La conservazione a norma dei documenti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La conservazione a norma dei documenti"

Transcript

1 Progetto grafico: PRC Roma Questa guida è stata realizzata grazie al contributo di Intesa Spa e IBM Group. Le guide di questa collana sono supervisionate da un gruppo di esperti di imprese e associazioni del sistema Confindustria, partner del Progetto IxI: Between SpA, Confindustria Servizi Innovativi e Tecnolgici, Eds Italia, Gruppo Spee, Hewlett Packard Italiana, Microsoft, Telecom Italia SpA. Suggerimenti per migliorare l utilità di queste guide e per indicare altri argomenti da approfondire sono più che benvenuti: La conservazione a norma dei documenti IMPRESE X INNOVAZIONE

2 SCENARIO DI MERCATO Una delle principali sfide delle imprese oggi sta nel dover gestire grandi quantità di documenti, rendendo disponibili a tutti gli attori aziendali, dai dipendenti ai partner, dai fornitori ai clienti, informazioni corrette e aggiornate in tempi brevi. Da circa vent anni, i documenti elettronici sono utilizzati nelle aziende principalmente per produrre la documentazione amministrativa interna, tecnica e commerciale, mentre i documenti con valore legale e fiscale vengono prevalentemente stampati e conservati su carta. La gestione documentale tradizionale basata su processi manuali causa inefficienze in tutte le fasi del ciclo di vita del documento. Come riportato nel Libro Bianco sulla dematerializzazione della documentazione amministrativa, pubblicato nel 2006 dal CNIPA (Centro Nazionale per Informatica nella Pubblica Amministrazione), si stima che la gestione documentale valga oltre il 2% del PIL; nel corso del 2004 il settore pubblico ha prodotto per le sole Amministrazioni Centrali quasi 110 milioni di documenti, che hanno dato origine a 160 milioni di registrazioni di protocollo e 147 milioni di documenti archiviati. Il costo stimato di gestione, comprendente la trasmissione, la protocollazione, le copie e lo stoccaggio per conservazione dei documenti nelle PAC è superiore a 3 miliardi di euro. Le stime relative alle Pubbliche Amministrazioni Locali, anch esse limitate ai soli documenti protocollati, sono non inferiori a 1,5 miliardi di euro. Nel settore privato, le casistiche più studiate si riferiscono alla gestione delle fatture: in Italia ne vengono emesse 2,8 miliardi all anno (Relazione Cnel 2005), di cui quasi la metà destinate ad aziende. Il costo della gestione di ciascuna fattura, tra emissione e ricezione, è stimato in non meno di 7 euro; pertanto il valore complessivo sfiora i 10 miliardi di euro. La dematerializzazione del solo 10% dei documenti (cioè il loro riversamento su supporti digitali) potrebbe generare un risparmio di 3 miliardi di euro all anno. Gli avanzamenti tecnologici e la definizione di una normativa completa, per la quale l Italia si colloca all avanguardia in Europa, costituiscono una nuova grande opportuni- 1

3 2 tà anche per le piccole e medie imprese: per vincere la sfida, le aziende possono ora recuperare efficienza, adottando un sistema di gestione e conservazione elettronica dei documenti, in tempi brevi e a costi ridotti. A partire dall anno 2004, una serie di normative ha dato il via alla possibilità di dematerializzare i documenti cartacei, inclusi quelli validi ai fini legali e fiscali, consentendo, ad esempio, l utilizzo della fattura elettronica e la conservazione dei documenti amministrativi in maniera digitale. Normativa di riferimento Decreto PCM del 13 gennaio Regole tecniche per la formazione, la trasmissione, la conservazione, la duplicazione, la riproduzione e la validazione, anche temporale, dei documenti informatici. Decreto Ministero Economia e Finanze del 23/1/ Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai supporti informatici e alla loro riproduzione in diversi tipi di supporto. Decreto Legislativo n 52 del 20/2/ Attuazione della direttiva 2001/115/CE, che semplifica e armonizza le modalità di fatturazione in materia di IVA. Deliberazione CNIPA n 11/ Regole tecniche per la riproduzione e conservazione di documenti su supporto ottico idoneo a garantire la conformità dei documenti agli originali. Circolare Agenzia delle Entrate n 45 del 19/10/2005 Chiarimenti in merito alle modalità di emissione, invio e ricezione della fattura elettronica e LA CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA La conservazione sostitutiva o a norma è un sistema che consente di generare e mantenere un archivio elettronico di documenti, validi ai fini legali o fiscali, che conservano la propria validità probatoria anche quando gli originali (cartacei o creati in digitale) vengono distrutti. Per ciò che concerne il tema dell archiviazione, bisogna distinguere due macro aree: L archiviazione digitale: si tratta del pro- della sua conservazione. Circolare Agenzia delle Entrate n 36/E del 6/12/ Aggiornamento del Decreto Ministeriale 23/1/2004. Autorizzazione a conservare i documenti validi ai fini fiscali su supporto elettronico o digitale, sostituendo l obbligo della sola conservazione su supporto cartaceo. Le imprese interessate alla dematerializzazione della documentazione fiscale possono quindi scegliere di continuare a conservare nelle modalità tradizionali le fatture emesse e/o ricevute nel formato analogico e iniziare con la conservazione in modalità informatica di quelle elettroniche (attive e/o passive), attraverso una numerazione progressiva e con l annotazione in registri sezionali. Risoluzione Agenzia delle Entrate N. 161/E del 9/7/2007 Risoluzione Agenzia delle Entrate N. 14/E del 21/1/ Interpretazioni della norma sulla base di specifici interpelli, divenute parte integranti della normativa stessa. cesso di memorizzazione, su qualsiasi supporto idoneo, di documenti digitali, anche informatici, identificati in maniera univoca mediante un codice di riferimento. Questo processo è antecedente a quello della conservazione. La conservazione digitale: è il processo effettuato secondo le modalità previste dalla Deliberazione 42/2001, finalizzato a rendere non deteriorabile (e quindi disponibile nel tempo), in tutta la sua integrità e autenticità, un documento. Viene sempre generato da documenti digitali, opportunamente differenziati per la loro tipologia d origine (digitali, analogici unici e non unici). I documenti oggetto dei processi di archiviazione e conservazione possono essere Documenti informatici, Documenti analogici originali unici e non unici. Documenti informatici sottoscritti Si tratta di documenti emessi in formato elettronico (quali ad esempio la fattura elettronica), che seguono processi di trasmissione e di acquisizione elettronica. I documenti informatici rilevanti ai fini tributari : hanno la forma di documenti statici non modificabili; sono emessi con l apposizione della firma digitale e del riferimento temporale; sono resi leggibili e disponibili su supporto cartaceo e informatico. Per sua stessa natura, il documento informatico, essendo fatto di bit, non è soggetto a una distinzione fra copia e originale. Le modalità di conservazione dei documenti informatici rilevanti ai fini tributari sono regolamentate dal D.M. EF 23 gennaio 2004 e dalla Deliberazione CNIPA n 11/2004. I documenti informatici da conservare, con validità 3

4 4 legale, presentano le seguenti caratteristiche: Integrità: garanzia che il documento non è stato manomesso dopo la sottoscrizione. Autenticità: garanzia dell identità di chi firma. Non ripudio: l autore non può disconoscere il documento firmato. Valore legale: il documento elettronico sottoscritto digitalmente ha lo stesso valore legale di un documento cartaceo sottoscritto con firma autografa. Un documento firmato digitalmente ha solitamente un estensione.p7m Documenti analogici originali unici e non unici Il documento analogico viene comunemente distinto in originale e in copia. Sia CNIPA che il D.M. 23 gennaio 2004 ne danno ulteriore definizione : il documento analogico si distingue in originale e copia ed è formato utilizzando una grandezza fisica che assume valori continui, come le tracce su carta, le immagini su film, le magnetizzazioni su nastro; il documento analogico originale è un documento analogico che può essere unico e non unico se, in questo secondo caso, sia possibile risalire al suo contenuto attraverso altre scritture o documenti di cui sia obbligatoria la conservazione, anche in possesso di terzi. I documenti analogici non unici, quali, ad esempio, fatture cartacee, registri Iva o giornali bollati, vengono emessi da un soggetto mittente, che ha l obbligo di conservarne copia, e ricevuti da un soggetto destinatario, che è tenuto a conservare il documento stesso come originale. La copia di un documento analogico unico (ad esempio assegni bancari o polizze autografe), affinché sia valida da esibire ai fini tributari e fiscali, deve essere autenticata da un pubblico ufficiale. È importante evidenziare come il decreto legge anti-crisi (articolo 16, comma 12 del Dl 185/2008) riduca notevolmente le ipotesi in cui è necessario l intervento del pubblico ufficiale o del notaio per trasformare a tutti gli effetti di legge un documento analogico originale in uno informatico. Ecco di seguito il testo esatto. I commi 4 e 5 dell articolo 23 del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, recante Codice dell amministrazione digitale, sono sostituiti dai seguenti: 4. Le copie su supporto informatico di qualsiasi tipologia di documenti analogici origi- nali, formati in origine su supporto cartaceo o su altro supporto non informatico, sostituiscono ad ogni effetto di legge gli originali da cui sono tratte se la loro conformità all originale è assicurata da chi lo detiene mediante l utilizzo della propria firma digitale e nel rispetto delle regole tecniche di cui all articolo Con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri possono essere individuate particolari tipologie di documenti analogici originali unici per le quali, in ragione di esigenze di natura pubblicistica, permane l obbligo della conservazione dell originale analogico oppure, in caso di conservazione ottica sostitutiva, la loro conformità all originale deve essere autenticata da un notaio o da altro pubblico ufficiale a ciò autorizzato, con dichiarazione da questi firmata digitalmente ed allegata al documento informatico. DOCUMENTI ANALOGICI ORIGINALI NON UNICI Fatture Ricevute fiscali Documenti di trasporto Libri (art c.c.) DOCUMENTI ANALOGICI ORIGINALI UNICI Libri sociali di cui all art. 2421: libro dei soci, libro delle obbligazioni, libro delle adunanze e delle deliberazioni del Cda, ecc. Contratti Titoli di credito (assegni, cambiali) Possiamo quindi ritenere molto limitati i casi in cui dovrà essere necessaria l autentica del Pubblico Ufficiale, che dovrà intervenire unicamente per alcuni documenti che saranno individuati con altro decreto del Presidente del Consiglio, quindi i documenti analogici unici citati nel seguito sono da intendersi a titolo di esempio e potranno variare a seguito dell emanazione di tale decreto. Quali documenti si possono conservare Nell ambito delle aziende, la conservazione sostitutiva può essere applicata sia alle fatture che a tutti gli altri documenti con valore legale o contrattuale quali: i libri fiscali, (libro giornale, libro magazzino, registri Iva), i documenti di trasporto, il libro Unico del lavoro, le pratiche di leasing, gli estratti conto e altri documenti bancari, ecc... DOCUMENTI INFORMATICI RILEVANTI AI FINI TRIBUTARI Fatture elettroniche Libro Unico del lavoro Libro giornale e libro degli inventari Scritture ausiliare contenenti elementi patrimoniali e reddituali. Scritture ausiliare di magazzino. Registro dei beni ammortizzabili. Bilancio d esercizio composto da stato patrimoniale, conto economico e nota integrativa. Registri prescritti ai fini Iva (registro degli acquisti, registro dei corrispettivi, registro delle fatture emesse). 5

5 I BENEFICI PER LE AZIENDE La gestione in ambiente informatico della mole di documentazione che quotidianamente le imprese producono offre grandi prospettive in termini di efficienza, efficacia e trasparenza e permette di abbattere gli sprechi e di moltiplicare i risparmi. Il quadro normativo alla base dei processi amministrativi totalmente digitali è sostanzialmente completo; le tecnologie per la redazione, firma, protocollazione, trasmissione e archiviazione dei documenti informatici sono adeguate; esistono già numerosi esempi che testimoniano il successo delle applicazioni. I vantaggi sono evidenti: eliminazione dei costi di stampa; eliminazione del tempo destinato all archiviazione e alle successive ricerche; recupero degli spazi destinati agli archivi; FIGURA 1 - SCHEMA DEL PROCESSO DI CONSERVAZIONE drastica riduzione dei costi relativi alla sicurezza della conservazione dei documenti; miglioramento della qualità e della disponibilità delle informazioni. La normativa consente inoltre alle aziende di delegare, completamente o in parte, il Documenti Conversione in pdf Firma del documento Controllo del documento processo di conservazione: un ulteriore vantaggio, che evita alle imprese di doversi dotare internamente di personale, processi e strutture costantemente aggiornate, affidando, invece, la gestione del processo ad una terza parte fidata, dotata delle caratteristiche per erogare i servizi richiesti dalla normativa (es. autorizzazione ad erogare firma digitale e marca temporale come Certification Authority). La terza parte fidata, responsabile della conservazione in outsourcing, segue il seguente processo (fig. 1): definizione dell archivio sostitutivo; ricezione da parte del cliente del flusso dei documenti da sottoporre al processo di conservazione a norma nei vari formati (analogici, informatici); acquisizione e memorizzazione dell immagine per i documenti analogici, eventuale conversione in formato statico non modificabile (es. PDF); apposizione della firma digitale e della marca temporale da parte del responsabile della conservazione; esecuzione del collaudo e di eventuali interventi correttivi; archiviazione del documento conservato; trasferimento dei documenti su supporti ottici di memorizzazione (CD, DVD), se richiesto; adempimenti fiscali periodici (es. generazione impronta annuale); collaudo periodico dell archivio sostitutivo. Ai vantaggi già evidenziati, si aggiunge la possibilità di un costante adeguamento alle evoluzioni tecnologiche e normative, garantito dal Responsabile della, che si occupa inoltre di espletare le pratiche periodiche con l Agenzia delle Entrate. FIGURA 2 - SCHEMA DEL PROCESSO DI CONSERVAZIONE A NORMA - RUOLI E ATTIVITÀ PUBBLICO UFFICIALE per doc. analogici unici e riversamenti sostitutivi Responsabile conservazione Riversamenti diretti/sostitutivi sostitutiva Sistema Informativo Cliente Marca temporale Masterizzazione Memorizzazione Archiviazione elettronica 6 Archivio cartaceo Documento consultabile su PC Archivio digitale Backup INTESA Documento analogico non unico Fatture cartacee Fatture telematiche Registro IVA Ricevute fiscali Giornale bollato Libri di cui all art.2214 c.c. (es. libro giornale) Documento analogico unico Polizze autografe Libro sociale (art c.c.) Contratti Titoli di credito (assegni, cambiali) Documento informatico sottoscritto Fattura elettronica Libro Unico del lavoro 7

6 8 IL PROCESSO DI CONSERVAZIONE Il processo di conservazione, in generale, è finalizzato a rendere un documento (sia informatico che analogico) non deteriorabile e, quindi, disponibile nel tempo in tutta la sua integrità e autenticità. Di seguito uno schema logico dei processi di archiviazione e conservazione, da cui si evidenziano 5 fasi di trattamento del documento: memorizzazione, archiviazione elettronica, conservazione sostitutiva, riversamento sostitutivo, esibizione. Il processo di conservazione avviene mediante le modalità di memorizzazione su supporto leggibile nel tempo di un documento in un formato statico e non modificabile (come da Delibera CNIPA 11/2004) Il processo di conservazione elettronica (...) prende avvio con la memorizzazione, su supporti ottici o altri idonei supporti, dei documenti ed eventualmente anche delle loro impronte (...) (nei casi di documenti informatici) o della relativa immagine (nei casi di documenti analogici) e termina, in entrambi i casi, con l apposizione della sottoscrizione elettronica e della marca temporale sull insieme dei documenti o su un evidenza informatica (ossia, una sequenza di bit oggetto di elaborazione informatica) contenente l impronta o le impronte dei documenti o di insiemi di essi (articoli 3, comma 2 e 4 del decreto). Decreto Ministeriale 23 gennaio 2004 (Roma, 6 dicembre 2006) e termina con la sottoscrizione elettronica (firma digitale) e l apposizione della marca temporale da parte del responsabile della conservazione. Dopo questa operazione, non è più necessario conservare la copia cartacea del documento. La conservazione deve essere effettuata con cadenza almeno quindicinale per le fatture elettroniche e annuale per i restanti documenti. Il processo può essere affidato, tutto o in parte, ad altri soggetti (pubblici o privati), che sono tenuti ad osservare quanto previsto dalla normativa in vigore e dalle sue evoluzioni. Il processo di conservazione può essere limitato a una o più tipologie di documenti e scritture analogici, purché sia assicurato l ordine cronologico e non vi sia soluzione di continuità per ogni periodo di imposta. LE FASI DEL PROCESSO DI CONSERVAZIONE Memorizzazione È il processo di acquisizione del documento, dipendente dal supporto originale di partenza del documento stesso (dai dispositivi di acquisizione ottica, ai sistemi di posta elettronica, ai fax server, ecc.) Archiviazione elettronica Si tratta del processo di memorizzazione, su qualsiasi supporto idoneo, di documenti digitali, anche informatici, univocamente identificati mediante un codice di riferimento (e, quindi, presenti in un sistema di gestione documentale). sostitutiva È il processo di conservazione digitale effettuato con le modalità previste dalla Deliberazione 42/2001, finalizzato a rendere FIGURA 3 - CONSERVAZIONE DI UN DOCUMENTO INFORMATICO Documento informatico sottoscritto Archiviazione elettronica Responsabile conservazione non deteriorabile (e, quindi, disponibile nel tempo), in tutta la sua integrità ed autenticità, un documento. Riversamento sostitutivo Prevede il trasferimento di uno o più documenti conservati da un supporto di memorizzazione ad un altro. Se non altera la rappresentazione digitale dei documenti, si definisce diretto, altrimenti viene definito sostitutivo. Il riversamento diretto è paragonabile al backup di un file, mentre quello sostitutivo consente l aggiornamento tecnologico dell archivio, quando non sia possibile o conveniente conservare il formato della rappresentazione digitale dei documenti. L esibizione è l operazione che consente di rintracciare, leggere, visualizzare (eventualmente anche per via telematica) un documento conservato e di ottenere l eventuale copia su supporto cartaceo. Riversamento sostitutivo sostitutiva Pubblico Ufficiale Marca temporale + firma digitale 9

7 GLI ATTORI DEL PROCESSO: IL RESPONSABILE DELLA CONSERVAZIONE La procedura di conservazione termina con l apposizione, da parte del responsabile della conservazione, della firma elettronica qualificata (sottoscrizione elettronica) e della marca temporale sul documento o sull insieme dei documenti, ovvero su un evidenza informatica contenente l impronta o le impronte dei documenti o di insieme di essi (articolo 3, comma 2 del decreto). Il procedimento di conservazione sostitutiva può essere affidato, in tutto o in parte, ad altri soggetti, pubblici o privati, i quali sono tenuti ad osservare quanto previsto dalla deliberazione (CNIPA 11/2004 art. 5, comma 3). Il Responsabile della conservazione ha il compito di svolgere le seguenti attività: FIGURA 4 - CONSERVAZIONE DI UN DOCUMENTO ANALOGICO NON UNICO Documento analogico non unico Memorizzazione 1. attestare il corretto svolgimento del processo di conservazione. Il responsabile definisce le caratteristiche e i requisiti del sistema di conservazione in funzione della tipologia dei documenti (analogici o informatici) da conservare, della quale tiene evidenza. Organizza conseguentemente il contenuto dei Responsabile conservazione Archiviazione elettronica Riversamento sostitutivo Marca temporale + firma digitale sostitutiva Pubblico Ufficiale supporti ottici e gestisce le procedure di sicurezza e di tracciabilità che ne garantiscono la corretta conservazione, anche per consentire l esibizione di ciascun documento conservato; 2. gestire il sistema nel suo complesso e garantire l accesso alle informazioni, archiviando e rendendo disponibili, relativamente ad ogni supporto di memorizzazione, le seguenti informazioni: descrizione del contenuto dell insieme dei documenti; estremi identificativi del responsabile della conservazione; estremi identificativi delle persone eventualmente delegate dal responsabile della conservazione, con indicazione dei compiti ad esse assegnati; indicazione delle copie di sicurezza; 3. verificare la corretta funzionalità del sistema e dei programmi utilizzati; 4. adottare le misure necessarie per la sicurezza fisica e logica del sistema preposto FIGURA 5 - CONSERVAZIONE DI UN DOCUMENTO ANALOGICO UNICO Documento analogico unico Memorizzazione al processo di conservazione sostitutiva e delle copie di sicurezza dei supporti di memorizzazione; 6. richiedere la presenza di un pubblico ufficiale, nei casi in cui sia previsto il suo intervento; 7. definire e documentare le procedure da rispettare per l apposizione della marca temporale; Responsabile conservazione Archiviazione elettronica Riversamento sostitutivo Marca temporale + firma digitale + Pubblico Ufficiale sostitutiva Pubblico Ufficiale 10 11

8 8. verificare periodicamente, con cadenza non superiore ai cinque anni, l effettiva leggibilità dei documenti conservati, provvedendo (se necessario) al riversamento diretto o sostitutivo del contenuto dei supporti. GLI ATTORI DEL PROCESSO: IL PUBBLICO UFFICIALE È una figura indispensabile per ultimare il processo di conservazione dei documenti analogici originali unici, nonché per effettuare il riversamento sostitutivo come indicato ai sensi dell articolo 3, comma 2 se il processo di riversamento sostitutivo ha per oggetto un documento informatico sottoscritto (art.10, commi 2, 3), è prevista l ulteriore apposizione del riferimento temporale e la sottoscrizione elettronica da parte del Pubblico Ufficiale. Il Pubblico Ufficiale attesta la conformità di quanto memorizzato al documento di origine; di conseguenza, deve obbligatoriamente partecipare al processo di: 1. conservazione elettronica di documenti analogici originali unici; 2. riversamento sostitutivo dei documenti. Hanno il ruolo di Pubblico Ufficiale il notaio, il cancelliere, il segretario comunale e il funzionario incaricato ad autenticare le copie dei documenti di cui ha in deposito gli originali. LA COMUNICAZIONE ALLE AGENZIE FISCALI Entro il mese successivo alla scadenza dei termini per la presentazione delle dichiarazioni tributarie, deve essere trasmessa alle competenti Agenzie fiscali l impronta dell archivio informatico oggetto della conser- FIGURA 6 - CONSERVAZIONE A NORMA DELLE FATTURE Flusso delle attività di fatturazione elettronica e conservazione a norma dei documenti Conversione formato fattura EIP: Electronic Invoice Presentment EIA: Electronic Invoice Acquisition Apposizione firma digitale e riferimento temporale Acquisizione fattura Emissione fattura e notifica Verifica fattura e integrazione contabile vazione, la relativa sottoscrizione elettronica e la marca temporale. Mediante un provvedimento in via di definizione, le Agenzie fiscali indicheranno gli ulteriori dati da comunicare unitamente a quelli precedenti e, di fatto, stabiliranno le regole di creazione dell impronta e le modalità di consegna. Le Agenzie stesse renderanno disponibile per via telematica la ricevuta della comunicazione effettuata e il relativo numero di protocollo. a norma di legge a norma di legge* FIGURA 7 - CONSERVAZIONE A NORMA DI SCRITTURE E REGISTRAZIONI CONTABILI CLIENTE Libro giornale Registro IVA Acquisti/Vendite Registro IVA Acquisti/Vendite CEE Mastro contabile Registro Liquidazione IVA Giornale magazzino Valorizzazione magazzino Registro tentata vendita Bilancio Bilancio CEE Libro cespiti Frontespizio INTRA CEE INDICI Anno, Periodo, Tipo Spool TXT PDF Adempimenti fiscali ed esibizione Adempimenti fiscali ed esibizione Ciclo attivo (EIP) Ciclo passivo (EIA) * Obbligatorio solo per fattura elettronica RESPONSABILE CONSERVAZIONE 1. Acquisizione documento 2. Normalizzazione (vs. PDF+indici) 3. Messa in conservazione 4. Creazione supporto INNOVAZIONE DIGITALE 12 13

9 CASE HISTORY: LA CONSERVAZIONE A NORMA DI BENNET Il Gruppo BENNET rappresenta uno degli operatori più importanti nell ambito della grande distribuzione organizzata del Nord Italia. Nasce nel 1964 a Como e dopo aver consolidato la sua presenza in maniera forte in Lombardia, si espande in Piemonte, in Emilia Romagna, in Veneto, in Friuli Venezia Giulia e in Liguria. La leadership del Gruppo è confermata dalla costante crescita degli ultimi anni: oltre dipendenti; 61 ipermercati in Italia, 44 gallerie commerciali con più di 800 negozi; un giro di affari di milioni di euro circa. Nell ottica di costante rinnovamento e miglioramento dell efficienza aziendale, BEN- NET aveva espresso l esigenza di: gestire in modo elettronico i documenti aziendali (ciclo attivo, ciclo passivo), organizzandoli secondo un flusso che ne consentisse la consultazione semplice ed immediata da parte di tutte le funzioni aziendali; archiviare e conservare a norma di legge la documentazione valida ai fini fiscali, creando un collegamento fra i documenti archiviati elettronicamente e il sistema gestionale. FIGURA 8 - IL PROGETTO BENNET: CONSERVAZIONE A NORMA, ARCHITETTURA LOGICA SISTEMA GESTIONALE BENNET Fatture clienti Libri contabili PDF/TIFF Fatture fornitori Bolle fornitori SAL/Fogli di lavoro Invio supporti ottici a BENNET Ricezione documenti a norma Generazione supporti ottici La soluzione adottata da BENNET ha previsto l adozione di un sistema di gestione elettronica dei documenti, basato su una piattaforma software installata presso la propria sede e l affidamento in outsourcing della conservazione a norma dei documenti a una terza parte fidata, che gestisce l archiviazione interfacciandola con il sistema gestionale aziendale. Il progetto ha previsto: L installazione della piattaforma di Gestione Documentale. La definizione della tipologia di documenti e dei flussi documentali. L interfacciamento della piattaforma di Gestione Documentale con il servizio di a norma. La formazione del personale tecnico e degli utenti del sistema. L avvio in esercizio della soluzione. L adozione della soluzione di conservazione a norma ha portato a BENNET i seguenti benefici: abbattimento dei costi di stampa e di archiviazione dei documenti; integrazione ciclo passivo con erp aziendale; costante adeguamento alle evoluzioni tecnologiche e normative, garantito dal Responsabile della in outsourcing; costi dipendenti dai volumi gestiti e dalla loro dinamica di crescita/riduzione; tempi di realizzazione ridotti. La case history di BENNET è tratta dal libro Dematerializzazione dei documenti contabili e fiscali di F. Campomori, edito da Il Sole 24 Ore (2006)

10 GLOSSARIO Archiviazione digitale Processo di memorizzazione, su un qualsiasi idoneo supporto, di documenti digitali, anche informatici, univocamente identificati mediante un codice di riferimento, antecedente all eventuale processo di conservazione. Documento analogico Documento formato utilizzando una grandezza fisica che assume valori continui, come le tracce su carta (esempio: documenti cartacei), come le immagini su film (esempio: pellicole mediche, microfiche, microfilm), come le magnetizzazioni su nastro (esempio: cassette e nastri magnetici audio e video). Si distingue in documento originale e copia. Documento analogico originale Documento analogico che può essere unico oppure non unico se, in questo secondo caso, sia possibile risalire al suo contenuto attraverso altre scritture o documenti di cui sia obbligatoria la conservazione, anche in possesso di terzi. Documento digitale Testi, immagini, dati strutturati, disegni, programmi, filmati formati tramite una grandezza fisica che assume valori binari, ottenuti attraverso un processo di elaborazione elettronica, di cui sia identificabile l origine. Documento informatico Documento digitale sottoscritto con firma digitale ai sensi dell articolo 8 del Testo unico approvato con decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 e del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 febbraio 1999 e successive modificazioni. Operazione che consente di visualizzare un documento conservato e di ottenerne copia Riversamento diretto Processo che trasferisce uno o più documenti conservati da un supporto ottico di memorizzazione ad un altro, non alterando la loro rappresentazione digitale. Per tale processo non sono previste particolari modalità. Riversamento sostitutivo Processo che trasferisce uno o più documenti conservati da un supporto ottico di memorizzazione ad un altro, modificando la loro rappresentazione digitale. Per tale processo sono previste le modalità descritte nell articolo 3, comma 2, e nell articolo 4, comma 4, della presente deliberazione. 16

La conservazione sostitutiva dei documenti

La conservazione sostitutiva dei documenti Conservazione dei documenti 1/3 La conservazione sostitutiva dei documenti Corso di Informatica giuridica a.a. 2005-2006 I documenti degli archivi, le scritture contabili, la corrispondenza e gli atti,

Dettagli

Conservazione sostitutiva di documenti tributari e fatturazione elettronica

Conservazione sostitutiva di documenti tributari e fatturazione elettronica Padova 20 febbraio 2007 Conservazione sostitutiva di documenti tributari e fatturazione elettronica Umberto Zanini Dottore Commercialista e Revisore Contabile in Modena Tel.059/2929777/2929483 Fax 059/2926210

Dettagli

Autorità per l'informatica nella pubblica amministrazione Deliberazione n. 42/2001

Autorità per l'informatica nella pubblica amministrazione Deliberazione n. 42/2001 Autorità per l'informatica nella pubblica amministrazione Deliberazione n. 42/2001 Regole tecniche per la riproduzione e conservazione di documenti su supporto ottico idoneo a garantire la conformità dei

Dettagli

La tenuta e la conservazione delle scritture contabili con modalità informatiche: regole e novità

La tenuta e la conservazione delle scritture contabili con modalità informatiche: regole e novità Focus di pratica professionale di Luca Signorini La tenuta e la conservazione delle scritture contabili con modalità informatiche: regole e novità Introduzione Da tempo l informatica costituisce parte

Dettagli

Di cosa stiamo parlando?

Di cosa stiamo parlando? Genova, 17 novembre 2010 Di cosa stiamo parlando?..del passaggio culturale, sociologico, economico e, quindi, giuridico da un documento pesante e statico ad un documento dinamico, che si condivide e che

Dettagli

La conservazione elettronica dei documenti nell attuale scenario normativo Norme, regole, esempi concreti. Relatore : Mautino Luisella

La conservazione elettronica dei documenti nell attuale scenario normativo Norme, regole, esempi concreti. Relatore : Mautino Luisella La conservazione elettronica dei documenti nell attuale scenario normativo Norme, regole, esempi concreti Relatore : Mautino Luisella INDICE Quadro normativo vigente Documenti da archiviare definizioni

Dettagli

ARCHIVIAZIONE E. Obblighi & Opportunità. 8 Gennaio 2010

ARCHIVIAZIONE E. Obblighi & Opportunità. 8 Gennaio 2010 ARCHIVIAZIONE E CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA Obblighi & Opportunità 8 Gennaio 2010 Conservazione di documenti dal 2000 al 2006 2 MEMORIZZAZIONE, ARCHIVIAZIONE, CONSERVAZIONE 3 COSA SERVE 4 DOCUMENTO INFORMATICO

Dettagli

White Paper. Per informazioni puoi rivolgerti presso l Agenzia:

White Paper. Per informazioni puoi rivolgerti presso l Agenzia: White Paper Per informazioni puoi rivolgerti presso l Agenzia: Pagina 2 di 12 Versione 2.0 Sommario Per informazioni puoi rivolgerti presso l Agenzia:... 1... 1 White Paper... 1 1. Introduzione... 3 2.

Dettagli

Fatturazione elettronica adempimento degli obblighi fiscali e tenuta delle scritture contabili mediante strumenti digitali

Fatturazione elettronica adempimento degli obblighi fiscali e tenuta delle scritture contabili mediante strumenti digitali Fatturazione elettronica adempimento degli obblighi fiscali e tenuta delle scritture contabili mediante strumenti digitali Milano, 4 giugno 2004 Avv. Luigi Neirotti Studio Legale Tributario - EYLaw 1 Normativa

Dettagli

Appare evidente come l innovazione tecnologica

Appare evidente come l innovazione tecnologica ICT E DIRITTO Rubrica a cura di Antonio Piva, David D Agostini Scopo di questa rubrica è di illustrare al lettore, in brevi articoli, le tematiche giuridiche più significative del settore ICT: dalla tutela

Dettagli

SCHEMA DI DELIBERAZIONE

SCHEMA DI DELIBERAZIONE Allegato al verbale dell'adunanza AIPA del 17 ottobre 2001 SCHEMA DI DELIBERAZIONE Regole tecniche per la riproduzione e conservazione di documenti su supporto ottico idoneo a garantire la conformità dei

Dettagli

DELIBERAZIONE 19 febbraio 2004

DELIBERAZIONE 19 febbraio 2004 DELIBERAZIONE 19 febbraio 2004 Regole tecniche per la riproduzione e conservazione di documenti su supporto ottico idoneo a garantire la - Art. 6, commi 1 e 2, del testo unico delle disposizioni legislative

Dettagli

SCHEDA DEL CORSO Titolo: Descrizione: competenze giuridiche e fiscali da un lato, tecniche ed organizzative dall altro.

SCHEDA DEL CORSO Titolo: Descrizione: competenze giuridiche e fiscali da un lato, tecniche ed organizzative dall altro. SCHEDA DEL CORSO Titolo: La gestione elettronica e la dematerializzazione dei documenti. Il Responsabile della La normativa, l operatività nelle aziende e negli studi professionali. Come sfruttare queste

Dettagli

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA ASL 2 LIGURIA Savona, 23 Settembre 2008 CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA prof. avv. Benedetto Santacroce Santacroce-Procida-Fruscione 1 CM 45/E/2005 Delibera CNIPA 11/2004 MEMORIZZAZIONE ARCHIVIAZIONE ELETTRONICA

Dettagli

Conservazione delle fatture su supporto informatico: le regole da seguire

Conservazione delle fatture su supporto informatico: le regole da seguire Fattura elettronica Conservazione delle fatture su supporto informatico: le regole da seguire di Francesco Scopacasa Codice civile Normativa tributaria Validità fiscale La possibilità di conservare su

Dettagli

programma di informatica e sistemi informativi

programma di informatica e sistemi informativi programma di informatica e sistemi informativi Catania, 18 giugno 2008 1 Programma per gli esami di abilitazione nozioni di base di informatica: bit, Byte, Ram, Rom, linguaggi di programmazione, funzionamento

Dettagli

Professionisti ed imprese: strumenti per competere meglio N. 1 2007 Sistema Centro Studi Castelli

Professionisti ed imprese: strumenti per competere meglio N. 1 2007 Sistema Centro Studi Castelli Soluzioni per la gestione d impresa Anno II N 1/2007 Periodico trimestrale Professionisti ed imprese: strumenti per competere meglio N. 1 2007 Rivista on line Sistema Centro Studi Castelli SOMMARIO SCHEMA

Dettagli

Supporto On Line Allegato FAQ LA CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA

Supporto On Line Allegato FAQ LA CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-8ADG2Y82888 Data ultima modifica 20/10/2010 Prodotto ARKmanager Client Modulo Conservazione sostitutiva Oggetto: Conservazione sostitutiva Chiarimenti normativi

Dettagli

APPENDICE DI AGGIORNAMENTO

APPENDICE DI AGGIORNAMENTO FINANZE & LAVORO GRUPPO EDITORIALE ESSELIBRI SIMONE APPENDICE DI AGGIORNAMENTO AL VOLUME FL229 EDIZIONE/2003 I LIBRI CONTABILI E FISCALI Tenuta, aggiornamento e conservazione Tale appendice è scaricabile

Dettagli

C.C.I.A.A. DI PADOVA 29 NOVEMBRE 2011 LA DEMATERIALIZZAZIONE DEI LIBRI CONTABILI

C.C.I.A.A. DI PADOVA 29 NOVEMBRE 2011 LA DEMATERIALIZZAZIONE DEI LIBRI CONTABILI C.C.I.A.A. DI PADOVA 29 NOVEMBRE 2011 LA DEMATERIALIZZAZIONE DEI LIBRI CONTABILI GLI ARGOMENTI DI OGGI Processi e definizioni Informatiche Normative Dematerializzazione di documenti e scritture Nella gestione

Dettagli

OGGETTO: Conservazione elettronica. Istanza di interpello 2007 Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212.

OGGETTO: Conservazione elettronica. Istanza di interpello 2007 Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso RISOLUZIONE N. 14/E Roma, 21 gennaio 2008 OGGETTO: Conservazione elettronica. Istanza di interpello 2007 Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Con l interpello

Dettagli

DAMIANO ADRIANI Dottore Commercialista

DAMIANO ADRIANI Dottore Commercialista 1/5 OGGETTO CONSERVAZIONE DELLE FATTURE ELETTRONICHE (DOCUMENTI INFORMATICI) CLASSIFICAZIONE DT IVA FATTURAZIONE ELETTRONICA 20.020.021 RIFERIMENTI NORMATIVI ART. 1 CO. 209-214 L. 24.12.2007 N. 244 (LEGGE

Dettagli

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE D.M. 23 gennaio 2004: Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione in diversi tipi di supporto. (Pubblicato nella G.U. n. 27 del 3 febbraio

Dettagli

(G.U. 3 febbraio 2004, n. 27) IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

(G.U. 3 febbraio 2004, n. 27) IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 23 gennaio 2004 Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione in diversi tipi di (G.U. 3 febbraio 2004, n. 27) IL MINISTRO DELL'ECONOMIA

Dettagli

Digitalizzazione dei Documenti. Il software Archidigi.

Digitalizzazione dei Documenti. Il software Archidigi. www.opendotcom.it 1 Digitalizzazione dei Documenti. Il software Archidigi. Innovazione dei processi e quadro normativo di riferimento. Dott. Fabio Aimar Dott. Francesco Cappello 2 Premessa L aumento delle

Dettagli

La conservazione digitale nello studio professionale

La conservazione digitale nello studio professionale La conservazione digitale nello studio professionale 20.10.2015 Relatore: Dott. Fabrizio Scossa Lodovico OPEN Dot Com Spa Fattura P.A. Facile Pag. 1 FONTI NORMATIVE Codice Civile: artt. da 2214 a 2220

Dettagli

LA VERIFICA FISCALE SUI DOCUMENTI INFORMATICI. 16 gennaio 2009

LA VERIFICA FISCALE SUI DOCUMENTI INFORMATICI. 16 gennaio 2009 LA VERIFICA FISCALE SUI DOCUMENTI INFORMATICI 16 gennaio 2009 Premessa La dematerializzazione dei documenti: esigenze comuni alle imprese e all Amministrazione Finanziaria; DM 23/01/2004; Delibera CNIPA

Dettagli

La fattura elettronica e la conservazione sostitutiva Prospettive per imprese e professionisti

La fattura elettronica e la conservazione sostitutiva Prospettive per imprese e professionisti Cerreto Guidi 27 luglio 2011 La fattura elettronica e la conservazione sostitutiva Prospettive per imprese e professionisti Umberto Zanini Dottore Commercialista e Revisore Contabile www.umbertozanini.it

Dettagli

La conservazione sostitutiva delle fatture elettroniche ed analogiche

La conservazione sostitutiva delle fatture elettroniche ed analogiche Articolo pubblicato sulla rivista tributaria L IVA n.5/2006 -Wolters Kluver Italia Srl La conservazione sostitutiva delle fatture elettroniche ed analogiche Dott.Giorgio Confente Agenzia delle Entrate

Dettagli

LA SMATERIALIZZAZIONE DEI DOCUMENTI FISCALI

LA SMATERIALIZZAZIONE DEI DOCUMENTI FISCALI PRESENTA LA SMATERIALIZZAZIONE DEI DOCUMENTI FISCALI CONSERVAZIONE ELETTRONICA: LA NORMATIVA Ai fini tributari, l emissione, la conservazione e l esibizione di documenti sotto forma di documenti informatici,

Dettagli

Notizie e aggiornamenti normativi che riguardano la dematerializzazione e l archiviazione elettronica dei documenti.

Notizie e aggiornamenti normativi che riguardano la dematerializzazione e l archiviazione elettronica dei documenti. Studio TEOREMA SERVIZI di A. Drappero News di aggiornamento Agenda per l Italia digitale Archiviazione conservativa dei Modelli 770 software dedicato I punti di forza: a) Unica installazione in grado di

Dettagli

L'ARCHIVIO DIGITALE. Normativa di Settore CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA. Docente: Massimo Farina. http://www.massimofarina.it. massimo@massimofarina.

L'ARCHIVIO DIGITALE. Normativa di Settore CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA. Docente: Massimo Farina. http://www.massimofarina.it. massimo@massimofarina. 1 L'ARCHIVIO DIGITALE Normativa di Settore CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA Docente: http:// massimo@massimofarina.it La conservazione sostitutiva dei documenti 2 LA CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DEI DOCUMENTI Definizione

Dettagli

PER ENTRAMBE LE TIPOLOGIE

PER ENTRAMBE LE TIPOLOGIE PER ENTRAMBE LE TIPOLOGIE RESI LEGGIBILI NEL TEMPO IN ORDINE CRONOLOGICO NON CRITTOGRAFATI RICERCABILI OMOGENEITA PER PERIODO D IMPOSTA ESIBIZIONE & MEMORIZZAZIONE CONSERVAZIONE RESPONSABILE DELLA CONSERVAZIONE

Dettagli

Il tempo che il personale d ufficio dedica ai documenti (Gartner) continua ad aumentare per un 40-60% è speso in attività a basso valore aggiunto

Il tempo che il personale d ufficio dedica ai documenti (Gartner) continua ad aumentare per un 40-60% è speso in attività a basso valore aggiunto Corso Z-Web DMS Oltre il 70% delle informazioni aziendali sono destrutturate in formati e supporti vari (carta, fax, mail, pdf) altre stime arrivano al 90% La gestione dei documenti cartacei assorbe (Week.it)

Dettagli

La conservazione della fattura elettronica e della pec

La conservazione della fattura elettronica e della pec Confindustria Firenze 17 luglio 2014 La conservazione della fattura elettronica e della pec Relatore Avv. Chiara Fantini Of Counsel Studio Legale Frediani - Partner DI & P Srl Indice Quadro normativo in

Dettagli

ASPETTI LEGALI PER LA TRASMISSIONE E CONSERVAZIONE DELLA FATTURA ELETTRONICA

ASPETTI LEGALI PER LA TRASMISSIONE E CONSERVAZIONE DELLA FATTURA ELETTRONICA ROMA, 14 OTTOBRE 2005 ASPETTI LEGALI PER LA TRASMISSIONE E CONSERVAZIONE DELLA FATTURA ELETTRONICA Prof. Avv. Benedetto Santacroce IL PUNTO NORMATIVO FATTURAZIONE ELETTRONICA Direttiva 2001/115/CE Stabilisce

Dettagli

DOCUMENTI INFORMATICI CONSERVAZIONE e RIPRODUZIONE ai FINI degli OBBLIGHI FISCALI

DOCUMENTI INFORMATICI CONSERVAZIONE e RIPRODUZIONE ai FINI degli OBBLIGHI FISCALI Circolare informativa per la clientela Settembre Nr. 2 DOCUMENTI INFORMATICI CONSERVAZIONE e RIPRODUZIONE ai FINI degli OBBLIGHI FISCALI In questa Circolare 1. Codice dell amministrazione digitale 2. Modifiche

Dettagli

LA DEMATERIALIZZAZIONE DEI DOCUMENTI FISCALMENTE RILEVANTI

LA DEMATERIALIZZAZIONE DEI DOCUMENTI FISCALMENTE RILEVANTI LA DEMATERIALIZZAZIONE DEI DOCUMENTI FISCALMENTE RILEVANTI A cura di Mario Carmelo Piancaldini Agenzia delle entrate - Direzione Centrale Accertamento Settore Analisi e Strategie Torino 27 novembre 2012

Dettagli

1997-2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009

1997-2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 Cronologia della normativa di riferimento DPR 513-97 Regolamento per la modalità di formazione, archiviazione e trasmissione di documenti DPCM 8/2/99 Regole tecniche sulla materia Circolare AIPA n24, 19/06/2000

Dettagli

La fattura elettronica

La fattura elettronica La fattura elettronica L. 69 del 2009 art. 32 Eliminazione degli sprechi relativi al mantenimento di documenti in forma cartacea Dal 1 gennaio 2010 Pubblicazione sui siti web con effetti legali..salvo

Dettagli

Vantaggi della conservazione sostitutiva dei documenti rilevanti ai fini fiscali

Vantaggi della conservazione sostitutiva dei documenti rilevanti ai fini fiscali Vantaggi della conservazione sostitutiva dei documenti rilevanti ai fini fiscali 1 Libri contabili tenuti in forma cartacea Libri contabili tenuti con sistemi meccanografici Libri contabili elettronici

Dettagli

Datagraf Servizi S.r.l.

Datagraf Servizi S.r.l. Datagraf Servizi S.r.l. La Conservazione Sostitutiva dei documenti rilevanti ai fini tributari e.non Addio alla carta. Oggi è possibile gestire e conservare in modo completamente informatizzato documenti

Dettagli

La Conservazione Sostitutiva dei Libri Contabili alla luce delle novità normative. Relatore Avv. Valentina Frediani

La Conservazione Sostitutiva dei Libri Contabili alla luce delle novità normative. Relatore Avv. Valentina Frediani La Conservazione Sostitutiva dei Libri Contabili alla luce delle novità normative Relatore Avv. Valentina Frediani 2 La conservazione elettronica dei documenti e le formalità da rispettare L argomento

Dettagli

GUIDA ALLA SOSTITUTIVA. i Quaderni di Adiuto. Adiuto è un progetto

GUIDA ALLA SOSTITUTIVA. i Quaderni di Adiuto. Adiuto è un progetto i Quaderni di Adiuto GUIDA ALLA CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA cultura e tecnologia I prodotti e i marchi Adiuto sono di proprietà esclusiva di JM Consulting. Altri marchi o nomi di prodotti citati sono di

Dettagli

SERVIZIO DI CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA LIBRI FISCALI OBBLIGATORI

SERVIZIO DI CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA LIBRI FISCALI OBBLIGATORI SERVIZIO DI CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA LIBRI FISCALI OBBLIGATORI Nell ambito della propria gamma di soluzioni di gestione documentale e conservazione sostitutiva DeltaDator propone un innovativo servizio

Dettagli

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DEI DOCUMENTI TRIBUTARI: ANALISI E CONTROLLO

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DEI DOCUMENTI TRIBUTARI: ANALISI E CONTROLLO CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DEI DOCUMENTI TRIBUTARI: ANALISI E CONTROLLO a cura del Ten.Col. t.st Gaetano Cutarelli Comandante del I Gruppo Tutela Entrate del Nucleo Polizia Tributaria Torino della Guardia

Dettagli

SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA

SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA Firma digitale e conservazione sostitutiva Gabriele Faggioli MIP Politecnico Milano Milano, 18 gennaio 2007 Aspetti introduttivi L evoluzione e la diffusione delle

Dettagli

Informazioni Generali

Informazioni Generali Information Technology Solutions Scheda tecnica Rev. 10/11/2014 Sede legale: Via Conciliazione 90 46100 Mantova (Italy) Sede operativa: Cisa 146/B 46034 Borgo Virgilio (MN) P.Iva / C.Fisc. e Registro Imprese

Dettagli

digitale della documentazione

digitale della documentazione I controlli fiscali alle aziendeche adottanola conservazione digitale della documentazione Verifica della corrispondenza fra l impronta dell archivio inviata all Agenzia delle Entrate e quella riscontrata

Dettagli

Il commercialista del XXI secolo

Il commercialista del XXI secolo Il commercialista del XXI secolo La conservazione dei documenti con rilevanza ai fini tributari Palmi (RC), 23 gennaio 2009 Partiamo da un presupposto ===== 2 ===== La tenuta delle scritture contabili

Dettagli

Il mondo Unappa è complesso! Ma esiste la soluzione per rendere il potenziale una fattibile realtà

Il mondo Unappa è complesso! Ma esiste la soluzione per rendere il potenziale una fattibile realtà Conservazione digitale delle scritture contabili Il mondo Unappa è complesso! Ma esiste la soluzione per rendere il potenziale una fattibile realtà RESPONSABILE PRIVACY CONSERVAZIONE UNAPPA STATUTO ARTICOLO

Dettagli

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DEI DOCUMENTI TRIBUTARI: NOVITÀ

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DEI DOCUMENTI TRIBUTARI: NOVITÀ CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DEI DOCUMENTI TRIBUTARI: NOVITÀ a cura del Col. t.st Danilo PETRUCELLI Comandante del Nucleo PT Torino Guardia di Finanza Politecnico di Torino, 25 novembre 2011 Sviluppo tecnologico

Dettagli

Indice. 2. Conservazione digitale a Norma: requisiti e tempistiche ------------------------------------------------------------- 11

Indice. 2. Conservazione digitale a Norma: requisiti e tempistiche ------------------------------------------------------------- 11 1 2 Indice 1.1 Cos è la Conservazione digitale a Norma? --------------------------------------------------------------------------------------------- 6 1.2 Quali sono le condizioni da rispettare, indipendentemente

Dettagli

La fatturazione elettronica

La fatturazione elettronica La fatturazione elettronica Corso Nuove tecnologie e diritto a.a. 2007/2008 Claudia Cevenini claudia.cevenini@unibo.it D.Lgs. 20 febbraio 2004, n. 52 Attuazione della direttiva 2001/115/CE che semplifica

Dettagli

Consiglio Nazionale del Notariato

Consiglio Nazionale del Notariato Tipo del sistema di Conservazione a Norma del Manuale Operativo del sistema di Conservazione a Norma del Prima versione. Pagina 1 di 16 Tipo del sistema di Conservazione a Norma del 1 INTRODUZIONE 1.1

Dettagli

La fattura elettronica per il dottore commercialista

La fattura elettronica per il dottore commercialista S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO IL PUNTO SULLA FATTURA ELETTRONICA La fattura elettronica per il dottore commercialista DANIELE TUMIETTO 8 Marzo 2013 - Ordine dei Dottori Commercialisti

Dettagli

RISOLUZIONE N. 195/E. Con l'interpello specificato in oggetto, concernente l'interpretazione del DM 23/01/2004, è stato esposto il seguente QUESITO

RISOLUZIONE N. 195/E. Con l'interpello specificato in oggetto, concernente l'interpretazione del DM 23/01/2004, è stato esposto il seguente QUESITO RISOLUZIONE N. 195/E Roma, 30 luglio 2009 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO: Interpello ai sensi dell articolo 11 della legge n. 212 del 2000 D.M. 23 gennaio 2004 conservazione sostitutiva

Dettagli

Quaderni. La fattura elettronica. Modelli normativi della gestione elettronica delle fatture. La trasmissione telematica delle fatture

Quaderni. La fattura elettronica. Modelli normativi della gestione elettronica delle fatture. La trasmissione telematica delle fatture 06 24 LUGLIO 2009 APPUNTI DIGITALI Quaderni La fattura Contenuti: La trasmissione telematica delle fatture La fatturazione Lo scambio dati via EDI Quando la fattura si considera emessa Fattura e Pubblica

Dettagli

La Fattura Elettronica

La Fattura Elettronica La Fattura Elettronica 16 gennaio 2009 Gabriele Saraceno Agenzia delle Entrate Direzione Regionale Toscana Ufficio Controlli Fiscali Normativa e prassi di riferimento D.Lgs. 20 febbraio 2004 n. 52 D.P.R.

Dettagli

Fondazione Luca Pacioli

Fondazione Luca Pacioli Fondazione Luca Pacioli TENUTA E CONSERVAZIONE DELLE SCRITTURE CONTABILI CON MODALITA INFORMATICHE Documento n. 27 del 24 ottobre 2005 CIRCOLARE Via G. Paisiello, 24 00198 Roma tel.: 06/85.440.1 (fax 06/85.440.223)

Dettagli

dei documenti fiscali

dei documenti fiscali Archiviazione e conservazione dei documenti fiscali OPPORTUNITÀ PER GLI STUDI E LA CLIENTELA LaMagna Carta Srl PADOVA 1 IL DOCUMENTO Qualunque oggetto materiale che possa essere utilizzato a scopo di studio,

Dettagli

Il Nuovo Codice dell Amministrazione Digitale: opportunità per i cittadini, adempimenti per le amministrazioni Napoli, 28 aprile 2011

Il Nuovo Codice dell Amministrazione Digitale: opportunità per i cittadini, adempimenti per le amministrazioni Napoli, 28 aprile 2011 Il Nuovo Codice dell Amministrazione Digitale: opportunità per i cittadini, adempimenti per le amministrazioni Napoli, 28 aprile 2011 IL DOCUMENTO INFORMATICO E LA SUA GESTIONE Enrica Massella Ducci Teri

Dettagli

IL SISTEMA DI GESTIONE ELETTRONICA DOCUMENTALE E LA CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA

IL SISTEMA DI GESTIONE ELETTRONICA DOCUMENTALE E LA CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA IL SISTEMA DI GESTIONE ELETTRONICA DOCUMENTALE E LA CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA soluzioni per l applicazione negli studi per Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Introduzione Questa sessione formativa

Dettagli

LA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI

LA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI LA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI La conservazione dei documenti è una procedura legale/informatica, normata dalla legge italiana, che permette di dare validità legale nel tempo ai documenti informatici.

Dettagli

Documenti informatici, efficacia probatoria, identità digitale e crimini informatici

Documenti informatici, efficacia probatoria, identità digitale e crimini informatici Documenti informatici, efficacia probatoria, identità digitale e crimini informatici Guido Scorza gscorza@guidoscorza.it www.guidoscorza.it Se dopo oltre dieci anni di firme e documenti informatici siamo

Dettagli

Decreto anticrisi: ulteriore spinta alla dematerializzazione dei documenti

Decreto anticrisi: ulteriore spinta alla dematerializzazione dei documenti Focus di pratica professionale di Marco Thione Decreto anticrisi: ulteriore spinta alla dematerializzazione dei documenti Considerazioni introduttive: la dematerializzazione come opportunità La cosiddetta

Dettagli

Posta Elettronica Certificata obbligo e opportunità per le Imprese e la PA

Posta Elettronica Certificata obbligo e opportunità per le Imprese e la PA Posta Elettronica Certificata obbligo e opportunità per le Imprese e la PA Belluno 28 gennaio 2014 www.feinar.it PEC: Posta Elettronica Certificata Che cos'è e come funziona la PEC 3 PEC: Posta Elettronica

Dettagli

Normativa di riferimento

Normativa di riferimento Normativa di riferimento 1 Evoluzione della normativa Nel Art. CP 491-bis doc. informatico del C.P. =supporto L. contenente 547 una «res» come 23/12/1993 il documento L 547 23/12/1993 Legge semplificazione

Dettagli

Confindustria Genova: Club Finanza d Impresa Incontro del 19 ottobre 2012. Studio Bolla Quaglia & Associati Genova Milano

Confindustria Genova: Club Finanza d Impresa Incontro del 19 ottobre 2012. Studio Bolla Quaglia & Associati Genova Milano - attuazione Direttiva UE 45/2010 Aspetti fiscali e amministrativi: spunti di discussione e approfondimento Dott.ssa Barbara Pollicina Confindustria Genova: Club Finanza d Impresa Incontro del 19 ottobre

Dettagli

Postedoc. PPT-Postedoc-CSN-05/2011. Conservazione sostitutiva a norma

Postedoc. PPT-Postedoc-CSN-05/2011. Conservazione sostitutiva a norma Postedoc PPT-Postedoc-CSN-05/2011 Conservazione sostitutiva a norma Tradizione e innovazione si crea si firma si spedisce si archivia si conserva Ieri Oggi Documenti elettronici Firma digitale Posta Elettronica

Dettagli

NOTE ESPLICATIVE DELLE REGOLE TECNICHE PER LA RIPRODUZIONE E CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI SU SUPPORTO OTTICO

NOTE ESPLICATIVE DELLE REGOLE TECNICHE PER LA RIPRODUZIONE E CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI SU SUPPORTO OTTICO NOTE ESPLICATIVE DELLE REGOLE TECNICHE PER LA RIPRODUZIONE E CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI SU SUPPORTO OTTICO deliberazione 13 dicembre 2001, n. 42, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana

Dettagli

RIDUCI I COSTI DIMEZZA I TEMPI OTTIMIZZA GLI SPAZI

RIDUCI I COSTI DIMEZZA I TEMPI OTTIMIZZA GLI SPAZI RIDUCI I COSTI DIMEZZA I TEMPI OTTIMIZZA GLI SPAZI Scopri un nuovo modo di gestire i documenti PIU SEMPLICE PIU ECONOMICO PIU PRATICO il software per l'archiviazione elettronica dei documenti il servizio

Dettagli

Adempimenti e problematiche di Diritto Societario di Viviana Grippo

Adempimenti e problematiche di Diritto Societario di Viviana Grippo Adempimenti e problematiche di Diritto Societario di Viviana Grippo Bollo virtuale: in scadenza il 2013 Il prossimo 31 gennaio 2013 scadono sia il versamento dell imposta di bollo virtuale dovuta sui libri

Dettagli

Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici. Decreto 23 gennaio 2004. art.. 1) Definizioni (art(

Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici. Decreto 23 gennaio 2004. art.. 1) Definizioni (art( Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici Decreto 23 gennaio 2004 Ministero dell economia e delle finanze Dipartimento politiche fiscali Ufficio tecnologie informatiche

Dettagli

Dal documento digitale alla fattura elettronica: il Ruolo del Responsabile della conservazione negli Studi Professionali

Dal documento digitale alla fattura elettronica: il Ruolo del Responsabile della conservazione negli Studi Professionali Dal documento digitale alla fattura elettronica: il Ruolo del Responsabile della conservazione negli Studi Professionali Sede dell Ordine Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Comune di Bergamo

Dettagli

FATTURAZIONE ELETTRONICA E CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA MODULO III

FATTURAZIONE ELETTRONICA E CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA MODULO III prof. avv. Benedetto Santacroce FATTURAZIONE ELETTRONICA E CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA MODULO III 1 FATTURAZIONE ELETTRONICA 2 L. 244/2007 (L.F. 2008) - art. 1, co. 209-214 FATTURAZIONE ELETTRONICA FACOLTÀ

Dettagli

FATTURA ELETTRONICA. non solo verso la pubblica amministrazione

FATTURA ELETTRONICA. non solo verso la pubblica amministrazione FATTURA ELETTRONICA non solo verso la pubblica amministrazione Fattura Emissione documento IVA cartaceo prestampato personalizzato da tipografia Registrazione documento IVA registri IVA manuali registri

Dettagli

NOTE ESPLICATIVE DELLE REGOLE TECNICHE PER LA RIPRODUZIONE E CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI SU SUPPORTO OTTICO

NOTE ESPLICATIVE DELLE REGOLE TECNICHE PER LA RIPRODUZIONE E CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI SU SUPPORTO OTTICO NOTE ESPLICATIVE DELLE REGOLE TECNICHE PER LA RIPRODUZIONE E CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI SU SUPPORTO OTTICO Premessa Come è ben noto la prima applicazione della deliberazione AIPA n. 42/2001, inerente

Dettagli

CIRCOLARE - AGENZIA ENTRATE - 6 dicembre 2006, n. 36/E

CIRCOLARE - AGENZIA ENTRATE - 6 dicembre 2006, n. 36/E CIRCOLARE - AGENZIA ENTRATE - 6 dicembre 2006, n. 36/E OGGETTO: Decreto ministeriale 23 gennaio 2004 Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici e alla loro riproduzione

Dettagli

NUOVE MODALITÀ DI ATTUAZIONE DEGLI OBBLIGHI FISCALI INERENTI AI DOCUMENTI INFORMATICI CON RILEVANZA TRIBUTARIA

NUOVE MODALITÀ DI ATTUAZIONE DEGLI OBBLIGHI FISCALI INERENTI AI DOCUMENTI INFORMATICI CON RILEVANZA TRIBUTARIA Segnalazioni Novità Prassi Interpretative NUOVE MODALITÀ DI ATTUAZIONE DEGLI OBBLIGHI FISCALI INERENTI AI DOCUMENTI INFORMATICI CON RILEVANZA TRIBUTARIA Il decreto del Ministro dell economia e delle finanze

Dettagli

Il documento informatico: sottoscrizione e conservazione

Il documento informatico: sottoscrizione e conservazione Il documento informatico: sottoscrizione e conservazione Prof. Avv. Giusella Finocchiaro Studio legale Finocchiaro www. studiolegalefinocchiaro.it 1 Il quadro normativo Percorso lungo e complesso: normativa

Dettagli

L AMMINISTRAZIONE PUBBLICA DIGITALE: OPPORTUNITÀ E OBBLIGHI PER GLI ENTI ERP

L AMMINISTRAZIONE PUBBLICA DIGITALE: OPPORTUNITÀ E OBBLIGHI PER GLI ENTI ERP Prof. Stefano Pigliapoco L AMMINISTRAZIONE PUBBLICA DIGITALE: OPPORTUNITÀ E OBBLIGHI PER GLI ENTI ERP s.pigliapoco@unimc.it La società dell informazione e della conoscenza La digitalizzazione delle comunicazioni,

Dettagli

Sommario. 1.1. Si può buttare via la carta conservando a norma di legge - i documenti in formato digitale?...3

Sommario. 1.1. Si può buttare via la carta conservando a norma di legge - i documenti in formato digitale?...3 Pagina 2 di 6 Versione 2.0 Sommario 1.1. Si può buttare via la carta conservando a norma di legge - i documenti in formato digitale?...3 1.2. Cos'è la conservazione sostituiva?... 3 1.3. La conservazione

Dettagli

Studio Tributario - Commerciale Fabrizio Masciotti

Studio Tributario - Commerciale Fabrizio Masciotti Roma, 01/12/2015 Spett.le Cliente Studio Tributario - Commerciale Fabrizio Masciotti Dottore Commercialista e Revisore Contabile Piazza Gaspare Ambrosini 25, Cap 00156 Roma Tel 06/41614250 fax 06/41614219

Dettagli

OPENKEY S.r.l. - Via Luigi Dari, 14-63100, Ascoli Piceno (AP) - http://www.openkey.it - info@openkey.it 158/E RISOLUZIONE N.

OPENKEY S.r.l. - Via Luigi Dari, 14-63100, Ascoli Piceno (AP) - http://www.openkey.it - info@openkey.it 158/E RISOLUZIONE N. RISOLUZIONE N. 158/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 15 giugno 2009 OGGETTO: Consulenza giuridica Associazione e Ordini Professionali D.M. 23 gennaio 2004 e fatturazione elettronica risposta

Dettagli

di Maurizio Lamperti Amministrazione e Finanza >> Gestione amministrativa www.intesasanpaoloimprese.com

di Maurizio Lamperti Amministrazione e Finanza >> Gestione amministrativa www.intesasanpaoloimprese.com LE MODALITÀ DI CONSERVAZIONE DELLE FATTURE di Maurizio Lamperti Amministrazione e Finanza >> Gestione amministrativa Sommario Introduzione...3 Generazione ed invio delle fatture...4 Conservazione delle

Dettagli

Fattura Elettronica e Conservazione: regole definite e prospettive future

Fattura Elettronica e Conservazione: regole definite e prospettive future Fattura Elettronica e Conservazione: regole definite e prospettive future A cura di Mario Carmelo Piancaldini (Coordinatore Forum italiano sulla fatturazione elettronica) Agenzia delle entrate - Direzione

Dettagli

AssoCertificatori. Servizi Abilitanti e Re-engineering dei Processi. Cinzia Villani Presidente AssoCertificatori.

AssoCertificatori. Servizi Abilitanti e Re-engineering dei Processi. Cinzia Villani Presidente AssoCertificatori. Servizi Abilitanti e Re-engineering dei Processi Cinzia Villani Presidente 1 Roma, 14 Ottobre 2005 Gli scopi Promozione e Diffusione di Firma Digitale e PEC ha lo scopo primario di promuovere la pratica

Dettagli

Domande e risposte su fatturazione elettronica e conservazione sostitutiva

Domande e risposte su fatturazione elettronica e conservazione sostitutiva Domande e risposte su fatturazione elettronica e conservazione sostitutiva Le seguenti domande e risposte sono riportate esclusivamente per facilitare il lettore a comprendere le tematiche trattate e,

Dettagli

Il nuovo CAD: luci e ombre Prof. ing. Pierluigi Ridolfi Università di Bologna

Il nuovo CAD: luci e ombre Prof. ing. Pierluigi Ridolfi Università di Bologna Il nuovo CAD: luci e ombre Prof. ing. Pierluigi Ridolfi Università di Bologna Genova Ospedali Galliera 14 ottobre 2011 CAD Dlgs. 7 marzo 2005, n. 82. Modificato e integrato dal Dlgs. 4 aprile 2006, n.

Dettagli

EASY FATTURA. Soluzioni globali e servizi integrati per le imprese: operatività transazionale on line e fattura elettronica.

EASY FATTURA. Soluzioni globali e servizi integrati per le imprese: operatività transazionale on line e fattura elettronica. Soluzioni globali e servizi integrati per le imprese: operatività transazionale on line e fattura elettronica. EASY FATTURA Una soluzione globale per le imprese La nuova offerta di fatturazione elettronica

Dettagli

L ufficio senza carta: ora si può

L ufficio senza carta: ora si può Organizzazione L ufficio senza carta: ora si può Renata Bortolin Negli ultimi anni, abbiamo assistito al susseguirsi di annunci di leggi che semplificano i procedimenti amministrativi, fiscali e tributari

Dettagli

La conservazione elettronica dei documenti fiscalmente rilevanti

La conservazione elettronica dei documenti fiscalmente rilevanti La conservazione elettronica dei documenti fiscalmente rilevanti Dott. Antonio Nuzzolo Funzionario Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Ufficio Adempimenti e procedure Agenzia delle Entrate Milano,

Dettagli

FATTURAZIONE ELETTRONICA PER LA P.A. Impresa? Prestatore Occasionale? Libero professionista? Scegli la soluzione più adatta alle tue esigenze.

FATTURAZIONE ELETTRONICA PER LA P.A. Impresa? Prestatore Occasionale? Libero professionista? Scegli la soluzione più adatta alle tue esigenze. FATTURAZIONE ELETTRONICA PER LA P.A. Impresa? Prestatore Occasionale? Libero professionista? Scegli la soluzione più adatta alle tue esigenze. NORMATIVA Le disposizioni della legge finanziaria 2008 prevedono

Dettagli