OFFERTA FORNITURA SOLUZIONI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "OFFERTA FORNITURA SOLUZIONI"

Transcript

1 Piattaforma integrata per la Gestione del Protocollo Informatico, Procedimenti Amministrativi, Sportello Virtuale Polifunzionale del Cittadino e Conservazione Sostitutiva dei Documenti Resp. fornitura: Destinatari: Giancarlo Favalini Area Manager Nord Ovest SIAV SpA dr. Antonio Purcaro Direttore Generale ing. Mauro Alberto Grassi Assessore all Innovazione N Prot. Offerta 24908/09 N Pratica PD77309 Data 25/11/2009 Città di Trezzo sull'adda - Provincia di Milano Trezzo sull'adda - MI - pagina 1 di 35

2 SOMMARIO 1 Soluzione per la gestione del Protocollo Informatico, Procedimenti Amministrativi, Sportello Virtuale Polifunzionale del Cittadino e Conservazione Sostitutiva dei Documenti Premessa Obiettivo della fornitura Configurazione della Piattaforma Descrizione delle fasi di progetto Fase Funzionalità del Protocollo Informatico di Archiflow a norme CNIPA Modulo di Gestione della Firma Digitale Interoperabilita del Protocollo Informatico Fase Fase Fase Attività atte all esecuzione delle singole Fasi Configurazione Test di sistema e validazione Produzione documentazione della soluzione Formazione Avviamento Verifica / Adeguamento Installazione Cronogramma Formazione Utenti Formazione al gruppo di sistemisti Impegni del Cliente Fasi di Progetto e Proposta Economica della Soluzione Hardware Specialistico e materiale di consumo Referenze Condizioni della Fornitura pagina 2 di 35

3 1 Soluzione per la gestione del Protocollo Informatico, Procedimenti Amministrativi, Sportello Virtuale Polifunzionale del Cittadino e Conservazione Sostitutiva dei Documenti In riferimento alla Vostra richiesta sottoponiamo la proposta tecnico-commerciale riferita a quanto indicato in oggetto. L estrema flessibilità delle nostre soluzioni consentirà di rispondere a tutte le esigenze organizzative che dovessero emergere durante la fase di analisi di dettaglio necessaria al fine di individuare le specificità del Progetto. La struttura del nostro Gruppo, le significative referenze che le nostre soluzioni possono vantare (più di complessive tra settore pubblico e privato) e la professionalità del nostro Personale ci rendono certi di potervi fornire soluzioni applicative ed attività consulenziali adeguate alle Vostre esigenze al fine di introdurre adeguatamente presso la Vostra Amministrazione le innovazioni tecnologiche oggetto della presente proposta. Restiamo a Vostra disposizione per fornirvi ulteriori dettagli necessarie alla miglior realizzazione del Vostro progetto innovativo ed in attesa di Vostro gradito riscontro, cogliamo l occasione per porgervi cordiali saluti. Siav S.p.A. Area Manager Nord Ovest Giancarlo Favalini pagina 3 di 35

4 2 Premessa Scopo di un progetto di gestione documentale è un intervento di razionalizzazione nel flusso dei documenti ricevuti od emessi dalle funzioni operative interne. Tali documenti tipicamente circolano presso enti pubblici ed aziende private in forma cartacea, sono soggetti a molteplici manipolazioni, possono essere causa per questo di errori e perdite di tempo, occupano persone e spazio per la loro archiviazione e causano attività improduttive di ricerca in caso di bisogno. La proposta prevede di trasformare tali documenti in oggetti informatici e, come tali, gestirli e distribuirli dove servono limitando al massimo ogni intervento manuale. I documenti emessi dai sistemi gestionali possono essere gestiti senza intervento alcuno da parte degli utenti; quelli elettronici prodotti internamente verranno processati senza procedere alla stampa ed alla digitalizzazione, mentre quelli cartacei interni o provenienti dall esterno saranno digitalizzati tramite l utilizzo di scanner. Tutti i documenti acquisiti saranno corredati di opportune chiavi di identificazione che permetteranno la ricerca con criteri di aggregazione differenziati; sono inoltre disponibili criteri di archiviazione aggiuntivi, specifici per ogni singola funzione aziendale (per pratica, per argomento, ecc.), al fine di permettere la necessaria flessibilità operativa. L introduzione nell organizzazione è trasparente all attuale struttura, ma con significativi benefici in termini di efficienza, migliorandone i sevizi e i tempi di evasione delle attività quotidiane. La validità civilistico/fiscale dell archiviazione ottica in sostituzione alla conservazione del documento cartaceo non ha soverchia importanza rispetto ai vantaggi organizzativi che si ottengono. La conservazione del documento cartaceo, dovendo rispondere soltanto ad eventuali richieste di esibizione del documento originale, può avvenire utilizzando archivi compatti composti da scatoloni contenenti i documenti in un ordine predefinito e ricostruibile tramite il sistema di archiviazione ottica. Garantiamo, tuttavia, che la nostra soluzione Archiflow è coerente con le normative legali e fiscali già emesse e dichiariamo la nostra intenzione di recepire le eventuali nuove che andranno ad essere emesse. L integrazione con le applicazioni gestionali esistenti va vista come strumento di semplificazione del lavoro e come incentivo all utilizzo razionale del sistema di archiviazione elettronica. La gestione del flusso dei documenti, che la nostra soluzione è in grado di impostare, è la leva organizzativa che permetterà l eliminazione, senza traumi, di attività non produttive (fotocopie, invio e ricevimento di posta interna, solleciti, etc). pagina 4 di 35

5 3 Obiettivo della fornitura Obiettivo del progetto è di dotare il Comune di Trezzo sull Adda una soluzione di Protocollo Informatico a norma CNIPA integrato all applicativo di Gestione Documentale estendibile a tutta la documentazione interna tipica di un ente pubblico quali Delibere, Determine, Fatture, etc. il tutto concertato tramite l impostazione di Workflow di processo e/o collaborativo che contraddistinguono le soluzioni di SIAV. Infatti la piattaforma documentale di SIAV denominata Archiflow, è un vero e proprio sistema informativo che si interfaccia ai sistemi principali dell azienda, gestendone in maniera potente ed efficiente il flusso informativo, documentale e di processo. I flussi di tipo approvativo risulteranno semplici e veloci da disegnare ed implementare. L integrazione di tutte le funzionalità e l estrema velocità nell implementazione delle soluzioni renderanno Archiflow la piattaforma ideale per l organizzazione, l automazione ed il monitoraggio di tutti i comparti amministrativi e non. Al termine del processo di razionalizzazione interna dei processi tramite l applicazione di Archiflow, la fase finale del progetto di gestione documentale prevede l implementazione della soluzione verticale Koinè preposta alla gestione dello Sportello Unico del Cittadino che ha come obiettivo l efficientamento complessivo del sistema documentale tramite l adozione di automatismi nella relazione con i cittadini quali, la composizione automatica di mail, la gestione della modulistica integrata per il cittadino/imprese, la protocollazione automatica di documenti in uscita, l invio di SMS etc. Il dimensionamento del Comune di Trezzo sull Adda prevede la gestione di un numero di protocolli annui pari a circa: in entrata in uscita ed un utilizzo da parte di circa 50 utenti. La funzionalità di protocollazione potrà essere attivata su tutti gli utenti censiti. L attivazione della procedura di digitalizzazione per i documenti che in origine sono cartacei prevede necessariamente l utilizzo di dispositivi scanner coadiuvati eventualmente da stampati di segnatura e dall utilizzo del modulo di scansione massiva. Il server di gestione del sistema sarà dislocato direttamente presso il Comune di Trezzo sull Adda presso cui ne è dislocata la piattaforma informatica. In sintesi il Progetto si compone di quattro fasi: Fase 1, Analisi di dettaglio, Implementazione del Protocollo Informatico, Gestione documentale integrata Fase 2, Ottimizzazione dei Flussi - Workflow collaborativo e di processo Fase 3, Sportello Unico del Cittadino Koinè Fase 4, Conservazione Sostitutiva pagina 5 di 35

6 4 Configurazione della Piattaforma In relazione a quanto sopra descritto, proponiamo la soluzione Archiflow sviluppata da SIAV, configurata con DB da 50 utenti per la parte Server e 15 licenze concorrenti per gli utilizzatori interni, espandibili fino a 50 all occorrenza. E prevista n 2 stazioni di protocollo dotate di stampanti di segnatura provviste di scanner per la digitalizzazione dei documenti cartacei. E prevista la funzionalità di acquisizione massiva per i documenti protocollati per le stazioni dotate di scanner in modo da rendere la fase di acquisizione delle immagini la più semplice possibile. E previsto il modulo di integrazione posta elettronica allo scopo di rendere agevole l archiviazione delle e l invio dei documenti mediante questo fondamentale mezzo di comunicazione. Il sistema è compatibile con la PEC nel momento in cui il Comune di Trezzo sull Adda intenderà dotarsene ed utilizzarlo in entrata ed in uscita. Archiflow assolve a tutte le esigenze di gestione documentale e di workflow emerse durante la fase di dimostrazione della nostra piattaforma, inclusa la gestione collaborativa e/o procedurale dei flussi di approvazione. Inoltre vi specifichiamo che la gestione MultiArchivio potenzialmente consente di gestire su un unico sistema e con un unico amministratore gli archivi documentali e gli organigrammi di più enti laddove in futuro dovessere emergere esigenze di tale natura. La piattaforma di SIAV è estremamente scalabile. Si prevede inoltre, per garantire la riservatezza e la sicurezza dei documenti gestiti, l utilizzo del modulo di criptaggio dei documenti. 5 Descrizione delle fasi di progetto La piattaforma di SIAV Archiflow consente un approccio graduale nella realizzazione di un progetto di Gestione Documentale integrata al Protocollo Informatico, al Workflow di processo e/o collaborativo ed alla soluzione verticale Sportello Unico del Cittadino. Questa premessa è fondamentale ed avvalora l approccio pragmatico e temporale che si suggerisce solitamente agli enti pubblici che desiderano dotarsi di soluzioni innovative atte all efficentamento della propria organizzazione. Le fasi temporali e di contenuto che proponiamo sono le seguenti: Fase 1, Analisi di dettaglio, Implementazione del Protocollo Informatico, Gestione documentale integrata Fase 2, Ottimizzazione dei Flussi - Workflow collaborativo e di processo Fase 3, Sportello Unico del Cittadino Koinè Fase 4, Conservazione Sostitutiva pagina 6 di 35

7 5.1 Fase 1 Analisi di dettaglio E la definizione delle specifiche tecniche di commessa e rappresenta il documento condiviso che sarà la base per la gestione delle successive fasi operative. In questo documento saranno stabiliti nel dettaglio tutti gli aspetti tecnologici e organizzativi necessari al raggiungimento degli obiettivi preposti. In particolare saranno identificate e analizzate le seguenti aree: Infrastruttura hardware e software di produzione e test Procedure di backup e disaster recovery Flussi informatici dai sistemi ERP verso il DM Tipologie Documentali e Organigramma Integrazione con il sistema ERP Integrazione con l ambiente informatico Cliente Organizzazione delle attività sistemistiche Organizzazione dei flussi documentali cartacei Piano di test e collaudo Al termine dell analisi verrà predisposto un documento analitico descrittivo che riporterà nel giusto grado di approfondimento tutti gli aspetti rilevanti per la realizzazione del progetto con piena soddisfazione di Cliente. Tale documento dovrà essere validato dal responsabile di progetto Cliente e sottoscritto in modo formale. In tale documento dovranno essere chiaramente descritte le tempistiche di progetto, le date di verifica dello Stato Avanzamento Lavori (SAL) e i piani di collaudo intermedi e finale. (Diagramma di GANTT o Cronogramma) Protocollo Informatico Implementazione presso il Comune di Trezzo sull Adda della soluzione verticale di Archiflow che risponde alle esigenze in materia di Protocollo Informatico nel rispetto delle normative vigenti di seguito descritte in dettaglio. Il modulo di gestione del Protocollo Informatico è stato sviluppato tenendo conto di quanto espresso dal DPR n. 428 del 20 ottobre 1998 e relative regole tecniche descritte nel DPCM del 31 ottobre 2000 e dal successivo D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000 in quanto testo unico in materia di documentazione amministrativa. Firma Digitale e trasmissione dei documenti digitali Il modulo per la firma digitale e la sua integrazione nel modulo di Gestione del Protocollo Informatico è stato sviluppato secondo i criteri espressi nella Circolare AIPA/CR/28 del 7 maggio pagina 7 di 35

8 Archiviazione documenti Il modulo di Acquisizione ottica e gestione del Documento Informatico è stato sviluppato secondo quanto previsto dalla Deliberazione 24/98, 30 Luglio 1998 e successivamente adattato per quanto espresso dalla Deliberazione 42/2001 del 13 dicembre 2001 Accesso al sistema, sicurezza e riservatezza. Il modulo di gestione del Protocollo Informatico e quello di Gestione Documentale garantiscono la riservatezza dei documenti in ottemperanza della Legge 7 dell Agosto /1996 DPR 318/1999 tutela della riservatezza dei dati personali trattati. Usabilità del sistema Le applicazioni client, in particolare quelle che vengono eseguite tramite un WEB Browser, sono state sviluppate tenendo conto quanto indicato dalla circolare della Presidenza del Consiglio dei Ministri nr. 3/2001 del 13 marzo 2001 e dalla Circolare AIPA nr. 32 del 6 settembre La soluzione Archiflow per la gestione del protocollo informatico e della documentazione costituisce un sistema omogeneo che deriva dall integrazione di una serie di moduli sviluppati da Siav con le medesime tecnologie. Il modulo di Protocollo Informatico è da considerarsi centrale, in quanto la registrazione del protocollo è il punto di ingresso di tutta la corrispondenza in arrivo presso l Azienda. La protocollazione, sia in ingresso sia in uscita, costituisce inoltre l elemento scatenante di molti processi. Il modulo di gestione del Protocollo Informatico, integrato con i moduli di gestione documentale e workflow management, costituisce un sistema per l archiviazione e la gestione anche di tutta la documentazione prodotta internamente o proveniente dall esterno non soggetta alla tenuta del registro di protocollo. Ci si riferisce in particolare alle funzionalità di archiviazione, ricerca e visualizzazione di documenti in formato elettronico e digitale. Il modulo di Protocollo Informatico eredita tutte le funzionalità del modulo di Gestione Documenta e La gestione dei procedimenti avviene sfruttando le funzionalità del modulo di Workflow integrato Funzionalità del Protocollo Informatico di Archiflow a norme CNIPA Di seguito sono elencate le principali funzionalità implementate per quanto riguarda il protocollo informatico ed il supporto della firma digitale, in ottemperanza alla normativa e alle regole tecniche emanate dal CNIPA (ex AIPA). Registrazione di protocollo Il modulo permette di effettuare in un unica operazione la registrazione di protocollo sia in entrata che in uscita. Come previsto dalla normativa questa operazione richiede di inserire nel sistema le seguenti informazioni: Mittente o Destinatario, Oggetto, Protocollo Origine, Data Documento (letta dal documento). E possibile configurare il sistema affinché le informazioni del nucleo minimo non siano modificabili. pagina 8 di 35

9 Creazione del registro di protocollo Il sistema consente la generazione automatica del registro di protocollo, contenente l elenco delle informazioni inserite con l operazione di registrazione di protocollo, nell arco di uno stesso giorno. Annullamento di protocollo Possibilità di annullare un protocollo. Non elimina dal sistema il documento, che viene semplicemente marcato come annullato. La funzionalità di annullamento memorizza in automatico la data e l ora in cui l operazione è stata effettuata ed il nome dell utente che ha annullato il documento. Segnatura di protocollo La segnatura di protocollo è l apposizione o l associazione all originale del documento, in forma permanente non modificabile, delle informazioni riguardanti il documento stesso tramite la stampa di un etichetta adesiva, sulla quale sono riportate le informazioni di protocollo. Nel caso di invio telematico, la segnatura, contenente tutte le informazioni che classificano il documento, viene creata nel formato XML e spedita assieme al documento stesso. Le informazioni contenute nella segnatura sono utilizzate per automatizzare le operazioni di registrazione di protocollo del documento ricevuto. Operazioni ed informazioni minime del sistema di protocollo Riguardano l indicizzazione, la segnatura e la classificazione che viene attribuita al documento in fase di protocollazione, o in una fase successiva. Numero di protocollo Nella registrazione di protocollo è un numero progressivo annuale sempre composto da sette cifre numeriche. Funzioni di accesso ai documenti Il modulo di gestione del Protocollo Informatico sfrutta le funzionalità del sistema di Gestione Documentale, con il quale si integra per l accesso ai dati e quindi anche per tutte le funzionalità di ricerca delle informazioni: ricerca full-text; ricerca tramite navigazione della struttura dell archivio; ricerca tramite criteri predefiniti e di operatori logici, etc. Elaborazioni statistiche dei dati di registrazione del protocollo Report contenenti statistiche come ad esempio l utilizzo del sistema, la produttività ed i contenuti dell archivio. Registro di emergenza Possibilità, in caso di blocco del sistema informatico, di conoscere l ultimo protocollo generato dal sistema (perché scritto su un file o stampato), per continuare la protocollazione manualmente alla ripresa del sistema informatico, un comando permetterà di specificare il numero di documenti protocollati manualmente, continuando poi la registrazione informatica. pagina 9 di 35

10 Titolario di archivio Il modulo è in grado di gestire un titolario di classificazione con un numero di livelli impostabile in fase di configurazione. Fascicolazione Sistema di fascicolazione multi-livello, tramite il quale è possibile definire un ulteriore schema di archiviazione dei documenti. Gestione Anagrafiche Campi di indicizzazione che contengono informazioni strutturate relative all anagrafica dei mittenti e dei destinatari. Protocollo multi azienda E possibile definire più archivi di protocollo che riferiscono ad aziende differenti i a Aree Organizzative Omogenee differenti. Ciascun archivio gestisce il proprio numeratore di protocollo ed i propri modelli di segnatura. E possibile definire per ciascun archivio di protocollo un profilo dati differenziato in aggiunta al nucleo minimo Modulo di Gestione della Firma Digitale Questo modulo espone tutti i servizi che garantiscono l utilizzo di dispositivi di Firma Digitale (SmartCard), a norma di legge, finalizzati alla gestione del documento elettronico e all invio telematico. Da questi servizi scaturiscono le funzionalità disponibili con l integrazione con gli altri moduli. (Rif. Legislativo: Circolare AIPA/CR/28 del 7 maggio 2001) Funzionalità offerte: Archiviazione di documenti elettronici firmati digitalmente con verifica di integrità e controllo di validità e revoca del certificato di firma (accesso alle liste di revoca). Visualizzazione integrata nel sistema del documento, firmato digitalmente, senza dover utilizzare un altro software (es. Dike). Visualizzazione integrata dei firmatari del documento e dei relativi certificati senza dover accedere ad un altro software. Firma digitale dei documenti precedentemente archiviati, contestualmente alla loro visualizzazione, tramite l integrazione con SmartCard rilasciate dalle principali Certification Autority. Anche in questo caso l operazione di firma ai sensi di legge avviene senza l impiego di altri software (Dike); questa funzionalità permette di separare le fasi di redazione del documento, dell archiviazione e della firma digitale. Gestione della scadenza e revoca del certificato. pagina 10 di 35

11 5.1.3 Interoperabilita del Protocollo Informatico Indica la possibilità per un sistema di un amministrazione ricevente, di trattare automaticamente le informazioni trasmesse dal sistema di un amministrazione mittente, al fine di automatizzare le attività ed i processi sottostanti. Archiflow fornisce un infrastruttura applicativa costituita da un sistema di gestione documentale, integrato con il protocollo e con i sistemi di workflow per la gestione dell iter procedurale. Le funzionalità prevedono: l acquisizione dei documenti da supporti informatici ed (con o senza file XML allegati); la classificazione e la fascicolazione in base al titolario d archivio; la certificazione dei documenti. Archiflow è in grado di realizzare un effettiva interoperabilità, integrando gli strumenti protocollo informatico, firma digitale e posta elettronica per fornire alle Aziende, Pubbliche e private, un completo supporto per l automazione dei processi di gestione documentale, utilizzando gli standard di mercato secondo la normativa AIPA: il linguaggio XML, la modalità di codifica delle informazioni scambiate; il sistema di posta elettronica basato su SMTP ed il formato MIME: la modalità di trasporto dei documenti e dei dati associati. Funzionalità offerte: Invio telematico tramite posta certificata dei protocolli in uscita. Al documento firmato digitalmente viene allegato il file XML di segnatura informatica. Accesso integrato, tramite protocollo LDAP, all indice delle Pubbliche Amministrazioni per il reperimento dell indirizzo di posta certificata (www.indicepa.gov.it). Protocollazione (profilazione) automatica del protocollo in entrata pervenuta sulla posta certificata. Gestione ed archiviazione delle ricevute di ritorno della posta certificata Gestione Documentale Integrata Implementazione di un applicazione di Gestione Documentale Integrata presso il Comune di Trezzo sull Adda, che consentirà in fase di realizzazione di predisporre: Organizzazione dell archivio Primo ed importante passo nell implementazione di un sistema di Gestione Documentale è la costruzione e l organizzazione dell archivio dei documenti. I documenti sono memorizzati nel loro formato originale, senza eseguire alcuna conversione o manipolazione. Archivi e tipologie di documenti Archiflow permette di definire uno o più archivi ed associare a ciascuno di essi una propria politica di accesso. L archiviazione di un documento richiede la definizione di un suo profilo di informazioni che lo identificano e che permetteranno poi di rintracciarlo all interno dell archivio. Ovviamente documenti differenti possono avere profili differenti e per questo motivo Archiflow permette di definire le Tipologie di Documenti. Come per gli archivi è possibile definire una politica di accesso ai documenti che verranno classificati con questa tipologia, specificando chi può leggere e chi può inserire e modificare. La definizione di una tipologia comporta principalmente la definizione degli indici che andranno a caratterizzare questa classe di documenti. Si pensi, ad esempio, ad una fattura nella quale il numero, la data, il mittente, l importo, etc. sono gli indici che verranno utilizzati per la ricerca del documento. pagina 11 di 35

12 Per ciascun indice Archiflow permette di definire tutta una serie di proprietà, quali ad esempio obbligatorietà, univocità, immodificabilità, etc., e di associare delle liste di valori predefiniti, alimentate manualmente o importate automaticamente da altri sistemi. Oltre agli indici dei documenti Archiflow permette di definire tutta una serie di dati aggiuntivi che arricchiscono il profilo del documento e possono essere utilizzati per le funzionalità di Workflow Collaborativo. Una volta definita una tipologia, Archiflow chiede di specificare in quali archivi sarà possibile riporre documenti appartenenti a questa classe. La definizione degli archivi permette di utilizzare Archiflow in organizzazioni multi azienda. Organizzazione gerarchica dei documenti Oltre all organizzazione in archivi e tipologie, Archiflow permette la creazione di una struttura gerarchica, a più livelli, di contenitori logici di documenti, i fascicoli. I fascicoli, dotati al loro volta di un profilo (Nome, Descrizione, Data, etc.) sono dunque collezioni di documenti che sono correlati tra loro. Un esempio di fascicolo può essere una pratica o l insieme di documenti relativi ad un progetto. I documenti contenuti in un fascicolo possono essere, e spesso lo sono, appartenenti a tipologie differenti. I fascicoli possono essere inseriti al loro volta in altre entità, ad esempio cassetti, che a loro volta sono contenuti in altre entità, gli armadi. Il risultato che si ottiene utilizzando questa metodologia è di avere un ulteriore organizzazione trasversale a quella per archivi e tipi documento che rispecchia l archivio fisico normalmente utilizzato per archiviare la carta. Se da un lato il fascicolo permette di definire un oggetto direttamente collegato ad un lavoro da svolgere, dall altro, tramite la struttura gerarchica, l utente ha una modalità semplice ed intuitiva per accedere all archivio e quindi ai documenti. Gestione organigramma Come si è detto in precedenza, un sistema di Gestione Documentale è uno strumento che permette di condividere informazioni e di supportare i processi aziendali nei quali cooperano più elementi di una medesima organizzazione. Per questo motivo Archiflow permette di definire l organigramma aziendale, il quale verrà utilizzato anche nelle funzioni di Workflow Collaborativo. La prima entità da definire è l utente. Archiflow permette di definire utenti ed associare loro: Un identificativo ed una password da utilizzare per accedere al sistema. Un nominativo, normalmente cognome e nome. Un livello di accesso al sistema scelto tra supervisore, amministratore, utente. I diritti nel sistema intesi come funzionalità che possono svolgere. Si tratta di un vasto insieme di funzionalità quali ad esempio la possibilità di inserire, di spedire, di ricercare, di modificare, di cancellare, etc. L appartenenza ad uffici, gruppi, ruoli e profili. Tutte le operazioni svolte dall utente vengono registrate nel sistema, corredate di data ed ora nella quale sono state effettuate (Audit). pagina 12 di 35

13 Archiflow permette di definire uffici in modo gerarchico fino a costruire l organigramma dell organizzazione aziendale. Ciascun ufficio è in grado dunque di contenere utenti ma anche altri uffici. Oltre agli uffici Archiflow permette di definire anche gruppi e profili utente. Mentre i primi sono aggregazioni di utenti, normalmente appartenenti ad uffici differenti, i secondi sono aggregazioni di utenti che condividono i medesimi diritti nel sistema. Quindi se un gruppo può rappresentare un team di progetto e quindi essere trasversale all organigramma, un profilo può rappresentare una mansione aziendale o un ruolo. Normalmente in organizzazioni medio-grandi i diritti nel sistema non vengono associati direttamente agli utenti, ma a profili ai quali gli utenti stessi vengono associati. Archiflow offre inoltre la possibilità di collegare gli utenti del sistema a quelli definiti in altri archivi aziendali quali ad esempio Active Directory di Windows. Questa possibilità permette di semplificare notevolmente la definizione dell organigramma nel caso in questo includa centinaia se non migliaia di utenti. Gestione della riservatezza Un sistema di Gestione Documentale ha come obiettivo la gestione dei documenti relativi a tutte le aree aziendali (Amministrazione, Finanza, Commerciale, Risorse umane, etc.) ed a tutti i livelli (Direzione, Responsabili Funzionali, Impiegati, etc.). Ne consegue che una corretta gestione della riservatezza dei documenti e quindi del loro contenuto, anche in ottemperanza alle recenti normative in materia di garanzia della privacy, è elemento fondamentale per questi sistemi. Archiflow oltre a gestire la visibilità degli archivi e dei tipi documento è in grado di registrare la riservatezza del singolo documento. In fase di inserimento nel sistema, o comunque nelle fasi successive, è possibile definire per uno specifico documento quali utenti, uffici e gruppi ne hanno la visibilità. Ovviamente questa riservatezza non può violare quanto definito nell archivio e nella tipologia di documenti. Lo stesso concetto di riservatezza puntuale è applicato ai fascicoli ed alle entità che li contengono (Armadi, Cassetti, etc.). 5.2 Fase 2 Ottimizzazione dei Flussi - Workflow collaborativo e di processo La Fase 2, prevede l adozione presso il Comune di Trezzo sull Adda, dello strumento di Workflow integrato alla piattaforma di gestione documentale, al fine di rendere efficienti i processi approvativi ed i relativi flussi documentali di cui il Comune intenderà dotarsi. Ne sono d esempio: Ciclo di approvazione fatture attive e relativi pagamenti Ciclo di approvazione DIA Ciclo di approvazione Alloggi Sociali Ciclo di approvazione Richiesta Ferie/Permessi Ciclo di approvazione approvvigionamenti Servizi/Merci/Utenze Etc. pagina 13 di 35

14 Il Workflow Collaborativo Una delle principali funzionalità di Archiflow è il Workflow Collaborativo. Questa tipologia di workflow si caratterizza per l elevato grado di libertà che il sistema offre nella gestione dei processi. Lo svolgimento di determinate attività ed il passaggio da un ruolo o utente avviene in forma libera ed in questi casi l iter deve essere noto a chi partecipa al processo. Esistono tipologie di processi, tipicamente poco complessi, per i quali l impiego di un strumento di Workflow Collaborativo non solo è sufficiente ma, talvolta, la loro apertura e flessibilità è necessaria. Si pensi ad esempio a processi aziendali poco strutturati nei quali la discrezionalità di chi vi partecipa è fondamentale per la loro esecuzione. Archiflow mette a disposizione una serie di funzionalità, completamente integrate con quelle relative al workflow di processo, che permettono di utilizzarlo per la gestione di workflow collaborativi. Il Workflow di Processo Archiflow è un vero e proprio sistema informativo che si interfaccia ai sistemi principali dell azienda, gestendone in maniera potente ed efficiente il flusso informativo, documentale e di processo. I flussi di tipo approvativo risultano dunque semplici e veloci da disegnare ed implementare. L integrazione di tutte le funzionalità e l estrema velocità nell implementazione delle soluzioni rendono Archiflow lo strumento perfetto per l organizzazione, l automazione ed il monitoraggio di tutti i settori aziendali. Potenza, flessibilità, scalabilità e facile configurabilità rendono Archiflow utilizzabile da qualsiasi tipologia di azienda privata od ente pubblico. 5.3 Fase 3 Sportello Unico del Cittadino Koinè Lo Sportello Unico del Cittadino di seguito schematicamente rappresentato, consente all Ente di avvicinarsi alla realizzazione dell obiettivo ambizioso di ridurre le distanze tra Pubblica Amministrazione e Cittadino. pagina 14 di 35

15 Attraverso il consolidamento di quanto realizzato nelle fasi precedenti, tramite l adozione di modelli organizzativi condivisi e la rivisitazione di alcuni processi interni sarà possibile mettere a disposizione del Pubblico le informazioni necessarie a compiere un ulteriore passo strategico verso un modello di Pubblica Amministrazione innovativa e trasparente. Front end Unificato Piattaforma Tecnologica Prestazioni Sportello Fisico Prestazione 1 /PE C Prestazione 2 INTERNET Prestazione 3 Prestazione 4 RTG, GSM,GPRS, HSDPA,UMTS Prestazione 5 La Fase 3, rappresenta l implementazione del modulo Koinè di SIAV per l automazione dello Sportello Unico al Cittadino: questo modulo consente di gestire come processo strutturato l erogazione delle prestazioni richieste dai cittadini/imprese tramite modulistica on-line, ed allo stesso tempo di permettere ai cittadini/imprese stessi di seguire i loro procedimenti tramite il portale Web: in questo modo si garantisce la necessaria trasparenza al pubblico nell erogazione dei servizi richiesti. Il modulo Koinè è completamente inserito all interno della piattaforma Archiflow, per cui gli utenti interni all amministrazione comunale, non dovranno partecipare ad ulteriori corsi di formazione, ma semplicemente utilizzare l interfaccia apposita di Archiflow per completare il lavoro a loro richiesto per ogni singola procedura automatizzata. pagina 15 di 35

16 L utilizzo della tecnologia di SIAV Archiflow consentirà agli utenti di utilizzare il workflow misto oltre che il workflow strutturato con cui il sistema guiderà gli utenti: in questo modo sarà possibile creare una base di dati consistente e reale, che al momento opportuno potrà essere elaborata per finalizzare misure e statistiche (Key Performance Indicator), capirne l efficienza dei processi aziendali (Business Performance Indicator) ed eventualmente sottolineare colli di bottiglia o ritardi per tipologie particolari di richieste/uffici al fine di pianificare manovre correttive ad i flussi organizzativi. Integrazione di Koinè alla Posta Elettronica L integrazione tra il modulo Koinè e il sistema di posta elettronica del Comune di Trezzo sull Adda, consentirà di ricevere le richieste on-line e di elaborarle per inserirle automaticamente nella piattaforma documentale, sottoponendole ad un processo di workflow automatico. Tramite questa integrazione, Koinè provvederà ad inviare le mail di comunicazione dell avvio dei vari step di processo ai richiedenti. La stessa tecnologia è disponibile tramite la messaggistica SMS. Integrazione di Koinè al Portale Web L integrazione con il portale Web consentirà ai richiedenti di accedere ad un area riservata del sito internet del Comune di Trezzo sull Adda per consultare lo stato di avanzamento dei procedimenti e scaricare la documentazione prodotta in ogni fase del processo. Sul portale saranno resi disponibili anche i moduli PDF con relative istruzioni di compilazione per inviare le richieste on-line. 5.4 Fase 3 Conservazione Sostitutiva La Piattaforma Virgilio è soluzione offerta per applicare il processo di conservazione sostitutiva a tutte le tipologie documentali che l Ente riterrà opportuno trattare in tal senso. Di seguito sono elencate a titolo esemplificativo alcune delle tipologie documentali che di norma vengono conservate in forma sostitutiva Mandati Determine Delibere di Giunta e di Consiglio Decreti sindacali Atti dirigenziali pagina 16 di 35

17 Virgilio rappresenta un innovativo sistema integrato per la gestione di archivi digitali sostitutivi. Tramite le sue caratteristiche e funzionalità Virgilio è in grado di accogliere, certificare ed esibire documenti digitali integrandosi con i sistemi di Document Management e Business Process Management. Entrando nel merito di cosa sta conservando, Virgilio permette di eseguire una corretta gestione di archivio così come impostata per la specifica classe documentale. Gestione per classi documentali Il fine ultimo di Virgilio è quello di conservare l intero archivio aziendale o dell Ente. Per questo motivo, viste le notevoli eterogeneità dei documenti, è possibile gestire più Aziende, definire differenti classi documentali le quali differiscono per i contenuti, i metadati di classificazione, il processo e le regole di conservazione. pagina 17 di 35

18 Workflow del processo di conservazione Il processo di conservazione sostitutiva consta di alcuni passi ben precisi che dipendono in alcuni casi dalla classe documentale. Operazioni differenti sono necessarie ad esempio per i documenti unici o per i documenti aventi valore fiscale e tributario. Virgilio permette di associare a ciascuna classe documentale il proprio workflow relativo al processo di conservazione che ottemperi la normativa. All innesco del processo un modulo di Virgilio esegue tutte quelle attività che possono essere automatizzate richiamando gli operatori designati, ad esempio il Responsabile della Conservazione, ad eseguire le attività manuali. Tutte le fasi del processo sono controllare e sottoposte ad Audit, messaggi di posta elettronica comunicano la corretta esecuzione o gli eventuali errori. Monitoraggio dell archivio digitale In Virgilio è presente un opportuno modulo che si occupa di monitorare con cadenza definita lo stato dell archivio. Con stato dell archivio si intende: Integrità Validità legale Possibilità di scarto Obsolescenza di formati e supporti Il monitoraggio registra quanto verificato e comunica tempestivamente via eventuali anomalie riscontrate e le azioni intraprese. Nel caso di scadenza della marca temporale il modulo di monitoraggio esegue autonomamente il suo rinfresco collegandosi con la Certification Autority o Timestamping Autority definita. pagina 18 di 35

19 Integrazione con Archidoc o altri sistemi di Document Management Il documento digitale prima di essere conservato può essere già archiviato in un sistema di Protocollo Informatico quale Archidoc. Virgilio è in grado di conservare documenti presenti nei sistemi di Gestione Documentale senza doverli esportare. In altre parole è in grado di certificare porzioni di archivi documentali gestiti da altri sistemi. Dopo averli certificati Virgilio rende immodificabili documenti e metadati. Esibizione dei documenti Le informazioni relative a tutti i supporti di conservazione, inclusi gli estremi di certificazione, ed i metadati di classificazione di tutti i documenti in essi contenuti sono conservati nell archivio di Virglio. Il documento vero e proprio può invece trovarsi in: Supporti rimuovibili (CD, DVD, ecc.) Storage SAN, NAS, ecc. Sistemi di Document Management Virgilio è dotato di un modulo di esibizione dei documenti che permette di navigare all interno dell archivio digitale fino a trovare un documento o una lista di documenti. Esibire un documento, in ambito Conservazione Sostitutiva, non significa semplicemente visualizzarlo ma implica la produzione degli estremi di certificazione che ne dimostrino la validità. In alcuni casi l esibizione, in particolare da parte di autorità giudiziarie, può comportare la produzione di una copia del supporto che lo contiene. Virgilio permette di visualizzare il documento, prelevandolo dalla posizione fisica in cui si trova, mostrare gli estremi di certificazione del supporto che lo contiene (data conservazione, estremi Responsabile della Conservazione, stato della marca temporale, ecc.), generare un supporto fisico copia di quello conservato che lo contiene, stampare il documento ed una ricevuta con gli estremi di certificazione sopra descritti. L esibizione può essere effettuata sia con un applicativo Desktop si tramite un sito Web. Questo permette di poter esibire un documento a prescindere da dove si trova conservato. pagina 19 di 35

20 Gestione Enterprise Multi azienda/ente L organizzazione di archivio è strutturabile secondo una logica che distingue i contenuti in funzione di un azienda o di un Ente. Questa caratteristica rende Virgilio particolarmente efficace all interno di gruppi di aziende le quali affidano ad un centro servizi interno la gestione dell archivio digitale. Centri servizi che eseguono la Conservazione Sostitutiva possono ottenere grandi benefici dall adozione di Virgilio in quanto, oltre a minimizzare i costi della conservazione possono offrire integrata la consultazione via WEB degli archivi. La struttura dell archivio può essere, in modo molto semplificato, descritto con i seguenti livelli gerarchici: Azienda o Ente Ambito (es. Ufficio Personale, Amministrazione, Protocollo Informatico, ecc.) Classe documentale (es. Fattura Passiva, Cedolino Paga, Contratti) o fascicolo Documento pagina 20 di 35

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Manuale di Gestione del Protocollo, dei documenti e degli archivi

Manuale di Gestione del Protocollo, dei documenti e degli archivi Manuale di Gestione del Protocollo, dei documenti e degli archivi Il presente manuale è adottato ai sensi dell art. 3, primo comma, lettera c) del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 31 ottobre

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna

La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna Direzione generale degli affari generali e riforma La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna Dematerializzazione dei document i dell Amministrazione Regionale Conferenza stampa dell Assessore Massimo

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA COMMUNE DE GRESSAN REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA Approvazione deliberazione del Consiglio comunale n. 10 del 13/01/2012 del Consiglio comunale n. del Art.

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE DEI FLUSSI DOCUMENTALI DEL MUNICIPIO II

MANUALE DI GESTIONE DEI FLUSSI DOCUMENTALI DEL MUNICIPIO II MANUALE DI GESTIONE DEI FLUSSI DOCUMENTALI DEL MUNICIPIO II Indice 1 AMBITO DI APPLICAZIONE... 8 1.1 PREMESSA... 8 1.2 AMBITO DI APPLICAZIONE... 9 1.3 SISTEMA DI MONITORAGGIO E AGGIORNAMENTO DEL MANUALE...

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Cos è il protocollo? Valore giuridico e gestionale. Contenuti. Il servizio di protocollo informatico ed i flussi documentali

Cos è il protocollo? Valore giuridico e gestionale. Contenuti. Il servizio di protocollo informatico ed i flussi documentali Contenuti Il servizio di protocollo informatico ed i flussi documentali Le indicazioni e gli obiettivi fondamentali Gli scenari Il servizio di protocollo informatico in ASP del CNIPA Le check list Protocollo

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello DigitPA Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello Versione 3.0 Dicembre 2010 Il presente documento fornisce le indicazioni e la modulistica necessarie alla registrazione,

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK LA TUA POSTA IN UN CLICK Clicca&Posta è una soluzione software per la gestione della

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata

Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica IL MINISTRO PER L'INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE - Visto l articolo 17

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO di VERONA Linee Guida per l invio telematico delle domande di contributo di cui al Regolamento Incentivi alle PMI per l innovazione tecnologica 2013 1 PREMESSA

Dettagli

L apposizione di firme e informazioni su documenti firmati

L apposizione di firme e informazioni su documenti firmati L apposizione di firme e informazioni su documenti firmati Il presente documento si pone l obiettivo di chiarire alcuni aspetti generali dei formati di firma CAdES (file con estensione p7m) e PAdES (file

Dettagli

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità Zucchetti Software Giuridico srl - Viale della Scienza 9/11 36100 Vicenza tel 0444 346211 info@fallco.it

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Sommersi dalle informazioni?

Sommersi dalle informazioni? Sommersi dalle informazioni? Centro Dir. Colleoni Viale Colleoni, 1 Pal. Taurus 1 20041 Agrate Brianza (MI) T: +39 039 5966 039 F: +39 039 5966 040 www.tecnosphera.it DOCUMENT MANAGEMENT GESTIONE DOCUMENTALE

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Attività relative al primo anno

Attività relative al primo anno PIANO OPERATIVO L obiettivo delle attività oggetto di convenzione è il perfezionamento dei sistemi software, l allineamento dei dati pregressi e il costante aggiornamento dei report delle partecipazioni

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1 Tipo di documento: Progetto - Commissione Didattica 27 giugno 2011 Pag. 1 di 9 Premessa Il progetto nasce con l obiettivo di: a) informatizzare il processo di presentazione della domanda di laurea in analogia

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

COMUNE DI PADOVA. Manuale di gestione del protocollo informatico e del Servizio archivistico comunale

COMUNE DI PADOVA. Manuale di gestione del protocollo informatico e del Servizio archivistico comunale COMUNE DI PADOVA Manuale di gestione del protocollo informatico e del Servizio archivistico comunale Padova 2003 Questo manuale è stato scritto dal Comitato di progetto, nominato dalla Giunta comunale

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Servizio Fatt-PA PASSIVA

Servizio Fatt-PA PASSIVA Sei una Pubblica Amministrazione e sei obbligata a gestire la ricezione delle fatture elettroniche PA? Attivate il servizio di ricezione al resto ci pensiamo noi Servizio Fatt-PA PASSIVA di Namirial S.p.A.

Dettagli

Titolo I - AMBITO DI APPLICAZIONE, DEFINIZIONI ED ADEGUAMENTO ORGANIZZATIVO E FUNZIONALE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

Titolo I - AMBITO DI APPLICAZIONE, DEFINIZIONI ED ADEGUAMENTO ORGANIZZATIVO E FUNZIONALE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche per il protocollo informatico ai sensi degli articoli 40-bis, 41, 47, 57-bis

Dettagli

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS Introduzione La nostra soluzione sms2biz.it, Vi mette a disposizione un ambiente web per una gestione professionale dell invio di

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODGPFB.REGISTRO UFFICIALE(U).0004509.09-06-2014 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per la programmazione Direzione Generale per la Politica Finanziaria e per

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Ordinativo informatico locale - Revisione e normalizzazione del protocollo sulle regole tecniche ed obbligatorietà dell utilizzo nei servizi di tesoreria PREMESSA L

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

ECM Solution v.5.0. Il software per la gestione degli eventi ECM

ECM Solution v.5.0. Il software per la gestione degli eventi ECM ECM Solution v.5.0 Il software per la gestione degli eventi ECM I provider accreditati ECM (sia Nazionali che Regionali) possono trovare in ECM Solution un valido strumento operativo per la gestione delle

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

I Professionisti della digitalizzazione documentale

I Professionisti della digitalizzazione documentale CON IL PATROCINIO DI PROGRAMMA MASTER COURSE ANORC MILANO, dal 3 al 26 NOVEMBRE 2015 Hotel degli Arcimboldi (Viale Sarca, n. 336) I Professionisti della digitalizzazione documentale Guida formativa per

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

PAGAMENTO ELETTRONICO DELLA MARCA

PAGAMENTO ELETTRONICO DELLA MARCA PAGAMENTO ELETTRONICO DELLA MARCA DA BOLLO DIGITALE Allineato alla versione 1.7 delle Specifiche Attuative del Nodo dei Pagamenti-SPC Versione 1.0 - febbraio 2015 STATO DEL DOCUMENTO revisione data note

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

AVCP Generatore di XML

AVCP Generatore di XML AVCP Generatore di XML Perché è necessario... 2 Come Funziona... 3 Appalto... 3 Indice... 5 Anagrafiche... 6 Lotto... 7 Partecipanti... 9 Partecipante in Solitario (Partecipante)... 9 Partecipante in Raggruppamento...

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici ALLEGATO TECNICO ALLA CIRCOLARE N. 23/05 Ai sensi del presente allegato tecnico si intende: a) per "S.S.C.E. il sistema di sicurezza del circuito di emissione dei documenti di identità elettronica; b)

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE b) unica prova orale su due materie, il cui svolgimento è subordinato al superamento della prova scritta: una prova su deontologia e ordinamento professionale; una prova su una tra le seguenti materie

Dettagli

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Software da rilasciare con licenza GPL. Componente tecnologica: Drupal Premessa Obiettivi e Linee-Guida Mettere a disposizione

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014 Oggetto: Assegnazione all Azienda ASL n. 8 di Cagliari dell espletamento della procedura per l affidamento del servizio di realizzazione del sistema informatico per la gestione dell accreditamento dei

Dettagli

Manuale Operativo Pro-net

Manuale Operativo Pro-net Manuale Operativo Pro-net Protocollo Informatico a norme CNIPA Tutti i diritti riservati. Aggiornato alla rel. 9.11 A.P.Systems. S.r.l. Versione 1.3 Pagina n. 1 Introduzione alla Procedura La procedura

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione dei moduli di Gestione dei Progetti Finanziati del Sistema GEFO Rev. 02 Manuale GeFO Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1 Scopo e campo di applicazione...

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013 LINEE GUIDA INVIO PRATICA TELEMATICA SPORTELLO CERC - ANNO 2013 1 INDICE 1. FASE PRELIMINARE pag.3 2. PREDISPOSIZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE pag.4 3. INVIO DELLA DOMANDA DI CONTRIBUTO pag.4 4. CREA MODELLO

Dettagli

LO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE

LO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE LO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE I problemi del sistema vigente Lo Sportello Unico per le attività Produttive (SUAP) non ha avuto diffusione su tutto il territorio nazionale e non ha sostituito

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II 1.Modalità pagamento pasti Pagina Introduzione 2 Pre-pagato con tessera scalare 3 1.1 Componenti del sistema 4 1.2 Come funziona 5 1.3 Fasi del servizio 6 - L iscrizione

Dettagli