RELAZIONE SULL ATTIVITÀ GESTIONALE SVOLTA ALL E.R.S.U. DI URBINO ANNO 2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RELAZIONE SULL ATTIVITÀ GESTIONALE SVOLTA ALL E.R.S.U. DI URBINO ANNO 2012"

Transcript

1 RELAZIONE SULL ATTIVITÀ GESTIONALE SVOLTA ALL E.R.S.U. DI URBINO ANNO Marzo

2 RELAZIONE SULL ATTIVITA GESTIONALE SVOLTA URBINO NELL ANNO 2012 ALL E.R.S.U. DI LINEE GUIDA per l anno 2012 date dal Piano Regionale sul DSU 2011/ assicurare la rimozione degli ostacoli di ordine economico e sociale che di fatto limitano l uguaglianza dei cittadini nell accesso agli studi universitari; in particolare per consentire ai capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, di raggiungere i gradi più elevati degli studi in attuazione del disposto di cui agli artt. 3 e 34 della Costituzione italiana; - garantire l uniformità su tutto il territorio marchigiano del trattamento per l attribuzione dei benefici in materia di diritto agli studi universitari, in conformità ai principi informatori della legge 2 dicembre 1991 n. 390 e relativo DPCM attuativo; - realizzare un integrazione tra i sistemi e le procedure per la concessione dei benefici erogati dagli ERSU e dalle rispettive Università e Istituzioni per l Alta Formazione Artistica e Musicale, per un economia di spesa; - perseguire una graduale riqualificazione della spesa del Diritto allo Studio Universitario, attraverso una più efficiente gestione dei servizi destinati agli studenti anche con una diversificazione del pasto che tenga conto delle mutate esigenze alimentari e con una politica comune degli acquisti protesa a salvaguardare la qualità dei prodotti e l economia della spesa nella gestione diretta accanto a quella in service. OBIETTIVI GENERALI dati dal Consiglio di Amministrazione dell ERSU di Urbino: 1) Ampia informativa su tutti i servizi offerti dall ERSU e tipologie degli stessi, con particolare riferimento agli alloggi ed alla ristorazione rivolta a tutti gli studenti e ad altri attori interessati al mondo universitario. 2) Lavori riguardanti il miglioramento del servizio abitativo, in rapporto con la Regione per quanto riguarda il Collegio Tridente, con l Università per quanto riguarda le altre strutture collegiali, con 2

3 scelte volte ad assicurare la continuità del servizio nelle disponibilità esistenti ma anche mediante il reperimento di ulteriori nuovi posti. 3) Incremento del numero di convenzioni con tutti i soggetti autorizzati dalle normative, per convegni, congressi e attività affini, comprese quelle di orientamento, culturali e di turismo, al fine di utilizzare le strutture abitative e di ristorazione al massimo delle loro potenzialità. 4) Redazione di convenzioni con l Università degli studi di Urbino, per l attivazione di scambi con Università straniere. 5) Consolidamento del Sistema Informativo dell Ente focalizzato primariamente su: Gestione documentale interna (archiviazione elettronica sostitutiva, fattura elettronica, ecc.) Nuovi servizi telematici per semplificare il rapporto degli studenti con l Ente Ottimizzazione della rete dati e fonia Standardizzazione e automazione degli scambi dati tra Ersu e Università, Regione ed INPS Adeguamento parco macchine interno Adeguamenti e migliorie riguardanti i programmi dell area contabile. 6) Mantenimento dei servizi offerti agli studenti e mantenimento della loro qualità, sempre nell ottica di una graduale riqualificazione della spesa. 7) Progetto per l istituzione di un Comitato collaborativo Studenti - Docenti e Tutor Amministrazione ERSU all interno delle strutture collegiali, con lo scopo di rendere più partecipativa la vita all interno delle strutture e con l ulteriore obiettivo di attivare iniziative culturali/ricreative che rispondano alle esigenze dell utenza studentesca e di progetti educativi destinati alla crescita intellettuale, professionale e umana degli studenti. Studio di un Regolamento condiviso. 8) Studio e realizzazione di un Link denominato : Vi dico la mia per dare suggerimenti, fare segnalazioni e/o reclami, previa registrazione della persona che ha interesse a scrivervi. 9) Prosecuzione nell attenzione a studi di fattibilità per attivare forme di sostegno per placement studenteschi e forme di inserimento lavorativo. 10) Miglioramento della politica degli acquisti protesa alla salvaguardia della qualità dei prodotti ed all economia della spesa di gestione. 11) Prosecuzione dell adeguamento degli ambienti di lavoro alle normative sulla Sicurezza. 12) Prosecuzione negli interventi attuativi per il contenimento della spesa energetica a seguito di studi e progettazioni svolte. Valutazione e studio di fattibilità per l installazione di impianti fotovoltaici su tutti i restanti Collegi; gestione del calore volta ad assicurare un contenimento della spesa. 13) Assetto evolutivo della struttura organizzativa dell ente a seguito di modifiche cogenti delle normative nel pubblico impiego ed impostazioni di economie di scale di settore. Predisposizione dello stesso. Ai sensi dell art.15, comma 8 della L.R. Marche n. 38/96 e successive modifiche ed integrazioni, si sottopone all attenzione del Presidente e dei Consiglieri la presente Relazione sull attività gestionale svolta da questo E.R.S.U. nell anno

4 Anche nell anno 2012 l impegno di tutti gli uffici dell Ente è stato rivolto preliminarmente all espletamento dei compiti legati ai fini istituzionali, prestando la massima attenzione ai cambiamenti ed aggiornamenti normativi che sono derivati dalle opportune sedi legislative ed operando nel rispetto di una corretta ed economica gestione delle risorse assegnate, oltre che nel rispetto dell imparzialità dell azione amministrativa. Si è poi continuato a porre particolare attenzione al miglioramento sia della qualità dei servizi erogati all utenza studentesca, che dell efficienza dell attività amministrativa, indirizzata verso la crescita delle capacità manageriali dei dirigenti e dei responsabili. LINEE GUIDA L osservanza delle Linee guida dettate dal Piano Regionale per il DSU 2011/2012 ha costituito il percorso di tutta l attività dell ERSU e prima di illustrare l attività che ha caratterizzato il raggiungimento degli obiettivi assegnati dal Consiglio di Amministrazione, si vuole porre l attenzione sulla sintesi del lavoro svolto dall Ente in relazione appunto ai dettati delle Linee guida : Diritto allo Studio L aggiornamento e approfondimento delle conoscenze della normativa vigente in materia di Diritto allo Studio, con una particolare attenzione rivolta al Piano Regionale Annuale, sono state oggetto di approfondita attenzione da parte dell ERSU, al fine di individuare le eventuali variazioni da apportare ai bandi di concorso per la concessione dei benefici. Con la partecipazione al tavolo di confronto istituito dal Servizio Istruzione e Diritto allo Studio della Regione Marche si è riusciti a predisporre il Piano per gli interventi per il Diritto allo Studio per l anno accademico 2012/2013. Il Piano Regionale per il Diritto allo Studio è stato pubblicato con delibera della Giunta Regionale n. 575 del 02/05/12 ed ha mantenuto tutte le novità introdotte per lo scorso Anno Accademico, es.: con il fondo integrativo dello Stato saranno concesse le borse di studio comprensive anche della parte in contanti; con i fondi derivanti dall introito annuo della tassa regionale per il diritto allo studio e dal finanziamento della regione, si deve provvedere alla maggior copertura degli studenti rimasti idonei, dopo la concessione delle borse di studio con l importo derivante dal Fondo integrativo dello Stato, procedendo ove necessario alla riduzione della quota in denaro; 4

5 obbligatorietà del consumo del primo pasto per gli studenti pendolari e del secondo per i fuori sede e diversi parametri per la definizione dello studente fuori sede (tempi di percorrenza con mezzi pubblici) che puntualmente sono state riportate nei bandi di concorso per la concessione di borse di studio e degli altri benefici. In particolare la diversificazione della tipologia di borse di studio (borsa in contanti e servizi / borsa di soli servizi), ha comportato l elaborazione di nuove tabelle con relativi importi borse; la modifica nella definizione di studenti fuori sede ha richiesto uno studio approfondito delle distanze chilometriche percorribili con mezzi pubblici tra i comuni di residenza degli studenti e le diverse sedi universitarie (Urbino, Pesaro, Fano). Per l anno accademico 2011/12 hanno proseguito la loro funzione, all interno delle strutture gestite dall ERSU, le figure di tutor docenti e tutor studenti. Il tutor studente, individuato tra gli studenti iscritti ad anni successivi e quindi con esperienza di alloggio presso le strutture, rappresenta un punto di riferimento per tutti gli studenti ed in particolare per quelli di prima immatricolazione. L attività del tutor docente si esplica attraverso l organizzazione di conferenze rivolte a tutti gli studenti, e di orientamento didattico per gli studenti di prima immatricolazione. Sono stati approvati dal Consiglio di Amministrazione i bandi di concorso per il nuovo anno accademico 2012/2013 per la concessione di borse di studio, contributi ERASMUS, servizio alloggio, servizio mensa; bandi di concorso per contributi per la concessione dei prestiti fiduciari; bandi per l assegnazione dei posti letto riservati agli studenti diversamente abili. Sono stati anche approvati bandi di concorso per la concessione di alloggi e pasti gratuiti a studenti tutor e per docenti tutor per l anno accademico 2012/13 ed un bando di concorso per studenti tutor con conoscenze linguistiche da impiegare presso lo sportello per Studenti Esteri. Nel pieno rispetto dei termini i bandi in oggetto sono stati messi a disposizione di tutti gli studenti, pubblicandoli integralmente nel sito internet dell E.R.S.U., per il quale periodicamente vengono inviate agli addetti al SIS tutte le novità riguardanti i Link di competenza (bandi, pagamenti, ecc.), al fine di tenere sempre aggiornato il sito WEB. Già da qualche tempo l Ente ha effettuato scelte organizzative tali da spingere gli studenti ad utilizzare sempre di più gli strumenti informatici. Nell anno 2012 sono stati migliorati i servizi offerti tramite il portale dell Ente. Il portale stesso ha assunto un ruolo fondamentale nell interazione con gli studenti sia per quanto riguarda la diffusione delle informazioni (vedi bandi di concorso, esito delle graduatorie, ecc.) sia per la gestione delle domande per la richiesta dei benefici. Sono state rilevate una media di c.ca 1500 visualizzazioni a settimana. L informatizzazione delle domande tendenti ad ottenere i benefici e la pratica acquisita dai dipendenti con diversi anni di esperienza ha permesso all Ufficio Gestione Provvidenze per studenti, di raggiungere una maggiore efficienza nei processi interni di elaborazione dei dati; come già avviene da qualche anno, è stata curata la parte informativa della pagina internet con l obiettivo specifico di richiamare l attenzione degli studenti sugli aspetti più importanti dei bandi di concorso. 5

6 Agli studenti che hanno presentato la richiesta di borsa di studio, già presenti sul data base dell ERSU, è stata proposta anche per l anno accademico 2012/13 la domanda precompilata, con i dati anagrafici e del merito scolastico. La procedura di importazione dall Università degli Studi dei dati relativi alla carriera scolastica, ha permesso alle segreterie di diminuire i tempi per il controllo delle certificazioni di merito. L Ente ne ha tratto un consistente vantaggio per la definizione delle procedure di verifica degli esami e crediti dichiarati dagli studenti, ed ha potuto così procedere alle revoche delle borse di studio e/o modifiche della posizione in graduatoria. Sempre per le finalità sopra ricordate anche per l anno 2012 sono stati attrezzati due uffici con 6 postazioni PC con relativo collegamento internet per assistere gli studenti nella compilazione della domanda per la richiesta dei benefici. Il livello di gradimento dei servizi resi, salvo casi sporadici, e l assenza di eventuali contenziosi sono la necessaria cornice alla capacità di rilevare i bisogni degli utenti e orientare nel limite del possibile e nell ambito delle competenze assegnate, comportamenti organizzativi atti al soddisfacimento dei bisogni in oggetto. L ERSU ha perfezionato ulteriormente, per l anno accademico 2012/13 il sistema di presentazione delle domande di assistenza che prevede l utilizzo esclusivo della trasmissione on line, senza l invio dei documenti cartacei, ad eccezione degli studenti che non hanno le credenziali e degli studenti stranieri. Per fruire di questa possibilità lo studente, iscritto al primo anno o agli anni successivi al primo, si è recato personalmente presso la sede dell Ufficio Diritto allo Studio, munito di una fotocopia del documento di riconoscimento in corso di validità per chiedere la convalida delle credenziali (username e password) necessarie per l accesso all area riservata del portale dell ERSU. E stata semplificata e snellita la procedura di registrazione al sito attualmente in atto. L utilizzo della tessera sanitaria ha consentito all operatore di acquisire senza errori il codice fiscale e gli altri dati presenti nella banda magnetica. La generazione automatica delle credenziali da parte del software ha permesso di velocizzare la fase preliminare di accesso all area riservata da parte dello studente. La convalida costituisce il presupposto indispensabile per trasmettere solo on line la domanda di borsa di studio, senza l invio della stampa. Il rapporto di collaborazione con l Università, finalizzato alla trasmissione dei dati relativi alla carriera dello studente, è di fondamentale importanza per l accertamento della veridicità di quanto dichiarato dagli studenti con l autocertificazione. Tale attività costituisce un presupposto indispensabile per una corretta pubblicazione delle graduatorie nei tempi previsti dai bandi e per l attivazione dei servizi in tempo utile dall inizio dell anno accademico. Con riferimento alla nuova suite ABADAS, anche nel corso dell anno 2012 è stata controllata la funzionalità tecnica della procedura di importazione dei dati dal data base dell Università. Sono stati, inoltre, comparati i dati dichiarati dallo studente con quelli provenienti dal data base dell Università. 6

7 Dopo la pubblicazione della graduatoria definitiva, in collaborazione con l Università degli studi sono stati eseguiti i controlli sui dati relativi all iscrizione ed al merito scolastico, alcuni studenti sono stati esclusi dalla borsa di studio per non essersi iscritti nei tempi previsti dal bando di concorso. E stata rivista totalmente la domanda on line con l obiettivo di semplificane la compilazione non solo in funzione dei processi di importazione dei dati dal'università e dall'inps, ma anche ponendo allo studente domande semplici e precise, introducendo nei singoli campi semplici spiegazioni e inserendo anche dei vincoli per evitare possibili errori da parte dello studente. Le attività svolte hanno riguardato tra l altro i seguenti argomenti: - rivisitazione della modalità di registrazione e certificazione utenti; - domanda di contributo straordinario; - gestione del merito; - gestione di un messaggio per gli studenti che intendevano riconfermare i redditi; - studenti stranieri (eliminato qualsiasi valore di default); - studente indipendente; - genitori licenziati; - studenti disabili; - analisi e verifica di funzionalità di tutte le pagine web della domanda (merito, semplificazione e aggiornamento della tabella corsi, tipologia utenti, revisione delle stampe ecc.); - test e collaudo della domanda on line come definito nelle azioni precedenti. Entro le date previste dai relativi bandi di concorso (03/09/2012 per gli studenti che si iscrivono agli anni successivi al primo; 10/09/2012 per gli studenti che si iscrivono al primo anno di un corso di una laurea triennale, specialistica/magistrale o a ciclo unico; 03/12/12 per gli studenti che si iscrivono al primo anno dei corsi di specializzazione e dottorato di ricerca) sono state presentate 2234 domande di borsa di Studio di cui n trasmesse esclusivamente on line senza l invio del cartaceo e n. 710 con la spedizione della domanda cartacea. Di tali studenti richiedenti la borsa di studio, n sono stati dichiarati beneficiari con le determine n. 339 del 30/10/12 e n. 357 del 21/11/12 (assestamento graduatorie definitive e I anno terzo livello) di cui 464 erogate con il fondo integrativo dello Stato (borsa di studio comprensiva della quota contante) e con i fondi regionali (borsa di studio di soli servizi) e n. 508 esclusi. Tutti gli studenti regolarmente iscritti ai corsi di laurea dell Università degli Studi, dell Accademia di Belle Arti, dell ISIA, e Conservatorio G. Rossini e altri utenti aventi titolo in base agli atti convenzionali, complessivamente circa utenti, sono stati abilitati ad usufruire del servizio mensa. Sono state valutate 2067 richieste di alloggio. 7

8 Con la determina N. 289 del 21/09/2012 sono state pubblicate la graduatorie provvisorie delle borse di studio sulla base dei fondi quantificati per l anno precedente. Entro i termini previsti dal bando di concorso sono state presentate 69 istanze di riesame inerenti, la maggior parte, la condizione di merito, di cui 46 accolte (Det. 336 del 30/10/2012) e 23 respinte (Det. 337 del 30/10/2012). Per l inizio dei corsi (mese di Ottobre 2012) sono stati assegnati complessivamente, comprese le rinunce, n posti alloggio (compresi Pesaro). Nel numero complessivo dei posti assegnati sono compresi 25 alloggi assegnati agli studenti diversamente abili e loro accompagnatori, n. 555 a pagamento, di cui n. 65 alloggi a pagamento a studenti laureandi e n. 16 a studenti aventi titolo all integrazione. Inoltre sono stati concessi n. 6 posti alloggio e pasti gratuiti a n. 6 studenti tutor e n. 4 posti alloggi e pasti gratuiti a 4 docenti tutor presso le strutture dell Ente. Per comunicare con l utenza sono stati utilizzati SMS ed , con un notevole risparmio di tempo e di spese telefoniche. Nei termini prescritti dal bando di concorso e del piano regionale, è stato predisposto l atto (determina n 386/12), per il pagamento della prima rata equivalente al 50% della parte in contanti della borsa di studio agli studenti dichiarati vincitori, con le risorse derivanti dal Fondo integrativo Statale; sul programma DPCM sono state generate le scadenze con i relativi importi ed è stato trasmesso all Ufficio Attività Finanziaria un file TXT per la predisposizione dei mandati di pagamento. Per gli studenti iscritti per l anno accademico 2011/12 al primo anno di corso, è stato predisposto il modello di autocertificazione con il quale hanno potuto attestare il raggiungimento dei crediti necessari per il pagamento della seconda rata della borsa di studio; tale attività ha consentito, quindi, agli uffici preposti di effettuare il pagamento con un congruo anticipo rispetto al termine fissato dal bando del 10/08/2012. La spesa complessiva per la concessione delle borse di studio nell anno accademico 2012/2013 compresi i servizi, è stata di ,72 (alla data del 31/12/2012). La principale attività di front-office consiste nel dare risposte e soluzioni alle innumerevoli richieste telefoniche, verbali o inoltrate all indirizzo di posta elettronica dell Ufficio Gestione Provvidenze per Studenti. L obiettivo principale è costituito dal fornire spiegazioni e chiarimenti circa la compilazione dei moduli per la richiesta dei benefici e relativamente alle modalità ed ai requisiti per l ottenimento degli stessi. Gli addetti al front-office hanno rilasciato le tessere magnetiche per l accesso ai servizi dell Ente. Il principale obiettivo di miglioramento realizzato nell anno 2012 è stato il rilascio e stampa tessera servizi da ogni postazione dello sportello. 8

9 Già dal 19 giugno 2012 erano disponibili sull area di Test le modifiche del software richieste. Il personale ha compiuto diversi test al fine di accertare la corretta funzionalità delle modifiche, compresa la domanda on-line; è stata poi acquistata una stampante per la stampa delle tessere, 5 lettori di badge in emulazione tastiera con interfaccia e cavo USB e n. 2 scanner. Ogni operatore è stato così posto nella condizione di operare autonomamente con un notevole risparmio di tempo in fase di registrazione e stampa della tessera sevizi. Sono state rilasciate ex novo circa 3500 tessere servizi. Sono sempre in funzione e sempre più frequentati gli sportelli informativi dell E.R.S.U. di Urbino presso le sedi decentrate dell Università degli Studi di Pesaro e Fano, con lo scopo di fornire l assistenza agli studenti iscritti ai corsi di laurea dell Università degli Studi di Urbino e del Conservatorio Rossini, affinché usufruiscano degli stessi servizi e con le stesse modalità previste per gli iscritti ai corsi di laurea della sede centrale di Urbino, specialmente nei periodi di consegna delle domande benefici nonché per far fronte a tutte le necessità di front-office: informazioni, consegna tessere studenti, invio domande benefici, vendita di buoni pasto per usufruire del servizio mensa e controllo della gestione. E migliorata la gestione degli alloggi, aumentando i controlli sia nei confronti degli ospiti sia per quanto concerne la manutenzione delle strutture e degli impianti tecnici. A fronte delle necessità summenzionate l E.R.S.U di Urbino ha stipulato, con appositi atti deliberativi, convenzioni per mettere a disposizione degli studenti iscritti ai corsi di laurea delle sedie decentrate di Pesaro e Fano, sia i servizi mensa che parte degli alloggi, come meglio verrà illustrato sotto, nell area dedicata. Per l anno accademico 2011/2012 con diversi atti (Delibere nn. 42/11-53/12-Determine nn. 199/12-253/12-), sono stati concessi n. 106 contributi straordinari a studenti vari che si trovano in disagiate condizioni economiche, per una spesa complessiva di ,00 alla cui copertura ha provveduto l Università con un contributo concesso all ERSU a ciò dedicato. E stato concesso un contributo denominato Fondo di Solidarietà per diversamente abili con invalidità superiore al 66%, che non hanno ottenuto la borsa di studio. La concessione in oggetto è vincolata al possesso dei requisiti di reddito e/o patrimonio richiesti per la borsa di studio e ad un requisito di merito minimo. A fronte di n. 5 domande presentate sono stati concessi n. 5 contributi la cui spesa complessiva rientra nella Determina N. 253 del 21/08/12 (Concessione del contributo straordinario 2011/12). Con la determina n. 140 del 03/05/2012 per l a.a. 2011/12 è stata integrata la borsa di studio a n. 3 studenti diversamente abili per l acquisto di protesi e supporti che agevolino l attività didattica per un importo complessivo di 1.522,72. 9

10 Per l anno accademico 2012/2013 il Senato Accademico ha approvato il regolamento di Ateneo per i servizi agli studenti diversamente abili e con bisogni educativi speciali, elaborato dalla commissione per l analisi delle problematiche relative agli studenti diversamente abili. Alla commissione handicap, della quale fanno parte anche due incaricati dell ERSU, è stato demandato il compito di verificare che gli studenti richiedenti l assistenza abbiano i requisiti di disabilità necessari alla fruizione del servizio e ove necessario a redigere una graduatoria, e di stabilire la tipologia e il numero di ore di assistenza necessaria al diversamente abile in ragione delle problematiche certificate. Tra i compiti assegnati alla commissione, si distingue quello riservato alla valutazione dell idoneità dei singoli studenti a svolgere l attività di tutor accompagnatore e sulla relativa assegnazione allo studente disabile in rapporto alla disabilità. Con delibera n. 38 del 25/06/12, il Consiglio di Amministrazione dell E.R.S.U. di Urbino ha approvato, per l anno accademico 2012/13, il bando di concorso per la concessione degli alloggi agli studenti diversamente abili iscritti all Università degli Studi, dell Accademia di Belle Arti, dell ISIA di Urbino e del Conservatorio G. Rossini di Pesaro. Per l anno accademico 2011/2012 sono stati mantenuti, inoltre, n. 4 computer portatile e mantenuti attivi n. 9 collegamenti Internet nelle rispettive camere. Presso il Collegio La Vela sono state gestite n. 8 camere con relativi bagni, per studenti disabili in carrozzina e una saletta multimediale con quattro postazioni internet a fianco della portineria. Ha costituito una novità la concessione di servizi ad alcuni studenti, a titolo di cofinanziamento progetto di Cooperazione Internazionale con l Honduras dell Università degli Studi di Urbino Carlo Bo. In base alla normativa stabilita dal bando di concorso sono state valutate tutte le richieste di contributo presentate dagli studenti beneficiari di borsa di studio partecipanti al programma ERASMUS/SOCRATES. Per l anno accademico 2012/13 sono stati concessi n. 8 contributi Erasmus. Con determina n. 358 del 22/11/2012 è stato liquidato l anticipo (70%) del contributo relativamente all anno accademico 2012/13. La spesa sostenuta relativa all anticipo 70% del contributo è stata pari a ,00 Con determina n. 359 del 22/12/2012 è stato liquidato a n. 8 studenti il saldo (30%) del contributo per l a.a. 2011/12. La spesa sostenuta è stata pari a 4.617,00 Con determina n. 393 del 12/12/2012 sono state quantificate le somme contanti spettanti a ciascun studente per i servizi non goduti gratuitamente in conto borsa, in quanto partecipanti al programma ERASMUS. Il rimborso dei servizi non goduti in conto borsa è stato pari a ,95. 10

11 Gli studenti iscritti nella sede universitaria di Fano, dopo verifica della presentazione di un contratto a titolo oneroso per almeno 10 mesi, sono stati rimborsati della quota alloggio prevista dalla borsa di studio. Con determina n. 395 del 12/12/2012 sono stati effettuati i conguagli per un importo di 472,30, per tutti gli studenti risultati vincitori con assegnazioni successive alla graduatoria definitiva nell a.a. 2011/12. Il servizio per gli Accertamenti Fiscali consiste nel controllo delle autocertificazioni prodotte dagli studenti, in particolare per gli aspetti relativi alla condizione economica ed alla composizione del nucleo familiare, ricorrendo al metodo della verifica con controlli annuali a campione su almeno il 40% degli studenti beneficiari dei servizi e degli interventi non destinati alla generalità degli studenti. Nelle more della graduatoria definitiva, sono stati svolti con la banca dati dell INPS gli accertamenti sui valori ISEE dichiarati dagli studenti idonei alla borsa di studio nelle graduatorie provvisorie. In relazione ad alcune note trasmesse alla regione Marche da altri Enti per il Diritto allo studio Universitario (ERSU), circa le modalità di applicazione della normativa vigente in materia di accertamenti sulla condizione economico patrimoniale degli studenti, beneficiari delle prestazioni sociali agevolate non dirette alla generalità degli studenti, L ERSU di Urbino ha trasmesso all Ufficio competente della regione Marche una relazione con la quale si evidenziava la necessità di un analisi dei testi normativi vigenti per decretare una corretta interpretazione dei testi stessi e stabilire, conseguentemente, una uniformità di comportamento su tutto il territorio regionale. La regione in data 23 gennaio 2013 ha trasmesso a questo Ente il proprio parere in ordine agli accertamenti sulla condizione economico/patrimoniale delle studente e conseguente applicazione delle sanzioni amministrative in caso di dichiarazioni mendaci. Nel corso dell anno 2012, inoltre, sono state riquantificate n. 6 borse di studio per un importo di 3.065,39. Per l anno accademico 2011/12 con determina n. 13 del 16/01/13 sono state revocate per mancanza merito n. 71 borse di studio per una somma complessiva di ,14. Le revoche in oggetto si riferiscono agli studenti iscritti al primo anno di corso nell anno accademico 2011/2012, che alla data del 30/11/2012 non hanno maturato i crediti necessari per il mantenimento del beneficio. Gli importi da recuperare (contante e servizi) a seguito del provvedimento di revoca sono stati quantificati in ,80. Gli studenti che non hanno provveduto al rimborso di quanto dovuto, nei termini stabiliti dalla determina di revoca, sono stati inviati all Ufficio legale dell Ente al fine di adottare i relativi provvedimenti di recupero. 11

12 Con la Procura della Repubblica di Urbino ci sono stati continui contatti per l invio di chiarimenti e documenti per il trattamento delle pratiche pendenti presso la Procura stessa. Servizio Ristorazione e Servizio Alloggi Anche nel corso dell intero anno 2012, l impegno dell ERSU è stato rivolto a gestire i servizi destinati agli studenti in maniera sempre più conforme alle esigenze degli stessi, in modo tale da rendere le offerte sempre in linea con le richieste. Nel corso dell anno 2012 è stata mantenuta l organizzazione del servizio attivata l anno precedente: alla Ristorazione del Tridente sono previste una linea di distribuzione per il pasto tradizionale ed una per il Cibus, aperte a pranzo e a cena dal lunedì al venerdì, mentre il sabato e la domenica è attiva la sola linea del tradizionale; alla Ristorazione Duca sono attive due linee per il tradizionale ed una per il Cibus, mentre per il turno serale è stato inserito un menù della linea tradizionale ridotto, comprendente due primi e due secondi ripresi dal menù del pranzo sia della linea tradizionale che della linea Cibus, consentendo così di mantenere aperta la mensa la sera con un numero minimale di personale. Presso le ristorazioni di Urbino sono stati erogati complessivamente n pasti, con una lieve diminuzione (1,7% circa) rispetto all anno 2011 in cui sono stati erogati n pasti, come meglio evidenziato nella allegata Tabella 1; a tal proposito occorre sottolineare che a febbraio 2012, causa neve, fu sospesa l attività didattica e restò chiusa la Ristorazione Duca per circa tre settimane. Anche per l a.a 2011/2012 ai vincitori di borsa di studio sono stati attribuiti due pasti al giorno gratuiti. I pasti da asporto sono stati n registrando una flessione del 31.4% circa rispetto all anno precedente e confermando una maggior incidenza nel turno serale e presso la Ristorazione Tridente. Determinante è stato l inserimento della tariffa di 0,20 per ogni pasto da asporto dopo il decimo in un mese ed il controllo costante effettuato sulle deleghe ai pasti da asporto rilasciate dagli studenti impossibilitati a recarsi a mensa ai quali è stato richiesto di documentare le motivazioni (malattia, studio, lavoro, attività sportiva, ecc.). Le mense sono state aperte complessivamente per 342 giorni. Nel periodo estivo al fine di consentire in maniera ottimale l attività convegnistica concentrata prevalentemente nel mese di Luglio ed il temporaneo trasferimento di alcune unità al servizio pulizie, è stata attuata una programmazione delle ferie del personale articolata in tre turni di 18 giorni ciascuno a decorrere dal 2 Luglio e fino al 2 Settembre 2012, garantendo in tal modo un congruo periodo di riposo al personale e al tempo stesso una dotazione organica sufficientemente adeguata alle necessità del servizio. Il servizio ristorazione ed il servizio bar presso il Campus Scientifico, affidati dal mese di ottobre 2011 alla ditta che ne ha vinto l appalto, hanno riconfermato l elevato gradimento da parte 12

Erogazione di altri benefici

Erogazione di altri benefici N. Operazione Esecutore Note/moduli/ attrezzature connessi alla borsa di studio borsa servizi 1 Mobilità Internazionale: Il bando di concorso per la borsa di studio prevede che l Azienda conceda integrazioni

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Divisione Studenti Servizi agli Studenti Divisione Studenti ISU BOCCONI Università Commerciale Luigi Bocconi Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Questo documento riassume le caratteristiche principali

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU Ai sensi delle seguenti disposizioni: Legge 02.12.1991, n. 390 Articolo 13 D.P.C.M. 09/04/2001 Articolo 4 comma 17 D.P.C.M. 05/12/2013

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Regione Toscana. Bando di concorso a.a. 2014/2015. Borse di studio Posti alloggio

Regione Toscana. Bando di concorso a.a. 2014/2015. Borse di studio Posti alloggio Regione Toscana Bando di concorso a.a. 2014/2015 Borse di studio Posti alloggio Luglio 2014 Pubblicazione a cura del Servizio Comunicazione Impaginazione a cura di: Leda Lazzerini Redazione testo: Servizi

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DEI BENEFICI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO A. A. 2015/16

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DEI BENEFICI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO A. A. 2015/16 BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DEI BENEFICI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO A. A. 2015/16 Prot. N 41920 N. Repertorio 3115/2015 Titolo V Classe 5 Fascicolo Milano, 30 giugno 2015 VISTI gli

Dettagli

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

..DOMANDA DI ISCRIZIONE ANNI SUCCESSIVI..

..DOMANDA DI ISCRIZIONE ANNI SUCCESSIVI.. Corso di laurea.... C.L. specialistica/magistrale... Curriculum/Indirizzo... Matricola.. Marca da bollo da 16,00 se non assolta in modo virtuale AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI G. D ANNUNZIO

Dettagli

Ministero dell Università e della Ricerca

Ministero dell Università e della Ricerca Statuto dei diritti e dei doveri degli Studenti Universitari In attuazione dell art. 34 della Costituzione della Repubblica Italiana, che sancisce il diritto per tutti i capaci e meritevoli, anche se privi

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE ONLINE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO SERVIZIO FRONT OFFICE GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

REGOLAMENTO IMMATRICOLAZIONI, ISCRIZIONI, TASSE E CONTRIBUTI PER STUDENTI DI CORSI DI LAUREA, DI LAUREA MAGISTRALE, DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO

REGOLAMENTO IMMATRICOLAZIONI, ISCRIZIONI, TASSE E CONTRIBUTI PER STUDENTI DI CORSI DI LAUREA, DI LAUREA MAGISTRALE, DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO REGOLAMENTO IMMATRICOLAZIONI, ISCRIZIONI, TASSE E CONTRIBUTI PER STUDENTI DI CORSI DI LAUREA, DI LAUREA MAGISTRALE, DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO E CORSI SINGOLI INDICE TITOLO I - IMMATRICOLAZIONI,

Dettagli

Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it

Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it REGOLE PER GLI STUDENTI Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it REGOLE VALIDE PER I CORSI ATTIVATI AI SENSI DEL D.M. 270/04 Immatricolazione

Dettagli

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d);

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO il Regolamento delle attività culturali, sociali e ricreative degli studenti, emanato con decreto rettorale

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

IL RETTORE. il decreto del 01 aprile 2014 n.608 con il quale è stato aggiornato lo statuto di ateneo; VISTO

IL RETTORE. il decreto del 01 aprile 2014 n.608 con il quale è stato aggiornato lo statuto di ateneo; VISTO Università della Calabria - Amministrazione Centrale D.R. n.1072 del 10/07/2015 IL RETTORE il decreto del 01 aprile 2014 n.608 con il quale è stato aggiornato lo statuto di ateneo; il decreto del 6 febbraio

Dettagli

Guida ai Bandi a.a. 2014/2015

Guida ai Bandi a.a. 2014/2015 DIPARTIMENTO DI ITALIANISTICA Guida ai Bandi a.a. 2014/2015 Disegni di Oretta Giorgi Azienda Regionale per il Diritto agli Studi Superiori dell Emilia Romagna Comunicare con l Azienda I bandi di concorso

Dettagli

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione BANDO DI CONCORSO per l erogazione di borse di studio in favore dei figli e degli orfani dei dipendenti iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (art.1,c.245 della legge 662/96)

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

BANDO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO, SERVIZIO ABITATIVO E PREMIO DI LAUREA. ANNO ACCADEMICO 2014/15

BANDO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO, SERVIZIO ABITATIVO E PREMIO DI LAUREA. ANNO ACCADEMICO 2014/15 BANDO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO, SERVIZIO ABITATIVO E PREMIO DI LAUREA. ANNO ACCADEMICO 2014/15 2 BANDO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO, SERVIZIO ABITATIVO E PREMIO DI LAUREA A.A. 2014/15

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA PREMESSA Le attività dell Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Ravenna sono regolate dal DLCPS 233/1946, dal DPR 221/1950 e dalla legge 409/1985

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

5 Contributo Autonoma Sistemazione

5 Contributo Autonoma Sistemazione 5 Contributo Autonoma Sistemazione CAS A valere sulle risorse finanziarie di cui all articolo 3 dell Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile (OCDPC) n. 232 del 30 marzo 2015 viene stimata

Dettagli

Comune di Mentana Provincia di Roma

Comune di Mentana Provincia di Roma BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI A SOSTEGNO DEL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNUALITA FINANZIARIA 2013 IL RESPONSABILE DEL SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA - VISTO l articolo 11 della

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina della concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l attribuzione di vantaggi economici 1 CAPO

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

BANDO DI CONCORSO VALORE VACANZA

BANDO DI CONCORSO VALORE VACANZA BANDO DI CONCORSO VALORE VACANZA SOGGIORNI A TEMA IN ITALIA SOGGIORNI STUDIO ALL ESTERO STAGIONE 2015 in favore dei figli o orfani ed equiparati - dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

DELLA REGIONE DELL UMBRIA

DELLA REGIONE DELL UMBRIA Supplemento ordinario n. 1 al «Bollettino Ufficiale» - serie generale - n. 59 del 27 dicembre 2006 Spedizione in abbonamento postale Art. 2, comma 20/c, legge 662/96 - Fil. di Potenza REPUBBLICA ITALIANA

Dettagli

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II 1.Modalità pagamento pasti Pagina Introduzione 2 Pre-pagato con tessera scalare 3 1.1 Componenti del sistema 4 1.2 Come funziona 5 1.3 Fasi del servizio 6 - L iscrizione

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

2 - ISCRIZIONI AD ANNI SUCCESSIVI AL PRIMO

2 - ISCRIZIONI AD ANNI SUCCESSIVI AL PRIMO 2 - ISCRIZIONI AD ANNI SUCCESSIVI AL PRIMO 1. Devo iscrivermi al secondo anno (anni successivi, anni fuori corso) del Corso di Laurea in Giurisprudenza, come devo fare? Nei termini stabiliti dall Ateneo

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA Università degli Studi della Tuscia Regolamento per l iscrizione degli studenti a tempo parziale ai corsi di studio dell Università degli Studi della Tuscia (D.R. n. 637/07 del 01.08.2007) REGOLAMENTO

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

800723999 Area riservata per gli studenti urp@laziodisu.i www.laziodisu.it www.tornosubito.laziodisu.it www.regione.lazio.it

800723999 Area riservata per gli studenti urp@laziodisu.i www.laziodisu.it www.tornosubito.laziodisu.it www.regione.lazio.it Bando unico dei concorsi a.a. 2014/2015 1 Gentile studente, il Bando unico che segue registra significative modifiche e novità rispetto agli anni precedenti. Frutto di un percorso di ascolto promosso da

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Direzione Centrale Credito e Welfare Progetto High School Program. Bando di Concorso HIGH SCHOOL PROGRAM

Direzione Centrale Credito e Welfare Progetto High School Program. Bando di Concorso HIGH SCHOOL PROGRAM Pagina1 Direzione Centrale Credito e Welfare Progetto High School Program Bando di Concorso HIGH SCHOOL PROGRAM Per i figli e gli orfani dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione utenti

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato PROVINCIA DI ROMA Regolamento Servizio di Economato Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 1111 dell 1 marzo 1995 Aggiornato con delibera del Consiglio Provinciale n. 34 del 12 luglio 2010

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 DATA DI PUBBLICAZIONE DELL ESTRATTO DEL BANDO SULLA GURI: DATA DI SCADENZA

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

Capo 1. Art.1 - (Definizione dell istituto dell indennità di posizione della categoria EP)

Capo 1. Art.1 - (Definizione dell istituto dell indennità di posizione della categoria EP) REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L APPLICAZIONE DEGLI ARTT.75 CONFERIMENTO E REVOCA DI INCARICHI AL PERSONALE DELLA CATEGORIA EP E 76 RETRIBUZIONE DI POSIZIONE E RETRIBUZIONE DI RISULTATO DEL CCNL 16.10.2008

Dettagli

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 3 SAN BERNARDINO BORGO TRENTO Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di Primo Grado Centro Territoriale Permanente Via G. Camozzini, 5 37126 Verona (VR) Tel.

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli