a cura della redazione di Computerworld Italia Destinazione >> ICT e R&S >>E-business

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "a cura della redazione di Computerworld Italia Destinazione >> ICT e R&S >>E-business"

Transcript

1 NUOVE NORMATIVE: PROBLEMI E SOLUZIONI La necessità di adeguamento a recenti normative nazionali e internazionali su contabilità, sicurezza e gestione del rischio finanziario e patrimoniale ha dato vita a nuove applicazioni in diversi contesti aziendali a cura della redazione di Computerworld Italia Destinazione >> ICT e R&S >>E-business

2 IAS, Basilea 2 e l autovalutazione dell impresa...4 Cosa offre il mercato...5 La business intelligence per IAS e Basilea Gestione documentale: gli obblighi delle nuove normative...10 I profili dei vendor...11 La posta elettronica legale di InfoCamere...15 Reitek, nei contact center è l ora del multimediale...16 Product supply chain e information supply chain...17 Come difendersi dal pharming, nuova possibile minaccia...19 L adozione dei sistemi RFID, cosa significa per aziende e IT...20 Glossario...22 Pagina 2 di 23

3 L evoluzione della tecnologia non conosce tregua. Nonostante periodi economici poco favorevoli, budget limitati e bilanci precari, l innovazione continua a proporre alle aziende utenti una serie continua di novità. Rispetto agli anni scorsi però, oggi l attenzione del mercato è rivolta maggiormente a soluzioni in grado di assicurare reali benefici in termini di efficienza nell organizzazione e la possibilità di quantificare questi benefici traducendoli in termini economici e ROI. L offerta si è di conseguenza adeguata a queste nuove esigenze, cercando un modo nuovo, più concreto, di proporre le nuove tecnologie, sempre meno accettate come sinonimo di modernità. Il risultato potrebbe essere definito un mercato più maturo, dove si tende più a parlare di novità con ripercussioni immediate sull organizzazione aziendale e meno a esibirsi in puri esercizi culturali. Dopo un periodo di prolungati rinvii degli investimenti però, un aiuti per certi versi inatteso arriva da una serie di nuove normative, che portano le aziende utenti a prendere necessariamente in considerazione una serie di interventi per l adeguamento dei propri sistemi informativi. Il caso più evidente di questa situazione è l introduzione delle norme IAS e di Basilea II. La necessità di redigere bilanci in conformità alle nuove esigenze non è infatti più prerogativa degli operatori del credito e del mondo finanziario in generale. La necessità di rapporti sempre più stretti e puntuali con le banche sta portando le aziende utenti alla necessità di rinnovare il proprio software gestionale, adeguando le procedure in modo da riuscire a presentare bilanci nel rispetto di standard ben definiti al momento di accedere a un finanziamento. Per qualsiasi azienda, le stesse regole possono d altra parte rivelarsi utili per una valutazione obiettiva e affidabile del proprio stato di salute. Considerazioni pressoché analoghe portano a un evoluzione simile per quei software che già da qualche tempo hanno imboccato una strada di convergenza con i gestionali. Per evitare che problemi legati ai bilanci è fondamentale avere a disposizione strumenti di business intelligence in grado di offrire in qualsiasi momento un quadro sullo stato di salute della propria attività. Tutte queste considerazioni, sinora ritenute di competenza solamente per le aziende di una certa dimensione, sono oggi di competenza anche delle piccole medie imprese. Un altra novità importante è la recente normativa che autorizza la conservazione elettronica dei documenti fiscali al posto dei supporti cartacei. Se da una parte per le aziende utenti si aprono interessanti possibilità in termini di risparmi sui tempi e le modalità di gestione della carta (compilazione, stampa, classificazione, archiviazione, conservazione), sul fronte dell offerta si aprono grandi opportunità per i software in grado di assecondare questa innovazione senza indurre un organizzazione a stravolgere abitudini consolidate da tempo. Le potenzialità del mercato sono confermate da un interesse molto diffuso tra le software house, che stanno portando a un offerta particolarmente ampia e articolata. A questa migrazione se ne associa un altra altrettanto importante, vale a dire il riconoscimento del valore legale alla posta elettronica, grazie alla quale un documento trasmesso via Internet può avere la stessa validità legale, per esempio, di una raccomandata. In questo caso però i sistemi di posta elettronica attuali devono ancora perfezionarsi per rispondere a tutti i requisiti. Nel mondo delle supply chain infine, l IT sta portando a nuovi modelli organizzativi, dove vengono completamente ridisegnati i rapporti tra aziende committenti e fornitori. In questo caso, ritardando investimenti e adeguamenti infrastrutturali, il pericolo è quello di restare tagliati fuori. Pagina 3 di 23

4 IAS, BASILEA 2 E L AUTOVALUTAZIONE DELL IMPRESA Le nuove norme incideranno sulle attuali modalità di relazione tra banche e imprese e nei rapporti di partnership, coinvolgendo aziende di ogni settore e dimensione. Come gli sviluppatori di gestionali si stanno preparando a questo scenario, non condiviso da tutti Di Giuseppe Goglio Fino a oggi si è sempre ritenuto che l adeguamento dei sistemi informativi secondo quanto specificato nelle recenti normative Basilea 2 e IAS fosse un obbligo per banche e per le aziende quotate che sono chiamate in causa direttamente da queste due nuove normative. Con il tempo si va però diffondendo la convinzione che queste tematiche interesseranno sempre più anche tutte le altre realtà economiche, PMI comprese. In futuro la capacità di accedere al credito bancario, o la possibilità di stringere partnership strategiche con importanti operatori del proprio settore (che magari sono aziende quotate in Borsa), è molto probabile che possa essere valutata proprio in base alle regole e ai parametri fissati da Basilea 2 e IAS. E questo futuro potrebbe essere più vicino di quanto oggi si pensi. Il tema del conferimento del TFR dei dipendenti ai nascenti fondi pensione passa per un accordo politico con tutte le parti sociali del nostro Paese, oggetto di trattativa in queste settimane, che prevede un accesso più facilitato al credito per le imprese che si troveranno a rinunciare a questa importante fonte di finanziamento. Escludendo che le banche italiane possano accettare meccanismi meramente automatici è facile pensare che verranno invece applicate nuove regole per determinare l affidabilità finanziaria dell impresa... Oggi dal punto di vista delle applicazioni diventa importante capire come si stanno muovendo i fornitori di software gestionale - e diciamo subito che non tutti condividono lo scenario appena descritto - che stanno sviluppando soluzioni in grado di integrarsi ai pacchetti esistenti per far sì che la piccola e media azienda possa redigere bilanci, per esempio finalizzati alla richiesta di un finanziamento, secondo le norme IAS, piuttosto che valutare l affidabilità dei propri processi secondo i parametri di Basilea 2. Consapevoli ma diffidenti Secondo il punto di vista degli sviluppatori di gestionali, l esigenza di adeguamento alle nuove regole è certamente sentita anche all interno del mondo PMI: E un dato di fatto che prima o poi tutte le imprese europee dovranno organizzarsi per fronteggiare le regole IAS e Basilea 2 sia a livello di consulenza che di strumenti informatici spiega Mario Campana, channel & product marketing director di Solgenia -. Per quanto riguarda la nostra clientela percepiamo chiaramente che la tematica è abbastanza calda ma c è la tipica tendenza italiana, ancor più amplificata dalla opaca situazione economica, di rinviare quanto più possibile ogni intervento in proposito. È proprio questa attitudine a temporeggiare che viene indicata come tipica della piccola e media impresa italiana e che rischia di portare a una situazione dove gli interventi di adeguamento dei sistemi gestionali dovranno essere effettuati in tempi ristretti: Come spesso è accaduto in casi analoghi, le aziende tendono ad aspettare l ultimo minuto utile per mettersi in regola con le nuove normative - afferma Fabio Vennettilli, direttore generale di CATA Gruppo Byte -, sottovalutando l impatto organizzativo della nuove regole e riducendosi a operare in condizioni progettuali di emergenza. In realtà, sembra che le uniche incertezze siano proprio sui tempi di adozione, dal momento che sulla necessità di investire sembrano esistere pochi dubbi: L importanza degli IAS è tale che ogni azienda vorrà conoscere il proprio rating, anche con una procedura di autoanalisi, e si impegnerà per ottenere il migliore rating possibile conferma Edoardo Bolzani, presidente di RDS -. Il nostro ERP ha gli strumenti che consentono analisi per chiavi statistiche e un conto economico a costo del venduto di tipo anglosassone. In questi giorni rilasciamo inoltre una nuova famiglia di prodotti, con la quale si potranno conoscere in anticipo i principali parametri Pagina 4 di 23

5 di valutazione che adotterà la banca per il rating dell azienda e comprendere come si determina questa valutazione. Ciò che in realtà per il mondo delle aziende potrebbe tradursi in un sistema più trasparente nell accesso al credito o un opportunità per valutare lo stato di salute della propria attività, secondo criteri standard, viene spesso visto in modo completamente diverso: Le piccole aziende, poco strutturate e con mentalità ristretta vedono in Basilea 2 da un lato una complicazione burocratica purtroppo necessaria per i rapporti con le banche e dall altro una opportunità per costringere forse la banca a erogare i tanto necessari finanziamenti sottolinea Daniele Ugolini, product manager di Esa Software -. In quest ottica è probabile che utilizzeranno gli strumenti messi a disposizione dalle banche stesse e che chiederanno alla soluzione gestionale di fornire i dati così come servono alla banca. In questa fase di mercato, la sfida più importante per le software house del settore è la capacità di convincere le aziende utenti che i necessari adeguamenti software non sono esclusivamente spese inevitabili, ma possono tradursi in investimenti strategici: Basilea 2 e IAS devono essere visti dalle imprese molto più come opportunità aggiunge Ugolini -: i principi che ne emergono inducono le imprese, anche piccole, a dedicare maggiore attenzione all analisi del loro bilancio, a valutare meglio e con maggiore analiticità il rischio dei loro investimenti, ad accrescere la capitalizzazione, a focalizzare il rapporto bancario solo con un numero limitato di banche, a differenziare la tipologia di finanziamenti; in sintesi ad analizzare meglio gli aspetti finanziari, e non solo economici, della gestione complessiva di impresa. Non solo indecisi Nonostante le perplessità e le reticenze che si manifestano nella domanda, il quadro complessivo non può però fare a meno di tenere in considerazione anche la quota consistente di PMI che mostrano invece una maggiore apertura verso questi temi. Dal nostro punto di vista mi sento di affermare che già da ora ci vengono avanzate diverse richieste di supporto dichiara Giovanna Mola, responsabile commerciale gestionali ad hoc di Zucchetti -. Soprattutto Basilea 2 è un argomento caldo in questo momento e il mercato chiede sempre più frequentemente soluzioni specifiche per calcolare il rating aziendale secondo le regole della nuova normativa. Più che possibilità di investire, l interesse verso nuovi adeguamenti dei gestionali viene spesso attribuito alla mentalità dell imprenditore: Le aziende, anche se piccole e poco strutturate, ma con mentalità aperta già da tempo stanno lavorando per organizzare la propria azienda e gli strumenti informatici al fine della gestione e controllo ribadisce Ugolini di Esa Software -. Ecco allora che in questa ottica anche i nuovi adempimenti vengono utilizzati per migliorare il processo che sta a monte della semplice modalità di esposizione dei dati in bilancio. Anche i principi contabili IAS, non obbligatori in questo tipo di aziende, sono un modo per ragionare da grandi. COSA OFFRE IL MERCATO Gli operatori del settore gestionali già da qualche tempo si stanno muovendo per fornire strumenti idonei a Basilea 2 e IAS in grado di integrare installazioni esistenti o di affiancarsi a moduli software di terzi. Abbiamo sviluppato un modulo di autodiagnosi/autovalutazione della capacità di credito integrato con tutti i software gestionali di nostra produzione, sia quelli per i professionisti sia quelli per le piccole e medie imprese, ma utilizzabile anche con altri gestionali spiega Stefano Matera, direttore commerciale canale indiretto, marketing ed education di TeamSystem -. L output finale è costituito da un punteggio su una scala di rischio, che possiamo per semplicità chiamare rating, anche se non costituisce un vero e proprio rating ma un indicazione oggettiva e numerica di rischiosità e inadeguatezza delle imprese rispetto all accesso al credito. Pagina 5 di 23

6 Nonostante al momento la domanda risulti ancora inferiore alle potenzialità di mercato, i fornitori di soluzioni si sono comunque mossi con largo anticipo per analizzare il problema: Il processo di avvicinamento e l applicazione dei nuovi principi contabili hanno coinvolto da subito, in termini di studio prima e di organizzazione poi, la nostra offerta spiega Enea Borgioli, solutions manager IAS & Basilea di Gruppo Formula -. Grazie al confronto con specialisti della materia, studiosi e docenti universitari, abbiamo provveduto a verificare e validare la soluzione IAS presente nei nostri prodotti. Per il successo di un aggiornamento dell offerta giocano spesso un ruolo importante i partner che si trovano a diretto contatto con gli utenti finali e ai quali vengono dedicate importanti risorse: Inizialmente abbiamo organizzato dei corsi di formazione per i nostri partner in modo da creare quella cultura di base che permette al rivenditore di fare da consulente sottolinea Andrea Innocenti, channel manager di Pluribus -. Contestualmente Deltaphi, software house nostra partner che sviluppa SIGLA++, ha implementato uno strumento di autovalutazione che permette alle PMI di conoscere nel dettaglio l impatto di Basilea 2 sulla propria realtà. Ritengo infatti che l autovalutazione sia un ottimo strumento per individuare il profilo di rischio delle imprese così come sarà valutato dalle banche. In presenza di nuovi principi contabili che possono risultare particolarmente invasivi e della consolidata diffidenza del mondo PMI verso questo tipo di innovazioni, un modulo software aggiuntivo deve essere capace di integrarsi in modo trasparente con qualsiasi gestionale in uso: Con il tool che abbiamo predisposto, è possibile alimentare la contabilità specifica IAS in maniera completamente automatica e trasparente all utente per tutte le voci contabili e le scritture comuni al bilancio attuale e a quello IAS spiega Enea Borgioli di Formula -; viene così, per questa fattispecie, garantito l allineamento tra l ambiente contabile dell attuale CO.GE. a quello IAS. Il tutto rimanendo nella logica propria del nostro ERP. Un importante contributo nella realizzazione di pacchetti adeguati alle esigenze del settore può derivare dall esperienza maturata su mercati dove da tempo si rileva una maggiore sensibilità nei riguardi delle tematiche IAS e Basilea 2: Come produttori di una suite di soluzioni di respiro internazionale abbiamo da tempo previsto funzionalità che soddisfano le esigenze di imprese che operano a livello internazionale o di realtà presenti in mercati esteri afferma Mario Campana di Solgenia -. Mi riferisco, in particolare, ai mercati americano e anglosassone in cui siamo presenti da alcuni anni e che già da tempo recepivano modalità comuni a quelle sancite negli accordi IAS. Per Basilea 2, da tempi non sospetti realizziamo soluzioni in grado di sopperire a questa necessità. Autovalutazione via web A prescindere dal tipo di soluzione preferita, la complessità di operazioni come la stesura di un bilancio aziendale o la determinazione di un livello qualitativo secondo standard rigorosi, all interno di una PMI non può essere un argomento circoscritto a pochi soggetti. Analogamente, la decisione di adeguare un gestionale coinvolge non solo gli uffici amministrativi: Coprire tutte le aree aziendali è fondamentale e altrettanto importante è predisporre tempestivamente tutti gli adeguamenti alle nuove normative; nell area finanziaria, per esempio, Nonostante la maggior parte delle aziende utenti sembri voler aspettare ancora qualche tempo a investire in aggiornamenti dei propri software gestionali in ottica Basilea 2 e IAS, è ragionevole ipotizzare che non passerà ancora molto tempo prima che questa spesa diventi improrogabile. Per i fornitori più reattivi sotto questo punto di vista, la situazione può trasformarsi nell occasione buona per fare l ingresso in organizzazioni che utilizzano un gestionale di terzi. Le possibilità che un operazione del genere possa avere successo sono in buona parte vincolate alla capacità di offrire adeguamenti software in grado di integrarsi con gli applicativi esistenti in modo totalmente trasparente e capaci di scongiurare la necessità di dover provvedere a nuovi investimenti in hardware. Per supportare queste nuove esigenze abbiamo optato sia per un implementazione delle funzionalità dei moduli della nostra offerta gestionale sia per la creazione di servizi web espressamente dedicati alla risoluzione di queste nuove regole spiega Giovanna Molsa, responsabile commerciale gestionali ad hoc di Zucchetti -; per esempio, chi non dispone di un gestionale Zucchetti può comunque collegarsi via Internet al nostro portale, e usufruire del servizio di autovalutazione delle imprese in ottica Basilea 2. Pagina 6 di 23

7 prevediamo un integrazione che consente all utente di autovalutare l azienda per stimare la propria classe di rating secondo le disposizioni previste da Basilea 2 spiega Giovanna Mola di Zucchetti -. Anche per quanto concerne i principi contabili internazionali (IAS) sono state effettuate delle implementazioni nei moduli dell area contabile: in particolare la separazione netta tra aspetto civile e fiscale nei cespiti ammortizzabili e la valutazione attività e passività in divisa aperte alla chiusura dell esercizio. Pagina 7 di 23

8 LA BUSINESS INTELLIGENCE PER IAS E BASILEA 2 Nuove capacità di analisi a supporto delle imprese Di Giuseppe Goglio Il cambiamento che a partire dal prossimo anno ridisegnerà le regole per l accesso al credito obbligherà tutte le imprese a fare i conti con Basilea 2 e IAS. Oggi, però, non si parla solamente di aggiornamento dei pacchetti gestionali, poiché per tenere sotto controllo in qualsiasi momento la situazione aziendale diventa interessante utilizzare anche gli strumenti di business intelligence. E infatti sui temi Basilea 2 e IAS anche gli operatori di questo settore si stanno muovendo con un offerta di supporto a tutte le imprese, comprese le PMI. A partire dal 2006 le regole per l accesso al credito cambieranno e le imprese dovranno adeguarsi di conseguenza afferma Walter Lanzani, direttore marketing di SAS -. La revisione dei principi contabili a livello di IAS e di IFRS imporrà alle funzioni amministrative, finanziarie e di controllo delle aziende un grosso lavoro in termini di revisione delle proprie modalità operative e degli strumenti informatici a supporto. Saranno quindi necessari strumenti che consentano di assicurare una visione globale dell azienda, collegando l analisi finanziaria con le strategie di direzione e di sviluppo. La svolta obbligata potrebbe convincere le aziende, soprattutto in ambito PMI, che sino a oggi hanno continuato a manifestare una certa perplessità nei confronti delle soluzioni per la business intelligence a guardare con maggiore favore alla possibilità di adottare tali software: La richiesta di maggiori informazioni economico-finanziarie alle imprese da parte delle banche avrà un impatto maggiore sulle aziende che meno hanno investito in passato nell implementazione di ambienti evoluti di business performance management sottolinea Paolo Zerbini, sales director SMB di Hyperion -. Pertanto, è verosimile che l effetto maggiore sarà proprio nei confronti del comparto delle PMI, dove a oggi l adozione di applicazioni dedicate per la redazione dei report e per l elaborazione dei piani e del budget è ancora poco diffusa. Il passaggio decisivo verso l adozione di software per la business intelligence verrà indotto da un cambio di approccio molto significativo: Investire su tali sistemi non potrà più essere ritenuto opzionale, essendo chiaro che la capacità di dimostrare una elevata capacità di produrre nel tempo adeguati ritorni sugli investimenti e positive dinamiche di cassa si tradurrà in un più economico accesso al credito aggiunge Zerbini -. L annoso problema della dimostrazione nei confronti dell imprenditore dell effettivo ROI di tali investimenti viene ora automaticamente a decadere. L offerta nel campo della business intelligence è decisamente ampia. Per questo, quando ci si rivolge alle PMI, diventa importante riuscire a mettere a fuoco quali sono le tipologie di analisi in grado di apportare vantaggi tangibili: A nostro avviso, per adeguarsi con successo alle nuove regole, le aziende devono effettuare due principali tipologie di analisi spiega Luca Dalla Villa, direttore tecnico e prevendita di Cognos -. In primo luogo, analisi multidimensionali che consentono di realizzare verifiche contabili e calcoli utilizzando informazioni precise e attendibili, in modo da affrontare con consapevolezza il colloquio con le banche. In secondo luogo, Un legame sempre più stretto Il percorso di convergenza che sempre più spesso trova i fornitori di gestionali a doversi confrontare con le software house attive nel mondo dell analisi trova conferma anche a proposito di tematiche come IAS e Basilea 2. Non sono una rarità infatti i fornitori che decidono di integrare le proprie soluzioni ERP con nuovi moduli che implementano anche funzioni di business intelligence. La nuova soluzione che abbiamo presentato di recente permette di integrare i dati di bilancio acquisiti dal gestionale con strumenti dedicati che aiutano nella gestione delle norme IAS e nella definizione degli internal score necessari per agevolare il rapporto con gli istituti di credito in regime di Basilea 2 dichiara Fabio Vennettilli, direttore generale di CATA Gruppo Byte -. Tra i punti di forza della soluzione rientra in particolare la possibilità di disporre opzionalmente di moduli per il controllo di gestione, la redazione dei bilanci e la business intelligence. Pagina 8 di 23

9 query e reporting: per ottenere un rating adeguato dalle banche, infatti, le aziende devono essere in grado di fornire tutte le informazioni richieste, mantenendo un elevato livello di qualità delle risposte. In pratica, le software house attive nel mondo della business intelligence sembrano al momento preferire la strada delle soluzioni esistenti per rispondere alle nuove richieste che provengono dal mercato piuttosto che disegnarne di nuove. Per ciò che riguarda l adeguamento ai parametri di Basilea 2, la nostra offerta è concentrata soprattutto nel settore banking con una suite di soluzioni integrate che aiutano gli istituti di credito ad adeguarsi proprio ai dettami di Basilea 2 precisa Walter Lanzani di SAS -. Tali soluzioni, grazie alla loro scalabilità, sono però in grado di garantire risultati anche alle piccole e medie imprese che poco si differenziano rispetto alla grande aziende dal punto di vista delle necessità tecnologiche. Pagina 9 di 23

10 GESTIONE DOCUMENTALE: GLI OBBLIGHI DELLE NUOVE NORMATIVE Grazie alla conservazione sostitutiva delle fatture si aprono nuove opportunità di risparmio sui costi Di Ruggero Vota C è molto fermento in questo periodo tra gli operatori storici del mercato della gestione documentale. Ma non solo tra loro: anche diverse software house più attive nel settore dei package per la gestione aziendale negli ultimi tempi sono entrate o stanno pensando di entrare in questo mercato. Come mai? La risposta sta nel fatto che da quest anno è applicabile la disposizione di legge sull archiviazione ottica e la conservazione sostitutiva della documentazione fiscale, fatture comprese. Si tratta di un opzione molto importante che può aprire la strada a una reale dematerializzazione di molti documenti aziendali che oggi vengono archiviati fisicamente e che per realtà anche medie e piccole significano problemi di spazio, di risorse dedicate al trattamento e all archiviazione di consistenti volumi di carta e in ultima analisi di costi che non vanno a migliorare le attività aziendali di business. Quella che fino a oggi è stata vista come una nicchia piuttosto marginale ha la potenzialità di crescere molto rapidamente per assumere un ruolo più rilevante nel mercato ICT. E quindi facile capire come operatori di altri settori, in un periodo non certo florido come l attuale, guardino con rinnovato interesse al settore della gestione documentale. Ma quali sono oggi le caratteristiche di questo mercato e che tipologia di operatori operano nel segmento? Ci aiuta a tracciare la situazione attuale Guido Pagnini, direttore ricerca di IDC Italia: Dal punto di vista della domanda, il mercato italiano sta lentamente maturando la consapevolezza dell opportunità di una gestione più efficiente dei documenti e dei contenuti; certo è che si parte da una gestione caotica che è ancora lontana da una visione integrata del problema e da un approccio legato al ciclo di vita del documento. La possibilità data dalla norma sulla conservazione sostitutiva può essere quindi l occasione per portare presso le aziende utenti una visione integrata della gestione documentale, cosa che oggi manca per diversi ragioni: Vincoli di budget costringono ad affrontare il problema non nella sua globalità, ma anzi un pezzo alla volta, soprattutto dove si deve intervenire per risolvere un problema contingente; generalmente manca una visione organica della problematica documentale, spiega Pagnini. Un area d azione molto vasta La gestione documentale è un tema che racchiude al suo interno una vasta tipologia di operatori sia di tecnologia sia di servizi di diversa impostazione, fornitori che spesso lavorano in partnership tra loro per riuscire a presentare alla clientela una soluzione completa. Di seguito le tipologie identificate da IDC. Outsourcer di gestione documentale tradizionale. Società che offrono spazi fisici per la conservazione e la gestione di archivi e documenti cartacei. Con l avvento delle nuove tecnologie hanno affiancato all offerta tradizionale anche servizi e soluzioni IT a supporto dei processi di document management. Fornitori di soluzioni di gestione elettronica documentale (GED). Società che offrono soluzioni e sviluppano progetti presso le aziende clienti per la gestione elettronica dei documenti lungo l intero ciclo di vita del documento (creazione, scanning, archiviazione, distribuzione, workflow...) e nell ambito di uno o più processi aziendali (amministrazione, sales e marketing...) Pagina 10 di 23

11 Outsourcer di servizi GED. Sono i fornitori di servizi che svolgono con soluzioni proprie le attività di gestione elettronica dei documenti lungo l intero ciclo di vita del documento. Rientrano in questa categoria anche società di outsourcing dei processi e dei flussi documentali più legati al mondo office automation specializzate in particolari ambiti: gestione stampe, distribuzione documentale interna, gestione archivi, integrazione con strumenti di output management. Fornitori di tecnologia per la gestione dei contenuti/documenti. Questa categoria per IDC si divide in due sottogruppi. Sviluppatori di piattaforme/soluzioni per il web content management e l enterprise portal. Sviluppatori di applicazioni per l enterprise content management che offrono soluzioni di gestione dei documenti e dei contenuti aziendali dedicate e complete. Sono inoltre presenti nel mercato italiano con una loro offerta molti dei tradizionali operatori del mercato dell outsourcing IT che offrono nel loro portafoglio di servizi anche la gestione documentale. Non mancano inoltre operatori di media o piccola grandezza che provengono da altri ambiti (per esempio le applicazioni di gestione aziendale) che nella loro offerta contemplano anche soluzioni di document management. Questa estrema frammentarietà dell offerta è indice del fatto che nella gestione documentale è ancora molto difficile ragionare con una logica di standardizzazione - spiega Pagnini -. Esigenze molto complesse, tipiche delle realtà di grandi dimensioni, si accompagnano a bisogni più semplici, ancorchè elementari, tipici di organizzazioni di media e piccola dimensione. Detto questo però anche in aziende paragonabili, per dimensioni o per business, l approccio ai processi e all organizzazione in questo ambito sono molto diversi, il che spiega la mancanza di applicazioni standard e una presenza estremamente variegata di operatori dell offerta. Di seguito presentiamo i profili di alcuni dei fornitori del mercato della gestione documentale più conosciuti che operano nel nostro Paese. Per semplicità abbiamo limitato la nostra ricerca ai fornitori di tecnologie, agli implementatori di soluzioni e progetti, e ai fornitori di servizi GED in outsourcing. I profili sono stati direttamente realizzati dalle società da noi interpellate. I PROFILI DEI VENDOR Adobe Systems Adobe Systems Italia fornisce Adobe Intelligent Document Platform, una suite di soluzioni per creare e integrare documenti intelligenti all interno delle applicazioni e dei processi aziendali, sfruttando le potenzialità dei formati nativi XML e PDF. Questa include due componenti: Adobe Acrobat e Adobe LiveCycle, strumenti server e di progettazione per l impresa basati su tecnologia J2EE, che aiutano le organizzazioni a gestire i propri processi di workflow documentale, gli archivi digitali e i connessi processi di archiviazione, la gestione stampe e più in generale a realizzare comunicazioni più sicure all interno dell organizzazione. Adobe opera in collaborazione con IBM, SAP, Datamat, Atos Origin, DataEase, 3A Soluzioni, SecurEdge, PCWare, Innovery Technologies, Cedacri Net, Roma1EDP. Anacomp Anacomp Italia è specializzata in servizi di gestione documentale in outsourcing. Grazie ai propri centri servizi, Anacomp elabora i flussi elettronici dei clienti (fatture clienti, report, estratti conto ) e digitalizza i documenti cartacei (fatture fornitori, contratti, polizze ). Gli archivi, indicizzati secondo campi definiti con il cliente, vengono caricati presso il data center Anacomp e resi disponibili per la consultazione via browser. Gli originali cartacei vengono conservati da Anacomp oppure distrutti in caso si realizzi un archivio ottico sostitutivo con tecnologia di firma digitale. Grazie a un proprio team di sviluppo, i servizi possono essere Pagina 11 di 23

12 personalizzati in base a specifiche esigenze, garantendo massima riservatezza e privacy nel trattamento delle informazioni. Bizmatica Bizmatica, società di system integration, implementa progetti e soluzioni con tecnologie di partner internazionali nelle aree: cattura/indicizzazione del documento, gestione del documento (con tecnologie di collaboration, content e document management, workflow, ecc.), archiviazione (dai sistemi di content management alla gestione di data warehouse all archiviazione sostitutiva), distribuzione (compressione, digital rights management, firma digitale, content e publishing distribution, ecc) fino alla conservazione (custodia, conservazione sostitutiva, archiviazione a lungo termine). I partner tecnologici sono: egain, Onyx, OpenText, Interactive Intelligence, Invision Software, Motive, WebTech, WebRatio, Arel, Cast Ironm Selectica, ZeroKnowledge, Arbortext, Cognos, WebTrends. Comdata Comdata, nata a Torino nel 1987, opera nel settore del BPO (business process outsourcing) con diverse aree di offerta, tra cui una vasta gamma di servizi per la gestione di processi documentali. In questo ambito Comdata copre tutte le aree di intervento (archiviazione digitale e cartacea, gestione stampe, gestione archivi digitali, gestione dei flussi documentali, postalizzazione) e si propone sia come fornitore di servizi in outsourcing che come fornitore tecnologico. Per l offerta di servizi Comdata si avvale di una tecnologia proprietaria. Il principale partner tecnologico è FileNet, mentre tra i clienti rientrano tutte le compagnie telefoniche presenti sul mercato italiano. Consultechnology Consultechnology, società di consulenza IT milanese, ha inserito da un anno la gestione documentale nella sua offerta, dopo una fase di selezione che ha identificato in Hummingbird il partner tecnologico. La previsione di crescita della domanda in questo settore è stata confermata e rafforzata in questi ultimi mesi: a livello di semestrale il documentale copre il 10% del fatturato, ma la società prevede che a fine anno possa essere il 35%. Come implementatore di progetti si sta specializzando in due aree: l integrazione del documentale in applicazioni web (ha realizzato l extranet per un progetto europeo, Hicira) e sistemi di archiviazione e workflow integrati con il sistema ERP aziendale. DocFlow DocFlow realizza soluzioni di gestione dei flussi documentali chiavi in mano, prendendosi in carico non solo gli aspetti tecnologici, ma anche e soprattutto quelli applicativi e quelli normativi; aspetti oggi fondamentali per il successo dei progetti documentali. DocFlow opera su tutto il ciclo di vita del documento, dalla produzione in ambiente collaborativo, all acquisizione di documenti cartacei, alla conservazione sostitutiva. Le soluzioni DocFlow sono costruite utilizzando engine di classe internazionale: Hummingbird per il documentale e Metastorm per il workflow. DocFlow è una azienda specializzata in EDM, che rappresenta il 100% del suo fatturato con oltre 150 clienti, tipicamente grandi aziende. EMC Documentum EMC Documentum, divisione di content management di EMC, sviluppa e commercializza soluzioni per il controllo della produzione, gestione, distribuzione e archiviazione di contenuti strategici sulla base dell importanza che hanno in ogni momento del loro ciclo vitale: automazione d ufficio, documenti codificati, formulari, pagine web, file XML, , file spool di stampa, archivi. Le linee di prodotti includono: Documentum ECM (Enterprise Content Management), piattaforma di gestione dei contenuti per grandi imprese, Documentum eroom, soluzione di condivisione di spazi di lavoro collaborativo su progetti, e Documentum ECI Services Pagina 12 di 23

13 (Enterprise Content Integration), soluzione di integrazione dei contenuti aziendali per accedere a numerose fonti dati interne o esterne all azienda. Esker Esker DeliveryWare Platform è la soluzione di distribuzione intelligente dei documenti. Interfacciandosi a tutte le applicazioni presenti nelle aziende in qualunque ambiente operativo esse si trovino, è in grado di intercettare i documenti prodottti, riconoscerli, identificarne il destinatario, formattarli e attivare uno o più processi di distribuzione sulla base dei criteri implementati. La soluzione è stata ideata anche per un uso completamente on demand con i canali di comunicazione presso i centri servizi di Esker. Fax, , SMS, mail-on-demand, web, ftp, stampa, EDI sono alcuni dei canali attivi in DeliveryWare che può anche alimentare in parallelo sistemi di archiviazione e conservazione sostitutiva. FileNet FileNet fornisce e implementa soluzioni di Enterprise Content Management (ECM) e di Business Process Management (BPM) integrate. L ECM di FileNet è un infrastruttura software completa e sicura, che acquisisce, archivia e gestisce i contenuti di ogni formato, per tutto il loro ciclo di vita, attraverso l intera organizzazione, automatizza e ottimizza i processi di business che li impiegano, li collega ai sistemi IT e alle altre applicazioni aziendali, da quelle legacy ai portali, dal CRM all ERP. FileNet fornisce la prima soluzione che integra la gestione delle nella gestione dei contenuti aziendali. FileNet vanta una vasta rete di partner tecnologici per offrire soluzioni complete ai propri clienti, fra cui: IBM, Network Appliance, Oracle, SAP, Siebel. Hummingbird Hummingbird opera nel mercato della gestione documentale come fornitore di tecnologia; implementatore di progetti presso aziende clienti e fornitore di servizi in outsourcing. Le aree di intervento riguardano: archiviazione digitale, archiviazione cartacea, gestione stampe, gestione archivi digitali, gestione del workflow documentale gestione, dei contenuti, protocollo informatico, servizi al cittadino. Attualmente Hummingbird in Italia può contare su una rete di oltre 60 partner certificati, e oltre 600 clienti. Nella suite Hummingbird Enterprise, il componente DM consente agli utenti di trattare tutti i documenti rilevanti ai fini aziendali e acquisire, organizzare e condividere i contenuti come documenti, , grafici, moduli, forum di discussione, disegni, registrazioni documentali. InfoCamere InfoCamere, fornitore di servizi in outsourcing di gestione e archiviazione digitale (con più di 140 clienti nel settore e 1,4 milioni di euro fatturati solo nella gestione documentale rispetto a un fatturato complessivo di 106,3 milioni di euro nel 2004), offre alla PA, a imprese e professionisti LegalDoc, la soluzione di conservazione ottica sostitutiva a norma. Il servizio fornito in modalità ASP è una soluzione di back-end integrabile con il sistema di gestione documentale o gestionale/ ERP del cliente tramite tecnologia web services. LegalDoc si avvale del sistema Centera di EMC come soluzione di storage sicura e scalabile con cui integra la tecnologia e l esperienza di InfoCamere sulla firma digitale. Interwoven WorkSite MP rappresenta il cuore dell offerta Interwoven in ambito Document Management e Collaboration. Offre capacità di gestione documentale, ovvero le funzionalità che permettono di catturare, sviluppare, gestire, rivedere, approvare e archiviare documenti. WorkSite MP fornisce un set completo di funzionalità per la manipolazione dei documenti compresi checkin/check-out, controllo versione, ricerca completa all interno di dati e metadati, e autorizzazioni di sicurezza e permission a livello di singolo documento. L obiettivo di WorkSite MP è quello di fornire sia i documenti specifici necessari ai singoli utenti per svolgere le loro attività immediate, sia il contesto indispensabile per ottimizzare il lavoro all interno di ambienti basati su team. Pagina 13 di 23

14 Océ Océ è una multinazionale olandese attiva nel settore del printing e della gestione documentale con oltre 22 mila collaboratori e presenza diretta in più di 30 Paesi in tutto il mondo. La missione di Océ è aiutare i suoi clienti a gestire i documenti offrendo prodotti e servizi innovativi per la stampa e la gestione documentale in ambito professionale. Océ offre consulenza, servizi software e soluzioni di stampa per applicazioni professionali. Materiali di consumo e servizi di outsourcing in house dei processi di gestione documentale ne completano l offerta. Nel mercato italiano, Océ è attiva dal 1961 e oggi si presenta come un gruppo consolidato che nel 2004 ha registrato un fatturato di 115 milioni di euro. Optimas Optimas opera nel settore della gestione documentale, seguendo da sempre l evolversi delle nuove tecnologie per la progettazione e la realizzazione di soluzioni integrate di document, content e workflow management, e rafforzando nel tempo la propria posizione in questo settore con un offerta che comprende soluzioni, servizi e prodotti ad alto valore tecnologico. Prestigiose realtà di diversi mercati, fra cui il finance, l industria, le telco e le utilities, hanno affidato a Optimas i propri processi documentali in outsourcing, dalla gestione delle pratiche a soluzioni per la fatturazione elettronica e la conservazione ottica sostitutiva. Optimas è partner di EMC Documentum. Swing Automatizzare processi basati su documenti e moduli (form strutturati o destrutturati) per ottenere una maggiore efficienza e un tangibile ritorno economico è la mission di Swing, costituita da un team di ingegneri con decennale esperienza nel Document Management e Form Processing. Swing progetta, sviluppa, integra e distribuisce sistemi OCR/ICR, archiviazione e workflow, basati su tecnologie di cui è partner certificato per l Italia: ABBYY, ODT, Verity, Windream. Completano l offerta soluzioni di archiviazione elettronica con firma digitale e conservazione sostitutiva, procedure di gestione del ciclo passivo (lettura automatizzata con OCR e workflow), print e output management, integrazione con SAP, acquisizione e consultazione via LAN, web o CD. Xerox Xerox fornisce e implementa soluzioni di gestione documentale attraverso la propria divisione Xerox Global Services, che aiuta i clienti a gestire e ottimizzare i processi di business quotidiani ad alto utilizzo di documenti, quali le comunicazioni alla clientela, la fatturazione, la formazione o il records management. In particolare, l azienda fornisce soluzioni hardware e software per la gestione dei documenti e delle informazioni aziendali. I sistemi multifunzione di Xerox, per esempio, permettono di creare un ponte tra i documenti cartacei e quelli digitali, mentre per la gestione di informazioni digitali Xerox propone DocuShare, un applicazione basata su web che crea un ambiente sicuro in cui catturare, gestire e condividere le informazioni. Pagina 14 di 23

15 LA POSTA ELETTRONICA LEGALE DI INFOCAMERE Di Ruggero Vota La posta elettronica con valore legale è oggi una opzione sancita e regolamentata da apposite disposizioni legislative (DPR n.445/2000 e DPR 11 febbraio 2005 n.68, di quest ultimo si attende la pubblicazione del nuovo regolamento), che permette di sostituire la trasmissione postale di documenti con quella telematica, quando quest ultima assicura l avvenuta consegna. Tuttavia i sistemi di posta elettronica tradizionali oggi mancano delle caratteristiche di sicurezza e di tracciabilità dei messaggi necessari per adempiere a questa caratteristica e, per esempio, non possono essere chiamati in causa nel caso di contenziosi legali. In giugno le Camere di Commercio italiane hanno Chi è:infocamere InfoCamere gestisce il sistema telematico nazionale che collega tra loro, attraverso una rete ad alta velocità, le 103 Camere di Commercio italiane e le loro 300 sedi distaccate. Sulla sua infrastruttura ICT, negli anni la società ha realizzato importanti servizi dedicati al mondo delle imprese, tra cui l istituzione nel 1993 del Registro delle Imprese in modalità informatica (primo progetto europeo in questo settore). Dal 2000 è anche ente certificatore per la firma digitale. InfoCamere opera in due sedi (Roma e Padova) con oltre 550 addetti proposto a oltre imprese italiane un nuovo sistema di posta elettronica con valore legale sviluppato da Infocamere, che supera questo limite, garantendo l integrità del messaggio recapitato al destinatario, certificando l avvenuta spedizione e consegna dello stesso e attestando date e ora esatta del suo invio e del suo recapito. Legalmail invia anche la ricevuta di consegna, certifica tutto il contenuto del messaggio consegnato e anche eventuali allegati: In questo caso l invio elettronico si dimostra più efficace della raccomandata con ricevuta di ritorno spiega Pellegrini, direttore marketing di InfoCamere -. Il sistema tradizionale infatti non garantisce che il contenuto inviato sia propriamente quello dichiarato dal mittente. Questo sistema sta avendo un discreto successo: Nonostante il periodo estivo, sono oltre le imprese che si sono accreditate sul sito di Legalmail, e questo numero cresce a un ritmo di 400 aziende al giorno, dichiara Marco Pellegrini. InfoCamere sta seguendo da vicino l evoluzione della normativa e l attività del CNIPA (Legalmail è stato realizzato seguendo le linee guida pubblicate nel 2003 da questo ente della pubblica amministrazione) in modo da tenere allineato Legalmail a tutte le novità. InfoCamere è pronta ad accreditarsi nuovamente presso il CNIPA nel momento in cui verranno pubblicate le nuove regole; allo stesso tempo Legalmail si potrà qualificare come sistema di Posta Elettronica Certificata (attualmente nessun sistema di questo tipo utilizzato in Italia può essere così denominato). In pratica, Legalmail mette a disposizione una serie di caselle di posta (la prima è gratuita fino al 31 dicembre) con la quale l azienda può comunicare in modo sicuro sostituendo le modalità più tradizionali, come le raccomandate A/R o l invio di documenti importanti attraverso corriere. Il tutto però può funzionare solo se l impresa attiva la sua casella sul sito L abbinamento di Legalmail con la firma digitale di InfoCamere - ente certificatore dal permette di crittografare il contenuto dei messaggi e degli allegati inviati. Il servizio prevede un tempo di conservazione della messaggistica di 30 mesi, così come stabilito dalla norma. La posta gestita è custodita in ambiente protetto con più livelli di firewall e sistemi di intrusion detection e antivirus per tutti i messaggi in entrata e in uscita. Pur mantenendo la nostra vocazione di società consortile che fornisce servizi ICT alle Camere di Commercio italiane, quando siamo convinti di aver sviluppato un innovazione importante che potrebbe essere utilizzata dalla PA e dal sistema delle imprese del nostro Paese in generale la rendiamo disponibile al mercato. Così Pellegrini spiega l impegno di Infocamere nel mercato dei servizi ICT. Pagina 15 di 23

16 REITEK, NEI CONTACT CENTER È L ORA DEL MULTIMEDIALE La società italiana lancia una nuova soluzione per le applicazioni nel settore dei video contact center Reitek, società italiana appartenente al Gruppo Engineering, ha introdotto sul mercato il ContaCT Video Portal, una nuova soluzione di video contact center. Si tratta di una piattaforma che permette la creazione unificata di servizi di call center con la possibilità di usare il display del videotelefono per visualizzare sia immagini che dati. Il sistema consente l accesso via internet e via rete telefonica tradizionale, utilizzando pc, videotelefoni di rete fissa e videotelefoni UMTS. In pratica si può dire che da oggi la nostra soluzione per il contact center sia disponibile anche in versione video sottolinea Gianluca Ferranti, marketing manager di Reitek. Grazie alle nuove funzionalità presenti nella piattaforma ContaCT Highway, ContaCT Video Portal consente la creazione di sessioni di video interaction, ovvero permette all utenza di fruire di accessi video, sia indirizzati verso un interazione automatica, sia gestiti da operatori umani. Le applicazioni possibili L utilizzo della soluzione ContaCT Video Portal permette diversi spunti applicativi, sottolinea Reitek. Per esempio la selezione di immagini dal vivo in ambito VideoTraffic. L utente (video) chiama il sistema - spiega Ferranti - per avere informazioni real time sullo stato del traffico (con accesso a telecamere posizionate sulla rete stradale). Sullo schermo vengono visualizzati una serie di menu che permettono all utente di scegliere il tratto stradale di interesse. Tali menu, testuali o grafici, visualizzano carte stradali per supportare l utente nella ricerca. Il sistema si connette allo stream proveniente dalla telecamera prescelta e invia le immagini sul display del videotelefono. Altro utilizzo del ContaCT Video Portal è la selezione di videoclip per videostore: In questo caso specifica Ferranti - l utente chiama e, pilotato da menu grafici, può selezionare il contenuto di suo interesse (per esempio Top Ten, Novità, I tuoi preferiti...). Prima di acquistare il videoclip può accedere a una preview dello stesso. Una terza applicabilità è la connessione con un operatore in ambito di negoziazione titoli. Pagina 16 di 23

17 Osservatorio PLM PRODUCT SUPPLY CHAIN E INFORMATION SUPPLY CHAIN Di Alberto Codrino L evoluzione del mercato, spesso sbrigativamente etichettata come globalizzazione, sta producendo in tutti i settori produttivi un profondo mutamento nella composizione e nelle competenze della catena di fornitura (supply chain) che, tra l altro, determina il successo di poche aziende partner di primo livello, strettamente integrate con le aziende committenti, e una drastica riduzione del numero di fornitori di componenti. Si va infatti affermando un modello organizzativo in cui le grosse aziende (i cosiddetti OEM: Original Equipment Manufacturer) tendono a delegare ad alcuni partner strategici la progettazione e produzione di interi sistemi, nonché lo sviluppo delle relative tecnologie. Tutto ciò con vari obiettivi: ridurre i rischi connessi al lancio di nuovi prodotti (dal ciclo di vita sempre più breve e quindi con pochi margini di recupero nel caso di basso gradimento del mercato), migliorare il time-to-market, contenere gli investimenti necessari a garantire un adeguato livello di competenza in discipline sempre più specialistiche (un esempio per tutti: la complessità delle componenti elettroniche e dal software a bordo macchina). Questi partner strategici ( tier 1 ) tendono poi a loro volta a selezionare un numero ristretto di subfornitori (tier 2 e tier 3) in modo da semplificare la gestione del processo e ottenere economie di scala aumentando i volumi di fornitura. Alcuni esempi relativi al mercato automotive contribuiscono a meglio comprendere le dimensioni del fenomeno: - già nel 2000 oltre il 50% dei componenti di una vettura Ford erano progettati (e ovviamente realizzati) da fornitori; - entro il 2015 si prevede che oltre l 80% dei componenti saranno progettati da fornitori, che per far fronte a tale nuovo ruolo nello stesso periodo aumenteranno gli investimenti (+70%) e il personale (+60%); - il numero di fornitori nel prossimo decennio verrà ridotto di circa il 50% (a meno di 3.000) e il fatturato dei primi 20 verso gli OEM supererà il 50% (rispetto al 30% attuale). Il fenomeno interessa non solo le aziende make-to-stock ma anche quelle che progettano e/o producono per commessa (engineer-to-order o make-to-order). La tabella seguente sintetizza alcuni indicatori (rilevati da una recente indagine condotta da IBM) della ripartizione delle attività progettative e produttive tra OEM e fornitori nel mercato aerospace. Per avere successo nel nuovo contesto il monitoraggio efficace dell intero processo di sviluppo del prodotto è diventato un elemento strategico. Diventa infatti essenziale integrare le capacità di sviluppo interne con quelle di partner e fornitori e in alcuni casi sostituirle con competenze di gestione. E questo sia nel senso tradizionale di verifica delle tempistiche e della qualità dei risultati, sia nel senso di saper definire obiettivi prestazionali (di costo, di peso e di tutti gli indici rilevanti) per i sistemi il cui sviluppo è demandato ai fornitori ( target setting ), oltre ovviamente a saper controllare il progressivo raggiungimento degli stessi lungo tutto il processo di sviluppo ( target achieving ). Al tradizionale concetto di product supply chain (flusso di produzione fisica attraverso diverse imprese, dal materiale grezzo alla distribuzione del prodotto finito) si affianca quindi quello di information supply chain come flusso delle informazioni che descrivono e documentano il prodotto necessarie alle imprese che partecipano alla product supply chain per eseguire al meglio le attività di rispettiva competenza. Il PLM si estende alle PMI Le trasformazioni in atto richiedono quindi che la information supply chain si diffonda coinvolgendo pesantemente anche le piccole e medie imprese (PMI), che diventano parte Pagina 17 di 23

18 integrante della catena di fornitura anche per lo sviluppo del prodotto e del processo produttivo. Ciò richiede una governance di processo elevata, che non può essere gestita senza un adeguato supporto metodologico e di sistemi informativi basati su package PLM (Product Lifecycle Management) o PDM (Product Data Management). L offerta di software inizia a proporre soluzioni specificamente indirizzate alle PMI (per esempio think3 e IBM con SmarTeam). Un altra opzione dedicata alle PMI Italiane è Caspita, un ambiente per il Product e Project Data Management realizzato con un finanziamento del Ministero delle Attività Produttive (www.caspita.it). Inoltre la disponibilità di applicazioni dedicate a specifici settori di mercato o problematiche (document management, aggiornamento della distinta base, ecc.) contribuisce ulteriormente a ridurre i tempi di sviluppo applicativo, così come la maggiore disponibilità sul mercato italiano di risorse competenti ha indotto una riduzione delle tariffe consulenziali. Resta ovviamente valido anche per le PMI il concetto che l introduzione di un sistema PDM/PLM può apportare grandi vantaggi competitivi ma richiede una attenta gestione dei rischi di progetto: in particolare non va trascurata la gestione del cambiamento e la scelta di un package correttamente dimensionato rispetto alle esigenze aziendali, in modo da garantire una sufficiente copertura dei requisiti senza sostenere i costi non indispensabili d acquisto, personalizzazione e soprattutto manutenzione (il cosiddetto cost of ownership ) dei sistemi leader di mercato. Un offerta all altezza La tendenza dei grossi gruppi industriali a delegare sempre più non solo la produzione ma anche la progettazione di sistemi e sottosistemi renderà quindi necessario un uso esteso dei sistemi PLM. D altra parte le recenti evoluzioni dell offerta di software e servizi consentono finalmente a tutte le aziende partecipanti alla catena di fornitura di trarre vantaggi competitivi dal PLM. Per gestire in modo ottimale la revisione e ottimizzazione delle procedure aziendali, le variazioni organizzative, il supporto formativo (principalmente nella progettazione che spesso è il cuore dell impresa) e la selezione di un prodotto correttamente dimensionato per le proprie esigenze molte aziende (anche PMI) si affidano a system integrator con specifiche competenze su processi di sviluppo del prodotto e tecnologie PDM/PLM, possibilmente indipendenti dai fornitori delle soluzioni applicative. OEM Indicatore Anni 90 Anni 00 Boeing Parti assemblate dal main contractor 100% 15% Addetti dopo la fase sviluppo Addetti allocate per l assemblaggio Bombardier Attività design/attività syst.integr. 65%/35% 67%/33% Embraer Partner che condividono il rischio di prog Fornitori di primo livello Pagina 18 di 23

19 COME DIFENDERSI DAL PHARMING, NUOVA POSSIBILE MINACCIA Le linee guida che i responsabili IT possono seguire per rendere più sicure le infrastrutture Non ci sono soltanto i recenti attacchi worm ai sistemi Windows a impensierire i responsabili dell IT aziendale. In primo piano resta la sicurezza dei servizi che vengono erogati attraverso la rete. In quest ambito il phishing resta una delle minacce alla sicurezza più conosciute, almeno dopo i numerosi attacchi che hanno subìto i siti di alcune banche italiane. Pochi conoscono invece il pharming: minaccia che consiste nel reindirizzamento degli utenti dai siti originali verso ID server pirata. Una minaccia più insidiosa, realizzata attraverso l alterazione della cache dei server DNS e quindi con la sostituzione fraudolenta del domìnio di rete. Non ci sono oggi dati sull incidenza degli attacchi di pharming, ma si tratterebbe di un rischio che alcuni esperti giudicano serio. L alterazione delle cache non è un problema nuovo, ma richiede capacità tecniche e organizzative molto superiori a quelle necessarie per operare attacchi di semplice phishing. Gli esperti suggeriscono comunque una serie di accorgimenti per proteggere i server DNS e i propri domìni dalle manipolazioni dei pharmer. Tra i passi suggeriti, il più ovvio, è tenere aggiornate con le opportune patch di security i server DNS. Paul Mockapetris, responsabile scientifico di Nonimum e creatore dell attuale protocollo DNS, suggerisce l upgrade alle versioni di BIND (Berkeley internet Domain) e l implementazione di DNSSec come mezzo efficace per abbattere i rischi di alterazione delle cache. Primo obiettivo: proteggere i DNS A prescindere dal tipo di DNS che viene utilizzato, secondo gli esperti di BlueCat Networks, è possibile tutelarsi dal pharming seguendo una serie di best practice che riportiamo qui di seguito. Utilizzare name-server separati ridondanti su differenti segmenti della rete. Separare i name-server interni ed esterni utilizzando i reinstradatori. Questi ultimi dovrebbero essere configurati per accettare query solo dagli indirizzi interni. Abolire, quando possibile, l aggiornamento dinamico dei server DNS. Applicare restrizioni ai trasferimenti di zona. Usare firme digitali per trasferimenti e aggiornamenti di zona. Nascondere agli utenti la versione di BIND utilizzata. Rimuovere i servizi non necessari dai server DNS, in particolare FTP, telnet e HTTP. Usare firewall sia sul perimetro sia sul server DNS. Limitare l accesso solo alle porte/servizi necessari. Pagina 19 di 23

20 L ADOZIONE DEI SISTEMI RFID, COSA SIGNIFICA PER AZIENDE E IT La vera sfida è capire le potenzialità della radio frequency identification e integrarla nei processi di Roberto Mastropasqua* All interno di un mercato IT ancora incerto, l offerta RFID (radio frequency identification) incontra un interesse crescente da parte degli utenti, e si consolidano dal lato dell offerta soluzioni già molto concrete e affidabili. Per quanto la tecnologia RFID tenda ad essere applicata inizialmente in contesti chiusi e proprietari (ovvero all interno di un unica realtà aziendale, per esempio per ottimizzare la gestione del magazzino, le attività di picking ecc.) questo interesse è in parte il risultato di una crescente confidenza delle aziende e degli enti pubblici italiani con le applicazioni e i servizi di mobile data. Secondo una recente indagine IDC, infatti, nella fascia alta del mercato business si sta sviluppando un approccio sempre più aperto per quanto riguarda l accesso di dipendenti e terze parti qualificate ai sistemi informativi aziendali; una quota crescente di questa apertura prevede anche l accesso per mezzo di servizi mobili (GSM, UMTS ecc.) e wireless (WiFi ecc.). All interno di questa tendenza, le applicazioni operative legate alla distribuzione-logistica (per esempio la supply chain automation) sono tra le più sviluppate. Uno degli elementi di spinta è rappresentato dall attenzione ai temi connessi con la qualità, e quindi alla tracciabilità e rintracciabilità di merci, semilavorati e componenti almeno inizialmente nell industria della distribuzione, della produzione e dei servizi collegati, e in questo caso la tecnologia RFID appare particolarmente indicata. La tecnologia non basta Un elemento importante di RFID è la flessibilità, che permette a tale tecnologia di essere applicata a contesti molto diversi tra loro: dalle catene alimentari, alla logistica, fino ad applicazioni a elevato valore aggiunto quali la razionalizzazione della gestione del trasporto pubblico, le soluzioni di presenza/riconoscimento/ticketing ecc. Esempi di queste applicazioni esistono già, anche in Italia, e sono destinate ad assumere a breve un importanza crescente, data l elevatissima sensibilità delle pubbliche amministrazione al tema del controllo dei trasporti, della regolamentazione del traffico e altro ancora. Tuttavia RFID è una tecnologia, da sola non serve se non è integrata in un processo: la sfida per gli utenti è comprenderne le potenzialità applicative e agire di conseguenza, calando tali potenzialità nella propria realtà operativa alla ricerca di miglioramenti in termini di efficienza, produttività, qualità dei propri prodotti/servizi e innovazione nella catena del valore. Il fattore sicurezza Tra gli aspetti da valutare vi è innanzitutto la sicurezza delle soluzioni: un aspetto che le aziende pongono sempre al primo posto quando si parla di mobilità. I livelli percepiti di sicurezza sono infatti di gran lunga il principale motivo che limita l adozione di applicazioni accessibili in mobilità/wireless: le riserve maggiori si concentrano sulla sicurezza della rete e degli accessi alle applicazioni IT, mentre la sicurezza dei terminali sembra destare minori preoccupazioni. Oltre a ciò, le aziende che si avvicinano a RFID si aspettano di dover affrontare investimenti significativi a cominciare dalle periferiche. Secondo una ricerca IDC svolta di recente negli Stati Uniti, le attese d investimento si concentrano su lettori dei codici, terminali innovativi, nuovi pc ecc. Appare minore il peso percepito degli investimenti in applicativi e data base: è però probabile che nella realtà italiana, meno sviluppata a livello applicativo rispetto alla realtà anglosassone, siano proprio i costi associati allo sviluppo/evoluzione di data base e applicazioni, oltre che ai servizi di consulenza (a livello IT ma anche di workflow, processi, Pagina 20 di 23

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK LA TUA POSTA IN UN CLICK Clicca&Posta è una soluzione software per la gestione della

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

Comoda, sicura, conveniente. Legale.

Comoda, sicura, conveniente. Legale. Comoda, sicura, conveniente. Legale. 80.000 caselle attivate. E voi, cosa aspettate? InfoCert è il più importante gestore di Posta Elettronica Certificata. Legalmail è il servizio pensato per professionisti,

Dettagli

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Ordinativo informatico locale - Revisione e normalizzazione del protocollo sulle regole tecniche ed obbligatorietà dell utilizzo nei servizi di tesoreria PREMESSA L

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

L enterprise content management è strategico per le imprese

L enterprise content management è strategico per le imprese Speciale L enterprise content management è strategico per le imprese Gestire meglio i contenuti per migliorare le attività aziendali, rendere più efficienti i processi decisionali, accrescere la collaborazione

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 NetConsulting 2014 1 INDICE 1 Gli obiettivi della Survey...

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET

LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET Internet una finestra sul mondo... Un azienda moderna non puo negarsi ad Internet, ma.. Per attivare un reale business con transazioni commerciali via Internet

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Un sistema integrato di Business Intelligence consente all azienda customer oriented una gestione efficace ed efficiente della conoscenza del

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità Zucchetti Software Giuridico srl - Viale della Scienza 9/11 36100 Vicenza tel 0444 346211 info@fallco.it

Dettagli

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo.

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo. Pag. 1/7 Prof. Like you Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01 Email / Web / Social Pag. 2/7 hottimo.crm Con CRM (Customer Relationship Management) si indicano tutti gli aspetti di interazione

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli