come dove quando semplice!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "come dove quando semplice!"

Transcript

1 come dove quando semplice! CASA è realizzato a cura Ufficio Relazioni con il Pubblico in collaborazione con Valentina Noccioli Settembre 2003 Copyright Comune di Empoli Ogni riproduzione anche parziale è vietata ai sensi della legge sul diritto d'autore - 1 -

2 L'opuscolo...come...dove...quando...Semplice! CASA presenta una panoramica delle azioni che il cittadino si trova a dover compiere sia per svolgere gli adempimenti necessari (cambio di residenza, ICI, concessioni edilizie, ecc.), sia per usufruire di tutti i possibili servizi a sua disposizione (case popolari, contributi per canone di locazione, rimborso spese di illuminazione pubblica, ecc.). Cambio di indirizzo di residenza territorio comunale pag. 3 Cambio di residenza con provenienza da altro comune o dall Estero pag. 4 Trasferimento di residenza all estero pag. 5 Iscrizione anagrafica temporanea pag. 6 Passo carrabile pag. 7 Consorzi idraulici e stradali pag. 8 Allacciamento alla fognatura pubblica pag. 9 Acque reflue non scaricate in pubblica fognatura esenzione tariffe pag. 10 I.C.I Imposta Comunale Immobili pag. 11 Tariffa rifiuti pag. 12 Contributi per eliminazione barriere architettoniche in abitazioni pag. 13 Rimborso spese per pubblica illuminazione pag. 13 Manutenzione e controllo caldaie pag. 14 Acquisto costruzione alloggi area proprietà comunale pag. 14 Assegnazione alloggi edilizia residenziale pubblica pag. 15 Mobilità alloggi edilizia residenziale pubblica pag. 16 Case popolari di proprietà del comune pag. 17 Contributo ad integrazione dei canoni di locazione pag. 17 Centro accoglienza cittadini stranieri pag. 18 Idoneità alloggio per pratiche di immigrazione pag. 18 Attestazione di conformità (autorizzazione) pag. 19 Concessione edilizia ordinaria pag. 20 Concessione edilizia sanatoria pag. 21 Condono edilizio pag. 22 Certificato destinazione urbanistica pag. 23 Denuncia inizio attività pag. 24 Permesso di abitabilità o d uso pag. 25 Occupazione temporanea suolo pubblico per attività edili pag. 26 Installazione temporanea di segnaletica verticale per cantieri, traslochi, lavori temporanei e manifestazioni varie pag

3 CAMBIO DI INDIRIZZO DI RESIDENZA NEL TERRITORIO COMUNALE Cambio di residenza nel territorio comunale. Ufficio: Anagrafe - Residenze piazza del Popolo, Empoli tel Ufficio Anagrafe Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Risiedere nel comune di Empoli. 2 guida casa La dichiarazione deve essere resa da un componente maggiorenne della famiglia entro 20 giorni dalla avvenuta variazione: - verbale presentandosi all'ufficio; - scritta e debitamente firmata ogni componente il nucleo familiare che si trasferisce e che sia in possesso di patente di guida e/o intestatario carta di circolazione. Al momento della dichiarazione è necessario presentare: - documento di riconoscimento valido (carta d'identità); - dati relativi alla patente e ai mezzi di appartenenza propri e della famiglia; - codice fiscale; - Per i cittadini stranieri: oltre a quanto sopra, è richiesta la presentazione del permesso di soggiorno di validità. Note Si consiglia di comunicare l'avvenuta variazione a Enel, Publiservizi (acqua, luce e tariffa rifiuti) e di ricordarsi di cambiare il medico di famiglia

4 CAMBIO DI RESIDENZA CON PROVENIENZA DA ALTRO COMUNE O DALL'ESTERO Si tratta della domanda di iscrizione anagrafica per coloro che trasferiscono la residenza da altro comune al comune di Empoli. Ufficio: Anagrafe - Residenze piazza del Popolo, Empoli tel Ufficio Anagrafe Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Dimorare di fatto abitualmente nel comune di Empoli. Verbale, dal diretto interessato o da un componente maggiorenne in caso di nucleo familiare, nel termine di giorni 20 dalla avvenuta variazione. La dichiarazione va resa su di un modello predisposto dall'istat, fornito dall'ufficio Anagrafe. Il denunciante deve sapere indicare i dati anagrafici di tutti i componenti il nucleo familiare. Nel caso in cui ci sia unione di due nuclei familiari, è opportuno presentarsi all'ufficio con un componente maggiorenne della famiglia accogliente. Nel caso in cui il richiedente vada ad abitare presso una convivenza (Polizia di Stato, Carabinieri, residenze protette, parrocchie, case circondariali ecc.) la richiesta deve essere fatta dal capo responsabile della convivenza, anche a mezzo postale con R/R. Al momento della richiesta è necessario presentare: codice fiscale e carta d'identità, o passaporto per gli stranieri, di tutti gli interessati al cambio di residenza; dati relativi alla patente e numeri di targa dei veicoli posseduti per ogni componente il nucleo familiare che si trasferisce Per i cittadini stranieri: oltre ai documenti di cui sopra è richiesta la presentazione di valido permesso di soggiorno. Note Si consiglia di comunicare l'avvenuta variazione a Enel, Publiservizi (acqua, luce e tariffa rifiuti) e di ricordarsi di cambiare il medico di famiglia

5 Domanda di trasferimento della residenza all'estero. Ufficio: Anagrafe - Residenze A.I.R.E. (Anagrafe Italiani Residenti all'estero) piazza del Popolo, Empoli tel Ufficio Anagrafe Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato TRASFERIMENTO RESIDENZA ESTERO Risiedere nel comune di Empoli ed essere in procinto di trasferirsi all'estero. Verbale, o scritta, direttamente dall'interessato o da persona maggiorenne appartenente al nucleo familiare. Documento di riconoscimento valido del richiedente. Note Il cittadino, entro 90 giorni dall'espatrio, è tenuto a presentarsi presso il consolato competente per la conferma dell'avvenuto espatrio. Il cittadino che si trovi già all'estero deve iniziare la pratica al consolato competente del territorio, il quale a sua volta comunicherà al comune, con il modello ministeriale, la richiesta d'iscrizione A.I.R.E

6 ISCRIZIONE ANAGRAFICA TEMPORANEA Domanda di iscrizione nello schedario della popolazione temporanea. Ufficio Anagrafe - Servizio Immigrazioni piazza del Popolo, Empoli tel Ufficio Anagrafe Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato avere la residenza in altro comune italiano; - dimorare di fatto da almeno quattro mesi nel Comune di Empoli Verbale, dal diretto interessato, o persona maggiorenne appartenente alla famiglia. Documento di riconoscimento valido (carta d'identità). Note L'iscrizione negli schedari della popolazione temporanea non dà diritto al rilascio di nessuna certificazione, ma solo di ricevuta, comprovante l'avvenuta iscrizione. Tale ricevuta potrà essere esibita all'usl 11 che provvederà all'erogazione dell'assistenza sanitaria per tutto il periodo di durata del provvedimento

7 PASSO CARRABILE Per ottenere l'autorizzazione all'apertura, ampliamento, riduzione o eliminazione di un passo carrabile su strade comunali è necessario presentare opportuna richiesta. Ufficio Tecnico LL. PP via G. del Papa, Empoli Tel Fax Su appuntamento da concordare con l'addetto alla procedura telefonando al numero Proprietario dell'immobile o titolare del passo carrabile. Presentazione della domanda su apposito modulo in bollo da 14,62 intestata al Sindaco, da ritirare presso l'urp Ufficio Relazioni con il Pubblico Via G. del Papa 41 - Empoli Tel / Fax per la richiesta: - domanda scritta da consegnare o mano all'ufficio Accettazione del Comune o da inviare per posta al Sindaco del Comune di Empoli Via G. Del Papa, Empoli; - planimetria ubicativa (estratto del volato) scala 1/2.000; - foto del contesto ubicativo; - fotocopia del documento di identità. per il ritiro dell'autorizzazione: - ricevuta di versamento per diritti segreteria ( 5,16),: - ricevuta versamento cauzionale ( 154,94). - Non si presenta in caso di apertura, ampliamento, riduzione o eliminazione di passi carrabili a raso. Note Per completare l'intera procedura in caso di apertura o ampliamento è obbligatorio la denuncia all' Ufficio Tributi P. del Popolo,33 con una quota annua da calcolare in base ai mq del passo carrabile. Successivamente deve essere ritirato il cartello da esporre sul passo carrabile, presso la Polizia Municipale Via Cavour, 79. Il costo del cartello è di 14,

8 CONSORZI IDRAULICI E STRADALI L'Ufficio Consorzi idraulici e Stradali si occupa dell'amministrazione e gestione dei consorzi idraulici (manutenzioni fossi, rii e arginature consorziali) nel territorio compreso fra la località Erta del Comune di Montelupo F.no, in sinistra del fiume Arno, e la località di S. Andrea nella Val D'Elsa e in destra del fiume Elsa in Comune di Empoli, e consorzi stradali di vie vicinali di uso pubblico al di fuori del perimetro urbano. Ufficio Centrale Consorzi Idraulici e Stradali via G. del Papa, 41 secondo piano Empoli tel Ufficio Centrale Consorzi Idraulici e Stradali Lunedì Mercoledì Giovedì Venerdì Per richiesta interventi e volture su corsi d'acqua e strade consorziali, possono rivolgersi agli uffici: a) Enti, società, privati cittadini che, per attività di qualsiasi genere, hanno necessità di intervenire su corsi d'acqua o pertinenze idrauliche, classificate come "consorziali"; b) Soci a qualunque titolo dei consorzi amministrati le cui proprietà iscritte nei campioni consorziali a seguito di atti di compravendita, successioni o altro devono volturare ai nuovi proprietari gli immobili iscritti. Documentazione a) domanda al Presidente del Consorzio dove è previsto l'intervento, con la relativa documentazione tecnica, che serve al Consorzio per rilasciare nulla osta ai soli fini idraulici. Gli elaborati tecnici, simili a quelli che vengono presentati al Comune, per il rilascio di autorizzazione e/o concessione; b) per le volture di proprietà a seguito di atto di vendita, successione ecc. presentare fotocopia atto notarile, con estremi di registrazione o compilare modulo di voltura esistente presso l'ufficio

9 Allacciamento alla fognatura pubblica. ALLACCIAMENTO ALLA FOGNATURA PUBBLICA Per informazioni e chiarimenti tecnici ACQUE S.P.A. Ufficio Commerciale zona Empolese Via Berni, Empoli (FI) tel. 0571/ e fax 0571/ Responsabile Allacciamenti Acquedotto/Fognature Geom. Laura Granato; Tecnico Allacciamenti Fognature Luciano Falchi: Sopralluoghi, Preventivi, Coordinazione esecuzioni, contabilità e rilascio autorizzazioni. Tel. Aziendale 335/ ACQUE S.P.A. Ufficio Tecnico Allacciamento Fognature zona Empolese: Via del Castelluccio Empoli (FI) tel e fax 0571/ Geom. Lastraioli Claudio: Estensioni, Lottizzazioni e manutenzione Fognature Tel. Aziendale 335/ ACQUE SPA Martedì, ore e URP- Comune di Empoli: dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle e dalle alle il sabato dalle 8.00 alle Presentazione di richiesta scritta compilata su apposito modulo reperibile allo sportello allacciamenti, oppure agli sportelli commerciali di Acque s.p.a, o ancora all'ufficio Relazioni con il Pubblico, altrimenti scaricabile dal sito internet La domanda può essere presentata direttamente allo sportello allacciamenti o spedita per posta alla Sede Amministrativa di Acque S.P.A Via Bellatalla 1 - Ospedaletto Pisa. - modulo di richiesta compilato e sottoscritto Per scarichi di acque reflue domestiche o assimilabili: - relazione tecnico descrittiva - planimetria in scala 1:2000 della zona oggetto della richiesta in formato A4, con evidenziato il fabbricato da allacciare - progetto, in duplice copia, conforme all'originale, presentato in Comune per l'adeguamento dell'impianto di scarico completo di: 1. particolari e tipologie costruttive; 2. punto di innesto in pubblica fognatura; 3. quota di scorrimento nel punto di allaccio fognario. - fotocopia documento di identità del dichiarante - sezione stradale necessaria per la determinazione della larghezza stradale (complessiva di banchine e marciapiedi pubblici). Per scarichi di acque reflue industriali e/o produttive: - copia di autorizzazione allo scarico se già disponibile - 9 -

10 ACQUE REFLUE NON SCARICATE IN PUBBLICA FOGNATURA - ESENZIONE TARIFFA Si tratta dell'esenzione per il pagamento della tariffa di fognatura e depurazione per le acque reflue non scaricate in pubblica fognatura. Ufficio Ambiente via G. del Papa, Empoli tel Scuola Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Essere proprietari o affittuari di immobili collocati in zona non servita da pubblica fognatura (es. zona agricola) e con scarichi di acque reflue che vanno a finire sul suolo, nel sottosuolo o in acque superficiali. Presentarsi presso l'ufficio Ambiente per sottoscrivere la domanda al Sindaco. L'ultima bolletta della Publiservizi ove risulti il pagamento della tariffa. Note Il cittadino dovrà controllare sulla propria bolletta dell'acqua l'avvenuta esenzione dal pagamento del canone di fognatura e depurazione

11 I.C.I IMPOSTA COMUNALE IMMOBILI I proprietari di beni immobili (o titolari dei diritti reali di godimento) nel territorio comunale devono pagare l'imposta Comunale sugli Immobili. Ufficio Tributi piazza del Popolo, 33 - primo piano Empoli tel / fax Ufficio Tributi Lunedì Martedì Giovedì Venerdì Possesso o diritti reali di godimento (usufrutto, uso, abitazione, superficie, enfiteusi) di beni immobili nel territorio comunale. In caso di variazione devi presentare denuncia su apposito modulo, da presentare entro il termine della scadenza delle dichiarazioni dei redditi. Note L'imposta deve essere corrisposta: - utilizzando il modulo di c/c postale intestato "COMUNE DI EMPOLI - SERVIZIO TESORERIA - I.C.I." C/C n K, da presentare direttamente al Tesoriere del Comune - Cassa di Risparmio di Pisa via F.lli Rosselli, Empoli; - a mezzo del servizio dei conti correnti postali, presso qualsiasi ufficio postale. Tali moduli sono disponibili presso l'ufficio Tributi, l'u.r.p e il Servizio di Tesoreria. - a mezzo servizio di Pagobancomat, attivo presso l'ufficio Relazioni con il Pubblico, via G. del Papa, 41e presso l'ufficio Tributi, P.za del Popolo; - mediante modello F24 da ritirare presso sportelli bancari, uffici postali e concessionari della riscossione. La delega è accettata in pagamento in tutti gli sportelli bancari e negli uffici postali, può essere addebitata sul conto corrente o pagata con assegno. Nel modello dovranno essere specificati i seguenti codici:stabiliti dal Ministero delle Finanze: codice Comune di Empoli: D403 abitazione principale: 3901 terreni agricoli: 3902 aree fabbricabili: 3903 altri immobili: 3904 Per usufruire delle agevolazioni previste è necessario presentare il modulo ISEE insieme alla domanda da scrivere in carta libera o sull'apposito modello da ritirare presso l'ufficio Relazioni con il Pubblico o scaricare dalla rete civica del Comune collegamento: "Servizi e pratiche - Tributi"

12 TARIFFA RIFIUTI La tariffa, determinata secondo i criteri stabiliti dal Decreto Legislativo 22/97 (Decreto Ronchi) costituisce il corrispettivo del servizio di gestione dei rifiuti solidi urbani. Essa deve coprire interamente i costi sostenuti ed è commisurata alla quantità e qualità dei rifiuti prodotti dalle famiglie e dalle attività produttive. Publiambiente Spa Ufficio Tariffa Via Garigliano, Empoli (FI) Tel fax Per informazioni: numero verde , dalle ore 8.00 alle ore nei giorni feriali o consultare il sito internet Note Se possiedi determinati requisiti puoi usufruire di alcune riduzioni e agevolazioni previste dal Comune: - esenzione dal pagamento della tariffe per reddito - riduzione tariffa del 30% per reddito - riduzione della tariffa del 50% per nucleo familiare di soli ultrasessantacinquenni - riduzione della tariffa del 50% per nucleo familiare a basso reddito con presenza di uno o più componenti portatore di handicap. E' necessario presentare la domanda all'ufficio Tributi entro il 30 giugno di ogni anno. Puoi trovare il modulo per la domanda presso l'urp o l'ufficio Tributi oppure puoi scaricarlo via Internet dalla rete civica collegamento: "tributi - Tariffa Rifiuti". Ufficio tributi P.zza del Popolo, 33 (1 piano) Empoli Tel Fax aperto il lunedì, giovedì e venerdì dalle 8.30 alle e il martedì e giovedì dalle alle Ufficio Relazioni con il Pubblico Via G. Del Papa, 41 Empoli Tel / Fax aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle e dalle alle il sabato dalle 8.00 alle

13 CONTRIBUTI PER ELIMINAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE IN ABITAZIONI Il proprietario di un edificio portatore di handicap o il convivente con soggetto portatore di handicap può richiedere contributi regionali per eliminazione barriere architettoniche presenti nell'abitazione privata. Anche chi non è proprietario ha ugualmente diritto al contributo, previo accordo con il proprietario dell'abitazione. Ufficio Segreteria Generale via G. del Papa, Empoli Tel Ufficio Segreteria Generale Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì In fase di aggiornamento In fase di aggiornamento Domanda compilata con allegati: - fotocopia documento di identità in corso di validità - copia conforme del certificato rilasciato dall'autorità competente attestante che l'interessato è persona non deambulante con disabilità totale, ovvero attestante la menomazione o limitazione permanente di carattere sensoriale o di carattere cognitivo - preventivo di spesa e progetto dettagliato relativi alle opere edilizie direttamente finalizzate all'eliminazione delle barriere architettoniche - preventivo di spesa e documentazione tecnica relativi all'acquisto e all'installazione di attrezzature finalizzate all'eliminazione delle barriere architettoniche - benestare del proprietario dell'unità immobiliare alla realizzazione degli interventi (da allegare solo nel caso di richiedente diverso dal proprietario). RIMBORSO SPESE PER PUBBLICA ILLUMINAZIONE Rimborso spese per pubblica illuminazione. Ufficio Manutenzione (Magazzino) tel via Torricelli Empoli Dal Lunedì al sabato Sostenere sulla propria bolletta Enel spese di illuminazione pubblica per conto del Comune

14 MANUTENZIONE E CONTROLLO CALDAIE Si tratta della manutenzione periodica della propria caldaia per garantire sia maggiore sicurezza sia la riduzione dell'inquinamento, oltre che un sensibile risparmio energetico ed economico. Deve essere effettuata ogni due anni per gli impianti con potenza inferiore ai 35 KW, ogni anno per gli impianti con potenza uguale o superiore ai 35 KW. La manutenzione deve essere eseguita da personale qualificato, che deve rilasciare obbligatoriamente al termine dell'operazione un rapporto di controllo tecnico (allegato H). Possono essere reperite telefonando - all'ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Empoli, tel all'agenzia Fiorentina per l'energia S.r.l., tel , fax al numero verde Consultando i siti internet: Recandosi - presso l'urp del Comune di Empoli, via G. del Papa, 41 dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 13.30; dalle alle e il sabato 8.00 alle presso lo Sportello informativo del Circondario Empolese Valdelsa, Piazza della Vittoria 54 - Empoli ACQUISTO COSTRUZIONE ALLOGGI AREA PROPRIETÀ COMUNALE Acquisto o costruzione di alloggio su area di proprietà comunale. Ufficio Tecnico sezione amministrativa via G. del Papa, 41 secondo piano Empoli tel Tecnico sezione amministrativa Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì , modalità di richiesta e documentazione da presentare verranno stabiliti nel bando di assegnazione

15 ASSEGNAZIONE ALLOGGI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA E' possibile richiedere un alloggio di edilizia residenziale pubblica (ERP) se si possiedono i requisiti richiesti dal bando di concorso generale che esce ogni 4 anni. Ufficio Casa piazza Farinata degli Uberti secondo piano Empoli tel fax Casa Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì avere un reddito familiare non superiore ai limiti stabiliti dal bando; - avere la residenza o il posto di lavoro nel comune di Empoli; - inoltre vedere tabella A art. 5, comma 1. Legge Regione Toscana n. 96 del 20/12/1996 e successive modifiche. Domanda per partecipare alla formazione della graduatoria che è possibile reperire all'urp Ufficio Relazioni con il Pubblico Via G. del Papa, 41 - Empoli Tel / Fax Domanda debitamente compilata su moduli distribuiti dal Comune corredata da bollo di 14,62. Note Il Bando di concorso generale è pubblicato ogni 4 anni. Ogni 2 anni è bandito il concorso integrativo

16 MOBILITÀ ALLOGGI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA E' la possibilità di cambiare il proprio alloggio assegnato in edilizia residenziale pubblica con un altro dello stesso tipo per avere una casa adeguata a garantire normali condizioni di vita e di salute, per eliminare situazioni di sottoutilizzazione o sovraffollamento degli alloggi, per la necessità di essere vicino al luogo di lavoro o di cura ed assistenza. Ufficio Servizi Sociali Casa Piazza Farinata degli Uberti - Palazzo Pretorio secondo piano - Empoli tel fax Servizi Sociali Casa Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì SERVIZI OFFERTI Possono concorrere i cittadini che si trovino nelle seguenti condizioni: a) siano assegnatari di alloggi in edilizia residenziale Pubblica e siano residenti nel territorio comunale o prestino nello stesso la propria attività lavorativa; b) non abbiano ceduto, senza autorizzazione, in tutto o in parte l'alloggio assegnato; c) abitino stabilmente l'alloggio assegnato; d) non ne abbiano mutato la destinazione d'uso; e) non abbiano adibito l'alloggio ad attività illecite; f) non abbiano perduto i requisiti necessari per l'assegnazione g) siano in regola con la corresponsione del canone di locazione; h) non siano inadempienti alle norme contrattuali. i) I requisiti di cui sopra debbono essere posseduti da parte del richiedente e da parte degli altri componenti il nucleo familiare alla data di pubblicazione del bando, nonchè al momento della assegnazione del cambio di alloggio. E' necessario presentare della domanda in relazione al bando pubblicato dal Comune di residenza o da quello in cui si presta attività lavorativa, indicando, oltre ai motivi di cambio, l'eventuale zona di preferenza. La domanda deve essere redatta unicamente su modulo fornito dal Comune. - Domanda debitamente compilata e la documentazione richiesta dal bando di concorso - certificazioni attestanti invalidità - attestato del datore di lavoro indicante la sede di lavoro del richiedente, solo se questo è situato a più di un'ora di percorrenza con mezzi pubblici di trasporto dalla tua residenza; - documentazione attestante la necessità di avvicinamento a luoghi di cura e di assistenza

17 MOBILITÀ ALLOGGI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA Case popolari via Giusti (6 appartamenti) soggetti alla disciplina alloggi ERP. Case popolari via Mameli, (9 appartamenti) soggetti alla disciplina alloggi ERP. Case popolari via Verga, (11 appartamenti) soggetti alla disciplina alloggi ERP. Appartamenti via Lorenzini, n. 6-8 (18 appartamenti) Appartamenti via Guerrazzi, n (7 appartamenti). Appartamenti via Saffi, n (38 appartamenti dei quali n.16 possono essere acquistati dagli affittuari). CONTRIBUTO AD INTEGRAZIONE DEI CANONI DI LOCAZIONE E' un aiuto economico sotto forma di contributo a favore di persone e nuclei familiari che hanno difficoltà a pagare il canone troppo alto rispetto al proprio reddito annuo. Ufficio Servizi Sociali Casa Piazza Farinata degli Uberti - Palazzo Pretorio secondo piano - Empoli tel fax Servizi Sociali Casa Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì essere residente nel Comune di Empoli; - essere conduttore di un alloggio di proprietà privata o pubblica, con esclusione degli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica e degli alloggi inseriti nelle categorie catastali A/1, A/8, A/9, con regolare contratto di locazione per abitazione principale, il cui canone incida sul reddito annuo imponibile complessivo del nucleo familiare in misura non inferiore determinate percentuali stabilite nel bando di concorso; - non essere titolare di diritto di proprietà, usufrutto, uso, abitazione su alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare, nel territorio del Comune di Empoli ai sensi della Tab A allegata alla legge regionale n.96/96 e come definito dalla deliberazione del Consiglio Regionale n. 47/2001; - non essere titolari dei diritti di cui al precedente punto su uno o più alloggi, anche sfitti, ubicati in qualsiasi località, la cui quota di valore locativo complessivo sia almeno pari o superiore al valore locativo di alloggio adeguato ai sensi della tab. A allegata alla legge regionale96/96 e come definito dalla deliberazione del Consiglio regionale n. 47/ Scritta su modulo distribuito dal Comune al momento della pubblicazione del bando di concorso. - domanda di integrazione del pagamento del canone di locazione in alloggi privati, su apposito modulo; - fotocopia del documento d'identità

18 CENTRO ACCOGLIENZA CITTADINI STRANIERI Si tratta di un centro accoglienza per cittadini stranieri. Ufficio Servizi Sociali Piazza Farinata degli Uberti - Palazzo Pretorio secondo piano - Empoli tel fax Servizi Sociali Casa Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Per cittadini stranieri dimoranti o occupati nelle due zone socio-sanitarie dell'azienda USL 11. Domanda scritta in carta libera dove si dichiarano i dati anagrafici. - domanda indirizzata al Dirigente; - copia del permesso di soggiorno. Note Il centro di accoglienza si trova in via Val d'orme, Martignana tel Il locale è comprende n.14 posti letto, una cucina e servizi igienici in uso comune. IDONEITÀ ALLOGGIO PER PRATICHE DI IMMIGRAZIONE Idoneità alloggio per pratiche di immigrazione. Ufficio URP - servizio carte d'identità via G. del Papa, Empoli tel URP dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle e dalle alle il sabato dalle 8.00 alle Essere in possesso di permesso di soggiorno; residenza/domicilio nel Comune di Empoli; disponibilità di un alloggio. Domanda in carta semplice. - copia del contratto di affitto o di compravendita o di altro titolo di disponibilità relativo all'alloggio; - copia della planimetria dell'alloggio redatta dal tecnico (meglio se con l'espressa indicazione della superficie dell'alloggio)

19 ATTESTAZIONE DI CONFORMITÀ (AUTORIZZAZIONE) Attestazione di conformità mediante rilascio dell'autorizzazione. Urbanistica ed Edilizia Privata via G. del Papa, 41 - Empoli Per informazioni: tel Per accettazione e rilascio: tel e Per informazioni Lunedì su appuntamento Giovedì su appuntamento Per accettazione e rilascio Lunedì Mercoledì Giovedì Venerdì Proprietà del terreno o del fabbricato, o a chi ne abbia titolo. Inoltro istanza di autorizzazione previa compilazione dell'apposito stampato. - domanda su apposito stampato - se necessario dovrà essere allegata una ulteriore copia per la richiesta di parere ASL, per versamento dei diritti sanitari il cui importo varia in base all'intervento e alla destinazione dell'immobile. Nel caso che l'immobile ricada su area sottoposta a vincolo, prima del rilascio dell'autorizzazione edilizia, potrà essere richiesta documentazione integrativa, quale il nullaosta dell'ente preposto alla tutela del vincolo (Genio civile; Provincia Settore Foreste ecc.). Analogamente, in base all'intervento richiesto, potrà rendersi necessario il nullaosta dei Vigili del Fuoco o produrre la relazione geotecnica o geologica. Le integrazioni sopra citate, se necessarie, saranno richieste dall'ufficio Tecnico. Per questa procedura è necessario rivolgersi al proprio tecnico di fiducia. - Ricevuta del versamento dei diritti di segreteria

20 CONCESSIONE EDILIZIA ORDINARIA Si tratta del permesso che serve per effettuare nuove edificazioni o ampliamenti. Ufficio Urbanistica ed Edilizia Privata via G. del Papa, 41 - Empoli Per informazioni: tel Per accettazione e rilascio: tel e Per informazioni Lunedì su appuntamento Giovedì su appuntamento Per accettazione e rilascio: Lunedì Mercoledì Giovedì Venerdì proprietà del terreno o del fabbricato; - possesso di altro diritto reale sul bene. Compilazione dell'apposito stampato e inoltro dell'istanza di concessione. - istanza di concessione, indirizzata al Sindaco; - dichiarazione di atto sostitutivo di notorietà che attesti il titolo del richiedente:nell'atto dovrà essere specificata la regolarità o meno delle volumetrie esistenti, vale a dire se è stata presentata domanda di condono e/o di altre pratiche edilizie; - planimetria ubicativa catastale ed estratto del P.R.G. (Piano Regolatore Generale); - documentazione fotografica; - elaborati grafici in triplice copia (di cui uno sarà inviato dall'ufficio Tecnico Comunale alla USL); - richiesta del parere dell'usl con allegato l'attestato del versamento dei diritti sanitari, da pagare su C/C n intestato a Azienda USL 11 Servizio di Tesoreria presso un ufficio postale, il cui importo varia in base all'intervento e alla destinazione dell'immobile; - nel caso che l'immobile ricada su area sottoposta a vincolo, nello stesso momento alla domanda di concessione edilizia, dovrà essere richiesto il nullaosta dell'ente preposto alla tutela del vincolo (Genio Civile, Provincia, Settore Foreste ecc.). Analogamente, in base all'intervento richiesto, potrà rendersi necessario il nullaosta dei Vigili del Fuoco o presentare la relazione geotecnica o geologica; - prima dell'inizio dei lavori dovrà essere prodotto il progetto dell'impianto termico, ed elettrico ; - ricevuta del versamento dei diritti di segreteria; - ulteriore documentazione dovrà essere prodotta in base all'intervento richiesto

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 COMUNE DI VIGONZA UNITA OPERATIVA TRIBUTI GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 Il decreto legge 21 maggio 2013 n 54 ha sospeso il versamento dell'acconto IMU per alcuni

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE DELL ELENCO DI CITTADINI A CUI PRIORITARIAMENTE DEVONO ESSERE CEDUTI GLI ALLOGGI RESIDENZIALI NELLE AREE PREVISTE DAL

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE DELL ELENCO DI CITTADINI A CUI PRIORITARIAMENTE DEVONO ESSERE CEDUTI GLI ALLOGGI RESIDENZIALI NELLE AREE PREVISTE DAL REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE DELL ELENCO DI CITTADINI A CUI PRIORITARIAMENTE DEVONO ESSERE CEDUTI GLI ALLOGGI RESIDENZIALI NELLE AREE PREVISTE DAL P.R.G., NEL CAPOLUOGO E NELLE FRAZIONI. Approvato con

Dettagli

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n. Spazio riservato al Servizio Urbanistica AGIBILITA' n del L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.160 ) l sottoscritt...

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

I.U.C. Imposta Unica Comunale

I.U.C. Imposta Unica Comunale COMUNE DI MARCON I.U.C. Imposta Unica Comunale Con la Legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014) è stata istituita a decorrere dal 01/01/2014 l Imposta Unica Comunale (IUC). L imposta unica comunale (IUC)

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

Scadenza 26/05/2015 Domanda n

Scadenza 26/05/2015 Domanda n Scadenza 26/05/2015 Domanda n Spazio riservato al Protocollo AL COMUNE DI PESCARA Settore Manutenzioni Servizio Politiche della Casa Il/La sottoscritto/a (Cognome) (Nome) nato/a a prov. il / / cittadinanza

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

GUIDA per la richiesta dei CERTIFICATI URBANISTICI e le Visure di Piano Regolatore

GUIDA per la richiesta dei CERTIFICATI URBANISTICI e le Visure di Piano Regolatore ROMA CAPITALE Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici U.O. Permessi di costruire Ufficio Sala Visure e Certificazioni Urbanistiche Viale della

Dettagli

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it COMUNE DI CELLE LIGURE PROVINCIA DI SAVONA VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it Ufficio Entrate Tributarie e Tariffarie A decorrere

Dettagli

AL COMUNE DI RACALMUTO Sportello Unico per le Attività Produttive

AL COMUNE DI RACALMUTO Sportello Unico per le Attività Produttive Bollo 14,62 AL COMUNE DI RACALMUTO Sportello Unico per le Attività Produttive ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE STRUTTURE DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE (COM 4A - D.A. 8/5/2001) Ai sensi della L.r.

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

Invalido dal 33% al 73%

Invalido dal 33% al 73% Invalido dal 33% al 73% Definizione presente nel verbale: "Invalido con riduzione permanente della capacità lavorativa in misura superiore ad 1/3 (art. 2, L. 118/1971)". Nel certificato può essere precisata

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno..

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Comune di Modena ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI SANITARIE E ABITATIVE non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Cerchi casa e stai vivendo un momento

Dettagli

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA ai sensi degli articoli 41 e 42 L.R. 11.03.2005 n.12 e successive modifiche ed integrazioni

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici U.O. Condono Edilizio ROMA CAPITALE

Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici U.O. Condono Edilizio ROMA CAPITALE ROMA CAPITALE Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici Ufficio Condono Edilizio Ufficio Diritto di Accesso Agli Atti Mod. 10/E (10.06.2013 )

Dettagli

Comune di Mentana Provincia di Roma

Comune di Mentana Provincia di Roma BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI A SOSTEGNO DEL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNUALITA FINANZIARIA 2013 IL RESPONSABILE DEL SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA - VISTO l articolo 11 della

Dettagli

Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.)

Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.) Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.) Familiari per i quali può essere richiesto il ricongiungimento: 1. Coniuge non

Dettagli

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo.

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo. 17875 LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27 Disposizioni urgenti in materia di prevenzione del rischio e sicurezza delle costruzioni Istituzione del fascicolo del fabbricato. IL CONSIGLIO REGIONALE HA

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Aliquota ordinaria rurali LE ALIQUOTE Aliquota ordinaria I casa Aliquota ordinaria altri 2 per mille 4 per

Dettagli

Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali

Regolamento per l assegnazione dei contributi per edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi e per centri civici e sociali Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali attrezzature culturali e sanitarie." (Deliberazioni del Consiglio

Dettagli

5 Contributo Autonoma Sistemazione

5 Contributo Autonoma Sistemazione 5 Contributo Autonoma Sistemazione CAS A valere sulle risorse finanziarie di cui all articolo 3 dell Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile (OCDPC) n. 232 del 30 marzo 2015 viene stimata

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

Accesso agli atti Ambiente e Gestione del Territorio / Tecnico e Sviluppo Locale

Accesso agli atti Ambiente e Gestione del Territorio / Tecnico e Sviluppo Locale Accesso agli atti Ambiente e Gestione del Territorio / Tecnico e Sviluppo Locale Il cittadino deve formulare istanza di accesso agli atti quando deve richiedere copie di atti raccolti negli archivi comunali,

Dettagli

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO Comune di Cabras Provincia di Oristano Comuni de Crabas Provìncia de Aristanis Ufficio Tecnico S e r v i z i o l l. p p. - U r b a n i s t i c a - P a t r i m o n i o REGOLAMENTO PER LA VENDITA DA PARTE

Dettagli

2.2. Il modello di denuncia e la documentazione

2.2. Il modello di denuncia e la documentazione 2.2. Il modello di denuncia e la documentazione Per tutte le opere e gli interventi sottoposti a denuncia e sull intero territorio regionale, la denuncia è redatta ai sensi dell art. 93 del D.P.R. 380/2001

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI di Luigi Cenicola 1. Premessa. A decorrere dall anno 2014, per il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e per i servizi indivisibili comunali, si pagheranno

Dettagli

meglio descritte nella relazione tecnica allegata

meglio descritte nella relazione tecnica allegata Modello 05: Spazio riservato all Ufficio Protocollo Marca da bollo 14,62 Al Dirigente del Settore II Comune di Roccapalumba Oggetto: l sottoscritt nat a ( ) il / / residente a ( ) in via n. C.F. in qualità

Dettagli

FONDO PENSIONE TELEMACO DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI

FONDO PENSIONE TELEMACO DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI FONDO PENSIONE TELEMACO DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI Art. 1. Norme generali 1.1 Come stabilito dal D.Lgs 252/2005, l Associato può richiedere un anticipazione sulla posizione individuale maturata: a)

Dettagli

Domanda di autorizzazione allo scarico in corpo ricettore diverso dalla fognatura. .Sottoscritt.. nato a... il. residente/ con sede a... Via.. n..

Domanda di autorizzazione allo scarico in corpo ricettore diverso dalla fognatura. .Sottoscritt.. nato a... il. residente/ con sede a... Via.. n.. DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO DI ACQUE REFLUE DOMESTICHE CHE NON RECAPITANO NELLA RETE FOGNARIA (La domanda dovrà essere compilata su carta legale o resa legale). Al Signor Sindaco del Comune

Dettagli

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI rev.0 -data:pagina 1 di 10 TTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: 01 COM 1- Esercizio di vicinato: (Sup di vendita fino a 250 mq.) apertura, trasferimento di sede, ampliamento della superficie, subentro, cessazione,

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85)

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) timbro protocollo AL RESPONSABILE Area delle Politiche Infrastrutturali e del Territorio DEL COMUNE DI SPADAFORA (ME) OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) OGGETTO: Comunicazione opere interne ai sensi dell

Dettagli

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI Agevolazioni all acquisto L acquisto di un montascale a poltroncina, a piattaforma e di una piattaforma elevatrice per l utilizzo in abitazioni

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE

REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE COMUNE DI FAENZA SETTORE LAVORI PUBBLICI REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE DI LAVORI DI SCAVO SU SUOLO PUBBLICO Regolamento approvato con atto C.C. verbale n. 275 del 15/11/2010 - prot. n. 44926 del 19/11/2010

Dettagli

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli

Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa. Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : /

Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa. Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : / Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : / GARDA UNO SPA Spazio per timbro e data di protocollo Via I. Barbieri, 20 25080 PADENGHE s/g

Dettagli

GUIDA AL VERSAMENTO DELLA TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI

GUIDA AL VERSAMENTO DELLA TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI GUIDA AL VERSAMENTO DELLA TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI Chi deve pagare la Tassa Smaltimento Rifiuti Solidi Urbani? Tutti coloro che occupano,utilizzano o dispongono di locali e di aree scoperte a qualsiasi

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

Domanda di autorizzazione all'allacciamento e allo scarico di acque reflue domestiche nella rete fognaria

Domanda di autorizzazione all'allacciamento e allo scarico di acque reflue domestiche nella rete fognaria DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALL'ALLACCIAMENTO ED AMMISSIONE AL SERVIZIO DI FOGNATURA E DEPURAZIONE PER SCARICO DI ACQUE REFLUE DOMESTICHE NELLA RETE FOGNARIA PROVENIENTI DA UN INSEDIAMENTO RESIDENZIALE (La

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 13 maggio 2013 - Delibera n. 35 INDICE: Articolo

Dettagli

COMUNE DI MORGONGIORI. I.M.U. anno 2012

COMUNE DI MORGONGIORI. I.M.U. anno 2012 COMUNE DI MORGONGIORI PROVINCIA DI ORISTANO IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA I.M.U. anno 2012 VADEMECUM ILLUSTRATIVO Con l art. 13 del D.L. 6 dicembre 2011, n. 201, convertito in Legge 22 dicembre 2011, n. 214

Dettagli

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE MODULO DOMANDA / NUOVO CAS-SISMA MAGGIO 2012 DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE (Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà resa ai sensi degli artt. 46 e 47

Dettagli

Guida al PIANO CASA della Regione TOSCANA

Guida al PIANO CASA della Regione TOSCANA Guida al PIANO CASA della Regione TOSCANA (aggiornata a gennaio 2014) 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... pag. 3 IL PIANO CASA IN TOSCANA... pag. 4 INTERVENTI DI AMPLIAMENTO....pag. 5 INTERVENTI DI DEMOLIZIONE

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MODALITA' DI CALCOLO DELL'INDENNITA' PREVISTA DALL'ART.15 DELLA LEGGE 29/6/39 N.1497.

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MODALITA' DI CALCOLO DELL'INDENNITA' PREVISTA DALL'ART.15 DELLA LEGGE 29/6/39 N.1497. REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MODALITA' DI CALCOLO DELL'INDENNITA' PREVISTA DALL'ART.15 DELLA LEGGE 29/6/39 N.1497. Art. 1 - L'indennità risarcitoria di cui all'art.15 L. 29 giugno 1939 n.1497 si

Dettagli

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO DIREZIONE URBANISTICA SERVIZIO Edilizia Privata, DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO Deliberazione Consiglio Comunale n. 13/2014 SCHEDA INFORMATIVA Aprile 2014 In data 25 marzo

Dettagli

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP:

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: CODICE PRATICA *CODICE FISCALE*GGMMAAAAHH:MM Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' ATTIVITA' DI ASILO

Dettagli

CITTA' DI ALZANO LOMBARDO

CITTA' DI ALZANO LOMBARDO CITTA' DI ALZANO LOMBARDO PROVINCIA DI BERGAMO Partita IVA 00220080162 Codice Fiscale 220080162 REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE APPROVATO CON DELIBERA C.C. N 27 DEL

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo

Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo Come noto, l'imu sostituisce, in caso di immobili non locati, l'irpef e relative addizionali riguardanti i redditi fondiari. Il Mod. 730/2013, è stato di conseguenza

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 Nuovo Piano Casa Regione Lazio Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 AMBITO DI APPLICAZIONE (Art. 2) La Legge si applica agli edifici: Legittimamente realizzati

Dettagli

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015 U.O.S.D. FORMAZIONE EDUCAZIONE E PROMOZIONE DELLA SALUTE Scadenza 15 DICEMBRE 2014 AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Avvertenze: il testo vigente qui pubblicato è stato redatto dal Settore Legislativo dell'a.g.c. 01 della Giunta Regionale al solo fine di facilitare la lettura delle disposizioni della legge, integrata

Dettagli

IL PIANO CASA PER LA TRANSIZIONE E L AVVIO DELLA RICOSTRUZIONE GUIDA PER IL CITTADINO

IL PIANO CASA PER LA TRANSIZIONE E L AVVIO DELLA RICOSTRUZIONE GUIDA PER IL CITTADINO dopo il TERREMOTO IL PIANO CASA PER LA TRANSIZIONE E L AVVIO DELLA RICOSTRUZIONE GUIDA PER IL CITTADINO Assicurare la ricostruzione di case e imprese secondo tempi certi e procedure snelle, garantendo

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti

IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti Premessa L IMU comporta un forte aumento del prelievo patrimoniale sugli immobili (pari al 233% dell ICI) gran parte del quale va a beneficio

Dettagli

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale MODELLO 730/204 redditi 203 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale Mod. N. Gli importi devono essere indicati in unità di Euro CONFORME AL PROVVEDIMENTO AGENZIA

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME)

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) MOD. A DOMANDA TIPO Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) Il sottoscritto (cognome e nome)..., nato a..., prov...., il... codice fiscale..., partita I.V.A.... e residente a..., prov....,

Dettagli

III. QUANDO SI ACQUISTA CASA

III. QUANDO SI ACQUISTA CASA III. QUANDO SI ACQUISTA CASA Quando si compra casa le imposte da pagare indicato nell'atto, provvede alla rettifica e sono diverse (registro o Iva) a seconda che il alla liquidazione della maggiore imposta

Dettagli

FISCO E CASA: ACQUISTO E VENDITA

FISCO E CASA: ACQUISTO E VENDITA Gli aggiornamenti più recenti agevolazioni prima casa e utilizzo del credito d imposta detrazione interessi passivi sui mutui per l acquisto dell abitazione principale acquisto di fabbricati ristrutturati

Dettagli

REGOLAMENTO EDILIZIO

REGOLAMENTO EDILIZIO IL REGOLAMENTO EDILIZIO APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N.182/2000 Modificato con delibera di Consiglio Comunale n.37/2007 Modificato con delibera di Consiglio Comunale n.16/2008 I INDICE

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

SETTORE POLITICHE FINANZIARIE BILANCIO E TRIBUTI VADEMECUM TASI

SETTORE POLITICHE FINANZIARIE BILANCIO E TRIBUTI VADEMECUM TASI SETTORE POLITICHE FINANZIARIE BILANCIO E TRIBUTI Che cos'è la TASI VADEMECUM TASI E' il tributo dovuto per la copertura dei servizi indivisibili. Il presupposto E' il possesso o la detenzione a qualsiasi

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

ALLEGATO II...2 MODULISTICA: DOCUMENTAZIONE PER PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI EDILIZI E TITOLI ABILITATIVI...

ALLEGATO II...2 MODULISTICA: DOCUMENTAZIONE PER PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI EDILIZI E TITOLI ABILITATIVI... ALLEGATO II...2 MODULISTICA: DOCUMENTAZIONE PER PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI EDILIZI E TITOLI ABILITATIVI... 2 PARTE I... 3 PIANI URBANISTICI ATTUATIVI... 3 PARTE II... 7 PROGRAMMI DI RICONVERSIONE E/O

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

L AUTORIZZAZIONE VA COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI

L AUTORIZZAZIONE VA COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI Marca da Bollo 16,00 Al Sig. Presidente della Provincia di Pavia Ufficio concessioni pubblicitarie Piazza Italia, 2 27100 Pavia AUTORIZZAZIONE OGGETTO: Richiesta di autorizzazione per il posizionamento

Dettagli

Gli oneri concessori

Gli oneri concessori Laboratorio di di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo Integrazione al costo di produzione: gli oneri concessori Proff. Coll. Renato Da Re Federica Di Piazza Gli oneri concessori

Dettagli

ISTANZA DI RIMBORSO ANNI:

ISTANZA DI RIMBORSO ANNI: Data / / 2 0 Protocollo n. Comune di SAN VITO AL TAGLIAMENTO DATI DEL CONTRIBUENTE Persone fisiche Cod. Fiscale Il/la sottoscritto/a: Cognome 20 ISTANZA DI RIMBORSO ANNI: 20 20 20 20 Nome Nato/a In data

Dettagli

SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE VERSIONE SPERIMENTALE

SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE VERSIONE SPERIMENTALE 1 1. Cos è la Carta della qualità dei servizi La realtà sempre più completa ed articolata delle pubbliche amministrazioni, se da un lato consente di offrire servizi diversificati alla cittadinanza, dall

Dettagli

Repertorio n. CONVENZIONE PER LA CESSIONE IN PROPRIETA DI AREA P.E.E.P. GIA CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) L anno duemila il giorno

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI CITTÀ DI BARLETTA COMANDO POLIZIA MUNICIPALE SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI Descrizione : L apertura e il trasferimento di sede degli esercizi di somministrazione

Dettagli

Regolamento per il registro delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T.)

Regolamento per il registro delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T.) Regolamento per il registro delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T.) Approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 29 del 09.06.2014 I 20099 Sesto San Giovanni (MI), Piazza della Resistenza,

Dettagli

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno...... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare Ufficio ex Enam Area Piccolo Credito Lista: settore.. n.... Largo Josemaria Escriva

Dettagli

COMUNE DI VENEZIA. Estratto dal registro delle deliberazioni del COMMISSARIO STRAORDINARIO nella competenza del Consiglio comunale

COMUNE DI VENEZIA. Estratto dal registro delle deliberazioni del COMMISSARIO STRAORDINARIO nella competenza del Consiglio comunale COMUNE DI VENEZIA Estratto dal registro delle deliberazioni del COMMISSARIO STRAORDINARIO nella competenza del Consiglio comunale N. 87 DEL 14 MAGGIO 2015 E presente il COMMISSARIO STRAORDINARIO: VITTORIO

Dettagli

I certificati anagrafici

I certificati anagrafici I certificati anagrafici I certificati anagrafici sono rilasciati dal Comune di residenza e attestano le risultanze delle iscrizioni nell'anagrafe della popolazione residente (APR) e degli italiani residenti

Dettagli

DIREZIONE PROVINCIALE INPS DI TERAMO PRESTAZIONI CREDITIZIE INPS GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI

DIREZIONE PROVINCIALE INPS DI TERAMO PRESTAZIONI CREDITIZIE INPS GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI DIREZIONE PROVINCIALE INPS DI TERAMO PRESTAZIONI CREDITIZIE INPS GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI Marzo 2014 Con il presente riepilogo si forniscono indicazioni di dettaglio sulle prestazioni creditizie erogate

Dettagli

AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE

AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE PROVINCIA DI FIRENZE AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE Variante normativa al Regolamento Urbanistico vigente di adeguamento al "regolamento di attuazione dell'articolo 144 della L.R. n. 1/2005

Dettagli

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 0047 Versione 002 2014) Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA'

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2)

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) Il/La sig./soc. (1) di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2) in persona

Dettagli

ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G.

ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G. ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G. CRITERI E PROCEDURA PER IL RILASCIO DI CONCESSIONI DI OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO PER L INSTALLAZIONE DI

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità Hand 6 - COD.SR64 coniuge disabile in situazione di gravità (art. 42 comma 5 T.U. sulla maternità e paternità - decreto legislativo n. 151/2001, come modificato dalla legge n. 350/2003) Per ottenere i

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

Regol@mento edilizio ed urbanistico

Regol@mento edilizio ed urbanistico . Comune di Spoleto Direzione Pianificazione Urbanistica Regol@mento edilizio ed urbanistico.......... Il Regolamento edilizio ed urbanistico è stato adottato dal Consiglio comunale con la deliberazione

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli