«Gli apparecchi di sollevamento utilizzati in cantiere»

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "«Gli apparecchi di sollevamento utilizzati in cantiere»"

Transcript

1 1 Settore Ricerca, Certificazione e Verifica «Gli apparecchi di sollevamento utilizzati in cantiere» L Aquila 06 Febbraio 2015 Ing. Raffaele Iovene Ing. Roberta Vasile

2 2 PRINCIPALI APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO UTILIZZATI IN CANTIERE I più comuni apparecchi di sollevamento cose e persone utilizzati in cantiere sono: SOLLEVAMENTO COSE: GRU A TORRE GRU SU AUTOCARRO SOLLEVAMENTO PERSONE: PONTE MOBILE SVILUPPABILE (P.L.E.) PIATTAFORMA DI LAVORO AUTOSOLLEVANTE SU COLONNE (P.L.A.C.)

3 3 NORMATIVA DI RIFERIMENTO D.Lgs. 81/08 e s.m.i.: o Titolo III «Uso delle Attrezzature di lavoro e dei Dispositivi di Protezione Individuale» o Art. 71 «Obblighi del datore di lavoro» o Allegato VII «Attrezzature sottoposte a verifiche» D.M. 11/04/2011 «Disciplina delle modalità di effettuazione delle verifiche periodiche di cui all'all. VII del D.Lgs. 81/08» DIRETTIVA MACCHINE 2006/42/CE DIRETTIVE COMUNITARIE DI PRODOTTO (NORME ARMONIZZATE)

4 4 D.lgs. 81/08 e s.m.i.: Titolo III «Uso delle Attrezzature di lavoro e dei D.P.I.» - Art. 71 «Obblighi dei datore di lavoro» Mette a disposizione attrezzature idonee ai fini della sicurezza ed adeguate al lavoro da svolgere, conformi alle specifiche disposizioni legislative e regolamenti di recepimento delle direttiva comunitarie «CE» Sottopone le attrezzature di lavoro riportate nell allegato VII a verifiche periodiche Provvede affinché le attrezzature di lavoro, la cui sicurezza dipende dalle condizioni di installazione siano sottoposte ad un controllo iniziale e ad un controllo dopo ogni montaggio in un nuovo cantiere o in una nuova località di impianto Adotta adeguate misure tecniche ed organizzative ART. 71 Provvede affinché l uso di alcune attrezzature di lavoro sia riservato solo ai lavoratori che abbiano ricevuto adeguato addestramento Prende le misure necessarie affinché le attrezzature siano installate ed utilizzate in conformità al manuale di uso Prende le misure necessarie affinché le attrezzature siano oggetto di manutenzione e corredate da manuale di uso Prende le misure necessarie affinché siano curati la tenuta e l aggiornamento del registro di controllo

5 5 D.Lgs. 81/08 - Allegato VII «Attrezzature sottoposte a verifiche»

6 6 D.Lgs. 81/08 - Allegato VII «Attrezzature sottoposte a verifiche»

7 7 D.M. 11/04/2011«Disciplina delle modalità di effettuazione delle verifiche periodiche di cui all'all. VII del D.Lgs. 81/08» L'INAIL è titolare della prima delle verifiche periodiche da effettuarsi nel termine di 45 giorni dalla richiesta, mentre le ASL sono titolari delle verifiche periodiche successive alla prima, da effettuarsi nel termine di trenta giorni dalla richiesta All'atto della richiesta di verifica, il datore di lavoro indica il nominativo del soggetto abilitato, pubblico o privato, del quale il soggetto titolare della funzione si avvale laddove non sia in grado di provvedere direttamente con la propria struttura La prima verifica periodica e' la prima delle verifiche periodiche e prevede anche la compilazione della scheda tecnica di identificazione dell'attrezzatura di lavoro La «prima» delle verifiche periodiche dovrà essere effettuata entro il termine stabilito dalla frequenza indicata in allegato VII del D.Lgs. 81/08 Le verifiche periodiche successive alla prima, sono effettuate con la periodicità indicata nell'allegato VII del D.Lgs. 81/08

8 8 D.M. 11/04/2011«Disciplina delle modalità di effettuazione delle verifiche periodiche di cui all'all. VII del D.Lgs. 81/08» Nel corso delle verifiche periodiche, sulle gru mobili, sulle gru trasferibili e sui ponti sviluppabili su carro ad azionamento motorizzato, sono esibite dal datore di lavoro le risultanze delle indagini supplementari effettuate secondo le norme tecniche L indagine supplementare è un attività finalizzata ad individuare eventuali vizi, difetti o anomalie, prodottisi nell'utilizzo dell'attrezzatura di lavoro messe in esercizio da oltre 20 anni, nonché a stabilire la vita residua in cui la macchina potrà ancora operare in condizioni di sicurezza con le eventuali relative nuove portate nominali Sul sito è possibile trovare la modulistica da utilizzare per l immatricolazione dell attrezzatura e la richiesta di prima verifica periodica dell attrezzatura

9 9 Direttiva 2006/42/CE «Direttiva Macchine» D.Lgs. 17 del 27 gennaio 2010 Attuazione della direttiva 2006/42/CE NORMA PRESCRITTIVA La direttiva macchine è un insieme di regole definite dall'unione Europea, rivolto ai costruttori di macchine, che si prefiggono di stabilire i requisiti essenziali per la salute e la sicurezza relativi alla progettazione e alla costruzione delle macchine al fine di migliorare la sicurezza dei prodotti immessi sul mercato europeo definizione R.E.S. MARCATURA CE

10 10 Norme armonizzate Specifiche tecniche adottata da un organismo di normalizzazione, come il Comitato Europeo di Normalizzazione (CEN) etc, nel quadro di un mandato rilasciato dalla Commissione Europea. NORME FACOLTATIVE A NORME GENERALI DI SICUREZZA B NORME DI SICUREZZA COMUNI A GRUPPI C NORME DI SICUREZZA PER MACCHINE applicabili a tutte le macchine B 1 aspetti di sicurezza B 2 dispositivi di sicurezza specifiche per ciascuna tipologia di macchine MARCATURA CE applicabili a numerose tipologie di macchine

11 11 APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO cosa devono avere esposto? Targa identificazione Costruttore Modello Numero di fabbrica Anno di costruzione Portata massima Diagramma portate

12 12 GRU A TORRE CON ROTAZIONE IN BASSO - COMPONENTI Braccio Rotazione in basso Torre Zavorra di base Automontante Organo di presa Funi sollevamento Piedi stabilizzatori Diagramma portate

13 13 GRU A TORRE CON ROTAZIONE IN BASSO DIAGRAMMA DI CARICO Rotazione in basso Automontante Organo di presa Funi sollevamento Piedi stabilizzatori Diagramma portate

14 14 GRU A TORRE CON ROTAZIONE IN BASSO - SICUREZZE Fine corsa Freno Rotazione Carrello Gancio Limitatore momento Pulsante emergenza Segnalazione pericolo

15 15 GRU A TORRE CON ROTAZIONE IN ALTO - COMPONENTI Braccio Rotazione in alto Torre Zavorra di volata v Montaggio graduale Ancoraggio a terra Zavorra di base Piedi annegati Tronchetto annegato Organo di presa Funi sollevamento Diagramma portate

16 16 GRU A TORRE CON ROTAZIONE IN ALTO DIAGRAMMA DI CARICO Rotazione in alto Montaggio graduale Ancoraggio a terra Zavorra di base Piedi annegati Tronchetto annegato Organo di presa Funi sollevamento Diagramma portate

17 17 GRU A TORRE CON ROTAZIONE IN ALTO - SICUREZZE Fine corsa Freno Rotazione Carrello Gancio Limitatore momento Pulsante emergenza Segnalazione pericolo

18 18 GRU SU AUTOCARRO - COMPONENTI Autocarro Torre girevole Braccio principale Elementi telescopici Organo di presa Piedi stabilizzatori Diagramma portate

19 19 GRU SU AUTOCARRO DIAGRAMMA DI CARICO Autocarro Torre girevole Braccio principale Elementi telescopici Organo di presa Piedi stabilizzatori Diagramma portate

20 20 GRU SU AUTOCARRO - ALLESTIMENTO La gru viene venduta dal suo costruttore ad un allestitore corredata da Dichiarazione di Conformità ai sensi della Direttiva Macchine 2006/42/CE La gru viene installata sull autocarro dall allestitore che rilascia una nuova Dichiarazione di Conformità ai sensi della Direttiva Macchine 2006/42/CE, per tutto l allestimento

21 21 GRU SU AUTOCARRO - ALLESTIMENTO L allestitore deve provvedere a verificare l accoppiamento tra gru ed autocarro: Dimensionamento e verifica del controtelaio di accoppiamento e delle unioni bullonate Verifica di stabilità dell apparecchio Riduzione portate nel settore anteriore Blocco rotazione nel settore anteriore

22 22 GRU SU AUTOCARRO - SICUREZZE Fine corsa Rotazione torre Elementi telescopici Valvole di blocco Limitatore momento con Momento >4 txm Blocco rotazione settore anteriore Riduzione portate settore anteriore Controllo stabilizzatori Pulsante emergenza Segnalazione pericolo

23 23 APPARECCHI PER IL SOLLEVAMENTO PERSONE Il costruttore per certificare ai sensi della direttiva macchine questa tipologia di apparecchi deve: Produrre esame di tipo da parte di un ente notificato, i cui riferimenti devono essere riportati sulla D.C. oppure Rispettare la specifica norma armonizzata che deve essere citata nella D.C.

24 24 PIATTAFORMA DI LAVORO ELEVABILE - TIPOLOGIE P.L.E. SU AUTOCARRO La cesta viene applicata sul pianale dell autocarro direttamente dal costruttore che rilascia la D.C. di tutta l attrezzatura P.L.E. SU MEZZO SEMOVENTE La cesta viene applicata su un mezzo semovente direttamente dal costruttore che rilascia la D.C. di tutta l attrezzatura

25 25 PIATTAFORMA DI LAVORO ELEVABILE - TIPOLOGIE P.L.E. APPLICATA A GRU SU AUTOCARRO La cesta porta persone viene venduta dal suo costruttore ad un allestitore corredata da Dichiarazione di Conformità ai sensi della Direttiva Macchine 2006/42/CE La cesta porta persone viene applicata ad una gru su autocarro dall allestitore che rilascia una nuova Dichiarazione di Conformità ai sensi della Direttiva Macchine 2006/42/CE, per tutto l allestimento

26 26 PIATTAFORMA DI LAVORO ELEVABILE - COMPONENTI Cesta porta persone Parapetto altezza 1,10, costituito da almeno un corrente superiore, un corrente intermedio e tavola fermapiede di altezza 0,15 m Braccio Torre girevole Mezzo di base Piedi stabilizzatori

27 27 PIATTAFORMA DI LAVORO ELEVABILE DIAGRAMMA DI CARICO Area di lavoro Rotazione torre Rotazione cesta Carico massimo cesta Numero Persone Peso Attrezzi

28 28 PIATTAFORMA DI LAVORO ELEVABILE - SICUREZZE Fine corsa Rotazione torre Rotazione cesta Braccio Valvole di blocco Controllo piedi stabilizzatori Limitatore di carico Limitatore momento Pulsante emergenza Segnalazione pericolo

29 29 PIATTAFORMA DI LAVORO ELEVABILE SICUREZZE - COMANDI Comandi del braccio solo dalla cesta ed ad azione mantenuta Comando dei piedi solo da terra Esclusione comando piedi quando il braccio è aperto Comandi di emergenza da terra segregati Comandi di emergenza da terra per il recupero manuale della cesta

30 30 PIATTAFORMA DI LAVORO ELEVABILE SICUREZZE - COMANDI Sistema di selezione funzionamento gru/p.l.e. Sistema di riconoscimento applicazione piattaforma mediante microinteruttore Riduzione delle velocità di movimento del braccio nella funzione P.L.E. Controllo alloggiamento radiocomando nella cesta mediante microinterruttore

31 31 P.L.A.C. Sono macchine installate temporaneamente, azionate a mano o motorizzate e concepite per essere utilizzate da una o più persone che dalle stesse possono eseguire lavori. Le parti che si muovono in senso verticale (piattaforma di lavoro) vengono usate anche per spostare quelle stesse persone e le loro attrezzature e materiali da e per un solo punto di accesso.

32 32 P.L.A.C. - COMPONENTI

33 33 P.L.A.C. - COMPONENTI La P.L.A.C. ha una D.C. rilasciata dal costruttore, il quale deve certificare tutte le configurazioni in cui la macchina può essere utilizzata monocolonna/bicolonna. Ogni colonna deve possedere una sua targhetta di identificazione e un suo numero di fabbrica. E i possibili accoppiamenti tra le colonne devono essere indicati dal costruttore.

34 34 P.L.A.C. - SICUREZZA La piattaforma deve essere provvista di un parapetto di altezza 1,10, costituito da almeno un corrente superiore, un corrente intermedio e tavola fermapiede di altezza 0,15 m L accesso alla piattaforma avviene da un solo livello e non sono previsti ulteriori livelli di sbarco/imbarco L accesso deve avvenire in sicurezza e tramite idonea scala mettalica I comandi per la manovra sono installati solo a bordo della piattaforma La manovra della piattaforma è ad azione mantenuta La velocità di movimento della piattaforma è v 0,2m/s Se non sono previste recinzioni di base adeguate (h 2m) la piattaforma deve essere munita di un avviso acustico che emette un segnale di allarme continuo quando la stessa di trova ad un altezza h 2,0m

35 35 P.L.A.C. - SICUREZZA Protezione della piattaforma dal lato colonna Il cancello di accesso non deve aprirsi verso l esterno e deve essere munito di interruttore di sicurezza a distacco obbligato che non permette il moto della piattaforma a cancello aperto L apparecchio deve essere dotato di fine corsa di salita/discesa, di extracorsa salita/discesa L apparecchio deve essere dotato di tamponi ammortizzatori sulla base L apparecchio deve essere dotato di sistema antisfilamento a fine colonna L apparecchio deve essere dotato di dispositivo per il livellamento della piattaforma I motori devono essere autofrenanti e dotati di sistema paracadute L apparecchio deve essere dotato di sistema di discesa manuale di emergenza

36 36 Si ringrazia per l attenzione

INGEGNERE LUIGI LORUSSO DIPARTIMENTO. INAIL ex ISPESL UDINE

INGEGNERE LUIGI LORUSSO DIPARTIMENTO. INAIL ex ISPESL UDINE INGEGNERE LUIGI LORUSSO DIPARTIMENTO INAIL ex ISPESL UDINE D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Titolo III Uso delle attrezzature di lavoro Le verifiche obbligatorie a carico degli enti di controllo Apparecchi di sollevamento

Dettagli

Dipartimento Tecnologie di Sicurezza (ex ISPESL)

Dipartimento Tecnologie di Sicurezza (ex ISPESL) D.L. 78/2010, prevede l'attribuzione all'inail delle funzioni già svolte Dipartimento Tecnologie di Sicurezza (ex ISPESL) D.lgs 81/2008 Controlli e verifiche delle attrezzature di lavoro Carrelli semoventi

Dettagli

Decreto Ministeriale 11.04.2011 DENUNCIA DI MESSA IN ESERCIZIO E VERIFICHE PERIODICHE PER GLI APPARECCHI INDICATI NELL ART 71 DEL D.L.

Decreto Ministeriale 11.04.2011 DENUNCIA DI MESSA IN ESERCIZIO E VERIFICHE PERIODICHE PER GLI APPARECCHI INDICATI NELL ART 71 DEL D.L. Decreto Ministeriale 11.04.2011 DENUNCIA DI MESSA IN ESERCIZIO E VERIFICHE PERIODICHE PER GLI APPARECCHI INDICATI NELL ART 71 DEL D.L.GS 81/08 1 Il decreto disciplina le modalità di effettuazione delle

Dettagli

Le modalità di verifica e controllo degli apparecchi di sollevamento secondo la normativa tecnica vigente

Le modalità di verifica e controllo degli apparecchi di sollevamento secondo la normativa tecnica vigente Le modalità di verifica e controllo degli apparecchi di sollevamento secondo la normativa tecnica vigente Dott.ing. Roberto Cianotti Presidente Commissione UNI Apparecchi di sollevamento Bologna - Ambiente

Dettagli

RICERCA, CERTIFICAZIONI E VERIFICHE UNITA OPERATIVA TERRITORIALE BERGAMO

RICERCA, CERTIFICAZIONI E VERIFICHE UNITA OPERATIVA TERRITORIALE BERGAMO RICERCA, CERTIFICAZIONI E VERIFICHE UNITA OPERATIVA TERRITORIALE BERGAMO Montacarichi da cantiere MC Ascensori da cantiere Acc Ascensore da cantiere Acp Piattaforme di lavoro autosollevanti su colonne

Dettagli

Redazione a cura di: Luigi Leccardi, Cristian Librici - Tecnici della Prevenzione - Servizio Verifiche Impianti di Sollevamento

Redazione a cura di: Luigi Leccardi, Cristian Librici - Tecnici della Prevenzione - Servizio Verifiche Impianti di Sollevamento Redazione a cura di: Luigi Leccardi, Cristian Librici - Tecnici della Prevenzione - Servizio Verifiche Impianti di Sollevamento PREMESSA Nei cantieri EXPO sono utilizzate attrezzature di lavoro per sollevamento

Dettagli

Davide Lombardi - Ambiente Igiene Sicurezza S.r.l. Iscritto all Elenco degli Esperti verificatori di apparecchi di sollevamento della PAT

Davide Lombardi - Ambiente Igiene Sicurezza S.r.l. Iscritto all Elenco degli Esperti verificatori di apparecchi di sollevamento della PAT Davide Lombardi - Ambiente Igiene Sicurezza S.r.l. Iscritto all Elenco degli Esperti verificatori di apparecchi di sollevamento della PAT Le verifiche di attrezzature di sollevamento cose e persone in

Dettagli

ATTREZZATURE PER IL SOLLEVAMENTO (SC) COSE E PERSONE (SP)

ATTREZZATURE PER IL SOLLEVAMENTO (SC) COSE E PERSONE (SP) ATTREZZATURE PER IL SOLLEVAMENTO (SC) COSE E PERSONE (SP) Si classificano in : Gruppo SC - Apparecchi di sollevamento materiali non azionati a mano ed idroestrattori a forza centrifuga a) Apparecchi mobili

Dettagli

LE VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO

LE VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO LE VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO Lo scopo di questa nota, di tipo strettamente informativo, assolve all'esigenza propria dell'ente pubblico, di portare a conoscenza il Datore di Lavoro

Dettagli

LA NUOVA DIRETTIVA MACCHINE LE NOVITÀ INTRODOTTE LA CORRELAZIONE CON IL TESTO UNICO. Catania, 25 febbraio 2012

LA NUOVA DIRETTIVA MACCHINE LE NOVITÀ INTRODOTTE LA CORRELAZIONE CON IL TESTO UNICO. Catania, 25 febbraio 2012 LA NUOVA DIRETTIVA MACCHINE LE NOVITÀ INTRODOTTE LA CORRELAZIONE CON IL TESTO UNICO Catania, 25 febbraio 2012 LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO NEL QUADRO DEL DECRETO N. 81/08 Ing. Mario ALVINO

Dettagli

Le verifiche obbligatorie sulle attrezzature di lavoro.

Le verifiche obbligatorie sulle attrezzature di lavoro. Settore Ricerca, Certificazione e Verifica Le verifiche obbligatorie sulle attrezzature di lavoro. Dott. Ing. Angelo Romanelli, Direttore Settore Ricerca, Certificazione e Verifiche Dipartimento Territoriale

Dettagli

Adempimenti a cui il datore di lavoro deve ottemperare per la gestione delle attrezzature classificate come SC e SP nell allegato II del DM 11.04.

Adempimenti a cui il datore di lavoro deve ottemperare per la gestione delle attrezzature classificate come SC e SP nell allegato II del DM 11.04. Adempimenti a cui il datore di lavoro deve ottemperare per la gestione delle attrezzature classificate come SC e SP nell allegato II del DM 11.04.2011 Al fine di chiarire l iter necessario per regolarizzare

Dettagli

Verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro

Verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro Verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro Gli obblighi previsti dal d.lgs. n.81/08 (e s.m.i.) e le previsioni del D.M. 11 aprile 2011 Ing. Davide Casaro Servizio Ambiente e Sicurezza Il d.lgs.

Dettagli

Le verifiche periodiche secondo l allegato VII del D.Lgs 81/08 ed il D.M. 11 aprile 2011

Le verifiche periodiche secondo l allegato VII del D.Lgs 81/08 ed il D.M. 11 aprile 2011 Le verifiche periodiche secondo l allegato VII del D.Lgs 81/08 ed il D.M. 11 aprile 2011 Indicazioni procedurali ed operative Settore Ricerca, Sviluppo e Tutela nel Lavoro 1 Esercizio delle attrezzature

Dettagli

Decreto 11 Aprile 2011. Modalità di effettuazione delle verifiche periodiche di attrezzature di cui all allegato VII del D.Lgs.

Decreto 11 Aprile 2011. Modalità di effettuazione delle verifiche periodiche di attrezzature di cui all allegato VII del D.Lgs. Settore, Ricerca, Certificazione e Verifica Decreto 11 Aprile 2011 Modalità di effettuazione delle verifiche periodiche di attrezzature di cui all allegato VII del D.Lgs. 81/08 Ing. Fabio Rossetti - Direttore

Dettagli

LE VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO

LE VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO LE VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO Lo scopo di questa informativa è quello di portare a conoscenza il Datore di Lavoro (DL) degli obblighi a suo carico, ai sensi del decreto legislativo

Dettagli

Verifiche su attrezzature di sollevamento. Dario Agalbato -- Direttore IGQ

Verifiche su attrezzature di sollevamento. Dario Agalbato -- Direttore IGQ Verifiche su attrezzature di sollevamento Dario Agalbato -- Direttore IGQ 1 Apparecchiature di sollevamento Apparecchi destinati ad effettuare cicli di sollevamento di carichi sospesi, tramite gancio o

Dettagli

ISTRUZIONI PER GRU VICARIO

ISTRUZIONI PER GRU VICARIO Direzione - Gru 0322 846690 0322 846692 Rivendita attrezzatura 0322 868826 0322 860009 Officina riparazioni 0322 869118 O.M.V. Officine Meccaniche VICARIO S.p.A. omv @ vicariogru.com 28013 Gattico (No)

Dettagli

CIRCOLARE 044 / 2011 AREA SICUREZZA

CIRCOLARE 044 / 2011 AREA SICUREZZA Bologna, 12/05/2011 CIRCOLARE 044 / 2011 AREA SICUREZZA VERIFICA ATTREZZATURE DI LAVORO La pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del D.M. 11/04/2011 fornisce ai Datori di Lavoro alcuni chiarimenti su

Dettagli

La vigilanza sulla sicurezza delle macchine

La vigilanza sulla sicurezza delle macchine Dipartimento Prevenzione ASL RM H Direttore prof. Agostino Messineo 1 WORKSHOP SICUREZZA MACCHINE DLgs 81/2008 e recepimento direttiva 2006/42/CE attraverso il DLgs 17/2010 Obblighi nella gestione e conduzione

Dettagli

La tematica dei controlli è ripresa, sempre nell ambito dell art. 71, al comma 8.

La tematica dei controlli è ripresa, sempre nell ambito dell art. 71, al comma 8. Decreto Ministeriale 11 aprile 2011 Disciplina delle modalità di effettuazione delle verifiche periodiche di cui all'all. VII del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, nonché i criteri per l'abilitazione

Dettagli

SEMINARIO ORDINE INGEGNERI DI MANTOVA. Presentazione docente

SEMINARIO ORDINE INGEGNERI DI MANTOVA. Presentazione docente SEMINARIO ORDINE INGEGNERI DI MANTOVA Presentazione docente Dott. Ing. Michele Toni, amministratore unico di E.C.S. S.r.l. Europe Certification Service, via Solferino, 7 46100- Mantova www: ECS-CERTIFICATION.COM

Dettagli

Modalità di effettuazione delle verifiche periodiche

Modalità di effettuazione delle verifiche periodiche DIPARTIMENTO TERRITORIALE DI TERNI - Ex ISPESL VERIFICHE PERIODICHE ATTREZZATURE Aspetti applicativi del D.M. 11.04.2011 Modalità di effettuazione delle verifiche periodiche Ing. Maria Nice TINI Terni,

Dettagli

Brescia 25 marzo 2015. I PIANI DI CONTROLLO DEGLI APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO alla luce del D. Lgs. 81/08 - art. 71 comma 8. Relatore: Libero Donati

Brescia 25 marzo 2015. I PIANI DI CONTROLLO DEGLI APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO alla luce del D. Lgs. 81/08 - art. 71 comma 8. Relatore: Libero Donati Brescia 25 marzo 2015 I PIANI DI CONTROLLO DEGLI APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO alla luce del D. Lgs. 81/08 - art. 71 comma 8 Relatore: Libero Donati DEFINIZIONI Secondo la norma ISO 4306-1 un Apparecchio

Dettagli

SICUREZZA GUIDA PRATICA SULLE VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI SOLLEVAMENTO

SICUREZZA GUIDA PRATICA SULLE VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI SOLLEVAMENTO SICUREZZA GUIDA PRATICA SULLE VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI SOLLEVAMENTO Il datore di lavoro deve provvedere affinché le attrezzature di lavoro la cui sicurezza dipende dalle condizioni di

Dettagli

SEMINARIO FORMATIVO IL PATENTINO ovvero L ABILITAZIONE ALL UTILIZZO DELLE ATTREZZATURE SPECIALI

SEMINARIO FORMATIVO IL PATENTINO ovvero L ABILITAZIONE ALL UTILIZZO DELLE ATTREZZATURE SPECIALI Ing. Marco CONTI SEMINARIO FORMATIVO IL PATENTINO ovvero L ABILITAZIONE ALL UTILIZZO DELLE ATTREZZATURE SPECIALI Presentazione dell Accordo Stato-Regioni 22/02/2012 INTRODUZIONE TITOLO III D.Lgs. 81/08

Dettagli

Le verifiche periodiche: obblighi e soggetti abilitati

Le verifiche periodiche: obblighi e soggetti abilitati SEMINARIO DI SVILUPPO PROFESSIONALE DEI FORMATORI IPAF 2016 Le verifiche periodiche: obblighi e soggetti abilitati Maurizio Quaranta - IPAF Jacopo Bolpagni - BUREAU VERITAS Bologna, 21 Gennaio 2016 Savoia

Dettagli

Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine

Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine INDICE 1. Premessa 2. Scopo della procedura e campo di applicazione 3. Definizioni 4. indicazioni

Dettagli

Prima dell acquisto di una determinata attrezzatura, è quindi bene porsi alcune domande: l attrezzatura da acquistare è adatta all uso previsto?

Prima dell acquisto di una determinata attrezzatura, è quindi bene porsi alcune domande: l attrezzatura da acquistare è adatta all uso previsto? La presente nota informativa si rivolge ai soggetti che hanno responsabilità in materia di sicurezza per le persone nell uso di attrezzature ed impianti (datori di lavoro, dirigenti, preposti, RSPP, ecc.)

Dettagli

I controlli e le verifiche degli apparecchi di sollevamento secondo il Testo Unico

I controlli e le verifiche degli apparecchi di sollevamento secondo il Testo Unico Dipartimenti Territoriali e Centri di Ricerca I controlli e le verifiche degli apparecchi di sollevamento secondo il Testo Unico Dott. Ing. Amalia Nuzzo Bari, 23 Ottobre 2009 CONVEGNO La sicurezza delle

Dettagli

PIATTAFORMA DI LAVORO MOBILE ELEVABILE (piattaforma elevabile) e PONTE MOBILE SVILUPPABILE SU CARRO AD AZIONAMENTO MOTORIZZATO (cestello)

PIATTAFORMA DI LAVORO MOBILE ELEVABILE (piattaforma elevabile) e PONTE MOBILE SVILUPPABILE SU CARRO AD AZIONAMENTO MOTORIZZATO (cestello) PERCORSI VERTICALI Scheda: P005 Rev: 06/06/2009 10.48.00 Pagina 1/5 PIATTAFORMA DI LAVORO MOBILE ELEVABILE (piattaforma elevabile) e PONTE MOBILE SVILUPPABILE SU CARRO AD AZIONAMENTO MOTORIZZATO (cestello)

Dettagli

POLISTUDIO. Anno 2010 Gru a ponte e a bandiera v.03 1

POLISTUDIO. Anno 2010 Gru a ponte e a bandiera v.03 1 Anno 2010 Gru a ponte e a bandiera v.03 1 Gru a ponte e gru a bandiera: indice Riferimenti normativi Elementi dell apparecchio Dispositivi di sicurezza Installazione Segnaletica Utilizzo dell apparecchio

Dettagli

SICUREZZA. Le modalità operative per le verifiche periodiche sulle attrezzature elencate. Attrezzature: cosa cambia sulla verifica periodica?

SICUREZZA. Le modalità operative per le verifiche periodiche sulle attrezzature elencate. Attrezzature: cosa cambia sulla verifica periodica? l Sicurezza del lavoro. Dal MinLavoro i criteri per l abilitazione dei soggetti SICUREZZA Attrezzature: cosa cambia sulla verifica periodica? Le modalità operative per le verifiche periodiche sulle attrezzature

Dettagli

I rischi connessi all uso di macchine e attrezzature di lavoro (GRU A TORRE-PLE PLE-CARRELLI TELESCOPICI, ECC.) PARTE PRIMA Aspetti di alterità rispetto alla normativa previgente Ordine degli Ingegneri

Dettagli

L art. 71, comma 11 INAIL ASL. Entro 60 gg dalla richiesta. Prima verifica. Entro 30 gg dalla richiesta. Successive verifiche

L art. 71, comma 11 INAIL ASL. Entro 60 gg dalla richiesta. Prima verifica. Entro 30 gg dalla richiesta. Successive verifiche ATTREZZATURE DI LAVORO: ATTUAZIONE E SVILUPPI DEL DM 11 APRILE 2011 FEDERCHIMICA 11 aprile 2013 L art. 71, comma 11 Oltre a quanto previsto dal comma 8, il datore di lavoro sottopone le attrezzature di

Dettagli

QUADERNO TECNICO Gennaio 2012

QUADERNO TECNICO Gennaio 2012 1 QUADERNO TECNICO Gennaio 2012 Autore: Luigi p.i. Leccardi Tecnico della Prevenzione CANTIERI EDILI CONTROLLI PER RIDURRE IL RISCHIO D UTILIZZO DELLA ATREZZATURE DI LAVORO GRU A TORRE Premessa La parola

Dettagli

Verifica della attrezzature: controlli visivi sulle attrezzature più vecchie. (Circolare n. 18 del 23.05.2013, Decreto 11.04.2011)

Verifica della attrezzature: controlli visivi sulle attrezzature più vecchie. (Circolare n. 18 del 23.05.2013, Decreto 11.04.2011) CIRCOLARE A.F. N. 95 del 7 Giugno 2013 Ai gentili clienti Loro sedi Verifica della attrezzature: controlli visivi sulle attrezzature più vecchie (Circolare n. 18 del 23.05.2013, Decreto 11.04.2011) Gentile

Dettagli

SIPAR S.r.l. Ferentino (FR)

SIPAR S.r.l. Ferentino (FR) SIPAR S.r.l. Ferentino (FR) Corso di aggiornamento per RSPP-modulo B ATTREZZATURE DI LAVORO ( Ing.. Ugo Romano) DEFINIZIONI Attrezzatura di lavoro: - qualsiasi macchina, apparecchio, utensile o impianto,

Dettagli

In vigore dal 25.05.2012. RINA Via Corsica, 12-16128 Genova - Italy Tel. +39 01053851 - Fax: +39 0105351000 www.rina.org

In vigore dal 25.05.2012. RINA Via Corsica, 12-16128 Genova - Italy Tel. +39 01053851 - Fax: +39 0105351000 www.rina.org Regolamento per la verifica periodica di apparecchi di sollevamento di materiali (SC) e persone (SP) secondo D.lgs. 81/08 e decreto 11 Aprile 2011 dal titolo Disciplina delle modalità di effettuazione

Dettagli

CIRCOLARE 22-2012. DESTINATARIO Titolare dell attività Responsabile servizio prevenzione e protezione Responsabile A ambientale

CIRCOLARE 22-2012. DESTINATARIO Titolare dell attività Responsabile servizio prevenzione e protezione Responsabile A ambientale CIRCOLARE 22-2012 DESTINATARIO Titolare dell attività Responsabile servizio prevenzione e protezione Responsabile A ambientale MITTENTE DA TecnoAdda S.a.s. Email info@tecnoadda.com TEL. N. 0341.281459

Dettagli

Argomenti. Verbali di consegna e verifiche periodiche e straordinarie. Uso dei sistemi anticaduta durante il montaggio/trasformazione/smontaggio

Argomenti. Verbali di consegna e verifiche periodiche e straordinarie. Uso dei sistemi anticaduta durante il montaggio/trasformazione/smontaggio Argomenti verbale di consegna I CRITERI DI GESTIONE DEL PONTEGGIO Lodi, 28 Ottobre 2014 ing. Marco Antonio Fusco Verbali di consegna e verifiche periodiche e straordinarie Uso dei sistemi anticaduta durante

Dettagli

USO IN SICUREZZA PIATTAFORME DI LAVORO ELEVABILI FAQ

USO IN SICUREZZA PIATTAFORME DI LAVORO ELEVABILI FAQ Progetto assistenza alle imprese USO IN SICUREZZA PIATTAFORME DI LAVORO ELEVABILI FAQ Pag. 1 di 12 Legislazione Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 "Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto

Dettagli

Il D.M. 11 APRILE 2011

Il D.M. 11 APRILE 2011 Il D.M. 11 APRILE 2011 VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO CIRCOLARE MLPS n 11 del 25/05/2012 CIRCOLARE MLPS n 23 del 13/08/2012 CIRCOLARE INAIL prot. n. 2484 del 22/05/2012 i Sommario Premessa...

Dettagli

SEMINARIO Macchine e attrezzature di lavoro: i controlli del datore di lavoro sugli apparecchi di sollevamento materiali.

SEMINARIO Macchine e attrezzature di lavoro: i controlli del datore di lavoro sugli apparecchi di sollevamento materiali. Settore Ricerca, Certificazione e Verifica Dipartimento Tecnologie di Sicurezza SEMINARIO Macchine e attrezzature di lavoro: i controlli del datore di lavoro sugli apparecchi di sollevamento materiali

Dettagli

PROGETTARE PER TUTTI SENZA BARRIERE - 10 CORSO DI FORMAZIONE POST LAUREAM A.A. 2001 2002

PROGETTARE PER TUTTI SENZA BARRIERE - 10 CORSO DI FORMAZIONE POST LAUREAM A.A. 2001 2002 Titolo: Elevatori per il superamento di barriere architettoniche Ing. David Rossi, Ceteco Elevatori per il superamento di barriere architettoniche Possibili soluzioni Ascensori Apparecchio che collega

Dettagli

SEMINARIO. Il Decreto 11.4.2011, il ruolo degli organi di controllo e i soggetti abilitati. Modalità organizzative della Regione Veneto

SEMINARIO. Il Decreto 11.4.2011, il ruolo degli organi di controllo e i soggetti abilitati. Modalità organizzative della Regione Veneto SEMINARIO VERIFICHE PERIODICHE DEGLI APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO E DELLE ATTREZZATURE PROSSIMA SCADENZA DEL 23.5.2012 Il Decreto 11.4.2011, il ruolo degli organi di controllo e i soggetti abilitati. Modalità

Dettagli

Seminario Tecnico Sistemi di Sollevamento a Pignone-Cremagliera. Sabato 7 Maggio 2011

Seminario Tecnico Sistemi di Sollevamento a Pignone-Cremagliera. Sabato 7 Maggio 2011 Maber Costruzioni srl Seminario Tecnico co Sistemi di Sollevamento a Pignone-Cremagliera Sabato 7 Maggio 2011 Scuola Edile di Reggio Emilia Maber Costruzioni srl Azienda italiana specializzata nella progettazione

Dettagli

Apparecchi di sollevamento. Ing. Paolo Magliano

Apparecchi di sollevamento. Ing. Paolo Magliano Apparecchi di sollevamento Ing. Paolo Magliano Gru a torre Definizione La gru a torre è un apparecchio di sollevamento azionato da un proprio motore e costituito da una torre verticale munita nella parte

Dettagli

CFRM 2010 - IT CFRM CORSI DI FORMAZIONE PER OPERATORI

CFRM 2010 - IT CFRM CORSI DI FORMAZIONE PER OPERATORI CFRM 2010 - IT CFRM CORSI DI FORMAZIONE PER OPERATORI La formazione vincente. CFRM CENTRO FORMAZIONE E RICERCA MACCHINE Una formazione adeguata è fondamentale per realizzare una prevenzione effi cace.

Dettagli

NEAR MISS. Condizione sbagliata Comportamento sbagliato Near miss

NEAR MISS. Condizione sbagliata Comportamento sbagliato Near miss NEAR MISS Si definisce near miss o quasi infortunio qualsiasi evento, correlato al lavoro, che avrebbe potuto causare un infortunio o danno alla salute (malattia) o morte ma, solo per puro caso, non lo

Dettagli

ASSIMPREDIL ANCE SEMINARIO LA NUOVA DIRETTIVA MACCHINE: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE PER LE IMPRESE EDILI

ASSIMPREDIL ANCE SEMINARIO LA NUOVA DIRETTIVA MACCHINE: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE PER LE IMPRESE EDILI 1 ASSIMPREDIL ANCE SEMINARIO LA NUOVA DIRETTIVA MACCHINE: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE PER LE IMPRESE EDILI Attrezzature di lavoro soggette a verifica periodica: Obblighi, Adempimenti e Responsabilità Ing.

Dettagli

il Ca n t i e r e Sic u r o Notiziario del Comitato Paritetico Territoriale di Brescia e provincia per l edilizia

il Ca n t i e r e Sic u r o Notiziario del Comitato Paritetico Territoriale di Brescia e provincia per l edilizia il Ca n t i e r e Sic u r o Notiziario del Comitato Paritetico Territoriale di Brescia e provincia per l edilizia informazioni per la sicurezza in cantiere 02 Comitato paritetico territoriale di Brescia

Dettagli

VERIFICHE SU ATTREZZATURE DI LAVORO

VERIFICHE SU ATTREZZATURE DI LAVORO VERIFICHE SU ATTREZZATURE DI LAVORO APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO Edizione 3 04 marzo 2014 Sede centrale - Viale Sarca 336-20126 Milano MI Ufficio di Venezia - Porta dell'innovazione - Viale della Libertà

Dettagli

1. Obblighi dei datori di lavoro relativamente al collaudo ed alle verifiche

1. Obblighi dei datori di lavoro relativamente al collaudo ed alle verifiche 1. Obblighi dei datori di lavoro relativamente al collaudo ed alle verifiche periodiche degli apparecchi di sollevamento utilizzati nei cantieri edili, 1.1. Gru a torre, argani a cavalletto, argani a bandiera,

Dettagli

Principali norme e buona prassi relative agli strumenti di sicurezza da attivare quando si utilizza una PLE

Principali norme e buona prassi relative agli strumenti di sicurezza da attivare quando si utilizza una PLE AMBIENTE LAVORO 15 Salone della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro BOLOGNA - QUARTIERE FIERISTICO 22-24 ottobre 2014 Principali norme e buona prassi relative agli strumenti di sicurezza da attivare

Dettagli

1 di 6. Ministero del lavoro e delle politiche sociali. Circ. 13 agosto 2012, n. 23/2012 (1).

1 di 6. Ministero del lavoro e delle politiche sociali. Circ. 13 agosto 2012, n. 23/2012 (1). 1 di 6 Ministero del lavoro e delle politiche sociali Circ. 13 agosto 2012, n. 23/2012 (1). D.M. 11 aprile 2011 concernente la "Disciplina delle modalità di effettuazione delle verifiche periodiche di

Dettagli

PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI

PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI Ricerca, Certificazione e Verifica Dipartimento di Milano VERIFICHE PERIODICHE PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI Dott. Ing. Iuri Mazzarelli Responsabile Impianti elettrici e membro GLAT Macchine INAIL

Dettagli

NOTA INFORMATIVA CARRO RACCOGLIFRUTTA

NOTA INFORMATIVA CARRO RACCOGLIFRUTTA NOTA INFORMATIVA Con l entrata in vigore del D.L.gs 81/08 e sue e SMI sono cambiate le norme di riferimento e l organo di vigilanza sulla sicurezza di diverse macchine agricole. In particolare i carri

Dettagli

AMBIENTE ECOLOGIA SICUREZZA & MEDICINA DEL LAVORO

AMBIENTE ECOLOGIA SICUREZZA & MEDICINA DEL LAVORO CARRELLI ELEVATORI CIRCOLARE N 26 - OTTOBRE 2010 CARRELLI ELEVATORI I carrelli elevatori si utilizzano ormai in quasi tutte le aziende ma... sono ancora troppi gli infortuni anche mortali e sono ancora

Dettagli

COMITATO PARITETICO TERRITORIALE PER LA PREVENZIONE INFORTUNI L IGIENE E L AMBIENTE DI LAVORO DI TORINO E PROVINCIA

COMITATO PARITETICO TERRITORIALE PER LA PREVENZIONE INFORTUNI L IGIENE E L AMBIENTE DI LAVORO DI TORINO E PROVINCIA COMTATO PARTETCO TERRTORALE PER LA PREVENZONE NFORTUN L GENE E L AMBENTE D LAVORO D TOR E PROVNCA NDCAZON E ORENTAMENT PER L APPLCAZONE DEL D.M. 11 APRLE 2011 RELATVO ALLE VERFCHE PERODCHE DELLE ATTREZZATURE

Dettagli

INDIVIDUAZIONE DELLE ATTREZZATURE E DURATA minima dei corsi

INDIVIDUAZIONE DELLE ATTREZZATURE E DURATA minima dei corsi Pagina1 Verbania 10/12/2012 Prot. 0068 Spett.le Imprese Consulenti Associazioni datoriali di categoria Associazioni sindacali di categoria OGGETTO: La formazione per l abilitazione specifica degli operatori

Dettagli

Nella fattispecie, le figure richieste dal D.Lgs 81, che richiedono una nomina e una formazione specifica, sono le seguenti:

Nella fattispecie, le figure richieste dal D.Lgs 81, che richiedono una nomina e una formazione specifica, sono le seguenti: Obblighi formativi e aggiornamenti periodici ai sensi del D.Lgs 81/08 s.m.i. Molto spesso ci sentiamo dire: i corsi sulla sicurezza sono obbligatori? Hanno una scadenza? Dopo quanto tempo devono essere

Dettagli

I rischi connessi a macchine e attrezzature da lavoro

I rischi connessi a macchine e attrezzature da lavoro Corso di Progettazione e Organizzazione della Sicurezza nel Cantiere - prof. arch. Renato G. Laganà I rischi connessi a macchine e attrezzature da lavoro le macchine di cantiere 1 Il Piano di Sicurezza

Dettagli

Lo stato dell arte nel campo delle verifiche, controlli e manutenzione. L evoluzione della norme riguardanti gli apparecchi di sollevamento

Lo stato dell arte nel campo delle verifiche, controlli e manutenzione. L evoluzione della norme riguardanti gli apparecchi di sollevamento Lo stato dell arte nel campo delle verifiche, controlli e manutenzione degli apparecchi di sollevamento Castello di Susans Majano (UD) Mercoledì, 8 giugno 2011 L evoluzione della norme riguardanti gli

Dettagli

I rischi connessi a macchine e attrezzature da lavoro: gli apparecchi di sollevamento e di trasporto

I rischi connessi a macchine e attrezzature da lavoro: gli apparecchi di sollevamento e di trasporto I rischi connessi a macchine e attrezzature da lavoro: gli apparecchi di sollevamento e di trasporto DIRETTIVA MACCHINE 2006/42/CE - 17 maggio 2006 DIRETTIVA MACCHINE 2006/42/CE - 17 maggio 2006

Dettagli

D.M. 11 aprile 2011 Verifiche periodiche attrezzature di lavoro Nota informativa

D.M. 11 aprile 2011 Verifiche periodiche attrezzature di lavoro Nota informativa D.M. 11 aprile 2011 Verifiche periodiche attrezzature di lavoro Nota informativa 1. Premessa 2. Riferimenti normativi 3. Suddivisione delle attrezzature di lavoro in accordo all allegato II del D.M. 11.04.11

Dettagli

Installatore: (Nome, indirizzo, telefono)

Installatore: (Nome, indirizzo, telefono) Installatore: (Nome, indirizzo, telefono) INSTALLAZIONE DI PORTE BASCULANTI DA GARAGE IN CONFORMITÀ ALLA DIRETTIVA MACCHINE 98/37/CE E ALLE PARTI APPLICABILE DELLE NORME EN 13241-1 EN 12453 - EN 12445

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO VALIDO PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE DI AZIENDE

CATALOGO FORMATIVO VALIDO PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE DI AZIENDE CATALOGO FORMATIVO VALIDO PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE DI AZIENDE LEGISLATIVI I corsi di formazione risultano conformi (per contenuti e durata) a quanto previsto dal D.Lgs 81/2008 (e s.m.i.)

Dettagli

Il panorama normativo: gli obblighi del datore di lavoro ai sensi dell art. 71 comma 8

Il panorama normativo: gli obblighi del datore di lavoro ai sensi dell art. 71 comma 8 Settore Ricerca, Certificazione e Verifica Dipartimento Tecnologie di Sicurezza SEMINARIO Macchine e attrezzature di lavoro: i controlli del datore di lavoro sugli apparecchi di sollevamento materiali

Dettagli

Macchine e Direttiva macchina. Dott. Ing. Pierfrancesco Bruschi

Macchine e Direttiva macchina. Dott. Ing. Pierfrancesco Bruschi Macchine e Direttiva macchina Dott. Ing. Pierfrancesco Bruschi La Normativa La Macchina L Ambiente Il Lavoratore La Normativa Decreto del Presidente della Repubblica del 27 aprile 1955, n. 547 Decreto

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Direzione Generale delle Relazioni Industriali e dei Rapporti di Lavoro già Direzione Generale della Tutela delle Condizioni di Lavoro Divisione VI A Direzioni

Dettagli

APPENDICE A LISTE DI CONTROLLO PER APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO DI TIPO TRASFERIBILE E RELATIVI ACCESSORI DI SOLLEVAMENTO

APPENDICE A LISTE DI CONTROLLO PER APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO DI TIPO TRASFERIBILE E RELATIVI ACCESSORI DI SOLLEVAMENTO APPENDICE A LISTE DI CONTROLLO PER APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO DI TIPO TRASFERIBILE E RELATIVI ACCESSORI DI SOLLEVAMENTO [Articolo 71 comma 8 D.Lgs. 81/08 e s.m.i.] Le check-list riportate di seguito riassumono,

Dettagli

Formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro: D.Lgs. 81/08: Nuovo Accordo Stato Regioni del 12 marzo 2012

Formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro: D.Lgs. 81/08: Nuovo Accordo Stato Regioni del 12 marzo 2012 Formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro: D.Lgs. 81/08: Nuovo Accordo Stato Regioni del 12 marzo 2012 E stato pubblicato sul supplemento ordinario n. 47 alla Gazzetta Ufficiale n. 60 del

Dettagli

Apparecchi di sollevamento - Ascensori

Apparecchi di sollevamento - Ascensori Apparecchi di sollevamento - Ascensori APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO Definizioni e classificazioni Per apparecchio di sollevamento si intende un apparecchio destinato ad effettuare un ciclo di sollevamento

Dettagli

Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011 Pubblicato in GU n.8 del 11/01/2012 in vigore dal 26/01/2012. Formazione e sicurezza

Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011 Pubblicato in GU n.8 del 11/01/2012 in vigore dal 26/01/2012. Formazione e sicurezza Formazione e sicurezza 1 RSPP ASPP Lavoratori e Preposti addetti al Montaggio / Smontaggio/ Trasformazione di Ponteggi Addetti Primo Soccorso Prevenzione incendi RLS Accordo Stato-Regioni 26 gennaio 2006

Dettagli

LE ATTREZZATURE DI LAVORO: uso ed obblighi correlati. A cura di: dott.ssa Michela BORTOLOSSO dott.ssa Claudia CARDELLA dott. Massimiliano PERIC

LE ATTREZZATURE DI LAVORO: uso ed obblighi correlati. A cura di: dott.ssa Michela BORTOLOSSO dott.ssa Claudia CARDELLA dott. Massimiliano PERIC LE ATTREZZATURE DI LAVORO: uso ed obblighi correlati A cura di: dott.ssa Michela BORTOLOSSO dott.ssa Claudia CARDELLA dott. Massimiliano PERIC Inquadramento giuridico D.Lgs. 81/08 s.m.i. : Titolo 111,

Dettagli

Codici ATECO (2007) aziende beneficiarie

Codici ATECO (2007) aziende beneficiarie Bando FIPIT per il sostegno al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza sul lavoro, con particolare riferimento alla innovazione tecnologica in attuazione dell articolo 11, comma 5, del d.lgs.

Dettagli

Obblighi formativi. Accordo Stato Regioni n. 53 del 22/02/2011 in attuazione art. 73 c. 5 D.Lgs. 81/08

Obblighi formativi. Accordo Stato Regioni n. 53 del 22/02/2011 in attuazione art. 73 c. 5 D.Lgs. 81/08 Obblighi formativi Accordo Stato Regioni n. 53 del 22/02/2011 in attuazione art. 73 c. 5 D.Lgs. 81/08 La Conferenza Stato Regioni del 22 febbraio 2012 ha approvato un nuovo accordo che individua le attrezzature

Dettagli

Accordo Stato-Regioni del 22 Febbraio 2012

Accordo Stato-Regioni del 22 Febbraio 2012 Accordo Stato-Regioni del 22 Febbraio 2012 individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, modalità per il riconoscimento di tale abilitazione,

Dettagli

Le verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro secondo l art. 71 del D.Lgs. 81/08 e il D.M. 11/04/2011

Le verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro secondo l art. 71 del D.Lgs. 81/08 e il D.M. 11/04/2011 Le verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro secondo l art. 71 del D.Lgs. 81/08 e il D.M. 11/04/2011 Le nuove regole e procedure 1 CONTROLLI e VERIFICHE delle ATTREZZATURE da LAVORO TITOLO III

Dettagli

ATTREZZATURE DI LAVORO

ATTREZZATURE DI LAVORO ATTREZZATURE DI LAVORO ASL della Provincia di Bergamo Servizio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro (SPSAL) Corso anno scolastico 2010-2011 OGGI PARLEREMO DI DEFINIZIONE DI: ATTREZZATURA DI

Dettagli

Ferrara Fiere Congressi Fascicolo Sicurezza - Allegato scheda 2 Misure e dispositivi di sicurezza. Fascicolo Sicurezza.

Ferrara Fiere Congressi Fascicolo Sicurezza - Allegato scheda 2 Misure e dispositivi di sicurezza. Fascicolo Sicurezza. Ferrara Fiere Congressi Fascicolo Sicurezza - Allegato scheda 2 Misure e dispositivi di sicurezza Fascicolo Sicurezza Allegato scheda 2 MISURE E DISPOSITIVI DA PREDISPORRE DA PARTE DEI DATORI DI LAVORO

Dettagli

Le verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro secondo l art. 71 del D.Lgs. 81/08 e il D.M. 11/04/2011

Le verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro secondo l art. 71 del D.Lgs. 81/08 e il D.M. 11/04/2011 Le verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro secondo l art. 71 del D.Lgs. 81/08 e il D.M. 11/04/2011 Le nuove regole e procedure Gli strumenti di supporto delle AUSL di Reggio Emilia e Modena 26

Dettagli

Strumenti formativi e informativi a disposizione di tecnici ed operatori

Strumenti formativi e informativi a disposizione di tecnici ed operatori Strumenti formativi e informativi a disposizione di tecnici ed operatori Corte Benedettina - Legnaro (PD) 24 ottobre 2013 Carlo Carnevali Resp. Ufficio Tecnico ENAMA ed OECD Ente riconosciuto ai sensi

Dettagli

DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO, DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE

DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO, DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO, DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE LOGISTICHE E STRUMENTALI AREA VI MACCHINARI E MATERIALI LETTERA CIRCOLARE n Alle Direzioni

Dettagli

ADEGUAMENTO ALL INDICE ISTAT

ADEGUAMENTO ALL INDICE ISTAT ADEGUAMENTO ALL INDICE ISTAT TARIFFE (0) PER LE VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO DI CUI ALL ALLEGATO VII DEL DECRETO LEGISLATIVO n. 81/2008 Tabella n. 1A Attrezzature di lavoro del gruppo

Dettagli

E CONTROLLI IN EDILIZIA

E CONTROLLI IN EDILIZIA ARPA Piemonte Sezione impiantistica VERIFICHE E CONTROLLI IN EDILIZIA SS 03.04 Verifiche Impiantistiche IMPIANTO ELETTRICO APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO IMPIANTO ELETTRICO Richiesta documentazione Denuncia

Dettagli

MODULO 1 IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO

MODULO 1 IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO Corso di aggiornamento per RSPP / ASPP INDICAZIONI SULLE DISCIPLINE PER L UTILIZZAZIONE DI IMPIANTI, MACCHINE ED ATTREZZATURE DA LAVORO, SOTTOPOSTE ALL OBBLIGO DI VERIFICA PERIODICA MODULO 1 IMPIANTI DI

Dettagli

"Frequenze e modalità di esecuzione dei controlli e della manutenzione. L'importanza del registro di controllo."

Frequenze e modalità di esecuzione dei controlli e della manutenzione. L'importanza del registro di controllo. Venerdì 02 ottobre 2015 - ore 14,00 GIS PIACENZA CONVEGNO La manutenzione e l aggiornamento dei requisiti di sicurezza: Indicazioni normative e obblighi giuridici. "Frequenze e modalità di esecuzione dei

Dettagli

PER SE SIETE IN POSSESSO DI ATTREZZATURE SOGGETTE A VERIFICHE PERIODICHE, CONSULTATE L ALLEGATO VII DEL D.LGS. 81/08 E S.M.I. vedi link Allegato VII

PER SE SIETE IN POSSESSO DI ATTREZZATURE SOGGETTE A VERIFICHE PERIODICHE, CONSULTATE L ALLEGATO VII DEL D.LGS. 81/08 E S.M.I. vedi link Allegato VII Spett.le AZIENDA CLIENTE OGGETTO: informativa sicurezza n. 05/12 Data: 31/01/2012 Ulteriore proroga sulla disciplina delle modalità di esecuzione delle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro,

Dettagli

Art. 1072/E. STRINGO (montaferetri oleodinamico elettrico) PRESENTAZIONE:

Art. 1072/E. STRINGO (montaferetri oleodinamico elettrico) PRESENTAZIONE: Pag. 1 Art. 1072/E. STRINGO (montaferetri oleodinamico elettrico) PRESENTAZIONE: Alla semplicità strutturale si accompagnano soluzioni avanzate che fanno una macchina molto versatile utilizzabile in tutte

Dettagli

D.M. 11 Aprile 2011 VERIFICA DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO

D.M. 11 Aprile 2011 VERIFICA DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO D.M. 11 Aprile 2011 DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO E.C.S. srl, già organismo notificato per la direttiva ascensori, è stata abilitata, dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, nella regione Lombardia

Dettagli

ADEMPIMENTI E DOCUMENTAZIONE DA TENERE SUL LUOGO DI LAVORO

ADEMPIMENTI E DOCUMENTAZIONE DA TENERE SUL LUOGO DI LAVORO ADEMPIMENTI E DOCUMENTAZIONE DA TENERE SUL LUOGO DI LAVORO Per le attrezzature di lavoro elencate nell Allegato VII del D.L.gs 81/08 di cui all art. 71 c.11 Attrezzatura Documentazione Adempimenti Riferimento

Dettagli

Il sottoscritto titolare o legale rappresentante della (ragione sociale) con sede in via n. Comune ( ) tel. fax PEC e-mail

Il sottoscritto titolare o legale rappresentante della (ragione sociale) con sede in via n. Comune ( ) tel. fax PEC e-mail Carta intestata del soggetto abilitato richiedente Alla Regione Campania A.G.C. 20 Isola C/3 80143 Napoli Oggetto: Oggetto: Domanda di iscrizione nell'elenco regionale dei soggetti abilitati, pubblici

Dettagli

REGIONE SICILIA. ELENCO (rev. 19) AGGIORNATO AL GRUPPO SC APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO MATERIALI NON AZIONATI A MANO E IDROESTRATTORI 13/01/2016

REGIONE SICILIA. ELENCO (rev. 19) AGGIORNATO AL GRUPPO SC APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO MATERIALI NON AZIONATI A MANO E IDROESTRATTORI 13/01/2016 ELENCO DEI SOGGETTI ABILITATI PER L'EFFETTUAZIONE DELLE VERIFICHE DI CUI ALL'ART. 71, COMMA 11, DEL D.LGS. N.81 /2008 (Art. 2, comma 4 del D.M. 11/04/2011) REGIONE SICILIA ELENCO (rev. 19) AGGIORNATO AL

Dettagli

I PONTI MOBILI SVILUPPABILI

I PONTI MOBILI SVILUPPABILI I PONTI MOBILI SVILUPPABILI Requisiti di sicurezza e informazioni utili 1 FONTI E RIFERIMENTI D.Lgs 81/08 e smi DM 11/04/2011 DPR 547/55 Circolari ENPI, ISPESL e Ministero LPS Norme tecniche CEI/UNI/EN/ISO

Dettagli

gru a torre Questa rispetta le norme europee? Una breve guida per l identificazione di macchinari da costruzione non conformi

gru a torre Questa rispetta le norme europee? Una breve guida per l identificazione di macchinari da costruzione non conformi THE EUROPEAN MATERIALS HANDLING INDUSTRY Una breve guida per l identificazione di macchinari da costruzione non conformi Questa gru a torre rispetta le norme europee? premessa Le apparecchiature per l

Dettagli

Istruzione Operativa

Istruzione Operativa Redazione Verifica Coordinatori del Gruppo di lavoro: Alessandro Negri Responsabile Unità Operativa Semplice Sollevamento, Gruppo di lavoro: Claudio Ballardini, Sanzio Bollini, Francesco Dallacasa, Antonio

Dettagli

D.lgs 10 settembre 1991, n. 304

D.lgs 10 settembre 1991, n. 304 D.lgs 10 settembre 1991, n. 304 ATTUAZIONE DELLE DIRETTIVE 86/663/CEE DEL CONSIGLIO DEL 22 DICEMBRE 1986 E 89/240/CEE DELLA COMMISSIONE DEL 16 DICEMBRE 1988, RELATIVE AI CARRELLI SEMOVENTI PER MOVIMENTAZIONE,

Dettagli

Aggiornamento linee guida sulla sicurezza e abilitazione all uso delle macchine agricole

Aggiornamento linee guida sulla sicurezza e abilitazione all uso delle macchine agricole Aggiornamento linee guida sulla sicurezza e abilitazione all uso delle macchine agricole Vincenzo Laurendi INAIL Dipartimento Tecnologie di Sicurezza Viterbo 15 maggio 2014 Osservatorio INAIL sugli infortuni

Dettagli