Centro Nazionale di Meteorologia e Climatologia Aeronautica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Centro Nazionale di Meteorologia e Climatologia Aeronautica"

Transcript

1 Centro Nazionale di Meteorologia e Climatologia Aeronautica BOLLETTINO MENSILE / MONTHLY BULLETIN OTTOBRE / OCTOBER 2013

2 INDICE INDEX 1. SOMMARIO pag CAMPI IN QUOTA pag TEMPERATURE pag PRECIPITAZIONE pag FULMINAZIONI pag NOTE DI COSULTAZIONE pag ABSTRACT pag UPPER-AIR FIELDS pag TEMPERATURES pag PRECIPITATION pag LIGHTNING pag CONSULTATION NOTES pag. 27 2

3 SOMMARIO / ABSTRACT Il mese di Ottobre è stato caratterizzato da temperature mediamente più elevate di quelle tipiche del periodo, specie nella seconda metà del mese, e da alcuni eventi di tempo instabile e perturbato che localmente hanno causato nubifragi, ovvero precipitazioni intense a prevalente carattere di rovescio o temporale. Nei primi giorni del mese la nostra penisola è stata interessata da un flusso nord-occidentale, con le regioni del versante adriatico lambite da sistemi nuvolosi e da masse d'aria più fredde. Nel corso della prima decade tale situazione è stata seguita da un temporaneo generale aumento della temperatura, dovuto ad un flusso sud-occidentale, e poi da un rapido instaurarsi di un'area di bassa pressione sul nostro paese, con sistemi nuvolosi e condizioni di instabilità che hanno determinato precipitazioni significative sulle estreme regioni meridionali e la Sicilia: da evidenziare sono le precipitazioni avvenute sulla Puglia, dove in alcune località il 7 Ottobre sono stati superati i record storici (in riferimento agli ultimi 63 anni) della quantità giornaliera di pioggia, come ad esempio a Lecce e a Brindisi dove sono stati misurati rispettivamente circa 144 mm e 120 mm. Nella prima decade le temperature hanno assunto valori un pò al di sopra della media sulle due isole maggiori e sulle regioni centro-meridionali tirreniche e nella norma o leggermente al di sotto sul resto del paese. Tra la fine della prima e l'inizio della seconda decade le regioni settentrionali ed in parte il settore centrale della Penisola sono stati interessati dall'irruzione di una massa d'aria fredda proveniente dal Nord Europa, accompagnata da tempo perturbato che in alcune località ha dato origine a precipitazioni temporalesche e grandinate intensi. Dopo il transito, nei giorni 16 e 17, di un nuovo impulso freddo che ha interessato le regioni del medio-basso versante adriatico, si è avuta una risalita generale dei valori di pressione. Per quanto riguarda le temperature, la seconda decade ha fatto registrare valori di qualche grado più alti della media al centro-sud e compresi nella normale variabilità climatica del periodo al nord. Nella terza decade le regioni settentrionali sono state a tratti interessate da sistemi nuvolosi provenienti da un'area di bassa pressione che si è gradualmente insediata sul Mediterraneo occidentale. In particolare, sono da segnalare le piogge diffuse e localmente abbondanti su Liguria, Emilia-Romagna e Toscana nei giorni tra il 21 e il 24. Al centro-sud, invece, la terza decade è stata caratterizzata da pressione mediamente alta, consolidatasi ulteriormente nei giorni tra il 25 ed il 27, la quale ha favorito un aumento generale dei valori della temperatura. Su tutte le regioni sono stati registrati valori di temperatura nettamente superiori alla media del periodo, con differenze che localmente hanno raggiunto gli 8-9 C. Altro elemento da segnalare è il raggiungimento e, in molti casi, il superamento dei record storici, anche se di alcuni decimi di grado, dei valori più alti delle medie mensili delle temperature minime su quindici stazioni meteo della rete osservativa dell Aeronautica Militare. 3

4 The month of October was characterized by average temperatures higher than those typical of the period, especially in the second half of the month, and by some locally disturbed and unstable weather events that caused heavy rainfall mainly as rain-showers or storms. At the beginning of the month our peninsula was affected by a north-westerly flow, with the regions on the Adriatic coast lapped by cloud systems and cold air masses. During the first ten-day period this situation evolved in a temporary but general increase in temperature, due to a south-westerly flow, then followed by a rapid onset of an area of low pressure on our country, with cloud systems and unstable conditions that resulted in significant rainfall on the extreme southern regions and Sicily: worthy of note are the rainfall occurred in Puglia, where in some places on October 7 have been exceeded historical records (in reference to the last 63 years) of daily amount of rain, such as in Lecce and Brindisi where were measured respectively about 144 mm and 120 mm. During the first ten-day period temperatures assumed values a little above the average on the two major islands and over the central-southern Tyrrhenian regions, and in accordance with the climatic norm or slightly below over the rest of the country. Between the first and the second ten-day period the northern sector of the Peninsula and partly the central one were affected by the irruption of a cold air mass coming from Northern Europe, accompanied by bad weather that in some places gave rise to intense rainfalls and hailstorms. After the transit, on 16 and 17 October, of a new cold-air irruption that affected the regions of low and middle Adriatic coast, there was a general rising of pressure values. As regards the temperatures, the second decade showed values a few degrees higher than average in the central and southern part of Italy and within the normal climate variability of the period in the north. In the third ten-day period the northern regions were sometimes affected by cloud systems coming from an area of low pressure that gradually settled over the western Mediterranean Sea. In particular, are to be reported widespread and locally abundant rains occurred in Liguria, Emilia- Romagna and Tuscany in the days between 21 and 24. At the center-south, however, the third decade was characterized by on average high pressure, further consolidated in the days between the 25th and the 27th, which favored a general increase in temperature values. On all regions were recorded temperature values well above the average of the period, with differences that locally reached the 8-9 C. Another thing to note is the achievement and, in many cases, the overcoming of historical records, although for a few tenths of a degree, of the highest monthly average values of minimum temperatures on fifteen weather stations of the Air Force observational network. 4

5 CAMPI IN QUOTA / UPPER-AIR FIELDS Mappe di temperatura e altezza geopotenziale medie decadali a 500 hpa Maps of 10-day mean temperature and geopotential hight at 500 hpa Campi medi decadali in quota Upper-air 10-day mean fields I campi medi decadali di altezza geopotenziale e temperatura al livello isobarico di 500-hPa sono ottenuti mediando i campi del modello numerico di analisi operativa del CEPMMT (Centro Europeo per le Previsioni Meteorologiche a Medio Termine) su ciascuna delle tre decadi del mese di Ottobre Il risultato viene quindi rappresentato graficamente sullo scenario europeo, come mostrano le mappe che seguono. Decadal geopotential height and temperature mean fields at the isobaric level of 500-hPa are obtained by averaging the ECMWF (European Centre for Medium-Range Weather Forecast) numerical and operational model analysis fields of each of the three ten-day periods of the month of October The result is then plotted on the European scenario, as shown in the maps below. 5

6 6

7 TEMPERATURE / TEMPERATURES Temperature Massime. La mappa delle anomalie relative delle temperature massime medie per il mese di Ottobre 2013 mostra una situazione con anomalie quasi ovunque positive ad eccezione delle regioni settentrionali. I valori più elevati di anomalia sono stati registrati su Sardegna, Sicilia, Campania e Calabria. Le anomalie relative della temperatura massima media risultano distribuite nell intervallo (-0.6, +3.2), in unità di deviazioni standard delle distribuzioni climatologiche CliNo (per una stima quantitativa, si tenga conto del fatto che il valore della deviazione standard per le temperature massime, mediato su tutte le stazioni, per il mese di Ottobre 2013 è di circa +1.7 C). Da un analisi delle medie decadali delle anomalie assolute delle temperature massime si evince che esse hanno assunto: - nel corso della prima decade, valori leggermente positivi sulle due isole maggiori e negativi quasi ovunque sul resto del paese; - nel corso della seconda decade, valori positivi al centro-sud e compresi nella normale variabilità climatica del periodo al nord; - nel corso della terza decade, valori nettamente positivi su tutte le regioni, con picchi che localmente hanno superato i 7 C. Temperature Minime. La mappa delle anomalie relative delle temperature minime medie del mese di Ottobre 2013 mostra valori positivi su tutte le regioni, con i valori più alti registrati sulla Sicilia. Le anomalie della temperatura minima risultano distribuite nell intervallo (+0.4, +3.5), in unità di deviazioni standard delle distribuzioni climatologiche CliNo (per una stima quantitativa, si tenga conto del fatto che il valore della deviazione standard per le temperature minime, mediato su tutte le stazioni, per il mese di Ottobre 2013 è di Maximum Temperatures. The map of relative anomalies of mean maximum temperatures for the month of October 2013 shows a situation with positive anomalies almost everywhere except in the northern regions. The highest values of anomaly were recorded on Sardinia, Sicily, Campania and Calabria. The mean maximum temperature anomalies ranged in the interval (-0.6, +3.2), in units of standard deviations of climatological distributions CliNo'61-90 (for a quantitative estimation, it must be taken into account that the value of the standard deviation for maximum temperatures, averaged over all the stations, for the month of October 2013 is about +1.7 C). Analyzing the average decadal absolute anomalies of maximum temperatures we can see that: - during the first ten-day period they have assumed slightly positive values on the two largest islands and negative values almost everywhere on the rest of the country; - during the second ten-day period they have assumed positive values on central and southern regions and values within the normal climate variability of the period on northern regions; - during the third ten-day period they have assumed significantly positive values on all regions, with peaks that locally exceeded 7 C. Minimum Temperatures. The map of relative anomalies of mean minimum temperatures for the month of October 2013 shows positive values on all regions, with the highest values recorded on Sicily. The minimum temperature anomalies ranged in the interval (+0.4, +3.5), in units of standard deviations of the climatological distributions CliNo'61-90 (for a quantitative estimation, it must be taken into account that the value of the standard deviation for minimum temperatures, averaged over all the stations, for the month of October 2013 is about +1.7 C). 7

8 circa +1.7 C). Da un analisi delle medie decadali delle anomalie assolute delle temperature minime si evince che esse hanno assunto: - nel corso della prima decade, valori leggermente negativi al nord e sulle regioni del versante adriatico, positivi invece sulle regioni centro-meridionali tirreniche; - nel corso della seconda decade, valori compresi nella normale variabilità climatica del periodo al nord e valori quasi ovunque positivi al centro-sud; - nel corso della terza decade, valori nettamente positivi su tutte le regioni e più marcati al nord, con picchi che localmente hanno superato i 9 C. Analyzing the average decadal absolute anomalies of minimum temperatures we can see that: - during the first ten-day period they have assumed slightly negative values in the north and on the regions of the Adriatic coast, positive instead on the central-southern Tyrrhenian; - during the second ten-day period they have assumed values within the normal climate variability of the period in the north and positive values almost everywhere on the central and southern regions; - during the third ten-day period they have assumed significantly positive values on all regions, with peaks that locally exceeded 9 C. 8

9 Mappa di Anomalia delle Medie Mensili delle Temperature Massime Anomaly map of Monthly Mean Maximum Temperatures 9

10 Mappa di Anomalia delle Medie Mensili delle Temperature Minime Anomaly map of Monthly Mean Minimum Temperatures 10

11 Anomalia Decadale della Temperatura Massima Ten-day Anomaly of Maximum temperature Blue: first ten days - Red: second ten days - Green: third ten days. Reference Climatology :

12 Anomalia Decadale della Temperatura Minima Ten-day Anomaly of Minimum Temperature Blue: first ten days - Red: second ten days - Green: third ten days. Reference Climatology : (*) Stazioni inserite nel programma GCOS (Global Climate Observing System) dell Organizzazione Meteorologica Mondiale (OMM) (*) Stations included in the GCOS program (Global Climate Observing System) of the World Meteorological Organization (WMO) 12

13 Estremi delle temperature massime Sono da segnalare i seguenti record storici per le più alte medie mensili delle temperature massime e per le più alte temperature massime giornaliere raggiunte nel mese di Ottobre 2013: Extreme maximum temperatures The historical records of the highest daily and the highest monthly average values of maximum temperatures reached in the month of October 2013 are indicated below: VALORI ESTREMI GIORNALIERI / DAILY RECORD VALUES STAZIONE / STATION H [m] s.l.m. / a.s.l Record [ C] Data / Date Estremo Precedente / Previous Record [ C] Data / Date Olbia (OT) /10/ /10/2004 VALORI ESTREMI DELLE MEDIE MENSILI / MONTHLY AVERAGE RECORD VALUES STAZIONE / STATION H [m] s.l.m. / a.s.l Record [ C] Estremo Precedente / Previous Record [ C] Data / Date Capo Carbonara (CA) Estremi delle temperature minime Sono da segnalare i seguenti record storici per le più alte medie mensili delle temperature minime e per le più alte temperature minime giornaliere raggiunti nel mese di Ottobre 2013: Extreme minimum temperatures The historical records of the highest daily and monthly average values of minimum temperatures reached in the month of October 2013 are indicated below: VALORI ESTREMI GIORNALIERI / DAILY RECORD VALUES STAZIONE / STATION H [m] s.l.m. / a.s.l Record [ C] Data / Date Estremo Precedente / Previous Record [ C] Data / Date Bari/Palese (BA) /10/ /10/

14 VALORI ESTREMI DELLE MEDIE MENSILI / MONTHLY AVERAGE RECORD VALUES STAZIONE / STATION H [m] s.l.m. / a.s.l Record [ C] Estremo Precedente / Previous Record [ C] Data / Date Verona Villafranca (VR) Ronchi dei Legionari (GO) Luni Sarzana (SP) Cervia (RA) Elba (LI) Grosseto (GR) Viterbo (VT) Trevico (AV) Marina di Ginosa (TA) Ustica (PA) Enna (EN) Pantelleria (TP) Perdasdefogu (OG) Decimomannu (CA) Capo Carbonara (CA)

15 Andamento della temperatura massima per alcune città italiane Maximum temperature pattern for some Italian cities 15

16 16

17 Andamento della temperatura minima per alcune città italiane Minimum temperature pattern for some Italian cities 17

18 18

19 PRECIPITAZIONE / PRECIPITATION La mappa delle anomalie relative delle precipitazioni cumulate nel corso del mese Ottobre 2013 mostra che i quantitativi mensili rientrano nella normale variabilità del periodo, con valori leggermente positivi su Toscana, Emilia Romagna, Puglia, Campania e regioni alpine e valori leggermente negativi o nulli sulle restanti regioni. Le anomalie relative delle precipitazioni cumulate sono risultate comprese nell intervallo (-0.9, +2.1) in unità dello scarto interquintile delle distribuzioni climatologiche, con periodo di riferimento (per una stima quantitativa, si tenga conto del fatto che il valore di tale scarto, mediato su tutte le stazioni, per il mese di Ottobre 2013 è di circa 108 mm). The map of total precipitation relative anomalies for the month of October 2013 shows that the precipitation amounts fall within the normal variability of the period, with slightly positive values on Tuscany, Emilia Romagna, Puglia, Campania and alpine regions and slightly negative or zero values on the remaining regions. The relative anomalies of accumulated rainfall ranged in the interval (-0.9, +2.1) in units of the interquintile range of climatological distributions, reference period (for a quantitative estimation, it must be taken into account that the value of this difference, averaged over all stations, for the month of October 2013 is about 108 mm). Estremi delle precipitazioni cumulate Sono da segnalare i seguenti record storici per le precipitazioni cumulate ed estremi giornalieri nel mese di Ottobre 2013: Extreme of accumulated precipitation The historical records of daily and monthly amounts of precipitation for the month of October 2013 are indicated below: VALORI ESTREMI GIORNALIERI / DAILY RECORD VALUES STAZIONE / STATION H [m] s.l.m. / a.s.l Record [mm] Data / Date Estremo Precedente / Previous Record [mm] Data / Date Brindisi/Casale (BR) /10/ /10/1954 Lecce/Galatina (LE) /10/ /10/1996 VALORI ESTREMI DEL CUMULATO MENSILE / MONTHLY AMOUNT RECORD VALUES STAZIONE / STATION H [m] s.l.m. / a.s.l Record [mm] Estremo Precedente / Previous Record [mm] Data / Date Marina di Ravenna (RA) Capri (NA)

20 Mappa di Anomalia delle Precipitazioni Cumulate Mensili Anomaly map of Monthly Precipitation Amounts 20

21 Precipitazione cumulata giornaliera per alcune città italiane Daily precipitation amount for some Italian cities LEGENDA Precipitazioni cumulate dalle ore 00 UTC alle 12 UTC Precipitazioni cumulate dalle ore 12 UTC alle 24 UTC 85 percentile della distribuzione delle precipitazioni cumulate giornaliere. La climatologia di riferimento è il CliNo percentile della distribuzione delle precipitazioni cumulate giornaliere (CliNo ) 99 percentile della distribuzione delle precipitazioni cumulate giornaliere (CliNO ) Prec TOT : Cumulato mensile delle precipitazioni del mese Prec Med: Media delle precipitazioni cumulate mensili (CliNO ) IQR: Scarto interquintile della distribuzione delle medie mensili delle precipitazioni cumulate (CliNO ) P99: 99 percentile della distribuzione delle medie delle precipitazioni cumulate mensili (CliNO ) LEGEND 12 hour precipitation amounts from 00 UTC to 12 UTC 12-hour precipitation amounts from 12 UTC to 24 UTC 85 th percentile of the 24- hour rainfall distribution. The reference climatology is CliNo th percentile of the 24- hour rainfall distribution. (CliNo ) 99 th percentile of the 24- hour rainfall distribution. (CliNO ) Prec TOT : Monthly amount of accumulated precipitation Prec Med: Average of monthly accumulated precipitation (CliNO ) IQR: Interquintile range of the monthly rainfall distribution (CliNO ) P99: 99 th percentile of the monthly rainfall distribution (CliNO ) 21

22 22

23 23

24 FULMINAZIONI / LIGHTNING Le mappe di densità e l istogramma temporale delle fulminazioni mostrano che l attività elettrica è stata più consistente durante la prima, all inizio della seconda e alla fine della terza decade del mese. Nel corso della prima metà del mese l attività temporalesca ha interessato maggiormente il Tirreno centro-meridionale, la Liguria di levante, la Sicilia ed il Mar Ionio mentre nell ultima decade si è verificata principalmente su Toscana, Liguria e mari intorno a Sardegna e a Sicilia. The density maps and the temporal histogram of lightning show that the electrical activity was more consistent during the first, at the beginning of the second and at the end of the third ten-day periods of the month. During the first half of the month the thunderstorm activity mainly affected the central-southern Tyrrhenian Sea, the eastern Liguria, Sicily and the Ionian Sea while during the last decade was mainly on Tuscany, Liguria and seas around Sardinia and Sicily. Conteggio delle scariche elettriche - Number of electrical discharges Periodo mensile Monthly period istogramma temporale dei fulmini - temporal histogram of lightning ( base istogramma = 1 giorno / histogram base = 1 day) 24

25 Densità di scariche elettriche - Lightning density Numero di scariche per Km quadrato registrato sul periodo considerato (decade o mese) Number of strokes per square kilometer over the period in question (ten-day o monthly interval) Legenda - Legend Prima decade - First ten-day period Seconda decade - Second ten-day period 25

26 Terza decade - Third ten-day period Periodo Mensile Monthly period 26

27 NOTE DI CONSULTAZIONE / CONSULTATION NOTES I valori medi mensili delle principali grandezze meteorologiche (temperature massime e minime, precipitazioni cumulate mensili) sono stati elaborati per 87 stazioni meteorologiche dell Aeronautica Militare e dell ENAV. Le anomalie vengono ricavate calcolando la differenza fra tali valori medi ed i corrispondenti valori climatici di riferimento, Climate Normals (CliNo 61-90). Tali valori medi sono ricavati da un elaborazione statistica riferita al trentennio Per rendere confrontabili i valori delle anomalie delle singole stazioni meteorologiche, si procede con la loro normalizzazione (anomalie relative). I grafici delle anomalie relative di temperatura e precipitazioni sono costruiti confrontando le medie mensili delle temperature giornaliere (massime o minime) e le precipitazioni cumulate mensili con i valori del Climate Normals Per ciascuna stazione meteorologica l anomalia relativa, o standardizzata, viene calcolata dividendo la differenza tra il valore medio mensile e quello del CliNo per la deviazione standard, nel caso delle temperature, o per lo scarto interquintile Q4-Q1, nel caso delle precipitazioni, riferiti allo stesso mese e ricavati per il medesimo intervallo temporale del CliNo. La densità ed il conteggio delle scariche elettriche atmosferiche avvenute sull Italia nel corso del mese sono state registrate dalla rete di rilevamento Lampinet del Servizio Meteorologico dell Aeronautica Militare. La mappa di densità relativa ai fulmini rappresenta il numero di scariche per Km quadrato registrato sul periodo considerato (decade o mese). La risoluzione del grigliato di rappresentazione grafica è di 10Km (il box di plottatura contiene 100 box da 1Km x 1Km). Va precisato, inoltre, che il sistema Lampinet è predisposto per la rilevazione di circa il 30% delle scariche nube-nube, e di circa il 90% delle scariche suolo-nube che abbiano una potenza di picco superiore ai 50 ka. Per ottenere ulteriori informazioni sui valori climatici di riferimento per i parametri di temperatura e precipitazione relativi alle singole stazioni si rimanda al sito: The monthly mean values of the main meteorological parameters (maximum and minimum temperatures, monthly precipitation amounts) have been elaborated for 87 Italian Air Force and ENAV meteorological stations. The anomalies are obtained by the difference between these mean values and the corresponding climatic values of the Climate Normals (CliNo 61-90). The mean values were obtained from a statistical processing for the period To make each anomaly comparable to the others, its normalization (relative anomaly) is carried out. The maps of temperature and precipitation anomalies compare the monthly average of daily temperatures (maximum or minimum ones) and the accumulated monthly precipitations to the Climate Normals For each weather station the relative, or standardized anomaly, is obtained from the difference between the average monthly value and in the CliNo, divided by the standard deviation, for temperatures, or by the interquintile range Q4-Q1, for precipitations, referred to the same temporal interval of the CliNo. The density and counting maps of electrical discharges in the atmosphere occurred over Italy during the month were recorded by the Italian Air Force Meteorological Service Lampinet detection network. The map of lightning density represents the number of strokes per square kilometer over the period in question (ten-day o monthly interval). The resolution of the grid of graphic representation is 10Km (the plotting box contains 100 boxes of 1km x 1km). Should be noted, moreover, that the Lampinet system is set for the detection of about 30% of the discharge cloud-cloud, and about 90% of the ground-to-cloud discharges with a peak power exceeding 50 ka. For more information about climate values of temperature and precipitation on each station, please go to the following web-page: Estremi mensili e giornalieri Gli estremi sono elaborati sulle serie storiche dei dati d archivio disponibili su supporto digitale che comprendono gli ultimi 63 anni. Monthly and daily extreme The extreme values are carried out analyzing the historical series available on digital archive that includes the last 63-year period. 27

Centro Nazionale di Meteorologia e Climatologia Aeronautica

Centro Nazionale di Meteorologia e Climatologia Aeronautica Centro Nazionale di Meteorologia e Climatologia Aeronautica http://www.meteoam.it/ BOLLETTINO MENSILE / MONTHLY BULLETIN AGOSTO / AUGUST 2014 INDICE INDEX 1. SOMMARIO pag. 3 1. ABSTRACT pag. 4 2. CAMPI

Dettagli

HIGH RESOLUTION CLIMATE INFORMATION FOR MOUNTAIN AREAS (HR-CIMA)

HIGH RESOLUTION CLIMATE INFORMATION FOR MOUNTAIN AREAS (HR-CIMA) HIGH RESOLUTION CLIMATE INFORMATION FOR MOUNTAIN AREAS (HR-CIMA) Michele Brunetti m.brunetti@isac.cnr.it Istituto di Scienze dell Atmosfera e del Clima Consiglio Nazionale delle Ricerche 12 Novembre 2013

Dettagli

IPHEN Italian Phenological Network

IPHEN Italian Phenological Network Progetto Rete fenologica italiana IPHEN Italian Phenological Network 16 Maggio 2013 2013 May 16 BOLLETTINO FENOLOGICO PHENOLOGICAL BULLETIN Vitis vinifera L. cv Cabernet sauvignon Vitis vinifera L. cv

Dettagli

METEOTRENTINO REPORT

METEOTRENTINO REPORT Provincia Autonoma di Trento METEOTRENTINO REPORT ANALISI CLIMATICA DELL ESTATE 2014 L estate 2014 (trimestre giugno-luglio-agosto 2014) verrà ricordata come particolarmente anomala sia nella nostra regione

Dettagli

Misura della radiazione solare UV nelle regioni polari: l'esperienza dell'isac-cnr

Misura della radiazione solare UV nelle regioni polari: l'esperienza dell'isac-cnr Misura della radiazione solare UV nelle regioni polari: l'esperienza dell'isac-cnr Vito VITALE e Boyan PETKOV Istituto t di Scienze dell'atmosfera e del Clima (ISAC-Bologna) Consiglio Nazionale delle Ricerche

Dettagli

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant UNIONE DELLA A Solar Energy Storage Pilot Power Plant DELLA Project Main Goal Implement an open pilot plant devoted to make Concentrated Solar Energy both a programmable energy source and a distribution

Dettagli

ELCART. Manuale di istruzioni/scheda tecnica SPECIFICATION

ELCART. Manuale di istruzioni/scheda tecnica SPECIFICATION PAGINA 1 DI 7 SPECIFICATION Customer : ELCART Applied To : Product Name : Piezo Buzzer Model Name : : Compliance with ROHS PAGINA 2 DI 7 2/7 CONTENTS 1. Scope 2. General 3. Maximum Rating 4. Electrical

Dettagli

UNIVERSITÀ DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA

UNIVERSITÀ DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA UNIVERSITÀ DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI Tesi di Laurea Analisi statistica di propagazione di campo elettromagnetico in ambiente urbano. Relatori:

Dettagli

Combinazioni serie IL-MIL + MOT

Combinazioni serie IL-MIL + MOT Combinazioni tra riduttori serie IL-MIL e MOT Combined series IL-MIL + MOT reduction units Combinazioni serie IL-MIL + MOT Sono disponibili varie combinazioni tra riduttori a vite senza fine con limitatore

Dettagli

Scenari climatici nel Bacino del Fiume Po

Scenari climatici nel Bacino del Fiume Po Scenari climatici nel Bacino del Fiume Po L allarme siccità 2012 a confronto con le siccità del 2003 e 2006-07. Capacity Building Workshop del progetto Water2Adapt. Fondazione Eni Enrico Mattei Isola di

Dettagli

Classification of Financial Instrument(CFI)] quotazione si /no indicatore eventuale della quotazione

Classification of Financial Instrument(CFI)] quotazione si /no indicatore eventuale della quotazione Allegato 2 TRACCIATO DATI PER ANAGRAFICHE TITOLI INTERMEDIARI Per uniformare l invio delle informazioni sui titoli trattati presso gli internalizzatori sistematici si propone l invio di un file in formato

Dettagli

L INVERNO meteorologico 2011

L INVERNO meteorologico 2011 L INVERNO meteorologico 2011 I primi tre mesi dell anno, oltre ad avere nel complesso temperature abbastanza in linea con i valori attesi per la stagione (ad eccezione di febbraio che presenta una lieve

Dettagli

www.oktradesignal.com SANTE PELLEGRINO

www.oktradesignal.com SANTE PELLEGRINO www.oktradesignal.com SANTE PELLEGRINO Una semplice strategia per i traders intraday Simple strategy for intraday traders INTRADAY TRADER TIPI DI TRADERS TYPES OF TRADERS LAVORANO/OPERATE < 1 Day DAY TRADER

Dettagli

ENVIRONMENTAL CONTROL & LEAK DETECTION SYSTEM

ENVIRONMENTAL CONTROL & LEAK DETECTION SYSTEM ENVIRONMENTAL CONTROL & LEAK DETECTION SYSTEM YEAR: 2011 CUSTOMER: THE PROJECT Il Progetto S.E.I.C. developed the Environmental Control & Leak Detection System (ecolds) for Ferrera - Cremona Pipeline which

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO. Instructions to apply for exams ONLINE Version 01 updated on 17/11/2014

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO. Instructions to apply for exams ONLINE Version 01 updated on 17/11/2014 Instructions to apply for exams ONLINE Version 01 updated on 17/11/2014 Didactic offer Incoming students 2014/2015 can take exams of courses scheduled in the a.y. 2014/2015 and offered by the Department

Dettagli

Bollettino mensile di monitoraggio della siccità

Bollettino mensile di monitoraggio della siccità REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ARPAS Dipartimento Meteoclimatico Servizio Meteorologico, Agrometeorologico ed Ecosistemi Bollettino mensile di monitoraggio della siccità AGENZIA

Dettagli

ENVIRONMENTAL CONTROL & LEAK DETECTION SYSTEM

ENVIRONMENTAL CONTROL & LEAK DETECTION SYSTEM ENVIRONMENTAL CONTROL & LEAK DETECTION SYSTEM Fuel Transmission Pipeline HEL.PE El Venizelos Airport YEAR: 2001-2006 CUSTOMER: THE PROJECT Il Progetto S.E.I.C. developed the Environmental Control & Leak

Dettagli

INDICE nuovi prodotti abbigliamento pelletteria new products clothing leather

INDICE nuovi prodotti abbigliamento pelletteria new products clothing leather Catalogo generale Le chiusure, sono presenti sul mercato della pelletteria dalla nascita del prodotto e sono contraddistinte dalla famosa scatola marrone. Il marchio e la qualità, non necessitano di particolare

Dettagli

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Studenti iscritti al I anno (immatricolati nell a.a. 2014-2015 / Students enrolled A. Y. 2014-2015) Piano di studi 17-27 Novembre 2014 (tramite web self-service)

Dettagli

On Line Press Agency - Price List 2014

On Line Press Agency - Price List 2014 On Line Press Agency - Price List Partnerships with Il Sole 24 Ore Guida Viaggi, under the brand GVBusiness, is the official publishing contents supplier of Il Sole 24 Ore - Viaggi 24 web edition, more

Dettagli

Guida utente User Manual made in Italy Rev0

Guida utente User Manual made in Italy Rev0 Guida utente User Manual Rev0 made in Italy Indice/Index Informazioni generali General Info... 3 Guida Rapida per messa in funzione Start Up procedure... 3 Login Login... 3 Significato dei tasti Botton

Dettagli

Clima della Sardegna Climate of Sardinia

Clima della Sardegna Climate of Sardinia Clima della Sardegna Climate of Sardinia Le elaborazioni di questa sezione sono state realizzate sulla base dei dati raccolti nel periodo 1951-2007. Ulteriori previsioni meteorologiche ad elevato dettaglio

Dettagli

Bollettino GNOO n.16 Previsione meteo, temperatura e correnti del mare per Sabato 16 e Domenica 17 Aprile 2011

Bollettino GNOO n.16 Previsione meteo, temperatura e correnti del mare per Sabato 16 e Domenica 17 Aprile 2011 Bollettino GNOO n.16 Previsione meteo, temperatura e correnti del mare per Sabato 16 e Domenica 17 Aprile 2011 Imagery 2011 TerraMetrics - Terms of Use Previsione meteo sull'italia e previsione di temperatura

Dettagli

Ref Date Question Answer

Ref Date Question Answer Q1 IT 10/09 Con la presente siamo a chiedere se la cifra esposta per l offerta è esatta; la frase riportata è la seguente: Il valore totale massimo dell'appalto è di 140 000 EUR per quattro anni" I 140.000

Dettagli

Pezzi da ritagliare, modellare e incollare nell ordine numerico indicato.

Pezzi da ritagliare, modellare e incollare nell ordine numerico indicato. La nuova Treddì Paper è un prodotto assolutamente innovativo rispetto ai classici Kit per il découpage 3D. Mentre i classici prodotti in commercio sono realizzati in cartoncino, la Treddì è in carta di

Dettagli

Studio di eventuali variazioni delle strutture meteorologiche e dei regimi pluviometrici italiani

Studio di eventuali variazioni delle strutture meteorologiche e dei regimi pluviometrici italiani Studio di eventuali variazioni delle strutture meteorologiche e dei regimi pluviometrici italiani D. Vento, S. Esposito, C. Epifani, E. Di Giuseppe Ufficio Centrale di Ecologia Agraria UCEA Roma Introduzione

Dettagli

Status of COSMO-ME-EPS system

Status of COSMO-ME-EPS system Status of COSMO-ME-EPS system Francesca Marcucci, Lucio Torrisi, Stefano Sebastianelli* CNMCA, National Meteorological Center,Italy * ISMAR-CNR, Venice, Italy Outline The COSMO-ME EPS system Evaluation

Dettagli

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI Ai sensi dell art. 13 del Decreto Legislativo 25 luglio 2005, n. 151 "Attuazione delle Direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE,

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

Sponsorship opportunities

Sponsorship opportunities The success of the previous two European Workshops on Focused Ultrasound Therapy, has led us to organize a third conference which will take place in London, October 15-16, 2015. The congress will take

Dettagli

1 I dati della rete di monitoraggio. 2 Le immagini satellitari. 3 Le immagini radar. 4 I radiosondaggi. 5 Le carte di analisi al suolo

1 I dati della rete di monitoraggio. 2 Le immagini satellitari. 3 Le immagini radar. 4 I radiosondaggi. 5 Le carte di analisi al suolo La previsione meteo 1 I dati della rete di monitoraggio 2 Le immagini satellitari 3 Le immagini radar 4 I radiosondaggi 5 Le carte di analisi al suolo Nuovi metodi di osservazione e calcolo (1960-1980

Dettagli

L estate del 2007: meteorologia e qualità delle previsioni. S. Tibaldi, C. Cacciamani, G. Pirretti, F. Scotto, ARPA E-R

L estate del 2007: meteorologia e qualità delle previsioni. S. Tibaldi, C. Cacciamani, G. Pirretti, F. Scotto, ARPA E-R L estate del 2007: meteorologia e qualità delle previsioni S. Tibaldi, C. Cacciamani, G. Pirretti, F. Scotto, ARPA E-R 1 Schema della presentazione Un po di meteorologia sinottica Anomalie di temperatura

Dettagli

Diffusori ad alta induzione a geometria variabile High induction diffuser variable geometry

Diffusori ad alta induzione a geometria variabile High induction diffuser variable geometry Diffusori ad alta induzione a geometria variabile High induction diffuser variable geometry PRESENTAZIONE - OVERVIEW DESCRIZIONE Diffusori ad alta induzione, a geometria variabile mediante regolazione

Dettagli

Rapporto sui risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2009

Rapporto sui risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2009 Rapporto sui risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2009 User satisfaction survey Technology Innovation 2009 summary of results Rapporto sui risultati del

Dettagli

Bollettino agrometeorologico mensile novembre 2008

Bollettino agrometeorologico mensile novembre 2008 Bollettino agrometeorologico mensile novembre 2008 H2O - Deficit totale (mm) -200-150 -100-50 0 50 100 Situazione dei terreni rispetto alla condizione di Capacità di Campo Precipitazioni intense a fine

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Quindici

U Corso di italiano, Lezione Quindici 1 U Corso di italiano, Lezione Quindici U Buongiorno, anche in questa lezione iniziamo con qualche dialogo formale M Good morning, in this lesson as well, let s start with some formal dialogues U Buongiorno,

Dettagli

LA VALIDAZIONE AUTOMATICA DEI DATI METEOROLOGICI Maria Elena Nicolella CSI (Consorzio Sistemi Informativi) Piemonte

LA VALIDAZIONE AUTOMATICA DEI DATI METEOROLOGICI Maria Elena Nicolella CSI (Consorzio Sistemi Informativi) Piemonte 42 L VLIDZIONE UTOMTI DEI DTI METEOROLOGII Maria Elena Nicolella SI (onsorzio Sistemi Informativi) Piemonte Riassunto L obiettivo del lavoro è quello di descrivere una procedura per il controllo di qualità

Dettagli

LOGIN: please, go to webpage https://studiare.unife.it and login using Your user id and password (the same as the first registration).

LOGIN: please, go to webpage https://studiare.unife.it and login using Your user id and password (the same as the first registration). Università degli studi di Ferrara IMMATRICOLAZIONE online ai corsi di DOTTORATO PhD: Instructions for ENROLMENT of the winners English version below 1) EFFETTUARE IL LOGIN: collegarsi da qualsiasi postazione

Dettagli

Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement

Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement ITALIAN Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement Female 1: Ormai manca poco al parto e devo pensare alla mia situazione economica. Ho sentito dire che il governo non sovvenziona più il Baby Bonus.

Dettagli

RIASSUNTO METEOROLOGICO

RIASSUNTO METEOROLOGICO RIASSUNTO METEOROLOGICO del MESE di Agosto 2015 a cura di Luca Onorato Il mese in breve (a cura di: Luca Onorato) Sinottica Temperatura Precipitazione Indicatori climatici L immagine del mese Analisi sinottica

Dettagli

Risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2010

Risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2010 Risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2010 User satisfaction survey Technology Innovation 2010 Survey results Ricordiamo che l intervallo di valutazione

Dettagli

Molle per stampi DIE SPRINGS ISO 10243

Molle per stampi DIE SPRINGS ISO 10243 Molle per stampi DIE SPRIGS ISO 10243 2 Die springs Molle per stampi Located in Colnago, Milano TIPCOCIMA S.r.l. is a joint-venture between TIPCO Inc., a global supplier of pierce punches and die buttons

Dettagli

Parte 1 - La questione energetica. Parte 2 - L energia nucleare come fonte energetica: fissione e fusione. Gilio Cambi

Parte 1 - La questione energetica. Parte 2 - L energia nucleare come fonte energetica: fissione e fusione. Gilio Cambi Parte 1 - La questione energetica Parte 2 - L energia nucleare come fonte energetica: fissione e fusione Gilio Cambi INFN Bologna & Dipartimento di Fisica Università di Bologna Pesaro, 23 e 30 Maggio 2012

Dettagli

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Prof. Alberto Portioli Staudacher www.lean-excellence.it Dipartimento Ing. Gestionale Politecnico di Milano alberto.portioli@polimi.it Lean

Dettagli

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 Ingegneria del Software Testing Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 1 Definizione IEEE Software testing is the process of analyzing a software item to detect the differences between

Dettagli

AVVISO n.4065. 18 Marzo 2015 MOT - DomesticMOT. Mittente del comunicato : Cassa depositi e prestiti S.p.A. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.4065. 18 Marzo 2015 MOT - DomesticMOT. Mittente del comunicato : Cassa depositi e prestiti S.p.A. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.4065 18 Marzo 2015 MOT - DomesticMOT Mittente del comunicato : Cassa depositi e prestiti S.p.A. Societa' oggetto dell'avviso : Cassa depositi e prestiti S.p.A. Oggetto : Comunicato stampa Testo

Dettagli

SCIA. Sistema nazionale di raccolta, elaborazione e diffusione di dati Climatologici di Interesse Ambientale

SCIA. Sistema nazionale di raccolta, elaborazione e diffusione di dati Climatologici di Interesse Ambientale SCIA Sistema nazionale di raccolta, elaborazione e diffusione di dati Climatologici di Interesse Ambientale Criteri di calcolo degli indicatori meteoclimatici Aprile 2005 F. Baffo, F. Desiato, F. Lena,

Dettagli

Indian Mission* ITALY-ROME

Indian Mission* ITALY-ROME Best viewed in Chrome/IE 8.0 and above If you face any issue related to security certificate with other browsers, you can INSTALL SECURITY CERTIFICATE Indian Mission* ITALY-ROME Data Retrieved Successfully

Dettagli

Il clima degli ultimi 50 anni in Veneto

Il clima degli ultimi 50 anni in Veneto Abano Terme, 27 29 Aprile 2007 Il clima degli ultimi 50 anni in Veneto Adriano Barbi, Alessandro Chiaudani, Irene Delillo ARPAV Centro Meteorologico di Teolo Sabato 28 Aprile 2007 In collaborazione con

Dettagli

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34 This week I have been walking round San Marco and surrounding areas to find things that catch my eye to take pictures of. These pictures were of various things but majority included people. The reason

Dettagli

CONFIGURATION MANUAL

CONFIGURATION MANUAL RELAY PROTOCOL CONFIGURATION TYPE CONFIGURATION MANUAL Copyright 2010 Data 18.06.2013 Rev. 1 Pag. 1 of 15 1. ENG General connection information for the IEC 61850 board 3 2. ENG Steps to retrieve and connect

Dettagli

Le onde di calore del luglio 2015

Le onde di calore del luglio 2015 29 luglio 2015 Le onde di calore del luglio 2015 Figura 1. immagine satellitare del 21 luglio 2015 ore 12 UTC e altezza del geopotenziale della superficie di 500 hpa (gpdam). Il mese di luglio 2015 è stato

Dettagli

Gli strumenti operativi del Consorzio LAMMA a supporto della Protezione Civile & Esempio su il recente caso di Aulla 2011

Gli strumenti operativi del Consorzio LAMMA a supporto della Protezione Civile & Esempio su il recente caso di Aulla 2011 Gli strumenti operativi del Consorzio LAMMA a supporto della Protezione Civile & Esempio su il recente caso di Aulla 2011 Valerio Capecchi - Giornata di Formazione in Protezione Civile Centro Intercomunale

Dettagli

AVVISO n.11560. 20 Giugno 2012 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.11560. 20 Giugno 2012 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.11560 20 Giugno 2012 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto dell'avviso : -- Oggetto : Migrazione alla piattaforma Millennium IT: conferma entrata in vigore/migration to

Dettagli

ENVIRONMENTAL CONTROL & LEAK DETECTION SYSTEM

ENVIRONMENTAL CONTROL & LEAK DETECTION SYSTEM ENVIRONMENTAL CONTROL & LEAK DETECTION SYSTEM YEAR: 2001 CUSTOMER: THE PROJECT Il Progetto S.E.I.C. developed the Environmental Control & Leak Detection System (ecolds) for the transportation system for

Dettagli

CODI/21 PIANOFORTE II // CODI/21 PIANO II

CODI/21 PIANOFORTE II // CODI/21 PIANO II MASTER di II livello - PIANOFORTE // 2nd level Master - PIANO ACCESSO: possesso del diploma accademico di II livello o titolo corrispondente DURATA: 2 ANNI NUMERO ESAMI: 8 (escluso l esame di ammissione)

Dettagli

ED. 03.2014 PRODUCT OVERVIEW

ED. 03.2014 PRODUCT OVERVIEW ... la massima aspirazione... ED. 03.2014 PRODUCT OVERVIEW la società - the company MISTRAL Aspiratori Ventilatori s.r.l. opera da oltre 45 anni nel campo aeraulico con la progettazione e costruzione di

Dettagli

RICOSTRUZIONE DEI TREND DI PIOVOSITA E TEMPERATURA NEGLI ULTIMI 80 ANNI IN SICILIA. PRIMI RISULTATI

RICOSTRUZIONE DEI TREND DI PIOVOSITA E TEMPERATURA NEGLI ULTIMI 80 ANNI IN SICILIA. PRIMI RISULTATI Giuseppe Basile (1), Marinella Panebianco (2) Pubblicazione in corso su: Geologia dell Ambiente Rivista della SIGEA - Roma (1) Geologo, Dirigente del Servizio Rischi Idrogeologici e Ambientali del Dipartimento

Dettagli

monitoraggio odorizzazione odorization monitor

monitoraggio odorizzazione odorization monitor monitoraggio odorizzazione odorization monitor EDOR monitoraggio odorizzazione Applicazione EDOR è il nuovo sensore per il monitoraggio del tasso di odorizzazione del gas naturale, utilizzato come stazione

Dettagli

sdforexcontest2009 Tool

sdforexcontest2009 Tool sdforexcontest2009 Tool Guida all istallazione e rimozione. Per scaricare il tool del campionato occorre visitare il sito dell organizzatore http://www.sdstudiodainesi.com e selezionare il link ForexContest

Dettagli

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico WELCOME This is a Step by Step Guide that will help you to register as an Exchange for study student to the University of Palermo. Please, read carefully this guide and prepare all required data and documents.

Dettagli

Quality Certificates

Quality Certificates Quality Certificates Le più importanti certificazioni aziendali, di processo e di prodotto, a testimonianza del nostro costante impegno ed elevato livello di competenze. Qualità * certificata * Certified

Dettagli

Software Sirius Lite 2

Software Sirius Lite 2 Software Sirius Lite 2 Il software Sirius Lite 2 gestisce la configurazione dei data logger, la visualizzazione in tempo reale degli allarmi sui logger, la visualizzazione della tabella dati e del multigrafico

Dettagli

AVVISO n.18306. 03 Novembre 2015 MOT - DomesticMOT. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.18306. 03 Novembre 2015 MOT - DomesticMOT. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.18306 03 Novembre 2015 MOT - DomesticMOT Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA Societa' oggetto dell'avviso : IVS GROUP Oggetto : CHIUSURA ANTICIPATA PERIODO DI DISTRIBUZIONE DEL PRESTITO "IVS

Dettagli

e-privacy 2012 Open data e tutela giuridica dei dati personali

e-privacy 2012 Open data e tutela giuridica dei dati personali e-privacy 2012 Open data e tutela giuridica dei dati personali Milano, 22 giugno 2012 Prof. Avv. Alessandro Mantelero Politecnico di Torino IV Facoltà I. Informazione pubblica ed informazioni personali

Dettagli

Corso di Ottimizzazione MODELLI MATEMATICI PER IL PROBLEMA DELLO YIELD MANAGEMENT FERROVIARIO. G. Di Pillo, S. Lucidi, L. Palagi

Corso di Ottimizzazione MODELLI MATEMATICI PER IL PROBLEMA DELLO YIELD MANAGEMENT FERROVIARIO. G. Di Pillo, S. Lucidi, L. Palagi Corso di Ottimizzazione MODELLI MATEMATICI PER IL PROBLEMA DELLO YIELD MANAGEMENT FERROVIARIO G. Di Pillo, S. Lucidi, L. Palagi in collaborazione con Datamat-Ingegneria dei Sistemi s.p.a. YIELD MANAGEMENT

Dettagli

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem.

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem. CRWM CRWM (Web Content Relationship Management) has the main features for managing customer relationships from the first contact to after sales. The main functions of the application include: managing

Dettagli

UNI EN ISO 12944-6. Corrosion protection of steel structures by protective paint systems. Laboratory performance test for

UNI EN ISO 12944-6. Corrosion protection of steel structures by protective paint systems. Laboratory performance test for via di Marmiceto, 6/C-56016 Ospeetto PISA P.IVA 01115340505 CCIAA Pi 101169 Report n 2050451/5 UNI EN ISO 12944-6 Corrosion protection of steel structures by protective paint systems Laboratory performance

Dettagli

Meteonorm 7.0. ATH Italia Srl Divisione Software

Meteonorm 7.0. ATH Italia Srl Divisione Software Meteonorm 7.0 Meteonorm è un database di informazioni meteorologiche, che prevede dati sempre aggiornati e procedure di calcolo per le località prive di dati statistici. - - - - - - - - - - - - - - - -

Dettagli

AVVISO n.12437. 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.12437. 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.12437 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto dell'avviso : -- Oggetto : Modifiche al Manuale delle Corporate Actions - Amendment to the Corporate Action -

Dettagli

TUBO PIUMA 100 Presa d aria silenziata per fori di ventilazione nelle facciate degli edifici Air intake silencer for air intakes of building façades

TUBO PIUMA 100 Presa d aria silenziata per fori di ventilazione nelle facciate degli edifici Air intake silencer for air intakes of building façades ISOLAMENTI ACUSTICI DEI SILENZIATORI ACUSTICI DI FACCIATA PER ENTRATA ED ESPULSIONE ARIA CERTIFICATI DAL CSI Modello: TUBO PIUMA 100 L = 300 mm L = 400 mm Dn,e,w = 41 db Dn,e,w = 47 db L Passaggio aria

Dettagli

THETIS Water Management System for Settignano acqueduct (Firenze, Italy) Water Management System for Settignano aqueduct (Firenze, Italy)

THETIS Water Management System for Settignano acqueduct (Firenze, Italy) Water Management System for Settignano aqueduct (Firenze, Italy) THETIS for Settignano aqueduct (Firenze, Italy) YEAR: 2003 CUSTOMERS: S.E.I.C. Srl developed the Water Monitoring System for the distribution network of Settignano Municipality Aqueduct. THE PROJECT Il

Dettagli

E-Business Consulting S.r.l.

E-Business Consulting S.r.l. e Rovigo S.r.l. Chi siamo Scenario Chi siamo Missione Plus Offerti Mercato Missionedi riferimento Posizionamento Metodologia Operativa Strategia Comunicazione Digitale Servizi Esempidi consulenza Clienti

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Bollettino del clima dell anno 2014

Bollettino del clima dell anno 2014 anno 2014 MeteoSvizzera Bollettino del clima dell anno 2014 21 gennaio 2015 L anno 2014 è stato costellato di eventi meteorologici estremi. Dopo la nevicata record di inizio anno al sud, nel primo semestre

Dettagli

Apre domani il media center per i giornalisti accreditati al VII Incontro mondiale delle famiglie

Apre domani il media center per i giornalisti accreditati al VII Incontro mondiale delle famiglie Milano, 27 maggio 2012 Apre domani il media center per i giornalisti accreditati al VII Incontro mondiale delle famiglie Apre domani, lunedì 28 maggio, dalle ore 12, alla Fieramilanocity (via Gattamelata,

Dettagli

AVVISO n.17252 25 Settembre 2007

AVVISO n.17252 25 Settembre 2007 AVVISO n.17252 25 Settembre 2007 Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : dell'avviso Oggetto : Modifiche alle Istruzioni al Regolamento IDEM: Theoretical Fair Value (TFV)/Amendments

Dettagli

1. EMITTENTE / ISSUER INTEK GROUP SIGLA SOCIALE / ABBREVIATED FORM. Foro Buonaparte 44 CAP / POST CODE

1. EMITTENTE / ISSUER INTEK GROUP SIGLA SOCIALE / ABBREVIATED FORM. Foro Buonaparte 44 CAP / POST CODE SCHEMA DI COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI SUI TITOLI DELL'EMITTENTE (ai sensi del paragrafo 1.4 dell'allegato 3F) MODEL DISCLOSURE FOR TRANSACTIONS IN THE ISSUER S SECURITIES (pursuant to paragraph 1.4

Dettagli

The Italian Helmet Company

The Italian Helmet Company The Italian Helmet Company Nolan Group, ANNO XXXVII - Collezione 2010, 2 a edizione. Grex In questo modello demi-jet ritroviamo le medesime caratteristiche del DJ1 VISOR. Si differenzia da quest ultimo

Dettagli

IMPIANTO IDRAULICO CON ACCUMULATORE

IMPIANTO IDRAULICO CON ACCUMULATORE Politecnico di Milano Dipartimento di Ingegneria Aerospaziale Impianti e Sistemi Aerospaziali IMPIANTO IDRAULICO CON ACCUMULATORE Pinco Pallino Luglio 2013 1 1. Premessa La relazione ha lo scopo di dimensionare

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 18/12

INFORMATIVA EMITTENTI N. 18/12 INFORMATIVA EMITTENTI N. 18/12 Data: 10/02/2012 Ora: 15:05 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Risultati definitivi dell aumento di capitale in opzione agli azionisti ordinari e di risparmio / Final results

Dettagli

Una panoramica sugli Strumenti WEB-GIS al servizio della sostenibilità energetica

Una panoramica sugli Strumenti WEB-GIS al servizio della sostenibilità energetica Una panoramica sugli Strumenti WEB-GIS al servizio della sostenibilità energetica a cura del Laboratorio di Analisi e Rappresentazsioni Territoriale ed Urbane (LARTU) Test Center ECDL-GIS Francesco Fiermonte

Dettagli

Regione Campania Assessorato al Lavoro e alla Formazione. Ammortizzatori sociali in deroga

Regione Campania Assessorato al Lavoro e alla Formazione. Ammortizzatori sociali in deroga Regione Campania Assessorato al Lavoro e alla Formazione Ammortizzatori sociali in deroga With the 2008 agreement and successive settlements aimed at coping with the crisis, the so-called Income Support

Dettagli

Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no.

Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no. Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no. 327/2011 In base alla direttiva ErP e al regolamento UE n. 327/2011, si impone

Dettagli

La previsione del tempo

La previsione del tempo a previsione del tempo Federico Grazzini ARPA Emilia-Romagna - Servizio Idro Meteo Clima Viale Silvani 6, 40122 Bologna a meteorologia è una scienza (!) ormai consolidata Già nel 1904 lo studioso norvegese

Dettagli

Organizzazione di un servizio meteorologico regionale

Organizzazione di un servizio meteorologico regionale PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Dip. Protezione Civile e Tutela del Territorio Ufficio Previsioni e Organizzazione Organizzazione di un servizio meteorologico regionale Andrea Piazza PROVINCIA AUTONOMA DI

Dettagli

CRONACA METEO SUD AMERICA

CRONACA METEO SUD AMERICA CRONACA METEO SUD AMERICA A cura di: Gustavo Pittaluga L'autunno in Sudamerica emisfero australe (Marzo, aprile e maggio 2007) Tra gli eventi più significativi se ne possono citare due. Piogge molto abbondanti

Dettagli

Tracciatura dei treni d onda di Rossby: statistica e applicazioni

Tracciatura dei treni d onda di Rossby: statistica e applicazioni Tracciatura dei treni d onda di Rossby: statistica e applicazioni Federico Grazzini, ARPA-SIMC Valerio Lucarini, Dip. di Fisica, Università di Bologna anticyclonic wave breaking, courtesy of Mel Shapiro

Dettagli

Trading System Report

Trading System Report Volume 1 of 12 th August 2013 Trading System Report Analysis of Dax Advantix This analysis is derived from a statistical study of the results obtained from the time series considered. It aims to analyze

Dettagli

Mod. 1067 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE. Sch./Ref.1067/003

Mod. 1067 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE. Sch./Ref.1067/003 Mod. 1067 DS1067-019 LBT8388 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE Sch./Ref.1067/003 ITALIANO DESCRIZIONE GENERALE L interfaccia 1067/003 consente di collegare alla Centrale 1067/032 o 1067/042 (ver. 2.00

Dettagli

AVVISO n.6507. AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale. 17 Aprile 2015. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.6507. AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale. 17 Aprile 2015. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.6507 17 Aprile 2015 AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA Societa' oggetto dell'avviso : Oggetto : Ammissione e inizio delle negoziazioni delle

Dettagli

RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT. KONTROLDRY mod. 20. KONTROLDRY mod. 20

RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT. KONTROLDRY mod. 20. KONTROLDRY mod. 20 RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT Verifica dei campi magnetici ed elettrici non ionizzanti su KONTROLDRY mod. 20 EMF tests on KONTROLDRY mod. 20 Richiedente (Customer): - Ente/Società (Dept./Firm): S.K.M.

Dettagli

I cambiamenti climatici. Prof.Giampiero Maracchi Direttore Istituto di Biometeorologia -CNR

I cambiamenti climatici. Prof.Giampiero Maracchi Direttore Istituto di Biometeorologia -CNR I cambiamenti climatici Prof.Giampiero Maracchi Direttore Istituto di Biometeorologia -CNR Bilancio Radiativo Bilancio Radiativo su scala globale alla superficie e al top dell atmosfera della radiazione

Dettagli

ITALTRONIC CBOX CBOX

ITALTRONIC CBOX CBOX 61 Contenitori per la Building Automation Materiale: PC/ABS autoestinguente Colore: Grigio scuro È un nuovo sistema PER L EQUIPAGGIAMENTO DI APPARECCHIATURE ELETTRONICHE su scatole elettriche a parete

Dettagli

TANTI STILI UNA PASSIONE - SEVERAL STYLES ONE PASSION. Company Profi le

TANTI STILI UNA PASSIONE - SEVERAL STYLES ONE PASSION. Company Profi le TANTI STILI UNA PASSIONE - SEVERAL STYLES ONE PASSION Company Profi le DAL 1969 Since 1969 La Spaziale S.p.A. è stata fondata nel 1969 da persone con una esperienza realizzata sin dal 1947 nel settore

Dettagli

Il traffico crocieristico in Italia nel 2013

Il traffico crocieristico in Italia nel 2013 IL TRAFFICO CROCIERISTICO IN ITALIA NEL 2013 Risposte Turismo realizza per il quarto anno lo speciale dedicato al turismo crocieristico, in particolare all analisi dell andamento del settore in Italia

Dettagli

Lo Shopping nel cuore di Trieste

Lo Shopping nel cuore di Trieste Lo Shopping nel cuore di Trieste Trieste - Piazza della Borsa Riva 3 Novembre Via San Carlo Via del Teatro Riva 3 Novembre Piazza Tommaseo Piazza Verdi Corso Italia Via Einaudi Corso Italia Piazza dell

Dettagli

Questi irrisolti, incongruenze e qualche riflessione generale.

Questi irrisolti, incongruenze e qualche riflessione generale. Su alcune serie pluviometriche italiane. Questi irrisolti, incongruenze e qualche riflessione generale. Fig. 1 La serie storica dei totali annui al Collegio Romano. A tratto grosso è indicata la media

Dettagli

Comunicato Stampa. Press Release

Comunicato Stampa. Press Release Comunicato Stampa Come previsto dal Capitolo XII, Paragrafo 12.4 del Prospetto Informativo Parmalat S.p.A. depositato presso la Consob in data 27 maggio 2005 a seguito di comunicazione dell avvenuto rilascio

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 1155-56-2015

Informazione Regolamentata n. 1155-56-2015 Informazione Regolamentata n. 1155-56-215 Data/Ora Ricezione 2 Ottobre 215 13:12:6 MTA - Star Societa' : TESMEC Identificativo Informazione Regolamentata : 63825 Nome utilizzatore : TESMECN1 - Patrizia

Dettagli