Verifiche preliminari e misurazione del tetto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Verifiche preliminari e misurazione del tetto"

Transcript

1 Verifiche preliminari e misurazione del tetto 1. Pendenza minima del tetto Le coperture possono essere posate su tetti con una pendenza minima di: 6 (pendenza 10%) modello Coppo. 8 (pendenza 14%) modello Belga, Olandese e Romana 5 m m 2. Controllo della superficie del tetto Assicuratevi che le falde del tetto non siano incurvate e che la carpenteria in buono stato. Può capitare che la carpenteria di un vecchio tetto abbia risentito del peso della vecchia copertura e che si sia incurvata o deteriorata. Prima di posare la nuova copertura ripristinate la planarità di tutte le falde. 3. Misure del tetto Per una corretta misura del tetto assicuratevi di annotare i seguenti dati per ogni falda: Larghezza della falda misurata sulla linea di gronda. Larghezza del tetto misurato sul colmo. Lunghezza del tetto dalla grondaia al colmo a destra e a sinistra della falda. Misura delle due diagonali per controllare se la falda è in squadra (diagonali uguali = in squadra). Larghezza colmo Lunghezza sx Lunghezza dx l diagonale 1 l diagonale 2 Larghezza gronda 1/26

2 Montaggio 4. Listonatura Nel caso di una copertura con lamiere senza isolazione, i correntini (listoni verticali) dovrebbero avere una distanza massima di 600 mm, mentre i listoni orizzontali devono avere un passo di 350 mm. 350 mm max 600mm Nel caso di una copertura con pannelli coibentati sandwich i listoni orizzontali possono essere distanziati fra loro di 700 mm (passo) invece degli abituali 350 mm. La lamiera generalmente sporge circa 50 mm dal finale della falda (linea di gronda). Per la listonatura seguire in linea di principio le misure indicate nello schizzo qui sotto. 2/26

3 In alta montagna e nelle zone di forte innevamento consigliamo molto vivamente di rinforzare l'appoggio del colmo con un listone di supporto come da figure sotto. ATTENZIONE! Adattare la travatura in funzione del carico sul tetto (neve e vento). Per la stima dei carichi di neve riferitevi alle norme SIA 261/5 Neve fresca : Neve compatta : Neve vecchia : Neve bagnata : 1.0 kn/m kn/m kn/m kn/m 3 La capacità di carico (ad esempio neve e vento) non dipende dal tipo di copertura (tegole, lamiere, ecc.) bensì dalla carpenteria. Una buona ripartizione del peso la si ottiene con un corretto dimensionamento e posizionamento della carpenteria. 3/26

4 Nel caso si prevedesse anche il montaggio di fermaneve ricordarsi che sotto i fermaneve la listonatura deve essere larga almeno 100 mm. Per i dettagli vedere le "Istruzioni montaggio fermaneve". La figura qui sotto mostra il dettaglio della listonatura per fermaneve. 4/26

5 5. Prima della posa dei pannelli Prima di posare le lamiere va fissata la gronda con tutti i suoi accessori. La distanza fra la linea di gronda (parte finale delle lastre) e la gronda stessa dipende da numerosi fattori. Attenetevi se possibile alle istruzioni del vostro lattoniere. In linea del tutto indicativa, la sporgenza delle lastre rispetto al finale della falda non dovrebbe superare i 10 cm. Un'eccessiva sporgenza e una forte pendenza della falda potrebbe permettere all'acqua piovana di oltrepassare la gronda, mentre in inverno il peso della neve potrebbe piegare la lamiera sporgente. 5/26

6 6. Posa dei pannelli Le lastre possono essere posate sui listoni in due maniere diverse. Variante consigliata Copertura alta appoggiata prima della piega. Variante di riserva Copertura bassa appoggiata dopo la piega del profilo. Utilizzare un listone largo almeno 100 mm se si desidera applicare in seguito dei fermaneve! ATTENZIONE Se optate per questo sistema sappiate che poi non potrete più applicare i fermaneve! La linea di gronda è la vostra base di riferimento per l'allineamento della copertura. Se la falda non è perfettamente rettangolare, caso tipico delle vecchie cascine, riferitevi alla linea di gronda e non ai lati della falda per la posa delle lamiere. Eventuali sporgenze della copertura metallica vanno tagliate lungo i lati sinistro e destro delle falde e lungo la linea del colmo. Evitate tagli lungo la linea di gronda, primo perché il vostro taglio non sarà mai così pulito e perfetto come quello di fabbrica e secondariamente perché un taglio mal eseguito può dare origine a fenomeni di corrosione. Linea di colmo Tagliate su questo lato eventuali sporgenze di lamiera Falda 2 Tagliate su questo lato eventuali sporgenze di lamiera Falda 1 Linea di gronda come riferimento Tagliate su questo lato eventuali sporgenze di lamiera 6/26

7 Lastre o pannelli della stessa lunghezza della falda Le lastre vanno montate singolarmente da sinistra verso destra. In casi particolari si può anche iniziare da destra verso sinistra, ma la posa diventa più laboriosa. La prima lastra va allineata alla linea di gronda e fissata dapprima in maniera provvisoria. Fissate definitivamente la prima lastra solo quando la seconda è stata posata, allineata con la prima e allineata con la linea di gronda. Si fissa provvisoriamente anche la seconda lastra e poi se tutto è allineato correttamente si avvita definitivamente la prima Si posano così nell ordine tutte le altre lastre fino a giungere all estremità destra della falda. Consiglio Se non avete sufficiente esperienza nella posa, cominciate dalla falda meno visibile, in maniera tale che eventuali errori di montaggio risultino meno appariscenti. Vi fate così una piccola e utile esperienza prima di affrontare la parte di tetto più in vista. 7/26

8 Istruzioni di montaggio Falde molto lunghe con sovrapposizione di più pannelli Nel caso si dovessero posare più lastre o pannelli sulla longitudine della falda dovete assolutamente procedere nell'ordine come mostrato nella figura qui sotto. Colmo Linea di gronda Nel caso di pannelli isolati, la lamiera sagomata a forma tegola e la lamiera microgrecata inferiore hanno misure sempre proporzionali fra loro, mentre il polistirene può subire variazioni dimensionali da 0 a -2 cm. Ciò deriva dalla maturazione dell eps (polistirolo). Più è maturo più si ritira (max 2 cm). Questa situazione è stata presa in considerazione durante lo sviluppo del pannello e considerata ininfluente in quanto rientra nei parametri del sormonto longitudinale che è di 3 cm. Il sormonto non viene assolutamente influenzato dalla misura del polistirene. di Luca Nizzola CH-6516 Cugnasco /26 Coperture metalliche Pannelli coibentati e lamiere per tetti in alluminio pre-verniciato, acciaio zincato e pre-verniciato o in rame

9 7. Fissaggio della copertura Lo schema di fissaggio della copertura ha più soluzioni possibili. Indicativamente il numero di viti per metro quadrato è di 4 per le lamiere e di 3 per i pannelli coibentati. Se il vostro tetto si trova in una zona esposta al vento aumentate il numero di viti soprattutto lungo il perimetro della copertura. Fissazioni perimetrali Fissazioni di sormonto Fissazioni centrali Le viti, ad eccezione di quelle vicino alla linea di gronda (in verde), vanno messe appena sotto la piega (in rosso) così da renderle meno appariscenti. 9/26

10 Il taglio delle eccedenze di lamiera va effettuato con una cesoia elettrica oppure con un seghetto alternativo con lama per acciaio. Non utilizzare MAI mole a smeriglio. Il calore sviluppato dal disco rovina irrimediabilmente lo strato protettivo della lamiera e può provocarne un deterioramento precoce. Per marcare in maniera semplice la linea di taglio consigliamo l utilizzo di una cordina marcante. Il fissaggio dei pannelli va fatto utilizzando viti speciali provviste di guarnizioni in gomma. Nei punti di giunzione fra un pannello e l altro è consigliato procedere dapprima con la foratura delle due lamiere con una punta da trapano. Di regola le viti vanno piazzate sul culmine dell onda. Eccezionalmente si possono piazzare anche nella zona concava, ma sappiate che in questa zona lo scorrimento dell acqua è maggiore e in caso di deterioramento della guarnizione potrebbero sopraggiungere infiltrazioni d acqua nel sottotetto. 10/26

11 8. Montaggio delle scossaline Le scossaline chiudono le estremità sinistra e destra del tetto. Le scossaline vanno montate subito dopo la posa delle lastre e prima della posa del colmo. Esse vanno allineate con le lastre alla linea di gronda e seguono parallele il lato della falda fino al colmo. Un eventuale taglio per adattarle alla lunghezza della falda va fatto possibilmente in zona colmo. Esse vanno fissate alle lastre sottostanti con viti lunghe o di cucitura a dipendenza dei casi. Lateralmente vanno fissate sul bordo della falda con viti di cucitura o viti per legno. In caso di forte vento esse sono le prime a volare via, quindi fissatele bene! Posizionate il primo pannello alla distanza predefinita dal bordo del tetto secondo le istruzioni del vostro fornitore o del vostro lattoniere. d La distanza dal bordo del tetto alla sommità della prima onda è calcolata in funzione della differenza fra la lunghezza effettiva della falda e la lunghezza di copertura dei pannelli. 11/26

12 Le scossaline vanno fissate sul lato e in testa alla mantovana con delle viti corte, generalmente con viti da cucitura da 20 mm fornite assieme alle lamiere. Se l'onda della lamiera si trova lontana dalla mantovana è preferibile allora fissare verticalmente la scossalina direttamente sull'onda con delle viti di cucitura per evitare che il vento le sollevi e le pieghi. Attenzione Se posate una copertura metallica (alluminio o acciaio) sopra scossaline, converse o oggetti in rame, evitate assolutamente ogni contatto elettrico fra loro. Il contatto diretto rame-alu o rame acciaio in presenza di acqua innesca un processo elettrochimico che provoca l ossidazione del materiale meno nobile. 12/26

13 Nella foto sotto vedete i particolari di una scossalina laterale e una scossalina a muro. Nella foto sotto vedete il particolare della sovrapposizione di una scossalina di testata e una scossalina laterale. 13/26

14 Nelle foto sotto vedete il particolare del fissaggio di una scossalina laterale. 14/26

15 Qui sotto eccovi un ottimo esempio di finitura della parte finale di una scossalina laterale. La scossailna potete anche lasciarla non piegata. 15/26

16 In prossimità del colmo, la congiunzione fra una scossaline e l'altra va fatta a regola d'arte. Ecco qui sotto cosa invece va assolutamente evitato! 16/26

17 9. Montaggio del colmo e dei terminali Il colmo e i terminali vengono montati dopo la posa delle scossaline e prima della posa dei fermaneve. Se la lunghezza del semiguscio a colmo è già quella definitiva, per praticità è consigliato fissare alle estremità del colmo i suoi terminali prima di fissare il tutto sul culmine del tetto con le viti. 2-3 viti di cucitura per fissare il terminale al colmo Terminale colmo Colmo Scossalina Pannello / lamiera Il colmo va fissato ogni una o due onde da ambo i lati con viti di cucitura. Avvitate possibilmente il colmo al listone centrale con viti lunghe da legno affinché resista bene ad eventuali raffiche di vento. 17/26

18 Colmo semi-rotondo 18/26

19 Colmo triangolare Per le cascine di montagna consigliamo il colmo triangolare perché architettonicamente più adatto e resiste meglio al carico della neve. 19/26

20 Per ottenere una linea diritta del colmo, tagliare le alette in prossimità delle scossaline. Nella foto sotto si vede come il colmo non tagliato in zona scossaline tende ad alzarsi e deformarsi. 20/26

21 10. Parapasseri lato colmo Per evitare la visita nel sottotetto di piccoli animali come uccelli e roditori è consigliato montare in zona gronda e in zona colmo delle griglie, chiamate anche parapasseri. Il montaggio dei parapasseri lato colmo va eseguito simultaneamente alla posa del colmo. Le viti di cucitura fissano contemporaneamente colmo e parapasseri sulle onde delle lamiere sottostanti. Vi consigliamo di eseguire un foro col trapano prima di fissare il tutto assieme. In zone con forte vento, fissate il colmo anche con viti lunghe che si ancorano direttamente ai listoni sottostanti. 21/26

22 11. Parapasseri lato gronda Se avete previsto anche i parapasseri lato gronda piegati a "L", ricordatevi questi vanno montati prima delle lamiere. Fissateli definitivamente uno dopo l'altro giusto prima di posarci sopra la lamiera corrispondente. Se li fissate tutti uno in fila all'altro come nella foto sotto, rischiate di cumulare errori e quando poserete le lamiere avrete delle cattive soprese. Fissateli con viti per legno sull'ultimo listone, assicurandovi che quando ci appoggerete sopra le lastre essi non appoggino sulla lamiera. Le lastre devono appoggiare sui listoni e non sui parapasseri. 22/26

23 Se impiegate dei pannelli sandwich potete fissare i parapasseri lato gronda direttamente sulla lamiera microgrecata interna con l'ausilio di pop come da foto sotto. 23/26

24 Se ordinate dei parapasseri lato gronda NON piegati (consigliato) allora è meglio montarli dopo le lamiere. In funzione della vostra carpenteria, è possibile che dobbiate adattarli tagliando eventuali parti sporgenti. 24/26

25 12. Montaggio dei fermaneve I fermaneve non sono obbligatori, ma caldamente consigliati qualora lo slittamento di masse di neve dal tetto potrebbe mettere in pericolo persone, animali o rovinare oggetti. Foto sopra: esempio di un tetto senza fermaneve. Da notare la deformazione del tetto dovuta al carico squilibrato di neve. Le istruzioni di montaggio dei fermaneve si trovano in un documento separato, anch'esso scaricabile direttamente dal sito 25/26

26 13. Come camminare sul tetto Come per i tetti standard, anche per le coperture metalliche vale la regola di non camminarci sopra inutilmente. Le lastre metalliche sono generalmente molto resistenti ai carichi ripartiti uniformemente (neve, vento), mentre sono più facilmente deformabili se sottoposte a carichi puntuali come il calpestio. Evitate quindi di camminare sulle lastre, ma se dovete farlo utilizzate scarpe con suola molle e pulita. Evitate di calpestare i dossi della copertura, ma spostatevi piuttosto nelle conche. Lo strato di vernice protettiva delle coperture metalliche è molto resistente alle intemperie, ma è sensibile all abrasione meccanica. Evitate quindi di camminare sulle lastre con scarpe sporche e non appoggiateci sopra oggetti che potrebbero rovinare lo strato protettivo della copertura. 14. Pulizia dopo la posa Per evitare fenomeni indesiderati di corrosione è assolutamente necessario ripulire accuratamente tutta la copertura da eventuali residui metallici. 26/26

Montaggio dei fermaneve

Montaggio dei fermaneve Montaggio dei fermaneve 1. Introduzione I fermaneve non sono obbligatori, ma caldamente consigliati qualora lo slittamento di masse di neve dal tetto potrebbe mettere in pericolo persone, animali, rovinare

Dettagli

ISTRUZIONI PER UNA POSA CORRETTA

ISTRUZIONI PER UNA POSA CORRETTA ISTRUZIONI PER UNA POSA CORRETTA FASE 1 LA PARTENZA Pag. 3 NOTA - TAGLIO DEL PANNELLO Pag. 4 FASE 2 GIUNZIONI E FISSAGGI Pag. 5 FASE 3 POSA FILE SUCCESSIVE Pag. 6 FASE 4 COMPLETAMENTO FALDA Pag. 7 FASE

Dettagli

PANNELLI COIBENTATI PER COPERTURE E RIVESTIMENTI

PANNELLI COIBENTATI PER COPERTURE E RIVESTIMENTI PANNELLI COIBENTATI PER COPERTURE E RIVESTIMENTI IL SISTEMA CHE ASSICURA LUNGA DURATA E PERFETTO ISOLAMENTO TERMICO Pannelli coibentati Dach Pannello coibentato multistrato a cinque greche INDICATO PER

Dettagli

SCHEDA TECNICA PER IL MONTAGGIO DELLE COPERTURE LA COPERTURA TOSCANA.

SCHEDA TECNICA PER IL MONTAGGIO DELLE COPERTURE LA COPERTURA TOSCANA. SCHEDA TECNICA PER IL MONTAGGIO DELLE COPERTURE LA COPERTURA TOSCANA. La COPERTURATOSCANA, prodotta da COTTOREF, è composta da tre articoli fondamentali: tegole, coppi e colmi, oltre ad una serie di pezzi

Dettagli

DOSSIER TECNICO PANNELLI DA COPERTURA

DOSSIER TECNICO PANNELLI DA COPERTURA Denominazione RAIN RAIN è il pannello metallico autoportante grecato, destinato alle coperture inclinate con pendenza non inferiore al 7%. Il pannello esteticamente presenta la superficie esterna grecata

Dettagli

Tetto e Facciata. Ardesie ALTERNA NT ISTRUZIONI PER L APPLICAZIONE 1

Tetto e Facciata. Ardesie ALTERNA NT ISTRUZIONI PER L APPLICAZIONE 1 Tetto e Facciata Ardesie ALTERNA NT ISTRUZIONI PER L APPLICAZIONE 1 Posa a losanghe a sovrapposizione singola 1 GENERALITÀ Le presenti istruzioni per l applicazione si riferiscono specificatamente alla

Dettagli

GRAFFA CENTRALE SENZA CORNICI

GRAFFA CENTRALE SENZA CORNICI ZEBRA SOLAR - GAMMA PER IL FISSAGGIO DI PANNELLI FOTOVOLTAICI GRAFFA TERMINALE materiale intaglio lunghezza/mm Art. alluminio esagono incassato mm 086 799 9 alluminio intaglio di sicurezza LocTec (misura

Dettagli

Domek COPERTURE METALLICHE CATALOGO PRODOTTI. Domek. di Luca Nizzola Tel: 091 745 04 35 Natel: 079 289 37 12 www.domek.ch

Domek COPERTURE METALLICHE CATALOGO PRODOTTI. Domek. di Luca Nizzola Tel: 091 745 04 35 Natel: 079 289 37 12 www.domek.ch Domek COPERTURE METALLICHE CATALOGO PRODOTTI Domek di Luca Nizzola Tel: 091 745 04 35 Natel: 079 289 37 12 www.domek.ch DOMEK LE PIÙ BELLE COPERTURE METALLICHE La Domek è una ditta specializzata nella

Dettagli

ZEBRA SOLAR - GAMMA PER IL FISSAGGIO DI PANNELLI FOTOVOLTAICI GRAFFA DI ARRESTO GIUNTO A CROCE GRAFFA CENTRALE

ZEBRA SOLAR - GAMMA PER IL FISSAGGIO DI PANNELLI FOTOVOLTAICI GRAFFA DI ARRESTO GIUNTO A CROCE GRAFFA CENTRALE ZEBRA SOLAR - GAMMA PER IL FISSAGGIO DI PANNELLI FOTOVOLTAICI GRAFFA DI ARRESTO Dimensionamenti tramite Technical Software Art. 0990 90 00 evita lo scivolamento della graffa terminale in caso di montaggio

Dettagli

KIT PER L INSTALLAZIONE AD INCASSO ISTRUZIONI DI MONTAGGIO

KIT PER L INSTALLAZIONE AD INCASSO ISTRUZIONI DI MONTAGGIO KIT PER L INSTALLAZIONE AD INCASSO ISTRUZIONI DI MONTAGGIO I - 2 - Indice 1. Attrezzature necessarie al montaggio del kit incasso... 8 2. Vista delle fasi principali del montaggio... 9 3. Preparazione

Dettagli

ARCHITETTURA ECO-SOSTENIBILE EDIFICIO INDUSTRIALE NOVELLO srl MANTO DI COPERTURA

ARCHITETTURA ECO-SOSTENIBILE EDIFICIO INDUSTRIALE NOVELLO srl MANTO DI COPERTURA ARCHITETTURA ECO-SOSTENIBILE EDIFICIO INDUSTRIALE NOVELLO srl MANTO DI COPERTURA 1 Dal 1985 fonda il proprio lavoro sulla qualità Tecnocop mette a disposizione della propria clientela tutto il patrimonio

Dettagli

Tettostyr. Un tetto per tutte le stagioni. Vantaggi. Sistema Tettostyr autoportante. Sistema Tettostyr per piani di copertura esistenti

Tettostyr. Un tetto per tutte le stagioni. Vantaggi. Sistema Tettostyr autoportante. Sistema Tettostyr per piani di copertura esistenti Tettostyr Un tetto per tutte le stagioni I pannelli compositi Tettostyr, in legno e lastre isolanti termoacustiche, permettono di realizzare la copertura desiderata in modo semplice e veloce sia in ristrutturazione

Dettagli

ZEBRA SOLAR - GAMMA PER IL FISSAGGIO DI PANNELLI FOTOVOLTAICI

ZEBRA SOLAR - GAMMA PER IL FISSAGGIO DI PANNELLI FOTOVOLTAICI ZEBRA SOLAR - GAMMA PER IL FISSAGGIO DI PANNELLI FOTOVOLTAICI PROFILATO FMP in alluminio (EN AW 606 T6) per un fissaggio veloce e semplice possibilità di fissare le graffe tramite sistema click (graffe

Dettagli

Antonio Laurìa. Modalità di posa

Antonio Laurìa. Modalità di posa Antonio Laurìa Tecnologia Modalità di posa L articolo descrive le principali istruzioni per la posa a secco di un manto di copertura in laterizio distinguendo tra quelle relative ad un manto in tegole

Dettagli

Capannoni Prefabbricati

Capannoni Prefabbricati Capannoni Prefabbricati - Componenti impiegati - Attrezzature primarie - Fasi di montaggio - Alcune realizzazioni SKA spa via Agosta, 3-36066 Sandrigo (VI) - Italy - Tel. + 39 0444 659700 - Fax + 39 0444

Dettagli

Pannelli d'acciaio rivestito (plastisol, poliestere, poliuretano, PVDF ) Facili da posizionare e durevoli nel tempo.

Pannelli d'acciaio rivestito (plastisol, poliestere, poliuretano, PVDF ) Facili da posizionare e durevoli nel tempo. Accessoires standards (autres dimensions ou profils sur demande) Accessoires standards (autres dimensions ou profils sur demande) Accessoires standards (autres dimensions ou profils sur demande) Accessoires

Dettagli

UN NUOVO MATERIALE IDEALE PER I TETTI CON BANDA ADESIVA INTEGRATA PER UNA POSA RAPIDA E A TENUTA D ARIA

UN NUOVO MATERIALE IDEALE PER I TETTI CON BANDA ADESIVA INTEGRATA PER UNA POSA RAPIDA E A TENUTA D ARIA PUBLIREDAZIONALE Copertura in Legno e Alluminio Un Edificio Sostenibile nel Villaggio degli Sposi a Bergamo UN NUOVO MATERIALE IDEALE PER I TETTI CON BANDA ADESIVA INTEGRATA PER UNA POSA RAPIDA E A TENUTA

Dettagli

news Alubel NOVITÀ 2004 LA SOLUZIONE PER LE GRANDI OPERE pag. 12 Alutek sistemi: incontro con gli installatori pag. 14 Alubel 28 Cantiere di Ceggia VE

news Alubel NOVITÀ 2004 LA SOLUZIONE PER LE GRANDI OPERE pag. 12 Alutek sistemi: incontro con gli installatori pag. 14 Alubel 28 Cantiere di Ceggia VE Alubel news Alubel News Periodico trimestrale di informazioni commerciali edili Anno 10 Numero 2 - ottobre 2004 Tariffa Regime Libero: Poste Italiane s.p.a. - Spedizioni in Abbonamento Postale - 70% -

Dettagli

Voce Descrizione delle opere u.m. Quantità Prezzi

Voce Descrizione delle opere u.m. Quantità Prezzi voci di capitolato coperture in alluminio Voce delle opere u.m. Quantità Prezzi MANTO DI COPERTURA Manto di copertura realizzato con lastre grecate in lamiera di acciaio zincato e preverniciato tipo ALUBEL

Dettagli

Prefabbricati Favero Srl

Prefabbricati Favero Srl Prefabbricati Favero Srl SOLUZIONI PER L ALLEVAMENTO E PER L INDUSTRIA Industriali Tunnel Rimozione Amianto Strutture Agricole At Strutture Agricole Attrezzature Strutture Industriali Tunnel Rimozion Attrezzature

Dettagli

COIBENTATO, MONOLITICO, MODULARE PER NON RINUCIARE AL PRESTIGIO DEL COPPO SPENDENDO MOLTO MENO

COIBENTATO, MONOLITICO, MODULARE PER NON RINUCIARE AL PRESTIGIO DEL COPPO SPENDENDO MOLTO MENO L ESTETICA DEL COPPO I VANTAGGI DELLE COPERTURE METALLICHE COIBENTATO, MONOLITICO, MODULARE PER NON RINUCIARE AL PRESTIGIO DEL COPPO SPENDENDO MOLTO MENO SUPERCOPPO : armonia di forme che superano i limiti

Dettagli

ONDUVILLA, LA SCELTA PIÙ SEMPLICE ED EFFICACE PER COPERTURE LEGGERE, ELEGANTI E DURATURE

ONDUVILLA, LA SCELTA PIÙ SEMPLICE ED EFFICACE PER COPERTURE LEGGERE, ELEGANTI E DURATURE COMUNICATO STAMPA, LUGLIO 2014 ONDUVILLA, LA SCELTA PIÙ SEMPLICE ED EFFICACE PER COPERTURE LEGGERE, ELEGANTI E DURATURE ONDUVILLA è un sistema di copertura versatile e completo, che assicura elevate prestazioni

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

InterSole SE. Manuale di installazione A B C

InterSole SE. Manuale di installazione A B C Manuale di installazione InterSole SE A B C D E F G H I J K L M InterSole Ancoraggio Scossalina di chiusura Bandella di compressione Guaina di tenuta Ubiflex Squadretta di montaggio Connessione per guide

Dettagli

CHIUSURE ORIZZONTALI DI

CHIUSURE ORIZZONTALI DI CHIUSURE ORIZZONTALI DI COPERTURA INCLINATE Chiusure orizzontali di copertura discontinue - Costituite da piani inclinati (falde) La geometria dipende della pianta dell edificio e della pendenza da conferire

Dettagli

Tomasino Metalzinco s.r.l.

Tomasino Metalzinco s.r.l. Tomasino Metalzinco s.r.l. C.da Passo Barbiere z.i. 92022 Cammarata (AG) Italy Tel 0039 0922 900153 Fax 0039 0922 902597 e-mail : ufficiotecnico@metalzinco.it Web site: http://www.metalzinco.it Descrizione

Dettagli

il tecnologico sottotegola www.poron.it SISTEMI DI ISOLAMENTO TERMICO IN COPERTURA Porontek 030

il tecnologico sottotegola www.poron.it SISTEMI DI ISOLAMENTO TERMICO IN COPERTURA Porontek 030 SISTEMI DI ISOLAMENTO TERMICO IN COPERTURA DI EDVIS IL ION IZ E IA Porontek 030 il tecnologico sottotegola PANNELLO SOTTOTEGOLA per isolamento termico microventilato di coperture a falde accoppiato a lamina

Dettagli

Accessori funzionali Linea Ventilazione

Accessori funzionali Linea Ventilazione Accessori funzionali Linea Ventilazione FATTORI CARATTERISTICI Per una corretta progettazione ed esecuzione copertura occorre controllare i seguenti fattori: - la tipologia e la sovrapposizione degli elementi

Dettagli

4 La posa in opera. 4.1 Elementi di supporto. 4.1.1 Posa su pannelli isolanti presagomati. 4.1.2 Posa su listelli in legno

4 La posa in opera. 4.1 Elementi di supporto. 4.1.1 Posa su pannelli isolanti presagomati. 4.1.2 Posa su listelli in legno 4 La posa in opera La funzionalità di una copertura dipende sicuramente dalla qualità degli elementi utilizzati, ma allo stesso modo è fondamentale il modo in cui questi vengono posati. I migliori prodotti

Dettagli

Isodomus e Isodomus Classic

Isodomus e Isodomus Classic Isodomus e Isodomus Classic Ristrutturazione Cascinale in località Pienza - Siena 20 Dettaglio della copertura vedi legenda pag. 18 Il pannello Isodomus rappresenta la massima evoluzione in senso estetico

Dettagli

AnafSolar. Moving energy CATALOGO STRUTTURE. www.anafsolar.eu

AnafSolar. Moving energy CATALOGO STRUTTURE. www.anafsolar.eu AnafSolar Moving energy CATALOGO STRUTTURE www.anafsolar.eu STRUTTURA A TETTO GAMMA Descrizione Il supporto Gamma, è una tipologia di applicazione per tetti grecati. Questa tipologia di supporto, ha un

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO 2012 ISTRUZIONI DI MONTAGGIO Rev. 18.03.2012 SISTEMA BREVETTATO CAPILLARY COMB La rivoluzione delle coperture fotovoltaiche integrate Congratulazioni per aver acquistato il sistema CAPILLARY COMB. L'assoluta

Dettagli

S.U.N. Architettura Luigi Vanvitelli. CdL Archite,ura TECNOLOGIA DELL ARCHITETTURA A 2012_13 prof. S. Rinaldi. Infissi_2 INF_2

S.U.N. Architettura Luigi Vanvitelli. CdL Archite,ura TECNOLOGIA DELL ARCHITETTURA A 2012_13 prof. S. Rinaldi. Infissi_2 INF_2 Infissi_2 SERRAMENTI IN LEGNO I profili di legno sono i principali elementi che caratterizzano le parti strutturali della finestra: Telai fissi, montanti e traversi dell anta, parti complementari (profili

Dettagli

PANNELLI METALLICI COIBENTATI CON RAGGIO DI CURVATURA VARIABILE

PANNELLI METALLICI COIBENTATI CON RAGGIO DI CURVATURA VARIABILE PANNELLI METALLICI COIBENTATI CON RAGGIO DI CURVATURA VARIABILE autoportante CURVO A RAGGIO VARIABILE 2 COPERPAN è un pannello coibentato con polistirene sinterizzato (EPS); il processo di fabbricazione

Dettagli

Aelle-S 190 STH Capitolato

Aelle-S 190 STH Capitolato 77 136 190 1/5 AELLE-S 190 STH Descrizione del sistema I serramenti dovranno essere realizzati con il sistema METRA AELLE-S190STH. I profilati saranno in lega di alluminio UNI EN AW 6060 (UNI EN 573-3

Dettagli

AMBIENTE. Istruzioni di posa per professionisti

AMBIENTE. Istruzioni di posa per professionisti AMBIENTE Istruzioni di posa per professionisti Indice Travetti 4 Scelta del materiale Posa dei travetti Posa di travetti per terrazzoa senza profilo di finitura (Sit. A) Preparazione dei travetti Preparazione

Dettagli

ZEBRA SOLAR. Dott. Ing. Federico Masin

ZEBRA SOLAR. Dott. Ing. Federico Masin ZEBRA SOLAR Sistema di fissaggio per pannelli fotovoltaici Dott. Ing. Federico Masin Fissaggio su copertura Collegamenti di base ed orditure Tipologie di fissaggio Ganci per tetti Vite di congiunzione

Dettagli

SISTEMA ITALVOLTAICO Manuale Tecnico

SISTEMA ITALVOLTAICO Manuale Tecnico SISTEMA ITALVOLTAICO Manuale Tecnico ST 4.QM Rev. 1 Manuale Tecnico Italvoltaico 1 Il Sistema Italvoltaico è costituito da un pannello sandwich a 2 greche (Altezza Greche 50 mm; Larghezza Variabile da

Dettagli

VarioSole SE. Manuale di installazione

VarioSole SE. Manuale di installazione Manuale di installazione VarioSole SE Integrazione parziale Moduli con telaio Disposizione verticale Disposizione orizzontale Carico di neve zona I-IV Copertura in cemento Tegole Tegole piane Tegole in

Dettagli

CEDRAL CLICK: FISSAGGIO INVISIBILE SU UNA STRUTTURA IN LEGNO DIRETTIVE DI APPLICAZIONE

CEDRAL CLICK: FISSAGGIO INVISIBILE SU UNA STRUTTURA IN LEGNO DIRETTIVE DI APPLICAZIONE SOMMARIO SOMMARIO 1 ISTRUZIONI DI MONTAGGIO RAPIDO 2 1 Informazioni generali 4 2 Materiali di rivestimento 4 3 Campo di applicazione 4 4 Struttura portante 5 5 Modalità di fissaggio 5 6 Posa orizzontale

Dettagli

T.S.E. TOP SOLAR ENERGY

T.S.E. TOP SOLAR ENERGY 1 T.S.E. TOP SOLAR ENERGY Il sistema di copertura fotovoltaica prodotto da V-Energy rappresenta una innovazione importante nel settore edilizio delle costruzioni. Il T.S.E. infatti coniuga in un solo pacchetto

Dettagli

R I P O R T O. Parziale m² 1 540,61 maggiorazione del 5% per inclinazione della copertura * (par.ug.=1540,61*0,05) 77,03 77,03

R I P O R T O. Parziale m² 1 540,61 maggiorazione del 5% per inclinazione della copertura * (par.ug.=1540,61*0,05) 77,03 77,03 pag. 1 R I P O R T O LAVORI A CORPO Rimozioni (Cat 1) 1 Demolizione del manto di copertura, compresa la discesa o la salita a 01.A02.A80.020 terra dei materiali, lo sgombero dei detriti in cantiere, computando

Dettagli

ConSole, ConSole+ Sistema di montaggio su tetti piani per moduli fotovoltaici con cornice e laminati. From visions to solutions

ConSole, ConSole+ Sistema di montaggio su tetti piani per moduli fotovoltaici con cornice e laminati. From visions to solutions ConSole, ConSole+ Sistema di montaggio su tetti piani per moduli fotovoltaici con cornice e laminati From visions to solutions Sistemi di fissaggio alternativi per un montaggio veloce, semplice ed economico

Dettagli

FISSAGGIO SUL TETTO COLLETTORI PIANI HELIOSTAR

FISSAGGIO SUL TETTO COLLETTORI PIANI HELIOSTAR FISSAGGIO SUL TETTO COLLETTORI PIANI HELIOSTAR ISTRUZIONI DI MONTAGGIO SISTEMI SANITARI E PER ENERGIA Requisiti per il montaggio Requisiti generali Istruzioni di sicurezza Il kit per il montaggio sul tetto

Dettagli

Istruzioni di montaggio casetta AvantGarde. argento metallizzato, verde scuro, grigio scuro metallizzato

Istruzioni di montaggio casetta AvantGarde. argento metallizzato, verde scuro, grigio scuro metallizzato Avvertenza: le fasi del montaggio sotto descritte seguono esattamente quelle del manuale (di 30 pp.) che si trova nei pacchi della fornitura. Nel manuale manca ancora il testo italiano, che vi forniamo

Dettagli

RESTAURO COPERTURE. DIMENSIONI INTERVENTO (superficie complessiva 343 mq)

RESTAURO COPERTURE. DIMENSIONI INTERVENTO (superficie complessiva 343 mq) RESTAURO COPERTURE DIMENSIONI INTERVENTO (superficie complessiva 343 mq) copertura corpo in elevato copertura abside sinistra copertura abside centrale copertura abside destra copertura muro recinto 210

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO Vers. 150710 SISTEMA DI SUPPORTO FV INTEGRATO NEL TETTO GEHRTEC INTRA. Con riserva di modifiche tecniche www.gehrlicher.

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO Vers. 150710 SISTEMA DI SUPPORTO FV INTEGRATO NEL TETTO GEHRTEC INTRA. Con riserva di modifiche tecniche www.gehrlicher. ISTRUZIONI DI MONTAGGIO Vers. 150710 SISTEMA DI SUPPORTO FV INTEGRATO NEL TETTO GEHRTEC INTRA Con riserva di modifiche tecniche www.gehrlicher.com 1 1 SISTEMA INTEGRATO GEHRTEC INTRA INFORMAZIONI IMPORTANTI

Dettagli

Robert Bosch GmbH. Sgabello per bambini

Robert Bosch GmbH. Sgabello per bambini Sgabello per bambini Robusto e variopinto Sgabello per bambini I bambini vivono nel loro mondo. E questo mondo deve essere arredato con mobili davvero speciali. Come questo fantasioso sgabello. 1 Introduzione

Dettagli

EY PHOTOVOLT. Istruzioni di montaggio EY PHOTOVOLT

EY PHOTOVOLT. Istruzioni di montaggio EY PHOTOVOLT EY PHOTOVOLT Istruzioni di montaggio EY PHOTOVOLT 1 INDICE DEI CONTENUTI Generalità (PAG.2) 1- Procedura standard di installazione (PAG.6) 2 - Montaggio su orditura in tetto ventilato esistente (PAG.9)

Dettagli

Nuova energia ai tuoi progetti. accessori per il tetto

Nuova energia ai tuoi progetti. accessori per il tetto Nuova energia ai tuoi progetti accessori per il tetto accessori per ccessori il tetto per il tetto Pannello stampato in EPS con tavola in OS ma irclima è un pannello sandwich preassemblato progettato per

Dettagli

LA COPERTURA PER TUTTE LE STAGIONI

LA COPERTURA PER TUTTE LE STAGIONI LA COPERTURA PER TUTTE LE STAGIONI Alubel, azienda leader in Italia nella produzione di Sistemi per coperture e rivestimenti metallici, con una tecnologia produttiva sempre all avanguardia e un esperienza

Dettagli

IL COMIGNOLO APRIBILE ISPEZIONABILE BREVETTATO

IL COMIGNOLO APRIBILE ISPEZIONABILE BREVETTATO IL COMIGNOLO APRIBILE ISPEZIONABILE BREVETTATO SOCIO PRODOTTO DALLA : s.n.c.. 2 Profilo aziendale (pag. 4); Certificati (pag. 6); Comignoli a base quadra (pag. 8); Foto Komy (pag. 10); Foto Moderno e Ala

Dettagli

MANUALE STRUTTURE DI MONTAGGIO SU TETTO

MANUALE STRUTTURE DI MONTAGGIO SU TETTO MANUALE STRUTTURE DI MONTAGGIO SU TETTO REV 01-05/2014 INDICE 1 Premessa 1.1 Avvertenze 1.2 Norme tecniche di riferimento 1.3 Caratteristiche dei materiali 1.4 Caratteristiche tecniche dei profili maggiormente

Dettagli

2 Tetti e strutture di copertura

2 Tetti e strutture di copertura 1.8 Combinazioni di diversi sistemi costruttivi di legno In edilizia, i sistemi costruttivi di legno precedentemente descritti possono essere anche combinati l uno con l altro. Una combinazione utilizzata

Dettagli

RELAZIONE TECNICA OGGETTO: PROGETTO: 1057. timbro e firma

RELAZIONE TECNICA OGGETTO: PROGETTO: 1057. timbro e firma RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Ristrutturazione edilizia maggiore del 25% della superficie disperdente dell edificio scolastico, scuole medie, sito in Via Donizetti 9, 24020, Torre Boldone (BG). PROGETTO:

Dettagli

Memoria tecnica installazione pannelli laminati

Memoria tecnica installazione pannelli laminati Memoria tecnica installazione pannelli laminati Istruzioni di montaggio VOLTAJOINT VOLTABRI Notice de pose Kit - VOLTAJOINT 2/31 Sommario 1_ KIT ABITAZIONI INDIVIDUALI... 3 2_ NOMENCLATURA (ESCLUSI LAMIERATI

Dettagli

Dalla ricerca Onduline una proposta innovativa

Dalla ricerca Onduline una proposta innovativa Dalla ricerca Onduline una proposta innovativa Ricerca ed evoluzione tecnologica sono elementi essenziali per il Gruppo Onduline - leader mondiale nella produzione e commercializzazione di lastre fibrobituminose

Dettagli

UMBRIA TPL e MOBILITA spa INTERVENTI DI SOSTITUZIONE COPERTURA ESISTENTE IN CEMENTO E AMIANTO. SS 319 Sellanese Km 15,710 - SELLANO (PG)

UMBRIA TPL e MOBILITA spa INTERVENTI DI SOSTITUZIONE COPERTURA ESISTENTE IN CEMENTO E AMIANTO. SS 319 Sellanese Km 15,710 - SELLANO (PG) COMMITTENTE: OPERA: UMBRIA TPL e MOBILITA spa INTERVENTI DI SOSTITUZIONE COPERTURA ESISTENTE IN CEMENTO E AMIANTO LUOGO: SS 319 Sellanese Km 15,710 - SELLANO (PG) CONTENUTI DELLA RELAZIONE: RELAZIONE TECNICA

Dettagli

Sistemi Anticaduta UNI EN 795. Linea Vita per Tetti Aggraffati

Sistemi Anticaduta UNI EN 795. Linea Vita per Tetti Aggraffati Sistemi Anticaduta UNI EN 795 Linea Vita per Tetti Aggraffati KIT SA-SIANK FALZ LINE C Distanza tra gli ancoraggi terminali massimo 60 metri Distanza tra ancoraggi terminali o intermedie (campata) massimo

Dettagli

PROFILO. SCHEDA TECNICA Elaborato 3.2

PROFILO. SCHEDA TECNICA Elaborato 3.2 PROFILO Elaborato 3.2 IL CONTO ENERGIA...2 NOTE GENERALI......3 IMPIEGHI......3 SINTETICA DESCRIZIONE DEL SISTEMA...5 ILLUSTRAZIONE DEI PROFILI...6 TABELLA DEI MATERIALI.........7 ISTRUZIONI DI MONTAGGIO......8

Dettagli

SunTop III. Istruzioni per un montaggio professionale

SunTop III. Istruzioni per un montaggio professionale Montaggio sul tetto Moduli con telaio Di taglio Trasversale Zona di carico neve Tegola fiamminga Tegola piatta Ardesia Scandole bituminose Eternit ondulato Garanzia sul materiale SunTop III Istruzioni

Dettagli

ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO

ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO 00MK-MA0130-IT00 ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO Sistema Universal con staffe, per tetti inclinati con tegole/coppi Rev.02 Febbraio 2014 Indice Disposizioni generali 2 Disposizioni generali di sicurezza 3

Dettagli

PROFILO. SCHEDA TECNICA Elaborato 3.1

PROFILO. SCHEDA TECNICA Elaborato 3.1 PROFILO Elaborato 3.1 IL CONTO ENERGIA...2 NOTE GENERALI......3 IMPIEGHI......3 SINTETICA DESCRIZIONE DEL SISTEMA...5 ILLUSTRAZIONE DEI PROFILI...6 TABELLA DEI MATERIALI.........7 ISTRUZIONI DI MONTAGGIO......8

Dettagli

WÜTOP MULTITERMICO. Guida di posa. Isolante termoriflettente. Art. 0681 001 13 (Multitermico 13) Art. 0681 001 15 (Multitermico 15)

WÜTOP MULTITERMICO. Guida di posa. Isolante termoriflettente. Art. 0681 001 13 (Multitermico 13) Art. 0681 001 15 (Multitermico 15) WÜTOP MULTITERMICO Isolante termoriflettente Art. 0681 001 13 (Multitermico 13) Art. 0681 001 15 (Multitermico 15) I Guida di posa LE 5 REGOLE FONDAMENTALI PER LA POSA 1. Lasciare una camera d aria su

Dettagli

Isodomus Manuale Tecnico

Isodomus Manuale Tecnico Rev. 2011/1 Generalità manuale tecnico Scopo Il presente manuale ha lo scopo di definire le regole per una corretta esecuzione delle coperture (posa in opera) dei prodotti della ditta Isomec, in particolare

Dettagli

La corrosione metallica

La corrosione metallica La corrosione metallica La durata di una copertura metallica è condizionata dalla sua capacità di resistere alla corrosione. L'azione delle sostanze chimicamente aggressive presenti nell'atmosfera, specie

Dettagli

DISSUASORE PER VOLATILI Elemento funzionale antiimbrattamento degli edifici per. ROTOLI DA 10 mt con adesivo butilico

DISSUASORE PER VOLATILI Elemento funzionale antiimbrattamento degli edifici per. ROTOLI DA 10 mt con adesivo butilico COLMO VENTILATO ROLL-FIX ALLUM. Rosso c. sv. 390 mm ROTOLI DA 10 mt con adesivo butilico PORTALISTELLO DI COLMO O DISPLUVIO ACCIAIO ZINCATO STANDARD DA 40 mm COLMO DI VENTILAZIONE RIGIDO LAMIERA PREV.

Dettagli

{jatabs type="content" }[tab title="tetti di Copertura"] Tetti di copertura civili e industriali:

{jatabs type=content }[tab title=tetti di Copertura] Tetti di copertura civili e industriali: {jatabs type="content" }[tab title="tetti di Copertura"] Tetti di copertura civili e industriali: Effettuiamo rifacimenti e nuove coperture edili impermeabili per coperture civili e coperture per l edilizia

Dettagli

Pali di fondazione. modulo B Le fondazioni. La portata dei pali

Pali di fondazione. modulo B Le fondazioni. La portata dei pali 1 Pali di fondazione La portata dei pali Nel caso dei pali di punta soggetti a sforzi assiali, cioè realizzati in terreni incoerenti e infissi in terreno profondo compatto, il carico ammissibile P su ogni

Dettagli

UMBRIA TPL e MOBILITA spa INTERVENTI DI SOSTITUZIONE COPERTURA ESISTENTE IN CEMENTO E AMIANTO

UMBRIA TPL e MOBILITA spa INTERVENTI DI SOSTITUZIONE COPERTURA ESISTENTE IN CEMENTO E AMIANTO COMMITTENTE: OPERA: LUOGO: UMBRIA TPL e MOBILITA spa INTERVENTI DI SOSTITUZIONE COPERTURA ESISTENTE IN CEMENTO E AMIANTO LOC. CANALE- CITTA DELLA PIEVE (PG) CONTENUTI DELLA RELAZIONE: RELAZIONE TECNICA

Dettagli

L'originale rotolo con doghe a taglio termico accoppiate con membrane bituminose e packaging brevettato. REXROLL XPS

L'originale rotolo con doghe a taglio termico accoppiate con membrane bituminose e packaging brevettato. REXROLL XPS P A N N E L L A C C O P P A T REXROLL L'originale rotolo con doghe a taglio termico accoppiate con membrane bituminose e packaging brevettato. Rexroll è provvisto di cimosa laterale di sovrapposizione

Dettagli

Portoni sezionali -ISO- in pannelli sandwich coibentati

Portoni sezionali -ISO- in pannelli sandwich coibentati Portoni sezionali -ISO- in pannelli sandwich coibentati Zertifizierung Baumuster geprüft Un unico fornitore Portoni di concezione moderna - alta qualità - tecnologia ottimale - vasta gamma di colori -

Dettagli

DESCRIZIONE TECNICA PREFABBRICATI MODULARI USO SANITARIO

DESCRIZIONE TECNICA PREFABBRICATI MODULARI USO SANITARIO DESCRIZIONE TECNICA dei PREFABBRICATI MODULARI USO SANITARIO (versione in poliuretano) Informazioni generali: La seguente descrizione si riferisce ai nostri prefabbricati standard ed alla nuova dotazione

Dettagli

Ridolfi Vasco & Figlio Posa in opera Parquet & Scale LA LEVIGATURA

Ridolfi Vasco & Figlio Posa in opera Parquet & Scale LA LEVIGATURA LA LEVIGATURA La levigatura del pavimento di legno consiste nelle operazioni di spianamento e di lisciatura della superficie in modo da renderla adatta ai successivi trattamenti di finitura. Si effettua

Dettagli

coperture_metalliche_continue

coperture_metalliche_continue coperture_metalliche_continue Mela_dRain 540 L innovativo sistema di copertura Mela_dRain 540 è la copertura metallica continua Melathron. Profilata in un unico elemento pari alla lunghezza dell intera

Dettagli

Collettore piano ad alta efficienza FKA Made in Germany

Collettore piano ad alta efficienza FKA Made in Germany Collettore piano ad alta efficienza FKA Made in Germany Collettore piano ad alta efficienza FKA La centrale solare Tubo collettore attivo ed integrato per installazione modulare dell impianto Spesso strato

Dettagli

Art. SRT1000 Triangolo con inclinazione a 30 o angolazioni diverse ipot. 1000 adatto per il posizionamento di moduli in orizzontale.

Art. SRT1000 Triangolo con inclinazione a 30 o angolazioni diverse ipot. 1000 adatto per il posizionamento di moduli in orizzontale. INFOTECNICA : SIMONERUSSO@LUCIANORUSSO.IT Triangoli inclinati a 30 zincati a caldo dopo lavorazione o in alluminio. Art. SRT1000 Triangolo con inclinazione a 30 o angolazioni diverse ipot. 1000 adatto

Dettagli

Coperture e lucernari

Coperture e lucernari Coperture e lucernari www.koscon.com IT INDICE 01» Perchè il policarbonato in copertura 02» Sistemi e lastre in policarbonato 08» Tipi di coperture PERCHÉ IL POLICARBONATO IN COPERTURA? Leggerezza Facilità

Dettagli

Manuale di Posa Versione n. 01 del 14/06/2013

Manuale di Posa Versione n. 01 del 14/06/2013 Manualistica Tecnica Manuale di Posa Versione n. 01 del 14/06/2013 Pag.2 Indice Indice... 2 Introduzione e informazioni generali... 3 Guida Deformabile... 3 DESCRIZIONE... 3 MATERIALE... 3 CERTIFICATI...

Dettagli

UMBRIA TPL e MOBILITA spa INTERVENTI DI SOSTITUZIONE COPERTURA ESISTENTE IN CEMENTO E AMIANTO Z.I. VILLARODE- BASTARDO - GUALDO CATTANEO (PG)

UMBRIA TPL e MOBILITA spa INTERVENTI DI SOSTITUZIONE COPERTURA ESISTENTE IN CEMENTO E AMIANTO Z.I. VILLARODE- BASTARDO - GUALDO CATTANEO (PG) COMMITTENTE: OPERA: LUOGO: UMBRIA TPL e MOBILITA spa INTERVENTI DI SOSTITUZIONE COPERTURA ESISTENTE IN CEMENTO E AMIANTO Z.I. VILLARODE- BASTARDO - GUALDO CATTANEO (PG) CONTENUTI DELLA RELAZIONE: RELAZIONE

Dettagli

SCALE RETRATTILI LIGNA3 ALLUMIN

SCALE RETRATTILI LIGNA3 ALLUMIN SCALE RETRATTILI PER L ACCESSO AL SOFFITTO E AL TETTO Serie LIGNA3 - Retrattile in legno Serie ALLUMIN - Retrattile in lega - automatica - per pareti verticali - per tetti piani - per tetti inclinati -

Dettagli

Campi d applicazione dei sistemi di controsoffitti autoportanti Rigips

Campi d applicazione dei sistemi di controsoffitti autoportanti Rigips Sistema di controsoffitto autoportante senza requisiti antincendio Il sistema di controsoffitti autoportanti offre all esecutore un alternativa particolarmente interessante ai sistemi di controsoffitti

Dettagli

MANUALE DI POSA. Il tetto a regola d arte. Part of the MONIER GROUP

MANUALE DI POSA. Il tetto a regola d arte. Part of the MONIER GROUP MANUALE DI POSA Il tetto a regola d arte Part of the MONIER GROUP 2 pagina 1. GENERALITÀ DEL TETTO 7 1.1 Funzioni del tetto 7 1.2 Requisiti della copertura 8 1.3 Tipologie del tetto 9 1.4 Parti del tetto

Dettagli

Appoggi per l edilizia Kilcher

Appoggi per l edilizia Kilcher Appoggi per l edilizia Kilcher Deforma Limitgliss Teflon Con l installazione degli appoggi Kilcher è possibile evitare la formazione di crepe nelle costruzioni dovute a deformazioni e torsioni angolari

Dettagli

VETRATA PIEGHEVOLE S.62 Alluminio + legno (Brevetto europeo N 401.180)

VETRATA PIEGHEVOLE S.62 Alluminio + legno (Brevetto europeo N 401.180) I VETRATA PIEGHEVOLE S.62 Alluminio + legno (Brevetto europeo N 401.180) DESCRIZIONE TECNICA Le vetrate pieghevoli SUNROOM Mod. S.62-TONDA alluminio-legno sono una novità nel campo delle vetrate mobili.

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE PORTONI INDUSTRIALI A LIBRO

MANUALE DI INSTALLAZIONE PORTONI INDUSTRIALI A LIBRO Zona Industriale Taccoli, 62027 SAN SEVERINO MARCHE (MC) Tel. e Fax 0733.636253 www. Cometsrl.it e-mail: info@cometsrl.it MANUALE DI INSTALLAZIONE PORTONI INDUSTRIALI A LIBRO INDICE 1. AVVERTENZE GENERALI

Dettagli

MODULI EL60/IS KIT ISTRUZIONI DI MONTAGGIO

MODULI EL60/IS KIT ISTRUZIONI DI MONTAGGIO MODULI EL60/IS KIT ISTRUZIONI DI MONTAGGIO EL. ITAL. S.p.A. Z.I. Pianodardine 83100 Avellino ITALIA Tel. +39 0825 621 435 Fax +39 0825 621 480 SISTEMA BREVETTATO CAPILLARY COMB La rivoluzione delle coperture

Dettagli

.01 .02 .03 .01 .04 .05 CLASSIC-3 .06 .07 .08 .09

.01 .02 .03 .01 .04 .05 CLASSIC-3 .06 .07 .08 .09 MANUALE DI POSA .01.02.03.01.04 CLASSIC-3.05.06.07.08.09 .01 CLASSIC-3 APPLICAZIONE DELLE TEGOLE > LATO ANTERIORE ISTRUZIONI GENERALI L installazione delle tegole a 3 profili non è consigliata su tavolati

Dettagli

Il tetto SanMarco: Accessori in Laterizio 1. Linea di colmo 2. Il tetto che respira

Il tetto SanMarco: Accessori in Laterizio 1. Linea di colmo 2. Il tetto che respira Il tetto SanMarco: Accessori in Laterizio 1. Linea di colmo 2. Il tetto che respira Accessori Funzionali 1. Linea protezione 2. Linea ventilazione 3. Linea fissaggio 4. Linea finiture > IL TETTO SANMARCO

Dettagli

631-06 HUNNEBECK RASTO CAT 16-10-2006 12:29 Pagina 8

631-06 HUNNEBECK RASTO CAT 16-10-2006 12:29 Pagina 8 631-06 HUNNEBECK RASTO CAT 16-10-2006 12:29 Pagina 8 Le fotografie pubblicate si riferiscono a immagini istantanee di situazioni reali in cantiere che non sono da considerare come esempi di impiego. I

Dettagli

FIM LINEE VITA dalla produzione al montaggio

FIM LINEE VITA dalla produzione al montaggio FIM LINEE VITA dalla produzione al montaggio LA SOCIETA Negli ultimi anni, vista la forte incidenza di infortuni per le cadute in quota, è stato introdotto l obbligo di installare sulle coperture adeguati

Dettagli

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA Settore Assetto e Tutela del Territorio Oggetto: Attidium: l area archeologica diviene luogo di fruibilità turistica Importo dell opera 133.000,00 Importo del cofinanziamento

Dettagli

EQUATORIUM. Controtelaio per alzante e persiana scorrevole CONTROTELAI PER ESTERNI

EQUATORIUM. Controtelaio per alzante e persiana scorrevole CONTROTELAI PER ESTERNI Controtelaio per alzante e persiana scorrevole Equatorium è il controtelaio nato per ospitare il serramento Alzante Scorrevole a scomparsa più una persiana o, in alternativa, un'inferriata. E' disponibile

Dettagli

In particolar modo, nel caso di intervento sull esistente, il sistema:

In particolar modo, nel caso di intervento sull esistente, il sistema: S I S T E M I A C A P P O T T O D E S C R I Z I O N E L'isolamento a cappotto consiste nell'applicazione, sull'intera superficie esterna verticale di un edificio, di pannelli isolanti che vengono poi coperti

Dettagli

Lastre semplici e pannelli coibentati

Lastre semplici e pannelli coibentati Lastre semplici e pannelli coibentati La è una ditta specializzata nella vendita di coperture metalliche in acciaio e alluminio provenienti dai maggiori produttori europei. Con sede in Ticino, la propone

Dettagli

Istruzioni di montaggio casetta "AvantGarde"

Istruzioni di montaggio casetta AvantGarde Avvertenza: le fasi del montaggio seguono esattamente quelle del manuale che è compreso nei pacchi della fornitura. La numerazione corrisponde alla stessa sequenza del manuale quadrilingue. Nell imballaggio

Dettagli

Voliera per balcone e giardino

Voliera per balcone e giardino Voliera per balcone e giardino Spedizione nel regno animale. Voliera Zoologi grandi e piccoli potranno presto appostarsi e riscoprire il mondo dalla porta del balcone. 1 Introduzione Con questa casetta-nido

Dettagli

Dettagli per facciate ventilate

Dettagli per facciate ventilate Dettagli per facciate ventilate Prodotti e servizi del gruppo swisspor 8 6 7 8 9 0 0 6 7 8 9 0 8 6 7 8 9 0 Dettagli per facciate ventilate swisspor Dettagli Facciata ventilata con oppure Premium oppure

Dettagli

Cappotto interno con isolante termoriflettente Over-foil

Cappotto interno con isolante termoriflettente Over-foil Soluzione 1 - detrazione fiscale 65% in soli 7 cm Spessore totale controparete finita: 7 cm Isolante termoriflettente: Over-foil Multistrato 19 Parete esterna esistente Listelli in legno (o struttura metallica

Dettagli

IL FUTURO è a 0,023 W/mK

IL FUTURO è a 0,023 W/mK NOVITA IL FUTURO è a 0,023 W/mK LISTELLO RINFORZATO / SCHIUMA POLYISO / PIU MANEGGEVOLE CARATTERISTICHE PRINCIPALI LISTELLO RINFORZATO SCHIUMA POLYISO MANEGGEVOLEZZA GARANZIA SUPPORTO IN ALLUMINIO RISPARMIO

Dettagli