La sostenibilità economica degli interventi di sanità pubblica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La sostenibilità economica degli interventi di sanità pubblica"

Transcript

1 Seminario di Studio Progetto interregionale Prevenzione/tutela delle malattie croniche. Coordinamento, qualità, risorse nella gestione del diabete e della BPCO Lignano Sabbiadoro, 23 marzo 2012 La sostenibilità economica degli interventi di sanità pubblica Vincenzo Rebba DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E AZIENDALI "MARCO FANNO" UNIVERSITA DI PADOVA AIES ASSOCIAZIONE ITALIANA DI ECONOMIA SANITARIA

2 Indice Premessa 1. Dinamiche demografiche ed epidemiologiche ed evoluzione della spesa sanitaria 2. Prospettive evolutive del SSN italiano 3. Interventi per la sostenibilità della sanità pubblica Conclusioni Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica 1

3 Premessa Cosa si intende per sostenibilità - 1 n Esistono due diversi concetti di sostenibilità della spesa sanitaria (Thomson et al., 2009; OECD, 2010a): Ø Ø la sostenibilità economica fa riferimento alla spesa sanitaria rispetto al prodotto interno lordo (PIL); si ha quando il valore prodotto dalla spesa sanitaria supera i costi sociali della spesa stessa: in tal caso la crescita della spesa è giustificata in termini di benessere collettivo. la sostenibilità finanziaria (o fiscale) è legata alla considerazione del finanziamento pubblico della spesa sanitaria: anche se la spesa fosse economicamente sostenibile, le entrate pubbliche richieste per coprirla potrebbero essere insufficienti. Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica 2

4 Premessa Cosa si intende per sostenibilità - 2 n Quando un sistema sanitario non è sostenibile fiscalmente sono tre le alternative per arrivare a risolvere il problema: Ø Ø Ø aumentare le entrate fino a coprire la spesa pubblica per garantire i LEA (difficile politicamente); abbassare la spesa pubblica riducendo i LEA (de-listing, compartecipazioni, maggiore ricorso a finanziamenti privati) (pericoloso per la tenuta dei valori fondanti del SSN) aumentare le capacità del sistema sanitario di convertire le risorse in valore (cioè la sua sostenibilità economica). n La sfida di lungo periodo riguarda quindi la sostenibilità economica della sanità pubblica e cioè garantire la costo-efficacia della spesa sanitaria e socio-sanitaria. n Sotto questo profilo, aumentare il valore della spesa attraverso un miglioramento di efficacia, appropriatezza, qualità e accessibilità delle cure, aumenta la sostenibilità economica della sanità pubblica al pari della riduzione degli sprechi e dell aumento dell efficienza dei servizi. Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica 3

5 1. Dinamiche demografiche ed epidemiologiche ed evoluzione della spesa sanitaria Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica 4

6 Transizione demografica nei Paesi OCSE Variazioni previste dell Indice di Dipendenza degli anziani* 90% 80% 70% 60% 50% 40% 30% 20% 10% 0% 2000, 2025 e % 61% 64% 64% 54% 54% 51% 51% 50% 45% 45% 47% 47% 47% 38% 40% 40% 40% 40% 36% 34% 29% 31% 35% 37% 40% 36% 34% 35% 39% 34% 31% 32% 32% 32% 24% 27% 25% 26% 27% 22% 23% 22% 19% 20% 22% 23% 24% 24% 27% 25% 25% 20% 17% 16% 18% 76% Japan Spain Italy Portugal Germany Poland Austria Slovakia Czech. Rep. Hungary Belgium France Netherlands Finland Ireland Denmark Sweden UK USA * Ratio of population aged 65 and over to population aged Fonte: UN Population Division (2009) constant fertility variant Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica 5

7 Aumento delle patologie cronico-degenerative a causa di invecchiamento e fattori comportamentali L aumento della speranza di vita insieme con la modifica degli stili di vita (indotta dalla globalizzazione) portano con sé un aumento della prevalenza delle malattie cronico-degenerative (non-communicable diseases, NCDs: malattie cardiovascolari, diabete, BPCO, alcune patologie neoplastiche, osteoporosi, osteoartrosi) e delle demenze con una sostanziale modifica dei bisogni socio-sanitari. La modifica degli stili di vita ha un impatto rilevante sulla diffusione delle malattie NCDs: anche se è sempre incerto il confine tra disgrazie piovute dal cielo e guai creati con le proprie mani, vi è diffuso consenso sui fattori di rischio sanitario (e di spesa) legati a comportamenti individuali. Questo fenomeno riguarda soprattutto paesi in via di sviluppo, paesi emergenti o in fase di rapida crescita (Cina, India, Brasile). Ma la tabella seguente mostra che anche i Paesi OCSE ne sono interessati. Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica 6

8 Primi 10 fattori di rischio nei paesi industrializzati (espressi come % sul totale dei Disability Adjusted Life Years) % su Fattore di rischio DALYs totali Consumo di tabacco 12,2 Pressione arteriosa 10,9 Consumo di alcool 9,2 Livello di colesterolo 7,6 Obesità/Sovrappeso 7,4 Dieta con poca frutta e verdura 3,9 Inattività fisica 3,3 Consumo di droghe 1,8 Sesso insicuro 0,8 Carenza di ferro 0,7 Fonte: Cappelen e Norheim (2005), adattato da WHO (2002) Una tabella del genere va usata con cautela. In molti casi (es: pressione arteriosa, obesità) è difficile separare con sicurezza il dato genetico e sociale da quello attribuibile alla responsabilità individuale. Pur con tutte le cautele, è acclarato che, soprattutto nei paesi più industrializzati, la responsabilità individuale in tema di salute e di conseguente spesa sanitaria, svolge un ruolo importante e crescente. Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica 7

9 Dinamica della spesa sanitaria totale come % del PIL nei Paesi OCSE ,00 14,00 12,00 THS countries SIS countries Switzerland US Italy % GDP 10,00 8,00 6,00 4,00 2, Fonte: OECD, 2009 years Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica 8

10 Dinamica della quota % della spesa pubblica sulla sanitaria totale nei Paesi OCSE ,00 70,00 Pub. exp. as % TEH 60,00 50,00 40,00 THS countries SIS countries Sw itzerland US Italy 30,00 20, Fonte: OECD, 2009 years Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica 9

11 Spesa sanitaria pubblica e privata - Paesi OCSE Fonte: OECD Health Data, 2011 Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica 10

12 Spesa sanitaria pubblica e privata - Paesi OCSE Fonte: OECD Health Data, 2011 Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica 11

13 La crescita della spesa sanitaria nei Paesi OCSE n Negli ultimi 30 anni, nei Paesi dell OCSE la spesa sanitaria è cresciuta più rapidamente del PIL. Nella UE-15 la sua quota sul PIL è cresciuta di circa il 29% tra 1980 e 2007 (Pammolli et al., 2011). n La spesa sanitaria totale tende a crescere a tassi superiori rispetto a quelli dell economia nel suo complesso. Ciò preoccupa i policymaker e provoca allarmismi sulla sostenibilità economico-finanziaria dei sistemi sanitari soprattutto dove è elevata la quota di finanziamento pubblico. n La crisi del Welfare State e gli sforzi tendenti a contenere la spesa pubblica, soprattutto tra fine anni 80 del Novecento e inizio del nuovo secolo, non hanno tuttavia comportato (se non temporaneamente) un proporzionale sacrificio delle risorse destinate alla sanità pubblica, che ha aumentato la sua incidenza in rapporto alla spesa pubblica complessiva almeno fino al n Malgrado la diffusa preoccupazione per la crescita della spesa sanitaria, il dibattito relativo alle motivazioni di tale fenomeno e agli interventi necessari per fronteggiarlo non è particolarmente sviluppato. Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica 12

14 Impatto dei trend demografici ed epidemiologici sulla spesa sanitaria n Tutti gli analisti concordano sul fatto che i trend demografici ed epidemiologici in atto accentueranno la domanda di assistenza socio-sanitaria, e soprattutto di Long-term care (LTC). n Ma quale sara il probabile impatto dell invecchiamento e della maggiore incidenza delle malattie cronico-degenerative sulla spesa socio-sanitaria nel lungo periodo? n Gli attuali sistemi pubblici di assistenza sanitaria e sociale (alcuni già interessati da interventi strutturali volti a controllare la spesa) saranno sostenibili in futuro? n Come si potrà garantire la sostenibilità del SSN italiano? Con quali strumenti? n Le analisi piu recenti, pur avendo portato apprezzabili avanzamenti sul piano metodologico, non sembrano offrire risposte definitive. Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica 13

15 !"#"$%&'%()*+'","-%../0112" Invecchiamento e spesa sanitaria 1!"#$%&'()'*&+,-./0+%&'&12&34"-$%&5'67'+#&'2%89",&'' (Spesa sanitaria per classi di età) 25 Average expenditure per head expressed as a share of GDP per capita (%) Belgium Denmark Germany Spain France Italy Netherlands Austria Finland Sweden United Kingdom Greece Ireland Portugal! Fonte: Westerhout and Pellikaan, 2005!"#$%&':)';83#/-&%<'0+%&'&12&34"-$%&5'67'+#&'2%89",&'' Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica ta

16 Invecchiamento e spesa sanitaria - 2 n L osservazione di una forte relazione positiva tra eta e consumi sanitari potrebbe indurre a ritenere che l invecchiamento della popolazione rappresenti di per sé un importante fattore di crescita della spesa nel lungo periodo. n Molti studi hanno però evidenziato come i costi sanitari siano molto piu elevati in prossimita della morte a prescindere dall eta (death-related costs): la forte relazione positiva osservata tra eta e spesa sanitaria è determinata in misura rilevante dal fatto che al crescere dell eta aumenta anche il tasso di mortalita (Zweifel et al., 1999). n Gli studi basati su modelli econometrici confermano che la prossimità al decesso è un fattore determinante della spesa sanitaria, soprattutto per le classi di età sopra i 65 anni, mentre l età di per se risulta poco importante (Gray, 2005; Westerhout and Pellikaan, 2005). Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica 15

17 !"#$%&'()*"+,-%./"0'#+,'12" 3000 Invecchiamento e spesa sanitaria 3 (I death-related costs ) Monthly Health Care Expenditures (1998$) Age (Years)!"#$%&'()*"+,-%./"0'#%'(+,'12'3-2" 8000 Fonte: Stearns and Norton (2004) Monthly Health Care Expenditures (1998$) Time to Death (Calendar Months) Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica 16

18 Invecchiamento e spesa sanitaria 4 Profili previsti al 2050 della spesa sanitaria pro-capite per età Graph 4-1 Illustration of the different scenarios for future morbidity/disability an considerando Healthy Ageing e Compression of Morbidity longevity using age profiles on health care costs (stime EPC per UE-25) Average expenditure per head expressed in euros Year 2004 (Unchanged) = Year 2050 (Pure Demographic Scenario) Year 2050 (Constant Health Scenario) Year 2050 (Improved Health Scenario) Source: DG ECFIN Fonte: European Commission, 2006 A death-related costs scenario Vincenzo (III) Rebba - links Sostenibilità health sanità pubblica care spending to years of 17 remaining lif There is strong evidence that a large share of total spending on health care during

19 I costi di patologie cronico-degenerative e demenze Il metodo Cost of Illness Da circa un decennio sono state sviluppate analisi dei costi per la collettività associati a NCDs e demenze (soprattutto malattia di Alzheimer). Una valutazione completa richiederebbe la considerazione di tre categorie di costi determinati dalla malattia e dalle sue complicazioni: 1. costi diretti: costi pubblici e privati direttamente sostenuti per l acquisto di beni e servizi socio-sanitari (farmaci, prestazioni diagnostiche e specialistiche, assistenza ospedaliera, assistenza domiciliare, servizi Ltc, ecc.); vi rientrano anche i costi non sanitari di assistenza informale di familiari e volontari. 2. costi indiretti: perdita di reddito/produttività per il malato e i suoi care-giver informali e per la collettività (perdita di PIL derivante da mortalità, morbilità e disabilità); da considerare anche i costi sanitari addizionali dovuti a stress e burn-out del care-giver (nel caso delle demenze). 3. costi intangibili: costi che si esprimono in termini di sofferenza fisica e psicologica del malato e del care-giver. Le tre categorie di costo possono essere considerate (in termini di costi evitati ) anche per stimare i benefici potenziali dei programmi di riduzione dell incidenza di NCDs e degli interventi di rallentamento della progressione delle demenze. In genere si considerano 1 e 2 mentre 3 sono spesso trascurati essendo di difficile misurazione e impossibili da monetizzare (talora si misurano in termini di QoL). Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica 18

20 I costi delle patologie cronico-degenerative Diabete/1 n Un numero considerevole di studi sui costi delle NCDs si è concentrato sul Diabete. Alcuni esempi: Ø Studio CODE-2 (Cost of Diabetes in Europe-Type II Study) che durante il 1998 ha coinvolto 8 paesi, fra cui l'italia, arruolando piu di pazienti (Lucioni et al., 2000; Massi-Benedetti, 2002; Jonsson, 2002; Zaniolo, 2009). Ø Progetto del Consorzio Interuniversitario Cineca condotto attraverso l'osservatorio ARNO, che ha raccolto e analizzato tra 1996 e 2010 i dati sul consumo di risorse sanitarie relativo a 9,3 milioni di abitanti in 28 ASL di 7 Regioni italiane (Zaniolo, 2009; Marchesini Reggiani et al., 2011). Ø Studio sul costo dei pazienti diabetici residenti a Torino, identificati mediante il Registro regionale del diabete e gli archivi delle dimissioni e prescrizioni ospedalieri (n=33.792) e confrontati con utenti non diabetici. (Bruno et al., 2011) Ø Ricerca dell Economist Health Unit per valutare il Cost of Illness del Diabete in 5 paesi: India, Cina, USA, Regno Unito e Danimarca (Economist Intelligence Unit, 2007). Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica 19

21 I costi delle patologie cronico-degenerative Diabete/2 n Studio CODE-2 Il costo medio annuo per paziente con diabete di tipo 2 è risultato compreso fra i 1305 (Spagna) e 3576 (Germania). L'Italia si colloca in posizione intermedia con 2991 (per il 95% costi diretti); il costo medio annuo del paziente diabetico senza complicanze è di 1505, mentre la presenza di complicanze microvascolari o macrovascolari ha provocato un aumento del 70% (2563) e del 100% (3148) rispettivamente. Il diabete di tipo 2 interesserebbe il 3% della popolazione italiana generando una spesa sanitaria annua di oltre 5 miliardi di euro (il 6,65% della spesa sanitaria totale nel 1998). Il 60% del costo medio annuo diretto per paziente è determinato dai ricoveri; la spesa ambulatoriale e farmaceutica si sono suddivise, in ugual misura, la restante parte dei costi. La spesa farmaceutica è attribuibile per il 10% ai farmaci antidiabetici orali e per un altro 10% all'insulina, mentre il 34% è assorbito per l'acquisizione di farmaci cardiovascolari. n Osservatorio ARNO L'analisi mostra una prevalenza del 5% al 2008 e un costo medio diretto annuo per paziente pari a 2670 (4500 se trattato con insulina). Le spese ospedaliere pesano per il 48% e i farmaci per il 40% (8% i soli farmaci specifici) del costo medio diretto complessivo. In media un paziente diabetico costa il 50 % in piu rispetto a un paziente non diabetico (2670 vs 1782 ). La spesa stimata per il SSN è di circa 8 miliardi (7,5% circa della spesa totale del SSN). Considerando i dati 2006, i farmaci prescritti ai pazienti diabetici costituivano il 16% circa del totale della spesa farmaceutica pubblica nazionale. Di questi, i farmaci specifici per la cura del diabete rappresentavano il 3% della spesa farmaceutica nazionale. In media un paziente diabetico di tipo 2 era costato il 40 % in piu rispetto a un paziente non diabetico (2337 Vincenzo vs 1682 Rebba ); - Sostenibilità nel caso sanità del pubblica diabete di tipo 1 l'aumento 20 è del 200 % (5042 vs 1682).

22 I costi delle patologie cronico-degenerative Diabete/3 n Studio sul costo dei pazienti diabetici residenti a Torino I costi diretti stimati per persona/anno ammontano a 3661 nel caso dei diabetici e a 896 nei non diabetici, determinando un rapporto di costo pari a 4,1. Il diabete da solo ha rappresentato l'11,4% delle spese totali per cure sanitarie. I costi sono stati attribuiti a ospedalizzazioni (57,2%), farmaci (25,6%), assistenza ai pazienti non ospedalizzati (11,9%), beni di consumo (4,4%) e cure d'emergenza (0,9%). I costi stimati aumentavano da 2671 nelle persone diabetiche di eta <45 anni a 3724 in quelli con eta >74 anni (corrispondenti a 2/3 dell'intera coorte dei soggetti diabetici); le cifre corrispondenti per le persone non diabetiche erano 372 e In tutte le categorie di spesa i rapporti di costo di diabetici vs non diabetici sono state piu alte nelle persone <45 anni, sia nel diabete di tipo 1 sia in quello di tipo 2 trattato con insulina. Ricerca dell Economist Health Unit Costi totali annui per paziente diabetico in $ (e incidenza % sul PIL) nel 2007: Cina 516 (0,6%); India 563 (2,1%); Danimarca 8324 (0,6%); UK 4794 (0,4%); USA 9201 (1,2%) (per la Cina comprendono solo costi indiretti) Costi annui diretti per paziente diabetico in $ (e incidenza % sulla spesa sanitaria totale) nel 2007: India 256 (4,5%); Danimarca 2776 (2,5%) ; UK 3316 (3,5%); USA 7038 (6%). I costi indiretti sono stimati impegnare una cifra pari ad una frazione importante del PIL: 1,9% per l India; 0,4% per Danimarca; 0,1% per UK; 0,3% per USA. Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica 21

23 I costi delle patologie cronico-degenerative Costi sanitari malattie cardiovascolari (UE 27, 2006) -1 Table 12.1 Health care costs of CVD, by country, 2006, EU Primary Outpatient Accident and Inpatient Medications Total health Cost Percentage of care care Emergency care care costs per capita total health care expenditure (thousands) (thousands) (thousands) (thousands) (thousands) (thousands) % Austria 109,234 96,853 17, , ,837 1,632, Belgium 156,909 60,976 63,622 1,000, ,646 2,030, Bulgaria 32,042 32,051 5, ,270 71, , Cyprus 4,321 6,608 3,182 10,559 20,727 45, Czech Republic 29, ,145 70, , ,851 1,097, Denmark 55,495 63,335 13, , , , Estonia 8,219 21,365 1,526 41,371 31, , Finland 24,626 26,839 9, , ,318 1,246, France 1,146, , ,123 6,513,404 4,207,406 13,003, Germany 5,418,746 2,276,990 1,300,678 17,777,334 7,256,111 34,029, Greece 27,645 25,735 67, , ,169 1,921, Hungary 48,213 73,963 6, , , , Ireland 70,264 40,178 21, , , , Italy 1,081, ,548 98,093 7,022,524 5,266,000 13,790, Latvia 5,694 9,793 2,242 57,460 33, , Lithuania 19,057 13,612 2,263 94,984 71, , Luxembourg 4,795 5,294 3,073 69,797 32, , Malta ,629 21,757 29, Netherlands 176, ,340 78,017 3,052, ,666 4,424, Poland 243, ,862 18,353 1,086,026 1,147,205 2,830, Portugal 173,348 82, , , ,087 1,599, Romania 24, ,071 9, , , , Slovakia 42,314 59,617 3, , , , Slovenia 12,441 12,195 6,579 65,130 85, , Spain 439, , ,513 1,849,545 2,566,623 5,694, Sweden 167, ,558 94,566 1,661, ,923 2,784, United Kingdom 1,098, ,487 88,760 13,635,293 3,698,222 18,911, EU 10,621,552 6,371,208 2,642,166 59,095,613 30,958, ,689, CHDs pesano per 22%; Stroke pesa per 17% Fonte: Allender et al., 2008 Notes: For details of methods and sources used, see Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica 22

24 I costi delle patologie cronico-degenerative Costi non sanitari malattie cardiovascolari (UE 27, 2006) -2 Table 12.4 Non health care costs of CVD, CHD and CVD CHD Fonte: Allender et al., 2008 Production losses Production losses Informal care Production losse due to mortality due to morbidity due to mortalit (thousands) (thousands) (thousands) (thousands Austria 408,638 89, , ,43 Belgium 665, , , ,71 Bulgaria 116,429 15,706 53,919 35,87 Cyprus 33,620 6,273 18,492 20,53 Czech Republic 327, , , ,46 Denmark 562, , , ,80 Estonia 59,633 11,062 17,571 26,40 Finland 471,780 84, , ,81 France 2,230, ,705 6,449, ,20 Germany 7,004,914 2,207,745 10,823,637 3,141,82 Greece 606,303 62, , ,76 Hungary 487,247 86, , ,15 Ireland 291, ,285 80, ,99 Italy 2,529,652 1,440,096 4,095, ,40 Latvia 102,155 8,864 83,757 44,51 Lithuania 135,380 17,983 99,263 68,36 Luxembourg 32,459 13,171 37,939 12,33 Malta 8,345 2,282 7,006 5,98 Netherlands 1,075, ,197 1,596, ,96 Poland 815, , , ,37 Portugal 258,809 90, , ,38 Romania 503,157 43, , ,59 Slovakia 137,670 73, ,188 59,11 Slovenia 62,718 17,532 88,139 23,00 Spain 1,631,030 1,147,138 1,168, ,70 Sweden 558, ,349 1,138, ,85 United Kingdom 5,811,286 5,050,674 10,580,037 3,229,54 EU 26,928,328 13,943,824 41,899,961 12,301,15 Notes: For details of methods and sources used, see Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica 23

25 I costi delle patologie cronico-degenerative Costi totali Malattie cardiovascolari (UE 27, 2006) -3 Table 12.5 Total cost of CVD, CHD and stroke, 2006, EU CVD CHD Stroke ( millions) % of total million % of total million % of total Direct health care costs 109, , , Productivity loss due to mortality 26, , , Productivity loss due to morbidity 13, , , Informal care costs 41, , , Total 192, , , Notes: Costo For details medio of methods and totale sources used, see annuo pro capite: 391 (dai 60 della Bulgaria agli oltre 600 di Germania e UK). Costo medio totale annuo Italia: 372 (63% costi sanitari; 11,5% perdite di produttività per mortalità; 6,5% perdite di produttività per morbilità; 19% costi assistenza informale). Fonte: Allender et al., 2008 Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica 24

26 TABLE 2 I costi delle patologie cronico-degenerative BPCO - 1 Comparison of the costs published on chronic obstructive pulmonary disease in different countries First author [ref.] Country Focus Costs Cost?patient -1?yr -1 Global cost?yr -1 MORERA [52] [1992] Spain Top-down Direct and indirect J959 Direct J319 million Indirect J541 million HILLEMAN [57] [2000] USA Bottom-up Direct Stage I US$1681 Stage II US$5037 Stage III US$10812 JACOBSON [59] [2000] Sweden Top-down Direct and indirect Direct J109 million Indirect J541 million WILSON [60] [2000] USA. Top-down Direct Emphysema US$1341 US$14500 million Chronic bronchitis US$816 RUTTEN VAN MÖLKEN [56] [1999] The Netherlands Top-down Direct US$876 DAL NEGRO [61] [2002] Italy Bottom-up Direct Stage I J151 Stage II J3001 Stage III J3912 JANSSON [54] [2002] Sweden Bottom-up Direct and indirect US$1284 US$871 MIRAVITLLES [55] [2003] Spain Bottom-up Direct Stage I J1185 J427 million Stage II J1640 Stage III J2333 MASA [58] [2004] Spain Bottom-up Direct J909.5 J238.8 million Cross-sectional control Fonte: group, Chapman with mostet ofal., the Eur costsrespir being due J, to diseases related to smoking. Respiratory system disorders were the principal discharge diagnosis, but cases with COPD had a mean cost of 3,163 SEK (J343.8), ranging from J13 for those managed by the patient at home and J2,375 for those that required an emergency visit or admission [67]. Therefore, costs higher proportion of discharge diagnoses than controls in almost every major diagnosis category. Admissions Vincenzo Rebba for - Sostenibilità sanità pubblica 25 cardiovascular diseases, the leading discharge diagnosis category in controls, were almost twice as common among

27 !"#$%&'()*+&+),&-./'.&+0&12,2''02&0*&3'2,02& *),&4)(0.+.& && I costi delle patologie cronico-degenerative BPCO- 2 Stime per l Italia!"##&$% '&( )&( *&( *((*$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$*((+!"#$%&'()$*+,$&-$"#+.)/"#01$2(34$54&6-$!167$ 8998:$;<=>7$>?<!"#$%&'()$*+,+$&-$"#+7 Fonte: De Marco et al., Progetto Libra Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica!"#$%%"&'()*++(",-.'/"0" : ;$ 26

28 I principali fattori di incremento della spesa sanitaria Dal lato della domanda Salute come bene superiore a livello macro (al crescere del livello di reddito pro-capite, una quota crescente di PIL viene allocata alla sanità per l assistenza e l adozione di tecnologie innovative) Dal lato dell offerta Malattia di costo di Baumol (la produttività cresce relativamente meno nel settore socio-sanitario e ciò determina una crescita dei prezzi più forte del tasso generale di inflazione) Nuova concezione della salute nella società (aumentano aspettative e medical claims ; cresce la domanda di beni e servizi in cui la componente di benessere è prevalente: farmaci di conforto, fitness, cure estetiche, ecc.) Medicina Difensiva (prescrizione di esami diagnostici o di terapie principalmente per minimizzare il rischio di responsabilità medico legali rispetto alle cure mediche prestate) Invecchiamento della popolazione (difficile sostenibilità per riduzione della quota di popolazione in età lavorativa che finanzia la sanità pubblica) Maggiore prevalenza delle patologie cronico-degenerative, delle demenze e della non autosufficienza (aumento della spesa al netto dei death related costs e malgrado healthy ageing, soprattutto nella componente LTC; importanza dei fattori comportamentali) Aumento della domanda di assistenza formale determinata dalla maggiore partecipazione femminile al mercato del lavoro (aumento soprattutto della componente LTC) Innovazione tecnologica nel settore biomedico (aumenta la qualità ma non riduce i costi; forte dilatazione delle possibilita di efficace e tempestivo intervento curativo, anche per gli anziani; sindrome di Sisifo della medicina: Zweifel et al., 2005) Non vi sono evidenze definitive sull impatto delle caratteristiche istituzionali dei sistemi sanitari sulla spesa sanitaria (anche se i sistemi integrati, quali il SSN, sembrerebbero più efficaci nel controllare la spesa; Muraro e Rebba, 2008) Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica 27

29 Previsioni dell aumento della spesa pubblica sanitaria per i Paesi della UE-27 (previsioni al 2060) Table 11 - Public spending on health care* under alternative assumptions, % of GDP Level 2007 (% GDP) Pure demographic scenario High life expectancy Constant Health Death-related cost Change (% point of GDP) Technology scenario AWG reference scenario BE BG CZ DK DE EE IE EL ES FR IT CY LV LT LU HU MT NL AT PL PT RO SI SK FI SE UK EU Fonte: European Commission - EU EPC- Ageing Report (2009) * Compared to the definition of public expenditure on health used in the first part of this chapter, the variable public spending on health care used here is that used Vincenzo the EPC/EC Rebba - Sostenibilità 2009 Ageing sanità pubblica Report and projections exercise 28 and is more restricted version of public expenditure on health for it excludes items such as HC.3 (Expenditure on long-term nursing care), and HC.9 (Expenditure on services not allocated by function). Note: some of the values for 2007 are projected values as they were not available at the time the projections exercise

30 Graph 72 Range of results from different sce comparison between EU15 and Previsioni dell aumento della EU15 spesa pubblica sanitaria per i Paesi della UE-15 (previsioni al 2060) %of GDP % of G Pure demographic scenario Constant health scenario Death-related costs scenario Income elasticity scenario Labour intensity scenario AWG reference scenario Pu De La Co Fonte: European Commission - EU EPC- Ageing Report (2009) Source: Commission services, EPC. Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica 29

31 Previsioni dell aumento della spesa pubblica per LTC per i Paesi della UE-27 (previsioni al 2060) Graph 74 Projected expenditure according to the different scenarios, EU27, % of GDP 3,5 3,0 2,5 2,0 1,5 1, Pure demographic Fast grow th Per capita Shift to formal care in institutions AWG reference Constant disability Slow grow th Shift to formal care at home Shift to formal care mix Source: Commission Fonte: services, European EPC. Commission - EU EPC- Ageing Report (2009) Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica 30

32 2. Prospettive evolutive del SSN italiano Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica 31

33 Il finanziamento dei LEA nel SSN n Il nostro SSN è un sistema decentrato di Servizi Sanitari Regionali caratterizzati da grandi differenze nella capacità di finanziamento e nei modelli di governo e gestione Stato 81% 56% 61,5% - IVA e accise - 41% 48% - Contributi sociali 50% Altri tributi (incl. Compartecipazioni RSS e PA) - Altre entrate (incluso FSN dal 2001) 31% 13% 13% - 2% 0,5% Regioni 1% 38% 33% - IRAP e add. IRPEF - 38% 33% ASL, AO 2% 1% 3,1% - Ticket e altre entrate proprie 2% 1% 3,1% Deficit 16% 5% 2,4% TOTALE 100% 100% 100% Vincenzo Rebba - Sostenibilità sanità pubblica 32

DOVE STA ANDANDO IL TITOLO SSN?

DOVE STA ANDANDO IL TITOLO SSN? DOVE STA ANDANDO IL TITOLO SSN? Evidenze dal Eventuale Rapporto OASI sottotitolo 2013 Prof. Francesco Nome Cognome Longo Università Carica istituzionale Bocconi Milano, 20.01.2014 I principali trend evolutivi

Dettagli

ALLEGATI GRAFICI E TABELLARI

ALLEGATI GRAFICI E TABELLARI ALLEGATI GRAFICI E TABELLARI I dati sono aggiornati a settembre 2014. 50 miliardi di euro 130 Le previsioni di spesa sanitaria pubblica 125 120 DEF NA DEF DEF 2012 NA DEF 2012 115 NA DEF 2013 Def 2014

Dettagli

IL FUTURO DELLA RETE LA DOMANDA DI INTERNET LE RETI E LE INIZIATIVE PUBBLICHE PER LA BANDA LARGA KEY FIGURES. Roma, 20 aprile 2010

IL FUTURO DELLA RETE LA DOMANDA DI INTERNET LE RETI E LE INIZIATIVE PUBBLICHE PER LA BANDA LARGA KEY FIGURES. Roma, 20 aprile 2010 OSSERVATORIO SULLA DIFFUSIONE DELLE RETI TELEMATICHE E DEI SERVIZI ON LINE IL FUTURO DELLA RETE LA DOMANDA DI INTERNET LE RETI E LE INIZIATIVE PUBBLICHE PER LA BANDA LARGA KEY FIGURES Roma, 20 aprile 2010

Dettagli

IX Rapporto Sanità Università di Roma Tor Vergata Crisi economica e Sanità: come cambiare le politiche pubbliche TAVOLE PRINCIPALI

IX Rapporto Sanità Università di Roma Tor Vergata Crisi economica e Sanità: come cambiare le politiche pubbliche TAVOLE PRINCIPALI IX Rapporto Sanità Università di Roma Tor Vergata Crisi economica e Sanità: come cambiare le politiche pubbliche TAVOLE PRINCIPALI 1. Gap PIL pro-capite Italia vs. altri Paesi europei Valori %, anni 2000-2012

Dettagli

Osservatorio Arno diabete

Osservatorio Arno diabete Osservatorio Arno diabete Osservatorio ARNO Diabete Perché un focus sul diabete? Diabete condizione ad alta prevalenza ed in forte aumento Diabete condizione che assorbe una quantità elevata di risorse

Dettagli

Dexia Crediop SpA. Italian Subsovereign Debt and Debt Management Perspectives. FABIO VITTORINI Responsabile delle Politiche Commerciali

Dexia Crediop SpA. Italian Subsovereign Debt and Debt Management Perspectives. FABIO VITTORINI Responsabile delle Politiche Commerciali Dexia Crediop SpA Italian Subsovereign Debt and Debt Management Perspectives FABIO VITTORINI Responsabile delle Politiche Commerciali 11 91 316 municipalities in the EU in 2008 80% of municipalities in

Dettagli

LA SOSTENIBILITA DEL SISTEMA SANITARIO ITALIANO

LA SOSTENIBILITA DEL SISTEMA SANITARIO ITALIANO LA SOSTENIBILITA DEL SISTEMA SANITARIO ITALIANO Intervento del Direttore Generale Marcella Panucci SPESA PUBBLICA, PRIVATA E FINANZIAMENTO DEL SSN (Ministero della Salute e Istat, 2011) Valori assoluti

Dettagli

LA SOSTENIBILITÀ DEI SISTEMI SANITARI REGIONALI

LA SOSTENIBILITÀ DEI SISTEMI SANITARI REGIONALI LA SOSTENIBILITÀ DEI SISTEMI SANITARI REGIONALI Il ruolo dei farmaci come strumento per il controllo della spesa sanitaria RAPPORTO DI SINTESI Febbraio 2010 Da anni il sistema sanitario pubblico italiano

Dettagli

PRESSIONE FISCALE ED ECONOMIA SOMMERSA

PRESSIONE FISCALE ED ECONOMIA SOMMERSA PRESSIONE FISCALE ED ECONOMIA SOMMERSA di Tommaso Di Nardo Sommario: 1. La pressione fiscale in Italia dal 1980 al 2014. 2. Pressione tributaria diretta e indiretta. 3. La pressione fiscale in Europa.

Dettagli

PREZZI E FISCALITA' DI BENZINA E GASOLIO AUTO IN EUROPA elaborazioni su dati Commissione UE rilevati in data 4 NOVEMBRE 2013

PREZZI E FISCALITA' DI BENZINA E GASOLIO AUTO IN EUROPA elaborazioni su dati Commissione UE rilevati in data 4 NOVEMBRE 2013 PREZZI E FISCALITA' DI BENZINA E GASOLIO AUTO IN EUROPA elaborazioni su dati Commissione UE rilevati in data 4 NOVEMBRE 2013 PREZZO DEL PETROLIO (da Gennaio 2010 ) RAPPORTO DI CAMBIO /$ (da Gennaio 2010

Dettagli

Occupazione femminile e maternità. Alessandra Casarico Università Bocconi

Occupazione femminile e maternità. Alessandra Casarico Università Bocconi Occupazione femminile e maternità Alessandra Casarico Università Bocconi Donne: nuove regole, nuove opportunità Roma, 25 maggio 2015 Temi I differenziali di genere nel mercato del lavoro Le ragioni dei

Dettagli

ECONOMIA E GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI E SANITARI II PARTE I SERVIZI SANITARI

ECONOMIA E GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI E SANITARI II PARTE I SERVIZI SANITARI ECONOMIA E GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI E SANITARI II PARTE I SERVIZI SANITARI OBIETTIVI 1. DARE STRUMENTI PER COMPRENDERE MEGLIO LA REALTA E LE SPECIFICITA DELLA GESTIONE DELLE AZIENDE SANITARIE 2. APPREZZARE

Dettagli

STUDIO PER ASSOLOMBARDA

STUDIO PER ASSOLOMBARDA STUDIO PER ASSOLOMBARDA SPESA SANITARIA E FARMACEUTICA E POLITICHE SU ACCESSO A FARMACI E DISPOSITIVI MEDICI IN REGIONE LOMBARDIA (EXECUTIVE SUMMARY) 1 Il presente studio ha come oggetto (i) un analisi

Dettagli

Efficienza Energetica: un nuovo paradigma nel mercato dell energia Mario Mauri

Efficienza Energetica: un nuovo paradigma nel mercato dell energia Mario Mauri Efficienza Energetica: un nuovo paradigma nel mercato dell energia Mario Mauri Milano, 13 giugno 2013 Uso: Confidential Enel oggi Operatore energetico internazionale Presenza in 40 paesi Capacità installata

Dettagli

IL LAVORO SULLA SALUTE ALL OCSE

IL LAVORO SULLA SALUTE ALL OCSE IL LAVORO SULLA SALUTE ALL OCSE Francesca Colombo, Divisione Salute OCSE 2 Aprile 2013 Il lavoro sulla sanità all OCSE è cresciuto nel tempo, come il budget sanità % GDP 12 France Germany Italy United

Dettagli

TREND E COMPONENTI DI SPESA PUBBLICA IN MATERIA DI NON AUTOSUFFICIENZA

TREND E COMPONENTI DI SPESA PUBBLICA IN MATERIA DI NON AUTOSUFFICIENZA MODELLI DI PRESA IN CARICO DELLA DIPENDENZA IN ITALIA E IN EUROPA: IL DOPPIO RUOLO DI SERVIZIO SOCIO-SANITARIO E DI MOTORE PER LO SVILUPPO ECONOMICO TREND E COMPONENTI DI SPESA PUBBLICA IN MATERIA DI NON

Dettagli

DIPARTIMENTO DIABETE

DIPARTIMENTO DIABETE CORTE DI GIUSTIZIA POPOLARE PER IL DIRITTO ALLA SALUTE III CONGRESSO NAZIONALE IL DIRITTO ALLA SALUTE: UN DIRITTO INALIENABILE CRITICITÀ A CONFRONTO COMMISSIONE TECNICA NAZIONALE DIPARTIMENTO DIABETE FederAnziani

Dettagli

IL LAVORO DELL OCSE SUI SISTEMI SANITARI

IL LAVORO DELL OCSE SUI SISTEMI SANITARI IL LAVORO DELL OCSE SUI SISTEMI SANITARI - analisi, confronto e rafforzamento del sistema sanitario Stefano Scarpetta, Direttore della Direzione del Lavoro, Occupazione e Affari Sociali Il Lavoro dell

Dettagli

Il costo economico del diabete

Il costo economico del diabete Il costo economico del diabete Giulio Marchesini Alma Mater Studiorum Università di Bologna, Azienda Ospedaliera di Bologna, SSD di Dietetica Clinica I numeri dell Osservatorio ARNO ( 2006 ) 7 Regioni

Dettagli

LA DIFFUSIONE DELLA BANDA LARGA NEL PAESE

LA DIFFUSIONE DELLA BANDA LARGA NEL PAESE LA DIFFUSIONE DELLA BANDA LARGA NEL PAESE FORUM P.A. - 12 maggio 2005 François de Brabant BETWEEN 1 SUPERATA LA VETTA DEI 4,5 MILIONI DI ACCESSI IN ITALIA (Dic. 2004) Milioni accessi 5,0 4,5 4,0 3,5 3,0

Dettagli

La spesa sanitaria e altri indicatori di salute nei dati Ocse 2002

La spesa sanitaria e altri indicatori di salute nei dati Ocse 2002 HW Health World Ocse health data 2002 di Mario Coi e Federico Spandonaro Ceis Sanità, Facoltà di Economia, Università degli Studi di Roma Tor Vergata La spesa sanitaria e altri indicatori di salute nei

Dettagli

SISTEMI SANITARI EUROPEI. Il sistema sanitario italiano

SISTEMI SANITARI EUROPEI. Il sistema sanitario italiano SISTEMI SANITARI EUROPEI MODELLI A CONFRONTO Il sistema sanitario italiano Domenico Iscaro Presidente Nazionale Anaao-Assomed Firenze, 13 febbraio 2015 IN ITALIA PRIMA DEL 1978 Sistema mutualistico (modello

Dettagli

Impatto della crisi economica. Antonio G. de Belvis. Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane Università Cattolica del Sacro Cuore

Impatto della crisi economica. Antonio G. de Belvis. Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane Università Cattolica del Sacro Cuore Impatto della crisi economica Antonio G. de Belvis Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane Università Cattolica del Sacro Cuore La potevamo prevedere? Crisi finanziaria: uno shock per

Dettagli

INCONTRI RIFORMISTI 2012 SISTEMI SANITARI IN EUROPA

INCONTRI RIFORMISTI 2012 SISTEMI SANITARI IN EUROPA INCONTRI RIFORMISTI 2012 SISTEMI SANITARI IN EUROPA Contributo di Claudio Garbelli La Commissione Europea ha recentemente proposto il Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio sulla istituzione

Dettagli

SPESA SANITARIA, COSTI-EFFICACIA e SCELTE TRAGICHE

SPESA SANITARIA, COSTI-EFFICACIA e SCELTE TRAGICHE SPESA SANITARIA, COSTI-EFFICACIA e SCELTE TRAGICHE Giuseppe Clerico, Università del Piemonte orientale, Facoltà di Giurisprudenza, Dipartimento di Scienze giuridiche ed economiche Negli ultimi cinquantanni

Dettagli

Il contesto della Sanità e il Meridiano Sanità Index

Il contesto della Sanità e il Meridiano Sanità Index Strettamente riservato Roma, 10 novembre 2015 Il contesto della Sanità e il Meridiano Sanità Index Valerio De Molli 2015 The European House - Ambrosetti S.p.A. TUTTI I DIRITT I RISERVAT I. Questo documento

Dettagli

La tassazione del lavoro: l Italia nel contesto europeo

La tassazione del lavoro: l Italia nel contesto europeo Econpubblica - Centre for Research on the Public Sector La tassazione del lavoro: l Italia nel contesto europeo Giampaolo Arachi Università del Salento e Econpubblica Alberto Zanardi, Università di Bologna

Dettagli

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2015 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

Centro Studi Confagricoltura Digital Divide: diffusione delle infrastrutture di comunicazione a banda larga in Italia 17 marzo 2014 Bollettino Flash

Centro Studi Confagricoltura Digital Divide: diffusione delle infrastrutture di comunicazione a banda larga in Italia 17 marzo 2014 Bollettino Flash Centro Studi Confagricoltura Digital Divide: diffusione delle infrastrutture di comunicazione a banda larga in Italia Bollettino Flash 17 marzo 2014 Confagricoltura ha espresso più volte la propria preoccupazione

Dettagli

Scenari del Settore Sanitario

Scenari del Settore Sanitario Scenari del Settore Sanitario Francesco Longo Milano, giugno 2013 1 Agenda 1. Le risorse del SSN: bastano? 2. Trend finanziari di sistema 3. Razionalizzazione input o geografia dei servizi? 4. Innovazioni

Dettagli

I nuovi scenari della medicina

I nuovi scenari della medicina Dove sta andando la medicina? L appropriatezza terapeutica e la ricerca di nuove evidenze I nuovi scenari della medicina Sergio Dompé Presidente Farmindustria Milano, 12 dicembre 2009 Dalle nuove tecnologie

Dettagli

Crescita, competitività e occupazione: priorità per il semestre europeo 2013 Presentazione di J.M. Barroso,

Crescita, competitività e occupazione: priorità per il semestre europeo 2013 Presentazione di J.M. Barroso, Crescita, competitività e occupazione: priorità per il semestre europeo 213 Presentazione di J.M. Barroso, Presidente della Commissione europea, al Consiglio europeo del 14-1 marzo 213 La ripresa economica

Dettagli

Spesa sanitaria privata outof-pocket e ruolo della sanità integrativa

Spesa sanitaria privata outof-pocket e ruolo della sanità integrativa Assicurazione e Management dei Rischi in Sanità Spesa sanitaria privata outof-pocket e ruolo della sanità integrativa Francesco Longo Carlo De Pietro francesco.longo@unibocconi.it carlo.depietro@unibocconi.it

Dettagli

La valutazione economica dei farmaci biologici in reuma, gastro e derma

La valutazione economica dei farmaci biologici in reuma, gastro e derma La valutazione economica dei farmaci biologici in reuma, gastro e derma Sergio Iannazzo ISBEM - Istituto Scientifico Biomedico Euro Mediterraneo SIHS Health Economics Consulting SCELTA COLLETTIVITA SCELTA

Dettagli

Quale prospettiva adottare? Sviluppo della presentazione. Il nostro SS è Sostenibile?

Quale prospettiva adottare? Sviluppo della presentazione. Il nostro SS è Sostenibile? La sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale e le diseguaglianze Bologna, 20 novembre 2015 Mario Braga AGENAS Sviluppo della presentazione Sostenibilità Disuguaglianze Conclusioni Il nostro SS è Sostenibile?

Dettagli

DALLE COMPLESSITÀ DI SISTEMA ALLA COMPLESSITÀ DEGLI ENTI GESTORI

DALLE COMPLESSITÀ DI SISTEMA ALLA COMPLESSITÀ DEGLI ENTI GESTORI CASA ALBERGO PER ANZIANI - LENDINARA LIBERARE RISORSE PER PROMUOVERE INNOVAZIONE E QUALITÀ DEI SERVIZI DALLE COMPLESSITÀ DI SISTEMA ALLA COMPLESSITÀ DEGLI ENTI GESTORI Antonio Sebastiano Direttore Osservatorio

Dettagli

Il Turismo nell area Euro-Adriatica

Il Turismo nell area Euro-Adriatica Forum delle Camere di Commercio dell Adriatico e dello Ionio Il Turismo nell area Euro-Adriatica In collaborazione con: 1 Il mercato del turismo europeo Fonte: WTO, 2006 2 I numeri dell Euroregione Adriatica

Dettagli

Dossier sulla non autosufficienza

Dossier sulla non autosufficienza 1 Dossier sulla non autosufficienza Tanti soldi (quasi 30 mld) ma spesi male E al Sud boom di invalidità ma niente servizi La spesa, la domanda di assistenza, le strutture e i servizi. La situazione nelle

Dettagli

Il Servizio sanitario nazionale: quale sistema, quale governance, quali prospettive per il bisogno e la risposta assistenziale.

Il Servizio sanitario nazionale: quale sistema, quale governance, quali prospettive per il bisogno e la risposta assistenziale. Il Servizio sanitario nazionale: quale sistema, quale governance, quali prospettive per il bisogno e la risposta assistenziale Davide Croce A che punto siamo? 2015: -4 miliardi? La spending review nella

Dettagli

Italia: la spesa sociale e la spesa per disabilità

Italia: la spesa sociale e la spesa per disabilità Italia: la spesa sociale e la spesa per disabilità La spesa sociale dei Comuni Nel 2012 (ultimo dato disponibile) i Comuni italiani, singoli o associati, hanno speso per interventi e servizi sociali sui

Dettagli

Il governo della spesa sanitaria e gli investimenti per la salute

Il governo della spesa sanitaria e gli investimenti per la salute Il governo della spesa sanitaria e gli investimenti per la salute Esmeralda Ploner CREA Sanità Università di Roma «Tor Vergata» Contesto Il passaggio al federalismo voluto prioritariamente per ragioni

Dettagli

L ANDAMENTO DELLA SPESA FARMACEUTICA TERRITORIALE NEL 2013

L ANDAMENTO DELLA SPESA FARMACEUTICA TERRITORIALE NEL 2013 CONVEGNO LABORATORIO FARMACIA LA GESTIONE DELLA CRISI D IMPRESA NEL SETTORE DELLA DISTRIBUZIONE DEL FARMACO: STRATEGIE E STRUMENTI DI RISANAMENTO Pisa, 9 ottobre 2014 L ANDAMENTO DELLA SPESA FARMACEUTICA

Dettagli

Le cure domiciliari nella programmazione nazionale. Carola Magni Ministero della Salute

Le cure domiciliari nella programmazione nazionale. Carola Magni Ministero della Salute Le cure domiciliari nella programmazione nazionale Carola Magni Ministero della Salute Alcune evidenze L incremento degli anziani >65 anni (oggi sono il 20% della popolazione, nel 2050 costituiranno il

Dettagli

La protezione e l'inclusione sociale in Europa: fatti e cifre chiave

La protezione e l'inclusione sociale in Europa: fatti e cifre chiave MEMO/08/XXX Bruxelles, 16 ottobre 2008 La protezione e l'inclusione sociale in Europa: fatti e cifre chiave La Commissione europea pubblica oggi il resoconto annuale delle tendenze sociali negli Stati

Dettagli

Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i trend e le proposte per la crescita

Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i trend e le proposte per la crescita Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i trend e le proposte per la crescita Alessandro Nova Università L. Bocconi Roma, 18 febbraio 2014 Filiera della carta 2014 - Alessandro Nova 1 La Filiera della

Dettagli

IL DEFICIT ITALIANO NELLA PRESENTAZIONE DI PROPOSTE EUROPEE DI SUCCESSO: ANALISI DEI MOTIVI

IL DEFICIT ITALIANO NELLA PRESENTAZIONE DI PROPOSTE EUROPEE DI SUCCESSO: ANALISI DEI MOTIVI IL DEFICIT ITALIANO NELLA PRESENTAZIONE DI PROPOSTE EUROPEE DI SUCCESSO: ANALISI DEI MOTIVI DOTT. GIANLUCA COPPOLA Direttore generale - Responsabile Progetti Europei I 3 PILASTRI DELLE PROPOSTE EUROPEE

Dettagli

La spesa sanitaria regionale: il caso del Lazio. Prof. ordinario di Economia politica Facoltà di Economia

La spesa sanitaria regionale: il caso del Lazio. Prof. ordinario di Economia politica Facoltà di Economia La spesa sanitaria regionale: il caso del Lazio Giuseppe Garofalo a o Prof. ordinario di Economia politica Facoltà di Economia Università della Tuscia I tempi della politica sono molto brevi e schizofrenici

Dettagli

Quanto donano le imprese. Dati e proiezioni

Quanto donano le imprese. Dati e proiezioni Istituto per la Ricerca Sociale Quanto donano le imprese. Dati e proiezioni La ricerca presentata oggi è stata realizzata dall Istituto per la Ricerca Sociale per conto del Summit della Solidarietà, nell

Dettagli

Scenari ed evoluzione delle politiche sanitarie in Italia

Scenari ed evoluzione delle politiche sanitarie in Italia Scenari ed evoluzione delle politiche sanitarie in Italia Matteo Lippi Bruni Dipartimento di Scienze Economiche Università di Bologna Facoltà di Economia sede di Forlì matteo.lippibruni2@unibo.it Forlì,

Dettagli

Il progetto della sanità di iniziativa in Toscana

Il progetto della sanità di iniziativa in Toscana Il progetto della sanità di iniziativa in Toscana Giornata di lavoro Il percorso dell assistito con patologia cronica ad alta prevalenza Milano, 13 novembre 2013 francesco.profili@ars.toscana.it paolo.francesconi@ars.toscana.it

Dettagli

Presentazione del Progetto Emissions Trading ed Enti Locali. Il protocollo di Kyoto e l Emissions Trading

Presentazione del Progetto Emissions Trading ed Enti Locali. Il protocollo di Kyoto e l Emissions Trading Presentazione del Progetto Emissions Trading ed Enti Locali Il protocollo di Kyoto e l Emissions Trading I cambiamenti climatici. Alcuni dati Negli ultimi 100 anni le temperature media sono aumentate di

Dettagli

Il turismo incoming: situazione attuale e prospettive. Fabrizio Guelpa Direzione Studi e Ricerche

Il turismo incoming: situazione attuale e prospettive. Fabrizio Guelpa Direzione Studi e Ricerche Il turismo incoming: situazione attuale e prospettive Fabrizio Guelpa Direzione Studi e Ricerche Milano, 10 febbraio 2016 Turismo incoming in crescita progressiva Arrivi di turisti negli esercizi ricettivi

Dettagli

Salute, ospedale, territorio: disuguaglianze e continuità assistenziale

Salute, ospedale, territorio: disuguaglianze e continuità assistenziale Salute, ospedale, territorio: disuguaglianze e continuità assistenziale Convegno Nazionale Ospedale città territorio Verona, 15 settembre 2007 Carla Collicelli Fondazione Censis Salute e sanità a dura

Dettagli

OSSERVATORIO SUL CREDITO AL DETTAGLIO

OSSERVATORIO SUL CREDITO AL DETTAGLIO OSSERVATORIO SUL CREDITO AL DETTAGLIO NUMERO G I U G N O 2003 QUATTORDICI INDICE PREMESSA pag.5 TEMI DEL RAPPORTO 7 CAPITOLO 1 LO SCENARIO MACROECONOMICO 11 CAPITOLO 2 L ANALISI DEL MERCATO DEL CREDITO

Dettagli

XIII Giornata Mondiale BPCO Associazione Italiana Pazienti BPCO Conferenza Nazionale: BPCO e Comorbidità

XIII Giornata Mondiale BPCO Associazione Italiana Pazienti BPCO Conferenza Nazionale: BPCO e Comorbidità XIII Giornata Mondiale BPCO Associazione Italiana Pazienti BPCO Conferenza Nazionale: BPCO e Comorbidità Paolo D Argenio Roma, 19 novembre 2014 Salvator Mundi International Hospital Peso socio-economico

Dettagli

La Sanità. Raffaele Lagravinese. 18 Novembre 2013

La Sanità. Raffaele Lagravinese. 18 Novembre 2013 La Sanità Raffaele Lagravinese 18 Novembre 2013 Argomenti della lezione Aspetti demografici e Sanità Le Giustificazioni dell intervento pubblico in Sanità Sistemi Sanitari a confronto La Spesa sanitaria

Dettagli

Le competenze dell infermiere: una chiave per il cambiamento del sistema salute. Coordinamento Regionale Collegi IPASVI del Friuli Venezia Giulia

Le competenze dell infermiere: una chiave per il cambiamento del sistema salute. Coordinamento Regionale Collegi IPASVI del Friuli Venezia Giulia Le competenze dell infermiere: una chiave per il cambiamento del sistema salute Coordinamento Regionale Collegi IPASVI del Friuli Venezia Giulia A World Without Nurses http://www.youtube.com/watch?v=xsjnxwiw28w

Dettagli

Il 69% del deficit sanitario è prodotto da Campania, Lazio e Sicilia

Il 69% del deficit sanitario è prodotto da Campania, Lazio e Sicilia Il 69% del deficit sanitario è prodotto da Campania, Lazio e Sicilia L aziendalizzazione della sanità in Italia è il titolo del Rapporto Oasi 2011, analisi annuale sul Sistema sanitario nazionale a cura

Dettagli

Piemonte in focus. Piemonte in focus 06/2009

Piemonte in focus. Piemonte in focus 06/2009 OSSERVATORIO ICT DEL PIEMONTE DINAMICHE DI PENETRAZIONE DELLA BANDA LARGA IN PIEMONTE: 1) LO STATO DELLA COPERTURA ED UN CONFRONTO CON L EUROPA Piemonte in focus Indice GIUGNO 2009 La situazione della

Dettagli

QUALE MIX PUBBLICO E PRIVATO NEL FINANZIAMENTO E NELLA PRODUZIONE DEI SERVIZI SANITARI E SOCIO-SANITARI

QUALE MIX PUBBLICO E PRIVATO NEL FINANZIAMENTO E NELLA PRODUZIONE DEI SERVIZI SANITARI E SOCIO-SANITARI QUALE MIX PUBBLICO E PRIVATO NEL FINANZIAMENTO E NELLA PRODUZIONE DEI SERVIZI SANITARI E SOCIO-SANITARI Prof. Giovanni Fattore Direttore del Dip. di Analisi delle Politiche e Management Pubblico Ricercatore

Dettagli

dati e statistiche sulla sicurezza stradale in italia

dati e statistiche sulla sicurezza stradale in italia dati e statistiche sulla sicurezza stradale in italia Le dimensioni quantitative del problema In Italia, nel, gli stradali sono stati 230.871. Questi hanno determinato 5.131 e 325.850, con un costo sociale

Dettagli

Allegati. Tabella dei dati relativi alle Figure

Allegati. Tabella dei dati relativi alle Figure Allegati Tabella dei dati relativi alle Figure Indice delle Tabelle PARTE PRIMA: DIMENSIONE DEL FENOMENO I.1. CONSUMO DI DROGA Tabella I.1.1:Consumo di eroina nella popolazione generale 15-64 anni. Anni

Dettagli

Spunti per un ragionamento sulla sanità pubblica

Spunti per un ragionamento sulla sanità pubblica Spunti per un ragionamento sulla sanità pubblica Gemona del Friuli, 11 Maggio 2010 Giancarlo Miglio I DETERMINANTI DELL EVOLUZIONE EVOLUZIONE DEI SISTEMI SANITARI CAMBIAMENTI EPIDEMIOLOGICI RISORSE FINANZIARIE

Dettagli

Apertura internazionale, ricerca e innovazione nell economia italiana

Apertura internazionale, ricerca e innovazione nell economia italiana Apertura internazionale, ricerca e innovazione nell economia italiana Lelio Iapadre (Università dell Aquila e UNU-CRIS, Bruges) Corso per i poli regionali di innovazione ITA, Roma, 3 febbraio 2015 Sommario

Dettagli

Advancing Integration for a Dignified Ageing. Progetto AIDA POPOLAZIONE ANZIANA E STRATEGIE PROGRAMMATORIE IN TEMA DI SALUTE

Advancing Integration for a Dignified Ageing. Progetto AIDA POPOLAZIONE ANZIANA E STRATEGIE PROGRAMMATORIE IN TEMA DI SALUTE Advancing Integration for a Dignified Ageing Progetto AIDA Advancing Integration for a Dignified Ageing POPOLAZIONE ANZIANA E STRATEGIE PROGRAMMATORIE IN TEMA DI SALUTE Progetto AIDA Advancing Integration

Dettagli

Toscana: la Regione che ha la spesa più alta di farmaci generici. Ma resta la Regione che consuma più antidepressivi

Toscana: la Regione che ha la spesa più alta di farmaci generici. Ma resta la Regione che consuma più antidepressivi COMUNICATO STAMPA ROMA, APRILE 2013 Toscana: la Regione che ha la spesa più alta di farmaci generici Ma resta la Regione che consuma più antidepressivi La Toscana è la Regione che ha la spesa più elevata

Dettagli

Il percorso assistenziale alla non autosufficienza:

Il percorso assistenziale alla non autosufficienza: Il percorso assistenziale alla non autosufficienza: Ruolo e prospettive degli operatori del settore socio-sanitario 30 Marzo 2011 A cura di Chiara Bartolini DATI NAZIONALI E CONFRONTI REGIONALI SULLA NON

Dettagli

Osservatorio sul credito immobiliare alle famiglie consumatrici Anno 2010

Osservatorio sul credito immobiliare alle famiglie consumatrici Anno 2010 Osservatorio sul credito immobiliare alle famiglie consumatrici Anno 21 ASSOFIN VIA ENRICO TOTI, 4-2123 MILANO TEL. 2 865437 r.a. - FAX 2 865727 mailbox@assofin.it - www.assofin.it LA COMPOSIZIONE DEL

Dettagli

sistemapiemonte Piemonte in Focus - giugno 2009 sistemapiemonte.it

sistemapiemonte Piemonte in Focus - giugno 2009 sistemapiemonte.it sistemapiemonte Piemonte in Focus - giugno 2009 sistemapiemonte.it OSSERVATORIO ICT DEL PIEMONTE DINAMICHE DI PENETRAZIONE DELLA BANDA LARGA IN PIEMONTE: 1) LO STATO DELLA COPERTURA ED UN CONFRONTO CON

Dettagli

Sistema paese e sicurezza economica. Maurizio Franzini Sapienza, Università di Roma

Sistema paese e sicurezza economica. Maurizio Franzini Sapienza, Università di Roma Sistema paese e sicurezza economica Maurizio Franzini Sapienza, Università di Roma I nostri temi Invece di un sistema-paese, un paese diviso e gravato da varie forme di insicurezza economica In che senso

Dettagli

Nuovi scenari della ricerca clinica in Europa. Giuseppe Banfi Direttore Generale Fondazione Centro San Raffaele Università Vita e Salute San Raffaele

Nuovi scenari della ricerca clinica in Europa. Giuseppe Banfi Direttore Generale Fondazione Centro San Raffaele Università Vita e Salute San Raffaele Nuovi scenari della ricerca clinica in Europa Giuseppe Banfi Direttore Generale Fondazione Centro San Raffaele Università Vita e Salute San Raffaele 1 Riduzione del numero di clinical trials in Europa

Dettagli

LA NON AUTOSUFFICIENZA: DIMENSIONI E QUESTIONI APERTE

LA NON AUTOSUFFICIENZA: DIMENSIONI E QUESTIONI APERTE IL SISTEMA SANITARIO IN CONTROLUCE, Rapporto Farmafactoring 2015 ASPETTI SOCIALI E SANITARI DELLA LONG TERM CARE: ANALISI DELLA SITUAZIONE IN SICILIA E IN ITALIA LA NON AUTOSUFFICIENZA: DIMENSIONI E QUESTIONI

Dettagli

SCHEDA DI SINTESI LIBRO BIANCO 2012

SCHEDA DI SINTESI LIBRO BIANCO 2012 SCHEDA DI SINTESI LIBRO BIANCO 2012 La salute dell anziano e l invecchiamento in buona salute Stato di salute, opportunità e qualità dell assistenza nelle regioni italiane L analisi della struttura demografica

Dettagli

Assicurazione privata in un Servizio Sanitario Nazionale tipo Beveridge: Il caso italiano

Assicurazione privata in un Servizio Sanitario Nazionale tipo Beveridge: Il caso italiano 1 Assicurazione privata in un Servizio Sanitario Nazionale tipo Beveridge: Il caso italiano CARLO DE PIETRO carlo.depietro@supsi.ch CALASS - Lausanne, 4 settembre 2011 INDICE Il peso dell assicurazione

Dettagli

Importanza del diabete

Importanza del diabete PARTNERS Importanza del diabete Quasi 180 milioni persone affette in tutto il mondo Possibile raddoppio dei casi entro il 2025 1.700.000 diabetici in Italia (stima) Terza causa di insufficienza renale

Dettagli

Post-Kyoto Le sfide energetiche-ambientali del 2020

Post-Kyoto Le sfide energetiche-ambientali del 2020 Post-Kyoto Le sfide energetiche-ambientali del 2020 Catia Bastioli Presidente Kyoto Club Ex Hotel Bologna - Senato della Repubblica, Via Santa Chiara 5 Kyoto Club: oltre 200 imprese, enti locali, associazioni

Dettagli

LA PANDEMIA SILENTE DEL DIABETE: UN EMERGENZA SANITARIA, SOCIALE ED ECONOMICA

LA PANDEMIA SILENTE DEL DIABETE: UN EMERGENZA SANITARIA, SOCIALE ED ECONOMICA LA PANDEMIA SILENTE DEL DIABETE: UN EMERGENZA SANITARIA, SOCIALE ED ECONOMICA Antonio Nicolucci Direttore Dipartimento di Farmacologia Clinica e Epidemiologia, Consorzio Mario Negri Sud Coordinatore Data

Dettagli

Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali

Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali Andamento spesa sanitaria nazionale e regionale 2008-2014 Pubblichiamo l aggiornamento dei dati sulla spesa sanitaria nazionale e regionale relativi al periodo 2008-2014, con particolare attenzione alle

Dettagli

La Psicologia in Lombardia: cornice normativa, attività e prospettive. G. De Isabella, U. Mazza, R. Telleschi

La Psicologia in Lombardia: cornice normativa, attività e prospettive. G. De Isabella, U. Mazza, R. Telleschi La Psicologia in Lombardia: cornice normativa, attività e prospettive G. De Isabella, U. Mazza, R. Telleschi Psicologia psicoterapia Piano Socio Sanitario Regionale (PSSR) 2002-2004 Psicologia Psichiatria

Dettagli

Focus on sclerosi multipla: il Farmacista del SSN tra clinica, terapia e innovazione

Focus on sclerosi multipla: il Farmacista del SSN tra clinica, terapia e innovazione Focus on sclerosi multipla: il Farmacista del SSN tra clinica, terapia e innovazione Palermo, 7 maggio 2015 Davide Integlia, PhD L importanza della Farmacoeconomia I fondi destinati alla sanità non sono

Dettagli

ALLARME ROSSO PER LA RICERCA EUROPEA: È URGENTISSIMO ACCELERARE GLI INVESTIMENTI NELLE CONOSCENZE

ALLARME ROSSO PER LA RICERCA EUROPEA: È URGENTISSIMO ACCELERARE GLI INVESTIMENTI NELLE CONOSCENZE ALLARME ROSSO PER LA RICERCA EUROPEA: È URGENTISSIMO ACCELERARE GLI INVESTIMENTI NELLE CONOSCENZE Gli sforzi per la ricerca sono molto minori in Europa di quanto non siano negli Stati Uniti o in Giappone,

Dettagli

Misurazione e valutazione della performance dei pubblici dipendenti: l'esperienza dell'ateneo fiorentino

Misurazione e valutazione della performance dei pubblici dipendenti: l'esperienza dell'ateneo fiorentino Misurazione e valutazione della performance dei pubblici dipendenti: l'esperienza dell'ateneo fiorentino Prof. Carlo ODOARDI Firenze, 16 aprile 2010 VALUTARE PER VALORIZZARE GLI INDIVIDUI E PROMUOVERE

Dettagli

I dati del 2 Rapporto FAVO -Censis - AIOM -INPS Ministero della Salute

I dati del 2 Rapporto FAVO -Censis - AIOM -INPS Ministero della Salute ACCESSO ALLE TERAPIE ONCOLOGICHE SUL TERRITORIO NAZIONALE: I dati del 2 Rapporto FAVO -Censis - AIOM -INPS Ministero della Salute F. De Lorenzo Federazione italiana delle Associazioni di Volontariato in

Dettagli

QUALE MISSIONE PER LE CURE DOMICILIARI DEL SSN?

QUALE MISSIONE PER LE CURE DOMICILIARI DEL SSN? QUALE MISSIONE PER LE CURE DOMICILIARI DEL SSN? Francesco Longo CARD, Roma, 23 maggio 2013 1 Agenda 1. Evidenze sui tassi di copertura dei bisogni 2. Trend finanziari di sistema 3. Tagli lineari o trasformazione

Dettagli

ANALISI E PROPOSTE PER IL CONTENIMENTO DELLA SPESA SANITARIA E LA RICOSTITUZIONE DEL FONDO PER LA NON AUTOSUFFICIENZA

ANALISI E PROPOSTE PER IL CONTENIMENTO DELLA SPESA SANITARIA E LA RICOSTITUZIONE DEL FONDO PER LA NON AUTOSUFFICIENZA ANALISI E PROPOSTE PER IL CONTENIMENTO DELLA SPESA SANITARIA E LA RICOSTITUZIONE DEL FONDO PER LA NON AUTOSUFFICIENZA SINTESI PER LA STAMPA Intervento del Prof. Emilio Mortilla Presidente Ageing Society-Osservatorio

Dettagli

PROPOSTE DI SPENDING REVIEW E SOSTENIBILITÀ DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

PROPOSTE DI SPENDING REVIEW E SOSTENIBILITÀ DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PROPOSTE DI SPENDING REVIEW E SOSTENIBILITÀ DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE NOTA A CURA DELLA DIVISIONE SALUTE, ORGANIZZAZIONE PER LA COOPERAZIONE E LO SVILUPPO ECONOMICO (OCSE), A SEGUITO DI RICHIESTA

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA, 1980-2000 (valori percentuali)

LA POVERTÀ IN ITALIA, 1980-2000 (valori percentuali) LA POVERTÀ IN ITALIA, 198-2 (valori percentuali) 3 3 25 25 2 Mezzogiorno 2 15 Italia 15 1 5 Nord Centro 1 5 198 1982 1984 1986 1988 199 1992 1994 1996 1998 2 vecchia serie nuova serie Fonte: Commissione

Dettagli

OFFERTA DI COMPETENZE

OFFERTA DI COMPETENZE IT LA FUTURA OFFERTA DI COMPETENZE IN EUROPA PREVISIONI A MEDIO TERMINE FINO AL RISULTATI CHIAVE Oltre Lisbona: verso una societá basata sulla conoscenza L evoluzione della struttura delle qualifiche Le

Dettagli

9. Assistenza ospedaliera

9. Assistenza ospedaliera 9. Assistenza ospedaliera Keystone LaPresse Assistenza ospedaliera 9.1. Assistenza ospedaliera per acuti e lungodegenti Il sistema SSN si avvale per l assistenza ospedaliera di 1.410 Istituti di ricovero

Dettagli

Facoltà di Economia e Commercio

Facoltà di Economia e Commercio Facoltà di Economia e Commercio Una analisi comparata degli obiettivi dei Piani Sanitari e Socio Sanitari delle Regioni e delle Province Autonome : 2003-2005 di: Eleonora Todini (*) (*) Il presente contributo

Dettagli

Linking hospital payment to innovation and value. Giuditta Callea and Aleksandra Torbica

Linking hospital payment to innovation and value. Giuditta Callea and Aleksandra Torbica Linking hospital payment to innovation and value Giuditta Callea and Aleksandra Torbica XVII Convegno Nazionale AIES Roma, 15-16 novembre 2012 Background Il sistema di rimborso degli ospedali è un fattore

Dettagli

CeRGAS Centro di Ricerche sulla Gestione dell Assistenza Sanitaria e Sociale. Nuovi modelli per la Long Term Care?

CeRGAS Centro di Ricerche sulla Gestione dell Assistenza Sanitaria e Sociale. Nuovi modelli per la Long Term Care? CeRGAS Centro di Ricerche sulla Gestione dell Assistenza Sanitaria e Sociale Nuovi modelli per la Long Term Care? Giovanni Fosti Vercelli, 4 dicembre 2014 CeRGAS-Bocconi 2 Italia, Francia, Germania, Regno

Dettagli

Ospedale e territorio, esperienze ed evoluzione futura

Ospedale e territorio, esperienze ed evoluzione futura Ospedale e territorio, esperienze ed evoluzione futura Enrico Bollero Direttore Generale, Fondazione Policlinico Tor Vergata Coordinatore Forum Direttori Generali FEDERSANITÀ - Anci 1 Il problema La continuità

Dettagli

I risultati del Progetto Mattone Internazionale - PMI Pasqualino Rossi, Ministero della salute

I risultati del Progetto Mattone Internazionale - PMI Pasqualino Rossi, Ministero della salute I risultati del Progetto Mattone Internazionale - PMI Pasqualino Rossi, Ministero della salute 02 LUGLIO 2015 Roma Il contesto di riferimento sul quale, nei suoi 5 anni di attività, il PMI ha costruito

Dettagli

Target Centrali e Finanza Locale Il caso degli asili nido in Italia

Target Centrali e Finanza Locale Il caso degli asili nido in Italia Il caso degli asili nido in Italia Veronica Grembi (Universita Cattolica di Milano) SSEF 28 Febbraio 2013 Perche decentralizzare? Ragioni economiche del decentramento: Aumento dell efficienza allocativa

Dettagli

NON-AUTOSUFFICIENZA E ALZHEIMER IN ITALIA E LOMBARDIA

NON-AUTOSUFFICIENZA E ALZHEIMER IN ITALIA E LOMBARDIA CERGAS Centro di Ricerche sulla Gestione dell Assistenza Sanitaria e Sociale NON-AUTOSUFFICIENZA E ALZHEIMER IN ITALIA E LOMBARDIA FOTOGRAFIA DEI LIVELLI DI BISOGNO E DEI GAP DI OFFERTA: QUALI POSSIBILI

Dettagli

EFFETTI DELLA RIDUZIONE DELL IVA NEI

EFFETTI DELLA RIDUZIONE DELL IVA NEI Le pillole di Notizie, commenti, istruzioni ed altro Direttore responsabile: Edi Sommariva Numero 35-09 EFFETTI DELLA RIDUZIONE DELL IVA NEI PUBBLICI ESERCIZI A cura di L. Sbraga e G. Erba Il processo

Dettagli

Debito pubblico ed effetti delle manovre finanziarie sulle Amministrazioni locali Gian Angelo Bellati Segretario Generale Unioncamere Veneto

Debito pubblico ed effetti delle manovre finanziarie sulle Amministrazioni locali Gian Angelo Bellati Segretario Generale Unioncamere Veneto Debito pubblico ed effetti delle manovre finanziarie sulle Amministrazioni locali Gian Angelo Bellati Segretario Generale Unioncamere Veneto Venezia, 19 marzo 2014 Il debito pubblico e l economia sommersa

Dettagli

LE CURE A CASA IN UNO SCENARIO DI QUALITÀ E SICUREZZA: DAL CENSIMENTO AL LIBRO BIANCO

LE CURE A CASA IN UNO SCENARIO DI QUALITÀ E SICUREZZA: DAL CENSIMENTO AL LIBRO BIANCO LE CURE A CASA IN UNO SCENARIO DI QUALITÀ E SICUREZZA: DAL CENSIMENTO AL LIBRO BIANCO Il medico di medicina generale nelle cure a casa: quale ruolo? Antonio Calicchia, Responsabile Nazionale FIMMG per

Dettagli

L ospedalizzazione dei pazienti affetti da disturbi psichici

L ospedalizzazione dei pazienti affetti da disturbi psichici Roma, 1 aprile 2008 L ospedalizzazione dei pazienti affetti da disturbi psichici Con questa pubblicazione l'istat, in collaborazione con il Ministero della salute, intende descrivere il fenomeno dell ospedalizzazione

Dettagli