Rassegna Web del

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rassegna Web del 09.04.2015"

Transcript

1 Rassegna Web del POLITICA E ISTITUZIONI... 3 IPOTESI RIMPASTO DI GOVERNO? BARETTA POTREBBE LASCIARE IL MEF... 3 RIMPASTI AL MEF. BARETTA VERSO LA PRESIDENZA DELLA COMMISSIONE BILANCIO... 3 DELEGA FISCALE IN ALTO MARE. ALMENO DIECI DECRETI IN 80 GIORNI... 3 BARETTA: TEMPI DECRETO DIPENDONO DA COMPLESSO DELEGA FISCALE... 4 MARONI SCRIVE A RENZI: FERMARE DECRETO ATTUATIVO DELEGA FISCALE... 4 MIRABELLI (PD) RISPONDE A MARONI: NECESSARIA UNA LEGGE NAZIONALE SUI GIOCHI PER COLPIRE L ILLEGALITÀ... 4 MELONI (FDI), ABOLIRE IMU AGRICOLA TASSANDO LE SOCIETÀ DELLE SLOT... 5 CORTE DEI CONTI, ACCORDO CON SOGEI NELL OTTICA DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE RISORSE... 5 MERCATO... 5 BORSA: SNAI, PER IL TITOLO MIGLIOR PERFORMANCE A +6,06%... 5 SNAI RICORRE AL TAR CONTRO LA LEGGE DI STABILITÀ... 5 GIOCHI&FISCO. PER SLOT E VLT ENTRATE ERARIALI IN CALO NEL PRIMO BIMESTRE SPECIALE GIOCO ONLINE, NEL 2014 SPESI 726 MILIONI DI EURO. IL CASINÒ IL GIOCO SU INTERNET PIÙ PRATICATO CON IL 35% DEL MERCATO. SCOMMESSE SPORTIVE IN CRESCITA, IN CALO IL POKER. MOBILE GAMING LA NUOVA FRONTIERA (+103%)... 6 GIOCO ONLINE: IL MERCATO È STABILE, TURCHI ( ADM) 'DELEGA DIA LO SLANCIO'... 7 CANNARSA (SOGEI): "BENE L ANDAMENTO DELLE SCOMMESSE SU EVENTI VIRTUALI"... 9 FANELLI (ADM): 'NESSUNA MIGRAZIONE DAL TERRESTRE AL VIRTUALE, LA PRIORITÀ IL CONTRASTO ALL'ILLEGALITÀ' NEWSLOT E VLT IN G.U. LA SENTENZA DELLA CONSULTA SUI REQUISITI RICHIESTI DALLA STABILITÀ AGLI OPERATORI NUOVO FORMAT AS.TRO PER REPLICA AI CONCESSIONARI CHE RICHIEDONO IL PRELIEVO STRAORDINARIO SENZA RINEGOZIAZIONE GATTI (BAKOO): AUMENTARE PREU DI 3 PUNTI E DIMINUIRE PAYOUT DI 4, L UNICA SOLUZIONE PERCORRIBILE AGCAI: NON FACCIAMOCI INTIMORIRE! SENZA PREVIA RINEGOZIAZIONE DEL CONTRATTO L ADDIZIONALE NON VA PAGATA! ADDIZIONALE 500 MILIONI SU SLOT E VLT. BERNARDI SCRIVE A BARETTA: ALMENO CI SPIEGHI COME DOVREMMO GIUSTIFICARLA IN CONTABILITÀ BETTING E ONLINE DOPO RODANO: A CAPO DEI GIOCHI ONLINE ADM SPUNTA IL NOME DI LUCA TURCHI VIRTUAL GAMES, INSPIRED FIRMA ACCORDO CON BETCLIC IN ITALIA BETUNIQ: CORTE DI CASSAZIONE ACCOGLIE RICORSO ED ANNULLA SEQUESTRO PREVENTIVO IMPOSTO AD ESERCIZIO COMMERCIALE CRONACA FA TAPPA A PALERMO LA CAMPAGNA INFORMATIVA OPINIONI E COMMENTI GAP E SLOT. INTERVISTA CON IL DOTTOR DE LUCA RESPONSABILE DEL CENTRO DI TERAPIA DI CAMPOFORMIDO PIRRELLO (AGGE) COMMENTA L INTERVISTA AL DOTTOR DE LUCA PIRRELLO (AGGE): ON.LE BARETTA MI DISPIACE DI NON AVERLA INCONTRATA SBORDONI (UTIS): RIFORMA SBILANCIATA SU UNA PARTE DELLA FILIERA A CURA DELL UFFICIO STAMPA E COMUNICAZIONE DI GAMENET S.P.A.

2 Rassegna WEB di giovedì 9 aprile 2015 Pag. 2

3 POLITICA E ISTITUZIONI IPOTESI RIMPASTO DI GOVERNO? BARETTA POTREBBE LASCIARE IL MEF (JAMMA 09/04/2015) L attuale sottosegretario all Economia, Pier Paolo Baretta, potrebbe lasciare il Mef per prendere il posto di Francesco Boccia (della minoranza Pd) alla presidenza della commissione Bilancio della Camera. Questa, secondo quanto si apprende da fonti parlamentari, una delle ipotesi che si starebbe vagliando in casa Pd in vista del rinnovo delle commissioni parlamentari, previsto dai regolamenti di Camera e Senato dopo due anni di legislatura. Qualora l ipotesi dovesse verificarsi per Baretta significherebbe lasciare anche il suo incarico di coordinatore dei lavori del decreto di attuazione della Delega Fiscale in materia di riordino dei giochi. Nel mosaico del mini rimpasto di governo con cui Matteo Renzi è alle prese (dopo il passaggio di Graziano Delrio al Mit, rimangono vacanti la poltrona di sottosegretario alla presidenza del Consiglio e quella di ministro degli Affari regionali) potrebbe dunque aggiungersi anche questo spostamento. Il regolamento della Camera, al comma 5 dell articolo 20, stabilisce che dalla data della loro costituzione, le commissioni permanenti sono rinnovate ogni biennio e i loro componenti possono essere riconfermati. Le commissioni durante questa legislatura vennero costituite all inizio di maggio. Nello specifico la commissione Bilancio elesse il suo presidente il 7 maggio del Se Baretta dovesse essere richiamato per prendere il posto di Boccia a presiedere la Bilancio di Montecitorio, il governo dovrebbe rimpiazzarlo al Mef. Un nome per rimpiazzarlo, come riferisce Public Policy eventualmente, potrebbe essere quello di Ettore Rosato, attuale vicepresidente del gruppo Pd Camera e componente della commissione Bilancio, il cui nome è però anche presente tra la rosa dei papabili per succedere a Delrio a Palazzo Chigi. Oltre a Rosato vengono dati in corsa per il sottosegretariato alla presidenza del Consiglio, Valeria Fedeli e Claudio De Vincenti, rispettivamente vicepresidente del Senato e viceministro al Mise. Per quanto riguarda invece il nome, di Ncd, del nuovo ministro agli Affari regionali, prende quota la candidatura di Federica Chiavaroli ma è possibile che Matteo Renzi voglia rinviare la decisione a dopo l election day del 31 maggio. RIMPASTI AL MEF. BARETTA VERSO LA PRESIDENZA DELLA COMMISSIONE BILANCIO (PRESSGIOCHI.IT - 09/04/2015) Possibili rimpasti al Ministero dell economia. Secondo varie fonti, l attuale sottosegretario all Economia, Pier Paolo Baretta, potrebbe lasciare il Mef per prendere il posto di Francesco Boccia alla presidenza della commissione Bilancio della Camera, in vista del rinnovo delle commissioni parlamentari in casa Pd, previsto dai regolamenti di Camera e Senato dopo due anni di legislatura. Dopo il passaggio di Graziano Delrio al Mit, rimangono vacanti la poltrona di sottosegretario alla presidenza del Consiglio e quella di ministro degli Affari regionali potrebbe dunque aggiungersi anche questo spostamento. Se Baretta dovesse essere richiamato per prendere il posto di Boccia a presiedere la Bilancio di Montecitorio, il governo dovrebbe rimpiazzarlo al Mef e, a meno che il testo della delega sui giochi non venga presentato in maniera imminente, si corre il rischio di veder nuovamente slittata la data di pubblicazione del decreto. Un nome per rimpiazzarlo, eventualmente, potrebbe essere quello di Ettore Rosato, attuale vicepresidente del gruppo Pd Camera e componente della commissione Bilancio, il cui nome è però anche presente tra la rosa dei papabili per succedere a Delrio a Palazzo Chigi. In corsa per la segreteria con delega ai giochi anche Valeria Fedeli e Claudio De Vincenti, rispettivamente vicepresidente del Senato e viceministro al Mise. DELEGA FISCALE IN ALTO MARE. ALMENO DIECI DECRETI IN 80 GIORNI (JAMMA 09/04/2015) Una decina di decreti in 80 giorni. Questo è il programma per il governo nei prossimi giorni per l attuazione della delega fiscale. Il termine di predisposizione dei dlgs è stato prorogato dalla legge n. 34/2015 al prossimo 26 giugno, ma per ora i testi approdati in Gazzetta Ufficiale sono soltanto tre: si tratta dei dlgs nn. 175, 188 e 198 del 2014, riguardanti rispettivamente le semplificazioni fiscali (e il 730 precompilato), la tassazione dei prodotti da fumo e le commissioni censuarie per la riforma del catasto. Alcuni dei decreti mancanti sono già stati Rassegna WEB di giovedì 9 aprile 2015 Pag. 3

4 impostati, come quello sul riordino dei giochi. Altri provvedimenti sono in fase di avanzata predisposizione, ma la maggior parte dei decreti, però, non ha ancora visto la luce nemmeno in bozza. BARETTA: TEMPI DECRETO DIPENDONO DA COMPLESSO DELEGA FISCALE (ILVELINO.IT - 09/04/2015) Il sottosegretario: Restano i 500 mln decisi da Stabilità, sulla distribuzione disponibilità a incontrare filiera. Nel confronto Governo sarà arbitro Stiamo lavorando, i tempi dipendono dal complesso della Delega fiscale e non solo dai giochi. Così il sottosegretario all Economia con delega ai Giochi Pierpaolo Baretta torna con il VELINO sui tempi della presentazione in Cdm del decreto attuativo di riordino del settore del gaming. Per la presentazione del decreto bisogna sentire Palazzo Chigi, siamo in attesa. Per quanto riguarda invece la sovrattassa da 500 milioni decisa dalla Manovra per il settore dell automatico, il sottosegretario aggiunge: Ribadiamo che i 500 milioni restano quelli decisi dalla legge di Stabilità. Sulle modalità della distribuzione all interno della filiera il governo è disponibile a incontrare la filiera stessa. Sulla distribuzione ribadisce Baretta - si può discutere. Dalla filiera dunque si attendono segnali, che non ci sono ancora stati, ma non lo giudico in modo negativo. Intanto, da quanto apprende il VELINO, in attesa del decreto della Delega, sembrerebbero allungarsi i tempi per il cambio di tassazione sugli apparecchi che sarebbe dovuta scattare dal primo luglio. Ipotizzando che il provvedimento possa arrivare in Parlamento a giugno, il cambio di tassazione slitterebbe a settembre. MARONI SCRIVE A RENZI: FERMARE DECRETO ATTUATIVO DELEGA FISCALE (ILVELINO.IT - 09/04/2015) Di fatto spazzerà via il lavoro compiuto in questi mesi da Regione Lombardia e altri Enti locali "Caro presidente Renzi, ferma, finché sei in tempo, il decreto che il Governo sta predisponendo sul gioco d'azzardo, perché di fatto spazzerà via il lavoro compiuto in questi mesi da Regione Lombardia e altri Enti locali, per combattere una piaga sociale che colpisce un milione di italiani. Se così non sarà, il Governo dimostrerà a tutti che, prima della salute dei cittadini, contano le entrate facili per le casse dello Stato, favorite dalla diffusione delle offerte di gioco esagerata e disordinata". Non usa mezzi termini il Governatore della Lombardia Roberto Maroni nel chiedere al premier, attraverso una missiva diffusa in questi minuti alla stampa, di fermare la riforma del gioco pubblico ipotizzata dalla Delega fiscale perché di fatto secondo il presidente della Lombardia cancellerebbe l azione degli enti locali contro l azzardo, che ha visto proprio il Pirellone, con la giunta Maroni, tra i più impegnati in questi anni e tra i ad emanare una legge sia a contrasto della dipendenza da gioco, che della diffusione dell offerta attraverso la regolamentazione urbanistica. MIRABELLI (PD) RISPONDE A MARONI: NECESSARIA UNA LEGGE NAZIONALE SUI GIOCHI PER COLPIRE L ILLEGALITÀ (AGIMEG - 09/04/2015) Il presidente della Lombardia Maroni non perde occasione per fare polemiche inutili con il Governo. La lettera scritta a Renzi sul decreto attuativo della delega fiscale in materia di gioco d azzardo serve solo a fare propaganda, non è fondata nel merito e non aiuta per nulla a risolvere un problema drammatico come quello della diffusione del gioco d azzardo nel nostro Paese. Lo dice il senatore Franco Mirabelli, capogruppo del Pd nella Commissione Antimafia, eletto a Milano. Serve prosegue Mirabelli una legge che valga, come hanno chiesto anche i Comuni, per tutto il territorio nazionale, che limiti la presenza di slot machine nei luoghi pubblici, che colpisca il gioco illegale e limiti di molto la pubblicità, tutelando i minori e le fasce più deboli della popolazione. Questi sono i contenuti del decreto che il governo sta predisponendo, discutendo con tutti i soggetti interessati. Le esperienze importanti fatte da alcune Regioni e tanti Comuni per frenare la diffusione delle sale giochi oggi devono trovare in una norma nazionale un supporto e un sostegno, lo strumento più efficace per colpire l illegalità, le infiltrazioni della criminalità organizzata e prevenire il gioco patologico. Considerare il decreto in contrasto con le iniziative positive assunte da Comuni e Regioni è sbagliato e fuorviante, a meno che riporta l Ansa non si ritenga che questo Paese possa fare a meno di regole valide per tutto il territorio nazionale o si stia ponendo un incomprensibile conflitto di competenze su una materia che è bene venga regolata dallo Stato. lp/agimeg Rassegna WEB di giovedì 9 aprile 2015 Pag. 4

5 MELONI (FDI), ABOLIRE IMU AGRICOLA TASSANDO LE SOCIETÀ DELLE SLOT (AGIMEG - 09/04/2015) Fratelli d Italia presenta qui in Puglia la propria proposta per la abolizione dell Imu sui terreni agricoli. Lo ha detto il leader di Fratelli d Italia, Giorgia Meloni, ieri a Bari. Per noi l Imu sui terreni agricoli va abolita ha proseguito la Meloni, che ha anche suggerito come la copertura possa esser garantita tassando le società delle slot machine. lp/agimeg CORTE DEI CONTI, ACCORDO CON SOGEI NELL OTTICA DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE RISORSE (JAMMA 09/04/2015) La Corte dei Conti ha siglato l accordo con Sogei per collocare il proprio Ced presso la Società generale d informatica SpA, al 100 per cento del Ministero dell Economia e delle Finanze preposta al settore IT del Ministero medesimo. L intesa firmata tra il segretario generale della Corte dei Conti Fabio Viola e l ad di Sogei Cristiano Cannarsa, risponde a razionalizzare le risorse in un ottica di spending review a cui si stanno sottoponendo tutte le amministrazioni dello Stato. Sogei implementerà con il proprio know how tecnologico sistemi infrastrutturali più complessi a livello di sicurezza informatica e protezione dei dati. Come ha spiegato la stessa Sogei nel comunicato stampa con cui ha diffuso la notizia: la Strada intrapresa conferma la necessità di diminuire il numero dei data center in Italia e, al contempo, di elevare le infrastrutture digitali ad asset strategici nazionali, operando in totale sinergia inter-istituzionale attraverso la condivisione di progetti, strutture e competenze. MERCATO BORSA: SNAI, PER IL TITOLO MIGLIOR PERFORMANCE A +6,06% (AGIMEG - 09/04/2015) Il titolo Snai ieri ha chiuso a Euro (+6.06%) con la miglior performance giornaliera del gruppo Scommesse, Sport, Intrattenimento e confermando la forza relativa anche rispetto all indice. Il sistema ha chiuso l ultima operazione di acquisto 999 giorni fa a Euro. lp/agimeg SNAI RICORRE AL TAR CONTRO LA LEGGE DI STABILITÀ (REPUBBLICA.IT - 09/04/2015) Oggetto della contesa è il super prelievo da 500 milioni sui concessionari di slot e videolotterie inserito nell'ultima legge di Stabillità. Il balzello per la società multiconcessionaria di giochi, guidata da Giorgio Sandi e controllata dai fondi Investindustrial e Palladio Finanziaria, si traduce in un extra costo di 37,8 milioni. di CARLOTTA SCOZZARI Snai ricorre al Tar contro la legge di StabilitàMILANO - La Snai ricorre al Tar contro il super prelievo da 500 milioni sui concessionari di slot machine e videolotterie inserito nella legge di Stabilità, che lo scorso dicembre è stata approvata dal Parlamento. I 500 milioni sono distribuiti in ragione del numero di macchine riferibili a ciascun concessionario e si traducono per la società quotata a Piazza Affari e guidata da Giorgio Sandi in un extra costo di 37,8 milioni di euro (tra i principali, 100 milioni abbondanti per Lottomatica Videolot, oltre 85 per Bplus, più di 47 per Gamenet, oltre 45 per Sisal, più di 43 per Hbg e quasi 42 per Cogetech). Ecco perché la Snai, che in Italia opera come multiconcessionaria per la gestione dei giochi autorizzati ed è controllata dai fondi di private equity Investindustrial e Palladio Finanziaria, ha proposto ricorso dinanzi al Tar del Lazio "per denunciare i concorrenti profili di illegittimità costituzionale ed europea delle disposizioni (...) nella parte in cui introducono un prelievo forzoso di 500 milioni di euro dal margine di corrispettivo dell intera filiera della raccolta di gioco (...) attribuendone l onere di versamento in capo ai soggetti concessionari". L impugnativa è stata formalmente rivolta nei confronti del decreto direttoriale del 15 gennaio 2015, che ha dato concreta attuazione alle disposizioni legislative, definendo la quota parte di prelievo attribuita ai singoli concessionari, in proporzione agli apparecchi di gioco a ciascuno riferibili alla data del 31 dicembre Snai chiede la disapplicazione per illegittimità europea o di rimettere alla Consulta la questione di Rassegna WEB di giovedì 9 aprile 2015 Pag. 5

6 legittimità costituzionale delle disposizioni normative. La seconda sezione del Tar del Lazio ha fissato al 18 marzo 2015 l udienza in camera di consiglio per la trattazione dell istanza cautelare avanzata nel ricorso. GIOCHI&FISCO. PER SLOT E VLT ENTRATE ERARIALI IN CALO NEL PRIMO BIMESTRE 2015 (JAMMA 09/04/2015) Le entrate erariali derivanti dal prelievo sulla raccolta di gioco degli apparecchi da intrattenimento a vincita nel periodo gennaio -febbraio registrano un calo pari a 166 milioni di euro. E quanto si evidenzia nell ultimo Bollettino delle Entrate pubblicato dal Mef. Complessivamente sono stati incassati 569 milioni di euro riferibili a parte del prelievo applicato alla raccolta degli ultimi mesi del 2014, contro i 735 del primo bimestre SPECIALE GIOCO ONLINE, NEL 2014 SPESI 726 MILIONI DI EURO. IL CASINÒ IL GIOCO SU INTERNET PIÙ PRATICATO CON IL 35% DEL MERCATO. SCOMMESSE SPORTIVE IN CRESCITA, IN CALO IL POKER. MOBILE GAMING LA NUOVA FRONTIERA (+103%) (AGIMEG - 09/04/2015) Nel 2014 la spesa nel gioco online in Italia è stata pari a 726 milioni di euro, lo 0,1% in più rispetto ai 725 milioni del 2013, un dato di spesa stabile nonostante l aumento dell offerta di gioco, come il Betting exchange partito nell aprile dello scorso anno. E quanto emerge dai dati dell Osservatorio sul Gioco Online del Politecnico di Milano, giunto alla quinta edizione. I Casinò games rappresentano la prima voce in termini di spesa, con 255 milioni di euro, pari al 35,1% del totale, in crescita del 7% rispetto al Le Scommesse sportive si piazzano sul secondo gradino del podio con 214 milioni di euro e una quota di mercato del 29,5%, un risultato che ha beneficiato dell effetto Mondiali di calcio in Brasile, che hanno fatto crescere la spesa dell 11% rispetto al Il Poker cash è terzo per spesa con 108 milioni di euro e una quota percentuale del 14,9%, ma perde terreno rispetto all anno precedente (-21%). Segno negativo anche per il Poker a torneo (-18% a 70 milioni di euro). La spesa sul Bingo è stata di 27,1 milioni, sulle Scommesse virtuali di 10,1 milioni, sulle Scommesse ippiche di 9,9 milioni, su Skill Games a Torneo di 9,3 milioni, su Betting Exchange, Concorsi a pronostico + Big, Gratta e Vinci e Ippica di 8,9 milioni, sul Lotto di 8,2 milioni e sulle Lotterie di 5,5 milioni. Secondo i dati dell Osservatorio, al 31 dicembre 2014 erano attivi 2,86 milioni di giocatori online, per un totale di 5,88 milioni di conti gioco, una media di 2,05 conti gioco per ciascun giocatore. La spesa media per giocatore nel 2014 è cresciuta del 4,1% rispetto al 2013, rispettivamente 94 euro contro 91 euro. Il 65% dei giocatori spende al massimo 50 euro, mentre poco più della metà (52%) spende al massimo 25 euro. GIOCHI ONLINE SPESA 2014 QUOTA MERCATO Casinò Games ,1 Scommesse Sportive ,5 Poker Cash ,9 Poker a Torneo 70 9,6 Bingo 27,1 3,7 Scommesse Virtuali 10,1 1,4 Scommesse Ippiche 9,9 1,3 Altri Skill Games torneo 9,3 1,3 Altro (*) 8,9 1,2 Lotto 8,2 1,1 Lotterie 5,5 0,8 TOTALE dati in milioni di euro (*) Betting exchange, Concorsi a Pronostico + Big, GeV, Ippica Nel 2014 le Scommesse sportive online hanno sfiorato 1,6 miliardi di euro di raccolta (1.592 milioni), il +25% rispetto ai milioni dell anno precedente. Merito dei Mondiali di calcio in Brasile, ma soprattutto delle straordinarie performance dell ultimo trimestre 2014: tra ottobre e dicembre sono stati incassati 585 Rassegna WEB di giovedì 9 aprile 2015 Pag. 6

7 milioni di euro, il 36,7% dell intero anno, risultato dovuto all ingresso sul mercato di un grande operatore internazionale. La ripartizione della raccolta delle Scommesse sportive per numero di eventi e istante di gioco rende noto l Osservatorio vede il 60% delle puntate sulle Singole e il 40% sulle Multiple, mentre il 48% è in modalità Live e il 52% in No Live. Il Calcio rimane lo sport più gettonato, con il 68% delle preferenze (ma in calo rispetto al 76% del 2013), seguito dal Tennis con il 20%, dal Basket con il 7%, dal Volley con il 3%, mentre i restanti sport non vanno oltre il 2%. La spesa effettiva delle Scommesse sportive giocate al netto delle vincite nel 2014 è stata pari a 213,9 milioni, il +11,5% sui 191,9 milioni dell anno precedente. In media nel 2014 erano attivi 453 mila conti gioco, per 391 mila utenti. Lo scorso anno si sono registrati oltre 171 mila nuovi conti attivi. In totale, nel 2014 il 61% degli scommettitori ha speso al massimo 25 euro, mentre il 17% ha registrato una vincita. Lo scorso anno sul Poker a Torneo sono stati spesi 69,6 milioni di euro, il 18% in meno rispetto agli 85,3 milioni del Scendono anche i conti gioco attivi, 247 mila contro i 303 mila dell anno precedente, mentre i giocatori attivi sono stati 223 mila. I nuovi attivi sono stati La spesa media 2014 è di 26 euro, in linea con il 2013 (27 euro). L 85% delle puntate evidenzia lo studio del Politecnico di Milano è indirizzato al Poker Texas Hold em. Il 44% gioca con un buy-in compreso tra 2 e 10 euro (in crescita rispetto al 39% del 2013), solamente il 16% oltre i 50 euro. In merito alla ripartizione dei giocatori per gli altri Skill Games a Torneo, l 82% è di sesso maschile, il 57% vive al Sud e nelle isole, il 22% al Nord e il 21% al Centro. Il 56% dei giocatori è di età compresa tra 25 e 44 anni. Il 78% dei giocatori, infine, spende al massimo 50 euro. Così come il Poker a Torneo, anche la modalità Cash nel 2014 ha subìto una battuta d arresto. La spesa si è attestata a 108 milioni di euro, il -21% sul Ancora più marcato il calo relativo al numero di conti gioco, pari a 146 mila: -36%, con 149 mila giocatori attivi. I dati dell Osservatorio mostrano però una crescita della spesa media per giocatore, pari a 65 euro (+23%). Nel 2014 sono stati aperti nuovi conti attivi. cr/agimeg Con 255 milioni di euro, i Casinò Games hanno rappresentato nel 2014 la prima voce in termini di spesa per il gioco online, il +6,7% rispetto al 2013, con il picco registrato a dicembre (25,8 milioni). I giochi da casinò contano su un bacino di 153 mila giocatori per 183 mila conti gioco (+14,5%). Rispetto al 2013 è tuttavia in calo la spesa media, che si è attestata a 140 euro (-7%). Lo scorso anno sono stati 86 mila gli utenti che hanno aperto il loro primo conto di gioco. Il 64% del totale dei giocatori non spende più di 50 euro al mese. L 11,3% dei giocatori secondo i dati dell Osservatorio ha puntato in modalità Live Dealer, mentre l 88,7% ha preferito una modalità standard. Le slot machine rappresentano il gioco preferito, con il 57% del totale (oltre 145 milioni) in forte crescita rispetto al 48% del 2013 seguite dalla Roulette con il 24% e dagli altri giochi da Casinò con il 20%. Il 13% dei giocatori attivi ottiene una vincita, il 66% spende al massimo 50 euro. La nuova frontiera del gioco online passa da Smartphone e Tablet. Nel 2014 ben 99 milioni di euro sono passati dai due device il +103% rispetto ai 49 milioni del 2013 con una quota di mercato di penetrazione sull online pari al 13,7%. Gli Smartphone hanno registrato il 68% della spesa, i Tablet il restante 32%. Il 57% della spesa è andata sulle Scommesse sportive, il 20% sugli Skill Games, il 17% sui Casinò Games, il 3% sul Bingo e il restante 3% su Altri Giochi. Il numero di operatori con presenza su Smartphone è passato dai 9 del 2011 ai 42 del 2015 (il 43% del totale degli operatori). Lo scorso anno il 56% degli operatori poteva contare su una presenza sia Mobile Site che Application, mentre il 22% solo Mobile Site e un altro 22% solo Application. Lo studio del Politecnico di Milano rende noto che a febbraio 2015 sono state offerte 176 iniziative di gioco online, il 64,8% per i Casinò Games (di cui il 39,2% sulle sole slot machine), il 26,1% per le Scommesse sportive, il 5,1% sul Bingo, il 6,8% sugli Skill Cash, il 5,7% sugli Skill a Torneo e il 6,8% su Altri giochi. Sono invece 29 gli operatori presenti sui Tablet al 2015, il 30% del totale degli operatori (97). Lo scorso febbraio sono state offerte 101 iniziative di gioco online su Tablet, il +101% su febbraio 2014, di cui il 69,3% sui Casinò Games (la metà sulle slot online), il 15,8% sulle Scommesse sportive, il 2% sul Bingo, il 12 sugli Skill Cash e il 10 sugli Skill a Torneo, l 1% sui Gratta e Vinci e il 2% su Altri giochi. cr/agimeg GIOCO ONLINE: IL MERCATO È STABILE, TURCHI ( ADM) 'DELEGA DIA LO SLANCIO' (GIOCONEWS 09/04/2015) Milano - Per lo sviluppo del settore, ci aspettiamo che l esercizio da parte del Governo della Delega fiscale ristrutturi il settore del gioco in Italia. Rassegna WEB di giovedì 9 aprile 2015 Pag. 7

8 La Delega Fiscale introdurrà un unica aliquota tra i diversi tipi di giochi favorendo la competitività del sistema del gioco legale italiano rispetto alle giurisdizioni dot com favorendo una maggiore tutela dei minori e dei giocatori in generale. Lo afferma Luca Turchi, responsabile dei Monopoli di Stato per il settore delle lotterie, in occasione della presentazione al Politecnico di Milano della ricerca dell Osservatorio Gioco Online, promossa congiuntamente con l Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato e Sogei, la società in house di Ict del Ministero dell Economia e delle Finanze, partner tecnologico dei Monopoli nel comparto del gioco. Nella stessa direzione va anche la maggiore standardizzazione tecnologica dei diversi mercati europei incominciata nel Standard tecnologici comuni permettono di estendere la tutela dei consumatori europei, incentivano gli operatori ad acquisire licenze anziché operare offshore e agevolano l'innovazione tecnologica nel settore nello sviluppo di piattaforme e interfacce di gioco coinvolgenti e rispettose delle normative", prosegue Turchi. Presente in sala anche il responsabile del settore online dei Monopoli, Francesco Rodano, che nei giorni scorsi ha però presentato le sue dimissioni. QUALCHE DATO - La spesa generale dei giocatori online italiani nel 2014 rimane stabile, arrivando a toccare quota 728 milioni di euro a seguito della crescita dello 0,4% sul 2013 e attestandosi a una penetrazione del 4,2% sulla spesa totale (online + offline) del gioco. La leggera crescita è l esito di dinamiche contrapposte: da un lato aumenta la spesa relativa alle scommesse sportive, ai casinò games e altri giochi, dall altro prosegue anche nel 2013 il trend negativo di poker e bingo. I giocatori abituali, attivi mensilmente, diminuiscono del 4%; due su tre mantengono una spesa inferiore ai 50 euro al mese e guardano sempre più ai canali mobile. Il Mobile (Smartphone + Tablet) continua a confermarsi come uno dei principali driver di innovazione del settore, afferma Marco Planzi, responsabile della ricerca dell'osservatorio Gioco Online del Politecnico di Milano. La Spesa generata attraverso Smartphone e Tablet raddoppia e raggiunge i 99 milioni, con un tasso di penetrazione del mercato di quasi il 14%, che raggiunge il 25% nel caso delle Scommesse Sportive. L'immediatezza offerta dal mobile nel seguire live gli eventi sportivi contribuirà ulteriormente allo sviluppo di questo canale. IN DETTAGLIO - Entrando nel dettaglio dei diversi giochi, la spesa per le scommesse sportive è cresciuta dell 11% circa fino a quota 214 milioni, toccando i valori massimi dal 2010, grazie alla presenza nei mesi estivi del 2014 dei mondiali di calcio e alla presenza del palinsesto complementare, che consente di piazzare scommesse su eventi proposti dai concessionari all Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e da essa autorizzati. La spesa per il poker nelle sue due componenti a torneo e cash è diminuita del 20%, fermandosi a 178 milioni di euro, mentre quella per i casinò games è cresciuta del 7,5% nel 2014 e ha raggiunto 257 milioni di euro. La spesa per tutti gli altri giochi (bingo, scommesse virtuali, scommesse ippiche, altri skill games a torneo, lotto, lotterie, ecc.) è in crescita del 9% e vale 79 milioni di euro. La crescita è legata perlopiù alle scommesse virtuali (introdotte a dicembre 2013), la cui spesa ha superato i 10 milioni, e al lotto (introdotto ad aprile 2013) che ha superato gli 8 milioni di spesa, in crescita del 71%. "All'interno del panorama dell'entertainment in Italia, la lieve crescita del Gioco Online si dimostra inferiore a quella degli altri mercati", dichiara Andrea Rangone, coordinatore degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano. "I videogiochi e consolle e il botteghino calcio sono aumentati del 7%, il botteghino teatro del 4,5% e il botteghino cinema di quasi il 2%". Aggiunge Andrea Rangone: Il gioco online risulta vivere una dinamica completamente differente rispetto a quella mostrata dagli altri mercati digitali transazionali, i quali proseguono il percorso di crescita con tassi importanti: nel 2014 l ecommerce B2c è cresciuto del 17%, l online&mobile gaming del 11% e il digital content del 7%. Anche il numero di giocatori indica una maturità raggiunta da parte del mercato: i giocatori attivi in media ogni mese passano dai 670 mila del 2013 a circa 640 mila nel 2014, confermando il trend misurato negli ultimi anni. Nel 2012 in giocatori attivi erano 732 mila al mese. I due terzi dei giocatori sono residenti al Centro-Sud e quasi il 60% ha un età compresa tra i 25 ed i 44 anni. Come negli anni precedenti, i due terzi dei giocatori online attivi mediamente in un mese spendono meno di 50 euro e più della metà gioca saltuariamente. Rassegna WEB di giovedì 9 aprile 2015 Pag. 8

9 La Ricerca dell'osservatorio Gioco Online è stata realizzata in collaborazione con Mag Consulenti Associati e Agipro, e con il supporto di: Betfair, Betsson (Starcasinò), bwin Italia, Eurobet, Gioco Digitale, Lottomatica, Paddy Power, PokerStars, Sisal; bet365, Cogetech (iziplay) e Winga. CANNARSA (SOGEI): "BENE L ANDAMENTO DELLE SCOMMESSE SU EVENTI VIRTUALI" (GIOCONEWS 09/04/2015) Milano - "Nel 2014 il settore dei giochi online ha mostrato una tendenziale stabilità per quanto riguarda il volume di spesa dei giocatori, confermando il trend in diminuzione del numero dei giocatori stessi (circa il 4% rispetto al 2013) e dei concessionari del gioco online. E quanto sottolinea, Cristiano Cannarsa, presidente e amministratore delegato di Sogei, commentando i dati nel report dell Osservatorio del Politecnico di Milano sul gioco online. Le dinamiche dei singoli giochi, tuttavia, continuano a essere differenziate, fondamentalmente per i giochi di abilità dove continua la discesa del bingo online (circa il 9% in meno di cartelle giocate) e del gioco del poker, parzialmente attenuata dall introduzione di nuove modalità di gioco quali il poker a montepremi variabile, mentre prosegue l andamento positivo dei giochi da casinò trainati dalle slot online con tangibili incrementi delle transazioni registrate dai sistemi Sogei (circa il 23 % in più rispetto al 2013). Anche nel mondo delle scommesse ci troviamo di fronte ad andamenti diversificati, con un trend di transazioni in crescita per le scommesse sportive (7% in più rispetto al 2013), incoraggiate dagli eventi legati ai Mondiali di calcio del 2014 e dall ingresso di nuovi service provider esteri particolarmente attivi sul palinsesto complementare, con un conseguente ampliamento dell offerta degli avvenimenti su cui scommettere (circa il 50% delle transazioni sul palinsesto complementare arriva proprio da questi service provider). Per quanto riguarda l introduzione delle scommesse a distanza tra singoli giocatori (il cosiddetto betting exchange ), l impatto sul mercato ed il numero di transazioni effettuate risultano ancora marginali, sia per il numero limitato di operatori che lo offrono sia per il comportamento più abitudinario del giocatore italiano. Più che soddisfacente, nel primo anno completo di operatività, l andamento delle scommesse su eventi virtuali, vale a dire le scommesse su simulazioni proposte da piattaforme per le quali Sogei effettua la certificazione della matematica di gioco (oltre 385 milioni di biglietti venduti, di cui 25,5 milioni online), e fortemente in crescita il volume di gioco relativo al Lotto online avviato ad aprile del Oltre le aspettative l incremento delle giocate online su canale mobile, che hanno privilegiato le scommesse sportive live che maggiormente si prestano a essere effettuate da smartphone durante la diretta di un avvenimento sportivo. L espansione del gioco su mobile è comunque derivata dallo sviluppo della tipologia di offerta sul mercato da parte dei concessionari e dalla maggiore propensione al gioco su mobile da parte del pubblico giocante. Per i giochi online così come per tutti gli altri giochi, Sogei, in qualità di partner tecnologico del Mef, continua a garantire il massimo supporto all agenzia delle Dogane e dei Monopoli nell attività istituzionale di regolatore del gioco pubblico. I sistemi centrali di controllo di Sogei elaborano, in tempo reale, circa 1,2 miliardi di transazioni all anno relative al gioco online, un dato di assoluto rilievo e sostanzialmente stabile rispetto al Il controllo del gioco online e il parallelo contrasto alla diffusione del gioco illegale, vengono garantiti da un avanzata rete di trasmissione dati registrati al Sistema centrale Sogei, dal rispetto delle regole di sicurezza e privacy, dalle verifiche on-site sui concessionari e dall Anagrafe dei Conti di Gioco, sistema che consente il costante monitoraggio dei conti di gioco aperti presso i concessionari autorizzati in Italia; il servizio è attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Sogei è inoltre impegnata nella definizione di strumenti innovativi di business intelligence per il monitoraggio e l analisi dei comportamenti anomali quali indicatori di frodi o riciclaggio. In particolare, per il gioco online prosegue l individuazione di situazioni atipiche e significative tramite il cruscotto dei conti di gioco che è in grado di fornire un servizio puntuale di monitoraggio alle strutture sia di vertice che operative dell Agenzia. Sogei prosegue nell attività di supporto agli organi di Polizia (Guardia di Finanza e Polizia postale e delle telecomunicazioni) nella lotta alla diffusione dei siti illegali, mediante la continua attività di ricerca che ha portato all oscuramento di più di siti sino alla fine del Grazie alle soluzioni tecnologiche all avanguardia sviluppate, Sogei conferma il suo impegno a fianco dell Agenzia delle Dogane dei Monopoli ponendo il sistema Italia come modello di riferimento per i regolatori del gioco in ambito europeo. Rassegna WEB di giovedì 9 aprile 2015 Pag. 9

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Prot. R.U. 20990 IL DIRETTORE DELL AGENZIA Visto il Regolamento generale delle lotterie nazionali approvato con Decreto del Presidente della Repubblica 20 novembre 1948, n.1677 e successive modificazioni;

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO TARDIVO OD OMESSO VERSAMENTO SANZIONI - RICORSI IL RAVVEDIMENTO - COMPENSAZIONE RIMBORSI SCHEDA N. 3 Claudio Venturi Camera di Commercio Diritto Annuale

Dettagli

CIRCOLARE N. 18/E. Roma, 28 aprile 2015

CIRCOLARE N. 18/E. Roma, 28 aprile 2015 CIRCOLARE N. 18/E Direzione Centrale Normativa Roma, 28 aprile 2015 OGGETTO: Addizionale IRES per il settore energetico (c.d. Robin Hood Tax) - Articolo 81, commi 16, 17 e 18, del decreto legge 25 giugno

Dettagli

IL DIRETTORE. VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni;

IL DIRETTORE. VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni; Prot. n. 4084 AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI IL DIRETTORE VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni; VISTO l articolo 12, comma 1, lettera m), del decreto-legge

Dettagli

inform@ata news n.02.14

inform@ata news n.02.14 inform@ata news n.02.14 Per contatti o segnalazioni: e-mail: r.fiore@flcgil.it siti internet: www.flc-cgiltorino.it www.flcgil.it la newsletter di informazione sulle problematiche del settore ATA della

Dettagli

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente"

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente LEGGE 27 LUGLIO, N.212 "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31 luglio 2000 Art. 1. (Princìpi generali) 1. Le disposizioni della

Dettagli

Documento su. Conferenza Stato Città Autonomie locali

Documento su. Conferenza Stato Città Autonomie locali Documento su Situazione finanziaria delle Province e valutazione sulla sostenibilità del concorso delle Province e Città metropolitane alla riduzione della spesa pubblica Analisi tecnica operata sulla

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

Alessandro Gandolfo e Valeria De Bonis. Discussion Papers Collana di E-papers del Dipartimento di Economia e Management Università di Pisa

Alessandro Gandolfo e Valeria De Bonis. Discussion Papers Collana di E-papers del Dipartimento di Economia e Management Università di Pisa Discussion Papers Collana di E-papers del Dipartimento di Economia e Management Università di Pisa Alessandro Gandolfo e Valeria De Bonis Il modello italiano di tassazione del gioco d azzardo: linee guida

Dettagli

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti ........ Reperimento risorse per interventi in ambito culturale e sociale Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti di Federica Caponi Consulente di enti locali... Non è

Dettagli

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano La ricostituzione della pluralità dei soci nella s.a.s. In ogni numero della rivista trattiamo una questione dibattuta a cui i nostri esperti forniscono una soluzione operativa. Una guida indispensabile

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014 SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI Bologna, 22 luglio 2014 INQUADRAMENTO NORMATIVO FISCALE La nuova disciplina sulle società tra professionisti non contiene alcuna norma in merito

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO ANZIANITÀ DI SERVIZIO QUESITO (posto in data 11 luglio 2013) Sono Dirigente Medico di primo livello dal marzo del 2006 e di ruolo, senza interruzioni di servizio, dal luglio 2007. Mi hanno già

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012 CIRCOLARE N.3/E Direzione Centrale Normativa Roma, 28 febbraio 2012 OGGETTO: Articolo 24, comma 31, del decreto-legge 6 dicembre 2011 n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011,

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO RISOLUZIONE N. 42/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 aprile 2012 OGGETTO: Interpello (art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212) - Chiarimenti in merito alla qualificazione giuridica delle operazioni

Dettagli

dei cosiddetti ambienti dedicati

dei cosiddetti ambienti dedicati In risposta ad una richiesta di Sapar e con una propria circolare del 7 settembre l Amministrazione ha chiarito i vari dubbi interpretativi sugli ambienti dedicati introdotti dal Decreto del 22 gennaio

Dettagli

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI»

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Avellino a cura del dr. Pasquale Trocchia Dirigente del Ministero dell Interno Responsabile delle

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

DECLINATORIA DI GIURISDIZIONE E CONTINUAZIONE DEL PROCESSO DAVANTI AL GIUDICE MUNITO DI GIURISDIZIONE (C.D. TRANSLATIO IUDICII)

DECLINATORIA DI GIURISDIZIONE E CONTINUAZIONE DEL PROCESSO DAVANTI AL GIUDICE MUNITO DI GIURISDIZIONE (C.D. TRANSLATIO IUDICII) DECLINATORIA DI GIURISDIZIONE E CONTINUAZIONE DEL PROCESSO DAVANTI AL GIUDICE MUNITO DI GIURISDIZIONE (C.D. TRANSLATIO IUDICII) CORTE DI CASSAZIONE; sezioni unite civili; sentenza, 22-02-2007, n. 4109

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza Agenda CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi CartaSi nel mercato Card Not Present I vantaggi I vantaggi offerti da X-Pay I vantaggi offerti da

Dettagli

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 LE DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 La quota forfetaria deducibile per ogni singolo lavoratore subordinato

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza

Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza di Pietro Gremigni Consulente aziendale in Milano in breve Argomento Il mese di agosto è considerato di solito il periodo classico di utilizzazione delle

Dettagli

Aiuto alla crescita economica (ACE) e suo utilizzo

Aiuto alla crescita economica (ACE) e suo utilizzo Aiuto alla crescita economica (ACE) e suo utilizzo G ennaio 2015 L ACE L articolo 1 del decreto Salva Italia (D.L. n. 201 del 6 dicembre 2011, convertito con modificazioni nella L. n. 214 del 2011) ha

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF Finalmente una buona notizia in materia di tasse: nel 2015 la stragrande maggioranza dei Governatori italiani ha deciso di non aumentare l addizionale regionale

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE Circolare del 31 Marzo 2015 ABSTRACT Si fa seguito alla circolare FNC del 31 gennaio 2015 con la quale si sono offerte delle prime indicazioni

Dettagli

OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO

OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO Numero circolare 3 Data 16/03/2011 Abstract: OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO Entrano a regime le modalità per la compensazione delle somme iscritte a ruolo per debiti erariali,

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA

L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE E L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA Roma 3 luglio 2014 PREMESSA La legge 7 aprile 2014, n. 56, Disposizioni

Dettagli

Deliberazione n.119/2015/par. REPUBBLICA ITALIANA Corte dei conti Sezione di controllo per la Regione siciliana

Deliberazione n.119/2015/par. REPUBBLICA ITALIANA Corte dei conti Sezione di controllo per la Regione siciliana Deliberazione n.119/2015/par REPUBBLICA ITALIANA Corte dei conti Sezione di controllo per la Regione siciliana nella camera di consiglio del 12 febbraio 2015 visto il T.U. delle leggi sulla Corte dei conti,

Dettagli

Rischio impresa. Rischio di revisione

Rischio impresa. Rischio di revisione Guida alla revisione legale PIANIFICAZIONE del LAVORO di REVISIONE LEGALE dei CONTI Formalizzazione delle attività da svolgere nelle carte di lavoro: determinazione del rischio di revisione, calcolo della

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

Il tema principale che giustifica il provvedimento che quest oggi ci. occupa verte sulla possibilità di confusione fra le denominazioni di due

Il tema principale che giustifica il provvedimento che quest oggi ci. occupa verte sulla possibilità di confusione fra le denominazioni di due Il tema principale che giustifica il provvedimento che quest oggi ci occupa verte sulla possibilità di confusione fra le denominazioni di due società, regolamentata dell art. 2564 c.c., che prevede l integrazione

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

L esenzione da accisa per l auto-produzione di energia elettrica pulita del Dott. Antonio Sgroi e dell Avv. Alessandro Galante

L esenzione da accisa per l auto-produzione di energia elettrica pulita del Dott. Antonio Sgroi e dell Avv. Alessandro Galante L esenzione da accisa per l auto-produzione di energia elettrica pulita del Dott. Antonio Sgroi e dell Avv. Alessandro Galante Abstract L energia elettrica derivante da fonti rinnovabili è esente da accisa

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare Le schede di Sapere anche poco è già cambiare LE LISTE CIVETTA Premessa lo spirito della riforma elettorale del 1993 Con le leggi 276/1993 e 277/1993 si sono modificate in modo significativo le normative

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane

L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane CIRCOLARE N. 12 DEL 20 APRILE 2015 DIRITTO SOCIETARIO MERCATO DEI CAPITALI E SOCIETA QUOTATE L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane www.assonime.it ABSTRACT Nel corso del 2014 si è

Dettagli

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 Disposizioni di carattere finanziario indifferibili, finalizzate a garantire la funzionalità di enti locali, la realizzazione di misure in tema di infrastrutture, trasporti

Dettagli

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Nozione Finalità Ambito soggettivo di applicazione Legenda Contenuto Precisazioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione Forma Durata Trattamento economico

Dettagli

Senato della Repubblica

Senato della Repubblica Senato della Repubblica Commissioni riunite 10 a (Industria, commercio, turismo) e 13 a (Territorio, ambiente, beni ambientali) Audizione nell'ambito dell'esame congiunto degli Atti comunitari nn. 60,

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA PREMESSA Le attività dell Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Ravenna sono regolate dal DLCPS 233/1946, dal DPR 221/1950 e dalla legge 409/1985

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo.

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. Consiglio dei Ministri: 05/04/2007 Proponenti: Esteri ART. 1 (Finalità

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Ordinativo informatico locale - Revisione e normalizzazione del protocollo sulle regole tecniche ed obbligatorietà dell utilizzo nei servizi di tesoreria PREMESSA L

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

A cura del Dott. Maurizio Santoloci e della Dott.ssa Valentina Vattani

A cura del Dott. Maurizio Santoloci e della Dott.ssa Valentina Vattani Un commento sugli effetti del decreto legge n. 138 del 2011 in antitesi alle teorie che vorrebbero una vacatio legis nel campo del trasporto dei rifiuti anche pericolosi L ABROGAZIONE DEL SISTRI NON CREA

Dettagli

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI Tratto dalla rivista IPSOA Pratica Fiscale e Professionale n. 8 del 25 febbraio 2008 A cura di Marco Peirolo Gruppo di studio Eutekne L

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

Compensi agli amministratori

Compensi agli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Dividendi e compensi agli amministratori aspetti fiscali e contributivi Compensi

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TFR Guida al Lavoro Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna 14 Confronto di convenienza, anche fiscale,

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37 Le novità civilistiche e fiscali per la stesura del bilancio di Stefano Chirichigno e Vittoria Segre Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Dettagli