PROVINCIA DI ROVIGO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROVINCIA DI ROVIGO"

Transcript

1 PROVINCIA DI ROVIGO Stazione Unica Appaltante dei Comuni del Polesine via L. Ricchieri (detto Celio), Rovigo RO (Italia) Verbale di gara PUBBLICATO SUL SITO INTERNET sua.provincia.rovigo.it il 29/03/2018 Oggetto: pratica n Comune di Castelguglielmo, affidamento del servizio di pulizia a ridotto impatto ambientale degli immobili comunali (c.i.g F) Il giorno ventotto del mese di marzo dell anno duemiladiciotto /03/ in Rovigo, negli uffici della S.U.A. al terzo piano della sede centrale della Provincia di Rovigo in via L. Ricchieri (detto Celio) n. 10 alle ore 09:37 s è insediata, in seduta pubblica, la commissione di gara composta dal dirigente della Stazione Unica Appaltante dei Comuni del Polesine dr. Vanni BELLONZI (componente presidente), dalla geom. Elena ORLANDO, dipendente del Comune di Castelguglielmo (componente) e dalla dr.ssa Barbara SEREN, funzionario della S.U.A. (componente segretario) Partecipano come testimoni la dr.ssa Alice BOSCOLO e la rag. Donatella BENETTI, dipendenti provinciali Preliminarmente, i componenti della commissione, ciascuno per sé: a) dichiarano di non trovarsi, per quanto è a loro conoscenza, in una situazione di conflitto d interessi cogli operatori economici partecipanti alla gara; b) dichiarano che, a quanto consta loro, non esistono circostanze o fatti passati, presenti o prevedibili nel prossimo futuro che possano mettere in discussione la propria indipendenza di giudizio; c) s impegnano, qualora scoprano l esistenza d un conflitto d interessi o esso

2 emerga altrimenti, a comunicarlo immediatamente alla Provincia e se l esistenza del conflitto sia confermata a ritirarsi dalla commissione e dall intera procedura di gara; d) s impegnano a mantenere riservate tutte le informazioni di cui verranno a conoscenza senza farne usi pregiudizievoli e impiegandole solo nella valutazione delle offerte Il Presidente della gara premette quanto segue ) Con convenzione repertorio interno n del 25/10/2016 il Comune di Castelguglielmo ha affidato alla Provincia di Rovigo le funzioni di Stazione Unica Appaltante ) Con determinazione n. 250/2017 il Comune ha indetto la procedura negoziata nel MePA per l appalto del servizio in oggetto, previa pubblicazione d avviso di manifestazione d interesse, demandandone alla S.U.A. l espleta- mento ) L avviso protocollo n. I/GE 2017/ del 04/12/2017 (approvato con determinazione n. 2643/2017) riservato alle cooperative sociali di tipo B è stato pubblicato per quindici giorni all albo pretorio della Provincia e del Comune, nonché nei rispettivi profili di committente ) La rettifica n. 01 all avviso per m.d.i., protocollo n. I/GE 2017/ del 19/12/2017 (approvata con determinazione n. 2846/2017) è stata pubblicata per quindici giorni all albo pretorio della Provincia e del Comune, nonché nei rispettivi profili di committente ) Entro il termine del 04/01/2018 ore 12:00, come prorogato con avviso di rettifica n. 01 protocollo n. I/GE 2017/ del 19/12/2017 sono pervenute n. 12 manifestazioni d interesse come risulta dall allegato A al

3 verbale di sorteggio dell 08/01/2018 pubblicato sul sito della S.U.A.; ) In data 08/01/2018 e in data 22/01/2018 come risulta dai verbali agli atti, la S.U.A. ha sorteggiato gli operatori economici da invitare alla gara e disposto alcune regolarizzazioni; ) Con determinazione n. 419/2018, la S.U.A. ha approvato i documenti di gara e l elenco degli operatori economici da invitare ) L invito è stato spedito il 06/03/2018 agli interessati tramite MePA con R.d.O ) Con determinazione n. 610/2018, la S.U.A. ha nominato la commissione di gara Tutto ciò premesso, il Presidente dà atto che, entro il termine stabilito nella R.d.O. (ore 12:00 del 26/03/2018), tramite MePA, sono pervenute n. 3 offerte da: concorrente 01. Clean Planet Cooperativa Sociale di Villatora di Saonara (PD); concorrente 02. Italia Servizi Società Cooperativa Sociale Onlus di Adria (RO); concorrente 03. Cristoforo Società Cooperativa Sociale Onlus di Pontassieve (FI); Previa costituzione della Commissione di gara, attraverso la configurazione a sistema dei ruoli dei componenti, si procede, nel portale, all apertura della busta amministrativa presentata dai concorrenti ed al controllo dei documenti col seguente esito Concorrente 01: a) la cauzione provvisoria presentata è intestata al Comune di Castelguglielmo anziché alla S.U.A. e mancano le firme digitali del

4 soggetto garante e del concorrente come richiesto dal 11.1 del disciplinare di gara b) Il PassOE presentato, inoltre, risulta irregolare c) Nel DGUE manca la dichiarazione Iscrizione all albo regionale delle cooperative sociali di tipo B richiesta al punto D.4 del disciplinare di gara (che rinvia al punto D.4.1 lettera c) dell avviso per m.d.i.) e da rendere nella parte IV sezione A Obbligo di appartenenza a una particolare organizzazione del modello. Manca altresì la dichiarazione del possesso dell Iscrizione ex articolo 3 del d.m. Industria, Commercio e Artigianato 274/1997 alla C.C.I.A.A. competente nella fascia di classificazione B richiesta al punto D.4 del disciplinare di gara (che rinvia al punto D.4.2 lettera b) dell avviso per m.d.i.) e da rendere nella parte IV sezione B Altri requisiti economico finanziari Gli altri documenti sono stati prodotti correttamente e conseguentemente approvati. Viene attivato il soccorso istruttorio dell articolo 83, comma 9 del d.lgs. 50/2016 per sanare le irregolarità in precedenza rilevate Concorrente n. 2: Nel DGUE manca la dichiarazione del possesso dell Iscrizione ex articolo 3 del d.m. Industria, Commercio e Artigianato 274/1997 alla C.C.I.A.A. competente nella fascia di classificazione B richiesta al punto D.4 del disciplinare di gara (che rinvia punto D.4.2 lettera b) dell avviso per m.d.i.), da rendere nella parte IV sezione B Altri requisiti economico finanziari. Con riferimento 11.1 del disciplinare di gara, inoltre, è da specificare il titolo per il quale il concorrente ha presentato la cauzione provvisoria ridotta all 1%. Viene attivato, pertanto, il soccorso istruttorio Gli altri documenti sono stati prodotti correttamente e conseguentemente

5 approvati Concorrente n. 3: la cauzione provvisoria presentata è d importo insufficiente, in quanto sono state cumulate la riduzione del 50% prevista per il possesso della certificazione di qualità UNI EN ISO 9001 e del 20% prevista per il possesso della certificazione ambientale UNI EN ISO L articolo 93, comma 3, terzo periodo del d.lgs. 50/2016 come indicato anche al 11.4 del disciplinare di gara non consente il cumulo di tali riduzioni Viene pertanto attivato il soccorso istruttorio per richiedere l integrazione dell importo della cauzione a 1.424,28 (pari all 1% dell importo a base di gara) ammettendo la riduzione del 50% per il possesso della certificazione UNI EN ISO Tutti gli altri documenti sono stati prodotti correttamente e conseguentemente approvati Il presidente, visto quanto sopra, dispone di: inviare le richieste del soccorso istruttorio ai concorrenti interessati, assegnando loro per il riscontro un termine non superiore a dieci giorni; rinviare all esito delle operazioni di soccorso istruttorio decise sopra e a una successiva seduta pubblica la prosecuzione delle operazioni di gara Come previsto dal L.2 del disciplinare di gara, data e ora della successiva seduta pubblica saranno comunicate solo con avviso effettuato mediante il portale Consip/MePA La seduta in MePA si chiude alle ore 11: Del che è redatto il presente verbale, letto, confermato e sottoscritto. dr. Vanni BELLONZI (componente presidente)

6 dr.ssa Barbara SEREN (componente segretario) geom. Elena ORLANDO (componente) dr.ssa Alice BOSCOLO (teste) rag. Donatella BENETTI (teste)