Un parallelo evolutivo: il settore difesa e spazio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Un parallelo evolutivo: il settore difesa e spazio"

Transcript

1 Humanistic Innovation Un parallelo evolutivo: il settore difesa e spazio Marco Troglia Quaeryon, Labs Director Mobile Office Fax Address Piazza S. Michele, Vimercate (MB) P.Iva IT Innovare l Innovazione Nuovi approcci alla R&D nel settore della salute Milano, Auditorium Assolombarda 23 Ottobre 2012

2 Dimensioni del mercato Le spese del settore difesa e spazio sono state miliardi di euro nel 2010 (*) EU e USA hanno speso circa 710 miliardi, di cui personale: 260 spese operative: 245 acquisti e R&D: 205 L evoluzione è stabile per EU, mentre è in crescita per USA, dovuta all impegno in alcuni scenari operativi USA EU Fonte: European Defence Agency (*) Fonte: SIPRI Military Expenditures Database 2012; escluso spese del settore nucleare 2

3 Forte regolamentazione (esempi) Modalità di NPD Autorizzazione all immissione in commercio Autorizzazione delle officine produttive Normative Good Manufacturing Practices Normative di codifica Negoziazione prezzi Autorizzazione e limitazioni nelle pratiche commerciali ad esempio obbligo nell ingegneria del software di operare secondo i vari livelli di CMMI (Capability Maturity Model Iintegration); si tratta di definire i territori dove possono essere venduti i prodotti e quali enti sono autorizzati all acquisto/utilizzo (es. certificato di end user ); trattandosi di prodotti militari o per la sicurezza, molti siti devono ad esempio essere certificati TEMPEST (certificazione di schermatura elettromagnetica) ed anche avere adeguati controlli accessi, etc ; per il munizionamento esistono ad esempio le normative NATO di sicurezza ed idoneità all impiego; sempre le norme NATO per la codifica dei componenti e quelle di standardizzazione STANAG; dei prodotti/componenti: Nato, DoD (USA), MoD (UK) ha sempre più valore il cosiddetto offset cioè quella quota di produzione che un produttore deve riconoscere ai fornitori locali su pressioni del Governo acquirente; sono vere e proprie riduzioni di prezzi; si tratta della gestione dei prodotti cosiddetti dual use, cioè quei prodotti che possono essere usati sia a scopo militare che civile; sono ormai tantissimi, soprattutto nell elettronica, perché l industria civile ha raggiunto livelli di sviluppo tale che alcuni apparati possono essere usati anche da gruppi terroristici (es. sistemi di visione notturna). 3

4 Lungo ciclo di sviluppo prodotto Elettronica per la Difesa: Radar: 10 anni Guerra Elettronica: 5 anni Telecomunicazioni: 5-8 anni Avionica: 10 anni EMPAR Armamenti: Missili: anni Siluri: 8 anni Cannoni: 6 anni Carri Armati: 6 anni Aster Piattaforme satellitari: 8-12 anni Eurofighter Piattaforme aeronautiche: Ala fissa: anni Ala mobile: 10 anni COSMO Skymed 4

5 La Ricerca e Sviluppo è la funzione che può determinare il successo o il fallimento L incidenza dell R&D sul fatturato delle imprese è circa il 10% ed è fondamentale perché il costo finale dei prodotti è deciso in questa fase. % 100 Commitment to Technology, Configuration, Performance, Cost, etc. 75 Cost Incurred System-Specific Knowledge Ease of Change N E E D Conceptual- Preliminary Design Detail Design and Development Construction and/or Production System Use, Phaseout, and Disposal Blanchard, B., Fabrycky,, W., Systems Engineering & Analysis,, Prentice Hall,

6 Il cliente finale è PUBBLICO Direttamente o indirettamente (anche per via delle regolamentazioni) il committente/cliente unico è pubblico. Con ciò si intende un Governo e un apparato/agenzia ad esso collegato. Questo elemento impatta i criteri di innovazione sia in termini di budget che in termini di domanda di innovazione, con i limiti, quasi sempre finanziari, tipici della committenza pubblica. In parte fanno eccezione le applicazioni/prodotti per la security, dove i clienti possono essere anche imprese private (es. Gestori di Infrastrutture Critiche quali Enel, Eni, Telecom Italia, etc.); in realtà, siccome le loro applicazioni vengono poi integrate nel sistema della Sicurezza Nazionale (Homeland Security) di fatto anche questi clienti sono guidati dal committente pubblico nella scrittura delle specifiche e nella scelta dei fornitori. 6

7 Dopo la caduta del muro di Berlino il settore ha subito un tracollo Miliardi di euroi Ci sono voluti 20 anni per recuperare le dimensioni del mercato anche grazie alla crescita della Cina passata da 3 a 100 miliardi di euro nello stesso periodo anni (*) Fonte: SIPRI Military Expenditures Database 2012; 1989 caduta del muro di Berlino : prima guerra del Golfo 2001: attentato Torri e inizio guerra in Afganisthan 2003: inizio seconda guerra del Golfo 7

8 Le conseguenze per il settore La spesa pubblica è diminuita dando grande attenzione alla Total Cost of Ownership (TCOW) dei sistemi e si è spostata dall acquisizione di prodotti a quella di capabilities (*) dove il pagamento è vincolato al raggiungimento di performance definite in contratto (es. ore di prontezza al volo, numero di piloti addestrati, tempo di intervento efficace contro la minaccia, etc.) Esempio: Il PAAMS (Principal Anti Air Missile System ) è destinato a proteggere le unità che ne sono equipaggiate e quelle da esse scortate dalle minacce missilistiche ed aeree ed è idoneo, operando a breve distanza dalla costa, a proteggere dalla minaccia aerea anche forze di terra come ad esempio truppe da sbarco. (*) Con questo termine si intende la capacità di raggiungere un determinato risultato in uno specifico ambiente operativo 8

9 Le risposte del settore Vendere capabilities invece di prodotti ha significato: Concentrazione ed Acquisizioni: le principali imprese internazionali si sono ridotte a 12; il fenomeno è stato favorito dai governi nazionali; in Italia si è manifestato con l accorpamento in Finmeccanica di quasi tutte le industrie della difesa Collaborazione tra competitori: sono numerosi i programmi di sviluppo e costruzione portati avanti da consorzi di imprese che spesso sono concorrenti tra di loro in altri programmi e/o mercati; Contaminazione con altri settori, ad esempio quello dell elettronica di consumo che, con i suoi avanzamanti tecnologici, ha spesso superato le prestazioni dei prodotti militari (es. la grafica della X-Box) (COTS = Commercial Off The Shelf) In the Open Innovation paradigm the firm has permeable boundaries to fully exploit and leverage the external environment for its strategy Inbound Open Innovation Research Projects (originated internally) External Research Project Research Venture investing Source: adapted by Quaeryon from Open innovation Chesborough Internal Technology Base Technology in-licensing External Technology Base Spinoffs Technology acquisition Development Boundary of our Firm Other Firms Market and Business Model New Market and Business Model fou our Firm Current Market and Business Model for ourfirm Outbound Open Innovation 9

10 I processi di Sviluppo del Nuovo Prodotto (NPD) sono cambiati radicalmente In termini di NPD, vendere capabilities invece di prodotti ha significato adottare un approccio multidisciplinare verso il sistema finale piuttosto che verso le singole parti o sottosistemi da assemblare Ad esempio una piattaforma aeronautica contiene migliaia di parti e richiede la partecipazione integrata e coordinata di motli progettisti e fornitori Per ottenere efficienza ed efficacia, l approccio integrato deve includere tutti gli aspetti collegati all uso del prodotto: la cultura del cliente, le regole, i sistemi di supporto, le infrastrutture IT a terra ed a bordo, etc. E indispensabile farsi aiutare da tools di supporto non solo per soddisfare i requisiti dei clienti sempre più esigenti e per contrastare i concorrenti, ma anche ottenere tempi di sviluppo ridotti, riutilizzo di componenti standard e in generale minori costi ed un time to market più veloce Agusta Westland AW

11 Le competenze di progettazione, prima quasi separate, vengono accorpate nella CONCURRENT ENGINEERING. Il Concurrent Engineering è la metodologia che permette di gestire in modo integrato il prodotto, evitando di considerare le attività come flussi specifici delle singole discipline. In termini pratici significa che, fin dalle prime fasi di progettazione, vengono presi in considerazione tutti gli aspetti del Ciclo di Vita del prodotto, dal Concept alla Progettazione, la Produzione, gli Approvvigionamenti, il Supporto post vendita, la Qualità e la Pianificazione e Controllo CONCURRENT ENGINEERING Reliability Miglioramento Sistemi Sistemi di Laboratorio Aerodinamica Processi Basici Armamento Equipaggiam. Omologazione Ing.Prove Volo Civile (avionica) Testability Design Integrazione Sviluppo Prestazioni Assurance Carichi Software Maintainability Ing.Prove Volo (non avionica) Sviluppo Meccanica Ground Off-Load CTO Simulazione Metodologie del Volo Training Aids Responsabili Safety RMTS Programma Dinamica Rapp.con ist. Processi di Operabilità Accademiche Gestione Analisi Dati Analisi Sup. Strumentazion in Servizio Logistico e di Prova Autodifesa Processi di Pesi Acq. e Sensori Integrazione Metodologie di Omologazione Qualificazione Trasporto AGE Sist. Supporto Militare Carichi Velivoli Hardening a Terra Qualificazione Combattimento Analisi Dati di Tipo Training Integrazione Militare Gestione Test Sistemi Sistemi Qualifica Conduzione Qualificazione Avionici Software Acustica In Service Prove UAV Progetto RIG Support Avionici Responsabili Propulsione Validazione di Programma Tecnica Archivi e Pubblicazioni Servizi Tecniche Ausiliari Condizionamento Sistemi Tecnologici Programmazione Laboratorio Dimostratori APU - Exhaust RMT Logistic Struttura di e Controllo & Sup. Analys. FCS e Analisi Tecnologia Carrello Centro Prodotto e Autopilota Taratura Operativa DMU Compositi Tecnologia Materiali Progettazione Sistemi di Analisi Inst. Lab. Inform. Gestione Metallici Elettrica Controllo Sistemi Avanzata Liaison Tecnologia Modifiche ed Engineering Processi Tecnologia Abitacolo e Lab. Equipag. Lab. Sistemi Equipaggiamenti Armamento Chimici CND Flight Station di Terra Numerici Supporto alla Flotta Tecnologie Laboratorio Supporto Idraulico e Allestimenti Equipag. di Normalizzazione e Avanzate Strutture Airframe Combustibile Operativi Terra Standardizzione Materiali Analisi Progettazione Installazione Gen Elettrica Procedure di Tecnologie Data Strutture Strutture Elettro e Luci Prova Sinthetic Management Integrata Integrata Avionica Environment Gestione Carichi - Configurazione Velivoli Pianificazione Trasporto Fatica e Sviluppo Metodi Tecnologico Team Integrato di Progetto Gruppo Integrato, multifunzionale ed anche multi-partner che attraversa a matrice le organizzazioni e che dura fino al termine del programma. 11

12 per realizzare un PRODOTTO VIRTUALE NPD integrato per una piattaforma aeronautica Definizione dei Requisiti Definizione dell Architettura di Sistema e delle Specifiche Funzionali Modellizzazione funzionale Ausilio ai progettisti Definizione delle caratteristiche di sottosistema, componente ed interfaccia RdO, proposte dai fornitori e scelta fornitori Ausilio alla scelta dei fornitori Test e qualificazione dei componenti, sotto-sistemi e sistemi Alternativa alle prove con componenti reali Prodotto VIRTUALE COSTRUZIONE CERTIFICAZIONE SUPPORTO 12

13 Tools a supporto del PRODOTTO VIRTUALE RM Requirement Management CAE Computer Aided Engineering CAD Computer Aided Design DMU Digital Mock-Up PDM Product Data Management Digital Manufacturing Synthetic Environment Per la gestione e tracciabilità dei requisiti e delle specifiche Permettono di descrivere gli aspetti tecnologici del prodotto, ad esempio la simulazione aerodinamica, l analisi strutturale, la simulazione elettromagnetica, ecc. Permettono di descrivere la geometria di punti ed assemblaggi, installazioni, cablaggi, tubi, etc. Permettono la costruzione di modelli virtuali di prodotti fisici, interagendo sia con i tool CAD che quelli PDM Permettono la gestione integrata dei dati del prodotto Permettono di simulare le linee produttive e le fasi di lavorazione, valutando l impatto sul fattore uono E un ambiente virtuale che include operatori, sistemi reali, sistemi virtuali e modelli software e permette di simulare il comportamento del prodotto virtuale in scenari operativi 13

14 Computer Aided Engineering Permettono di descrivere gli aspetti tecnologici del prodotto, ad esempio la simulazione aerodinamica, l analisi strutturale, la simulazione elettromagnetica, ecc. 14

15 Computer Aided Design Permettono di descrivere la geometria di punti ed assemblaggi, installazioni, cablaggi, tubi, etc. 15

16 Digital Mock-Up Permettono la costruzione di modelli virtuali di prodotti fisici, interagendo sia con i tool CAD che quelli PDM 16

17 Product Data Management Permettono la gestione integrata dei dati del prodotto 17

18 Digital Manufacturing Permettono di simulare le linee produttive e le fasi di lavorazione, valutando l impatto sul fattore uomo 18

19 Synthetic Environment 19

20 In sintesi Dimensioni del mercato USA + EU circa 450 miliardi di euro all anno Tipologia del cliente Pubblico o assimilabile Lunghi tempi di sviluppo anni Ruolo R&D Molto costosa e determinante per il successo Non più vendita di prodotti Bensì vendita di capabilities con relativi indicatori di performance Relazioni tra imprese Competizione ma anche collaborazione NPD Ampio uso di tools di simulazione e virtualizzazione del prodotto CONTATTI Marco Troglia, Quaeryon srl, Labs Director Tel:

Creazione, salvaguardia e futuro della documentazione progettuale

Creazione, salvaguardia e futuro della documentazione progettuale Creazione, salvaguardia e futuro della documentazione progettuale I diversi modi di produrre, gestire e conservare dati, conoscenze e documenti nell'arco di cento anni di attività aziendale Il documento

Dettagli

Strategic Research & Innovation Agenda - Italia

Strategic Research & Innovation Agenda - Italia Advisory Council for Aviation Research and Innovation in Europe - Italia Strategic Research & Innovation Agenda - Italia Executive Summary Marzo 2014 Realising Europe s vision for aviation Strategic Research

Dettagli

«Priority Setting: identificazione delle priorità tecnologiche Roma, 3-4 ottobre 2013. Tavolo tematico: Aerospazio

«Priority Setting: identificazione delle priorità tecnologiche Roma, 3-4 ottobre 2013. Tavolo tematico: Aerospazio PON GAT 2007-2013 Asse I Obiettivo Operativo I.4 Progetto «Supporto alla definizione e attuazione delle politiche regionali di ricerca e innovazione (Smart Specialisation Strategy Regionali)» «Priority

Dettagli

Corso di Sperimentazione di volo F. Nicolosi - INTRODUZIONE -

Corso di Sperimentazione di volo F. Nicolosi - INTRODUZIONE - Corso di Sperimentazione di volo F. Nicolosi - INTRODUZIONE - SPER. di VOLO - Introduzione 1 La sperimentazione di volo (Flight Testing) è un processo interdisciplinare fondamentale per lo sviluppo di

Dettagli

Capacità Tecnologiche per l Homeland Security: la piattaforma G8 e le infrastrutture critiche Milano, 5 Febbraio 2010

Capacità Tecnologiche per l Homeland Security: la piattaforma G8 e le infrastrutture critiche Milano, 5 Febbraio 2010 Capacità Tecnologiche per l Homeland Security: la piattaforma G8 e le infrastrutture critiche Milano, 5 Febbraio 2010 Ing. Francesco Vinelli Ingegneria Grandi Sistemi 2009 SELEX Sistemi Integrati Confidential

Dettagli

L ICT e l innovazione

L ICT e l innovazione Il valore del Project Management nei Progetti di Innovazione nelle Piccole e Medie Imprese L ICT e l innovazione Milano, 15 dicembre 2006 Enrico Masciadra, PMP emasciadra@libero.it Le cinque forze competitive

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE MECCANICA;PRODUZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE;IMPIANTISTICA Processo Lavorazioni aeronautiche

Dettagli

Innovazione e competitività nel mercato globale. Il Sistema di Sviluppo Prodotto

Innovazione e competitività nel mercato globale. Il Sistema di Sviluppo Prodotto Innovazione e competitività nel mercato globale Il Sistema di Sviluppo Prodotto La situazione nelle aziende italiane Caratteristiche: Dimensioni medio-piccole Necessità di innovazione Confronto tecnologico

Dettagli

Ciclo di vita del software

Ciclo di vita del software Ciclo di vita del software Nel corso degli anni, nel passaggio dalla visione artigianale alla visione industriale del software, si è compreso che il processo andava formalizzato attraverso: un insieme

Dettagli

difesa e aerospazio tecnologie e servizi manutentivi e di supporto per sistemi complessi

difesa e aerospazio tecnologie e servizi manutentivi e di supporto per sistemi complessi difesa e aerospazio tecnologie e servizi manutentivi e di supporto per sistemi complessi TECNOLOGIE E SERVIZI PER SISTEMI COMPLESSI Essere avanti per noi significa governare l'innovazione e guardare al

Dettagli

PRODUCT LIFECYCLE MANAGEMENT

PRODUCT LIFECYCLE MANAGEMENT PRODUCT LIFECYCLE MANAGEMENT Una breve introduzione al mondo del PLM Business Development Management S.r.l. con il contributo del DIGEP del Politecnico di Torino Il PLM nasce come metodologia di gestione

Dettagli

Il Capability Maturity Model CMM. Il Capability Maturity Model. Il concetto di maturità (2) Il concetto di capability. Rapporti tra i livelli

Il Capability Maturity Model CMM. Il Capability Maturity Model. Il concetto di maturità (2) Il concetto di capability. Rapporti tra i livelli Il Capability Maturity Model Il Capability Maturity Model CMM Il SW-CMM (SW - Capability Maturity Model) definisce un modello dei processi di sviluppo del software e un insieme di regole per il loro miglioramento.

Dettagli

SOA è solo tecnologia? Consigli utili su come approcciare un progetto SOA. Service Oriented Architecture

SOA è solo tecnologia? Consigli utili su come approcciare un progetto SOA. Service Oriented Architecture SOA è solo tecnologia? Consigli utili su come approcciare un progetto SOA Service Oriented Architecture Ormai tutti, nel mondo dell IT, conoscono i principi di SOA e i benefici che si possono ottenere

Dettagli

LE ESPERIENZE DEL GRUPPO SETEL NEL SETTORE DEL TRAINING TECHNOLOGY BASED

LE ESPERIENZE DEL GRUPPO SETEL NEL SETTORE DEL TRAINING TECHNOLOGY BASED 1 LE ESPERIENZE DEL GRUPPO SETEL NEL SETTORE DEL TRAINING TECHNOLOGY BASED 2 Un po di Storia 1988 1997; SeTeL è VAR per l'italia del Sistema/Linguaggio Autore Mandarin, della Marconi Simulation UK 1988

Dettagli

PLM? Chi era costui? Sergio Terzi Università degli Studi di Bergamo e Politecnico di Milano

PLM? Chi era costui? Sergio Terzi Università degli Studi di Bergamo e Politecnico di Milano PLM? Chi era costui? Sergio Terzi Università degli Studi di Bergamo e Politecnico di Milano Osservatorio GeCo PLM? Gestione dei Processi Collaborativi di Progettazione Chi era costui? Bergamo, 8 Marzo

Dettagli

Soluzioni Realtà Virtuale

Soluzioni Realtà Virtuale Soluzioni Realtà Virtuale Sales & Marketing Engineering & Design Virtual Store Virtual Training & Safety Cultural Heritage & Turism Academy & Research Engineering & Design Le nostre soluzioni VR permettono

Dettagli

ENAV SpA è la Società a cui lo Stato italiano demanda la gestione e il Controllo del Traffico Aereo civile in Italia. Interamente controllata dal

ENAV SpA è la Società a cui lo Stato italiano demanda la gestione e il Controllo del Traffico Aereo civile in Italia. Interamente controllata dal 1 5 0 PROFILO 2011 CHI SIAMO ENAV SpA è la Società a cui lo Stato italiano demanda la gestione e il Controllo del Traffico Aereo civile in Italia. Interamente controllata dal Ministero dell Economia e

Dettagli

HSL si integra con la struttura tecnica del cliente e contribuisce ad accrescere le sue competenze trasferendogli esperienze ed idee.

HSL si integra con la struttura tecnica del cliente e contribuisce ad accrescere le sue competenze trasferendogli esperienze ed idee. HSL: un altro paradigma PARTNER PER LO SVILUPPO DI PRODOTTI IN PLASTICA HSL è un centro di sviluppo integrato di prodotto; l aggiornamento costante delle competenze e l esperienza maturata in oltre 20

Dettagli

Lezione 1: Cosa è il Systems Engineering

Lezione 1: Cosa è il Systems Engineering Corso di Ingegneria dei Sistemi ( Systems Engineering ) Lezione 1: Cosa è il Systems Engineering Dr. ing. Marco Lisi May 08 All rights reserved 2008, Marco Lisi Page 1 Indice Etimologia della parola sistema

Dettagli

Quality gate. Sono eventi programmati regolarmente e condotti seguendo una procedura standard

Quality gate. Sono eventi programmati regolarmente e condotti seguendo una procedura standard Quality gate Nei punti chiave del processo di sviluppo del software, viene integrato un insieme di quality gate per monitorare la qualità del prodotto intermedio prima che quest ultimo possa passare al

Dettagli

Il software nel settore aerospaziale: indicazioni per la certificazione

Il software nel settore aerospaziale: indicazioni per la certificazione Il software nel settore aerospaziale: indicazioni per la certificazione 1 AGENDA Criticità del software nel settore aerospaziale Standard di riferimento esistenti e loro similitudini/differenze (panoramica

Dettagli

Idea To Performance. Gianni Pelizzo Espedia 01 Ottobre 2013

Idea To Performance. Gianni Pelizzo Espedia 01 Ottobre 2013 Idea To Performance Gianni Pelizzo Espedia 01 Ottobre 2013 Agenda Quali sono i bisogni a cui si vuole dare risposta con questo scenario Overview dello scenario I2P Elementi di dettaglio SAP MES/MII SAP

Dettagli

Industrial Equipment Manufacturing. Industrial Equipment Manufacturing per Microsoft Dynamics AX

Industrial Equipment Manufacturing. Industrial Equipment Manufacturing per Microsoft Dynamics AX Industrial Equipment Manufacturing Industrial Equipment Manufacturing per Microsoft Dynamics AX Vantaggi principali ñ Aumento dell efficienza operativa. ñ Integrazione di innovazioni nella produzione.

Dettagli

MODELLI DI OPEN INNOVATION. Alberto F. De Toni

MODELLI DI OPEN INNOVATION. Alberto F. De Toni MODELLI DI OPEN INNOVATION Alberto F. De Toni Sommario 1. Dalla Closed Innovation alla Open Innovation 2. Il nuovo ruolo della R&S 3. Gli approcci della Open Innovation Sommario 1. Dalla Closed Innovation

Dettagli

Origin Sharing the Power of Knowledge. B. Lascala - Scenari evolutivi di mercato: in cammino verso l impresa estesa

Origin Sharing the Power of Knowledge. B. Lascala - Scenari evolutivi di mercato: in cammino verso l impresa estesa Origin Sharing the Power of Knowledge Scenari evolutivi di Mercato: in cammino verso l impresa estesa Castel Romano 6 ottobre 2000 Benedetto Lascala EES Service Line Manager - ORIGIN AGENDA Le nuove opportunità

Dettagli

ISTRUZIONE PER LA PREPARAZIONE DELLA WORK BREAKDOWN STRUCTURE (WBS)

ISTRUZIONE PER LA PREPARAZIONE DELLA WORK BREAKDOWN STRUCTURE (WBS) Pagina: 1 di 12 ISTRUZIONE PER LA PREPARAZIONE DELLA WORK BREAKDOWN Pagina: 2 di 12 INDICE 1. Scopo del documento... 3 2. Introduzione... 3 3. Definizioni e Acronimi... 3 4. Documenti Applicabili e di

Dettagli

UMIQ. Il metodo UMIQ. Unindustria Bologna. Corso rivolto a consulenti e auditor per conoscere e saper applicare il Metodo UMIQ nelle aziende

UMIQ. Il metodo UMIQ. Unindustria Bologna. Corso rivolto a consulenti e auditor per conoscere e saper applicare il Metodo UMIQ nelle aziende QUALITA UNINDUSTRIA INNOVAZIONE METODO UMIQ Il metodo UMIQ Unindustria Bologna Corso rivolto a consulenti e auditor per conoscere e saper applicare il Metodo UMIQ nelle aziende Obiettivi del corso Fornire

Dettagli

Il caso Keyline. Gianni Pelizzo Espedia

Il caso Keyline. Gianni Pelizzo Espedia Il caso Keyline Gianni Pelizzo Espedia Agenda Presentazione azienda cliente: Think Different @ Keyline Obiettivi del progetto e strumento utilizzato Overview SAP PPM Il caso aziendale: demo a sistema Prossimi

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

Lezioni di Fondamenti di Design Management

Lezioni di Fondamenti di Design Management Lezioni di Fondamenti di Design Management a.a. 2009-10 Prof. Corrado lo Storto DIEG, Dipartimento di Ingegneria Economico-gestionale Facoltà di Ingegneria, Università di Napoli Federico II email: corrado.lostorto@unina.it

Dettagli

Il VISUAL PM: la Quadratura del Cerchio

Il VISUAL PM: la Quadratura del Cerchio Il VISUAL PM: la Quadratura del Cerchio Angelo Ciribini Bologna, Ottobre 2014 TEAM Angelo Ciribini Marzia Bolpagni Giovanni Caratozzolo Tiziana Chiamone Silvia Mastrolembo Michela Paneroni Andrea Vanossi

Dettagli

SPERIMENTAZIONE IN VOLO

SPERIMENTAZIONE IN VOLO SPERIMENTAZIONE IN VOLO ESERCITAZIONI Strumentazione Velivolo Paolo Chimetto Giovanni Bonaita Esercitazione N N 8 1 Flight Test Instrumentation Misure per Prove di Volo Strumentazione a bordo del velivolo

Dettagli

La logistica e lo sviluppo economico: risorse umane Alessandro Perego. alessandro.perego@polimi.it

La logistica e lo sviluppo economico: risorse umane Alessandro Perego. alessandro.perego@polimi.it La logistica e lo sviluppo economico: risorse umane Alessandro Perego alessandro.perego@polimi.it Milano, Matching 2009, 23 Novembre 2009 Non-solo-distribuzione La logistica non è solo distribuzione fisica

Dettagli

CEVA Logistics Italia Conferenza Assologistica normativa per i trasporti nazionali e internazionali: modelli di gestione, responsabilità e sanzioni

CEVA Logistics Italia Conferenza Assologistica normativa per i trasporti nazionali e internazionali: modelli di gestione, responsabilità e sanzioni CEVA Logistics Italia Conferenza Assologistica normativa per i trasporti nazionali e internazionali: modelli di gestione, responsabilità e sanzioni Marco Henry, Transport Director di CEVA Italia 12 Novembre

Dettagli

ICOSMOS «THE NEW COST MANAGEMENT FRAMEWORK»

ICOSMOS «THE NEW COST MANAGEMENT FRAMEWORK» ICOSMOS E il nuovo framework dedicato al Cost Management sviluppato da PRICE Systems in partnership con Creasys. La soluzione è costituita da un architettura di soluzioni integrate e da un catalogo servizi

Dettagli

Ottimizzate i processi IT, massimizzate il ROA (return on assets) e migliorate il livello dei servizi

Ottimizzate i processi IT, massimizzate il ROA (return on assets) e migliorate il livello dei servizi Soluzioni per la gestione di risorse e servizi A supporto dei vostri obiettivi di business Ottimizzate i processi IT, massimizzate il ROA (return on assets) e migliorate il livello dei servizi Utilizzate

Dettagli

GOVERNARE I RISCHI PER CRESCERE NELL ECONOMIA GLOBALE

GOVERNARE I RISCHI PER CRESCERE NELL ECONOMIA GLOBALE GOVERNARE I RISCHI PER CRESCERE NELL ECONOMIA GLOBALE Luigi Calabria Direttore Finanza di Gruppo, Finmeccanica Roma, 10 giugno 2008 Indice La strategia di internazionalizzazione di Finmeccanica I dati

Dettagli

IL DISTRETTO AEROSPAZIALE PUGLIESE. Antonio Ficarella antonio.ficarella@unisalento.it

IL DISTRETTO AEROSPAZIALE PUGLIESE. Antonio Ficarella antonio.ficarella@unisalento.it IL DISTRETTO AEROSPAZIALE PUGLIESE Antonio Ficarella antonio.ficarella@unisalento.it 1 OUTLINE PRESENTAZIONE DEL DISTRETTO LA PARTE TECNOLOGICA DEL DISTRETTO ATTIVITA' DI PROSSIMO AVVIO IL PIANO DI SVILUPPO

Dettagli

IL PROCESSO DI FABBRICAZIONE (sviluppo nuovo prodotto)

IL PROCESSO DI FABBRICAZIONE (sviluppo nuovo prodotto) CORSO DI Gestione aziendale Facoltà di Ingegneria IL PROCESSO DI FABBRICAZIONE (sviluppo nuovo prodotto) Carlo Noè Università Carlo Cattaneo Istituto di Tecnologie e-mail: cnoe@liuc.it 1 Il processo di

Dettagli

Componenti, ruolo e integrazione dei sistemi per le aziende industriali che operano per commessa

Componenti, ruolo e integrazione dei sistemi per le aziende industriali che operano per commessa Componenti, ruolo e integrazione dei sistemi per le aziende industriali che operano per commessa Paolo Borriello Presales Leader Applications Midsize Market Safe Harbor Statement The following is intended

Dettagli

Avviso n. 713/Ric. del 29/10/2010 - Titolo III - " Creazione Di nuovi Distretti e/o nuove Aggregazioni Pubblico Private "

Avviso n. 713/Ric. del 29/10/2010 - Titolo III -  Creazione Di nuovi Distretti e/o nuove Aggregazioni Pubblico Private BANDO DI CONCORSO PER IL CONFERIMENTO DI N.52 BORSE DI STUDIO RELATIVE AI PROGETTI DI FORMAZIONE: - NEMBO (PROGETTAZIONE E SVILUPPO DEI SISTEMI EMBEDDED) PON 03PE_00159_1/F7; - APPS4SAFETY (FRONTIERE DELLA

Dettagli

Roma, 3-4 ottobre 2013 Tavolo tematico: Aerospazio

Roma, 3-4 ottobre 2013 Tavolo tematico: Aerospazio PON GAT 2007-2013 Asse I Obiettivo Operativo I.4 Progetto «Supporto alla definizione e attuazione delle politiche regionali di ricerca e innovazione (Smart Specialisation Strategy Regionali)» «Priority

Dettagli

Typhoon, fulcro della difesa europea del futuro e fiore all occhiello dell hi-tech italiano

Typhoon, fulcro della difesa europea del futuro e fiore all occhiello dell hi-tech italiano Piazza Monte Grappa, 4 00195 Roma Italia Ufficio stampa Tel. +39 06 32473313 Fax +39 06 32657170 www.finmeccanica.com ufficiostampa@finmeccanica.com NOTA STAMPA Aprile 2009 Eurofighter: il ruolo delle

Dettagli

QUALITÀ AERONAUTICA AUTOMOTIVE DISPOSITIVI MEDICI AGRO-ALIMENTARE

QUALITÀ AERONAUTICA AUTOMOTIVE DISPOSITIVI MEDICI AGRO-ALIMENTARE PROPOSTA FORMATIVA QUALITÀ Dal modello ISO 9001:08 agli strumenti di controllo e di miglioramento delle performance L evoluzione del sistema qualità secondo la nuova ISO 9001:2008 Definire e migliorare

Dettagli

Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it

Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it Automazione industriale dispense del corso 2. Introduzione al controllo logico Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it Modello CIM Un moderno sistema di produzione è conforme al modello CIM (Computer Integrated

Dettagli

Sistemi elettronici per la sicurezza dei veicoli: presente e futuro. Il ruolo della norma ISO 26262 per la Sicurezza Funzionale

Sistemi elettronici per la sicurezza dei veicoli: presente e futuro. Il ruolo della norma ISO 26262 per la Sicurezza Funzionale 18 aprile 2012 Il punto di vista dell OEM sulla norma ISO 26262 per la Sicurezza Funzionale dei veicoli: la sfida dell integrazione nei processi aziendali Marco Bellotti Functional Safety Manager Contenuti

Dettagli

UTILIZZO DI TECNICHE DI PROTOTIPIZZAZIONE VIRTUALE IN CAMPO NAVALE

UTILIZZO DI TECNICHE DI PROTOTIPIZZAZIONE VIRTUALE IN CAMPO NAVALE UTILIZZO DI TECNICHE DI PROTOTIPIZZAZIONE VIRTUALE IN CAMPO NAVALE Aldo Zini, Andrea Lommi, Davide Tozzi, Riccardo Necrisi, Massimo Peverero, Paolo Castelli Cetena S.p.A. Centro per gli Studi di Tecnica

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE MECCANICA;PRODUZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE;IMPIANTISTICA Processo Lavorazioni aeronautiche

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

Specifica dei requisiti

Specifica dei requisiti Specifica dei requisiti Contenuto: Cosa sono i requisiti Specifica col metodo classico Standard IEEE 830-1998 Cenni su altri standard 1 Cosa sono i requisiti Con la parola requisito si intende una caratteristica

Dettagli

C.I.R.I. Aeronautica. L arte di Innovare, Cesena, 8 aprile 2011. Prof. Franco Persiani

C.I.R.I. Aeronautica. L arte di Innovare, Cesena, 8 aprile 2011. Prof. Franco Persiani Tecnopolo di Forlì C.I.R.I. Aeronautica L arte di Innovare, Cesena, 8 aprile 2011 Prof. Franco Persiani C.I.R.I. Aeronautica Centro Interdipartimentale di Ricerca Industriale Aeronautica D.I.E.M. Dipartimento

Dettagli

Service Manager Operations. Emerson Process Management

Service Manager Operations. Emerson Process Management Ronca Vito Service Manager Operations Emerson Process Management Italia Emerson e Cyber Security Nel settore industria ed energia, uno dei punti critici da un punto di vista CybSec è il sistema di controllo

Dettagli

Ciclo di Vita Evolutivo

Ciclo di Vita Evolutivo Ciclo di Vita Evolutivo Prof.ssa Enrica Gentile a.a. 2011-2012 Modello del ciclo di vita Stabiliti gli obiettivi ed i requisiti Si procede: All analisi del sistema nella sua interezza Alla progettazione

Dettagli

Claudio Lattanzi. More Controllo Performance: i dati. unico progetto di modellazione

Claudio Lattanzi. More Controllo Performance: i dati. unico progetto di modellazione Claudio Lattanzi More Controllo Performance: i dati transazionali ed aggregati in un unico progetto di modellazione Le informazioni sono in continua crescita ma non sempre questo patrimonio aziendale viene

Dettagli

Introduzione al Project Management

Introduzione al Project Management IT Project Management Lezione 1 Introduzione al Project Management Federica Spiga A.A. 2009-2010 1 Rapporto CHAOS 2009 Progetti completati in tempo, all interno del budget, rispettando i requisiti RAPPORTO

Dettagli

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso l'impiego

Dettagli

Soluzioni innovative nella manutenzione e nella logistica in contesti Smart City

Soluzioni innovative nella manutenzione e nella logistica in contesti Smart City Soluzioni innovative nella manutenzione e nella logistica in contesti Smart City SMART CITY- VISIONE DI UN SISTEMA DI SISTEMI Ing. Massimo Povia L importanza della Logistica e della Manutenzione nel contesto

Dettagli

La collaborazione con I fornitori oggi nel mondo fashion é alla base della strategia di crescita, SAP PLM la soluzione. Il caso Alliance Footwear

La collaborazione con I fornitori oggi nel mondo fashion é alla base della strategia di crescita, SAP PLM la soluzione. Il caso Alliance Footwear La collaborazione con I fornitori oggi nel mondo fashion é alla base della strategia di crescita, SAP PLM la soluzione. Il caso Alliance Footwear Agenda Il contesto aziendale: Alliance Fottwear Company

Dettagli

Evoluzione in atto in ambito MCAD e PLM nelle aziende italiane. Sergio Terzi Università di Bergamo Politecnico di Milano

Evoluzione in atto in ambito MCAD e PLM nelle aziende italiane. Sergio Terzi Università di Bergamo Politecnico di Milano Evoluzione in atto in ambito MCAD e PLM nelle aziende italiane Sergio Terzi Università di Bergamo Politecnico di Milano Evoluzione in atto in ambito Osservatorio GeCo Gestione dei Processi Collaborativi

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE MECCANICA;PRODUZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE;IMPIANTISTICA Processo Lavorazioni aeronautiche

Dettagli

TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE PER LE AZIENDE

TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE PER LE AZIENDE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE PER LE AZIENDE Materiale di supporto alla didattica Tecnologie dell informazione e della comunicazione per le aziende CAPITOLO 3: Progettazione e sviluppo

Dettagli

IL PROFILO DELL AZIENDA. Cherry Consulting S.r.l 1

IL PROFILO DELL AZIENDA. Cherry Consulting S.r.l 1 IL PROFILO DELL AZIENDA 1 Chi siamo e la nostra missione Chi siamo: un gruppo di manager che hanno maturato esperienze nella consulenza, nel marketing, nella progettazione, nella vendita di soluzioni e

Dettagli

Centro nazionale per l informatica nella pubblica amministrazione

Centro nazionale per l informatica nella pubblica amministrazione Centro nazionale per l informatica nella pubblica amministrazione Gara a procedura aperta n. 1/2007 per l appalto dei Servizi di rilevazione e valutazione sullo stato di attuazione della normativa vigente

Dettagli

Reply Business Intelligence Overview

Reply Business Intelligence Overview Reply Business Intelligence Overview 2 Coverage B.I. Competency Center Analytical Systems Development Process Analisi di dettaglio Definizione dell Ambito Assessment Aree di Business Interessate Business

Dettagli

Audit a studi clinici in cui si utilizzano sistemi elettronici

Audit a studi clinici in cui si utilizzano sistemi elettronici Congresso Nazionale GIQAR 2012 - Torino Audit a studi clinici in cui si utilizzano sistemi elettronici Romina Zanier Computerised System Validation Specialist SIGMA-TAU ecrf electronic Case Report Form

Dettagli

the power of one Defence Security Smart systems

the power of one Defence Security Smart systems the power of one Defence Security Smart systems Vogliamo essere il più apprezzato fornitore di eccellenza tecnologica nei sistemi elettronici e nelle soluzioni per una società più sicura, più intelligente

Dettagli

Il Centro di Programmazione. della Marina Militare. nell architettura di M&S della Difesa

Il Centro di Programmazione. della Marina Militare. nell architettura di M&S della Difesa 7 CONVEGNO NAZIONALE MIMOS 6-8 NOVEMBRE 2007 - ROMA Il Centro di Programmazione della Marina Militare nell architettura di M&S della Difesa Ing. Mario Loiarro 7 Rep. SPMM 3 Uff. ISdC INTRODUZIONE INIZIATIVE

Dettagli

PROFILO DI GRUPPO 2015

PROFILO DI GRUPPO 2015 PROFILO DI GRUPPO 2015 IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. 8% del mercato italiano circa 7.400 DIPENDENTI oltre 1.000 large accounts su tutti i mercati System Integration & Application Maintenance

Dettagli

Ingegneri in Finmeccanica

Ingegneri in Finmeccanica Ingegneri in Finmeccanica Lavorare oggi in Finmeccanica significa essere a contatto diretto con le migliori tecnologie del mondo, nella realtà italiana che investe di più in Ricerca e Sviluppo e che fa

Dettagli

DigitPA - P@norama sulle tecnologie innovative

DigitPA - P@norama sulle tecnologie innovative DigitPA - P@norama sulle tecnologie innovative La Sicurezza Applicativa Stato dell arte ed iniziative in corso in SOGEI RELATORE: Francesco GERBINO 17 gennaio 2011 Agenda Presentazione della Società La

Dettagli

AREE DI COMPETENZA ESPERIENZE MATURATE. ENGENIO s.r.l. via Messina, 15 20154 Milano amm.cv.società.rev1 P.IVA/CF 06590090962

AREE DI COMPETENZA ESPERIENZE MATURATE. ENGENIO s.r.l. via Messina, 15 20154 Milano amm.cv.società.rev1 P.IVA/CF 06590090962 AREE DI COMPETENZA ESPERIENZE MATURATE ENGENIO s.r.l. Premessa ENGENIO s.r.l. è una società di ingegneria che nasce nel secondo trimestre del 2009 con lo scopo di offrire un supporto ingegneristico alle

Dettagli

Materiale didattico. Laboratorio di Informatica a.a. 2007-08. I) Introduzione all Informatica. Definizione di Informatica. Definizione di Informatica

Materiale didattico. Laboratorio di Informatica a.a. 2007-08. I) Introduzione all Informatica. Definizione di Informatica. Definizione di Informatica Corso di Laurea Triennale in Storia, Scienze e Tecniche dell Industria Culturale sede di Brindisi Laboratorio di Informatica a.a. 2007-08 Materiale didattico Testo adottato D.P. Curtin, K. Foley, K. Suen,

Dettagli

Build To Order (BTO) in a Lean Value Stream

Build To Order (BTO) in a Lean Value Stream Build To Order (BTO) in a Lean Value Stream Giorgio Ante Director Bosch Production System 1 BPS: Bosch Production System 2 LOG SAP BOSCH Bari Plant BPS: Bosch Production System Vision VSD : Value Stream

Dettagli

Innovazione e Open Source nell era dei nuovi paradigmi ICT

Innovazione e Open Source nell era dei nuovi paradigmi ICT Innovazione e Open Source nell era dei nuovi paradigmi ICT Red Hat Symposium OPEN SOURCE DAY Roma, 14 giugno 2011 Fabio Rizzotto Research Director, IT, IDC Italia Copyright IDC. Reproduction is forbidden

Dettagli

Comunicato stampa inaugurazione Emergency Simulation Training Academy CRI

Comunicato stampa inaugurazione Emergency Simulation Training Academy CRI Emergency Simulation Training Academy Bologna, 18/9/2015 Via Emilia Ponente 56 - Bologna Comunicato stampa inaugurazione Emergency Simulation Training Academy CRI Nasce per il volere del Comitato Provinciale

Dettagli

2010 6.783 11.747 7.137 735 10,3% 810 29.840

2010 6.783 11.747 7.137 735 10,3% 810 29.840 RELAZIONE SULLA GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2010 ELETTRONICA PER LA DIFESA E SICUREZZA Ordini Portafoglio Ricavi EBITA ROS Ricerca Addetti (n.) ordini Adjusted e Sviluppo 2010 6.783 11.747 7.137 735 10,3%

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA MIKE ROSEN ROMA 18-19 MAGGIO 2015 ROMA 20-21 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA MIKE ROSEN ROMA 18-19 MAGGIO 2015 ROMA 20-21 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA MIKE ROSEN Business Architecture Preparazione all esame di Certificazione Enterprise Security Architecture ROMA 18-19 MAGGIO 2015 ROMA 20-21 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

ESI International. Project Management & Business Analysis Solutions. www.esi-italy.it

ESI International. Project Management & Business Analysis Solutions. www.esi-italy.it ESI International Project Management & Business Analysis Solutions www.esi-italy.it Chi siamo Leader globali nei servizi di PERFORMANCE IMPROVEMENT in: Project Management Business Analysis Agile Project

Dettagli

ALICE Capabilities. Gennaio 2010

ALICE Capabilities. Gennaio 2010 ALICE Capabilities Gennaio 2010 1 Chi siamo Siamo una Società di Consulenza, focalizzata sulle attività di Business Transformation Aziendale, sul Value & Brand Management e sulla consulenza a supporto

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 2

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 2 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 2 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici IT

Dettagli

TXT e-solutions. Passion for Quality. Marzo 2014

TXT e-solutions. Passion for Quality. Marzo 2014 TXT e-solutions Passion for Quality Marzo 2014 TXT e-solutions S.p.A. Fornitore Internazionale di prodotti e soluzioni software dedicati a Grandi Clienti Un azienda solida, con budget raggiunti e bilanci

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Catalogo Corsi. Aggiornato il 16/09/2013

Catalogo Corsi. Aggiornato il 16/09/2013 Catalogo Corsi Aggiornato il 16/09/2013 KINETIKON SRL Via Virle, n.1 10138 TORINO info@kinetikon.com http://www.kinetikon.com TEL: +39 011 4337062 FAX: +39 011 4349225 Sommario ITIL Awareness/Overview...

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA SETTORE ORIENTAMENTO - Ufficio Orientamento e Diritto allo Studio

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA SETTORE ORIENTAMENTO - Ufficio Orientamento e Diritto allo Studio FACOLTÀ DI SCIENZE MM.FF.NN. COMO Scienze e Tecnologie dell Informazione Corso di laurea triennale - Classe n. 26 Scienze e tecnologie informatiche Caratteristiche e obiettivi del corso Il corso di Laurea

Dettagli

Ingegneria del Software. Processi di Sviluppo

Ingegneria del Software. Processi di Sviluppo Ingegneria del Software Processi di Sviluppo Ingegneria del Software: Tecnologia Stratificata tools metodi processi Focus sulla qualità Ingegneria del Software: Tecnologia Stratificata (2) Qualità Elemento

Dettagli

La piattaforma CLM di STAR

La piattaforma CLM di STAR La piattaforma CLM di STAR Soluzioni di settore per la Vostra attività di Corporate Language Management STAR Group Your single-source partner for corporate product communication Ogni volo è diverso e tuttavia

Dettagli

N ORTH W EST S ERVICE

N ORTH W EST S ERVICE N ORTH W EST S ERVICE APPROVED TRAINING ORGANIZATION IT.ATO.0044 Fornitore ufficiale corsi di abilitazione al pilotaggio per la Croce Rossa Italiana CORSO DI ABILITZIONE TEORICO - PRATICO PER IL RILASCIO

Dettagli

Osservatorio P 3 MO. Il PMO come strumento di diffusione ed enforcement della cultura di Project Management

Osservatorio P 3 MO. Il PMO come strumento di diffusione ed enforcement della cultura di Project Management 10-dic-2008 Osservatorio P 3 MO Il PMO come strumento di diffusione ed enforcement della cultura di Project Management Oscar Pepino Consigliere Esecutivo Reply S.p.A. 2 Sommario Gruppo Reply - scenario

Dettagli

Accrescere la produttività e la soddisfazione dei clienti tramite l integrazione di processi e persone

Accrescere la produttività e la soddisfazione dei clienti tramite l integrazione di processi e persone Breganze, 26 novembre 2013 1 Lean Organization Innovare organizzazioni e processi per crescere nel mercato globale Accrescere la produttività e la soddisfazione dei clienti tramite l integrazione di processi

Dettagli

SU MISURA PER IL TUO TEAM, PRESSO IL TUO UFFICIO Training On-site

SU MISURA PER IL TUO TEAM, PRESSO IL TUO UFFICIO Training On-site SU MISURA PER IL TUO TEAM, PRESSO IL TUO UFFICIO Training On-site La Tecnologia evolve velocemente ed anche gli esperti IT più competenti hanno bisogno di una formazione costante per tenere il passo Come

Dettagli

Innovazione e Direzione delle Imprese AA. 2014-2015. Parte II I paradigmi emergenti di R&D e le forme di collaborazione AA 2014-2015

Innovazione e Direzione delle Imprese AA. 2014-2015. Parte II I paradigmi emergenti di R&D e le forme di collaborazione AA 2014-2015 Innovazione e Direzione delle Imprese AA. 2014-2015 Parte II I paradigmi emergenti di R&D e le forme di collaborazione Michela Loi Di cosa parleremo oggi? Il processo tradizionale di R&D I paradigmi emergenti

Dettagli

Introduzione ai software gestionali. Corso Gestione dei flussi di informazione

Introduzione ai software gestionali. Corso Gestione dei flussi di informazione Introduzione ai software gestionali Corso Gestione dei flussi di informazione 1 Integrazione informativa nelle aziende Problemi: frammentazione della base informativa aziendale crescente complessità organizzative

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Ogni anno, milioni di persone soffrono di ansia da regali.

Ogni anno, milioni di persone soffrono di ansia da regali. Ogni anno, milioni di persone soffrono di ansia da regali. Giftshake offre loro un esperienza semplice e divertente per trovare il regalo perfetto per gli amici. Composizione del team Flavio Ubezio è laureato

Dettagli

WEBGIS PER LA CONSULTAZIONE, L AGGIORNAMENTO E LO SVILUPPO DEI PIANI DI PROTEZIONE CIVILE DELLA PROVINCIA DI ROMA E DEI RELATIVI COMUNI

WEBGIS PER LA CONSULTAZIONE, L AGGIORNAMENTO E LO SVILUPPO DEI PIANI DI PROTEZIONE CIVILE DELLA PROVINCIA DI ROMA E DEI RELATIVI COMUNI WEBGIS PER LA CONSULTAZIONE, L AGGIORNAMENTO E LO SVILUPPO DEI PIANI DI PROTEZIONE CIVILE DELLA PROVINCIA DI ROMA E DEI RELATIVI COMUNI Monica RIZZO (*), Paolo SCALIA (*), Riccardo SCANO (*), Alessandro

Dettagli

Club dell Innovazione

Club dell Innovazione Club dell Innovazione Introduzione Alberto Di Minin Struttura delle giornate del Club Introduzione (Lunedì Martedì) Introduzione sull Open Innovation Testimonianza Alessandro Bruni Abla Collaborazione

Dettagli

Project management. La gestione di progetti e programmi complessi. Russell D. Archibald

Project management. La gestione di progetti e programmi complessi. Russell D. Archibald M A N A G E M E N T Project La gestione di progetti e programmi complessi Russell D. Archibald FRANCOANGELI Informazioni per il lettore Questo file PDF è una versione gratuita di sole 20 pagine ed è leggibile

Dettagli

Cloud Computing - Soluzioni IBM per. Giovanni De Paola IBM Senior Consultant 17 Maggio 2010

Cloud Computing - Soluzioni IBM per. Giovanni De Paola IBM Senior Consultant 17 Maggio 2010 Cloud Computing - Soluzioni IBM per Speaker l Homeland Name Security Giovanni De Paola IBM Senior Consultant 17 Maggio 2010 Agenda 2 Il valore aggiunto del Cloud Computing per Homeland Security e Difesa

Dettagli