Una settimana per conoscere il web 2.0 e le sue potenzialità per il Paese

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Una settimana per conoscere il web 2.0 e le sue potenzialità per il Paese"

Transcript

1 E-Magazine di Creatività e Tecnologia per la Comunicazione d Impresa Direttore responsabile Francesco Chiappetta Anno 5 - N febbraio 2011 EDITORIALE Una settimana per conoscere il web 2.0 e le sue potenzialità per il Paese di Francesco Chiappetta Il mondo sta cambiando, anzi è già cambiato, per effetto dei nuovi sviluppi di Internet. Negli Usa, il 20% dei bambini da 2 a 5 anni è in grado di usare alcune applicazioni dell IPhone, il doppio di coloro che, nella stessa fascia di età, sanno allacciarsi le scarpe da soli (10%). Questi piccoli nativi digitali sono l emblema di una crescente pervasività delle nuove tecnologie, diventate così semplici da essere alla portata di tutti, anche dei soggetti in età prescolare. Chi, oggi, rifiuta o relega agli esperti l uso delle nuove tecnologie, è - e sarà sempre più - confinato ai margini del mercato, perdendo occasioni di crescita e di successo, sia sul piano personale che imprenditoriale. Internet ha già rivoluzionato l economia a fine del secolo scorso, incrementando la produttività delle aziende e riducendo i loro costi di gestione. Ora il Web 2.0 e i nuovi apparati tecnologici quali gli smartphone e i tablet stanno stravolgendo il rapporto tra imprese e consumatori, creando nuove opportunità e mandando in crisi i vecchi modelli di business. Per l Italia, dove il 21% dei giovani è analfabeta digitale e il 35% delle persone soffre di analfabetismo funzionale (leggere un testo e avere difficoltà a comprenderlo), i rischi di diventare un economia marginale sono altissimi. Anche le imprese italiane, non solo i cittadini, sono drammaticamente arretrate. Ad esempio, hanno trascurato l ecommerce, perché non si sentivano abbastanza motivate dal limitato numero di utenti italiani disposti a fare acquisti sul web. Con il risultato che oggi otto milioni di italiani comprano su portali americani ed europei. E sui siti inglesi che si può acquistare il Made in Italy della moda, perché anche i brand italiani del lusso hanno scoperto (Continua a pagina 2) INDICE INTERNET INTERNET INTERNET INTERNET Il futuro dell ecommerce in Italia Ecosistemi Digitali: un nuovo concetto per definire ed analizzare il web Employee 2.0: come cambia la comunicazione d impresa Angeli Digitali: i giovani insegnano il web ai nonni

2 EDITORIALE 2 Una settimana per conoscere il web 2.0 e le sue potenzialità per il Paese (Continua da pagina 1) le opportunità dell ecommerce in ritardo, lasciandosi sottrarre il mercato dagli stranieri. Con il rischio di avere, in futuro, reso meno visibile il loro prodotto, come è avvenuto ai prodotti enogastronomici italiani, penalizzati dal ritardo italiano nella GDO, colonizzata dai francesi Auchan e Carrefour, che preferiscono esporre sui loro scaffali vini e formaggi d Oltralpe. La crescita dell economia avverrà anche sul (e grazie) al web e alla sua evoluzione. E qui che le a- ziende, le persone, la stessa PA possono trovare la chiave di svolta per uno sviluppo economico solido e concreto, non frutto di elargizioni di denaro pubblico che drogano il mercato ma non risolvono i problemi del ritardo culturale del nostro Paese. E per questo che il dibattito sulla crescita dovrebbe evolvere da arma di discussione politica ad impegno da parte di tutti a valorizzare le nuove tecnologie, a diffonderle e renderle più accessibili. Il successo della Social Media Week (7-11 febbraio a Roma) mostra che questa è la strada giusta. Via Elio Lampridio Cerva 87/A Roma Tel Fax Per una copertura a prova di gatti neri, scegli SFERA Assicurazioni, un Agenzia al vostro servizio per tutti i rami. Chiamaci per un preventivo:

3 3 Il futuro dell e-commerce in Italia di Annalisa Mancini Nel corso della Social Media Week, l incontro ecommerce: la crisi si batte online moderato da Luca De Biase (Il Sole 24 Ore, Nova) è stata l occasione di confrontare le diverse esperienze italiane alla luce dell'evoluzione della tecnologia, che vede una sempre maggiore presenza degli smartphone, e dell'attuale crisi economica che ha colpito in maniera sensibile i consumi privati. Nel mercato italiano, su 30 milioni di navigatori, solo otto milioni di persone sono clienti dei siti di e -commerce. Una percentuale (12%) largamente più bassa rispetto agli altri paesi europei, al punto da risultare poco attraente per le aziende nazionali che non investono nel settore. Un comportamento poco lungimirante che ha aperto ampi spazi ai siti internazionali, con il risultato che nel 2010 il saldo commerciale del settore è stato negativo per 1 miliardo di euro: in gran parte denaro che, con un maggior impegno, avrebbe potuto entrare nelle casse delle aziende italiane. Nel nostro Paese, sul piano delle infrastrutture, uno dei principali freni all e-commerce è la scarsa disponibilità di banda larga: infatti, anche nelle aree coperte da questa tecnologia, la velocità realmente fornita al navigatore non consente una performance adeguata rispetto agli standard richiesti attualmente dai siti Internet dedicati all'e-commerce, che sono tarati su velocità di comunicazione più alte. Un impegno dello Stato è quindi indispensabile per lo sviluppo del settore, tenendo presente che oltre all aspetto economico, l e-commerce va considerato anche come una modalità per ridurne lo stato di arretratezza di alcune aree del Paese: si pensi, ad esempio a tutti quei piccoli centri di provincia in cui non sono presenti librerie. In molti casi, per chi ama la cultura, o semplicemente vuole accrescere la propria conoscenza, l e-commerce è l'unico modo per acquistare libri. Su un piano più strettamente economico, l'ecommerce è uno strumento mediante cui chi vende si pone l'obiettivo di diventare ricco, mentre chi acquista ha l'obiettivo di risparmiare ; entrambe le parti possono trovare soddisfazione nello stesso modello di business, grazie alle economie di scala ed alle ottimizzazioni lungo la filiera da produttore al consumatore. Oggi, che la crisi economica ha modificato il modello di spesa di gran parte della popolazione, l ecommerce ha inizialmente subito una battuta d arresto, ma ora sta riprendendo slancio in particolare lungo due filoni d interesse. Il primo è conseguenza del desiderio di maggiore tempo libero da parte della popolazione. Disporre di tempo per sé stessi è diventato un valore che ha un significato economico, per cui si è disposti a spendere. Ne consegue uno spostamento di risorse dall acquisto di beni alla spesa per servizi. Il secondo risiede nella ricerca di occasioni di risparmio percepito di elevata entità: ciò spiega il notevole successo dei siti di saldi on line quali BuyVip oppure di gruppi di acquisto geolocalizzati (Groupon) le cui proposte vantano sconti che vanno dal 50 al 70%. Il futuro dell e-commerce sarà sempre più social, nel senso che assumeranno sempre più valore i sistemi di recensione (quali 2spaghi.it per i ristoranti), ma è prematuro, in Italia, proporre negozi su Facebook; anche l acquisto via smartphone non sembra destare l interesse dei consumatori italiani.

4 4 Ecosistemi Digitali: un nuovo concetto per definire ed analizzare il web di Marilena Giordano Nel definire un nuovo concetto o una inedita entità, le metafore possono essere molto utili, in quanto riportano alla mente qualcosa di noto e ben conosciuto. E il caso del concetto di ecosistema digitale che traspone nel mondo virtuale un concetto della biologia con cui si identifica una parte di biosfera composta da una comunità e da un ambiente fisico circostante, all interno del quale si svolgono interazioni, flussi e scambi, in un equilibrio dinamico che si evolve continuamente. Riportando il termine di Ecosfera nell ambito del web, Ecosistema Digitale è la community di soggetti che interagiscono, scambiano informazioni, si combinano, evolvendosi in termini di conoscenza, abilità, contatti, al fine di migliorare la loro esistenza e di soddisfare i loro bisogni. Con la trasformazione in web 2.0, Internet consente la nascita di infiniti ecosistemi, intendendo con questo termine un sistema complesso naturale, in cui una grande moltitudine di elementi contribuiscono a comporre un'unica entità, esattamente come l'insieme di miliardi di cellule costituisce un solo organismo. Nel corso dell'incontro (Social Media Week, giove- (Continua a pagina 5) APPROFONDIMENTO Il concetto di Ecosistema Digitale per la UE Nel 2002 la Commissione Europea ha lanciato il progetto di Ecosistemi Digitali al fine di creare l infrastruttura software appropriata per consentire alle aziende di piccole e medie dimensioni (PMI) la condivisione di frammenti di servizi e conoscenza mediante un sistema peer to peer così definito: "P2P open-source knowledge - and service - oriented technological infrastructure". Le potenzialità di sviluppo di questa logica di condivisione vanno ben oltre le necessità delle PMI, diventando utili anche per le comunità scientifiche e le istituzioni universitarie, per le quali la ricerca in rete è un modo innovativo di collaborare e scambiare informazioni. L Ecosistema digitale si configura quale digital common, un bene digitale condiviso in evoluzione continua: infatti, "le specie digitali" (software e frammenti di conoscenza digitalizzabili, dai files audio, ai video, ai testi etc...), se inserite in un ambiente libero e condiviso, si diffondono, si compongono e si riproducono compiendo una vera e propria evoluzione Gli Ecosistemi Digitali, così intesi, sono uno strumento per la realizzazione di uno degli obiettivi indicati dalla Strategia di Lisbona : incremento della crescita con maggiori e migliori opportunità lavorative e una maggiore inclusione sociale, tenendo in mente le peculiarità del modello di sviluppo Europeo, principalmente basato su un network diffuso di piccole e medie imprese e sistemi di innovazione locali. Il progetto europeo è all indirizzo web:

5 5 Ecosistemi Digitali: un nuovo concetto per definire ed analizzare il web (Continua da pagina 4) dì 10 febbraio) Ecosistemi Digitali: un approccio olistico alla rete, che si è tenuto presso Lost&Found Studio a cura di Time&Mind, si è paragonata l'attività svolta nel web a quanto avviene in una alveare: ogni soggetto che opera all'interno ha un suo ruolo, una sua funzione, un suo significato finalizzato alle entità globale e in cui è inserito. Analizzando le dinamiche di evoluzione del web e del comportamento degli utenti, Time&Mind ha osservato che Internet è un sistema omopoietico, ovvero un complesso naturale che si autoorganizza, dotato di una intelligenza collettiva che produce nel suo insieme comportamenti non progettati che sono il frutto delle interazioni tra i soggetti che appartengono alla community virtuale. Queste osservazioni si affiancano alla trasformazione che sta interessando le persone, sempre più spesso connesse in rete durante la loro giornata in modo pervasivo (smartphone, tablet). Il web sta quindi modificando le abitudini e il comportamento delle persone, diventando un elemento evolutivo della popolazione, come se fosse un mutamento del dna umano, mentre sta cambiado il paradigma sociale che descrive le abitudini delle persone. Alcuni dati descrivono il cambiamento in atto nei prossimi anni: la propagazione di idee e pensieri sarà sempre più veloce ed ampia; nel 2014 si prevede che i cellulari saranno più numerosi dei telefoni fissi; già oggi nel mondo sono stati venduti 100 milioni di IPhone; YouTube è il 2 motore di ricerca più utilizzato al mondo. Tutti questi elementi danno luogo ad un nuovo approccio alla Rete per fini di promozione del proprio brand. Ad esempio, in termini di posizionamento nei motori di ricerca, diventa preferibile presidiare un concetto piuttosto che comparire in cima alla lista dei risultati. Ciò significa che piuttosto che focalizzarsi esclusivamente su Google o Yahoo, si deve prendere in considerazione YouTube, Flickr, Twitter e Facebook. Le piattaforme collaborative, quali i social media, i blog e le community diventano elementi importanti nella gestione del rapporto tra l azienda e i suoi clienti; nel contempo, la pianificazione strategica degli investimenti in comunicazione deve puntare sul presidio dei canali web 2.0 più adeguati per ottenere risultati in termini di visibilità online e di agevole reperibilità da parte degli utenti. Per la comunicazione d impresa, il concetto di ecosistema diventa un nuovo paradigma per ottenere visibilità, mentre il moltiplicarsi dei link incrementa la credibilità del brand/sito/prodotto.

6 6 Employee 2.0: come cambia la comunicazione d impresa di Federica Chiappetta Come cambiano le relazioni aziendali con i clienti nell'era del 2.0? Oggi che i mercati sono diventati conversazioni, esiste già un nuovo paradigma per sviluppare un contatto soddisfacente con i consumatori? Il cambiamento in atto è notevole, e richiede che il personale sia in grado di supportare l'azienda nel seguire il cliente, utilizzando nuove tecnologie ed in particolare i media sociali. La figura di h.e.r.o., highly empowered and resourceful operative, definita da Josh Bernoff,analista di Forrester Research, individua una nuova tipologia di dipendente, capace nel dialogare con i consumatori, ed in particolare con i clienti, facendo uso dei nuovi strumenti offerti dal Web, al fine di migliorare e rafforzare l'immagine dell'azienda e dei suoi prodotti. Nel corso dell'incontro Employee 2.0 che si è tenuto a Roma durante la Social Media Week, si è discusso del nuovo ruolo che dovrebbero rivestire i dipendenti e delle conseguenze che i social media portano nella gestione del rapporto tra l'azienda e il mondo esterno. In particolare, viene messo in discussione il classico approccio top-down nel gestire le strategie di comunicazione interne, come ha sostenuto il moderatore ed organizzatore del panel, A- lessio Jacona: I nuovi dipendenti che Bernoff descrive in Empowered, libro del quale è coautore abilitano una dinamica relazionale del tutto impossibile nelle classiche aziende topdown. Le nuove tecnologie hanno trasformato la comunicazione aziendale da un sistema uno-a-molti ad un modello molti-a-molti in cui, potenzialmente, qualsiasi dipendente può, con un suo intervento su Facebook o Twitter, fare comunicazione d'impresa, contribuendo alla popolarità dell'azienda per cui lavora. Della discussione è emerso un case study italiano significativo di quanto è forte il potere di comunicazione del singolo dipendente: quando l'azienda Parmalat è stata travolta dalle note vicissitudini finanziarie, è stata la voce dei singoli lavoratori a rafforzare l'immagine - altrimenti distrutta - dell'azienda in modo da mantenere intatto il capitale di fiducia che i consumatori attribuivano ai prodotti che uscivano dalla loro fabbriche. Solo la tenuta delle vendite, puntellata dalle parole dei lavoratori, ha potuto fare risorgere l'azienda da una drammatica crisi finanziaria. Un esempio positivo, che dovrebbe dimostrare come la valorizzazione delle singole figure professionali e l'attribuzione di un ruolo da protagonista a ciascuno di essi nell'ambito del rapporto di comunicazione con l'esterno, sia fondamentale per la crescita dell'azienda.

7 7 Angeli Digitali: i giovani insegnano il web ai nonni di Annalisa Mancini Nel corso della Social Media Week che si è tenuta a Roma dal 7 all 11 febbraio, la Fondazione Mondo Digitale ha organizzato alcuni punti internet presidiati dagli Angeli Digitali, studenti di liceo che dedicano parte del loro tempo libero ad istruire all uso dei computer gli anziani. I passanti, presso l area Espressamente illy della Galleria Sordi (a Piazza Colonna) e i Cafè Friends (P.za Trilussa 34, via Piave 71 e via della Scrofa 60) potevano sedersi accanto ad un giovane per farsi spiegare come funziona Internet, come ricercare un video su You- APPROFONDIMENTO I numeri di Nonni su Internet nonni diplomati 8 edizioni dell iniziativa 30 ore durata del singolo corso 650 docenti coordinatori ragazzi / ragazze tutor 5 edizioni di Tutti su Internet 110 centri anziani coinvolti 1 x 2 rapporto ottimale: 1 tutor per due nonni 56% percentuali delle donne tra gli anziani 30% anziani sopra gli 80 anni 90 anni l età dei nonni più anziani 200 scuole di ogni ordine e grado coinvolte Regioni coinvolte: Lazio, Abruzzo, Umbria, Marche, Lombardia e Piemonte Paesi Europei coinvolti nella sperimentazione: Irlanda: Spagna, Romania e Belgio Tube, come scrivere una lettera su Word o come inviare una . Uno scambio intergenerazionale che ha visto ragazzi pieni di entusiasmo e felici di condividere la loro conoscenza tecnica con persone adulte, ribaltando il normale paradigma che vede l anziano insegnare al più giovane. Gli Angeli hanno attirato l attenzione di casalinghe e pensionati, piacevolmente colpiti dalla loro energia e voglia di insegnare, dall abilità con cui riuscivano a far maneggiare loro un mouse o li introducevano ai percorsi di ricerca su Google. I giovani coinvolti sono i nativi digitali, una generazione che è nata con i personal computer nel salotto di casa, utilizzando programmi intuitivi e potenti di cui sono rapidamente diventati esperti, imparandoli giorno dopo giorno quasi per gioco. E che ora trovano nell insegnare ai nonni una motivazione per entrare in contatto con gli adulti su un piano diverso. Sono centinaia i giovani liceali coinvolti ogni anno, che oltre all evento della Social Media Week sono impegnati in progetti di formazione per la terza età, corsi di alfabetizzazione informatica che si svolgono nelle aule attrezzate delle scuole e che contribuiscono alla riduzione del digital divide nella società. Un iniziativa che ha un senso non solo sul piano delle conoscenze informatiche che si scambiano tra giovani ed anziani, ma che assume un valore di scambio intergenerazionale, a vantaggio di entrambi i soggetti coinvolti. Da un lato, i nonni posso- (Continua a pagina 8)

8 Angeli Digitali: i giovani insegnano... (Continua da pagina 7) no comprendere il valore e lo stile di vita dei loro nipoti, rendendosi conto del futuro in cui vivono e a cui questi li vogliono fare partecipare; sul versante dei giovani, emerge l entusiasmo per il loro ruolo di insegnanti e la consapevolezza / piacere di essere utili con il loro impegno. Ma non solo: a volte, lo scambio di conoscenza diventa completo, come in un episodio che è avvenuto in questi giorni, quando la cinquantenne signora Rosanna si è avvicinata agli Angeli Digitali nella Galleria Alberto Sordi, chiedendo al giovane Mattia alcuni chiarimenti sul funzionamento dei social network; nel corso del dialogo, Rosanna ha rivelato a Mattia, interessato alla materia, la sua professione di genetista, indicandogli i siti scientifici, tutti totalmente attendibili, su cui informarsi. E ciò che Ana Lain, ricercatrice della Fondazione Mondo Digitale, indica con il termine apprendimento intergenerazionale: esso apporta benefici già al primo incontro inaspettato, poiché alla base di tutto c è lo scambio e la condivisione di conoscenze e competenze. Promotore della iniziativa è la Fondazione Mondo Digitale, una organizzazione non profit che ha come scopo contribuire a realizzare una società della conoscenza inclusiva, che coniughi innovazione, educazione, inclusione e valori fondamentali. L obiettivo è mettere a disposizione di tutti i cittadini, senza alcun tipo di discriminazione, i benefici che provengono dalle nuove tecnologie, dalla innovazione e dall evolversi della conoscenza. SENTIERI DIGITALI Via Elio Lampridio Cerva 87/A Roma Tel Fax Iscrizione Tribunale di Roma n. 538 del 4 dicembre 2007 Direttore responsabile Francesco Chiappetta Vice direttore esecutivo Marilena Giordano Redazione Andrea Chiappetta Collaboratori in questo numero: Federica Chiappetta Annalisa Mancini Per la pubblicità, scrivere a: Editore SI-IES Istituto Europeo Servizi Srl Via Elio Lampridio Cerva 87/A Roma 8

Comunicare una consultazione online

Comunicare una consultazione online Comunicare una consultazione online Questo materiale didattico è stato realizzato da Formez PA nel Progetto PerformancePA, Ambito A Linea 1, in convenzione con il Dipartimento della Funzione Pubblica,

Dettagli

Guida all uso di Innovatori PA

Guida all uso di Innovatori PA Guida all uso di Innovatori PA Innovatori PA La rete per l innovazione nella Pubblica Amministrazione Italiana Sommario Sommario... 2 Cos è una comunità di pratica... 3 Creazione della comunità... 3 Gestione

Dettagli

ECDL Online Collaboration: il Web 2.0 consapevole

ECDL Online Collaboration: il Web 2.0 consapevole ECDL Online Collaboration: il Web 2.0 consapevole Marina Cabrini Membro del gruppo di lavoro ECDL presso la ECDL Foundation Dublin mcabrini@sicef.ch l mondo dell informatica è in perenne movimento ed evoluzione,

Dettagli

NONNI SU INTERNET IL PROGETTO IN BREVE

NONNI SU INTERNET IL PROGETTO IN BREVE NONNI SU INTERNET Nel 2002 la sigla del primo accordo ufficiale per promuovere l'alfabetizzazione digitale della popolazione anziana, siglato da FMD, Ministero dell'innovazione e Comune di Roma, ha dato

Dettagli

Piano Nazionale Scuola Digitale

Piano Nazionale Scuola Digitale Piano Nazionale Scuola Digitale commi 56-58-59-60-61-62 dell art. 1 LEGGE 13 luglio 2015, n. 107 Per supportare l attuazione della Legge 107/2015, al fine di sviluppare e di migliorare le competenze digitali

Dettagli

Una esperienza didattica sviluppata in classi tecnologicamente avanzate.

Una esperienza didattica sviluppata in classi tecnologicamente avanzate. Cl@sse2.0 Una esperienza didattica sviluppata in classi tecnologicamente avanzate. Progetto di due anni disegnato per la 1Ac. (2010-2012) Cl@sse2.0 Perché questo progetto nazionale? 1. Per rispondere a

Dettagli

AIC LOMBARDIA ONLUS: l'associazione in rete. Assemblea dei Soci Milano, 28 marzo 2015

AIC LOMBARDIA ONLUS: l'associazione in rete. Assemblea dei Soci Milano, 28 marzo 2015 AIC LOMBARDIA ONLUS: l'associazione in rete Assemblea dei Soci WEB 2.0: nasce la cultura partecipata delle tecnologie digitali Il Web 2.0 è un termine utilizzato per indicare uno stato dell'evoluzione

Dettagli

BUSINESS 2.0 LAB - seconda edizione -

BUSINESS 2.0 LAB - seconda edizione - BUSINESS 2.0 LAB - seconda edizione - Laboratorio operativo sugli strumenti di Business, Marketing & Reputation,per aumentare la visibilità e il potere attrattivo delle aziende on-line SCENARIO Ogni giorno

Dettagli

La Fondazione Mondo Digitale per l alfabetizzazione digitale degli anziani

La Fondazione Mondo Digitale per l alfabetizzazione digitale degli anziani La Fondazione Mondo Digitale per l alfabetizzazione digitale degli anziani Nel 2002 la sigla del primo accordo ufficiale per promuovere l'alfabetizzazione digitale della popolazione anziana, siglato da

Dettagli

STRATEGIE DIGITALI PER IL BUSINESS. in collaborazione con

STRATEGIE DIGITALI PER IL BUSINESS. in collaborazione con STRATEGIE DIGITALI PER IL BUSINESS in collaborazione con FACEBOOK PER IL BUSINESS MODULO BASE A giugno 2014 Facebook festeggia 30 milioni di piccole imprese attive con una pagina aziendale sui propri canali.

Dettagli

TRASFORMIAMO OGNI CONTATTO IN CONTATTO ATTIVO

TRASFORMIAMO OGNI CONTATTO IN CONTATTO ATTIVO CLIC web searching people social media marketing display adv SEO search engine optimization pay per click analytics DEM Newslettering Web Performance (Pay per Lead, Pay per Sale) social media marketing

Dettagli

Roma. 10 11 Luglio. Docenti RUDY BANDIERA. Web Marketing Manager e Giornalista RICCARDO SCANDELLARI. Esperto in Strategie di Marketing nei nuovi media

Roma. 10 11 Luglio. Docenti RUDY BANDIERA. Web Marketing Manager e Giornalista RICCARDO SCANDELLARI. Esperto in Strategie di Marketing nei nuovi media Roma 10 11 Luglio 16h di Corso Intensivo Docenti RUDY BANDIERA Web Marketing Manager e Giornalista RICCARDO SCANDELLARI Esperto in Strategie di Marketing nei nuovi media Powered by Il web è conversazione.

Dettagli

articolo http://www.helpconsumatori.it/acquisti/format-confcommercio-il-web-cambia-gli-acquistianche-quelli-tradizionali/85671

articolo http://www.helpconsumatori.it/acquisti/format-confcommercio-il-web-cambia-gli-acquistianche-quelli-tradizionali/85671 Format-Confcommercio: il web cambia gli acquisti, anche quelli tradizionali Il web chiama al cambiamento anche i negozi tradizionali, che dovranno imparare a coinvolgere i clienti creando una esperienza

Dettagli

I social network, come sfruttarli al meglio per comunicare tra i colleghi

I social network, come sfruttarli al meglio per comunicare tra i colleghi I social network, come sfruttarli al meglio per comunicare tra i colleghi www.aioroma.it Intervista a Maurizio Patitucci A cura di Michelangelo Marino Buongiorno Maurizio, sono ormai diversi anni che insieme

Dettagli

STRUMENTI E TECNICHE LEZIONE 2: PIANO DI COMUNICAZIONE ONLINE

STRUMENTI E TECNICHE LEZIONE 2: PIANO DI COMUNICAZIONE ONLINE WEB 2.0 STRUMENTI E TECNICHE LEZIONE 2: PIANO DI COMUNICAZIONE ONLINE Tina Fasulo CRISI DEL MODELLO 1 A MOLTI La moltiplicazione dei contenuti digitali e distribuzione dell attenzione su molteplici canali

Dettagli

Italia. Cento Vigne. Una storia di successo:

Italia. Cento Vigne. Una storia di successo: Una storia di successo: Cento Vigne Italia Adattare le nuove strategie di social media marketing a livello globale per avere successo nel settore enologico Cento Vigne Italia ha scoperto il segreto per

Dettagli

Relazione finale. Progetto: Attività didattiche integrative con Moodle

Relazione finale. Progetto: Attività didattiche integrative con Moodle Relazione finale Progetto: Attività didattiche integrative con Moodle 1. Descrizione di contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti Il progetto consiste nella creazione e somministrazione

Dettagli

Guida ai Concorsi a Premio Digital. www.aladino-net.com. pag.

Guida ai Concorsi a Premio Digital. www.aladino-net.com. pag. 1 L obiettivo di questo e-book è quello di creare uno strumento semplice ma molto utile per comprendere quali sono le opportunità per raggiungere e premiare i propri consumatori attraverso i concorsi a

Dettagli

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Web e Social Network: non solo comunicazione ma condivisione A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Dal Web 1.0 al Web 2.0 WEB 1.0 USO LA RETE WEB 2.0 SONO IN RETE WEB 2.0 SIAMO

Dettagli

La comunicazione delle Fondazioni al tempo dei social media

La comunicazione delle Fondazioni al tempo dei social media La comunicazione delle Fondazioni al tempo dei social media Di Luisella Carnelli e Francesca Vittori, articolo pubblicato sul Giornale delle Fondazioni, Marzo 2015 Cambio di rotta nella strategia di comunicazione

Dettagli

PRESENTAZIONE 6 OTTOBRE TEMI FOCALI

PRESENTAZIONE 6 OTTOBRE TEMI FOCALI PRESENTAZIONE 6 OTTOBRE TEMI FOCALI LA TECNOLOGIA POTENZIA L ASSISTENTE MULTITASKING La maggior parte delle assistenti (77%) passa più di 6 ore davanti al pc per lavoro, e almeno 2 3 ore sono dedicate

Dettagli

LA FONDAZIONE MONDO DIGITALE PER L ALFABETIZZAZIONE TECNOLOGICA DEGLI ANZIANI

LA FONDAZIONE MONDO DIGITALE PER L ALFABETIZZAZIONE TECNOLOGICA DEGLI ANZIANI LA FONDAZIONE MONDO DIGITALE PER L ALFABETIZZAZIONE TECNOLOGICA DEGLI ANZIANI Nel 2002 la sigla del primo accordo ufficiale per promuovere l'alfabetizzazione digitale della popolazione anziana, siglato

Dettagli

Tecnologie digitali e multimediali al servizio delle imprese femminili. Gianna Martinengo

Tecnologie digitali e multimediali al servizio delle imprese femminili. Gianna Martinengo Tecnologie digitali e multimediali al servizio delle imprese femminili Gianna Martinengo Tecnologie digitali e multimediali al servizio delle imprese femminili L uso delle nuove tecnologie multimediali

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

CORSO DI COMUNICAZIONE E NUOVE FORME DI GIORNALISMO PER LA PALLAVOLO

CORSO DI COMUNICAZIONE E NUOVE FORME DI GIORNALISMO PER LA PALLAVOLO CORSO DI COMUNICAZIONE E NUOVE FORME DI GIORNALISMO PER LA PALLAVOLO BANDO DI INDIZIONE E PROGRAMMA PRELIMINARE È un Progetto di Formazione in partnership con Pag. 1 di 7 1. DESTINATARI Il corso è rivolto

Dettagli

Guida per il partecipante

Guida per il partecipante CORSO DI ALFABETIZZAZIONE DIGITALE PER CITTADINI Primo Livello COMPUTER/TABLET Guida per il partecipante Indice dei contenuti Introduzione al corso... 2 Destinatari dei Corsi... 2 Obiettivi del corso...

Dettagli

REPEATPLEASE.IT : RIPETIZIONI ON LINE PER STUDENTI UNIVERSITARI E DELLE SCUOLE SUPERIORI

REPEATPLEASE.IT : RIPETIZIONI ON LINE PER STUDENTI UNIVERSITARI E DELLE SCUOLE SUPERIORI REPEATPLEASE.IT : RIPETIZIONI ON LINE PER STUDENTI UNIVERSITARI E DELLE SCUOLE SUPERIORI LICEO SCIENTIFICO MUSICALE MARCONI PESARO PROGETTO REALIZZATO DA: LETIZIA CARONI, THOMAS PARADISI, DENIS ESPOSITO

Dettagli

Come gestire i Social Network

Come gestire i Social Network marketing highlights Come gestire i Social Network A cura di: Dario Valentino I Social Network sono ritenuti strumenti di Marketing imprescindibili per tutte le aziende che svolgono attività sul Web. Questo

Dettagli

INNOVARE E TRASFORMARSI PER COMPETERE LA FORMAZIONE DI LIQUID PER IL CHANGE MANAGEMENT

INNOVARE E TRASFORMARSI PER COMPETERE LA FORMAZIONE DI LIQUID PER IL CHANGE MANAGEMENT INNOVARE E TRASFORMARSI PER COMPETERE LA FORMAZIONE DI LIQUID PER IL CHANGE MANAGEMENT Introdurre nuove competenze e applicarle rapidamente al ruolo per ottenere risultati rapidi e tangibili sul business:

Dettagli

EPPELA CREDE NELLE PARTNERSHIP

EPPELA CREDE NELLE PARTNERSHIP EPPELA CREDE NELLE PARTNERSHIP Per Eppela è importante promuovere la cultura del crowdfunding in Italia, inteso come nuovo strumento di raccolta fondi, alternativo al sistema bancario, oggi in forte crisi.

Dettagli

Ritengo che il vero motivo sia molto più grave: questi sono soggetti che si sono sempre aggirati

Ritengo che il vero motivo sia molto più grave: questi sono soggetti che si sono sempre aggirati 1 ANNO 3, NUMERO 11 MARZO 2014 Editoriale Ma tutto questo vir(t)uale non ci farà male alla salute? A cura di Silvia Bertolotti Se non sei su Facebook non esisti. Questa affermazione, che ho sentito qualche

Dettagli

L utenza Internet nei cinque grandi paesi europei Profili per sesso, età e frequenza di connessione

L utenza Internet nei cinque grandi paesi europei Profili per sesso, età e frequenza di connessione L utenza Internet nei cinque grandi paesi europei Profili per sesso, età e frequenza di connessione Uomini 54% Donne 46% 18-24 anni 18% 25-34 anni 25% 35-44 anni 23% 45-54 anni 18% 55+ anni 16% Bassa frequenza

Dettagli

Cre@tivi Digit@li. S.M.S. Don Milani - Genova. Liguria

Cre@tivi Digit@li. S.M.S. Don Milani - Genova. Liguria Cre@tivi Digit@li S.M.S. Don Milani - Genova Liguria S.M.S. Don Milani - Scuola sperimentale Progetto Nazionale Scuola Laboratorio don Milani, ex art.11 (iniziative finalizzate all innovazione), D.P.R.

Dettagli

2001 Inizio crescita esponenziale dell uso dei canali web 2003 Inizia l uso diffuso del commercio su internet (e-commerce) 2005 In Italia si

2001 Inizio crescita esponenziale dell uso dei canali web 2003 Inizia l uso diffuso del commercio su internet (e-commerce) 2005 In Italia si 2001 Inizio crescita esponenziale dell uso dei canali web 2003 Inizia l uso diffuso del commercio su internet (e-commerce) 2005 In Italia si incomincia ad utilizzare YouTube (canale Video) per pubblicizzare

Dettagli

PROVINCIA Barletta Andria Trani. Politiche del Lavoro, Formazione Professionale e Pubblica Istruzione. Progetto

PROVINCIA Barletta Andria Trani. Politiche del Lavoro, Formazione Professionale e Pubblica Istruzione. Progetto Barletta Andria Trani Progetto dei Servizi per il Lavoro della Provincia Barletta Andria Trani Premessa e contesto di riferimento Oltre il 25% della popolazione della Provincia di Barletta Andria Trani

Dettagli

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication G&P communication srl - Milano Dal web 1.0 al web 2.0 la grande rivoluzione web 1.0 Statico

Dettagli

Mobile e Social Banking: strategie di presidio e integrazione tra canali digitali

Mobile e Social Banking: strategie di presidio e integrazione tra canali digitali ATTIVITA DI RICERCA 2014 Mobile e Social Banking: strategie di presidio e integrazione tra canali digitali PROPOSTA DI ADESIONE 1 TEMI E MOTIVAZIONI La continua diffusione di internet e la rapida evoluzione

Dettagli

www.morganspa.com DESY è un prodotto ideato e sviluppato da

www.morganspa.com DESY è un prodotto ideato e sviluppato da www.morganspa.com DESY è un prodotto ideato e sviluppato da Il nuovo servizio multimediale per la formazione e la didattica DESY è un applicazione web, dedicata a docenti e formatori, che consente, in

Dettagli

COOPERATIVA SOCIALE E.D.I. ONLUS EDUCAZIONE AI DIRITTI DELL INFANZIA E DELL ADOLESCENZA

COOPERATIVA SOCIALE E.D.I. ONLUS EDUCAZIONE AI DIRITTI DELL INFANZIA E DELL ADOLESCENZA COOPERATIVA SOCIALE E.D.I. ONLUS EDUCAZIONE AI DIRITTI DELL INFANZIA E DELL ADOLESCENZA OGGETTO: PERCORSI SULL USO RESPONSABILE DEI NUOVI MEDIA E LA CITTADINANZA DIGITALE PROPOSTA PER LE SCUOLE La Cooperativa

Dettagli

PIANO NAZIONALE SCUOLA DIGITALE 2016 / 2019. Team per l Innovazione dell ISC Nardi

PIANO NAZIONALE SCUOLA DIGITALE 2016 / 2019. Team per l Innovazione dell ISC Nardi PIANO NAZIONALE SCUOLA DIGITALE 2016 / 2019 Team per l Innovazione dell ISC Nardi PREMESSA L animatore digitale individuato in ogni scuola sarà formato in modo specifico affinché possa (rif. Prot. N 17791

Dettagli

SV SISTEMI DI SICUREZZA. Sede Legale e Uffici: Via Cortesi24020 Villa di Serio (Bergamo) Tel.+39.035.65.70.55 Fax.+39.035.66.19.

SV SISTEMI DI SICUREZZA. Sede Legale e Uffici: Via Cortesi24020 Villa di Serio (Bergamo) Tel.+39.035.65.70.55 Fax.+39.035.66.19. SV SISTEMI DI SICUREZZA 1 Sede Legale e Uffici: Via Cortesi24020 Villa di Serio (Bergamo) Tel.+39.035.65.70.55 Fax.+39.035.66.19.641 ITALIA GEOFIRE 2 INDICE 1 SCOPO 2 2 SPECIFICHE DEL PORTALE PER AZIENDE

Dettagli

L'idea nasce dal proverbio: l'unione fa la forza e perché non utilizzarlo adesso per far fronte al periodo di crisi che stiamo attraversando?

L'idea nasce dal proverbio: l'unione fa la forza e perché non utilizzarlo adesso per far fronte al periodo di crisi che stiamo attraversando? L'idea nasce dal proverbio: l'unione fa la forza e perché non utilizzarlo adesso per far fronte al periodo di crisi che stiamo attraversando? Si tratta di organizzare un pool di attività con caratteristiche

Dettagli

Costruendo valore per il turismo in Lombardia

Costruendo valore per il turismo in Lombardia Costruendo valore per il turismo in Lombardia Chi siamo Explora S.C.p.A. ha il compito di promuovere la Lombardia e Milano sul mercato turistico nazionale ed internazionale. La società opera esattamente

Dettagli

giovaniconsumatori.it

giovaniconsumatori.it giovaniconsumatori.it IL PERCORSO yes project Young E-Safe Project? progetto europeo del 2003! creare un network della conoscenza (scuola elettronica del consumo), capace di favorire iniziative informative

Dettagli

Oggetto: Relazione progettuale per l'erogazione di servizi di comunicazione legati al WEB 2.0. Destinatario: Spett.le Asso.La.C.

Oggetto: Relazione progettuale per l'erogazione di servizi di comunicazione legati al WEB 2.0. Destinatario: Spett.le Asso.La.C. Data: 24/10/2011 Oggetto: Relazione progettuale per l'erogazione di servizi di comunicazione legati al WEB 2.0 Destinatario: Spett.le Asso.La.C. C.A.: Dott.ssa Zarro, Dott. Celsa Autore: Ing. Carlo Stumpo

Dettagli

Promuovere con successo un attività utilizzando Internet

Promuovere con successo un attività utilizzando Internet Promuovere con successo un attività utilizzando Internet Il piano operativo Quando si opera su Web non ci si deve lanciare in operazioni disorganizzate valutando solamente i costi. È fondamentale studiare

Dettagli

A SCUOLA CON JUMPC. Report sintetico dei risultati del progetto, dal punto di vista degli insegnanti e degli. studenti che hanno partecipato

A SCUOLA CON JUMPC. Report sintetico dei risultati del progetto, dal punto di vista degli insegnanti e degli. studenti che hanno partecipato A SCUOLA CON JUMPC Report sintetico dei risultati del progetto, dal punto di vista degli insegnanti e degli studenti che hanno partecipato Roma, 20 aprile 2009 Indice dei contenuti Gli esiti del sondaggio

Dettagli

LA TUA CITTA A PORTATA DÌ CLICK. www.mycityweb.info

LA TUA CITTA A PORTATA DÌ CLICK. www.mycityweb.info LA TUA CITTA A PORTATA DÌ CLICK www.mycityweb.info IDEA INNOVATIVO SERVIZIO WEB/APP PER LA RICERCA DINEGOZI, RISTORANTI, PRODOTTI/SERVIZI ALL INTERNO DELL ECOSISTEMA CITTADINO. AVVICINARE LE PERSONE AI

Dettagli

La rete nazionale di Confindustria tra Giovani, Scuola e Imprenditori

La rete nazionale di Confindustria tra Giovani, Scuola e Imprenditori La rete nazionale di Confindustria tra Giovani, Scuola e Imprenditori CHI SIAMO LATUAIDEADIMPRESA è una community costituita da migliaia di studenti italiani, professori, imprenditori. E un progetto finalizzato

Dettagli

Presentazione della ricerca AZIENDE ITALIANE E SOCIAL MEDIA EDIZIONE 2013. Spazio Eventi Mondadori Multicenter Milano, 20 Febbraio 2013

Presentazione della ricerca AZIENDE ITALIANE E SOCIAL MEDIA EDIZIONE 2013. Spazio Eventi Mondadori Multicenter Milano, 20 Febbraio 2013 Presentazione della ricerca AZIENDE ITALIANE E SOCIAL MEDIA EDIZIONE 2013 Spazio Eventi Mondadori Multicenter Milano, 20 Febbraio 2013 INDAGINE Introduzione: obiettivi

Dettagli

Web Evolution. arrivare sempre e ovunque 25 ottobre 2012

Web Evolution. arrivare sempre e ovunque 25 ottobre 2012 Web Evolution arrivare sempre e ovunque 25 ottobre 2012 Agenda Web Marketing: nuove opportunità per le aziende Massimiliano Fenio Social Media Marketing: case history DESPAR Roberta Savioli e-commerce:

Dettagli

Promuovi la tua attività gratuitamente su INTERNET: il Social Media Marketing

Promuovi la tua attività gratuitamente su INTERNET: il Social Media Marketing Promuovi la tua attività gratuitamente su INTERNET: il Social Media Marketing Nethics siti internet e SMM C.so Stati Uniti 72 - Susa (TO) manutenzione@nethics.it - Tel.: 0122/881266 Programma del corso

Dettagli

Nonni su Internet. VII edizione - a.s. 2008-2009. Progetto ideato e organizzato da Fondazione Mondo Digitale. Responsabile

Nonni su Internet. VII edizione - a.s. 2008-2009. Progetto ideato e organizzato da Fondazione Mondo Digitale. Responsabile VII edizione - a.s. 2008-2009 Progetto ideato e organizzato da Fondazione Mondo Digitale Responsabile Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro r.santoro@ mondodigitale.org Per aderire al progetto contattare:

Dettagli

COME LE TECNOLOGIE I SOCIALSOFTWARE POSSONO MEDIARE L AMBITO FORMALE E NON FORMALE. Prof. Corrado Petrucco Prof.ssa Marina De Rossi

COME LE TECNOLOGIE I SOCIALSOFTWARE POSSONO MEDIARE L AMBITO FORMALE E NON FORMALE. Prof. Corrado Petrucco Prof.ssa Marina De Rossi COME LE TECNOLOGIE POSSONO MEDIARE L AMBITO FORMALE E NON FORMALE I SOCIALSOFTWARE Prof. Corrado Petrucco Prof.ssa Marina De Rossi Università di Padova Seminario Montecatini Ottobre 2010 - Cl@ssi 2.0 Gruppo

Dettagli

Il ruolo del web per le Associazioni

Il ruolo del web per le Associazioni Il ruolo del web per le Associazioni Nuove opportunità di comunicazione e raccolta fondi Francesca De Spirito Responsabile Comunicazione & Ufficio Stampa AISM Parliamo di > La rete AISM on line > Il web

Dettagli

Comunicare e relazionarsi in Rete. Marco Gui Marina Micheli

Comunicare e relazionarsi in Rete. Marco Gui Marina Micheli Comunicare e relazionarsi in Rete Marco Gui Marina Micheli Prima parte L evoluzione dei media STAMPA TELEVISIONE 1456 d.c. 1940 3000 a.c. fine 1800 d.c. anni 90 SCRITTURA CINEMA INTERNET I media digitali

Dettagli

Corso di Comunicazione e Nuove forme di Giornalismo per la Pallavolo. Bando di indizione e programma preliminare 2. PERIODO E SEDIDI SVOLGIMENTO

Corso di Comunicazione e Nuove forme di Giornalismo per la Pallavolo. Bando di indizione e programma preliminare 2. PERIODO E SEDIDI SVOLGIMENTO Corso di Comunicazione e Nuove forme di Giornalismo per la Pallavolo Bando di indizione e programma preliminare 2. PERIODO E SEDIDI SVOLGIMENTO Il Corso, a titolo gratuito per un solo partecipante per

Dettagli

NUOVE TECNICHE DI COMUNICAZIONE PER UN TARGET LIQUIDO

NUOVE TECNICHE DI COMUNICAZIONE PER UN TARGET LIQUIDO NUOVE TECNICHE DI COMUNICAZIONE PER UN TARGET LIQUIDO Luca Carminati Progetto ALFABETIZZAZIONE e INTEGRAZIONE SOCIALE Rotary International Distretti 2041, 2042 e 2050 21 febbraio 2015 ALFABETIZZAZIONE

Dettagli

COGLIERE I FRUTTI DELL'ERA DIGITALE: come trarre vantaggio da strategie di marketing e comunicazione Web oriented

COGLIERE I FRUTTI DELL'ERA DIGITALE: come trarre vantaggio da strategie di marketing e comunicazione Web oriented COGLIERE I FRUTTI DELL'ERA DIGITALE: come trarre vantaggio da strategie di marketing e comunicazione Web oriented Massimo Giordani m.giordani@timeandmind.com www.timeandmind.net Mac Frut 18 aprile 2008

Dettagli

develon web d.social il potere della conversazione develon.com

develon web d.social il potere della conversazione develon.com develon web d.social il potere della conversazione develon.com Facebook, Twitter, Flickr, YouTube, forum tematici, blog, community... Qualcuno dice che il Web 2.0 ha cambiato il mondo. Qualcun altro, meno

Dettagli

Rilancia il tuo business con il web 2.0

Rilancia il tuo business con il web 2.0 Rilancia il tuo business con il web 2.0 Relatore:Andrea Baioni abaioni@andreabaioni.it Qualche anno fa. Media di ieri e di oggi Oggi: fruizione di contenuti senza vincoli 2 Gli old media Generalisti Occasionali

Dettagli

La presenza di questo strumento in classe modifica l ambiente di apprendimento. La possibilità di andare alla

La presenza di questo strumento in classe modifica l ambiente di apprendimento. La possibilità di andare alla IV edizione Anno Accademico 2009/2010 Il CORSO L uso delle nuove tecnologie a scuola ha trasformato la relazione comunicativa tra studenti ed insegnanti, modificando gli stili di apprendimento, le strategie

Dettagli

EXECUTIVE. Percorso di specializzazione dell Executive Master in Wine Business Management. 28 FEBBRAIO - 30 MAGGIO 2014 1a EDIZIONE

EXECUTIVE. Percorso di specializzazione dell Executive Master in Wine Business Management. 28 FEBBRAIO - 30 MAGGIO 2014 1a EDIZIONE EXECUTIVE education Winery E-commerce corso EXECUTIVE Percorso di specializzazione dell Executive Master in Wine Business Management 28 FEBBRAIO - 30 MAGGIO 2014 1a EDIZIONE fondazione cuoa Da oltre 50

Dettagli

QUATTRO BUONE PRATICHE PER L IMPLEMENTAZIONE DI UNA TECNOLOGIA PER LA DIDATTICA DI SUCCESSO

QUATTRO BUONE PRATICHE PER L IMPLEMENTAZIONE DI UNA TECNOLOGIA PER LA DIDATTICA DI SUCCESSO QUATTRO BUONE PRATICHE PER L IMPLEMENTAZIONE DI UNA TECNOLOGIA PER LA DIDATTICA DI SUCCESSO Report globale e suggerimenti Gennaio 2013 Autore: Filigree Consulting Promosso da: SMART Technologies Executive

Dettagli

www.keepintouchsrl.it Keep in Touch consolidiamo le tue relazioni, ampliamo i tuoi mercati

www.keepintouchsrl.it Keep in Touch consolidiamo le tue relazioni, ampliamo i tuoi mercati Keep in Touch consolidiamo le tue relazioni, ampliamo i tuoi mercati Informazioni e contatti E-commerce a risultato: una proposta Per le PMI Keep In Touch è agenzia di marketing e comunicazione con particolare

Dettagli

Come stanno rapidamente cambiando le preferenze sulle

Come stanno rapidamente cambiando le preferenze sulle WHITE PAPER MARZO 2013 Come stanno rapidamente cambiando le preferenze sulle modalità di contatto e interazione tra utente e azienda Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente

Dettagli

Fasi. Relazione finale della Progettazione Learning English through podcasting Docente Roberta Pizzullo Classe E12- Progettazione I anno Corso DOL-

Fasi. Relazione finale della Progettazione Learning English through podcasting Docente Roberta Pizzullo Classe E12- Progettazione I anno Corso DOL- Relazione finale della Progettazione Learning English through podcasting Docente Roberta Pizzullo Classe E12- Progettazione I anno Corso DOL- Contenuti I contenuti del progetto sono stati discussi e poi

Dettagli

Corso Social Media Marketing

Corso Social Media Marketing Corso Social Media Marketing Imparare a fare Business con i Social Network PRESENTAZIONE DEL CORSO IL CORSO IN SOCIAL MEDIA MARKETING DI ALTA FORMAZIONE PRATICA BY SWEB TI DA L OPPORTUNITA DI IMPARARE

Dettagli

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 5

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 5 PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... pazza! MODULO 5 Eccoci al penultimo modulo di questo percorso. Fino ad ora abbiamo affrontato le due chiavi interiori : la consapevolezza

Dettagli

Catalogo FORMAZIONE BLENDED. Aula + Pillole Formative. Finanziabile con Fondi Interprofessionali

Catalogo FORMAZIONE BLENDED. Aula + Pillole Formative. Finanziabile con Fondi Interprofessionali Catalogo FORMAZIONE BLENDED Aula + Pillole Formative Finanziabile con Fondi Interprofessionali 2 Indice CORSO DI SVILUPPO MANAGERIALE Pag. 3 REVERSE MENTORING Pag. 5 STRUMENTI E METODI PER LA GESTIONE

Dettagli

e-commerce Management

e-commerce Management CORSO ONLINE IN: e-commerce Management Strategie e piattaforme per vendere online DOCENTI Roberto Fumarola Founder B2Commerce Francesco Varuzza CTO FullyCommerce Gabriele Taviani e-commerce Director Wishdays

Dettagli

Come internet e i social media possono diventare strumento prezioso per le associazioni di volontariato. Firenze, 4 maggio 2015

Come internet e i social media possono diventare strumento prezioso per le associazioni di volontariato. Firenze, 4 maggio 2015 Come internet e i social media possono diventare strumento prezioso per le associazioni di volontariato Firenze, 4 maggio 2015 Un sito statico è un sito web che non permette l interazione con l utente,

Dettagli

collaborativo. Quando parlo di processo collaborativo faccio riferimento a un sistema di confronto e dialogo molto forte con il sistema regionale,

collaborativo. Quando parlo di processo collaborativo faccio riferimento a un sistema di confronto e dialogo molto forte con il sistema regionale, Lorenzo Broccoli Vista l ora, non voglio fare come Maramaldo e uccidere un uomo morto, quindi teniamo sullo schermo la slide numero 1 con il titolo, così ogni tanto destandovi vedrete di cosa sto parlando.

Dettagli

Verso una Coop 2.0. Media e comunicazione nelle imprese cooperative: tecnologie comunicative, pratiche e partecipazione.

Verso una Coop 2.0. Media e comunicazione nelle imprese cooperative: tecnologie comunicative, pratiche e partecipazione. Verso una Coop 2.0 Media e comunicazione nelle imprese cooperative: tecnologie comunicative, pratiche e partecipazione Agata Meneghelli Obiettivi ricerca Che potenzialità hanno i nuovi media digitali per

Dettagli

INNOVIAMO I PROCESSI DEL MARKETING DIGITALE

INNOVIAMO I PROCESSI DEL MARKETING DIGITALE INNOVIAMO I PROCESSI DEL MARKETING DIGITALE Instilla Srl - 27 aprile 2016 Report Startup SEO 2016 r1 La digitalizzazione delle startup innovative REPORT Startup SEO 2016 r1 INTRODUZIONE A CURA DI EMIL

Dettagli

Programma dei corsi. Il web 2.0 per le PMI

Programma dei corsi. Il web 2.0 per le PMI Programma dei corsi Il web 2.0 per le PMI Il web 2.0 per le PMI Gli scenari dell insnovazione tecnologica evolvono in modo rapido, configurando inedite opportunità di mercato. L avvento del web 2.0 impone

Dettagli

REPEATPLEASE.IT : RIPETIZIONI ON-LINE PER STUDENTI UNIVERSITARI E DELLE SCUOLE SUPERIORI

REPEATPLEASE.IT : RIPETIZIONI ON-LINE PER STUDENTI UNIVERSITARI E DELLE SCUOLE SUPERIORI REPEATPLEASE.IT : RIPETIZIONI ON-LINE PER STUDENTI UNIVERSITARI E DELLE SCUOLE SUPERIORI LICEO SCIENTIFICO GUGLIELMO MARCONI PESARO PROGETTO REALIZZATO DA: LETIZIA CARONI, THOMAS PARADISI, DENIS ESPOSITO

Dettagli

Innovare i territori. Ennio Lucarelli Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici

Innovare i territori. Ennio Lucarelli Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici Innovare i territori Ennio Lucarelli Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici 1 La Federazione CSIT Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici 51 Associazioni di Categoria (fra

Dettagli

TROVA NUOVI CLIENTI E MOLTIPLICA I TUOI PROFITTI CON

TROVA NUOVI CLIENTI E MOLTIPLICA I TUOI PROFITTI CON TROVA NUOVI CLIENTI E MOLTIPLICA I TUOI PROFITTI CON MARKETING ON LINE UN SUCCESSO GARANTITO! PERCHÉ GOOGLE ADWORDS? A pprofitta di tutti i vantaggi della nostra offerta: credito omaggio per i tuoi annunci,

Dettagli

NONNI SU INTERNET IL PROGETTO IN BREVE

NONNI SU INTERNET IL PROGETTO IN BREVE NONNI SU INTERNET Nel 2002 la sigla del primo accordo ufficiale per promuovere l'alfabetizzazione digitale della popolazione anziana, siglato da FMD, Ministero dell'innovazione e Comune di Roma, ha dato

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 1053 Seduta del 05/12/2013

DELIBERAZIONE N X / 1053 Seduta del 05/12/2013 DELIBERAZIONE N X / 1053 Seduta del 05/12/2013 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

GESTIRE I SOCIAL MEDIA

GESTIRE I SOCIAL MEDIA - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA MARKETING, SALES & COMMUNICATION GESTIRE

Dettagli

FUTURE INTERNET 4 FUTURE SERVICES

FUTURE INTERNET 4 FUTURE SERVICES Nel Semestre di Presidenza del Consorzio ELIS FUTURE INTERNET 4 FUTURE SERVICES Executive Summary Sistema integrato di iniziative formative di innovazione per la famiglia professionale ICT Febbraio 2011

Dettagli

Fare business sul web: 5 regole fondamentali per le PMI

Fare business sul web: 5 regole fondamentali per le PMI Fare business sul web: 5 regole fondamentali per le PMI Impresa 2.0 Bologna, 8 giugno 2011 Chi sono Mi occupo di marketing online dal 2000 Digital Marketing Manager freelance da aprile 2011 Blogger dal

Dettagli

EURONICS: IL NUOVO PORTALE ECOMMERCE FIRMATO REPLY

EURONICS: IL NUOVO PORTALE ECOMMERCE FIRMATO REPLY EURONICS: IL NUOVO PORTALE ECOMMERCE FIRMATO REPLY Per Euronics la scelta di intervenire radicalmente sul proprio portale web è frutto di un cambiamento che mette al centro il presidio delle tecnologie

Dettagli

Rimettere le scarpe ai sogni

Rimettere le scarpe ai sogni www.pwc.com Rimettere le scarpe ai sogni 25 ottobre 2013 Erika Andreetta Retail & Consumer Goods Consulting Leader PwC Agenda Il contesto economico Gli scenari evolutivi del mondo Consumer & Retail: Global

Dettagli

Our Mobile Planet: Italia

Our Mobile Planet: Italia Our Mobile Planet: Italia Identikit dell utente smartphone Maggio 2013 1 Riepilogo Gli smartphone sono diventati indispensabili nella nostra vita quotidiana. La penetrazione degli smartphone è aumentata

Dettagli

PORTARE CLIENTI NEL NOSTRO NEGOZIO CON INTERNET di The Vortex

PORTARE CLIENTI NEL NOSTRO NEGOZIO CON INTERNET di The Vortex Indice Presentazione Introduzione. Come sta cambiando Internet 1. Lo scenario 2. Misurare ciò che accade per migliorarsi continuamente. La Web Analytics 3. C è modo e modo: impariamo le differenze degli

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO Scuola e comunicazione nell era di internet

PROGETTO FORMATIVO Scuola e comunicazione nell era di internet PROGETTO FORMATIVO Scuola e comunicazione nell era di internet La rivoluzione tecnologica innescata dal web e dai social network, ha accentuato l uso quotidiano di nuovi strumenti informatici entrati prepotentemente

Dettagli

PROFESSIONALITA PER L INNOVAZIONE

PROFESSIONALITA PER L INNOVAZIONE Progetto PROFESSIONALITA PER L INNOVAZIONE (CUP C46D14000130006 ID 1) ASSOCIAZIONE TEMPORANEA DI SCOPO REGIONE ABRUZZO Direzione Politiche Attive del Lavoro, Formazione ed Istruzione, Politiche Sociali

Dettagli

Physeon presenta I 5 MACRO TREND DEL 2014 NEL COMMERCIO IN CINA

Physeon presenta I 5 MACRO TREND DEL 2014 NEL COMMERCIO IN CINA Physeon presenta I 5 MACRO TREND DEL 2014 NEL COMMERCIO IN CINA Il seguente report è stato realizzato da Physeon, sintetizzando i rapporti cinesi che ci sono pervenuti in lingua inglese ed è da considerarsi

Dettagli

Swifty Srl. #aziendainnovativa

Swifty Srl. #aziendainnovativa Swifty Srl #aziendainnovativa Swifty Srl Nata da un'idea, la nostra azienda incarna a pieno lo spirito giovanile di caparbietà e determinazione. Composta da un team giovane e brillante, Swifty Srl si propone

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

CYBER PR: TROVA I TUOI POTENZIALI FANS E LI RENDE PARTE ATTIVA DELLA TUA MUSICA.

CYBER PR: TROVA I TUOI POTENZIALI FANS E LI RENDE PARTE ATTIVA DELLA TUA MUSICA. CYBER PR: TROVA I TUOI POTENZIALI FANS E LI RENDE PARTE ATTIVA DELLA TUA MUSICA. CHE COS'E' IL CYBER PR? Il CYBER PR è una campagna di promozione discografica digitale il cui scopo è quello di sfruttare

Dettagli

Da oggetto della comunicazione di massa a protagonisti della produzione di contenuti La nuova certificazione ECDL Multimedia

Da oggetto della comunicazione di massa a protagonisti della produzione di contenuti La nuova certificazione ECDL Multimedia Da oggetto della comunicazione di massa a protagonisti della produzione di contenuti La nuova certificazione ECDL Multimedia Pier Paolo Maggi, Gianmario Re Sarto AICA pierpaolomaggi@aicanet.it - g.resarto@aicanet.it

Dettagli

Sei un artista? Per vincere il bando serve il tuo aiuto.

Sei un artista? Per vincere il bando serve il tuo aiuto. Sei un artista? Per vincere il bando serve il tuo aiuto. Organizza un'esperienza nella tua home gallery #MHGDAY Vademecum #MHGDAY settembre 2015 Il bando chefare MyHomeGallery sta concorrendo per vincere

Dettagli

SMART CITIES PER SMART COMMUNITIES Tecnologie e strumenti per comunicare al servizio dei territori

SMART CITIES PER SMART COMMUNITIES Tecnologie e strumenti per comunicare al servizio dei territori SMART CITIES PER SMART COMMUNITIES Tecnologie e strumenti per comunicare al servizio dei territori Emiliano Negrini Titolare di Kubasta laboratorio di comunicazione multimediale, progetto e sviluppo contenuti

Dettagli

Multicanalità e Mobile: un opportunità per rinnovarsi. Romano Stasi Segretario Generale, ABI Lab

Multicanalità e Mobile: un opportunità per rinnovarsi. Romano Stasi Segretario Generale, ABI Lab Multicanalità e Mobile: un opportunità per rinnovarsi Romano Stasi Segretario Generale, ABI Lab CARTE 2012 Roma, 15 novembre 2012 La multicanalità Fonte: Elaborazioni ABI su dati sull Osservatorio di Customer

Dettagli

PROGETTO EDITORI DIGITALI

PROGETTO EDITORI DIGITALI PROGETTO EDITORI DIGITALI SPUNTI DI RIFLESSIONE PER L EDITORIA SPECIALIZZATA CHE LAVORA SUL WEB MagNews, soluzioni per l email marketing MagNews è la business unit di Diennea specializzata in email marketing

Dettagli