Revolution. Distribution 1/2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Revolution. Distribution 1/2015"

Transcript

1 1/2015 NOTIZIARIO AZIENDALE BREVINI FLUID POWER Numero 1 - marzo Registrazione al tribunale di Reggio Emilia Registro stampa 3-16/04/ N domanda 692/2012 R.G.V.G. Distribution Revolution Maurizio Brevini nuovo presidente Club Meccatronica Brevini Power Transmission L arte della meccanica con Piero Della Francesca Omologazione Automotive per le centraline

2 2 EDITORIALE SOMMARIO QUALITA Brevini Benelux Certifica la Sostenibilità Brevini Fluid Power Benelux ha deciso di rinnovare e potenziare le certificazioni: ora può vantare la ISO 9001, la ISO e la OHSAS Unendo le potenzialità con Brevini Power Transmission in un unico sistema di gestione per la Qualità, l Ambiente, salute e sicurezza. (Pag. 8) RISORSE UMANE Nel 2014 attivati 140 corsi con 195 Azioni Formative Il 71% dei dipendenti Brevini Fluid Power nel 2014 ha avuto l opportunità di partecipare ad almeno un attività formativa: corsi, seminari, workshop oppure addestramento on the job. (Pag. 4) SAT Nella nuova sede c è una nuova forza L assistenza tecnica vive una fase di grande sviluppo anche grazie all introduzione di nuovi strumenti come il software unificato di gestione dei reclami, resi ed assistenza tecnica: Quarta 3 della reggiana Blulink, basato su un interfaccia web. (Pag. 10) COMMERCIALE Ecco il Product Manager per la VPS Brevini Brevini Fluid Power ha avviato nel 2014 per la VPS Brevini un piano di investimenti triennale orientato al rinnovamento dell organizzazione, del processo produttivo finalizzato alla riduzione dei costi. Fabrizio Rambaldi è il nuovo Product Manager VPS Brevini. (Pag. 6) BREVINI NETWORK Nuovi video per Iotti Cilindri e BPE L azione di sostegno al marketing avviata dall impresa a rete Brevini Network produce risultati concreti. Sono on line i nuovi video corporate di Iotti Cilindri e della BPE. (Pag. 10) In agosto sarà operativa la nuova sede di BFP Distribution a Cavenago di Brianza (MB) Ecco la nostra Distribution-Revolution Nella vita delle imprese innovare è la parola chiave, sempre. Innovare processi e prodotti è certamente indispensabile ma per essere davvero customer oriented ci sono momenti dove la parola chiave diventa rivoluzionare. Stiamo vivendo tutti: produttori, clienti e fornitori, una fase complessa e caratterizzata da evoluzioni molto rapide sullo scenario nazionale e mondiale. E per questo che a tutti è richiesto uno sforzo in più e nell ottica di salvaguardare nel tempo, nel futuro, il valore chiave di ogni impresa che è stato, è ancora e rimarrà sempre la competitività sul mercato. Quando l obiettivo di un impresa che in oltre 40 anni di storia ha conquistato reputazione e quote di mercato diventa, come deve essere, la continuità per altri decenni arriva, è successo in passato e accadrà in futuro, il tempo delle scelte coraggiose, rivoluzionarie. Brevini Fluid Power, forte della sua tradizione imprenditoriale, vuole costruire la sua continuità anche lanciando al mercato di riferimento proposte sempre più innovative. E per questo che la nostra parola chiave nel 2015 sarà distribuzione. E un anello strategico e importantissimo, forse decisivo, in questa fase per puntare con convinzione alla continuità unita alla crescita, allo sviluppo. E in questo contesto strategico che nasce e crescerà il progetto BFP Distribution. Vogliamo dare valore all anello della distribuzione, senza trascurare la produzione, ma esaltando la nostra vocazione al dialogo con i clienti. BFP Distribution è la prima diversificazione che il mercato potrà apprezzare nel corso del Stiamo investendo, in persone, strutture e tecnologie, per costruire un laboratorio in progress dove testare, con la collaborazione attiva di tutti gli attori: i clienti, i fornitori e il team Brevini Fluid Power un nuovo format di struttura distributiva che garantirà vantaggi a tutta la filiera. Abbiamo studiato e sperimenteremo concretamente con l avvio di BFP Distribution un nuovo modello organizzativo. Abbiamo ben chiaro un obiettivo: essere più competitivi e dare Plus Visibili. Vantaggi reali. Come? Il progetto Brevini Fluid Power Distribution è complesso e articolato. Poggia su basi molto solide nate dall ascolto costante delle esigenze dei clienti e da alcune sperimentazioni avviate nelle nostre filiali, sia in Italia che all estero. Le linee guida del Piano Industriale Brevini Fluid Power hanno individuato per i prossimi anni diverse linee di crescita e la distribuzione dei nostri prodotti, o meglio dei nostri SISTEMI, gioca un ruolo chiave. Essere veramente un solution provider, fornitore di soluzioni complesse e non un eccellente produttore di componenti, come Brevini Fluid Power ha dimostrato di essere, impone scelte rivoluzionarie. In estate, nell arco dei prossimi mesi, nelle vicinanze di Milano nascerà la nuova BFP Distribution. Un nuovo polo distributivo dove i clienti, gli OEM e gli END USER sapranno di poter trovare la risposta giusta in tempo reale. Soluzioni ready to use. E una sfida ambiziosa che parte dalla selezione e dall ingresso in Brevini Fluid Power di nuovi profili professionali che hanno condiviso fin dall inizio questa sfida, questa nuova grande opportunità di crescita. Partiamo dall Italia, dal Nord Italia, per l esattezza mettendo a sistema i valori di esperienze complementari e sinergiche ma con l obiettivo nel medio termine di allargare questo format a più linee di prodotto offrendo un pacchetto di servizi after sales di altissimo profilo. Delle persone abbiamo detto. L altro tassello è una nuova struttura logistica adeguata alle nuove esigenze, al nuovo target. BFP Distribution parte con una mission ambiziosa: creare valore di filiera. Abbiamo già un nuovo indirizzo : Via Roma al n. 103 di Cavenago di Brianza. Uno spazio di circa 4 mila 250 metri quadrati facilmente raggiungibile e localizzato nel cuore del Nord Italia. BFP Distribution parte con un team

3 3 PLANT BREVINI PRODOTTI COMPLEMENTARI BFP DISTRIBUTION MAGAZZINO OFFICINA FORZA VENDITA UFFICIO TECNICO COMPONENTI SISTEMI OEM END USER CLIENTI di 28 persone (ma crescerà in fretta). Il business plan BFP Distribution punta al raddoppio del fatturato nei prossimi 4 anni. Risultato possibile, come hanno dimostrato le esperienze condotte in Brevini Fluid Power Veneto e in Brevini Fluid Power Nederland. Ecco, in sintesi, la nuova filosofia operativa. A monte rimangono le unità produttive Brevini Fluid Power (partendo dalle linee di prodotto Hydr App e Aron per arrivare in breve a tutta la gamma e a tutte le linee di prodotto valorizzando le sinergie con i prodotti Brevini Power Transmission e con quelle di fornitori specializzati di componenti funzionali alla creazione chiavi in mano per i clienti dei sistemi, anche di quelli più complessi. A questo polo produttivo integrato farà riferimento BFP Distribution. I clienti non avranno più una pluralità di interlocutori ma un unico punto vendita capace di garantire le consegne con rapidità e puntualità. Una nuova operatività che sarà il frutto della fusione, avviata, tra Samhydraulik Lombardia e Brevini Fluid Power Distribution. Una fusione di competenze, professionalità e funzionalità che troverà in BFP Distribution un grande magazzino - officina ( metri quadrati), una forza vendita unificata e super professionalizzata e un ufficio tecnico che ragiona in ottica problem solving, come un vero solution provider. Da BFP Distribution potranno quindi uscire per arrivare ai clienti sia prodotti che sistemi. Abbiamo ben chiaro che il progetto avrà bisogno di trovare sul campo tutti gli aggiustamenti necessari ma la strada è tracciata e Brevini la vuole percorrere con convinzione. Crediamo che BFP Distribution sarà una nuova milestones, una vera pietra miliare, nella storia Brevini Fluid Power e ci attendiamo crescite a doppia cifra, fino e oltre il 20% nei prossimi anni. Grazie alla nuova struttura operativa dalla distribuzione arriveranno imput rapidissimi e aggiornati alle reali esigenze dei clienti al quartier generale Brevini e saranno questi segnali a orientare le scelte strategiche future in fatto di prodotti e sistemi avanzati. Un futuro in ottica pull, tirato dal mercato basato sulla marketing intelligence più evoluta. L eccellenza nelle operation industriali rimane un obiettivo che vogliamo migliorare giorno per giorno, ma insieme a una nuova logistica distributiva capace di garantire cost saving concreti a tutti gli attori della filiera e consegne on site (al cliente ) in 2 max 3 giorni lavorativi. Obiettivo migliorabile, certamente, ma già così possiamo dire che la Distribution Revolution in Brevini Fluid Power è iniziata e dal 1 agosto 2015 il nuovo polo distributivo, una vera azienda e non un magazzino, sarà pienamente operativo. E una nuova cultura d impresa quella che stiamo seminando e una sfida che, lo spero di cuore, vedrà tutti impegnati e protagonisti. Vito Bonafede C.E.O. Brevini Fluid Power

4 4 RISORSE UMANE La formazione continua: un patrimonio che cresce Anche nel 2014 l investimento sullo sviluppo delle professionalità è stato il tratto caratteristico dei corsi attivati anche grazie alla formazione finanziata Investire in formazione per le aziende che puntano a mantenere alta la competitività sui mercati è un impegno preciso che Brevini Fluid Power, anche nel 2014, ha scelto di onorare con una forte azione di coinvolgimento sostenuta anche dai fondi pubblici, la formazione finanziata. L anno che si è appena concluso ha visto l attivazione a livello di gruppo di 140 corsi di formazione, alcuni replicati su più edizioni per un totale di 195 azioni formative. Il monte ore di presenza a livello di gruppo sfiora le unità ( per l esattezza ore di presenze effettive a corsi e seminari, affiancamenti o addestramenti). Negli stabilimenti Brevini Fluid Power localizzati nell area di Reggio Emilia sono state rilevate ore di presenze, così suddivise: ore di presenze a corsi in aula in azienda o presso enti di formazione (86% del totale) 877 ore di presenze ad affiancamenti e addestramenti (12% del totale) 136 ore di presenze a seminari e a workshop (2% del totale) E significativo rilevare che 990 ore di presenze effettive sono relative alla formazione propedeutica ai Gruppi di Miglioramento (poco più di 20 ore di corso per i 48 partecipanti dei Gruppi di Miglioramento). Formazione che si è svolta tra settembre e ottobre 2014 su tematiche quali: programmazione della produzione per ridurre il lead time, tecniche di just in time, problem solving, la gestione del cliente e del fornitore, la filosofia Kaizen, l azienda snella, caccia agli sprechi, ecc.. E un area sensibile che in futuro potrà essere sviluppata partendo dal dato di sintesi 2014: quasi un settimo del totale ore presenze nelle unità produttive e direzionali di Reggio Emilia è legato a questa specifica tipologia di formazione. In buona sostanza il 71% dei dipendenti Brevini Fluid Power nel 2014 ha avuto l opportunità di partecipare ad almeno un attività formativa: corsi, seminari, workshop oppure addestramento on the job. Rimane alta la percentuale di ore dedicate alla formazione in aula. Sono in media 22 le ore di formazione in aula per persona coinvolta. A livello di gruppo circa il 55% del personale è stato coinvolto in attività formative. Le motivazioni che hanno determinato e orientato l organizzazione dei corsi sono la crescita professionale e formazione continua, la formazione a seguito di interventi organizzativi e naturalmente la formazione obbligatoria (sicurezza). Nel 2014 la direzione Risorse Umane ha intensificato l utilizzo della formazione finanziata mediante i Fondi Interprofessionali quali Fondimpresa e Fondirigenti: la formazione finanziata ha coperto circa il 70% del valore totale dell investimento. L impegno dell Ufficio Risorse Umane per l organizzazione della formazione è stato elevato durante tutto il L organizzazione di corsi finanziati infatti FORMAZIONE 2014 GRUPPO BFP 195 Edizioni di corsi Ore di presenze 55% Dipendenti coinvolti 23,9 Ore medie di formazione a persona presuppone una pianificazione a lungo termine ed un maggior impegno per la gestione della documentazione per i fondi, oltre a quella interna per il rispetto delle norme sulla qualità. Le ore di docenza a livello di gruppo sono state in totale 3.603, di cui ore di docenza esterna a cura di esperti chiamati tramite Enti di formazione e ore di docenze interne (con formatori Brevini Fluid Power, qui compresi anche gli affiancamenti e addestramenti). Nell ambito dell attività della scuola di formazione aziendale TMS sono stati organizzati alcuni training Tecnici sulle linee prodotto Brevini Fluid Power ai quali hanno partecipato clienti e distributori oltre alle filiali. Le attività 2015 della scuola di formazione aziendale TMS prevedono cicli di training per clienti, distributori e personale delle filiali, in lingua inglese (2 edizioni) e in lingua italiana (1 edizione). I corsi sono programmati per i mesi centrali dell anno per clienti e distributori (su richiesta). Nel 2015 il focus della formazione Brevini Fluid Power sarà i processi per migliorare l efficienza. Avremo quindi un numero inferiore di ore dedicate alla formazione in aula. I risultati che si potranno ottenere grazie al lavoro dei Gruppi di Miglioramento potranno essere replicati su altri processi analoghi in altre aree aziendali. FORMAZIONE 2014 BFP 140 Corsi di formazione Ore di presenze 71 % Dipendenti coinvolti 24,1 Ore medie di formazione a persona Maurizio Brevini nominato Presidente del Club Meccatronica di Unindustria Reggio Emilia Maurizio Brevini è il nuovo presidente del Club Meccatronica di Unindustria Reggio Emilia. Ingegnere, 59 anni, Vicepresidente di Brevini Fluid Power è sposato e padre di due figlie. Fa parte della Giunta di Unindustria Reggio Emilia e ha una lunga esperienza in ambito associativo rimarrà in carica due anni e succede a Giannicola Albarelli, titolare di Reggiana Riduttori. Nella sua relazione Brevini ha tracciato i fondamenti del prossimo mandato: Ci muoveremo seguendo le linee guida che hanno ispirato il Club in questi oltre 10 anni di vita. Il Club, attualmente è composto da 94 soci e vuole essere un luogo di confronto, tra imprenditori e tecnici, finalizzato non solo all informazione e allo scambio d esperienze, ma anche alla promozione di progetti di ricerca, condivisi con l Università e Reggio Emilia Innovazione. Reggio Emilia è oggi uno dei territori nei quali è stato maggiormente sviluppato il nuovo orizzonte meccatronico. Il

5 5 LE PERSONE AL CENTRO Distretto reggiano della meccatronica è composto infatti da almeno 300 imprese, operanti in 6 comparti, con un fatturato di 6 miliardi di euro e 28 mila occupati. Si va dalla meccanica agricola, alle macchine strumentali, ai robot, alle attrezzature per le autofficine, ai sistemi per la mobilità sostenibile ed intelligente, agli elettrodomestici, fino ad arrivare al grande settore dei componenti per macchine mobili ed industriali che vede nell oleodinamica e nella trasmissione di potenza, due leadership a livello mondiale. Il nostro territorio e il nostro Club, sono in stretto contatto con gli altri territori italiani che si occupano di promuovere il tema della Meccatronica. Sono 8 realtà chiamate Poli, Distretti e Cluster che vanno da Torino a Bari e che coinvolgono a livello nazionale quasi 600 aziende, 10 Università, diversi Laboratori, Centri di ricerca e Scuole. Con queste realtà, dopo il primo incontro organizzato in occasione dell ultima edizione del premio Italiano Meccatronica, da noi promosso a novembre 2014, abbiamo deciso di creare una rete nazionale per organizzare collaborazioni e scambi di esperienze. Nei prossimi due anni ci occuperemo quindi di creatività e di innovazione, che sono fondamentali per le nostre aziende. Alle imprese, competitors e non, chiediamo di comprendere che c è un grande terreno da coltivare, che ci deve vedere uniti. Penso ad esempio, alla necessità di sviluppare progetti e temi di ricerca di interesse comune, visto che gli investimenti necessari sono sempre maggiori e le singole imprese fanno fatica ad affrontarli. Come esempio ricordo l esperienza del settore automotive con progetti comuni, che sviluppano piattaforme di soluzioni integrate, personalizzate successivamente per il proprio prodotto o differenziate dal solo logo aziendale, condividendone i costi ed i risultati. L assemblea, dopo i saluti del neopresidente, ha visto l intervento di Aimone Storchi, Presidente di Reggio Emilia Innovazione e le relazioni dei ricercatori InterMech Mo.Re: Cesare Fantuzzi, docente di Controlli Automatici, Leonardo Orazi, docente di Tecnologia Meccanica e Sistemi di Lavorazione e Alessandro Bertacchini, docente di Elettronica. L assemblea ha anche rinnovato il Consiglio, che risulta così composto: Luca Bergonzini (Bucher Hydraulics), Dario Catanese (Emak), Daniele Ceccarini (Landi Renzo), Paolo Codeluppi (Comer Industries), Claudio Galli (Lombardini), Luca Gorreri (Gorreri), Matteo Guerra (Argo Tractors), Roberto Guidi (Elettric 80), Gino Mainardi (C.O.B.O.), Claudio Ognibene (Ognibene Power), Simone Paterlini (Zivan-Gruppo ZAPI), Giuseppe Reggiani (Clevertech), Alberto Rocchi, (Walvoil) e Rolando Vezzani (Corghi). Promosso da Unindustria Reggio Emilia, Il Club Meccatronica conta oggi 94 soci ed è una realtà che non ha precedenti in Italia, volta ad aggregare tutti quei soggetti - imprenditori, manager, tecnici, docenti universitari, liberi professionisti - interessati a vario titolo ad approfondire le tematiche legate ai diversi ambiti della meccatronica. Costituito nel 2003, ha l obiettivo di fungere da punto d incontro per lo scambio di informazioni ed esperienze tra gli aderenti, anche promuovendo specifiche iniziative. Si propone inoltre di rafforzare i circuiti di scambio tra impresa ed Università, come, parallelamente, di promuovere collaborazioni tra i soci aderenti ai fini di un approccio sinergico al mercato. Infine, come sintesi di una serie di attività, il Club intende diffondere, nei diversi ambiti, la cultura tecnica e le soluzioni di tecnologia meccatronica. Rappresenta gli interessi dei soci e promuove a livello nazionale e internazionale la competenze delle aziende meccatroniche reggiane. Maurizio Brevini e Giannicola Albarelli

6 6 COMMERCIALE Fabrizio Rambaldi è il nuovo Product Manager per VPS Brevini Nel polo bolognese di Brevini Fluid Power è avviato un piano di investimenti triennale orientato al rinnovamento dell organizzazione, del processo produttivo finalizzato alla riduzione dei costi unita al potenziamento delle linee di distributori idraulici Brevini Fluid Power ha avviato nel 2014 un piano di investimenti triennale orientato al rinnovamento dell organizzazione, del processo produttivo finalizzato alla riduzione dei costi. Il 2015 sarà l anno del rilancio della VPS Brevini. A livello operativo è stato inserito da qualche mese l ing. Fabrizio Rambaldi in qualità di Product Manager. Riporta direttamente a Fabrizio Cattani, Global Sales Manager e Product Management Manager di Brevini Fluid Power in concerto con il Sig. Loris Saccani (direzione VPS). Una più marcata integrazione di V.P.S. Brevini in Brevini Fluid Power permetterà di completare in modo significativo l offerta di sistemi (pompa, distributore, motore). I distributori V.P.S. infatti sono molto indicati in applicazioni del settore mobile, dove sono richieste alte performance. L inserimento di Fabrizio Rambaldi commenta Fabrizio Cattani- è un segnale preciso. Stiamo rinnovando il posizionamento di V.P.S. e le novità saranno ben visibili al mercato nei prossimi mesi. Fabrizio Rambaldi, 32 anni, bolognese, si è laureato in ingegneria meccanica a Bologna e dopo un esperienza come disegnatore tecnico è entrato in Calzoni, marchio leader in Italia nel settore della Difesa, dove si è occupato di gestione di progetti su commessa nel ruolo di Project Leader. Ho avuto la possibilità di lavorare nel settore della difesa- spiega Fabrizio Rambaldi- seguendo progetti che mi hanno visto coinvolto a livello tecnico e gestionale e che hanno rappresentato per me una grande crescita a livello personale e professionale oltre che un esperienza molto formativa. Un bagaglio di conoscenze e competenza che ora è al servizio dei piani di crescita di V.P.S. e di Brevini Fluid Power. Entro in un gruppo che ha piani di crescita importanti commenta Fabrizio Rambaldi - e fin dai primi giorni di lavoro è risultato evidente che le risorse umane sono al centro dell attenzione. Ho ritenuto estremamente motivante il progetto di sviluppo lanciato su V.P.S.. Il ruolo di Product Manager per Fabrizio Rambaldi è una nuova sfida professionale: ringrazio Brevini Fluid Power per avermi offerto questa opportunità in quanto il Product Manager ha un ruolo strategico all interno dell azienda. In Brevini Fluid Power il Product Manager è davvero, nei fatti, l imprenditore della linea prodotto a lui assegnata in quanto è responsabile dei risultati economici finali. Personalmente sono estremamente motivato nel diventare un valido Product Manager e poter contribuire alla realizzazione dei nuovi obiettivi assegnati alla V.P.S. Brevini. I primi mesi sono stati molto intensi e positivi. Ho trovato colleghi molto collaborativi che hanno facilitato il mio inserimento in azienda. Ringrazio in particolare Giancarlo Piccinelli, Claudio Meglioli, Matteo Martelli, Simone Lasi e Giacomo Abate per la loro competenza unitamente ad Elisa Strada, Maurizio Bugani e Mauro Landi dell area Customer Service / logistica per la loro professionalità e disponibilità. Lavorando insieme abbiamo ottenuto da un importante OEM tedesco un importante ordine, mi pare un buon inizio. È stato il primo progetto che mi ha coinvolto e grazie ad un lavoro di team, nel senso più concreto del termine, dal commerciale al reparto prototipi, Brevini Fluid Power è riuscita ad offrire al cliente un distributore DCV20/3 altamente customizzato che ha soddisfatto pienamente le sue aspettative. Il cliente ci ha riconosciuto una elevatissima flessibilità nella realizzazione della campionatura. V.P.S. ha di fronte sfide ambiziose. A livello commerciale il piano triennale indica la possibilità di realizzare uno sviluppo importante del fatturato. E un piano triennale di rinnovamento ed aggiornamento della gamma che consentirà di migliorare l offerta di gamma base prodotti. Il piano prevede un raddoppio delle vendite sui mercati esteri che a fine 2017 si stima possano raggiungere il 75% del fatturato globale. I mercati esteri dove sono previste le crescite più importanti sono: Francia, Germania, Olanda, Finlandia, Russia, Stati Uniti, Canada, Cina Corea Singapore, Australia e Sud Africa. Visto da chi entra in contatto con il mondo Brevini i punti di forza di V.P.S. sono ben evidenti e Fabrizio Rambaldi li sintetizza così: Una delle chiavi del successo è senz altro il servizio al cliente. V.P.S. e in generale la Brevini si dimostra estremamente flessibile ed è in grado di assicurare un servizio eccellente ai propri clienti. Siamo sempre in grado di realizzare prodotti customizzati in grado di soddisfare le esigenze dei clienti nell ottimizzazione elle performance delle loro macchine. Questo è un vantaggio reale. A livello prodotto la VPS Brevini produce una serie di distributori monoblocco e una serie di distributori componibili i cui principali vantaggi sono: trafilamenti spola/corpo molto contenuti che garantiscono l intercambiabilità delle spole ed elevata sensibilità delle spole. Queste caratteristiche prestazionali ci consentono di proporre il prodotto in settori dove occorre un prodotto di alta qualità quali gru da camion o gru forestali, macchine movimento terra e compattatori.

7 7 ICT Potenziati l accesso al portale web B2B, al gestionale e al PDM (Product Data Management) La digital Brevini è sempre più accessibile Brevini Fluid Power mette a disposizione delle proprie filiali diversi strumenti informatici tra cui i più rilevanti sono l accesso al portale web B2B, al gestionale e al PDM (Product Data Management). Il contributo del team ICT Brevini Fluid Power per migliorare il servizio ai clienti è costante e punta a dare risposte a tutte le richieste di miglioramento che arrivano da vari enti aziendali. Più in dettaglio i servizi offerti spiega Maurizio Brevini - EBT Brevini Fluid Power- sono in costante sviluppo. Attraverso il portale B2B, accessibile dal sito web com, tramite autenticazione, vengono messi a disposizione la documentazione tecnica e di prodotto, il download dei 3D library part (parti con solo le facce esterne) di oltre l 85% dei prodotti, le fatture e la gestione dell order tracking. Da una recente indagine condotta tra le filiali Brevini Fluid Power è emerso che oltre il 75% degli intervistati ritiene ogni singolo servizio valutabile positivamente (bene o molto bene). E un riconoscimento importante. Oltre che alle filiali i servizi web sono messi a disposizione (in toto o in parte) anche a più di 120 clienti. Attraverso le maschere di collegamento al Gestionale BFP, le filiali possono in tempo reale provvedere all inserimento ordini, prendere visione delle disponibilità dei prodotti a magazzino e ricercare prodotti e accessori per il post vendita. Tramite il PDM (1.109 accessi esterni nei primi dieci mesi del 2014) le filiali possono accedere a tutta la documentazione tecnica di Brevini Fluid Power, dai cataloghi ai bollettini tecnici, dai disegni alle norme tecniche, solo per citarne alcuni. Mettere a disposizione delle filiali e dei clienti servizi efficienti ed efficaci è una delle priorità di Brevini Fluid Power e in quest ottica anche l area ICT è impegnata in un continuo e costante impegno per l ampliamento e il miglioramento. EVENTI L arte della meccanica Omaggio a PIERO DELLA FRANCESCA - Il disegno tra arte e scienza Brevini Power Transmission vuole sviluppare nuove sinergie e nell anno del 55esimo dalla fondazione organizzerà nuove iniziative, dopo quelle del 50, focalizzate su Reggio Emilia. La prima nasce in occasione della grande mostra PIERO DELLA FRANCESCA - Il disegno tra arte e scienza allestita a Palazzo Magnani. La nostra memoria industriale, le nostre radici spiega il Cavalier Renato Brevini, presidente di Brevini Power Transmission sono per noi un valore di grande importanza. Quest anno celebriamo i 55 anni dalla fondazione (nel 1960) e nel contesto delle iniziative che stiamo preparando ci è sembrato opportuno valorizzare il continuo investimento in ricerca e sviluppo che ha trasformato una piccola officina in una multinazionale a capitale italiano capace di competere nel mondo della trasmissione di potenza e dei sistemi oleodinamici. I disegni tecnici, partendo da quelli fatti a china sul tecnigrafo per arrivare alle tecnologie CAD che oggi utilizziamo, sono dei piccoli capolavori. Come capolavori sono quelli presentati nella rassegna di Palazzo Magnani, dove grandi illuminati del passato fondono sapientemente tecnica e arte. L occasione ci è sembrata quindi perfetta per un evento Fuori Mostra, creando nel nostro show room nella sede centrale in via Luciano Brevini a Reggio Emilia una mostra temporanea, curata dall arch. Mirka Brevini, con alcune tavole tecniche che sono per noi pietre miliari, sia per valenza progettuale che per significato artistico. Le delegazioni che riceveremo nei nostri headquarters non solo avranno il piacere di gustare i disegni storici Brevini ma saranno anche accompagnate in visita alla mostra dedicata a Piero della Francesca. La mostra tematica sui disegni tecnici della Brevini dal 1960 ai giorni nostri rimarrà aperta da inizio aprile fino a metà maggio, contestualmente con la durata della mostra PIERO DELLA FRANCESCA il disegno tra arte e scienza (fino al 14 giugno 2015). Benvenute le classi scolastiche, specialmente di istituti tecnici, e le rappresentanze di tutto il mondo universitario.

8 8 QUALITÀ Brevini Fluid Power può soddisfare la richiesta di centrali omologate Soluzioni per maneggiare con cura applicazioni Automotive CERTIFICAZIONI Sostenibilità a 360 È questo l obiettivo che le aziende eccellenti devono perseguire. Sostenibilità è la parola chiave per il futuro. Una considerevole quantità di centraline Brevini Fluid Power viene utilizzata su veicoli stradali con velocità superiore a 25 Km/h. Con decorrenza 01/01/2006 queste applicazioni e anche i rimorchi, ad eccezione dei veicoli che si spostano su rotaie, dei trattori agricoli e forestali, devono sottostare alla direttiva 2004/104/CE. Per rispondere alle richieste della Langendorf, costruttore tedesco leader di veicoli per il trasporto di lastre di vetro, è stata messa a punto una centralina idraulica per il sistema di posizionamento delle lastre conforme alla Direttiva Europea 2004/104/CE. La centralina idraulica ha diverse funzioni: - nella fase di carico, abbassare il pianale del rimorchio al livello strada e risollevare. - durante la marcia, mantenere le lastre di vetro in posizione flottante, evitando possibili rotture. La soluzione idraulica messa a punto da Brevini Fluid Power assicura che la forza esercitata sulle lastre di vetro sia costante, compensando lo squilibrio generato dalle forze centrifughe. Per offrire al mercato un prodotto sicuro ed in linea con le nuove normative sulle emissioni elettromagnetichespiega Stefano Garimberti, responsabile assicurazione qualità - Brevini Fluid Power, da qualche anno, ha iniziato il percorso di certificazione di alcuni prodotti secondo la direttiva 2004/104/CE e oggi possiamo soddisfare Giorgio Novellani, l ex PM centraline e ora Business Development Manager per la gamma Hydr-App per i mercati Cina e Nord America, che ha individuato la soluzione sviluppata con il cliente. la richiesta di centrali omologate. La certificazione è disponibile per tutte le centrali idrauliche equipaggiate con: motore 24 volt 2000 watt completo di teleruttore, con ventilazione forzata, elettrovalvole a cartuccia e elettrovalvole CETOP3. Inoltre la conformità della centralina alla Direttiva 2004/104 CE rende la certificazione della macchina completa più semplice, riducendone i costi globali. Si aprono quindi nuove e importanti prospettive in diversi settori applicativi legati all automotive. Un passo avanti importante ottenuto con il coinvolgimento attivo del team Brevini Fluid Power che ha collaborato nelle fasi di accreditamento con Reggio Emilia Innovazione e con il laboratorio NOBILI di Reggio Emilia. Per tenere il passo con questa visione Brevini Fluid Power Benelux ha deciso rinnovare ed implementare le certificazioni ISO 9001, ISO e OHSAS L anno scorso Brevini Benelux ha lavorato con impegno e passione per riconfermare le certificazioni ISO 9001 e ISO Quest anno si è voluto puntare su OHSAS 18001, già ottenuta da Brevini Power Transmission Benelux. Lavorando in ottica di gruppo (Brevini Fluid Power e Brevini Power Transmission), anche grazie alla scelta di unire le attività e i team di lavoro nella stessa sede e con la stessa gestione è stata ottenuta la certificazione OHSAS Grazie a queste sinergie è stata ottenuta l unificazione del sistema di Certificazione di Brevini Benelux così da poter implementare un medesimo sistema di gestione per la Qualità, l Ambiente, la Salute e la Sicurezza. La ISO 9001 è un supporto importante per ottimizzare i processi e spinge tutta l organizzazione ad aumentare l efficienza con conseguente riduzione dei costi. Il coinvolgimento attivo di tutto il team in effetti è aumentato, l ambiente di lavoro è migliorato, i carichi di lavoro sono più equilibrati e c è meno assenteismo. Anche grazie al processo di certificazione i problemi possono essere identificati in tempo in modo da poter prendere provvedimenti ad hoc per evitare errori in futuro. Il risultato ottenuto è una maggiore soddisfazione dei clienti. Con un sistema di gestione ambientale (ISO 14001) invece BFP Benelux può differenziarsi dalla concorrenza e migliorare in modo significativo il rapporto con tutti gli stakeholders. E stato sviluppato un sistema di monitoraggio strutturale delle emissioni, dei rifiuti, delle materie prime, dell energia e su altri aspetti ambientali che consente di puntare al miglioramento continuo sulla base di obiettivi e verifiche puntuali che danno concretezza alle politiche di cost saving che stiamo sviluppando. Brevini Fluid Power Benelux è ora in grado di mostrare a clienti, fornitori e altri soggetti esterni che la sostenibilità per noi è un valore guida. La OHSAS certifica che l ambiente di lavoro è sano e sicuro. E un plus competitivo importante. Un segnale chiaro al mercato.

9 9 TECHNICAL Ecco il IDXYmP ID3 MkII un innovativo indicatore di planarità in Performance Level D Nuova soluzione BPE Electronics per misurare l inclinazione del pianale di macchine per il sollevamento La gamma di indicatori di planarità prodotta dalla BPE Electronics si arricchisce con il nuovo IDXYmP ID3 MkII, indicatore di planarità in Performance Level D. E un passo avanti sulla via dello sviluppo di soluzioni spiega Marco Resca, Managing Director di BPE Electronics sempre più orientate alla creazione di sistemi, di pacchetti funzionali capaci di soddisfare le sempre nuove esigenze dei clienti italiani e esteri. Un indicatore di planarità è un componente avanzato che è utilizzato per rilevare se un corpo sia in planarità o meno. Il caso più semplice e più conosciuto di indicatore di planarità è la livella a bolla, che può essere ad 1 asse (del tipo classico più conosciuto in edilizia) o a 2 assi (del tipo a mirino, con i caratteristici cerchi concentrici per indicare le varie inclinazioni raggiunte dalla bolla stessa). Questo tipo a 2 assi è stato grandemente utilizzato fino a poco tempo fa anche per le macchine da sollevamento, per permettere di iniziare il lavoro solo se la macchina è in condizioni di planarità. La livella a bolla ha però due difetti evidenti, nell utilizzo su macchine dedicate al sollevamento: non è in grado di attuare nessuna uscita o segnalazione che non sia quella della bolla stessa all interno del liquido, quindi la rilevazione della planarità era affidata all operatore umano che doveva guardare la bolla e decidere se poter iniziare il lavoro non è in grado di raggiungere i livelli di sicurezza richiesti dalle normative più restringenti, ad esempio quelli introdotti dalle nuova EN Il primo problema è stato risolto, da anni, grazie alla sostituzione della livella a bolla con indicatori elettromeccanici o elettronici, che oltre ad un sensore di livello hanno anche una uscita di segnalazione che normalmente passa da ON ad OFF quando si supera la soglia di inclinazione. Un esempio di questo tipo di indicatori elettronici è IDXYmP prodotto da BPE Electronics, e venduto in oltre pezzi in dieci anni. Da poco più di un anno, il IDXYmP è stato sostituito dalla nuova versione IDXYmP MkII, che mantenendo lo stesso corpo plastico e le stesse connessioni elettriche, ha cambiato la struttura interna passando da un sensore elettrolitico ad un sensore MEMS di tipo accelerometrico. Il secondo problema è stato risolto dal nuovo IDXYmP ID3 MkII, la versione raddoppiata del nuovo IDXYmP MkII. All interno dello stesso corpo, e con le medesime connessioni elettriche, il nuovo IDXYmP ID3 MkII raddoppia completamente la struttura. Sono stati inseriti due distinti canali, ognuno con un microcontrollore di ultima generazione che legge un sensore MEMS accelerometrico per misurare l inclinazione relativa della gravità terrestre rispetto al sensore (e quindi l inclinazione del sensore rispetto alla gravità), un uscita di potenza a transistor (smart drive) oppure a relè. Ognuno dei due microprocessori poi confronta il dato del proprio sensore con quello del gemello, rilegge l uscita del canale gemello e la confronta con lo stato aspettato (e comunicato dal gemello). Le due uscite sono messe poi in serie, in modo che ognuno dei due canali può andare in sicurezza (cioè aprire il relè o il transistor di uscita) in qualsiasi momento, in caso di una qualsiasi disparità nel funzionamento. In questo modo, con una struttura completamente raddoppiata (Categoria 3), un elevato Mean Time To Failure (MTTFd), un elevato Diagnostic Coverage DC, il nuovo indicatore di planarità IDXYmP ID3 MkII raggiunge il Performance Level d secondo la EN Il raggiungimento del Performance Level d è diventato di importanza fondamentale soprattutto per le piattaforme aeree, macchine che devono sottostare alla EN280. Infatti, con il definitivo decadimento della attuale EN280:1996 a partire dal febbraio 2015, sostituita dalla nuova EN280:2013 dopo ben 3 anni di sovrapposizione, i dispositivi come gli indicatori di planarità dovranno essere caratterizzati secondo la nuova EN al posto della precedente EN E la nuova norma EN280:2013 richiede livelli più elevati (fino al Performance Level d) rispetto alla precedente EN280:1996, per alcuni tipi di macchine. Un indubbio vantaggio del nuovo IDXYmP ID3 MkII rispetto ad oggetti potenziali concorrenti è la completa intercambiabilità meccanica ed elettrica rispetto ai vecchi IDXYmP. E tutto questo mantenendo sempre elevato il rapporto qualità prezzo. Tra le caratteristiche vincenti caratteristiche dei nuovi IDXYmP ID3 MkII spiccano alcuni Plus: Possibilità di avere versioni a montaggio verticale Disponibilità di filtraggi digitali sofisticati tramite filtri di Chebyshev Possibilità di avere limiti di tipo rettangolare o ellittico sui 2 assi Soglie di intervento, filtraggi e ritardi di intervento impostabili tramite RS232, collegandosi ad un Laptop con applicazione BPETerminal I prodotti BPE Electronics sono utilizzati da anni, da costruttori del calibro di Pinguely Haulotte, CIMM Manitou, JLG, SkyJack, UpRight, ITECO IMER, AIRO TGF e Holland Lift e in alcuni casi il passaggio al nuovo prodotto è già avvenuto con successo.

10 10 BREVINI NETWORK I nuovi video corporate per BPE Electronics e Iotti Cilindri SAT Nuova organizzazione e nuova sede operativa per il servizio assistenza tecnica Brevini Fluid Power Un service da primato! Il team marketing Brevini Fluid Power, dando pieno supporto allo sviluppo delle attività dell impresa a rete Brevini Network, ha completato, dopo il meeting di fine 2014 l edizione di due nuovi video corporate per BPE Electronics e per la Iotti Cilindri. I nuovi video, in italiano e inglese commentano dallo staff marketing (Marianna Brevini, Sara Marmiroli e Tiziano Bozzuffi ) è un impegno in progress. Tutte le aziende del gruppo Brevini Fluid Power avranno presto questo supporto che si rivela di grande utilità nelle fiere, nella promozione dei siti internet e nelle attività di marketing diretto. Si tratta di biglietti da visita innovativi e molto efficaci perché in pochi minuti riescono a dare una visione dinamica e d insieme delle singole realtà aziendali. La comunicazione video, basata sul canale You Tube, è un filone di attività che impegnerà Brevini Network anche in futuro. I due video prodotti per BPE Electronics e Iotti Cilindri saranno tasselli importanti anche nello sviluppo dei nuovi siti internet saranno sempre più orientati a dare una visibilità di gruppo. Il SAT, servizio assistenza tecnica Brevini Fluid Power, ha una nuova sede operativa localizzata nello stabilimento PVD di via Moscova 6 a Reggio Emilia. L area del reparto è stata completamente ripavimentata ed il layout rivisto, per consentire di operare su tutte le famiglie di prodotti Brevini Fluid Power e altri interventi di potenziamento orientati alla massima funzionalità sono in programma nei prossimi mesi. Innanzitutto avere il reparto SAT in un unica sede e non diviso spiega Vanni Catellani, responsabile servizio assistenza tecnica e gestione resi migliora sensibilmente l efficienza del lavoro ed aumenta la possibilità di interscambio di informazioni e di competenze fra i vari operatori. In secondo luogo, gli spazi sono stati organizzati in modo tale da poter essere utilmente sfruttati per i training TMS, sia per il BFP che per i clienti. In particolare, abbiamo ora un ambiente adatto per le attività previste nella sala training / meeting, che può essere usata anche per l attività di formazione ottimizzando tempi e costi. Nella nuova sede operativa il SAT Brevini Fluid Power garantisce ai clienti nuovi test grazie a nuovi macchinari e nuove funzioni sono in fase di sviluppo. Le attività che fanno capo al servizio di assistenza tecnica Brevini Fluid Power sono fortemente orientate alla capillare diffusione su scala mondiale. E avviato annuncia Vanni Catellani - il progetto per la realizzazione di un nuovo banco prova per il Post-Vendita che verrà attivato in Cina nella filiale BFP Beijing. L azienda ritiene importante sviluppare in BFP Beijing queste attività in modo che la filiale diventi un centro di competenza coordinato con HQ nello sviluppo dei Banchi prova.. Per quanto riguarda il SAT della sede centrale di Reggio Emilia l obiettivo rimane il potenziamento della struttura per il continuo miglioramento dei corsi specifici per l assistenza. Il potenziamento del SAT è un work in progress- conclude Vanni Catellani - anche le linee prodotto ARON e BH, attualmente gestite nel plant PLM1, dopo il previsto trasloco dei reparti montaggio

11 11 e collaudo in PVD (previsto nel 2015) potranno essere gestite dal SAT unificato, con un risparmio di risorse ed un miglioramento di efficacia ed efficienza. La strategia punta ad estendere la rete di assistenza Post Vendita per renderla realmente globale. E un percorso che sarà completato per step funzionali: inizialmente con il supporto delle filiali dirette Brevini Fluid Power e alcuni Partner Tecnici (i Warranty Center). Nella seconda fase anche le filiali Brevini Power Transmission ed i clienti maggiori, unitamente ai distributori potranno essere messi in rete per garantire un efficacia globale al servizio di assistenza tecnica. Questa nuova filosofia operativa conclude Vanni Catellani - è stata già sperimentata con l introduzione da un anno di un nuovo software unificato di gestione dei reclami, resi ed assistenza Tecnica, basato su un interfaccia WEB, che sarà gradualmente esteso a filiali e Partner Tecnici. Grazie all utilizzo di questo software (Quarta3) i reclami, le richieste di reso e di assistenza post vendita possono essere inseriti a sistema collegandosi via internet senza necessità di telefonate oppure di , a qualsiasi ora, da tutto il mondo e tutto l anno. Le richieste vengono poi analizzate e processate in Brevini Fluid Power secondo flussi di lavoro pensati per massimizzare efficacia ed efficienza, oltre che per fornire una base dati sulla quale creare KPI di qualità per i prodotti ed i servizi Brevini Fluid Power. Il piano strategico dovrà essere poi completato a medio termine con la totale riorganizzazione della politica ricambi e servizi di post vendita per valorizzarlo in ottica di opportunità per nuovi business. FIERE I primi appuntamenti del 2015 L agenda che segnala la partecipazione alle fiere di Brevini Fluid Power nel 2015 è fitta di appuntamenti, alcuni molto importanti. I primi due dell anno: il Sima, la mega fiera dedicata al mondo agricolo che si è svolta a Parigi e il Lamma hanno dato ottimi risultati. La presentazione di nuovi prodotti in terra francese, alla fine di febbraio, in collaborazione con Brevini Fluid Power France ha prodotto molto interesse. La nuova gamma di valvole bancabili CFS3 Flow Sharing garantisce infatti ai costruttori di macchine agricole alte portate in un design compatto, limitate perdite di carico e assemblaggio modulare. Alla fiera Lamma, in gennaio, in terra inglese, Brevini UK ha confermato le potenzialità nell area dei componenti e dei sistemi dedicati alle macchine agricole del binomio Brevini Fluid Power con Brevini Power Transmission che sarà uno dei tratti chiave dell azione di marketing nel Nel corso dell anno sono infatti in programma appuntamenti del calibro di Agritechnica (10-14 novembre ad Hannover) che vedranno la forza Brevini pienamente dispiegata. L altro settore chiave sarà il marino con il Marintec (in dicembre a Shanghai) e le costruzioni con Excon (in dicembre a Bangalore in India). Il calendario 2015 prevede la partecipazione a fiere dedicate al mondo dell Oil&Gas (OGA 2015 in Malesia, Oli&Gas a Singapore, Offshore Eeurope in Inghilterra, Rai Exibitionin Olanda) senza dimenticare Europort a Amsterdam e Indumation in Belgio. Meritata pensione per cinque colonne della Brevini Fluid Power Un milione di Grazie! L esperienza e l impegno. E questo il tratto che unisce i cinque colleghi che hanno raggiunto la pensione nel primo trimestre Sono: Anna Cantoni, una tra le primissime assunte in Brevini Fluid Power (1975) che ha sempre lavorato in amministrazione, Giancarlo Brevini, assunto nel 1986 (area amministrazione), Mario Piccinini, assunto nel 1999 (coordinatore del magazzino), Diletta Guidetti, assunta nel 1985 (area magazzino) e Lamberto Gavioli, assunto in ufficio produzione nel 2007.

12 Fiere 2015: Follow US! DATA Fiera Settore Luogo May INDUMATION Automation industrial equipment Kortrijk Xpo (B) June OGA OIL AND GAS ASIA Oil & Gas Kuala Lumpur - (MAL) Luglio OIL & GAS ROADSHOW Oil & Gas Golden City (T) settembre SPE OFFSHORE EUROPE Marine equipment Aberdeen (UK) October OFFSHORE ENERGY Offshore Amsterdam (NL) November EUROPORT Marine equipment Amsterdam (NL) November AGRITECHNICA Agriculture Hannover (DE) December MARINTEC CHINA Marine Shanghai (CH) December EXCON Marine Bangalore (IND)

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA Catalogo Tecnico Aprile 21 L azienda Brevini Fluid Power è stata costituita nel 23 a Reggio Emilia dove mantiene la sua sede centrale. Brevini Fluid Power produce

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Project Management Office per centrare tempi e costi

Project Management Office per centrare tempi e costi Project Management Office per centrare tempi e costi Il Project Management Office (PMO) rappresenta l insieme di attività e strumenti per mantenere efficacemente gli obiettivi di tempi, costi e qualità

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala.

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala. Fo oto Erio Piccaglian ni Teatro alla S Scala L opera italiana nel panorama mondiale Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014 ASK: CHI, PERCHE, COSA Siamo

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Le opportunità economiche dell efficienza energetica

Le opportunità economiche dell efficienza energetica Le opportunità economiche dell efficienza energetica i problemi non possono essere risolti dallo stesso atteggiamento mentale che li ha creati Albert Einstein 2 SOMMARIO 1. Cosa è una ESCO 2. Esco Italia

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

TAGLIO LASER PUNZONATURA PIEGATURA SOFTWARE

TAGLIO LASER PUNZONATURA PIEGATURA SOFTWARE TAGLIO LASER PUNZONATURA PIEGATURA SOFTWARE www.lvdgroup.com Sheet Metalworking, Our Passion, Your Solution LVD offre macchinari di punzonatura, taglio laser, piegatura e cesoiatura, nonché un software

Dettagli

CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO

CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO LA PRODUTTIVITÀ HA UN NUOVO LOGO ED UNA NUOVA IMMAGINE resentiamo il nuovo logo e il nuovo pay off aziendali in un momento P storico della realtà Laverda, contraddistinto

Dettagli

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO Tutte le aziende ed attività economiche hanno bisogno di nuovi clienti, sia per sviluppare il proprio business sia per integrare tutti quei clienti, che

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Una soluzione sempre pronta a magazzino: Service e parti di ricambio KSB

Una soluzione sempre pronta a magazzino: Service e parti di ricambio KSB La nostra tecnologia. Il vostro successo. Pompe n Valvole n Service Una soluzione sempre pronta a magazzino: Service e parti di ricambio KSB 02 Introduzione Rapidi, affidabili e competenti da oltre 140

Dettagli

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48 Motori elettrici in corrente continua dal 1954 Elettropompe oleodinamiche sollevamento e idroguida 1200 modelli diversi da 200W a 50kW MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE CULTURA e SVILUPPO FESR 2014-2020 Sintesi DICEMBRE 2014 1. Inquadramento e motivazioni Il Ministero dei Beni, delle

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Edizione italiana a cura di G. Soda Capitolo 6 La progettazione della struttura organizzativa: specializzazione e coordinamento Jones, Organizzazione

Dettagli

Sistem Elettrica Due Automazioni industriali

Sistem Elettrica Due Automazioni industriali Sistemi di collaudo Sistem Elettrica Due Automazioni industriali Un Gruppo che offre risposte mirate per tutti i vostri obiettivi di produzione automatizzata e di collaudo ESPERIENZA, RICERCA, INNOVAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza Agenda CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi CartaSi nel mercato Card Not Present I vantaggi I vantaggi offerti da X-Pay I vantaggi offerti da

Dettagli

Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa

Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Europa Nell'ottobre 2014, Autodesk

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente.

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. Solar Impulse Revillard Rezo.ch Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. La visione di ABB ABB è orgogliosa della sua alleanza tecnologica e innovativa con Solar Impulse, l aereo

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune 1 Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria DOP Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli