COMUNE DI GATTEO Venerdì, 04 ottobre 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI GATTEO Venerdì, 04 ottobre 2013"

Transcript

1 COMUNE DI GATTEO Venerdì, 04 ottobre 2013

2 Prime Pagine Il Resto del Carlino (ed. Forli) 1 Prima Pagina del 04/10/2013 La Voce di Romagna (ed. Forli) 2 Prima Pagina del 04/10/2013 cultura e turismo Festa cantarelle 3 Da Corriere di Romagna del T05:53:00 Iniziativa Dono per la Clerici 4 Da La Voce di Romagna (ed. Forli) del T05:27:00 L'iniziativa 5 Da Il Resto del Carlino (ed. Cesena) del T04:02:00 politica locale I servizi sociali passano in capo all' Unione 6 Da La Voce di Romagna (ed. Forli) del T05:27:00 sport Coppa Seconda Montescudo Granata e Perticara avanti 8 Da La Voce di Romagna (ed. Forli) del T05:27:00 I pro Nel 2014 si ricomincia da Gatteo 9 Da La Voce di Romagna (ed. Forli) del T05:27:00 economia nazionale Verso una «manovrina» da 1,6 miliardi 10 Da Il Sole 24 Ore del T04:00:00 Casa, si rischia di pagare la seconda rata dell' Imu 12 Da Corriere della Sera del T02:01:00 Debiti p.a., altri 1,8 mld 14 Da Italia Oggi del T05:33:00 politica nazionale Dopo i tagli, si prova a riparlare di «risorse» 15 Da Il Sole 24 Ore del T04:01:00 I sindacati: subito meno tasse sul lavoro 17 Da Il Sole 24 Ore del T04:00:00 Roma risponde a Tajani «Debiti Pa, ora cambiamo» 19 Da Il Sole 24 Ore del T04:00:00 Vietato sprecare la passione che cresce 21 Da Il Sole 24 Ore del T09:03:00 Prodi: serve una rifondazione etica 22 Da Il Sole 24 Ore del T04:00:00 Ansaldo Energia, pronta l' offerta del Fondo strategico Le stime? Da Corriere della Sera del T02:01:00 Renzi: ora Letta cambi marcia 25 Da Il Sole 24 Ore del T04:00:00 E per la rete il Tesoro vuole poteri speciali 27 Da Corriere della Sera del T02:01:00 Letta spinge sulla legge di Stabilità 29 Da Corriere della Sera del T02:01:00 A rischio 550 milioni di euro 31 Da Italia Oggi del T05:33:00 In Italia i tagli della spesa pubblica sono solo un bluff 33 Da Italia Oggi del T05:33:00 Scoglio Imu per il Governo 35 Da Il Sole 24 Ore del T04:00:00 Effetto boomerang sugli enti locali 37 Da Il Sole 24 Ore del T04:01:00 Al Tesoro vigilanza «day by day» sul target del 3% 40 Da Il Sole 24 Ore del T09:02:00 Al 30 novembre le delibere di riequilibrio 42 Da Il Sole 24 Ore del T04:01:00 Deficit e instabilità, faro sull' Italia 43 Da Il Sole 24 Ore del T09:02:00 Al Tesoro vigilanza «day by day» sul target del 3% 45 Da Il Sole 24 Ore del T04:00:00 La deroga La prima obiezione dell commissario Tajani riguarda la deroga Da Il Sole 24 Ore del T04:00:00 Proroga precari Pa, dubbi sulla copertura 48 Da Il Sole 24 Ore del T04:00:00 Deficit e instabilità, faro sull Italia 50 Da Il Sole 24 Ore del T04:00:00 Taglio al cuneo fiscale da 5 miliardi 52 Da Il Sole 24 Ore del T04:00:00 agevolazioni in pillole 54 Da Italia Oggi del T05:33:00 Carlo Cottarelli (Fmi), per ridurre il debito, assumerà squadre di Da Italia Oggi del T05:33:00 Crisi, professioni in pole 57 Da Italia Oggi del T05:33:00 Venerdì, 04 ottobre 2013

3 D' Alia: dati incompleti su autoblu e consulenze 59 Da Italia Oggi del T05:33:00 La riscossione locale è sempre più un caos 60 Da Italia Oggi del T05:33:00 Patto online, arriva il test 62 Da Italia Oggi del T05:33:00 Patto più leggero. E per tutti 63 Da Italia Oggi del T05:33:00 Pirateria, un Colibrì sorveglia l' e commerce 65 Da Italia Oggi del T05:33:00 Rifugiati, fondi agli enti locali 66 Da Italia Oggi del T05:33:00 Sconti senza paletti 68 Da Italia Oggi del T05:33:00 Tso, decide il commissario 69 Da Italia Oggi del T05:33:00

4 Il Resto del Carlino (ed. Forli) Prima Pagina 1

5 La Voce di Romagna (ed. Forli) Prima Pagina 2

6 Pagina 17 Corriere di Romagna cultura e turismo Festa cantarelle Gatteo Mare, oggi dolci e musica live. GATTEO MARE. Inizia il secondo fine settimana dedicato alla cantarella. Tra i vari eventi, oggi è in programma dalle 21 in piazza della Libertà una serata del Tana liberi tutti... live concert' s, il contest di musica live al Vinile Sound Generation di Cesenatico per la 6' edizione del quale stanno per aprirsi le iscrizioni. Stasera saranno mostrati filmati inediti e ci sarà l' area espositiva "Fra terra e mare: arte e solidarietà". La 4' edizione della festa dedicata al tipico dolce prevede anche giochi per bambini e stand gastronomici al coperto, che aprono alle 18. 3

7 Pagina 33 La Voce di Romagna (ed. Forli) cultura e turismo GATTEO MARE Iniziativa Dono per la Clerici Da Gatteo Mare un plastico in regalo ad Antonella Clerici. La nota conduttrice televisiva, infatti, non ha mai nascosto la sua simpatia per la Romagna e per la nostra Riviera. Per ringraziarla di questa attenzione e di questo interesse, Primo Poggi, imprenditore di Gatteo, da sempre impegnato nel settore plastico, tramite un amico di Gatteo Mare che ha partecipato alla fortunata trasmissione televisiva "La Prova del Cuoco", ha fatto recapitare ad Antonella Clerici un plastico della località turistica. L"'Antonellina" nazionale è stata entusiasta dell' opera, ha ringraziato Primo Poggi ed ha salutato con simpatia ed affetto la località turistica di Gatteo Mare ed i suoi operatori. L' iniziativa è stata apprezzata da molti esponenti del territorio, come il sindaco Gianluca Vincenzi; il capogruppo di maggioranza Daniel Casadei, e il vice sindaco Roberto Pari. Primo Poggi ideatore del plastico. 4

8 Pagina 57 Il Resto del Carlino (ed. Cesena) cultura e turismo L'iniziativa IN PIAZZA Della Libertà di Gatteo a Mare, questa sera alle 21 si terrà un appuntamento con la musica rock organizzato dall' associazione Telemaco, nell' ambito del?tana liberi tutti... live concert' s'. Oltre alla musica dal vivo, saranno proiettati filmati e sarà riproposta l' area espositiva?fra terra e mare' con artisti della zona. All' interno di una grande struttura al coperto, ci saranno anche stand gastronomici e un' area dedicata ai bambini. Sul palco le tre band emergenti saranno presentate da Eric Benedetti e Daniela d' Aragona. Info

9 Pagina 33 La Voce di Romagna (ed. Forli) politica locale I servizi sociali passano in capo all' Unione RUBICONE MARE Trovato l' accordo sul quarto servizio da associare dopo informatica, personale e protezione civile Ci sono voluti diversi incontri per trovare l' accordo all' unanimità sul quarto servizio da associare. Alla fine a sbloccare la situazione sono stati i comuni di Cesenatico e Gatteo: il primo ha ceduto sui servizi sociali e il secondo sulla gestione condivisa dei tributi La delibera sarà votata nei comuni entro novembre. Via libera all' Unione dei Comuni Rubicone mare, che nei prossimi mesi vedrà associate nella gestione di alcuni servizi nove amministrazioni della vallata che escludendo Cesena arriva fino alla riviera. Mercoledì i sindaci hanno trovato la quadra sul quarto dei servizi da mettere in comune, sul quale non si riusciva a trovare un accordo all' unanimità, come prevede la legge. Ad avere ceduto sono stati due sindaci: quello di Cesenatico, che ha detto sì alla gestione associata dei servizi sociali; e quello di Gatteo, che ha rinunciato a condividere quello dei tributi. Ora il quadro è completo, e sono stati stabiliti tutti e quattro i settori che avranno una gestione condivisa tra le nove amministrazioni. Anzitutto i servizi informatici, che la Regione aveva indicato da subito come obbligatori da associare. Poi il personale e la protezione civile: su entrambi c' era stata immediatamente l' unanimità. Più sofferta l' individuazione del quarto servizio, indispensabile per partire secondo le direttive della Regione. L' accordo non si riusciva a trovare per via di veti imposti per diverse ragioni da alcuni comuni. San Mauro non intendeva cedere terreno sulla Polizia municipale, che il sindaco Miro Gori si è appena portato a casa dopo la gestione associata - a suo parere non riuscita - con Savignano e Gatteo. Gianluca Vincenzi, sindaco di Gatteo, voleva al contrario che fossero i tributi il quarto servizio scelto per la gestione unica; una posizione non condivisa dagli altri amministratori. Cesenatico, infine, non voleva mettere sul piatto i servizi sociali. Insomma, si era creata una situazione di stallo che aveva portato a diversi rinvii e ad uno slittamento sulla tabella di marcia dettata dalla Regione, che aveva fissato il 31 agosto come data di scadenza per l' approvazione dello statuto. Finalmente l' accordo è stato trovato, e nell' arco di un paio di settimane sarà preparato il documento definitivo che poi nel mese di novembre tutti e nove i Comuni dell' Unione Rubicone mare dovranno approvare. Si tratta di un passo notevole per l' unione, come evidenzia il sindaco Gianluca Vincenzi: "La programmazione dei servizi sociali è una funzione importante afferma Mentre per gli altri tre servizi le conseguenze sono tutto sommato più interne all' amministrazione, in questo caso ad essere coinvolta è la popolazione. S' inizia quindi a percepire l' esistenza e l' operatività di questa Unione". D' ora in poi, quindi, le politiche sociali saranno decise dall' Unione dei Comuni che, a sua volta, Continua > 6

10 Pagina 33 < Segue La Voce di Romagna (ed. Forli) politica locale incaricherà l' Asp della loro erogazione. E ad essere condivisi saranno tutti i servizi sociali, a differenza di quanto accadeva ora. Al momento, infatti, la gestione era comune a livello di distretto per la disabilità adulta ed i minori. Adesso, tramite la cabina di regia dell' Unione, si aggiunge tutto l' articolato settore anziani e famiglie. Per la complessità della partita, è più che probabile una riorganizzazione delle dotazioni organiche delle amministrazioni comunali, in quanto ciò che veniva fatto a livello di Comune dovrà essere svolto dall' Asp per tutte e nove i territori. Michela Conficconi. 7

11 Pagina 24 La Voce di Romagna (ed. Forli) sport Coppa Seconda Montescudo Granata e Perticara avanti Girone S / Rumagna-San Mauro in Valle 4-0 (1' pt e 25' st Taioli, 30' pt Tisselli, 35' st Angelotti); Granata -Virtus Cesena 2-2 (4' st Skvartsov, 6' st Spinuso; 4' pt e 8' pt Manuzzi). San Vittore-Dismano United giocata ieri sera, Gatteo Alfero spostata a mercoledì prossimo. Girone T / Spadarolo-Monteleone 2-0 (25' pt Cancellara, 47' st Semprini L.); Novafeltria-Perticara 0-2 (35' st Carigi, 49' st Venturi); New Romagna-Sporting Villalta 1-0 (45' st Gridelli); Santagatese-Rimini United 3-1 (10' pt rig. Rossi, 14' st Pilotto, 20' st Polidori; 10' pt Asioli). Girone U / S. Maria Daino-Montescudo 4-5 dcr (0-1, 35' st Grechi); Vis Argentina-Bellariva 3-3 (41' pt e 1' st Magnani, 24' st Guardigli; 29' pt Cupioli, 28' st Gravina, 30' st aut Albani), S. Patrignano-Miramare 3-1 (22' pt Samb 11' st Mostacchi, 22' st Ottavi; 33' pt Angelini). Colonnella -Taverna ieri. In neretto le squadre in semifinale. 8

12 Pagina 25 La Voce di Romagna (ed. Forli) sport I pro Nel 2014 si ricomincia da Gatteo MILANO Sono stati varati i calendari per il Queste le date che riguardano le manifestazioni ciclistiche in Romagna di livello internazionale: dal 26 al 30 marzo si disputa la settimana internazionale Coppi e Bartali. La partenza e un' altra tappa dovrebbero svolgersi a Gatteo. L' otto di giugno poi a Sant' Ermete di Rimini tornerà la Coppa della Pace Trofeo Anelli per dilettanti. Il 20 settembre ancora professionisti in corsa a contendersi il Memorial Pantani, con arrivo a Cesenatico. Infine, il 14 ottobre il calendario prevede il Giro della Romagna ma sulla corsa, dopo le difficoltà degli ultimi anni che hanno portato ad accorpamenti vari, resta un grande punto interrogativo. La Coppa Placci, declassata ormai a manifestazione per Allievi, è invece sparita dal calendario internazionale. 9

13 Pagina 2 Il Sole 24 Ore economia nazionale Verso una «manovrina» da 1,6 miliardi È l' entità della correzione che andrà mercoledì in Consiglio, poi toccherà all' Imu MISSIONI INTERNAZIONALI Oggi il governo potrebbe anticipare il decreto con i 200 milioni necessari per rifinanziare le missioni internazionali. ROMA L' emergenza immigrazione e soprattutto la tragedia di Lampedusa di ieri hanno di fatto riscritto l' agenda del Governo. La manovra correttiva da 1,6 miliardi di euro per rientrare sotto il tetto del 3% nel rapporto deficit/pil potrebbe essere approvata dal Consiglio dei ministri di mercoledì prossimo, quando il Governo farà il primo giro di tavolo sulla legge di stabilità per il Con l' obiettivo di chiudere e definire la ex Finanziaria entro il 15 ottobre, termine entro cui il disegno di legge e i decreti collegati dovranno essere presentati alle Camere e per la prima volta contemporaneamente a Bruxelles. Salvo ripensamenti della notte il Consiglio dei ministri di oggi, convocato a Palazzo Chigi a metà giornata nonostante l' assenza del premier Enrico Letta, si occuperà di leggi regionali e potrebbe licenziare anche il decreto legge sul rifinanziamento delle missioni internazionali di pace. Un provvedimento d' urgenza, già definito nei dettagli, che stanzia oltre 265 milioni di euro per la prosecuzione delle 25 missioni dei contingenti italiani (dall' Afghanistan a Gibuti) e per il sostegno agli interventi di cooperazione internazionale. Per la manovra correttiva del deficit, comunque, è tutto pronto e resta la priorità dei prossimi giorni, anche alla luce della previsione dell' agenzia di rating Moody' s secondo cui l' instabilità politica può far perdere all' Italia l' obiettivo di portare «il suo deficit di bilancio entro il limite del 3% del Pil nel 2013» (si veda il servizio nella pagina a fianco). A via Venti Settembre, comunque, sono tranquilli, e ora lavorano alla ricalibratura del decreto che era stato messo a punto venerdì scorso per evitare l' aumento dell' Iva ed è stato poi travolto dai venti di crisi. L' obiettivo resta quello di rientrare dello 0,1% e dunque di recuperare entro la fine del 2013 non meno di 1,6 miliardi di euro. La strada è già tracciata e passa per l' accantonamento di spese delle amministrazioni per 415 milioni euro e per la vendita di una quota del patrimonio immobiliare. Dallo schema iniziale dovrebbero tornare nei cassetti dei tecnici sia il nuovo aumento degli acconti Ires e Irap di fine novembre delle società sia l' aumento delle accise sulla benzina. Due misure messe a punto, salvo ripensamenti dell' ultima ora, solo per stoppare l' aumento dell' Iva ormai scattato. Oltre ai tagli di spesa semilineari e che comunque non colpiranno istruzione, università, ricerca e la realizzazione delle opere per l' Expo 2015 di Milano, l' altra via di finanziamento della manovrina di rientro passa per la vendita di una quota del patrimonio immobiliare, più volte annunciata dallo stesso ministro dell' Economia, Fabrizio Saccomanni. Lo schema di decreto già pronto, pur non prevedendo norme specifiche per la vendita, introduce norme di semplificazione e snellimento per la valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico così come del procedimento di alienazione di beni. Continua > 10

14 Pagina 2 < Segue Il Sole 24 Ore economia nazionale Mercoledì prossimo sarà l' occasione anche per definire le priorità di intervento da qui alla fine dell' anno alla luce del superamento della crisi politica e dell' aumento dell' Iva ormai operativo dal 1 ottobre scorso. Come ha sottolineato ieri alla Camera il viceministro all' Economia, Stefano Fassina, entro la fine dell' anno occorre trovare risorse per 5 miliardi di euro e tra le misure da varare bisognerà fare delle "scelte". Il conto è presto fatto. Vanno recuperati i 2,4 miliardi necessari per evitare la seconda rata dell' Imu in scadenza a metà dicembre e che con tutta probabilità troverà soluzione solo dopo il varo del disegno di legge di stabilità. Ci sono poi non meno di 800 milioni di spese inderogabili. Oltre agli 1,6 miliardi per la manovrina e ai 265 milioni già citati per le missioni di pace, il Governo punta a rifinanziare per non meno di 330 milioni la Cassa integrazione in deroga, così come la social card con un ulteriore "cip" di 35 milioni di euro. Sul tavolo ci sono anche già 190 milioni per l' istituzione di un apposito fondo per l' emergenza immigrazione cui se ne aggiungono altri 20 per l' accoglienza di minori stranieri non accompagnati. Il conto si allunga con i 120 milioni cui l' Esecutivo vuole integrare la dotazione del fondo di solidarietà comunale 2013 per assicurare comunque ai Comuni il gettito Imu. Tutti capitoli comunque già definiti dal ministro Saccomanni con l' ex decreto Iva e che da mercoledì potranno trovare posto, con tutta probabilità, nel nuovo decreto sulla "manovrina". RIPRODUZIONE RISERVATA. Marco Mobili Marco Rog 11

15 Pagina 19 Corriere della Sera economia nazionale Il Tesoro La copertura al momento non è prevista nella manovra. Casa, si rischia di pagare la seconda rata dell' Imu Servono 1,6 miliardi per riportare il deficit sotto il 3% ROMA La legge di Stabilità del 2014 dovrebbe prevedere interventi di bilancio per una decina di miliardi di euro. La maggior parte, circa 6, dovrebbe essere destinata alla riduzione del cuneo fiscale, e il resto servirà a finanziare la riforma dell' Imu e della Tares, evitare l' aumento dei ticket sanitari per due miliardi, previsto nel 2014, rafforzare il meccanismo dell' Ace per la capitalizzazione delle imprese e allentare il Patto di Stabilità con i Comuni. I dieci miliardi saranno interamente recuperati con i tagli alla spesa pubblica, la riduzione delle agevolazioni fiscali e l' aumento di altre imposte. Secondo il ministro dell' Economia, Fabrizio Saccomanni, in ogni caso, tutte le riforme e gli interventi di bilancio del prossimo anno dovranno avvenire garantendo l' invarianza dei saldi di bilancio. Solo il finanziamento delle missioni di pace e della cassa integrazione straordinaria, per un importo complessivo di circa tre miliardi di euro, non avrà bisogno di copertura. È, di fatto, il primo «bonus» del risanamento: il deficit tendenziale del 2014 del 2,3% verrà fatto scivolare al 2,5% senza con questo compromettere l' obiettivo del pareggio strutturale di bilancio. La legge di Stabilità del prossimo anno, oltre all' abbattimento dei ticket, potrebbe prevedere anche un nuovo finanziamento per gli anziani non autosufficienti ed il fondo per le politiche sociali (si parla di milioni) e il piano di investimenti contro il dissesto idrogeologico, votato ieri dalla Camera (altri 500 milioni l' anno attraverso i Comuni). Il pacchetto di misure per il 2014 dovrebbe arrivare sul tavolo del Consiglio dei ministri tra lunedì 14 e martedì 15 ottobre. Il presidente del consiglio e il ministro dell' Economia incontreranno a Palazzo Chigi i sindacati lunedì e mercoledì Rete Imprese Italia ma difficilmente la manovra potrà essere definita e approvata nell' arco della prossima settimana. Venerdì 10, invece, il consiglio dei ministri si riunirà per il varo del decreto per la correzione del deficit 2013 ed il finanziamento della Cig, del fondo immigrazione e della cassa integrazione in deroga. Il pacchetto vale circa 2,5 miliardi, di cui 1,6 per riportare il deficit di quest' anno sotto il tetto del 3% del Pil. Le coperture di questi provvedimenti dovrebbero arrivare da tagli alla spesa dei ministeri e probabilmente da un aumento degli acconti Ires e Irap e delle accise sulla benzina. Molto difficile che il governo intervenga sulla seconda rata dell' Imu, nonostante l' ala dura del Pdl continui a sollecitarlo. Abolirla del tutto costerebbe altri 2,5 miliardi di euro, che nel bilancio non ci sono. Le risorse non sono sufficienti e, secondo il viceministro dell' Economia del Pd, Stefano Fassina, «bisognerà fare delle scelte politiche». Il Pd, nel frattempo, con un emendamento al decreto che abolisce la prima rata dell' Imu, Continua > 12

16 Pagina 19 < Segue Corriere della Sera economia nazionale suggerisce di esentare dalla tassa solo le case che hanno una rendita catastale inferiore a 750 euro. Ne verrebbero fuori 1,2 miliardi con i quali, si dice, ripristinare l' Iva al 21% dal primo novembre al 31 dicembre Mario Sensini 13

17 Pagina 37 Italia Oggi economia nazionale Debiti p.a., altri 1,8 mld Diventa operativa l' anticipazione al 2013 della seconda tranche di pagamenti dei debiti arretrati degli enti locali. È stato infatti registrato dalla Corte dei conti il decreto emanato dal ministero dell' economia e delle finanze che dispone l' erogazione agli enti locali già autorizzati di una cifra fino a 1,8 miliardi di euro inizialmente programmata per il Complessivamente agli enti locali sono stati autorizzati pagamenti di debiti per 3,6 miliardi di euro. A darne notizia lo stesso dicastero guidato da Fabrizio Saccomanni. Il provvedimento rientra nell' operazione che prevede l' anticipazione al 2013 di complessivi 7,2 miliardi di euro in favore di enti locali e regioni, secondo quanto stabilito dal decreto legge 102/2013. Il decreto e gli atti sono pubblicati sul sito del ministero dell' economia e delle finanze nella sezione dedicata al monitoraggio dell' attuazione del decreto legge 35/2013 «sblocca debiti». 14

18 Pagina 17 Il Sole 24 Ore politica nazionale Dopo i tagli, si prova a riparlare di «risorse» IL RILANCIO Dal premier Letta la forte convinzione che la cultura sia «fondamentale per la ripartenza», ma bisogna spingere di più sulla ricerca. È certo un bel segnale che il giorno dopo la rinnovata fiducia all' esecutivo Letta, emerga all' onore delle cronache l' approvazione alla Camera del decreto «Valore Cultura» del ministro Bray, segno di un operato del governo delle larghe intese che senza troppi clamori non è mai venuto meno neppure nei momenti di massimo conflitto politico. È la seconda buona notizia, riguardo a una nuova stagione di attenzione alla cultura come motore di sviluppo auspicata dal Manifesto per la cultura del Sole 24 Ore un anno e mezzo fa, dopo la nomina de parte del presidente Napolitano dei quattro senatori a vita. Bene la riforma in nuce delle Fondazioni liriche, che dà il via ad una vera e propria riforma dei teatri eliminando l' annoso problema che li affligge, ovvero la scarsa produttività. Ora spetterà ai commissari straordinari ridurre, ove necessario, «la dotazione organica del personale tecnico e amministrativo fino al 50% di quella in essere al 31 dicembre 2012» e attuare una serie di nuove misure per ridurre sprechi e privilegi che fino ad ora hanno fatto lievitare i costi a dismisura. Le Fondazioni liriche, commissariate o meno, potranno comunque avanzare la richiesta di un finanziamento per la ristrutturazione, l' azzeramento dei contratti integrativi, e avere la possibilità di non assegnare al sindaco della città la presidenza del teatro (il cda è l' organo di gestione unico). Il decreto mette fine ad un utilizzo del Fondo unico per lo spettacolo improntato alla logica della sovvenzione e del sostentamento orientando i finanziamenti disponibili alle reali esigenze produttive secondo criteri che, per la prima volta, comprendono il merito nella selezione degli artisti e dei dipendenti, sulla base del loro valore e non più secondo logiche clientelari. Tra gli altri articoli da promuovere le misure di tax credit sul cinema e le nuove modalità di finanziamento da parte di privati (non affrontato il problema degli incentivi e i privati esclusi dalla gestione diretta dei beni culturali) e altri interventi che toccano punte di innovazione come le disposizioni sull' arte contemporanea che prevedono l' assegnazione di atelier per gli artisti. Queste sono buone basi di partenza a cui però servono delle strategie di programmazione di medio lungo periodo che il decreto ancora non delinea e che invece sono indispensabili. È giusto mettere mano al problema Pompei, ma che fare con le biblioteche nazionali che stanno chiudendo o con l' Archivio Centrale dello Stato, che detiene un patrimonio formidabile e dove non si può più lavorare per carenza di personale? Tutta questa rete culturale rimane tagliata fuori, ed esige scelte radicali sul modello, come quelle adottate in Francia. E ancora, sul fronte della digitalizzazione, il decreto puntando sulla formazione di 500 giovani, invece di valorizzare le cooperative e le società che si occupano di archiviazione già attive, varando un provvedimento fine a se stesso che non favorirà la creazione di un collante tra il patrimonio senza uguali di cui godiamo e le potenzialità delle tecnologie informatico Continua > 15

19 Pagina 17 < Segue Il Sole 24 Ore politica nazionale digitali fondamentali per valorizzarlo. In attesa che si formino i 500 giovani si potrebbe correre il rischio di ridurre il Paese a mero fornitore di materia prima culturale, valorizzata da altri che ne ricaveranno benefici in termini di occupazione, innovazione ed economici. A fronte dei numerosi pro e di quei contro che lasciano ancora massicce questioni da affrontare, va comunque detto che per la prima volta, dopo decenni in cui la cultura è stata dimenticata e relegata alla voce "tagli", il governo approva un provvedimento dedicato esclusivamente alla cultura a cui dedica risorse. Bene ha fatto il premier Enrico Letta a sottolineare, l' altro ieri, nel suo discorso prima della fiducia, l' impegno di questo governo per la cultura insieme all' istruzione, «fondamentali per la ripartenza» e a ribadirlo ieri commentanto il decreto. Attento però a non farlo diventare un' astrazione o un termine riguardante solo le glorie del passato. Singolare che non abbia sentito l' esigenza di spendere la parola «ricerca». Cultura oggi significa soprattutto capacità di rilanciare la ricerca, sia quella scientifica di base che per antonomasia guarda al futuro -, sia quella umanista e artistica, che pure ha bisogno di un impegno di rinnovamento che la riporti ad essere competitiva con le maggiori istituzioni del mondo. RIPRODUZIONE RISERVATA. Armando Massarenti 16

20 Pagina 2 Il Sole 24 Ore politica nazionale I sindacati: subito meno tasse sul lavoro LE RICHIESTE Camusso: no a misure solo ragionieristiche. Bonanni: alt a sprechi nella spesa pubblica. Angeletti: cambiare la politica economica. ROMA Parte il confronto tra governo e parti sociali in vista della legge di stabilità. Si inizia lunedì alle con i sindacati, convocati a Palazzo Chigi dal premier Enrico Letta, mentre martedì pomeriggio sarà la volta del presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, mercoledì di Rete Imprese Italia, con la delegazione guidata dal presidente Ivan Malavasi. Cgil, Cisl e Uil si attendono dalla legge di stabilità una riduzione del carico fiscale che grava sul lavoro, per iniziare un' inversione di tendenza dopo anni di politiche recessive. Al presidente del Consiglio i tre leader sindacali, Susanna Camusso, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti, lunedì prossimo rilanceranno le richieste contenute nel documento firmato con Confindustria lo scorso 2 settembre a Genova, a partire da un' effettiva restituzione fiscale ai lavoratori dipendenti e ai pensionati, all' abbattimento fiscale alle imprese collegato agli investimenti e all' occupazione. Allo stesso tempo, secondo i sindacati, vanno affrontate alcune emergenze con il completo finanziamento della cassa integrazione in deroga e la definitiva soluzione al problema degli esodati e dei precari della Pubblica amministrazione, della scuola e della ricerca. A farsi portavoce della preoccupazione che «la finanziaria possa andare in Parlamento senza essere stata discussa con i sindacati», o essere solo un «esercizio di ragioneria» è stata Susanna Camusso che ieri mattina (prima della chiamata da Palazzo Chigi) sollecitava un incontro con il premier, dal palco della manifestazione nazionale a sostegno della siderurgia che si è svolta a Piombino, alla presenza dei segretari generali dei tre sindacati. «Continuiamo a pensare, dopo la fiducia che l' Esecutivo ha ricevuto in Parlamento - ha detto la leader della Cgil - che il tema del Paese sia quello di un governo che faccia le scelte necessarie. Per questo continueremo ad insistere affinché la legge di stabilità abbia al centro la restituzione fiscale al lavoro dipendente e alle imprese». Susanna Camusso sollecita un intervento fiscale selettivo: «Noi non siamo per un generico taglio delle tasse ha aggiunto ma per una diversa distribuzione del carico fiscale, per consentire ai lavoratori e ai pensionati di stare meglio e far ripartire i consumi. Servono, inoltre, provvedimenti di politica industriale. Ogni giorno che passa perdiamo una grande impresa, abbiamo difficoltà in molti settori, non è possibile continuare a non affrontarle, non avere un' idea di come si tira fuori il Paese dalla crisi». Raffaele Bonanni invita a non ignorare gli «importanti segnali» arrivati dal Parlamento, con la fiducia al governo Letta: «Quella è stata una bella pagina, è accaduto qualcosa che rende più chiaro il quadro politico della vicenda e quindi più facile fare delle scelte». Il leader della Cisl indica tre priorità: la prima «è il taglio delle tasse che sono troppo alte, poi chiediamo che nella spesa pubblica si evitino sprechi e ruberie, inoltre bisogna concentrarsi sull' industria». Continua > 17

21 Pagina 2 < Segue Il Sole 24 Ore politica nazionale Scampato il pericolo di una crisi istituzionale che avrebbe avuto pesanti ripercussioni sull' economia, il sindacato non intende firmare alcuna cambiale in bianco con il governo Letta, avverte Luigi Angeletti: «Il governo deve cambiare la politica economica o bisogna cambiare l' Esecutivo a prescindere da Berlusconi». Del resto Cgil, Cisl e Uil hanno organizzato per i mese di ottobre un' assemblea nazionale unitaria dei quadri per valutare l' andamento del confronto con il governo e decidere quali iniziative adottare. La prossima settimana, dopo i sindacati, saranno le imprese a varcare il portone di palazzo Chigi. Alleanza delle cooperative sollecita una convocazione. RIPRODUZIONE RISERVATA. Giorgio Pogliott 18

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il rischio debito affonda le Borse, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta corretta è una soltanto. FRANCOFORTE.

Dettagli

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA DEBITI P.A. decreto del fare Di Emanuele Bellano PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA L impegno che il Ministero dell Economia in particolare sta attuando con grande determinazione

Dettagli

IL PARTITO DEVE ESSERE UN LUOGO

IL PARTITO DEVE ESSERE UN LUOGO La vittoria della coalizione del centrosinistra alle elezioni Comunali di Milano di quest anno ha aperto uno scenario inedito che deve essere affrontato con lungimiranza e visione per riuscire a trovare

Dettagli

Disposizioni urgenti in materia di finanza locale, nonché misure volte a garantire la funzionalità di enti locali decreto legge

Disposizioni urgenti in materia di finanza locale, nonché misure volte a garantire la funzionalità di enti locali decreto legge Disposizioni urgenti in materia di finanza locale, nonché misure volte a garantire la funzionalità di enti locali decreto legge Il Consiglio dei Ministri ha approvato, su proposta del Presidente, Matteo

Dettagli

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini Nota Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca On. Stefania Giannini Roma, 28 maggio 2014 Premessa Come è noto le Province si occupano del funzionamento, della manutenzione

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 Si può essere quotati in Borsa e avere un ottica di lungo periodo? E come recuperare un merito creditizio

Dettagli

Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu. Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini.

Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu. Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini. Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini. Il nuovo sondaggio politico che abbiamo realizzato nell'universo del nostro indirizzario

Dettagli

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e Parlamento della Padania Sarego, 4 febbraio 2012 On. Maurizio Fugatti Grazie, buongiorno a tutti. Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e medie imprese

Dettagli

Ordinanza n 105 del 12 settembre 2013. Programma Operativo Municipi Ulteriore rimodulazione

Ordinanza n 105 del 12 settembre 2013. Programma Operativo Municipi Ulteriore rimodulazione IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n 105 del 12 settembre 2013 Programma Operativo

Dettagli

Le slide che Renzi non vi farà vedere sui due anni di governo di Giulio Marcon

Le slide che Renzi non vi farà vedere sui due anni di governo di Giulio Marcon Le slide che Renzi non vi farà vedere sui due anni di governo di Giulio Marcon Ci sono delle slide che Renzi in occasione dei due anni dall insediamento del suo governo (22 gennaio 2014) non vi farà certamente

Dettagli

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it Collegio Regionale dei Costruttori Edili Siciliani 90133 Palermo, Via A. Volta, 44 Tel.: 091/333114/324724 Fax: 091/6193528 C.F. 80029280825 - info@ancesicilia.it www.ancesicilia.it La Rassegna Stampa

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Campagna: Il credito. Se lo conosci lo ottieni. 14 Maggio 2012. A cura dell Ufficio Comunicazione Relazioni esterne e Immagine

RASSEGNA STAMPA. Campagna: Il credito. Se lo conosci lo ottieni. 14 Maggio 2012. A cura dell Ufficio Comunicazione Relazioni esterne e Immagine RASSEGNA STAMPA Campagna: Il credito. Se lo conosci lo ottieni 14 Maggio 2012 A cura dell Ufficio Comunicazione Relazioni esterne e Immagine di CNA Forlì Cesena febbraio 2012 CNA Associazione Provinciale

Dettagli

SI AL BONUS 80 EURO E AL RIALLINEAMENTO

SI AL BONUS 80 EURO E AL RIALLINEAMENTO Notiziario della Segreteria Generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Via Trionfale, 79/a 00136 Roma ( 06.3975901 fax 06.39733669 Email: stampa@sappe.it Direttore Responsabile Donato Capece

Dettagli

Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012)

Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012) Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012) POLITIKA Napolitano e Nikolic, Non si devono porre nuove

Dettagli

DOCUMENTO DI LEGAUTONOMIE

DOCUMENTO DI LEGAUTONOMIE Convegno nazionale Senato delle autonomie/federalismo e riforma dell'ordinamento locale Roma, 14 Ottobre 2013 Tempio di Adriano Sala Convegni Piazza di Pietra Ore 9.30/14.00 DOCUMENTO DI LEGAUTONOMIE 2

Dettagli

Camera dei Deputati. Audizione informale. Disegno di legge n. 3134 (DL 65/2015)

Camera dei Deputati. Audizione informale. Disegno di legge n. 3134 (DL 65/2015) Camera dei Deputati Audizione informale Disegno di legge n. 3134 (DL 65/2015) Disposizioni urgenti in materia di pensioni, di ammortizzatori sociali e di garanzie TFR 8 Giugno 2015 XI Commissione Lavoro

Dettagli

5 - Previsioni BASE. 6.- Tre mosse per archiviare la crisi

5 - Previsioni BASE. 6.- Tre mosse per archiviare la crisi 1 2 3 INDICE 5 - Previsioni BASE 5.1 - Previsioni dell Economia Italiana 2014-2018 dopo Legge di Stabilità e Riforme Strutturali 5.2 - e se il cambio non scendesse e rimanesse all 1,33 del 2014? 6.- Tre

Dettagli

La parola agli addetti ai lavori.

La parola agli addetti ai lavori. La parola agli addetti ai lavori. Il parere degli Amministratori condominiali sulla riforma. Commenti, critiche e consigli degli amministratori. (a cura dell Avv. Nicola Nicodemo Damiano) Intervista all

Dettagli

Newsletter Luglio 2014

Newsletter Luglio 2014 Newsletter Luglio 2014 Finanza Agevolata Notizie MACCHINARI E BENI STRUMENTALI GODRANNO DI UN CREDITO DI IMPOSTA DEL 15% Macchinari e beni strumentali godranno di un credito d imposta del 15% di cui però

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Contributo di Altroconsumo

Contributo di Altroconsumo Contributo di Altroconsumo Disegno di Legge 3221 di conversione del decreto-legge integrativo dei decreti liberalizzazioni e consolidamento conti pubblici X Commissione Senato Industria Commercio e turismo

Dettagli

Dr. Paolo Faieta Risorse Umane e Org.ne R.I. Poste Italiane S.p.A. Viale Europa 175 00144 ROMA. Roma, 14 settembre 2011

Dr. Paolo Faieta Risorse Umane e Org.ne R.I. Poste Italiane S.p.A. Viale Europa 175 00144 ROMA. Roma, 14 settembre 2011 Dr. Paolo Faieta Risorse Umane e Org.ne R.I. Poste Italiane S.p.A. Viale Europa 175 00144 ROMA Oggetto:- Apertura conflitto di lavoro a livello Nazionale.- Ormai da tempo si denota una preoccupante indifferenza

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

FISCAL COMPACT: CHI ERA COSTUI?

FISCAL COMPACT: CHI ERA COSTUI? 104 i dossier www.freefoundation.com FISCAL COMPACT: CHI ERA COSTUI? 10 luglio 2012 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Il Fiscal Compact Lo stato dell arte in Europa Lo stato dell arte in Italia Le misure

Dettagli

i dossier USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta

i dossier USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta 357 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Usa: il «sequestro» Cosa è successo negli

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Assemblea annuale CNA Est Romagna. Non vedi occasioni di crescita? Conta su CNA 23 novembre 2015

RASSEGNA STAMPA. Assemblea annuale CNA Est Romagna. Non vedi occasioni di crescita? Conta su CNA 23 novembre 2015 RASSEGNA STAMPA Assemblea annuale CNA Est Romagna. Non vedi occasioni di crescita? Conta su CNA 23 novembre 2015 A cura dell Ufficio Comunicazione di CNA Forlì-Cesena COMUNICATO STAMPA Occasioni di crescita

Dettagli

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI comunicato stampa PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI Le due società, attive in Lazio da alcuni anni, presentano il loro Rendiconto Sociale. Il documento rappresenta

Dettagli

VERSO LE REGIONALI 2015

VERSO LE REGIONALI 2015 VERSO LE REGIONALI 2015 COMMITTENTE SOGGETTO CHE HA EFFETTUATO IL SONDAGGIO NUMEROSITÀ DEL CAMPIONE METODOLOGIA DATE IN CUI È STATO EFFETTUATO IL SONDAGGIO LIGURIA CIVICA DIGIS SRL 1.000 CASI CATI 13-14

Dettagli

SONO ORMAI PASSATE parecchie settimane dall insediamento

SONO ORMAI PASSATE parecchie settimane dall insediamento LE NUOVE MISURE FISCALI Taglio del cuneo fiscale, riduzione dell Irap e maggiore tassazione delle rendite finanziarie. Questi i tre maggiori interventi del nuovo premier, ma quale effettivo impatto avranno

Dettagli

Bari - Il ruolo della donna oggi all interno degli organi decisionali tra diritti e opportunità

Bari - Il ruolo della donna oggi all interno degli organi decisionali tra diritti e opportunità TESTATA: 247.LIBERO.IT TITOLO: Bari - Il ruolo della donna oggi all interno degli organi decisionali tra diritti e opportunità 23/11/12 Bari - Il ruolo della donna oggi all interno degli organi decisionali

Dettagli

Interventi urgenti a sostegno della crescita

Interventi urgenti a sostegno della crescita Interventi urgenti a sostegno della crescita Misure di accelerazione dell utilizzo delle risorse della politica di coesione (Fondo Sviluppo e Coesione, Piano Azione Coesione e Programmi dei Fondi Strutturali

Dettagli

i dossier PAGAMENTI DELLA PA DOPO UN ANNO DI ANNUNCI EVANESCENTI DA PARTE DEL GOVERNO MONTI IL COMMISSARIO EU TAJANI SBLOCCA LA SITUAZIONE

i dossier PAGAMENTI DELLA PA DOPO UN ANNO DI ANNUNCI EVANESCENTI DA PARTE DEL GOVERNO MONTI IL COMMISSARIO EU TAJANI SBLOCCA LA SITUAZIONE 373 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com PAGAMENTI DELLA PA DOPO UN ANNO DI ANNUNCI EVANESCENTI DA PARTE DEL GOVERNO MONTI IL COMMISSARIO EU TAJANI SBLOCCA LA SITUAZIONE 20 marzo 2013

Dettagli

Giornata di studio. Gli investimenti nel servizio idrico integrato Criticità e prospettive nelle regioni a obiettivo uno

Giornata di studio. Gli investimenti nel servizio idrico integrato Criticità e prospettive nelle regioni a obiettivo uno Giornata di studio Gli investimenti nel servizio idrico integrato Criticità e prospettive nelle regioni a obiettivo uno Enna, 19 novembre 2010 Intervento di Luciano Baggiani, Presidente ANEA Pagina 1 di

Dettagli

Ministero dell'economia e delle Finanze Ufficio Stampa

Ministero dell'economia e delle Finanze Ufficio Stampa Ministero dell'economia e delle Finanze Ufficio Stampa Comunicato n. 179 Debiti P.A.: pagati ai creditori 26 miliardi Ripartiti tra i debitori ulteriori 17 miliardi di risorse stanziate nel 2013 Entro

Dettagli

Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico

Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico La Direttiva 2003/54/CE prevede che gli Stati membri mettano

Dettagli

non siamo bambole Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna

non siamo bambole Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna non siamo bambole Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna siamo non bambole Cercasi donne appassionate che vogliono cambiare la politica e migliorare il Paese Vorrei che la conferenza delle donne dell

Dettagli

PREMESSA ART. 1 - FINALITA DEL BANDO

PREMESSA ART. 1 - FINALITA DEL BANDO Anno Accademico 2014/2015 - BANDO PER IL FINANZIAMENTO DELLE: A) ATTIVITA CULTURALI E SOCIALI B) ATTIVITA DELLE ASSOCIAZIONI STUDENTESCHE UNIVERSITARIE PREMESSA Il presente bando - finanziato dall UniMoRe

Dettagli

FORMAZIONE BILANCIO DI PREVISIONE 2016 2018. a cura del Dipartimento Finanza Locale

FORMAZIONE BILANCIO DI PREVISIONE 2016 2018. a cura del Dipartimento Finanza Locale FORMAZIONE BILANCIO DI PREVISIONE 2016 2018 a cura del Dipartimento Finanza Locale Il disegno di legge di stabilità 2016 contiene le seguenti principali disposizioni concernenti gli enti locali: 1) Soppressione

Dettagli

1. Il rinnovo del CCNL delle Imprese di Assicurazione avviene:

1. Il rinnovo del CCNL delle Imprese di Assicurazione avviene: 1. Il rinnovo del CCNL delle Imprese di Assicurazione avviene: SUL PIANO GENERALE. in una fase storica mondiale di grandi cambiamenti e grandi tragedie. Pensiamo solo alla rapida evoluzione tecnologica,

Dettagli

COMUNE DI POLISTENA. Provincia di Reggio Calabria REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLA SOLIDARIETA E VOLONTARIATO

COMUNE DI POLISTENA. Provincia di Reggio Calabria REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLA SOLIDARIETA E VOLONTARIATO Provincia di Reggio Calabria REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLA SOLIDARIETA E VOLONTARIATO Approvato con delibera C.C. n. 36 del 29-07-2005 Modifiche: delibera C.C. n. 10 del 09-05-2008 P a g i n a 2 Sommario

Dettagli

ASKANEWS Articolo e Video http://www.askanews.it/economia/confindustria-intesa-sp-innovazione-export-per-far-crescerepmi_711636241.htm Confindustria-Intesa Sp: innovazione-export per far crescere Pmi A

Dettagli

Ordinanza n. 37 del 21 marzo 2013

Ordinanza n. 37 del 21 marzo 2013 IL PRESIDENTE INQUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1, COMMA 2, DEL D.L. N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONIDALLA LEGGE 122/2012 Ordinanza n. 37 del 21 marzo 2013 Assegnazione delle

Dettagli

PIANO JUNCKER: ECCO COSA PENSA LA STAMPA ESTERA

PIANO JUNCKER: ECCO COSA PENSA LA STAMPA ESTERA a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà 839 PIANO JUNCKER: ECCO COSA PENSA LA STAMPA ESTERA 28 novembre 2014 EXECUTIVE SUMMARY

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali COMUNICATO STAMPA CREDITO, CATANIA: NUOVI STRUMENTI PER L AGRICOLTURA ITALIANA Il nostro Paese sta attraversando una congiuntura difficile ed uno

Dettagli

Newsletter informa on line

Newsletter informa on line MARCHE Newsletter informa on line documentazione delle autonomie locali n 273 del 14 maggio 2014 anno III FASSINO DA PADOAN: SUBITO TAVOLO TECNICO DI CONFRONTO SU MODIFICHE CORRETTIVE AL DECRETO La convocazione

Dettagli

Manifesto delle Città Metropolitane italiane

Manifesto delle Città Metropolitane italiane Manifesto delle Città Metropolitane italiane Le aree metropolitane sono il motore delle economie nazionali e hanno un ruolo sempre più rilevante negli scenari economici, sociali e istituzionali globali.

Dettagli

Finanziaria 2006: misure e provvedimenti inerenti al Terzo Settore

Finanziaria 2006: misure e provvedimenti inerenti al Terzo Settore Finanziaria 2006: misure e provvedimenti inerenti al Terzo Settore a cura di Roberta De Pirro - Studio Sciumé e Associati roberta.depirro@sciume.net http://www.sciume.net/ Premessa Dopo un lungo e discusso

Dettagli

PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE

PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE SENATO DELLA REPUBBLICA XVII LEGISLATURA Doc. XXII n. 12 PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE d iniziativa del senatore MICHELONI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 23 OTTOBRE 2013 Istituzione di una Commissione

Dettagli

La Pa che vogliamo. Sintesi sul Convegno organizzato dall Università Bocconi a Milano il 20 febbraio 2014.

La Pa che vogliamo. Sintesi sul Convegno organizzato dall Università Bocconi a Milano il 20 febbraio 2014. La Pa che vogliamo. Sintesi sul Convegno organizzato dall Università Bocconi a Milano il 20 febbraio 2014. Il 20 febbraio, nel pieno della fase delle consultazioni per il nuovo Governo Renzi, si è tenuto

Dettagli

IL SISTEMA DELLA RICOSTRUZIONE

IL SISTEMA DELLA RICOSTRUZIONE Area del sisma: 58 comuni (di cui 4 capoluoghi) due comuni per i danni produttivi e comuni limitrofi con danni puntuali a edifici pubblici e privati 2% del Pil italiano 19.000 famiglie hanno lasciato le

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO n. 192 del 09 novembre 2012

DECRETO LEGISLATIVO n. 192 del 09 novembre 2012 DECRETO LEGISLATIVO n. 192 del 09 novembre 2012 E pari allo 0,75%, (lo 0,25% in meno rispetto al semestre precedente) il tasso di riferimento cioè il tasso di interesse applicato dalla BCE / Banca Centrale

Dettagli

RIFORMA DELLE PROVINCE: FUORI LA TESTA DAL BUCO

RIFORMA DELLE PROVINCE: FUORI LA TESTA DAL BUCO RIFORMA DELLE PROVINCE: FUORI LA TESTA DAL BUCO SCUOLA centri per edilizia e rete scolastica 7 1 l'impiego polizia provinciale 6 2 formazione professionale 5 ambiente e protezione civile 4 viabilita' e

Dettagli

Gentilissimo dr. Carli,

Gentilissimo dr. Carli, 1) Mail inviata il giorno 6 marzo 2014 al dr. Guido Carli, Consigliere Federale FISI, con delega allo Sci di Fondo Gentilissimo dr. Carli, da questa mattina siamo in frenetica agitazione per la copiosa

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Futuro: noi ci siamo! CNA festeggia i 60 anni dalla nascita 3 dicembre 2014. A cura dell Ufficio Comunicazione di CNA Forlì-Cesena

RASSEGNA STAMPA. Futuro: noi ci siamo! CNA festeggia i 60 anni dalla nascita 3 dicembre 2014. A cura dell Ufficio Comunicazione di CNA Forlì-Cesena RASSEGNA STAMPA Futuro: noi ci siamo! CNA festeggia i 60 anni dalla nascita 3 dicembre 2014 A cura dell Ufficio Comunicazione di CNA Forlì-Cesena COMUNICATO STAMPA Futuro: noi ci siamo! CNA festeggia i

Dettagli

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca Intervento fuori programma Buona sera. Grazie a Giovanni Puglisi che mi ha dato la parola. La mia è una voce diversa da tutte quelle che mi hanno

Dettagli

i dossier TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SULLE BANCHE DI RENZI (E BOSCHI) E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com

i dossier TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SULLE BANCHE DI RENZI (E BOSCHI) E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com 065 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SULLE BANCHE DI RENZI (E BOSCHI) E NESSUNO VI HA MAI DETTO 15 dicembre 2015 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE

Dettagli

Legge di Stabilità 2015 Norme relative al lavoro Scheda di lettura e commento. Finanziamento Fondo Occupazione e ammortizzatori sociali in deroga

Legge di Stabilità 2015 Norme relative al lavoro Scheda di lettura e commento. Finanziamento Fondo Occupazione e ammortizzatori sociali in deroga Legge di Stabilità 2015 Norme relative al lavoro Scheda di lettura e commento Finanziamento Fondo Occupazione e ammortizzatori sociali in deroga Il Fondo Sociale per l occupazione e la formazione è finanziato

Dettagli

IL QUADRO NORMATIVO E LA LEGGE DI STABILITA 2015 PER GLI ENTI LOCALI

IL QUADRO NORMATIVO E LA LEGGE DI STABILITA 2015 PER GLI ENTI LOCALI IL QUADRO NORMATIVO E LA LEGGE DI STABILITA 2015 PER GLI ENTI LOCALI 17 ottobre 2014 A cura di : sen. Magda Zanoni QUADRO NORMATIVO COMPLESSO MOLTA BUONA VOLONTA, MOLTA VOGLIA DI FARE MOLTE NORME BUONE

Dettagli

DOSSIER Giovedì, 05 febbraio 2015

DOSSIER Giovedì, 05 febbraio 2015 DOSSIER Giovedì, 05 febbraio 2015 DOSSIER Giovedì, 05 febbraio 2015 3 5 febbraio 04/02/2015 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 16 «Centro storico, il tema ztl è prematuro» 1 03/02/2015 (ed. Modena)

Dettagli

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO METANO PROMOSSO DAL COMUNE DI TORINO E PREORDINATO A LIMITARE GLI EFFETTI INQUINANTI SULL AMBIENTE DEI TRADIZIONALI GAS DI SCARICO.

Dettagli

- RADIO RADICALE 7 milioni nel 2012 per l emittente per la trasmissione delle sedute del Parlamento.

- RADIO RADICALE 7 milioni nel 2012 per l emittente per la trasmissione delle sedute del Parlamento. Via libera al Milleproroghe Ecco le misure del decreto Roma Il governo ottiene alla Camera la fiducia sul decreto Milleproroghe, conservando sostanzialmente i numeri incassati dalla manovra di dicembre.

Dettagli

PRIME VALUTAZIONI SULLA DUE DILIGENCE DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE. Roma 5 agosto 2014 Conferenza Stato Città Autonomie Locali

PRIME VALUTAZIONI SULLA DUE DILIGENCE DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE. Roma 5 agosto 2014 Conferenza Stato Città Autonomie Locali PRIME VALUTAZIONI SULLA DUE DILIGENCE DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE Roma 5 agosto 2014 Conferenza Stato Città Autonomie Locali LA RILEVAZIONE DEI DATI L indagine sulla situazione finanziaria

Dettagli

TUTTA LA LEGGE DI STABILITÀ 2013 ARTICOLO PER ARTICOLO

TUTTA LA LEGGE DI STABILITÀ 2013 ARTICOLO PER ARTICOLO 166 i dossier www.freefoundation.com Primo approfondimento TUTTA LA LEGGE DI STABILITÀ 2013 ARTICOLO PER ARTICOLO 10 ottobre 2012 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 La Legge di Stabilità 2013 in 10 punti

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 904 Seduta del 08/11/2013

DELIBERAZIONE N X / 904 Seduta del 08/11/2013 DELIBERAZIONE N X / 904 Seduta del 08/11/2013 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

Prot. n. 56 /14 UL/RG/dlm Roma, 29 maggio 2014

Prot. n. 56 /14 UL/RG/dlm Roma, 29 maggio 2014 Prot. n. 56 /14 UL/RG/dlm Roma, 29 maggio 2014 Alle Aziende ed Enti Associati Loro Sedi FEDERCULTURE SERVIZIO LEGISLATIVO CIRCOLARE 3/14 Oggetto: Disposizioni urgenti per la tutela del patrimonio culturale,

Dettagli

SOMMARIO PARTE PRIMA: IDENTITÀ DEL COMITATO ITALIANO PER L UNICEF ONLUS 8 PARTE SECONDA: RELAZIONE SOCIALE 18

SOMMARIO PARTE PRIMA: IDENTITÀ DEL COMITATO ITALIANO PER L UNICEF ONLUS 8 PARTE SECONDA: RELAZIONE SOCIALE 18 SOMMARIO LETTERA DEL PRESIDENTE 4 NOTA INTRODUTTIVA E METODOLOGICA 6 IL COINVOLGIMENTO DEGLI STAKEHOLDER 7 PARTE PRIMA: IDENTITÀ DEL COMITATO ITALIANO PER L UNICEF ONLUS 8 1.1 CONTESTO DI RIFERIMENTO 9

Dettagli

PIÙ e MENO IL SENSO DELLA NOSTRA PROPOSTA

PIÙ e MENO IL SENSO DELLA NOSTRA PROPOSTA PIÙ e MENO IL SENSO DELLA NOSTRA PROPOSTA PIÙ e MENO IL SENSO DELLA NOSTRA PROPOSTA ANCHE UNA LEGGE DI STABILITÀ CHE PROPONE MENO TASSE SULLA CASA MENO RISORSE PER LA SANITÀ MENO CONTROLLI SULL USO DEL

Dettagli

LA REGIONALIZZAZIONE DEL PATTO DI STABILITA INTERNO

LA REGIONALIZZAZIONE DEL PATTO DI STABILITA INTERNO Direzione Affari Economici e Centro Studi LA REGIONALIZZAZIONE DEL PATTO DI STABILITA INTERNO UNO STRUMENTO PER LIBERARE I PAGAMENTI ALLE IMPRESE E FAVORIRE LE SPESE IN CONTO CAPITALE MAGGIO 2012 INDICE

Dettagli

RELAZIONI INDUSTRIALI E ISTITUZIONALI CIRCOLARE N. 2528 OGGETTO: VOUCHER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PMI D.M. 15/05/2015

RELAZIONI INDUSTRIALI E ISTITUZIONALI CIRCOLARE N. 2528 OGGETTO: VOUCHER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PMI D.M. 15/05/2015 RELAZIONI INDUSTRIALI E ISTITUZIONALI CIRCOLARE N. 2528 Roma, 23 giugno 2015 ALLE ASSOCIAZIONI E AI SINDACATI TERRITORIALI ALLE UNIONI REGIONALI Loro sedi e loro indirizzi (Via e-mail) OGGETTO: VOUCHER

Dettagli

SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA

SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA IL FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI CENTRALI E TERRITORIALI DELLA REPUBBLICA COSTA 6,4 MILIARDI DI EURO (209

Dettagli

i dossier IL GOVERNO GIOCA COI PENSIONATI: RESTITUISCA I SOLDI O VADA A CASA Editoriale per Il Giornale, 17 maggio 2015

i dossier IL GOVERNO GIOCA COI PENSIONATI: RESTITUISCA I SOLDI O VADA A CASA Editoriale per Il Giornale, 17 maggio 2015 1024 www.freefoundation.com www.freenewsonline.it i dossier IL GOVERNO GIOCA COI PENSIONATI: RESTITUISCA I SOLDI O VADA A CASA Editoriale per Il Giornale, 17 maggio 2015 17 maggio 2015 a cura di Renato

Dettagli

n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552

n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552 n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552 Inaugurazione dell anno scolastico 2015-2016 a Napoli Qualche attento lettore di ANPInews (in particolare del n. 174 della scorsa

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE D iniziativa dei Deputati PEZZOTTA, BARETTA, BERNINI. Misure per favorire la promozione e la diffusione del microcredito

PROPOSTA DI LEGGE D iniziativa dei Deputati PEZZOTTA, BARETTA, BERNINI. Misure per favorire la promozione e la diffusione del microcredito PROPOSTA DI LEGGE D iniziativa dei Deputati PEZZOTTA, BARETTA, BERNINI Misure per favorire la promozione e la diffusione del microcredito Onorevoli Colleghi! - Negli ultimi anni il settore della microfinanza

Dettagli

La Rassegna Stampa di FederLab Italia

La Rassegna Stampa di FederLab Italia Rassegna Stampa del 06.06.2011 - a cura dell Ufficio Stampa di FederLab Italia Il ministro; «Modello ai riferimento per il Paese» Fazio ora torna a lodare il sistema sanitario siciliano PALERMO

Dettagli

Relazione Presidente Carlo Paolo Beltrami. Assemblea Annuale di venerdì 9 ottobre ore 18.00

Relazione Presidente Carlo Paolo Beltrami. Assemblea Annuale di venerdì 9 ottobre ore 18.00 Relazione Presidente Carlo Paolo Beltrami Assemblea Annuale di venerdì 9 ottobre ore 18.00 Gentili ospiti Signore e Signori, Autorità e colleghi Costruttori, vi ringrazio della vostra presenza oggi alla

Dettagli

LA COMUNITA INTERNAZIONALE DI CAPODARCO. Lo statuto. Art. 1- Costituzione E costituita l associazione denominata COMUNITA INTERNAZIONALE DI CAPODARCO.

LA COMUNITA INTERNAZIONALE DI CAPODARCO. Lo statuto. Art. 1- Costituzione E costituita l associazione denominata COMUNITA INTERNAZIONALE DI CAPODARCO. LA COMUNITA INTERNAZIONALE DI CAPODARCO Lo statuto Art. 1- Costituzione E costituita l associazione denominata COMUNITA INTERNAZIONALE DI CAPODARCO. Art. 2- Sede L associazione ha sede legale, in Italia,

Dettagli

Ordinanza n.38 del 13 Maggio 2014

Ordinanza n.38 del 13 Maggio 2014 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n.38 del 13 Maggio 2014 Espletamento di due

Dettagli

L INDUSTRIA RIPARTE DALL EDILIZIA Meno spreco di energia e più innovazione per rilanciare il settore

L INDUSTRIA RIPARTE DALL EDILIZIA Meno spreco di energia e più innovazione per rilanciare il settore SCHEDA STAMPA a cura dell ufficio Comunicazione e Stampa L INDUSTRIA RIPARTE DALL EDILIZIA Meno spreco di energia e più innovazione per rilanciare il settore Mai come ora il sistema industriale italiano

Dettagli

LA REGOLAZIONE TARIFFARIA DEGLI INVESTIMENTI NEI SERVIZI PUBBLICI

LA REGOLAZIONE TARIFFARIA DEGLI INVESTIMENTI NEI SERVIZI PUBBLICI Convegno LA REGOLAZIONE TARIFFARIA DEGLI INVESTIMENTI NEI SERVIZI PUBBLICI Esperienze a confronto e prospettive per i servizi idrici 14 dicembre 2011 Intervento di Luciano Baggiani, Presidente dell ANEA

Dettagli

Alberto Gagliardi Sottosegretario agli Affari Regionali

Alberto Gagliardi Sottosegretario agli Affari Regionali Alberto Gagliardi Sottosegretario agli Affari Regionali Verso la conferenza nazionale per la casa Torino 19 novembre 2004 1 Intervento del Sottosegretario di Stato Alberto Gagliardi Presidente, autorità,

Dettagli

Alternative: creazione associazione che operi come ha sempre operato isf e creazione una cooperativa nella quale ci siano persone retribuite.

Alternative: creazione associazione che operi come ha sempre operato isf e creazione una cooperativa nella quale ci siano persone retribuite. Odg 1. isf italia Guido: piccola storia isf italia Quest anno week-end nazionale ad Ancona ma sovrapposto con altri eventi qui a TN (festa di mesiano). Cmq c è stato movimento e dopo percorso fatto dalle

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XVI LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XVI LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XVI LEGISLATURA Doc. XVIII n. 57 RISOLUZIONE DELLA 6ª COMMISSIONE PERMANENTE (Finanze e tesoro) (Estensore FERRARA) approvata nella seduta del 20 ottobre 2010 SULLA PROPOSTA DI

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA INDUSTRIALE E LA COMPETITIVITA

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA INDUSTRIALE E LA COMPETITIVITA Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA INDUSTRIALE E LA COMPETITIVITA Oggetto: Linee guida per l attuazione da parte di Amministrazioni e altri soggetti diversi dal Ministero

Dettagli

ESPERTI IN FINANZIAMENTI PER LA FARMACIA APOFIN SOCIÉTÉ DE FINANCEMENT SA FINANZIERUNGSGESELLSCHAFT AG

ESPERTI IN FINANZIAMENTI PER LA FARMACIA APOFIN SOCIÉTÉ DE FINANCEMENT SA FINANZIERUNGSGESELLSCHAFT AG ESPERTI IN FINANZIAMENTI PER LA FARMACIA APOFIN SOCIÉTÉ DE FINANCEMENT SA FINANZIERUNGSGESELLSCHAFT AG APOFIN SOCIÉTÉ DE FINANCEMENT SA FINANZIERUNGSGESELLSCHAFT AG Avete un progetto d installazione, acquisto,

Dettagli

Nuove imprese a tasso zero - finanziamenti agevolati per nuove cooperative di giovani e donne.

Nuove imprese a tasso zero - finanziamenti agevolati per nuove cooperative di giovani e donne. Nuove imprese a tasso zero - finanziamenti agevolati per nuove cooperative di giovani e donne. È entrata nella sua fase operativa il provvedimento del Ministero dello Sviluppo Economico che prevede la

Dettagli

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL 1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL BENE COMUNE Una comunità di oltre 139 mila soci impegnati, nel quotidiano come nelle emergenze, in attività sociali e sanitarie di aiuto alle persone in difficoltà

Dettagli

MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: LA MANOVRA CHE NON VEDRETE MAI

MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: LA MANOVRA CHE NON VEDRETE MAI 1057 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: Editoriale de Il Giornale, 1 novembre 2015 1 novembre 2015 a cura di Renato Brunetta 2 Era fine agosto e la confusione

Dettagli

LA LEGGE DI STABILITA 2015

LA LEGGE DI STABILITA 2015 LA LEGGE DI STABILITA 2015 Ecco le principali novità della Manovra varata dal Governo SLIDE ILLUSTRATIVE salvo modifiche al testo finale. La manovra quest anno vale 29,6 miliardi di euro. LE RISORSE -14,6

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA Reg. Gen. n. 351 del 22/07/2015 DETERMINAZIONE N 123 DEL 22.7.2015 CODICE IDENTIFICATIVO GARA (C.I.G.): Z5D1560660 OGGETTO: SERVIZIO DI CONNETTIVITA E SICUREZZA

Dettagli

... La Campania la Cambi mo d vvero con una nuova Regione!

... La Campania la Cambi mo d vvero con una nuova Regione! ... La Campania la Cambimo dvvero con una nuova Regione! La Campania la CambiAmo davvero con una nuova Regione E' finito il tempo della Regione concepita come un posto di potere, che gestisce soldi e poltrone.

Dettagli

BONUS IRPEF: CHI CI GUADAGNA E CHI CI PERDE

BONUS IRPEF: CHI CI GUADAGNA E CHI CI PERDE a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 664 BONUS IRPEF: CHI CI GUADAGNA E CHI CI PERDE 28 aprile 2014 INDICE 2 10 milioni

Dettagli

Due scommesse per il decollo della previdenza integrativa

Due scommesse per il decollo della previdenza integrativa SILENZIO/ASSENSO E TFR ALL INPS Due scommesse per il decollo della previdenza integrativa di Giovanni Maggiorano Risorse Umane >> Fondi pensione Sommario Introduzione...3 Tre le ipotesi percorribili...4

Dettagli

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014 Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Discorso del Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Carlo CALENDA Signor Presidente della Repubblica, Autorità

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 48/7 DEL 2.10.2015

DELIBERAZIONE N. 48/7 DEL 2.10.2015 Oggetto: Programma regionale per il sostegno economico a famiglie e persone in situazioni di povertà e di disagio. L.R. 9 marzo 2015, n. 5, art. 29, comma 23 - euro 30.000.000 (UPB S05.03.007). L.R. n.

Dettagli

LICIA CIANFRIGLIA (FP-CIDA) dirigente in attività

LICIA CIANFRIGLIA (FP-CIDA) dirigente in attività LICIA CIANFRIGLIA (FP-CIDA) dirigente in attività 1. IO SFIDUCIO IL GOVERNO PERCHE Rinuncia all efficienza delle Pubbliche Amministrazioni e a puntare sui dirigenti pur di utilizzare il pubblico impiego

Dettagli

DL 112 (legge 133) Una cronistoria

DL 112 (legge 133) Una cronistoria DL 112 (legge 133) Una cronistoria - Il 25 giugno 2008, su proposta del Ministro del Tesoro On. Tremonti, il Consiglio dei Ministri approva (all unanimità, Ministro dell Università On. Gelmini compresa!)

Dettagli

Mozioni e Raccomandazioni ASSEMBLEA REGIONALE

Mozioni e Raccomandazioni ASSEMBLEA REGIONALE Mozioni e Raccomandazioni ASSEMBLEA REGIONALE Del 15 Aprile2012 presso Luco dei Marsi Raccomandazione N 01: Progetto Nazionale Proposta da: gruppo di lavoro Progetto Nazionale Il gruppo di lavoro sul Progetto

Dettagli

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LA DELLA RIFORMA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Uno Stato più snello e dinamico per non morire di burocrazia UNA RIFORMA TRE PRINCIPI SEMPLIFICARE LA VITA DEI CITTADINI AIUTARE CHI INVESTE TAGLIARE GLI SPRECHI

Dettagli