banche, assicurazioni e intermediari finanziari

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "banche, assicurazioni e intermediari finanziari"

Transcript

1 milano italy banche, assicurazioni e intermediari finanziari empower YoUr ViSion Programmi di Formazione 2015 Sdabocconi.it/baiF

2 Empower your vision significa confrontarsi e acquisire prospettive differenti e qualificate per sviluppare una visione manageriale completa. Empower your vision è il nostro invito, ma anche il nostro impegno Bruno Busacca Dean, SDA Bocconi School of Management I nostri programmi formativi sono focalizzati su temi centrali del management e delle professionalità. Con contenuti e modelli didattici di frontiera aiutiamo a rafforzare la visione manageriale per il successo delle persone e delle organizzazioni Alessandro Zattoni Director, Executive Education Open Programs Division

3 Banche,AssicurazionieIntermediarifinanziari 1 EMPOWER YOUR VISION L AreaBanche, Assicurazioni e Intermediari Finanziari promuoveattivitàdiricercae formazionesuitemipiùrilevantiperimanagerdelsettore. Le energie che investi nella tua vita professionale, l esperienza che accumuli ogni giorno sono parte di te. Si tratta di un valore da gestire attivamente. Per farlo, è importante coltivare l apertura mentale, il confronto costante fuori e dentro il tuo ambiente di lavoro e l aggiornamento sui temi più attuali e innovativi della tua professione. Dedica tempo al tuo valore. Noi lo dedicheremo a te. Giampaolo Gabbi Direttore, Area Intermediazione Finanziaria e Assicurazioni

4 + 270 programmidiformazione erogatinegliultimi3anni + 30 WorkShopreALIzzAtI negliultimi3anni 4 CommunItyCheoffrono InIzIAtIvedICuLturAe networking. teamdioltre58 docentispecializzati, ImpegnAtIquotIdIAnAmente InAttIvItàdIrICerCAe formazione

5 Banche,AssicurazionieIntermediarifinanziarie 3 4 Programmi per aree tematiche - Governance e General Management - Corporate Banking e Valutazione del Rischio di Credito - Private Banking e Wealth Management - Retail Banking - Risk Management - Assicurazioni e Risk Management - Programmi internazionali 29 Percorsi formativi 32 Programmi di formazione trasversali 33 Oltre ai programmi di formazione 35 Faculty 37 Sintesi dei programmi di formazione 40 SDA Bocconi e dintorni: informazioni utili

6 4 Banche,AssicurazionieIntermediarifinanziari GOVERNANCE E GENERAL MANAGEMENT CIB - Executive Management Program in Banking Corso Intensivo di Gestione Bancaria Obiettivi Ilprocessodicrescitadeipartecipantialivellomanagerialesi basasullosviluppodellecapacitàdiidentificazione,dianalisi deiproblemiedidecisione.ciòconsentelorodioperare coerentementenell ambitodicrescentiresponsabilità,di acquisireunavisioneunitariaeinterfunzionaledeicomplessi problemidistrategiaedigestionebancariaedisviluppare capacitàdigestionedirelazioniconmolteplicifunzioniearee aziendali. Destinatari Ilprogrammaèdestinatoaidirigentieaiquadrioperantinel settorefinanziarioconresponsabilitàdilivellodirettivodelle unitàcentraliediretecheintendonoacquisireunavisione integrataeinterfunzionaledellagestionebancaria. Contenuti PRIMO MODULO Evoluzione ambientale e regole del gioco Lemetodologiedianalisiedivalutazionedelloscenario macroeconomicodomesticonelcontestoeuropeo. Icambiamentidelsistemafinanziarioeglieffettisullescelte delleimpreseedeirisparmiatori. Lastrutturaeletrasformazionideimercatifinanziari: concentrazione,competitività,modelliorganizzativi, performances. Lepolitichemonetarienell eurosistema:assettiistituzionali, strumentiestrategie. Lepoliticheregolamentariedivigilanzaallalucedei problemipostidallenuovesfide. SECONDO MODULO Risk management e Performance measurement Imodellidiriskmanagementperlacreazionedelvalore. Lapoliticadeiprestitieimodellidicreditriskmanagement. LacostruzioneelagestionedeimodellidiAssetLiability managementperilgovernodellaprofittabilità,perilpresidio deirischieperl ottimizzazionedellafunzioneobiettivoin condizionidiincertezza. L identificazioneelagestionedelrischiooperativo. glistrumentiperlavalutazioneoperativadelleperformance edell equilibrioredditualeefinanziario. Isistemidiprogrammazioneecontrollo:strumentodi supportoaicomportamentideimanager,modalitàdi valutazioneedimisurazionedellacreazionedivalore. L orientamentodeisistemidicontrolloalladimensionedi processo:l ActivityBasedCostingel ActivityBased management. TERZO MODULO Strategie di business Ladefinizionedegliassettidistributivisullascortadelle variabilicompetitiveprevalentiedellaprofilaturadella clientela,lepolitichediintegrazionedeicanali. IlretailBankingelepolitichediorientamentoalcliente. lcorporatebanking:gliaspettiorganizzativiefunzionali,le politichedisegmentazionediportafoglioedipricing. IlprivateBankingpertipologiediassettiorganizzativi,di relazioneconilclienteediriflessieconomiciperlabanca. L Assetmanagement:evoluzionedelsettoreeinnovazione diprodottoediprocesso. 20 giornateperdirigentiequadrioperativiconresponsabilità dilivellodirettivodelleunitàcentraliedirete.

7 Banche,AssicurazionieIntermediarifinanziari 5 GOVERNANCE E GENERAL MANAGEMENT QUARTO MODULO Assetti organizzativi e meccanismi operativi Lastrutturadegliassetti,deiprocessiedeiruoli organizzativiedigovernocoerenticonlecaratteristiche dell ambienteelastrategiaperseguita. Lagestionedelpersonale:unsistemadiequilibriofrale attesereciprocheeimodellidiscambiotraaziendae persona. Laculturaaziendale:missinglinkdell organizzazionee strumentomanageriale. Ilruolostrategicodell Itpergliassettiproduttivieperil mercato. L organizzazioneperlaqualità:customersatisfactione ridisegnodeiprocessiaziendali. NETWORKING perfavorireloscambiodiesperienzeipartecipantialcib hannoaccessoallacommunitycib.l iscrizionealla Communityconsentediparteciparealworkshopannualedi confrontotraexpartecipantieopinionleaderdisettore. sdabocconi.it/communitycib Informazioni Complessivamente20giornisu4moduli I modulo: da7al11settembre2015 II modulo: dal28settembreal2ottobre2015 III modulo: dal19al23ottobre2015 IV modulo: dal9al13novembre2015 Quota di partecipazione IvA Coordinamento Adalberto Alberici sdabocconi.it/cib Il CIB è stato il mio Rinascimento culturale, con uno shock positivo sul mio modo di pensare e svolgere il lavoro. Massimo Brignole Partecipante CIB, Responsabile Segmento Privati, Intesa Sanpaolo

8 6 Banche,AssicurazionieIntermediarifinanziari GOVERNANCE E GENERAL MANAGEMENT Il bilancio bancario IAS-IFRS Struttura, contenuti e modelli di analisi Obiettivi Ilprogrammaintendeapprofondireilquadrodiriferimento normativoeoffrireglistrumentitecnico-contabilinecessariper conoscereeinterpretarelastrutturaeicontenutidelbilancio bancario,individualeeconsolidato. Sonodiscussiancheipossibilimodellidianalisidella performanceedeirischibancaricomeemergonodalbilancio. Destinatari Ilprogrammapuòessereconsideratoditipo base esi rivolgepertantoinviaprioritariasiaarisorsejuniorchesiano allocatenell ambitodelleareeamministrative/fiscali,siaa risorseseniorche-aseguitodidinamicheorganizzative interne-debbanoacquisireunknowhowdibasesulle tematichedelbilancio. Èinoltreadattoadanalistiche,nellaprospettivadelratingo nellaprospettivavalutativatipicadeglistudisocietari, desiderinoformarsiaglischemiealleregolecontabilie valutativedelbilanciobancario,dell impresaeconsolidato. Contenuti llquadrodiriferimentonormativoeiprincipicontabili internazionali. Lacontabilizzazioneeicriteridivalutazionedeicrediti,dei titoli,dellepartecipazioni,deglistrumentiderivati,dei prodottistrutturati. IAS39eIfrS9aconfronto. Leattivitàmaterialieimmateriali,Cgueimpairmenttest. Accantonamenti,attivitàepassivitàpotenziali. patrimonionettocontabile,fondipropri(patrimoniodi vigilanza),adeguatezzapatrimoniale. Lanotaintegrativa. fiscalitàcorrente,anticipataedifferita. L'analisidelbilanciobancario:indicatoridigestioneerischi. Lemisurediperformanceaggiustateperilrischio(rApm). Ilbilancioconsolidato:strutturaecomplementidianalisi. Larevisionecontabiledelbilanciobancario. Informazioni 5giorni dal23al27novembre2015 Quota di partecipazione IvA Comprensivadell'iscrizioneannualeaAfCnet,l'innovativa CommunitydiAmministrazione,finanzaeControllo. Coordinamento Michele Rutigliano sdabocconi.it/bilanciobanche Questo programma fa parte di un percorso formativo (vedi pag 29-31)

9 Banche,AssicurazionieIntermediarifinanziari 7 GOVERNANCE E GENERAL MANAGEMENT Industrializzare i servizi: operations excellence & customer experience Obiettivi Ilcorsohal obiettivodipresentareimodellidibusinessele dinamichediinnovazioneincorsonelmondodeiserviziedi fornirestrumenticoncretidioperationsperlagestionedei processi. Ilpresidioend-to-enddeiprocessioperatividicreazione, produzioneederogazionedeiservizidifront-officeedibackofficeel applicazionedilogichedigestionedellaproduzione sonofondamentaliperilraggiungimentodiobiettividi efficienzaedefficacia,garantendoilrispettodeitempiela riduzionedeglisprechi. Destinatari Ilprogrammaèrivoltoaquadri,dirigentiedaltipotenziali operantinelsettoredeiservizieimpegnatinelleattivitàdi gestionedeiprocessidicreazione,produzioneederogazione diservizi.inparticolaresirivolgeacolorochelavorano nell ambitodellafunzioneoperationsinintermediarifinanziarie altreaziendediservizi,airesponsabilidicentriserviziinternio esterniall impresaeaimanagerdiaziendeconforte orientamentoalla servitization. Contenuti Ilcorsosiproponediaffrontareiprincipalitemidioperationsin relazioneallediverserealtàdelsettoredeiservizi,avvalendosi divisiteaziendali,testimonianzeesimulazioni.ipartecipanti avrannolapossibilitàdivisitare fabbrichediservizi, osservarneiprocessieconfrontarsisullemodalitàdigestione, glistrumentiapplicati,ipuntidiforzaeleareedi miglioramento,irischiprincipalieleevoluzionifuture. Inparticolare,sarannotrattatiiseguentitemi: Service Operations & Tools L industrializzazionedeiprocessioperatividicreazione, produzioneeerogazionedeiservizi. Ilvaluestreammappingelamisurazionedellaqualità,dei tempi,deicosti,deiwork-in-processedeglisprechinei processi invisibili e intangibili. L eccellenzaoperativaneiservizieilmiglioramento continuo. L adozionedilogicheleanesixsigmaneiservizienelle funzionidistaff. Lepeculiarità,inotticaoperations,deiprocessidi frontofficeeback-officeneicontestib2ceb2b. Service Challenges & Perspectives: Lesfidefutureneiservizi,l impattodellasostenibilità,i globalservicenetworkselesceltedioutsourcinge delocalizzazione. Informazioni 3giorni dal22al24aprile2015 Quota di partecipazione IvA Coordinamento Iolanda D Amato sdabocconi.it/excellenceservizi Service Strategy & Business Model Lescelteditrade-offtrastandardizzazionediprocessie servizi(fabbrica)eversatilitànellemodalitàdi coinvolgimentodeiclientinelprocesso(teatro).

10 8 Banche,AssicurazionieIntermediarifinanziari GOVERNANCE E GENERAL MANAGEMENT Valutazioni e impairment test nel bilancio bancario Obiettivi Ilcorsosiproponediapprofondireiprofilivalutatividellearee piùsensibilidelbilancio,siaquelletipichedell attivitàbancaria (crediti,titoliederivati,partecipazioni),siaquellechesono divenuteoggettodivalutazioneconl adozione degliias/ifrs. L analisidellepiùsignificativeesperienzenell ambitodel sistemabancario,nonsoloitaliano,permetteràdievidenziare gliapproccipiùcoerenticoniprincipicontabiliecondivisibili dalpuntodivistadellateoriafinanziaria. Destinatari Ilprogrammacostituisceilnaturaleproseguimentodelcorso IlbilanciobancarioIAS/IfrS:strutturacontenutiemodellidi analisi. Sirivolgeprevalentementearisorsedidiversaseniorityche operanonell areadelcfo(contabilità,planning,fiscale)eche giàabbianounasufficienteconoscenzadelleproblematiche delbilanciobancario,machevoglianoapprofondireiprofili valutativicriticidelbilancio. Contenuti Lavalutazionedelportafogliocrediti. Lavalutazionedelportafogliotitoli. Lavalutazionedellepartecipazioni. Lavalutazionedeglistrumentifinanziariderivati. financialinstruments:dalloias39all'ifrs9. Accantonamenti,passivitàeattivitàpotenziali. valutazioneeimpairmenttestdelleattivitàimmaterialiavita utileindefinita. Icriteridiammortamentodelleattivitàimmaterialiavitautile definita. definizioneevalorecontabiledellecgu;criteridi allocazionedegliavviamenti. Icorporateassetnellastimadelvalorerecuperabile. Lastimadelvalored'usodelleCgu:flussifinanziari,tassidi attualizzazione,sensitivity. Lastimadelfairvalue:imetodivalutativi. valutazionidibilancioerating. Informazioni 3giorni dal2al4dicembre2015 Quota di partecipazione IvAcomprensivadell'iscrizioneannualeaAfCnet, l'innovativacommunitydiamministrazione,finanzae Controllo(http://afcnet.sdabocconi.it/) Coordinamento Michele Rutigliano sdabocconi.it/impairment Questo programma fa parte di un percorso formativo (vedi pag 29-31)

11 Banche,AssicurazionieIntermediarifinanziari 9 GOVERNANCE E GENERAL MANAGEMENT Crisi d impresa e ristrutturazione del debito Obiettivi Ilprogrammafornisceuninsiemedicompetenze,strumentie casistiche,finalizzatoall approfondimentodelleproceduredi ristrutturazionedelleimpreseincrisicaratterizzatedalla prospettivadellacontinuitàaziendale.l approccioutilizzato saràfortementepragmaticoeprofessionale,focalizzandosi sull analisicomparativadeiprincipalistrumentiattualmentein vigoreatuteladegliinteressideicreditori,sullecaratteristiche difondoimprescindibiliaifinidellacostruzionediefficacipiani direstructuring,edevidenziandoilruolosvoltoda professionisti,operatoridibanca,advisor,managere imprenditori. Ildesignel implementazionediadeguateproceduredi ristrutturazionedeldebitoimperniatesullasalvaguardiadella continuitàaziendalerappresentalasfidafondamentaleda cogliereperbancheeimpreseneiprossimianni,datoil quadromacroeconomicoinessereeiriflessipotenzialisulle sceltestrategicheadisposizionedegliistituticreditizi. Destinatari Ilprogrammasirivolgesoprattuttoaiprofessionistidellabanca cheoperanonellestrutturedipre-contenziosoecredit restructuring,oltrecheacolorochehannoresponsabilitàdi gestionedicentriimpreseeairesponsabilidiclientela corporate.l iniziativapresentarilevanteinteresseancheper banched affari,investmentbanks,fondidiprivateequity, societàfinanziarieestudiprofessionalichequalificanola propriaattivitàgrazieall offertadiservizidifinanza straordinariaperleimprese.conriferimentoalmondo imprese,icontenutidelcorsosonoparticolarmenterilevanti perimprenditori,amministratori,cfos,seniormanager, financialmanageremanagerdigruppo,responsabili Amministrazione. Contenuti Ilquadrodellacrisid impresainitalia:evidenzeintemadi mortalitàeprocedurefallimentari. Istitutigiuridiciperlatuteladeicreditori:ilpianodi risanamentoattestatoexart.67lf,gliaccordidi ristrutturazionedeidebitiexart.182bislf,ilconcordato preventivoinliquidità. Ilturnaroundplan:pianoindustrialeemanovrafinanziaria. Iltemadellanuovafinanzanell ambitodelleproceduredi debtrestructuring. Ilruolodeltemporarymanagernelleproceduredi ristrutturazioneincontinuità. Iprofessionisticoinvoltieillorocoordinamento:legal advisor,taxadvisor,financialadvisoreattestatore. Ilprocessoproduttivodellabancanellavalutazione, negoziazioneeimplementazionediunaprocedurain continuità. testimonianzeecasestudiesintemadiproceduredi ristrutturazionedeldebito. Informazioni 3giorni dal17al19giugno2015 Quota di partecipazione IvA Coordinamento Vincenzo Capizzi sdabocconi.it/crisimpresa Questo programma fa parte di un percorso formativo (vedi pag 29-31)

12 10 Banche,AssicurazionieIntermediarifinanziari CORPORATE BANKING E VALUTAZIONE DEL RISCHIO DI CREDITO Corporate finance per ristrutturare e crescere Obiettivi Ilprogrammafornisceuninsiemedicompetenze,strumentie casistica,finalizzatoallacrescitadiunapiùefficacecapacità divalutazioneaziendalesubasiindustrialiefinanziarie, fondamentaleaifinidell origination,dellastrutturazionee dell implementazionedioperazionidicorporatefinance. L attualescenarioeconomicorichiedealleaziendediripensare profondamentebusinessmodel,assettoproprietario,struttura dell attivoedelpassivo,ideandoeimplementandooperazioni difinanzastrategicacapacidiadeguareleimpresealle importantisfidecheleattendononelprossimofuturo. Destinatari IlprogrammasirivolgeaCfos,Seniormanager,financial manageremanagerdigruppo,responsabili Amministrazione,professionistioperantiinimpresa,atuttii professionisticheoperanonellestrutturediinvestment Banking,difinanzaStrutturataediprivateequityeacoloro cheoccupanoilruolodigestoreimpreseodiresponsabiledi clientelacorporate.l iniziativapresentarilevanteinteresse ancheperlebanched affari,lesocietàfinanziarieeglistudi professionalichequalificanolapropriaattivitàgrazieall offerta diservizidifinanzastraordinariaperleimprese. Contenuti Lespecificitàdelladomandaedell offertadiservizidi CorporatefinanceinItalia. Lariconfigurazionedegliassettidigovernancenell ambito delleoperazionidifinanzastraordinaria. quandoeperchéprocedereadoperazionidi ristrutturazione. Lacostruzionedelpianoindustrialeefinanziarioasupporto delleoperazionidicorporatefinance. Lavalutazionedelcapitaleeconomicodelleaziende:le principalimetodologieeleproblematicheapplicative. L analisidelleprincipalioperazionidicorporatefinance: acquisizioni,fusioni,spinoffescissionisocietarie. ristrutturazionisocietarieecapitaliperlosviluppo. Ilruolodeifondimobiliarichiusidiinvestimento. Lacreazionedivaloreattraversoprocessidi disinvestimento,deconstruction,outsourcinge delocalizzazione. L operativitàdellebanched affariasupportodi un operazionedicorporatefinance:iservizidiadvisory sell-sideebuy-sideoffertidagliintermediarifinanziari. LaduediligenceperleoperazionidiCorporatefinance. Lafiscalitàdelleoperazionidifinanzastraordinaria. testimonianzediinterventidibuy-outasupportodi ristrutturazioniaziendali. Informazioni 4giorni dal19al22ottobre2015 Quota di partecipazione IvA Comprensivadell'iscrizioneannualeaAfCnet,l'innovativa CommunitydiAmministrazione,finanzaeControllo. Coordinamento Leonardo Luca Etro sdabocconi.it/ristrutturare Questo programma fa parte di un percorso formativo (vedi pag 29-31)

13 Banche,AssicurazionieIntermediarifinanziari 11 CORPORATE BANKING E VALUTAZIONE DEL RISCHIO DI CREDITO Analisi di bilancio per la valutazione d affidabilità Obiettivi Ilprogrammasiproponedi: descrivere leprincipalimetodologiedianalisiadottatedai finanziatoriaifinidellavalutazionediaffidabilitàdelle imprese; supportare losviluppodelleconoscenzetecnichein materiadibilanciodiesercizio; tracciare unchiaroecompletoschemadianalisiche consentaall analistadiinterpretareinmodocoerentee razionaleilcomplessodelleinformazionicontenutenei documentidibilancio; presentare,attraversoapprofondimentitematici,iprincipi dibaseperlacomprensionedelbilancioconsolidatoe illustrarel ambitodiapplicazionedell introduzionedei principicontabiliinternazionali(ias/ifrs)ineuropa. Destinatari Analistidibancheedaltriintermediaricreditizi,responsabili d areaetutticolorochesonocoinvoltinelprocessodianalisi dell affidabilitàdiaziende. Iprincipidibaseperlacomprensioneel analisidelbilancio consolidato. L introduzionedeiprincipicontabiliinternazionali(ias-ifrs) ineuropa:fontinormative,ambitodiapplicazionee caratteristichegenerali. Informazioni 5giorni dal9al13marzo2015 Quota di partecipazione IvA Coordinamento Edmondo Tudini sdabocconi.it/valutazioneaffidabilita Contenuti Iconfinielelogichedifondodellavalutazioned impresa:gli strumentidianalisieleprassioperative. obiettivieruolodell analisideibilanciaziendaliaifinidella valutazionedell affidabilitàaziendale. unapproccioavanzatoallaletturaeallavalutazione integratadelbilanciodiesercizio:dalleclausolegeneralidi redazionedelbilancioalladiagnosidellesingoleposte secondolavisualedeiprincipicontabiliedellaprassi operativa. glischemidiriclassificazionedeivaloridicontoeconomico edisituazionepatrimoniale. gliindicatoridibilancio:modalitàdicostruzioneeschema coordinatodiinterpretazionedeirisultatiaziendali. L apprezzamentodelrischiooperativoefinanziario(leva operativaelevafinanziaria). L analisidelladinamicafinanziariad impresa. Lacostruzioneel interpretazionediunrendiconto finanziario. Ledeterminantideifabbisognifinanziarid impresa:la valutazionedelleesigenzedifinanziamento. L analisi di bilancio torna ad essere uno strumento fondamentale per valutare e monitorare correttamente l affidabilità delle imprese. Edmondo Tudini SDA Professor di Intermediazione Finanziaria e Assicurazioni e Coordinatore del programma Questo programma fa parte di un percorso formativo (vedi pag 29-31)

14 12 Banche,AssicurazionieIntermediarifinanziari CORPORATE BANKING E VALUTAZIONE DEL RISCHIO DI CREDITO Analisi strategico-finanziaria d impresa Obiettivi Ilprogrammamiraafornirelaconoscenzaeglistrumenti necessaripersvilupparel analisifinanziariafinalizzata all assunzionedidecisionidifinanziamentoediinvestimentoe lasuaintegrazioneconl analisisettorialeedellastrategia delbusinessdell impresa. Ipartecipantiaffrontanocontestualizzazioniatte all applicazionedell analisiaiprincipaliambitie problematichecreditizie,tralequalisiindividuano: laadvanced balance sheet analysis checonsente un elaborazionedeidatistoricidibilancio,affiancata dall analisiambientale,ingradodianticiparedialmenoun annoitrendaziendalirispettoaquantoottenutocon l analisidibilanciotradizionale(contabile); laformulazionedellemotivazionioggettivechepossono essereallabasedellagenerazionedigiudizidioverride sui ratinginterni; lamodellizzazionedell analisistrategico-finanziariadi settoresiageneralesiaorientataalivellodisingle name perlavalutazionedellasostenibilitàfinanziariadeipianidi business. Contenuti Ipartecipantisimisuranoconun'intensacombinazionedi lezioni,casiaziendaliemomentididiscussioneediconfronto. Leprospettiveelefinalitàd'usodell'analisidibilancio evoluta. dallacreditriskanalysisallafinancialanalysis. L'analisisettorialeedelcontestocompetitivoeambientale. Ilbusinessriskeledipendenzedallevariabilicompetitivee ambientali. Ilraccordofraladiagnosicompetitivadell'impresaelasua analisieconomico-patrimonialeprevisionale. Lasensitivityanalysiseglistresstestsuifattorichiavedella previsione. Lalogicaprevisionaleditipofinanziarioeladecisionedi finanziamentobasatasuisuoirisultati. Ilcorsoèarricchitodaunsetdimaterialielibriedall'utilizzodi softwareavanzatidianalisiedisimulazionefinanziaria,per discutereinmodalitàinterattivagliimpattideifattorichiavesui risultatiaziendalieglispazidimanovradellepolitichedi gestionedell'aziendaanalizzata. Destinatari Ilcorsosirivolgeachiunqueabbialanecessitàdiapplicare l analisifinanziariafinalizzataallavalutazionedell impresa. Ipartecipantidellescorseedizionisonostatisettoristie analistifidi,analistidelleunitàpreposteallaformulazionedi giudizivalutativiall internodellebanche,degliintermediari creditiziemobiliariedellesgrdifondidiprivateequity, operatoridelsettoredelcorporatefinanceeinvestitoriequity. Informazioni Diretta web 11marzo2015-ore giorni dall 11al15maggio2015 Quota di partecipazione IvA Coordinamento Claudio Zara SdABocconiSchoolofmanagementèaccreditatapressoilCfAInstitute comefornitorediprogrammidiformazionecontinua.alprogrammasono statiriconosciuti35creditice.conlapartecipazionealprogrammai membridicfainstitutericeverannoautomaticamenteicrediti.adessiviene inoltregarantitaun agevolazionedel10%sullaquotadipartecipazione. sdabocconi.it/asfi Questo programma fa parte di un percorso formativo (vedi pag 29-31)

15 Banche,AssicurazionieIntermediarifinanziari 13 CORPORATE BANKING E VALUTAZIONE DEL RISCHIO DI CREDITO Factoring Regole, mercato, gestione Obiettivi L iniziativafornisceunquadroaggiornatodell attivitàdi factoring,attraversol analisidellespecificitàeconomichee giuridichedellostrumentoedelleimplicazionigestionaliedi mercato. Consentediriconoscereevalorizzarelespecificitàdel factoringrispettoaifinanziamentibancari,divalutarela convenienzadelfactoringperlaclientela. L approcciodidatticoprivilegiaunefficaceequilibriotrarigore scientificoeconcretezzaoperativa. Destinatari personaledellesocietàdifactoring,conparticolareriguardo allefunzionioperative,commerciali,divalutazionedella clientelaedigestionedeicrediti.personaledellebanche coinvoltenellagestionee/odistribuzionedelfactoring,con particolareriguardoairuolidiinterfacciaconlaclientela corporateeconlesocietàprodotto. Contenuti evoluzioneeprospettivedelmercatodelfactoring. Laregolamentazionedell attivitàdifactoring. Ilnuovoassettodelprodottofactoring:ilcontrattodi factoringelacontabilizzazionedelleoperazioni. Lavalutazionedellaconvenienzadelfactoringperla clientela. Iltrattamentodelfactoringnellanuovanormativadi vigilanza. Lespecificitàdellavalutazionedelrischiodicredito. Controlliinterni,complianceeauditingnell attivitàdi factoring. L organizzazionedell attivitàdifactoringediprincipali processiproduttivi. Informazioni 3giorni dal25al27novembre2015 Quota di partecipazione IvA Coordinamento Alessandro Carretta sdabocconi.it/factoring Questo programma fa parte di un percorso formativo (vedi pag 29-31) Durante il programma verrà effettuata un esercitazione supportata dal software didattico Factor sviluppato da SDA Bocconi School of Management per valutare la convenienza del factoring per la clientela.

16 14 Banche,AssicurazionieIntermediarifinanziari PRIVATE BANKING E WEALTH MANAGEMENT Private Banking Executive Program Obiettivi Inuncontestodielevataturbolenzaambientaleilprivate Bankerèilpuntodiriferimentoperlaclientelaprivate.La gestionedeglihighnetworthindividualsrichiedefigure professionaliingradodifornireunserviziodipianificazione finanziariaglobale,finalizzatoallarisoluzionediproblemidi ordinefinanziario,fiscale,assicurativo,previdenzialee immobiliare.inquest ambitole regoledelgioco,dettateda mifid,favorisconolosviluppodiunapproccioconsulenziale, adaltovaloreaggiunto,intrinsecoall attivitàdiprivatebanking ewealthmanagement.nelcorsodelprogrammal analisidi casi,affrontatiutilizzandodiverseprospettive,èlostrumento diverificacostantedellecompetenzeacquisite. Destinatari IlprogrammasirivolgeaiprivateBankereatutticoloroche hannol esigenzadipossedereun adeguatastrumentazione, alfinedigestirepatrimonifamiliaricomplessi. Contenuti Ilprogrammaèarticolatosuduemoduli PRIMO MODULO La pianificazione delle esigenze finanziarie privatebanking/wealthmanagement:contenuti,targete ruoliprofessionali. Ilriskmanagementdiportafogliopercontodelcliente. L AssetAllocationobbligazionariaelaprevisione. Lacomponenteazionaria:dinamichedelmercatoe metodologiedivalutazionedegliasset. L utilizzodiinvestimentialternativinelladiversificazionedel portafoglio. Lavalutazionedellaperformancediportafoglimultibrand. Lafinanzacomportamentaleperilfinancialplanning. SECONDO MODULO Il supporto consulenziale globale LesoluzionidiprivateInsurance. Lamappaturadeibisognidelclienteimprenditore:principi diwealthmanagementperilfamilybusiness. Ilpianodiinvestimentoimmobiliare. Iltaxplanningdeipatrimonifamiliari. Lasuccessionedipatrimonifamiliari. L utilizzodell intestazionefiduciariaelapianificazionefiscale internazionale. Itemitrattatitroverannoriscontroinesercitazioni,simulazioni operative,tavolerotonde. Aipartecipantisaràdistribuitala6 edizionedelmanualedel privatebanker. Networking IpartecipantialprogrammahannoaccessoallaCommunity privatebankingiwealthmanagement Informazioni Complessivamente8giornisu2moduli I modulo: dal16al19giugno2015 II modulo: dal7al10luglio2015 Quota di partecipazione IvA Coordinamento Paola Musile Tanzi sdabocconi.it/pbep fpa La uropeanfinancialplanningassociationsta accreditandoilprogrammaqualepercorsoformativoperil mantenimentodellacertificazione fa Questo programma fa parte di un percorso formativo (vedi pag 29-31)

17 Banche,AssicurazionieIntermediarifinanziari 15 PRIVATE BANKING E WEALTH MANAGEMENT Performance Attribution e controllo del rischio nell Asset Management Obiettivi L'attivitàdimisurazioneevalutazionedeirisultaticonseguiti nellagestionedellerisorsefinanziariecosìcomel'attivitàdi controllo,omeglio,governodelrischiodimercato(articolata nellefasidellamisurazione,scomposizioneeallocazione) diventanosemprepiùimprescindibili,siaperlerealtàdiasset managementcheintendonoservirelapropriaclientelaprivate oaffluentnell'ambitodiunprocessodifinancialplanning integratoecompleto,siapergliinvestitoriistituzionali.il programmaintendeconsentiredi: assegnareilrisultatodellagestionediuninvestitore istituzionaleodelportafogliodiunclienteprivateoaffluent aidiversifattorichehannocontribuitoagenerarlo,inuna logicadiperformanceattribution; valutareemisurareleaccezionidirischiodimercatogiàin usonell'ambitodell'assetmanagementequelledestinate adassumeremaggiorerilievo,distinguendonel'idoneitàad esprimereunrischioprospetticooaconsuntivo; esaminareidifferentiapprocci(parametricienon parametrici)esistentiperlamisurazioneecomprensionedel marketrisk; analizzareecomprenderel'utilitàdiun"connubio"tra attivitàdiassetallocationeriskbudgeting/control; applicare,inappositeesercitazioni,iconcettiillustrati. Destinatari gestoridiportafoglipercontoterzi,responsabilifinanzao wealthmanagementeresponsabilidelcontrollodigestione pressosim,sgr,banche,advisorfinanziari,addettifinanza pressoinvestitoriistituzionali(fondipensione,entiecasse previdenziali),associazionirappresentativediinvestitori istituzionali,addetticentridiassistenzaperprivatebanker, personaledelleautoritàdivigilanza. Contenuti L'indaginedelcomportamentotime-varyingdelrischioei fattistilizzaticircailcomportamentodeirendimentidegli assetfinanziari. Lavalutazioneemisurazionedelrischioassolutodi portafoglioex-anteedex-post:var,expectedshortfall, drawdown,drawdownatrisk. Ilcontrollodelrischiodimercatomedianteilricorsoad approcciparametricienonparametrici. Lavalutazioneemisurazionedelrischiorelativoex-anteed ex-post:relativevar,trackingerrorvolatility. Analisidiriskcontribution/riskdecompositionallalucedei diversiapprocciallacostruzionedeiportafogli. Ladefinizionedilimitioperativiall'assunzionedirischionello svolgimentodell'attivitàdigestionefinanziariaalserviziodi clientelaprivateeistituzionale. Ilriskbudgetingapproach. Iprofiliorganizzatividell'attivitàdicontrollodelrischioperun assetmanagementcompanyeperuninvestitore istituzionale. dall'individuazionedelleperformancedeiportafoglidi investimentoall'individuazionedeipossibiliattribution effects. Leproblematicheconnesseall'implementazionediun processodiperformanceattribution. Informazioni 3giorni dal30settembreal2ottobre2015 Quota di partecipazione IvA SdABocconiSchoolofmanagementèaccreditatapressoilCfAInstitute comefornitorediprogrammidiformazionecontinua.alprogrammasono statiriconosciuti21creditice.conlapartecipazionealprogrammai membridicfainstitutericeverannoautomaticamenteicrediti.adessiviene inoltregarantitaun agevolazionedel10%sullaquotadipartecipazione. fpa La uropeanfinancialplanningassociationstaaccreditandoil programmaqualepercorsoformativoperilmantenimentodella certificazione fa. Coordinamento Maria Debora Braga sdabocconi.it/assetmgmt Questo programma fa parte di un percorso formativo (vedi pag 29-31)

18 16 Banche,AssicurazionieIntermediarifinanziari PRIVATE BANKING E WEALTH MANAGEMENT Il servizio di consulenza agli investimenti negli intermediari finanziari Obiettivi L obiettivodelcorsoèdiriflettereinsiemesiasui provvedimentinormativiche,direttamenteoindirettamente, condizionanol offertadiserviziallaclientelaprivatadelle banche(qualeperimetrodeveopuòesseredatoalserviziodi consulenza?entroqualilimitièammissibileuna differenziazionedelserviziorivoltoaidiversiclusterdiclientela? Conqualiregolesiprofilalaclientelaeconquali criterisimappailcatalogoprodotti?comedeveessere impostatalaverificadell adeguatezzadelportafoglio?),sia sullesceltedinaturafinanziariacheinevitabilmentequalificano unapiattaformadiconsulenzaavanzata(comesiimpostala profilaturadellaclientelarispettoalmodellodi servizioadottato?conquanteequaliassetclasssiprocede allacostruzionedeiportafoglimodello?siportailclientea ragionarepermono-obiettivooperpluri-obiettivo?comesi impostaildelicatopassaggiodaiportafoglimodelloalmixdi prodotti/strumentidasuggerirealcliente?comesimonitora l adeguatezzanelcorsodeltempoecomesiconsenteal clientediteneresottocontrollol andamentodelsuo portafogliorispettoagliobiettivifissatiexante?).alla definizionedellepossibilibestpracticesfaràpoiseguito l analisiconcretadialcuneesperienzealfinediriflettere insiemesulledifficoltàdicarattereoperativochesipossono incontrarenell implementazionediquestesoluzioni. Destinatari Ilcorsoèindirizzatoairesponsabiliwealthmanagement/finanza eairesponsabilicompliancedelletantebanchedimedie-piccole dimensionichesoloorastannoaffrontandoiltemadelserviziodi consulenzaavanzata. Contenuti gliaspettinormativirilevantiperilserviziodiconsulenza avanzata:ilquestionariodiprofilatura;ladefinizionedel perimetrodelserviziodiconsulenza;lelogichedi segmentazionedelservizioaidiversiclusterdiclientela;le modalitàdimappaturadeiprodotti;lagestionedelconflitto diinteressi;laverificadell'adeguatezzaexanteenel continuo. Leproblematichedinaturafinanziariasottostantialservizio diconsulenzafinanziariaavanzata:portafoglimodelloa benchmark,consulenzaavarcontrollato,consulenzacon obiettividirendimentoassoluto. Lamappaturaeilrankingdeiprodotti/strumentipresentinel catalogo. Latraduzionedeiportafoglimodelloinunmixottimizzatodi strumenti/prodotti. L impostazionedelsistemadiallarmiperilmonitoraggionel tempodell'adeguatezzadelportafogliodelcliente. Larendicontazioneelascomposizionedellaperformance. Alcuneesperienzeoperativeaconfronto. Informazioni 2giorni 26e27novembre2015 Quota di partecipazione IvA Coordinamento Emanuele Maria Carluccio sdabocconi.it/consulenzabanche fpa La uropeanfinancialplanningassociationsta accreditandoilprogrammaqualepercorsoformativoperil mantenimentodellacertificazione fa. Questo programma fa parte di un percorso formativo (vedi pag 29-31)

19 Banche,AssicurazionieIntermediarifinanziari 17 RETAIL BANKING Consumerismo, ABF e gestione dei reclami negli intermediari finanziari: processi e modelli di gestione Obiettivi Lerelazionitraintermediarifinanziarieconsumatorivivonoun momentodiparticolarecriticità.occorreintervenireallaradice deimoltiproblemiperridurreleragionidiunconfronto certamentetroppoasproedannosoe,suunpianopiùtattico, occorremettereapuntoprocessiecompetenzeidoneea gestirenelmigliormodopossibileilcontenziosoconi consumatori. questoimplicachesiapprofondiscanoglielementitecnici, organizzativieculturalipergestireilcontenziosoconi consumatori;sitrattadiunprocessochemoltospessoviene approcciatoinmanieradestrutturataecheinvecedeveavere precisiriferimentisiasulpianodeldisegnoorganizzativo,sia dalpuntodivistadellemodalitàoperative. Ilcorsomiraafornire,ancheattraversoilconfrontoconle associazionideiconsumatoriecongliorganismideputatia trattareilcontenziosocongliintermediari,strumentiechiavidi letturapergestirenelmodopiùappropriatol interlocuzione conlecontropartieconiconsumatori. Destinatari Idestinataridelcorsosonoiresponsabilidegliufficireclamidi bancheedintermediarifinanziari,chioperaneiservizi marketing,legaleerelazioniistituzionalinelcasoincui abbianoesposizioneeresponsabilitàcheriguardanola gestionedeirapporticonleassociazioniconsumatori,con l ABf,conleAutoritàdivigilanzaquandoquestesiinteressino deirapportitraintermediarifinanziarieclientela. Contenuti I reclami reclamiecontestazioni:laforma. L organizzazioneelacollocazionedell ufficioreclami. Leproceduredigestioneinterna. Comunicazioneenegoziazioneconiconsumatori. I sistemi di composizione delle controversie e l ABF Lamediazione. L ABfelesueprocedure. Ilprocedimentodifronteall ABf. Lagestionedelledecisionidell ABf. Il consumerismo e le Associazioni Ilcontenzionenegozialeecollettivo. LeAssociazionideiconsumatori. Letrattativeconiconsumatori. politichedicomunicazioneerapporticonilmercato. Informazioni 3giorni dal16al18marzo2015 Quota di partecipazione IvA Coordinamento Umberto Filotto Una gestione attenta di tutto il ciclo del contenzioso con i consumatori può trasformare i reclami in occasioni di consolidamento delle relazioni di clientela. Umberto Filotto SDA Professor di Intermediazione Finanziaria e Assicurazioni e Coordinatore del programma sdabocconi.it/consumerismo Questo programma fa parte di un percorso formativo (vedi pag 29-31)

20 18 Banche,AssicurazionieIntermediarifinanziari RETAIL BANKING Credito al consumo Obiettivi Attraversareildeserto :questoèlospiritoconilqualegli operatoridelcreditoallefamigliedevonoaffrontarelapiùlunga crisieconomicadeldopoguerra.unacrisichehadimostrato cheilcreditoalconsumoèunostrumentofinanziario indissolubilmentelegatoallosviluppoedallacrescita.per questolacrisimordel attività,ivolumi,laredditivitàdegli operatori.inquestoscenariohaancorasensoinvestire?la formazionesuquestitemirisultasemprepiùrilevanteper comprendereleinnovazionidiprodottoediprocesso.l intero programmaèstatorivistonelsuoimpiantoperfocalizzare l attenzionesuitemipiùattuali,quellidellaredditività,del mercatodelladistribuzionemaanchedelfundingedella compliance.qualchenovitànellasquadradeidocentielo stessospiritoedimpostazionedidattica:unmixtrastudiosie operativi,tral analisielapraticaconl obiettivodicercare soluzioni,elaborarepropostechepossanoportareleimprese, ilsettoremaindefinitivalanostraeconomia,adattraversare questolungodeserto.leimpresemigliori,quellecheavranno avutoilcoraggiodiinvestire(eladeterminazioneper migliorare),arriverannoall appuntamentoconlaripresapiù fortiepronteacogliereleopportunità. Destinatari Chiall internodellebancheedelleistituzionispecializzate abbialaresponsabilitàdigovernareilbusinessinparticolare perquantoriguardagliaspettidisviluppostrategicoedi mercato. Contenuti Lamusicaèfinita? Ilmercatoprima,durante,edopolacrisi:qualilezioni. regulatoreconsumerismo:unitinellalotta? primafuildealer,poiladistribuzionediretta:versointernet? Ilruolodiagentiemediatori. Canalinuovietradizionali:concorrenzaecomplementarità. Iprodottidelcreditoalconsumo;reinventareiclassici. Creditopersonale,finalizzatoecarte:lenuovefrontiere. LenovitànellaCqSeCqp. Iprodotticomplementari:leassicurazioni. ognigiornocen èuna:lenovitànormative. Cosac èintavolaecosabolleinpentola:ilmenùeuropeo eitaliano. organizzarsiperlacompliance. Lenuoveregoledelcapitale:gliimpattisulcreditoretail. trovareildenaro(eusarlobene). Irischi:vecchienuovi. Informazioni 3giorni dal28al30ottobre2015 Quota di partecipazione IvA Coordinamento Umberto Filotto Le imprese migliori, quelle che avevano avuto il coraggio di investire, arriveranno alla ripresa più forti e pronte a cogliere le opportunità. Umberto Filotto SDA Professor di Intermediazione Finanziaria e Assicurazioni e Coordinatore del programma sdabocconi.it/creditoconsumo Questo programma fa parte di un percorso formativo (vedi pag 29-31)

empower YoUR vision. BANCHE, ASSICURAZIONI E INTERMEDIARI FINANZIARI Programmi di Formazione 2014 www.sdabocconi.it/baif

empower YoUR vision. BANCHE, ASSICURAZIONI E INTERMEDIARI FINANZIARI Programmi di Formazione 2014 www.sdabocconi.it/baif Milano Italy empower YoUR vision. BANCHE, ASSICURAZIONI E INTERMEDIARI FINANZIARI Programmi di Formazione 2014 www.sdabocconi.it/baif Allarga i tuoi orizzonti. Empower your vision. Empower your vision

Dettagli

Banking & Financial Diploma Percorso base

Banking & Financial Diploma Percorso base Banking & Financial Diploma Sono oggi più di 3.000 i partecipanti che hanno conseguito l Attestato ABI di professionalità bancaria e finanziaria, con risultati eccellenti in termini di crescita personale

Dettagli

PRIVATE BANKING EXECUTIVE PROGRAM

PRIVATE BANKING EXECUTIVE PROGRAM MILANO ITALY BANCHE, ASSICURAZIONI E INTERMEDIARI FINANZIARI EMPOWER YOUR VISION PRIVATE BANKING EXECUTIVE PROGRAM GIUGNO - LUGLIO 2016 SDABOCCONI.IT/PBEP Le competenze nel wealth management sono l elemento

Dettagli

Agenda. Chi siamo. I nostri servizi. Contatti. Pag. 2. 1.1 Società, valori di fondo e approccio. 1.2 Partner. Pag. 3. 2.1 Aree di attività. Pag.

Agenda. Chi siamo. I nostri servizi. Contatti. Pag. 2. 1.1 Società, valori di fondo e approccio. 1.2 Partner. Pag. 3. 2.1 Aree di attività. Pag. Agenda Chi siamo 1.1 Società, valori di fondo e approccio 1.2 Partner Pag. 2 Pag. 3 I nostri servizi 2.1 Aree di attività 2.2 Servizi Pag. 4 Pag. 5 Contatti 3.1 Contatti Pag. 8 1 Chi siamo 1.1 Società,

Dettagli

SDA Bocconi School of Management. seconda edizione

SDA Bocconi School of Management. seconda edizione SDA Bocconi School of Management seconda edizione l obiettivo del progetto formativo Creare condivisione, costruire e rafforzare l alleanza tra management della banca e direttori di filiale, fondata sulla

Dettagli

Advantage. Skills. European. Program. Financial Advisor

Advantage. Skills. European. Program. Financial Advisor Advantage Skills Advantage Skills European Financial Advisor Program Il Corso Advantage Skills (European Financial Advisor Program) è un corso di alta qualificazione professionale, rivolto a chi opera

Dettagli

Le prospettive e le frontiere della formazione nei mercati finanziari

Le prospettive e le frontiere della formazione nei mercati finanziari Le prospettive e le frontiere della formazione nei mercati finanziari SALONE DEL RISPARMIO Milano, 18 aprile 2012 SDA Bocconi Accreditations Community Partners Formazione su misura La formazione su misura

Dettagli

Innovazioni regolamentari e recenti mutamenti negli approcci metodologici: impatti sulle tecniche di finanziamento d impresa.

Innovazioni regolamentari e recenti mutamenti negli approcci metodologici: impatti sulle tecniche di finanziamento d impresa. Il percorso è articolato in 5 moduli della durata di una giornata, erogati in due sessioni: la prima di 2 giorni e la seconda di 3 giorni. Ogni modulo è dedicato a una tecnica specifica di analisi del

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria. Il mercato assicurativo Danni non-auto Retail in Italia 4

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria. Il mercato assicurativo Danni non-auto Retail in Italia 4 Marketing e Finanza Analisi e Strategie Il mercato assicurativo Danni non-auto Retail in Italia 4 Banca e Territorio Romano Sacchi, Deloitte Tra tradizione e innovazione: un nuovo modello di banca al servizio

Dettagli

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE OFFERTA FORMATIVA Titolo: MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE Padova, Roma e Bologna. Destinatari: Il Master si rivolge a laureati, preferibilmente in discipline economiche,

Dettagli

CFO Solutions - Via Diaz, 18-37121 Verona - Tel. +39 045 8034282 - Fax +39 045 8007813 - info@cieffeo.com - www.cieffeo.com

CFO Solutions - Via Diaz, 18-37121 Verona - Tel. +39 045 8034282 - Fax +39 045 8007813 - info@cieffeo.com - www.cieffeo.com CFO Solutions - Via Diaz, 18-37121 Verona - Tel. +39 045 8034282 - Fax +39 045 8007813 - info@cieffeo.com - www.cieffeo.com CHI SIAMO CFO è una società di consulenza che opera dal 1993 nel campo dello

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria. ING DIRECT: storia, mission e posizionamento distintivo 4

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria. ING DIRECT: storia, mission e posizionamento distintivo 4 Marketing e Finanza Strategie, marketing e innovazione finanziaria Top Management ING DIRECT: storia, mission e posizionamento distintivo 4 Analisi e Strategie Bernd Geilen, ING DIRECT Italia Servizi di

Dettagli

Gruppo Deutsche Bank Finanza & Futuro. Finanza & Futuro A tu per tu con le soluzioni ideali per il tuo patrimonio.

Gruppo Deutsche Bank Finanza & Futuro. Finanza & Futuro A tu per tu con le soluzioni ideali per il tuo patrimonio. Gruppo Deutsche Bank Finanza & Futuro Finanza & Futuro A tu per tu con le soluzioni ideali per il tuo patrimonio. Una realtà solida e affidabile con oltre 25 anni di esperienza. A tu per tu, personalmente.

Dettagli

PIERPAOLO FERRARI. Data di nascita: 26/11/1970 Luogo di nascita: Alessandria Residenza: Milano Email: pierpaolo.ferrari@unibs.it

PIERPAOLO FERRARI. Data di nascita: 26/11/1970 Luogo di nascita: Alessandria Residenza: Milano Email: pierpaolo.ferrari@unibs.it PIERPAOLO FERRARI DATI PERSONALI Data di nascita: 26/11/1970 Luogo di nascita: Alessandria Residenza: Milano Email: pierpaolo.ferrari@unibs.it FORMAZIONE a.a. 1998-1999 a.a. 1996-1997 a.a. 1993-1994 UNIVERSITÀ

Dettagli

L INDEBITAMENTO SOSTENIBILE DELLE IMPRESE

L INDEBITAMENTO SOSTENIBILE DELLE IMPRESE L INDEBITAMENTO SOSTENIBILE DELLE IMPRESE Principi teorici, modelli ed applicazioni pratiche per la valutazione della corretta struttura finanziaria e del rischio d impresa. 1ª EDIZIONE 13 e 14 OTTOBRE

Dettagli

Excellence Consulting. Company Profile

Excellence Consulting. Company Profile Excellence Consulting Company Profile Chi siamo L ECCELLENZA, l elemento principale della nostra value proposition non è solo il nostro brand ma fa parte anche del nostro DNA. Noi proponiamo eccellenza

Dettagli

CARTELLA STAMPA. Ottobre 2013. Chi Siamo La Storia Obiettivi integrazione industriale L Offerta di ADVAM Partners SGR Management Contatti

CARTELLA STAMPA. Ottobre 2013. Chi Siamo La Storia Obiettivi integrazione industriale L Offerta di ADVAM Partners SGR Management Contatti CARTELLA STAMPA Ottobre 2013 IR Top Consulting Media Relations & Financial Communication Via C. Cantù, 1 Milano Domenico Gentile, Antonio Buozzi Tel. +39 (02) 45.47.38.84/3 d.gentile@irtop.com ufficiostampa@irtop.com

Dettagli

IL PIANO STRATEGICO DELLA BANCA

IL PIANO STRATEGICO DELLA BANCA IL PIANO STRATEGICO DELLA BANCA 1 IL PIANO INDUSTRIALE STRUMENTO DI GOVERNO DELLA STRATEGIA AZIENDALE ORIZZONTE PLURIENNALE OBIETTIVI STRUTTURA E CONTENUTI MODALITA DI COSTRUZIONE E DI LETTURA 2 1 PIANO

Dettagli

Marketing. e Finanza

Marketing. e Finanza Marketing e Finanza Strategie, marketing e innovazione finanziaria Analisi e Strategie Quanto è ancora attrattivo il Retail Banking nella nuova normalità? 4 Walter Lironi, McKinsey Enrico Lucchinetti,

Dettagli

Master in Private Banking

Master in Private Banking Master in Private Banking 2 Premessa Di fronte ai cambiamenti e alle evoluzioni del mercato che si susseguono con sempre maggiore forza, il private banker riveste un ruolo insostituibile fondato su una

Dettagli

Gestione degli Acquisti, dell innovazione, delle operations e della supply chain

Gestione degli Acquisti, dell innovazione, delle operations e della supply chain milano italy Gestione degli Acquisti, dell innovazione, delle operations e della supply chain empower YoUr ViSion Programmi di Formazione 2015 Sdabocconi.it/ProdUzione Empower your vision significa allargare

Dettagli

BANCHE, ASSICURAZIONI E INTERMEDIARI FINANZIARI. Programmi di Formazione 2012. www.sdabocconi.it/baif

BANCHE, ASSICURAZIONI E INTERMEDIARI FINANZIARI. Programmi di Formazione 2012. www.sdabocconi.it/baif Milano Italy BANCHE, ASSICURAZIONI E INTERMEDIARI FINANZIARI Programmi di Formazione 2012 www.sdabocconi.it/baif AllArgA i tuoi orizzonti. EmPowEr your vision. Empower your vision significa confrontarsi

Dettagli

SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE PER LA CLASSE DIRIGENTE COOPERATIVA

SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE PER LA CLASSE DIRIGENTE COOPERATIVA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE PER LA CLASSE DIRIGENTE COOPERATIVA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE PER LA CLASSE DIRIGENTE COOPERATIVA IL BISOGNO CHE VOGLIAMO SODDISFARE Accompagnare amministratori e manager delle

Dettagli

IT governance & management. program

IT governance & management. program IT governance & management Executive program VI EDIZIONE / GENNAIO - maggio 2016 PERCHÉ QUESTO PROGRAMMA Nell odierno scenario competitivo l ICT si pone come un fattore abilitante dei servizi di business

Dettagli

LO SVILUPPO MANAGERIALE DELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA

LO SVILUPPO MANAGERIALE DELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA Milano Italy LO SVILUPPO MANAGERIALE DELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA Febbraio 2013 www.sdabocconi.it/arcadia Empower your vision significa confrontarsi e acquisire prospettive differenti e qualificate per

Dettagli

RAPPORTO SU FUSIONI E AGGREGAZIONI TRA GLI INTERMEDIARI FINANZIARI

RAPPORTO SU FUSIONI E AGGREGAZIONI TRA GLI INTERMEDIARI FINANZIARI RAPPORTO SU FUSIONI E AGGREGAZIONI TRA GLI INTERMEDIARI FINANZIARI Case Study: Banca Lombarda e Piemontese Milano, 18 luglio 2003 Agenda Agenda (31/12/1999) Il Modello Organizzativo Il Modello Distributivo

Dettagli

Il catalogo MARKET. Mk6 Il sell out e il trade marketing: tecniche, logiche e strumenti

Il catalogo MARKET. Mk6 Il sell out e il trade marketing: tecniche, logiche e strumenti Si rivolge a: Forza vendita diretta Agenti Responsabili vendite Il catalogo MARKET Responsabili commerciali Imprenditori con responsabilità diretta sulle vendite 34 di imprese private e organizzazioni

Dettagli

La Compliance Risk Survey nei servizi di investimento Fase II

La Compliance Risk Survey nei servizi di investimento Fase II La Compliance Risk Survey nei servizi di investimento Fase II Paola Musile Tanzi Milano, 1 dicembre 2008 SIA-EAGLE Clients & Friends Copyright SDA Bocconi 2008 Compliance Risk nei servizi di investimento

Dettagli

a division of Fiera Milano Media The Executive Network strategic management in local banking

a division of Fiera Milano Media The Executive Network strategic management in local banking a division of Fiera Milano Media The Executive Network strategic management in local banking strategic management In local banking executive Program per manager e amministratori delle banche locali roma

Dettagli

Master Bancario in Area Commerciale

Master Bancario in Area Commerciale Master Bancario in Area Commerciale Premessa Il mondo del credito è in costante evoluzione e le innovazioni si susseguono con sempre maggior frequenza nel campo legislativo, gestionale, organizzativo e

Dettagli

VALUTAZIONE FINANZIARIA

VALUTAZIONE FINANZIARIA - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO

Dettagli

innovazione PER del business IL business 15 e 16/06/2012 6 e 7/07/2012 20 e 21/07/2012 Polo Tecnologico di Pordenone Andrea Galvani Via Roveredo, 20/b

innovazione PER del business IL business 15 e 16/06/2012 6 e 7/07/2012 20 e 21/07/2012 Polo Tecnologico di Pordenone Andrea Galvani Via Roveredo, 20/b PER Polo Tecnologico di Andrea Galvani Via Roveredo, 0/b Innovazione, Innovazione per il business è un ciclo di incontri di formazione breve indirizzati ai decisori aziendali per stimolare le capacità

Dettagli

Presentazione dell attività del Laboratorio

Presentazione dell attività del Laboratorio Università degli Studi di Roma TOR VERGATA Dottorato di Ricerca in Banca e Finanza Dottorato di Ricerca in Economia Dottorato in Scienze Economiche e Aziendali Laboratorio di Ricerca in Governance e Controlli

Dettagli

www.priminvestment.com

www.priminvestment.com Il marketplace per le Piccole e Medie Imprese italiane ad alto potenziale di crescita www.priminvestment.com PRIMI IN BREVE Primi è il marketplace per le Piccole Medie e Imprese italiane ad alto potenziale

Dettagli

PERCORSO EXECUTIVE IN MANAGEMENT PUBBLICO. 25 Febbraio 2015

PERCORSO EXECUTIVE IN MANAGEMENT PUBBLICO. 25 Febbraio 2015 PERCORSO EXECUTIVE IN MANAGEMENT PUBBLICO 25 Febbraio 2015 Agenda Struttura del percorso di formazione 3 Punti di forza 5 A Percorso Executive in Management Pubblico 6 B Corso di Perfezionamento in Management

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE: COME ACCEDERE AL MERCATO DEI CAPITALI PER LE IMPRESE

CORSO DI FORMAZIONE: COME ACCEDERE AL MERCATO DEI CAPITALI PER LE IMPRESE CORSO DI FORMAZIONE: COME ACCEDERE AL MERCATO DEI CAPITALI PER LE IMPRESE CORSO COME ACCEDERE AL MERCATO DEI CAPITALI PER LE IMPRESE I DESTINATARI Il percorso formativo è stato specificamente modulato

Dettagli

La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO

La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO TopLegal Roma, 23 settembre 2010 Il progetto Nel mese di dicembre 2009, su iniziativa

Dettagli

IL CONSORZIO ZEROCENTO

IL CONSORZIO ZEROCENTO IL CONSORZIO ZEROCENTO 1 PREMESSA Il Consorzio ZeroCento nasce come evoluzione di Pratika s.r.l. al fine di portare sostegni concreti alle Aziende clienti di Pratika s.r.l.. Le Aziende hanno sempre più

Dettagli

consulenza e soluzioni applicative al servizio dei Confidi

consulenza e soluzioni applicative al servizio dei Confidi consulenza e soluzioni applicative al servizio dei Confidi Un partner unico e innovativo: esperienze, competenze e soluzioni a supporto di ogni processo Dedagroup partner dei Confidi Oggi il mondo dei

Dettagli

CURRICULUM VITAE PROF. UGO POMANTE

CURRICULUM VITAE PROF. UGO POMANTE CURRICULUM VITAE PROF. UGO POMANTE Dati Anagrafici Luogo e data di nascita: Sede universitaria: Dipartimento afferenza Atri (TE), 22 Ottobre 1970 Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Economia Via

Dettagli

Deutsche Bank Spa - Divisione Private & Business Clients

Deutsche Bank Spa - Divisione Private & Business Clients Deutsche Bank Spa - Divisione Private & Business Clients Modelli Organizzativi e Sistemi Informatici a Supporto del Segmento Private Banking - L Esperienza Deutsche Bank Italia Milano, 14 Ottobre 2004

Dettagli

!"#$%&'(&%)% Consulenza & Ser vizi. & Partners

!#$%&'(&%)% Consulenza & Ser vizi. & Partners !"#$%&'(&%)% Consulenza & Ser vizi & Partners Progettualità e cultura d impresa Nato nel 2002 da un idea del Dr. Luca Troisi, a seguito di una significativa esperienza personale maturata nel mondo della

Dettagli

Entri con un idea, esci con un impresa

Entri con un idea, esci con un impresa Entri con un idea, esci con un impresa Perché? 2 La disoccupazione in Italia* *(dati dicembre 2011) Disoccupazione giovanile (15-24 anni) 31% Sviluppare nuova Occupabilità L occupazione è una delle emergenze

Dettagli

LA CRISI E LE BANCHE ITALIANE ALLA RICERCA DI UN EQUILIBRIO SOSTENIBILE. Giancarlo Forestieri (Università Bocconi)

LA CRISI E LE BANCHE ITALIANE ALLA RICERCA DI UN EQUILIBRIO SOSTENIBILE. Giancarlo Forestieri (Università Bocconi) LA CRISI E LE BANCHE ITALIANE ALLA RICERCA DI UN EQUILIBRIO SOSTENIBILE Giancarlo Forestieri (Università Bocconi) AGENDA Un quadro d insieme I fattori di contesto I modelli di business tradizionali sono

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria. CreaCasa e lo sviluppo del canale indiretto 4

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria. CreaCasa e lo sviluppo del canale indiretto 4 Marketing e Finanza Strategie, marketing e innovazione finanziaria Top Management CreaCasa e lo sviluppo del canale indiretto 4 Analisi e Strategie Lorenzo Montanari, CreaCasa L evoluzione della multicanalità

Dettagli

Struttura e contenuti del progetto

Struttura e contenuti del progetto Struttura e contenuti del progetto GLI OBIETTIVI Sales Innovation & Management si propone di fornire stimoli e strumenti nuovi per accrescere le conoscenze e le competenze nella gestione di reti commerciali.

Dettagli

EXECUTIVE EDUCATION 2015 2016

EXECUTIVE EDUCATION 2015 2016 Business School since 1967 EXECUTIVE EDUCATION 2015 2016 LIVING OPERATIONS BUSINESS IN ACTION TECNOLOGIE E MANAGEMENT DELL INNOVAZIONE MARKETING & COMMERCIAL MANAGEMENT 2 PERCHÉ ISTAO STORIA E FUTURO Fondata

Dettagli

Prefazione di Emanuele Maria Carluccio Introduzione

Prefazione di Emanuele Maria Carluccio Introduzione Indice Prefazione di Emanuele Maria Carluccio Introduzione di Paola Musile Tanzi XI XIII 1 L approccio al mercato private: scelte di posizionamento nel wealth management e modalità di gestione di Paola

Dettagli

Formazione Executive per manager bancari

Formazione Executive per manager bancari Formazione Executive per manager bancari Green Business Executive School Viale Zara 58 20124 Milano Italia t 02 6888241 f 02 69311819 info@gbes.it www.gbes.it Coordinatore Scientifico Prof. Francesco Timpano

Dettagli

ACCELERARE LO SVILUPPO

ACCELERARE LO SVILUPPO ACCELERARE LO SVILUPPO Metodi e strumenti operativi per il sostegno e lo sviluppo d impresa Novembre - Dicembre 2012 Il percorso si pone l obiettivo di fornire una formazione tecnica di alto livello, di

Dettagli

Comunicato stampa Gruppo Banca Leonardo

Comunicato stampa Gruppo Banca Leonardo Comunicato stampa Gruppo Banca Leonardo Milano, 26 gennaio 2011 Dall esame dei dati preliminari consolidati relativi all esercizio 2010 da parte del Consiglio di Amministrazione di Gruppo Banca Leonardo,

Dettagli

27 ottobre 1953 a Broadstairs (GB) Sassari

27 ottobre 1953 a Broadstairs (GB) Sassari INFORMAZIONI PERSONALI Nome e cognome Data e luogo di nascita Residenza 27 ottobre 1953 a Broadstairs (GB) Sassari ESPERIENZE PROFESSIONALI Date (da a) 01.01.2011 ad oggi Comune di Sassari Ente Locale

Dettagli

Chi Siamo. Esperienza Ricerca Forte impronta quantitativa Condivisione dei bisogni Soluzioni tailored made

Chi Siamo. Esperienza Ricerca Forte impronta quantitativa Condivisione dei bisogni Soluzioni tailored made Chi Siamo Metodia nasce a Siena nel 2004 da un gruppo di consulenti e ricercatori, professionisti in discipline statistiche ed economiche, già impegnati da diversi anni in collaborazioni con l Università

Dettagli

Perfare MASSIMIZZARE IL VALORE DELL ATTUALE GAMMA DI PRODOTTI

Perfare MASSIMIZZARE IL VALORE DELL ATTUALE GAMMA DI PRODOTTI Perfare Perfare Percorsi aziendali di formazione e assistenza operativa MASSIMIZZARE IL VALORE DELL ATTUALE GAMMA DI PRODOTTI Costruire un piano di azioni concrete per ottenere il massimo valore dall attuale

Dettagli

MILANO NOTAI PER UN APPROCCIO INTERNAZIONALE AL BUSINESS VIA MANZONI, 14 - MILANO

MILANO NOTAI PER UN APPROCCIO INTERNAZIONALE AL BUSINESS VIA MANZONI, 14 - MILANO MILANO NOTAI PER UN APPROCCIO INTERNAZIONALE AL BUSINESS VIA MANZONI, 14 - MILANO MILANO NOTAI Dal cuore della finanza italiana, Milano Notai propone un approccio internazionale al business. Giovannella

Dettagli

Il Project Management a supporto del percorso di trasformazione di una Banca

Il Project Management a supporto del percorso di trasformazione di una Banca Il Project Management a supporto del percorso di trasformazione di una Banca Clément PERRIN / Daniela TAVERNA - Senior Project Manager Milano, 20 Aprile 2012 Con l acquisizione da parte di BNPP 6 anni

Dettagli

CRM 2005 13/14Dicembre RELAZIONE E VENDITA PROGRAMMA

CRM 2005 13/14Dicembre RELAZIONE E VENDITA PROGRAMMA CRM 2005 RELAZIONE E VENDITA La soluzione per crescere 13/14 Dicembre Roma, Palazzo Altieri PROGRAMMA Martedì 13 dicembre 9,00 Registrazione dei partecipanti SESSIONE INTRODUTTIVA 9,30 Intervento di apertura

Dettagli

RISK MANAGEMENT E ORGANIZZAZIONE: il disegno dei processi interni ed equilibrio tra Risk Management e le funzioni aziendali

RISK MANAGEMENT E ORGANIZZAZIONE: il disegno dei processi interni ed equilibrio tra Risk Management e le funzioni aziendali RISK MANAGEMENT E ORGANIZZAZIONE: il disegno dei processi interni ed equilibrio tra Risk Management e le funzioni aziendali Analisi dei processi interni per l integrazione del risk management nelle organizzazioni

Dettagli

Consulenza Direzionale www.kvalue.net. Presentazione Società. Key Value for high performance business

Consulenza Direzionale www.kvalue.net. Presentazione Società. Key Value for high performance business Key Value for high performance business Consulenza Direzionale www.kvalue.net KValue Srl Via E. Fermi 11-36100 Vicenza Tel/Fax 0444 149 67 11 info@kvalue.net Presentazione Società L approccio KValue KValue

Dettagli

PRESENTAZIONE ISTITUZIONALE

PRESENTAZIONE ISTITUZIONALE Divisione Ricerche Claudio Dematté PRESENTAZIONE ISTITUZIONALE 2014 Sponsor: www.sdabocconi.it/privateequity OBIETTIVI - Dare una chiave di lettura sistematica sempre aggiornata del mercato (trend, tipologia

Dettagli

FORUM ANNUALE AIPB 2008

FORUM ANNUALE AIPB 2008 Associazione Italiana Private Banking FORUM ANNUALE AIPB 2008 MERCOLEDÌ 22 OTTOBRE Ore 08:30 Milano Banca Popolare di Milano in collaborazione con 08.30-9.00 Registrazione dei Partecipanti -- 9.00-9.20

Dettagli

Many targets, one solution.

Many targets, one solution. INFORMAZIONI COMMERCIALI RECUPERO DEL CREDITO ASSISTENZA LEGALE&FISCALE FORMAZIONE LAB&TRAINING Many targets, one solution. Many targets, one solution. Many targets, one solution. Chi siamo Synergy Key

Dettagli

BNP Paribas. Investor Day. Conclusioni. Baudouin Prot Chief Executive Officer. Roma, 1 Dicembre 2006

BNP Paribas. Investor Day. Conclusioni. Baudouin Prot Chief Executive Officer. Roma, 1 Dicembre 2006 BNP Paribas Investor Day Baudouin Prot Chief Executive Officer Roma, 1 Dicembre 2006 BNP Paribas Un Business Mix ben Equilibrato Aree di attività 3T06 - Distribuzione ricavi Distribuzione geografica 3T06

Dettagli

Catalogo Offerta Formativa. Innovazione CATALOGO CORSI

Catalogo Offerta Formativa. Innovazione CATALOGO CORSI Catalogo Offerta Formativa Innovazione CATALOGO CORSI . L offerta formativa di Assoservizi, sui temi dell innovazione, prevede una serie di corsi destinati alle figure che all interno delle imprese ricoprono

Dettagli

Presentazione Piemme Sistemi ICT CLUB Ferrara 13-14 Maggio 2014

Presentazione Piemme Sistemi ICT CLUB Ferrara 13-14 Maggio 2014 Presentazione Piemme Sistemi ICT CLUB Ferrara 13-14 Maggio 2014 Giampiero Moscato CTO Piemme Sistemi g.moscato@piemme.it Riservato Confidenziale Presentazione Piemme Sistemi Srl PIEMME SISTEMI SRL nasce

Dettagli

WEALTH MANAGEMENT ADVISORY

WEALTH MANAGEMENT ADVISORY WEALTH MANAGEMENT ADVISORY Lo Studio Legale Scala, fondato nel 1999 dall Avv. Antonio Scala, fornisce servizi di assistenza legale in ambito giudiziale e stragiudiziale in materia bancaria, finanziaria,

Dettagli

Il Rischio credito nei paesi a rischio

Il Rischio credito nei paesi a rischio Il Rischio credito nei paesi a rischio Il credito commerciale e il credit management Roberto Giancarlo Daverio Presidente ACMI ACMI nasce nel 1974 con sede a Milano Via Marcona, 49 In seguito si sono aggiunte

Dettagli

L evoluzione dal Private Banking al Global Wealth Management come fattore critico di successo

L evoluzione dal Private Banking al Global Wealth Management come fattore critico di successo L evoluzione dal Private Banking al Global Wealth Management come fattore critico di successo Valerio Pacelli Vice Direttore Generale 1 Chi è Banca Steinhauslin Banca Steinhauslin & C. rappresenta uno

Dettagli

Essere Manager per creare valore

Essere Manager per creare valore FORMAZIONE E SERVIZI INNOVATIVI - RAVENNA CATALOGO CORSI www.ecipar.ra.it/som Essere Manager per creare valore Ecipar di Ravenna School of Management La School Of Management (SOM) realizzata da Ecipar

Dettagli

LA COPERTURA DEI RISCHI

LA COPERTURA DEI RISCHI - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO

Dettagli

THE ART OF CORPORATE ADVISORY. Company Profile

THE ART OF CORPORATE ADVISORY. Company Profile THE ART OF CORPORATE ADVISORY Company Profile AGENDA CHI SIAMO FILOSOFIA & MISSION ATTIVITA & SERVIZI Nel momento in cui uno si impegna a fondo, anche la Provvidenza si muove. Infinite cose accadono per

Dettagli

il margine di interesse risulta stabile, attestandosi a 30,6 Milioni di Euro

il margine di interesse risulta stabile, attestandosi a 30,6 Milioni di Euro COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni S.p.A. approva il Bilancio consolidato ed il Bilancio d esercizio al 31 dicembre 2012: Raccolta complessiva

Dettagli

Presentazione istituzionale

Presentazione istituzionale Presentazione istituzionale 2014 Sponsor: www.sdabocconi.it/privateequity OBIETTIVI Nell ottica di creare valore e di supportare l attività degli operatori, il centro si occupa di produrre studi e ricerche

Dettagli

MILANO ITALY REAL ESTATE EMPOWER YOUR VISION PERCORSO REAL ESTATE SDABOCCONI.IT/PERCORSOREALESTATE

MILANO ITALY REAL ESTATE EMPOWER YOUR VISION PERCORSO REAL ESTATE SDABOCCONI.IT/PERCORSOREALESTATE MILANO ITALY REAL ESTATE EMPOWER YOUR VISION PERCORSO REAL ESTATE 2016 SDABOCCONI.IT/PERCORSOREALESTATE Vantaggi Il Percorso Real Estate consente di acquisire, sistematizzare e approfondire le conoscenze

Dettagli

L ORGANIZZAZIONE DELLA BANCA: MODELLI E STRUTTURE ORGANIZZATIVE

L ORGANIZZAZIONE DELLA BANCA: MODELLI E STRUTTURE ORGANIZZATIVE L ORGANIZZAZIONE DELLA BANCA: MODELLI E STRUTTURE ORGANIZZATIVE 1 MODELLI ISTITUZIONALI-ORGANIZZATIVI: SI FA RIFERIMENTO A MODELLI DI INTERMEDIAZIONE BANCA UNIVERSALE GRUPPO POLIFUNZIONALE BANCA SPECIALIZZATA

Dettagli

Credit Controller Risk Manager

Credit Controller Risk Manager per il Executive Master in Credit Controller Risk Manager Sida Group Alta Formazione dal 1985 Strategia Consulenza Formazione Sedi: Roma Napoli Bologna Parma Chieti Perugia Ancona www.mastersida.com OBIETTIVI

Dettagli

Comunicato stampa Gruppo Banca Leonardo

Comunicato stampa Gruppo Banca Leonardo Comunicato stampa Gruppo Banca Leonardo Parigi, 29 gennaio 2010 Dall esame dei dati preliminari consolidati relativi all esercizio 2009 da parte del Consiglio di Amministrazione del Gruppo Banca Leonardo,

Dettagli

IL MOLISE D ECCELLENZA STRATEGIE E LOGICHE COMPETITIVE PER LE IMPRESE AGROALIMENTARI E TURISTICHE DEL TERRITORIO

IL MOLISE D ECCELLENZA STRATEGIE E LOGICHE COMPETITIVE PER LE IMPRESE AGROALIMENTARI E TURISTICHE DEL TERRITORIO IL MOLISE D ECCELLENZA STRATEGIE E LOGICHE COMPETITIVE PER LE IMPRESE AGROALIMENTARI E TURISTICHE DEL TERRITORIO PERCORSO FORMATIVO PART TIME E MODULARE IN COLLABORAZIONE CON MAGGIO LUGLIO 2016 CUOA Business

Dettagli

M.A.San. Management degli Approvvigionamenti in Sanità

M.A.San. Management degli Approvvigionamenti in Sanità Milano Italy M.A.San. Management degli Approvvigionamenti in Sanità Da giugno 2010 a febbraio 2011 www.sdabocconi.it/masan Empower your vision significa confrontarsi e acquisire prospettive differenti

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria Marketing e Finanza Strategie, marketing e innovazione finanziaria Analisi e Strategie L innovazione nel settore bancario, assicurativo e finanziario dopo la crisi 4 Sergio Spaccavento, AIFIn Mercati e

Dettagli

Giuseppe Rovani Direttore Generale

Giuseppe Rovani Direttore Generale In 40 anni di attività nel private banking, abbiamo consolidato una profonda esperienza nei servizi di investimento ad elevato valore aggiunto, orientati al controllo del rischio ed alla personalizzazione.

Dettagli

Massimo Milani Private Banker

Massimo Milani Private Banker Massimo Milani Private Banker Efficienza Coscienza I valori della consulenza Condivisione Massimo Milani Esperienza professionale 14 anni trascorsi in una banca commerciale Dal 2000 in Banca Fideuram,

Dettagli

L HR Business Partner rappresenta sempre più l evoluzione e la trasformazione del professionista delle Risorse Umane del futuro.

L HR Business Partner rappresenta sempre più l evoluzione e la trasformazione del professionista delle Risorse Umane del futuro. Contesto e Obiettivo Contesto L HR Business Partner rappresenta sempre più l evoluzione e la trasformazione del professionista delle Risorse Umane del futuro. Responsabile del Personale è HR Manager è

Dettagli

INSIEME PER L IMPRESA. La forma e la sostanza.

INSIEME PER L IMPRESA. La forma e la sostanza. INSIEME PER L IMPRESA La forma e la sostanza. 2 La cultura d impresa è un patrimonio prezioso come i capitali e le buone consulenze. BANCA D IMPRESA SI NASCE ESPERIENZA, SPECIALIZZAZIONE E ORGANIZZAZIONE

Dettagli

Centro di competenze qualificate in ambito servizi di valutazione immobiliare

Centro di competenze qualificate in ambito servizi di valutazione immobiliare Centro di competenze qualificate in ambito servizi di valutazione immobiliare La partnership Ribes e Nomisma Ribes ha avviato nel corso del 2010 la predisposizione di un nuovo Piano Industriale con l obiettivo

Dettagli

SISTEMI DI GESTIONE, PIANIFICAZIONE E CONTROLLO

SISTEMI DI GESTIONE, PIANIFICAZIONE E CONTROLLO SISTEMI DI GESTIONE, PIANIFICAZIONE E CONTROLLO 2016 Accounting, Finance & Control Z1152.1 V Edizione / Formula weekend 18 MARZO 2016 19 MARZO 2016 REFERENTE SCIENTIFICO DELL'INIZIATIVA Cristiano Busco,

Dettagli

Riassetto Capogruppo 2014: Presentazione OO.SS. Area Organizzazione Siena, Febbraio 2014

Riassetto Capogruppo 2014: Presentazione OO.SS. Area Organizzazione Siena, Febbraio 2014 Strettamente riservato Riassetto Capogruppo 2014: Presentazione OO.SS. Organizzazione Siena, Febbraio 2014 Linee guida del riassetto organizzativo e benefici attesi Linee guida Assicurare il presidio diretto

Dettagli

2009/10 - V EDIZIONE MRE MASTER IN REAL ESTATE

2009/10 - V EDIZIONE MRE MASTER IN REAL ESTATE 2009/10 - V EDIZIONE MRE MASTER IN REAL ESTATE SDA Bocconi School of Management SDA Bocconi School of Management è nata nel 1971 dall Università Bocconi per essere una scuola di cultura manageriale d eccellenza

Dettagli

Indice. Presentazione, di Roberto Ruozi. pag. xiii

Indice. Presentazione, di Roberto Ruozi. pag. xiii Presentazione, di Roberto Ruozi 1 L attività bancaria 1.1 Una definizione di banca 1.2 Le origini del sistema bancario moderno 1.3 L evoluzione del sistema creditizio nel quadro europeo: concorrenza e

Dettagli

Le banche LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO ITALIANO LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO

Le banche LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO ITALIANO LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO ITALIANO Banche Intermediari creditizi non bancari Intermediari della securities industry Assicurazioni LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO Fonte Banca d Italia, Relazione

Dettagli

Professore Aggregato di Organizzazione degli Intermediari Finanziari

Professore Aggregato di Organizzazione degli Intermediari Finanziari F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome CAMELIA MAURO Indirizzo VIA DEL CASTRUCCIO, 88 SOVICILLE LOC. SAN ROCCO A PILLI (SI) Telefono 335 307833 Fax E-mail camelia@unisi.it

Dettagli

CAPIRE LA FINANZA IN AZIENDA

CAPIRE LA FINANZA IN AZIENDA FINANCE CAPIRE LA FINANZA IN AZIENDA Come le scelte operative, commerciali, produttive impattano sugli equilibri finanziari dell azienda CORSO EXECUTIVE CUOA FINANCE 1 fondazione cuoa Da oltre 50 anni

Dettagli

PROGRAMMA. Borse di studio riservate a elementi con orientamento nelle discipline economico-aziendali lett. A dell art.

PROGRAMMA. Borse di studio riservate a elementi con orientamento nelle discipline economico-aziendali lett. A dell art. PROGRAMMA Borse di studio riservate a elementi con orientamento nelle discipline economico-aziendali lett. A dell art. 1 del bando EVENTUALE TEST PRESELETTIVO su tutte le materie previste per la prova

Dettagli

FINANZA D IMPRESA Z6055 20 NOVEMBRE 2015 20 FEBBRAIO 2016. IV Edizione / Formula weekend. Amministrazione finanza e controllo

FINANZA D IMPRESA Z6055 20 NOVEMBRE 2015 20 FEBBRAIO 2016. IV Edizione / Formula weekend. Amministrazione finanza e controllo FINANZA D IMPRESA 2015 Amministrazione finanza e controllo Z6055 IV Edizione / Formula weekend 20 NOVEMBRE 2015 20 FEBBRAIO 2016 REFERENTE SCIENTIFICO DELL'INIZIATIVA Raffaele Oriani, Professore Associato

Dettagli

C U R R I C U L U M V I T A E

C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E A L B E R T O B U R C H I DATI PERSONALI Data di nascita: Luogo di nascita: Residenza: Recapito telefonico: Indirizzo di posta elettronica: burchi@unipg.it TITOLI DI STUDIO

Dettagli

Leadership aziendale e competenza professionale.

Leadership aziendale e competenza professionale. DOSSIER FRANCHISING Leadership aziendale e competenza professionale. BluEnergyControl srl è un azienda che vanta tredici anni di esperienza nelle energie rinnovabili e, ad oggi, opera prevalentemente con

Dettagli

LE RAGIONI STRATEGICHE DI UNA SCELTA

LE RAGIONI STRATEGICHE DI UNA SCELTA vision guide line 6 LE RAGIONI STRATEGICHE DI UNA SCELTA QUANDO SI PARLA DI UN MERCATO COMPLESSO COME QUELLO DELL EDILIZIA E SI DEVE SCEGLIERE UN PARTNER CON CUI CONDIVIDERE L ATTIVITÀ SUL MERCATO, È MOLTO

Dettagli

Executive Master in. Acquisisci o trasforma il tuo stile di vendita per diventare un professionista vincente, ai vertici dell eccellenza

Executive Master in. Acquisisci o trasforma il tuo stile di vendita per diventare un professionista vincente, ai vertici dell eccellenza Executive Master in Vendite Acquisisci o trasforma il tuo stile di vendita per diventare un professionista vincente, ai vertici dell eccellenza Obiettivi del Master Il Master ha il preciso scopo di formare

Dettagli

Gli indirizzi strategici del PS 2005-2007

Gli indirizzi strategici del PS 2005-2007 Gli indirizzi strategici del PS 2005-2007 Miglioramento efficienza operativa e Incremento redditività Crescita dimensionale attraverso incremento della produttività Incremento della redditività delle singole

Dettagli