"ME LA MERITO LA COPERTINA?" PINO INSEGNO 2NEXT. L'economia su Rai2. La Partita del Cuore ANNALISA BRUCHI.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""ME LA MERITO LA COPERTINA?" PINO INSEGNO 2NEXT. L'economia su Rai2. La Partita del Cuore ANNALISA BRUCHI. www.ufficiostampa.rai."

Transcript

1 Reg. Trib. n. 673 del 16 dicembre 1997 TV RADIOCORRIERE SETTIMANALE DELLA RAI RADIOTELEVISIONE ITALIANA numero 21 - anno maggio 2013 ANNALISA BRUCHI 2NEXT L'economia su Rai2 La Partita del Cuore PINO INSEGNO "ME LA MERITO LA COPERTINA?" SALONE DEL LIBRO 2013

2 in questo numero Vita da strada Fabrizio Casinelli Care amiche e cari amici, 08 ALBERTO ANGELA 14 GUIDO BARLOZZETTI TV RADIOCORRIERE SETTIMANALE DELLA RAI RADIOTELEVISIONE ITALIANA Reg. Trib. n. 673 del 16 dicembre 1997 Numero 21 - Anno maggio 2013 Direttore responsabile FABRIZIO CASINELLI Redazione - Rai, Viale Mazzini, Roma Tel fax POETRY CLIP 32 MASSIMO CEROFOLINI A cura dell'ufficio Stampa Rai Anna Fraschetti (c.r.), Serena Iannicelli (c.r.), Dante Fabiani (vc.r.), Carlo Casoli (c.s.), Mauro Scaramuzzo (c.s.) Coordinamento Desk Marina Cocozza (c.s.) In redazione Silvia Battazza, Antonio Caggiano, Stefano Corradino, Rossella Ferruzza, Emilio Fuccillo, Lucilla Perelli Rizzo, Rita Pernarella, Scina Santacatterina Segreteria Gian Marco Fabretti, Marina Matteucci Maria Rita Burghi, Valentina Dragani Realizzazione grafica, impaginazione e sito internet Valerio Rosati, Cinzia Geromino, Luca Romanelli, Claudia Tore Fotografico Barbara Pellegrino, Fabiola Sanesi Palinsesti Michele Trobbiani, Filippo Blandino, Anna Penta Sommario numero PINO INSEGNO 12. ANNALISA BRUCHI 18. LA RAI AL XXVI SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO DI TORINO 22. LA PARTITA DEL CUORE 26. CANTIERE RADIO3 34. COME ERAVAMO 38. ALLA SCOPERTA DELLE MAGIE DEL MARE CON LE WINX 42. DICONO DI NOI 44. LA SETTIMANA DELLO SPORT 45. TOP FIVE 46. AGENDA SETTIMANALE 48. PALINSESTI nei giorni scorsi diverse tonnellate di monete false da 1 e 2 euro sono state confiscate dai doganieri dell'aeroporto di Bruxelles. Inviate dalla Cina in Belgio, dovevano essere immesse nei mercati europei partendo proprio dalla capitale belga. Quello scoperto a Bruxelles non è il primo caso. Un paio di anni fa infatti, in Germania, furono cambiate un numero elevatissimo di monete false sempre provenienti dalla Cina. Per ovvi motivi a "incassare" il maggior numero di falsi sono stati i distributori di bibite o alimenti e quelli di biglietti ai parchimetri, ma anche negozi, bar e supermercati, dove il numero delle monete contraffatte è cresciuto del 17 per cento, passando dalle del 2011 alle del Sui 16,5 miliardi di monete attualmente in circolazione, il tasso di falsificazione è pari a 1 su monete autentiche. E il taglio più amato dai falsari è quello dei 2 euro. Purtroppo non è sempre facile riconoscere le copie dalle vere. Spesso le monete contraffatte sono molto simili agli originali e differiscono da questi solo per piccolissimi dettagli, cui nessuno fa caso. Sarebbe allora forse il caso di introdurre delle modifiche nella moneta unica, non solo per renderla più utile e digeribile agli stati che l'hanno adottata, ma anche per renderla più aderente alle esigenze degli europei. Proprio per questo motivo da tempo da più parti si chiede l'eliminazione delle monetine da 1, 2 e 5 centesimi. Un tema tornato oggi attuale, anche perché coniarle costa un patrimonio. Spendiamo infatti per fabbricarle più del loro reale valore e nove italiani su dieci le definiscono inutili. Di queste "minimonete" dal 2002 al 2012 ne sono stati prodotti più di sette miliardi di pezzi. Eliminarle sarebbe allora un'ipotesi da prendere in considerazione, mantenendo in vita solo i tagli più "grandi", da 10, 20, 50 centesimi ed 1 euro, e facendo diventare cartacea la moneta da 2 euro che è, guarda caso, la più contraffatta. Ipotesi da tenere in considerazione come da tenere in considerazione dovrebbe poi essere l'uso quotidiano delle nostre monete, di carta o metallo che siano. Cosa che non è evidentemente stata fatta con l'introduzione della nuova banconota da 5 euro, creata per rendere più difficile la vita ai falsari, l'ha per ora complicata soprattutto agli utenti di tutti i giorni. Entrata in circolazione lo scorso 2 maggio, la nuova banconota non viene ancora accettata dai distributori automatici. Non è riconosciuta, come se fosse falsa. Potete fare tutte le manovre che volete: stirarla, allinearla, insomma fare di tutto, ma nove volte su dieci non verrà accettata. Per i tabaccai, i benzinai, le biglietterie della metropolitana, i distributori di pasti caldi, i parcometri, le farmacie, per tutti il nuovo biglietto da 5 euro risulta indigesto. Sembra che a rifiutarlo (e in questo caso è forse un bene) siano anche le slot machine Buona settimana

3 PINO INSEGNO «Ho deciso di rendere questo programma anche "radiofonico" - scherza Pino Insegno, nuovamente alla conduzione di "Reazione a catena" -, nel senso che si può stare tranquillamente ai fornelli e giocare con noi senza doverci necessariamente guardare». L'attore spiega con soddisfazione che il programma si "allungherà" di sessanta puntate rispetto allo scorso anno: «è come una tombola familiare: tutti intorno a un tavolo e la nonna pronta ad estrarre i numeretti». L'obiettivo è quello di divertire e divertirsi: «Certo, se tutti potessero vincere sarebbe bellissimo, ma non siamo un bancomat» MAI di Marina Cocozza DARE NULLA PER SCONTATO Pino Insegno è fresco di applausi all'eliseo di Roma, dove ha portato in scena "Edgar Allan Poe, il racconto di un uomo", uno spettacolo che mette insieme danza, video, attori e acrobati. E già l'america lo reclama per replicarlo in un teatro Off Broadway e poi a Baltimora dopo l'estate. «Ne sono orgogliosissimo - dice lui -. Adoro questo straordinario poeta americano dell'ottocento così moderno nei sentimenti». Intanto, si prepara con soddisfazione a tornare alla guida del preserale di Rai1 "Reazione a catena". La rivedremo dal 27 maggio tutti i giorni in diretta, dopo la sua rabbia su Facebook... Non era rabbia, ma semplicemente dispiacere. Dopo aver seminato tanto e bene, mi dispiaceva perdere il pubblico di "Reazione a catena", che mi aveva dimostrato affetto e gradimento. Non vanto amicizie influenti e sono uno che nella vita si è sempre guadagnato tutto da solo, con sacrificio. Ormai sono quattro anni che faccio questo programma e gli ascolti mi hanno premiato, anche con lo "Zecchino d'oro". Cosa deve fare un bravo attore per essere anche un buon conduttore? Se sei davvero un bravo attore, devi essere pronto ad eliminare l'ego che c'è in te e a condividere quello che stai facendo con il pubblico televisivo. Può capitare però che ci sia un po' di scetticismo quando un attore va a condurre... Qual è la formula che ha determinato il successo di "Reazione a catena"? Una sorta di magia che mi fa sentire a casa mia. è un programma dove convive un'ottima drammaturgia, perché è scritto da fior di autori. Per quanto mi riguarda, senza voler sembrare immodesto, penso di portare un TV RADIOCORRIERE 5

4 PINO INSEGNO valore aggiunto, perché vengo dal teatro e dal doppiaggio. Questo mi permette di improvvisare e di saper gestire anche qualche imprevisto con disinvoltura. Insomma, sono un tipo brillante e piuttosto sveglio! (ride ndr). Come ha fidelizzato i telespettatori? Il pubblico mi vuole bene perché in tv ho iniziato ventotto anni fa: sono tanti e mi sembra di aver non annoverato nessun flop. Poi si è liberi di criticare Dobbiamo aspettarci qualche novità in questa stagione? Quello che mi ha fatto più piacere è di avere a disposizione sessanta puntate in più rispetto allo scorso anno: finiremo a ottobre inoltrato. Per il resto, quello di "Reazione a catena" è uno schema che funziona bene. I veri protagonisti sono i concorrenti e il pubblico da casa. A proposito, vorrei dire che ho deciso di rendere questo programma anche radiofonico Radiofonico? Il senso è che puoi startene tranquillamente ai fornelli e giocare con noi senza doverci necessariamente guardare. Il coinvolgimento della gente è fondamentale: basta togliere la quarta parete, quella dello schermo televisivo! è difficile immaginare che lei abbia un copione Il copione infatti non ce l'ho, ho solo la scaletta. Il segreto sta nell'immediatezza, insomma ogni puntata me la "gioco" lì per lì: inutile prepararsi chissà cosa se poi non sai quello che succede tra un attimo. Improvviso a seconda dei concorrenti che ho davanti: ci tengo che raccontino le loro storie e che entrino nel cuore del pubblico. A proposito di pubblico, qual è il suo target? Ci seguono un po' tutti, dai ragazzini ai più anziani. è capitato tante volte di incontrare per strada nonni e nipotini che mi riconoscono. Mio figlio Matteo li indica e dice: «Papà, ecco il tuo pubblico». Amo vivere in mezzo alla gente e non mi piace travestirmi da giovane con i giovani e da vecchio con i vecchi. In tempi di crisi, un game può rappresentare una svolta? Direi di no. Certo, se tutti potessero vincere sarebbe bellissimo. Ma da noi si viene soprattutto per divertirsi, non siamo un bancomat. Indubbiamente una vincita può aiutare, considerando che a sfidarsi sono principalmente i giovani. Però nessuno deve andare via portandosi dietro la delusione o amarezza: è un gioco e bisogna tornare a casa contenti di aver partecipato. Niente lacrime, quindi. Dico sempre che "Reazione a catena" è come una tombola familiare: tutti DAL 27 MAGGIO ALLE intorno a un tavolo e la nonna pronta ad estrarre i numeretti. In ogni caso, il suo game è una sfida. Qual è la sua sfida personale? Per me ogni giorno è una sfida. Lo è tutte le volte che si alza un sipario, ogni doppiaggio e ogni puntata di "Reazione a catena". Il mio motto è: mai rilassarsi e soprattutto mai dare qualcosa per scontato. Come si affrontano i momenti critici? Il segreto è saper sorridere. Ai miei figli, quando si svegliano, dico sempre: «ridete». E loro mi rispondono: «Ma non c'è niente da ridere!». Però io insisto: «Si trova sempre qualcosa per cui valga la pena sorridere». E alla fine, si trova. Si trova Si prepara sorridendo anche al prossimo derby di Coppa Italia tra Roma e Lazio? Lo vedrò con mio figlio, che non poteva che crescere laziale. Il derby a Roma tutti lo abbiamo sognato e nessuno lo voleva, né i romanisti né i laziali. Ovviamente non si può chiudere in pareggio e allora mi auguro che non si vada ai rigori per evitare l'infarto. A chi vince e a chi perde consiglio un buon sonnifero o addirittura un po' di morfina, così poi ci si dorme sopra e non ci si pensa più. E ora me la sono meritata la copertina del Tv Radiocorriere? 6 TV RADIOCORRIERE

5 ALBERTO ANGELA foto: Massimo D'Angelo FREQUENTO IL BAR DI GUERRE STELLARI «Sono il terzo in famiglia a fare divulgazione: mio nonno era uno psichiatra e nel 1947 aveva una rubrica medica alla radio». Alberto Angela si prepara a trovare, in giro per il mondo, altre inedite realtà da raccontare nelle puntate autunnali del suo "Uisse" su Rai3. Il reperto più straordinario in cui si è imbattuto è stato un ominide di circa due milioni di anni fa: «Un homo abilis, una donna». Ha visitato quasi ogni angolo del nostro pianeta, ma con un rimpianto: «Mi sarebbe piaciuto andare sulla Luna!» di Emilio Fuccillo Conclusa, o quasi, la "parte estiva" di "Ulisse", Alberto Angela racconta al Tv Radiocorriere cosa vedremo nelle prossime puntate e qualche retroscena sulla sua vita e sulle sue esperienze. Le sei puntate "estive" sono alle spalle, ma prima della ripresa di ottobre ancora due appuntamenti a giugno. Due repliche, anzi la rivisitazione di due puntate fatte in passato. Un viaggio nell'antico Egitto, partendo dal Museo egizio di Torino, il secondo più importante al mondo dopo quello de Il Cairo, e un viaggio in India, in particolare nel Rajasthan, dove vedremo anche il Taj Mahal. «Per l'autunno - dice Angela - stiamo lavorando: ci saranno nuovi viaggi, nuovi appuntamenti che stiamo organizzando. Andremo in onda da ottobre quindi siamo ancora in divenire». Premiati, ancora una volta, dagli ascolti. Siamo molto contenti dei risultati ottenuti. Sono incoraggianti: la media d'ascolto delle puntate andate in onda sinora è del 10.4%. Una cosa bella e buona non solo per noi, ma anche per chi ci segue. è un premio per gli ascoltatori perché dimostra che il pubblico che c'è il sabato sera è attento e attivo. Non è vero che è un pubblico che si ferma all'intrattenimento del sabato sera. Parliamo un po' di lei. Durante la sua carriera accademica ha frequentato università di diverse parti del mondo, in particolare quelle italiane e statunitensi. Perché le seconde sono considerate migliori? Il sistema americano è considerato, per quanto riguarda la scuola, molto carente rispetto al nostro. Discorso che cambia radicalmente all'università dove, rispetto all'italia, ci sono più contributi, un maggiore impegno, una maggiore spesa ed una maggiore attenzione alla qualità. Difficile identificare un motivo unico e preciso ma, dovendo riassumere, direi meritocrazia e finanziamenti, questi i motivi che fanno dell'università americana una delle migliori. Chi fa dei risultati va avanti, non ci sono parentele ed amicizie. I suoi studi e il suo lavoro l'hanno portata a prendere parte a diverse spedizioni di scavo, compresa quella di Olduvai. Quale ricorda con maggior piacere? Olduvai è stato forse la migliore per me. Venivo da due campagne di scavi in Congo, dove mi ero fatto le ossa, ma Olduvai, in Tanzania, è il cuore della ricerca. Un canyon che racchiude, negli strati che lo compongono, due milioni di anni di storia del nostro pianeta. E poi ho avuto l'occasione di lavorare in un gruppo di ricerca dove c'erano gli scopritori di Lucy: il massimo che si possa sperare come ricercatore. è stata per me un'enorme esperienza Come in Congo, eravamo accampati in mezzo ai leoni, alle giraffe, alle antilopi. E quando si faceva ricerca sul campo c'era sempre con noi la guardia armata perché, di fatto, ci trovavamo dentro un documentario. Quale il reperto più importante che è passato per le sue mani? Un ominide di circa due milioni di anni fa, un homo abilis. Una donna, per quanto donna possa essere considerato un ominide vecchio di diciotto secoli, più simile ad uno scimpanzé che ad una donna. Ma comunque bipede, con un cervello più grande e in grado di utilizzare strumenti. Trovare un essere simile è un po' come tirare fuori qualcuno dal bar di Guerre Stellari: un individuo che ha con te sì delle similitudini, ma che nella realtà è un ominide di cui non sai nemmeno se è davvero un tuo antenato. Aveva delle braccia lunghissime, segno che seppur più evoluto rispetto a Lucy e all'australopiteco, era tornato sugli alberi. Una circostanza che seminò il panico tra gli studiosi perché non corrispondente a quello che ci si sarebbe dovuti aspettare. Ma la soluzione c'è, perché l'evoluzione non è un albero con tanti rami, ma un'insieme di cespugli, di cui uno solo è arrivato sino a noi. Ti trovi ad indagare come in un film di fantascienza su un pianeta diverso. Poi ci sono reperti più semplici che danno grandi emozioni, come quando scavi e vedi emergere un ascia- mano, una pietra a forma di goccia con i lati taglienti vecchia di un milione di anni, e tu che la vedi emergere sei il primo che la tocca da quando qualcuno molto diverso da te la realizzò. La sua carriera televisiva è cominciata quasi per caso, con la tv svizzera. 8 TV RADIOCORRIERE 9

6 ALBERTO ANGELA sabato alle Facevo queste spedizioni e ogni tanto venivano a fare delle riprese. La tv Svizzera fece un programma sui documentari, dove c'era una specie di film dossier a cui, dopo la messa in onda del documentario, seguiva una discussione con degli ospiti. E più volte hanno chiamato me. Vedendo che in queste dirette me la cavavo, aiutato anche dagli argomenti trattati che erano di assoluto valore, mi proposero di fare di più. Ho scritto un programma che era poi l'antenato di "Ulisse" e si chiamava "Albatros". è andato in onda ed è andato bene: l'allora Tele Montecarlo lo comprò. Così io finii in tv in Italia senza aver mai fatto nulla qui da noi. A quel punto, con mio padre, ci siamo guardati negli occhi ed abbiamo detto "che si fa?". A proposito di suo padre, anche se per caso, lei ha seguito quella che è stata la sua strada. Se i suoi figli o uno di loro decidessero di fare lo stesso, ne sarebbe felice o tenterebbe di sconsigliarlo? Credo che i figli non debbano mai essere spinti a fare delle cose, piuttosto vanno consigliati a non fare delle cose. Dargli delle "dritte", questo è il compito di un genitore. I miei figli dovranno prendere la loro strada e faranno quello che vogliono. Io non li sto né spingendo, né respingendo. Anche se, ad onor del vero, io non sono il secondo in famiglia che fa divulgazione, ma il terzo: il papà di mio papà era un medico psichiatra ed aveva una rubrica di divulgazione medica alla radio. Nel 1947 mi sembra, ed è stato lui, involontariamente, il primo dei divulgatori della famiglia. In giro per il mondo ha girato a settanta gradi sotto zero, senza gravità, nella tomba egizia più grande. Altre riprese estreme? In immersione, immersioni su relitti e siti subacquei. Per lavoro sono andato su tutti i mezzi, dalla mongolfiera all'elicottero, sino al sottomarino. Abbiamo girato praticamente su tutto ciò che si muove. Il mondo lo ha girato praticamente tutto, qual è il Paese che ama di più? L'Italia. Non è banale la cosa che dico, è vera. In Italia hai tutti i siti più belli, hai la campagna, la montagna, siti archeologici, storici, culturali da fare spavento. Gli altri ne hanno, ma non così vari e nemmeno così numerosi. All'estero trovi siti meravigliosi, penso all'isola di Pasqua, alla Patagonia, all'australia. Ma è anche vero che sono puntiformi, mentre in Italia si concentra tutto. A Roma, per esempio, puoi spaziare dalla preistoria sino alla modernità. Ci sono gli insediamenti dell'età del ferro, gli etruschi, i romani, il medioevo, il rinascimento, il barocco, il secolo dei lumi un percorso continuo. è così in Italia. L'antichità? C'è Roma. Il Medioevo? Firenze. Il Settecento? Venezia. L'Italia offre tantissimo. Cosa le piacerebbe ancora raccontare? Mi sarebbe piaciuto andare sulla Luna Scherzo, sono andato in assenza di gravità, per quanto simulata e quindi va bene così. Una cosa che mi piacerebbe fare, ma che è impossibile, sarebbe un viaggio nel tempo, andare in un luogo del passato e fare il mio mestiere, raccontando quello che vedo. In una città o nei pressi di una grande battaglia e spiegare a tutti cosa è stato. Che è poi un po' quello che cerchiamo di fare con le nostre ricostruzioni storiche. 10

7 ANNALISA BRUCHI Secchiona? Mi piace studiare... Annalisa Bruchi conduce "2next - Economia e Futuro", un programma di Rai2 che vuole parlare della crisi dalla parte di chi ce l'ha fatta.«bisogna fare una buona informazione sulla gravità della crisi, ma anche dare speranze. Perché ne usciremo, e molti imprenditori ci sono già riusciti: vi racconto come». di Serena Iannicelli mercoledì ore economica è sbarcata su Rai2 con "2next- Economia e Futuro", il mercoledì alle A guidarci tra L'informazione le pieghe della crisi e a raccontarci le speranze della ripresa, è Annalisa Bruchi, giornalista senese con la passione per l'economia. Dopo un master alla School of Economics and Political Science di Londra, Annalisa Bruchi torna in Italia e collabora, tra gli altri, con Giovanni Minoli a "La Storia siamo noi", a "Big - La via del cuore" e conduce "Fratelli d'italia". Fa parte della generazione d'oro, con studi all'estero, preparatissima? A Londra sono andata nel 1996, quando non era così di moda. In realtà fin da piccola volevo fare la giornalista e pensavo di dovermi preparare per bene. Però credevo che le lingue mi sarebbero servite di più Com'è nato il suo amore per l'economia? Perché è alla base della nostra vita quotidiana: pace, guerra, politica. Tutto dipende dall'economia. Poche donne hanno questa passione Ci sono sempre state donne economiste, ma erano messe da parte, come se non fosse una cosa adatta al mondo femminile. Una mentalità maschilista le ha tenute fuori, ma le cose cambiano, per fortuna. A proposito della crisi, sinceramente, lei come vede la situazione? È complicata e non ne usciremo facilmente. In "2Next", con un linguaggio semplice e diretto, cerchiamo di far vedere una via d'uscita, di far conoscere anche gli imprenditori che ce l'hanno fatta. Vogliamo dare un messaggio positivo attraverso chi si è messo insieme, ha fatto una rete di esperienze e alla crisi risponde con ottimismo. I giovani se ne vanno all'estero Ma ci sono anche quelli che restano. Oggi ci sono molte possibilità di studiare, di formarsi con caratteristiche che rendano "speciali". E di giovani specializzati in qualcosa c'è un gran bisogno. Bisogna studiare, prepararsi, non seguire il cuore ma la testa Purtroppo alcune lauree sono ormai inutili e creano solo disoccupazione, mentre quelle orientate verso la matematica, la scienza, l'ingegneria, lo sviluppo ecosostenibile, creano il futuro. Anche l'europa ci raccomanda di incoraggiare il rispetto della terra. Ha tempo per altri interessi? Amo fare la giornalista perché è un mestiere che arricchisce la mente ogni giorno. A me piace imparare cose nuove, mi piace la Storia, ma soprattutto studiare. Forse per alcuni sono un po' secchiona, io invece mi sento fortunata a poter comunicare quel che so. I giornalisti non hanno una vita privata semplice. Sì, questo lavoro assorbe. Ho due figli, un bambino di nove anni e una bimba di dodici: vivo con i sensi di colpa. Gli ho sottratto molti momenti, molto tempo. Ogni tanto faccio il punto della situazione e cerco di rimediare. Ho anche un marito assai paziente e una buona organizzazione casalinga. Tutti capiscono che per me il lavoro è importante. Mi consolo quando dicono di essere fieri di me. 12 TV RADIOCORRIERE 13

8 GUIDO BARLOZZETTI UNA FINESTRA SUL MONDO per dare il BUONGIORNO ALL'ITALIA "UnoMattina Caffè" apre il palinsesto di Rai1 con le novità del giorno che sta per iniziare in compagnia di Guido Barlozzetti: «Parliamo con i nostri ospiti di libri, costume, spettacolo e attualità. La scelta di un linguaggio ironico e "leggero" serve ad avvicinare anche quel tipo di pubblico che certi argomenti non li frequenta». La sua passione per il grande schermo risale alle origini: «Sono nato ad Orvieto, davanti ad un'arena cinematografica, e il cinema è un mondo parallelo in cui continuo ad abitare» di Stefano Corradino Caffè" è il magazine di intrattenimento "UnoMattina che apre il palinsesto di Rai1 dal lunedì al venerdì, a partire dalle 6.10, con notizie e curiosità da tutto il mondo e ospiti in studio che commentano le novità del giorno insieme a Guido Barlozzetti, conduttore dallo stile leggero e ironico. La prossima estate per "UnoMattina" farà delle incursioni girando per l'italia alla ricerca di capolavori nascosti nella pittura e nell'architettura. Si entusiasma: "Andremo alla Mostra del Cinema di Venezia per raccontare il cinema che tanto ci piace". E che è la sua grande passione, come lui stesso scrive nella breve autobiografia sul sito di "UnoMattina": "Sono nato ad Orvieto, davanti ad un'arena cinematografica, e il cinema è un mondo parallelo in cui continuo ad abitare". Chi è il pubblico televisivo che si sintonizza dalle 6.10 del mattino? Soprattutto quelli che si alzano presto per andare a lavorare e che, purtroppo per loro, non si possono permettere di dormire più a lungo. Sono in tanti a seguire il programma? Sì. E siamo stupiti dagli ascolti, considerando che prima di noi non ci sono programmi specifici, ma solo i normali "riempitivi" notturni. E i nostri ascolti consentono alle trasmissioni che seguono di avere un buon traino. A quell'ora forse è troppo presto entrare a testa bassa nel dibattito politico? E infatti non lo facciamo. Diamo alcune informazioni essenziali senza approfondire: compito che spetta al programma che segue. Il nostro è un accompagnamento culturale e di costume. Parliamo molto di libri e di spettacolo, ma anche di attualità. Con molti ospiti, a volte anche troppi, e ciò conferma l'interesse per il programma. "UnoMattina Caffè" va in onda da quasi due anni. La formula è sempre la stessa o nel tempo è cambiata perché sono mutate le esigenze di informazione del telespettatore? Un'evoluzione c'è stata. All'inizio eravamo per lo più un programma di intrattenimento. Ora, nei nostri venticinque minuti di trasmissione, abbiamo rafforzato il profilo di servizio, consolidando gli aspetti culturali e sociali: l'attenzione ai problemi della vita quotidiana con particolare attenzione alla crisi economica, al lavoro, alla dignità della donna, solo per citare alcuni temi. Un taglio che intendiamo rafforzare ulteriormente. Una conduzione caratterizzata dal linguaggio ironico. La tv ha bisogno di maggiore leggerezza? Io credo che la tv, almeno quella di servizio pubblico in cui continuo a credere, debba tornare ad avere capacità di lavorare sui contenuti. Anche i più difficili. Per questo, utilizzare un linguaggio ironico e "leggero" può essere utile ad avvicinare anche un tipo di pubblico che certi argomenti non li frequenta. Il cambiamento della televisione con l'introduzione dei canali digitali e satellitari e la diffusione così pervasiva della rete costringono la tv pubblica e generalista a un ripensamento? è cambiata completamente la cornice della televisione. Un tempo la tv era il medium centrale, oggi invece è una delle tante piattaforme a disposizione del pubblico e il sistema televisivo è piuttosto arretrato. Si è costruito una sorta di bozzolo intorno, fermandosi a vecchi schemi, ovviamente con il massimo rispetto per ciò che la tv è stata fino ad oggi, senza avere le condizioni, i mezzi e le strategie per capire e affrontare il nuovo scenario. La televisione sarà sempre di più consumata anche in altri modi, da un pubblico diverso per attitudini, ritmi di tempo, modalità personali ad interagire. Ciò rende urgente la necessità di confrontarsi con un rinnovamento sia dei programmi che delle vecchie logiche del palinsesto, ferme a quando la televisione era l'unico strumento di massa. 14 TV RADIOCORRIERE 15

9 Oggi il pubblico è diverso? è un pubblico frammentato: la persona stessa, nell'arco della giornata, adotta le più svariate modalità di interazione con telefonini, tablet, rete, tv e radio in macchina. Il palinsesto non è più quello delle reti, ma diventa "personale". Questa separazione è una condizione che la tv deve assolutamente affrontare in un orizzonte strategico. E il servizio pubblico in questo senso dovrebbe essere l'antesignano, anche perché l'innovazione tecnologica è stata da sempre una caratteristica costitutiva del servizio pubblico. Il 14 giugno prossimo, in diretta su Rai1, saranno assegnati i David di Donatello. Quest'anno sarà una gara tra "Diaz" di Daniele Vicari e "La migliore offerta" di Giuseppe Tornatore. Da appassionato di cinema qual è il suo giudizio sui film in gara? Sono due film importanti. A me personalmente, dal punto di vista cinematografico, non mi hanno appassionato. Il film di Tornatore si perde nelle maglie di una sceneggiatura che il regista a un certo punto sembra non controllare più, al di là dei meriti formali che ha il film e che sono molti. L'altro, "Diaz", che affronta un argomento fondamentale perché riguarda la democrazia del nostro Paese, non tiene il confronto con le immagini reali terribili che abbiamo visto a Genova, ma non riesce nemmeno a scavare dietro le ragioni di quello che è successo. Nonostante ciò, ha la forza indubbia di richiamare l'attenzione su questa brutta vicenda. Ci sono film migliori tra quelli che hanno ricevuto la nomination? Ad esempio quello di Andò con Toni Servillo? Trovo "Viva la libertà" un film bellissimo e penso sia il più interessante della cinquina. Però ci sono delle dimenticanze, come "Bellas Mariposas" di Salvatore Mereu e "Su Re" di Giovanni Columbu. Due film sardi: il primo è una commedia, l'altro una sorta di viaggio antropologico nella Sardegna. Entrambi ottimi. Qual è oggi il rapporto tra cinema e tv? E la fiction? Ormai la tv generalista si alimenta di fiction. Il vero problema è quello di costruire un'industria audiovisiva in grado di alimentare i palinsesti della tv e devo dire che Rai Fiction ci riesce molto bene: basti pensare agli ascolti del "Commissario Montalbano". Il cinema italiano è stato per molti anni finanziato dalla televisione e questo non gli ha fatto molto bene. Ora invece si sta rendendo autonomo anche perché con la crisi non ci sono più soldi e così nascono nuove produzioni indipendenti e coraggiose. E rinascono anche tentativi di cinema italiano diversi dal solito: dal film della Tognazzi a quello di Sorrentino che andrà a Cannes. Il cinema italiano ha una grande forza e dovrebbe essere sostenuto anche da un circuito di distribuzione altrettanto forte. Siamo pieni di multisale. Probabilmente ci sono più sale di un tempo è così. Ma alla fine temo siano una iattura, perché fanno sempre gli stessi cinque o sei film. Le multisale, paradossalmente, invece di allargare l'offerta l'hanno ristretta 16

10 LA RAI CHE FA CULTURA «Abbiamo il compito e le capacità per contribuire ad elevare il livello culturale del nostro Paese», ha spiegato la Presidente della Rai Anna Maria Tarantola intervenendo al Salone del Libro di Torino. Al Lingotto la produzione di Rai Eri ha riscosso un grande successo con tante novità pregevoli. Grande interesse anche per il dvd ''Francesco - Elezione di un Papa che viene dalla fine del mondo'' Successo di ingressi e di vendite contro ogni previsione per il XXVI Salone del Libro di Torino che ha appena chiuso i battenti. Nell'edizione più virtuale della sua storia la manifestazione torinese ha mobilitato migliaia di persone, arrivate per "toccare con mano la cultura" e ritrovare il senso della comune partecipazione. Tra gli stand più gettonati quello Rai, allestito al Padiglione 3 del Lingotto. Pubblico numeroso, spesso da tutto esaurito, e soprattutto molti giovani che hanno affollato l'area del servizio pubblico per assistere alla "maratona" di cinque giorni che ha visto protagonisti i libri, il racconto, ma anche la visione, l'ascolto, la multimedialità, i personaggi della cultura e quelli della tv, della radio e del cinema. Oltre cinquanta eventi: incontri, dibattiti, anteprime, concerti, spettacoli per i più piccoli e programmazione radio e tv in diretta. Un impegno per la cultura, quello di Rai, premiato con un record di presenze dal Lingotto di Torino Lucilla Perelli Rizzo e un incremento delle vendite. Un segnale importante che "riporta la cultura, in tutte le sue sfaccettature, al centro del messaggio radiotelevisivo", ha affermato la Presidente della Rai Anna Maria Tarantola, che in visita al Lingotto si è intrattenuta con molte persone e soprattutto con i piccoli presenti nei laboratori dell'albero Azzurro. «La Rai - ha precisato la Presidente - ha il compito e le capacità per contribuire ad elevare il livello culturale del Paese». Parecchie le novità e le iniziative a cominciare dal nuovo portale ''Rai Libri al servizio della letturà' presentato venerdì 17 maggio nella Sala business da Luigi De Siervo, direttore commerciale Rai, Piero Gaffuri amministratore delegato di Rai Net, Marino Sinibaldi, direttore di Radio3 e ideatore del programma "Fahrenheit", e Marco Polillo, presidente dell'associazione Italiana Editori. Un progetto, realizzato in collaborazione con Rai Net, che coinvolge tutti i soggetti che compongono la catena del libro: lettori, autori, editori, librai e blogger. Incremento di vendite per la produzione di Rai Eri, superiore al dieci per cento rispetto allo scorso anno. L'editrice Rai è arrivata al Salone con una ricca produzione che comprende libri, cd, dvd e ben nove anteprime. Tra le presentazioni "Renzo Arbore - Vita, opere e (soprattutto) miracoli" di Gianni Garrucciu, proposto sul palco Rai venerdì con la presenza dell'artista, che ha richiamato il pubblico delle grandi occasioni. Lo showman ha commentato il libro a lui dedicato assieme all'autore e al musicista Gegè Telesforo, poi ha indossato i panni del commentatore per Adriano Aragozzini arrivato al Lingotto con "Enciclopedia del Festival di Sanremo". Il testimone è passato quindi a Roberto Giacobbo che, da vero mattatore, da solo sul palco, ha presentato il suo ultimo lavoro "Conosciamo davvero Gesù?". Un tris di libri, questo, molto richiesto tanto che quello dedicato a Renzo Arbore, presentato anche attraverso le pagine del Tv Radiocorriere di due settimane fa, è già alla seconda ristampa. Nei prossimi numeri spazio anche a Roberto Giacobbo e Adriano Aragozzini con le loro ultime fatiche letterarie e a Maria Grazia Cucinotta, tra i personaggi più attesi al Salone, tanto da provocare "un ingorgo di gente" nell'area Rai quando l'attrice è intervenuta per commentare il libro fotografico a lei dedicato. Notevole interesse per il dvd ''Francesco - Elezione di un P a p a c h e viene dalla fine del mondo'', edito dal Centro Televisivo Vaticano e Rai Eri e distribuito dal Corriere della Sera. Una storia fatta di immagini, spesso esclusive e inedite, per ripercorrere le tappe salienti che hanno portato all'elezione del nuovo pontefice. A parlarne Monsignor Viganò, direttore del Centro televisivo Vaticano che avremo il piacere di ospitare sulle nostre pagine, e Luigi De Siervo, direttore commerciale Rai, che ha così commentato: «questo nuovo lavoro su Papa Francesco ha riscosso grande interesse anche all'estero. Non a caso è stato già richiesto, per la messa in onda, da numerose emittenti televisive in Repubblica Ceca, Ungheria, Lituania, Polonia, Slovacchia, Russia, Francia, Belgio, Spagna, Portogallo, America Latina e Usa». Intanto è in cantiere una nuova iniziativa in collaborazione con il CtV per un progetto che consenta a un più vasto pubblico di conoscere per immagini molte delle bellezze ignote dello Stato Vaticano. Presentato anche il libro che ancora non c'è, nel senso che per trovare il volume in libreria bisognerà attendere fino al 15 ottobre prossimo: un libro da leggere, ma anche da ascoltare e da vedere. Ci si può persino giocare, in una caccia al tesoro di sorpresa in sorpresa. è un libro magico, uno spettacolo in scatola e si intitola "Cenerentola - una favola in diretta", edito da Rai Eri e firmato da Andrea Andermann, "mente" del progetto "Le vie della Musica", che ha già portato sugli schermi di Rai1, con la formula dell'opera in diretta, la Tosca, la Traviata e il Rigoletto, oltre appunto alla Cenerentola, trasmessa da Torino lo scorso anno con la regia di Carlo Verdone. Solo un accenno per "Radiocronaca di una crisi" di Antonio Preziosi, perché il Direttore del Giornale Radio Rai sarà l'ospite del "Segnalibro" nel prossimo numero del nostro giornale. Successo anche per lo show cooking com gli "antichi sapori" di Gianfranco Vissani, le ricette di suor Stella, la "cucina veloce" di Federica De Denaro e le "Essenze di felicità" di Alessandro Circiello e Antonella Martinelli. Mattinata movimentata da decine di piccoli fan di Dodò e dei protagonisti dell'albero Azzurro - la storica trasmissione di Rai2 dedicata ai più giovani - quella di sabato 18 maggio, per la ''festa a sorpresà' in occasione dell'uscita di 3 dvd editi da Rai Eri. Zona e palco Radio tutto da raccontare con le dirette che hanno ospitato scrittori, cantanti, giornalisti, come Gianni Riotta, formazioni musicali e l'apocalittico viaggio di Piero Chiambretti con il suo "Asino chi (non) legge". Tanti fans per Francesco De Gregori, ospite venerdì di Marino Sinibaldi a Radio3 e domenica a Radio2 Social Club, la fortunata trasmissione condotta da Luca Barbarossa, che ha dedicato la puntata alla "Partita del cuore" che si svolgerà, proprio a Torino il 28 maggio. Il popolare cantautore era Salone del Libro in una veste insolita: quella del narratore e ha presentato l'audiolibro "Cuore di tenebra" di Joseph Conrad e prossimamente ne parlerà lui stesso per i nostri lettori. Hanno spento le luci e stanno smontando i palchi. Appuntamento a maggio 2014 con i candidati Paesi ospiti Turchia e Guinea. 18 TV RADIOCORRIERE 19

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi Evelina De Gregori Alessandra Rotondi al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze per la Scuola secondaria di primo grado UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Test d'ingresso NUMERI

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012

GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012 GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012 Che gibilée per quatter ghej! Con tutt el ben che te voeuri Il mercante di schiavi Qui si fa l Italia L ultimo arrivato e tutti sognano Chi la fa la spunti Chi

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP).

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP). In questa lezione abbiamo ricevuto Gabriella Stellutti che ci ha parlato delle difficoltà di uno studente brasiliano che studia l italiano in Brasile. Vi consiglio di seguire l intervista senza le didascalie

Dettagli

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse Unità 3 41 Il Vesuvio Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse affresco - Pompei Capri Il golfo di Napoli Pompei Napoli Pompei Capri 42 L imperfetto indicativo L alternanza passato prossimo e imperfetto

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli