AREA TEMATICA SVILUPPO DEI SISTEMI GESTIONALI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AREA TEMATICA SVILUPPO DEI SISTEMI GESTIONALI"

Transcript

1 AREA TEMATICA SVILUPPO DEI SISTEMI GESTIONALI Controllo di gestione I fondamentali 1 Corso base di controllo di gestione e budget 2 Fondamenti di supply chain 3 Supply chain management 4 Analisi organizzativa e process management 5 Il bilancio per i non addetti 6 Contabilità esterna e analisi di bilancio 7 La stesura di un business plan 8 Sviluppare le competenze contabili e amministrative necessarie alla gestione del cliente 9 Gestire l innovazione di prodotto e di servizio 10 Strategie dei processi di innovazione di sistema prodotto 11 Project management 12 Project management advanced 14 Six Sigma: la nuova frontiera del process management 15 Strumenti per la progettazione a basso impatto ambientale 16 Come finanziare progetti di innovazione 17 Economia aziendale ed elementi di gestione La gestione per obiettivi 18 Economia aziendale ed elementi di gestione I sistemi di programmazione e controllo 19 Modelli di pianificazione e controllo della produzione 20 Analisi dello scenario finanziario attuale 21 In funzione delle esigenze, i corsi potranno svolgersi presso la sede aziendale o in modalità interaziendale presso l ente di formazione. Per informazioni contattare i referenti riportati in ogni scheda corso.

2 Controllo di gestione I fondamentali Il seminario ha la finalità di aiutare i partecipanti a comprendere il significato delle informazioni contenute nei documenti economico-finanziari e interpretare le informazioni sulla redditività e sugli aspetti finanziari presenti nei report aziendali, effettuando gli opportuni collegamenti con lo scenario finanziario attuale. Il bilancio di esercizio e l analisi di bilancio Il flusso di cassa e il fabbisogno finanziario Il margine di contribuzione e il punto di pareggio La programmazione e il budgeting Analisi dello scenario finanziario attuale. Manager junior/senior di tutte le funzioni aziendali (addetti/non addetti ai lavori) che desiderano acquisire conoscenze di base nell area economico-finanziaria. 16 ore FONDAZIONE ISTUD : Paola Marchionini Tel UNIVERSITÀ CATTOLICA : Franco Brambilla Tel Simone De Clementi Tel

3 Corso base di controllo di gestione e il budget Fornire i concetti di base del controllo di gestione, necessari al fine di consentire ai partecipanti di comprendere come meglio applicare questo strumento che permette, attraverso le informazioni che fornisce, di programmare, gestire e controllare l azienda nella quale ci troviamo ad operare. Il processo di pianificazione, programmazione e controllo Definizione, finalità, struttura del controllo di gestione Contabilità analitica e contabilità generale Esercitazioni sul calcolo dei costi e dei margini La costruzione di un piano dei centri di costo: logiche e metodologie Scelta della metodologia di calcolo dei costi più corretta in relazione alle decisioni aziendali Esercitazioni sull utilizzo delle informazioni di costo per le decisioni Presentazione di un modello di contabilità analitica: caso concreto ed esercitazioni Tecniche alternative di calcolo dei costi: activity based costing (ABC) Il controllo del budget economico: metodologie di calcolo ed analisi delle varianze per ricavi, costi e risultati La contabilità direzionale ed il sistema di reporting Il sistema di budget: concetti fondamentali Addetti alla gestione o responsabili contabili e capi amministrativi di PMI che intendono promuovere in azienda un efficace controllo di gestione. 24 ore Da definire ASSOSERVIZI : Segreteria Corsi Greta Morlacchi - Marianna Tritto Tel /644 - Fax

4 Fondamenti di supply chain Affrontare gli elementi base dei processi che intervengono lungo il percorso della Supply Chain, con particolare attenzione alle procedure dell addetto acquisti e dell operatore logistico, per contribuire alla gestione e riduzione dei costi. Compiti, responsabilità e obiettivi della funzione acquisti e logistica di un azienda di produzione Determinazione e predisposizione delle politiche degli acquisti aziendali Analisi e segmentazione del portafoglio acquisti Il processo d acquisto nella Supply Chain Introduzione al marketing d acquisto Ricerca, selezione e valutazione dei fornitori Cenni su acquisti a catalogo, piattaforme elettroniche, centrali d acquisto e acquisti on-line Il total cost management Logistica ed economia dei trasporti: un progetto strategico per l azienda La gestione dei problemi legati all Import Export L outsourcing della logistica: quando e come affidarsi agli operatori esterni specializzati La riduzione strutturale dei costi di acquisto Le diverse modalità di negoziazione Responsabili acquisti di PMI, buyers ed addetti alla funzione acquisti, approvvigionamenti e logistica. 32 ore Da definire ASSOSERVIZI : Segreteria Corsi Greta Morlacchi - Marianna Tritto Tel /644 - Fax

5 Supply Chain Management L obiettivo didattico perseguito dal corso è di creare una specifica base formativa relativamente alla gestione dei processi lungo la supply chain, con particolare riferimento agli strumenti informativi a supporto. Il corso si propone di affrontare temi che vanno dall outsourcing e la gestione strategica degli acquisti alla gestione di una rete integrata di imprese, enfatizzando i problemi che emergono nel coordinamento, nella condivisione delle informazioni e nella gestione della domanda di mercato. Tali temi saranno trattati alla luce dei principali strumenti metodologici ed operativi per assumere le decisioni più idonee allo specifico contesto aziendale. Introduzione: Il concetto Supply Chain - Supply Chain e Supply Network - Perché gestire la Supply Chain - I concetti chiave - Valore strategico del SCM - Logistica e SCM - I processi della SC - Il modello SCOR - La collaborazione; Le performance e i trade-off: Livello di servizio - Costo logistico totale - Il miglioramento dei trade-off - La sfida dell agilità; Le scelte strategiche di make or buy: L evoluzione dei rapporti cliente-fornitore - Mercato competitivo, collaborativo e integrazione - Complessità specificità e incertezza - I driver strategici - Le reti di fornitura; Gli acquisti; La gestione della partnership; Il caso Mozzini e il Gear Box Game; Discussione dei risultati del GearBox Game; Il Bullwhip Effect; Il caso Sainsbury s. Il corso si rivolge a professionisti e quadri funzionali di aziende di vario settore e dimensione e ai consulenti attivi internamente o all interfaccia del processo logistico. 24 ore Via Garofalo, Milano MIP - POLITECNICO DI MILANO : Claudia Busnati Tel

6 Analisi organizzativa e process management Il seminario si propone di sviluppare nei partecipanti le capacità di lettura e analisi del sistema organizzativo e delle diverse variabili di cui tale sistema si compone. Il corso intende, inoltre, sviluppare la capacità di lettura e analisi dei processi organizzativi e di fornire gli strumenti necessari per la valutazione e l eventuale riprogettazione dei processi. Analisi organizzativa Organizzazione per processi Ciclo del Process Management Gestione dell innovazione e dei cambiamenti dei processi Il seminario si rivolge a chi ricopre ruoli gestionali o manageriali e si occupa della gestione, monitoraggio e valutazione dei processi aziendali. Si rivolge inoltre a tutti coloro che, aspirando a ricoprire ruoli simili, vogliano possedere una visione integrata delle tecniche e delle metodologie di process management. 16 ore Da definire FONDAZIONE ISTUD : Paola Marchionini Tel

7 Il bilancio per i non addetti Il seminario ha la finalità di fornire ai partecipanti le conoscenze base di contabilità (per capire la costruzione del bilancio) con opportuni e interessanti collegamenti con lo scenario finanziario attuale. Come nasce la contabilità Conto economico Stato patrimoniale Logica di base dei flussi finanziari (cash flow) Esempi pratici di costruzione bilancio Analisi dello scenario finanziario attuale. A manager di tutte le funzioni aziendali che desiderano acquisire conoscenze di base per capire la struttura di bilancio e la contabilità (non adatto a chi già ricopre da anni funzioni di contabilità). 16 ore : Da definire FONDAZIONE ISTUD : Paola Marchionini Tel

8 Contabilità esterna e analisi di bilancio Obiettivo del corso è fornire competenze necessarie per poter comporre compiutamente un bilancio d'esercizio, operare una corretta valutazione delle principali voci di bilancio, leggere, analizzare e interpretare il bilancio attraverso il sistema degli indici, funzionali alla comprensione della struttura patrimoniale, finanziaria e operativa di un impresa, nonché al confronto tra bilancidi aziende diverse. Introduzione alla contabilità civilistica: la normativa di riferimento e i principi contabili; I documenti di bilancio: o Lo Stato Patrimoniale o Il Conto Economico o Il Rendiconto Finanziario La lettura di un bilancio in chiave gestionale: l analisi ad indici Il programma si rivolge alle funzioni aziendali non finanziarie, manager e impiegati con la necessità di acquisire delle conoscenze di base dell area economico finanziaria dell azienda e che in particolare desiderano approfondire, anche attraverso delle esercitazioni e la discussione di casi reali, la lettura, la riclassificazione e le principali tecniche di analisi del bilancio d esercizio. 16 ore Via Garofalo, Milano MIP - POLITECNICO DI MILANO : Claudia Busnati Tel

9 La stesura di un business plan Il corso si pone il triplice obiettivo di: i) definire quando risulti necessario realizzare un business plan e quali possano essere gli obiettivi da perseguire nella stesura di un business plan; ii) descrivere i contenuti di un business plan indicando le principali tecniche e metodologie che ne rendono possibile la realizzazione (mettendo in luce in particolare aspetti strategici, di marketing, operativi, organizzativi, di gestione delle risorse umane e finanziari); iii) identificare e descrivere le principali fonti di finanziamento delle startup. di un Business Plan Fonti di finanziamento di uno start-up di un Business Plan Il corso si rivolge specificamente a professionisti impegnati nel lancio di iniziative strategiche interne all impresa (ad es. entrata in un mercato completamente nuovo) che intendono approfondire le tematiche inerenti la stesura di un business plan e agli imprenditori impegnati nell avvio di una start up. 16 ore Via Garofalo, Milano MIP - POLITECNICO DI MILANO : Claudia Busnati Tel

10 Sviluppare le competenze contabili e amministrative necessarie alla gestione del cliente Sviluppo dei Sistemi Gestionali Il corso ha l obiettivo di migliorare le competenze contabili ed amministrative dei lavoratori. In particolare sviluppare le conoscenze tecniche delle normative in vigore. Ci si pone inoltre l obiettivo di meglio comprendere le innovazioni legislative che mano a mano vengono introdotte nel nostro ordinamento e le conseguenti applicazioni alla gestione quotidiana dei clienti. Principi contabili ed amministrativi Le principali registrazioni contabili e la loro corretta gestione Le innovazioni introdotte dalla nuova normativa in tema fiscale Studi di settore e novità in materia di IVA La gestione delle anomalie contabili La gestione dell errore contabile La gestione del cliente Partecipanti con qualsiasi ruolo aziendale 70 ore CLOM - Via Leonardo da Vinci, 5 Corsico (MI) (o presso la sede aziendale se si tratta di corso aziendale) CLOM : Roberta Milesi Tel / 9

11 Gestire l Innovazione di Prodotto e di Servizio Obiettivo del corso è comprendere come gestire il processo di sviluppo di nuovi prodotti e quello di nuovi servizi e di farli confluire in un piano aggregato di lungo periodo che incorpori scelte tecnologiche, di business e di mercato di lungo periodo. Il programma è strutturato su tre moduli della durata di una giornata: Innovazione di prodotto/servizio e vantaggio competitivo o Processo di innovazione: attori e fasi o Concept generation (analisi dei bisogni, analisi del contesto tecnologico, sviluppo del concept) Approcci istinti all innovazione: innovazione tecnologica ed innovazione di significato Strategie di innovazione di prodotto/servizio (famiglie, piattaforme, architetture). Gestire lo sviluppo di nuovi servizi. Il programma si rivolge principalmente a responsabili di funzione che hanno o che desiderino acquisire responsabilità nell ambito del processo di sviluppo nuovo prodotto e servizio, consulenti di management e professionisti, interessati ad un corretto approccio verso il processo di sviluppo, alle teorie organizzative ed agli strumenti pratici per metterle in pratica. 24 ore Via Garofalo, Milano MIP - POLITECNICO DI MILANO : Claudia Busnati Tel

12 Strategie di gestione dei processi di innovazione di sistema prodotto Condividere un metodo per valutare le opportunità di sviluppo di nuovi prodotti e servizi, coerentemente agli orientamenti e alle strategie di mercato; definire un metodo per pianificare l innovazione e gestire i progetti di sviluppo nel rispetto dei vincoli e delle strategie aziendali Il project management nei progetti di innovazione di prodotto/servizio. Strumenti di pianificazione strategica e visualizzazione degli scenari per lo sviluppo di nuovi prodotti e nuove soluzioni di servizio. Il corso si rivolge a chi esercita ruoli di responsabilità e ha potere decisionale nell ambito dei seguenti uffici: sviluppo prodotto/servizio, marketing commerciale, ufficio tecnico ingegnerizzazione. 16 ore Consorzio Polidesign, via Durando 38/A, Milano (o sede dell azienda nel caso di corso aziendale) FONDAZIONE POLITECNICO DI MILANO : Tel Federica Auteri Arianna Vignati 11

13 Project Management Il successo di un impresa, in qualsiasi settore essa operi, dipende sempre più dalla capacità di fare innovazione e svolgere attività uniche, cioè di saper portare a termine con successo i propri progetti. L impresa di successo vuole lavorare per progetti. Essa studia il prodotto e i processi al fine di comprendere come sia possibile fornire soluzioni su misura per i clienti. Si pone il problema di individuare pochi, ma cruciali, interventi di innovazione attorno a cui concentrare le energie e l attenzione dell impresa. Obiettivo del corso è comprendere come lavorare per progetti, integrando gli attori interni ed esterni all impresa, orientandoli al risultato, e fronteggiando i rischi che inevitabilmente ogni attività di cambiamento e innovazione porta con sé. Il programma è strutturato su tre moduli della durata di una giornata: Project management: il progetto, il contesto e gli obiettivi Organizzazione di progetto, principi di gestione e definizione delle caratteristiche del piano di progetto Tecniche e strumenti per la pianificazione e il controllo (con utilizzo di software per la pianificazione ed il controllo dei progetti) Il programma si rivolge principalmente a manager che hanno o che desiderino acquisire responsabilità nell ambito del project management e della gestione dell innovazione, consulenti di management e professionisti, imprenditori interessati ad un corretto approccio verso il progetto, alle teorie organizzative ed agli strumenti pratici per metterle in pratica. 24 ore Via Garofalo, Milano MIP - POLITECNICO DI MILANO : Claudia Busnati Tel

14 Project management Il successo di un impresa, in qualsiasi settore essa operi, dipende sempre più dalla capacità di fare innovazione e svolgere attività uniche, cioè di saper portare a termine con successo i propri progetti. L impresa di successo vuole lavorare per progetti. Essa studia il prodotto e i processi al fine di comprendere come sia possibile fornire soluzioni su misura per i clienti. Si pone il problema di individuare pochi, ma cruciali, interventi di innovazione attorno a cui concentrare le energie e l attenzione dell impresa. Obiettivo del corso è comprendere come lavorare per progetti, integrando gli attori interni ed esterni all impresa, orientandoli al risultato, e fronteggiando i rischi che inevitabilmente ogni attività di cambiamento e innovazione porta con sé. Il programma è strutturato su tre moduli della durata di una giornata: Project management: il progetto, il contesto e gli obiettivi; Organizzazione di progetto, principi di gestione e definizione delle caratteristiche del piano di progetto; Tecniche e strumenti per la pianificazione e il controllo (con utilizzo di software per la pianificazione ed il controllo dei progetti). Il programma si rivolge principalmente a manager che hanno o che desiderino acquisire responsabilità nell ambito del project management e della gestione dell innovazione, consulenti di management e professionisti, imprenditori interessati ad un corretto approccio verso il progetto, alle teorie organizzative ed agli strumenti pratici per metterle in pratica. 24 ore Da definire FONDAZIONE ISTUD : Paola Marchionini Tel

15 Project Management Advanced L importanza dei progetti nelle imprese continua a crescere. Sempre più spesso il problema non è gestire un progetto, ma gestire più progetti che interagiscano tra loro in un portafoglio strategico per l innovazione. Obiettivo del corso è comprendere come gestire la selezione di un portafoglio di progetti ed il rischio ad esso associato e, più in generale, come si declina una gestione multiprogetto e quali strutture organizzative e strumenti software possono supportarla. Il programma è strutturato su due moduli della durata di una giornata: Gestione multi progetto: tecniche strumenti e metodologie (con utilizzo della versione client-server di Microsoft Project) Gestione dei requisiti e del rischio di progetto Sono previste simulazioni al calcolatore. Il programma si rivolge principalmente a manager che posseggano già una cultura di gestione di progetto e che vogliono acquisire maggior sensibilità nell ambito del project management e della gestione dell innovazione, consulenti di management e professionisti, imprenditori interessati ad un corretto approccio verso il rischio di progetto, la gestione multiproject e l utilizzo avanzato di applicativi software per il supporto alla gestione di progetto. È fortemente consigliabile aver già seguito un corso base o avere esperienza in gestione di progetti. 16 ore Via Garofalo, Milano MIP - POLITECNICO DI MILANO : Claudia Busnati Tel

16 Six Sigma: la nuova frontiera del process management Six Sigma è diventato sinonimo di eccellenza dei processi chiave dell azienda. La concretezza ed il rigore dell impianto metodologico ne hanno fatto l approccio più avanzato per il miglioramento e la ricerca dell eccellenza dei processi aziendali. E ad esso le aziende stanno guardando con sempre maggiore interesse per aumentare la capacità di creare valore migliorando in modo concreto e misurabile la qualità dei propri prodotti, servizi e processi. L efficacia dell approccio Six Sigma risiede: a) nel fatto che fissa per i processi chiave dell azienda obiettivi estremi, simbolicamente espressi dal valore 6 sigma che corrisponde a un livello di quasi perfezione b) nella capacità di focalizzare le risorse nel ricercare, ottenere e mantenere livelli di prestazioni eccellenti nei processi critici c) nel rigore metodologico per allineare costantemente la capability dei processi critici alle esigenze dei clienti interni ed esterni d) nell importanza attribuita alla formazione del personale sulle competenze per migliorare i processi. Il seminario fornisce una visione completa dell approccio Six Sigma. In particolare focalizza i principi fondamentali, l impianto metodologico e gli strumenti operativi che lo caratterizzano, le opportunità offerte dalla sua applicazione, i passi per la sua introduzione in azienda. Definizioni: Six Sigma - Critical to Qualità - Fattori di successo della metodologia Six Sigma Approccio DMAIC per processi esistenti: Define Measure Analyse Improbe - Control Approccio DMADV per nuovi prodotti / processi: Define Measure Analyse Design Verify -Lancillotti case Introduction The history and the importance of Quality Defining Quality Quality and competitive advantage Three levels of Quality Discussion questions Il corso si rivolge a tutti quegli attori (Quality Assurance Manager, Responsabili Quality Control, Responsabili Operations, Project leader, Responsabili Organizzazione etc.) che rivestono un ruolo chiave nella progettazione, gestione, miglioramento, reengineering dei processi aziendali (produttivi, gestionali, di erogazione servizi). Allo stesso modo, il corso può essere di supporto a quanti - consulenti, management - vogliano conoscere in modo più strutturato l approccio sei sigma. 24 ore Via Garofalo, Milano MIP - POLITECNICO DI MILANO Claudia Busnati Tel

17 Strumenti per la progettazione a basso impatto ambientale Trasferire metodologie di progettazione a basso impatto ambientale come il Design for Sustainability, Life Cycle Design e Life Cycle Assessment, e alcuni strumenti per l analisi semplificata e per il supporto allo sviluppo di concept di prodotto e servizio eco-efficiente. Lo sviluppo sostenibile e l impatto ambientale del sistema prodotto, impatti ambientali e ciclo di vita, Life Cycle Design (lcd), Life Cycle Assessment (LCA), Linee guida e priorità progettuali ambientali, linee guida per la progettazione a basso impatto ambientale (uso software eco.cathedra). Il corso si rivolge a tecnici e progettisti nelle seguenti funzioni aziendali: sviluppo prodotto/servizio, marketing commerciale, ufficio tecnico - ingegnerizzazione 16 ore Consorzio Polidesign via Durando 38/A Milano (o sede dell azienda nel caso di corso aziendale) FONDAZIONE POLITECNICO DI MILANO : Federica Auteri Tel

18 Come finanziare progetti di innovazione Il corso intende rendere accessibili gli strumenti di supporto finanziario utili allo sviluppo dell azienda. Sarà posta particolare attenzione alla preparazione delle proposte per rispondere ai bandi regionali, nazionali ed europei inerenti le tematiche sul trasferimento tecnologico e l innovazione. L intervento intende fornire le indicazioni di metodo su come leggere un bando, stendere una proposta di progetto in termini di contenuto, partnership e budget, coerentemente alle specifiche del bando, come presentare la proposta e come gestire il progetto da un punto di vista amministrativo, qualora venga approvato. In particolare, le principali tematiche trattate sono: I finanziamenti per le imprese in ambito Regionale e Nazionale L Unione europea e la Comunità europea La Politica di coesione economica e sociale La nuova riforma dei fondi strutturali La cooperazione territoriale europea ed extraeuropea Il VII Programma Quadro di Ricerca della Comunità Europea Concorrenza e Aiuti di Stato Il Project management applicato alla gestione di Progetti Finanziati Responsabili e impiegati di tutti gli uffici che possono essere coinvolti in progetti a bando, in particolare, sviluppo prodotto/servizio; responsabili del personale e degli uffici amministrativi. 24 ore Via Garofalo Milano (o sede dell azienda nel caso di corso aziendale) FONDAZIONE POLITECNICO DI MILANO : Federica Auteri Tel

19 Economia aziendale ed elementi di gestione: La gestione per obiettivi Sviluppare conoscenze e capacità relative alle finalità e al funzionamento dei sistemi di gestione per obiettivi nelle organizzazioni Analisi delle criticità nella gestione delle risorse umane e nel conseguimento degli standard prestazionali Lo sviluppo del personale e i sistemi di valutazione La costruzione di sistemi e strumenti di valutazione delle performance L identificazione di obiettivi, indicatori e parametri per la valutazione delle performance Le fasi del processo di valutazione: dall identificazione degli obiettivi alla comunicazione dei risultati La gestione delle fasi relazionali critiche nel processo di comunicazione Il miglioramento continuo delle prestazioni Ruoli vari 16 ore Da definire UNIVERSITÀ CATTOLICA : Franco Brambilla Tel Simone De Clementi Tel

20 Economia aziendale ed elementi di gestione: I sistemi di programmazione e controllo Sviluppare conoscenze e capacità relative alle finalità e al funzionamento dei sistemi di programmazione e controllo nelle organizzazioni. I sistemi di programmazione e controllo: finalità, struttura informativa e processo Strumenti di calcolo dei costi e tecniche di analisi dei costi a supporto del processo decisionale Il sistema di budget: come costruire ed utilizzare le schede di budget Il sistema di reporting: come costruire ed utilizzare le schede di report L evoluzione dei sistemi di programmazione e controllo verso i sistemi di controllo strategico multidimensionale: il ruolo del Balanced Scorecard Ruoli vari Da 16 a 32 ore Da definire UNIVERSITÀ CATTOLICA : Franco Brambilla Tel Simone De Clementi Tel

21 Modelli di pianificazione e controllo della produzione Sviluppo dei Sistemi Gestionali Il seminario si propone di aiutare i partecipanti a sviluppare una valutazione oggettiva delle variabili economiche connesse con gli aspetti logistici e produttivi utilizzando strumenti e tecniche che permettano di individuare le scelte gestionali più opportune. Modelli di gestione dei dati tecnici di produzione: codifica parti, distinta base, ciclo di lavorazione; Gestione delle informazioni su supporto informatico: il sistema informatico di produzione; Pianificazione della produzione; Modelli di programmazione della produzione, punto di penetrazione dell ordine e il piano principale di produzione; Le logiche MRP nella programmazione della produzione; Le logiche Just i time nella gestione dei materiali; La riprogettazione dei sistemi produttivi nella logica lean production ; La schedulazione ed il controllo della produzione; Le implicazioni organizzative sui sistemi di gestione della produzione; Analisi del carico sulle risorse; I misuratori di produttività e di efficienza della produzione; Politiche di gestione del portafoglio prodotti e formulazione di previsioni di vendita; Le soluzioni informatiche legate alla gestione della produzione. Manager che operano nell ambito della produzione, della gestione dei materiali e della logistica, della funzione acquisti e del customer service Tutti coloro che operano in posizione di staff all interno di funzioni con forte integrazione con la funzione logistica e con i clienti finali. 16 ore Da definire FONDAZIONE ISTUD : Paola Marchionini Tel

22 Analisi dello scenario finanziario attuale Il seminario ha la finalità di fornire ai partecipanti l analisi sullo scenario finanziario attuale con l obiettivo di dare risposte concrete alle domande che più frequentemente si pongono risparmiatori, investitori, imprenditori, semplici cittadini. I passaggi che hanno portato alla crisi finanziaria; Il fallimento Lehman; Il bilancio e il fallimento della vigilanza; Flussi di cassa e analisi di bilancio; Alcune considerazione in chiave principi contabili internazionali Ias/Ifrs; Esercitazioni; Analisi dello scenario finanziario attuale. A manager di tutte le funzioni aziendali che desiderano acquisire conoscenze riguardo lo scenario finanziario attuale, effettuando opportuni collegamenti con aspetti economici di finanza aziendale, controllo di gestione, flussi di cassa e analisi di bilancio. 16 ore Da definire FONDAZIONE ISTUD : Paola Marchionini Tel

AREA TEMATICA SVILUPPO DEI SISTEMI GESTIONALI

AREA TEMATICA SVILUPPO DEI SISTEMI GESTIONALI AREA TEMATICA SVILUPPO DEI SISTEMI GESTIONALI Controllo di gestione I fondamentali 1 Corso base di controllo di gestione e budget 2 Fondamenti di supply chain 3 Supply chain management 4 Analisi organizzativa

Dettagli

AREA TEMATICA SVILUPPO DEI SISTEMI GESTIONALI

AREA TEMATICA SVILUPPO DEI SISTEMI GESTIONALI AREA TEMATICA SVILUPPO DEI SISTEMI GESTIONALI Supply Chain Management 2 Contabilità esterna e analisi di bilancio 3 La stesura di un business plan 4 Gestire l Innovazione di Prodotto e di servizio 5 Strategie

Dettagli

Approccio alla logica della finanza aziendale

Approccio alla logica della finanza aziendale Corso Formazione Approccio alla logica della finanza aziendale OBIETTIVI Capire il contenuto del bilancio per creare valore. A CHI SI RIVOLGE Tutti i manager. IMPARERETE A Capire il contenuto del bilancio

Dettagli

Produzione. Durata e costi. A chi è indirizzato. Obiettivi

Produzione. Durata e costi. A chi è indirizzato. Obiettivi 34 P01 Il miglioramento rapido in produzione in ottica lean : il Quick Kaizen Approccio innovativo ispirato a principi e tecniche di Lean Production e TPS Il QuicK Kaizen è un approccio innovativo per

Dettagli

Mod.MeR01 - Regolamento Direzione Amministrazione Finanza e Controllo di Gestione - CFO-CFO ed. 7 - pag. 9 di 12

Mod.MeR01 - Regolamento Direzione Amministrazione Finanza e Controllo di Gestione - CFO-CFO ed. 7 - pag. 9 di 12 SYLLABUS Amministrazione e Bilancio Docente di riferimento: Alessandro Cortesi Il primo macro-modulo ha l obiettivo di permettere ai partecipanti di utilizzare con efficacia i sistemi software per la corretta

Dettagli

FONDIMPRESA - P.I.S.T.E. CATALOGO DEI CORSI DI FORMAZIONE GRATUITA. Area tematica: SVILUPPO DEI SISTEMI GESTIONALI

FONDIMPRESA - P.I.S.T.E. CATALOGO DEI CORSI DI FORMAZIONE GRATUITA. Area tematica: SVILUPPO DEI SISTEMI GESTIONALI FONDIMPRESA - P.I.S.T.E. CATALOGO DEI CORSI DI FORMAZIONE GRATUITA Area tematica: SVILUPPO DEI SISTEMI GESTIONALI INDICE DEI CORSI AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO* Contabilità generale (Liuc) 1 Controllo

Dettagli

Corso di alta formazione per imprenditori e manager del settore edile in gestione aziendale

Corso di alta formazione per imprenditori e manager del settore edile in gestione aziendale Corso di alta formazione per imprenditori e manager del settore edile in gestione aziendale Il corso è progettato e strutturato per offrire la possibilità di aggiornare le competenze dell imprenditore

Dettagli

Executive Program Finanza aziendale e Controllo di Gestione (IV edizione)

Executive Program Finanza aziendale e Controllo di Gestione (IV edizione) Executive Program Finanza aziendale e Controllo di Gestione (IV edizione) OBIETTIVI E COMPETENZE La finanza aziendale sta diventando sempre di più uno strumento fondamentale per la crescita delle imprese,

Dettagli

Amministrazione e finanza nelle PMI innovative Nuove metriche per valutare la performance

Amministrazione e finanza nelle PMI innovative Nuove metriche per valutare la performance AMMINISTRAZIONE & FINANZA Amministrazione e finanza nelle PMI innovative Nuove metriche per valutare la performance Amedeo De Luca FRANCOANGELI Am - La prima collana di management in Italia Testi advanced,

Dettagli

AREA TEMATICA INNOVAZIONE NEL RAPPORTO CON IL MERCATO

AREA TEMATICA INNOVAZIONE NEL RAPPORTO CON IL MERCATO AREA TEMATICA INNOVAZIONE NEL RAPPORTO CON IL MERCATO Gestire la relazione di vendita con efficacia 1 Corso base in commercio estero 2 L efficacia commerciale: corso per operatori al servizio vendita 3

Dettagli

La visione e il controllo d impresa alla luce di Basilea 2

La visione e il controllo d impresa alla luce di Basilea 2 In collaborazione con consulenti di formazione integrati in rete Organizza la IV Edizione di Corso di Alta Formazione Imprenditoriale e Manageriale La visione e il controllo d impresa alla luce di Basilea

Dettagli

Lo sviluppo e la redazione di un Business Plan. Dr.ssa Michela Floris

Lo sviluppo e la redazione di un Business Plan. Dr.ssa Michela Floris Lo sviluppo e la redazione di un Business Plan Dr.ssa Michela Floris All impresa dall idea Dr.ssa Michela Floris 2 Il Business Plan Che cos è? Quale è la sua funzione? Chi sono i soggetti interessati?

Dettagli

PROSPETTO DI SINTESI DELL OFFERTA DI FORMAZIONE GRATUITA FONDIMPRESA 2008

PROSPETTO DI SINTESI DELL OFFERTA DI FORMAZIONE GRATUITA FONDIMPRESA 2008 PROSPETTO DI SINTESI DELL OFFERTA DI FORMAZIONE GRATUITA FONDIMPRESA 2008 Area tematica SVILUPPO DELLE COMPETENZE DI BASE Corsi erogati da ASSOCIAZIONE SERVIZI FORMATIVI : Pacchetto applicativo Word Pacchetto

Dettagli

NSM Nexus Scuola di Management

NSM Nexus Scuola di Management NSM Nexus Scuola di Management NSM è la Scuola di Management della Nexus Srl, agenzia di formazione accreditata presso la Regione Abruzzo per la Formazione continua e superiore, che opera dal 1991 fornendo

Dettagli

ACCELERARE LO SVILUPPO

ACCELERARE LO SVILUPPO ACCELERARE LO SVILUPPO Metodi e strumenti operativi per il sostegno e lo sviluppo d impresa Novembre - Dicembre 2012 Il percorso si pone l obiettivo di fornire una formazione tecnica di alto livello, di

Dettagli

FONDIMPRESA- P.I.S.T.E. CATALOGO DEI CORSI DI FORMAZIONE GRATUITA. Area tematica: INNOVAZIONE NEL RAPPORTO CON IL MERCATO (*) INDICE DEI CORSI

FONDIMPRESA- P.I.S.T.E. CATALOGO DEI CORSI DI FORMAZIONE GRATUITA. Area tematica: INNOVAZIONE NEL RAPPORTO CON IL MERCATO (*) INDICE DEI CORSI FONDIMPRESA- P.I.S.T.E. CATALOGO DEI CORSI DI FORMAZIONE GRATUITA Area tematica: INNOVAZIONE NEL RAPPORTO CON IL MERCATO (*) INDICE DEI CORSI Analisi di settore e internazionalizzazione (Mip) 2 Formazione

Dettagli

SISTEMI DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE

SISTEMI DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE SISTEMI DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE Dott. Ing. Matteo Moi Dott. Ing. Matteo Moi 1 ARGOMENTI CONTENUTI Introduzione ai sistemi di controllo di gestione La Pianificazione strategica Il Bilancio

Dettagli

MASTER in ORGANIZZAZIONE AZIENDALE

MASTER in ORGANIZZAZIONE AZIENDALE C O N S O R Z I O P E R I L L A V O R O E L E A T T I V I T A I N N O V A T I V E E F O R M A T I V E MASTER in ORGANIZZAZIONE AZIENDALE e CONTROLLO di GESTIONE D I R E T T O R E S C I E N T I F I C O

Dettagli

24 Marzo 2010 3. REPORTING ECONOMICO - PATRIMONIALE

24 Marzo 2010 3. REPORTING ECONOMICO - PATRIMONIALE 24 Marzo 2010 3. REPORTING ECONOMICO - PATRIMONIALE IL SISTEMA DI REPORTING: DEFINIZIONI Il reporting è il processo sistematico di elaborazione ed analisi dei risultati di gestione (in particolare economici,

Dettagli

Programma Formativo del Piano. In-formazione per lo sviluppo - Bis

Programma Formativo del Piano. In-formazione per lo sviluppo - Bis Programma Formativo del Piano In-formazione per lo sviluppo - Bis Ente Finanziatore: Fondimpresa ID Progetto AVT/15/08II Il Progetto è promosso da: Assolombarda, Confindustria Alto Milanese, Organizzazioni

Dettagli

Dirigere con successo un impresa del settore edile. Corso executive di alta formazione in gestione aziendale

Dirigere con successo un impresa del settore edile. Corso executive di alta formazione in gestione aziendale Dirigere con successo un impresa del settore edile Corso executive di alta formazione in gestione aziendale Fondazione CUOA e ITALSOFT GROUP per la formazione degli imprenditori del settore edile Il settore

Dettagli

CONTROLLO DI GESTIONE E PIANIFICAZIONE STRATEGICA

CONTROLLO DI GESTIONE E PIANIFICAZIONE STRATEGICA Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: Caratteristiche del percorso formativo CONTROLLO DI GESTIONE E PIANIFICAZIONE STRATEGICA

Dettagli

IEP - ISTUD Entrepreneurship Programme

IEP - ISTUD Entrepreneurship Programme Fondazione ISTUD IEP - ISTUD Entrepreneurship Programme SVILUPPARE E GESTIRE IN MANIERA VINCENTE LA TUA IDEA DI BUSINESS In collaborazione con: I soci della Fondazione ISTUD sono: AMIAT - AZIENDA MULTISERVIZI

Dettagli

Performance management assesment per PMI

Performance management assesment per PMI PMI assesment Performance management assesment per PMI Il performance management assesment è un processo di valutazione della gestione aziendale integrato, che coniuga una analisi della strategia e della

Dettagli

Investi in conoscenza, il rendimento è garantito.

Investi in conoscenza, il rendimento è garantito. Investi in conoscenza, il rendimento è garantito. CATALOGO CORSI 2013/2014 INDICE AREE CORSI Area Commerciale e Marketing Area Innovazione PAG 04 PAG 07 Area Organizzazione e Risorse Umane Area Economico

Dettagli

BUDGET FINANZA E CONTROLLO

BUDGET FINANZA E CONTROLLO CONTROLLO DI GESTIONE AVANZATO IL BILANCIO: APPROFONDIMENTI E STRUMENTI PRATICI PER NON SPECIALISTI IL CREDITO COMMERCIALE: GESTIONE, SOLLECITO, RECUPERO COME AVVIARE LA CONTABILITÀ INDUSTRIALE CALCOLARE

Dettagli

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Una soluzione ERP integrata CONNETTERE Microsoft Dynamics NAV 2009 SEMPLIFICARE ANALIZZARE Microsoft Dynamics NAV 2009 è un ERP innovativo, flessibile

Dettagli

IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance

IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance Il corso si focalizza sulle tecniche di Management Accounting più

Dettagli

Chi siamo Vision, Mission Gli ambiti di intervento

Chi siamo Vision, Mission Gli ambiti di intervento > Gruppo Q&O MCS consulting Chi siamo Vision, Mission Gli ambiti di intervento Gli obiettivi per il Cliente Approccio metodologico www.qeoconsulting.com www.mcs-tv.com Chi siamo Con base a Reggio Emilia

Dettagli

Risultati. Competenze. Soluzioni. Catalogo Formazione

Risultati. Competenze. Soluzioni. Catalogo Formazione Risultati Competenze Soluzioni Catalogo Formazione Benvenuti! Mauro Nardon, Consulente di Direzione e di Organizzazione Aziendale, Manager e tecnico di azienda, dopo aver acquisito negli anni adeguate

Dettagli

UMIQ. Il metodo UMIQ. Unindustria Bologna. Corso rivolto a consulenti e auditor per conoscere e saper applicare il Metodo UMIQ nelle aziende

UMIQ. Il metodo UMIQ. Unindustria Bologna. Corso rivolto a consulenti e auditor per conoscere e saper applicare il Metodo UMIQ nelle aziende QUALITA UNINDUSTRIA INNOVAZIONE METODO UMIQ Il metodo UMIQ Unindustria Bologna Corso rivolto a consulenti e auditor per conoscere e saper applicare il Metodo UMIQ nelle aziende Obiettivi del corso Fornire

Dettagli

Credit management: organizzare al meglio il processo di recupero crediti Livello avanzato

Credit management: organizzare al meglio il processo di recupero crediti Livello avanzato Credit management: organizzare al meglio il processo di recupero crediti Livello avanzato TEMATICA: Gestione aziendale Amministrazione Sviluppare un modello decisionale attraverso il coordinamento delle

Dettagli

*oltre ad essere un acronimo, MESA ha molti significati: una montagna, un tavolo per questo abbiamo scelto il nome MESA, perché per i nostri clienti

*oltre ad essere un acronimo, MESA ha molti significati: una montagna, un tavolo per questo abbiamo scelto il nome MESA, perché per i nostri clienti *oltre ad essere un acronimo, MESA ha molti significati: una montagna, un tavolo per questo abbiamo scelto il nome MESA, perché per i nostri clienti significa soprattutto un supporto professionale concreto!

Dettagli

FONDOPROFESSIONI ACCREDITAMENTO CATALOGO FORMATIVO OFFERTA FORMATIVA

FONDOPROFESSIONI ACCREDITAMENTO CATALOGO FORMATIVO OFFERTA FORMATIVA FONDOPROFESSIONI ACCREDITAMENTO CATALOGO FORMATIVO OFFERTA FORMATIVA AREA TEMATICA: GESTIONE DEL CREDITO E RAPPORTO BANCA-IMPRESA Corso di specializzazione Il ruolo del professionista nella gestione del

Dettagli

executive master www.cspmi.it General Management Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti.

executive master www.cspmi.it General Management Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti. executive master COURSE www.cspmi.it General Management Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti. EXECUTIVE MASTER COURSE General Management PREMESSA Le figure al timone di un azienda hanno

Dettagli

PMO: così fanno le grandi aziende

PMO: così fanno le grandi aziende PMO: così fanno le grandi aziende Tutte le grandi aziende hanno al loro interno un PMO - Project Management Office che si occupa di coordinare tutti i progetti e i programmi aziendali. In Italia il project

Dettagli

Bilancio, Finanza & Budget

Bilancio, Finanza & Budget Bilancio, Finanza & Budget Modulo 1 Analisi di bilancio Guida all analisi e alla interpretazione della struttura economica, finanziaria e patrimoniale d impresa alla luce di Basilea 2 Il corso Attraverso

Dettagli

Imprenditori con responsabilità diretta sul Responsabili Logistica e loro staff

Imprenditori con responsabilità diretta sul Responsabili Logistica e loro staff Il catalogo MANUFACTURING Si rivolge a: Responsabili Produzione e loro staff Imprenditori con responsabilità diretta sul Responsabili Logistica e loro staff processo produttivo Responsabili Manutenzione

Dettagli

corso di specializzazione in Business Administration

corso di specializzazione in Business Administration Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: Caratteristiche del percorso formativo corso di specializzazione in Business Administration

Dettagli

A.S. 2014/2015 CLASSE 5 F SIA DISCIPLINA

A.S. 2014/2015 CLASSE 5 F SIA DISCIPLINA PROGRAMMA SVOLTO A.S. 2014/2015 CLASSE 5 F SIA DISCIPLINA Economia Aziendale DOCENTE Rezzonico Isabella MODULO E/O UNITA DIDATTICA CONTABILITÀ GENERALE BILANCI AZIENDALI E REVISIONE LEGALE DEI CONTI CONTENUTI

Dettagli

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Una soluzione ERP ALL AVANGUARDIA CONNETTERE Microsoft Dynamics NAV 2009 SEMPLIFICARE ANALIZZARE Microsoft Dynamics NAV 2009 è una soluzione di gestione

Dettagli

MASTER IN GESTIONE AZIENDALE E FINANZIARIA UDINE, 25 NOVEMBRE 2014-2-9 DICEMBRE 2014 c/o Hotel Allegria Via Grazzano, 18

MASTER IN GESTIONE AZIENDALE E FINANZIARIA UDINE, 25 NOVEMBRE 2014-2-9 DICEMBRE 2014 c/o Hotel Allegria Via Grazzano, 18 MASTER IN GESTIONE AZIENDALE E FINANZIARIA UDINE, 25 NOVEMBRE 2014-2-9 DICEMBRE 2014 c/o Hotel Allegria Via Grazzano, 18 CALENDARIO GIORNATE FORMATIVE 25 novembre 2014 2 dicembre 2014 9 dicembre 2014 BUSINESS

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO QUALIFICATO DA FONDIMPRESA

CATALOGO FORMATIVO QUALIFICATO DA FONDIMPRESA CATALOGO FORMATIVO QUALIFICATO DA FONDIMPRESA Ente: SKILLAB Codice Fiscale: 08420380019 Sede: CORSO STATI UNITI 38 - TORINO Tematica formativa del Catalogo IL CLIENTE AL CENTRO DELL AZIENDA 16 20 Euro

Dettagli

TECNICO SPECIALIZZATO IN BUDGET E CONTROLLO DI GESTIONE. Percorso formativo

TECNICO SPECIALIZZATO IN BUDGET E CONTROLLO DI GESTIONE. Percorso formativo Corso di specializzazione TECNICO SPECIALIZZATO IN BUDGET E CONTROLLO DI GESTIONE Percorso formativo Moduli propedeutici ELEMENTI DI OFFICE AUTOMATION Foglio elettronico Presentazione multimediale Servizi

Dettagli

SUPPLY CHAIN MANAGEMENT

SUPPLY CHAIN MANAGEMENT Esperienza e Innovazione SUPPLY CHAIN MANAGEMENT L approccio proposto da M&IT per il miglioramento degli Acquisti e per l integrazione dei Fornitori Consulenza di Direzione Risorse Umane Sistemi Normati

Dettagli

AUTOCERTIFICAZIONE Dichiarazione Sostitutiva dell atto di Notorietà (art 47 D.P.R. 28 dicembre 2000, nr 445)

AUTOCERTIFICAZIONE Dichiarazione Sostitutiva dell atto di Notorietà (art 47 D.P.R. 28 dicembre 2000, nr 445) AUTOCERTIFICAZIONE Dichiarazione Sostitutiva dell atto di Notorietà (art 47 D.P.R. 28 dicembre 2000, nr 445) Nome e Cognome Luogo e Data Nascita Codice Fiscale Email/ telefono Indirizzo residenza Azienda

Dettagli

Corporate profile. Controllo di Gestione e Organizzazione Aziendale

Corporate profile. Controllo di Gestione e Organizzazione Aziendale Le informazioni contenute in questo documento sono di proprietà di MESA s.r.l. e del destinatario del documento. Tali informazioni sono strettamente legate ai commenti orali che le hanno accompagnate,

Dettagli

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE OFFERTA FORMATIVA Titolo: MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE Padova, Roma e Bologna. Destinatari: Il Master si rivolge a laureati, preferibilmente in discipline economiche,

Dettagli

Moduli formativi teorico-pratici per l area Amministrazione, Finanza e Controllo

Moduli formativi teorico-pratici per l area Amministrazione, Finanza e Controllo Utilizza il contributo aggiuntivo FONDIMPRESA per partecipare gratuitamente ai corsi SKILLAB! Moduli formativi teorico-pratici per l area Amministrazione, Finanza e Controllo 8 EDIZIONE 6 ottobre - 17

Dettagli

Il percorso formativo è organizzato in OTTO AREE TEMATICHE che corrispondono agli standard ELA:

Il percorso formativo è organizzato in OTTO AREE TEMATICHE che corrispondono agli standard ELA: INTRODUZIONE La Formazione AILOG fornisce i più alti standard qualitativi in linea con le direttive della European Logistics Association (ELA), la federazione delle associazioni europee di logistica. Gli

Dettagli

Le prestazioni della Supply Chain

Le prestazioni della Supply Chain Le prestazioni della Supply Chain L ottenimento dell adattamento strategico e la sua portata Le prestazioni della Supply Chain 1 Linea guida Le strategie Competitiva e della supply chain L ottenimento

Dettagli

PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE

PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE Il modulo Pianificazione e Programmazione della Produzione ha l obiettivo di illustrare gli strumenti più

Dettagli

Consulenza Direzionale www.kvalue.net. Presentazione Società. Key Value for high performance business

Consulenza Direzionale www.kvalue.net. Presentazione Società. Key Value for high performance business Key Value for high performance business Consulenza Direzionale www.kvalue.net KValue Srl Via E. Fermi 11-36100 Vicenza Tel/Fax 0444 149 67 11 info@kvalue.net Presentazione Società L approccio KValue KValue

Dettagli

Il Controllo di Gestione Corso base e avanzato

Il Controllo di Gestione Corso base e avanzato Il Il Controllo di Gestione Corso base e avanzato Verona Il controllo di gestione CORSO BASE E AVANZATO Obiettivi Il controllo di gestione ricopre la funzione di insostituibile strumento gestionale e strategico

Dettagli

IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA

IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA LA MISURA DELLA PERFORMANCE AREA Core Management Skills Modulo Avanzato IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance Il corso si focalizza

Dettagli

PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE

PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE AREA Production Planning Modulo Base PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE Il modulo Pianificazione e Programmazione della Produzione ha l obiettivo

Dettagli

1. Balanced Scorecard 2. Controllo di Gestione 3. Compensation Management 4. Marketing 5. Internazionalizzazione

1. Balanced Scorecard 2. Controllo di Gestione 3. Compensation Management 4. Marketing 5. Internazionalizzazione CORSI DI FORMAZIONE PROJECT GROUP AREA STRATEGIA 1. Balanced Scorecard 2. Controllo di Gestione 3. Compensation Management 4. Marketing 5. Internazionalizzazione Balanced Scorecard 1 giorno Significato

Dettagli

Cost_. Quality_. Delivery_. L eccellenza della tua SuppLy chain parte da qui

Cost_. Quality_. Delivery_. L eccellenza della tua SuppLy chain parte da qui Quality_ Cost_ L eccellenza della tua SuppLy chain parte da qui Delivery_ Training for Excellence 2 FORMAZIONE INNOVAZIONE ESPERIENZA In un mercato competitivo come quello odierno, per gestire al meglio

Dettagli

TECNICO IN AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE

TECNICO IN AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE TECNICO IN AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE Operazione Rif. PA n 2010-521/Pr Approvata con Delibera della Giunta Provinciale n 554 del 12 ottobre 2010 I SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL ATTIVITA

Dettagli

FLUSSI FINANZIARI (CASH FLOW)

FLUSSI FINANZIARI (CASH FLOW) FLUSSI FINANZIARI (CASH FLOW) 1. TESORERIA 1 a) Sviluppo della capacità di pianificare i flussi finanziari Il modulo formativo consente di acquisire le competenze per costruire un prospetto di programmazione

Dettagli

Master in General Management

Master in General Management Master in General Management CALENDARIO Cenni di contabilità e Controllo di Gestione Dott.ssa Annarita Gelasio Venerdì 12 novembre dalle 9,00 13,00 e dalle 14,00 alle 18,00 Finanza e Gestione Aziendale

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L ORGANIZZAZIONE E IL MARKETING DEL TURISMO INTEGRATO

TECNICO SUPERIORE PER L ORGANIZZAZIONE E IL MARKETING DEL TURISMO INTEGRATO ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE TURISMO TECNICO SUPERIORE PER L ORGANIZZAZIONE E IL MARKETING DEL TURISMO STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO SUPERIORE PER

Dettagli

Business Design Strategia Organizzazione Controllo di Gestione

Business Design Strategia Organizzazione Controllo di Gestione Lo studio Ronchi & Partners opera nella consulenza di strategia d'impresa con particolare attenzione al settore industriale ad alto contenuto di innovazione. Specializzato in interventi strategici ed operativi

Dettagli

AREA TEMATICA INNOVAZIONE NEL RAPPORTO CON IL MERCATO

AREA TEMATICA INNOVAZIONE NEL RAPPORTO CON IL MERCATO AREA TEMATICA INNOVAZIONE NEL RAPPORTO CON IL MERCATO Gestire la relazione di vendita con efficacia 1 Il processo di marketing 3 Acquisti: attivare rapporti efficaci tra clienti e fornitori 6 Gestire il

Dettagli

Corso di Specializzazione PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DELLA PRODUZIONE E DEGLI ACQUISTI

Corso di Specializzazione PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DELLA PRODUZIONE E DEGLI ACQUISTI Corso di Specializzazione PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DELLA PRODUZIONE E DEGLI ACQUISTI OBIETTIVI Il tema della pianificazione e controllo della produzione, unitamente alla gestione degli approvvigionamenti,

Dettagli

www.pitagora.it www.pitagora.it La terza dimensione del controllo di gestione www.pitagora.it

www.pitagora.it www.pitagora.it La terza dimensione del controllo di gestione www.pitagora.it www.pitagora.it www.pitagora.it www.pitagora.it Via Fiume Giallo, 3-00144 Roma tel 06.52244040 - fax 06.52244427 - info@alfagroup.it La filosofia di Pitagora Fornire gli strumenti che permettono di misurare

Dettagli

MASTER IN GESTIONE AZIENDALE E FINANZIARIA TRENTO, 20-27 NOVEMBRE 4-11-18 DICEMBRE 2015 c/o CENTRO FORMAZIONE SEAC CEFOR SRL Via Solteri, 56

MASTER IN GESTIONE AZIENDALE E FINANZIARIA TRENTO, 20-27 NOVEMBRE 4-11-18 DICEMBRE 2015 c/o CENTRO FORMAZIONE SEAC CEFOR SRL Via Solteri, 56 PRIMA GIORNATA 20 NOVEMBRE 2015 SECONDA GIORNATA 27 NOVEMBRE 2015 TERZA GIORNATA 4 DICEMBRE 2015 QUARTA GIORNATA 11 DICEMBRE 2015 QUINTA GIORNATA 18 DICEMBRE 2015 MASTER IN GESTIONE AZIENDALE E FINANZIARIA

Dettagli

Il processo di Controllo di Gestione. Lezione n 16 24 Maggio 2013 Alberto Balducci

Il processo di Controllo di Gestione. Lezione n 16 24 Maggio 2013 Alberto Balducci Il processo di Controllo di Gestione Lezione n 16 24 Maggio 2013 Alberto Balducci Il Controllo di Gestione è uno strumento guida della gestione aziendale verso il raggiungimento degli obiettivi prefissati

Dettagli

IMPRENDITORE SOCIALE

IMPRENDITORE SOCIALE AVVISO PUBBLICO SFIDE STRUMENTI FORMATIVI PER INNOVARE, DECOLLARE, EMERGERE, INSERITO NEL POR SARDEGNA FSE 2007-2013 LINEA D INTERVENTO C.2.2 IMPRENDITORE SOCIALE PROGETTO N 1 ANALISI DEL CONTESTO E PIANIFICAZIONE

Dettagli

www.hcmschool.it APPROFONDIRE POTENZIARE APPLICARE

www.hcmschool.it APPROFONDIRE POTENZIARE APPLICARE www.hcmschool.it APPROFONDIRE POTENZIARE APPLICARE Sviluppare competenze manageriali innovative per il mondo della Sanità Health Care Management School Il Sistema Sanitario rappresenta uno dei settori

Dettagli

BUSINESS PLAN APPROFONDIMENTO

BUSINESS PLAN APPROFONDIMENTO BUSINESS PLAN APPROFONDIMENTO IL BUSINESS PLAN CHE SEGUE PRESENTE IN INTERNET E STATO ELABORATO DA FINANCIAL ADVISOR BUSINESS APPROFONDIMENTO Cessione BANCHE IL BUSINESS PLAN: Come sintetizzare in un documento

Dettagli

TECNICO SUPERIORE DELLE INFRASTRUTTURE LOGISTICHE

TECNICO SUPERIORE DELLE INFRASTRUTTURE LOGISTICHE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE TRASPORTI TECNICO SUPERIORE DELLE INFRASTRUTTURE LOGISTICHE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO SUPERIORE DELLE INFRASTRUTTURE

Dettagli

L ACTIVITY BASED COSTING

L ACTIVITY BASED COSTING ANALISI E CONTABILITA DEI COSTI I e I + II ANALISI E CONTABILITA DEI COSTI L ACTIVITY BASED COSTING Queste sono le novità rispetto ai sistemi tradizionali: * Costo pieno * Attività * Cost driver 3 Activity

Dettagli

Sistemi di controllo di gestione

Sistemi di controllo di gestione GIOVANNI AZZONE Sistemi di controllo di gestione Metodi, strumenti e applicazioni Redazione e fotocomposizione: Servizi editoriali Studio Norma, Parma ISBN 978-88-17-05921-3 Copyright 2006 RCS Libri SPA

Dettagli

Parte I Strategie di Supply Chain Management, Processi e Prestazioni 1. 1 Supply Chain Management: definizioni e concetti introduttivi

Parte I Strategie di Supply Chain Management, Processi e Prestazioni 1. 1 Supply Chain Management: definizioni e concetti introduttivi Indice Prefazione Premessa Introduzione XI XV XIX Parte I Strategie di Supply Chain Management, Processi e Prestazioni 1 1 Supply Chain Management: definizioni e concetti introduttivi 5 1.1 L evoluzione

Dettagli

Un progetto di formazione dedicato alle aziende della filiera moda. finanziato da

Un progetto di formazione dedicato alle aziende della filiera moda. finanziato da Un progetto di formazione dedicato alle aziende della filiera moda finanziato da Descrizione progetto Il progetto nasce con l intento di realizzare un vero e proprio progetto di filiera nel mondo del fashion,

Dettagli

# $ % $ & # '() * + #./ * #

# $ % $ & # '() * + #./ * # ! " # $ % $ & #! '() * + '( ) (,--./--0 /1020-- #./ * # MODALITA DI FREQUENZA Il Master in Finanza e Controllo di Gestione verrà attivato ANCONA 22 febbraio 2013 31 maggio 2013 07 giugno 2013 BOLOGNA 25

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

SOLUZIONI DI GOVERNO: HEGOS

SOLUZIONI DI GOVERNO: HEGOS SOLUZIONI DI GOVERNO: HEGOS Il governo della salute è oggi una politica di gestione obbligata per conciliare i vincoli di bilancio, sempre più stringenti, con la domanda di salute dei cittadini. L ICT

Dettagli

*(67,21(,03$77,25*$1,==$7,9,(

*(67,21(,03$77,25*$1,==$7,9,( 3,1,),=,21((21752//2, *(67,21(,0377,25*1,==7,9,( 68//(5,6256(801( 7HVWLPRQLDQ]DGHO*UXSSR%DQFD/RPEDUGD *=DQRQL 0LODQRJLXJQR Struttura del Gruppo Banca Lombarda 6WUXWWXUDGHO*UXSSR%DQFD/RPEDUGDH3LHPRQWHVH

Dettagli

Master Controllo di gestione, Finanza e Business plan su excel. Taranto

Master Controllo di gestione, Finanza e Business plan su excel. Taranto Master Controllo di gestione, Finanza e Business plan su excel Taranto Gli obiettivi del Master Controllo di gestione, In collaborazione Finanza con e Business Plan Su Excel Taranto Il Master Controllo

Dettagli

CORSO LA GESTIONE DEL MARKETING AZIENDALE AI TEMPI DEL WEB 3.0 12 ore

CORSO LA GESTIONE DEL MARKETING AZIENDALE AI TEMPI DEL WEB 3.0 12 ore CORSO LA GESTIONE DEL MARKETING AZIENDALE AI TEMPI DEL WEB 3.0 12 ore OBIETTIVI DEL CORSO: Il corso consente al partecipante di venire a conoscenza delle opportunità che la gestione del web marketing moderno

Dettagli

PROTEO srl Consulenti di Direzione ed Organizzazione

PROTEO srl Consulenti di Direzione ed Organizzazione La missione Affiancare le aziende clienti nello sviluppo e controllo del loro business Servire il suo Cliente con una offerta illimitata e mirata a risolvere le Sue principali esigenze Selezionare Partners

Dettagli

Proposte formative offerte da Trevi S.p.A. in collaborazione con Fraunhofer IML

Proposte formative offerte da Trevi S.p.A. in collaborazione con Fraunhofer IML Proposte formative offerte da Trevi S.p.A. in collaborazione con Fraunhofer IML Corsi internazionali, corsi in house, master e convegni: la qualità dell insegnamento è sempre garantita da docenti selezionati,

Dettagli

Executive Master Business Administration 5 EDIZIONE Firenze 23 Maggio 2015

Executive Master Business Administration 5 EDIZIONE Firenze 23 Maggio 2015 Quality Evolution Consulting Formazione Manageriale Executive Master Business Administration 5 EDIZIONE Firenze 23 Maggio 2015 Agenzia Formativa Certificata UNI EN ISO 9001:2008 a garanzia di un Sistema

Dettagli

CORSO A CATALOGO - 2009 - Corso ID: 6084 - Project management con specializzazione in project financing

CORSO A CATALOGO - 2009 - Corso ID: 6084 - Project management con specializzazione in project financing CORSO A CATALOGO - 2009 - Corso ID: 6084 - Project management con specializzazione in project financing Regione di Presentazione: ID Corso: Organismo di formazione: Tipo organismo: Data invio telematico:

Dettagli

Insight. Chief Financial Officer. Una professione in continua evoluzione (Survey) N. 27 Ottobre 2009

Insight. Chief Financial Officer. Una professione in continua evoluzione (Survey) N. 27 Ottobre 2009 Insight N. 27 Ottobre 2009 Chief Financial Officer. Una professione in continua evoluzione (Survey) In uno scenario di business e finanziario sempre più volatile, il Chief Financial Officer (CFO) si trova

Dettagli

QUALITÀ DEI PRODOTTI E DEI PROCESSI PRODUTTIVI LOGISTICA E PIANIFICAZIONE DELLA PRODUZIONE OTTIMIZZAZIONE E GESTIONE DEI PROCESSI PRODUTTIVI

QUALITÀ DEI PRODOTTI E DEI PROCESSI PRODUTTIVI LOGISTICA E PIANIFICAZIONE DELLA PRODUZIONE OTTIMIZZAZIONE E GESTIONE DEI PROCESSI PRODUTTIVI CATALOGO CORSI QUALITÀ DEI PRODOTTI E DEI PROCESSI PRODUTTIVI IL CONTROLLO STATISTICO DI PROCESSO CORSO BASE PER LA QUALITA E PER IL MIGLIORAMENTO CONTINUO L INNOVAZIONE DI PRODOTTO E IL QUALITY FUNCTION

Dettagli

I titoli di credito. Caratteristiche. Le cambiali, Cambiale tratta e pagherò. Compilazione di tratte e pagherò.

I titoli di credito. Caratteristiche. Le cambiali, Cambiale tratta e pagherò. Compilazione di tratte e pagherò. Istituto tecnico economico statale Roberto Valturio A.s. 2014/15 Programma consuntivo di Economia aziendale Classe 2^ E Prof. Paolo Fabrizio Correggioli ARGOMENTI I CALCOLI FINANZIARI I rapporti di credito.

Dettagli

Programma integrato creazione d'impresa Linea 8 FRIM «Start up e Re Start» Report progetto

Programma integrato creazione d'impresa Linea 8 FRIM «Start up e Re Start» Report progetto Programma integrato creazione d'impresa Linea 8 FRIM «Start up e Re Start» Regione Lombardia Direzione Generale Attività Produttive, Ricerca e Innovazione Report progetto 27 Gennaio 2014 Start Up e Re-Start:

Dettagli

COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING

COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING 2015 Amministrazione finanza e controllo Z6054 IV Edizione / Formula weekend 2 OTTOBRE 13 NOVEMBRE 2015 REFERENTE SCIENTIFICO DELL'INIZIATIVA Giovanni Fiori, Professore

Dettagli

1. STRUTTURA, CLASSIFICAZIONI E CONFIGURAZIONI DEI COSTI

1. STRUTTURA, CLASSIFICAZIONI E CONFIGURAZIONI DEI COSTI INTRODUZIONE 1. La visione d impresa e il ruolo del management...17 2. Il management imprenditoriale e l imprenditore manager...19 3. Il management: gestione delle risorse, leadership e stile di direzione...21

Dettagli

Entriamo in azienda oggi 3 Tomo 2

Entriamo in azienda oggi 3 Tomo 2 RiViSTA PIANO DI LAVORO Eugenio Astolfi, Lucia Barale & Giovanna Ricci Entriamo in azienda oggi 3 Tomo 2 Tramontana Di seguito presentiamo il Piano di lavoro tratto dai materiali digitali per il docente

Dettagli

INDICE. Prefazione... XIII

INDICE. Prefazione... XIII INDICE VII INDICE SOMMARIO Prefazione... XIII CAPITOLO PRIMO IL NUOVO MERCATO (THE NEW MARKET)...1 1. I cambiamenti del mercato...1 2. La concentrazione del potere d acquisto...4 3. La frammentazione dei

Dettagli

Francesco Calì. Value Purchasing. Strumenti e Tecniche per ridurre il Costo Totale d Acquisto. MANAGEMENT FrancoAngeli

Francesco Calì. Value Purchasing. Strumenti e Tecniche per ridurre il Costo Totale d Acquisto. MANAGEMENT FrancoAngeli Francesco Calì Value Purchasing Strumenti e Tecniche per ridurre il Costo Totale d Acquisto MANAGEMENT FrancoAngeli MANAGEMENT Visioni, esperienze, metodologie per potenziare competenze e capacità: proprie

Dettagli

Alcune Proposte Formative

Alcune Proposte Formative s.a. studio santagostino srl Divisione Risorse Umane Alcune Proposte Formative Sede principale Filiali s.a. studio santagostino s.r.l. Varese www.grupposantagostino.com Via Privata delle Stelline, 1 cod.

Dettagli

Come adattare l azienda agli sviluppi del mercato

Come adattare l azienda agli sviluppi del mercato FORMAZIONE IL SOLE 24 ORE Come adattare l azienda agli sviluppi del mercato CONTROLLO DI GESTIONE Pianificare e controllare il business Roma, 3 luglio 2006 Logiche e tecniche di costruzione del budget

Dettagli

Corso su MANAGEMENT PER OBIETTIVI E PER PROCESSI NELL UNIVERSITÀ

Corso su MANAGEMENT PER OBIETTIVI E PER PROCESSI NELL UNIVERSITÀ Corso su MANAGEMENT PER OBIETTIVI E PER PROCESSI NELL UNIVERSITÀ Roma, 29 febbraio 1 marzo 2012 Roma, 7-8 giugno 2012 (replica) sede Fondazione CRUI Piazza Rondanini, 48 00186 Roma Il corso assegna i crediti

Dettagli

Il CONTROLLO DI GESTIONE

Il CONTROLLO DI GESTIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA A.A. 2010 2011 GESTIONE AZIENDALE 2 10.12.2010 Il CONTROLLO DI GESTIONE ESPERIENZE D D AZIENDA Relatore: Dr. Fabrizio Pascucci fabriziopascucci@yahoo.it La Funzione

Dettagli

IL QUADRO DI RIFERIMENTO

IL QUADRO DI RIFERIMENTO IL QUADRO DI RIFERIMENTO 1. LE VALENZE OPERATIVE, COMPORTAMENTALI E CULTURALI DEL CONTROLLO DI GESTIONE di Angelo Riccaboni 1.1. Il controllo di gestione: nozione, caratteristiche e articolazione pag.

Dettagli