CONVENZIONE tra UNIVERSITA DEGLI STUDI DEL MOLISE. Centro Linguistico di Ateneo (Centro di servizi per la didattica e la ricerca)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONVENZIONE tra UNIVERSITA DEGLI STUDI DEL MOLISE. Centro Linguistico di Ateneo (Centro di servizi per la didattica e la ricerca)"

Transcript

1 CONVENZIONE tra UNIVERSITA DEGLI STUDI DEL MOLISE Centro Linguistico di Ateneo (Centro di servizi per la didattica e la ricerca) e SOCIETA DANTE ALIGHIERI Comitato di Campobasso

2 VISTA la legge 9 maggio 1989, n.168, concernente l istituzione del Ministero dell Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica; LETTO e CONSIDERATO quanto espresso dallo Statuto dell Università degli Studi del Molise; VISTO lo Statuto del Centro Linguistico di Ateneo, artt. 2 e 3; VISTO il Regolamento della Società Dante Alighieri inerente l organizzazione e lo svolgimento degli esami per la certificazione della lingua italiana come lingua seconda; PREMESSO che l Università degli Studi del Molise è impegnata per finalità istituzionale in progetti complessivi che intendono affermare il ruolo di centralità dell istruzione e della formazione nei processi di crescita delle nuove generazioni e realizzare un offerta formativa di alto e qualificato profilo al passo con le esigenze dei tempi ed in grado di essere competitiva e in linea con un contesto comunitario; nell ambito di tale quadro di riforme promuove, incentiva e sostiene progetti mirati che concorrono al raggiungimento di obiettivi fissati dalle nuove norme sull istruzione; attraverso il Centro Linguistico di Ateneo rivolge particolari cure ad iniziative tese a sviluppare le competenze linguistiche degli studenti e a realizzare l opera di diffusione della lingua italiana quale risposta prioritaria ai bisogni, agli interessi e alle aspirazioni degli studenti soprattutto stranieri; mette a disposizione risorse professionali ed esperienze per l attuazione di corsi, progetti ed attività di carattere linguisticoletterario; sostiene la formazione linguistica dei giovani per dotarli di conoscenze, competenze e capacità adeguate alle esigenze di una società multilingue e multiculturale; 2

3 organizza mediante il Centro Linguistico di Ateneo corsi di lingua italiana, lingua seconda, per studenti stranieri; PREMESSO che la Società Dante Alighieri svolge da decenni una costante opera di diffusione della lingua e della cultura italiana nel mondo, mediante l organizzazione di eventi culturali, seminari, incontri, premi letterari, attività di formazione e di certificazione dei livelli delle competenze nella lingua italiana; intende fornire ai docenti gli strumenti scientifico-metodologici per affrontare, sia da un punto di vista teorico che da un punto di vista pratico i problemi essenziali nel campo dell insegnamento della lingua italiana sia a studenti madrelingua, che a studenti stranieri; in particolare, il Comitato di Campobasso è Centro Certificatore PLIDA autorizzato dalla Sede Centrale della Società Dante Alighieri con riconoscimento avvenuto nel settembre 2006 e codice di riferimento e risponde a necessità organizzative e logistiche dell Università degli studi del Molise; CONSIDERATO che anche la Società Dante Alighieri rilascia il certificato PLIDA di competenza in lingua italiana in base a una Convenzione con il Ministero degli Affari Esteri ( n.1903) del 4/11/1993 e che questo diploma è riconosciuto anche dal Ministero dell Università e della Ricerca come titolo per l immatricolazione universitaria a condizioni agevolate degli studenti stranieri ( prot. n del 9/10/2006); SI CONVIENE e SI STIPULA la presente convenzione tra l Università degli Studi del Molise, nella persona del Rettore prof. Giovanni Cannata, e il Comitato Dante Alighieri di Campobasso, nella persona del Presidente prof.ssa Clara Testa. 3

4 Art. 1 L Università degli Studi del Molise, attraverso il Centro Linguistico di Ateneo, e la Società Dante Alighieri, di seguito nominate parti, si impegnano a promuovere e a sviluppare iniziative di collaborazione e di consultazione permanente ai fini della promozione e della divulgazione delle iniziative di informazione e formazione per potenziare le competenze nella lingua italiana e nella didattica della stessa. Nel rispetto dei reciproci ruoli, le parti ricercano e sperimentano modalità di collaborazione al fine di promuovere e realizzare interventi idonei per la diffusione e l approfondimento dello studio della lingua italiana. Le parti si impegnano, in particolare, nella realizzazione di un programma di attività articolato nelle fasi seguenti: attuazione di un progetto di formazione di base in Glottodidattica per docenti che vogliono specializzarsi nell insegnamento della lingua italiana come lingua seconda; certificazione della conoscenza della lingua italiana a studenti stranieri che frequentano i corsi L2 dell Ateneo, secondo la scala dei 6 livelli di competenza delle lingue stabiliti dal Consiglio d Europa nel Quadro comune europeo di riferimento per le lingue; organizzazione di incontri e seminari nelle scuole o in reti di scuole su temi di lingua o letteratura italiana; Le parti convengono anche che ulteriori temi connessi alla promozione della lingua e della cultura italiana anche con il coinvolgimento delle scuole italiane all estero e dei corsi di lingua e cultura italiana, previa apposita intesa con il Ministero degli Affari Esteri potranno essere individuati nel corso di vigenza del Protocollo senza che ciò comporti la necessità di modificarlo. Art. 2 Il Comitato di Campobasso della Società Dante Alighieri provvederà a far sostenere gli esami scritti e orali L2 completi ai corsisti stranieri, mettendo a disposizione la sua sede: ad ogni sessione d esame potranno partecipare studenti iscritti presso l Università del Molise oppure ospiti della stessa grazie a progetti di mobilità studentesca; Art. 3 Nella predisposizione e realizzazione dei progetti e delle iniziative potranno essere coinvolti gli Uffici Scolastici Regionali. 4

5 Art. 4 Le parti si impegnano a promuovere lo sviluppo di iniziative che utilizzino nuove tecnologie educative e a distanza poiché esse rappresentano un importante strumento di innovazione didattica per il miglioramento dei processi di apprendimento. Art. 5 Per lo svolgimento di attività programmate potranno essere coinvolti esperti dell Amministrazione e del mondo della cultura anche stranieri. La presente convenzione ha la validità di tre anni a decorrere dalla data di stipula. Campobasso, li Università degli Studi del Molise Il Rettore Prof. Giovanni Cannata Società Dante Alighieri Il Presidente Prof.ssa Clara Testa 5

IL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA MIUR

IL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA MIUR Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA MIUR E LA SOCIETA DANTE ALIGHIERI Protocollo d'intesa Tra

Dettagli

PROGETTO LINGUA ITALIANA DANTE ALIGHIERI www.plida.it

PROGETTO LINGUA ITALIANA DANTE ALIGHIERI www.plida.it PROGETTO LINGUA ITALIANA DANTE ALIGHIERI www.plida.it Certifica il tuo italiano con il PLIDA Il certificato PLIDA della Società Dante Alighieri attesta la competenza in italiano come lingua straniera.

Dettagli

CONVENZIONE-QUADRO TRA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BERGAMO E COMUNE DI BERGAMO

CONVENZIONE-QUADRO TRA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BERGAMO E COMUNE DI BERGAMO CONVENZIONE-QUADRO TRA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BERGAMO E COMUNE DI BERGAMO Premesse L'Università degli Studi di Bergamo e il Comune di Bergamo intendono instaurare un rapporto non episodico di collaborazione,

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA

PROTOCOLLO D INTESA TRA PROTOCOLLO D INTESA TRA L ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO DIREZIONE REGIONALE PER LA TOSCANA (d ora in avanti INAIL) con sede in Firenze, via Bufalini n. 7, rappresentato

Dettagli

ELISABETTA RANIERI DOCENTE DI LINGUA E CULTURA INGLESE NELLA SCUOLA SECONDARIA II GRADO

ELISABETTA RANIERI DOCENTE DI LINGUA E CULTURA INGLESE NELLA SCUOLA SECONDARIA II GRADO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail ELISABETTA RANIERI Nazionalità ITALIANA Data di nascita 16\01\1963 ESPERIENZA

Dettagli

I Facoltà di Medicina e Chirurgia. Master di II Livello in. Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica

I Facoltà di Medicina e Chirurgia. Master di II Livello in. Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica I Facoltà di Medicina e Chirurgia Master di II Livello in Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica (Codice Corso di Studio da inserire nel bollettino di immatricolazione:

Dettagli

PREMESSO TENUTO CONTO

PREMESSO TENUTO CONTO CONSIGLIO NAZIONALE DEI PERITI INDUSTRIALI E DEI PERITI INDUSTRIALI LAUREATI PROTOCOLLO D INTESA TRA CONFERENZA DEI RETTORI DELLE UNIVERSITÀ ITALIANE E CONSIGLIO NAZIONALE DEI PERITI INDUSTRIALI E DEI

Dettagli

BOZZA DI CONVENZIONE. Tra. Università degli Studi di Milano, in persona del Rettore, prof. Enrico Decleva

BOZZA DI CONVENZIONE. Tra. Università degli Studi di Milano, in persona del Rettore, prof. Enrico Decleva BOZZA DI CONVENZIONE Università degli Studi di Milano, in persona del Rettore, prof. Enrico Decleva Tra e il Consiglio Provinciale dell Ordine dei Consulenti del Lavoro di Milano, nella persona del Presidente,

Dettagli

+ Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per lo sviluppo dell istruzione PROTOCOLLO D INTESA

+ Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per lo sviluppo dell istruzione PROTOCOLLO D INTESA + Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per lo sviluppo dell istruzione PROTOCOLLO D INTESA tra il Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca, nel seguito denominato

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA TELECOM ITALIA

PROTOCOLLO D INTESA IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA TELECOM ITALIA PROTOCOLLO D INTESA TRA IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA E TELECOM ITALIA per la realizzazione di agevolazioni per gli studenti nell ambito dell iniziativa IoStudio - La Carta

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA AZIENDALE XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA. ALMA- Scuola Internazionale di Cucina Italiana

PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA. ALMA- Scuola Internazionale di Cucina Italiana PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA E ALMA- Scuola Internazionale di Cucina Italiana 1 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIREZIONE RICERCA, RELAZIONI INTERNAZIONALI, BIBLIOTECHE E MUSEI Settore Rapporti Internazionali Via Bogino 9 10123 Torino Tel. + 39 011 670.4397 /4387/9621/4393/9614 Fax

Dettagli

Tra. VISTO l art. 3 della Costituzione italiana in materia di uguaglianza e pari dignità fra tutti i cittadini;

Tra. VISTO l art. 3 della Costituzione italiana in materia di uguaglianza e pari dignità fra tutti i cittadini; PROTOCOLLO D INTESA TRA L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MESSINA E L ASSOCIAZIONE ITALIANA DISLESSIA (A.I.D.) per attività di promozione e sviluppo di studi e ricerche sui Disturbi Specifici d Apprendimento

Dettagli

PROTOCOLLO D'INTESA TRA IL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA M.I.U.R.

PROTOCOLLO D'INTESA TRA IL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA M.I.U.R. PROTOCOLLO D'INTESA TRA IL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA M.I.U.R. E L ONG ASSOCIAZIONE ITALIANA PER IL WORLD WIDE FUND FOR NATURE - ONLUS WWF ITALIA PROTOCOLLO D'INTESA TRA

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA AREA LEGALE E GENERALE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA AREA LEGALE E GENERALE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA AREA LEGALE E GENERALE Pubblicato in albo web 17.7.2015 Decreto n. 5864 I L R E T T O R E Vista la L. del 9.5.1989, n. 168 e s.m.i.; Vista la L. del 30.12.2040, n. 240

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. MIUR USR Sicilia. Ufficio XI Ambito Territoriale per la provincia di Trapani

PROTOCOLLO D INTESA. tra. MIUR USR Sicilia. Ufficio XI Ambito Territoriale per la provincia di Trapani PROTOCOLLO D INTESA tra MIUR USR Sicilia Ufficio XI Ambito Territoriale per la provincia di Trapani e Conservatorio di Musica di Stato di Trapani Antonio Scontrino PROTOCOLLO D INTESA tra MIUR USR Sicilia

Dettagli

Schema di regolamento concernente la formazione iniziale degli insegnanti (Atto 205) PARERE APPROVATO

Schema di regolamento concernente la formazione iniziale degli insegnanti (Atto 205) PARERE APPROVATO Schema di regolamento concernente la formazione iniziale degli insegnanti (Atto 205) PARERE APPROVATO La Commissione VII (Cultura, scienza, istruzione), esaminato lo schema di decreto del Presidente della

Dettagli

CONVENZIONE. tra: Il Politecnico di Milano - Dipartimento di Architettura, Ingegneria delle

CONVENZIONE. tra: Il Politecnico di Milano - Dipartimento di Architettura, Ingegneria delle CONVENZIONE tra: Il Politecnico di Milano - Dipartimento di Architettura, Ingegneria delle Costruzioni e Ambiente Costruito - Department Architecture, Built Environment and Construction Engineering (ABC)

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l istruzione Direzione Generale per il Personale della Scuola UFF.

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l istruzione Direzione Generale per il Personale della Scuola UFF. COMUNICAZIONE DI SERVIZIO Prot.n.1446 Roma, 29 luglio 2005 Ai Direttori degli Uffici scolastici regionali LORO SEDI OGGETTO : Piano di formazione per lo sviluppo delle competenze linguistico - comunicative

Dettagli

ART. 1 Oggetto del Regolamento

ART. 1 Oggetto del Regolamento REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN DIDATTICA DELL ITALIANO COME LINGUA STRANIERA ART. 1 Oggetto del Regolamento Il presente regolamento disciplina, ai sensi dell articolo 1 comma 3 del Regolamento

Dettagli

FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO

FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 CONSIGLIO DI FACOLTÀ 1. Il Consiglio di Facoltà ha il compito di programmare, coordinare e gestire tutte le attività didattiche che fanno capo alla Facoltà.

Dettagli

PROGETTAZIONE AVANZATA DELL'INSEGNAMENTO DELLA LINGUA E CULTURA ITALIANE A STRANIERI ITALS 2 LIVELLO II - EDIZIONE X A.A.

PROGETTAZIONE AVANZATA DELL'INSEGNAMENTO DELLA LINGUA E CULTURA ITALIANE A STRANIERI ITALS 2 LIVELLO II - EDIZIONE X A.A. PROGETTAZIONE AVANZATA DELL'INSEGNAMENTO DELLA LINGUA E CULTURA ITALIANE A STRANIERI ITALS 2 LIVELLO II - EDIZIONE X A.A. 2015-2016 Presentazione Il Master ha lo scopo di qualificare sul piano glottodidattico:

Dettagli

BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO IN STRATEGIC MARKETING MANAGEMENT (FAD) Anno Accademico 2005/2006

BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO IN STRATEGIC MARKETING MANAGEMENT (FAD) Anno Accademico 2005/2006 BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO IN STRATEGIC MARKETING MANAGEMENT (FAD) Anno Accademico 2005/2006 Indicazioni generali L Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, ai sensi

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE REGOLAMENTO DIDATTICO Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione D. R. 87 2 Maggio 200 Classe delle lauree n. 1 TITOLO I STRUTTURA DIDATTICA DEL CORSO DI LAUREA Art. 1 - DENOMINAZIONE 1 - È istituito

Dettagli

CONVENZIONE TRA AGENZIA DELLE ENTRATE - DIREZIONE REGIONALE DEL LAZIO E UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA DI VITERBO

CONVENZIONE TRA AGENZIA DELLE ENTRATE - DIREZIONE REGIONALE DEL LAZIO E UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA DI VITERBO DIREZIONE Viterbo, REGIONALE LAZIO CONVENZIONE TRA AGENZIA DELLE ENTRATE - DIREZIONE REGIONALE DEL LAZIO E UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA DI VITERBO PER : TIROCINIO FORMATIVO STUDENTI ; RICONOSCIMENTO

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA D.R. 7675 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA IL RETTORE - Vista la Legge del 19 novembre 1990, n.341 e in particolare gli articoli 6 e 7, concernenti la riforma degli ordinamenti didattici universitari;

Dettagli

Selezione pubblica per l individuazione di TUTOR. preposti alla formazione del personale docente

Selezione pubblica per l individuazione di TUTOR. preposti alla formazione del personale docente Selezione pubblica per l individuazione di TUTOR preposti alla formazione del personale docente Pon Lingua, letteratura e cultura in una dimensione europea a. s 2009-2010 Firenze, 23 Giugno 2009 Decreto

Dettagli

CONVENZIONE PER LE ATTIVITA DIDATTICHE E PER LO SVOLGIMENTO DEI TIROCINI tra l'università degli studi di Roma Sapienza (d ora in avanti denominata Sapienza), rappresentata dal Rettore pro tempore prof.

Dettagli

CONVENZIONE DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE NELLA MATERIA TRIBUTARIA

CONVENZIONE DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE NELLA MATERIA TRIBUTARIA CONVENZIONE DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE NELLA MATERIA TRIBUTARIA tra Agenzia delle Entrate Direzione Regionale della Liguria, rappresentata dal Direttore Regionale, Alberta De Sensi e Università

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 64 del 23-2-2015 O G G E T T O

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 64 del 23-2-2015 O G G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n. 64 del 23-2-2015 O G G E T T O Convenzione con l'università degli Studi di Verona per lo svolgimento di stage ai fini

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E MANAGEMENT DELLE IMPRESE DI SERVIZI XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento

Dettagli

A - ASSEGNAZIONE BORSE DI STUDIO

A - ASSEGNAZIONE BORSE DI STUDIO "Creare occasioni di accesso all arte e al sapere attraverso la messa a sistema di istruzione, cultura e arte contemporanea al fine di sviluppare una società della Conoscenza e della Bellezza" Bimed e

Dettagli

CONVENZIONE TRA VISTO

CONVENZIONE TRA VISTO CONVENZIONE TRA L Università Telematica Guglielmo Marconi (di seguito denominata UTGM), istituita con D.M. 1 marzo 2004, (G.U. n. 65 del 18 marzo 2004) con sede in Roma, Via Fabio Massimo, 88, rappresentata

Dettagli

PROGETTO PILOTA DI FORMAZIONE LINGUA INGLESE

PROGETTO PILOTA DI FORMAZIONE LINGUA INGLESE Uff. II MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA SARDEGNA Direzione Generale Viale Regina Margheriata,6-09125 Cagliari - Tel. 0706500421 - Fax n. 07065004276

Dettagli

FEDERAZIONE NAZIONALE DEI DIRETTORI AMMINISTRATIVI

FEDERAZIONE NAZIONALE DEI DIRETTORI AMMINISTRATIVI CONVENZIONE TRA UNIVERSITA TELEMATICA GIUSTINO FORTUNATO E F.N.A.D.A. FEDERAZIONE NAZIONALE DEI DIRETTORI AMMINISTRATIVI L Università Telematica non statale Giustino Fortunato istituita con D.M. 13 Aprile

Dettagli

parlamentari ART. 1 (Oggetto del regolamento) ART. 1 (Oggetto del regolamento)

parlamentari ART. 1 (Oggetto del regolamento) ART. 1 (Oggetto del regolamento) Schema di decreto del Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, recante regolamento concernente Definizione della disciplina dei requisiti e delle modalità della formazione iniziale degli

Dettagli

Master Universitario di I Livello Didattica dell italiano lingua seconda e lingua straniera: intercultura e mediazione

Master Universitario di I Livello Didattica dell italiano lingua seconda e lingua straniera: intercultura e mediazione ALLEGATO AL D.R. N. 841 DEL 29.09.2009 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI G. D ANNUNZIO DI CHIETI- PESCARA FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE DIPARTIMENTO DI STUDI FILOSOFICI, STORICI E SOCIALI Master Universitario

Dettagli

FAQ CENTRO DITALS. 2) Come è strutturata la Certificazione DITALS? È strutturata in due livelli indipendenti tra loro che prevedono due esami distinti

FAQ CENTRO DITALS. 2) Come è strutturata la Certificazione DITALS? È strutturata in due livelli indipendenti tra loro che prevedono due esami distinti FAQ CENTRO DITALS 1) Che cos è la Certificazione DITALS? È un titolo culturale rilasciato dall'università per Stranieri di Siena che attesta un certo grado di competenza teorico-pratica nel campo dell'insegnamento

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Economia Varese MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009 Corso di laurea magistrale in Economia e Commercio Corso di laurea magistrale in Economia

Dettagli

TFA, lauree magistrali, sostegno, corsi infanzia e primaria, nuovo reclutamento

TFA, lauree magistrali, sostegno, corsi infanzia e primaria, nuovo reclutamento TFA, lauree magistrali, sostegno, corsi infanzia e primaria, nuovo reclutamento DECRETO 8 novembre 2011. Disciplina per la determinazione dei contingenti del personale della scuola necessario per lo svolgimento

Dettagli

FAQ CENTRO DITALS 1) Che cos è la Certificazione DITALS? 2) Come è strutturata la Certificazione DITALS?

FAQ CENTRO DITALS 1) Che cos è la Certificazione DITALS? 2) Come è strutturata la Certificazione DITALS? FAQ CENTRO DITALS 1) Che cos è la Certificazione DITALS? È un titolo culturale rilasciato dall'università per Stranieri di Siena che attesta un certo grado di competenza teorico-pratica nel campo dell'insegnamento

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE Classe delle Lauree Magistrali in Servizio sociale e politiche sociali (LM-87) Sede didattica del Corso di Laurea Magistrale: Alessandria

Dettagli

Scuola Superiore Universitaria per Mediatori Linguistici Palermo ( già Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori )

Scuola Superiore Universitaria per Mediatori Linguistici Palermo ( già Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori ) Scuola Superiore Universitaria per Mediatori Linguistici Palermo ( già Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori ) CORSO DI LAUREA IN MEDIAZIONE LINGUISTICA (Curriculum Traduzione e Interpretazione)

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA PER ATTIVITÁ DI COLLABORAZIONE FINALIZZATE AD UN RACCORDO TRA SISTEMA SCOLASTICO E UNIVERSITARIO TRA

PROTOCOLLO DI INTESA PER ATTIVITÁ DI COLLABORAZIONE FINALIZZATE AD UN RACCORDO TRA SISTEMA SCOLASTICO E UNIVERSITARIO TRA PROTOCOLLO DI INTESA PER ATTIVITÁ DI COLLABORAZIONE FINALIZZATE AD UN RACCORDO TRA SISTEMA SCOLASTICO E UNIVERSITARIO TRA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA, codice fiscale e partita iva 00754150100, con

Dettagli

UNIVERSITÀ DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO

UNIVERSITÀ DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO UNIVERSITÀ DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO di LAUREA MAGISTRALE in COMUNICAZIONE DELLA CULTURA E DELLO SPETTACOLO approvato dal Senato Accademico nella seduta del 22 ottobre 2013 1. DATI GENERALI

Dettagli

Modelli Aziendali per le Amministrazioni Pubbliche a.a. 2009-2010

Modelli Aziendali per le Amministrazioni Pubbliche a.a. 2009-2010 Modelli Aziendali per le Amministrazioni Pubbliche a.a. 2009-2010 Fonte: Decimo rapporto sullo stato del sistema universitario (dicembre 2009) Studenti immatricolati Maturi anno 2007 Immatricolati a.a.

Dettagli

Centro di servizio di Ateneo per la Formazione e lo sviluppo professionale degli Insegnanti della Scuola secondaria

Centro di servizio di Ateneo per la Formazione e lo sviluppo professionale degli Insegnanti della Scuola secondaria Rep. 839/2015 Prot. 101299 del 23/06/2015 Bando per l ammissione al Corso di perfezionamento per l insegnamento di una disciplina, non linguistica, in lingua straniera nelle scuole ANNO ACCADEMICO 2015/2016

Dettagli

CONVENZIONE. tra l Università telematica delle Scienze Umane NICCOLO CUSANO e il Comune di Roma

CONVENZIONE. tra l Università telematica delle Scienze Umane NICCOLO CUSANO e il Comune di Roma CONVENZIONE tra l Università telematica delle Scienze Umane NICCOLO CUSANO e il Comune di Roma L UNIVERSITÀ DELLE SCIENZE UMANE UNISU NICCOLO CUSANO, (P. IVA 09073721004), istituita con decreto del Ministero

Dettagli

che con Decreto Rettorale n.2103 del 06/11/2006 questo Ateneo ha adottato il proprio Regolamento per l istituzione e l attivazione dei corsi di Master

che con Decreto Rettorale n.2103 del 06/11/2006 questo Ateneo ha adottato il proprio Regolamento per l istituzione e l attivazione dei corsi di Master - 1 che con Decreto Rettorale n.2103 del 06/11/2006 questo Ateneo ha adottato il proprio Regolamento per l istituzione e l attivazione dei corsi di Master Universitario di I e II livello; - che la Giunta

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA LA REGIONE PUGLIA E L UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA PUGLIA

PROTOCOLLO D INTESA TRA LA REGIONE PUGLIA E L UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA PUGLIA PROTOCOLLO D INTESA TRA LA REGIONE PUGLIA E L UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA PUGLIA E L ASSOCIAZIONE VOLONTARI ITALIANI SANGUE AVIS REGIONALE DI PUGLIA VISTA La legge 4 maggio 1990, n. 107 recante

Dettagli

salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, finalizzate anche al conseguimento di una preparazione multidisciplinare in grado di consentire a i

salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, finalizzate anche al conseguimento di una preparazione multidisciplinare in grado di consentire a i CONVENZIONE PER L EROGAZIONE DI 15 BORSE DI STUDIO PER GLI STUDENTI DEL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN SCIENZA E TECNICHE DELLA PREVENZIONE E DELLA SICUREZZA A.A. 2015-16 TRA L Università Ca Foscari

Dettagli

Il Comune di San Giorgio di Piano (d ora innanzi la Struttura ospitante), con sede a San

Il Comune di San Giorgio di Piano (d ora innanzi la Struttura ospitante), con sede a San CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA' DI TIROCINIO TRA L'Alma Mater Studiorum - Università di Bologna (d'ora in poi denominata Università) C.F. 80007010376 e Partita IVA 01131710376, nella persona

Dettagli

Articolo 1 (Definizioni)

Articolo 1 (Definizioni) REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI PROFESSIONALIZZANTI: MASTER UNIVERSITARI, CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL Articolo 1 (Definizioni) Ai sensi del presente

Dettagli

Regolamento recante norme concernenti l autonomia didattica degli atenei

Regolamento recante norme concernenti l autonomia didattica degli atenei Testo aggiornato al 13 gennaio 2006 Decreto ministeriale 3 novembre 1999, n. 509 Gazzetta Ufficiale 4 gennaio 2000, n. 2 Regolamento recante norme concernenti l autonomia didattica degli atenei IL MINISTRO

Dettagli

ALESSANDRIA Dr. Pier Giacomo Betta c/o Azienda ospedaliere Via Venezia 16 tel 0131 41301 206369 206205 fax 0131 206912

ALESSANDRIA Dr. Pier Giacomo Betta c/o Azienda ospedaliere Via Venezia 16 tel 0131 41301 206369 206205 fax 0131 206912 ELENCO DEI REFERENTI DELLA LILT PIEMONTE ALESSANDRIA Dr. Pier Giacomo Betta c/o Azienda ospedaliere Via Venezia 16 tel 0131 41301 206369 206205 fax 0131 206912 ASTI Prof. Fernando Sorisio Via Bigatti 14

Dettagli

CONVENZIONE PER LO SVILUPPO DI PERCORSI FORMATIVI UNIVERSITARI TRIENNALI PER GLI STUDENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE TRA

CONVENZIONE PER LO SVILUPPO DI PERCORSI FORMATIVI UNIVERSITARI TRIENNALI PER GLI STUDENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE TRA CONVENZIONE PER LO SVILUPPO DI PERCORSI FORMATIVI UNIVERSITARI TRIENNALI PER GLI STUDENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE TRA L Università Ca Foscari Venezia, indicata nel prosieguo come Università,

Dettagli

Università di Pisa Dipartimento di Economia e Management

Università di Pisa Dipartimento di Economia e Management Università di Pisa Dipartimento di Economia e Management Provvedimento d'urgenza n. 24/2015 IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT - vista la Legge 9 maggio 1989, n. 168, ed in particolare

Dettagli

SEZIONE PRIMA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER L INSEGNAMENTO SECONDARIO DELL UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE ART. 1

SEZIONE PRIMA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER L INSEGNAMENTO SECONDARIO DELL UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE ART. 1 SEZIONE PRIMA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER L INSEGNAMENTO SECONDARIO DELL UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE ART. 1 Per conseguire le finalità di cui all art. 4, secondo comma, della legge 19 novembre

Dettagli

cooperazione e sviluppo locale via Borgosesia, 30 10145 Torino tel. 011.74.12.435 fax 011.77.10.964 cicsene@cicsene.org www.cicsene.

cooperazione e sviluppo locale via Borgosesia, 30 10145 Torino tel. 011.74.12.435 fax 011.77.10.964 cicsene@cicsene.org www.cicsene. cooperazione e sviluppo locale via Borgosesia, 30 10145 Torino tel. 011.74.12.435 fax 011.77.10.964 cicsene@cicsene.org www.cicsene.org cooperazione e sviluppo locale progetto CASA tecniche urbane percorsi

Dettagli

Scuola Superiore Universitaria per Mediatori Linguistici Palermo ( già Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori )

Scuola Superiore Universitaria per Mediatori Linguistici Palermo ( già Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori ) Scuola Superiore Universitaria per Mediatori Linguistici Palermo ( già Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori ) CORSO DI LAUREA IN MEDIAZIONE LINGUISTICA (Curriculum Traduzione e Interpretazione)

Dettagli

LICEO SOFONISBA ANGUISSOLA www.liceoanguissola.it

LICEO SOFONISBA ANGUISSOLA www.liceoanguissola.it LICEO SOFONISBA ANGUISSOLA www.liceoanguissola.it Liceo delle Scienze Umane ed Economico - Sociale Dati generali Numero totale studenti 80 Numero totale docenti 85 Numero totale non docenti Numero classi

Dettagli

SCHEDA DI PRESENTAZIONE / REGOLAMENTO DIDATTICO

SCHEDA DI PRESENTAZIONE / REGOLAMENTO DIDATTICO SCHEDA DI PRESENTAZIONE / REGOLAMENTO DIDATTICO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SOCIO-SANITARIE Art. 1 FINALITA - Presso l'ateneo

Dettagli

POR CALABRIA 2000-2006, MISURA 3.7 AZIONE 3.7.b POR FSE CALABRIA 2007-2013 - ASSE IV CAPITALE UMANO OBIETTIVO OPERATIVO L.1 E L.2

POR CALABRIA 2000-2006, MISURA 3.7 AZIONE 3.7.b POR FSE CALABRIA 2007-2013 - ASSE IV CAPITALE UMANO OBIETTIVO OPERATIVO L.1 E L.2 POR CALABRIA 2000-2006, MISURA 3.7 AZIONE 3.7.b POR FSE CALABRIA 2007-2013 - ASSE IV CAPITALE UMANO OBIETTIVO OPERATIVO L.1 E L.2 PIANO REGIONALE PER LE RISORSE UMANE - PIANO D'AZIONE 2008 Il Centro Linguistico

Dettagli

ACCORDO QUADRO DI COLLABORAZIONE TRA CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO E UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA

ACCORDO QUADRO DI COLLABORAZIONE TRA CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO E UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA ACCORDO QUADRO DI COLLABORAZIONE TRA CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO E UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco (di seguito denominato Corpo Nazionale), C.F. n. 80219290584,

Dettagli

6 ore = 1 credito. 1 credito. 1 credito. 1 credito. Complementari Informatica A 5 IUS/14 Caratterizzanti Giuridico. 5 INF/01 Affiniintegrative

6 ore = 1 credito. 1 credito. 1 credito. 1 credito. Complementari Informatica A 5 IUS/14 Caratterizzanti Giuridico. 5 INF/01 Affiniintegrative UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Economia Varese MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2004/2005 Corso di laurea specialistica in Economia e Commercio Corso di laurea specialistica in Economia

Dettagli

Tabella Valutazione dei TITOLI Bando Docenti di ruolo

Tabella Valutazione dei TITOLI Bando Docenti di ruolo Tabella Valutazione dei TITOLI Bando Docenti di ruolo Il/la sottoscritt nat a il a conoscenza delle sanzioni previste dal codice penale e dalle leggi speciali ai sensi della Legge n. 15 del 4.1.68 modificata

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Allegato parte integrante regolamento PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Regolamento per l inserimento e l integrazione degli studenti stranieri nel sistema educativo provinciale (articolo 75 della legge provinciale

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI (Modificato con delibere del CdF e CdS del 22.01.03, del 07.05.2003, del 8.10.2003; del 25.02.2004;

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE Emanato con Decreto del Presidente del Consiglio dell Università n. 04 del 12.0.2009 (decorrenza a.a. 2009/2010) STR 1 Art. 1 Definizione e

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Ministero dell Istruzione, dell'università e della Ricerca. (di seguito denominato MIUR) e

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Ministero dell Istruzione, dell'università e della Ricerca. (di seguito denominato MIUR) e PROTOCOLLO D INTESA tra Ministero dell Istruzione, dell'università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) e Libera. Associazioni Nomi e Numeri contro le Mafie (di seguito denominata Libera) attivare

Dettagli

Regolamenti ISIA Firenze

Regolamenti ISIA Firenze Regolamenti ISIA Firenze Regolamento di transizione dei corsi accademici di secondo livello di indirizzo specialistico Il Consiglio Accademico dell ISIA di Firenze VISTA la legge 21 dicembre 1999, n. 508,

Dettagli

SCUOLA SUPERIORE DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO

SCUOLA SUPERIORE DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO SCUOLA SUPERIORE DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO ART. 1 NORME GENERALI ART. 2 OBBLIGHI DEGLI ALLIEVI ART. 3 PERCORSO INTEGRATIVO ART. 4 DIDATTICA FRONTALE ART. 5 DIDATTICA INTERATTIVA ART. 6 ACCESSO AI

Dettagli

DITALS di II livello

DITALS di II livello UNIVERSITÀ PER STRANIERI DI SIENA CERTIFICAZIONE DI COMPETENZA IN DIDATTICA DELL ITALIANO A STRANIERI DITALS di II livello Proposta di adesione all esame nella sessione del (data) che si svolgerà presso

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 1638/2014 ADOTTATA IN DATA 23/10/2014 IL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE N. 1638/2014 ADOTTATA IN DATA 23/10/2014 IL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE N. 1638/2014 ADOTTATA IN DATA 23/10/2014 OGGETTO: Rinnovo della convenzione con l Università degli studi di Milano - Bicocca per l utilizzo di strutture extrauniversitarie a favore della

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E COMMERCIO XXVIII Scienze economiche Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione dei contenuti e le modalità

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 1984/2014 ADOTTATA IN DATA 18/12/2014 IL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE N. 1984/2014 ADOTTATA IN DATA 18/12/2014 IL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE N. 1984/2014 ADOTTATA IN DATA 18/12/2014 OGGETTO: Rinnovo della convenzione con l Università degli studi di Milano - Bicocca per l utilizzo di strutture extrauniversitarie a favore della

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Protocollo d Intesa per la tutela dei minori Rom, Sinti e Camminanti tra Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca e Opera Nomadi VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 26 marzo

Dettagli

D.R. N. 1002/14 IL RETTORE

D.R. N. 1002/14 IL RETTORE D.R. N. 1002/14 IL RETTORE Vista la Legge 9 maggio 1989, n. 168, istitutiva del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica; Vista la Legge n. 240 del 30 dicembre 2010; Visto lo

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA

PROTOCOLLO DI INTESA PROTOCOLLO DI INTESA fra la Città di Torino e l Ufficio scolastico territoriale di Torino per lo sviluppo dei tirocini formativi e l avvicinamento all attività di alternanza scuola-lavoro L Ufficio scolastico

Dettagli

CONVENZIONE TRA L'UNIVERSITÀ EUROPEA DI ROMA L'UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE TRA

CONVENZIONE TRA L'UNIVERSITÀ EUROPEA DI ROMA L'UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE TRA CONVENZIONE TRA L'UNIVERSITÀ EUROPEA DI ROMA E L'UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE TRA l Università Europea di Roma (d ora in avanti denominata Università Europea), con sede in Roma, via degli Aldobrandeschi

Dettagli

Sono molto lieto di essere qui oggi, in occasione della Cerimonia di premiazione dei progetti vincitori del Label Europeo delle lingue 2010.

Sono molto lieto di essere qui oggi, in occasione della Cerimonia di premiazione dei progetti vincitori del Label Europeo delle lingue 2010. Sono molto lieto di essere qui oggi, in occasione della Cerimonia di premiazione dei progetti vincitori del Label Europeo delle lingue 2010. L occasione mi è gradita per ricordare che la Società Dante

Dettagli

CONVENZIONE TRA E PREMESSO CHE

CONVENZIONE TRA E PREMESSO CHE CONVENZIONE TRA AIAS Associazione professionale italiana Ambiente e Sicurezza, con Sede Operativa Via del Vecchio Politecnico, 7 20121 - Milano (Mi) Partita IVA 11534520157 rappresentata da Ing. Giancarlo

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento delle attività formative di tipo F del Corso di Studio Magistrale c. u. in Architettura Classe LM 4 a.a.

Regolamento per il riconoscimento delle attività formative di tipo F del Corso di Studio Magistrale c. u. in Architettura Classe LM 4 a.a. ALLEGATO 2 Regolamento per il riconoscimento delle attività formative di tipo F del Corso di Studio Magistrale c. u. in Architettura Classe LM 4 a.a. 2014 15 Regolamento didattico del Corso di Studio in

Dettagli

Con l Europa, investiamo nel vostro futuro Piano relativo al Bando 4462-31/03/2011 Piani Integrati 2011-12 CTCT700006 IC FRANCESCO PETRARCA - CATANIA

Con l Europa, investiamo nel vostro futuro Piano relativo al Bando 4462-31/03/2011 Piani Integrati 2011-12 CTCT700006 IC FRANCESCO PETRARCA - CATANIA Protocollo n.113/a22 Catania, 11/01/2012 A.S. 2011/12 CTCT700006 IC FRANCESCO PETRARCA - CATANIA Programma Operativo Nazionale (PON) Competenze per lo Sviluppo BANDO RECLUTAMENTO ESPERTI IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA DIREZIONE AMMINISTRATIVA Servizio Disabilità Carta dei servizi Art. 1 Principi Generali Il Servizio Disabilità dell Università di Padova trova il suo fondamento operativo

Dettagli

CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA' DI TIROCINIO TRA. L'Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, (C.F.

CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA' DI TIROCINIO TRA. L'Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, (C.F. CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA' DI TIROCINIO TRA L'Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, (C.F. 80007010376 ) con sede in Bologna, Via Zamboni n. 33, rappresentata nella persona di:

Dettagli

Protocollo d Intesa. fra

Protocollo d Intesa. fra MIUR Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Direzione Generale Area del Sistema Integrato Ripartizione IV Studenti Servizio Orientamento, Tutorato e Placement d Ateneo (SOrT) Protocollo d Intesa fra

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. IL MINISTERO dell ISTRUZIONE, dell UNIVERSITA e della RICERCA (di seguito denominato MIUR) SOCIETA KNOW K.

PROTOCOLLO D INTESA. IL MINISTERO dell ISTRUZIONE, dell UNIVERSITA e della RICERCA (di seguito denominato MIUR) SOCIETA KNOW K. 4-2014 PROTOCOLLO D INTESA TRA IL MINISTERO dell ISTRUZIONE, dell UNIVERSITA e della RICERCA (di seguito denominato MIUR) E SOCIETA KNOW K. Srl per la Promozione di azioni a supporto dell innovazione degli

Dettagli

AVVISO DI PARTECIPAZIONE. Art.1 Istituzione del Master

AVVISO DI PARTECIPAZIONE. Art.1 Istituzione del Master MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO GIACOMO SEDATI IN PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA ANNO ACCADEMICO 2010/2011 AVVISO DI PARTECIPAZIONE In conformità: Art.1 Istituzione del Master all Accordo di Programma tra

Dettagli

Delibera del Collegio dei Docenti Piano annuale di Formazione e Aggiornamento del personale insegnante

Delibera del Collegio dei Docenti Piano annuale di Formazione e Aggiornamento del personale insegnante Delibera del Collegio dei Docenti Piano annuale di Formazione e Aggiornamento del personale insegnante IL COLLEGIO DEI DOCENTI VISTO quanto previsto dalla Legge 107 del 13/07/2015 Riforma del sistema nazionale

Dettagli

CONVENZIONE TRA L UNIVERSITÀ DI ROMA TRE (DIPARTIMENTO DI LINGUISTICA) E L UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL SANNIO (CENTRO LINGUISTICO DI ATENEO)

CONVENZIONE TRA L UNIVERSITÀ DI ROMA TRE (DIPARTIMENTO DI LINGUISTICA) E L UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL SANNIO (CENTRO LINGUISTICO DI ATENEO) CONVENZIONE TRA L UNIVERSITÀ DI ROMA TRE (DIPARTIMENTO DI LINGUISTICA) E L UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL SANNIO (CENTRO LINGUISTICO DI ATENEO) L Università degli Studi del Sannio (nel seguito indicata come

Dettagli

CLIL (Content and Language Integrated Learning)

CLIL (Content and Language Integrated Learning) CORSO DI PERFEZIONAMENTO CLIL (Content and Language Integrated Learning) 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2015/2016 (PERF 123 I edizione) TITOLO DIRETTORE CLIL (Content and Language Integrated Learning)

Dettagli

VISTO l art. 3, DPR 275/99, così come novellato dai commi 14-16, articolo unico L. 107/2015;

VISTO l art. 3, DPR 275/99, così come novellato dai commi 14-16, articolo unico L. 107/2015; Prot. N. 5438/A07 del 28/10/2015 Roma 28 ottobre 2015 Al Collegio dei Docenti Alla Commissione POF Al Consiglio d Istituto Oggetto: Indirizzi del DS per le attività e le scelte di gestione e di amministrazione

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CICOGNINI RODARI. Anno scolastico 2014/2015

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CICOGNINI RODARI. Anno scolastico 2014/2015 Anno scolastico 2014/2015 Denominazione progetto Certificazioni in lingua straniera studenti Responsabile del progetto Responsabile d area: Ferranti Maura. Docenti interni Coordinatori per le diverse lingue:

Dettagli

CONVENZIONE QUADRO TRA L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA / TRA

CONVENZIONE QUADRO TRA L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA / TRA CONVENZIONE QUADRO TRA L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA / UNIVERSITA DELLA VALLE D AOSTA TRA L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA /, con sede e domicilio fiscale in Milano, Piazza dell

Dettagli

Carta degli studenti dell Università per Stranieri di Siena

Carta degli studenti dell Università per Stranieri di Siena 1 2 3 Carta degli studenti dell Università per Stranieri di Siena PREAMBOLO Noi, studenti dell Università per Stranieri di Siena, riconosciamo la particolarità di questa istituzione nelle sue finalità

Dettagli

Area Studenti Ufficio Esami di Stato e Corsi Post Lauream. Repertorio1976/2010 Prot 36496 del 11/11/2010 IL RETTORE

Area Studenti Ufficio Esami di Stato e Corsi Post Lauream. Repertorio1976/2010 Prot 36496 del 11/11/2010 IL RETTORE Area Studenti Ufficio Esami di Stato e Corsi Post Lauream Repertorio1976/2010 Prot 36496 del 11/11/2010 IL RETTORE VISTO l art. 3 del D.M. 509/99, ora integrato e/o modificato dal D.M. 270/04; la legge

Dettagli

A.L.I.S. APPREDIMENTO LINGUA ITALIANA STRANIERI Anno scolastico 2012-2013

A.L.I.S. APPREDIMENTO LINGUA ITALIANA STRANIERI Anno scolastico 2012-2013 Bando della Regione Marche POR F.S.E. Marche 2007/2013 Asse III O.S.G Percorsi formativi per la diffusione della lingua italiana L2 rivolti agli alunni stranieri A.L.I.S. APPREDIMENTO LINGUA ITALIANA STRANIERI

Dettagli

D. Leg. 286/1998 T.U. delle disposizioni concernenti la disciplina dell immigrazione e norme sulla condizione dello straniero. Legge 94/2009 Art.

D. Leg. 286/1998 T.U. delle disposizioni concernenti la disciplina dell immigrazione e norme sulla condizione dello straniero. Legge 94/2009 Art. D. Leg. 286/1998 T.U. delle disposizioni concernenti la disciplina dell immigrazione e norme sulla condizione dello straniero Legge 94/2009 Art. 1 Comma 22 Comma 25 Test di conoscenza della lingua italiana

Dettagli