Claudia Borgioli Sandra von Borries GENESIS. Scienze della Vita

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Claudia Borgioli Sandra von Borries GENESIS. Scienze della Vita"

Transcript

1 Claudia Borgioli Sandra von Borries GENESIS Scienze della Vita

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18 UNITÀ 1 La chimica e la cellula elettroni si dispongono prima nei gusci più vicini al nucleo e poi in quelli più lontani. Un atomo è stabile solo quando ha tutti i suoi gusci completi di elettroni. Se il guscio esterno non è completo, invece, l atomo è instabile e ha la tendenza a reagire con altri atomi per completare il suo livello più esterno. Atomi che hanno perso o acquistato elettroni vengono denominati ioni: quando un atomo acquista uno o più elettroni non è più elettricamente neutro e si trasforma in uno ione negativo; se un atomo perde uno o più elettroni si trasforma in uno ione positivo. Ioni dotati di cariche opposte si attraggono. Gli atomi possono essere ordinati secondo il valore crescente del numero atomico (Z) in una tavola chiamata sistema periodico. Nel sistema periodico gli elementi sono disposti in sette serie orizzontali, i periodi, e otto serie verticali, i gruppi. Gli elementi che appartengono al medesimo gruppo hanno le stesse proprietà chimiche. Ogni atomo di un determinato elemento chimico è indicato con un simbolo di una o due lettere: Li è il litio, H è l idrogeno, O l ossigeno e così via. 3 Legami ionici e legami covalenti Fra tutti gli elementi solo i cosiddetti gas nobili sono stabili, perché posseggono il livello più esterno di elettroni completo. Il guscio più esterno di tutti gli altri elementi è invece incompleto e questa situazione li rende instabili. Questi atomi hanno la tendenza a completare i loro gusci esterni e lo fanno interagendo tra loro mediante reazioni chimiche. Le interazioni tra atomi dipendono dalla loro configurazione elettronica. Elementi semplici si combinano a formare molecole con caratteristiche chimiche proprie, che possono a loro volta interagire con altre molecole formando composti più complessi. Esistono due tipi di legame: il legame ionico si forma tra ioni positivi e ioni negativi, che si attraggono e formano un composto con carica neutra. Il cloruro di sodio (NaCl), il sale da cucina, è un esempio di composto ionico. I composti ionici formano spesso strutture regolari chiamate reticoli cristallini D 3 a; il legame covalente, in cui uno o più atomi condividono con altri atomi gli elettroni più esterni, fa sì che gli elettroni ruotino intorno ai due nuclei. Due o più atomi uniti da legami covalenti formano una molecola. In una molecola gli atomi si trovano in condizioni di maggiore stabilità D 3 b. Nei legami covalenti le molecole sono complessivamente neutre, perché presentano lo stesso numero di protoni e di elettroni. Nel linguaggio della chimica un composto è indicato con una formula chimica, che riporta simboli e numeri con uno specifico significato: i simboli sono gli elementi, i numeri indicano la quantità di atomi presenti nella molecola. La molecola dell idrogeno ha come formula H 2 ; quella del fosforo, formata da quattro atomi, P 4 (P è il simbolo del fosforo); l idrossido di sodio è NaOH. 3 a Il legame ionico elettrone Na Cl + Na Cl ione sodio ione cloro reticolo cristallino Cl Na + atomo di sodio 3 b Il legame covalente atomo di cloro cloruro di sodio (NaCl) O O O O 2 In conclusione... molecola di ossigeno(o 2 ) ΩLa materia è formata da atomi. ΩGli atomi sono costituiti da protoni, elettroni e neutroni. ΩGli atomi instabili tendono a legarsi tra loro formando legami di diversa natura. IL LINGUAGGIO SCIENTIFICO Completa. 1. I... dell atomo hanno carica neutra. 2. Nella nube elettronica esistono livelli chiamati Uno ione... ha perso uno o più elettroni. 4. Gli atomi reagiscono tra loro mediante... chimiche. 5. Il legame... si forma tra ioni con carica... ATTIVITÀ L atomo di idrogeno. Fai un disegno schematico di un atomo di idrogeno, con un protone, un elettrone e un neutrone. 7 AREA OPERATIVA Genesis Scienze della Vita 2009 De Agostini Scuola S.p.A. - Novara

19

20

21

22 UNITÀ 1 La chimica e la cellula 2 b testo/immagine I lipidi I lipidi sono costituiti da atomi di carbonio, ossigeno e idrogeno; sono composti insolubili in acqua, ma solubili in solventi apolari come l alcol. Carboidrati e lipidi sono formati dallo stesso tipo di atomi, ma hanno caratteristiche diverse dovute alla differente disposizione degli atomi nelle molecole. Negli esseri viventi i lipidi sono utilizzati sia come componenti strutturali di un organismo, sia come riserva di energia. La loro resa energetica è doppia rispetto a quella dei glucidi e poiché hanno un peso inferiore rappresentano la riserva ideale per gli animali, che hanno necessità di muoversi. Un esempio di lipidi sono i trigliceridi, formati da una molecola di glicerolo e tre molecole di acidi grassi. 2 c testo/immagine Le proteine amminoacido gruppo aminico H N H H H N CH 3 H 3 C CH C H R C H C O gruppo R (differente per ogni amminoacido) gruppo carbossilico O C OH legame peptidico H N CH 3 C H CH 2 O OH valina alanina fenilalanina Le proteine, dopo l acqua, rappresentano le molecole più abbondanti negli esseri viventi. Nelle proteine, più unità, gli amminoacidi, si uniscono mediante il legame peptidico a formare lunghe catene. Esistono 20 tipi di amminoacidi: la natura, il numero e l ordine con cui gli amminoacidi sono disposti nella catena proteica determinano le differenze tra una proteina e l altra. Le proteine possono avere dimensioni diverse: quelle più piccole sono costituite da poche decine di amminoacidi, mentre quelle di maggiori C O H N C H C catena proteica glicerolo H O C O C O dimensioni ne contengono fino a qualche migliaio e sono spesso formate da più catene di amminoacidi collegate tra loro. Una volta formatasi, la catena proteica tende a ripiegarsi assumendo configurazioni tridimensionali complesse, diverse tra loro e di elevata specificità. Le proteine svolgono differenti e importanti funzioni: alcune formano strutture di sostegno, altre, gli enzimi, accelerano e controllano le reazioni chimiche; altre ancora permettono la contrazione dei muscoli o difendono l organismo dalle infezioni. H H H C C C H O O O C trigliceride acido grasso 2 d testo/immagine Gli acidi nucleici Gli acidi nucleici sono molecole molto grandi, costituite da unità di base denominate nucleotidi. Essi contengono le istruzioni necessarie allo svolgimento delle reazioni chimiche. Gli acidi nucleici sono di due tipi: l acido desossiribonucleico (o DNA) e l acido ribonucleico (o RNA), e svolgono un ruolo differente: il primo è la sede delle informazioni per la sintesi delle proteine; il secondo copia e trasferisce queste informazioni dal DNA ai centri deputati alla produzione delle proteine. DNA 2 In conclusione... ΩLe molecole biologiche sono formate da carbonio, idrogeno, ossigeno e azoto. Talvolta sono presenti anche zolfo e fosforo. ΩI numerosi atomi che formano le molecole biologiche sono uniti tra loro mediante legami covalenti stabili. IL LINGUAGGIO SCIENTIFICO Scegli, tra quelli elencati, il termine corretto. 1. I glucidi costituiti da una sola molecola sono chiamati: A monosaccaridi. B disaccaridi. 2. La sigla dell acido ribonucleico è: A DNA. B RNA. 3. I lipidi sono costituiti da molecole di carbonio, ossigeno e A idrogeno. B zolfo. ΩAlle molecole biologiche appartengono glucidi, lipidi, proteine e acidi nucleici. ΩTutti gli organismi sono costituiti da queste molecole. 4. Gli aminoacidi sono le unità di base di: A polisaccaridi. B proteine. 5. Le molecole biologiche sono formate da atomi uniti mediante: A legami covalenti. B legami ionici. ATTIVITÀ Olio e zucchero Prendi due tazze con dell acqua e versa in una alcune gocce di olio, nell altra mezzo cucchiaino di zucchero: che cosa accade? Dopo aver studiato le molecole polari e apolari, riesci a dare una spiegazione al diverso comportamento di queste due sostanze in acqua? 11 AREA OPERATIVA Genesis Scienze della Vita 2009 De Agostini Scuola S.p.A. - Novara

23

24

25

26

27

28 UNITÀ 1 La chimica e la cellula muscoli, cellule ramificate nel sistema nervoso. A livello chimico, inoltre, in ogni tipo cellulare avvengono quelle reazioni che servono a svolgere la propria funzione. Le cellule che costituiscono animali e piante sono tutte eucariote. Ma l aspetto e il funzionamento di animali e piante sono profondamente diversi e questo si riflette anche a livello delle loro cellule. La cellula animale D 1 a è una tipica cellula eucariote dotata di membrana, nucleo e citoplasma, nel quale si trovano immersi numerosi organuli (mitocondri, ribosomi, reticolo endoplasmatico ecc.; vedi pagine successive.). La cellula vegetale D 1 b, benché abbia fondamentalmente la stessa struttura della cellula animale, differisce da essa per alcune caratteristiche. Esternamente alla membrana plasmatica è presente una parete cellulare rigida, costituita da una sostanza presente solo nelle piante e chiamata cellulosa. La parete cellulare presenta alcune aperture che consentono il passaggio di molecole. Nel citoplasma una grossa vescicola, il vacuolo, occupa un ampio spazio (fino all 80% del volume cellulare) e contiene acqua, sostanze di riserva e materiale di rifiuto. Nel citoplasma della cellula vegetale sono presenti numerosi organuli di piccole dimensioni, i cloroplasti, assenti nella cellula animale. Queste strutture hanno un ruolo centrale nella fotosintesi clorofilliana, cloroplasto parete cellulare vacuolo un importantissimo processo utilizzato dalle piante per costruire gli zuccheri. reticolo endoplasmatico liscio microtubulo microfilamento citoscheletro 1 b La cellula vegetale nucleo nucleolo mitocondrio reticolo endoplasmatico ruvido vescicola membrana plasmatica ribosomi apparato di Golgi 2 In conclusione... ΩAnimali, piante, funghi e organismi unicellulari (eccetto i batteri) sono costituiti da cellule eucariote. ΩLa cellula animale è l unità di base degli animali. ΩLa cellula vegetale è l unità di base delle piante e presenta alcune differenze strutturali e funzionali rispetto alla cellula animale. IL LINGUAGGIO SCIENTIFICO Completa. 1. Nella cellula vegetale la... si trova esternamente alla membrana plasmatica. 2. Nei cloroplasti si svolge un processo molto importante chiamato I... sono gli organuli cellulari addetti allo smaltimento dei rifiuti. 4. La cellula... è tipica di animali, piante, funghi e organismi unicellulari, eccetto i batteri. 5. Nella cellula animale la membrana plasmatica racchiude il.... ATTIVITÀ La cellula vegetale e la cellula animale. Sottolinea, tra le strutture elencate, in blu quelle che appartengono sia alla cellula animale sia alla cellula vegetale, e in rosso quelle presenti solo in quella vegetale. cloroplasto π mitocondrio π reticolo endoplasmatico π nucleo π vacuolo π parete cellulare π membrana plasmatica AREA OPERATIVA 17 Genesis Scienze della Vita 2009 De Agostini Scuola S.p.A. - Novara

29 lezione 7 La membrana plasmatica e il nucleo 3 Le domande del biologo Vista al microscopio elettronico, la membrana plasmatica sembra una barriera ininterrotta, una specie di «muraglia cinese» che separa l ambiente cellulare dall ambiente esterno. Ma è veramente così? La realtà delle cose è molto più complessa e gli scienziati hanno dovuto ipotizzare vari modelli prima di arrivare a quello definitivo. 1 La membrana plasmatica, 1 a Il doppio strato fosfolipidico un mosaico di fosfolipidi La membrana plasmatica non è una struttura rigida, ma è caratterizzata da una certa fluidità; questa fluidità fa sì che molte sostan- teste idrofile ze possano attraversarla per passare dal citoplasma all ambiente extracellulare e viceversa. La membrana plasmatica è definita «selettivamente permeabile», proprio perché consente il passaggio di alcune molecole ma non di tutte. La fluidità della membrana è dovuta alla presenza di fosfolipidi. Questi sono costituiti da un estremità polare idrofila (la «testa») e da un estremità apolare idrofoba (la «coda»). La testa è formata da un gruppo fosfato, mentre la coda da acidi grassi. Nella membrana plasmatica i fosfolipidi si dispongono su un doppio strato in cui le teste sono rivolte verso l esterno della cellula e verso il citoplasma, a contatto con ambienti acquosi; invece le code, che respingono 1 b Struttura della membrana plasmatica l acqua, si «fronteggiano» internamente alla membrana stessa. Questa disposizione prende il nome di doppio strato fosfolipidico e caratterizza tutte le membrane cellulari D 1 a. Oltre ai fosfolipidi nella membrana sono presenti proteine, le proteine di membrana, che possono attraversare da una parte all altra il doppio strato, oppure sporgere da un lato o dall altro della membrana stessa. Queste proteine hanno svariate funzioni: le proteine di trasporto formano canali attraverso la membrana e consentono o facilitano il passaggio di alcune sostanze; i recettori legano determinate molecole, dando così il via a specifici processi cellulari; le proteine di adesione, presenti negli organismi pluricellulari, consentono alle cellule di uno stesso tessuto di legarsi le une alle altre D b. 1 proteina di trasporto proteina code idrofobe fosfolipidi spazio esterno alla cellula proteina enzima interno della cellula (citoplasma) 18 Genesis Scienze della Vita 2009 De Agostini Scuola S.p.A. - Novara

30

31 8 Gli organuli cellulari lezione 3 Le domande del biologo Dov è collocato il «motore» di una cellula? Da dove la cellula ricava l energia necessaria a svolgere tutte le sue funzioni? Come elimina i rifiuti? Nella cellula sono presenti svariati «operai specializzati»: ognuno svolge la sua specifica mansione e tutto funziona come in una complessa catena di montaggio. 1 Le strutture citoplasmatiche Nel citoplasma della cellula sono presenti alcuni organuli delimitati da membrana che, come in una catena di montaggio, hanno la funzione di sintetizzare e modificare proteine e lipidi, per poi traspor- 1. Ribosomi tarli in specifiche zone del citoplasma o espellerli al di fuori della cellula. Ci sono poi organuli deputati alla produzione di energia, allo smaltimento dei rifiuti, al sostegno della cellula. Vediamoli singolarmente. L informazione per la sintesi delle proteine è scritta sulla molecola di DNA, contenuta nel nucleo. Dal nucleo l informazione passa al citoplasma e, a livello dei ribosomi, viene utilizzata per sintetizzare le proteine. I ribosomi sono piccoli organuli tondeggianti costituiti da proribosomi teine e RNA. 2. Reticolo endoplasmatico reticolo endoplasmatico rugoso ribosomi reticolo endoplasmatico liscio 3. Apparato di Golgi Dal RE le proteine e i lipidi passano all apparato di Golgi all interno di vescicole, «sacchetti» delimitati da una membrana, che hanno funzione di trasporto all interno della cellula. L apparato di Golgi è un organulo costituito da numerose sacche appiattite, impilate una sull altra. Qui le sostanze subiscono un ulteriore modificazione e sono quindi pronte a raggiungere la loro sede definitiva. Dal complesso di Golgi si staccano vescicole che racchiudono le singole molecole e le trasportano in altre zone del citoplasma oppure alla periferia della cellula, dove, fondendosi con la membrana plasmatica, consentono la loro fuoriuscita. vescicola membrana 4. Lisosomi Nel citoplasma i ribosomi si trovano liberi o ancorati al reticolo endoplasmatico (RE), un sistema di tubuli e cavità comunicanti tra loro e delimitati da membrana. Il reticolo con i ribosomi associati prende il nome di reticolo endoplasmatico rugoso e partecipa attivamente alla «lavorazione» delle proteine: alcune delle proteine assemblate nei ribosomi passano all interno del reticolo endoplasmatico rugoso, dove specifici enzimi lavorano per modificarle, attaccando alle estremità catene di zuccheri o altre molecole. Il reticolo privo di ribosomi è detto reticolo endoplasmatico liscio e ha come compito principale la sintesi dei lipidi, destinati a rimanere nella cellula o a essere espulsi. enzimi digestivi Dall apparato di Golgi prendono origine anche i lisosomi, vescicole circondate da membrana che contengono enzimi in grado di demolire proteine, carboidrati, acidi nucleici e alcuni lipidi. 5. Mitocondri membrana esterna membrana interna 6. Citoscheletro, ciglia, flagelli 7. Vacuolo e cloroplasti stroma grani 20 Genesis Scienze della Vita 2009 De Agostini Scuola S.p.A. - Novara

32 2 In conclusione... ΩGli organuli cellulari si trovano nel citoplasma. ΩTutti gli organuli sono delimitati da membrane proprie e hanno funzioni diverse nella cellula. ΩLa cellula vegetale ha alcuni organuli cellulari, come i cloroplasti, che sono assenti nella cellula animale. UNITÀ 1 La chimica e la cellula IL LINGUAGGIO SCIENTIFICO Completa. 1. Nei mitocondri la membrana interna si piega numerose volte a formare le I... sono associati alle membrane del reticolo endoplasmatico. 3. I... sono più lunghi delle ciglia e hanno funzione motoria. 4. I cloroplasti contengono un pigmento chiamato Dall... lipidi e proteine vengono trasportati in vescicole o in altre zone della cellula o verso la membrana plasmatica per essere espulsi. ATTIVITÀ Storia di una proteina. Considera che la cellula debba costruire una determinata proteina da espellere. Scrivi un breve racconto del suo percorso, seguendo le indicazioni: a. in quale molecola è scritta l informazione per la proteina; b. dove viene sintetizzata la proteina; c. dove subisce modificazioni; d. dove viene ulteriormente modificata e racchiusa in vescicole; e. come viene espulsa. AREA OPERATIVA membrana interna matrice La cellula accumula la propria energia in molecole di ATP (adenosintrifosfato). Per utilizzare questa energia è sufficiente spezzare la molecola di ATP a livello dei gruppi fosfato. Ma dove vengono prodotti questi importantissimi «pacchetti» di energia? Gli organuli che hanno il compito di produrre molecole di ATP sono i mitocondri, e svolgono questa funzione, con consumo di ossigeno, attraverso la demolizione dei carboidrati. I mitocondri rappresentano quindi la centrale energetica della cellula. I mitocondri sono organuli a forma di fagiolo lunghi da 1 a 10 μm, presenti nel citoplasma della cellula eucariote in numero variabile: le cellule che hanno maggior bisogno di energia, come quelle muscolari, hanno un numero elevato di mitocondri. I mitocondri sono circondati da due membrane separate da uno spazio: quella esterna è rivolta verso il citoplasma, quella interna forma numerose introflessioni, le creste mitocondriali. Nei mitocondri si trova una molecola circolare di DNA e ribosomi più piccoli rispetto a quelli citoplasmatici. Questi organuli sono quindi in grado di costruire alcune proteine. Ciascun mitocondrio ha la capacità di dividersi dando origine a due nuovi mitocondri. Queste caratteristiche (presenza di DNA e capacità di dividersi) sono assenti negli altri organuli, fatta eccezione per i cloroplasti, e sono proprie di organismi unicellulari primitivi. microfilamenti microtubuli Gli organuli cellulari sono ancorati a una struttura che conferisce una forma (ovale, sferica, appiattita) alla cellula e che viene denominata citoscheletro. Il citoscheletro, però, non è una struttura rigida: i microfilamenti e i microtubuli che lo costituiscono possono muoversi e, entro certi limiti, consentono agli organuli di spostarsi da una zona a un altra del citoplasma. I microfilamenti sono costituiti da una proteina, l actina, che forma con le sue subunità due catene avvolte a spirale. I microtubuli sono invece formati da subunità di tubulina, una proteina che si dispone a formare cilindri cavi. Alcune cellule sono dotate di numerose e sottilissime appendici, le ciglia, che si muovono sulla superficie cellulare. Le ciglia sono costituite esternamente da estroflessioni della membrana plasmatica e internamente da fasci di microtubuli. Il movimento delle ciglia crea correnti nel liquido extracellulare e può essere utile in vari modi. Le cellule dell apparato respiratorio sono dotate di ciglia che, con il loro ondeggiare, spingono il muco, con le sostanze e i microrganismi estranei in esso intrappolati, indietro, verso la gola, da dove poi verrà deglutito. Anche i flagelli sono estroflessioni della membrana plasmatica e hanno un impalcatura di microtubuli. Generalmente è presente un unico flagello molto più lungo rispetto alle ciglia. I flagelli hanno una funzione motoria, poiché muovendosi come lunghe code consentono alla cellula di spostarsi in ambiente liquido. Nell uomo le uniche cellule dotate di un flagello sono le cellule riproduttive maschili, gli spermatozoi, che lo utilizzano per muoversi verso la cellula uovo. Uno o più flagelli si ritrovano con frequenza in organismi unicellulari acquatici, che sfruttano queste strutture per nuotare. membrana esterna membrana interna tilacoidi La cellula vegetale ha alcuni organuli che non si ritrovano nella cellula animale come i cloroplasti e il vacuolo. I cloroplasti sono grandi e hanno un colore verde che è dato dalla presenza di clorofilla, un pigmento in grado di assorbire la luce del Sole. L energia luminosa viene utilizzata dai cloroplasti per la fotosintesi clorofilliana, il processo che consente alla cellula vegetale di costruire zuccheri e quindi nutrimento per la pianta. Tipico delle cellule vegetali è anche un grosso vacuolo che svolge la funzione di «spazzino» al posto dei lisosomi, assenti nelle piante. Il vacuolo, inoltre, serve ad accumulare sostanze utili alla cellula. La sua notevole dimensione, che talvolta riduce il citoplasma a una sottile striscia, è dovuta soprattutto alla presenza di acqua al suo interno; è proprio la grande quantità di acqua presente nei vacuoli delle cellule vegetali che crea una pressione verso l esterno e fornisce così alle cellule la rigidità necessaria per consentire alla pianta di sostenersi. 21 Genesis Scienze della Vita 2009 De Agostini Scuola S.p.A. - Novara

TIPI DI CELLULE : PROCARIOTE ED EUCARIOTE

TIPI DI CELLULE : PROCARIOTE ED EUCARIOTE TIPI DI CELLULE : PROCARIOTE ED EUCARIOTE Tutti i tipi cellulari presenti sul nostro pianeta appartengono ad uno di due gruppi fondamentali: procarioti ed eucarioti. I termini procariota (dal greco pro

Dettagli

La cellula è l unità fondamentale di tutti gli organismi viventi ed è la più piccola struttura ad essere classificabile come vivente.

La cellula è l unità fondamentale di tutti gli organismi viventi ed è la più piccola struttura ad essere classificabile come vivente. CHE COS E LA CELLULA? La cellula è l unità fondamentale di tutti gli organismi viventi ed è la più piccola struttura ad essere classificabile come vivente. DA COSA SONO COSTITUITE LE CELLULE? Tutte le

Dettagli

PROGRAMMA DI BIOLOGIA. CLASSE 2^ F a. s. 2014 2015. Prof.ssa RUBINO ALESSANDRA

PROGRAMMA DI BIOLOGIA. CLASSE 2^ F a. s. 2014 2015. Prof.ssa RUBINO ALESSANDRA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE DI STATO "ENRICO FERMI" Via Luosi n. 23-41124 Modena Tel. 059211092 059236398 - (Fax): 059226478 E-mail: info@fermi.mo.it Pagina web: www.fermi.mo.it PROGRAMMA DI BIOLOGIA

Dettagli

I composti organici della vita: carboidrati, lipidi, proteine e acidi nucleici

I composti organici della vita: carboidrati, lipidi, proteine e acidi nucleici I composti organici della vita: carboidrati, lipidi, proteine e acidi nucleici La seta della tela di ragno è un insieme di macromolecole, dette proteine. Sono le caratteristiche fisico-chimiche di queste

Dettagli

CELLULE EUCARIOTICHE

CELLULE EUCARIOTICHE CELLULE EUCARIOTICHE Le cellule eucariotiche sono di maggiori dimensioni, rispetto a quelle procariotiche (almeno 10 volte più grandi) Oltre a: membrana plasmatica, citoplasma, DNA e ribosomi (comuni a

Dettagli

Struttura e funzioni della cellula. Corso di Biofisica, Università di Cagliari 1

Struttura e funzioni della cellula. Corso di Biofisica, Università di Cagliari 1 Struttura e funzioni della cellula 1 Riferimenti Books and others Biological Physics (updated 1 st ed.), Philip Nelson, Chap. 2 Physical Biology of the Cell, Phillips et al., Chap. 2 Movies Exercise 2

Dettagli

Ingegneria delle tecnologie per la salute. Anatomia e istologia umana. Cenni di Biologia

Ingegneria delle tecnologie per la salute. Anatomia e istologia umana. Cenni di Biologia Ingegneria delle tecnologie per la salute Anatomia e istologia umana Cenni di Biologia Macromolecole: Glucidi Lipidi Proteine Acidi nucleici glucidi Monosaccaridi: glucosio, fruttosio, galattosio, desossiribosio,

Dettagli

unità C2. Le trasformazioni energetiche nelle cellule

unità C2. Le trasformazioni energetiche nelle cellule unità 2. Le trasformazioni energetiche nelle cellule Il trasporto nelle cellule avviene senza consumo di energia con consumo di energia trasporto passivo trasporto attivo attraverso il doppio strato fosfolipidico

Dettagli

Fig.4.1 Cellula animale e organuli cellulari (da Hickman e Roberts, 2000).

Fig.4.1 Cellula animale e organuli cellulari (da Hickman e Roberts, 2000). CAP. 4 La cellula come base della vita. Cellula animale e vegetale. Organuli cellulari: morfologia e funzioni. Componenti della cellula: I componenti chimici della cellula possono essere classificati in:

Dettagli

Origine delle cellule e concetti generali

Origine delle cellule e concetti generali Istituto Comprensivo Massarosa 2 Percorsi per capire Laboratori del Sapere Scientifico Origine delle cellule e concetti generali Paolo Ercolini biologo Piano di Conca, 11 novembre 2013 Fonti internet rilevate

Dettagli

LE BIOMOLECOLE DETTE ANCHE MOLECOLE ORGANICHE; CARBOIDRATI PROTEINE. sono ACIDI NUCLEICI. molecole complesse = POLIMERI. formate dall'unione di

LE BIOMOLECOLE DETTE ANCHE MOLECOLE ORGANICHE; CARBOIDRATI PROTEINE. sono ACIDI NUCLEICI. molecole complesse = POLIMERI. formate dall'unione di LE BIOMOLECOLE LE BIOMOLECOLE DETTE ANCHE MOLECOLE ORGANICHE; CARBOIDRATI LE BIOMOLECOLE sono LIPIDI PROTEINE ACIDI NUCLEICI molecole complesse = POLIMERI formate dall'unione di molecole semplici = MONOMERI

Dettagli

Funzioni della membrana plasmatica

Funzioni della membrana plasmatica TRASPORTO M.P. -Omeostasi cellulare Funzioni della membrana plasmatica Mantenimento della conc. intracell. di ioni e molecole entro valori corretti Scambi interno - esterno Non c è consumo E Consumo E

Dettagli

LA CELLULA VEGETALE parete cellulare membrana cellulare

LA CELLULA VEGETALE parete cellulare membrana cellulare LA CELLULA VEGETALE Quasi tutti gli esseri viventi possiedono un carattere comune che è quello di essere formati di elementi microscopici chiamati cellule. Le cellule costituiscono quindi le pietre elementari

Dettagli

TEST BIOLOGIA 1 ANNO ABEI Da inviare a connesso@alice.it entro e non oltre il 6 novembre 2015

TEST BIOLOGIA 1 ANNO ABEI Da inviare a connesso@alice.it entro e non oltre il 6 novembre 2015 1) I batteri sono organismi: a- bicellulari b- monocellulari c- pluricellulari 2) I virus: a- possono riprodursi solo nell acqua b- possono riprodursi solo sulla superficie di una cellula c- possono riprodursi

Dettagli

Le idee della chimica

Le idee della chimica G. Valitutti A.Tifi A.Gentile Seconda edizione Copyright 2009 Zanichelli editore Capitolo 25 Le basi della biochimica 1. I carboidrati 2. I lipidi 3. Gli amminoacidi, i peptidi e le proteine 4. La struttura

Dettagli

BIOLOGIA GENERALE. Alessandro Massolo Dip. Biologia Animale e Genetica c/o Prof. F. Dessì-Fulgheri (Via Romana 17) massolo@unifi.

BIOLOGIA GENERALE. Alessandro Massolo Dip. Biologia Animale e Genetica c/o Prof. F. Dessì-Fulgheri (Via Romana 17) massolo@unifi. Biologia generale Massolo Alessandro massolo@unifi.it; Tel. 347-9403330 BIOLOGIA GENERALE Facoltà di Scienze della Formazione Scienze della Formazione Primaria Alessandro Massolo Dip. Biologia Animale

Dettagli

I Composti Organici. Le Biomolecole

I Composti Organici. Le Biomolecole I Composti Organici I composti organici sono molecole tutte contenenti carbonio. Essi comprendono. 1. composti di interesse energetico che sono gli Idrocarburi ( i derivati del petrolio), 2. composti a

Dettagli

Bioingegneria Elettronica I

Bioingegneria Elettronica I Bioingegneria Elettronica I Cenni alla fisiologia delle cellule e dei sistemi biologici A. Bonfiglio La cellula struttura generale La cellula Struttura generale della cellula Composizione dei liquidi intracellulare

Dettagli

Protocollo dei saperi imprescindibili

Protocollo dei saperi imprescindibili Protocollo dei saperi imprescindibili Ordine di scuola:professionale DISCIPLINA: Scienze integrate( Scienze della Terra e Biologia) RESPONSABILE: Meri Teti CLASSI SECONDE SEZIONE B INDIRIZZO: Grafico CONOSCENZE/CONTENUTI:

Dettagli

LA MEMBRANA PLASMATICA

LA MEMBRANA PLASMATICA LA MEMBRANA PLASMATICA 1. LE FUNZIONI DELLA MEMBRANA PLASMATICA La membrana plasmatica svolge le seguenti funzioni: 1. tenere concentrate tutte le sostanze indispensabili alla vita: è proprio la membrana

Dettagli

BIOMOLECOLE (IN ALIMENTAZIONE SONO CLASSIFICATE TRA I MACRONUTRIENTI)

BIOMOLECOLE (IN ALIMENTAZIONE SONO CLASSIFICATE TRA I MACRONUTRIENTI) BIOMOLECOLE (IN ALIMENTAZIONE SONO CLASSIFICATE TRA I MACRONUTRIENTI) Sono i composti chimici dei viventi. Sono formate da Carbonio (C), Idrogeno (H), Ossigeno (O), Azoto (N), Fosforo (P) e Zolfo (S).

Dettagli

che è caratteristico degli alcoli (es CH 3 -CH 2 -OH etanolo) gruppo carbonilico che si trova in composti detti chetoni;

che è caratteristico degli alcoli (es CH 3 -CH 2 -OH etanolo) gruppo carbonilico che si trova in composti detti chetoni; LE BIOMOLECOLE 1. IL CARBONIO E I SUOI COMPOSTI Il carbonio è l'elemento base del mondo vivente. Ciò si deve alla sua particolare capacità di formare 4 legami covalenti, in genere molto forti, o con altri

Dettagli

«Macromolecole» Lipidi

«Macromolecole» Lipidi LIPIDI (1) «Macromolecole» Lipidi Biotecnologie Miscellanea di molecole biologiche che condividono la proprietà di non essere solubili in acqua. Molecole idrofobiche. Es: Grassi Oli (grasso liquido a temperatura

Dettagli

Livello di organizzazione degli esseri viventi

Livello di organizzazione degli esseri viventi Livello di organizzazione degli esseri viventi _Organismo; _Apparato; _Organo; _Tessuti; _Cellule; _Organelli cellulari; _Molecole. Atomo, elemento, molecola, composto, formula, legame, elettronegativita.

Dettagli

Legami chimici. Covalente. Legami deboli

Legami chimici. Covalente. Legami deboli Legami chimici Covalente Legami deboli Legame fosfodiesterico Legami deboli Legami idrogeno Interazioni idrofobiche Attrazioni di Van der Waals Legami ionici Studio delle macromolecole Lipidi

Dettagli

Com è fatto l atomo ATOMO. UNA VOLTA si pensava che l atomo fosse indivisibile. OGGI si pensa che l atomo è costituito da tre particelle

Com è fatto l atomo ATOMO. UNA VOLTA si pensava che l atomo fosse indivisibile. OGGI si pensa che l atomo è costituito da tre particelle STRUTTURA ATOMO Com è fatto l atomo ATOMO UNA VOLTA si pensava che l atomo fosse indivisibile OGGI si pensa che l atomo è costituito da tre particelle PROTONI particelle con carica elettrica positiva e

Dettagli

Le molecole della vita

Le molecole della vita Le molecole della vita Inorganici -Acqua -Ossigeno (O 2 ), Anidride carbonica (CO 2 ) -Elementi minerali quali Calcio (Ca), Fosforo (P), Magnesio (Mg), Sodio(Na), Potassio (K), Zolfo (S), Cloro (Cl), Ferro

Dettagli

PROGRAMMA DI SCIENZE Cl. II sez. E A.S. 2014/2015. Testo: S. Passannanti C. Sbriziolo Noi e la chimica Dai fenomeni alle leggi Ed.

PROGRAMMA DI SCIENZE Cl. II sez. E A.S. 2014/2015. Testo: S. Passannanti C. Sbriziolo Noi e la chimica Dai fenomeni alle leggi Ed. PROGRAMMA DI SCIENZE Cl. II sez. E A.S. 2014/2015 CHIMICA Testo: S. Passannanti C. Sbriziolo Noi e la chimica Dai fenomeni alle leggi Ed. Tramontana S. Passannanti C. Sbriziolo Noi e la chimica agli atomi

Dettagli

Le Biomolecole I parte. Lezioni d'autore di Giorgio Benedetti

Le Biomolecole I parte. Lezioni d'autore di Giorgio Benedetti Le Biomolecole I parte Lezioni d'autore di Giorgio Benedetti LE BIOMOLECOLE Le biomolecole, presenti in tutti gli esseri viventi, sono molecole composte principalmente da carbonio, idrogeno, azoto e ossigeno.

Dettagli

Meccanismi di trasporto attivo e passivo 1

Meccanismi di trasporto attivo e passivo 1 Meccanismi di trasporto attivo e passivo 1 Il trasporto di sostanze attraverso la membrana cellulare può avvenire con la partecipazione attiva della membrana: in questo caso si parla di trasporto attivo

Dettagli

Costituzione dei viventi

Costituzione dei viventi Costituzione dei viventi La materia e costituita da elementi chimici in forma pura o in combinazioni dette composti 25 dei 92 elementi naturali sono costituenti essenziali dei viventi 4 (C, O,, N) costituiscono

Dettagli

La chimica della vita

La chimica della vita La chimica della vita -Elementi : Carbonio (C), Ossigeno (O), Idrogeno (H), Calcio (Ca), Fosforo (P), Magnesio (Mg), Sodio(Na), Potassio (K), Zolfo (S), Cloro (Cl), Ferro (Fe), Zinco (Zn), Rame (Cu), Iodio

Dettagli

Membrane Biologiche preservano l individualità della cellula hanno permeabilità altamente selettiva pompe confine attivo canali controllano il flusso di informazione recettori specifici movimento verso

Dettagli

UNITÀ 1. Le molecole della vita

UNITÀ 1. Le molecole della vita Le principali molecole biologiche sono i carboidrati i lipidi le proteine monosaccaridi disaccaridi polisaccaridi grassi e cere fosfolipidi e glicolipidi steroidi Le proteine sono caratterizzate da diverse

Dettagli

Dopo l invenzione del microscopio è stato possibile scoprire l esistenza delle cellule.

Dopo l invenzione del microscopio è stato possibile scoprire l esistenza delle cellule. CELLULA Dopo l invenzione del microscopio è stato possibile scoprire l esistenza delle cellule. 1. La cellula Definizione di cellula 1. È la più piccola parte di un organismo (pluricellulare). 2. Può costituire

Dettagli

Helena Curtis N. Sue Barnes

Helena Curtis N. Sue Barnes Helena Curtis N. Sue Barnes LA RESPIRAZIONE CELLULARE INDICE Demolizione del glucosio Glicolisi Fermentazione lattica Fermentazione alcolica Respirazione cellulare Ciclo di Krebs Catena di trasporto degli

Dettagli

Lezione 3. Dentro la cellula eucariote. Bibliografia. I colori della biologia. Giusti Gatti Anelli. Ed. Pearson

Lezione 3. Dentro la cellula eucariote. Bibliografia. I colori della biologia. Giusti Gatti Anelli. Ed. Pearson Lezione 3 Dentro la cellula eucariote Bibliografia I colori della biologia Giusti Gatti Anelli Ed. Pearson Quali sono la struttura e le funzioni della membrana plasmatica? Qual è la funzione del nucleo?

Dettagli

Si tratta di corpiccioli di natura ribonucleoproteica che nel citoplasma di tutte le cellule presiedono ai processi di sintesi proteica.

Si tratta di corpiccioli di natura ribonucleoproteica che nel citoplasma di tutte le cellule presiedono ai processi di sintesi proteica. I R I BOSOM I I RIBOSOMI sono organuli citoplasmatici presenti in tutte le cellule, sia procariotiche che eucariotiche. Sono visibili al M.O. solo quando presenti in gran numero, (come capita nelle cellule

Dettagli

I G L U C I D I ASPETTI GENERALI

I G L U C I D I ASPETTI GENERALI I G L U C I D I ASPETTI GENERALI I glucidi sono i costituenti più importanti dei vegetali e le sostanze organiche più diffuse nella biosfera. Rappresentano solo l 1% del corpo umano ma hanno una notevole

Dettagli

I composti organici e l alimentazione

I composti organici e l alimentazione I composti organici e l alimentazione A cura dei ragazzi della classe 2^E A.S. 2014/2015 Prof.ssa Belcastro Scuola Secondaria di I Grado Statale NORBERTO BOBBIO TORINO 1 Indice La chimica organica e i

Dettagli

PROTEINE. Amminoacidi

PROTEINE. Amminoacidi PROTEINE Le proteine sono le macromolecole alla base delle attività cellulari. Sono oltre diecimila per cellula, dove svolgono differenti funzioni: Sono ad esempio: enzimi: aumentano la velocità delle

Dettagli

Da dove prendono energia le cellule animali?

Da dove prendono energia le cellule animali? Da dove prendono energia le cellule animali? La cellula trae energia dai legami chimici contenuti nelle molecole nutritive Probabilmente le più importanti sono gli zuccheri, che le piante sintetizzano

Dettagli

La classificazione dei lipidi

La classificazione dei lipidi La classificazione dei lipidi Concetti chiave Le proprietà fisiche di un acido grasso sono determinate dalla sua lunghezza e dal suo grado di saturazione. I triacilgliceroli e i glicerofosfolipidi contengono

Dettagli

Corso di Laurea in Farmacia Insegnamento di CHIMICA BIOLOGICA Angela Chambery

Corso di Laurea in Farmacia Insegnamento di CHIMICA BIOLOGICA Angela Chambery Corso di Laurea in Farmacia Insegnamento di CHIMICA BIOLOGICA Angela Chambery Lezione 3 Le proprietà fisiche dell acqua Concetti chiave: Le molecole d'acqua, che sono polari, possono formare legami idrogeno

Dettagli

Struttura e organizzazione della cellula

Struttura e organizzazione della cellula Introduzione Struttura e organizzazione della cellula La cellula è l unità fondamentale degli organismi viventi, ed è in grado di vivere in maniera autonoma e di riprodursi. Nonostante la sua autonomia,

Dettagli

LEGAME CHIMICO In natura solo i gas nobili si ritrovano allo stato monoatomico. Gli altri atomi tendono a legarsi spontaneamente fra di loro per formare delle MOLECOLE, raggiungendo una condizione di MAGGIORE

Dettagli

Strutture molecolari della cellula: Bio-macromolecole. Prof. C. Guarino

Strutture molecolari della cellula: Bio-macromolecole. Prof. C. Guarino Strutture molecolari della cellula: Bio-macromolecole Prof. C. Guarino INTRO Ogni cellula vivente racchiude una pluralità di molecole diverse L acqua è l elemento dominante, nelle cellule vegetali e nei

Dettagli

Diversità tra i viventi

Diversità tra i viventi Diversità tra i viventi PROPRIETÀ della VITA La CELLULA CLASSIFICAZIONE dei VIVENTI Presentazione sintetica Alunni OIRM Torino Tutti i viventi possiedono delle caratteristiche comuni Ciascun vivente nasce,

Dettagli

10) Se ad una soluzione aumentiamo la temperatura cosa succede? Dire quale delle seguenti affermazioni è corretta.

10) Se ad una soluzione aumentiamo la temperatura cosa succede? Dire quale delle seguenti affermazioni è corretta. Associazione di Promozione Sociale Lesina (FG) Cognome e Nome Sede: Via Principe di Piemonte, 93-71010 - Lesina (FG) - C.F. 93034730718 Tel. 0882.992808 E-mail: mail@antoniotucci.net - www.agora.lesina.org

Dettagli

COMUNICAZIONE TRA CELLULE E AMBIENTE

COMUNICAZIONE TRA CELLULE E AMBIENTE COMUNICAZIONE TRA CELLULE E AMBIENTE 1. LE CELLULE COMUNICANO TRA LORO Le cellule vegetali comunicano attraverso i plasmodesmi. Dato lo spessore della parete cellulare, come possono interagire tra loro

Dettagli

Biologia Cellulare e DNA «Bigino»

Biologia Cellulare e DNA «Bigino» Biologia Cellulare e DNA «Bigino» Giulio Barigelletti www.baveno.net Premesse 2 Sempre più frequentemente si sente parlare di DNA, Proteine, Amminoacidi, etc., relazionati all esistenza dell essere umano.

Dettagli

ENERGIA: FORME UTILIZZATE DALLE CELLULE

ENERGIA: FORME UTILIZZATE DALLE CELLULE ENERGIA: FORME UTILIZZATE DALLE CELLULE NEI PROCESSI ANABOLICI - CHIMICA (ENERGIA METABOLICA): ATP ATP ADP + Pi + Energia che viene utilizzata per "far andare avanti" reazioni chimiche che "vorrebbero

Dettagli

Processi di trasporto: Trasporto passivo Diffusione facilitata Trasporto attivo. funzioni della membrana

Processi di trasporto: Trasporto passivo Diffusione facilitata Trasporto attivo. funzioni della membrana Processi di trasporto: Trasporto passivo Diffusione facilitata Trasporto attivo funzioni della membrana Le proteine sono responsabili delle diverse funzioni di membrana : Proteine di trasporto: facilitano

Dettagli

PROTEINE. sono COMPOSTI ORGANICI QUATERNARI

PROTEINE. sono COMPOSTI ORGANICI QUATERNARI PROTEINE sono COMPOSTI ORGANICI QUATERNARI Unione di elementi chimici diversi Il composto chimico principale è il C (carbonio) Sono quattro gli elementi chimici principali che formano le proteine : C (carbonio),

Dettagli

FUNZIONI DEI MITOCONDRI

FUNZIONI DEI MITOCONDRI FUNZIONI DEI MITOCONDRI La funzione principale dei mitocondri è di compiere le trasformazioni energetiche indispensabili per le funzioni cellulari. Metabolismo energetico: insieme delle reazioni chimiche

Dettagli

CLASSI SECONDE. Tecnico Grafico a.s. 2014/ 2015

CLASSI SECONDE. Tecnico Grafico a.s. 2014/ 2015 KIT DI RECUPERO Scienze Integrate BIOLOGIA CLASSI SECONDE Tecnico Grafico a.s. 2014/ 2015 1 MATERIALE DIDATTICO SOSPENSIONE DI GIUDIZIO Scienze Integrate BIOLOGIA CLASSI SECONDE Tecnico Grafico a.s. 2014

Dettagli

Acido oleico (C18): (nero: carbonio, bianco: idrogeno, rosso: ossigeno), al centro il doppio legame.

Acido oleico (C18): (nero: carbonio, bianco: idrogeno, rosso: ossigeno), al centro il doppio legame. 1 ACIDI GRASSI Gli acidi grassi sono acidi carbossilici con una catena alifatica (idrocarburica) con almeno 8 atomi di carbonio. Sono gli ingredienti costitutivi di quasi tutti i lipidi complessi e dei

Dettagli

La nutrizione e il metabolismo

La nutrizione e il metabolismo La nutrizione e il metabolismo 1. Le sostanze nutritive, o nutrienti 2. Definizione di metabolismo 3. Il metabolismo dei carboidrati 4. Il metabolismo dei lipidi 1 L apparato respiratorio 5. Il metabolismo

Dettagli

QUAL È IL SAPONE MIGLIORE?

QUAL È IL SAPONE MIGLIORE? Note per il docente QUAL È IL SAPONE MIGLIORE? Note per il docente Per queste lezioni si assume che gli studenti siano già familiari alla reazione di saponificazione e con il tipo di sostanze che compongono

Dettagli

LA MEMBRANA. www.fisiokinesiterapia.biz

LA MEMBRANA. www.fisiokinesiterapia.biz LA MEMBRANA www.fisiokinesiterapia.biz Struttura della membrana Le membrane sono fondamentali per la vita della cellula Racchiudono la cellula definendone i confini e mantenendo le differenze fondamentali

Dettagli

Lezione 4 *membrana cellulare *trasporti *specializzazioni del plasmalemma

Lezione 4 *membrana cellulare *trasporti *specializzazioni del plasmalemma Lezione 4 *membrana cellulare *trasporti *specializzazioni del plasmalemma Lezione 3 membrana cellulare Le membrane, sia quelle che delimitano e costituiscono gli organuli cellulari che quelle che rivestono

Dettagli

INSOLUBILI IN ACQUA E SOLUBILI NEI SOLVENTI ORGANICI NON POLARI

INSOLUBILI IN ACQUA E SOLUBILI NEI SOLVENTI ORGANICI NON POLARI LIPIDI Una delle quattro principali classi di sostanze biologicamente attive. I lipidi (la parola deriva dal greco lípos, grasso) sono costituenti delle piante e degli animali, caratterizzati da particolari

Dettagli

Programma Didattico Annuale

Programma Didattico Annuale LICEO SCIENTIFICO STATALE GALILEO GALILEI PdQ - 7.06 Ediz.: 1 Rev.: 0 Data 02/09/05 Alleg.: D01 PROG. M2 PROCEDURA della QUALITA' Programma Didattico Annuale Anno Scolastico 2011/2012 MATERIA : Scienze

Dettagli

LA MOLE : UN UNITA DI MISURA FONDAMENTALE PER LA CHIMICA

LA MOLE : UN UNITA DI MISURA FONDAMENTALE PER LA CHIMICA LA MOLE : UN UNITA DI MISURA FONDAMENTALE PER LA CHIMICA Poiché è impossibile contare o pesare gli atomi o le molecole che formano una qualsiasi sostanza chimica, si ricorre alla grandezza detta quantità

Dettagli

Niccolò Taddei Biochimica

Niccolò Taddei Biochimica Niccolò Taddei Biochimica VERSO L UNIVERSITÀ Le domande sono tratte dalle prove di ammissione emesse annualmente dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (MIUR) e le soluzioni sono

Dettagli

frazionamento). Per ciascuna frazione è determinata la quantità di proteine totali e le unità di attività enzimatica della proteina di interesse.

frazionamento). Per ciascuna frazione è determinata la quantità di proteine totali e le unità di attività enzimatica della proteina di interesse. Ogni passaggio della procedura di purificazione determina la separazione delle proteine totali presenti nel campione in una serie di frazioni (frazionamento( frazionamento). Per ciascuna frazione è determinata

Dettagli

La traduzione: dall mrna alle proteine

La traduzione: dall mrna alle proteine La traduzione: dall mrna alle proteine Le infezioni batteriche sono una grave causa di malattie e morte in Europa e negli USA. Le infezioni batteriche si curano con antibiotici che colpiscono l espressione

Dettagli

materia atomi miscugli omogenei e eterogenei sostanze elementari composti

materia atomi miscugli omogenei e eterogenei sostanze elementari composti Elementi e Composti materia miscugli omogenei e eterogenei sostanze elementari composti atomi Gli atomi sono, per convenzione, le unità costituenti le sostanze Le sostanze possono essere costituite da

Dettagli

DNA - RNA. Nucleotide = Gruppo Fosforico + Zucchero Pentoso + Base Azotata. Le unità fondamentali costituenti il DNA e l RNA sono i Nucleotidi.

DNA - RNA. Nucleotide = Gruppo Fosforico + Zucchero Pentoso + Base Azotata. Le unità fondamentali costituenti il DNA e l RNA sono i Nucleotidi. DNA - RNA Le unità fondamentali costituenti il DNA e l RNA sono i Nucleotidi. Nucleotide = Gruppo Fosforico + Zucchero Pentoso + Base Azotata. Esistono 4 basi azotate per il DNA e 4 per RNA Differenze

Dettagli

Quando un composto ionico viene immesso in acqua si dissocia formando uno ione negativo ed uno positivo.

Quando un composto ionico viene immesso in acqua si dissocia formando uno ione negativo ed uno positivo. I composti chimici Il legame chimico Un atomo raggiunge la stabilità quando i suoi livelli energetici sono completi. Solamente i gas nobili hanno questa caratteristica mentre gli altri atomi no, per cui

Dettagli

http://digilander.libero.it/glampis64 Idrogeno, ossigeno, carbonio e azoto costituiscono il 99% delle cellule. I composti del carbonio sono chiamati composti organici o molecole organiche. I composti organici

Dettagli

La fotosintesi: energia dal Sole

La fotosintesi: energia dal Sole La fotosintesi: energia dal Sole Gli organismi fotosintetici usano la luce del Sole, l acqua del suolo e il CO 2 dell atmosfera per produrre composti organici e liberare O 2 grazie alla fotosintesi. Sadava

Dettagli

La regolazione genica nei virus

La regolazione genica nei virus La regolazione genica nei virus Lic. Scientifico A. Meucci Aprilia Prof. Rolando Neri I VIRUS INDICE Caratteristiche dei virus: il capside e il genoma virale Classificazione virale Fasi del ciclo riproduttivo

Dettagli

Scuola Media Piancavallo 2

Scuola Media Piancavallo 2 LA CELLULA Una caratteristica di quasi tutti gli esseri viventi è quella di possedere una struttura più o meno complessa in cui parti diverse, gli organi, sono adatte a svolgere funzioni specifiche. Il

Dettagli

-Subcellulare es cromosomi in mitosi; correnti citoplasma,trasporto vescicole

-Subcellulare es cromosomi in mitosi; correnti citoplasma,trasporto vescicole Motilità e contrattilità cellulare Il movimento può avvenire a livello: -Subcellulare es cromosomi in mitosi; correnti citoplasma,trasporto vescicole -Cellulare protozoi ciliati, spermatozoi, migrazioni

Dettagli

Gli amminoacidi Gli amminoacidi sono dei composti polifunzionali che hanno formula generale:

Gli amminoacidi Gli amminoacidi sono dei composti polifunzionali che hanno formula generale: Gli amminoacidi Gli amminoacidi sono dei composti polifunzionali che hanno formula generale: N 2 Il nome ordinario degli amminoacidi prevale su quello della nomenclatura IUPA. Si possono avere α-amminoacidi,

Dettagli

Biologia e sistematica vegetale. Le membrane cellulari

Biologia e sistematica vegetale. Le membrane cellulari Biologia e sistematica vegetale Le membrane cellulari Le cellule richiedono le membrane per la loro esistenza La membrana plasmatica è quella che definisce i confini della cellula e aiuta a creare e mantenere

Dettagli

LA CHIMICA DELLA VITA

LA CHIMICA DELLA VITA LA CHIMICA DELLA VITA L elemento presente in tutte le molecole caratteristiche degli esseri viventi è IL CARBONIO Il carbonio ha numero atomico 6 (Z=6). Ha valenza 4: ai suoi atomi mancano 4 elettroni

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI REGGIO CALABRIA PROGRAMMA DI SCIENZE NATURALI CLASSE 2 a SEZ. Q A.S. 2012/2013

LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI REGGIO CALABRIA PROGRAMMA DI SCIENZE NATURALI CLASSE 2 a SEZ. Q A.S. 2012/2013 LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI REGGIO CALABRIA PROGRAMMA DI SCIENZE NATURALI CLASSE 2 a SEZ. Q A.S. 2012/2013 CHIMICA NUCLEO FONDANTE A : MISURE E GRANDEZZE TRASFORMAZIONI CHIMICO-FISICHE DELLA MATERIA

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE. Roberto Valturio RELAZIONE FINALE E PROGRAMMA SVOLTO. a.s.

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE. Roberto Valturio RELAZIONE FINALE E PROGRAMMA SVOLTO. a.s. ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE Roberto Valturio RELAZIONE FINALE E PROGRAMMA SVOLTO a.s. 2O13-2014 Materia : Chimica e Biologia Classe : II sez. B Rimini,05/06/2014

Dettagli

TEST D AMMISSIONE A.A 2002 2003

TEST D AMMISSIONE A.A 2002 2003 TEST D AMMISSIONE A.A 2002 2003 - Biologia: 1. La sindrome di Down o mongolismo è data: A dalla perdita di un cromosoma sessuale B dalla perdita di un autosoma C da una trisomia del cromosoma 21 D dalla

Dettagli

N 2, malgrado la sua abbondanza, è un fattore limitante la crescita della maggior parte degli organismi

N 2, malgrado la sua abbondanza, è un fattore limitante la crescita della maggior parte degli organismi Glicina (Gly) Alanina (Ala) N 2, malgrado la sua abbondanza, è un fattore limitante la crescita della maggior parte degli organismi La digestione delle proteine endopeptidasi H O R H O R R H 3+ N -C-C-NH-C-C-NH-C-C-NH-C-C-NH-C-COO

Dettagli

BIOLOGIA VEGETALE per la Facoltà di Farmacia Università di Torino Domande di Ripasso in preparazione dell esame

BIOLOGIA VEGETALE per la Facoltà di Farmacia Università di Torino Domande di Ripasso in preparazione dell esame BIOLOGIA VEGETALE per la Facoltà di Farmacia Università di Torino Domande di Ripasso in preparazione dell esame Organismo planctonico o Plancton : quali sono gli organismi che vi appartengono Alcuni tessuti

Dettagli

Corso di Laurea in Ortottica ed Assistenza Oftalmologica PROGRAMMA. C.I Scienze Biologiche e Biochimiche

Corso di Laurea in Ortottica ed Assistenza Oftalmologica PROGRAMMA. C.I Scienze Biologiche e Biochimiche Corso di Laurea in Ortottica ed Assistenza Oftalmologica PROGRAMMA C.I Scienze Biologiche e Biochimiche Insegnamento: BIOCHIMICA Docente: Prof.ssa Grosso Atomo e particelle sub-atomiche Numero atomico

Dettagli

Metabolismo: Introduzione

Metabolismo: Introduzione Metabolismo: Introduzione METABOLISMO Insieme delle reazioni chimiche coordinate e integrate che hanno luogo in tutte le cellule C A T A B O L I S M O Ossidazioni esoergoniche Alimenti: Carboidrati Lipidi

Dettagli

i principi alimentari

i principi alimentari i principi alimentari CARBOIDRATI glucidi PROTEINE protidi GRASSI lipidi VITAMINE SALI MINERALI ACQUA 1 carboidrati glucidi o zuccheri sono composti di carbonio, idrogeno e ossigeno Lo zucchero più semplice

Dettagli

METABOLISMO E SISTEMI ENERGETICI

METABOLISMO E SISTEMI ENERGETICI METABOLISMO E SISTEMI ENERGETICI 1 Obiettivi della lezione 1) Capire come l organismo converta il cibo che ingeriamo in ATP per fornire ai muscoli l energia che essi necessitano per contrarsi. 2) Esaminare

Dettagli

LA CELLULA ED I TRASPORTI ATTRAVERSO LA MEMBRANA PLASMATICA

LA CELLULA ED I TRASPORTI ATTRAVERSO LA MEMBRANA PLASMATICA LA CELLULA ED I TRASPORTI ATTRAVERSO LA MEMBRANA PLASMATICA LA FUNZIONE E IL PROCESSO La funzione di un sistema o evento fisiologico è il perché il sistema esiste. Il processo indica la modalità attraverso

Dettagli

3B BIO classe partecipante al progetto Generazione Web

3B BIO classe partecipante al progetto Generazione Web Anno scolastico 2012-13 ISTITUTO TECNICO SETTORE TECNOLOGICO INDIRIZZO CHIMICA, MATERIALI E BIOTECNOLOGIE (Articolazione: Biotecnologie sanitarie) PROGRAMMA PREVENTIVO MATERIA Biologia, Microbiologia e

Dettagli

Biologia. Organismi: faa di materia, cosctuita di elemen%, che si combinano in compos%. La chimica della vita. I legami chimici. L acqua.

Biologia. Organismi: faa di materia, cosctuita di elemen%, che si combinano in compos%. La chimica della vita. I legami chimici. L acqua. Biologia Chimica Fisica Organismi: faa di materia, cosctuita di elemen%, che si combinano in compos%. ElemenC naturali nel corpo umano Simbolo Elemento % in peso Il 96% é fako di O Ossigeno 65.0 C Carbonio

Dettagli

Il flusso dell informazione genetica. DNA -->RNA-->Proteine

Il flusso dell informazione genetica. DNA -->RNA-->Proteine Il flusso dell informazione genetica DNA -->RNA-->Proteine Abbiamo visto i principali esperimenti che hanno dimostrato che il DNA è la molecola depositaria dell informazione genetica nella maggior parte

Dettagli

Il mantenimento dell omeostasi cellulare dipende dai sistemi che permettono lo scambio di molecole tra citoplasma e liquido

Il mantenimento dell omeostasi cellulare dipende dai sistemi che permettono lo scambio di molecole tra citoplasma e liquido Il mantenimento dell omeostasi cellulare dipende dai sistemi che permettono lo scambio di molecole tra citoplasma e liquido extracellulare e dalla loro regolazione. Membrana cellulare Ogni cellula presenta

Dettagli

a cura di : Gaia,Giulia, Lorenzo e Simone 2^ B ( LA MIGLIORE)

a cura di : Gaia,Giulia, Lorenzo e Simone 2^ B ( LA MIGLIORE) a cura di : Gaia,Giulia, Lorenzo e Simone 2^ B ( LA MIGLIORE) I grassi nella piramide alimentare Forniscono molta ENERGIA!!! Danno gusto al cibo Trasportano alcune vitamine o LIPIDI Però se se ne mangiano

Dettagli

BIOLOGIA. 10) Quale dei seguenti organismi è sprovvisto di vertebre? a) vipera b) squalo c) aragosta d) salamandra

BIOLOGIA. 10) Quale dei seguenti organismi è sprovvisto di vertebre? a) vipera b) squalo c) aragosta d) salamandra BIOLOGIA 1) I carboidrati sono costituiti da: a) carbonio, idrogeno ed ossigeno b) carbonio ed idrogeno c) carbonio, idrogeno ed azoto d) carbonio, ossigeno ed azoto 2) In che cosa il DNA si differenzia

Dettagli

ENDOSIMBIOSI. E non è finita qui

ENDOSIMBIOSI. E non è finita qui ENDOSIMBIOSI I BATTERI nelle loro bellissime, infinite varietà popolarono la Terra per miliardi di anni, riempiendola di straordinari, bellissimi colori poi accadde qualcosa Forse una crisi biologica forse

Dettagli

Membrana cellulare. A. s. 2010/2011 APPUNTI DI BIOLOGIA. La cellula

Membrana cellulare. A. s. 2010/2011 APPUNTI DI BIOLOGIA. La cellula Membrana cellulare La membrana cellulare o plasmatica e la struttura che delimita esternamente la cellula, sia eucariotica che procariotica, separando il comparto intracellulare da quello extracellulare.

Dettagli

ESISTONO DUE TIPI DI SECREZIONE

ESISTONO DUE TIPI DI SECREZIONE ESOCITOSI ESISTONO DUE TIPI DI SECREZIONE SECREZIONE COSTITUTIVA (modalità continua): - proteine, glicoproteine e glicolipidi di membrana - proteine, glicoproteine e proteoglicani della matrice extracellulare

Dettagli

Valitutti, Taddei, Kreuzer, Massey, Sadava, Hills, Heller, Berenbaum

Valitutti, Taddei, Kreuzer, Massey, Sadava, Hills, Heller, Berenbaum Dal carbonio agli OGM VERSO L UNIVERSITÀ Le domande sono tratte dalle prove di ammissione emesse annualmente dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (MIUR) e le soluzioni sono evidenziate

Dettagli

Il DNA: la molecola della vita

Il DNA: la molecola della vita Il DNA: la molecola della vita Gli acidi nucleici comprendono il DNA (acido desossiribonucleico) e l RNA (acido ribonucleico). Sono costituiti da molecole molto grandi, formate da unità dette nucleotidi,

Dettagli

La mammella e il latte

La mammella e il latte La mammella e il latte Cenni di anatomia della ghiandola mammaria e suo sviluppo L escrezione e la secrezione dei componenti del latte L eiezione e la modalità di mungitura e i riflessi sulla qualità del

Dettagli