10/11/12 Luglio 2015 Tour del Marguareis (Cuneo) Attrezzatura consigliata. Accesso Stradale. Introduzione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "10/11/12 Luglio 2015 Tour del Marguareis (Cuneo) Attrezzatura consigliata. Accesso Stradale. Introduzione"

Transcript

1 10/11/12 Luglio 2015 Tour del Marguareis (Cuneo) Coordinatore Logistico: Angelo Vismara Capogita: Silvano Defendi Tipologia Percorso: Trekking Difficoltà: EE Segnavia: bianco/rosso (via Alpina) Cartina: Fraternale n 16 alpi Liguri Tempo Complessivo: 1 Giorno: circa 4,30 ore dislivello Giorno: circa 4 ore dislivello Giorno: circa 6 ore dislivello Esposizione: tutte Quota di Partenza:Certosa di Pesio 1000 m Quota : Rifugio Garelli 1970 m Quota : Rifugio Don Barbera 2079 m Quota massima esclusa la vetta 2350 m Quota vetta del Marguareis (Facoltativa) 2651 m (dal rifugio don Barbera m ore 1,30 Nota: I tempi indicati non considerano le soste Massiccio del Marguareis versante Nord Attrezzatura consigliata Accesso Stradale Come arrivarci: In pullman: autostrada Milano-Torino poi Torino-Savona con uscita Cuneo si prosegue per Chiusa Pesio (Da Milano ci si impiega circa 3 ore e mezzo.) A Pesio ci sgranchiremo le gambe visitando, accompagnati da una guida la Certosa. Introduzione Il Giro del Marguareis permette agli escursionisti di compiere un percorso ad anello intorno alla montagna piu celebre delle Alpi Liguri, il Marguareis. Fortemente voluto dal Parco omonimo, il Giro del Marguareis e un trekking articolato in cinque tappe da rifugio a rifugio il cui principale punto di forza é la notevole varietà di ambienti e atmosfere. Si parte infatti dalla valle Pesio dai boschi di abete bianco del suo Parco Naturale per scollinare verso gli ampi pascoli erbosi dell Alta valle Ellero; si passa poi in val Corsaglia, dove si trovano i due magnifici laghi della Raschera e Brignola. Quindi si giunge in Alta val Tanaro, da dove e possibile ammirare la riviera di levante, per poi fare ritorno in valle Pesio lambendo la valle Roja e transitando attraverso l altopiano carsico della Conca delle Carsene. Il Marguareis, con i suoi metri che ne fanno la vetta più alta delle Alpi Liguri, è la cima culminante di un'enorme bastionata di roccia calcarea solcata sulla parete nord da ripidi canaloni, mentre il versante sud, più agevole e meno inclinato, evoca profili carsici e dolomitici. La via normale di salita è tracciata proprio sul versante sud. Il Giro del Marguareis é 1 Via E. Fermi, Bollate MIweb site:

2 anche noto come Giro del Calcare per la massiccia presenza di rocce calcaree, che conferiscono alla montagna un aspetto particolare composto da lunghe striature, campi solcati, estese fratture più o meno profonde, e le famose grotte. Descrizione Itinerario: 1 Giorno Dalla Certosa di Pesio ci si dirige a piedi verso il Pian delle Gorre Km 2,5. Dal bivio all'inizio del Pian delle Gorre m, lasciando a destra il parcheggio e il rifugio, si prende a sinistra la strada sterrata (chiusa al traffico privato) che sale tra gli abeti nel Vallone del Salto. Lasciato quasi subito a sinistra il sentiero per Pian del Creus dopo 2 km circa la strada termina su uno spiazzo a quota 1.184, dove s'imbocca una mulattiera che sale a sinistra (paline). Se dallo spiazzo si fa una breve deviazione a destra lungo la rotabile ex-militare diretta al Colle del Prel, si può ammirare la Cascata del Salto che dà il nome al vallone. La mulattiera s'innalza con vari tornanti nel bosco di abete bianco, poi piega verso sud lasciando a sinistra una seconda diramazione per Pian del Creus. Attraversando su un piccolo ponte il Rio Sestrera, si giunge nella radura che ospita il Gias Sottano di Sestrera m, (fontana). Qui la mulattiera si biforca: si trascura il ramo che conduce nel Vallone del Marguaréis e ci si innalza sulla sinistra lungo un tortuoso sentiero tra faggi e abeti. Più in alto, attraversando un'abetaia, si lascia a sinistra una diramazione per il Gias della Costa. Usciti dal bosco, si continua in salita fra cespugli di ontani e rododendri, fino al piccolo ripiano chiamato Pian delle Vipere m circa. Proseguendo l'ascesa, il sentiero giunge sul pianoro erboso del Gias Soprano di Sestrera m, (fontana), dove la vista si apre sulla spettacolare bastionata del Marguareis e sul Rifugio Garelli che si scorge in alto. Si lascia a sinistra una seconda diramazione per il Gias della Costa, per continuare in direzione SE, sul sentiero che rimonta il prato inclinato. Piegando leggermente a sinistra si supera un tratto più ripido, poi si arriva al Pian del Lupo, ai margini del quale sorge il Rifugio Garelli m. Itinerario:2 Giorno Dal Rifugio Garelli m. si attraversa verso est il Pian del Lupo, per imboccare il sentiero della GTA che, zigzagando fra grandi massi, costeggia a settentrione le pareti quarzitiche dei Rastelli del Marguareis. Spostandosi a sinistra il sentiero rimonta un modesto crinale al centro della valletta, quindi ritorna a destra attraversando alcuni solchi terrosi e giunge all'ampia insellatura erbosa di Porta Sestrera m. (palina), sullo spartiacque tra Pesio ed Ellero. Dal valico si prosegue in lieve discesa fra i pascoli. Dopo alcune centinaia di metri si lascia a sinistra il sentiero per il Rifugio Mondovì, e s'imbocca a destra la diramazione per il Lago Rataira ed il Colle del Pas: si può seguire una prima vaga traccia, che stacca presso un grosso ometto di pietre, oppure un più marcato sentierino di poco sottostante, indicato da una palina e segnalato con strisce bianco-rosse (Via Alpina). Poco oltre le due tracce si riuniscono: si sale brevemente per scavalcare un costone, per poi scendere fra i prati sull'altro lato. Procedendo a mezza costa per pendii erbosi cosparsi di massi, si arriva al piccolo Lago Rataira m., nei cui pressi sorge un curioso menhir. Dal laghetto due sentieri salgono verso il Colle del Pas: il primo (non segnalato) s'innalza a tornanti in una valletta verso il centro del valico, il secondo (con i segnavia bianco rossi) si sposta a destra e sale più ripido: quest'ultimo è più breve e in genere si libera prima dalla neve. Entrambi conducono all'ampia depressione del Colle del Pas m. 2 ore dal (Rifugio Garelli) sullo spartiacque fra Ellero e Tanaro. Seguendo i segnavia rossi si scende con percorso tortuoso verso la Conca di Piaggia Bella. Si lasciano a sinistra le tracce che scendono alla Capanna Saracco-Volante, ben visibile al centro della conca, poi si lascia a destra la diramazione diretta al Marguareis. Continuando a mezza costa sul lato destro della conca si arriva ad un altro bivio a quota circa, dove si trascura il sentiero di sinistra che porta al Passo delle Mastrelle e a Carnino. Andando a destra, si procede a mezza costa sul versante sud-est del massiccio del Marguareis, tra rocce frantumate, contrafforti rocciosi e conche carsiche con vari saliscendi, facendo attenzione a seguire sempre i segnavia, perché in qualche punto il sentiero tende a perdersi. 2

3 Passati ai piedi della Torre Framargal, si scende in un'ampia conca, poi con qualche saliscendi si guadagna una sella a m circa, tra il Dente di Framargal e la Cima della Gaina. Da qui il sentiero perde quota con varie svolte, poi continua a mezza costa fra i prati, fino a congiungersi, a m circa, con la vecchia mulattiera proveniente da Carnino Superiore. Continuando a destra in salita si arriva al vecchio e poi al nuovo Rifugio Don Barbera m. situato poco sotto il Colle dei Signori (1h30' - 1h45' ore dal Colle del Pas). Itinerario:3 Giorno Dal Rifugio Don Barbera m. si sale in breve al Colle dei Signori m. dove si entra in territorio francese, prendendo a destra la cosiddetta "Strada Cannoniera": una vecchia carrareccia inerbita che taglia in piano a monte della strada sterrata Monesi-Colle di Tenda. Scavalcato un dosso, si effettuano alcuni saliscendi, si passa accanto ad una vasca per l'acqua e si entra nella zona carsica dello Chevolail (Scevolal). La vecchia carrareccia procede tra pozzi, dossi, campi solcati e rocce frantumate poi, con un tratto in dolce discesa, si ricongiunge con la strada carrozzabile, che si segue verso nordovest per mezzo chilometro circa. Giunti sul ciglio della bella conca erbosa chiamata Pian Ambreuge, subito oltre una balza rocciosa dove si apre una piccola grotta, si abbandona la strada per riprendere a destra la vecchia mulattiera, all 'inizio poco evidente, che s' innalza in diagonale fra i prati. Poco più avanti si raggiunge una pista sterrata che si percorre in salita per poche decine di metri, fino ad incontrare un sentiero che si stacca sulla sinistra. Qui si abbandona la pista che sale verso il Passo di Scarason, e si continua sul sentiero che taglia il pendio erboso verso ovest. Si ritrova così la vecchia mulattiera che si precorre in salita diagonale, lasciando a destra una seconda diramazione (palina) per il Passo di Scarason. La mulattiera procede fra prati e rocce verso settentrione, prende quota con un tornante e piega a sinistra sotto le balze rocciose del Monte delle Carsene. Scavalcato il Col des Schistes m., che si apre su un costone secondario del versante marittimo, si prosegue per un tratto in dolce discesa, poi si taglia in piano fra i pascoli fino ad un rudere. Si passa a monte del rudere e s'incontra un bivio: trascurando il ramo di sinistra che continua verso il Colle della Boaria, si prende quello di destra che sale in breve alla Colla Piana di Malaberga m., (1h30' dal Rifugio Don Barbera), sullo spartiacque principale della catena alpina, fra la Val Roja e la Valle Pésio. Rientrati in territorio italiano, si lascia a sinistra la vicina e ben visibile Capanna Morgantini (2237 m) e si scende verso settentrione per l'incompiuta carrareccia militare che seguiremo fino al Pian delle Gorre. Si perde quota con un lungo tornante e, passando ai piedi delle Rocce della Fascia, si entra nella selvaggia Conca delle Carsene. Si lascia a sinistra il vecchio sentiero per il Colle del Carbone e, piegando a destra, si contorna a settentrione la conca che ospita il Gias dell'ortica m., (fontana). Trascurata la diramazione per il Passo di Baban che si stacca a sinistra, si prosegue con vari saliscendi sul bordo settentrionale della Conca delle Carsene, quindi si sale all' intaglio roccioso del Passo del Duca m. (1h40' dalla Colla Piana). Dal valico il sentiero taglia verso est alla base della verticale parete rocciosa della Testa del Duca, con bella vista sull 'alta Valle Pesio, giungendo in breve ad una panoramica sella prativa Colle del Prel Soprano m. Lasciando a destra il sentiero della GTA diretto al Rifugio Garelli, si prosegue a sinistra sulla vecchia rotabile militare che scende molto dolcemente con lunghi tornanti per un pendio d'erba e rododendri nell'alto Vallone degli Arpi. Entrati nel bosco, s'incontra un crocevia e si continua dritti sull'ampia mulattiera in dolce discesa tra i faggi. Con altri tornanti si arriva nella radura dove sorge il Gias degli Arpi m. (fontana). Poco più avanti si trova un bivio: si lascia a sinistra il sentiero per il Pis del Pesio e il Gias Fontana, e si prosegue dritti sulla larga mulattiera che taglia nel bosco, effettuando un ampio semicerchio verso destra. Più avanti la mulattiera si trasforma in carrareccia. Si attraversano due rii su passerelle di legno, passando poco sotto la Cascata del Salto, poi si continua sulla strada sterrata che scende nel bosco fino al Pian delle Gorre m. (2h20' dal Passo del Duca). Da qui ancora 2,5 Km ed arriviamo al pulman che ci aspetta alla certosa di Pesio 3

4 Cartina - percorso 1 e 2 giorno: normale - vetta - varianti 4

5 Cartina - percorso 3 giorno: normale - varianti 5

6 Salita vetta Marguareis dal Rif. Garelli per la Ferrata Sordella Descrizione: Dal rifugio Garelli m. ci si dirige dapprima verso Ovest per poi volgere verso Sud sulla GTA/VGM seguendo le indicazioni per il Laghetto del Marguareis m. Dal laghetto inizia il sentiero Flavio Sordella, si procede in direzione SE fino a un bivio, dove si prende a destra incominciando a risalire il conoide del Canale dei Torinesi. Il canale termina con una paretina attrezzata che si supera con l'aiuto di un cavo e alcuni gradini metallici uscendo sul Colle dei Torinesi m. Da qui proseguendo a dx verso Ovest in ca. 30 minuti si arriva in vetta alla Punta Marguareis m., oppure a sn sul sentiero A44, passando dal Colle dei Savonesi e dal Colle Palù fino ad incrociare la VGA seguendola in direzione del rifugio Don Barbera m. Discesa dalla Punta Marguerais: Per il sentiero A44 fino ad un ampio colletto prativo q m. Si abbandona il sentiero A44 prendendo a dx raggiungendo il Passo della Gaina m. Da qui proseguendo sul sentiero verso Sud in ca. 40 minuti si arriva al Rifugio Don Barbera m. Salita vetta Marguareis dal Rif. Barbera per la Normale Breve ascensione che si svolge quasi interamente su sentiero, a parte qualche breve tratto su facili roccette (evitabili). Il panorama che si gode dalla vetta è grandioso. Descrizione: Si seguono i segnavia in direzione Nord sui prati alle spalle del rifugio. La traccia attraversa un tratto caratteristico fra rocce calcaree e prosegue attraverso doline e inghiottitoi tipicamente carsici. Dopo questo primo tratto il sentiero continua tra sfasciumi fino al Passo della Gaina m. Dal passo dipartono due sentieri (quello di destra più facile (da utilizzare nel ritorno), prendendo il sentiero di sinistra si rimane lungo il filo di cresta guadagnando quota sino a un salto di facili roccette. Da qui facilmente si prosegue su l'ampia dorsale fino all'anticima Sud e con un'ultima salita alla croce di vetta m. Discesa: Vedi itinerario precedente. Salita vetta Castello delle Aquile Descrizione: Dal Rifugio Don Barbera (2079 m) si segue l'itinerario del terzo giorno fino al bivio ca. quota m., dove si prende a dx verso il Passo Scarason m. Dal passo si prosegue per una cinquantina di metri piegando verso Est per labili tracce scegliendo il percorso più semplice. Si tengono le rocce del crinale sulla destra traversando fino a quando risalendo un ripido pendio erboso si guadagna un colletto a quota m. con il cippo di confine Francia/Italia. Da qui lungo la pietrosa cresta Ovest, in alcuni punti un po' aerea, si guadagna la cima. Discesa: Lungo l'itinerario di salita fino al passo di Scarason da dove si prosegue per il Passo del Duca, dove si riprende il percorso normale. 6

SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri

SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri Propongo un percorso molto vario ed interessante, una delle più belle escursioni sulle Alpi della Liguria,che taglia i dirupati versanti italiani

Dettagli

MONT GLACIER 3182 M VAL D'AOSTA VAL DI CHAMPORCHER Sabato 5 e Domenica 6 luglio 2014

MONT GLACIER 3182 M VAL D'AOSTA VAL DI CHAMPORCHER Sabato 5 e Domenica 6 luglio 2014 CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI Via IV Novembre, 9 20043 ARCORE Tel. 039-6012956 cell. 3479471002 www.cea-arcore.com e-mail: cea.arcore@gmail.com GITA alla ROSA DEI BANCHI 3163 M E MONT GLACIER 3182 M VAL

Dettagli

Sci alpinismo nel gruppo di Puez

Sci alpinismo nel gruppo di Puez Sci alpinismo nel gruppo di Puez Questo articolo di Alberto De Giuli propone tre itinerari inediti per scialpinisti esperti. Si tratta di percorsi ad anello che presentano tutti i caratteri dello sci alpinismo

Dettagli

C.A.I. PONTE S. PIETRO

C.A.I. PONTE S. PIETRO Il n. dei partecipanti è fissato in 10/15 massimo Le iscrizioni si ricevono in sede c.a.i. il martedì e venerdì dalle ore 20,30 alle ore 22,00 previo versamento di 100 quale caparra. Il costo complessivo

Dettagli

CIMA MUTTA (2135 m s.l.m.) Interesse: panoramico Dislivello: 781 m Difficoltà: E (E+ per la variante principale di salita) Durata: 2h-2h30

CIMA MUTTA (2135 m s.l.m.) Interesse: panoramico Dislivello: 781 m Difficoltà: E (E+ per la variante principale di salita) Durata: 2h-2h30 CIMA MUTTA (2135 m s.l.m.) Interesse: panoramico Dislivello: 781 m Difficoltà: E (E+ per la variante principale di salita) Durata: 2h-2h30 Presentazione: escursione faticosa ma breve e di soddisfazione,

Dettagli

Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina

Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina Descrizione Ubicato a 1542 m sul versante settentrionale della Maiella, alle coordinate geografiche N 42 008 09 E 14 003 39, il rifugio é intitolato a Paolo Barrasso,

Dettagli

LA VALLE DI PALANFRÈ

LA VALLE DI PALANFRÈ LA VALLE DI PALANFRÈ Località di partenza: Palanfrè, Alpe di Palanfrè Epoca consigliata: giugno-settembre Tipo di itinerario: escursionistico Quota di partenza/arrivo: 1379 m - 2057 m Durata del percorso

Dettagli

MONTE GREGORIO - MONTE PENNA DEL GESSO Il Sentiero delle Cenge

MONTE GREGORIO - MONTE PENNA DEL GESSO Il Sentiero delle Cenge MONTE GREGORIO - MONTE PENNA DEL GESSO Il Sentiero delle Cenge NOTIZIE. La cosiddetta Cresta dei Tausani è la dorsale che, dalla SS 258 Marecchiese in corrispondenza di Ponte Santa Maria Maddalena (188

Dettagli

Parco naturale Fanes Senes Braies: escursioni nella natura (1) Col Bechei de Sora (2794 m)

Parco naturale Fanes Senes Braies: escursioni nella natura (1) Col Bechei de Sora (2794 m) Parco naturale Fanes Senes Braies: escursioni nella natura (1) Col Bechei de Sora (2794 m) Dal rifugio Fanes al Ju de Limo ed al lago. La si svolta a sinistra (est) su un sentiero evidente, però non numerato,

Dettagli

TREKKING E MOUNTAIN BIKE

TREKKING E MOUNTAIN BIKE TREKKING E MOUNTAIN BIKE Il territorio del comune di Donato, per la sua conformazione, è particolarmente adatto alla pratica dello sport della mountain bike. In pochi chilometri si può passare dai boschi

Dettagli

18 Rifugio Nuvolau, 2575 m. Dolomiti d Ampezzo, Pelmo-Croda da Lago. Al nido d aquile dal panorama mozzafiato. 12 km. Lunghezza percorso.

18 Rifugio Nuvolau, 2575 m. Dolomiti d Ampezzo, Pelmo-Croda da Lago. Al nido d aquile dal panorama mozzafiato. 12 km. Lunghezza percorso. 18 Rifugio Nuvolau, 2575 m ca. 4 ½ ore 870 m 870 m ca. 4 ½ ore località Ponte di Rù Bianco, strada del passo Falzarego, 1732 m Ra Gusela Passo Giau Rif. Nuvolau Al nido d aquile dal panorama mozzafiato

Dettagli

Viaggio in macchina circa 4 ore. In auto

Viaggio in macchina circa 4 ore. In auto Relazione 1 Giorno Da Vimodrone al Rifugio Vitale Giacoletti Viaggio in macchina circa 4 ore In auto Da Saluzzo si risale la Valle Po, toccando Paesana, località che da Torino si raggiunge anche con l'autostrada

Dettagli

17 Luglio 2011. Monte Croce con traversata val d Ayas Valtournenche

17 Luglio 2011. Monte Croce con traversata val d Ayas Valtournenche 17 Luglio 2011 Monte Croce con traversata val d Ayas Valtournenche I cartelli parlano chiaro... Però manca il monte Croce! Alpeggio lungo l Alta Via n 1 La salita si fa subito ripida in un bel fitto bosco

Dettagli

Sabato 02 Domenica 03 Aprile 2011

Sabato 02 Domenica 03 Aprile 2011 Sabato 02 Domenica 03 Aprile 2011 Percorso iper-classico del Gruppo dell'adamello. L'itinerario inizia in discesa grazie agli impianti del Tonale che permettono un comodo accesso al Passo Presena. Tipologia:

Dettagli

Itinerario n. 087 - Il Santuario di M.Tranquillo e la Macchiarvana

Itinerario n. 087 - Il Santuario di M.Tranquillo e la Macchiarvana Pagina 1 di 5 Itinerario n. 087 - Il Santuario di M.Tranquillo e la Macchiarvana Scheda informativa Punto di partenza: Pescasseroli Distanza da Roma: 164 km Lunghezza: 34 km Ascesa totale: 630 m Quota

Dettagli

Rifugio Alpino Luigi Vaccarone Località Lago dell Agnello - Comune di Giaglione Quota 2743 m s.l.m. (Tel. + 39 0122 33 22 6)

Rifugio Alpino Luigi Vaccarone Località Lago dell Agnello - Comune di Giaglione Quota 2743 m s.l.m. (Tel. + 39 0122 33 22 6) Rifugio Alpino Luigi Vaccarone Località Lago dell Agnello - Comune di Giaglione Quota 2743 m s.l.m. (Tel. + 39 0122 33 22 6) Il Rifugio realizzato all inizio del 1900 si trova sulla spalla di un crestone,

Dettagli

Totes Gebirge - Austria

Totes Gebirge - Austria Escursione Sociale del 17 19 Luglio 2015 Totes Gebirge - Austria Descrizione generale Il Totes Gebirge è una catena montuosa delle Alpi Nord-orientali delle Alpi orientali. Si tratta di un altopiano di

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione U.L.E. Genova

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione U.L.E. Genova CLUB ALPINO ITALIANO Sezione U.L.E. Genova NEL QUADRO DEI FESTEGGIAMENTI PER I CENTO ANNI DELLA NOSTRA SSOCIAZIONE SABATO 10 MAGGIO INAUGURAZIONE DEL NUOVO SENTIERO AQ2 AQ2 DATA: 10 maggio 2014 LOCALITA

Dettagli

TREKKING DEL "SELLARONDA"

TREKKING DEL SELLARONDA TREKKING DEL "SELLARONDA" Quattro giorni nel gruppo del Sella Da venerdi 2 a lunedi 5 settembre 2005 Il trekking si svolge nell'inconfondibile gruppo del Sella, nelle Dolomiti,caratterizzato dal grande

Dettagli

Itinerario n. 117 - Fra Rocca Calascio e Campo Imperatore

Itinerario n. 117 - Fra Rocca Calascio e Campo Imperatore Pagina 1 Itinerario n. 117 - Fra Rocca Calascio e Campo Imperatore Scheda informativa Punto di partenza: Fonte Cerreto (AQ) Distanza da Roma: 125 km Lunghezza: 49 km ascesa totale: 1225 m Quota massima:

Dettagli

PRIMO GIORNO: SENTIERO DA PIAN TREVISAN A PIAN DEI FIACCONI

PRIMO GIORNO: SENTIERO DA PIAN TREVISAN A PIAN DEI FIACCONI Il gruppo della Marmolada detiene, in Dolomiti, una indiscussa sovranità, da cui il nome di Regina delle Dolomiti, appunto per la massima elevazione dell intero sistema dolomitico di cui ne ospita anche

Dettagli

Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno

Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno Il Cornizzolo da Civate Zona Prealpi Lombarde Triangolo Lariano Corni di Canzo Tipo itinerario Ad anello Difficoltà E (per Escursionisti) Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero

Dettagli

Percorso Zona Orientale

Percorso Zona Orientale Percorso Zona Orientale Indice Cala Luna 1 Il Canyon di Gorroppu 3 Il villaggio di Fiscali 6 Cala Luna Un itinerario dove il bianco del calcare regna sul sentiero e sul monte, per arrivare a una delle

Dettagli

VAL PESIO. Sentiero Natura Certosa-Pian delle Gorre Cascate del Sault e Gias Sottano di Sestrera

VAL PESIO. Sentiero Natura Certosa-Pian delle Gorre Cascate del Sault e Gias Sottano di Sestrera VAL PESIO Sentiero Natura Certosa-Pian delle Gorre Cascate del Sault e Gias Sottano di Sestrera Sabato Escursione con le ciaspole!! Evviva!!! In auto arriviamo fin davanti alla Certosa di Chiusa Pesio,

Dettagli

1-86-06. : RONDANINA-MONTE SOPRA PROPATA(pendici)-CASA DEL ROMANO-CAPANNE DI CARREGA-MONTE CARMO-CAPAN NE DI CARREGA-CASA DEL ROMANO-CAPRILE

1-86-06. : RONDANINA-MONTE SOPRA PROPATA(pendici)-CASA DEL ROMANO-CAPANNE DI CARREGA-MONTE CARMO-CAPAN NE DI CARREGA-CASA DEL ROMANO-CAPRILE : RONDANINA-MONTE SOPRA PROPATA(pendici)-CASA DEL ROMANO-CAPANNE DI CARREGA-MONTE CARMO-CAPAN NE DI CARREGA-CASA DEL ROMANO-CAPRILE 1-86-06 : 12-08-2012 : da Genova-Piazza Verdi con autobus ATP delle ore

Dettagli

Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30.

Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30. Itinerari 1) GOUTA: boschi di conifere, prati, quota 1.100 m Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30.

Dettagli

DAI PIANI RESINELLI AI SENTIERI DELLA GRIGNA

DAI PIANI RESINELLI AI SENTIERI DELLA GRIGNA DAI PIANI RESINELLI AI SENTIERI DELLA GRIGNA Piani Resinelli Caminetto Pagani Rifugio Rosalba (sentiero della direttissima) frecce n. 8 in campo rosso CAI di Lecco per il rifugio Rosalba e il Colle Valsecchi;

Dettagli

1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I. Obere Obisellalm. Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago. percorso

1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I. Obere Obisellalm. Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago. percorso 1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I Öberst, Obere Obisellalm 10,8 km 5.00 ore 1392 m 810 m 2160 m giu. ott. 26 Obere Obisellalm Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago Öberst Vernuer

Dettagli

CIMA DI PRAMPERET m 2337

CIMA DI PRAMPERET m 2337 OTTO l DOLOMITI ZOLDANE CIMA DI PRAMPERET m 2337 Parete Sud Via Cavaliere Errante PRIMI SALITORI: fra i vari percorsi che in qualche parte coincidono con questo: A. Da Valt e G. Da Rold, 12 ottobre 1958

Dettagli

Trek Valgrisenche. Percorso "soft"

Trek Valgrisenche. Percorso soft Percorso "soft" Lunghezza circa 10 Km - dislivello positivo mt. 650 - dislivello negativo mt. 770 (Fraz. Usellière rifugio Chalet de l Epèe vallone di Plontaz - capoluogo di Valgrisenche). Si parte dalla

Dettagli

SETTEMBRE 2011 SABATO 3 Itinerario ad anello con partenza da Campigna

SETTEMBRE 2011 SABATO 3 Itinerario ad anello con partenza da Campigna PROGRAMMA ESCURSIONI SETTEMBRE 2011 SABATO 3 Itinerario ad anello con partenza da Campigna Campigna Villaneta C. Franchetto S. Agostino Poggio del Ballatoio - Campigna KM PERCORSO: 10 TEMPO DI PERCORRENZA:

Dettagli

TREKKING IN VAL MASTALLONE

TREKKING IN VAL MASTALLONE TREKKING IN VAL MASTALLONE ITINERARIO N 1 : Santa Maria (Fobello) Colle d Egua Partenza: Santa Maria di Fobello Arrivo : Colle d Egua Codice catasto : 517 Tempo : 3 ore e 15 minuti Dislivello : 1064 m

Dettagli

Il programma escursionistico del 2012 ha inizio lungo i sentieri del "Cammino di S.Carlo"

Il programma escursionistico del 2012 ha inizio lungo i sentieri del Cammino di S.Carlo Il programma escursionistico del 2012 ha inizio lungo i sentieri del "Cammino di S.Carlo" Il "Cammino" è un itinerario a ricordo di S.Carlo Borromeo, che in dodici tappe porta da Arona, sul Lago Maggiore,

Dettagli

visita il nostro sito www.prolocoballabio.it

visita il nostro sito www.prolocoballabio.it distribuito da Pro Loco Ballabio 1 Sentieri di montagna Itinerari di montagna consigliati dal Club Alpino Italiano di Ballabio e dal Comune di Ballabio Sentiero 30 Itinerario: Gera Bocchetta di Bertena

Dettagli

Itinerario n. 026 - La Valnerina fra Arrone e la Cascata delle Marmore

Itinerario n. 026 - La Valnerina fra Arrone e la Cascata delle Marmore Pagina 1 Itinerario n. 026 - La Valnerina fra Arrone e la Cascata delle Marmore Scheda informativa Punto di partenza: Arrone Distanza da Roma : 110 km Lunghezza: 22 km Ascesa totale: 530 m Quota massima:

Dettagli

GIRO DEL MONVISO. dal 24.08.06 al 27.08.06. PRIMA TAPPA giovedì 24.08 partenza da Legnano ore 5.30

GIRO DEL MONVISO. dal 24.08.06 al 27.08.06. PRIMA TAPPA giovedì 24.08 partenza da Legnano ore 5.30 PRIMA TAPPA giovedì 24.08 partenza da Legnano ore 5.30 Da Castello di Pontechianale al rifugio Quintino Sella, per i passi di San Chiaffredo e Gallarino Dislivello in salita: 1200 m Dislivello in discesa:

Dettagli

DESCRIZIONE INTERESSI

DESCRIZIONE INTERESSI TOUR DEL MARGUAREIS Viaggiai il giorno e la notte per scoprire grandi mari e alte montagne ma non avevo gli occhi per vedere a due passi da casa la goccia di rugiada sulla spiga di grano -Tagore- DATA

Dettagli

TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI

TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI La partenza è da Villagrande di Tornimparte (880 m s.l.m.) lungo la strada provinciale SP1 Amiternina; dopo 400 metri circa in falsopiano svoltare a sinistra

Dettagli

LUGLIO. Allenamento richiesto: Per escursionisti allenati e consapevoli. Rientro presunto: h 17,30 circa Costo: 10,00

LUGLIO. Allenamento richiesto: Per escursionisti allenati e consapevoli. Rientro presunto: h 17,30 circa Costo: 10,00 LUGLIO Titolo: Anello delle Cascate Data: Martedì 2 Descrizione: Camminata tra le cascate della Valle Pesio dal Pian delle Gorre sino al famosissimo Pis del Pesio Meta: Valle Pesio Anello delle Cascate

Dettagli

Alta Via dell'adamello

Alta Via dell'adamello Alta Via dell'adamello L alta via dell Adamello è uno splendido percorso di trekking che si sviluppa in sette tappe, a quote comprese fra i 2000 e i 3000 metri, attraversando da sud a nord la zona del

Dettagli

Itinerario n. 119 - Dal lago di Bolsena a Tuscania lungo il fiume Marta

Itinerario n. 119 - Dal lago di Bolsena a Tuscania lungo il fiume Marta Pagina 1 Itinerario n. 119 - Dal lago di Bolsena a Tuscania lungo il fiume Marta Scheda informativa Punto di partenza: Marta(Vt) Distanza da Roma : 100 km Lunghezza: 35 km Ascesa totale: 360 m Quota massima:

Dettagli

5-3-01. Pratolungo-Sentiero 299-C. Praga-Sent E1-Sant. Montaldero-Arquata Scrivia. : Arquata Scrivia-Sentiero E1-C. Lavaggi- : 23-05-2013

5-3-01. Pratolungo-Sentiero 299-C. Praga-Sent E1-Sant. Montaldero-Arquata Scrivia. : Arquata Scrivia-Sentiero E1-C. Lavaggi- : 23-05-2013 : Arquata Scrivia-Sentiero E1-C. Lavaggi- Pratolungo-Sentiero 299-C. Praga-Sent E1-Sant. Montaldero-Arquata Scrivia 5-3-01 : 23-05-2013 : Da Genova Brignole con treno delle 8.20 e arrivo a Arquata Scrivia

Dettagli

CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI

CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI Via IV Novembre, 9 20043 ARCORE Tel. 039-6012956 cell. 3479471002 www.cea-arcore.com ANELLO e-mail: cea.arcore@gmail.com DEL SORAPISS DOLOMITI Sabato Domenica Lunedì 14-15-16

Dettagli

Descrizione analitica dei sentieri CAI

Descrizione analitica dei sentieri CAI Club Alpino Italiano Sezione di Avezzano 1929 Descrizione analitica dei sentieri CAI INFORMAZIONI SULLA COMPETENZA DEI SENTIERI LO SVILUPPO DEI SENTIERI RICADENTI NELLA RISERVA NATURALE ORIENTATA MONTE

Dettagli

Ferrata Siggioli & Pizzo D Uccello

Ferrata Siggioli & Pizzo D Uccello Ferrata Siggioli & Pizzo D Uccello Vai alla Fotogallery Cave del Cantonaccio Attacco ferrata Tordini Galligani Foce Siggioli Cresta di Capradossa Pizzo d Uccello Giovetto Poggio Baldozzana Cave del Cantonaccio

Dettagli

Trekking nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano

Trekking nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano Itinerario di affascinante bellezza per cogliere in pieno le bellezze geologiche e botaniche del luogo, dove il Monte Cervati, il gigante domina da un lato il Vallo di Diano e dall altro la costiera cilentana.

Dettagli

Attraverso la valle del Cogena- Comunalie interessate : Gorro. Lunghezza: Durata media:4 ore e 30 minuti Livello di difficoltà: Medio

Attraverso la valle del Cogena- Comunalie interessate : Gorro. Lunghezza: Durata media:4 ore e 30 minuti Livello di difficoltà: Medio Attraverso la valle del Cogena- Comunalie interessate : Gorro Lunghezza: Durata media:4 ore e 30 minuti Livello di difficoltà: Medio Tra rupi ofiolitiche e boschi lussureggianti le limpide acque del torrente

Dettagli

GITA ESTIVA SULLE DOLOMITI DI SESTO. 17 24 Luglio 2011. Schede descrittive degli itinerari

GITA ESTIVA SULLE DOLOMITI DI SESTO. 17 24 Luglio 2011. Schede descrittive degli itinerari GIT ESTIV SULLE OLOMITI I SESTO 17 24 Luglio 2011 Schede descrittive degli itinerari Le schede contenute nel seguente documento illustrano, con l ausilio di porzioni topografiche delle aree man mano attraversate,

Dettagli

PALA DI SAN MARTINO (2982 m)

PALA DI SAN MARTINO (2982 m) PALA DI SAN MARTINO (2982 m) Gran Pilastro - Via Langes DIFFICOLTÀ DISLIVELLO DURATA BELLEZZA D (IV+) 600m la via (20 tiri) 10/12h (7h la via) ITINERARIO: Salita alla Pala di San Martino per il Pilastro

Dettagli

TREKKING ALTA VIA DEI PASTORI

TREKKING ALTA VIA DEI PASTORI TREKKING ALTA VIA DEI PASTORI Dolomiti: una straordinaria successione di pareti a strapiombo, guglie, gruppi di monoliti rocciosi, pinnacoli solitari, che la natura ha magicamente accostato o isolato con

Dettagli

TORRE VENEZIA, m 2337 parete O via Castiglioni-Kahn + varianti Soldà e centrale ed uscita Livanos salite del 12/10/1999 e del 22/5/2011

TORRE VENEZIA, m 2337 parete O via Castiglioni-Kahn + varianti Soldà e centrale ed uscita Livanos salite del 12/10/1999 e del 22/5/2011 TORRE VENEZIA, m 2337 parete O via Castiglioni-Kahn + varianti Soldà e centrale ed uscita Livanos salite del 12/10/1999 e del 22/5/2011 La Via Castiglioni è un percorso classico che risale il bel versante

Dettagli

Ispuligidenìe (Cala Mariolu)

Ispuligidenìe (Cala Mariolu) Club Alpino Italiano Sezione di Cagliari Programma Annuale Escursioni 2014 domenica 29 giugno 20 a ESCURSIONE SOCIALE Ispuligidenìe (Cala Mariolu) Tragitto in auto proprie Ritrovo Park cimitero Monserrato

Dettagli

21-22/03 ALTA VIA DELLE 5 TERRE

21-22/03 ALTA VIA DELLE 5 TERRE 21-22/03 ALTA VIA DELLE 5 TERRE L Alta Via delle 5 Terre (AV5T) è un sentiero a lunga percorrenza che collega Levanto a Portoverene. Forse meno frequentato rispetto al percorso costiero classico delle

Dettagli

ULTRATRAIL 50 Km - 4000 m dislivello positivo

ULTRATRAIL 50 Km - 4000 m dislivello positivo ULTRATRAIL 50 Km - 4000 m dislivello positivo PROFILO ALTIMETRICO 2550 2350 QUOTE m slm 2150 1950 1750 1550 1350 0 5000 10000 15000 20000 25000 30000 35000 40000 45000 DISTANZA metri RISTORO COMPLETO RISTORO

Dettagli

Capanna Scienti fica Eraldo Saracco e Cesare Volante, 2220 m. s. l. m.

Capanna Scienti fica Eraldo Saracco e Cesare Volante, 2220 m. s. l. m. Capanna Scienti fica Eraldo Saracco e Cesare Volante, 2220 m. s. l. m. Descrizione di un attimo Umile e introversa, impacciata e silenziosa quasi si sentisse spaesata e fuori luogo, la sagoma irregolare

Dettagli

Dolci Ricordi. Bed. Breckfast. Itinerario Partenza Arrivo Descrizione Difficoltà

Dolci Ricordi. Bed. Breckfast. Itinerario Partenza Arrivo Descrizione Difficoltà Bed & Breckfast Dolci Ricordi I tinerari a piedi Itinerario Partenza Arrivo Descrizione Difficoltà Maccagno - Rasa - Pradonico ( del ) Campo dei Fiori - Punta di Mezzo del - - San Francesco - Maccagno

Dettagli

Ai piedi della Pania della Croce nelle Alpi Apuane: il rifugio Del Freo Eos Foto di ML 014

Ai piedi della Pania della Croce nelle Alpi Apuane: il rifugio Del Freo Eos Foto di ML 014 Ai piedi della Pania della Croce nelle Alpi Apuane: il rifugio Del Freo Eos Foto di ML 014 Il percorso è in prevalenza ombreggiato, ma non mancano sulla sinistra panorami sulle varie vette delle Apuane

Dettagli

Pizzo d'uccello (m.1781) - via Oppio- Colnaghi

Pizzo d'uccello (m.1781) - via Oppio- Colnaghi Scuola di Alpinismo e Scialpinismo Guido Della Torre - http://scuolaguidodellatorre.interfree.it Pizzo d'uccello (m.1781) - via Oppio- Colnaghi Accesso: autostrada A15 Parma-La Spezia, uscita Aulla. Svoltare

Dettagli

Da Nebbiuno a Fosseno percorso nr 1

Da Nebbiuno a Fosseno percorso nr 1 Da Nebbiuno a Fosseno percorso nr 1 Da piazza Caduti di Nassiriya, sede dell ufficio IAT, prendere via Alto Vergante in direzione Massino Visconti, dopo circa 100 metri, in prossimità del tornante per

Dettagli

Sezione di Avezzano. Sentieri del Parco Naturale Regionale Sirente Velino curati dalla sezione di Avezzano in accordo con l Ente Parco

Sezione di Avezzano. Sentieri del Parco Naturale Regionale Sirente Velino curati dalla sezione di Avezzano in accordo con l Ente Parco Sezione di Avezzano Avezzano Sentieri del Parco Naturale Regionale Sirente Velino curati dalla sezione di Avezzano in accordo con l Ente Parco I SENTIERI N. 5-6-7-7A-8-9-9A-9B-10-11-11A-11B-12-13-13A -14-15-23A-24-24A-24B-25

Dettagli

La notte è ormai prossima e, a metà percorso, occorre accendere le luci.

La notte è ormai prossima e, a metà percorso, occorre accendere le luci. Tempo splendido e una temperatura eccezionale hanno caratterizzato questo weekend autunnale in una valle sconosciuta ai più. Da Torino e provincia partiamo in tre (Marina, Piero ed io) per questa nuova

Dettagli

Trekking per la Cima della Neve - Schneespitze

Trekking per la Cima della Neve - Schneespitze Trekking per la Cima della Neve - Schneespitze TREKKING Durata Distanza 9:00 h 13.5 km Dislivello Altitudine Max 1730 m 3167 m Condizione Tecnica Avventura Paesaggio Verso la croce in vetta Fra vedrette

Dettagli

Note. 02/06/2013 Cansiglio. Rudy Dal Paos 347 5374417 Federico Dal Farra 388 16417288. Campon 350 5,5. Campon 350 E

Note. 02/06/2013 Cansiglio. Rudy Dal Paos 347 5374417 Federico Dal Farra 388 16417288. Campon 350 5,5. Campon 350 E Itinerario 1 Monte Costa Alpago Referenti Rudy Dal Paos 347 5374417 Federico Dal Farra 388 16417288 Campon 350 5,5 Campon 350 E Si segue la strada per Palughetto attraversando un bosco misto di faggio,

Dettagli

Club Alpino Italiano. Monte Rotondo dal Santuario di Macereto. Monti Sibillini. Ussita. 1150 m 15 km. 5 h (senza soste)

Club Alpino Italiano. Monte Rotondo dal Santuario di Macereto. Monti Sibillini. Ussita. 1150 m 15 km. 5 h (senza soste) Monte Rotondo dal Santuario di Macereto Monti Sibillini DATA ESCURSIONE: 29 Giugno 2015 ORA PARTENZA: 8.30 RITROVO: DISLIVELLO: DISTANZA: DIFFICOLTA TECNICA: Ussita 1150 m 15 km EE DURATA: ACCOMPAGNATORE:

Dettagli

Sezione di Avezzano. via G. Mazzini n. 32 Cap 67051 C.P. 284 Tel.333-5720691 www.caiavezzano.org avezzano@cai.it

Sezione di Avezzano. via G. Mazzini n. 32 Cap 67051 C.P. 284 Tel.333-5720691 www.caiavezzano.org avezzano@cai.it Sezione di Avezzano via G. Mazzini n. 32 Cap 67051 C.P. 284 Tel.333-5720691 www.caiavezzano.org avezzano@cai.it Sentieri del Parco Naturale Regionale Sirente Velino curati dalla sezione di Avezzano I SENTIERI

Dettagli

Alice Terasc (Val Bavona), 7a+ (6b+ obbl.)

Alice Terasc (Val Bavona), 7a+ (6b+ obbl.) Alice Terasc (Val Bavona), 7a+ (6b+ obbl.) Matia, L3, 7a+, nel didiedro Dario, L10, 6c, non sono in vena Alice Descrizione della via (aperta dal basso) La via propone un arrampicata molto varia che si

Dettagli

Région Autonome Vallée d Aoste - Regione Autonoma Valle d'aosta. Le Alte Vie 1-2

Région Autonome Vallée d Aoste - Regione Autonoma Valle d'aosta. Le Alte Vie 1-2 Région Autonome Vallée d Aoste - Regione Autonoma Valle d' Assessorat du Tourisme, des Sports, du Commerce et des Transports Assessorato Turismo, Sport, Commercio e Trasporti Le Alte Vie 1-2 Assessorat

Dettagli

Domenica 27 settembre 2015

Domenica 27 settembre 2015 Descrizione generale CLUB ALPINO ITALIANO ESCURSIONE ESTIVA Domenica 27 settembre 2015 Cima Cavallazza (Lagorai) Grado di difficoltà E-EE Media Equipaggiamento Attrezzatura Alimentazione Passo Rolle (m.

Dettagli

Descrizione delle escursioni nel Parco Naturale Tre Cime. Indicazioni generali:

Descrizione delle escursioni nel Parco Naturale Tre Cime. Indicazioni generali: ESCURSIONI NATURALISTICHE NELL ANNO 2015 Parco naturale TRE CIME Parco naturale FANES-SENES-BRAIES Con gli accompagnatori ufficiali ficiali del parco naturale Prenotazione e informazioni: Associazione

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione di Napoli Fondata nel 1871. Settimana verde a Bardonecchia 17-24 Luglio 2016

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione di Napoli Fondata nel 1871. Settimana verde a Bardonecchia 17-24 Luglio 2016 CLUB ALPINO ITALIANO Sezione di Napoli Fondata nel 1871 Settimana verde a Bardonecchia 17-24 Luglio 2016 PROGRAMMA DI MASSIMA Viaggio con mezzi propri. La quota di partecipazione prevista è di 550,00 viaggio

Dettagli

Sistemi Informativi Territoriali. Paolo Mogorovich www.di.unipi.it/~mogorov

Sistemi Informativi Territoriali. Paolo Mogorovich www.di.unipi.it/~mogorov Sistemi Informativi Territoriali Paolo Mogorovich www.di.unipi.it/~mogorov Nozioni di Cartografia Esempi di lettura di carte Tratto da La lettura delle carte geografiche di Aldo Sestini Firenze, 1967 1

Dettagli

Itinerario 13. Orgia, Itinerari del Museo del Bosco: La passeggiata del Conte, Il fiume, il Romitorio, le carbonaie

Itinerario 13. Orgia, Itinerari del Museo del Bosco: La passeggiata del Conte, Il fiume, il Romitorio, le carbonaie Itinerario 13 Orgia, Itinerari del Museo del Bosco: La passeggiata del Conte, Il fiume, il Romitorio, le carbonaie Museo del Bosco e della Mezzadria 1 - La passeggiata del Conte Km 1,5 tempo a piedi 40

Dettagli

Via Ferrata del Somator, Monte Biaena

Via Ferrata del Somator, Monte Biaena Via Ferrata del Somator, Monte Biaena Via Ferrata F / Facile, panoramica e facilmente accessibile, ci porta sulla cima del Monte Biaena (1.618). Descrizione breve: ferrata facile e breve, dal Rifugio Malga

Dettagli

ESCURSIONI AL LAGO SANTO MODENESE APPEN- NINO TOSCO-EMILIANO

ESCURSIONI AL LAGO SANTO MODENESE APPEN- NINO TOSCO-EMILIANO ESCURSIONI AL LAGO SANTO MODENESE APPEN- NINO TOSCO-EMILIANO Il Lago Santo Modenese è un lago montano che si trova in provincia di Modena, a quota 1.501 mt. d altitudine ed è il secondo maggior lago naturale

Dettagli

Club Alpino Italiano Sezione di Ascoli Piceno Via Serafino Cellini

Club Alpino Italiano Sezione di Ascoli Piceno Via Serafino Cellini Ciclo Cinque uscite cinque cime Anello del Monte Cavallo e Monte Forcellone Gruppo delle MAINARDE - Parco Nazionale d Abruzzo, Lazio e Molise- DATA ESCURSIONE: 16-17 ottobre 2010 ORA PARTENZA: ore 16.00

Dettagli

10 Maggio 2015 Rapallo (Santuario Caravaggio)

10 Maggio 2015 Rapallo (Santuario Caravaggio) 10 Maggio 2015 Rapallo (Santuario Caravaggio) Nell entroterra tra Recco e Rapallo si erge sul Monte Orsena (615 m.) il Santuario dedicato alla Madonna di Caravaggio. L itinerario qui proposto permette

Dettagli

Domenica 1 Giugno2014 Trekking nell Appennino Reggiano Tra il Passo del Cerreto e l'alpe di Succiso

Domenica 1 Giugno2014 Trekking nell Appennino Reggiano Tra il Passo del Cerreto e l'alpe di Succiso Domenica 1 Giugno2014 Trekking nell Appennino Reggiano Tra il Passo del Cerreto e l'alpe di Succiso Ritrovo: ore 6.45 al Piazzale della Motorizzazione Civile di Modena (Hotel Lux) Partenza: ore 7.00 in

Dettagli

5 PERCORSI NORDIC IN MUGELLO solo per associati della Modern Nordic Walking Academy (FI)

5 PERCORSI NORDIC IN MUGELLO solo per associati della Modern Nordic Walking Academy (FI) 5 PERCORSI NORDIC IN MUGELLO solo per associati della Modern Nordic Walking Academy (FI) Legenda grado difficoltà Nordic/Turistico facile: percorso senza difficoltà in cui si utilizza la tecnica n.w. lungo

Dettagli

CASTERINO (valle delle meraviglie e rocca dell abisso)

CASTERINO (valle delle meraviglie e rocca dell abisso) CASTERINO (valle delle meraviglie e rocca dell abisso) Situazione 44.0982 / 7.5063 In questa zona trovate splendide soluzioni per alloggiare in albergo o per la sosta camper in libero. Base di partenza

Dettagli

Marcara: giorno di aclimatamento. Marcara - Cashapampa - Llamacoral. Llamacorral - Campo Base Alpamayo

Marcara: giorno di aclimatamento. Marcara - Cashapampa - Llamacoral. Llamacorral - Campo Base Alpamayo DATA 01-ago 02-ago 03-ago 04-ago 05-ago 06-ago 07-ago 08-ago 09-ago 10-ago 11-ago 12-ago 13-ago 14-ago 15-ago 16-ago 17-ago 18-ago 19-ago 20-ago 21-ago 22-ago 23-ago 24-ago PROGRAMMA Italia - Lima Lima

Dettagli

Da sasso a eremo di San Valentino

Da sasso a eremo di San Valentino Da sasso a eremo di San Valentino Escursioni e Trekking intorno al lago di Garda: all'eremo di San Valentino. Da Gargnano (m. 65 s.l.m.) o da Sasso (m. 546), in una balconata sul lago di garda. Tenendo

Dettagli

Passeggiandoinbicicletta.it

Passeggiandoinbicicletta.it Passeggiandoinbicicletta.it Percorso ad anello da Mantova a San Benedetto Po, su pista ciclabile e lungo gli argini del Mincio e del Po. Partendo da Mantova, un ampio giro nella pianura Padana e sugli

Dettagli

AD OGNI PILONE E CHIESETTA DEL PERCORSO, UNA PREGHIERA ALLA MADONNA, IN MEMORIA DEL GRANDE PAPA : "KAROL WOJTYLA".

AD OGNI PILONE E CHIESETTA DEL PERCORSO, UNA PREGHIERA ALLA MADONNA, IN MEMORIA DEL GRANDE PAPA : KAROL WOJTYLA. Dedicato al Grande Papa Karol Wojtyla AD OGNI PILONE E CHIESETTA DEL PERCORSO, UNA PREGHIERA ALLA MADONNA, IN MEMORIA DEL GRANDE PAPA : "KAROL WOJTYLA". ALCUNI PUNTI Di PREGHIERA SONO CHIESETTE SCONOSCIUTE

Dettagli

Sentieri. 969 970 972 974 974a 978 978a 980 980a 995 DESCRIZIONE TEMPI NOTA

Sentieri. 969 970 972 974 974a 978 978a 980 980a 995 DESCRIZIONE TEMPI NOTA A 5 km da Barcis, superato il P.te di Mezzo Canale, 100 m. a sin. (q. 436 m) il sentiero inizia nei pressi di un rudere che si affaccia sulla strada, con una breve ma ripida rampa, risale un costone, giunge

Dettagli

Speciale Trentino: Un attraversata d'altri tempi; dal Passo Grostè al lago Tovel - Eos Foto di ML 014 g

Speciale Trentino: Un attraversata d'altri tempi; dal Passo Grostè al lago Tovel - Eos Foto di ML 014 g Speciale Trentino: Un attraversata d'altri tempi; dal Passo Grostè al lago Tovel - Eos Foto di ML 014 g È una sgambata di oltre 15 km... lunga, non difficile, ma che richiede comunque una buona perseveranza...

Dettagli

Itinerario n. 063 - La Via Francigena, da Bolsena a Viterbo

Itinerario n. 063 - La Via Francigena, da Bolsena a Viterbo Pagina 1 Itinerario n. 063 - La Via Francigena, da Bolsena a Viterbo Scheda informativa Punto di partenza: Bolsena Distanza da Roma: 113 km. Lunghezza: 34,3 km. Ascesa totale: 720 m. Quota massima: 559

Dettagli

DOLOMITI FRIULANE. Trekking. 27-30 Agosto 2015

DOLOMITI FRIULANE. Trekking. 27-30 Agosto 2015 Trekking ANELLO DELLE DOLOMITI FRIULANE 27-30 Agosto 2015 Trekking ad anello in senso orario di 4 giorni all interno delle Dolomiti Friulane, tra guglie vertiginose e prati assolati. L itinerario attraversa

Dettagli

TI04 - L'Ipposidra, la ex-ferrovia a cavallo

TI04 - L'Ipposidra, la ex-ferrovia a cavallo TI04 - L'Ipposidra, la ex-ferrovia a cavallo Partenza Arrivo Lunghezza totale Categoria Tipo di bicicletta consigliato Tempo di percorrenza in bici Dislivello in salita Dislivello in discesa Quota massima

Dettagli

Distelgrube Faltmaralm

Distelgrube Faltmaralm 7 Valle di Pfelders 36 Distelgrube Faltmaralm Paesaggio tipico di alta montagna e malga Pfelders C B A Pfelders 7 Faltmaralm, Bergkristall poca carta Kompass 044 14,5 km 5.30 ore 1550 m 900 m 2388 m lug.

Dettagli

Villa Peyron e le botteghe della pietra (Itinerario 1 ANPIL Montececeri)

Villa Peyron e le botteghe della pietra (Itinerario 1 ANPIL Montececeri) Villa Peyron e le botteghe della pietra (Itinerario 1 ANPIL Montececeri) Splendida escursione, fra vedute mozzafiato su Firenze, sulle pendici di Montececeri, la montagna della "pietra forte" e della "pietra

Dettagli

DESCRIZIONE PERCORSO Lago Maggiore International Trail (Km 52,6 D+ 2.971/D- 2.974)

DESCRIZIONE PERCORSO Lago Maggiore International Trail (Km 52,6 D+ 2.971/D- 2.974) LOCANDINA SENTIERISTICA: A.S.V. = Antica Strada della Veddasca; 3V = Via Verde Varesina; S.I. = Sentiero Italia TML = Tra Monti e Lago DESCRIZIONE PERCORSO Lago Maggiore International Trail (Km 52,6 D+

Dettagli

CIASPOLATA NEL PARCO NAZIONALE D ABRUZZO LAZIO E MOLISE

CIASPOLATA NEL PARCO NAZIONALE D ABRUZZO LAZIO E MOLISE CIASPOLATA NEL PARCO NAZIONALE D ABRUZZO LAZIO E MOLISE Giornata di venerdì: alle pendici del Monte Tranquillo in notturna: Il Monte Tranquillo, in dialetto pescasserolese trnghill, è il luogo di montagna

Dettagli

Trekking per il Monte Rosso - Roteck

Trekking per il Monte Rosso - Roteck Trekking per il Monte Rosso - Roteck TREKKING Durata Distanza 11:00 h 21.7 km Dislivello Altitudine Max 2250 m 3333 m Condizione Tecnica Avventura Paesaggio La punta più elevata del gruppo di Tessa Escursione

Dettagli

VALLE Pellice - (prov. Torino) - Piemonte - Italia. Il TOUR delle VALLI VALDESI e del MONVISO. Trekking

VALLE Pellice - (prov. Torino) - Piemonte - Italia. Il TOUR delle VALLI VALDESI e del MONVISO. Trekking VALLE Pellice - (prov. Torino) - Piemonte - Italia Trekking Il TOUR delle VALLI VALDESI e del MONVISO in 5 tappe di escursionismo tra I RIFUGI dell'alta val Pellice e del MONVISO Pochi anelli si snodano

Dettagli

Anello dal Corno alle Scale alle Cascate del Dardagna

Anello dal Corno alle Scale alle Cascate del Dardagna Anello dal Corno alle Scale alle Cascate del Dardagna Vai alla Fotogallery Cavone Balzo dell Ora Corno alle Scale Lago Scaffaiolo Cascate del Dardagna Madonna dell Acero Cavone Data escursione: 14 luglio

Dettagli

42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado)

42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado) 42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado) La più classica delle gite in montagna della Grecia davvero imperdibile e non difficile, merita tutta la sua fama:

Dettagli

COMUNE DI SAN MARCELLO ASSESSORATO AL TURISMO Le passeggiate di MARESCA. a cura del GRUPPO TREKKING MONTAGNA PISTOIESE

COMUNE DI SAN MARCELLO ASSESSORATO AL TURISMO Le passeggiate di MARESCA. a cura del GRUPPO TREKKING MONTAGNA PISTOIESE COMUNE DI SAN MARCELLO ASSESSORATO AL TURISMO Le passeggiate di MARESCA a cura del GRUPPO TREKKING MONTAGNA PISTOIESE Maresca è una delle località turistiche meglio conosciute della Montagna Pistoiese.

Dettagli

primo avamposto roccioso, spostandosi, al suo termine, a sinistra ove si trova una sosta su chiodi uniti da cordino rosso. Noi abbiamo sostato qui,

primo avamposto roccioso, spostandosi, al suo termine, a sinistra ove si trova una sosta su chiodi uniti da cordino rosso. Noi abbiamo sostato qui, Relazione attinente alla scalata sulla via di roccia "Salluard" al Pic Adolphe Rey sul gruppo del Monte Bianco. Ascensione effettuata il 21 giugno 2014 da Toso, Damiano e Laura. Itinerario automobilistico:

Dettagli

Monte Pisanino. Descrizione del percorso

Monte Pisanino. Descrizione del percorso Monte Pisanino Galleria Cave Scaglia Pizzo Altare Pizzo Maggiore Foce Dell Altare Canale Delle Rose Cresta Sommitale Monte Pisanino Vetta Monte Pisanino Data Escursione: 30 agosto 2013 Località: Alpi Apuane

Dettagli

ITINERARI CON LA MOUNTAIN BIKE

ITINERARI CON LA MOUNTAIN BIKE ::Lago di Carezza:: :: Caratteristiche: i primi 200 m dopo l'albergo Lärchenwald (Gummer - S. Valentino) sono piuttosto ripidi, quindi si prosegue su strada forestale con discreti saliscendi fino al Passo

Dettagli