sul Brenta Piazza della Vittoria (Tezze sul Brenta - Vi) Foto di Valerio Pilotti (Collaboratore dell Ente Comunale)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "sul Brenta Piazza della Vittoria (Tezze sul Brenta - Vi) Foto di Valerio Pilotti (Collaboratore dell Ente Comunale)"

Transcript

1 sul Brenta Anno II nr. 1 - Gennaio 2014 NOTIZIARIO PERIODICO DEL COMUNE DI TEZZE SUL BRENTA Piazza della Vittoria (Tezze sul Brenta - Vi) Foto di Valerio Pilotti (Collaboratore dell Ente Comunale)

2 2

3 Saluto del Sindaco Valerio Lago Valerio Lago Sindaco e Assessore agli Affari Generali, ai Lavori Pubblici, alla Polizia Locale, al Personale Carissimi Concittadini, come di consueto, l uscita del notiziario comunale rappresenta per me un occasione gradita quanto preziosa: quella di poter dialogare con tutti Voi in modo chiaro, diretto e trasparente. Farvi sapere quali siano state le scelte, prese da me e dalla mia Amministrazione; sottoporvi progetti o intenzioni di servizio futuri, cercando sempre di trasmettere non solo le informazioni, ma anche tutta l energia, l orgoglio e l entusiasmo che mi caratterizzano. In queste brevi righe di saluto non intendo toccare aspetti tecnicistici, innegabilmente importanti, di cui vi sarà comunque data la dovuta e doverosa contezza all interno del notiziario. Desidero invece soffermarmi sull altrettanto importante aspetto umano: su noi, gente di Tezze, sul nostro modo di percepire e vivere, come persone con dei valori condivisi, questa crisi. Sono, questi che stiamo vivendo, giorni durissimi di cui non si intravede la fine; continuamente, siamo posti di fronte a nuove preoccupazioni, per noi e per chi ci sta vicino. Giorni, questi, che mettono a dura prova gran parte del nostro tessuto sociale: dalle famiglie, cardine della società e vero ammortizzatore sociale, ai giovani, agli ammalati e agli anziani. Ed è proprio a coloro che sono maggiormente in difficoltà che mi sento particolarmente vicino e ai quali cerco di far sentire la mia presenza, giorno dopo giorno, incontrando persone e ascoltando le loro storie di vita... Storie di imprenditori strozzati da questa interminabile crisi e costretti a licenziare i propri collaboratori, il più delle volte amici di famiglia; storie di padri e madri che hanno perso il lavoro e non riescono a pagare le bollette o addirittura a fare la spesa. E poi storie di giovani - sì, i giovani, i nostri figli; proprio loro, che rappresentano il nostro futuro, sono sfiduciati per la mancanza di prospettive di lavoro e di famiglia, arrivando anche a perdere la voglia di continuare negli studi che a suo tempo hanno intrapreso carichi di entusiasmo e speranza. Non lasciamo che la crisi economica diventi anche crisi di valori, di idee e di progetti... Sappiate che il Sindaco, il vostro Sindaco - e quindi l Ente Comunale - vi è vicino, affrontando con la dovuta discrezionalità le varie problematiche, qualsiasi esse siano, cercando adeguate e soprattutto attuabili soluzioni, senza dare false aspettative. Non facciamo e non promettiamo miracoli. È però dovere mio, morale ed umano, fare tutto il possibile affinché ogni cittadino di Tezze sul Brenta, di questo nostro amato Comune, possa tornare ad avere fiducia e beneficiare di almeno un po di serenità. Quella serenità che da sempre respiriamo in famiglia e così strettamente connaturata al periodo, Sacro per tutti noi, impregnato sulla Natività appena trascorsa. E allora, cari Compaesani, nel rinnovarvi la mia disponibilità e vicinanza, porgo a voi tutti e alle vostre famiglie i miei migliori auguri. Auguri di serenità e di un buon Che sia il più buono possibile. Il Vostro Sindaco Valerio Lago Tezze sul Brenta - Il mio Comune 3

4 COMUNE di TEZZE SUL BRENTA Municipio di Tezze sul Brenta Uffici al Servizio del Cittadino orari, numeri telefonici e indirizzi mail Lavori Pubblici tel Edilizia Privata tel Ecologia tel Attività Produttive tel Ragioneria, Tributi, Economato tel Servizi demografici tel Servizi sociali (Ufficio Amministrativo) tel Assistente sociale tel Segreteria, Segr. del Sindaco, Sport, Politiche Giovanili e Pubblica Istruzione tel Polizia Locale e Protezione Civile tel Cell. Pattuglie Biblioteca di TEZZE capoluogo tel Mattina Pomeriggio biblioteca tezze LUNEDÌ MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ dalle ore alle ore CHIUSO CHIUSO CHIUSO dalle ore CHIUSO CHIUSO LUN - MAR - VEN MERCOLEDÌ GIOVEDÌ CHIUSO LUN - MAR - VEN MERCOLEDÌ GIOVEDÌ CHIUSO SABATO (su appuntamento) LUN - MAR - VEN MERCOLEDÌ GIOVEDÌ CHIUSO LUN - MAR - VEN MERCOLEDÌ GIOVEDÌ CHIUSO LUN - MAR - VEN MERCOLEDÌ GIOVEDÌ CHIUSO LUN - MER MAR - GIO - VEN SABATO LUN - MER MAR - VEN GIOVEDÌ LUNEDÌ Pomeriggio su appuntamento MERCOLEDÌ * *Presso ex scuola di Belvedere VENERDÌ LUNEDÌ MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ CHIUSO VENERDÌ LUNEDÌ MARTEDÌ CHIUSO MERCOLEDÌ GIO - VEN CHIUSO SABATO alle ore Biblioteca di BELVEDERE tel Mattina Pomeriggio biblioteca tezze LUNEDÌ MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ dalle ore CHIUSO CHIUSO alle ore dalle ore alle ore CHIUSO Piazza della Vittoria, Tezze sul Brenta (VI) Tel (centralino) Fax Orari di ricevimento Sindaco e Assessori Comunali Sindaco Valerio Lago Ufficio Segreteria del Sindaco tel Tutti i giorni su appuntamento; il mercoledi mattina anche a Belvedere presso la ex scuola Ass. Luigi Pellanda - Vicesindaco Uff. Edilizia Privata tel Su appuntamento: Mercoledì Sabato Ass. Gianpietro Polo Ufficio Ragioneria tel Su appuntamento: Mercoledì Ass. Antonio Dal Moro Ufficio Segreteria tel Su appuntamento: Lunedì e Mercoledì Sabato Ass. Bruno Stocco Ufficio Segreteria tel Su appuntamento: Lunedì Sabato Ass. Giampietro Visentin Ufficio Commercio tel Su appuntamento: Mercoledì Sabato Ass. Giuseppe Zonta Ufficio Assistenza tel Ufficio Cultura tel Su appuntamento: Mercoledì Sabato Editore: Grafiche Basso snc Via De Gasperi, Cassola (VI) Tel Fax Direttore responsabile: Attilio Fraccaro Testata: Tezze sul Brenta - Il mio Comune Periodico dell Ammin. Comunale di Tezze sul Brenta (VI) Autorizzazione: Nr. 1/2013 del Registro Periodici del Tribunale di Bassano del Grappa (VI) Redazione: Comune di Tezze sul Brenta Piazza della Vittoria, Tezze sul Brenta (VI) Immagini: Archivio del Comune di Tezze sul Brenta (VI) Edizione: Gennaio 2014 Realizzazione e stampa: Grafiche Basso snc - Cassola (VI) Tiratura: copie Distribuzione Gratuita Copyright - Tutti i diritti riservati Ogni diritto sui contenuti del Notiziario è riservato ai sensi della normativa vigente. La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale, di tutto il materiale originale contenuto in questo Notiziario (tra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i testi, le immagini, le elaborazioni grafiche) sono espressamente vietate in assenza di autorizzazione scritta da parte dell Editore. 4

5 SICUREZZA Sul fronte della Sicurezza Valore da difendere, insieme Valerio Lago Sindaco e Assessore agli Affari Generali, ai Lavori Pubblici, alla Polizia Locale, al Personale Posso dire, senza tema di essere smentito, che ciò che contraddistingue il mio mandato da Sindaco è l ascolto dei Cittadini e il dare voce, in ogni sede e circostanza, alle loro istanze ed esigenze. E questo è vero soprattutto quando si tratta di sicurezza: valore fondamentale, perché sicurezza è anche libertà. Garantire la sicurezza, infatti, vuol dire non solo assicurare il normale svolgimento delle attività sul territorio attraverso il presidio degli spazi collettivi e la prevenzione e repressione dei reati. Vuol dire anche trasmettere ai Cittadini la sensazione di potersi muovere e di poter svolgere in tranquillità le proprie azioni quotidiane, dall andare al mercato al portare i figli a scuola. Un valore in nome del quale, in assenza di una normativa che conferisce ai Sindaci effettivi poteri e strumenti di intervento, non ho esitato ad appellarmi alle varie Autorità preposte, Ministero dell Interno incluso. È stato un anno intenso, quello appena trascorso, sul fronte della sicurezza. Varie le problematiche affrontate e, anche questo posso dire, risolte. Sì, risolte: INSIEME. Una sicurezza partecipata, basata non solo sul potenziamento del controllo del territorio da parte delle Forze dell Ordine e della nostra Polizia Locale ma anche e soprattutto sul supporto, decisivo, della Comunità tutta. Ed è grazie a questo modo di intendere la sicurezza, a questa sinergia tra Cittadini ed Istituzioni che abbiamo (il plurale è d obbligo) ottenuto di poter allontanare dal nostro territorio il soggetto senza fissa dimora, già passato al vaglio della Magistratura e sottoposto alla misura cautelare dell obbligo di dimora, che ci era stato affibbiato in virtù di un ordinanza della Camera di Consiglio della Corte d Appello di Venezia. Una vittoria a 360, frutto di un azione congiunta in cui ciascuno ha fatto la sua parte: i numerosi cittadini che hanno sottoscritto la petizione votata in Consiglio Comunale; la Giunta, che ha impartito il proprio indirizzo per la procedura di opposizione a questa ordinanza della Camera di Consiglio della Corte d Appello di Venezia; la nostra Polizia Locale, con un costante ed assiduo monitoraggio; le Forze dell Ordine che, su disposizioni delle Autorità superiori preposte, hanno intensificato il controllo sul territorio, come da me esplicitamente richiesto in occasione di un incontro in Prefettura alla presenza anche del Questore e vertici delle stesse Forze dell Ordine. Dopo aver ottenuto l allontanamento del sorvegliato speciale da Viale Brenta, sempre nella ferma determinazione di dare risposte concrete ed efficaci ai miei cittadini, lo scorso luglio ho emanato un ordinanza contingibile ed urgente per contrastare il cosiddetto accattonaggio molesto ad opera di persone, perlopiù senza fissa dimora, che vagano per il territorio specie nei giorni di mercato, importunando cittadini e titolari di pubblici esercizi. Un ordinanza, coordinata con la Prefettura, che oltre alla sanzione amministrativa prevede Lettera del Sindaco al Prefetto di Vicenza la confisca del denaro e di ogni altra cosa che costituisce il prodotto della violazione, generi alimentari inclusi. Anche in questo caso, come per quello del sorvegliato speciale, è più che mai necessaria la collaborazione di Voi Cittadini, che invito a non dare più nulla. Solo così, insieme, potremo sradicare questo fenomeno e scoraggiare la presenza di queste persone nel nostro territorio. Scartoffie su scartoffie, richieste da uno Stato burocrate... Tuttavia, ciò che mi sta a cuore, è che alla fine i nostri agenti di Polizia Locale possano - come in effetti fanno - monitorare ogni mattina i punti sensibili del nostro territorio provvedendo ad allontanare immediatamente eventuali ospiti indesiderati. Tezze sul Brenta - Il mio Comune 5

6 SICUREZZA Polizia Locale Presidio del territorio, sicurezza della circolazione stradale, progetti ad hoc: questa è la Polizia Locale. Mai abbassare la guardia; questa la parola d ordine in tema di sicurezza. Non per creare allarmismi ma, come abbiamo visto, in un ottica di prevenzione. Essere presenti sul territorio non solo permette di intervenire con celerità in caso di minaccia al cittadino ma è anche e soprattutto un valido deterrente. Il nostro Corpo di Polizia Locale persegue la sicurezza di chi abita e vive il territorio attraverso la combinazione e la sinergia delle succitate attività: presidio del territorio, sicurezza della circolazione stradale e progetti ad hoc. La sicurezza in numeri : giusto alcuni dati. Da gennaio a novembre 2013 sono state effettuate 513 pattuglie, articolate su 12 ore giornaliere per 6 giorni alla settimana. Oltre ad assicurare una continua presenza sul territorio, le stesse si traducono in un massiccio controllo veicolare finalizzato alla sicurezza stradale: ben sono stati, all incirca, i veicoli controllati. Importante evidenziare che la normale turnazione prevede anche l estensione del servizio durante l orario serale e notturno fino alle ore 22/24. Attuati e portati a termine progetti ad hoc (es. Sicurezza a 360 gradi ), tradottisi in un ulteriore incremento e potenziamento delle attività di pattuglia, anche durante i giorni festivi e in coincidenza di manifestazioni. 6

7 GAS METANO Odissea Gas metano Firmato il nuovo contratto per il servizio di distribuzione del Gas metano E già se ne vedono i primi vantaggi Un successo assoluto, su tutti i fronti: incassati 4 milioni 250 mila euro, reinvestiti per l acquisto della rete... Previsti altri 2 milioni 640 mila euro in 12 anni a titolo di canone; investimenti sulla rete per quasi 2 milioni di euro. Un vero successo, su tutti i fronti: il 1 marzo 2013 si è chiusa con un esito oltre ogni più rosea aspettativa e audace previsione la gara per la gestione del servizio di distribuzione del gas naturale (metano) nel territorio del nostro Comune. Il tutto in virtù dei criteri dettati dal bando che ho voluto fosse predisposto per sostituire in toto (decisione provvidenziale, come ampiamente dimostrato dai fatti) quello della precedente Amministrazione, annullato con l avvallo e benedizione sia del Tar Veneto che del Consiglio di Stato di Roma. Ragionare di gas nel Comune di Tezze sul Brenta può sembrare scontato, dopo che tanto se ne è parlato per anni... Tuttavia, visto che è stata finalmente scritta la parola fine, per dovere di trasparenza ritengo doveroso consumare ancora qualche ultima goccia di inchiostro per fornire a Voi Cittadini una esposizione puntuale e veritiera dell intera vicenda, che ha visto diversi e diversificati dispendi di risorse umane e di denari. Tutto ha inizio nel lontano 2000, allorquando l appena insediatasi Amministrazione guidata dal Sindaco Luciano Lago decide di cedere le quote societarie detenute dal Comune di Tezze sul Brenta alla ditta Zilio, la quale viene così ad acquisire l intera proprietà di quella che fino a quel momento era stata la nostra Metano Tezze. In quei giorni, è proprio un consigliere della stessa maggioranza di Luciano Lago a segnalare alla Corte dei Conti l inadeguatezza e l esiguità della somma corrisposta al Comune di Tezze sul Brenta dall acquirente, ditta Zilio. La Metano Tezze, infatti, era una società in ottimo stato di salute che, nella circostanza, era stata palesemente - spudoratamente, direi - sottostimata. La Procura Contabile raccoglieva l istanza, facendo così iniziare il travagliato percorso giudiziario del mio predecessore. Sappiamo tutti come è andata... Luciano Lago è stato CONDANNATO: in primo grado dalla Corte dei Conti sez. regionale di Venezia e, in secondo grado, dalla Corte dei Conti sez. Centrale di Roma, al quale l ex Sindaco stesso si era appellato presentando ricorso. In entrambi i gradi di giudizio, Luciano Lago è stato ritenuto reo di aver letteralmente SVENDUTO, insieme alla propria Giunta e Maggioranza, un bene di così primaria importanza (qual è appunto il servizio di distribuzione del gas) per la Comunità di Tezze. Sì, condannato... A rimborsare al Comune (quindi a tutti Voi Cittadini), di tasca propria, la somma di euro. Riporto testualmente:...connotato da inescusabile inerzia e trascuratezza nell adempimento dei doveri connessi alla corretta gestione del patrimonio comunale con la presenza di...caratteri di arbitrarietà e di contrarietà ai più elementari canoni di buona amministrazione. Nel frattempo l Amministrazione di allora, guidata appunto da Luciano Lago, cercava di abbozzare un bando che potesse assegnare la gestione del servizio di distribuzione del gas metano nel territorio comunale; un bando che fin dalla sua pubblicazione presentava, a parere di tutti i soggetti coinvolti, insormontabili quanto palesi vizi di forma. Basti pensare che, ancora una volta, la perizia che stimava il valore della rete era stata redatta in maniera a dir poco sommaria e superficiale, senza che la Giunta di quel tempo pretendesse dal tecnico di disporre dei dati geometrici e tecnici - assolutamente necessari - relativi alla sua effettiva estensione. Anche la stessa commissione di gara non era stata nominata nel rispetto della normativa vigente! All indomani della mia elezione del giugno 2009, da subito consapevole del mio dovere come Sindaco di agire nell interesse dei Cittadini, con non poca preoccupazione (ve lo posso assicurare!) ho deciso di sospendere in autotutela, per poi annullare, una gara - e parliamo di svariati milioni di euro - giunta praticamente alla fase di assegnazione. È stato uno dei miei primi atti! Capirete bene che è stata una decisione di un certo peso e responsabilità dalla quale, in coscienza, non ho potuto e voluto esimermi: dovevo infatti evitare a tutti i costi che, alla fine della fiera, come era nelle naturali conseguenze dell applicazione dei criteri del bando della precedente Amministrazione, il Comune dovesse pagare di tasca propria il valore di acquisto della rete. Una rete che, si badi bene, non sarebbe costata ai Cittadini di Tezze le poche decine di migliaia di euro stimate dalla sopra ricordata perizia (elaborata appunto senza che il tecnico disponesse di dati certi e reali e senza, peraltro, che la Giunta di allora li avesse mai pretesi), bensì qualche milione di euro (per la precisione ,00); questo, infatti, il valore stabilito da un imparziale collegio peritale di indiscusso e riconosciuto livello, che ha lavorato su dati certi e oggettivi. È questa l origine dell interminabile - faraonica - vicenda giudiziaria e conseguenti INCARICHI LEGALI che, nostro malgrado, ha coinvolto il Comune di Tezze fin dal nostro insediamento; questo è il motivo per cui siamo stati costretti a spendere soldi pubblici in procedimenti giudiziari che, comunque, ci hanno sempre visti vittoriosi. Se difendere il nostro Ente dai vari molteplici ricorsi (qui di seguito riassunti) per tutelarne gli interessi e comunque vincere tutte le cause è una colpa... Allora - lo ammetto - io sono colpevole! Tezze sul Brenta - Il mio Comune 7

8 GAS METANO Avverso il sopra ricordato annullamento del bando predisposto dalla precedente Maggioranza (bando che, come accertato e ribadito in ogni sede e grado di giudizio, era fortemente penalizzante per i cittadini di Tezze e non conforme alla normativa) si è opposta in prima istanza con ricorso al TAR Veneto e, in seconda battuta, al Consiglio di Stato, una delle ditte partecipanti alla gara. Il Comune di Tezze, assistito da uno degli esperti più credibili in materia, (Avv.to Antonio Greco, docente presso l Università di Padova) è uscito vittorioso da entrambe le battaglie giudiziarie contro - è opportuno puntualizzarlo - una delle più grandi aziende del settore del gas a livello nazionale, a sua volta assistita da uno dei più importanti studi legali d Italia. Come Davide contro Golia... e anche qui sappiamo tutti com è andata a finire... Nonostante i vari ostacoli, non abbiamo (parlo al plurale perché è stato un lavoro di squadra) perso tempo e neppure ci è mancato il coraggio. Appena ottenuta la vittoria in primo grado presso il Tar Veneto, abbiamo riproposto la gara in modo corretto, sia come procedimento di valorizzazione della rete sia come bando, impostandolo con criteri nuovi (tra i quali le tariffe di allaccio che il Gestore andrà ad utilizzare) finalizzati, nel concreto, al risparmio sui servizi garantiti dal gestore ai cittadini di Tezze. Al proposito, sicuramente molti di voi Cittadini hanno già avuto modo di constatare sulle loro tasche questi risparmi, sugli allacci in primis: il costo a carico del Cittadino per un nuovo allacciamento civile si è infatti ridotto in modo drastico, passando da euro 730,00 ad euro 250,00 (esclusi iva e ripristino stradale). La gara con il nuovo bando (tutto orientato ad instaurare un regime di concorrenza) è stata da noi riproposta senza neppure attendere l esito dell appello in secondo grado presentato presso il Consiglio di Stato: eravamo assolutamente certi di quanto sbagliato fosse e di quanto gridasse vendetta il bando predisposto dalla precedente Amministrazione; in coscienza, nessun giudice al mondo poteva darci torto: ed avevamo ragione! Le tappe della gara: : a pochi mesi dal mio insediamento viene annullato, con un atto della mia Giunta, il bando di gara della precedente Amministrazione, poiché estremamente penalizzante per i Cittadini fruitori del servizio : viene subito avviato il procedimento per la definizione del nuovo bando di gara e per la stima del valore residuo degli impianti; : uno dei partecipanti alla gara (gestore a livello nazionale di reti di distribuzione del gas) ricorre presso il TAR Veneto avverso l annullamento del precedente bando; il procedimento giudiziario viene vinto dal nostro Comune il ; : l interessato propone ricorso in appello presso il Consiglio di Stato di Roma; ricorso dal quale il Comune uscirà poi vittorioso il ; : nomina in contraddittorio del collegio peritale per la valutazione degli impianti; : il Collegio peritale consegna la relazione conclusiva; : anche se, come innanzi ricordato, il Consiglio di Stato non si è ancora espresso sul ricorso in secondo grado (la sentenza, infatti, uscirà il ), il Comune indice la gara con un nuovo bando, questa volta a livello comunitario e con procedura aperta, in modo che qualsiasi ditta qualificata a livello europeo possa parteciparvi: la massima garanzia a livello di trasparenza e concorrenza; : ricorso al TAR Veneto, questa volta contro il nuovo bando predisposto dall Amministrazione da me guidata, sempre da parte del medesimo concorrente che si era a suo tempo opposto all annullamento del precedente bando. Lo scopo è, ovviamente, quello di far sì che si torni ad applicare il bando - penalizzante per gli utenti - della precedente Amministrazione. Un ricorso cui segue l ennesima - ribadisco, ennesima - vittoria per il nostro Comune. Il TAR Veneto, infatti, dichiara il ricorso improcedibile. Il Comune può così continuare il suo percorso, espletando la procedura di gara per l affidamento del servizio al candidato gestore che effettivamente sarà in grado di garantirlo nel migliore dei modi e al giusto costo; : sembra (ma non è per nulla chiaro) che la gara debba essere annullata per legge a seguito dell emanazione del D. Lgs. 93/2011 in materia di bacini ottimali di distribuzione del gas. Con un atto di coraggio e su indicazioni del nostro legale di fiducia, decido di non annullare la gara, ma semplicemente di sospenderla, in attesa di sviluppi; : a seguito dell emanazione del nuovo Lgs. 93/2011, mirato a far luce sulla questione, l audace scelta di sospendere anziché annullare la procedura di gara si rivela azzeccata. L iter riprende regolarmente, senza ulteriori intoppi; 8

9 GAS METANO : viene nominata la commissione di gara, alla quale partecipano alcune fra le più importanti società di distribuzione a livello nazionale; : sedute della commissione di gara, con l obiettivo di esaminare le offerte pervenute; viene quindi individuata quella economicamente più vantaggiosa. La commissione comunica altresì che procederà alle verifiche di rito : la Commissione rileva la necessità di procedere, come previsto dalla normativa, alla verifica di eventuali anomalie nelle offerte tecniche ed economiche presentate: si apre una laboriosa procedura, prevista per legge. Questo, in particolare, per accertare se il vincitore fosse effettivamente in grado di corrispondere negli anni al Comune un canone così alto. Infatti, i 50 euro/ utente annui proposti (che generano un introito per il Comune di circa ,00 euro!) erano una somma che andava al di là di ogni più audace previsione iniziale. La sostenibilità dell offerta è stata appurata dalle preventive verifiche tecniche; soprattutto, è giornalmente comprovata dai fatti... Fatti quali, ad esempio, la sopra ricordata drastica riduzione delle tariffe sui nuovi allacci : la gara viene provvisoriamente (in attesa delle doverose verifiche) aggiudicata alla ditta Ascopiave SpA; : a seguito dei vari controlli effettuati (regolarità contributiva, antimafia..etc), l appalto viene aggiudicato in via definitiva ad Ascopiave SpA; : contro l aggiudicazione in via definitiva alla Ascopiave SpA, sempre la solita ditta ricorre presso il TAR Veneto; : il TAR Veneto respinge il ricorso; : il Comune di Tezze sul Brenta sigla il contratto con Ascopiave SpA. Un contratto estremamente vantaggioso che, fra le altre cose, prevede la corresponsione al Comune della somma di Euro 4 milioni 250 mila (già introitati), oltre al succitato canone annuo di circa 220 mila euro per 12 anni; non da ultimo, il gestore si impegna ad effettuare nei primi anni investimenti per quasi 2 milioni di euro... Tutto è stato curato nei minimi dettagli, ponendo attenzione ad ogni singolo euro, proprio come si è soliti fare a casa propria: nel bando da noi predisposto, abbiamo avuto anche l accortezza di porre le spese relative all espletamento delle complesse procedure di gara a carico del vincitore. In virtù di ciò, il Comune (e quindi i Cittadini) ha potuto recuperare anche l importo di ,00 euro relativo ai costi sostenuti per la gara. Come vedete, è stato un lavoro lungo, estenuante ed impegnativo: gli uffici, diretti dall ing. Emanuele Nichele e supportati dalla costante e professionale presenza dell avvocato Antonio Greco, tra molteplici difficoltà di natura tecnica e - come vedremo - intralci politici, sono riusciti ad ottenere un risultato impensabile date le premesse; un risultato oltre ogni più audace aspettativa, ma pienamente meritato. Ciò di cui veramente non mi capacito è l atteggiamento e le mosse attuate da parte di alcuni consiglieri di minoranza. Mi riferisco ai Sigg. Francesco Guzzi (tra l altro membro della Giunta di Luciano Lago e pure lui condannato) e Gianpaolo Bastianon; mentre i nostri uffici stavano lavorando per ricavare il maggior introito e vantaggio economico possibili dal confezionamento dei criteri del bando di gara, i succitati Signori Bastian contrario - mossi dall astio di chi deve sempre e comunque essere contro, a prescindere -, hanno pensato bene di fare un esposto, rivelatosi poi del tutto pretestuoso, all Autorità dell Energia a Roma. Comportamenti e sentimenti che un amministratore pubblico non dovrebbe mai avere: ciò che deve sempre e comunque essere perseguito da chi si candida a tal ruolo è solo - e deve essere - esclusivamente l interesse della Comunità. Concetti, questi, che dovrebbero essere ben chiari soprattutto a chi, unitamente al proprio Sindaco di allora, ha già subìto una condanna proprio per non aver perseguito l interesse pubblico. L interpellata Autorità dell Energia di Roma ci ha riconosciuto (ma non c era alcun dubbio al proposito) la bontà del lavoro svolto; non è stata riscontrata nessuna delle presunte irregolarità segnalate dai sopraccitati consiglieri di minoranza e la pratica è stata definitivamente archiviata. L unico risultato che gli autori dell esposto hanno ottenuto è stato quello di congestionare e bloccare, inutilmente e per ben due mesi (vista l ingente mole di documentazione richiesta dall Autorità dell Energia se non altro a titolo meramente istruttorio) gli uffici che con competenza avevano portato avanti l intera operazione... Uffici bloccati, a discapito del servizio ai cittadini e con notevole dispendio di denaro pubblico. C è anche da aggiungere che il periodo intercorrente fra l annullamento della precedente gara (dicembre 2009) e la firma del contratto con il nuovo gestore (01 marzo 2013) non è stato infruttuoso per il nostro Comune. Con tenacia, abbiamo instaurato delle trattative con il gestore uscente al fine di ottenere dallo stesso (pur in assenza di una specifica previsione normativa in tal senso) un canone a titolo di corrispettivo per il periodo transitorio, nelle more della conclusione della nuova procedura di gara. Gli accordi (l ultimo è stato concluso giusto a ridosso della firma del nuovo contatto) hanno sortito introiti a favore del Comune di Tezze sul Brenta per complessivi Euro, incamerati nelle casse comunali... Al proposito, ricordiamo che invece la precedente Amministrazione guidata da Luciano Lago non ha richiesto corrispettivo alcuno per il periodo transitorio per gli anni antecedenti al mio mandato, rendendosi così responsabili di un mancato introito per il Comune. Provvederò personalmente a sottoporre la questione al giudizio della Magistratura Contabile. Grazie per l attenzione e la pazienza... Valerio Lago Sindaco di Tezze sul Brenta Tezze sul Brenta - Il mio Comune 9

10 EX GALVANICA: IL GIORNO DEI LAVORATORI Il concerto del I Maggio: Note di musica verso la luce, lungo il percorso tracciato dalla verità Un viaggio in pianoforte... Questo è stato il Concerto del I Maggio, il primo per quanto riguarda il nostro Comune. Un concerto dedicato proprio a Loro, ai Lavoratori della ex Tricom Galvanica P.M.: padri di famiglia che, nell esercizio di un sacrosanto e fondante diritto qual è appunto il diritto al lavoro, sono stati sottoposti a condizioni a dir poco malsane e insalubri. Un viaggio che non poteva che partire da lì: da quell edificio spettrale, i cui muri non trattengono e non nascondono più la verità, anzi ne sono il manifesto... Muri silenziosi impregnati di giallo, che trasudano di fatica e sacrificio. Sì, era questo lo scenario giusto: crudo, reale, privo di allestimenti e interposizioni, sufficiente a se stesso. Scopo dell iniziativa, oltre che ricordare, anche quello di far luce sul caso; perché la gente ha diritto di sapere e sete di conoscere, come dimostrato dalla folta ed interessata partecipazione alle visite guidate che hanno preceduto la performance musicale. Visite nel corso delle quali sono stati illustrati i progressi compiuti in termini di riappropriazione del territorio e ribadito il sacrosanto diritto di lavorare e di vivere in un ambiente sano dove l acqua è chiara e trasparente; dove il giallo è il caldo colore del sole e delle stelle. I maggio 2013: non solo il giorno di un Concerto, ma l istituzione nel Comune di Tezze sul Brenta di una giornata simbolo, consapevoli del nostro dovere, come amministratori, di tenere sempre alta l attenzione sul caso, di perpetuare il ricordo senza lasciare mai che il trascorrere del tempo diventi oblio... Un monito per il futuro: continuare a far pesare sulle coscienze il vuoto di quelle sedie in prima fila. Sedie sulle quali i nostri ragazzi hanno posato semplici fiori di campo. Ultime verifiche prima del Concerto Scorcio della serata 10

11 EX GALVANICA: LA BONIFICA E i lavori proseguono... Come accennato anche dall Assessore all Ecologia nelle pagine a seguire, sono in fase di completamento i test pilota in vista della bonifica definitiva secondo la modalità che si sarà rivelata più efficace. Ricordo che due sono le tecniche al vaglio: la prima prevede la realizzazione di un sarcofago in cemento, profondo circa trenta metri, pari al livello della prima falda dove, a varie profondità, L imponente macchinario utilizzato per i lavori vengono iniettate sostanze chimiche con l obiettivo di rendere inerte il cromo esavalente; la seconda, a cura del Comune di Tezze in accordo con i vari Enti che fanno parte della conferenza dei servizi e finanziata da ATO Brenta e da una ditta privata (SAPIO), è invece basata su una tecnica di iniezione nel sottosuolo di una miscela gassosa, attraverso una serie di pozzi, direttamente nella falda e nella zona insatura del terreno. Nel frattempo, continua l azione della barriera idraulica per la messa in sicurezza della falda acquifera; l acqua viene portata in superficie da pompe alimentate da corrente elettrica, trattata sul posto e poi immessa nella rete consortile di smaltimento. Si tratta di un operazione molto costosa che, tuttavia, dovrà proseguire fino all eliminazione definitiva degli inquinanti. Durante la realizzazione dei test si è anche dato avvio alla bonifica delle aree esterne, con la demolizione dell impianto di depurazione, della centrale termica e l asporto di una parte di terreno contaminato. I costi della bonifica: per l esecuzione dei test e le altre opere di bonifica sono stati finora spesi ,23 Euro. Tale importo, per la maggior parte anticipato dal Comune di Tezze sul Brenta, è finanziato da un accordo quadro tra Regione Veneto, Ministero dell Ambiente, Provincia di Vicenza e ATO Brenta per un importo complessivo di ,00. L ETRA Spa su incarico dell ATO Brenta ha concluso anche la realizzazione di una nuova barriera idraulica mediante la terebrazione di sei pozzi di grande diametro, attraverso i quali viene emunta l acqua di falda contaminata così da impedire il propagarsi della contaminazione a valle del sito. Il costo della depurazione dell acqua di falda contaminata è a carico dell ATO Brenta, mentre i costi dell energia elettrica per il funzionamento della barriera idraulica sono di competenza del Comune. Tezze sul Brenta - Il mio Comune 11

12 SOS EMILIA Terremoto in Emilia: il Sindaco Valerio Lago porta alle popolazioni colpite la solidarietà di Tezze sul Brenta Tezze sul Brenta per l Emilia che (ri)vogliamo: il conto che parte dal tuo Comune e... corre! Per portare l aiuto dei cittadini di Tezze sul Brenta alla terra di Emilia e alla sua gente : è questo lo slogan con cui, all indomani del terremoto che ha devastato l Emilia, l Amministrazione Comunale da me guidata ha promosso un iniziativa di solidarietà a favore delle popolazioni colpite. Subito dopo la catastrofe, ho personalmente contattato le organizzazioni di soccorso presenti in loco per sapere, direttamente da loro, cosa poteva essere più utile. Considerato che erano arrivati generi alimentari da tutta Italia, nella circostanza mi era stato riferito dell opportunità di concretizzare eventuali aiuti con l invio di fondi; ecco allora che, nel giugno 2012, come Comune abbiamo aperto un conto corrente dedicato, con un intestazione che non necessita di ulteriori presentazioni: SOS Emilia. Ed è in questo conto che sono confluiti anche i gettoni di presenza di spettanza dei Consiglieri (e i versamenti per un importo corrispondente da parte di Sindaco, Assessori e Presidente del Consiglio) relativi alla seduta di Consiglio del 27 giugno 2012; somme percepite e devolute così come da mozione presentata dal gruppo di maggioranza (vedasi Delibera di Consiglio Comunale n. 22 del ). Un conto che ha quindi raggruppato e reso poi identificabili le donazioni effettuate dal Comune di Tezze sul Brenta, con le sue istituzioni ma anche con le sue attività economiche, associazioni e privati cittadini. Dopo quasi un anno e mezzo dal suo avvio, si è ritenuto di poter considerare conclusa l iniziativa; su indicazioni della Giunta, la somma raccolta (3.148,95 in totale) è stata ripartita come segue: - Euro 500,00 per la ricostruzione del Municipio del Comune di Sant Agostino (FE), nell ambito dell adesione all iniziativa Ripartiamo Insieme. Il Sindaco Valerio Lago e il vicesindaco di Sant Agostino (FE) Il nome del nostro Comune sarà inciso nella parete della futura sala consiliare; come ricordato da Fabrizio Toselli, Sindaco di Sant Agostino, Tezze sul Brenta diventa Comune fratello, parte di un progetto che va oltre la ricostruzione di una struttura, per divenire esperienza viva ed entusiasmante di ripartenza. Proprio ad inizio dicembre abbiamo ricevuto la conferma ufficiale che il nome di Tezze sul Brenta è già stato inserito nell elenco dei donatori, raggiungibile dalla home page del sito attraverso il link Progetto Ripartiamo Insieme. - Euro 2.648,95 per la ricostruzione della Scuola dell Infanzia Don Riccardo Adani di Mirandola (MO) cui, tra l altro, sono andati anche i fondi raccolti in occasione della Cena Solidale Pro Terremotati tenutasi nel settembre 2012 presso il Parco dell Amicizia. Lo scorso 17 settembre mi sono recato in quella terra ferita, per consegnare personalmente i due assegni: a prima vista, il paesaggio sembrava normale, probabilmente grazie anche allo straordinario spirito e alla contagiosa voglia di andare avanti della gente del posto. Poi, camminando tra le vie del Paese (o, meglio, di quello che era un Paese), la tragedia ha iniziato ad emergere dalle macerie: pezzi di mattoni, tegole e cemento frammisti ad oggetti della quotidianità e a residui di ricordi. Un esperienza che mi ha toccato, personalmente e anche come Amministratore, facendomi prendere ancor più coscienza della responsabilità del ruolo di Sindaco e dei doveri nei confronti dei Cittadini. Desidero portare a tutti coloro che hanno contribuito all iniziativa la riconoscenza espressami dai rappresentanti dei Comuni di S. Agostino e di Mirandola. E Vi ringrazio anch io, cari Concittadini, per l opportunità che mi avete dato di essere il rappresentante di una Comunità che abbraccia altre Comunità: persone che hanno perso tutto ma che, almeno, sanno di non essere state dimenticate. Il Sindaco Valerio Lago e il Presidente della Scuola dell Infanzia Don Riccardo Adani di Mirandola (MO) 12

13 SALUTE & SERVIZI Centro prelievi di Belvedere Scelta buona e giusta I numeri parlano chiaro: il CENTRO PRELIEVI DI BELVEDERE, inaugurato lo scorso 6 aprile, si è rivelato una scelta buona e giusta, perfettamente rispondente allo scopo che - come Maggioranza - ci siamo posti nel volerlo: estendere questo essenziale servizio, agevolarne la fruibilità da parte dei Cittadini, ovunque residenti nel territorio. Come Maggioranza... Una precisazione dovuta, visto che a suo tempo una parte consistente della minoranza (e mi riferisco ai consiglieri Bastianon, Guzzi, Cuccarollo e Toso) ha votato contro la Delibera di Consiglio (la n. 69 del ) che approvava lo schema di Convenzione con la ULSS per l istituzione di questo Centro Prelievi. Illustre assente per l occasione l oramai ex consigliere Costantina Dalla Via, uno dei due rappresentanti di minoranza (l altro è Toso) proprio di Belvedere, i cui residenti sono i maggiori beneficiari di questo nuovo servizio. Un voto contro e un assenza, quindi, ancor più incomprensibili, perlomeno 6 aprile 2013: Inaugurazione del centro prelievi a Belvedere - intervento del Direttore Generale della ASL n. 3, Dott. Compostella con riferimento alla logica che deve governare l azione di qualsiasi amministratore, a prescindere: la logica del perseguimento del bene comune. Come dicevo, i numeri parlano chiaro: fin dai primissimi mesi di attività i prelievi effettuati in ciascun giorno di apertura sono oscillati tra i 20 e i 35; significativo e soddisfacente anche il numero delle operazioni di cassa eseguite in loco: più di 20 in media, sempre riferite a ciascun giorno di apertura. Si coglie l occasione per ricordare che il centro prelievi di Belvedere è attivo i martedì e i giovedì; quello di Tezze capoluogo i lunedì, mercoledì e venerdì. Il punto sulla nuova farmacia a Belvedere Come ampiamente illustrato nella precedente edizione, purtroppo la farmacia comunale ci è stata letteralmente scippata dal cosiddetto decreto sulle liberalizzazioni, che ha escluso sulle sedi farmaceutiche di nuova istituzione il diritto di prelazione da parte dei Comuni: In deroga a quanto previsto dall articolo 9 della legge 2 aprile 1968, n. 475, sulle sedi farmaceutiche istituite in attuazione del comma 1 o comunque vacanti NON può essere esercitato il diritto di prelazione da parte del Comune. Ricordo che con Delibera n. 67 del trasmessa alla Regione, la Giunta ha indicato come zona per l insediamento della terza farmacia (in aggiunta alle già esistenti sedi di Tezze e Campagnari) appunto la località di Belvedere, lungo la SS 47. Le nuove sedi, stabilite sulla base di precisi criteri numerici, sono tuttora in via di assegnazione a mezzo del Concorso pubblico regionale straordinario per soli titoli per l assegnazione delle nuove farmacie, bandito dalla Regione Veneto e pubblicato sul BUR n. 94 del Per quanto attiene all iter della procedura di assegnazione, sul Bur n. 88 del 18 ottobre 2013 è stato pubblicato il Decreto del Dirigente della Direzione Attuazione Programmazione Sanitaria, con il quale si è proceduto all impegno di spesa a copertura dei costi inerenti il funzionamento della Commissione esaminatrice incaricata. Tezze sul Brenta - Il mio Comune 13

14 SALUTE & SERVIZI Riorganizzazione assistenza sanitaria il nuovo poliambulatorio a Stroppari Pienamente centrata, grazie ad una buona dose di lungimiranza, anche la scelta di portare avanti da subito e con decisione, nonostante l ostruzionismo opposto da certa parte interessata all interno del del nostro Consiglio Comunale, il Piano di riordino della medicina di base e di tutte le cure primarie (cosiddetta Medicina Integrata di Gruppo) cui si era accennato nell edizione precedente. Ricordo che si tratta di una vera e propria rivoluzione nell organizzazione dell assistenza sanitaria, con il definitivo superamento dell isolamento dei medici di famiglia e la contestuale diffusione sul territorio di team multi professionali costituiti da medici e pediatri di famiglia, specialisti ambulatoriali... etc. che, progressivamente, andranno a garantire un assistenza h24 per 365 giorni l anno. È dello scorso 19 giugno la notizia del raggiunto accordo tra Regione Veneto e Organizzazioni sindacali della medicina convenzionata; un accordo che dà l effettivo avvio a questa riorganizzazione dell assistenza territoriale prevista dal nuovo Piano Sociosanitario Regionale. L averci creduto, premunendoci di instaurare fin dal 2011 un costante dialogo con la Dirigenza della ULSS, ci ha consentito di porre per tempo importanti premesse a vantaggio della Comunità di Tezze. Abbiamo infatti posto una sorta di ipoteca sulla dislocazione di uno dei poliambulatori derivante dall unione dei medici di base che troverà sede, così come comunicatoci dalla competente ULSS a suo tempo, proprio nel nostro territorio. Quindi, nel momento in cui il Patto con i medici è andato a concretizzarsi, la nostra Amministrazione si è fatta trovare pronta: già a dicembre 2012 abbiamo ottenuto di incontrare i Pianta del nuovo poliambulatorio Comunale a Stroppari di Tezze sul Brenta medici di base del territorio - dove, ricordiamo, l unico assente è stato proprio un membro del nostro Consiglio Comunale. L area è stata individuata ed acquisita; è anche già stato approvato il progetto preliminare per l edificio destinato ad accogliere il poliambulatorio, inserito nel programma lavori pubblici 2013 con uno stanziamento di ,00. Attualmente, è in fase di appalto la progettazione definitiva. 14

15 COMUNICAZIONI DI... SERVIZI In trasferta al mercato di Bassano del Grappa... Il dialogo diretto con i miei Cittadini: è uno degli aspetti che ritengo fondamentale. Ed è proprio da questo contatto diretto, dall ascoltare le vostre esigenze a partire da quelle legate alle piccole necessità del vivere quotidiano, che è nata l idea di istituire un servizio di bus navetta andata-ritorno da Bassano del Grappa. Sì, poter andare e tornare da Bassano... Qualcosa di normale e scontato per la maggior parte di noi, ma non certo per chi la patente non ce l ha o comunque non dispone di un mezzo proprio. Mi riferisco in particolar modo alle persone di una certa età che per andare da qualsiasi parte, fosse anche solo a Bassano, per il mercato come pure per qualsiasi altra incombenza, devono chiedere un piacere a familiari o conoscenti. C è anche da dire che, Belvedere a parte (con l autobus di linea che passa ogni mezzora), le altre località del nostro territorio non sono adeguatamente servite dal punto di vista dei trasporti pubblici e dei collegamenti con le località limitrofe. Ecco quindi che il giovedì (ho pensato di far cosa gradita scegliendo il giorno in cui a Bassano si svolge il mercato settimanale) il pulmino a 7 posti del Comune si trasforma in bus navetta a disposizione di chi ha necessità. Il mezzo è condotto a titolo gratuito dal nostro concittadino - e membro della Protezione Civile - Sig. Ivano Andreazza, cui rivolgo il mio personale ringraziamento per la disponibilità. Questa una prima TABELLA DI MARCIA : - Partenza da Campagnari alle ore 8.30, proseguimento per Stroppari, Tezze capoluogo e Granella; - Ritorno da Bassano del Grappa alle ore circa. Una tabella di marcia sperimentale; ci riserviamo di valutare eventuali modifiche/estensioni per tarare il servizio in base alle richieste ed effettive necessità. Per usufruire del servizio, è sufficiente prenotarsi entro il martedì precedente al numero 0424/ (Sig.ra Ivana Securo): verranno accettati i primi sette. Biblioteca di Tezze Capoluogo: avviati anche i prestiti Ora potete prenotare/ritirare il vostro libro preferito anche a Tezze, attingendo da oltre 60 biblioteche in rete. Già all indomani della sua inaugurazione, ci siamo attivati affinché anche la rinnovata biblioteca che ha sede in Municipio - oltre a quella di Belvedere - fosse inclusa nella lista per la diretta consegna dei libri prenotati. Dopo gli inevitabili tempi tecnici, il servizio è stato reso operativo: già dallo scorso mese di novembre gli utenti della sede di Tezze possono prenotare e poi ritirare i loro libri preferiti scegliendo, tra l altro, dal catalogo di circa sessanta biblioteche collegate in rete con un unica banca dati. Una biblioteca all avanguardia, improntata su un tipo di servizio il cui parametro qualitativo è dato dall efficienza e velocità dei prestiti, dalla vastità del patrimonio librario cui è possibile accedere e non certo dal mero deposito di libri su uno scaffale. Non solo libri... Da un anno a questa parte, molti sono gli eventi che si sono svolti proprio nella rinnovata sede di Tezze capoluogo; una sede che da tanti addetti ai lavori è stata definita una splendida cornice, sia dal punto di vista prettamente estetico che dal sostanziale punto di vista tecnologico: mostre, letture animate per i più piccoli, presentazioni di libri, iniziative artistico-culturali di vario genere, conferenze e corsi. Il corso-percorso di competenza digitale L ultimo (bene inteso, in ordine di tempo) il percorso per l acquisizione della cosiddetta competenza digitale, tenuto a titolo gratuito dal Dott. Davide Bordignon e riservato agli studenti residenti a Tezze sul Brenta. La competenza digitale consiste nel saper utilizzare con dimestichezza e spirito critico le tecnologie della società dell informazione (TSI) per il lavoro, il tempo libero e la comunicazione. Essa è supportata da abilità di base nelle TIC: l uso del computer per reperire, valutare, conservare, produrre, presentare e scambiare informazioni nonché per comunicare e partecipare a reti collaborative tramite Internet. (Raccomandazione del Parlamento europeo e del Consiglio relativa a competenze chiave per l apprendimento permanente). Un corso innovativo che proprio nella sala multimediale ha trovato collocazione ideale, riscuotendo un successo così ampio da richiederne l articolazione su più livelli e per un numero crescente di gruppi. Diversamente da corsi che trattano esclusivamente l aspetto tecnico dell informatica, il percorso di competenza digitale abbraccia anche le dimensioni dell apprendimento e della sicurezza dei minori in Rete, contribuendo a rendere i ragazzi più attenti e critici. Tezze sul Brenta - Il mio Comune 15

16 SCORCI DI STORIA Antichi valori per un opera nuova La vecchia macina sulla rotatoria di Via Villa In questi anni di mandato, nelle varie circostanze e occasioni, ho sempre espresso la riconoscenza che tutti noi dobbiamo a chi ci ha preceduto, ai nostri Padri. Sono loro che, passatemi l espressione, hanno letteralmente fatto Tezze, trasformando quello che negli anni Cinquanta era un Comune povero, zona tra le più depresse del vicentino nella realtà economico-sociale che oggi conosciamo e di cui tutti noi possiamo andare fieri. Sì, proprio loro... Con la fatica di chi ha lavorato nei campi; con il sacrificio di chi ha sofferto la fame e il freddo; con la dignitosa umiltà di chi ha conosciuto l emigrazione; con la saggezza di chi ha vissuto l assurdità della guerra; con l amore di chi, nella terra in cui crescevano il grano e il frumento, in questa Terra, c è nato. Quel grano e quel frumento che veniva macinato al mulino... Quando è stato elaborato il progetto della rotatoria in via Villa, punto cruciale della nostra viabilità e preludio al centro del Paese per chi arriva da Friola, mi sono chiesto come personalizzare quest opera; far sì che, in qualche modo, fosse rappresentativa del luogo e della gente del luogo. L ho intravista da una breccia, aperta nel muro durante i lavori... E non ho avuto dubbi: l Antica Macina, impregnata di grano e di lavoro, pane e fatica. Era questo il simbolo giusto. Pietre non scelte a caso, ma con una loro particolare ed importante storia, perché incise da sapienti mani artigiane. Pietre per far dei chicchi farina; e della farina pane e polenta. Acqua, farina e sale... In molti casi, per tanti, l unico cibo di allora. Ecco allora che questa macina non è un semplice oggetto: rimanda ad un rito antico; alla fatica del procurarsi il pane quotidiano; allo spirito di sacrificio e di rinuncia necessario per andare avanti, con dignità. Tutti valori della nostra tradizione che, ancora una volta, indica la via da seguire, specie in questo periodo di crisi. A proposito della macina... Il ritrovamento dell antica macina 16

17 SCORCI DI STORIA Quando gli inverni erano... inverni Lora sì, che iera fredo! Sono le parole di Luigi Albertoni, classe 1930, storico gestore del Consorzio fin dagli anni in cui questo tipo di attività era una sorta di istituzione, una delle poche botteghe del Paese. Luigi, a Tezze, c è nato. E prima di lui il papà Antonio, che era del È però al nonno Giovanni al quale Luigi deve l appellativo, colorito e tutto veneto, che identifica la famiglia al di là del cognome e dice chi sei: la menda. E di menda, il Sig. Albertoni, fa osto ; perché, come racconta lui stesso, mio nonno aveva un osteria in Villa, dove adesso c è la ferramenta. Il Sig. Albertoni mi ha accolto a casa sua insieme alla Sig.ra Fernanda, sua moglie da 50 anni appena festeggiati, con la tipica ospitalità veneta. Un caffè di moka, una fetta di fugassa (speciale anche sotto Natale) e un bicchiere di vino bianco, di quello che sa di uva, però. È stato il fascino dell antica macina a portarmi a casa di Luigi e Fernanda Albertoni; il desiderio di conoscere la storia che quelle pietre avevano da raccontare... Una storia di lavoro e di vita; la storia di una Comunità che si racconta attraverso gli oggetti e i gesti della vita quotidiana. Luigi ha lavorato al mulino in proprio dal 1960 al L intero fabbricato era di proprietà dei Fontana; lui, con sua moglie, aveva preso in affitto la parte centrale per lire al giorno ( lire l anno), quando il grano veniva macinato per 200 lire al quintale. Con mente - e occhi - lucidi il Sig. Albertoni ricorda che la prima macina era di quelle piane, con due dischi sovrapposti. Il proprietario era un tal Dario che abitava in una villa signorile dopo Cittadella, sulla strada per Castelfranco. Al tempo, c erano due linee: quella del giallo, sulla sinistra, gestita da un certo sig. Arcadio; a destra, quella del bianco. Luigi ha ancora ben chiara la lavorazione: il procedimento, i vari tipi di farina che, a seconda della macinatura, prendevano il nome di crusca, triteo (un tipo di semola)... Luigi e Fernanda Albertoni con il Sindaco Valerio Lago E ricorda anche quanto freddo faceva sotto quel portico, umido e orientato a nord, con le sferzate di vento che fendevano le mani e la pelle del viso: Per fortuna ero giovane e forte, sennò non avrei certo resistito a tutto quel freddo. Il racconto continua e così si viene a sapere che dalla macina piana si è passati al cilindro; un cilindro che Luigi aveva ingrandito e al quale, successivamente, era stata applicata la nostra macina. Sì, proprio la macina che sarà collocata, in tutto il suo ritrovato splendore, al centro della rotatoria del Paese di Tezze. Luigi si ricorda bene di quelle due pietre: si era andati a prenderle a S. Martino di Lupari; una di loro aveva un crepo e per questo erano state scartate da una fabbrica che al tempo lavorava droghe, dalla cannella ai chiodi di garofano e spezie in generale. Si sa, comunque, che le pietre scartate (...dai costruttori) possono fare grandi cose! È sempre iiyo osto, come il Sig. Albertoni è noto ai più, a spiegare a cosa serviva il curioso - almeno per noi giovani - macchinario in legno rinvenuto al mulino e che sarà anch esso restaurato: si tratta del pulitore, uno strumento utilizzato per eliminare dal granoturco polvere e scarti vari. Al mulino c era anche una sgranatrice, quella che separa i chicchi di grano dai totani e che ora si trova a Granella dagli Anzolin. Luigi conserva ricordi molto vivi anche del periodo della guerra, in particolar modo di quell estate del 1944 in cui, come dice, i tedeschi sono rimasti a Tezze per quaranta giorni. All epoca lui era poco più di un bambino e sentiva quegli uomini in divisa parlare con suo padre, che il tedesco lo aveva imparato in 20 anni di lavoro in Germania e poteva quindi fare da interprete tra loro e la Comunità locale. Ma, questa, è un altra storia. Il pulitore, strumento utilizzato per eliminare dal granoturco polvere e scarti vari Tezze sul Brenta - Il mio Comune 17

18 LAVORI PUBBLICI Opere condivise, al servizio della Comunità e del suo Territorio Il contatto diretto e immediato con i Cittadini è uno dei punti di forza del mio modo di amministrare; un modo nuovo, improntato sulla trasparenza e su scelte condivise, specie in tema di Lavori Pubblici. Darvi contezza dei risultati raggiunti e rendervi partecipi dei progetti futuri, per discuterli insieme: in quest ottica interlocutoria sono stati organizzati anche gli incontri - tuttora in corso - tra Cittadini e Amministratori nelle varie frazioni. Così come è avvenuto (giusto per fare degli esempi) con le piste ciclabili di Cusinati e via Tre Case, l apporto di chi il territorio lo vive è il valore aggiunto di qualsiasi opera pubblica che, prima di tutto, deve essere un risultato condiviso. Rotatoria di via Villa: è fatta! La copertina dello scorso notiziario è stata dedicata alla rotatoria di via Villa; allora era solo un progetto. Ad un edizione di distanza, sono fiero di potervi già presentare l opera giunta praticamente alla fase di ultimazione. Come avete visto nelle pagine precedenti, il tocco finale sarà dato dall antica macina. Gli effetti benefici sul traffico e sulla sicurezza della circolazione di veicoli e persone sono già stati toccati con mano da residenti e non : Tutta un altra cosa; un opera che ci voleva proprio! Così possono essere riassunti i commenti di chi, per anni, tutti i giorni, ha dovuto ingaggiare una lotta quotidiana con la pericolosità dell intersezione tra le due provinciali, snodo centrale e cruciale della viabilità cittadina. Come ricordato in altre occasioni, la rotatoria è inserita nel più ampio contesto di una generale messa in sicurezza dell area che include anche la realizzazione di un marciapiede fino a via Fornace; altro incrocio di cui è prevista la sistemazione, sempre nell ottica della sicurezza, con l arretramento del muro di cinta dell abitazione ivi presente. La rotatoria di via Villa è un opera alla cui realizzazione - è doveroso ricordarlo - ha contribuito la Provincia di Vicenza; un opera che ha richiesto da parte mia - e questo è bello ricordarlo - tanta tenacia, caparbietà e determinazione. Tenacia, caparbietà e determinazione: le stesse caratteristiche, raddoppiate nella dose, con cui mi accingo ad intraprendere la prossima sfida, forte del risultato già raggiunto in via Villa e ampiamente ripagato dal gradimento espresso da voi Cittadini che, finalmente, avete visto risolto un problema che perdurava da anni. 21 giugno 2013: iniziano i lavori della rotatoria con la demolizione dell ex macelleria La rotatoria prende forma: sopralluogo giornaliero di Sindaco e tecnici. Ma vi ricordate com era l incrocio? Lavori di realizzazione del marciapiede in via Villa 18

19 LAVORI PUBBLICI Da un successo ad un altra sfida: la rotatoria a Stroppari Cittadini e Amministratori programmati nelle varie frazioni, ho anche avuto modo di presentare lo studio di fattibilità di quella che, anche in questo caso, è la soluzione definitiva al problema: una rotatoria. Se quella di via Villa è stata un impresa difficile, questa sarà ancora più ardua: il progetto prevede infatti l abbattimento della canonica e lo spostamento del monumento ai Caduti; interventi da valutare e portare avanti con la delicatezza del caso e di concerto con i vari soggetti ed enti coinvolti, con cui ho già avuto un primo propedeutico incontro. 18 novembre 2013: Il Sindaco Valerio Lago presenta alla Cittadinanza lo studio di fattibilità della rotatoria all intersezione della SP 54 con la SP 97 (chiesetta Stroppari) Altro punto critico della nostra viabilità è rappresentato dall intersezione della strada provinciale della Friola (SP 54) con la strada provinciale S. Anna (SP 97). Credo tutti abbiate presente l attuale conformazione dell incrocio tra le vie Jonoch, D Annunzio (SP 97) e Iolanda (SP 54): un area angusta, con i facilmente intuibili disagi per la circolazione. Nel corso della riunione tenutasi lo scorso 18 novembre a Stroppari nell ambito del ciclo di incontri tra Lo studio di fattibilità della rotatoria all intersezione via Iolanda (SP 54), via D Annunzio (SP 97) e via Ionoch Piste ciclabili in rete Rimanendo in tema di grandi opere, è doveroso un cenno alla nuova pista ciclo-pedonale di via Tre Case; un opera per la quale, a conti fatti, saranno investiti circa ,00 euro. La pista, prevista dall incrocio con la strada provinciale SP 59 della Granella fino al capitello dei Bordignon, è stata progettata ed eseguita a stralci. I lavori sono iniziati dalla parte centrale, nel tratto attiguo alla roggia: la stessa, infatti, doveva essere subito intubata per l immediata messa in sicurezza, nonché per garantire ai proprietari dei fondi il passaggio dell acqua necessaria per irrigare i campi nell allora incombente periodo estivo. A seguire, sono state realizzate la posa del cordolo, le recinzioni e varie opere accessorie. Si è quindi proceduto con l appalto del secondo stralcio (compreso tra la La nuova pista ciclabile di via Tre Case provinciale SP 59 della Granella e via Cavour); finanziato e appaltato anche il terzo e ultimo tratto, i cui lavori inizieranno a febbraio. La pista ciclabile di via Tre Case è un ulteriore intervento (dopo quello di via Bandi e di via Rossano) che si inserisce in un progetto di grande respiro e ambizione: la realizzazione nel nostro territorio di una rete di percorsi ciclopedonali - naturalistici e non - da fare a piedi o in bici in sicurezza; percorsi che sono già stati individuati attraverso uno studio di fattibilità globale. La nuova pista ciclabile di via Tre Case Tezze sul Brenta - Il mio Comune 19

20 LAVORI PUBBLICI Ripristinato il porfido del centro di Tezze Alcuni anni fa, nell ambito dei lavori di rifacimento nella piazza di Tezze, nel tratto della strada provinciale SP 59 della Granella antistante la chiesa è stato realizzato un pavé in porfido. Con l andare del tempo, a causa dell assiduo passaggio di mezzi pesanti, il fondo a supporto della pavimentazione è andato incontro a dei cedimenti e conseguenti avallamenti, pericolosi in particolar modo per pedoni e ciclisti. Anche in questo caso, per risolvere il problema, è stato necessario un intervento radicale, con il totale ripristino del fondo e il riposizionamento - pezzo per pezzo - del porfido pre-esistente. Un altro intervento importante ed invasivo, che ha reso necessaria la chiusura del centro per circa un mese, con relativa predisposizione di percorsi alternativi. Lavori in corso per il rifacimento del porfido in piazza a Tezze Giocare in sicurezza Per la gioia dei più piccoli, nel corso degli ultimi anni sono state acquistate e installate nei vari parchi giochi delle aree verdi del nostro territorio le cosiddette giostrine. Si tratta di impianti belli da vedere e soprattutto belli per giocarci, completamente in legno. Al fine di migliorarne la sicurezza, li abbiamo completati con l installazione di una pavimentazione in gomma di sicurezza che, oltre a garantire la pulizia dell area, attutisce gli urti in caso di eventuali cadute accidentali, prevenendo quindi infortuni. Nel corso del 2013 tutti gli impianti sono stati sottoposti ad un intervento di manutenzione generalizzato, per assicurarne la piena funzionalità e per tutelare la sicurezza dei bambini che ne usufruiscono. Asfalti senza sosta In continuità con gli anni precedenti, sono proseguiti per tutto il 2013 i lavori di realizzazione/ ripristino dei manti stradali; in taluni casi, sono anche state risolte problematiche annose, ereditate e ritenute insuperabili dalle precedenti Amministrazioni. Nello specifico, gli interventi hanno riguardato: Via S. Giuseppe (Stroppari), intervento che era stato posticipato a causa dell arrivo della brutta stagione; Via Casona (Stroppari); Via IV Novembre (Campagnari); Via XXV Aprile (Campagnari); Via I Maggio (Campagnari); Via Ticino (Campagnari)....e anche i lampioni Anche sul fronte dell illuminazione pubblica proseguono, con costanza e continuità, gli interventi. Nuova luce in: Via S. Pio X (Campagnari): tratto centrale e a sud, fino alla piazza di Laghi; Via XI Febbraio (Campagnari); Via Adige (Campagnari) ; Via Don Gazzetta (Stroppari); Via Montegrappa (Cusinati). Belvedere Granella Stroppari 20

21 Eseguiti: Impianti di Stroppari: nuove torri nel campo sportivo; Palestra di Stroppari: effettuata la pulizia dell area cantiere con smaltimento dei materiali di risulta ancora presenti; rifacimento della recinzione e messa in sicurezza della struttura. Scuole elementare di Stroppari: sostituita la caldaia; bonificato l intero impianto preesistente. Cimitero Tezze: tinteggiatura delle parti principali (cappella, mura esterne...) e acquisto nuovo impianto audio. Parco giochi Granella: isolamento campetto bocce; esigenza, questa, segnalata nel corso dell incontro con la Cittadinanza tenutosi a Granella lo scorso 16 settembre. Nuove torri faro campo sportivo Stroppari LAVORI IN BREVE In via di esecuzione: Già iniziati i lavori nel quartiere S. Antonio a Cusinati, per la riorganizzazione della viabilità e la realizzazione di nuovi parcheggi. Finalmente, la soluzione di un problema che si trascinava da anni; soluzione che, anche in questo caso, arriva dopo aver ascoltato le necessità dei residenti, valutate in una serie di incontri tenutosi presso la casetta del quartiere. Il cimitero di Tezze tinteggiato a nuovo Progetto viabilità quartiere S. Antonio In previsione: Sono felice di potervi già presentare quella che sarà la struttura presso il Parco dell Amicizia; una struttura del tutto rinnovata, grazie ai contributi ai quali siamo riusciti ad avere accesso. È previsto un intervento radicale che include, tra l altro, il rifacimento e la messa in sicurezza degli impianti e la ricostruzione della cucina e dei bagni. Una struttura, finalmente, degna della bellezza del nostro Parco. Il Rendering della nuova struttura presso il Parco dell Amicizia Tezze sul Brenta - Il mio Comune 21

22 22

23 PROTEZIONE CIVILE E NONNI VIGILE Esempi di buona volontà La Protezione Civile è con noi. Sempre Quando pensiamo alla Protezione Civile, solitamente ci vengono in mente scenari di emergenze, devastanti calamità naturali: terremoti, alluvioni, incendi boschivi, esondazioni... Ma al di là del loro prezioso e determinante contributo nella gestione di catastrofi di varia natura, vorrei qui mettere in evidenza non tanto il ruolo in sé, ma lo spirito che anima questi uomini: lo spirito del volontariato e del senso civico, il mettersi generosamente a disposizione della Comunità nelle varie circostanze del vivere quotidiano. Questo è, anche e soprattutto, il Gruppo Comunale Volontari Protezione Civile di Tezze sul Brenta. Uomini che conosco tutti personalmente e con i quali ho anche avuto il piacere di condividere momenti di attività. Uomini che tutti noi siamo abituati a vedere in occasione di processioni religiose, eventi, manifestazioni; oppure nell alveo del Brenta nelle fredde e piovose giornate d inverno, per monitorare costantemente il fiume. Li abbiamo anche visti salire a bordo degli scuolabus per tutelare i nostri ragazzi... Sono molte, moltissime, le occasioni in cui loro sono lì, pronti a dare il loro contributo, il più delle volte silenzioso. A tutti loro esprimo stima, apprezzamento e riconoscenza: grazie per quello che, giorno dopo giorno, da anni, fate per la nostra Comunità. Esercitazioni in Brenta: alzabandiera I volontari che prestano servizio a bordo degli scuolabus Nonni vigile: la saggezza... in divisa Nell articolo dedicato alla nostra storia ho espresso sincera gratitudine e doverosa riconoscenza ai nostri nonni, alla generazione di coloro che hanno fatto Tezze così come la conosciamo noi oggi. Persone di esperienza che, nonostante il passare degli anni, continuano ad essere esempio di buona volontà, impegno e senso civico. Da queste pagine, desidero ancora una volta (ma non è mai troppo!) ringraziare a nome dell Amministrazione e delle famiglie questi preziosi volontari. Grazie... Per la pazienza e l affetto con cui, ogni giorno, attendete i bambini delle nostre scuole: per far attraversar loro la strada, rassicurandoli con un sorriso. 22 maggio 2013: nonni vigile di Tezze e Cartigliano in missione a Caorle con i Sindaci Valerio Lago e Germano Racchella Tezze sul Brenta - Il mio Comune 23

24 IL SINDACO... FUORI DAL COMUNE 8 giugno 2013: Festa fine anno scolastico con gli Alpini di Stroppari Dicembre 2012: la tradizionale cioccolata alpina al mercato di Tezze capoluogo 9 giugno 2013: Festa comunale del Donatore a Stroppari 3 febbraio 2013 Festa dei Donatori di Tezze (Pedavena) 7 luglio 2013: Incontro Regionale Donatori sangue (Cima Grappa) 1 giugno 2013: i primi 40 anni del C.S.I. di Tezze sul Brenta 13 Agosto 2013: Cerimonia di apertura Festeggiamenti di San Rocco 24

25 IL SINDACO... FUORI DAL COMUNE 4 novembre 2013: I Fanti consegnano le bandiere agli alunni della nostra Scuola. Intervento del Presidente Ass.ne Nazionale del Fante Federazione Prov.le di Vicenza, Attilio Maria Gomitolo 1 settembre 2013: Visita al cimitero di Fortogna (BL) in occasione del 50 anniversario della tragedia del Vajont 22 novembre 2013: Manifestazione a favore del mantenimento del Tribunale di Bassano del Grappa Settembre 2013: Il Sindaco Valerio Lago e il Presidente della Scuola dell Infanzia Don R. Adani all interno del Duomo S. Francesco di Mirandola (MO) 8 dicembre 2013: Festa delle Eccellenze nell auditorium della scuola media di Belvedere 3 novembre 2013: Cerimonia Ricorrenza del IV novembre (Anniversario della Vittoria) 15/16 dicembre 2013: Escursione con il Gruppo Amici Montagna (Associazione G.A.M.) Tezze sul Brenta - Il mio Comune 25

26 ECOLOGIA L ambiente è nelle nostre mani i piccoli comportamenti virtuosi di ogni giorno Luigi Pellanda Vicesindaco e Assessore all Urbanistica, all Edilizia Pubblica e Privata, all Ecologia L ambiente è nelle nostre mani : è con questo slogan con cui l Assessorato all Ambiente, che rappresento, intende interpretare e comunicare la responsabilità e l impegno con cui questa Amministrazione ha a cuore la tutela ambientale del nostro territorio. Solo quando prendiamo coscienza del fatto che l agire umano ha sempre un incidenza, positiva o negativa, sull ambiente che ci circonda possiamo comprendere quanto è importante mettere in atto comportamenti virtuosi, come spegnere la luce quando si esce da una stanza o chiudere l acqua mentre ci si lava i denti; accorgimenti che, seppur apparentemente insignificanti, hanno ripercussioni dirette sul territorio. Giornata ecologica All interno di questa prospettiva si inseriscono iniziative come la tradizionale Giornata Ecologica, svoltasi in Marzo; un grande successo, con la partecipazione di più di trecento persone di diverse fasce d età, dai bambini delle scuole elementari ai nonni. Durante la manifestazione sono stati raccolti dai volontari circa quaranta quintali di rifiuti abbandonati lungo gli argini del fiume Brenta e sulle strade di tutto il territorio comunale. Con l occasione, tengo a ringraziare, anche a nome dell Amministrazione comunale, tutti coloro che si sono messi in gioco ed hanno collaborato al fine di rendere più pulito il nostro Comune, dimostrando con il proprio comportamento che insieme ed uniti riusciamo veramente ad operare dei cambiamenti importanti per il nostro territorio. alcuni significativi cambiamenti che riguarderanno sia il sistema di gestione della raccolta rifiuti che gli ecocentri. Considerato che l attuale normativa ci impone di introdurre sistemi di tariffazione puntuali, commisurati all effettiva produzione di rifiuti delle singole utenze, provvederemo a fornire ogni famiglia di contenitori di raccolta del rifiuto secco dotati di microchip personalizzati. Per gli ecocentri invece, opereremo degli adeguamenti alle norme di sicurezza e amplieremo quello di Stroppari inserendo nuove tipologie di contenitori, così da rendere più agevole e veloce il conferimento dei rifiuti da parte degli utenti. Verrà, altresì, modificata la viabilità, creando una via di ingresso e di uscita separate. Tali novità, non appena definite, saranno spiegate nel dettaglio in occasione di incontri pubblici che si terranno nelle diverse frazioni del Comune. Il compito delle istituzioni deve essere proprio quello di favorire ed incentivare detti comportamenti virtuosi, in primis attraverso l esempio positivo. Raccolta dei rifiuti Questo accade anche per quanto riguarda la raccolta dei rifiuti. Grazie all aiuto di tutti Voi cittadini, anche nel 2012 abbiamo raggiunto una ragguardevole percentuale di rifiuti differenziati di oltre il 70 %, andamento confermato anche per il Tuttavia, questo non deve essere considerato un traguardo, bensì un punto di partenza. A tale proposito, al fine di migliorare ulteriormente il servizio di raccolta rifiuti, vi anticipo che assieme ad E.T.R.A. si sta valutando di apportare Contenitore 120 lt. Microchip da applicare al contenitore 28,8% 71,2% Kg rifiuti 2012 Raccolte differenziate Rifiuti non differenziati rifiuti procapite rifiuto differenziato rifiuto indifferenziato altre raccolte rifiuto complessivo Kg/ab 270,4 123,0 10,6 404, , , , , , , , , ,0 0,0 Kg Raccolte differenziate Kg Rifiuti non differenziati ,0 kg ,0 kg ,0 kg ,0 kg Anno 2011 Anno

27 Ambiente sostenibile: più contributi Tezze ambiente sostenibile a 360. Nel 2010 abbiamo approvato in Consiglio comunale un regolamento per l erogazione di contributi per finanziare interventi finalizzati alla salvaguardia dell ambiente e, in particolare, al risparmio energetico quali: - sostituzione caldaie tradizionali con altre a condensazione o a biomassa; - coibentazione pareti e tetti; - sostituzione vecchi infissi con nuovi, a minore trasmittanza termica; - installazione impianti solari termici; - realizzazione arboreti per produzione legna da ardere; - realizzazione vasche per raccolta acqua ad uso irrigazione. La percentuale di contributo sulla spesa sostenuta per tali interventi è stata recentemente aumentata dal 20 al 30%, per la precisa volontà di incentivare il più possibile il risparmio energetico e per una maggiore tutela ambientale basata sui principi della prevenzione e della precauzione. Siamo infatti convinti che investendo economicamente nel presente per incentivare comportamenti eco compatibili, otterremo un risparmio per il futuro, secondo il principio del prevenire è meglio che curare : solo prevenendo il più possibile un danno all ambiente si possono curare e salvaguardare gli interessi delle generazioni future. Vi ricordo che tali contributi/incentivi comunali sono alternativi alle detrazioni fiscali per ristrutturazioni edilizie o risparmio energetico. L Ufficio ecologia comunale è a vostra disposizione per fornirvi tutte le informazioni necessarie. Risparmio energetico Sempre in merito al risparmio energetico lo scorso anno si è svolto un incontro presso l auditorium della Scuola Media di Belvedere, sul tema dell edilizia ecosostenibile; nella circostanza, sono intervenuti esperti nel settore della costruzione di case in legno. I relatori hanno spiegato il valore di una casa che abbia un basso consumo energetico globale: è importante per l ambiente - ma anche per le persone stesse - vivere in una casa, come quella in legno, che consumi poco sia durante l arco di vita, sia nel processo di produzione dei materiali impiegati per la sua costruzione. Chi non ha potuto parteciparvi, ma è interessato all argomento può contattare l ufficio ecologia del Comune. ECOLOGIA Indagine sull inquinamento elettromagnetico Nel 2011 è stata ultimata una campagna di rilevazione di inquinamento elettromagnetico, durata tre anni, attuata su tutto il territorio comunale. Le risultanze di tali controlli (scaricabili dal sito istituzionale del Comune di Tezze sul Brenta al seguente link comune.tezze.vi.it/it/comune/uffici/ Ecologia/Elettromagnetico.html), avevano evidenziato come non vi fosse alcun pericolo per la popolazione. Tuttavia, di recente, presso l impianto di Via I. Nievo/Via Indipendenza sono state installate ulteriori apparecchiature. Al fine della salvaguardia e della tutela dell ambiente ma anche della salute di tutti i nostri cittadini, ho infatti ritenuto doveroso procedere con una verifica supplementare. Allo scopo, abbiamo incaricato un ditta specializzata del settore per l esecuzione del monitoraggio dell antenna per telefonia mobile posizionata appunto in Via I. Nievo/Via Indipendenza a Tezze Centro, in prossimità della scuola materna e scuole elementari e medie. Allegato A del Regolamento Disciplina per l assegnazione di incentivi economici finalizzati al risparmio energetico - Progetto Tezze ambiente sostenibile a (approvato con delibera di C.C. n. 8 del e aggiornato con D.G.C. n. 52/2011 D.G.C. n. 211/2011) - D.G.C. n. 78/ Intervento Trasmittanza strutture edili Coibentazione trasmittanza di legge previste per pareti verticali, il 2010 tetti, solai (tab. All. B al D.M ) Serramenti e infissi Impianto solare termico Caldaia a condensazione Caldaia a biomassa Vasche raccolta Realizzazione impianto destinato acqua piovana ( * ) all irrigazione di superfici 100 mq Piantumazione piante ( ** ) Note Indicatore di prestazione Requisito energetico minimo da raggiungere Beneficiario Trasmittanza trasmittanza di legge previste per il 2010 (tab. All. B al D.M ) Produzione acqua calda sanitaria 50% di fabbisogno Realizzazione impianto Realizzazione impianto Realizzazione impianto superficie 1000 mq e mq ( * ) Per le vasche di raccolta acque piovane l incentivo non dipende dai costi sostenuti ma viene riconosciuto un contributo fisso di 500,00 a impianto Proprietario o utilizzatore Proprietario o utilizzatore Proprietario o utilizzatore Proprietario o utilizzatore Proprietario o utilizzatore Proprietario o utilizzatore Proprietario o utilizzatore Costi/indice su cui viene calcolato l incentivo Costi sostenuti per la realizzazione dell intervento di riqualificazione energetica di parti o del totale dell edificio Costi sostenuti per la realizzazione dell intervento di sostituzione serramenti e infissi compresi di vetri Costi sostenuti per la realizzazione dell impianto Costi sostenuti per l installazione dell impianto Costi sostenuti per l installazione dell impianto Non applicabile ( ** ) Costo di predisposizione progetto, fornitura piante e verifica impianto per 5 anni a carico del Comune (quantificato in 1.800,00 per impianto di mq) Determinazione dell incentivo e suoi limiti minimi e massimi Spesa minima per accedere agli incentivi (valori espressi in ) 8.000, , , , ,00 Non applicabile Non applicabile Incentivo erogabile (metodo di calcolo) 30% dei costi sostenuti 30% dei costi sostenuti 30% dei costi sostenuti 30% spese sostenute 30% spese sostenute 500,00 400,00 Minimo e massimo erogabile (valori espressi in ) Min ,00 Max 3.500,00 Min ,00 Max 3.500,00 Min. 750,00 Max 1.800,00 Min. 600,00 Max 1.800,00 Min. 900,00 Max 3.000,00 ( *** ) Le spese di raccolta e smaltimento amianto per un totale di 75 mq sono quantificate in 700,00 Tezze sul Brenta - Il mio Comune 27

28 ECOLOGIA I risultati dell indagine (riportati per Vostra conoscenza in tabella) hanno confermato l ampio rispetto dei limiti consentiti dalla norma, con valori medi del campo elettrico inferiori di oltre un sesto ai valori di attenzione fissati dalla norma, sia per le misurazioni puntuali che per quelle in continuo. Posizione M1 M2 M3 M4 M5 E medio (V/m) 0,47 0,92 0,84 0,65 0,67 Posizione Scuola materna Periodo Marzo Marzo Valore medio 0,67 V/m 0,68 V/m Per meglio comprendere i dati : - I limiti di esposizione (valori di campo elettromagnetico che non devono essere superati in nessuna condizione di esposizione della popolazione e dei lavoratori per tre intervalli di frequenza) per le frequenze dei dispositivi della telefonia mobile sono pari a 20 V/m per il campo elettrico; - i valori di attenzione (valori che non devono essere superati negli ambienti abitativi, scolastici e nei luoghi adibiti a permanenze prolungate non inferiori alle 4 ore) sono di 6 V/m per il campo elettrico; - gli obiettivi di qualità (valori fissati dallo Stato al fine delle progressiva minimizzazione dell esposizione ai campi, nelle aree intensamente frequentate) sono di 6 V/m per il campo elettrico, da applicare all aperto in aree e luoghi intensamente frequentati, come parchi gioco e altri luoghi di ritrovo pubblico. Bonifica della Galvanica Rimanendo in tema di inquinamento, desidero informarvi sull andamento dei lavori di bonifica del suolo e della falda che stanno interessando ormai da diversi anni il sito Ex Galvanica P.M. Test bonifica con miscele liquide Numeraz. M4 Descrizione Localizzazione impianto di telefonia mobile Posizionamento e numerazione de punto di misura eseguito con incertezza di metro Luogo di posizionamento della centralina La vicenda, anche in considerazione dell alta risonanza che ha avuto presso i mass media, locali e non solo, è ormai tristemente nota a tutti. Chi ha potuto recarsi in galvanica il 1 maggio scorso in occasione dell evento organizzato dall Amministrazione comunale per rendere omaggio alle persone che lì hanno lavorato e sono morte a causa dell esposizione al cromo esavalente, ha avuto modo di rendersi conto di persona del danno ambientale subito, ma anche dei notevoli lavori che si stanno eseguendo per porvi rimedio. In via di conclusione la fase di sperimentazione della bonifica: a breve 28

29 ECOLOGIA Test bonifica mediante gas si avranno i risultati delle due diverse tecniche pilota testate (l una con l impiego di una miscela di gas; l altra con l utilizzo di sostanze liquide) e si procederà quindi con la progettazione di bonifica definitiva. La falda acquifera è comunque costantemente monitorata da parte dell E.T.R.A. la quale, grazie al contributo economico dell A.T.O. Brenta (l Autorità di Bacino che si occupa della risorsa idrica del nostro territorio), preleva l acqua contaminata e la depura al fine di evitare la propagazione dell inquinamento. Grazie a questo rimedio, la falda a valle dello stabilimento dell ex Galvanica P. M. non presenta indici di contaminazione. Chi fosse interessato al dettaglio delle tecniche utilizzate, come sempre può rivolgersi all ufficio ecologia del Comune. Come lotta all inquinamento non ci fermiamo solo al caso Galvanica ; con la collaborazione di ARPAV, teniamo sotto controllo anche altre attività produttive che potrebbero avere impatti negativi sull ambiente. È stato recentemente ottenuto un ottimo risultato sul fronte dell inquinamento atmosferico (odori), riuscendo a far installare un impianto di abbattimento fumi presso una ditta che da qualche anno creava parecchi problemi al vicinato. Come ricordato all inizio di questo articolo, siamo noi stessi che influenziamo l ambiente che ci circonda. Come Amministrazione, noi facciamo il possibile per correggere comportamenti scorretti e attivare comportamenti virtuosi volti ad un maggior rispetto e tutela del territorio. È chiaro che, unendo le forze, riusciremo ad ottenere in breve tempo risultati migliori. Vi invito pertanto a non delegare ad altri la tutela e salvaguardia dell ambiente ma ad agire direttamente perché, concludendo esattamente da dove abbiamo iniziato, L ambiente è nelle nostre mani. Tezze sul Brenta - Il mio Comune 29

30 URBANISTICA Un anno di Edilizia ed Urbanistica Non solo rilascio di provvedimenti. Molte altre sono le attività svolte dall Area Urbanistica. L ufficio Edilizia Privata ha esaminato nel corso del 2012 numerose richieste pervenute da parte di cittadini (e non solo) rispettando le tempistiche previste dalla normativa vigente. In particolare, sono pervenute 127 richieste di Permesso di Costruire nell anno 2012 e 107 fino ad ottobre A Tezze sul Brenta l attività edilizia risulta in controtendenza rispetto agli altri comuni contermini e a quanto avviene a livello nazionale; questo è uno dei motivi che spiega le eccezionali entrate relative agli oneri di urbanizzazione e al costo di costruzione (denominati anche Contributo di Costruzione ). Come si può notare dal grafico riportato a lato, mentre nell anno 2008 vi era un incasso di oneri e costo di costruzione pressoché costante (intorno ai , ,00 ), nel 2009 vi è stata una consistente diminuzione degli introiti derivanti dal contributo di costruzione che, infatti, ha registrato un forte calo, superiore al dimezzamento. Si evidenzia come comunque vi sia un incremento degli introiti per l anno 2012 rispetto al 2011 di Euro ,02; incremento dovuto anche all attività svolta dall ufficio edilizia privata per la rettifica sulla determinazione del contributo relativo al recupero della differenza del Costo di Costruzione (applicazione della percentuale minima del 5% prevista dall art. 16 DPR 380/01), relativamente agli anni 2003 e 2004, con un introito pari a Euro , Confronto Pratiche Edilizie (10 mesi) D.I.A. Permessi di Costruire Cambio uso senza opere PRATICHE EDILIZIE PRESENTATE Denunce di Inizio Attività (D.I.A.) - Segnalazioni Certificati di Inizio Attività (S.C.I.A.) - PAS Permessi di costruire - Provv. Unico D.Lgs. 259/2003 Cambio uso senza opere edili Pareti Preliminari S.U.A.P. Autorizzazioni Paesaggistiche Andamento del contributo di costruzione dal 2008 al Per quanto riguarda i Piani Urbanistici Attuativi, nell anno 2012 sono stati introitati Euro ,43 per la monetizzazione delle aree a standards secondarie. Nei primi mesi del 2013 sono stati introitati: Oneri di Urbanizzazione e Costo di Costruzione Euro ,00; Monetizzazione aree Euro ,00; Oneri Perequativi relativi al Piano degli Interventi Euro ,00; Sanzioni Euro ,00. Pareti preliminari Elenco pratiche registrate al protocollo comunale nel corso degli anni S.U.A.P Autorizzazioni paesaggistiche DATI ANNO DATI ANNO 2013 (10 mesi) PIANO CASA (L.R. 14/2009 L.R. 13/2011 E SMI) Con la promulgazione della Legge Regionale 8 luglio 2009, n. 14 e alle modifiche ed integrazioni apportate dalla n. 13 del Intervento regionale a sostegno del settore edilizio e per favorire l utilizzo dell edilizia sostenibile e modifiche alla legge regionale 12 luglio 2007, n. 16 in materia di barriere architettoniche e ss.mm. ii., l Amministrazione Comunale con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 65 del ha recepito e fatto proprie con dei limiti e precisazioni tali leggi regionali. L ufficio tecnico è di supporto ai cittadini ed ai tecnici interessati che intendono usufruire delle opportunità che tale legge offre (nel corso del 2012 sono pervenute n.34 istanze e nei primi mesi del 2013 n. 22). P.A.T. e P.I. (L.R. 11/2004 E SMI) Il P.A.T. (Piano di assetto del Territorio) è stato approvato il con la Conferenza dei Servizi decisoria, il cui esito era stato ratificato dalla D.G.R.V. n del pubblicata sul BUR n. 89 del Successivamente, con D.C.C. n. 76 del , è stato approvato il Documento Programmatico costituente le priorità, le trasformazioni urbanistiche, gli interventi, le opere pubbliche da realizzarsi con il Piano degli Interventi. Con le Delibere di Consiglio Comunale n. 16 del e n. 59 del si è poi approvato l Atto di Indirizzo riguardante i criteri perequativi per il Piano degli Interventi, al fine di rendere edotta la cittadinanza

31 URBANISTICA in merito alle modalità di quantificazione e corresponsione della perequazione urbanistica in rapporto alle specifiche classi di trasformazione urbanistica previste dal P.I.. Infine, con la Delibera di Consiglio Comunale n. 9 del , è stato approvato il primo Piano degli Interventi. Con tale Piano il Comune di Tezze sul Brenta ha inteso focalizzare e indirizzare le proprie scelte verso una trasformazione urbanistica funzionale ed equilibrata, armonica e policentrica ed uno sviluppo adeguato a soddisfare le esigenze socio-economiche del presente senza compromettere la conservazione e l utilizzo futuro delle risorse del territorio (in particolare di quelle non riproducibili). Si ricorda infine che i progetti relativi agli ambiti inseriti e/o modificati del primo Piano degli Interventi (nuovi lotti, ampliamenti di zona, schede tecniche puntuali, cambio d uso di edifici agricoli,...) dovranno essere presentati al competente ufficio comunale entro 12 mesi dall entrata in vigore del Piano e, precisamente, entro il Provvedimenti emessi nell anno 2012 Idoneità alloggio 55 CDU 135 Agibilità 77 Permessi di costruire 132 Aut. Paes. 10 COMUNICAZIONI MAIL Al fine di migliorare il servizio e ridurre i costi, a far data dal sono state attivate nuove modalità di invio lettere e comunicazioni ai tecnici professionisti attraverso l utilizzo delle , come si può desumere consultando le news dell area dedicata all Urbanistica nel sito istituzionale. REPRESSIONE ABUSIVISMO Il Settore Edilizia Privata ed Urbanistica ha proseguito l attività di repressione dell abusivismo edilizio con l attivazione dei necessari procedimenti di accertamento di presunte irregolarità edilizie, rispettando i termini procedurali previsti dalla normativa vigente. L Ufficio ha inoltre fornito supporto e seguito anche la predisposizione degli atti e della documentazione necessaria ai legali di fiducia dell Ente, relativamente agli incarichi relativi alla difesa del Comune di Tezze sul Brenta. RICERCHE D ARCHIVIO Per quanto concerne la ricerca d archivio di pratiche edilizie, i tempi medi d attesa sono di 2/7 giorni a seconda delle altre urgenze dell Ufficio. Si fa presente che nell anno 2012 sono pervenute 173 richieste di ricerche d archivio (con un aumento di circa il 50% dovuto alle numerose richieste pervenute da parte dei CTU del Tribunale di Bassano del Grappa). Si precisa anche che, nella maggior parte dei casi, le ricerche d archivio riguardano pratiche edilizie evase nei decenni scorsi per le quali i richiedenti forniscono indicazioni spesso sommarie e/o incomplete, e che comportano per l Ufficio un considerevole dispendio di tempo. ATTIVITÀ DI SUPPORTO PER L ENTE Durante l anno è stata attivata una procedura di tutoraggio per l assistenza alla predisposizione degli avvisi di accertamento tributari in materia di ICI; nello specifico, i lunedì pomeriggio si è proceduto a verificare le destinazioni edilizie, la superficie edificabile e l indice fondiario delle variazioni delle Z.T.O. apportate dalla Variante al P.R.G. 3/2004. Inoltre, in taluni casi, si è provveduto a spiegare ai contribuenti le motivazioni che hanno portato all emissione del provvedimento. Nei mesi di Maggio-Giugno l Ufficio Tributi ha attivato un servizio di assistenza alla cittadinanza per il conteggio e la compilazione dei bollettini IMU, ed anche l Ufficio Ed. Privata ed Urbanistica è stato interessato da detta attività fornendo chiarimenti in merito alla destinazione urbanistica e al classamento catastale. L ufficio ha potuto usufruire dell apporto lavorativo di una figura professionale inserita tramite un progetto provinciale e regionale (di cui alla DGR 1114 del 12/06/2012) destinato a lavoratori senza occupazione e privi di ammortizzatori sociali, unitamente al contributo fornito dalla presenza di una studentessa IUAV di Venezia e di alcuni stagisti dell I. T. C. e per Geometri L. Einaudi di Bassano del Grappa. Essi hanno svolto un lavoro di catalogazione di pratiche relative all installazione di impianti fotovoltaici (con relativo supporto grafico-tematico) e di registrazione nel software gestionale di numerose tipologie di richieste (cambio di destinazione d uso, comunicazioni,...). Videata del software PE-SIT: con questo programma è possibile visualizzare i la documentazione scandita delle pratiche edilizie cliccando semplicemente sopra la sagoma dell edificio. PROVVEDIMENTI EMESSI DALL UFFICIO Permessi di costruire - Provv. Unico D.Lgs. 259/2003 Provv. Sanzionatori Autorizzazioni Paesaggistiche Agibilità (residenziale, artigianale, commerciale Certificati di destinazione urbanistica Certificati di idoneità alloggio DATI ANNO DATI ANNO 2013 (10 mesi) Tezze sul Brenta - Il mio Comune 31

32 BILANCIO Abbassate le aliquote IMU: il primo concreto passo verso la riduzione delle tasse Gianpietro Polo Assessore al Bilancio, alla Programmazione, alle Finanze, ai Tributi, al CED, all Innovazione, alla Promozione e Valorizzazione dell Identità Veneta. Abbassare l IMU: un chiodo fisso per Con il bilancio 2013, alla luce di una gli immobili diversi da abitazioni la nostra Amministrazione. normativa più certa e con un seppur principali e relative pertinenze, Un obiettivo che ci siamo posti fin minimo margine di manovrabilità fabbricati rurali ad uso strumentale dall introduzione di questa tassa; sulle risorse, abbiamo potuto dar e per i terreni agricoli, con un minor un obiettivo fortemente voluto, attuazione a quello che è stato introito stimato in circa ,00 perseguito e raggiunto, per quanto ci appunto il nostro intendimento fin da euro, trovando corrispondente è stato possibile, nel corso del subito: ridurre l aliquota IMU. risorsa nell utilizzo degli oneri di Con il bilancio di previsione 2012, urbanizzazione in parte corrente. interessato appunto dal debutto La legge 64/2013 che dava la dell IMU (un debutto alquanto possibilità ai Comuni di utilizzare, Per ogni ulteriore dettaglio siete travagliato, con una normativa in via per l anno 2013, gli oneri di invitati a consultare la Delibera di definizione unita a una dilagante urbanizzazione in parte corrente, di Consiglio Comunale n. 23 del confusione di ordine applicativo) è entrata in vigore a bilancio (www.comune.tezze.vi.it), e da pesanti quanto incerti tagli di previsione 2013 già pronto e di cui è qui sotto riportato lo stralcio di trasferimenti statali, l unica pubblicato. relativo alle aliquote approvate, come nostra scelta è stata quella di voler La nostra volontà politica di ridurre emendate. A ciascuno di voi ogni comunque garantire i servizi, per noi l IMU ha portato alla decisione eventuale considerazione al riguardo. essenziali e dovuti, alla Comunità e di presentare un emendamento A seguito dell approvazione - anche mantenere fede agli impegni presi, al bilancio quale unica strada se, purtroppo e amaramente, non anche in termini di contributi, nei percorribile per arrivare ad una reale unanime - della succitata delibera, i confronti di enti ed associazioni del riduzione dell IMU. Cittadini di Tezze hanno già potuto territorio, fulcro della vita sociale di constatare direttamente nelle loro molti nostri Cittadini. Un emendamento che, testualmente, tasche l intervenuta riduzione L aliquota IMU al 9.30 per mille recita: delle tasse con il versamento della (prevista per gli immobili diversi Questa Maggioranza, intendendo seconda rata di dicembre. da abitazioni principali e relative avvalersi delle nuove indicazioni pertinenze, terreni agricoli e fabbricati contenute nelle linee guida fornite, Siamo orgogliosi di potervi anche rurali) è stata una inevitabile adattandole al proprio indirizzo dire che in virtù delle scelte da noi conseguenza del dover far quadrare i politico, presenta e propone a questo compiute, pur abbassando l IMU, conti di un bilancio già confezionato Consiglio di emendare il bilancio nel bilancio 2013 siamo riusciti a e che siamo stati costretti ad di previsione 2013, finalizzandolo riconfermare le seguenti voci di aggiustare continuamente a vista all abbassamento dell aliquota IMU: spesa: sulla base di dati (gettito IMU e tagli - Scuole materne, che beneficiano statali) variabili e rimasti un incognita - Riduzione dell aliquota IMU dal di contributi annuali per circa fino all ultimo. 9,3 per mille al 9,0 per mille, per tutti ,00; Le aliquote approvate in Consiglio (Delibera n. 23 del ) 32

33 BILANCIO - Scuole primarie e secondarie, con circa ,00 (mensa, trasporti, contributi); - Settore sportivo, con circa ,00 - Settore sociale che, tra infanzia, anziani e servizi vari beneficia della somma di ,00. Voci di spesa che per loro stessa natura si traducono in servizi alle varie fasce della Cittadinanza. L IMU è un imposta che, a differenza di tanti altri balzelli, colpisce la stragrande maggioranza della popolazione, posto che in Italia l 85% delle famiglie possiede almeno un abitazione principale. Oltre ad essere un imposta che colpisce trasversalmente tutta la popolazione, nasconde al suo interno delle diseguaglianze davvero sproporzionate. I dati dello scorso anno relativi ai versamenti IMU, a livello nazionale, mostrano che circa il 30% dei possessori di abitazione principale non hanno pagato l IMU; questo per effetto delle detrazioni che, lo ricordo, erano pari a 200,00 euro per l abitazione principale + 50,00 euro per ogni figlio residente al di sotto dei 26 anni, fino ad un massimo di 400,00 euro. Tuttavia, quel 30% di proprietari che, di fatto, non hanno pagato l IMU non rappresenta con certezza la fascia di popolazione più povera o meno facoltosa... ANZI! Ma da dove nasce questa distorsione? Anzitutto dal fatto che le rendite catastali sono molto diverse fra i territori, a volte anche all interno dello stesso Comune. Infatti, i fabbricati di recente costruzione hanno una rendita catastale maggiore rispetto agli immobili accatastati prima del 1993; questo implica che, ai fini fiscali, nelle periferie gli immobili sono valutati molto di più degli immobili situati nei centri storici (mentre sappiamo bene che, nella stragrande maggioranza dei casi, il valore commerciale - reale - è esattamente inverso!). L IMU contiene quindi un vizio di fondo; con il decreto legge 201/2011 (detto salvaitalietta ), un imposta comunale che aveva l obbiettivo di far diventare più responsabili gli amministratori per effetto del PAGO - VEDO - VOTO, è stata manipolata e trasformata in un imposta mista che produce gettito sia per lo STATO che per i Comuni: un MOSTRO a due teste che crea confusione e non fa capire al cittadino a COSA servono i tributi versati, a CHI vanno e soprattutto COME vengono IMPIEGATI (tanto per fare un esempio, 4 miliardi di gettito nazionale sulla prima casa utilizzati per aiutare MPS...). L aver poi applicato alle rendite catastali (che, come abbiamo visto, sono già di per sé sperequate) dei coefficienti moltiplicatori (tra l altro dell ordine di 160 per categoria catastale A e C/2/6/7,...) ha reso la succitata distorsione esponenziale; se a questo aggiungiamo il fatto che le detrazioni sono state previste uguali per tutti, su tutto il territorio nazionale, la distorsione è massima. Probabilmente, sarebbe stato più equo togliere sia i coefficienti moltiplicatori che le detrazioni. Ritengo infatti che un importo di 50,00 euro a figlio rappresenti un agevolazione irrisoria per le famiglie. Più utile sarebbe stato dare loro un aiuto di tipo strutturale : ad esempio, i contributi dati dal Comune di Tezze alle scuole materne si traducono in 856,00 Euro annui per bambino residente nel Comune, soldi messi in tasca direttamente alle famiglie. Il mix rendite catastali (che, come sopra evidenziato, sono falsate rispetto alla realtà) molto diverse fra loro + detrazioni uguali per tutti, a prescindere, ha comportato risultati che definirei aberranti. Estremizzando: un pensionato, a vita sola, si è trovato a dover girare allo Stato l intero importo della propria pensione; per contro, un cittadino benestante residente nel centro storico di una grande città, per effetto delle detrazioni, non ha dovuto pagare nulla. Senza coefficienti moltiplicatori e senza detrazioni il pensionato avrebbe pagato la metà, mentre il cittadino benestante avrebbe magari pagato i 200,00 euro, tanto quanto la detrazione sull abitazione principale. Forse non si tratta di vera giustizia; di sicuro, il prelievo fiscale sarebbe stato, almeno in parte, più equo. Fin tanto che non si riuscirà ad avere delle rendite catastali rideterminate sulla base di reali valori commerciali e su tutto il territorio nazionale, sarà impossibile creare una imposta sulle abitazioni che sia equa per tutti. Il Direttore Generale delle Entrate, Dott. Attilio Befera, ha dichiarato che per riformare completamente il catasto ed avere una riforma complessiva delle rendite serviranno almeno altri cinque anni... Bisogna anche e soprattutto tener conto di un aspetto molto importante: c è davvero, a Roma, la volontà politica di procedere a una rivalutazione seria e adeguata dei valori catastali degli immobili? Abbassare le rendite catastali per far pagare meno soldi ai cittadini (o per permettere loro, giovani coppie in particolare, di acquistarsi una casa e farsi una famiglia) significa Tezze sul Brenta - Il mio Comune 33

34 BILANCIO anche svalutare gli immobili. Un aspetto che non tocca certo chi possiede una casa e in quella casa ci abita o deve andarci ad abitare; di vitale importanza, invece, per le banche: come risaputo, nelle loro pance hanno grandi quantità di immobili sui quali, nella maggior parte dei casi, si reggono i loro bilanci. Si capisce quindi che un eventuale svalutazione degli immobili potrebbe avere delle conseguenze deleterie per le banche, mettendone a rischio la sopravvivenza! Della serie: Pitosto che scontentare na banca, meio sofegare el popoeo!!! Tuttavia, a prescindere dal suo aggiornamento, comunque la rendita catastale degli immobili - proprio per sua natura - rimane un parametro fuorviante, che nulla dice in merito alla bontà o meno dell operato di chi amministra. Prima di ipotizzare qualsiasi imposta comunale sull abitazione principale, va considerato che quest ultima non produce reddito e, soprattutto, non sempre è indice delle capacità fiscali del proprietario (come, ad esempio, nel caso di abitazione ereditata dai genitori). Parimenti all abitazione principale, tutti i fabbricati in genere comportano un costo per il possessore, chiunque esso sia, anche se si tratta della collettività; gli stabili e i vari servizi comunali, infatti, vanno mantenuti funzionali nel tempo: strade, parchi e verde pubblico, illuminazione, parcheggi, scuole, centri per anziani e altri fabbricati ad uso pubblico. Nel privato, nessuno mette in discussione le spese condominiali, posto che le stesse sono utilizzate dall amministratore per mantenere continui e in buono stato le aree di utilizzo comune. Perché non applicare la stessa logica ai Comuni? Se in ogni singolo Comune, al fine di mantenere gli spazi ad uso collettivo di proprietà comunale e, di riflesso, di proprietà di ogni singolo cittadino - il Sindaco chiedesse per ogni abitazione una PROSPETTO PROGRAMMA OPERE PUBBLICHE ESERCIZIO 2013 (importi superiori ai ,00 euro) DESCRIZIONE DELL INTERVENTO Asfaltatura strade comunali anno 2013 Messa a norma uscite di sicurezza e manutenzione straordinaria del fabbricato sito nel parco dell Amicizia in Tezze sul Brenta Pista ciclabile tra Stroppari e Campagnari lato sud SP 54 Friola Costruzione nuovi marciapiedi in via Tre Case, III stralcio, realizzo percorso ciclo pedonale Costruzione di un centro medico-ambulatori in località Stroppari determinata cifra, esentando nel contempo la parte di popolazione realmente meno abbiente (visto che gli amministratori locali hanno conoscenza diretta dei loro Cittadini), ritengo che i Cittadini pagherebbero, perché messi in grado di valutare in modo concreto i servizi per cui stanno pagando!! È la concretizzazione del principio PAGO - VEDO - VOTO... Questa è, a mio parere, la strada da percorrere per superare l IMU o qualsiasi altra tassa in divenire; è questo il sistema per evitare iniquità ed ingiustizie, per evitare che l IMU pagata a TEZZE SUL BRENTA serva per smaltire i rifiuti di NAPOLI e, soprattutto, per evitare che a pagare siano sempre i soliti cittadini: sappiamo tutti benissimo che moltissime case al Sud non sono nemmeno accatastate e chi dovrebbe eseguire i controlli o chiude gli occhi o è addirittura colluso con chi non paga... Il sacrosanto principio del PAGO - VEDO - VOTO non può essere attuato mantenendo come base imponibile (e quindi come parametro di riferimento per il pagamento delle tasse) il valore delle rendite catastali; valore che, come abbiamo visto, è completamente sfalsato rispetto alla realtà e non ha alcun collegamento con la quantità e qualità dei servizi erogati dall Amministrazione. IMPORTO Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 Dulcis in fundo... Nel 2012 con il 3,8 per mille (quota parte riservata allo Stato) i cittadini di Tezze hanno versato nelle casse dello stato italiano la cifra di ,00 euro; nel 2013 i cittadini di Tezze verseranno, sempre nelle casse dello stato italiano - e con le sole categorie catastali D (capannoni) - la cifra di ,00 euro. Considerando che la riduzione effettiva dei trasferimenti statali operata nei nostri confronti è pari a circa ,00 euro, per quanto riguarda il Comune di Tezze sul Brenta lo Stato vanta un saldo positivo a suo favore (tra tagli ai trasferimenti e IMU categorie catastali D) di circa ,00 euro! Una somma che andrà a favore dei soliti noti - ROMA, NAPOLI E CATANIA - in primis. Con l addizionale irpef il Comune introita circa ,00 di euro, destinati a pagare le quote capitale dei mutui da restituire per le opere pubbliche già realizzate. Con la succitata somma versata allo Stato dai Cittadini di Tezze (1 milione 600 mila euro) potremmo azzerare l IRPEF e, nel contempo, con i ,00 che avanzano costruire una rotonda all anno, oppure una pista ciclabile! 34

35 INNOVAZIONE Il tuo Comune a portata di... cellulare Il solito cicalino mi avverte dell arrivo di un sms... Estraggo il cellulare dalla tasca e leggo... Il messaggio mi avvisa che, a partire da domani, una via del centro sarà chiusa al traffico per lavori... Buono a sapersi - penso - è proprio la strada che percorro ogni mattina per andare al lavoro... Mittente: Comune Tezze. È questo, cari Cittadini, l ulteriore canale di comunicazione che abbiamo immaginato e messo a punto per raggiungervi tempestivamente; un filo diretto con il Comune e i suoi uffici, per avere utili e pratiche informazioni in tempo reale: dalla data di un evento o di un incontro, agli aggiornamenti sulla viabilità; dall avvenuta convocazione del Consiglio Comunale al termine stabilito per la presentazione della domanda per un contributo o per una borsa di studio. In genere, tutte le informazioni che solitamente vengono rese note alla Cittadinanza con i manifesti affissi nelle tradizionali bacheche e che a volte possono passare inosservati. Riteniamo che comunicare con i Cittadini, metterli al corrente di ogni eventuale opportunità - offerta anche da altri Enti, quali Provincia o Regione - di cui è possibile usufruire sia un servizio importante, assolutamente da potenziare. Perché sapere significa poter valutare e scegliere, essere in condizioni di usufruire di un vantaggio. Un passo in questa direzione lo abbiamo già fatto con i tabelloni luminosi presenti nelle varie frazioni... Ora, considerata la larga diffusione del cellulare, pensiamo davvero di poter raggiungervi tutti... Sempre se lo desiderate. Per usufruire del servizio, il primo passo lo dovete compiere voi: è sufficiente entrare nel sito istituzionale e cliccare sull apposita icona presente nella home page. Dovrete inserire alcuni semplici dati - tra cui, ovviamente, il numero di cellulare e... Hai un nuovo messaggio! Certificazione online Rimanendo in tema di servizi al Cittadino, rinnoviamo l invito ad iscrivervi al servizio di certificazione on line - sportello virtuale dei servizi anagrafici. Un servizio, lo ricordiamo, grazie al quale i Cittadini di Tezze sul Brenta possono stamparsi gratuitamente e comodamente da casa, 24 ore su 24, qualsiasi tipo di certificato anagrafico, da quello di nascita a quello di residenza, dallo stato di famiglia a quello di cittadinanza, esistenza in vita, stato di famiglia per uso assegni familiari. Il tutto corredato da timbro e firma digitale. Per usufruire del servizio: basta registrarsi sul sito del Comune (www.comune.tezze.vi.it), ottenendo così le proprie credenziali di accesso; per farle abilitare, basterà poi recarsi presso l ufficio demografico del Comune una prima ed unica volta. Tezze sul Brenta - Il mio Comune 35

36 POLITICHE GIOVANILI Il teatro a scuola una grande opportunità per giovani... e anche non! Antonio Dal Moro (Nilo) Assessore alla Pubblica Istruzione, alle Pari Opportunità, ai Quartieri, alle Politiche Giovanili L associazione Amici Di Marta, fedele allo spirito per il quale è nata, continua ad impegnarsi a sostegno dell attività teatrale per i giovani e meno giovani. L amministrazione Comunale, con l assessore alle Politiche Giovanili Antonio Dal Moro, ha trovato in questa associazione un valido partner per promuovere e sviluppare questa bellissima realtà, offrendo spazio ed opportunità ad un vasto pubblico di giovani che hanno avuto modo di esprimere le loro potenzialità in campo teatrale. L associazione, presieduta dalla Sig.ra Manuela Pandin, coadiuvata dalla Sig.ra Antonella Ganassin alla vicepresidenza, è riuscita nel corso degli anni a creare un gruppo di lavoro di ben 90 attori, suddivisi nelle diverse tipologie teatrali. I componenti sono alunni ed ex alunni della scuola media dell Istituto Comprensivo S. Francesco D Assisi che, sotto la guida competente ed appassionata di uno staff artistico, riesce a mettere in campo diverse tipologie ed esperienze teatrali. Renzo Verenini, Claudia Fioravanzo, Orietta Zampieri, Marinella Salvaggio: questi i nomi degli insegnanti, tutti della locale scuola media, che compongono la direzione artistica. A loro, a partire da quest anno, si affiancano in qualità di aiutanti due ex componenti del gruppo teatrale: Cristina Cecchetto e Sofia Cervellin, passate dal ruolo di attrici a quello di istruttrici. I continui progressi maturati nel corso degli anni hanno offerto l opportunità di essere inseriti nella programmazione delle attività culturali legate alla manifestazione culturale Tezze Eventi. Piccolo Principe è il titolo dello spettacolo che è stato proposto quest anno: una serata indimenticabile per tutti. La grande partecipazione di pubblico ed i consensi e applausi ottenuti hanno dato soddisfazione e conferito il meritato riconoscimento al grande impegno e dedizione di tutti gli attori e dei loro insegnanti. Il gruppo Amici di Marta : Riccardo, Pietro, Martina, Chiara, Sofia, Sofia, Anna, Angelica, Melania, Claudia, Aysha, Giaele, Asia, Sara, Andrea, Giulia, Sara, Giorgio, Renzo. 36

37 POLITICHE GIOVANILI Consiglio Comunale dei Ragazzi Si chiude un percorso e... se ne apre un altro A tre anni dal suo insediamento, il Consiglio Comunale dei Ragazzi è giunto - come previsto dal regolamento - alla conclusione della propria attività. A malincuore, perché sono stati tre anni di intenso impegno e di grandi soddisfazioni. Rimarrà sempre in tutti i consiglieri uscenti un bel ricordo per il tempo passato insieme, auspicando che questa loro esperienza possa fungere da stimolo per un loro futuro impegno pubblico, di qualsiasi genere. Un grande grazie a Davide, Beatrice, Matteo, Giulia, Melissa, Laura, Luigi, Mattia, Marco, Giulio, Maria. Al termine di una campagna elettorale di circa due settimane, lo scorso 9 Marzo si sono svolte le elezioni per il rinnovo del Consiglio Comunale dei Ragazzi. Hanno partecipato alla votazione tutte le classi quinte della scuola primaria di primo grado e tutte le classi della scuola primaria di secondo grado del locale Istituto Comprensivo San Francesco d Assisi. Allo spoglio delle schede, sono risultati eletti: Isaac Lago, Jacopo Biasia, Elisabetta Pasinato, Gift Nwachukwu, Ethan Dalla Rizza, Luca Sgarbossa, Michela Brotto, Maretina Battocchio, Bryan Marcon, Diletta Ghion, Gabriele Smiderle. Nella successiva seduta, i membri del Consiglio hanno eletto Sindaco e Vicesindaco, rispettivamente Isaac Lago e Michela Brotto. Ciascun neo-eletto ha successivamente presentato in sede di Consiglio Comunale il programma elettorale con il quale si era presentato agli elettori, con temi che spaziano dall ambiente al sociale, dalla cultura allo sport, senza tralasciare proposte in campo strettamente scolastico. 9 marzo 2013: i ragazzi del nuovo CCR con il Sindaco Valerio Lago, L Assessore Antonio Dal Moro e la Dirigente scolastica D.ssa Chiara Riello 05 dicembre 2013: I ragazzi del CCR in visita a Palazzo Ferro-Fini, sede del Consiglio Regionale del Veneto Tezze sul Brenta - Il mio Comune 37

38 PARI OPPORTUNITÀ Maschi e femmine un presente tutto da costruire È questo il titolo del nuovo progetto scolastico sostenuto dall Amministrazione Comunale. L idea, nata su proposta dei componenti del Consiglio Comunale dei Ragazzi, ha incontrato anche il consenso della dirigente scolastica, Prof.ssa Chiara Riello. Il progetto è indirizzato al sostegno della crescita sia personale che civica dei futuri cittadini e delle future cittadine; vengono riproposti in modo marcato temi quali l uguaglianza, le pari opportunità di genere, la valorizzazione delle differenze. Gli attori sono da un lato l associazione Questa Città di Bassano del Grappa e, dall altro, gli alunni delle classi seconde della scuola media dell Istituto Comprensivo San F. d Assisi. Il progetto si sviluppa e prende forma nell arco dell intero anno scolastico e coinvolge docenti, alunni, componenti del Consiglio Comunale dei Ragazzi e genitori. Un primo, significativo momento, si è svolto lo scorso 25 novembre in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne : i ragazzi hanno distribuito nelle piazze un simbolo, rappresentato dal fiocchetto bianco. Un altro appuntamento importante è previsto per il prossimo 8 marzo, Giornata della Donna, con la presentazione di elaborati vari prodotti dai ragazzi. Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne (25 novembre): i ragazzi del C.C.R. presso la sede dell Associazione Artigiani di Tezze sul Brenta. Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne (25 novembre): il fiocco bianco viene consegnato alle insegnanti Sportello Donna : ora anche a Tezze. Dal mese di novembre, l Amministrazione Comunale ha attivato il cosiddetto Sportello Donna, un servizio intercomunale completamente gratuito, frutto della stretta collaborazione con i limitrofi Comuni di Cartigliano, Rossano Veneto e Rosà. Si tratta di un servizio che si propone di garantire un supporto in termini di ascolto, accompagnamento e sostegno psicologico e legale alle donne che si trovano ad affrontare situazioni di violenza, ma anche di fornire informazioni utili sulle varie opportunità lavorative e sulle modalità per conciliare tempi di lavoro, servizi e cura favorendo l affermazione, il rispetto e l estensione dei loro diritti. Lo sportello, la cui sede è stata stabilita proprio nel nostro Comune, a Belvedere in via Nazionale n. 92/a, sarà aperto ogni primo e terzo martedì del mese, dalle 15:00 alle 17:00 e sarà gestito in collaborazione con l associazione QuestaCittà onlus - Spazio Donna di Bassano del Grappa. Importante evidenziare l intesa tra i 4 Comuni coinvolti, grazie alla quale questo progetto di concreto supporto alle donne - e quindi alla famiglia - viene allargato al territorio circostante a Bassano del Grappa, dove lo sportello è stato attivato da qualche anno; questo assicurerà una più vasta promozione e valorizzazione delle differenze di genere, promuovendo nel contempo una maggiore consapevolezza di sé nelle donne, sviluppando in loro una maggiore autostima e fiducia nelle proprie capacità e potenzialità. Da sottolineare anche l interesse dimostrato dalle rispettive sezioni CIF dei quattro Comuni, nonché la grande disponibilità e generosità dell Istituzione che garantisce lo spazio per gli incontri... Grazie di cuore! 38

39 PUBBLICA ISTRUZIONE La legalità fra i banchi L Amministrazione Comunale, in collaborazione con il locale Istituto Comprensivo S. Francesco D Assisi, ha messo in campo un progetto di educazione alla legalità. Il progetto, destinato agli studenti delle classi terza della scuola secondaria di primo grado e alle classi terza e quinta della scuola primaria di primo grado, è stato affidato alla competenza e professionalità della D.ssa Alessia Milani, nostra concittadina specializzata in criminologia. L obiettivo principale è stato quello di informare gli studenti sulle eventuali conseguenze penali delle proprie azioni e di accrescere in loro la responsabilità e il rispetto, non solo delle regole, ma anche e soprattutto dell essere umano. Nella scuola secondaria sono stati trattati i temi del reato e del sistema sanzionatorio italiano, focalizzando l attenzione sul bullismo inteso come una somma di reati. A seguire, si sono affrontati sia il sistema penitenziario minorile sia quello destinato agli adulti, stimolando negli studenti punti di riflessione e di libera espressione. Il percorso ha previsto anche degli approfondimenti sulla violenza contro le donne, sulle baby gang e sul consumo di sostanze stupefacenti. L Ass. alla Pubblica Istruzione e alle Politiche Giovanili, Antonio Dal Moro e la Dott.ssa Milani, responsabile del progetto Nel mese di marzo, gli studenti di terza media hanno partecipato ad un incontro con alcuni detenuti/ex detenuti della Casa Circondariale di Padova tenuto dall associazione Ristretti Orizzonti ; un occasione unica e significativa che ha permesso ai nostri ragazzi di comprendere l importanza del rispetto delle regole e dell acquisizione di una condotta sempre più responsabile. Nella scuola primaria il progetto è stato finalizzato alla comprensione dell importanza del rispetto di regole e valori che sono alla base di ogni società civile mediante attività sia di gruppo che individuali, svolte con la mediazione dell esperto. Sono stati trattati anche i temi del litigio, del bullismo e della mediazione dei conflitti attraverso delle schede operative preparate dall esperto e che hanno consentito agli alunni di poter raccogliere e conservare i contenuti delle lezioni. Tezze sul Brenta - Il mio Comune 39

40 PUBBLICA ISTRUZIONE Educazione stradale: imparare le regole con... i cartoni Il variopinto pesce Nemo va a scuola accompagnato dal papà, che lo mette in guardia dai vari pericoli che si possono incontrare; Garfield, il gatto scontroso, dà indicazioni sul come attraversare le strisce pedonali e indossare le cinture di sicurezza; cartelli stradali nell Era Glaciale; personaggi di Madagascar che invitano a rivolgersi con fiducia e senza esitazioni, in caso di necessità, alle persone in divisa; E.T. che, abbandonata l astronave, inforca la bicicletta e affronta il traffico cittadino... Quello che può sembrare il palinsesto di uno dei vari canali dedicati ai cartoons è, invece, giusto qualche scorcio del programma di educazione stradale svoltosi lo scorso anno presso le nostre scuole; un modo insolito, senz altro efficace ed accattivante, per far apprendere ai ragazzi delle elementari - classi seconda e quarta - alcune semplici ma importanti regole da osservare sulla strada e finalizzate alla loro sicurezza. Il tutto, sotto l occhio competente e vigile di un agente della nostra Polizia Locale, pronto a dare tutte le spiegazioni del caso e a rispondere alle numerose domande rivolte dai piccoli utenti della strada. Un programma dalla formula innovativa, realizzato grazie alla collaborazione tra Amministrazione Comunale e una Compagnia Assicurativa rappresentata dalla Presidente del Consiglio di Istituto, sig.ra Monica Marchetti, la quale ha gentilmente messo a disposizione tutto il materiale didattico. Come in ogni corso che si rispetti, alla fine è stato rilasciato un diploma, che i ragazzi hanno ricevuto con giusto orgoglio, unitamente ad alcuni gadgets, ovviamente all insegna della sicurezza: per i ragazzi di seconda un kit di matitine colorate e un temperino per decorare quello che è stato definito l albero delle regole, relative sia alla circolazione stradale che al convivere civile; per i ragazzi di quarta dei Educazione stradale: l albero delle regole fanali da collocare sulla bicicletta, nell intento di far comprendere l importanza di rendersi visibili, specie nelle ore notturne. 40

41 PUBBLICA ISTRUZIONE IV Novembre: nell anniversario della Vittoria, i Fanti incontrano i ragazzi della nostra scuola In occasione della ricorrenza del IV novembre, anniversario della Vittoria e data importante per la storia d Italia, i Fanti della locale sezione di Tezze sul Brenta hanno incontrato gli alunni delle classi quinte della scuola primaria di primo grado, spostandosi da una frazione all altra del nostro paese. Presenti Valerio Lago (sia nella veste di Sindaco che con il suo basco da Fante), l Assessore alla Pubblica Istruzione Antonio Dal Moro, la dirigente scolastica prof.ssa Chiara Riello, il Presidente della sezione Fanti di Tezze sul Brenta, Francesco Cerantola; e ancora, Attilio Gomitolo, accompagnato da Raffaele Cecchin, rispettivamente Presidente e Consigliere Provinciale dell Associazione Fanti d Italia. Dopo un breve saluto da parte delle Autorità intervenute gli alunni, accompagnati dai rispettivi insegnanti, hanno presentato disegni e dato lettura di brani, poesie e pensieri da loro preparati, tutti ovviamente legati al tema e al significato della data del IV Novembre. I vari elaborati grafici e letterari sono quindi stati donati alla Sezione Fanti di Tezze sul Brenta, per essere esposti nella bacheca della sezione. Ad ogni alunno, a simbolico ricordo della giornata, è stata donata una bandiera tricolore; in alcuni casi, la consegna è stata effettuata dai componenti del Consiglio Comunale dei Ragazzi, presenti alla cerimonia; un gesto che ha contribuito a dar risalto e valorizzare il coinvolgimento dell istituzione scolastica e quindi delle nuove generazioni. 4 novembre 2013: Intervento della Dirigente Scolastica prof.ssa Riello (Belvedere) 4 novembre 2013: Momento della cerimonia davanti al monumento ai Caduti di Stroppari 8 Dicembre d eccellenza L 8 di dicembre rappresenta un appuntamento davvero speciale per Amministrazione e Cittadinanza del Comune di Tezze sul Brenta: è, infatti, il giorno designato per la cerimonia di consegna delle borse di studio con cui l Amministrazione ha inteso premiare i ragazzi delle scuole medie e superiori e studenti universitari che al termine del loro rispettivo percorso di studi hanno ottenuto voti d eccellenza, distinguendosi per il loro impegno e dedizione. Presenti, anche quest anno, il Sindaco Valerio Lago con Assessori e Consiglieri Comunali; intervenute anche varie Autorità, unitamente a rappresentanti di Associazioni e Categorie Economiche. Festa delle Eccellenze 2013 Naturalmente, grande protagonista il pubblico, sempre numeroso, con parenti ed amici pronti a commuoversi. Tezze sul Brenta - Il mio Comune 41

42 VIABILITÀ Viabilità: sicurezza in primo piano Giampietro Visentin Assessore al Patrimonio, alle Attività Produttive, alla Viabilità Marciapiede e ciclabile di via Tre Case Molto atteso dalla popolazione era l intervento su via Tre Case, bretella che collega Tezze alla zona industriale di Stroppari, per proseguire fino alla statale 47 in località Cusinati. L arteria infatti è interessata da un notevole carico, soprattutto di automezzi pesanti, perché viene a collegare le zone industriali di Tezze e di Rosà alla provinciale che porta a Vicenza, con grave pregiudizio per l incolumità delle persone residenti che si spostano a piedi o in bicicletta. L intervento è stato radicale, anche se molto oneroso, perché ha richiesto da un lato l intubamento di un lungo tratto della roggia consortile che fiancheggia la strada e che è destinata all irrigazione dei campi; dall altro l abbattimento e rifacimento di numerose recinzioni a carico del Comune, in quanto i proprietari hanno messo a disposizione il terreno per l allargamento della sede Via Tre Case: la nuova pista ciclabile stradale a titolo gratuito. È stato pertanto ricavato un marciapiede che è anche pista ciclabile (posto che la sua larghezza è idonea sia per pedoni che per ciclisti), delimitata da una cordonata che la protegge dal traffico degli automezzi. Predisposto altresì un impianto di illuminazione che sarà attivato non appena saranno recuperati i fondi necessari. La ciclabile si snoderà dall inizio di via Tre Case all abitazione dei Bordignon, che costituisce una strozzatura che impedisce persino la costruzione di un seppur stretto marciapiede. Ultimata la rotatoria di via Villa... Sono stati ultimati i lavori in uno dei punti più cruciali del nostro Comune: La rotatoria di via Villa (intersezione tra la SP 54 della Friola e la SP 59 della Granella) l intersezione via Villa, via Risorgimento e Viale Brenta, che creava un ingorgo pauroso specialmente negli orari di punta al mattino, a mezzogiorno e alla sera. Un opera voluta e portata avanti con caparbietà dal Sindaco Valerio Lago; l accordo da lui raggiunto con i proprietari dell area ha consentito l abbattimento di ben due edifici (il mulino e la macelleria) e l occupazione di gran parte del giardino per lasciar lo spazio necessario ad una rotonda spaziosa che, finalmente, risolve il problema del traffico. Anche via Villa vede risolti, per quanto possibile, i problemi della sicurezza per i pedoni, con la sistemazione decorosa del marciapiede sul versante sud e l allargamento della curva che porta in via Fornace. Gli interventi, tanto attesi dalla popolazione, stanno registrando un alto indice di gradimento, che viene così a compensare il non indifferente onere economico sostenuto dall Amministrazione Comunale. 42

43 VIABILITÀ... Progetto per una rotatoria a Stroppari In occasione dell incontro tra Cittadini e Amministrazione tenutosi Stroppari lo scorso 18 novembre, il Sindaco Valerio Lago ha presentato alla popolazione il progetto relativo alla realizzazione di una rotatoria atta a risolvere i gravosi problemi del traffico nel centro di Stroppari. L intervento è di una complessità notevole, poiché presuppone l abbattimento della canonica nonché lo spostamento del monumento ai Caduti. È stata contattata la Parrocchia e si è già svolto un incontro ufficiale tra l Amministrazione Comunale e il Consiglio Pastorale, del resto già sensibile alla risoluzione del problema. L attuale intersezione di via Iolanda (SP 54) - via D Annunzio (SP 97) - via Ionoch ATTIVITÀ PRODUTTIVE Redatto il piano di liberalizzazione per la vendita di giornali e riviste Il Consiglio Comunale, nella seduta del 29 ottobre 2013, ha approvato il piano di localizzazione dei punti vendita di giornali e riviste; un piano redatto dall ing. Piazza in osservanza alla Legge n. 27/2012 e successivi D. L. che favoriscono la libertà di aprire esercizi commerciali, inclusa la vendita di giornali e riviste, senza contingenti limiti territoriali o vincoli di qualsiasi altra natura (eccezion fatta per quelli connessi alla tutela della salute dei lavoratori, dell ambiente urbano e dei beni culturali). Considerato che nel nostro territorio non sono state indicate zone di tutela o sensibili in grado di porre limiti, divieti o vincoli di altra natura, la NUOVA apertura di vendita di quotidiani e riviste è da intendersi LIBERA, assoggettata soltanto alla segnalazione certificata di inizio attività (S.C.I.A.). Mercato settimanale del lunedì: rivisti gli orari Modificato l orario del mercato settimanale a Tezze, che si svolge tutti i lunedì. Su richiesta dei commercianti stessi, avanzata per mezzo dei loro rappresentanti, l apertura delle bancarelle è ora prevista alle ore 08.00, con chiusura alle ore Un cambiamento introdotto per meglio rispondere alle esigenze della Comunità, nonché per migliorare la viabilità. Tezze sul Brenta - Il mio Comune 43

44 SPORT Festa dello Sport: una due giorni di metà settembre per divertirsi e stare insieme Bruno Stocco Assessore allo Sport, all Associazionismo Lo sport, in tutte le sue declinazioni : un valore da promuovere e da vivere. Con questo spirito e questa convinzione, l Amministrazione Comunale - Assessorato allo Sport - ha immaginato e poi dato concretezza ad una manifestazione con l intento di radunare le varie associazioni sportive del nostro territorio, per un fine settimana all insegna della sana competizione ma anche e soprattutto del divertimento e dello stare insieme. La manifestazione ha preso il via nel pomeriggio di sabato 14 settembre, alla presenza del Sindaco Valerio Lago, dell Assessore allo Sport Bruno Stocco e di alcuni altri esponenti dell Amministrazione. Alla prima giornata c erano... quelli del calcio, con una quadrangolare tra le frazioni che non ha mancato di entusiasmare le rispettive tifoserie; a seguire, una gimkana organizzata dalla Bicisport Linda. A degna conclusione, il torneo di pallavolo under 14, che ha contrapposto la società di Belvedere al CSI di Tezze. La giornata di domenica ha esordito con l apertura dei gazebo delle varie società sportive, dando l idea di quanto ricca e variegata sia l offerta sportiva nel nostro territorio. 14 settembre 2013: taglio del nastro E poi... È scesa nuovamente in campo la pallavolo: a contendersi la vittoria sempre CSI Tezze e Pallavolo Belvedere, questa volta con la categoria under 16. Chiusura in velocità con la corsa a staffetta, organizzata sempre dal CSI Tezze. Nel corso della manifestazione si sono susseguite entusiasmanti esibizioni del Fusjyama Karate e della Lega Motociclismo Tezze; momenti di intrattenimento anche per i più piccoli, con un simpatico clown. Non da ultimo, per tutti gli sportivi... ma anche non... il fornitissimo - e sempre apprezzato - stand gastronomico della nostra Pro Loco. Grazie a tutti! Un contributo di cuore ad associazioni sportive e scuola La Legge nr. 189 dell , di conversione del D.L. 158 del , ha previsto l obbligo a carico delle società sportive (sia agonistiche che non), di dotarsi di defibrillatori semiautomatici (DAE) durante lo svolgimento delle attività. Il DAE è considerato uno strumento salvavita, posto che il suo utilizzo può rivelarsi fondamentale quale primo intervento di soccorso in presenza di arresto cardiocircolatorio; anche se alcune morti sono inevitabili, in molti casi la prontezza dei primi soccorsi risulta decisiva e applicare subito il defibrillatore può quindi fare la differenza tra la vita e la morte. Numerosi sono i cittadini che abitualmente frequentano le strutture del Comune per lo svolgimento di attività sportiva, coordinati dalle varie società - alcune di lunga e prestigiosa tradizione - che gravitano nel nostro territorio. Fin dal suo insediamento, questa Amministrazione ha cercato di fornire il massimo sostegno a questa preziosa realtà, compiendo scelte ben precise: dal mettere a disposizione gli impianti comunali a titolo completamente gratuito, accollandosi anche gran parte dei costi di gestione, al corrispondere contributi, con particolare riguardo al settore giovanile. Nell ottica sia di incentivare l attività sportiva che di salvaguardare la salute dei propri cittadini, l Amministrazione (Assessorati allo Sport e alle Politiche Giovanili), ha scelto di farsi carico dell acquisto dei defibrillatori: gli stessi saranno collocati presso le palestre comunali e affidati in comodato d uso (quindi gratuitamente) alle società sportive che, obbligatoriamente, devono dotarsene. I defibrillatori, ovviamente, sono stati acquistati anche a tutela degli alunni delle nostre scuole che svolgono la loro attività sportivo-didattica nelle palestre. 44

45 SPORT La seconda volta del G.P. Città di Tezze sul Brenta Sotto il buon auspicio del Patrono S. Rocco, lo scorso 9 agosto le vie del centro sono state animate dal passaggio della carovana ciclistica del G.P. Città di Tezze sul Brenta - Trofeo Industria Commercio e Artigianato, gara ciclistica in notturna giunta alla seconda edizione. L evento, curato da Organizzazione Eventi Sportivi in collaborazione con l Amministrazione Comunale - Assessorato allo Sport è stato riservato alle seguenti categorie: - Esordienti 1 Anno; - Esordienti 2 Anno; - Allievi e Juniores, con età dai 13 (Esordienti) ai 18 anni (Juniores) e ha visto la partecipazione di Società provenienti da tutto il Veneto. A dar il via ufficiale alle gare, l assessore allo sport Bruno Stocco: un circuito di 1,2 km, uguale per tutte le categorie, con partenza da via della Repubblica. Presenti alla manifestazione anche il Sindaco Valerio Lago, unitamente ad altri rappresentanti dell Amministrazione e al personale degli uffici comunali che ha fornito l essenziale supporto logistico. Ospiti d eccezione, gli ex professionisti Luciano Loro, nostro compaesano, e Gianni Faresin. Gare e... vincitori Di seguito, le categorie che sono scese in piazza, con gli atleti (in totale ben 168) che si sono aggiudicati i primi posti in classifica: - Esordienti 1 Anno (età 13 Anni), con 25 corridori: si è aggiudicato il primo posto Giovanni Sergiano, davanti a Riccardo Lancerotto e Andrea Rizzetto. - Esordienti 2 Anno (età 14 anni), 27 i partecipanti: vittoria di Roberto Dal Monte, davanti a Thomas Bizzotto; terzo classificato Edoardo Bizzotto. - Allievi (15-16 anni), divisi in numeri dispari e numeri pari, visti i numerosi concorrenti. Primi a partire, i 39 numeri dispari. Presente al via anche Moreno Marchetti della locale società Bicisport, per due volte vincitore a Dalmine (BG) del titolo di Campione Italiano su pista che, nella circostanza, ha ricevuto un riconoscimento da parte dell Amministrazione Comunale. Primo classificato proprio il Campione Marchetti, davanti a Matteo Zecchin e Thomas Zanotto. Alla partenza dei 39 numeri pari c erano invece il Campione Italiano su pista, Simone Bevilacqua, anche lui premiato dall Amministrazione, nonché il vincitore della medaglia di Bronzo (sempre su pista) nell Americana, Filippo Ferronato. La gara dei pari è stata vinta da Gianfranco Biason, davanti al compagno di squadra Filippo Ferronato e a Simone Giacomello. - Juniores (17-18 anni), con 38 atleti alla partenza. Si è aggiudicato il primo posto Filippo Calderaro, davanti a Erik Pillon e Erik Meneghetti. 9 agosto 2013: il Campione Moreno Marchetti, premiato dall Assessore allo Sport, Bruno Stocco. Un grazie a quanti, a qualsiasi titolo, hanno dato il loro contributo per questa manifestazione: una grande festa per tutti, dove a vincere è sempre e comunque anche l entusiasmo. Arrivederci al prossimo anno! E in più... L Amministrazione Comunale - Assessorato allo Sport - ha anche avuto cura di organizzare al proposito un incontro, al quale sono invitate le associazioni sportive del territorio, la Scuola e la Cittadinanza tutta. Io non mi gioco il cuore, questo il titolo della serata tenutasi lo scorso 27 settembre presso la sala P. Stropparo di via Iolanda, nel corso della quale sono stati trattati aspetti medici, giuridici e tecnici della nuova disposizione di legge. Si è anche parlato del primo soccorso, della sua rilevanza e necessarietà della prontezza d intervento: tematiche che hanno suscitato l interesse di tutti gli intervenuti, sportivi e non. 27 settembre Io non mi gioco il cuore : l intervento del Sindaco Valerio Lago Tezze sul Brenta - Il mio Comune 45

46 CULTURA All insegna del talento di casa nostra Giuseppe Zonta Assessore alla Cultura, ai Servizi Sociali, all Assistenza, alla Sanità, alla Famiglia Ampliare gli interessi e gli orizzonti culturali della nostra Cittadinanza; offrire opportunità a chi matura esperienze nel campo dell arte e della cultura e che meritano di essere conosciute ed apprezzate: questi sono stati - e rimangono - i principali obiettivi del nostro mandato amministrativo. È quindi precisa volontà dell Amministrazione dar spazio e valorizzare il talento, specie quello locale. Il nostro si è rivelato un territorio fervido da questo punto di vista, con concittadini - giovani e meno giovani - che hanno dato prova della loro abilità nei vari settori dell arte e della cultura. Il nostro Comune ha messo a disposizione di questi artisti di casa nostra gli opportuni spazi, organizzando anche delle serate di presentazione dei loro lavori alla Cittadinanza. Le Emozioni di Anika Serafin dal 27 marzo al 7 aprile 2013 la sala Tessarollo, presso il vecchio municipio, ha ospitato le opere di questa artista, che non rappresentano ricerca estetica o decorativa, ma sono espressione del Sè e delle emozioni che caratterizzano e accomunano tutte le creature senzienti. Senza titolo, opera di Anika Serafin Il manifesto della mostra dedicata a questa artista di casa nostra Dieci obiettivi in una gita è il titolo della fatica letteraria della giovanissima, appena quindicenne, Debora Pasqualon, la quale si cimenta in un settore particolarmente impegnativo e difficile: esprimere i propri sentimenti, le proprie emozioni in una modalità fruibile a tutti, quale il racconto di una gita scolastica organizzata dalla Scuola Media, dove e realtà e fantasia si mescolano senza che il lettore ne abbia la netta percezione. Il racconto è di una freschezza straordinaria e mette in luce, con una certa abilità stilistica, le problematiche proprie dell adolescenza. A Debora, cui è stata riservata una serata di fine maggio nella sede della Biblioteca civica del capoluogo, vanno gli auguri più sinceri perché, attraverso lo studio e la fervida fantasia, possa continuare con successo questa preziosa esperienza. 30 maggio 2013: Presentazione del libro Dieci obiettivi in una gita 30 maggio 2013: gruppo Dolce Consort, che ha allietato la serata di presentazione del libro 46

47 CULTURA Maestri Ceramisti Il nostro concittadino e maestro d arte per la ceramica, Ferruccio De Mori, unitamente ai colleghi novesi Floriano Gheno e Piergiuseppe Zanolli, è stato protagonista di una rassegna di manufatti artistici che ha trovato spazio nella sala Tessarollo della ex sede municipale dal 5 al 20 Ottobre Alla nostra cittadinanza è stata offerta la singolare opportunità di ammirare l eccellenza raggiunta dalla creatività di questi singolari maestri, capaci di dare alla materia inerte una forma, un espressione che tocca i vertici dell arte per le emozioni e i sentimenti che sa suscitare nell anima di chi si avvicina alla loro opera. 5 ottobre 2013: Inaugurazione mostra dei maestri ceramisti. Suche sbuse (2010), opera del Maestro Ferruccio De Mori. L Universo nel lago, (Sol trodo de i Jachele) Presentato nella serata del 5 dicembre presso la Biblioteca civica del capoluogo merita, una particolare menzione per lo spessore culturale della fatica scritta in una duplice forma: in italiano e in dialetto veneto. L Autore, Luigi Lago, immagina di incontrare i suoi avi degli ultimi quattrocento anni, pretesto per tracciare con rigore scientifico un quadro della società nell evoluzione degli usi, dei costumi, delle credenze nel contesto storico del territorio bassanese. Ne emerge uno spaccato della nostra civiltà contadina, autenticamente veneta che, travolta negli ultimi decenni da un progresso inarrestabile, rischia di cadere nell oblio se non fermata dalla rigorosa testimonianza di chi ne fissa i contenuti, i sentimenti, i valori che la animano con gli strumenti propri del ricercatore. 5 dicembre 2013: Presentazione del libro L universo nel lago (Sol trodo de i Jachele) presso la biblioteca di Tezze capoluogo Tezze sul Brenta - Il mio Comune 47

48 CULTURA TezzEventi 2013 E...State in piazza Confermate le tradizionali serate nelle piazze principali del Comune: Tezze, Belvedere e Stroppari, riservate principalmente al teatro in dialetto veneto per gli adulti e spettacoli per i bambini. Non è mancato l atteso successo e la numerosa partecipazione ha superato le nostre aspettative. Particolarmente graditi gli spettacoli musicali della Banda Marzotto di Valdagno, del complesso strumentale di Tezze sul Brenta Latin Jazz Band e del gruppo Ker l evrith, giovane complesso animato dal nostro concittadino Gianluca Geremia, cimentatosi in Ma il cielo è sempre più blu e nei grandi classici della canzone italiana. Estate 2013: l esibizione del gruppo Ker l evrith Non solo biblioteca: Dante si mette in piazza È stata inserita nella cornice di TezzEventi una delle tre serate dedicate al sommo Poeta: le prime due si sono infatti svolte presso la biblioteca di Tezze capoluogo, mentre l ultima è andata in scena in piazza, a Stroppari. Il Prof. Mauro Porcelli, esperto conoscitore della Divina Commedia nonché ottimo attore, ha recitato, dopo un apprezzabile presentazione del contesto fiorentino dell epoca e della struttura dell opera, tre canti dell Inferno: il X e il XXVI con protagonisti rispettivamente Farinata degli Uberti ed Ulisse; dedicata a Paolo e Francesca - canto V - la serata all aperto, resa ancor più suggestiva da un cielo di stelle. Elevato l indice di gradimento del pubblico, sempre numeroso; particolarmente entusiasti gli studenti, che hanno apprezzato l insolito quanto accattivante approccio storico-culturale a Dante, molto diverso da quello generalmente offerto dalla scuola. Il vasto programma culturale per il 2013, elaborato dal Comitato Biblioteca, è stato completato da iniziative riservate agli alunni delle scuole primaria e secondaria di primo grado e da altri vari intrattenimenti culturali. 48

49 SERVIZI SOCIALI Soggiorni climatici: il mare va alla grande Come ogni anno l iniziativa ha riscosso un notevole successo, anche se è stata registrata una flessione specialmente nei soggiorni ai monti e alle terme; molto gettonati, invece, i soggiorni a giugno e a settembre al mare. Hanno partecipato anche persone provenienti dai Comuni limitrofi che, ancora una volta, ci hanno scelto per l ottimo servizio offerto, sempre molto apprezzato. Come sempre, alberghi, accompagnatori ed animatori sono stati scelti dal Sindaco e dal Responsabile di Area con la nota attenzione e pignoleria. Il Sindaco, come è solito fare fin dal suo insediamento, si è recato personalmente presso tutte le località - e in tutti i turni - di villeggiatura, per far visita agli anziani e condividere con loro alcune ore di attività, oltre che per accertarsi della bontà e qualità del servizio. Soggiorni climatici 2013: la consueta visita del Sindaco Valerio Lago Una rivoluzione nelle cure domiciliari In questi mesi sono stati liquidati - con gli assegni di cura relativi all anno ,00 a 81 famiglie che assistono in casa congiunti in perdita di autonomia. Dal 1 luglio gli assegni di cura confluiscono nell impegnativa di cura domiciliare (ICD), strumento che la Regione Veneto ha pensato per riunire tutti gli interventi rivolti alle cure domiciliari, ora modulati in cinque tipologie basate sulla gravità del bisogno assistenziale. L impegnativa potrà essere erogata in forma di contributo o di servizi e su graduatoria. Questo allo scopo di contenere la spesa regionale, azione indispensabile in questi tempi di grande crisi. Apprezzando lo sforzo della Regione nel garantire il mantenimento in casa delle persone più fragili, che permette di mantenere affetti e relazioni, ci si adopererà affinché tale rivoluzione porti effettivi sostegni alle famiglie e adeguate risposte ai bisogni territoriali. Tezze sul Brenta - Il mio Comune 49

50 SERVIZI SOCIALI Festa dell Anziano 2013: un autentico successo! 18 agosto 2013: la tradizionale Festa dell anziano in una nuova location L Amministrazione Comunale ha deciso di anticipare la tradizionale Festa dell Anziano a Ferragosto, in concomitanza dei festeggiamenti del Patrono San Rocco; decisione che aveva suscitato non poche perplessità: la calura estiva e la tensostruttura parzialmente refrigerata potevano costituire per le persone anziane un forte ostacolo alla partecipazione. E invece... Un autentico successo! Ben 412 i partecipanti, che hanno trovato un ambiente accogliente e accattivante per l arredo familiare, per l attenzione e gentilezza del servizio; squisito il pranzo, direttamente gestito dalla cucina della sagra. Siamo certi che quanti hanno ceduto alle perplessità iniziali manifestate e non sono quindi intervenuti, onoreranno sicuramente la prossima edizione della festa con la loro presenza. Un grazie a tutti coloro che hanno dato il loro apporto per la riuscita di questa iniziativa; un grazie anche alle ditte e a quanti hanno reso possibile, con il loro contributo, l allestimento della lotteria, intrattenimento molto gradito dai nostri cari ospiti. Grazie a tutti per aver capito e condiviso L intenzione dell Amministrazione era quella di far sì che questa Comunità, la nostra, avvolgesse con un grande abbraccio coloro che in tutti questi anni hanno fatto sì che il nostro amato territorio diventasse terra di serenità e benessere. Per questo abbiamo voluto che la Festa dell Anziano, così importante e sentita, fosse ospitata proprio all interno della tradizionale sagra paesana di Tezze, trovando in Auguri! A tutte le persone anziane che si trovano in ottimo stato di salute e frequentano i centri delle varie frazioni; a quelli meno fortunati che hanno problemi di salute o soffrono i disagi della solitudine; a quanti sono ospiti nelle case di riposo... A tutti vanno gli auguri più sinceri e cordiali per il 2014 appena iniziato. Da parte nostra, ribadiamo la totale disponibilità, attraverso lo staff dei Servizi Sociali, nell essere vicini alle questo il pieno consenso anche degli organizzatori. C è un altro motivo che ci ha spinto a fare tale scelta e a chiedere ai nostri amati nonni questo piccolo sacrificio; sacrificio che è stato capito, condiviso e fatto subito proprio. In questo momento di difficoltà della nostra società, delle famiglie in primis, si è voluto dare un segno. Un segno di vicinanza morale e anche finanziaria, visto che la spesa sostenuta dal Comune è stata erogata al Comitato sagra che, come sappiamo, devolve gli utili alla Parrocchia. Il Sindaco Valerio Lago vostre necessità e nel fornire tutte le informazioni possibili in merito alle previdenze riservate alla terza età, per consentirvi di goderne i benefici economici previsti e per poter fruire dell assistenza offerta in tutti i servizi gestiti dalla Pubblica Amministrazione. Un saluto ed un augurio di cuore ai nostri concittadini sparsi in tutto il mondo che seguono puntualmente via Web la vita della nostra e loro Terra d origine: Tezze sul Brenta. 50

51 INSERZIONE PUBBLICITARIA CASA: una scelta importante della nostra vita, che va difesa e protetta. L assicurazione è nata come segno di civiltà: tanti individui danno qualcosa per chi fra loro avrà bisogno È la base del concetto mutualistico, molto vicino alla nostra natura di Banca di Credito Cooperativo. Lo Stato-mamma a causa anche della crisi internazionale sta progressivamente ridimensionando le prestazioni nei confronti dei cittadini, lo constatiamo quotidianamente nella Sanità, nell Istruzione, nelle Pensioni, ecc. ecc. In Italia siamo tradizionalmente restii ad assicurarci, per molte ragioni. In particolare in Veneto, la storica propensione al Risparmio ci ha portato a considerare il patrimonio familiare come una sicura forma di autoassicurazione. Nell ottica di protezione del proprio patrimonio l abitazione/famiglia è certamente il primo bene da tutelare. L abitazione è il luogo dove trascorriamo quotidianamente gran parte del tempo Se di proprietà ha richiesto anni di lavoro e di sacrifici Rappresenta la sicurezza della famiglia del presente e per il futuro Oggi però l incertezza del futuro ha cambiato la priorità: il proprio patrimonio non può più (facilmente) essere destinato a copertura dei rischi specifici delle famiglia e dell abitazione. Ecco perché recentemente, Banca di Romano e Santa Caterina, assieme ad un gruppo di Banche di Credito Cooperativo presenti sul territorio Veneto, sta mettendo a disposizione della propria clientela direttamente allo sportello, la possibilità per tutti di acquisto della copertura terremoto per abitazioni civili. Si tratta in assoluto della prima soluzione disponibile di questo genere in Italia. Dopo i terremoti dell Aquila prima e dell Emilia e Veneto poi, la richiesta di copertura assicurativa in questo senso si è decisamente accentuata. Diverse sono le motivazioni di questa crescente domanda: la constatazione di una diversa situazione sismica rispetto a quella percepita e conosciuta; la certezza di scarsità di risorse pubbliche a sostegno di chi subisce i danni e della ricostruzione successiva; la necessità di attrezzarsi per poter andare avanti da soli anche in assenza di una legislazione fiscale che incentivi l auto protezione. Già praticata nelle aziende, la copertura terremoto è invece sostanzialmente assente nella copertura delle abitazioni civili. Questo dato diventa per noi ancora più significativo se pensiamo che l Italia è ai primi posti in Europa per numero di case di proprietà (80% in Veneto, la percentuale più alta del nostro paese). La Regione Veneto ha anche un altro primato da non sottovalutare: la metratura media delle abitazioni civili è pari a 105,7mq, la più elevata a livello Italiano. La Banca di Romano e Santa Caterina, in collaborazione con Tower Spa e AIG Europe Limited (rispettivamente Broker e Compagnia di assicurazione), offre un servizio importante ai propri soci e clienti mettendo a disposizione, in modo semplificato, la copertura terremoto che diversamente, per le caratteristiche di concentrazione del rischio, risulterebbe più difficile. Le uniche informazioni necessarie sono i metri quadrati e l anno di costruzione e/o ristrutturazione della propria abitazione. Presso qualsiasi sportello troverete consulenza per una copertura chiara e senza sorprese, con tutte le garanzie prestate a primo rischio assoluto e base all risk, sul fabbricato ed il relativo contenuto (non dimentichiamo che è parte di patrimonio maggiormente a rischio). Altra estensione interessante è prevista per danni all impianto fotovoltaico / solare termico, il furto d identità, l assistenza all abitazione con invio di un fabbro/elettricista/ falegname nei casi d emergenza... con un ottimo rapporto qualità / prezzo. Passate in filiale (senza impegno) per un preventivo gratuito. Tezze sul Brenta - Il mio Comune 51

52 52

Il Presidente. OGGETTO: COMPETENZE PROFESSIONALI DEI GEOMETRI - SENTENZA TAR VENETO n 1312/2013.

Il Presidente. OGGETTO: COMPETENZE PROFESSIONALI DEI GEOMETRI - SENTENZA TAR VENETO n 1312/2013. Verona, 27 novembre 2013 Prot. n 2783/2013/A Egregio Signore Geom. MAURIZIO SAVONCELLI Presidente del Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati Piazza Colonna, 361 E-mail: presidenza@cng.it 00187

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO

COMUNE DI ROSSANO VENETO COMUNE DI ROSSANO VENETO Piazza Marconi, 4-36028 ROSSANO VENETO (Vicenza) tel. 0424 547110-125 C.F. 00261630248 e-mail: llpp@comune.rossano.vi.it * * * * * * * * * * * Rep. Gen. n. 491 del 15/11/11 DETERMINAZIONE

Dettagli

COMUNE DI TEZZE SUL BRENTA Provincia di Vicenza

COMUNE DI TEZZE SUL BRENTA Provincia di Vicenza COPIA Deliberazione N. 25 COMUNE DI TEZZE SUL BRENTA Provincia di Vicenza Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale Oggetto: APPROVAZIONE DEL PIANO FINANZIARIO DELLA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI (TA.RI)

Dettagli

COMUNE DI TEZZE SUL BRENTA Provincia di Vicenza

COMUNE DI TEZZE SUL BRENTA Provincia di Vicenza COPIA Deliberazione N. 8 COMUNE DI TEZZE SUL BRENTA Provincia di Vicenza Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale Oggetto: APPROVAZIONE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA PER L ASSEGNAZIONE DI INCENTIVI

Dettagli

OGGETTO: INTERROGAZIONE PROT. 14821/2010 A FIRMA DEL CONSIGLIERE COMUNALE FORTUNATO MARCIANÒ, AVENTE AD OGGETTO; RISTRUTTURAZIONE CASA COMUNALE.

OGGETTO: INTERROGAZIONE PROT. 14821/2010 A FIRMA DEL CONSIGLIERE COMUNALE FORTUNATO MARCIANÒ, AVENTE AD OGGETTO; RISTRUTTURAZIONE CASA COMUNALE. Comune di Rometta Provincia di Messina DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ORIGINALE N.37 del 15/11/2010 OGGETTO: INTERROGAZIONE PROT. 14821/2010 A FIRMA DEL CONSIGLIERE COMUNALE FORTUNATO MARCIANÒ, AVENTE

Dettagli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Allegato 1 PUNTO N. 6 all'o.d.g.: Progetto di Riqualificazione urbana Lidi di Comacchio in sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Scacchi Prestito obbligazionario "Comune di Comacchio

Dettagli

1 di 5 11/01/2012 0.26

1 di 5 11/01/2012 0.26 1 di 5 11/01/2012 0.26 HOME S.O.S. CORRIERE S.O.S. AVVOCATO GALLERIA NUMERI UTILI JOB CONTATTI PUBBLICITÀ ATTUALITÀ CONCORSI COMMERCIO ANIMALI VINO SCUOLA INCHIESTE SANITÀ ITALIA SALUTE SOCIALE EVENTI

Dettagli

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Giuseppe Iosa Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Domenica, 19 aprile 2015 Premessa Il Partito Democratico di Peschiera Borromeo,

Dettagli

Comune di Priolo Gargallo Corpo di Polizia Municipale

Comune di Priolo Gargallo Corpo di Polizia Municipale Alcune regole per evitare incidenti con i cani Calendario Storico 2015 L a ricorrenza dell ormai tradizionale calendario storico della Polizia Municipale è occasione preziosa per riflessioni meditate ed

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DEL 27.03.2015 Interventi Sigg. consiglieri Mozione in ordine alla istituzione di un registro dei tumori nel nostro territorio.

CONSIGLIO COMUNALE DEL 27.03.2015 Interventi Sigg. consiglieri Mozione in ordine alla istituzione di un registro dei tumori nel nostro territorio. CONSIGLIO COMUNALE DEL 27.03.2015 Interventi Sigg. consiglieri Mozione in ordine alla istituzione di un registro dei tumori nel nostro territorio. Ultimo punto: Mozione in ordine alla istituzione dei tumori

Dettagli

ESTRATTO DAL REGISTRO ORIGINALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL. N 09 DEL 26.02.2014

ESTRATTO DAL REGISTRO ORIGINALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL. N 09 DEL 26.02.2014 ESTRATTO DAL REGISTRO ORIGINALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL. N 09 DEL 26.02.2014 OGGETTO: Rete ed Impianti di distribuzione gas naturale nell area industriale di Brindisi -

Dettagli

Cavour e la terza età Questionario sui servizi e sulla qualità della vita degli Over 65 a Cavour

Cavour e la terza età Questionario sui servizi e sulla qualità della vita degli Over 65 a Cavour Cavour e la terza età Questionario sui servizi e sulla qualità della vita degli Over 65 a Cavour Gent.ma/o Cittadina/o, Un ringraziamento particolare va a tutti voi over 65 che, con il proprio parere,

Dettagli

TRIBUNALE DEI DIRITTI DEI DISABILI VII SESSIONE PADOVA, 25 OTTOBRE 2003

TRIBUNALE DEI DIRITTI DEI DISABILI VII SESSIONE PADOVA, 25 OTTOBRE 2003 PARERE NON AVENTE VALORE GIURIDICO VINCOLANTE TRIBUNALE DEI DIRITTI DEI DISABILI VII SESSIONE PADOVA, 25 OTTOBRE 2003 2 CASO: INSERIMENTO LAVORATIVO DI UN RAGAZZO DISABILE: RISPETTO DELLA LEGGE O VOLUTA

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

RICORSO IMAT 2015/2016

RICORSO IMAT 2015/2016 Gent.le Ricorrente, facciamo seguito alle Sue richieste di adesione all azione per significare quanto segue. L azione giurisdizionale che deve essere promossa al fine di tutelare i suoi interessi è un

Dettagli

I servizi pubblici come fattore di produttività per le imprese e di qualità della vita per i cittadini

I servizi pubblici come fattore di produttività per le imprese e di qualità della vita per i cittadini I servizi pubblici come fattore di produttività per le imprese e di qualità della vita per i cittadini FORUM PA - 18 maggio 2010 Carlo Crea - Segretariato generale Autorità per l'energia elettrica e il

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

GAMBA: Noi abbiamo ritenuto opportuno e doveroso depositare questa. interrogazione alla luce del fatto che il giorno stesso del

GAMBA: Noi abbiamo ritenuto opportuno e doveroso depositare questa. interrogazione alla luce del fatto che il giorno stesso del GAMBA: Noi abbiamo ritenuto opportuno e doveroso depositare questa interrogazione alla luce del fatto che il giorno stesso del deposito dell interrogazione è apparsa sui giornali locali la notizia che

Dettagli

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE Saluto tutti i presenti: iscritti, simpatizzanti rappresentanti dei partiti..

Dettagli

Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011

Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011 Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011 La relazione di Sergio Veneziani contiene tutta la struttura dell idea che noi abbiamo di Auser attraverso gli strumenti per qualificare e migliorare,

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI TRIBUNALE ORDINARIO DI FIRENZE

CARTA DEI SERVIZI TRIBUNALE ORDINARIO DI FIRENZE CARTA DEI SERVIZI TRIBUNALE ORDINARIO DI FIRENZE LA CARTA DEI SERVIZI DEL TRIBUNALE DI FIRENZE Sommario PRESENTAZIONE DELLA CARTA... 4 INTRODUZIONE ALLA CARTA DEI SERVIZI... 5 IL PROGETTO REGIONALE E LA

Dettagli

LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI IGIENE URBANA: LA SCELTA DEGLI ENTI LOCALI NELLE MORE DELLA REALIZZAZIONE DELLA GESTIONE IN AMBITI TERRITORIALI OTTIMALI

LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI IGIENE URBANA: LA SCELTA DEGLI ENTI LOCALI NELLE MORE DELLA REALIZZAZIONE DELLA GESTIONE IN AMBITI TERRITORIALI OTTIMALI LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI IGIENE URBANA: LA SCELTA DEGLI ENTI LOCALI NELLE MORE DELLA REALIZZAZIONE DELLA GESTIONE IN AMBITI TERRITORIALI OTTIMALI di Viviana Cavarra Avvocato in Milano Il quadro normativo

Dettagli

RICORSO PROFESSIONI SANITARIE 2015/2016

RICORSO PROFESSIONI SANITARIE 2015/2016 Gent.le Ricorrente, facciamo seguito alle Sue richieste di adesione all azione per significare quanto segue. L azione giurisdizionale che deve essere promossa al fine di tutelare i suoi interessi è un

Dettagli

INSIEME PER IL VOLONTARIATO

INSIEME PER IL VOLONTARIATO INSIEME PER IL VOLONTARIATO FARE SISTEMA AL SERVIZIO DELLA COMUNITÀ BERGAMASCA Bergamo, 24 gennaio 2013 Intervento di Carlo Vimercati Presidente Comitato di Gestione Fondi Speciali Lombardia Il convegno

Dettagli

Al Signor PRESIDENTE del Consiglio Comunale di SOLOPACA. Al SINDACO del Comune di SOLOPACA. Al SEGRETARIO del Comune di SOLOPACA

Al Signor PRESIDENTE del Consiglio Comunale di SOLOPACA. Al SINDACO del Comune di SOLOPACA. Al SEGRETARIO del Comune di SOLOPACA Al Signor PRESIDENTE del Consiglio Comunale di SOLOPACA Al SINDACO del Comune di SOLOPACA Al SEGRETARIO del Comune di SOLOPACA OGGETTO: INTERROGAZIONE" Ai sensi degli artt. 43 del D.Lgs. 267/2000 e 40

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 Aprile 2015

CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 Aprile 2015 !.. CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 Aprile 2015 "Cessione delle quote sociali della Farmacia Comunale: discussione ed analisi della nuova perizia di stima delle quote sociali, redatta dal Dr. Giuseppe Tanisi"

Dettagli

Determinazione. del 20-03-2009. SETTORE: Ragioneria

Determinazione. del 20-03-2009. SETTORE: Ragioneria Comune n. 178 di del 20-03-2009 Argenta PROVINCIA DI FERRARA Determinazione SETTORE: Ragioneria OGGETTO: Incarico Legale all Avvocato Riccardo Caniato per l assistenza preliminare in giudizio e la costituzione

Dettagli

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Rischia di slittare la proclamazione degli eletti al Consiglio Regionale della Puglia a causa della scorretta trascrizione e conseguente

Dettagli

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Alcuni quesiti per chiarire dubbi interpretativi sulla formazione dei lavoratori prevista dal Testo Unico: cosa significa collaborare con gli

Dettagli

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI SEGRETERIA NAZIONALE 00198 ROMA VIA TEVERE, 46 TEL. 06.84.15.751 FAX 06.85.59.220 06.85.52.275 SITO INTERNET: www.fabi.it E-MAIL: federazione@fabi.it FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI Ai Sindacati

Dettagli

INTERVISTA CON DON LAMBERTO PIGINI

INTERVISTA CON DON LAMBERTO PIGINI I PROTAGONISTI STORIE IMPRENDITORIALI lavorare con creatività INTERVISTA CON DON LAMBERTO PIGINI Dalla formazione all animazione, viaggio nell arcipelago del PiginiGroup: Eli, Rainbow, Eko, Tecnostampa,

Dettagli

GARE D AMBITO. IL BANDO DI GARA

GARE D AMBITO. IL BANDO DI GARA GARE D AMBITO. IL BANDO DI GARA Sommario: 1. Premessa. 2. Il modo di scelta per l affidamento del servizio. 3. I requisiti generali. 4. Le regole particolari per la partecipazione alle gare de quibus.

Dettagli

Raccomandata A/R. Milano, 30 aprile. Al Sindaco di Firenze Palazzo Vecchio - Piazza della Signoria 50122 FIRENZE. E per conoscenza e competenza

Raccomandata A/R. Milano, 30 aprile. Al Sindaco di Firenze Palazzo Vecchio - Piazza della Signoria 50122 FIRENZE. E per conoscenza e competenza Raccomandata A/R Milano, 30 aprile Al Sindaco di Firenze Palazzo Vecchio - Piazza della Signoria 50122 FIRENZE E per conoscenza e competenza Al Difensore Civico di Firenze Palazzo Giandonati Canacci -

Dettagli

Istituto per l'innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO INTERNO

Istituto per l'innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO INTERNO Istituto per l'innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO INTERNO Approvato dal CONSIGLIO DIRETTIVO nella seduta del 3 marzo 2009,

Dettagli

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi Vi avevo anticipato l anno scorso che il Difensore Civico s interessa dei

Dettagli

Psoprattutto nella fase di informazione,

Psoprattutto nella fase di informazione, UNA VISIONE DALLA PARTE DELL UTENZA DEBOLE, CICLISTI E PEDONI Marco Passigato FIAB, Federazione Italiana Amici della Bicicletta rima di iniziare vorrei ringraziare le associazioni che hanno collaborato,

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

La lunga strada per tornare a casa

La lunga strada per tornare a casa Saroo Brierley con Larry Buttrose La lunga strada per tornare a casa Traduzione di Anita Taroni Proprietà letteraria riservata Copyright Saroo Brierley 2013 2014 RCS Libri S.p.A., Milano Titolo originale

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/6 MISSIONE IN CALABRIA 11 marzo 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 15.00. PRESIDENTE. Buongiorno. La Commissione la ringrazia. Ci scusiamo, ma come sempre siamo in

Dettagli

Ad un avvocato conviene oggi seguire clienti col patrocinio a spese dello Stato? di Tiziano Solignani*

Ad un avvocato conviene oggi seguire clienti col patrocinio a spese dello Stato? di Tiziano Solignani* Ad un avvocato conviene oggi seguire clienti col patrocinio a spese dello Stato? di Tiziano Solignani* Ciao Tiziano, disturbo per chiederti cortesemente alcune indicazioni in merito alla Vostra esperienza

Dettagli

EDUCAZIONE AMBIENTALE E ALLA SOSTENIBILITÀ

EDUCAZIONE AMBIENTALE E ALLA SOSTENIBILITÀ Scuola dell infanzia con il patrocinio di Provincia di Padova N ÈU TO GET ANNO SCOLASTICO 2015-2016 GEA PRO Provincia di Vicenza Consiglio di Bacino Brenta EDUCAZIONE AMBIENTALE E ALLA SOSTENIBILITÀ FORMAZIONE

Dettagli

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA Il sottoscritto Gianni Montali consigliere comunale di Forza Italia,

Dettagli

COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011. PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo

COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011. PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011 PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo Sistemazione attrezzature sportive all interno dell area di proprietà comunale in Via Gorizia. Modifica deliberazione C.C.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS Maria Luisa Cosso Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007 Via G. Verdi, 8 - Torino Magnifico Rettore, Signor Preside, Professor Conti, Signore e Signori,

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

E ora inventiamo una vita.

E ora inventiamo una vita. E ora inventiamo una vita. - Venga Cristina, facciamo due chiacchiere. Il ragioniere dell'ufficio personale si accomoda e con un respiro inizia il suo discorso. Lei sa vero che ha maturato l'età per il

Dettagli

Ministero dell Interno

Ministero dell Interno CIRCOLARE N. 35/07 Prot. n. M/6326/50-17 (All. n. 5) Roma, 21 settembre 2007 - AI SIGG. PREFETTI LORO SEDI - AL SIG. COMMISSARIO DI GOVERNO PER LA PROVINCIA DI TRENTO - AL SIG. COMMISSARIO DI GOVERNO PER

Dettagli

CODICE ETICO 10. RAPPORTI CON I CLIENTI E FORNITORI... 4 11. CORRETTEZZA NELLE TRANSAZIONI COMMERCIALI... 4 12. RAPPORTI CON I FORNITORI...

CODICE ETICO 10. RAPPORTI CON I CLIENTI E FORNITORI... 4 11. CORRETTEZZA NELLE TRANSAZIONI COMMERCIALI... 4 12. RAPPORTI CON I FORNITORI... CODICE ETICO 1. I DESTINATARI DEL CODICE ETICO... 2 2. RISPETTO DELLA DIGNITÀ DELLA PERSONA... 2 3. OSSERVANZA DELLE LEGGI... 2 4. ONESTÀ ED INTEGRITÁ... 2 5. CORRETTA GESTIONE DELLA CONTABILITÀ... 2 6.

Dettagli

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Signor Presidente della Repubblica, Gentili Autorità, Cari amici della comunità ebraica,

Dettagli

Parlamento delle Idee

Parlamento delle Idee Il 14 aprile 2015 siamo andati a Potenza per far visita alla sede della Regione Basilicata. Siamo stati accolti in una delle tante sale che la compongono e ci è stato mostrato un breve filmato che spiegava

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

"Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili

Macerie dentro e fuori, il libro di Umberto Braccili La presentazione venerdì 14 alle 11 "Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili "Macerie dentro e fuori" è il libro scritto dal giornalista Umberto Braccili, inviato della Rai Abruzzo, insieme

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Il Vostro Sindaco Bruno Piva

Il Vostro Sindaco Bruno Piva Cari cittadini, Il Natale è ormai vicino e in questa occasione, di riflessione e di nuovo inizio, è con gioia che rivolgo a tutti i più sinceri auguri di buone festività. Il momento è sicuramente difficile

Dettagli

COMUNE DI NOVENTA VICENTINA Provincia di Vicenza

COMUNE DI NOVENTA VICENTINA Provincia di Vicenza Deliberazione N. 21 in data 14/06/2014 COPIA COMUNE DI NOVENTA VICENTINA Provincia di Vicenza Verbale di Deliberazione di Consiglio Comunale Adunanza Straordinaria di 1 convocazione-seduta Pubblica Oggetto:COSTITUZIONE

Dettagli

CONAPO BOTTA E RISPOSTA TRA IL CONAPO DI PAVIA ED IL COMANDANTE PROVINCIALE ING. VINCENZO GIORDANO SUL FUNZIONAMENTO DEL DISTACCAMENTO DI BRONI.

CONAPO BOTTA E RISPOSTA TRA IL CONAPO DI PAVIA ED IL COMANDANTE PROVINCIALE ING. VINCENZO GIORDANO SUL FUNZIONAMENTO DEL DISTACCAMENTO DI BRONI. CONAPO "nella nostra autonomia la Vostra sicurezza" Sezione Provinciale PAVIA email : conapo.pavia@conapo.it uuu SINDACATO AUTONOMO VIGILI DEL FUOCO BOTTA E RISPOSTA TRA IL CONAPO DI PAVIA ED IL COMANDANTE

Dettagli

COMMISSIONE CONSILIARE III. Sanità e Politiche Sociali. Seduta del 5 maggio 2014 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE RIZZI

COMMISSIONE CONSILIARE III. Sanità e Politiche Sociali. Seduta del 5 maggio 2014 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE RIZZI COMMISSIONE CONSILIARE III Sanità e Politiche Sociali Seduta del 5 maggio 2014 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE RIZZI ITR N. 2094 DELUCIDAZIONI IN MERITO ALL INCIDENTE NUCLEARE DI ROVELLO PORRO Argomento n. 3

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO

COMUNE DI ROSSANO VENETO COPIA WEB Deliberazione N. 42 In data 25.09.2014 Prot. N. 14229 OGGETTO: COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Sessione ordinaria

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

Le Vostre idee per migliorare il nostro paese

Le Vostre idee per migliorare il nostro paese I giovani e Cavour Le Vostre idee per migliorare il nostro paese Questionario Ai giovani dai 21 ai 30 anni rivolto ai giovani dai 21 ai 30 anni Carissimo/a giovane, quante volte, passeggiando per Cavour

Dettagli

UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO

UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO UN INCONTRO CON LA STORIA UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO 5 FEBBRAIO 2015 Villafranca Padovana Classe terza A del plesso Dante Alighieri Insegnante: professoressa Barbara Bettini Il valore della

Dettagli

Comune di Novedrate Provincia di Como

Comune di Novedrate Provincia di Como Comune di Novedrate Provincia di Como REGOLAMENTO DELL ALBO DELLE ASSOCIAZIONI E DELLE CONCESSIONI DI BENEFICI FINANZIARI E VANTAGGI ECONOMICI AD ENTI, GRUPPI ED ASSOCIAZIONI Approvato con delibera del

Dettagli

La gestione aziendale dei cambiamenti economico-sociali in Francia dopo la riforma del lavoro

La gestione aziendale dei cambiamenti economico-sociali in Francia dopo la riforma del lavoro La gestione aziendale dei cambiamenti economico-sociali in Francia dopo la riforma del lavoro di Giulia Tolve Il potenziamento della gestione contrattata dei mutamenti tecnologici ed economici Il terzo

Dettagli

STUDIO CAMPESE AVVOCATI aderente a LEGALI.IT GUIDA NAZIONALE AVVOCATI ITALIANI

STUDIO CAMPESE AVVOCATI aderente a LEGALI.IT GUIDA NAZIONALE AVVOCATI ITALIANI Articolo pubblicato su La Voce del Foro. Rivista dell Ordine degli Avvocati di Benevento, numero 3/2006, pagine 184-187 (www.ordineavvocati.bn.it) ed in Spigolature della stampa forense. A cura di Guido

Dettagli

Il Volontariato di Protezione civile in Emilia Romagna

Il Volontariato di Protezione civile in Emilia Romagna Il Volontariato di Protezione civile in Emilia Romagna Con l assessore Paola Gazzolo abbiamo rappresentato il percorso storico - legislativo e le motivazioni dell istituzione del nuovo elenco regionale

Dettagli

Oggetto: Analisi tecnico-amministrativa in tema di funzioni trasferibili all Unione Gerundo.

Oggetto: Analisi tecnico-amministrativa in tema di funzioni trasferibili all Unione Gerundo. Castelleone, 14 Marzo 2011 Al Consiglio dell Unione Gerundo Sede Oggetto: Analisi tecnico-amministrativa in tema di funzioni trasferibili all Unione Gerundo. 1. Il perché di un analisi. Nell ambito dell

Dettagli

PERCHÈ VESTA HOUSE WARRANTY

PERCHÈ VESTA HOUSE WARRANTY PERCHÈ VESTA HOUSE WARRANTY INCREMENTA I TUOI AFFARI CON PROFESSIONALITÀ GUIDA RISERVATA ALLE AGENZIE IMMOBILIARI Gentile Professionista, benvenuto nel mondo VESTA! PERCHÈ VESTA HOUSE WARRANTY? INCREMENTA

Dettagli

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI Convegno Regionale FISM Toscana 2014 LE SCUOLE PARITARIE E IL MODELLO TOSCANO. LAVORI IN CORSO! Novità, impegni e progetti per un sistema scolastico realmente integrato e paritario Firenze, Convitto della

Dettagli

COMUNE DI NUVOLENTO. Provincia di Brescia

COMUNE DI NUVOLENTO. Provincia di Brescia COMUNE DI NUVOLENTO Provincia di Brescia AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE, IN COMODATO, DELL ALLOGGIO DI SERVIZIO DELLA PALESTRA COMUNALE DI VIA IV NOVEMBRE PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA,

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Risposta all interrogazione dei Consiglieri Corradetti e Luzi, presentata in data 17/09/2015 Prot. 7975 del 21/09/2015

Risposta all interrogazione dei Consiglieri Corradetti e Luzi, presentata in data 17/09/2015 Prot. 7975 del 21/09/2015 Risposta all interrogazione dei Consiglieri Corradetti e Luzi, presentata in data 17/09/2015 Prot. 7975 del 21/09/2015 Signor Presidente, Signori Consiglieri mi rivolgo, in particolare, alla Signora Iride

Dettagli

Piano Comunale di Protezione Civile Presentazione

Piano Comunale di Protezione Civile Presentazione Piano Comunale di Protezione Civile Presentazione Aprile 2012 Comune di Piacenza Il Piano Comunale di Protezione Civile, nella sua edizione aggiornata, è stato elaborato con lo scopo di fornire al Comune,

Dettagli

TRIBUNALE DI FOGGIA. - Articolazione Territoriale di Lucera - SEZIONE FALLIMENTARE. Procedura di concordato preventivo n. 05/2012 - G.D. G.

TRIBUNALE DI FOGGIA. - Articolazione Territoriale di Lucera - SEZIONE FALLIMENTARE. Procedura di concordato preventivo n. 05/2012 - G.D. G. TRIBUNALE DI FOGGIA - Articolazione Territoriale di Lucera - SEZIONE FALLIMENTARE Procedura di concordato preventivo n. 05/2012 - G.D. G. Placentino ---^-^-^-^-^--- Bando per la procedura competitiva di

Dettagli

MISSIONE ECONOMICA IN B R A S I L E. San Paolo e Rio de Janeiro, 3-9 Maggio 2015

MISSIONE ECONOMICA IN B R A S I L E. San Paolo e Rio de Janeiro, 3-9 Maggio 2015 Vicenza, 4 marzo 2015 Tot. pag. 6 Alle DITTE INTERESSATE LORO SEDI Made in Vicenza, con la collaborazione di Veneto Promozione (nell ambito del Programma Promozionale condiviso dalla Regione e Unioncamere

Dettagli

Solidarietà e Servizi Cooperativa Sociale. Comune di Saronno

Solidarietà e Servizi Cooperativa Sociale. Comune di Saronno Solidarietà e Servizi Cooperativa Sociale Comune di Saronno CENTRI ESTIVI 2015 Il Centro Estivo, organizzato per i minori dai 6 ai 14 anni, costituisce uno spazio e un tempo speciale: il tempo dell estate,

Dettagli

MODALITÀ DI TENUTA DEI LIBRI E DEI REGISTRI CONTABILI

MODALITÀ DI TENUTA DEI LIBRI E DEI REGISTRI CONTABILI MODALITÀ DI TENUTA DEI LIBRI E DEI REGISTRI CONTABILI OBBLIGATORI. APPROFONDIMENTI Sommario: 1. Premessa 2. Quadro normativo attuale 3. Numerazione dei libri e dei registri contabili 4. Tassa sulle concessioni

Dettagli

MISSIONE MONITORAGGIO, ACQUISTO MULINO E SCAVO POZZO A TABLIGBO, TOGO JOSEPH KOUTO KOMI

MISSIONE MONITORAGGIO, ACQUISTO MULINO E SCAVO POZZO A TABLIGBO, TOGO JOSEPH KOUTO KOMI MISSIONE MONITORAGGIO, ACQUISTO MULINO E SCAVO POZZO A TABLIGBO, TOGO JOSEPH KOUTO KOMI 1 Arrivato a Lomé dopo un viaggio che ha superato le 24 ore, con scalo a Casablanca, Marocco, il 05.07.07, atterro

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI Commissione VIII Ambiente, territorio e lavori pubblici

CAMERA DEI DEPUTATI Commissione VIII Ambiente, territorio e lavori pubblici CAMERA DEI DEPUTATI Commissione VIII Ambiente, territorio e lavori pubblici PROPOSTE DI LEGGE C 4240 B e C 5060 MODIFICHE AL DECRETO LEGISLATIVO 3 APRILE 2006, N. 152 ED ALTRE DISPOSIZIONI IN MATERIA AMBIENTALE

Dettagli

AREA 5^ - LAVORI PUBBLICI Albino, 15.02.2015 Servizio Progettazione Opere Pubbliche, Patrimonio, Manutenzioni ed Espropri Prot. n.

AREA 5^ - LAVORI PUBBLICI Albino, 15.02.2015 Servizio Progettazione Opere Pubbliche, Patrimonio, Manutenzioni ed Espropri Prot. n. AREA 5^ - LAVORI PUBBLICI Albino, 15.02.2015 Servizio Progettazione Opere Pubbliche, Patrimonio, Manutenzioni ed Espropri Prot. n. SM/fb AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO per l individuazione di soggetti interessati

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI INVENZIONI CONSEGUITE NELL AMBITO DELL UNIVERSITA DI LECCE (approvato con Del. n. 155 del C.d.A.

REGOLAMENTO IN MATERIA DI INVENZIONI CONSEGUITE NELL AMBITO DELL UNIVERSITA DI LECCE (approvato con Del. n. 155 del C.d.A. REGOLAMENTO IN MATERIA DI INVENZIONI CONSEGUITE NELL AMBITO DELL UNIVERSITA DI LECCE (approvato con Del. n. 155 del C.d.A. del 27/06/02) TITOLO I - AMBITO DI APPLICAZIONE Art. 1 Finalità dell Università

Dettagli

ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI 23 Marzo 2014. RELAZIONE Rendiconto consuntivo 2013 Rendiconto preventivo 2014

ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI 23 Marzo 2014. RELAZIONE Rendiconto consuntivo 2013 Rendiconto preventivo 2014 ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI 23 Marzo 2014 RELAZIONE Rendiconto consuntivo 2013 Rendiconto preventivo 2014 Carissimi soci e amici, il quadro generale della nostra Associazione denota una sostanziale tenuta

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 72/2014 del 02.07.2014 OGGETTO: AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER ANNI 1 (UNO). IL DIRIGENTE SCOLASTICO

DETERMINAZIONE N. 72/2014 del 02.07.2014 OGGETTO: AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER ANNI 1 (UNO). IL DIRIGENTE SCOLASTICO Sede Amm.va Segreteria Viale dei Mille n. 158 47042 Cesenatico (FC) DETERMINAZIONE N. 72/2014 del 02.07.2014 OGGETTO: AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER ANNI 1 (UNO). IL DIRIGENTE

Dettagli

PROCEDURE DI RECLAMO E DI COMPOSIZIONE STRAGIUDIZIALE DELLE CONTROVERSIE

PROCEDURE DI RECLAMO E DI COMPOSIZIONE STRAGIUDIZIALE DELLE CONTROVERSIE PROCEDURE DI RECLAMO E DI COMPOSIZIONE STRAGIUDIZIALE DELLE CONTROVERSIE La Cassa di Risparmio di Asti S.p.A., così come il Gruppo omonimo, è da sempre attenta alle esigenze dei propri Clienti; le Banche

Dettagli

RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI. 1 = Sono un vecchio pensionato: devo comunicarvi la mia PEC (Posta Elettronica Certificata)?

RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI. 1 = Sono un vecchio pensionato: devo comunicarvi la mia PEC (Posta Elettronica Certificata)? RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI 1 = Sono un vecchio pensionato: devo comunicarvi la mia PEC (Posta Elettronica Certificata)? Secondo il testo recentemente aggiornato dell art.207 Legge Fall. richiamato dall

Dettagli

PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI VERONA MEMORIA DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO REGIONALE DOTT. MIRKO RUGOLO

PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI VERONA MEMORIA DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO REGIONALE DOTT. MIRKO RUGOLO PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI VERONA MEMORIA DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO REGIONALE DOTT. MIRKO RUGOLO Il sottoscritto dott. Mirko Rugolo, in qualità di Commissario Straordinario Regionale

Dettagli

CIRCOLARE N. 31/E. Roma, 6 luglio 2011

CIRCOLARE N. 31/E. Roma, 6 luglio 2011 CIRCOLARE N. 31/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 6 luglio 2011 OGGETTO: Tutela della sicurezza stradale e della regolarità del mercato dell autotrasporto di cose per conto di terzi - Applicazione

Dettagli

UFFICI GIUDIZIARI DI VIA BRENTA. STORIA DI UN ATTENTATO FINANZIARIO

UFFICI GIUDIZIARI DI VIA BRENTA. STORIA DI UN ATTENTATO FINANZIARIO CONFERENZA STAMPA UFFICI GIUDIZIARI DI VIA BRENTA. STORIA DI UN ATTENTATO FINANZIARIO La storia di questi anni a Palazzo Carafa è stata scandita da quelli che possiamo chiamare per convenzione attentati

Dettagli

Pisa. Bozza. Approvazione.

Pisa. Bozza. Approvazione. DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSORZIO N. 04 DEL 05.02.2015 Struttura proponente: Direzione Generale. OGGETTO: Gestione in forma associata della centrale di committenza. Convenzione con la Provincia di Pisa.

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 8 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 13.15.

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 8 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 13.15. MISSIONE IN SICILIA 8 GIUGNO 2010 1/9 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 13.15. PRESIDENTE. Buongiorno. Ringraziamo il dottor Paolo Lupi e ci scusiamo per la lunga attesa.

Dettagli

CITTA DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 318/2010 del 29/12/2010

CITTA DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 318/2010 del 29/12/2010 CITTA DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 318/2010 del 29/12/2010 Oggetto: Procedimento di sportello unico attività produttive - trasferimento due punti vendita

Dettagli

Buona estate!! Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO

Buona estate!! Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 Buona estate!! INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO UN RIGRAZIAMENTO PER LE DONAZIONI RICEVUTE ALISOLIDALI AUGURA A TUTTI UNA BUONA ESTATE

Dettagli

Comune di Ponte San Nicolò

Comune di Ponte San Nicolò Comune di Ponte San Nicolò SERVIZI SOCIALI Presentazione I Servizi Sociali sono impegnati ad assicurare alle persone ed alle famiglie interventi che consentano di godere di un adeguata qualità della vita.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI.

REGOLAMENTO PER L'ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI. REGOLAMENTO PER L'ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI. Art. 1. Oggetto 1- Il presente regolamento disciplina il diritto di accesso ai documenti amministrativi dell Istituto Zooprofilattico

Dettagli

questioni calde da chiarire

questioni calde da chiarire e, ora, occhio alle lucciole questioni calde da chiarire Coassicurazione, polizza poliennale, ruolo del broker sono tre nodi intorno ai quali non c è chiarezza sul mercato a causa di informazioni distorte

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE

DECRETO DEL DIRETTORE DECRETO DEL DIRETTORE N. 81 DEL 11.04.2013 OGGETTO: Convenzione con Serenissima Ristorazione per l utilizzo della mensa presso l Ospedale di Vicenza. IL DIRETTORE RICHIAMATO l art. 14 comma 5 della Legge

Dettagli

GRUPPO. guida ai reclami

GRUPPO. guida ai reclami GRUPPO guida ai reclami Aggiornamento febbraio 2012 La Guida è stata redatta in collaborazione con 1. L importanza dei Reclami in BPER La sopravvivenza e il successo di ogni azienda dipendono dalla propria

Dettagli

Relazione al bilancio 2012

Relazione al bilancio 2012 Relazione al bilancio 2012 L assemblea di oggi rappresenta una tappa importante sul cammino della nostra associazione in quanto segna un passaggio importante sulla sua esistenza e più ogni altro elemento

Dettagli

Comune di Riccione Provincia di Rimini

Comune di Riccione Provincia di Rimini Comune di Riccione Provincia di Rimini B REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL DIRITTO DI ACCESSO E DI INFORMAZIONE Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 2.4.1993 con delibera n. 71; Modificato

Dettagli