Abilità informatiche. Reti e servizi telematici

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Abilità informatiche. Reti e servizi telematici"

Transcript

1 Abilità informatiche Reti e servizi telematici

2 Scenario di riferimento Un numero eterogeneo di dispositivi elettronici, che elaborano e memorizzano dati e comunicano tra di loro, scambiando informazioni, su una rete di comunicazione geografica su scala mondiale

3 Breve storia di Internet Internet: è una rete mondiale di calcolatori collegati tra loro. Internet è in realtà una rete composta da tante reti locali interconnesse tra loro. La prima Internet fu la rete ARPANET che alla fine degli anni 60 iniziò a collegare tra loro alcune basi militari americane e centri di ricerca. La rete ARPANET si espanse fino agli anni 80 ma superò presto gli ambiti militari per quelli accademici. Nel 1983 la rete militare (MILnet) fu scorporata da ARPANET che divenne principalmente una rete alle quali erano collegate le università americane ed alcune delle principali europee. Alla fine degli anni 80 il CERN di Ginevra definisce il WWW (World Wide Web), ossia l insieme delle tecnologie per l organizzazione e presentazione delle informazioni in modo ipertestuale. La diffusione delle utenze collegate e la varietà delle stesse, unite alla maggiore complessità delle reti locali furono la causa della scomparsa di ARPANET per la rete Internet dalla fine degli anni 80 ad oggi

4 Breve storia dei servizi telematici Espansione dei servizi telematici: 1. Calcolo distribuito, messaggistica, condivisione di file, accesso su terminali remoti in ambiti militari e di ricerca (anni 60-90) 2. Diffusione del Web e posta elettronica (anni 90) 3. Erogazione di servizi via rete attraverso sistemi client-server o weboriented (fine anni 90) 4. Erogazione di servizi via rete attraverso sistemi web-oriented (fine anni 90 inizio 2000) 5. Diffusione dei servizi P2P (inizio 2000-ora) 6. Pubblicazione diffusa e diretta dei contenuti originati dagli utenti (ora)

5 Primi concetti Un numero eterogeneo di dispositivi elettronici, che elaborano e memorizzano dati e comunicano tra di loro, scambiando informazioni, su una rete di comunicazione geografica su scala mondiale La Comunicazione di dati è l insieme delle operazioni rivolte a trasmettere informazioni digitali tra due o più dispositivi elettronici Tale operazione ha rivoluzionato il mondo dell ICT dagli anni 90 ad oggi contribuendo a definire la Società dell Informazione

6 Primi concetti di comunicazione dei dati Le forme di comunicazione dei dati sono ampie ed eterogenee. Ogni dispositivo elettronico possiede delle modalità per comunicare con gli altri. A ciascuna forma di comunicazione è associata una capacità di trasmissione dell informazione nell unità di tempo Generalmente questa capacità è espressa in termini di bps (bit per secondo) e multipli (Kbps, Mbps, Gbps, )

7 Primi concetti Un numero eterogeneo di dispositivi elettronici, che elaborano e memorizzano dati e comunicano tra di loro, scambiando informazioni, su una rete di comunicazione geografica su scala mondiale Rete di comunicazione è l insieme delle infrastrutture fisiche e logiche (mezzi trasmissivi, apparati di comunicazione, meccanismi per l inoltro del dato) rivolte a consentire la trasmissione del dato tra due o più dispositivi distinti

8 Tipologie di reti Esistono reti sono di varia tipologia a seconda: della loro estensione geografica Del mezzo trasmissivo impiegato dell ambito di utilizzo

9 Tipologie di reti Tipologie di reti di una organizzazione distinte per estensione geografica: LAN (Local Area Network): reti di comunicazione in ambito localizzato (es. singolo edificio) WAN (Wide Area Network): reti di comunicazione tra sedi geograficamente distanti (es. più edifici distanti collegati tra loro) MAN (Metropolitan Area Network): reti di comunicazione tra sedi in ambito metropolitano(es. più edifici nello stesso ambito urbano) Campus: reti di comunicazione tra sedi di una medesima organizzazione distinte situate in aree molto vicine tra loro (es. più edifici adiacenti)

10 Tipologie di reti Tipologie di reti di una organizzazione distinte per mezzo trasmissivo impiegato: Wired (o cablate): se vengono impiegati mezzi trasmissivi su cavo (rame o fibra ottica) Wireless radio: se il canale di comunicazione è l aria attraverso trasmissioni a radiofrequenza Wireless ottiche: se il canale di comunicazione è l aria attraverso trasmissioni ottiche

11 Tipologie di reti Tipologie di reti di una organizzazione distinte per ambito logico di utilizzo: Domestiche: reti di comunicazione in ambito domestico (es. casa propria) Intranet è la rete privata di una organizzazione (es. rete Università di Teramo, rete di un ufficio) Extranet è la parte di rete di una organizzazione utilizzabile dai partner esterni (es. fornitori, clienti, ) Internet è la rete di comunicazione globale Reti private pubbliche sono reti esclusivamente della P.A. locale, regionale o nazionale (es. rete GARR, rete tra enti Regione Abruzzo, rete Sistema Pubblico di Connettività)

12 Capacità di comunicazione nelle reti La banda rappresenta la quantità di bytes (unità di misura dell informazione digitale) che attraversano il mezzo trasmissivo nell unità di tempo. Le unità di misura principali sono: Kbps oppure Mbps. Un utente può accedere ad Internet attraverso le seguenti modalità: Attraverso la rete di un provider di servizi di connettività (wired o wireless) via modem Attraverso la rete locale (LAN) della propria organizzazione

13 Accesso ad Internet Un utente può accedere ad Internet attraverso le seguenti modalità: Attraverso la rete di un provider di servizi di connettività (wired o wireless) via modem

14 Tecniche per la comunicazione nelle reti La comunicazione dati tra PC avviene attraverso i protocolli di comunicazione denominati TCP/IP (TCP: Transmission Control Protocol IP: Internet Protocol). La rete Internet o le reti locali ad una organizzazione operano con protocolli di comunicazione basati su TCP/IP. Il protocollo TCP/IP è parte importante del linguaggio di comunicazione

15 Tecniche per la comunicazione nelle reti Come fa il PC B a spedire una Busta dati al PC A e viceversa? Ogni PC che opera su una rete TCP/IP possiede uno specifico indirizzo IP che serve a contraddistinguerlo come mittente e come destinatario di una comunicazione. L indirizzo IP è una sequenza di 4 cifre, ciascuna compresa tra 0 e 255, separate da un punto Il range completo di indirizzi IP va da a Es , ,

16 Tecniche per la comunicazione nelle reti L indirizzo IP di una PC è: un elemento di riconoscimento molto importante in una rete assegnato ad una macchina secondo una ben precisa politica Visto che è configurato su un PC, può variare nel tempo L indirizzo IP è quindi la via ed il numero del mittente o del destinatario. Il sistema per la configurazione dinamica dell indirizzo IP si chiama DHCP

17 WWW Il web browsing o navigazione web è uno dei servizi tradizionalmente erogati su una rete Internet. Attraverso questo servizio è possibile accedere in maniera semplice ad una quantità illimitata di informazioni multimediali. Il servizio WWW è utilizzato per rendere disponibili sulla rete delle informazioni organizzate in genere secondo ipertesti, ossia documenti contenenti a loro volta dei riferimenti a documenti di vario tipo (testi, musica, video, animazioni, immagini).

18 Internet vs WWW Internet è costituito quindi dall insieme delle infrastrutture di rete locali accessibili globalmente da ciascuna postazione. Il web browsing o navigazione web è uno dei servizi tradizionalmente erogati su una rete Internet. Il WWW non è Internet ma parte di esso.

19 WWW Il servizio WWW è utilizzato per rendere disponibili sulla rete delle informazioni organizzate in genere secondo ipertesti, ossia documenti contenenti a loro volta dei riferimenti a documenti di vario tipo (testi, musica, video, animazioni, immagini). Gli ipertesti sono formattati secondo un linguaggio denominato HTTP (HyperText Transfer Protocol) e possono a loro volta impiegare altri linguaggi quali: HTML: Hyper Text Mark-Up Language XML: extensible Markup Language

20 URL Gli URL (Uniform Resource Locator) sono gli indirizzi web ossia i nomi logici associati ai documenti pubblicati su Internet tramite i quali gli utenti accedono ai contenuti In genere iniziano con www ma possono iniziare in qualsiasi altra maniera (es. it.yahoo.com) Contengono sempre il dominio del sito ossia una informazione rappresentativa della particolare organizzazione o utente che espone i vari contenuti e della tipologia del dominio Es. dominio: unite tipologia: italiano Es. dominio:microsoft tipologia: com (company) Contengono sempre dei suffissi ben noti (es..com,.it. us,.org, ) che possiedono significati ben precisi rappresentativi della tipologia del dominio Dopo il dominio, viene specificata la pagina esatta con una notazione simile a quella dei file su un computer

21 URL Suffissi domini principali: A valenza non geografica.com: generalmente associato alle imprese (company) in ambito worldwide.gov: utenze istituzionali transnazionali o americane.org: organizzazione no-profit non governative.info: nessuna restrizione specifica.biz: dominio sempre per il segmento delle imprese (business).name: registrazione di persona fisiche.net: organizzazioni che si occupano di reti di telecomunicazione.tv: per le televisioni (anche se è utilizzabile anche per le isola Tuvalu).mobi: per servizi web particolarmente adattati per mobile phones A valenza geografica.eu: per l europa.it: rappresentativo di organizzazioni di varia tipologia italiane

22 URL Note: Un dominio del tipo <organizzazione>.com è diverso dal dominio <organizzazione>.it sia in termini sintattici che di eventuale organizzazione che ha registrato il dominio e quindi ne gestisce le pagine (es. e Prestare sempre attenzione, quando di naviga, all informazione del dominio dal quale proviene l informazione Prestare sempre attenzione a digitare correttamente il dominio: è completamente differente da Le organizzazioni di tipo transnazionale, che hanno personalizzazioni locali del proprio sito in lingua madre, spesso alterano la sintassi associata al dominio digitato dall utente in una molto simile (es. diventa it.yahoo.com) Una organizzazione o persona fisica richiede il dominio ad enti di registrazione nazionali o internazioni preposti a tale compito

23 URL L URL associato ad una pagina web è pertanto composto: Dall identificativo del protocollo impiegato per accedere alla pagina: nel caso del web è http o https (secure http) Dall identificativo del dominio che ospita la pagina web (es. unite) Della tipologia del dominio (es..it,.com,.org, ) Dalla particolare directory del server che eroga il servizio web nella quale si trova la pagina richiesta Dallo specifico file HTML (XML, ASP, PHP, ) che contiene le informazioni ipertestuali della pagina web richiesta (es. info.htm, info.html). Al file è associata la convenzione tradizionale di comporlo con un nome logico ed una estensione rappresentativa del linguaggio particolare usato per rappresentare l informazione (es..htm,.html,.asp,.php,..) Es.

24 URL e DNS Il servizio DNS (Domain Name System) consente di associare ad un indirizzo IP un ben preciso nome logico (URL) Il servizio non è fondamentale per accedere alla rete, ma è importantissimo per poter utilizzare effettivamente la rete ed i servizi su di essa. In una rete locale o in una rete aziendale le associazioni nome logico indirizzo IP sono effettuate su server DNS locali o aziendali. Per risolvere i nomi su scala mondiale si usa una rete interconnessa tra loro di server DNS. I server DNS di una organizzazione contengono quindi i domini che vengono presentati agli utenti interni o esterni mentre le pagine web sono contenute sul server web.

25 WWW L utente utilizza un software chiamato browser per navigare su Internet. I più comuni browser sono i seguenti: MS Internet Explorer (versione 7, 6, 5) Firefox o suite Mozilla: ha preso il posto della suite Netscape Opera: è un browser frequentemente utilizzato anche su smartphone Netscape Communicator (versione 4, 6 o 7): obsoleto Safari: è un browser specifico per ambiente Mac Anche sui cellulari di nuova generazione si trovano versioni adattate dei browser precedentemente indicati.

26 Browser Tutti i browser si presentano all utente con una maschera che possiede le seguenti caratteristiche: Una barra degli indirizzi dove l utente digita l URL relativo alla pagina alla quale vuole accedere (es. Un riquadro centrale dove vengono presentate le pagine web Una serie di tab che consentono di eseguire una serie di operazioni sulla pagina (es. trova) ed in particolare la possibilità di configurare delle opzioni associate al browsing (es. opzioni internet) quali: La pagina iniziale La cronologia (lo storico delle pagine visitate) Le pagine memorizzate sul computer per rivederle anche off-line Le caratteristiche di sicurezza

27 Browser Tale maschera di presentazione è personalizzabile dall utente attraverso le opzioni di impostazione fornite dal browser. Le opzioni di impostazioni consentono di selezionare/deselezionare: La barra degli indirizzi La barra del menù La cronologia La visualizzazione a schermo intero Sono generalmente accessibili dal menù Visualizza

28 Apertura del browser All apertura, un browser cerca sempre la pagina web impostata come pagina iniziale (o home page) nelle impostazioni Per verificare o cambiare la pagina iniziale: di Mozilla Firefox: accedere al menù Strumenti -> Opzioni -> Principale di Internet Explorer: accedere al menù Strumenti -> Opzioni Internet-> Generale La pagina iniziale di Internet Explorer è impostabile anche tramite Panello di Controllo > Opzioni Internet -> Generale Per verificare l avvenuta impostazione: Chiudere e riavviare il browser Cliccare sul bottone del browser associato alla Home Page

29 Motori di ricerca L accesso alle pagine web può essere fatto manualmente attraverso l immissione esatta dell indirizzo oppure attraverso la ricerca del sito su un motore di ricerca. Il motore di ricerca è un servizio esposto sul web che consente di presentare agli utenti una certa serie di pagine web o in generale contenuti posti su web (es. immagini, video) a fronte di una determinata ricerca impostata dall utente. La ricerca viene effettuata mediante parole chiavi. Alcuni motori di ricerca sono: Google: Yahoo: Altavista: Tiscali:

30 Motori di ricerca Caratteristiche dei motori di ricerca: Alcuni sono semplici motori (Google, Altavista) altri sono dei portali contenenti un maggior numero di informazioni (es. Yahoo, Tiscali, Virgilio) ed una form di ricerca al loro interno L ordinamento dei risultati differisce da motore a motore a seconda delle particolari modalità di funzionamento del motore Può capitare che un motore di ricerca, in particolare quelli presenti sui portali, utilizzano funzionalità offerte da altri motori (es. Yahoo con Altavista) Ogni motore di ricerca consente all utente funzionalità avanzate di ricerca: tra queste una delle più utili e facili da usare è quella tramite la quale si cercano le parole esattamente riportate tra virgolette nella form di ricerca (es. Università di Teramo ) Se si digita male l URL del motore di ricerca può capitare che si finisca in una pagina web ingannevole (Attenzione!) oppure si venga rediretti sulla pagina web giusta del motore di ricerca

31 Browser Quando si seleziona la pagina web da consultare, essa viene caricata dal browser. Avviene in questo momento il vero e proprio trasferimento dell ipertesto all utente tramite HTTP (HyperText Transfer Protocol). Questa fase di caricamento avviene secondo un intervallo temporale più o meno lungo in funzione: Della capacità di accesso alla rete da parte dell utente Delle condizioni generali di Internet Del carico di richieste sul server Della numerosità di informazioni presenti nella pagina in termini di Bytes/KB/MB Il caricamento di una pagina web può essere interrotto tramite il pulsante Stop o Termina presente in tutti i browser

32 Altre funzionalità Analogamente ad altri software: anche i browser implementano le funzionalità di Guida in linea : sono accessibili sia dalla barra degli strumenti sia tramite pressione del tasto F1 Consentono di selezionare parti di testo sui quali effettuare operazioni di copia e copia ed incolla Consentono di impostare i caratteri (font e dimensione) per la visualizzazione di specifiche formattazioni del HTML (es. titoli) Domanda: l operazione di taglia è possibile?

33 Plugin web Alcune pagine web hanno bisogno dell installazione di plugin al fine di accedere completamente e correttamente alle informazioni. Alcuni tra i principali plugin sono: Macromedia FLASH: animazioni, video Adobe: accesso ai pdf Real: accesso a video o audio Windows Media Player: accesso a video o audio Quicktime: accesso a video o audio Java: esecuzione di codice di varia tipologia I plugin consentono di visualizzare contenuti testuali e non testuali o immagini in maniera molto integrata con la pagina. Alternativamente bisognerebbe scaricare il file sul PC e visualizzarlo.

34 Svilluppo dei servizi web Le funzionalità offerte dai nuovi linguaggi utilizzati in ambito web stanno consentendo una evoluzione dei servizi secondo una direzione in grado di rendere maggiormente partecipe ed attivo l utente. E il cosiddetto Social Networking. Alcuni servizi o brand in questo ambito sono: I blog: hanno ampliato ed arricchito le funzionalità precedentemente offerte dai forum (ancora attivi) My space You Tube Linkedn Servizi Wiki

35 Posta elettronica Il servizio di Posta Elettronica è uno dei servizi, insieme al Web, tradizionali. Il servizio consente agli utenti di scambiare messaggi di posta attraverso la rete di comunicazione dati. E possibile inviare un messaggio ad un solo utente specifico oppure a più utenti. La posta elettronica consente l invio di un contenuto in modo diffuso su scala mondiale con tempi e costi ridottissimi.

36 Posta elettronica Ogni organizzazione possiede uno o più server dedicati alla posta elettronica ed in particolare: Alla ricezione della posta da altri server sulla rete Alla interazione con l utente per l accesso alla sua casella di posta elettronica All invio della posta verso altri server della rete Il protocollo usato per la ricezione ed invio della posta sia tra server che tra client e server si chiama SMTP (TCP porta 25). I protocolli usati per: Scaricare la posta dal server al client Effettuare operazioni sulla propria casella di posta elettronica si chiamano POP3 e IMAP.

37 Posta elettronica Ogni utente associato ad un servizio di posta elettronica è rappresentato da una casella di posta elettronica o indirizzo del seguente tipo: dove: Username è l identificativo dell utente all interno del particolare dominio di posta elettronica Infodominio è l identificativo universale del dominio di appartenenza del servizio di posta elettronica In genere i server principali di posta elettronica sono identificativi da un nome DNS del tipo: Server SMTP: smtp.infodominio (es. smtp.unite.it) Server POP: pop.infodominio (es. pop.unite.it) Server IMAP: imap.infodominio L impostazione di questi server è necessaria quando si vuole configurare il client di posta elettronica

38 Posta elettronica La modalità classica attraverso la quale un utente può accedere alla posta elettronica del suo provider sono le seguenti: Tramite una applicazione client di posta elettronica (es. Outloook, Thunderbird, ) inserendo i seguenti parametri Username e password per l accesso alla casella Server SMTP per l invio e ricezione della posta Server POP3 per le operazioni sulla posta Via interfaccia WEB inserendo i seguenti parametri Username Password su un opportuno sito protetto.

39 Posta elettronica La comunicazione via web tra utente e server di posta elettronica avviene generalmente attraverso una comunicazione cifrata. La comunicazione cifrata inizia dal momento in cui l utente inserisce le proprie credenziali sulla form di presentazione web del servizio di posta elettronica. Le modalità per l instaurazione della comunicazione cifrata tra client e server avvengono generalmente mediante l accettazione di certificati digitali da parte dell utente oppure il quale può memorizzarlo per successivi riutilizzi. Tramite il browser si può capire se la comunicazione è cifrata attraverso i seguenti segnali: L URL sul browser inizia per https invece che http (HTTPS: sta per Secure HTTP) Compaiono dei simboli simil lucchetto in basso a destra sui più comuni browser Es. mail.unite.it (è HTTPS) oppure mail.libero.it (è solamente HTTP)

40 Posta elettronica Accesso alla posta elettronica via web in HTTPS

41 Posta elettronica I più comuni sistemi per la posta elettronica mettono a disposizione degli utenti le seguenti funzionalità: Gestione della posta arrivata Gestione della posta in uscita Gestione della posta eliminata Gestione della rubrica più altre opzioni e funzionalità aggiuntive.

42 Posta elettronica Il messaggio di posta elettronica contiene in genere: Un mittente Uno o più destinatari diretti A volte uno o più destinatari in copia (generalmente indicato come CC) A volte uno o più destinatari in copia nascosta (generalmente indicato come CCN o BCC) L oggetto del messaggio (a volte anche vuoto) Il corpo del messaggio A volte uno o più allegati costituiti da file di vario tipo

43 Posta in uscita Il corpo del messaggio può essere: In formato Testo In formato RTF (Rich Text File) In formato HTML Il formato TESTO è quello più semplice e non consente alcuna formattazione del testo (es. no grassetto, no corsivo) se non la punteggiatura classica e maiuscole/minuscole Il formato RTF consente di associare al testo alcune formattazioni quali il grassetto, corsivo, nonché l inserimento di immagini Il formato HTML è quello maggiormente ricco in quanto consente l invio di una pagina web (es. inserimento di link, immagini,...) Attenzione: un client di posta elettronica potrebbe non supportare o non essere impostato per visualizzare corpi del messaggio di tipo HTML!

44 Altri servizi di rete tradizionali Oltre al web e la posta elettronica esistono altri servizi di rete impiegati da decenni sulle reti di comunicazione. I principali sono i seguenti: FTP Telnet SSH

45 FTP Il protocollo FTP nasce per consentire il trasferimento di file tra due terminali remoti. FTP (File Transfer Protocol) è un protocollo: Basato su una architettura client-server E basato su TCP. Tra client e server sono attive più comunicazioni TCP Sessione di controllo attraverso la quale vengono inviati i comandi da eseguire. Il server è in ascolto sulla porta 21 Sessione di trasferimento del file: il server usa la porta 20, il client individua la porta e la comunica al server. Per ogni nuovo ulteriore trasferimento file il client individua una nuova porta La comunicazione client-server è in chiaro, ossia non cifrata La comunicazione è indipendente dai S.O. usati

46 FTP Il trasferimento file via FTP tra due utenti si basa sulle seguenti fasi: Richiesta del client al server Il server richiede al client le credenziali per l accesso Il client, a seguito dell immissione delle credenziali, accede al server Negoziazione dei parametri per la creazione della sessione di trasferimento file Interazione client-server Operazioni di invio comandi Operazioni di trasferimento Chiusura della connessione

47 FTP L accesso ad un server FTP può avvenire sia con username e password e sia solamente con password. In molti casi, specie per l accesso via ftp a documentazione pubblica, si usa l utente anonymous con password guest. La sintassi a linea di comando per inviare le credenziali è la seguente:

48 FTP I dati possono essere trasferiti sia in modalità binaria che in modalità ASCII. La modalità di default dipende dal particolare client che si sta usando. Quando il file da trasferire è un file di testo è utile inviarlo in modalità ASCII in modo da non perdere la formattazione. Altri tipi di file, non di testo, bisogna inviarli in modalità binaria (es. ZIP) La chiusura della connessione è effettuata quando il trasferimento del file è terminato. La chiusura è effettuata: Dal client se il file si sposta dal client al server Dal server se il file si sposta dal server al client

49 FTP Applicativi lato client utilizzabili per FTP in ambiente MS: Comando ftp utilizzabile dal prompt dei comandi: non consente l utilizzo del ftp passivo Dal browser tramite un URL che inizia con ftp:// La sintassi è in genere la seguente: WS_FTP Filezilla Altri software. Nota: una documento web è raggiungibile dall utente mediante una URL che inizia con HTTP (o HTTPS), un documento FTP è raggiungibile dall utente mediante una URL che inizia con FTP

50 Telnet Il protocollo Telnet nasce per consentire il login a terminali da parte di utenti remoti. Telnet è un protocollo: Basato su una architettura client-server Il server è in ascolto di connessione da parte di client su porta TCP 23 La comunicazione client-server è in chiaro, ossia non cifrata Il trasferimento di dati consiste in sequenze di caratteri inviate tra client e server

51 Telnet L accesso tramite telnet ad un dispositivo remoto si basa sulle seguenti fasi: Richiesta del client al server Il server richiede al client le credenziali per l accesso Il client, a seguito dell immissione delle credenziali, accede al server Interazione client-server Chiusura della connessione L accesso può avvenire sia con username e password sia solamente con password. Il numero di accessi contemporaneo è un parametro da impostare sul server. L interazione client-server è in genere costituita, specie nella fase di comunicazione dal client al server, da una sequenza di pochi caratteri. La chiusura della connessione può avvenire sia su iniziativa del client sia su iniziativa del server nel caso in cui ci sia un periodo di inattività lungo.

52 Telnet Applicativi lato client utilizzabili per il telnet in ambiente MS: Comando telnet utilizzabile dal prompt dei comandi Hyperterminal Nel caso di Hyperterminal, le impostazioni di base del programma prevedono l utilizzo della porta seriale. Per connettersi in telnet con Hyperterminal bisogna impostare prima le proprietà della connessione

53 SSH Il protocollo SSH (Secure SHell) nasce per consentire il login sicuro a terminali da parte di utenti remoti sia per l emulazione di terminale virtuale sia per il trasferimento file. SSH è un protocollo: Basato su una architettura client-server Il server è in ascolto di connessione da parte di client su porta TCP 22 La comunicazione client-server è cifrata

54 SSH L accesso tramite ssh ad un dispositivo remoto si basa sulle seguenti fasi: Richiesta del client al server Autenticazione del server (SSH_TRANS) Scambio delle informazioni per la cifratura (SSH_TRANS) Instaurazione del tunnel cifrato tra client e server (SSH_TRANS) Il server richiede al client le credenziali per l accesso (SSH_USERAUTH) Il client, a seguito dell immissione delle credenziali, accede al server (SSH_CONN) Interazione client-server (SSH_CONN) Chiusura della connessione

55 SSH Lo scambio delle informazioni di cifratura dipende dal protocollo utilizzato. Vecchie versioni di SSH (es. 1) usano sistemi vulnerabili ad attacchi. Versioni attuali (v2) possono usare certificati digitali di tipo x.509 o meccanismi basati su cifrature 3des, Blowfish, Aes,...con digest sia MD5 che SHA. La fase di autenticazione del client è regolata dal server che propone al client i sistemi di autenticazione da utilizzare (es. certificato digitale, username e password, ) In fase di interazione client-server, su una singola connessione SSH possono essere multiplati più canali in cui ciascun canale è distinto dagli altri, anche dal punto di vista del controllo di flusso TCP. All apertura del canale viene scelta la particolare specializzazione del flusso (es. shell, sftp,..)

56 SSH Lo scambio delle informazioni di cifratura dipende dal protocollo utilizzato. Vecchie versioni di SSH (es. 1) usano sistemi vulnerabili ad attacchi. Versioni attuali (v2) possono usare certificati digitali di tipo x.509 o meccanismi basati su cifrature 3des, Blowfish, Aes,...con digest sia MD5 che SHA. La fase di autenticazione del client è regolata dal server che propone al client i sistemi di autenticazione da utilizzare (es. certificato digitale, username e password, ) In fase di interazione client-server, su una singola connessione SSH possono essere multiplati più canali in cui ciascun canale è distinto dagli altri, anche dal punto di vista del controllo di flusso TCP. All apertura del canale viene scelta la particolare specializzazione del flusso (es. shell, sftp,..)

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Appunti di Antonio Bernardo

Appunti di Antonio Bernardo Internet Appunti di Antonio Bernardo Cos è Internet Internet può essere vista come una rete logica di enorme complessità, appoggiata a strutture fisiche e collegamenti di vario tipo (fibre ottiche, cavi

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET Programmi Outlook Express Internet Explorer 72 DNS Poiché riferirsi a una risorsa (sia essa un host oppure l'indirizzo di posta elettronica di un utente) utilizzando un

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

CORSO RETI INFORMATICHE

CORSO RETI INFORMATICHE CORSO RETI INFORMATICHE Che cos è una rete Una rete è un sistema di interconnessione non gerarchico tra diverse unità. Nel caso dei computer la rete indica l insieme delle strutture hadware, tra cui anche

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client Versione 25.4.05 Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori): appunti delle lezioni Architetture client/server: applicazioni client 1 Architetture client/server: un esempio World wide web è un

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

Procedura accesso e gestione Posta Certificata OlimonTel PEC

Procedura accesso e gestione Posta Certificata OlimonTel PEC Procedura accesso e gestione Posta Certificata OlimonTel PEC Informazioni sul documento Revisioni 06/06/2011 Andrea De Bruno V 1.0 1 Scopo del documento Scopo del presente documento è quello di illustrare

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE SETTEMBRE 2013 DATASIEL S.p.A Pag. 2/23 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 1.1. Scopo...3 1.2. Servizio Assistenza Utenti...3 2. UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 2.1. Ricevere

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari

Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari Rev 1.0 Indice: 1. Il progetto Eduroam 2. Parametri Generali 3. Protocolli supportati

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email.

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email. Mail da Web Caratteristiche generali di Virgilio Mail Funzionalità di Virgilio Mail Leggere la posta Come scrivere un email Giga Allegati Contatti Opzioni Caratteristiche generali di Virgilio Mail Virgilio

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Reti di Telecomunicazione Lezione 7

Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Marco Benini Corso di Laurea in Informatica marco.benini@uninsubria.it Il protocollo Programma della lezione file transfer protocol descrizione architetturale descrizione

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

ARP (Address Resolution Protocol)

ARP (Address Resolution Protocol) ARP (Address Resolution Protocol) Il routing Indirizzo IP della stazione mittente conosce: - il proprio indirizzo (IP e MAC) - la netmask (cioè la subnet) - l indirizzo IP del default gateway, il router

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

Guida all'impostazione

Guida all'impostazione Guida all'impostazione dello scanner di rete Guida introduttiva Definizione delle impostazioni dalla pagina Web Impostazione delle password Impostazioni di base per la scansione di rete Impostazioni del

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014)

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014) GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad (v. 1.0.0 Maggio 2014) Benvenuto alla guida di configurazione della posta elettronica per dispositivi mobili tipo iphone/ipad. Prima di proseguire, assicurati

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser.

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Se vogliamo accedere alla nostra casella di posta elettronica unipg.it senza usare un client di posta (eudora,

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa A cura del Centro Elaborazione Dati Amministrativi 1 INDICE 1. Accesso ed utilizzo della Webmail

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP

IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP Reti di Calcolatori IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 6-1 Applicazioni di Rete Domain Name System (DNS) Simple Network Manag. Protocol (SNMP) Posta elettronica

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Programma Servizi Centralizzati s.r.l.

Programma Servizi Centralizzati s.r.l. Via Privata Maria Teresa, 11-20123 Milano Partita IVA 09986990159 Casella di Posta Certificata pecplus.it N.B. si consiglia di cambiare la password iniziale assegnata dal sistema alla creazione della casella

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

Gestione della posta elettronica e della rubrica.

Gestione della posta elettronica e della rubrica. Incontro 2: Corso di aggiornamento sull uso di internet Gestione della posta elettronica e della rubrica. Istituto Alberghiero De Filippi Via Brambilla 15, 21100 Varese www.istitutodefilippi.it Tel: 0332-286367

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana -

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana - Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità OSSERVATORIO REGIONALE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via Camillo Camilliani, 87 90145 PALERMO LINEE GUIDA PER L UTILIZZO

Dettagli

PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY. I linguaggi. Web. del. HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP

PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY. I linguaggi. Web. del. HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY I linguaggi del Web HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP Paolo Camagni Riccardo Nikolassy I linguaggi del Web HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP EDITORE ULRICO

Dettagli

Outlook Express. Dalla barra del menu in alto, selezionare STRUMENTI e successivamente ACCOUNT :

Outlook Express. Dalla barra del menu in alto, selezionare STRUMENTI e successivamente ACCOUNT : OutlookExpress Dallabarradelmenuinalto,selezionare STRUMENTI esuccessivamente ACCOUNT : Siapriràfinestra ACCOUNTINTERNET. Sceglierelascheda POSTAELETTRONICA. Cliccaresulpulsante AGGIUNGI quindilavoce POSTAELETTRONICA

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Protocollo HTTP. Alessandro Sorato

Protocollo HTTP. Alessandro Sorato Un protocollo è un insieme di regole che permettono di trovare uno standard di comunicazione tra diversi computer attraverso la rete. Quando due o più computer comunicano tra di loro si scambiano una serie

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete FS-1118MFP Guida all'installazione dello scanner di rete Introduzione Informazioni sulla guida Informazioni sul marchio Restrizioni legali sulla scansione Questa guida contiene le istruzioni sull'impostazione

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli