Relazione semestrale DADA S.p.A. e consolidata Gruppo DADA al 30 giugno 2002

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Relazione semestrale DADA S.p.A. e consolidata Gruppo DADA al 30 giugno 2002"

Transcript

1 Relazione semestrale DADA S.p.A. e consolidata Gruppo DADA al 30 giugno 2002 Relazione semestrale DADA S.p.A. e consolidata Gruppo DADA al 30 giugno 2002 Sede legale: Via dei Pandolfini 34/r - Firenze Capitale sociale Euro ,59 int. versato Registro Imprese di Firenze nr REA Codice fiscale/p.iva

2 Relazione semestrale al 30 giugno 2002 GRUPPO DADA

3 Indice Bilancio 2002 RELAZIONE SULLA GESTIONE DADA S.p.A. E CONSOLIDATA GRUPPO DADA AL 30 GIUGNO premessa 5 - parte a) informazioni sulla gestione 9 - parte b) andamento successivo alla chiusura 23 BILANCIO SEMESTRALE CONSOLIDATO GRUPPO DADA 26 BILANCIO SEMESTRALE DELLA CAPOGRUPPO DADA S.p.A. 29 NOTE INFORMATIVE ED ESPLICATIVE: - parte a) criteri di valutazione 32 - parte b) informazioni sullo stato patrimoniale consolidato 35 - parte c) informazioni sul conto economico consolidato 43 - parte d) informazioni sullo stato patrimoniale della Capogruppo 46 - parte e) informazioni sul conto economico della Capogruppo 50 - parte f) altre informazioni 52 ALLEGATI 54

4 ORGANI SOCIALI CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Paolo Barberis Alessandro Sordi Angelo Falchetti Marco Argenti Massimiliano Pellegrini Andrea Leopoldo Riffeser Monti Pompeo Borlone Salvatore Amato Roberto Sottani Vittorio Pessina Presidente Consiglio d Amministrazione Amministratore Delegato Amministratore Delegato Consigliere Delegato Consigliere Delegato Amministratore Amministratore Amministratore Amministratore Amministratore COLLEGIO SINDACALE Alessandro Grimaldi Pier Angelo Dei Giancarlo Lemmi Piero Alonzo Francesca Pirrelli Presidente Collegio Sindacale Sindaco Effettivo Sindaco Effettivo Sindaco Supplente Sindaco Supplente SOCIETÀ DI REVISIONE Deloitte & Touche S.p.A. Relazione semestrale al 30 giugno

5 RELAZIONE SULLA GESTIONE DADA S.p.A. E CONSOLIDATA GRUPPO DADA AL 30 GIUGNO 2002 (Importi espressi in Euro/migliaia) PREMESSA ATTIVITÀ SVOLTE Il Gruppo DADA è impegnato in un processo di sviluppo e crescita nell ambito del mercato dei servizi e prodotti IP based. Le attività svolte ed i prodotti venduti si rivolgono sia al settore consumer, sia al settore business, che rispettivamente sono organizzati nelle seguenti Divisioni operative: - la Divisione Application Portal - Mobile, (consumer service) che con il suo network di portali rappresenta uno degli elementi centrali nel modello di business del Gruppo, è un media in grado di orientare ed intrattenere milioni di persone ogni mese. I portali utilizzando ampiamente soluzioni e applicazioni wireless che collegano il mondo della rete a quello della telefonia mobile di nuova generazione; - la Divisione ebusiness Solutions (business service) sviluppa soluzioni e progetti rivolti al mercato delle grandi aziende coprendo tutta la gamma dei servizi tipici di una web agency evoluta; - Register.it, è concentrata sul mercato della registrazione dei domini e sul conseguente business dei servizi erogati in modalità self provisioning principalmente rivolti alle PMI. CRITERI DI FORMAZIONE La seguente relazione trimestrale è conforme al dettato del regolamento degli emittenti n del 14 maggio Il risultato di periodo viene esposto al lordo delle imposte così come previsto da comma 7 dell'art. 81 del medesimo regolamento. Area di consolidamento Il bilancio consolidato del Gruppo include i bilanci della Capogruppo e quelli delle imprese nelle quali controlla direttamente o indirettamente la maggioranza dei voti esercitabili nell'assemblea ordinaria e le imprese nelle quali dispone di voti sufficienti per esercitare un'influenza dominante nell'assemblea straordinaria. Sono escluse dal consolidamento integrale le imprese controllate la cui entità è irrilevante, nonché le imprese per le quali si è arrivati al controllo in prossimità della data di chiusura del semestre. Sono valutate con il metodo del patrimonio netto le partecipazioni costituenti immobilizzazioni in imprese controllate escluse dal consolidamento e le partecipazioni in imprese collegate la cui entità non è irrilevante. Sono considerate imprese collegate quelle imprese in cui DADA S.p.A. detiene direttamente o indirettamente un quinto dei voti esercitabili nell'assemblea ordinaria ovvero un decimo se l'impresa ha azioni quotate in borsa. Relazione semestrale al 30 giugno

6 Rispetto al bilancio chiuso al 31 dicembre 2001 l area di consolidamento si è modificata per l ingresso della società Clarence Srl. Di seguito si riporta l'elenco delle società consolidate integralmente: Ragione sociale Percentuale possesso Sede DADA S.p.A. Capogruppo Firenze Quadratika S.r.l. Planet.com S.p.A. Wireless Solutions S.p.A. LCD S.r.l. Register.it S.p.A. CLAMM S.r.l. Ad Maiora S.p.A. Geoide S.p.A Softec S.p.A. Clarence S.r.l. 60,00% Firenze 50,00% Monza (MI) 66,01% Bologna 60,00% Firenze 64,00% Bergamo 100,00% Treviso 60,00% Roma 51,00% Firenze 50,00% Buggiano (PT) 80,60% Milano Di seguito si riportano le società che verranno valutate con il metodo del patrimonio netto: Ragione sociale Percentuale possesso Sede Mailgate S.r.l. Cicciociccio.Com S.r.l. Web2b S.p.A. Borsa.it S.r.l. TheNetGate S.r.l. Tuttogratis 100,00% Roma 100,00% Milano 40,13% Milano 40,00% Bologna 40,00% Firenze 10,00% Milano Bid.it S.p.A Netvision S.r.l. 26,49% 100,00% Barletta (BA) Firenze Mailgate S.r.l., Cicciociccio.Com S.r.l., Netvision S.r.l. ed Euclide Active Training S.r.l. (partecipazione indiretta tramite Softec S.p.A.) non sono state consolidate integralmente poiché la loro inclusione sarebbe irrilevante ai fini di una Relazione semestrale al 30 giugno

7 rappresentazione veritiera e corretta del bilancio consolidato. Stesse considerazioni valgono per la società Netvision Srl. Di seguito si riportano le società che verranno valutate al costo Ragione sociale Adline S.r.l. MonrifNet S.p.A. Citylife S.p.A. Percentuale possesso 15,00% Milano 10,00% Milano 5,64% Firenze Sede Euclide Active Training S.r.l. Ind. 50% Buggiano (PT) AREA DI CONSOLIDAMENTO Riportiamo di seguito lo schema dell area di consolidamento ai periodi di riferimento Area di consolidamento Al 30 giugno 2002 Al 31 dicembre 2001 Al 30 giugno 2001 Valori: Euro/000 Perc. Poss. Periodo Consol. Cap. Soc. Perc. Poss. Periodo Consol. Cap. Soc. Perc. Poss. Periodo Consol. Cap. Soc. Dada SpA (Firenze) Capogrup. Gen 01-Giu Capogrup. Gen-Dic Gruppo DADA 2001 LCD Srl (Firenze) 60,00% Gen 01- Giu ,00% Gen-Dic 2001 Ad Maiora SpA (Roma) 60,00% Giu 01-Giu ,00% Giu-Dic 2001 PlanetCom SpA (Milano) 50,00% Gen 01-Giu ,00% Gen-Dic 2001 Quadratika Srl (Firenze) 60,00% Gen 01-Giu ,00% Gen-Dic 2001 Wireless Solutions SpA (BO) 66,01% Apr 01-Giu ,00% Apr-Dic 2001 Register SpA (Bergamo) 64,00% Mag 01-Giu ,00% Mag-Dic 2001 Clamm Srl (Treviso) 100,00% Giu 01-Giu ,00% Giu-Dic 2001 Geoide SpA (Firenze) 51,00% Nov 01-Giu 02 51,00% 110 Nov-Dic ,00% Netvision Srl (Milano) Nov-Dic 2001 Softec SpA (Pistoia) 50,00% Nov 01-Giu 02 50,00% Nov-Dic 2001 WebNet S.r.l. (Milano) Ind. 50% Nov 01-Giu Ind. 50% Nov-Dic 2001 Clarence S.r.l. (Milano) 80.60% Giugno Capogrup. Gen-Giu ,00% Gen-Giu ,00% Giugno ,00% Gen-Giu ,00% Gen-Giu ,00% Apr-Giu ,52% Mag-Giu ,00% Giugno Relazione semestrale al 30 giugno

8 PRINCIPI DI CONSOLIDAMENTO I bilanci utilizzati per il consolidamento sono le relazioni semestrali delle singole imprese. Tali bilanci vengono opportunamente riclassificati e rettificati al fine di uniformarli ai principi contabili e ai criteri di valutazione di DADA S.p.A., che sono in linea con quelli previsti dagli articoli 2423 e seguenti del codice civile e con quelli raccomandati dalla CONSOB. Nella redazione del bilancio consolidato gli elementi dell'attivo e del passivo nonché i proventi e gli oneri delle imprese incluse nel consolidamento sono ripresi integralmente. Sono invece eliminati i crediti e i debiti, i proventi e gli oneri, gli utili e le perdite originati da operazioni effettuate tra le imprese incluse nel consolidamento. Viene eliso il valore contabile delle partecipazioni in imprese incluse nel consolidamento contro le loro corrispondenti frazioni del patrimonio netto delle partecipate; dal valore contabile delle partecipazioni e dal patrimonio netto delle imprese incluse nel consolidamento è stato detratto il valore contabile delle azioni o quote proprie. Tali importi sono iscritti nello Stato Patrimoniale Consolidato nelle voci "azioni proprie" e "riserva per azioni proprie". La differenza fra il valore contabile delle partecipazioni, che viene eliso, e la corrispondente quota di patrimonio netto, che viene assunta, è imputata a rettifica del patrimonio netto consolidato. In caso di acquisizioni la differenza sopracitata viene attribuita agli elementi dell'attivo e del passivo delle imprese incluse nel consolidamento. L'eventuale residuo, se negativo, è iscritto in una voce denominata riserva di consolidamento, ovvero, quando è riferibile a previsione di risultati economici sfavorevoli, in una voce denominata "fondo di consolidamento per rischi ed oneri futuri"; se positivo è iscritto in una voce dell'attivo denominata "differenza da consolidamento". L'importo del capitale e delle riserve delle imprese controllate corrispondente a partecipazione di terzi è iscritto in una voce del patrimonio netto denominata "capitale e riserve di terzi"; la parte del risultato economico consolidato corrispondente a partecipazioni di terzi e iscritta nella voce "utile (perdita) dell'esercizio di pertinenza di terzi". Il conto economico è stato consolidato per l'intero semestre anche per quelle società che sono state acquisite nel corso del periodo. Come previsto dai Principi Contabili, la parte di risultato riferibile al periodo antecedente l'acquisizione del controllo, è stato imputato alla voce Utile/perdita esercizi precedenti. Relazione semestrale al 30 giugno

9 PARTE A) INFORMAZIONI SULLA GESTIONE Nel primo semestre 2002 il Gruppo DADA ha riportato un fatturato consolidato di 14,3 milioni di Euro a fronte di un Margine Operativo Lordo negativo pari a 2,7 milioni di Euro. La capogruppo DADA S.p.A. ha contribuito al fatturato per 7,6 milioni di Euro ed ha registrato un Margine Operativo Lordo negativo per 3 milioni di Euro. I primi sei mesi del 2002 sono stati caratterizzati dal perdurare della congiuntura economica sfavorevole sviluppatasi nel quarto trimestre 2001, particolarmente accentuata nell ambito del settore delle nuove tecnologie ancora in via di consolidamento. In questo contesto, il Gruppo DADA ha cercato di mantenere il posizionamento di mercato acquisito nei diversi settori ed ha avviato al contempo un programma di ristrutturazione e razionalizzazione con particolare attenzione ai costi, che ha portato un miglioramento sotto il profilo reddituale. Infatti, confrontando gli ultimi trimestri emerge come, a fronte di ricavi sostanzialmente stabili, il margine operativo lordo sia passato da 2,2 milioni di Euro nel quarto trimestre 2001 a -1,7 milioni di Euro nel primo trimestre a circa 1 milione di Euro nel secondo. La politica di riduzione dei costi generali, assieme al completamento della riorganizzazione del Gruppo, esplicherà in pieno i risultati nell ultima parte dell anno, dove l obiettivo principale sarà il recupero della redditività a livello di margine operativo lordo. Il peggioramento del risultato operativo è da collegarsi prevalentemente alla politica di accantonamenti e svalutazioni attuata nel rispetto di criteri prudenziali dalla Vostra Società. Analizzando il fatturato, le aree che hanno registrato una contrazione rispetto al precedente esercizio sono il settore dell advertising on-line e la produzione di nuovi portali per grandi gruppi. Sul primo punto la Vostra Società ha adottato alcune importanti contromisure come la creazione della propria concessionaria interna nei primi mesi dell anno e la recente lettera di intenti per RCS Pubblicità volta ad una raccolta comune per le internet property dei due gruppi. Sul secondo punto, la divisione ebs sta puntando alla specializzazione anche in settori attivi come le Intranet aziendali ed i corporate portal. La posizione Finanziaria Netta Consolidata al 30/06/2002 è positiva per 14,3 milioni di Euro. Relazione semestrale al 30 giugno

10 IL MERCATO DI RIFERIMENTO Il mercato di riferimento del Gruppo è quello di Internet ; in particolare la mission di DADA è quella essere leader nell ambito del mondo dell internet Protocol IP, sviluppando soluzioni innovative sia per il mercato del Business to Business, sia per il Business to Consumer. La penetrazione internet sta crescendo in maniera lineare: il 25% delle case in Italia ha un PC con collegamento e gli utenti internet sfiorano ormai i 20 milioni (fonte: IDC). Un altro fenomeno di riferimento è la crescita notevole del mercato wireless per la parte dati, che, grazie alla convergenza su protocollo IP (network GPRS e a breve UMTS), rappresenta un mercato di notevole interesse. Gli utenti di telefonia mobile in Italia che utilizzano SMS sono diventati 30 milioni su un totale di quasi 50 milioni che possiedono un cellulare, mentre gli utilizzatori di servizi dati sono più di 2 milioni a fine 2001 (fonte: Assinform). In questo contesto favorevole, il mercato della pubblicità on-line, sta tuttavia attraversando un periodo di forte difficoltà se confrontato soprattutto con le aspettative. Le cause principali vanno ricercate nella contrazione del mercato pubblicitario in generale, che si ingigantiscono sul mezzo Internet in quanto ancora giovane. Per il futuro, tuttavia, è attesa una ripresa della crescita che dovrebbe portare il mercato europeo a valere più di 3 miliardi di Euro dopo il 2005 (fonte: Forrester): attualmente l Italia pesa intorno al 15%. Per quanto riguarda il mondo B2B, il mercato dell ebusiness sta attraversando un momento di profonda ristrutturazione. E in atto una situazione di sovracapacità produttiva che sta provocando una concentrazione del settore e un calo generalizzato dei prezzi. Il mercato delle Applicazioni e dei Progetti Web rimane comunque in crescita, tanto che passerà dal 23% del 2001 al 29% del 2002 del totale del mercato dei Servizi Professionali del mondo IT in Italia (fonte SIRMI). Il mercato dei domini, che rappresenta il driver fondamentale della penetrazione internet nella PMI, è in crescita in Italia. A maggio 2002, i domini.it mantenuti in Italia erano circa contro i di fine Il mercato tuttavia si presenta molto frammentato con quasi operatori. Il modello di business e l organizzazione del Gruppo DADA Il modello di business di DADA, differenziato nei servizi sui vari mercati finali, sta permettendo di mantenere più fonti di ricavi con una risposta equilibrata al perdurare, nel corso del corrente anno, della contrazione del mercato delle nuove tecnologie. Nel dettaglio, il Gruppo DADA opera nelle seguenti aree: servizi consumer (erogati e gestiti dalle Business Unit Application Portal e Mobile Services) servizi self provisioning (rivolti principalmente alle PMI ed erogati da Register.it) servizi professionali (rivolti alle medie e grandi aziende attraverso la BU ebusiness Solutions) Relazione semestrale al 30 giugno

11 Il Gruppo è strutturato con due Business Unit all interno di DADA SpA e altre due presidiate attraverso società controllate (vedi figura seguente). Application Portal ebusiness Solutions ASP Application Portal BU DADA SPA Clarence srl ebs BU Ad Maiora SpA Register.it SpA LCD srl Softec Group Planetcom Srl Mobile Services Wiress Solutions SpA Nell area consumer ed in particolare nel settore Application Portal, il raggiungimento del posizionamento tra i principali network dei portali ha reso possibile il riconoscimento quale uno dei player Internet italiani più importanti. Tale riconoscimento ha permesso alla nuova concessionaria interna di pubblicità dadad di proporsi direttamente al mercato pubblicitario nazionale, iniziando a raccogliere i primi risultati nel settore, che fino al 10 gennaio 2002, era stato gestito da una concessionaria esterna. Il primo semestre è stato quindi dedicato allo start-up della nuova concessionaria che, oltre alle difficoltà insite nel progetto, si è scontrata con il momento difficile di mercato. Inoltre lo sviluppo di prodotti e servizi a pagamento garantirà una prima concretizzazione e monetizzazione del posizionamento ottenuto da DADA nel settore del Portale, dando inizio ad una prima raccolta di risultati economici. Le attività wireless consentono da un lato l allargamento della potenziale base utenti a tutti i possessori di telefono portatile e dall altro un utilizzo potenzialmente più ampio e diffuso (cd. Internet in mobilità). Lo strumento, tra l altro è già un potenziale mezzo di pagamento che semplifica e facilita l impulso all acquisto dei consumatori. Lo sfruttamento della piattaforma tecnologica proprietaria e la concentrazione del network di siti sui portali principali supereva e Clarence sta permettendo il ridimensionamento. Sul fronte dei servizi alle imprese erogati in modalità ASP, più precisamente dei servizi acquistabili on line in modo autonomo, definito anche self-provisioning market, il Gruppo attraverso la controllata Register.it S.p.A. sta consolidando la Relazione semestrale al 30 giugno

12 propria posizione tra i principali operatori nazionali. Attorno al servizio di base del nome a dominio, Register.it ha costruito un modello di business che offre servizi rivolti al settore delle PMI che in Italia si sta dimostrando un mercato dinamico. Il 2002 ha visto il lancio del nuovo pannello di controllo, ovvero dell interfaccia con cui il cliente ha la possibilità di gestire la propria relazione e acquistare i servizi. Questo servizio, rappresenta a tutt oggi, uno degli esempi di CRM (Customer Relationship Management) più evoluti nel mercato. Nell ottica di razionalizzazione e focalizzazione delle attività del Gruppo è da inquadrarsi l operazione Register.it che vede concentrarsi sotto un unico brand, e presto sotto unica società (Register.it SpA), le attività e servizi per l utenza business quali la divisione servizi ASP di DADA SpA (Aziende.it), la factory di produzione Geoide e la stessa Register.it. Altro settore da analizzare è quello dei servizi professionali alle medie e grandi aziende (ebusiness Solutions). La domanda di servizi ha subito un forte rallentamento da parte di grandi gruppi ed aziende, che hanno deciso di sviluppare più lentamente il loro business attraverso il canale Internet. Si tratta, peraltro, di un mercato non ancora consolidato dove l elemento critico per le Web Agency è rappresentato dalle risorse umane e dall innovazione tecnologica, spesso difficile da implementare in aziende tradizionali. Nell esercizio 2001 è stata meglio strutturata la divisione e-business Solutions (ebs) che ha operato in un settore tra i più penalizzati dalla attuale congiuntura economica. La divisione ebs di DADA è stata in grado di immettere sul mercato nuovi prodotti e piattaforme di community strettamente derivanti dalla ricerca e sviluppo interna, che DADA applica nel settore del portale, contraddistinguendosi dalle concorrenti con una piattaforma proprietaria, flessibile e scalabile. Importanti nuovi clienti nel 2002 hanno scelto DADA come partner per affrontare il viaggio all interno dell ebusiness; tra questi Nestlè, Manetti & Roberts, Johnson & Johnson, Smemoranda, Banca di Roma, Sagit; anche se per effetto della congiuntura economica si è ridotto l importo medio delle commesse. In particolare, quello che emerge nel corso del 2002, è che le aziende investono nell ebusiness soprattutto per ridurre i propri costi di integrazione con clienti, business partner e fornitori (cd. Extended Enterprise) e molto meno per conquistare nuovi mercati o allargare i canali di vendita. La Società si è prontamente adeguata a questa esigenza del mercato, sviluppando un offerta di Corporate Portal ed Intranet Service all avanguarda e che ha già avuto riscontri positivi dal mercato. Il processo di riorganizzazione in questa divisione sta razionalizzando le risorse umane e tecnologiche, concentrando l esperienza e la capacità produttiva su Firenze e quella commerciale con una rete sul territorio incentrata sulle sedi di Milano e Firenze. Importante settore di sviluppo con un ruolo trasversale rispetto ai precedenti è quello dei mobile services, cioè servizi e applicazioni che sono il punto di contatto tra la Rete e la telefonia mobile. Il mercato del Mobile, che a livello mondiale conta oltre 750 milioni di utenti, e la cui penetrazione in Italia nel 2002 ha ormai raggiunto il 79% Relazione semestrale al 30 giugno

13 (rispetto ad una penetrazione Internet poco superiore al 30%) costituisce un area strategica per i futuri sviluppi della Rete, nell ottica in cui essa, grazie all introduzione di tecnologie basate sul protocollo IP quali il GPRS, si espande al di là del personal computer raggiungendo quindi fasce di utenza molto più ampie e differenziate. Il Gruppo è presente in questo settore con iniziative e con asset esclusivi. Le piattaforme tecnologiche e gli accordi siglati da DADA e dalla controllata Wireless Solutions S.p.A. hanno permesso di emergere in questo mercato. Tra essi ricordiamo gli accordi siglati con il primo operatore mobile Italiano per il lancio degli M- Services, primi servizi multimediali su telefonia mobile, e per l introduzione sul mercato italiano della soluzione Blackberry per l Wireless su GPRS, la cui commercializzazione è iniziata durante il secondo semestre del Tali tecnologie hanno permesso alla Società di potersi porre come player tecnologico internazionale nel campo delle tecnologie per il Mobile. Analizzando il trend della ripartizione del fatturato consolidato si evidenzia l importanza crescente delle aree ebs e ASP, entrambe a forte crescita di volume di affari. L area ebs si sta mantenendo la prima BU in termini di incidenza percentuale sul fatturato di Gruppo, mentre l Application Portal diminuisce il suo peso relativo in quanto risente della crisi del mercato della pubblicità on-line e il peso dei nuovi servizi a pagamento, seppur in forte crescita, è ancora relativamente basso. Relazione semestrale al 30 giugno

14 Break Down del fatturato consolidato nelle tre divisioni (Importi espressi in Euro) Descrizione Consumer Services: Portal and Mobile 30/06/2002 (6 mesi) 31/03/2002 (3 mesi) 31/12/2001 (12 mesi) Importo Composizione percentuale Importo Composizione percentuale Importo Composizione percentuale ,9% ,0% ,3% ASP-SME Services ,7% ,5% ,8% EBS-Business Services ,4% ,5% ,9% Totale % % % 50,0% 45,4% 45,5% 46,3% 45,0% 39,9% 40,0% 34,9% 35,0% 35,0% 30,0% 25,0% 19,7% 19,5% 20,0% 15,0% 13,8% 10,0% 5,0% 0,0% 30/06/2002 (6 mesi) 31/03/02 (3 mesi) 31/12/2001 (12 mesi) Application services: Portal & Mobile EBS ASP Services. I dati del 31 marzo 2002 sono pro-forma (includono Clarence nel perimetro di consolidamento). Relazione semestrale al 30 giugno

15 ANDAMENTO DELL ATTIVITÀ ECONOMICA Sintesi del conto economico riclassificato della Capogruppo: Descrizione 30/06/02 (6 mesi) 31/03/02 (3 mesi) 31/12/01 (12 mesi) 30/09/01 (9 mesi) 30/06/01 (6 mesi) Fatturato Costi per acquisti e servizi operativi Spese per il personale Spese di pubblicità Spese generali e oneri div MOL (3.033) Nella voce "fatturato" sono compresi anche gli "altri ricavi e proventi". Sintesi del conto economico consolidato riclassificato: (importi espressi Euro/Migliaia) Descrizione 30/06/02 (6 mesi) 31/03/02 (3 mesi) 31/12/01 (12 mesi) 30/09/01 (9 mesi) 30/06/01 (6 mesi) Fatturato Costi per acquisti e servizi operativi Spese per il personale Spese di pubblicità Spese generali e oneri div Mol ante acquisizione (86) (460) (381) (381) MOL (2.713) (1.731) (2.964) (831) (359) Nella voce "fatturato" sono compresi anche gli "altri ricavi e proventi. Il fatturato consolidato del gruppo DADA al 30 giugno 2002 è stato pari a 14,4 milioni di euro, dei quali 7,6 provenienti da DADA S.p.A., mentre il margine operativo lordo è stato negativo per 2,7 milioni di euro (-3 milioni quello della capogruppo). La riduzione del fatturato della capogruppo è prevalentemente imputabile allo scorporo del ramo domini e hosting avvenuto nel corso del mese di aprile 2001, nonché dalle difficoltà del mercato, in particolare per quello della pubblicità on line, dove DADA si è trovata ad operare con una concessionaria interna ancora in fase di start-up. Esaminando i dati a livello di singolo trimestre si evidenzia come il fatturato conseguito dal Gruppo è stato pari a 7,7 milioni di euro contro i 6,7 del primo trimestre del Va ricordato come nel secondo trimestre 2002 si è ampliata l area di consolidamento con l ingresso di Clarence, che è diventata controllata a partire dal mese di maggio. Conseguentemente, se si considerano i dati pro-forma, il primo trimestre 2002 riportava un fatturato pari a 7,3 milioni di euro, ed il secondo di 7,1 con un andamento quindi sostanzialmente stabile. Relazione semestrale al 30 giugno

16 Tali dati vanno letti anche alla luce del perdurare della crisi economica, che, iniziata nel 2001, è proseguita e si è accentuata nel 2002, ponendo il Gruppo ad operare in un mercato ancora estremamente difficoltoso. Vista la difficoltà a far crescere i volumi di ricavi, la leva di miglioramento della redditività si è concentrata a livello dei costi operativi. In questo contesto, va segnalata l importante attività di riorganizzazione ed integrazione a livello di Gruppo che ha permesso di conseguire consistenti risparmi in termini di costi fissi i cui benefici, peraltro, saranno maggiormente evidenti nel corso della seconda parte dell esercizio. Tra le più significative aree di intervento va segnalata l azione sui costi del personale e tra questi quelli relativi alle figure a più alto costo tra cui i dirigenti che sono passati da 16 a 11. Tra i dirigenti usciti si segnala anche il Direttore Generale. A livello di margine operativo lordo il secondo trimestre riporta un risultato negativo pari a circa 1 milione di euro, contro i -1,7 del primo trimestre (-1,8 considerando i dati pro-forma) e i -2,2 del quarto trimestre 2002, evidenziando quindi un continuo e significativo miglioramento. Inoltre, alcune società del Gruppo stanno superando la fase di start-up e quindi sono in grado di generare un flusso di ricavi tale da coprire i costi operativi, tale processo produrrà i suoi maggiori benefici nell ambito di un contesto di ripresa del mercato di riferimento. Il primo semestre ha anche visto la nascita della concessionaria pubblicitaria di vendita interna ed esclusiva dadad che è operativa a partire dal mese di gennaio e, come evidenziato sopra, si è trovata in pieno start-up, ad operare in un ambito di mercato in forte contrazione. La ripartizione del fatturato per settori di attività conferma il trend in atto dal primo trimestre del 2002, con una riduzione dell'apporto del fatturato dell'attivtà B2C ed ecommerce, ed una crescita dell'area mobile services e dei servizi ASP, dove la registrazione dei domini è elemento portante del modello di business. Passando all'esame del risultato operativo questo risente significativamente di accantonamenti e svalutazioni fatti a fronte di rischi ed oneri futuri per un importo complessivo di circa 3,5 milioni di euro ed oneri straordinari per circa 1,7 milioni di euro. Gli accantonamenti si sono resi necessari per poter far fronte sia ad operazioni di riorganizzazione e ristrutturazione interna, nonchè per coprire potenziali situazioni di perdita di alcune partecipazioni non di controllo e dei relativi crediti commerciali. Gli oneri straordinari si riferiscono invece sia alla sistemazione di partecipazioni per le quali le perdite di valore si sono già verificate in maniera definitiva, in particolare la situazione di crisi della società Bid.it partecipata al 26%, sia alla conclusione di contenziosi contrattuali che si sono definiti nel periodo di riferimento. Relazione semestrale al 30 giugno

17 ANDAMENTO DELL'ATTIVITÀ FINANZIARIA E PATRIMONIALE La posizione finanziaria netta risulta influenzata dalla politica di investimento e di sostegno allo sviluppo sia interno che delle società controllate, nonchè dall'andamento economico del periodo. La situazione finanziaria è riepilogata nella seguente tabella: Posizione finanziaria netta della Capogruppo 30/06/02 31/03/02 30/06/01 31/12/01 Debiti finanziari a medio lungo termine Indebitamento v/banche a breve termine Disponibilità liquide Titoli Posizione finanziaria netta Posizione finanziaria netta consolidata 30/06/02 31/03/02 30/06/01 31/12/01 Debiti finanziari a medio lungo termine (39) - (51) - Indebitamento v/banche a breve (2.402) (1.201) (212) (1.414) termine Disponibilità liquide Titoli Posizione finanziaria netta La riduzione che si evidenzia tra il 31 marzo ed il 30 giugno 2002 è imputabile agli investimenti in partecipazioni, all'incremento nelle immobilizzazioni, alle spese di ricerca e sviluppo di nuovi prodotti e servizi, nonché dall attività operativa che risente dell andamento di mercato sopra descritto. Cash flow di DADA S.p.A. 30/06/02 31/03/02 30/06/01 31/12/01 Flusso/(impieghi) di cassa da attività operativa di esercizio (4.724) (1.861) (2.521) (7.488) Flusso/(impieghi) di cassa da attività di investimento (2.598) (1.558) (23.292) (30.177) Flusso/(impieghi) di cassa da attività di finanz (2.458) (3.850) Flusso di cassa netto di periodo (6.941) (3.023) (28.271) (41.514) I i cash flow del 2002 riportati in tabella partono dal 31 dicembre Relazione semestrale al 30 giugno

18 Cash flow consolidato Flusso/(impieghi) di cassa da attività operativa di esercizio Flusso/(impieghi) di cassa da attività di investimento Flusso/(impieghi) di cassa da attività di finanz. 30/06/02 (3.806) (4.649) (37) Flusso di cassa netto di periodo (8.493) Il cash flow riportato nella tabella parte dal 31 dicembre Gli impieghi di cassa da attività operativa si giustificano in parte per il sostegno finanziario che è stato fornito ad alcune delle società partecipate che si trovavano nella loro fase di start-up, e soprattutto per le difficoltà generate dalla situazione di mercato sopra descritta. Difatti la fase recessiva dell economia che si è avuta nel 2002 ha portato ad un generalizzato allungamento dei tempi medi di incasso. Il flusso delle attività di investimento a livello consolidatorisente dell ampliamento del perimetro di consolidamento con l ingresso della società Clarence Srl che ha comportato un assorbimento di cassa pari a circa 1,5 milioni di Euro. Capitale circolante netto della Capogruppo 30/06/02 31/03/02 31/12/01 30/06/01 Rimanenze Crediti verso clienti ed altri Ratei e risconti attivi Altre attività finanziarie Attività a breve Debiti commerciali e altri debiti (7.647) (9.313) (9.237) (8.281) F.do rischi e oneri (2.769) (1.435) (1.436) Ratei e risconti passivi (797) (1.120) (1.083) (1.370) Passività d esercizio a breve (11.213) (11.868) (11.756) (9.652) Capitale circolante netto Le disponibilità liquide e i titoli sono incluse nella posizione finanziaria netta. Relazione semestrale al 30 giugno

19 Capitale circolante netto Gruppo Dada 30/06/02 31/03/02 31/12/01 30/06/01 Rimanenze Crediti verso clienti ed altri Ratei e risconti attivi Altre attività finanziarie Attività a breve Debiti commerciali e altri debiti (13.093) (13.509) (12.793) (10.656) F.do rischi e oneri (2.931) (1.588) (1.588) - Ratei e risconti passivi (3.222) (3.025) (2.450) (1.971) Passività d'esercizio a breve (19.246) (18.122) (16.830) (12.627) Capitale circolante netto Le disponibilità liquide e i titoli sono incluse nella posizione finanziaria netta. Come già evidenziato in precedenza anche l'andamento del capitale circolante netto risente inevitabilmente delle dinamiche connesse alle difficoltà di mercato sopra riportate. Nel corso dell'ultimo trimestre tale voce è anche influenzata dalle operazioni di svalutazione e di accantonamento per rischi su crediti. Relazione semestrale al 30 giugno

20 INFORMAZIONI SULLE PRINCIPALI SOCIETÀ CONTROLLATE Clarence S.r.l. Clarence S.r.L. è entrata nel Gruppo a partire dal mese di aprile a seguito della acquisizione del 75% da parte della Capogruppo. Clarence gestisce l omonimo portale di umorismo e infotainment ed è uno dei brand storici della rete italiana. L acquisizione di Clarence ha consentito a DADA di consolidare il proprio posizionamento, migliorando il reach di mercato; inoltre, il team commerciale di Clarence ha rappresentato un fattore di accelerazione per la nascita della nuova concessionaria pubblicitaria. La società ha chiuso i primi sei mesi del 2002 con un fatturato di 1,4 milioni di Euro. LCD S.r.l. LCD è la web agency del Gruppo focalizzata sull'offerta di servizi di web design per la comunicazione on line. In particolare, i primi sei mesi del 2002 sono stati contrassegnati da una serie di attività di 3D design realizzate per conto di una rete televisiva del Gruppo Mediaset. La società ha chiuso i primi sei mesi del 2002 con un fatturato di 0,6 milioni di Euro. Softec S.p.A. Softec S.p.A., che a sua volta detiene il 100% del capitale di WebNet Srl ed il 51% di Euclide Active Training Srl, è una società focalizzata nell'offerta di servizi di Information Tecnology per grandi aziende; conta uno staff di circa 90 persone con sedi operative a Milano, Roma e Firenze. Tra i fatti più significativi del primo semestre è da segnalare lo sviluppo di partnership in ambito E.A.I. (Enterprise Application Integration) e in ambito E.R.P. (Enterprise Resource Planning) con l acquisizione di importanti clienti. Il Gruppo Softec ha chiuso i primi sei mesi del 2002 con un fatturato di 2,5 milioni di Euro. Ad Maiora S.p.A. Ad Maiora è l azienda leader in Italia per i servizi di registrazione sui motori di ricerca e specializzata nella programmazione pubblicitaria on-line. La società ha chiuso i primi sei mesi del 2002 con un fatturato di 0,9 milioni di Euro. Planet Com S.p.A. Planet Com è una software house e web agency con sede a Monza, specializzata nell integrazione di sistemi aziendali con la rete internet. Nel corso dei primi mesi del 2002, Planet Com ha raggiunto una posizione di leadership in Italia nell ambito dei servizi di gestione on line delle esecuzioni immobiliari di alcuni dei principali Tribunali italiani. La società ha chiuso i primi sei mesi del 2002 con un fatturato di 0,4 milioni di Euro. Relazione semestrale al 30 giugno

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

StarRock S.r.l. Bilancio 2014

StarRock S.r.l. Bilancio 2014 StarRock S.r.l. Bilancio 2014 Pagina 1 StarRock S.r.l. Sede legale in Milano 20135, Viale Sabotino 22 Capitale sociale sottoscritto Euro 35.910,84 i.v. Registro Imprese di Milano, Codice Fiscale, P.IVA

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

BILANCIO AL 31/12/2012

BILANCIO AL 31/12/2012 BILANCIO AL 31/12/2012 S T A T O P A T R I M O N I A L E - A T T I V O - B IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 COSTI DI IMPIANTO E DI AMPLIAMENTO 12201 Spese pluriennali da amm.re 480,00

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO:

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO: LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO: STATO PATRIMONIALE ATTIVO: + ATTIVO IMMOBILIZZATO: Investimenti che si trasformeranno in denaro in un periodo superiore ad un anno + ATTIVO CIRCOLANTE: Investimenti che

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI Valore aggiunto Valore della produzione - Consumi di materie - Spese generali + Accantonamenti Mol (Valore

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

Fondazione Luca Pacioli

Fondazione Luca Pacioli Fondazione Luca Pacioli LE NOVITÀ DELLA RIFORMA DEL DIRITTO SOCIETARIO SUL BILANCIO D ESERCIZIO BILANCIO IN FORMA ABBREVIATA Documento n. 15 del 28 aprile 2005 CIRCOLARE Via G. Paisiello, 24 00198 Roma

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE In fase di formazione del bilancio di esercizio spesso accade che l effetto economico delle operazioni e degli altri eventi posti in essere dall impresa, non si manifesti

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

Progetto di Bilancio separato Dada S.p.A. e Bilancio consolidato Gruppo Dada al 31 dicembre 2012

Progetto di Bilancio separato Dada S.p.A. e Bilancio consolidato Gruppo Dada al 31 dicembre 2012 Progetto di Bilancio separato Dada S.p.A. e Bilancio consolidato Gruppo Dada al 311 dicembre 2012 BILANCIO SEPARATO DADA A S.P..A. E CONSOLIDATO GRUPPO DADA AL 31 DICEMBRE 2012 (REDATTO SECONDO I PRINCIPI

Dettagli

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012 ROMA SOLIDALE ONLUS Codice fiscale 08060901009 Partita iva 09559981007 BORGO PIO 10-00193 ROMA RM Numero R.E.A. 1176430 Fondo di dotazione Euro 350.000 Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C.

Dettagli

COSEV SERVIZI S.P.A. Nota integrativa al bilancio al 31/12/2013

COSEV SERVIZI S.P.A. Nota integrativa al bilancio al 31/12/2013 Reg. Imp. 12815 Rea 104630 COSEV SERVIZI S.P.A. Sede in VIA PETRARCA, 6-64015 NERETO (TE) Capitale sociale Euro 471.621,00 I.V. Nota integrativa al bilancio al 31/12/2013 Premessa Signori Soci/Azionisti,

Dettagli

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO ATTIVO A) CREDITI VS STATO E ALTRI AA.PP. PARTECIPAZIONE FONDO DI DOTAZIONE B) IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 Costi di impianto ed ampliamento 2 Costi

Dettagli

Risultato 2012. positivi. 1 A seguito

Risultato 2012. positivi. 1 A seguito Comunicato Stampa aii sensi del Regolamento CONSOB 11971/1999 e successive modifiche APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTREE 212: Ricavi consolidati a 22, mln (+ 5% vs v Q1 211 1 ) MOL 2 a 3,11 mln

Dettagli

Valutazione di intangibili e impairment

Valutazione di intangibili e impairment IMPAIRMENT EVIDENZE DAI MEDIA ITALIANI Valutazione di intangibili e impairment -Valutazione di attività immateriali in aziende editoriali -Valutazioni per impairment test 1 La valutazione di asset si ha

Dettagli

FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON RICHIESTA DI PRENOTAZIONE DELLA GARANZIA DA PARTE DEL SOGGETTO BENEFICIARIO FINALE

FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON RICHIESTA DI PRENOTAZIONE DELLA GARANZIA DA PARTE DEL SOGGETTO BENEFICIARIO FINALE Allegato 18 Modulo prenotazione garanzia PON - Pagina 1 di 25 FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON RICHIESTA DI PRENOTAZIONE DELLA GARANZIA DA PARTE DEL SOGGETTO BENEFICIARIO FINALE PROCEDURA DI

Dettagli

Capitolo 7 Le scritture di assestamento

Capitolo 7 Le scritture di assestamento Edizioni Simone - vol. 39 Compendio di economia aziendale Capitolo 7 Le scritture di assestamento Sommario 1. Il completamento. - 2. Le scritture di assestamento dei valori di conto secondo il principio

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2.

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. aziende collettive, quando il soggetto giuridico è costituito

Dettagli

Gli articoli del codice civile sulla redazione del bilancio d esercizio

Gli articoli del codice civile sulla redazione del bilancio d esercizio Gli articoli del codice civile sulla redazione del bilancio d esercizio Sezione IX Del bilancio Art. 2423. Redazione del bilancio. Gli amministratori devono redigere il bilancio di esercizio, costituito

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Il profilo della Banca Fondata nel 1871, è una della prime banche popolari italiane ispirate

Dettagli

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE Le immobilizzazioni immateriali sono caratterizzate dalla mancanza di tangibilità

Dettagli

S T A T O P A T R I M O N I A L E 31/12/2012 31/12/2011

S T A T O P A T R I M O N I A L E 31/12/2012 31/12/2011 Ditta 005034 Data: 05/04/2013 Ora: 15.13 Pag.001 A.I.R. - ASSOCIAZIONE ITALIANA RETT - ONLUS VIALE BRACCI 1 53100 SIENA SI ESERCIZIO DAL 01/01/2012 AL 31/12/2012 BILANCIO IN FORMA ABBREVIATA AI SENSI DELL'ART.2435

Dettagli

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Natura e composizione Non vi sono specifiche indicazioni in merito alle modalità di redazione del bilancio; Il bilancio finale di liquidazione dovrebbe

Dettagli

2012: : 2011 1 ) semestre. Risultato. - 25,6 mln. giugno 2012. mercati. nonostante. di riferimentoo. e della visibilità. in Rete.

2012: : 2011 1 ) semestre. Risultato. - 25,6 mln. giugno 2012. mercati. nonostante. di riferimentoo. e della visibilità. in Rete. Comunicato Stampa aii sensi del Regolamento CONSOB 11971/1999 e successive modifiche APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 212: : Ricavi consolidati a 43,6 mln (+ 8% vs 1 semestre 211 1 ) MOL 2 a 6,1

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

PRINCIPI CONTABILI per la redazione del BILANCIO D ESERCIZIO delle AZIENDE SANITARIE

PRINCIPI CONTABILI per la redazione del BILANCIO D ESERCIZIO delle AZIENDE SANITARIE REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO SALUTE, SICUREZZA E SOLIDARIETA SOCIALE, SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA COMUNITA PRINCIPI CONTABILI per la redazione del BILANCIO D ESERCIZIO delle AZIENDE SANITARIE Documento

Dettagli

BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2012 NOTA INTEGRATIVA

BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2012 NOTA INTEGRATIVA MEP S.p.A. Sede in Milano (MI), Piazza del Liberty, n. 2 Capitale sociale Euro 10.372.791 interamente versato Codice Fiscale 13051480153 Iscritta al Registro dell Imprese di Milano al n. 1611128 BILANCIO

Dettagli

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO IL BILANCIO D ESERCIZIO E UN DOCUMENTO AZIENDALE DI SINTESI, DI DERIVAZIONE CONTABILE, RIVOLTO A VARI DESTINATARI, CHE RAPPRESENTA IN TERMINI CONSUNTIVI E

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

1. Archivio Diciture per Indici di Bilancio

1. Archivio Diciture per Indici di Bilancio INDICI DI BILANCIO 1. Archivio Diciture per Indici di Bilancio Perché sia possibile un calcolo automatico degli indici di bilancio (ratios) è necessario che le informazioni siano memorizzate seguendo i

Dettagli

Il consolidamento negli anni successivi al primo

Il consolidamento negli anni successivi al primo Il consolidamento negli anni successivi al primo Il rispetto del principio della continuità dei valori richiede necessariamente che il bilancio consolidato degli esercizi successivi sia strettamente dipendente

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Debiti Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE Dott. Elbano De Nuccio L analisi di bilancio si propone di formulare un giudizio sull EQUILIBRIO ECONOMICO e FINANZIARIO/PATRIMONIALE della

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Immobilizzazioni immateriali

Immobilizzazioni immateriali OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Immobilizzazioni immateriali Gennaio 2015 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

** NOT FOR RELEASE OR DISTRIBUTION OR PUBLICATION IN WHOLE OR IN PART INTO THE UNITED STATES, AUSTRALIA, CANADA OR JAPAN **

** NOT FOR RELEASE OR DISTRIBUTION OR PUBLICATION IN WHOLE OR IN PART INTO THE UNITED STATES, AUSTRALIA, CANADA OR JAPAN ** Il Consiglio di Amministrazione di Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna S.p.A. approva il Bilancio Consolidato Intermedio al 31 marzo 2015: Traffico passeggeri in crescita del 4,5% nel primo trimestre

Dettagli

Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto

Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano A.GE.S. S.p.A. Sede in Paderno Dugnano (Mi) Via Oslavia 21 Capitale sociale euro 850.000,00 interamente versato Codice fiscale e Partita Iva : 02286490962 Iscritta al Registro delle Imprese di Milano Società

Dettagli

Bilancio separato Dada S.p.A. e Bilancio consolidato Gruppo Dada al 31 dicembre 2014

Bilancio separato Dada S.p.A. e Bilancio consolidato Gruppo Dada al 31 dicembre 2014 Bilancio separato Dada S.p.A. e Bilancio consolidato Gruppoo Dada al 311 dicembre 2014 PROGETTO BILANCIO SEPARATO DADAA S.P..A. E CONSOLIDATO GRUPPO DADA AL 31 DICEMBRE 2014 (REDATTO SECONDO I PRINCIPI

Dettagli

Il bilancio delle imprese è un documento contabile che descrive la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell esercizio.

Il bilancio delle imprese è un documento contabile che descrive la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell esercizio. IL BILANCIO DELLE IMPRESE Le imprese sono aziende che hanno come fine il profitto. Il bilancio delle imprese è un documento contabile che descrive la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell

Dettagli

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Associazione dei contabilicontroller diplomati federali 6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35 L originale Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Piano dei conti svizzero

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative 1 aspetti economici * gestione assicurativa * gestione

Dettagli

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie contenute nello stato patrimoniale e nel conto economico

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LO STATO PATRIMONIALE A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LE MODIFICHE ALLO SCHEMA STATO PATRIMONIALE ATTIVO C.II.4.BIS CREDITI TRIBUTARI C.II.4.TER IMPOSTE ANTICIPATE STATO PATRIMONIALE

Dettagli

OIC 24 Immobilizzazioni immateriali Sintesi dei principali interventi

OIC 24 Immobilizzazioni immateriali Sintesi dei principali interventi OIC 24 Immobilizzazioni immateriali Sintesi dei principali interventi Svalutazioni per perdite durevoli di valore: attualmente la disciplina relativa alle svalutazioni per perdite durevoli di valore è

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

ACEL Service S.r.l. BILANCIO D ESERCIZIO al 31.12.2014

ACEL Service S.r.l. BILANCIO D ESERCIZIO al 31.12.2014 Sede in Lecco - Via Amendola, n 4 Capitale Sociale 2.473.194 interamente versato Registro Imprese di Lecco n 02686430139 Rea C.C.I.A.A. di Lecco n 295486 BILANCIO D ESERCIZIO al 31.12.2014 Bilancio 2014

Dettagli

Composizione e schemi del bilancio d esercizio

Composizione e schemi del bilancio d esercizio OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Composizione e schemi del bilancio d esercizio Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE

RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE Le rettifiche su acquisti (vendite) determinano componenti positivi (negativi) di reddito corrispondenti ad una riduzione dei costi di acquisto (ricavi di vendita) rilevati

Dettagli

MAILUP S.P.A. Relazione sulla gestione al Bilancio consolidato al 31/12/2014

MAILUP S.P.A. Relazione sulla gestione al Bilancio consolidato al 31/12/2014 MAILUP S.P.A. Reg. Imp. 01279550196 Rea 1743733 Sede in VIALE FRANCESCO RESTELLI 1-20124 MILANO (MI) Capitale sociale Euro 200.000,00 i.v. Relazione sulla gestione al Bilancio consolidato al 31/12/2014

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Richiedente: UFFICIO INFORMAZIONI TEST

Richiedente: UFFICIO INFORMAZIONI TEST Richiedente: UFFICIO INFORMAZIONI TEST Pratica: 1266018 Evasione: 2 giorni Fonti Banche dati Camere di Commercio Italiane Banche dati Atti Pregiudizievoli di Conservatoria Controllo operatori Reports Aggiornamento

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

AMIR S.P.A. 711 - BILANCIO ORDINARIO D'ESERCIZIO DATI ANAGRAFICI

AMIR S.P.A. 711 - BILANCIO ORDINARIO D'ESERCIZIO DATI ANAGRAFICI 711 - BILANCIO ORDINARIO D'ESERCIZIO Data chiusura esercizio 31/12/2013 DATI ANAGRAFICI Indirizzo Sede legale: RIMINI RN VIA DARIO CAMPANA 63 Numero REA: RN - 259282 Forma giuridica: SOCIETA' PER AZIONI

Dettagli

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi dott. Gianluca Odetto Eutekne Tutti i diritti riservati Interessi passivi soggetti a monitoraggio AMBITO OGGETTIVO Tutti gli interessi passivi sostenuti

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Proposto un dividendo di 8 centesimi di euro per azione (6 centesimi nel 2013)

COMUNICATO STAMPA. Proposto un dividendo di 8 centesimi di euro per azione (6 centesimi nel 2013) COMUNICATO STAMPA Conferma della solida patrimonializzazione del Gruppo: Common Equity Tier 1 ratio phased in al 31 dicembre 2014: 12,33% 1 (13% al 30/09/2014) Common Equity Tier 1 ratio pro forma stimato

Dettagli

INDICE. Relazione sulla Gestione RELAZIONE SULLA GESTIONE ORGANI SOCIALI STRUTTURA DEL GRUPPO ANDAMENTO DELLA SOCIETÀ ALTRE INFORMAZIONI

INDICE. Relazione sulla Gestione RELAZIONE SULLA GESTIONE ORGANI SOCIALI STRUTTURA DEL GRUPPO ANDAMENTO DELLA SOCIETÀ ALTRE INFORMAZIONI INDICE RELAZIONE SULLA GESTIONE PAG. ORGANI SOCIALI PAG. STRUTTURA DEL GRUPPO ANDAMENTO DELLA SOCIETÀ ALTRE INFORMAZIONI PROSPETTI CONTABILI AL 31 DICEMBRE 2013 PAG. SITUAZIONE PATRIMONIALE-FINANAZIARIA

Dettagli

PRINCIPI CONTABILI. Documento interpretativo n. 1del Principio contabile 12 Classificazione nel conto economico dei costi e ricavi

PRINCIPI CONTABILI. Documento interpretativo n. 1del Principio contabile 12 Classificazione nel conto economico dei costi e ricavi OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e del Consiglio Nazionale dei Ragionieri modificati dall OIC in relazione alla riforma del diritto

Dettagli

I NUOVI OIC: LA DISCIPLINA DELLE IMMOBILIZZAZIONI

I NUOVI OIC: LA DISCIPLINA DELLE IMMOBILIZZAZIONI S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI OIC: LA DISCIPLINA DELLE IMMOBILIZZAZIONI OIC 16: Immobilizzazioni materiali OIC 24: Immobilizzazioni immateriali OIC 9: Svalutazioni per perdite

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

18. PARTECIPAZIONI ISCRITTE TRA LE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE

18. PARTECIPAZIONI ISCRITTE TRA LE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE CONTENUTO 18. PARTECIPAZIONI ISCRITTE TRA LE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE CONTENUTO L utilizzo durevole è il criterio per classificare le partecipazioni come immobilizzazioni finanziarie. Le tipologie

Dettagli

Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica L origine della norma e l evoluzione della disciplina

Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica L origine della norma e l evoluzione della disciplina APPROCCIO PER COMPONENTI E SEPARAZIONE TERRENO- FABBRICATI NEI BILANCI REDATTI CON LE NORME CODICISTICHE ALLA LUCE DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI NAZIONALI di Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica

Dettagli

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI La stampa dei registri contabili tenuti con sistemi meccanografici deve essere effettuata entro 3 mesi dalla scadenza prevista per la presentazione della

Dettagli

Introduzione... 2 GLI INDICI DI BILANCIO... 2 Classificazione... 2 Indici finanziari... 3 Indici (finanziari) patrimoniali... 3 Indebitamento ed

Introduzione... 2 GLI INDICI DI BILANCIO... 2 Classificazione... 2 Indici finanziari... 3 Indici (finanziari) patrimoniali... 3 Indebitamento ed Appunti di Economia Capitolo 8 Analisi di bilancio Introduzione... 2 GLI INDICI DI BILANCIO... 2 Classificazione... 2 Indici finanziari... 3 Indici (finanziari) patrimoniali... 3 Indebitamento ed indipendenza

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Relazione di valutazione

Relazione di valutazione Tribunale Civile e Penale di Milano Esecuzioni Immobiliari N. 10967/2009 RG Giudice: dott. Boroni Valentina * * * * Con provvedimento del Giudice dott. Boroni Valentina del 24 giugno 2010 il sottoscritto

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO

DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO Art 2484 Cause indipendenti dalla volontà dei soci Cause dipendenti dalla volontà dei soci Dichiarazione amministratori da eseguire senza indugio Delibera assembleare Iscrizione

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

OIC 28: Il Patrimonio netto Sintesi dei principali interventi

OIC 28: Il Patrimonio netto Sintesi dei principali interventi OIC 28: Il Patrimonio netto Sintesi dei principali interventi Format Si è modificata la struttura del principio utilizzando il format standard dei nuovi principi salvo apportare i necessari adeguamenti

Dettagli