Dalla nascita delle prime civiltà. alla caduta del Impero romano

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dalla nascita delle prime civiltà. alla caduta del Impero romano"

Transcript

1 PROVINCIA DI BERGAMO Settore Politiche Sociali e Salute Colella Anna Dalla nascita delle prime civiltà. alla caduta del Impero romano

2 INDICE Le fonti storiche pag. 3 Come si studia un popolo pag. 4 La Civiltà dei fiumi: I Sumeri pag. 9 I Babilonesi pag. 20 Gli Assiri pag. 24 La civiltà degli Egizi pag. 29 La civiltà degli Ebrei pag. 48 La civiltà dei Fenici pag. 57 La civiltà dei Cretesi pag. 65 La civiltà dei Greci pag. 70 La civiltà degli Etruschi pag. 88 Le civiltà Italiche pag. 93 La civiltà Romana pag. 101 La civiltà Cinese pag. 186 La civiltà Indiana pag

3 La STORIA lo Storico Cerca Studia Confronta le FONTI Orali (racconti, interviste) Scritte (libri, giornali ) Visive (disegni, foto, graffiti) Materiali (reperti: vasi, lance) 3

4 COME SI STUDIA LA VITA DI UN POPOLO QUANDO? In quale periodo DOVE? In quale ambiente COME VIVEVANO Quale lavoro facevano per vivere Come erano le case CHE COSA SAPEVANO La scuola La scrittura 4

5 CHE COSA SAPEVANO FARE Come costruivano gli oggetti Le invenzioni COME ERANO ORGANIZZATI In quali gruppi era divisa la società IN CHE COSA CREDEVANO La religione Con tutte queste informazioni si ricostruisce una civiltà 5

6 NASCITA DELLE PRIME CIVILTÀ Gli uomini erano NOMADI poi sono diventati SEDENTARI scoperta dell agricoltura e dell allevamento Gli uomini si fermarono VICINO AI FIUMI perché - terreno più fertile - più facile irrigare i campi - possibilità di pescare - via di comunicazione tra i villaggi 6

7 LE CITTÀ NASCITA DEI VILLAGGI I villaggi diventarono CITTÀ La CITTÀ - era grande; - aveva molti abitanti; - ogni abitante aveva un solo lavoro (contadino, artigiano, mercante); - aveva un mercato per scambiare prodotti; - era comandata da: RE Il Re era considerato un Dio. 7

8 LA MESOPOTAMIA Nella grande regione dell Asia MESOPOTAMIA (terra tra due fiumi) Tigri Eufrate si stabilirono tre popolazioni SUMERI BABILONESI ASSIRI 8

9 LA CIVILTÁ DEI SUMERI QUANDO? DOVE? In Mesopotamia (attuale IRAQ) vicino ai fiumi Tigri ed Eufrate. 9

10 CHE COSA SAPEVANO FARE I Sumeri vivevano in villaggi vicino ai fiumi; erano BRAVI AGRICOLTORI costruirono canali e dighe per irrigare i campi per controllare l acqua nei canali Coltivavano: cereali frumento, orzo ortaggi cipolle legumi lenticchie piselli fave piante da frutto fichi meli peri mandorli 10

11 impararono ad usare l aratro Allevavano: buoi asini capre maiali BRAVI ARTIGIANI Lavoravano il legno, il rame e il bronzo le pietre dure per costruire utensili da lavoro per fare gioielli I Sumeri inventarono il mattone d argilla. Con i mattoni costruivano case e ponti. 11

12 BRAVI VIAGGIATORI inventarono la ruota Con i carri potevano trasportare merci molto più pesanti. inventarono le vele per rendere più veloci le barche 12

13 BRAVI COMMERCIANTI furono i primi ad usare le bilance e il denaro. Il primo tipo di denaro = barre d argento sulle quali era inciso il peso COME VIVEVANO Le città sumere erano città-stato città indipendenti con leggi diverse e un proprio esercito (soldati) comandate da un RE La più grande città era UR. Le città-stato erano spesso in lotta tra loro. 13

14 COME ERANO ORGANIZZATI L ORGANIZZAZIONE SOCIALE RE SACERDOTI NOBILI GUERRIERI nelle città U O ARTIGIANI COMMERCIANTI M (falegnami, scultori, orefici) I N I L I B E R I SCRIBI (conoscevano la scrittura) 14

15 nei villaggi circostanti CONTADINI PASTORI SCHIAVI = prigionieri di guerra o contadini poveri CHE COSA SAPEVANO LA SCRITTURA (PRIMA) pittogrammi (disegni di oggetti) SCRITTURA (DOPO) cuneiforme (segni a forma di cuneo) I segni venivano incisi su tavolette d argilla con una cannuccia dalla punta triangolare, lo stilo. 15

16 CON L INVENZIONE DELLA SCRITTURA INIZIA LA STORIA LA SCUOLA Era frequentata, dai 6 fino 18 anni, dai figli delle famiglie più ricche che potevano pagare i maestri. Si imparava a leggere, a scrivere e si studiava la matematica, la musica, la botanica (studio delle piante), ecc Le uniche persone che sapevano scrivere erano gli scribi. 16

17 IN CHE COSA CREDEVANO LA RELIGIONE I SUMERI erano POLITEISTI. (adoravano molti dei) In ogni città costruivano la ZIQQURAT (casa del Dio) Nel tempio c era anche un granaio, il mercato e la scuola. Piramide a gradoni 17

18 PERCHÉ FU INVENTATA LA SCRITTURA? Osserva la copia di queste FONTI. Sono REPERTI ARCHEOLOGICI che risalgono al 4 Millennio a.c. TAVOLETTA TAVOLETTA SIGILLO rappresenta rappresenta per timbrare le merci raccolti e bestiame accordo di lavoro (contratto) I mercanti e i marinai, durante i loro viaggi, incontravano gente di tutti i paesi e avevano bisogno di capirsi con gli altri. Era necessario registrare le spese e i guadagni e fare gli elenchi delle merci. Ecco un esempio: disegno realizzato da uno storico. 18

19 Non tutti i popoli usavano la scrittura nello stesso periodo, ma incontrandosi si scambiarono oltre che le MERCI anche le loro IDEE. Osserva le riproduzioni di questi alfabeti: Secondo te, esiste qualche rassomiglianza con il nostro modo di scrittura? Quali sono le lettere che assomigliano di più alle nostre? 19

20 I BABILONESI QUANDO? DOVE? In Mesopotamia (attuale IRAQ) vicino alle foci dei fiumi Tigri ed Eufrate. Verso il 2000 a.c. il popolo dei BABILONESI sottomise i Sumeri. Nacque,così, l impero babilonese, comandato dal re Hammurabi. 20

21 Babilonia era una grande e bella città costruita sul fiume Eufrate; aveva templi, viali e giardini pensili, cioè giardini costruiti su terrazze. I babilonesi, per irrigare i giardini pensili, inventarono macchine idrauliche che sollevavano l acqua del fiume fin su le terrazze. porta di Ishtar 21

22 LA TORRE DI BABELE Ziqqurat formata da torri poste una sull altra dalla più grande alla più piccola. In cima c era il tempio dedicato al Dio protettore della città. Ecco, come un pittore del 500 immaginò la costruzione della torre di Babilonia. I Babilonesi avevano una via sotterranea scavata sotto il fiume che metteva in comunicazione i palazzi reali; così i nobili potevano incontrarsi senza passare tra i poveri. 22

23 IL CODICE DI HAMMURABI Codice di Hammurabi raccolte di leggi scritte (regole valide per tutti e che portarono in Mesopotamia, ordine pace e giustizia) Hammurabi aspetta che il dio del sole e della giustizia gli detti le leggi. 23

24 LA CIVILTÁ DEGLI ASSIRI QUANDO? DOVE? In Mesopotamia (attuale IRAQ) vicino alle foci del fiume Tigri. CHI? Popolo di guerrieri che nel 1100 a.c. conquistarono le terre dei babilonesi. COME VIVEVANO Gli Assiri vivevano in grandi città. La loro città più importante era Ninive. 24

25 I VESTITI Le donne e gli uomini poveri portavano tuniche corte di lana e sandali. Mettevano sui capelli una fascia. Gli uomini portavano una barba corta. Gli uomini ricchi portavano una tunica con un mantello di lana. Gli uomini avevano barbe lunghe. Amavano i gioielli d oro. Gli Assiri mangiavano cereali legumi cipolle pesce formaggi cavallette frutta e usavano il miele per dolcificare i cibi. Bevevano birra e vino 25

26 CHE COSA SAPEVANO FARE Gli Assiri erano AGRICOLTORI Coltivavano: cereali frutta verdura olivi pianta del cotone ARTIGIANI lavoravano il ferro costruivano armi: frecce, coltelli, lance vanghe, aratri Allevavano: bovini ovini cammelli cavalli per trasportare merci usati dai soldati 26

27 LA GUERRA E L ESERCITO L esercito era forte e i guerrieri erano tanti. Durante le guerre usavano armi di ferro, carri, e i soldati erano protetti dalle corazze e dagli elmi. CHE COSA SAPEVANO LINGUE E SCRITTURE lingua assira scrittura cuneiforme scrivevano su tavolette d argilla con una cannuccia di legno 27

28 LA BIBLIOTECA DEL RE Il re fece costruire nella città di Ninive una grande biblioteca. Su tavolette d argilla gli scribi scrissero la storia dei popoli della Mesopotamia. IN CHE COSA CREDEVANO ASSUR E GLI ALTRI DEI Gli Assiri erano POLITEISTI (adoravano tanti dei) il più importante era Assur (dio del Sole); gli dei avevano forme umane 28

29 LA CIVILTÁ DEGLI EGIZI QUANDO? La civiltà egizia durò migliaia di anni DOVE? In Egitto, nell Africa del Nord, lungo il territorio bagnato dal fiume Nilo. IN QUALE AMBIENTE L Egitto è un territorio circondato da due deserti: deserto libico deserto orientale Il Nilo è un fiume molto lungo che scorre tra questi due deserti e sfocia (si tuffa) nel mar Mediterraneo. La presenza del Nilo, tra questi due deserti, rendeva molto fertili le zone che si trovavano vicino al fiume. Il Nilo fu, quindi, per gli Egizi molto importante. LE PIENE DEL NILO 29

30 NILO INONDAZIONI In alcuni mesi dell anno, a causa delle tanti piogge, il Nilo inondava tutta la pianura. TERRE FERTILI Quando le acque diminuivano e il fiume rientrava, sul terreno rimaneva il LIMO fango nero che rendeva i campi molto fertili. costruzioni di - canali - argini - dighe per fermare le inondazioni 30

31 CHE COSA SAPEVANO FARE L ANTICO REGNO L Egitto era diviso in due zone: Regno del BASSO EGITTO (vicino al mare) Era sviluppato l artigianato: fabbricavano gioielli vasi statue Regno dell ALTO EGITTO (vicino alla sorgente del fiume) Era sviluppata l agricoltura e le tecniche di irrigazione la lavorazione dei metalli, soprattutto oro la tessitura Coltivavano: cereali: grano, orzo ortaggi legumi viti alberi da frutta Allevavano: bovini pecore capre asini oche api I due regni si unirono in un unico Stato governato da un re chiamato FARAONE. 31

32 COME VIVEVANO I VILLAGGI E LE CITTÁ Lungo il fiume sorgevano importanti città (Menfi, Tebe) Le case e il palazzo del re-faraone erano costruiti con mattoni fatti d argilla e paglia tritata. I templi, invece, erano fatti in pietra. Il popolo viveva in piccole case con due o tre stanze. Il tetto piatto serviva come terrazza, dove le famiglie si riunivano e i bambini giocavano. Nelle stanze c erano letti, sedie e stuoie di paglia intrecciata. Nella stessa casa vivevano anche i nonni e i nipoti. Le donne preparavano i cibi, facevano il pane e sapevano conservare la frutta in vasi di terracotta. 32

33 Dall altra parte del fiume, di fronte alla città, sorgevano le necropoli cimiteri e tombe dei re CHE COSA MANGIAVANO Gli Egizi mangiavano pane e zuppe di cereali, carne pesce formaggio verdure Usavano il miele per addolcire i cibi Bevevano birra latte e vino. Usavano l olio per condire i cibi. 33

34 COME SI VESTIVANO Gli Egizi usavano abiti di colore bianco di lino. Gli uomini portavano un gonnellino e le donne vestivano con una tunica lunga. Tutti portavano la parrucca specie durante le feste. 34

35 CHE COSA SAPEVANO SCUOLA Solo i figli (maschi) dei ricchi andavano a scuola nel tempio, perché potevano pagare il maestro. imparavano i geroglifici la matematica erano segni che rappresentavano animali, piante, armi, oggetti, uomini; era molto difficile da imparare e la conoscevano solo gli scribi. 35

36 Gli Egizi scrivevano su tavole di argilla e sul papiro. I figli degli artigiani imparavano il lavoro dai padri. TEMPO LIBERO I bambini giocavano con palle di legno o di cuoio imbottite con piume. bambole in legno trottola 36

37 COME ERANO ORGANIZZATI LA SOCIETÀ Venivano scelti dal faraone ed erano Ricchissimi. 37

38 IL FARAONE - era il capo del popolo - era il padrone di tutto - era considerato un dio - era il capo anche dei sacerdoti e dell esercito comandava fino alla morte, poi gli succedeva il maggiore dei figli maschi. Vestiva abiti preziosi teneva in mano uno scettro ricurvo e una frusta; in testa portava una doppia corona rossa (che rappresentava il Basso Egitto) e bianca (che rappresentava l Alto Egitto). 38

39 IN CHE COSA CREDEVANO LA RELIGIONE Gli Egizi erano POLITEISTI cioè adoravano molti dei AMON-RA ISIDE ANUBI il dio sole la dea luna il dio sciacallo (aveva creato il mondo (dea della fertilità e (era protettore ed era il padre di tutti gli dei la vita) dei morti) 39

40 adoravano anche gli animali il dio gatto il dio falco la dea leonessa i gatti avevano salvato era il signore del cielo era la dea della guerra i granai dell Egitto dall invasione dei topi. IL TEMPIO TEMPIO (casa degli dei) vivevano i sacerdoti. 40

41 LE PIRAMIDI tombe dei Faraoni La PIRAMIDE di CHEOPE La SFINGE All interno della piramide c erano lunghe gallerie che portavano fino alla stanza dove veniva deposto il sarcofago (insieme a gioielli, cibo e ricchezze). 41

42 COME COSTRUIVANO LE PIRAMIDI? Chi lavorava? - Tutti gli uomini (contadini, architetti, ingegneri, scribi) ma soprattutto gli schiavi. Quanto tempo impiegavano? - tanti anni. Per costruire la Piramide di Cheope impiegarono 30 anni e lavorarono più di uomini. Come facevano? I blocchi di pietra venivano posti a strati uno sopra l altro; per sollevarli si costruivano delle rampe di sabbia e fango; man mano che la piramide si innalzava la rampa saliva a spirale. Alla fine la sabbia veniva tolta. 42

43 43

44 LA VITA OLTRE LA MORTE Gli Egizi credevano che dopo la morte ci fosse un altra vita, solo però, se il corpo si fosse conservato. IMBALSAMAZIONE era costosa era riservata ai Faraoni e ai nobili - dal corpo venivano tolti il cervello e gli organi interni, tranne il cuore. - il corpo veniva riempito con mirra (olio) ed altre spezie; ricucito e deposto nel sale. - poi veniva avvolto nelle bende = MUMMIA - la mummia veniva deposta nel sarcofago 44

45 ESPANSIONE MILITARE degli Egizi verso la Nubia e verso l Asia fino ai confini della Mesopotamia conquista della Siria 1. gli Hittiti provenienti dal nord (Asia Minore) vennero fermati a Quadesh nel 1275 L Egitto fu conquistato: 2. - dai Pe rsiani nel 525 a.c da Alessandro Magno nel 332 a.c dai Romani nel 31 a.c. 45

46 L Egitto durante l antico Impero L Egitto verso il 1850 a.c. Massima estensione Sotto Tutmosi III 46

47 L Egitto durante l antico Impero L Egitto verso il 1850 a.c. Massima estensione Sotto Tutmosi III ORDINE CRONOLOGICO 47

48 LA CIVILTÁ DEGLI EBREI QUANDO? 2000 a.c a.c a.c a.c. 500 a.c d.c. Abramo Mosè Regno d Israele decadenza diaspora DOVE? Provenienti dalla Mesopotamia, vicino a Ur, andarono poi a vivere in Palestina. EGITTO IN QUALE AMBIENTE La Palestina è una striscia di terra pianeggiante che si estende lungo la costa del mar Mediterraneo. Essa è attraversata dal fiume Giordano. 48

49 COME VIVEVANO Gli Ebrei vivevano in villaggi circondati da mura; le case erano piccole, senza mobili, solo stuoie per dormire. La città più importante era Gerusalemme dove c era il palazzo del re e il tempio CHE COSA SAPEVANO FARE Gli Ebrei coltivavano allevavano cereali: frumento, orzo cavalli legumi: fave e lenticchie buoi per i lavori viti cammelli faticosi olivi asini alberi da frutto pecore per la carne, capre il latte, la lana Usavano l aratro trainati da animali 49

50 COME ERANO ORGANIZZATI LA FAMIGLIA E LA TRIBÚ PATRIARCA (capo della famiglia l uomo più vecchio) moglie e era proprietà del padre o del marito figli zii cugini nonni vivevano in case vicine Ogni famiglia apparteneva ad una TRIBÙ. 12 tribù formavano il Regno d Israele RE comandato dal S O C I E T Á CITTADINI LIBERI STRANIERI SCHIAVI (prigionieri di guerra) facevano i lavori più pesant 50

51 CHE COSA SAPEVANO LA SCUOLA La scuola: era nelle sinagoghe; era frequentata solo dai maschi; i maestri si chiamavano Rabbini; i bambini imparavano a leggere, scrivere e a recitare i racconti della Bibbia. conoscevano la SCRITTURA ALFABETICA Nell alfabeto le lettere erano solo consonanti; Scrivevano su fogli di papiro che si arrotolavano intorno a due bastoncini. rotoli della Torah 51

52 IN CHE COSA CREDEVANO LA RELIGIONE Gli EBREI erano monoteisti ( credevano ad un solo Dio) si riunivano nelle sinagoghe a pregare e a leggere la Bibbia (libro sacro) vi erano scritte le leggi e le regole di comportamento da rispettare nella vita quotidiana (la famiglia, il cibo, l abbigliamento). Il candelabro a 7 bracci, illuminava la cassa che custodiva i Dieci Comandamenti, cioè le tavole della Legge che Mosè aveva ricevuto da Dio. 52

53 Gli EBREI Popolo nomade guidato da Abramo (patriarca = capo) Nel 1850 a.c. li condusse in Palestina, la Terra Promessa. Per le continue invasioni e per la carestia (povertà) furono costretti a migrare in Egitto. In Egitto rimasero 500 anni e furono ridotti in schiavitù. 53

54 Nel 1250 a.c. Mosè ricondusse gli Ebrei nella Terra Promessa (la Palestina); lì si unirono e formarono il Regno d Israele con capitale Gerusalemme. La Palestina fu invasa successivamente: dagli Assiri; dai Babilonesi; dai Persiani; dai Greci; dai Romani; Nel 70 d.c. gli Ebrei furono costretti a lasciare la propria terra e si dispersero in tutto il mondo (la diaspora). 54

55 55

56 56

57 LA CIVILTÁ DEI FENICI QUANDO? 2000 a.c. 814 a.c. 627a.C. fondazione di declino Cartagine conquista degli Assiri DOVE? In ASIA MINORE (nell attuale LIBANO) IN QUALE AMBIENTE In una stretta striscia di terra posta tra le montagne del Libano e il mar Mediterraneo. terra non adatta all agricoltura ( perché montuosa) e povera di minerali (cioè non avevano materiali utili per costruire armi) terra ricca di alberi di cedro costruirono grosse navi esportavano legname in altri Paesi del Mediterraneo 57

58 CHE COSA SAPEVANO FARE I Fenici erano bravi NAVIGATORI cercavano nuove terre da coltivare con i tronchi di cedro, costruirono NAVI DA GUERRA NAVI MERCANTILI - avevano forma allungata; - erano più larghe; - erano veloci; - trasportavano carichi pesanti; - venivano protette da soldati armati; viaggiavano di notte osservando la stella polare (nord) usavano l ancora per ormeggiare le navi 58

59 erano bravi COMMERCIANTI compravano e rivendevano tanti tipi di merci: - l argento dalla Spagna - l oro e il ferro del mar Nero - l olio e il vino dalle isole del Mediterraneo Per sviluppare i loro commerci, i Fenici avevano bisogno di luoghi dove arrivare con le navi, depositare le merci, rifornirsi d acqua e cibo. fondarono, quindi le COLONIE (città) abitavano artigiani, sul Mediterraneo mercanti, soldati fenici e ospitavano le navi fenicie di passaggio. Città di: Cagliari Palermo Malaga Cartagine Tebe Stato: Italia Italia Spagna Tunisia Grecia (Africa) 59

60 erano bravi ARTIGIANI I prodotti fenici - Vetro colorato trasparente - oggetti in oro, argento, avorio, ceramica La porpora si otteneva da un mollusco: il murice, che secerne da una ghiandola una goccia di liquido rosso. Ogni mollusco poteva dare una - stoffe tinte con la porpora sola goccia di colorante perciò ne servivano quantità enormi per tingere un solo velo. Era molto costosa. 60

61 CHE COSA SAPEVANO inventarono l ALFABETO FENICIO un alfabeto formato da 22 lettere tutte consonanti. Ad ogni lettera corrispondeva un suono. COME VIVEVANO VILLAGGI, CITTÁ, COLONIE I Fenici vivevano in villaggi città difese colonie da alte mura. lontane città sul mare Mediterraneo comandate dal re delle città fenicie. In queste città c erano magazzini dove i commercianti lasciavano le merci. 61

62 COME ERANO ORGANIZZATI LE CITTÀ-STATO I Fenici costruirono molte città Ogni città aveva un proprio Re e non si unirono mai in un unico Stato. IN CHE COSA CREDEVANO LA RELIGIONE I Fenici erano POLITEISTI adoravano molti dei legati ai fenomeni della Natura dio Baal (dio del vento e della pioggia) dea Ashtart (dea della maternità e della fertilità della Terra) 62

63 La Fenicia subì il dominio di Egizi, Assiri, Persiani, Greci,Romani. Verso il 600 a.c. iniziò il suo declino. 63

64 La Fenicia subì il dominio di Egizi, Assiri, Persiani, Greci,Romani. Verso il 600 a.c. iniziò il suo declino. 64

65 65

LE CIVILTÀ CRETESE E MICENEA

LE CIVILTÀ CRETESE E MICENEA LE CIVILTÀ CRETESE E MICENEA Creta è l isola più grande dell arcipelago greco. Si trova al centro del Mar Mediterraneo. L isola aveva un territorio fertile. Queste caratteristiche dell isola hanno permesso

Dettagli

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte.

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte. RELIGIONE I Fenici erano un popolo molto religioso: erano politeisti, cioè credevano in molti dei. Questi dei erano i fenomeni naturali: la pioggia, i tuoni, i fulmini, i fiumi, i mari, le stagioni, la

Dettagli

Il mio libro di storia

Il mio libro di storia Il mio libro di storia INIZIA a.s. 2013/2014 maestra Valeria Famà Indice Sumeri Assiri Mesopotamia Gli Egizi Babilonesi Il mio laboratorio di storia La valle dell'indo La civiltà cinese Gli Ebrei I Fenici

Dettagli

Unità di apprendimento semplificata

Unità di apprendimento semplificata Unità di apprendimento semplificata Per alunni con difficoltà di apprendimento, per alunni non italofoni, per il ripasso e il recupero Testo di Amalia Guzzelloni, IP Bertarelli, Milano La prof.ssa Guzzelloni

Dettagli

IC Conti JESI. Chiara Compagnucci compaychiara@hotmail.com Classe IV A F

IC Conti JESI. Chiara Compagnucci compaychiara@hotmail.com Classe IV A F IC Conti JESI Chiara Compagnucci compaychiara@hotmail.com Classe IV A F CENTRO- PERIFERIA Mappa Concettuale CENTRO PERIFERIA = SPAZI GERACHICIZZATI con SCAMBIO INEGUALE caratterizzati dall intercambiabilità

Dettagli

GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME

GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME 1 PREMESSA Questa unità didattica è stata realizzata per bambini stranieri di livello linguistico A2 che frequentano la classe IV della Scuola Primaria.

Dettagli

greci.notebook September 29, 2015 civiltà greca

greci.notebook September 29, 2015 civiltà greca greci.notebook September 29, 2015 civiltà greca 1 Le origini Mentre nel Mar Mediterraneo si sviluppava la civiltà cretese in Grecia vi erano molti villaggi e alcune città più importanti. Una di queste

Dettagli

NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI

NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI Intorno al 1200 a.c. nuovi popoli arrivano in Grecia. Questi popoli partono dal Nord dell'asia e dal Nord dell'europa. Queste persone diventano i nuovi padroni del territorio.

Dettagli

G R E C I UNITA DIDATTICA FACILITATA LA CIVILTA GRECA. La Grecia è una penisola bagnata dal Mar Mediterraneo, circondata da altre isole più piccole.

G R E C I UNITA DIDATTICA FACILITATA LA CIVILTA GRECA. La Grecia è una penisola bagnata dal Mar Mediterraneo, circondata da altre isole più piccole. I G R E C I UNITA DIDATTICA FACILITATA LA CIVILTA GRECA La Grecia è una penisola bagnata dal Mar Mediterraneo, circondata da altre isole più piccole. PENISOLA: territorio bagnato tre parti dal mare ed

Dettagli

!" # " $% &'"!" ( # #!" #) * * ! * #"! 0# &!0 " #. 1-! #

! #  $% &'! ( # #! #) * * ! * #! 0# &!0  #. 1-! # ! # $% &'! ( # #! #) * * +, -.) # )- ) -# )- /)- # )-! )-# #! # -! * #! 0# &!0 #. 1-! # ( 2 &3'' ' '324% & 2%432 5 / # # # 0# # 0) #! *! 1! ) /5 )! 0 # #) )!0! #) 6 # 0#.0 #.1! - # ) 75/+88/8+7679$/$7

Dettagli

DOVE SI TROVA L EGITTO? IL NILO

DOVE SI TROVA L EGITTO? IL NILO Scuola dell infanzia G. Rodari Anno scolastico 2009/2010 IL GIORNO 4 NOVEMBRE 2009 SIAMO STATI AL MUSEO EGIZIO DI TORINO E CLAUDIA, LA NOSTRA GUIDA, CI HA SPIEGATO TANTE COSE SUGLI ANTICHI EGIZI E STATO

Dettagli

1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra

1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra 1 Dalle prime forme di vita alle prime civiltà 1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra º 1. Dalle origini della Terra alle origini della vita 4 º 2. L origine delle specie 6 º 3. La nascita

Dettagli

I POPOLI DELLA MESOPOTAMIA

I POPOLI DELLA MESOPOTAMIA LE NOSTRE MAPPE Dopo aver studiato i popoli della Mesopotamia, nel nostro libro, abbiamo pensato di riassumere i concetti principali di queste civiltà costruendo delle mappe concettuali. Di solito la maestra

Dettagli

Prova cantonale di storia

Prova cantonale di storia Ufficio dell insegnamento medio 26 maggio 2014 Prova cantonale di storia Nome Cognome Classe Punti Nota Scuola media di. 1 Cara allieva, caro allievo, oggi svolgerai la prova cantonale di storia che prevede

Dettagli

TESTO SEMPLIFICATO PER ALLIEVI NON ITALOFONI

TESTO SEMPLIFICATO PER ALLIEVI NON ITALOFONI TESTO SEMPLIFICATO PER ALLIEVI NON ITALOFONI DI ALESSANDRA SPREAFICO, REVISIONE A CURA DI ANGELA PLAZZOTTA, CENTRO COME 2 IL TESTO CHE ABBIAMO SEMPLIFICATO È STATO REALIZZATO PER ALUNNI DELLA SCUOLA PRIMARIA

Dettagli

º 1. Perché sono necessari il sistema di riferimento

º 1. Perché sono necessari il sistema di riferimento Gli uomini e la storia º 1. Che cos è la storia 1 º 2. Le coordinate della storia: il tempo e lo spazio 2 º 3. Le molte domande della storia 4 º 4. Il documento 5 º 5. Il mestiere dello storico 6 º 6.

Dettagli

LE CIVILTÀ ITALICHE. Scopro le parole. 1 Voyager 5, pagina 33

LE CIVILTÀ ITALICHE. Scopro le parole. 1 Voyager 5, pagina 33 LE CIVILTÀ ITALICHE La civiltà greca si è sviluppata sulle coste del Mar Mediterraneo; nello stesso periodo nella penisola italica (cioè dell Italia) vivevano altre popolazioni, popoli, che avevano usi

Dettagli

Rispondi alle seguenti domande

Rispondi alle seguenti domande Gli affreschi e i rilievi delle pareti di templi e piramidi raccontano la storia dell antico Egitto. Si potrebbero paragonare a dei grandi libri illustrati di storia. Gli studiosi hanno così potuto conoscere

Dettagli

Approfondimenti: Lo shaduf: un modo ingegnoso per prelevare l'acqua.

Approfondimenti: Lo shaduf: un modo ingegnoso per prelevare l'acqua. ISTITUTO SALESIANO SACRO CUORE (NAPOLI-VOMERO) LICEO CLASSICO E LICEO SCIENTIFICO LICEO LINGUISTICO E IT AMMIN. FIN. MARK. PROGRAMMA DI GEOSTORIA ANNO SCOLASTICO 2013-2014 CLASSE I LICEO CLASSICO A N.O.

Dettagli

MEDIOEVO significa (vuol dire) ETÀ DI MEZZO cioè in mezzo tra l'età antica e l'età moderna. (mezzo) (età) MEDIO + EVO

MEDIOEVO significa (vuol dire) ETÀ DI MEZZO cioè in mezzo tra l'età antica e l'età moderna. (mezzo) (età) MEDIO + EVO IL MEDIOEVO IL MEDIOEVO MEDIOEVO significa (vuol dire) ETÀ DI MEZZO cioè in mezzo tra l'età antica e l'età moderna (mezzo) (età) MEDIO + EVO I FATTI PIÙ IMPORTANTI ALL INIZIO DEL MEDIOEVO i barbari e i

Dettagli

PRIMA O DOPO? ... ... 1492 d.c. 13 d.c. 27 a.c. 788 d.c. 2160 a.c. 80 a.c. 1971 d.c. 512 a.c. ...

PRIMA O DOPO? ... ... 1492 d.c. 13 d.c. 27 a.c. 788 d.c. 2160 a.c. 80 a.c. 1971 d.c. 512 a.c. ... SCHEDA N. 1 PRIMA O DOPO? Studiando la prei, hai misurato il tempo in millenni o addirittura in milioni di anni. Passando alla, invece, ti devi abituare a collocare i fatti nel tempo parlando di secoli

Dettagli

Breve storia della Palestina e Israele

Breve storia della Palestina e Israele Breve storia della Palestina e Israele Nel III millennio a.c. territorio tra Siria e Palestina coincideva con la regione di Canaan commercia con Egitto Anatolia Terra dei Mesopotamia Si insediano popoli

Dettagli

Osserva la linea del tempo a pagina 38 e completa la tabella. Quale periodo è durato più a lungo? dal 3000 a.c. al 2040 a.c.

Osserva la linea del tempo a pagina 38 e completa la tabella. Quale periodo è durato più a lungo? dal 3000 a.c. al 2040 a.c. LA CIVILTÀ EGIZIA L Egitto è un territorio in gran parte occupato dal deserto. Solamente la stretta striscia di terra lungo le sponde del fiume Nilo è fertile. Il fiume attraversa tutto il Paese e sfocia,

Dettagli

A tavola Gli Egizi mangiavano molti cibi diversi. Soprattutto mangiavano cereali, verdure, legumi e frutta: orzo, grano, farro, cipolle, aglio,

A tavola Gli Egizi mangiavano molti cibi diversi. Soprattutto mangiavano cereali, verdure, legumi e frutta: orzo, grano, farro, cipolle, aglio, A tavola Gli Egizi mangiavano molti cibi diversi. Soprattutto mangiavano cereali, verdure, legumi e frutta: orzo, grano, farro, cipolle, aglio, cetrioli,lattuga, lenticchie, fichi, uva, datteri, meloni.

Dettagli

CHE COS È LA STORIA? Lavoro sulle parole

CHE COS È LA STORIA? Lavoro sulle parole CHE COS È LA STORIA? Studiare un libro di Storia vuol dire fare un viaggio interessante in un mondo nuovo: questo viaggio porta nel passato! La Storia vuole raccontare i fatti del passato come sono realmente

Dettagli

L ANTICO EGITTO. GLI EGIZI E LA RELIGIONE a cura di Angela Madia Pagina 1

L ANTICO EGITTO. GLI EGIZI E LA RELIGIONE a cura di Angela Madia Pagina 1 L ANTICO EGITTO. GLI EGIZI E LA RELIGIONE a cura di Angela Madia Pagina 1 Premessa Titolo del presente lavoro è L antico Egitto. Gli Egizi e la Religione. Questo testo semplificato vuole essere un aiuto

Dettagli

I popoli italici. Mondadori Education

I popoli italici. Mondadori Education I popoli italici Fin dalla Preistoria l Italia è stata abitata da popolazioni provenienti dall Europa centrale. Questi popoli avevano origini, lingue e culture differenti e si stabilirono in diverse zone

Dettagli

Antiche civiltà. La terra del Nilo

Antiche civiltà. La terra del Nilo Antiche civiltà La terra del Nilo 5000 anni fa (almeno così noi crediamo), in Egitto regnò un re che si chiamava Menes. Per saperne di più su dove si trova l Egitto, basta seguire il volo delle rondini.

Dettagli

TESTO SEMPLIFICATO DI STORIA

TESTO SEMPLIFICATO DI STORIA Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Istituto Professionale di Stato PER I SERVIZI COMMERCIALI, TURISTICI E SOCIALI "L. MILANI" di MEDA (MB) C.F. 83007880152 www.ipcmeda.gov.it - MIRC010004@istruzione.it

Dettagli

VOLUME 3 CAPITOLO 7 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 3 CAPITOLO 7 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... L AFRICA VOLUME 3 CAPITOLO 7 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: deserto...... Sahara...... altopiano...... bacino......

Dettagli

IL FILO DI ARIANNA IL MINILIBRO DI IN RIMA BACIATA

IL FILO DI ARIANNA IL MINILIBRO DI IN RIMA BACIATA 12 IL FILO DI ARIANNA IL MINILIBRO DI IN RIMA BACIATA VIA Il tuo filo di Arianna per uscire dal labirinto sono le parole relative alla civiltà minoica. Per uccidere il Minotauro, però, dovrai anche trovare

Dettagli

COME SI VESTIVANO NELL ANTICA ROMA?

COME SI VESTIVANO NELL ANTICA ROMA? COME SI VESTIVANO NELL ANTICA ROMA? Nell antica Roma tutti si mettevano un vestito lungo. Questo vestito si chiama tunica. Uomini e donne legavano la tunica con una cintura. Sopra la tunica le donne ricche

Dettagli

PROGRAMMA DI STORIA E GEOGRAFIA

PROGRAMMA DI STORIA E GEOGRAFIA Liceo scientifico Federico II di Melfi PROGRAMMA DI STORIA E GEOGRAFIA Classe I sez. B Scienze applicate Anno scolastico 2013-2014 Prof. ssa Brienza Annamaria STORIA ALLE ORIGINI DELL UOMO La Preistoria:

Dettagli

-Due materie a confronto: metodi e strumenti della Storia e della Geografia.

-Due materie a confronto: metodi e strumenti della Storia e della Geografia. A.S. 2014/2015 Liceo Scientifico G. d Alessandro -Bagheria. Programma di Geostoria-Classe I I Prof.ssa A. Maciocio -Percorso storico/politico: -Due materie a confronto: metodi e strumenti della Storia

Dettagli

LA CIVILTÁ CRETESE QUANDO? Nell isola di Creta che si trova al centro del mar Mediterraneo, tra la Grecia e l Africa DOVE? posizione molto importante

LA CIVILTÁ CRETESE QUANDO? Nell isola di Creta che si trova al centro del mar Mediterraneo, tra la Grecia e l Africa DOVE? posizione molto importante LA CIVILTÁ CRETESE QUANDO? 2000 a.c. 1450 a.c. fine civiltà cretese le cause potrebbero essere: - un terremoto - rivolte interne - invasione di genti straniere DOVE? tr. Nell isola di Creta che si trova

Dettagli

Programma di Geostoria

Programma di Geostoria ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE I.T.C.G L. EINAUDI con sezione associata: Liceo Scientifico di Stato "GIORDANO BRUNO" Via Baccu Arrodas, Muravera Anno Scolastico 2013/2014 Programma di Geostoria Classe

Dettagli

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto)

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) La Repubblica è una forma di governo. La Repubblica è un modo per governare uno Stato. Nella Repubblica romana c era un Senato e c erano

Dettagli

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali.

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali. il testo: 01 L Impero romano d Oriente ha la sua capitale a Costantinopoli. Costantinopoli è una città che si trova in Turchia, l antico (vecchio) nome di Costantinopoli è Bisanzio, per questo l Impero

Dettagli

Manuale. sua mappa concettuale. Prodotto dagli insegnanti Sparàno Valeria e Merci Christian. per gli alunni del Belgruppolo della Classe Quinta A

Manuale. sua mappa concettuale. Prodotto dagli insegnanti Sparàno Valeria e Merci Christian. per gli alunni del Belgruppolo della Classe Quinta A Manuale per costruire e la il riassucco di un testo sua mappa concettuale Prodotto dagli insegnanti Sparàno Valeria e Merci Christian per gli alunni del Belgruppolo della Classe Quinta A della Scuola Primaria

Dettagli

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia Ricostruire la storia La terra di Punt Tuthmosi II ebbe, come tutti gli altri faraoni, molte mogli, ma la sua preferita era Hatshepsut, da cui però ebbe soltanto figlie femmine. Alla morte di Tuthmosi

Dettagli

GLI EGIZI TESTO SEMPLIFICATO PER ALLIEVI NON ITALOFONI

GLI EGIZI TESTO SEMPLIFICATO PER ALLIEVI NON ITALOFONI GLI EGIZI TESTO SEMPLIFICATO PER ALLIEVI NON ITALOFONI a cura di MARTA CANGI Gli Egizi Marta Cangi Master in Insegnare Italiano a stranieri- 1 Nota introduttiva per l Insegnate: Il testo proposto è stato

Dettagli

PROGETTO SCUOLEINSIEME

PROGETTO SCUOLEINSIEME Bando Fondazione Cariplo PROMUOVERE PERCORSI DI INTEGRAZIONE INTERCULTURALE TRA SCUOLA E TERRITORIO PROGETTO SCUOLEINSIEME UNITÀ DIDATTICA SEMPLIFICATA Elaborata da: Dott.ssa Bellante Ilaria A cura di:

Dettagli

BELLEI ANDREA BERTELLI LEONARDO FERRACINI ALESSANDRO MANICARDI PIETRO 1 Abstract Pagina Motivazione Pagina 4 Problema Pagina 5 Differenze fra le 2 maschere Pagina 6 Analisi dei reperti Pagina 7-8 Egizi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI VILLAMASSARGIA- Scuola primaria PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE DI STORIA A.S. 2013/2014

ISTITUTO COMPRENSIVO DI VILLAMASSARGIA- Scuola primaria PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE DI STORIA A.S. 2013/2014 ISTITUTO COMPRENSIVO DI VILLAMASSARGIA- Scuola primaria PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE DI STORIA A.S. 2013/2014 Classe quarta STORIA- UNITA DI APPRENDIMENTO:Benvenuti in quarta OBIETTIVI DA VERIFICARE Conoscere

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DI RIVALTA Reggio Emilia CLASSI 5^A e 5^B Anno scolastico 2010-2011

SCUOLA PRIMARIA DI RIVALTA Reggio Emilia CLASSI 5^A e 5^B Anno scolastico 2010-2011 SCUOLA PRIMARIA DI RIVALTA Reggio Emilia CLASSI 5^A e 5^B Anno scolastico 2010-2011 Gli Etruschi dell Etruria Padana, nel VI secolo a.c., vivevano vicino al fiume Eridano ( il Po ), in villaggi di capanne

Dettagli

La colonizzazione greca e le sue conseguenze

La colonizzazione greca e le sue conseguenze Unità di apprendimento semplificata Per alunni con difficoltà di apprendimento, per alunni non italofoni, per il ripasso e il recupero A cura di Emma Mapelli La colonizzazione greca e le sue conseguenze

Dettagli

Programma svolto. Storia. Strumenti propedeutici: Significato del termine storia. Fonti e "scienze ausiliarie.

Programma svolto. Storia. Strumenti propedeutici: Significato del termine storia. Fonti e scienze ausiliarie. Liceo Scientifico Statale Gobetti sede Segré di Torino Classe I sez. SC Materia: GEOSTORIA Data: 9/6/2015 Programma svolto Introduzione. Il corso ha previsto essenzialmente lo studio del territorio come

Dettagli

1. La nascita delle prime civiltà

1. La nascita delle prime civiltà 2 Le civiltà della Mezzaluna fertile 1. La nascita delle prime civiltà L INIZIO DELLA STORIA E DELLA CIVILTÀ Le nuove invenzioni e le nuove forme di organizzazione fiorite durante il periodo Neolitico

Dettagli

L invenzione della scrittura

L invenzione della scrittura 42 2 L invenzione della scrittura Preistoria Dal passato ci giungono solo documenti materiali. 3300 a.c. Storia Dal passato ci giungono sia documenti materiali, sia documenti scritti. 2 La scrittura nasce

Dettagli

LA SCUOLA IN MUSEO - PER IL TRIENNIO DELLA SCUOLA PRIMARIA

LA SCUOLA IN MUSEO - PER IL TRIENNIO DELLA SCUOLA PRIMARIA LA SCUOLA IN MUSEO - PER IL TRIENNIO DELLA SCUOLA PRIMARIA Per accompagnare e approfondire l insegnamento scolastico delle antiche civiltà, si propone una serie incontri che si potranno adottare o per

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

LA CIVILTA NURAGICA O SHARDANA E CIVILTA OCCIDENTALE?

LA CIVILTA NURAGICA O SHARDANA E CIVILTA OCCIDENTALE? LA CIVILTA NURAGICA O SHARDANA E CIVILTA OCCIDENTALE? Da anni sostengo che i Sardi hanno origini occidentali, non orientali come i più credono. Quella sarda è civiltà megalitica e la civiltà megalitica

Dettagli

PROGRAMMA DI STORIA. ANNO SCOLASTICO: 2011/12 CLASSE: 1 B INSEGNANTE: Loredana Renzi

PROGRAMMA DI STORIA. ANNO SCOLASTICO: 2011/12 CLASSE: 1 B INSEGNANTE: Loredana Renzi ANNO SCOLASTICO: 2011/12 CLASSE: 1 B INSEGNANTE: Loredana Renzi PREISTORIA E STORIA Come tutto è cominciato La storia degli esseri umani La geologia La biologia L evoluzione degli organismi Il tempo profondo

Dettagli

Il mio laboratorio di storia

Il mio laboratorio di storia Parte _Laboratorio:Parte _Laboratorio 378 6-0-008 5:48 Pagina 378 LAVORARE CON LA STORIA POPOLI IN MOVIMENTO: GLI EBREI Gli Ebrei sono un popolo dalle antiche origini, portatore di una civiltà che resiste

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

ARTE MESOPOTAMICA prof.ssa Emanuela Pulvirenti www.didatticarte.it 3. ARTE MESOPOTAMICA CORSO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE

ARTE MESOPOTAMICA prof.ssa Emanuela Pulvirenti www.didatticarte.it 3. ARTE MESOPOTAMICA CORSO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE 3. ARTE MESOPOTAMICA LA TERRA IN MEZZO AI FIUMI La Mesopotamia, cioé terra in mezzo ai fiumi, è una vasta regione pianeggiante dell Asia, delimitata dal corso dei fiumi Tigri ed Eufrate (nell odierno Iraq).

Dettagli

Un lapbook sulla civiltà micenea

Un lapbook sulla civiltà micenea Un lapbook sulla civiltà micenea In queste pagine inserisco materiale che può ispirare la costruzione di un lapbook sulla civiltà degli Achei. Resta fermo, però, il principio che un lapbook non è un lavoretto

Dettagli

Le scoperte geografiche. Vasco de Gama circumnaviga (gira attorno) l Africa e arriva in India.

Le scoperte geografiche. Vasco de Gama circumnaviga (gira attorno) l Africa e arriva in India. 01 Scoperte e conquiste territoriali (di nuove terre) Gli storici pensano che la scoperta dell America nel 1492 è una data importante nella storia: infatti in questo anno finisce il periodo storico che

Dettagli

STORIA DEGLI STATI UNITI D AMERICA (U.S.A.)

STORIA DEGLI STATI UNITI D AMERICA (U.S.A.) STORIA DEGLI STATI UNITI D AMERICA (U.S.A.) OGGI Oggi gli Stati Uniti d America (U.S.A.) comprendono 50 stati. La capitale è Washington. Oggi la città di New York, negli Stati Uniti d America, è come la

Dettagli

Evangelici.net Kids Corner. Abramo

Evangelici.net Kids Corner. Abramo Evangelici.net Kids Corner Abramo Abramo lascia la sua casa! Questa storia biblica è stata preparata per te con tanto amore da un gruppo di sei volontari di Internet. Paolo mise le sue costruzioni nella

Dettagli

Programma scolastico del 2012/13 della classe 1^B opzione scienze applicate. GEOSTORIA Geoarché. C.BarberiesR.KohlerE.NosedaM.P.ScovazziC.

Programma scolastico del 2012/13 della classe 1^B opzione scienze applicate. GEOSTORIA Geoarché. C.BarberiesR.KohlerE.NosedaM.P.ScovazziC. Programma scolastico del 2012/13 della classe 1^B opzione scienze applicate. GEOSTORIA Geoarché C.BarberiesR.KohlerE.NosedaM.P.ScovazziC.Vigolini Strumenti dell analisi storica; 1. Studiare il passato:

Dettagli

GEOGRAFIA della PALESTINA

GEOGRAFIA della PALESTINA UITÀ 3 Capitolo 2 GEOGRAFIA della PALESTIA I. I confini Il paese dove il popolo d Israele visse gran parte della sua storia è una fascia di territorio compresa fra (cartina a pag. 86): - il mar Mediterraneo

Dettagli

Dove non altrimenti indicato, le immagini appartengono all Archivio Giunti.

Dove non altrimenti indicato, le immagini appartengono all Archivio Giunti. STORIA Testi: Andrea Bachini Impaginazione e redazione: Pier Paolo Puxeddu+Francesca Vitale studio associato Progetto grafico copertina: Isabel Rocìo Gonzalez Le illustrazioni sono tratte dai seguenti

Dettagli

2 Circolo Didattico Porto Sant Elpidio Classe IV C docente Roberta Michettoni. Unità di Apprendimento su Città. anno scolastico 2007-8

2 Circolo Didattico Porto Sant Elpidio Classe IV C docente Roberta Michettoni. Unità di Apprendimento su Città. anno scolastico 2007-8 2 Circolo Didattico Porto Sant Elpidio Classe IV C docente Roberta Michettoni Unità di Apprendimento su Città anno scolastico 2007-8 Mappa Concettuale CITTÀ = SPAZIO ABITATO caratterizzato da COMPOSIZIONE

Dettagli

4 anno IL PROFUMO DELLA PORPORA AL TEMPO DEI FENICI. AUTORE: N. Vittori. APPROFONDIMENTI: N. Vittori. ILLUSTRAZIONI: Caba e Chesi PAGINE: 144

4 anno IL PROFUMO DELLA PORPORA AL TEMPO DEI FENICI. AUTORE: N. Vittori. APPROFONDIMENTI: N. Vittori. ILLUSTRAZIONI: Caba e Chesi PAGINE: 144 4 anno UN TUFFO NELLA STORIA scuola primaria IL PROFUMO DELLA PORPORA AL TEMPO DEI FENICI AUTORE: N. Vittori APPROFONDIMENTI: N. Vittori ILLUSTRAZIONI: Caba e Chesi PAGINE: 144 PREZZO: 7,00 ISBN: 978-88-472-0647-2

Dettagli

Eque opportunità per

Eque opportunità per Enrico Tanca Eque opportunità per STORIA Testo ad alta leggibilità per gli studenti del biennio delle scuole superiori a cura di Sabina Langer Enrico Tanca Eque opportunità per STORIA Testo ad alta leggibilità

Dettagli

ARTICOLO 4 di Veronica Longhini

ARTICOLO 4 di Veronica Longhini ARTICOLO 4 di Veronica Longhini NESSUN INDIVIDUO POTRA ESSERE TENUTO IN STATO DI SCHIAVITU O DI SERVITU ; LA SCHIAVITU E LA TRATTA DEGLI SCHIAVI SARANNO PROIBITE SOTTO QUALSIASI FORMA Il fenomeno della

Dettagli

SCHEDA DI PRESENTAZIONE

SCHEDA DI PRESENTAZIONE SCHEDA DI PRESENTAZIONE TITOLO: IL 1300 BREVE DESCRIZIONE DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO: in questa unità di apprendimento si vuole introdurre lo studio dei fatti più importanti del 1300 DIDATTIZZAZIONE e

Dettagli

Le principali testimonianze della cosiddetta «arte primitiva» sono

Le principali testimonianze della cosiddetta «arte primitiva» sono . Storia dell arte L arte antica Le principali testimonianze della cosiddetta «arte primitiva» sono andate perse nel corso del tempo. Dell arte preistorica (fino al 3000 a.c.) ci sono giunte le figure

Dettagli

La caverna dell uomo primitivo

La caverna dell uomo primitivo 1 La Preistoria Un saluto a tutti i presenti e sentiti ringraziamenti agli organizzatori che hanno voluto invitarmi come studioso di strumenti di scrittura. Abbiamo già ascoltato esaurienti informazioni

Dettagli

Testi semplificati di tecnologia

Testi semplificati di tecnologia Testi semplificati di tecnologia Presentazione Le pagine seguenti contengono testi semplificati su: materie prime; lavoro; agricoltura; alimentazione; energia; inquinamento. Per ogni argomento i testi

Dettagli

Palazzo di Cnosso XV secolo a.c.

Palazzo di Cnosso XV secolo a.c. Palazzo di Cnosso XV secolo a.c. L isola di Creta è una immensa cittadella con il tempio incorporato nel palazzo circondata dal mare che la cingeva come un invalicabile fossato. Nel palazzo di Minosse

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore PRIMO LEVI

Istituto di Istruzione Superiore PRIMO LEVI Istituto di Istruzione Superiore PRIMO LEVI ISTITUTO TECNICO - SETTORE TECNOLOGICO Elettronica ed Elettrotecnica - Informatica e Telecomunicazioni LICEO SCIENTIFICO - LICEO SCIENTIFICO opzione Scienze

Dettagli

IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI

IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI La geografia studia le caratteristiche dell ambiente in cui viviamo, cioè la Terra. Per fare questo, il geografo deve studiare: com è fatto il territorio (per esempio se ci

Dettagli

ASSOCIAZIONE CULTURALE LA RONDINE PROGETTO CULTURALE PREMIO LETTERARIO LA RONDINE TI SCRIVO QUESTA LETTERA

ASSOCIAZIONE CULTURALE LA RONDINE PROGETTO CULTURALE PREMIO LETTERARIO LA RONDINE TI SCRIVO QUESTA LETTERA 1 ASSOCIAZIONE CULTURALE LA RONDINE PROGETTO CULTURALE PREMIO LETTERARIO LA RONDINE TI SCRIVO QUESTA LETTERA 2 REGOLAMENTO DEL PREMIO (VEDI REGOLAMENTO) Il Premio ha un proprio regolamento scaricabile,

Dettagli

UCRAINA: ASPETTO FISICO Territorio:pianeggiante o con bassi rilevi Pianura:zona orientale e meridionale = bacino idrografico del Dneper Bassopiano

UCRAINA: ASPETTO FISICO Territorio:pianeggiante o con bassi rilevi Pianura:zona orientale e meridionale = bacino idrografico del Dneper Bassopiano UCRAINA: ASPETTO FISICO Territorio:pianeggiante o con bassi rilevi Pianura:zona orientale e meridionale = bacino idrografico del Dneper Bassopiano del Dneper Alture del Dneper (basse colline) Ripiano Podolico:

Dettagli

Carlo Magno e il Sacro Romano Impero

Carlo Magno e il Sacro Romano Impero Leggo il testo e faccio gli esercizi. Non importa se non capisco tutto subito, posso ritornare tante volte sul testo. unità Carlo Magno e il Sacro Romano Impero 5.1 II popolo dei Franchi crea uri grande

Dettagli

LA CIVILTÀ GRECA. io sono stato in vacanza in Grecia: c era un mare bellissimo e ho visto i delfini.

LA CIVILTÀ GRECA. io sono stato in vacanza in Grecia: c era un mare bellissimo e ho visto i delfini. LA CIVILTÀ GRECA Sapreste dire dove si trovano e chi ha realizzato queste magnifiche opere? Avete mai sentito parlare dei Greci? io sono stato in vacanza in Grecia: c era un mare bellissimo e ho visto

Dettagli

INDICE DEL VOLUME. unità 0. unità 2. unità 1. unità 3 LA NASCITA DELLA CITTÀ GLI UOMINI E LA STORIA LE CULTURE PREISTORICHE LA CULTURA DEL NILO

INDICE DEL VOLUME. unità 0. unità 2. unità 1. unità 3 LA NASCITA DELLA CITTÀ GLI UOMINI E LA STORIA LE CULTURE PREISTORICHE LA CULTURA DEL NILO INDICE DEL VOLUME unità 0 GLI UOMINI E LA STORIA unità 2 LA NASCITA DELLA CITTÀ 0 Avvio allo studio della storia 1 Che cos è la storia 4 2 Le coordinate della storia: il tempo e lo spazio 4 3 Le molte

Dettagli

La memoria delle terre alte. a colloquio con. Giovanni Kezich. http://www.museosanmichele.it/

La memoria delle terre alte. a colloquio con. Giovanni Kezich. http://www.museosanmichele.it/ FOCUS ORIZZONTI La memoria delle terre alte Museo degli usi e costumi della gente trentina a colloquio con Giovanni Kezich http://www.museosanmichele.it/ Il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina

Dettagli

Liceo Scientifico Statale Aldo Moro Via Gallo Pecca, 4/6 10086 Rivarolo Canavese (Torino) Anno Scolastico 2014-2015 Classe I A

Liceo Scientifico Statale Aldo Moro Via Gallo Pecca, 4/6 10086 Rivarolo Canavese (Torino) Anno Scolastico 2014-2015 Classe I A Liceo Scientifico Statale Aldo Moro Via Gallo Pecca, 4/6 10086 Rivarolo Canavese (Torino) Anno Scolastico 2014-2015 Classe I A Programma svolto di Storia, Geografia, Educazione alla cittadinanza Sezione

Dettagli

La donna nelle società paleolitiche

La donna nelle società paleolitiche La donna dell antichità La donna nelle società paleolitiche Nel Paleolitico i gruppi sociali erano nomadi, si procuravano il necessario per vivere attraverso la caccia e la raccolta e si spostavano alla

Dettagli

Cinque occasioni da non perdere. Villa dei Misteri a. dagli scavi dell antica Pompei. Era sede dei giochi circensi e gladiatorii.

Cinque occasioni da non perdere. Villa dei Misteri a. dagli scavi dell antica Pompei. Era sede dei giochi circensi e gladiatorii. Cinque occasioni da non perdere 1 Godere delle meraviglie riemerse di affreschi della sud-est della città. 2 L incredibile ciclo 3 L anfiteatro nell area dagli scavi dell antica Pompei. Villa dei Misteri

Dettagli

In questa unità inizierai a conoscere meglio la tua storia personale: comincerai, cioè, a ricostruire la tua storia da quanto eri piccolo fino

In questa unità inizierai a conoscere meglio la tua storia personale: comincerai, cioè, a ricostruire la tua storia da quanto eri piccolo fino La nostra storia La nostra storia In questa unità inizierai a conoscere meglio la tua storia personale: comincerai, cioè, a ricostruire la tua storia da quanto eri piccolo fino a oggi. Imparerai a ricostruire

Dettagli

VOLUME 3 CAPITOLO 8 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 3 CAPITOLO 8 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... L SI VOLUME 3 CPITOLO 8 MODULO D LE VENTI REGIONI ITLINE 1. Parole per capire lla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: isola...... penisola...... arcipelago...... ghiacciaio......

Dettagli

5 "Il culto funerario"

5 Il culto funerario 5 "Il culto funerario" Gli antichi egiziani credevano nella sopravvivenza dopo la morte e per questo davano grande importanza al culto dei morti. La morte segnava solo un momento di passaggio nella vita

Dettagli

SEMINARIO All. A 3 ANTONIO BRUSA RELAZIONE

SEMINARIO All. A 3 ANTONIO BRUSA RELAZIONE SEMINARIO All. A 3 ANTONIO BRUSA RELAZIONE Titolo: UN CURRICOLO DI GEOSTORIA PER L INTERCULTURA Studiare geo storia significa analizzare le trasformazioni nel tempo del rapporto tra l uomo e lo spazio

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2011/ 12 LA QUARTA D AL MUSEO EGIZIO DI TORINO

ANNO SCOLASTICO 2011/ 12 LA QUARTA D AL MUSEO EGIZIO DI TORINO ANNO SCOLASTICO 2011/ 12 LA QUARTA D AL MUSEO EGIZIO DI TORINO Racconta la gita a Torino Venerdì 23 marzo siamo andati a Torino per visitare il museo Egizio. Io, i miei compagni e le maestre ci siamo ritrovati

Dettagli

La civiltà greca. scaricato da www.risorsedidattiche.net

La civiltà greca. scaricato da www.risorsedidattiche.net La civiltà greca I CRETESI Tra il 2.500 a.c. e il 1.500 a.c. nell'isola di Creta fiorì la civiltà cretese. Essa si basava sull'artigianato, e sul commercio. I Cretesi vivevano in città costituite da un

Dettagli

LA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE

LA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE LA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE Alla fine del 1700 in Inghilterra c è un grande sviluppo dell industria. Gli inventori costruiscono delle macchine per lavorare il cotone. Le macchine fanno in poco tempo e in

Dettagli

Che arriva a Venezia in macchina deve cercare un parcheggio in Piazzale Roma e poi andare in città con il vaporetto o a piedi.

Che arriva a Venezia in macchina deve cercare un parcheggio in Piazzale Roma e poi andare in città con il vaporetto o a piedi. 1.Introduzione Venezia nasce nel 452 e poco dopo la fondazione della città i commercianti veneziani cominciano a portare dall Oriente prodotti che gli Europei non conoscono: le spezie, il cotone, i profumi

Dettagli

ELENCO MATERIALE DI STORIA E GEOGRAFIA

ELENCO MATERIALE DI STORIA E GEOGRAFIA ELENCO MATERIALE DI STORIA E GEOGRAFIA Conoscere il mondo (ed. Principato) Le civiltà dei fiumi (ed. De Agostini) L Italia, il mio paese (ed. ATLAS) Avventure e conquiste nei secoli (ed. Confalonieri)

Dettagli

TORINO LA MIA CITTÀ 1 - CONOSCERE L'ITALIA I T A L I A M E I C MOVIMENTO ECCLESIALE DI IMPEGNO CULTURALE

TORINO LA MIA CITTÀ 1 - CONOSCERE L'ITALIA I T A L I A M E I C MOVIMENTO ECCLESIALE DI IMPEGNO CULTURALE MARINELLA EUSEBI MANGANO TORINO LA MIA CITTÀ 1 - CONOSCERE L'ITALIA ELEMENTI DI GEOGRAFIA ED ECONOMIA PER DONNE MAGHREBINE I T A L I A M E I C MOVIMENTO ECCLESIALE DI IMPEGNO CULTURALE Gruppo di Torino

Dettagli

L INTERVISTA IMPOSSIBILE

L INTERVISTA IMPOSSIBILE Rete delle geostorie Istituto Comprensivo Spinea 1 (VE) Scuola primaria Vivaldi Classe 3 Anno scolastico 2013-14 Ins. Nadia Paterno L INTERVISTA IMPOSSIBILE L intervista impossibile : immaginate di intervistare

Dettagli

I PAESAGGI NATURALI DELLA FASCIA TROPICALE

I PAESAGGI NATURALI DELLA FASCIA TROPICALE 1 I PAESAGGI NATURALI DELLA FASCIA TROPICALE Nella fascia tropicale ci sono tre paesaggi: la foresta pluviale, la savana, il deserto. ZONA VICINO ALL EQUATORE FORESTA PLUVIALE Clima: le temperature sono

Dettagli

Tempo passato e tempo presente

Tempo passato e tempo presente Storia 4 - SCHEDA 1 Alunna/o... Classe.. Data... Tempo passato e tempo presente 1. Indica la risposta esatta e rispondi alle domande. Una settimana dura: 7 giorni. 7 mesi. Un anno dura: 12 settimane. 12

Dettagli

Museo Civico Archeologico Bologna Collezione Egiziana SEZIONE DIDATTICA CERCA SCOPRI COLORA

Museo Civico Archeologico Bologna Collezione Egiziana SEZIONE DIDATTICA CERCA SCOPRI COLORA Museo Civico Archeologico Bologna Collezione Egiziana CERCA SCOPRI COLORA SEZIONE DIDATTICA Comune di Bologna Museo Civico Archeologico Sezione Didattica CERCA, SCOPRI E COLORA in sala egizia Novembre

Dettagli

GRECIA CLASSICA architettura

GRECIA CLASSICA architettura GRECIA CLASSICA architettura 1200-400 a.c. Grecia classica La Mesopotamia è stata la culla delle più antiche civiltà del Vicino Oriente mentre m la Grecia ha rappresentato la radice della civiltà occidentale

Dettagli

Indice del volume. L impero greco-romano PARTE V III. Cesare e Augusto: la nascita del principato. Il consolidamento e l apogeo dell impero

Indice del volume. L impero greco-romano PARTE V III. Cesare e Augusto: la nascita del principato. Il consolidamento e l apogeo dell impero PARTE V L impero greco-romano Cap. 12 Cesare e Augusto: la nascita del principato 1. Il primo triumvirato 4 La disfatta dimenticata: Carre 6 2. La seconda guerra civile e la dittatura di Cesare 7 3. La

Dettagli

L economia con i più piccoli nell aula di matematica: dal baratto alle carte di credito

L economia con i più piccoli nell aula di matematica: dal baratto alle carte di credito A.A. 2011-2012 L economia con i più piccoli nell aula di matematica: dal baratto alle carte di credito di Daniela Pagliaroli Relatrice: Prof.ssa Ana Millán Gasca Supervisore: Dott.ssa Viviana Rossanese

Dettagli