Requisiti Funzionali. Requisiti funzionali con Use Case del sistema informativo dell Assemblea regionale. Capitolato tecnico Allegato 3

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Requisiti Funzionali. Requisiti funzionali con Use Case del sistema informativo dell Assemblea regionale. Capitolato tecnico Allegato 3"

Transcript

1 Capitolato tecnico Allegato 3 Requisiti Funzionali Requisiti funzionali con Use Case del sistema informativo dell Assemblea regionale Versione: definitiva Data: 4 agosto 2008 Numero pagine: 383

2 INDICE dei CONTENUTI 1. INTRODUZIONE SCOPO DEL DOCUMENTO DOCUMENTI DI RIFERIMENTO OBIETTIVO DELL ATTIVITÀ ACRONIMI, ABBREVIAZIONI E DEFINIZIONI STRUTTURA DEL DOCUMENTO ARCHITETTURA DEL NUOVO SI DEL CRV ATTORI LISTA DEGLI USE CASE USE CASE DIAGRAM LISTA DEI BUSINESS OBJECTS Procedimenti Istituzionali Procedimenti Amministrativi interni SERVIZI E FUNZIONALITÀ DI BUSINESS Servizi di Presentazione Servizi di Orchestrazione Servizi Applicativi Servizi di Sicurezza Servizi di Gestione IT WORKFLOW DEI PROCESSI DEL CRV Gestione delle Attività di decisione legislativa, amministrativa, consultiva e di indirizzo Amministrazione interna: Gestione Procedimenti Amministrativi Gestione delle attività istituzionali della Difesa civica regionale Sviluppo e gestione del sistema informativo Missioni Consiglieri Gestione della Qualità COMPONENTI FUNZIONALI CARATTERISTICHE E ASSUNZIONI GENERALI REQUISITI SPECIALI/COMUNI Performance Sicurezza Capacità e scalabilità Requisito di integrazione con gli attuali Technology Infrastructure Services COMPONENTE FUNZIONALE DI ORCHESTRAZIONE DEI PROCESSI E WORKFLOW WFMS Breve Descrizione Descrizione degli Attori Use Case Gestione dei processi del CRV Use Case Monitoring dei processi ESB Breve descrizione Descrizione degli Attori...91 Requisiti funzionali con Use Case pag. 2 di 383

3 Use Case di Integrazione con le componenti applicative COMPONENTE FUNZIONALE DMS NUOVO DMS Breve descrizione Descrizione degli Attori Use Case Estrai documento Use Case Estrai template Use Case Trasforma documento Use Case ArchiviaDoc Use Case PubblicaDoc Use Case Versionamento Use Case Cerca documento NUOVO PROTOCOLLO INFORMATICO Breve descrizione Descrizione degli Attori Use Case Acquisizione documento Use Case Protocollazione documento Use Case Annullamento o modifica protocollo Use Case Reportistica di protocollo Note ed osservazioni COMPONENTE FUNZIONALE PORTALE INTERNO NUOVO SWAP Breve descrizione Descrizione degli Attori Use Case Login/logout Use Case Personalizzazione Use Case Pubblica Use Case Gestione task Use Case Gestione accesso sistemi interni/esterni Use Case Amministrazione Use Case Cerca NUOVO AGIS Breve descrizione Descrizione degli Attori Use Case Organizza seduta Use Case Formalizza convocazione Use Case Inserisce avvenimenti NUOVO INDIRIZZARIO Breve descrizione Descrizione degli Attori Use Case Aggiorna indirizzi Use Case Gestisci indirizzari di gruppo Use Case Ricerca e consultazione Use Case Crea indirizzario personalizzato GESTIONE NOMINE Breve descrizione Descrizione degli Attori Use Case Gestione enti Use Case Gestione cariche Use Case Gestione candidature Requisiti funzionali con Use Case pag. 3 di 383

4 Use Case Gestione nomine Use Case Report Note ed osservazioni COMPONENTE FUNZIONALE CERTIFICAZIONE IDENTITÀ FIRMA DIGITALE Breve descrizione PEC COMPONENTE FUNZIONALE GESTIONE ACCESSI IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT Breve descrizione Descrizione degli Attori Use Case Access control Use Case Identity administration Use Case Provisioning/Deprovisioning Use Case Auditing & reporting Requisiti speciali COMPONENTE FUNZIONALE ERP NUOVO ERP Breve descrizione Descrizione degli Attori Use Case Gestione della Formazione del Personale Use Case Pianificazione della formazione Use Case Erogazione della formazione Use Case Amministrazione del personale Use Case Gestione economato e Utenze Tecniche Use Case Amministrazione consiglieri Use Case Programmazione delle risorse finanziarie Use Case Gestione delle risorse finanziarie BF85 - Gestione dei Programmi Operativi: disponibilità a sistema delle schede di programma e del budget assegnato Use Case Controllo delle risorse finanziarie WINRAP Breve descrizione Descrizione degli attori Use Case Rilevazione presenze PRESENZE CONSIGLIERI Breve descrizione Descrizione degli Attori Use Case Gestione anagrafica Consiglieri Use Case Riepilogo assenze individuali Note ed osservazioni MISSIONI CONSIGLIERI Breve descrizione Descrizione degli Attori Use Case Integrazione anagrafica Consiglieri Use Case inserimento spese missioni Note ed osservazioni PEDAGGI AUTOSTRADALI Breve descrizione Requisiti funzionali con Use Case pag. 4 di 383

5 Descrizione degli Attori Use Case Integrazione anagrafica Consiglieri Use Case Popolamento data base pedaggi Note ed osservazioni GESTIONE INVENTARIO Breve descrizione Descrizione degli attori Use Case Gestione acquisti Use Case Gestione beni e servizi Use Case Gestione magazzino Use Case Gestione fornitori Use Case Gestione sedi, impianti, servizi logistici ed ausiliari FINANZIAMENTO GRUPPI CONSILIARI Breve descrizione Descrizione degli attori Use Case Finanziamento dei gruppi consigliari CONTABILITÀ GRUPPI CONSILIARI Breve descrizione Descrizione degli attori Use Case Contabilità dei gruppi consigliari COMPONENTE FUNZIONALE PORTALE WEB SITO DEL CONSIGLIO Breve descrizione Descrizione degli attori Use Case Cerca Use Case Amministrazione Use Case Accesso al portale web Use Case Accesso componenti applicative SITO DEL PRESIDENTE NUOVO COMMISSIONI SITO GRUPPI CONSIGLIARI RISULTATI ELETTORALI CREL ISO TERZO VENETO COMPONENTE FUNZIONALE MEDIA CENTER WEBTV Breve descrizione Descrizione degli Attori Use Case Accesso Web TV Use Case Cerca USE CASE Gestione / pubblicazione audio/video Use Case Gestione della diretta VIDEOTECA NUOVA DIATECA Breve descrizione Descrizione degli Attori Use Case Accesso fotogallery Use Case Accesso archivio Use Case Gestione archivio Requisiti funzionali con Use Case pag. 5 di 383

6 Use Case Gestione fotogallery STREAMING DIRETTE FASTPRESS ALEXANDRIE COMPONENTE FUNZIONALE CRUSCOTTO GESTIONALE SUPERVISIONE E CONTROLLO Breve descrizione Descrizione degli Attori Use Case Visualizza report Use Case Crea report Use Case Profilatura utenti COMPONENTE FUNZIONALE SISTEMI ESTERNI GIUNTA REGIONALE I Sistemi Informativi della Giunta I Sistemi Informativi Territoriali I Sistemi Informativi dell Assessorato alla Sanità COMPONENTE FUNZIONALE STRUMENTI DI COLLABORAZIONE ALLEGATI A - GESTIONE NOMINE Allegato A1 Scheda Ente Allegato A2 Scheda Carica Allegato A3 Scheda Anagrafica Allegato A4 Scheda Candidatura Allegato A5 Scheda Nomina B ENTERPRISE ARCHITECT Allegato B1 Business Objects Allegato B2 Information services Allegato B3 Workflow Allegato B4 Information component Requisiti funzionali con Use Case pag. 6 di 383

7 INDICE delle TABELLE Tabella 1-1- Documenti di Riferimento...12 Tabella 1-2: Acronimi...16 Tabella 3-1: Tabella degli Attori del SI...22 Tabella 3-2: Lista degli Use Case contenuti nel documento...24 Tabella 3-3: Simboli della metodologia Use Case...26 Tabella 3-4: Operazioni di provisioning richieste da DABS UP...74 Tabella 3-5: Operazioni di provisioning effettuate da UPRAGS...74 Tabella 3-6: Operazioni di provisioning effettuate da UCSI-UGST...75 Tabella 4-1: Requisiti di Performance...82 Tabella 4-2: Stima della Capacità del SI del CRV...83 Tabella 4-3: Lista dei Servizi Tecnologici di riferimento...85 Tabella 14-1: Elenco Flussi verso Giunta Regionale Requisiti funzionali con Use Case pag. 7 di 383

8 INDICE delle FIGURE Figura 3-1: Architettura a servizi del nuovo SI (modello logico)...18 Figura 3-2: Macro aree funzionali...20 Figura 3-3: Schematizzazione dell'utilizzo degli Use Case...25 Figura 3-4: Diagrammi UML utlizzati...26 Figura 3-5: Overview delle viste UML...27 Figura 3-6: Class Diagram - Tipologie di Procedimenti Istituzionali...28 Figura 3-7: Diagram delle principali entità dei Procedimenti Istituzionali...30 Figura 3-8: Diagramma di stato dei Procedimento Istituzionali...31 Figura 3-9: Diagramma di stato della Pratica in Commissione...33 Figura 3-10: Diagramma dello stato Esame in Corso della Pratica in Commissione...34 Figura 3-11: Class diagram dei procedimenti amministrativi interni...35 Figura 3-12: Elenco dei Servizi di business del nuovo SI del CRV...36 Figura 3-13: Le BF dei Servizi di Presentazione...37 Figura 3-14: Le BF dei Servizi di Orchestrazione...38 Figura 3-15: I servizi applicativi...39 Figura 3-16: Le BF di Gestione Documentale dei Servizi Applicativi...40 Figura 3-17: Le BF di Gestione Risorse dei Servizi applicativi...41 Figura 3-18: Le BF del Cruscotto dei Servizi applicativi...42 Figura 3-19: le BF degli Strumenti di Collaborazione dei Servizi applicativi...42 Figura 3-20: Le BF di Certificazione delle Identità dei Servizi applicativi...43 Figura 3-21: Le BF dell'integrazione con i Partner dei Servizi applicativi...43 Figura 3-22: Le BF dei Servizi specializzati relativi ai Servizi applicativi...44 Figura 3-23: Le BF del Servizi di Sicurezza...45 Figura 3-24: Le BF dei Servizi di gestione IT...45 Figura 3-25: Struttura del Workflow di Gestione di decisione legislativa, amministrativa, consultiva e di indirizzo...47 Figura 3-26: Activty Diagram del processo P Figura 3-27: AD della fase di Assegnazione...50 Figura 3-28: AD della fase Istruttoria in Commissione...52 Figura 3-29: AD della fase Esame in aula...54 Figura 3-30: AD della fase Gestione Nomine...55 Figura 3-31: AD della Pubblicazione Avvisi...56 Figura 3-32: AD della Ricezione Candidature delle Nomine...57 Requisiti funzionali con Use Case pag. 8 di 383

9 Figura 3-33: AD dell'integrazione Proposte...58 Figura 3-34: AD della Nomina in via sostitutiva...59 Figura 3-35: AD della Comunicazione delle Nomine...60 Figura 3-36: AD di Gestione di Delibere e Decreti...63 Figura 3-37: AD di Valutazione della Delibera o Decreto dai Componenti dell UP...65 Figura 3-38: AD di Verifica contabile della Delibera o Decreto dal Servizio Ragioneria del DABS...66 Figura 3-39: AD di Esame delle proposte di delibera in Ufficio di presidenza...67 Figura 3-40: AD delle attività Istituzionali della Difesa Civica Regionale...69 Figura 3-41: Gestione delle richieste...71 Figura 3-42: Sviluppo/fornitura di hardware, software, servizi di rete e applicativi...73 Figura 3-43: Architettura Funzionale del nuovo SI...78 Figura 5-1: Use Case principale della componente di WfMS...86 Figura 5-2: Use Case di integrazione dell'esb con le componenti applicative...92 Figura 6-1: Use Case Nuovo DMS...94 Figura 6-2: Use Case della componente Nuovo Protocollo Informatico Figura 6-3: Use Case Acquisizione Documento Figura 6-4: Use Case Protocollazioe Dcumento Figura 6-5: Use Case Annullamento/Modifica Protocollo Figura 7-1: Componente Portale Interno Figura 7-2: Esempio pagina Iniziale del nuovo Portale Interno Figura 7-3: Use Case Nuovo SWAP Figura 7-4: Use Case Nuovo Indirizzario Figura 7-5: Class Diagram della componente Gestione Nomine Figura 7-6: Use Case della componente Gestione Nomine Figura 7-7: Use Case Gestione Enti Figura 7-8: Use Case Gestione Cariche Figura 7-9: Use Case Gestione Candidature Figura 8-1: Use Case della componente Firma Digitale Figura 9-1: Use Case IAM Figura 9-2: Use Case Access Control Figura 9-3: Use Case Identità Administration Figura 10-1: Use Case Gestione della componente Nuovo ERP Figura 10-2: Use Case Gestione della Formazione del Personale Figura 10-3: Use Case Amministrazione del personale dipendente Figura 10-4: Use Case Gestione Consiglieri ed Ex Requisiti funzionali con Use Case pag. 9 di 383

10 Figura 10-5: Use Case Gestione delle Risorse Finanziarie Figura 10-6: Use Case Controllo delle Risorse Finanziarie Figura 10-7: Use Case Rilevazione Presenze Figura 10-8: Use Case della componente Presenze Consiglieri Figura 10-9: Use Case della componente Missioni Consiglieri Figura 10-10: Use Case della componente Pedaggi Autostradali Figura 10-11: Use Case Finanziamento Gruppi Figura 10-12: Use Case Contabilità Gruppi Figura 11-1: Componente Portale Web Figura 11-2: Use Case Portale Web Figura 12-1: Componente Media Center Figura 12-2: Use Case WebTV Figura 12-3: Use Case Nuova Diateca Figura 13-1: Use Case della componente Cruscotto Gestionale Figura 14-1: Schematizzazione flussi da e verso la GR Requisiti funzionali con Use Case pag. 10 di 383

11 1. INTRODUZIONE Il presente documento ha lo scopo di illustrare il risultato dell attività di analisi ed elaborazione dei requisiti funzionali del Nuovo Sistema Informativo del Consiglio Regionale del Veneto (di seguito CRV) da parte del team di Capgemini Italia S.p.A. (di seguito Capgemini), cui è stato affidato l incarico della conduzione del suddetto servizio di analisi funzionale. In accordo con la proposta tecnica presentata da Capgemini in data 2 febbraio 2008, la suddetta attività di analisi funzionale è stata strutturata nelle due macrofasi di seguito sintetizzate. Fase 1 L attività di analisi funzionale, svolta in accordo alla metodologia di studio proposta, si conclude con la consegna della bozza del relativo Documento dei Requisiti Funzionali. Durante lo svolgimento di questa fase, sono state effettuate una serie di interviste che hanno coinvolto i gruppi di utenti opportunamente individuati dal CRV, con lo scopo di validare la completezza dei requisiti e produrre un quadro d insieme dei processi, sia dal punto di vista di business che di Information Technology. Fase 2 Questa fase si conclude con la consegna della versione definitiva del Documento dei Requisiti Funzionali. Anche in questa fase sono previsti incontri e interviste di revisione e di condivisione con i gruppi individuati SCOPO DEL DOCUMENTO Il documento dei Requisiti Funzionali con Use Case fornisce i dettagli delle funzionalità principali che dovranno essere presenti nel nuovo sistema informativo del Consiglio Regionale del Veneto. La finalità di questo documento è di: Stabilire una base comune tra il cliente ed il fornitore su cosa il sw prodotto deve essere almeno in grado di fare. Ridurre lo sforzo di realizzazione grazie all interazione tra gli utenti finali e gli analisti ed alla formalizzazione dei requisiti utente. Fornire una base da cui partire per la stima dei costi e della pianificazione delle attività di progetto. Fornire una base di riferimento per la stesura dei test di validazione e verifica e per la stessa accettazione del sistema finale. Serve come base di partenza per eventuali evoluzioni successive del prodotto finale DOCUMENTI DI RIFERIMENTO I documenti citati nella tabella seguente saranno usati da Capgemini come riferimento per il rispetto degli obblighi e dei requisiti di progetto descritti nel presente documento. Requisiti funzionali con Use Case pag. 11 di 383

12 Rif.to Nome [CRV 1] Vademecum del Consigliere Regionale - VIII Legislatura, 1^ Edizione - maggio 2005 [CRV 2] [CRV 3] [CRV 4] Documentazione del Sistema di Qualità Procedure e istruzioni operative a documentazione dei processi primari e dei processi di supporto. Sviluppo e Ammodernamento del sistema informativo dell Assemblea regionale Studio di fattibilità Capitolato speciale d oneri per l affidamento di un servizio di analisi ed elaborazione dei requisiti funzionali per il nuovo sistema informativo del Consiglio regionale del Veneto Tabella 1-1- Documenti di Riferimento 1.3. OBIETTIVO DELL ATTIVITÀ Le attività previste ed eseguite durante le fasi del progetto, sono state modulate ed organizzate in modo da perseguire l obiettivo principale assegnato al progetto, vale a dire, descrivere per ogni funzionalità quali sono gli scenari principali di utilizzo da parte dei vari attori nell esecuzione dei gruppi di attività afferenti ai singoli attori stessi. Nel loro insieme queste funzioni descrivono il comportamento del sistema o di una sua componente. A tal fine sono stati analizzati, con gli attori coinvolti nelle singole attività, i processi principali, ed i relativi strumenti informatici utilizzati, che sono alla base delle attività ordinarie e straordinarie del CRV, con lo scopo di: condividere i dettagli delle singole attività previste dai processi stessi e rilevare le funzionalità utilizzate in relazione alle singole componenti del SI del CRV; evidenziare le relazioni trasversali tra le unità, in un ottica cliente-fornitore; validare i requisiti espressi nelle attività precedenti e verificare l esistenza di nuovi requisiti, eventualmente sopravvenuti dopo la stesura del suddetto documento, sia in termini di strumenti informatici presenti ma da arricchire, che in termini di strumenti informatici ritenuti necessari ma attualmente assenti; tracciare l utilizzo che, attualmente, le varie unità organizzative fanno degli strumenti informatici a disposizione. I dettagli del calendario di interviste e dei soggetti incontrati sono contenuti nella sezione Allegati. Requisiti funzionali con Use Case pag. 12 di 383

13 1.4. ACRONIMI, ABBREVIAZIONI E DEFINIZIONI Nella tabella seguente sono indicati, in ordine alfabetico, i significati e le relative descrizioni agli acronimi e alle abbreviazioni utilizzate nel presente documento. Non sono invece riportate quelle abbreviazioni considerate di significato non ambiguo nel settore dell Information Technology (quali, ad esempio CD, Mb, RAM, Hz, Gb, etc.) e, per quelle relative al contesto informativo del Consiglio Regionale del Veneto, non è riportata la descrizione. Acronimo Abbreviazione Significato Descrizione AGIS Agenda Istituzionale Servizio che consente di gestire e condividere il calendario di tutte le sedute del Consiglio Regionale BA Business Actor Rappresenta una persona o un entità che interagisce in qualche maniera con il sistema. Definisce il ruolo che un utente o un altro sistema durante l interazione con il sistema. BF Business Functionality Funzionalità di business BP Brown Paper Rappresentazione grafica di un processo di business. L insieme di attività necessarie per definire, BPM Business Process ottimizzare, monitorare e integrare i processi aziendali, Management al fine di creare un processo orientato a rendere efficiente ed efficace il business dell azienda BUR Bollettino Ufficiale della Regione Veneto Costituisce strumento legale di conoscenza delle leggi e dei regolamenti della Regione e degli atti in esso pubblicati CRV Consiglio Regionale del Veneto Organo legislativo della Regione del Veneto DAL Direzione Assistenza Legislativa DB Data Base Strumento di gestione e archiviazione dei dati. DBMS Data Base Management System Sistema di gestione di un Data Base. DDL Disegno Di Legge DM Document Management Gestione documentale; rappresenta l insieme delle attività necessarie per archiviare i documenti, controllar-ne gli accessi e il loro versionamento. DMS DMZ DRAI ESB ETL Document Management System DeMilitarized Zone Direzione Regionale Rapporti e Attività Istituzionali Enterprise Service Bus Extraction, Trasformation, Loading Sistema di supporto alle attività di gestione documentale. Zona perimetrale di una rete di un sistema informativo in cui sono presenti le risorse raggiungibili direttamente dagli utenti esterni senza che ciò comprometta la sicurezza della zona interna del sistema. Struttura dell apparato tecnico-burocratico del Consiglio regionale che si occupa, in tutte le sue articolazioni, delle attività di core dell istituzione Infrastruttura software che fornisce servizi di supporto ad architetture SOA complesse Processo di estrazione, trasformazione e caricamento dei dati in un sistema di analisi dei dati. Requisiti funzionali con Use Case pag. 13 di 383

14 Acronimo Abbreviazione FD FG GDT Significato Firma Digitale Focus Group Gestione Documentazione Tecnica Giunta Regionale Hyper Text Markup Language Hyper Text Transfer Protocol Descrizione Gruppo di focalizzazione per approfondire un argomento. GR HTML Linguaggio usato per descrivere i documenti ipertestuali disponibili nel Web. HTTP Protocollo di trasferimento di un ipertesto, utilizzato per la trasmissione di informazioni sul Web. HW Hardware Parte fisica di un personal computer. IAF Integrated Architecture Struttura integrata di supporto alla progettazione di una Framework un architettura di un sistema, proprietaria Capgemini. IAM Identity and Access Componente che consente la gestione delle Identità e Management degli Accessi. Information and Convergenza fra informatica e telematica per la ICT Communication trasmissione dell informazione; tali tecnologie Technology comprendono le reti, l architettura e la multimedialità. INT Interpellanza IRC Interrogazioni in commissione IRI Interrogazioni a Risposta Immediata IRO Interrogazioni a Risposta Orale IRS Interrogazioni a Risposta Scritta IS Information System Sistema Informativo IT Information Technology Sinonimo di ICT LAN Local Area Network Identifica una rete locale che consente di far comunicare fra loro computer e stampanti LDAP Lightweight Directory Protocollo standard di accesso ai servizi presenti Access Protocoll all interno di una repository di informazioni. MOZ Mozioni NOM Nomine ODG Ordine del Giorno OS Operating System Programma responsabile del diretto controllo e gestione dell hardware che costituisce un computer e delle operazioni di base. OU PAGR PDA PDiv PDL Unità Organizzativa Pareri alla Giunta Regionale Proposte di Provvedimento Amministrativo Progetti diversi Progetto di Legge Requisiti funzionali con Use Case pag. 14 di 383

15 Acronimo Abbreviazione PDLS PDR PEC PM PMS PPA PREG PRS REGI REND RIS RR SLA SMS SOA SSO SW SWAP TI TT UAI UAP Significato Proposte di Legge Statale Proposte di Regolamento Posta Elettronica Certficata Project Management Proposte di modifica dello Statuto Provvedimento di presa d atto Proposte di Regolamento Regionale Proposte di Revisione dello Statuto Proposte di Regolamento del Consiglio Rendicontazioni Risoluzioni Relazioni e rendicontazioni Service Level Agreement Short Message Service Service Oriented Architecture Single Sign On Software Single Web Access Point Technology Infrastructure Trouble Ticketing Ufficio Atti Istituzionali Ufficio Archivio e Protocollo Descrizione Pianificazione, esecuzione e monitoraggio di un progetto, inteso come insieme di attività di durata finita nel tempo. Strumenti contrattuali, attraverso i quali si definiscono le metriche di servizio che devono essere rispettate da un fornitore (sia esso interno o esterno all azienda). Indica un breve messaggio di testo inviato da un telefono cellulare ad un altro Architettura software atta a supportare l uso di servizi in modo da consentire l utilizzo delle singole applicazioni come componenti del processo di business Sistema di autenticazione che consente all utente di autenticarsi una sola volta e di accedere a tutte le risorse informatiche alle quali è abilitato. Programma o un insieme di programmi in grado di funzionare su un elaboratore. Applicazione interna del CRV, che consente l accesso alle applicazioni (portale interno del CRV). Infrastruttura tecnologica, identifica l insieme delle risorse hardware, di rete e software di base presenti. Sistema di gestione delle richieste di intervento per malfunzionamenti. Servizio che cura la gestione dei flussi documentali del Consiglio regionale relativi agli Atti Istituzionali. Fa capo alla Direzione DRAI Servizio che cura la gestione dei flussi documentali del Consiglio regionale. Fa capo alla Requisiti funzionali con Use Case pag. 15 di 383

16 Acronimo Abbreviazione Significato Descrizione Direzione DRAI UC Use Case I Casi d Uso forniscono un insieme di possibili scenari di interazione tra sistemi e utenti in un determinato ambiente e per specifici obiettivi. I Casi d Uso organizzano i requisiti funzionali degli scenari. UCSI Unità Complessa Sistema Informativo UML Unified Modelling Linguaggio di modellazione e specifica di sistemi Language applicativi Unità di Progetto, UPRAGS Ristrutturazione, Attivazione, Gestione, Sedi VAS Value Added Services Servizi a valore aggiunto VPN Virtual Private Network Rete privata instaurata tra soggetti che utilizzano un sistema di trasmissione pubblico e condiviso. WBS Work Breakdown Struttura analitica del progetto, identifica l insieme Structure delle attività in cui è possibile decomporre un progetto WF WorkFlow Insieme di processi cooperanti fra difra loro che consistono in una o più attività, ognuna delle quali rappresenta un lavoro da svolgere per giungere a un obiettivo comune. WFMS WorkFlow Management System Sostiene l organizzazione del processo di lavoro mediante l utilizzo di software specifici. Tabella 1-2: Acronimi Requisiti funzionali con Use Case pag. 16 di 383

17 2. STRUTTURA DEL DOCUMENTO Il presente documento è stato strutturato in relazione ai risultati attesi dal CRV, sulla base di quanto specificato nella sezione relativa all articolo 4 del documento [CRV 4]. In particolare: il capitolo 1 è la sezione introduttiva, contenente scopo del documento, l ambito e le tabelle delle definizioni/abbreviazioni; il capitolo 2 contiene la sezione descrittiva, con la spiegazione della struttura del documento; il capitolo 3 contiene la sezione di sintesi dell architettura di riferimento del nuovo SI; dove sono descritte le componenti applicative, le principali tipologie di informazioni trattate dal SI e le loro relazioni; il capitolo 4 contiene la sezione relativa ai requisiti speciali e/o comuni alle differenti componenti applicative del SI; con la descrizione dei: requisiti non funzionali (quali performance, scalabilità, portabilità, ecc.) comuni alle differenti componenti applicative; eventuali requisiti speciali; i capitoli 5, 6, 7, 8, 9,10, 11, 12, 13, 14 e 15 descrivono le sezioni relative alla descrizione dei requisiti funzionali delle singole componenti applicative del SI Orchestratore e Workflow; DMS; Portale Interno; Certificazione identità; ERP; Cruscotto Gestionale; Portale; Sistemi Esterni (Interazione Giunta); Multimedia (o Media Center); evidenziando per ogni funzionalità della singola componente quali sono: gli scenari di utilizzo della componente, sia gli scenari base che gli eventuali scenari alternativi; le funzionalità principali della componente stessa e la descrizione del loro comportamento (dati in input, dati in output, logica realizzata dalla funzionalità, ecc.); l ultima sezione contiene gli allegati con le informazioni riferite negli altri capitoli del documento. Requisiti funzionali con Use Case pag. 17 di 383

18 3. ARCHITETTURA DEL NUOVO SI DEL CRV Il programma di ammodernamento del Sistema Informativo (SI) intrapreso dal Consiglio Regionale del Veneto ha prodotto come risultato una proposta di reingegnerizzazione dello stesso. Parti essenziali di questo programma sono state le fasi di raccolta dei requisiti interni e di assessment architetturale [CRV 3]. L esecuzione della fase di assessment architetturale ha portato all individuazione di un nuovo assetto architetturale idoneo a soddisfare i requisiti tecnologico-applicativi, strategici ed utente. Lo schema seguente è la sintesi delle attività finora eseguite in questo programma e rappresenta la proposta per una nuova architettura funzionale per il sistema informativo del CRV utilizzando il paradigma SO [CRV 3]. La suddetta architettura è caratterizzata dalla presenza di un elemento di integrazione in grado di comporre ed orchestrare servizi elementari, con interfacce standardizzate, aventi lo scopo di realizzare le funzionalità applicative richieste dall organizzazione. Figura 3-1: Architettura a servizi del nuovo SI (modello logico) Requisiti funzionali con Use Case pag. 18 di 383

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE UFFICIO SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE E STATISTICA Via V. Verrastro, n. 4 85100 Potenza tel

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica Università degli Studi di Parma Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica A.A. 2007-08 CORSO DI INGEGNERIA DEL SOFTWARE Prof. Giulio Destri http://www.areasp.com (C) 2007 AreaSP for

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

Executive Master in. Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT

Executive Master in. Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT Executive Master in Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT OBIETTIVI Il Master ha l obiettivo di formare executive e professional nella governance dei progetti e dei servizi IT, integrando quelle

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Regolamento tecnico interno

Regolamento tecnico interno Regolamento tecnico interno CAPO I Strumenti informatici e ambito legale Articolo 1. (Strumenti) 1. Ai sensi dell articolo 2, comma 5 e dell articolo 6, comma 1, l associazione si dota di una piattaforma

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Attività relative al primo anno

Attività relative al primo anno PIANO OPERATIVO L obiettivo delle attività oggetto di convenzione è il perfezionamento dei sistemi software, l allineamento dei dati pregressi e il costante aggiornamento dei report delle partecipazioni

Dettagli

RUP (Rational Unified Process)

RUP (Rational Unified Process) RUP (Rational Unified Process) Caratteristiche, Punti di forza, Limiti versione del tutorial: 3.3 (febbraio 2007) Pag. 1 Unified Process Booch, Rumbaugh, Jacobson UML (Unified Modeling Language) notazione

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014 Oggetto: Assegnazione all Azienda ASL n. 8 di Cagliari dell espletamento della procedura per l affidamento del servizio di realizzazione del sistema informatico per la gestione dell accreditamento dei

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA GESTIONE DEL PROGETTO SOFTWARE CON UML

INTRODUZIONE ALLA GESTIONE DEL PROGETTO SOFTWARE CON UML Università degli Studi di Parma Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea in Informatica DISPENSE INTRODUTTIVE INTRODUZIONE ALLA GESTIONE DEL PROGETTO SOFTWARE CON UML Prof. Giulio Destri

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

2- Identificazione del processo. (o dei processi) da analizzare. Approcci: Esaustivo. In relazione al problema. Sulla base della rilevanza

2- Identificazione del processo. (o dei processi) da analizzare. Approcci: Esaustivo. In relazione al problema. Sulla base della rilevanza PROCESS MAPPING (2) Approcci: 2- Identificazione del processo Esaustivo (o dei processi) da analizzare Mappatura a largo spettro (es.: vasta implementazione di un ERP) In relazione al problema ad es. i

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

dei processi di customer service

dei processi di customer service WHITE PAPER APRILE 2013 Il Business Process Orchestrator dei processi di customer service Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente documento sono di proprietà esclusiva

Dettagli

Indice della presentazione. 1. Obiettivo del progetto. 2. Identificazione degli attori coinvolti. 3. Fasi del progetto. Tecnologie e Strumenti

Indice della presentazione. 1. Obiettivo del progetto. 2. Identificazione degli attori coinvolti. 3. Fasi del progetto. Tecnologie e Strumenti OGGETTO: PROGETTO TECO A ATTIVITÀ CINECA AUTORE: MAURO MOTTA Indice della presentazione 1. Obiettivo del progetto 2. Identificazione degli attori coinvolti 3. Fasi del progetto Tecnologie e Strumenti Il

Dettagli

AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma. Unified Process. Prof. Agostino Poggi

AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma. Unified Process. Prof. Agostino Poggi AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma Unified Process Prof. Agostino Poggi Unified Process Unified Software Development Process (USDP), comunemente chiamato

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Business Process Modeling and Notation e WebML

Business Process Modeling and Notation e WebML Business Process Modeling and Notation e WebML 24 Introduzione I Web Service e BPMN sono standard de facto per l interoperabilità in rete a servizio delle imprese moderne I Web Service sono utilizzati

Dettagli

Business Process Outsourcing

Business Process Outsourcing Business Process Outsourcing Kedrios propone un modello di outsourcing completo Il Gruppo SIA-SSB, attraverso Kedrios dispone di una consolidata tradizione di offerta di servizi di Outsourcing Amministrativo

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E DI FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA S U E Settore URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA Febbraio 2013 TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Art. 1 Definizioni... 3

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu FRAUD MANAGEMENT. COME IDENTIFICARE E COMB BATTERE FRODI PRIMA CHE ACCADANO LE Con una visione sia sui processi di business, sia sui sistemi, Reply è pronta ad offrire soluzioni innovative di Fraud Management,

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

La gestione dei servizi non core: il Facility Management

La gestione dei servizi non core: il Facility Management La gestione dei servizi non core: il Facility Management ing. Fabio Nonino Università degli studi di Udine Laboratorio di Ingegneria Gestionale Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI. All.1 al Disciplinare di Gara

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI. All.1 al Disciplinare di Gara ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI All.1 al Disciplinare di Gara CAPITOLATO TECNICO Procedura aperta di carattere comunitario, ai sensi dell

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli