DOMANDA DI CONTRIBUTO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DOMANDA DI CONTRIBUTO"

Transcript

1 Eventi Sismici di maggio 2012 EDILIZIA ABITATIVA DOMANDA DI CONTRIBUTO PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI DI RIPARAZIONE, RIPRISTINO CON MIGLIORAMENTO SISMICO E RICOSTRUZIONE DI IMMOBILI DI EDILIZIA ABITATIVA DANNEGGIATI A SEGUITO DEGLI EVENTI SISMICI DEL MESE DI MAGGIO 2012 (ai sensi dell art. 3-bis del D.L. 6 luglio 2012, n. 95, convertito, con modificazioni, nella L. 7 agosto 2012, n. 135) Ordinanza del Commissario delegato n. 5 del 17 aprile 2013

2 Al Signor Sindaco del Comune di Comune Il/La Sottoscritto/a Nome Cognome nato/a a ( ) il Comune Prov. gg/mm/aaaa Residente a ( ) Comune Prov. Via/Piazza n.civico CAP Codice fiscale Tel. cell. in qualità di proprietario/a usufruttuario/a altro (titolare di diritti reali di garanzia che si sostituisce al proprietario dell immobile colpito) altro (titolare di diritti reali di garanzia o dei familiari) amministratore del Condominio delegato (per le parti comuni dell immobile colpito) C.F.del condominio ubicato in Comune Via/Piazza n.civico CAP consapevole delle sanzioni stabilite dal D.P.R. n. 445 del 28/12/2000, per chi attesta il falso, sotto la propria responsabilità CHIEDE ai sensi dell art. 3-bis del D.L. 6 luglio 2012, n. 95, convertito, con modificazioni, nella L. 7 agosto 2012, n. 135 il contributo per i danni subiti dall immobile / dagli immobili dettagliatamente indicati nella documentazione allegata alla presente domanda. A tale fine DICHIARA che i tecnici incaricati della progettazione, del coordinamento della sicurezza e del collaudo, dell eventuale direzione dei lavori sono: 1

3 che l esito della valutazione di agibilità ai fini sismici dell immobile (ai sensi del D.P.C.M. 5 maggio 2011) tramite scheda Aedes o contenuti della stessa è il seguente: che il nominativo e i dati dell impresa incaricata di eseguire i lavori di ripristino sono: che, con riferimento ai lavori affidati successivamente alla data del 24 ottobre 2012, le due offerte economiche acquisite da imprese sono: (euro); (euro); che l istituto di credito prescelto tra quelli che hanno aderito al Protocollo d Intesa per le erogazioni del contributo all impresa esecutrice dei lavori in base agli stati di avanzamento è: che l importo del computo metrico estimativo, calcolato ai sensi del vigente prezziario regionale ovvero per le voci non contemplate nello stesso con nuovi prezzi ragguagliati a quello del suddetto prezziario, comprendente i lavori, le spese tecniche, distinte per ciascuna prestazione professionale richiesta e l IVA è: - computo metrico estimativo comprendente i lavori: (euro); - spese tecniche: (euro); - (altre) spese tecniche: (euro); - IVA: (euro); - altro: (euro); 2

4 che l immobile è abitazione principale ai sensi dell art. 4, comma 3 dell Ordinanza del Commissario delegato n. 5 del 17 aprile 2013: si no che i dati riferiti all immobile oggetto di richiesta di contributo sono: - superficie dell immobile: (mq); - superficie delle pertinenze: (mq); - edificio dichiarato di interesse culturale: si no - edificio sottoposto a vincolo paesaggistico: si no che l eventuale polizza assicurativa stipulata prima del verificarsi degli eccezionali eventi sismici del mese di maggio 2012 per il risarcimento dei danni conseguenti all evento sismico, documentando l importo assicurato, ha i seguenti estremi: che l impresa affidataria ed esecutrice dei lavori è in regola con il versamento dei contributi previdenziali ed assicurativi, ai sensi delle disposizioni vigenti in materia di DURC, per ogni stato di avanzamento e di fine lavori; che, nel caso di contributi di importo superiore a ,00 euro, la ditta affidataria dei lavori non è incorsa in decadenza, sospensione o divieto di cui all art. 67 del D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 13 agosto 2010, n. 136 e successive modificazioni, nonché l assenza di tentativi di infiltrazione mafiosa di cui all art. 84, comma 3, del medesimo decreto; di adempiere agli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui all art. 5-bis, comma 5 del D.L. n. 74/2012, anche inserendo nei contratti di appalto la clausola di tracciabilità, e di trasmissione al Comune dei contratti di appalto stessi al fine di consentire l acquisizione della documentazione antimafia, secondo le indicazioni fornite nelle Linee Guida antimafia di cui all art. 5-bis, comma 4 del citato decreto legge; che gli eventuali ulteriori contributi pubblici ricevuti per la copertura dei medesimi danni sono: altro: 3

5 ALLEGA: la perizia giurata del tecnico incaricato della progettazione attestante, ai sensi dell art. 3 del D.L. n. 74/2012, il nesso di causalità tra i danni rilevati e l evento sismico, nonché l inagibilità dell edificio prevista dall art. 4, comma 5 dell Ordinanza del Commissario delegato n. 5 del 17 aprile 2013; il progetto degli interventi di riparazione dei danni e di miglioramento sismico, redatto secondo le Norme Tecniche sulle Costruzioni approvate con D.M. del 14 gennaio 2008, attestante inoltre il raggiungimento dei requisiti di cui all art. 4, comma 4 dell Ordinanza del Commissario delegato n. 5 del 17 aprile 2013; il computo metrico estimativo dei lavori di riparazione e di miglioramento sismico nonché di realizzazione delle finiture ammissibili, redatto sulla base del Prezziario della Regione del Veneto, pubblicato sul BURVET n. 65 del 14 agosto 2012, fatte salve le voci di spesa ivi eventualmente non previste, per le quali si farà riferimento all analisi dei prezzi in analogia a quanto disposto dall art. 32, comma 2 del D.P.R. n. 207/ Regolamento di esecuzione ed attuazione del D.Lgs. n. 163/2006, integrato con le spese tecniche, distinte per ciascuna prestazione professionale richiesta e l IVA; una esauriente documentazione fotografica del danno subito dall edificio; con riferimento ai lavori affidati successivamente alla data del 24 ottobre 2012, almeno due offerte economiche acquisite da imprese al fine di garantire valutazioni comparative; l eventuale documentazione afferente la spettanza di ulteriori contributi pubblici o di indennizzi assicurativi per la copertura dei medesimi danni; fotocopia del documento d identità in corso di validità. Data Firma Informativa ai sensi del D. Lgs. n. 196/ Codice in materia di protezione dei dati personali Per il trattamento dei dati personali si intende la raccolta, la registrazione, l organizzazione, la conservazione, l elaborazione, la modificazione, l utilizzo, la comunicazione, la diffusione e la cancellazione delle informazioni finalizzate allo sviluppo del relativo procedimento amministrativo e alle attività ad esso correlate. In ottemperanza a quanto disposto dall art. 13 del D.Lgs. n. 196/2003, si informa che i dati forniti sono necessari nell ambito del sopra indicato procedimento di cui al presente modello e sono trattati su supporto cartaceo e informatico dagli incaricati e responsabili della Struttura del Commissario delegato e dagli incaricati e responsabili degli Uffici del Comune di, nonché da gestore dei sistemi informatici. Titolari del relativo trattamento sono il Commissario delegato e il Comune di. L interessato/a ha diritto all aggiornamento dei dati e ad opporsi per motivi legittimi al loro trattamento, oltre agli altri diritti indicati dall art. 7 del D.Lgs. n. 196/2003. La Struttura commissariale e l Amministrazione comunale possono utilizzare i dati contenuti nella presente scheda esclusivamente nell ambito e per i fini istituzionali propri della Pubblica Amministrazione e del presente procedimento amministrativo. Data Firma 4

MODULO PER PRIVATI Con il presente modulo possono essere segnalate anche voci di danno non ricomprese nella LR 4/97

MODULO PER PRIVATI Con il presente modulo possono essere segnalate anche voci di danno non ricomprese nella LR 4/97 D.P.G.R n 63 in data 5 maggio 2014 Eventi eccezionali dal 27 aprile 2014 al 3 maggio 2014 MODULO PER PRIVATI Con il presente modulo possono essere segnalate anche voci di danno non ricomprese nella LR

Dettagli

Beneficiari del finanziamento

Beneficiari del finanziamento CONTRIBUTI PER LA RICOSTRUZIONE (riparazione e ripristino di edifici dichiarati temporaneamente inagibili o parzialmente inagibili - schede aedes con esito b / c (ORDINANZA N.29 DEL 28/08/2012 e n. 32

Dettagli

D.P.G.R n 63 in data 5 maggio 2014 Eventi eccezionali dal 27 aprile 2014 al 3 maggio 2014

D.P.G.R n 63 in data 5 maggio 2014 Eventi eccezionali dal 27 aprile 2014 al 3 maggio 2014 D.P.G.R n 63 in data 5 maggio 2014 Eventi eccezionali dal 27 aprile 2014 al 3 maggio 2014 MODULO ENTI NON COMMERCIALI E ATTIVITÀ SOCIALI Organizzazioni, fondazioni, associazioni con fine solidaristico,

Dettagli

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno).

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). Dati Schede 2 C - Mod. C enti non commerciali COMUNE DI... D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO ENTI NON COMMERCIALI E ATTIVITÀ SOCIALI Organizzazioni, fondazioni, associazioni

Dettagli

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno).

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). Mod. 2 - imprese COMUNE DI... D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER IMPRESE Attività produttive, industriali, agricole, zootecniche, commerciali, artigianali, turistiche,

Dettagli

D.P.G.R n 63 in data 5 maggio 2014 Eventi eccezionali dal 27 aprile 2014 al 3 maggio 2014

D.P.G.R n 63 in data 5 maggio 2014 Eventi eccezionali dal 27 aprile 2014 al 3 maggio 2014 D.P.G.R n 63 in data 5 maggio 2014 Eventi eccezionali dal 27 aprile 2014 al 3 maggio 2014 MODULO PER IMPRESE Attività produttive, industriali, agricole, zootecniche, commerciali, artigianali, turistiche,

Dettagli

C O M U N E D I M E O L O Provincia di Venezia SETTORE IV - INFRASTRUTTURE ED URBANISTICA (Servizio Protezione Civile)

C O M U N E D I M E O L O Provincia di Venezia SETTORE IV - INFRASTRUTTURE ED URBANISTICA (Servizio Protezione Civile) C O M U N E D I M E O L O (Servizio Protezione Civile) Mod. 2 - Privati Segreteria Regionale L.L. P.P. Unità di Progetto Protezione Civile 1 C O M U N E D I M E O L O (Servizio Ecologia ed Ambiente) Mod.

Dettagli

COMUNE DI CARRE PROVINCIA DI VICENZA

COMUNE DI CARRE PROVINCIA DI VICENZA COMUNE DI CARRE MODULO PER PRIVATI RICHIESTA DI CONTRIBUTO A SEGUITO DEI DANNI RIPORTATI DA BENI IMMOBILI E MOBILI Termine di consegna dei moduli entro Segreteria Regionale L.L. P.P. Unità di Progetto

Dettagli

EVENTO EMERGENZIALE IN DATA 02 03/11/2010 MODULO PER PRIVATI RICHIESTA DI CONTRIBUTO A SEGUITO DEI DANNI RIPORTATI DA BENI IMMOBILI E MOBILI

EVENTO EMERGENZIALE IN DATA 02 03/11/2010 MODULO PER PRIVATI RICHIESTA DI CONTRIBUTO A SEGUITO DEI DANNI RIPORTATI DA BENI IMMOBILI E MOBILI MODULO PER PRIVATI RICHIESTA DI CONTRIBUTO A SEGUITO DEI DANNI RIPORTATI DA BENI IMMOBILI E MOBILI Il termine di scadenza per la presentazione della richiesta sarà determinato in modo esatto nel momento

Dettagli

COMUNE DI SAREGO Provincia di Vicenza

COMUNE DI SAREGO Provincia di Vicenza COMUNE DI SAREGO Provincia di Vicenza Mod. 2 - Privati EVENTO EMERGENZIALE IN DATA 21 /07/2012 MODULO PER PRIVATI SEGNALAZIONE DANNI RIPORTATI DA BENI IMMOBILI E MOBILI Termine di consegna dei moduli entro

Dettagli

EVENTI ATMOSFERICI DEL 16-17 MARZO 2011

EVENTI ATMOSFERICI DEL 16-17 MARZO 2011 EVENTI ATMOSFERICI DEL 16-17 MARZO 2011 Cari Concittadini, A seguito degli eventi climatici del 17 marzo scorso, pubblichiamo i moduli per la richiesta di risarcimento riguardanti i soggetti interessati

Dettagli

EVENTO EMERGENZIALE IN DATA / /

EVENTO EMERGENZIALE IN DATA / / All. Sub.-2a Mod. PRIVATI Al Sig. Sindaco Comune S.Donà di Piave Piazza Indipendenza, 13 30027 San Donà di Piave (VE) Oggetto: L.R. 30.01.1997 N. 4 Cicolare Presidente G.R.V. 18.11.2002 n. 14. Richiesta

Dettagli

FAC-SIMILE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA + PROCURA SPECIALE

FAC-SIMILE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA + PROCURA SPECIALE FAC-SIMILE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA + PROCURA SPECIALE Il sottoscritto, CF, nato a il residente in, documento d identità n., rilasciato da, il scadenza, in qualità di proprietario usufruttuario titolare

Dettagli

COMUNICA (unitamente agli altri aventi titolo ove presenti)

COMUNICA (unitamente agli altri aventi titolo ove presenti) All Ufficio Edilizia Privata Tel. 0365.546030 Comune di Toscolano Maderno Provincia di Brescia Via Trento n. 5 C.A.P. 25088 TIMBRO UFF. PROTOCOLLO E-mail: ediliziaurbanistica@comune.toscolanomaderno.bs.it

Dettagli

avente ad oggetto l intervento edilizio di nell immobile posto a Reggio E. in via: n. int. DICHIARA

avente ad oggetto l intervento edilizio di nell immobile posto a Reggio E. in via: n. int. DICHIARA ZIONE DEL COMMITTENTE O DEL RESPONSABILE DEI LAVORI (D.lgs. 9 aprile 2008 N.81 art.90 aggiornato con DL 3 agosto 2009 n.106 e L.R. 26 novembre 2010 n.11 art.12 ) DA TRASMETTERE: con la Segnalazione Certificata

Dettagli

Richiesta liquidazione del contributo relativo al S.A.L. FINALE

Richiesta liquidazione del contributo relativo al S.A.L. FINALE Riservato all'ufficio PROTOCOLLO Riservato all'ufficio PROGRESSIVO B.D.E. Oggetto: O.P.C.M. n.. Contributo definitivo n... Il /La sottoscritto/a nato/a il. residente a.. Via/Piazza. n... Codice Fiscale

Dettagli

Assunta il giorno UNDICI del mese di NOVEMBRE dell'anno DUEMILATREDICI dal Sindaco

Assunta il giorno UNDICI del mese di NOVEMBRE dell'anno DUEMILATREDICI dal Sindaco COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA O R I G I N A L E ORDINANZA N. 391 Data: 11/11/2013 Ufficio del Sindaco ORDINANZA DEL SINDACO Assunta il giorno UNDICI del mese di NOVEMBRE dell'anno DUEMILATREDICI

Dettagli

Testo coordinato dell Ordinanza n. 29 del 28 agosto 2012

Testo coordinato dell Ordinanza n. 29 del 28 agosto 2012 ALLEGATO IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 Testo coordinato dell Ordinanza n. 29 del 28 agosto 2012 Ordinanza 29/2012 coordinata con l Ordinanza

Dettagli

Parte riservata all ufficio

Parte riservata all ufficio Tecnico comunale Numero sopralluogo Parte riservata all ufficio MODELLO A - PRIVATI Marca da bollo Data sopralluogo Spazio riservato all Ufficio Protocollo Al COMUNE DI PROVINCIA DI EVENTI ALLUVIONALI

Dettagli

SCHEDA B Ricognizione del fabbisogno per il ripristino del patrimonio edilizio privato

SCHEDA B Ricognizione del fabbisogno per il ripristino del patrimonio edilizio privato SCHEDA B Ricognizione del fabbisogno per il ripristino del patrimonio edilizio privato REGIONE MARCHE EVENTI CALAMITOSI DEL 04-06 MARZO 2015 SEGNALAZIONE E QUANTIFICAZIONE DEL DANNO (Autocertificazione

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE Modello da compilarsi a cura del dichiarante, direttore lavori e impresa esecutrice opere Sportello per l Edilizia COMUNE DI VENEZIA DIREZIONE SPORTELLO UNICO EDILIZIA Sede di Venezia - San Marco 4023

Dettagli

Assunta il giorno VENTI del mese di MARZO dell'anno DUEMILAQUATTORDICI dal Sindaco

Assunta il giorno VENTI del mese di MARZO dell'anno DUEMILAQUATTORDICI dal Sindaco COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA O R I G I N A L E ORDINANZA N. 108 Data: 20/03/2014 Ufficio del Sindaco ORDINANZA DEL SINDACO Assunta il giorno VENTI del mese di MARZO dell'anno DUEMILAQUATTORDICI

Dettagli

RICOGNIZIONE DEL FABBISOGNO PER IL RIPRISTINO DEL PATRIMONIO EDILIZIO PRIVATO

RICOGNIZIONE DEL FABBISOGNO PER IL RIPRISTINO DEL PATRIMONIO EDILIZIO PRIVATO Amministrazione di RICOGNIZIONE DEL FABBISOGNO PER IL RIPRISTINO DEL PATRIMONIO EDILIZIO PRIVATO Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). (ai sensi della L.225/92 e s.m.i.; L.R. 58/84 e s.m.i. e

Dettagli

COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) AREA TECNICA Servizio Urbanistico

COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) AREA TECNICA Servizio Urbanistico COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) AREA TECNICA Servizio Urbanistico Segnalazione Certificata di Inizio Attività -S.C.I.A.- ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. n. 380/01 e s.m.i. come modificati

Dettagli

COMUNE di PODENZANA Provincia di Massa Carrara SETTORE URBANISTICA ASSETTO DEL TERRITORIO

COMUNE di PODENZANA Provincia di Massa Carrara SETTORE URBANISTICA ASSETTO DEL TERRITORIO COMUNE di PODENZANA Provincia di Massa Carrara SETTORE URBANISTICA ASSETTO DEL TERRITORIO aggiornamento 31.12.2012 (spazio riservato all ufficio Protocollo) (spazio riservato all ufficio Edilizia Privata)

Dettagli

PRESENTA/NO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA per

PRESENTA/NO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA per Protocollo Comune COMUNE DI REGGELLO (Provincia di Firenze) Pratica Ed. n. / Al Responsabile del Settore Urbanistica del Comune di Reggello Copia per Comune Copia per Denunciante sottoscritt 1) C.F. nat

Dettagli

COMUNICAZIONE FINE LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE

COMUNICAZIONE FINE LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE Modello da compilarsi a cura del dichiarante e del direttore dei lavori Sportello per l Edilizia COMUNE DI VENEZIA DIREZIONE SPORTELLO UNICO EDILIZIA Sede di Venezia - San Marco 4023 Campo Manin - 30124

Dettagli

SCHEDA C Ricognizione dei danni subiti dalle attività economiche e produttive

SCHEDA C Ricognizione dei danni subiti dalle attività economiche e produttive SCHEDA C Ricognizione dei danni subiti dalle attività economiche e produttive REGIONE EVENTI DEL / / SEGNALAZIONE E QUANTIFICAZIONE DEL DANNO (Autocertificazione ai sensi del D.P.R. 445/2000) COMUNE DI

Dettagli

OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A. ai sensi dell art. 19 Legge 07/08/1990, n. 241, come sostituito dall art.

OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A. ai sensi dell art. 19 Legge 07/08/1990, n. 241, come sostituito dall art. S.C.I.A. n. / (riservato al Comune) Timbro del Protocollo Generale AL COMUNE DI ROSTA UFFICIO TECNICO Piazza Vittorio Veneto 1 10090 Rosta Torino OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A.

Dettagli

Il sottoscritto progettista delle opere: Cognome Nome nato a Prov. il C.F. Iscritto all Albo/Collegio dei della Provincia di al n.

Il sottoscritto progettista delle opere: Cognome Nome nato a Prov. il C.F. Iscritto all Albo/Collegio dei della Provincia di al n. Protocollo Al Responsabile del Settore Gestione del Territorio del comune di Verdellino Relazione tecnica di asseverazione Allegata alla Comunicazione di Inizio lavori per Attività Edilizia Libera non

Dettagli

Comune di Montebello Jonico Provincia di Reggio Calabria Area Tecnica Sportello Unico edilizia

Comune di Montebello Jonico Provincia di Reggio Calabria Area Tecnica Sportello Unico edilizia Comune di Montebello Jonico Provincia di Reggio Calabria Area Tecnica Sportello Unico edilizia Segnalazione Certificata di Inizio Attività -S.C.I.A.- ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. n. 380/01 e

Dettagli

GRAZIE AL COFINANZIAMENTO DEL COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO ORA PUOI SMALTIRE L AMIANTO! COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO

GRAZIE AL COFINANZIAMENTO DEL COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO ORA PUOI SMALTIRE L AMIANTO! COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO GRAZIE AL COFINANZIAMENTO DEL COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO ORA PUOI SMALTIRE L AMIANTO! Leggi il bando per sapere come fare Per informazioni: Comune di Castelfranco Veneto

Dettagli

SCHEDA B Ricognizione del fabbisogno per il ripristino del patrimonio edilizio privato, dei beni mobili e dei beni mobili registrati OCDPC 232/2015

SCHEDA B Ricognizione del fabbisogno per il ripristino del patrimonio edilizio privato, dei beni mobili e dei beni mobili registrati OCDPC 232/2015 COMUNE DI SCHEDA B Ricognizione del fabbisogno per il ripristino del patrimonio edilizio privato, dei beni mobili e dei beni mobili registrati OCDPC 232/2015 REGIONE EVENTI DEL / / SEGNALAZIONE E QUANTIFICAZIONE

Dettagli

Compilare tutti i campi della presente dichiarazione e allegare copia del documento di riconoscimento

Compilare tutti i campi della presente dichiarazione e allegare copia del documento di riconoscimento Timbro del Protocollo Generale PRATICA N. Allo Sportello Unico per le Attività Produttive COMUNE DI BRA Piazza Caduti Libertà n. 4 04 BRA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) (articolo

Dettagli

SCHEDA C Ricognizione dei danni subiti dalle attività economiche e produttive OCDPC 232/2015

SCHEDA C Ricognizione dei danni subiti dalle attività economiche e produttive OCDPC 232/2015 SCHEDA C Ricognizione dei danni subiti dalle attività economiche e produttive OCDPC 232/2015 REGIONE EMILIA ROMAGNA EVENTI ATMOSFERICI ECCEZIONALI DEL 04-07/02/2015 SEGNALAZIONE E QUANTIFICAZIONE DEL DANNO

Dettagli

contestualmente alla data di presentazione all ufficio protocollo comunale della presente S.C.I.A.,

contestualmente alla data di presentazione all ufficio protocollo comunale della presente S.C.I.A., Bollo 16,00 Allo Sportello Unico Dell Edilizia del Comune di Sgurgola Via Roma 8 03010 SGURGOLA (FR) Segnalazione Certificata di Inizio Attività -S.C.I.A.- ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. n. 380/01

Dettagli

ISTRUZIONI. Denuncia di inizio attività circoli privati

ISTRUZIONI. Denuncia di inizio attività circoli privati ISTRUZIONI Denuncia di inizio attività circoli privati Si utilizza questo stampato come D.I.A. per l apertura/trasferimento/subingresso di circolo privato aderente ad Ente od organizzazione nazionale,

Dettagli

Ricostruzione ANCE EMILIA ROMAGNA. le cose che devi sapere: vademecum per cittadini e imprese

Ricostruzione ANCE EMILIA ROMAGNA. le cose che devi sapere: vademecum per cittadini e imprese Ricostruzione le cose che devi sapere: vademecum per cittadini e imprese ANCE EMILIA ROMAGNA Le cose che devi sapere norme che regolano la ricostruzione attenzione: la ricostruzione è regolamentata da

Dettagli

CITTÀ DI TORRE DEL GRECO (PROVINCIA DI NAPOLI) 2^ Area Risorse Finanziarie e Programmazione 7 Settore Programmazione OO.PP. Edilizia Cimiteriale

CITTÀ DI TORRE DEL GRECO (PROVINCIA DI NAPOLI) 2^ Area Risorse Finanziarie e Programmazione 7 Settore Programmazione OO.PP. Edilizia Cimiteriale Marca da bollo da 16,00 CITTÀ DI TORRE DEL GRECO (PROVINCIA DI NAPOLI) 2^ Area Risorse Finanziarie e Programmazione 7 Settore Programmazione OO.PP. Edilizia Cimiteriale LAVORI DI EDILIZIA CIMITERIALE DENUNCIA

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI PREVISTI NELL ORDINANZA N. 6 DEL 9 MAGGIO 2013 DEL COMMISSARIO DELEGATO

LINEE GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI PREVISTI NELL ORDINANZA N. 6 DEL 9 MAGGIO 2013 DEL COMMISSARIO DELEGATO LINEE GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI PREVISTI NELL ORDINANZA N. 6 DEL 9 MAGGIO 2013 DEL COMMISSARIO DELEGATO (ai sensi dell art. 3-bis del D.L. 6 luglio 2012, n.

Dettagli

Parte riservata all ufficio

Parte riservata all ufficio Tecnico comunale Numero sopralluogo Data sopralluogo Parte riservata all ufficio MODELLO - IMPRESE Marca da bollo Spazio riservato all Ufficio Protocollo Al COMUNE DI PROVINCIA DI AVVERSITA ATMOSFERICHE

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIALI TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna

COMUNE DI BOLOGNA SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIALI TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna COMUNE DI BOLOGNA SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIALI TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna tel. 051 2194082-2194013 - Fax 051 2194870 - COMMERCIO AL DETTAGLIO SU AREA PUBBLICA

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' S.C.I.A. (edilizia)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' S.C.I.A. (edilizia) Comune di Castelnuovo Berardenga (Provincia di Siena) DATA DI CONSEGNA PROTOCOLLO GENERALE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' S.C.I.A. (edilizia) IL SOTTOSCRITTO PRATICA EDILIZIA N di proprietario

Dettagli

Documentazione relativa alle prestazioni energetiche degli edifici. ASSEVERAZIONE (ai sensi dell art. 8 comma 2, D.Lgs. 192/2005 e s.m.i.

Documentazione relativa alle prestazioni energetiche degli edifici. ASSEVERAZIONE (ai sensi dell art. 8 comma 2, D.Lgs. 192/2005 e s.m.i. Comune di Livorno DIP. n 4 - Politiche Territorio S.C.I.A. / D.I.A. Permesso a costruire che ha determinato una Variante essenziale (secondo quanto dettato agli artt. 135 e 143 - la LRT 65/2014) ONEROSA

Dettagli

COMUNE DI CAPRAUNA - PROV. DI CUNEO Piazza Sant'Antonino, 15-12070 Caprauna (CN) Cod. Fisc./P.I. 00495600041 Tel : 0174-391812

COMUNE DI CAPRAUNA - PROV. DI CUNEO Piazza Sant'Antonino, 15-12070 Caprauna (CN) Cod. Fisc./P.I. 00495600041 Tel : 0174-391812 COMUNE DI CAPRAUNA - PROV. DI CUNEO Piazza Sant'Antonino, 15-12070 Caprauna (CN) Cod. Fisc./P.I. 00495600041 Tel : 0174-391812 Timbro Ufficio Protocollo AL RESPONSABILE DELLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA

Dettagli

Comune di Montegranaro EVENTI ALLUVIONALI DEL 02.03.2011 PRIMA SEGNALAZIONE E QUANTIFICAZIONE DEI DANNI RIPORTATI A BENI IMMOBILI E MOBILI

Comune di Montegranaro EVENTI ALLUVIONALI DEL 02.03.2011 PRIMA SEGNALAZIONE E QUANTIFICAZIONE DEI DANNI RIPORTATI A BENI IMMOBILI E MOBILI Comune di Montegranaro Provincia di Fermo C.A.P. 63812 ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONI Tel. 0734/897947 C.F. 00132100439 mail: urbanistica@pec.comune.montegranaro.fm.it Fax 0734/893504 EVENTI

Dettagli

ALLEGATO D. Procedure operative

ALLEGATO D. Procedure operative Commissario Delegato per il superamento dell emergenza che ha colpito i territori delle province di Varese, Como, Lecco e Bergamo nei giorni dal 15 al 18 luglio 2009 O.P.C.M. 20 aprile 2010 n. 3867 e O.P.C.M.

Dettagli

Indice Vademecum Casa

Indice Vademecum Casa Vademecum Casa 1 Indice Vademecum Casa 1. Definizioni...a pagina 3 2. Scadenze e date utili... 6 3. Contributo concedibile... 7 a) costo ammissibile a contributo. 7 b) maggiorazione del costo convenzionale.9

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA D INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AI SENSI DELL ART. 21 BIS DELLA L.R. N 16/2008 E S.M.I.

SEGNALAZIONE CERTIFICATA D INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AI SENSI DELL ART. 21 BIS DELLA L.R. N 16/2008 E S.M.I. SEGNALAZIONE CERTIFICATA D INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AI SENSI DELL ART. 21 BIS DELLA L.R. N 16/2008 E S.M.I. All Ufficio Tecnico del Comune di Carasco Via IV Novembre 28 16042 CARASCO (GE) Carasco, li

Dettagli

Comune di Fauglia (Provincia di Pisa)

Comune di Fauglia (Provincia di Pisa) Comune di Fauglia (Provincia di Pisa) U.O. Urbanistica Edilizia Privata (spazio riservato all ufficio) Servizio Urbanistica-Edilizia Privata Piazza Trento e Trieste n. 4 56043 FAUGLIA (PI) SEGNALAZIONE

Dettagli

Il/la Sottoscritto/a. (Cod. Fisc/ Partita IVA) nato a ( ) il. Residente a ( ) in Via. Recapiti: Tel.: Fax: Email: in qualità di *********************

Il/la Sottoscritto/a. (Cod. Fisc/ Partita IVA) nato a ( ) il. Residente a ( ) in Via. Recapiti: Tel.: Fax: Email: in qualità di ********************* Protocollo in arrivo Marca da bollo 14,62 SPETT.LE COMUNE DI BAGNOLO IN PIANO PIAZZA GARIBALDI, 5/1 42011 BAGNOLO IN PIANO (RE) OGGETTO: Richiesta di assegnazione contributo finalizzato alla realizzazione

Dettagli

Pratica Edilizia n. - parere CEC in data dec.n.. relativamente a (B. / ) - parere CCP in data dec.n.. relativamente a.

Pratica Edilizia n. - parere CEC in data dec.n.. relativamente a (B. / ) - parere CCP in data dec.n.. relativamente a. Pratica Edilizia n 1 Al Responsabile del Settore III Programmazione del Territorio del Comune Spazio riservato al protocollo Sportello Unico per le Attività Produttive (domanda unica SUAP) - P.A.S. Procedura

Dettagli

SCIA / OGGETTO : SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) legge 07.08.1990 n.241, art.19. Ovvero

SCIA / OGGETTO : SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) legge 07.08.1990 n.241, art.19. Ovvero Spazio riservato al Protocollo AL COMUNE DI BUSTO GAROLFO AREA PIANIFICAZIONE E GESTIONE DEL TERRITORIO SERVIZIO URBANISTICA/EDILIZIA PRIVATA Riservato all ufficio Numero pratica edilizia SCIA / OGGETTO

Dettagli

Riservato all'ufficio. n... Richiesta liquidazione del contributo relativo al S.A.L. PARZIALE n. Via/Piazza

Riservato all'ufficio. n... Richiesta liquidazione del contributo relativo al S.A.L. PARZIALE n. Via/Piazza Riservato all'ufficio PROTOCOLLO Riservato all'ufficio PROGRESSIVO B.D.E. Oggetto: O.P.C.M. n.. Contributo definitivo n... nato/a Via/Piazza Codice Fiscale in qualità di (oppure, in caso di condominio,

Dettagli

Regione Umbria. DECRETO DEL COMMISSARIO DELEGATO (Decreto Presidente Consiglio Ministri 23 marzo 2013) 9 agosto 2013, n. 1

Regione Umbria. DECRETO DEL COMMISSARIO DELEGATO (Decreto Presidente Consiglio Ministri 23 marzo 2013) 9 agosto 2013, n. 1 DECRETO DEL COMMISSARIO DELEGATO (Decreto Presidente Consiglio Ministri 23 marzo 2013) 9 agosto 2013, n. 1 D.P.C.M. 23 marzo 2013 Ordinanza del Commissario delegato n. 10 del 24 giugno 2013. Criteri, procedure

Dettagli

DI ANGUILLARA SABAZIA

DI ANGUILLARA SABAZIA 1 CITTÀ DI ANGUILLARA SABAZIA PROVINCIA DI ROMA Area Urbanistica - Edilizia Privata - Patrimonio - Edilizia Residenziale Pubblica MODULO C.I.L.A. In duplice copia COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI ASSEVERATA

Dettagli

COMUNE di IMPRUNETA Provincia di Firenze

COMUNE di IMPRUNETA Provincia di Firenze COMUNE di IMPRUNETA Provincia di Firenze (spazio riservato all ufficio Protocollo) (marca da bollo) Al Dirigente del Servizio Gestione del Territorio PERMESSO DI COSTRUIRE IN SANATORIA (art. 36 D.P.R.

Dettagli

DOMANDA DI SUBINGRESSO NELLA LICENZA PER L ESERCIZIO DEL SERVIZIO PUBBLICO DI TAXI - NELL AUTORIZZAZIONE PER L ESERCIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE

DOMANDA DI SUBINGRESSO NELLA LICENZA PER L ESERCIZIO DEL SERVIZIO PUBBLICO DI TAXI - NELL AUTORIZZAZIONE PER L ESERCIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE Mod. DNO 4443 AL COMUNE di PERGINE VALSUGANA DIREZIONE SERVIZI TECNICI UFFICIO EDILIZIA PRIVATA S.U.A.P. Piazza Garibaldi, 4 2 Piano 38057 PERGINE VALSUGANA (TN) PEC: sportello@pec.comune.pergine.tn.it

Dettagli

Sisma Emilia: i chiarimenti delle Entrate

Sisma Emilia: i chiarimenti delle Entrate CIRCOLARE A.F. N. 173 del 7 Dicembre 2012 Ai gentili clienti Loro sedi Sisma Emilia: i chiarimenti delle Entrate Premessa L Agenzia delle Entrate in data 22.10.2012 ha emanato il provvedimento prot. n.

Dettagli

COMUNE DI OCCHIOBELLO

COMUNE DI OCCHIOBELLO COMUNE DI OCCHIOBELLO AREA LAVORI PUBBLICI SERVIZIO ECONOMATO DETERMINAZIONE n. 738 del 13/10/2014 Oggetto: SISMA 2012- MODIFICA ISTITUTO DI CREDITO PRESCELTO POSIZIONE CIELO RENZO E MACIGNI EZIO CUP.

Dettagli

COMUNE di CASTAGNETO CARDUCCI Provincia di Livorno AREA 5 - GOVERNO DEL TERRITORIO E SVILUPPO ECONOMICO Ufficio Urbanistica ed Edilizia

COMUNE di CASTAGNETO CARDUCCI Provincia di Livorno AREA 5 - GOVERNO DEL TERRITORIO E SVILUPPO ECONOMICO Ufficio Urbanistica ed Edilizia COMUNE di CASTAGNETO CARDUCCI Provincia di Livorno AREA 5 - GOVERNO DEL TERRITORIO E SVILUPPO ECONOMICO Ufficio Urbanistica ed Edilizia P.E. n. (spazio riservato all ufficio Protocollo) P.SUAP n. COMUNICAZIONE

Dettagli

COMUNE DI SUISIO SCIA / PROVINCIA DI BERGAMO. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) ex lege 07.08.1990 n.241, art.

COMUNE DI SUISIO SCIA / PROVINCIA DI BERGAMO. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) ex lege 07.08.1990 n.241, art. Spazio riservato al Protocollo COMUNE DI SUISIO PROVINCIA DI BERGAMO UFFICIO TECNICO Riservato all ufficio Numero pratica edilizia SCIA / OGGETTO : SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

Dettagli

DOMANDA DI CONTRIBUTO PER DANNI DA EVENTO CALAMITOSO A BENI IMMOBILI A USO ABITATIVO

DOMANDA DI CONTRIBUTO PER DANNI DA EVENTO CALAMITOSO A BENI IMMOBILI A USO ABITATIVO DOMANDA DI CONTRIBUTO PER DANNI DA EVENTO CALAMITOSO A BENI IMMOBILI A USO ABITATIVO EVENTO FENOMENI ATMOSFERICI DEI MESI DI NOVEMBRE E DICEMBRE 2008 Specificare il fenomeno atmosferico (es.: pioggia,

Dettagli

CIL: COMUNICAZIONE INIZIO ATTIVITA LIBERA ATTIVITA EDILIZIA LIBERA SOGGETTA A COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI (D.Lgs n. 28 del 03.03.

CIL: COMUNICAZIONE INIZIO ATTIVITA LIBERA ATTIVITA EDILIZIA LIBERA SOGGETTA A COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI (D.Lgs n. 28 del 03.03. Il/La sottoscritto/a nato/a a il domiciliato/a in via n Codice Fiscale/p.iva tel. Allo Sportello Unico per l Edilizia COMUNE CARPENEDOLO CIL: COMUNICAZIONE INIZIO ATTIVITA LIBERA ATTIVITA EDILIZIA LIBERA

Dettagli

Il sottoscritto/a ( persona disabile ) residente a cap. via...n. civico... tel. e-mail (1) C.F.. in qualità di: proprietario affittuario altro (2).

Il sottoscritto/a ( persona disabile ) residente a cap. via...n. civico... tel. e-mail (1) C.F.. in qualità di: proprietario affittuario altro (2). Comune di Brescia Settore Mobilità, eliminazione barriere architettoniche e trasporto pubblico Via Marconi, 12-25128 BRESCIA Tel. 030/2978496-030/2977669 e-mail: ufficioeba@comune.brescia.it Marca da bollo

Dettagli

COMUNE DI REGGELLO (Provincia di Firenze)

COMUNE DI REGGELLO (Provincia di Firenze) Protocollo Comune COMUNE DI REGGELLO (Provincia di Firenze) Pratica Ed. n. / Al Responsabile del Settore Urbanistica del Comune di Reggello Copia per Comune Copia per Denunciante sottoscritt 1) C.F. nat

Dettagli

Il/la sottoscritto/a nato/a a (Prov. ) il e residente a Via n. CAP codice fiscale telefono fax e-mail.

Il/la sottoscritto/a nato/a a (Prov. ) il e residente a Via n. CAP codice fiscale telefono fax e-mail. Domanda di concessione del beneficio di sospensione del pagamento delle rate di mutuo immobiliare comprensive di capitale e interessi stipulato per l'acquisto e/o per la ristrutturazione dell'abitazione

Dettagli

Assunta il giorno TRENTA del mese di MAGGIO dell'anno DUEMILAQUATTORDICI dal Sindaco

Assunta il giorno TRENTA del mese di MAGGIO dell'anno DUEMILAQUATTORDICI dal Sindaco COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA O R I G I N A L E ORDINANZA N. 165 Data: 30/05/2014 Ufficio del Sindaco ORDINANZA DEL SINDACO Assunta il giorno TRENTA del mese di MAGGIO dell'anno DUEMILAQUATTORDICI

Dettagli

COMUNICAZIONE DI ESEGUITA ATTIVITA (C.E.A.)

COMUNICAZIONE DI ESEGUITA ATTIVITA (C.E.A.) Protocollo Generale Numero: Area Tecnica Sportello Unico edilizia Responsabile del servizio Geom. Benfatto Alessandro COMUNE DI CAGNO Provincia di COMO Piazza Italia, 1-22070 Cagno (CO) Tel. 031/806050

Dettagli

Caratteristiche della Concessione (in caso di forme complesse indicare solo la superficie)

Caratteristiche della Concessione (in caso di forme complesse indicare solo la superficie) DOMANDA OCCUPAZIONE PERMANENTE SUOLO/SOTTOSUOLO PUBBLICO MOD. M (Revisione 05.01.2015) MARCA DA BOLLO Protocollo Il sottoscritto/a AL DIRIGENTE DEL SETTORE SVILUPPO DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI SESTO FIORENTINO

Dettagli

ll sottoscritto Tel. SEGNALA di dare inizio alla realizzazione del seguente intervento:

ll sottoscritto Tel. SEGNALA di dare inizio alla realizzazione del seguente intervento: Mittente: Via Al Sig. Sindaco del Comune di Colfelice Viale della Repubblica 03030 COLFELICE (FR) Segnalazione Certificata di Inizio Attività -S.C.I.A.- ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. n. 380/01

Dettagli

SCHEDA D Ricognizione dei danni subiti dalle attività agricole e agroindustriali

SCHEDA D Ricognizione dei danni subiti dalle attività agricole e agroindustriali COMUNE DI n. progressivo scheda D: SCHEDA D Ricognizione dei danni subiti dalle attività agricole e agroindustriali REGIONE EVENTI DEL / / SEGNALAZIONE E QUANTIFICAZIONE DEL DANNO (Autocertificazione ai

Dettagli

Ordinanza n. 63 del 29 maggio 2013

Ordinanza n. 63 del 29 maggio 2013 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 63 del 29 maggio 2013 Assegnazione di

Dettagli

DOMANDA DI CONTRIBUTO

DOMANDA DI CONTRIBUTO Eventi Sismici di maggio 2012 ATTIVITÀ PRODUTTIVE DOMANDA DI CONTRIBUTO PER LA RIPARAZIONE, IL RAFFORZAMENTO E IL RIPRISTINO, LA RICOSTRUZIONE DI IMMOBILI AD USO PRODUTTIVO DANNEGGIATI A SEGUITO DEGLI

Dettagli

COMUNE DI MONTE DI MALO

COMUNE DI MONTE DI MALO COMUNE DI MONTE DI MALO Provincia di Vicenza MOD- RICHIESTA DI CERTIFICATO DI AGIBILITA (Art. 24 del D.P.R. n. 380/01 e successive modificazioni ed integrazioni) Via Europa n. 14 36030 Monte di Malo (VI)

Dettagli

in qualità di legale rappresentante della Ditta Partita IVA/Codice fiscale n..

in qualità di legale rappresentante della Ditta Partita IVA/Codice fiscale n.. ALLEGATO 1 Al Dirigente IIS Baronissi 84081 Baronissi (SA) Oggetto: Manifestazione d interesse Il sottoscritto nato a ( ) il.., residente a via, n., telefono email PEC in qualità di legale rappresentante

Dettagli

Bollo 14,62 AL SINDACO DEL COMUNE DI CAMPEGINE

Bollo 14,62 AL SINDACO DEL COMUNE DI CAMPEGINE Bollo 14,62 AL SINDACO DEL COMUNE DI CAMPEGINE RICHIESTA RILASCIO AUTORIZZAZIONE AMMINISTRATIVA PER LA VENDITA SU AREE PUBBLICHE DI TIPO B) ITINERANTE ( Art. 20 L. 241/90 - ART. 28 D. LGS.VO 114/98 L.R.

Dettagli

Comunicazione di VARIAZIONI NON SOSTANZIALI a IMPIANTO DISTRIBUTORE CARBURANTI (L.R. 24 marzo 2004 n.19)

Comunicazione di VARIAZIONI NON SOSTANZIALI a IMPIANTO DISTRIBUTORE CARBURANTI (L.R. 24 marzo 2004 n.19) Comunicazione di VARIAZIONI NON SOSTANZIALI a IMPIANTO DISTRIBUTORE CARBURANTI (L.R. 24 marzo 2004 n.19) Al Sindaco del Comune di Pontedera Sportello unico Attività Produttive Il/la sottoscritto/a Cognome

Dettagli

COMUNE di IMPRUNETA Provincia di Firenze

COMUNE di IMPRUNETA Provincia di Firenze COMUNE di IMPRUNETA Provincia di Firenze PRATICA BUSTA : (spazio riservato all ufficio Protocollo) (spazio riservato all ufficio Edilizia Privata) Al Dirigente del Servizio Gestione del Territorio S.C.I.A.

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

Il/La sottoscritto/a nato/a a Prov. ( ) il e residente in Prov. ( ) CAP alla Via. Codice Fiscale rappresentante legale della PROPONE

Il/La sottoscritto/a nato/a a Prov. ( ) il e residente in Prov. ( ) CAP alla Via. Codice Fiscale rappresentante legale della PROPONE Allegato A Oggetto: Istanza di partecipazione alla selezione per l'acquisizione in economia mediante cottimo fiduciario dei servizi e forniture tecnologiche di cui ai progetti codificati A-1- FESR06_POR_SICILIA-2012-1856

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi art. 49 comma 4 bis della Legge 30.07.2010 n. 122

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi art. 49 comma 4 bis della Legge 30.07.2010 n. 122 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi art. 49 comma 4 bis della Legge 30.07.2010 n. 122 ( Da presentarsi DOPO l ottenimento degli eventuali altri atti previsti dalle normative

Dettagli

AVVISO PUBBLICO EVENTO METEOROLOGICO ECCEZIONALE DEL 5 MARZO (FORTE VENTO). RICOGNIZIONE DANNI PRIVATI E ATTIVITA' PRODUTTIVE.

AVVISO PUBBLICO EVENTO METEOROLOGICO ECCEZIONALE DEL 5 MARZO (FORTE VENTO). RICOGNIZIONE DANNI PRIVATI E ATTIVITA' PRODUTTIVE. Comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme Lari, Chianni, Lajatico, Palaia, Peccioli, Ponsacco, Pontedera, S. Maria a Monte, Terricciola AVVISO PUBBLICO EVENTO METEOROLOGICO ECCEZIONALE

Dettagli

BOLLO a norma di legge Alla Regione Emilia-Romagna RICHIESTA DI FINANZIAMENTO

BOLLO a norma di legge Alla Regione Emilia-Romagna RICHIESTA DI FINANZIAMENTO BOLLO a norma di legge Alla Regione Emilia-Romagna RICHIESTA DI FINANZIAMENTO Il/la Sottoscritto/a nato/a a il giorno e residente in CAP Comune di () in qualità di Legale Rappresentante (o suo delegato)

Dettagli

COMUNE DI PRAMAGGIORE Provincia di Venezia

COMUNE DI PRAMAGGIORE Provincia di Venezia COMUNE DI PRAMAGGIORE Provincia di Venezia Piazza Libertà, 1 C.A.P. 30020 Tel.0421/203680 Fax.0421/203693 - Codice Fiscale 83003010275 Partita IVA 00609690276 E-mail urbanistica.ediliziaprivata@comune.pramaggiore.ve.it

Dettagli

Ordinanza n 83 del 5 Dicembre 2012

Ordinanza n 83 del 5 Dicembre 2012 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n 83 del 5 Dicembre 2012 Riparazione con

Dettagli

COMUNE DI LAZZATE PROVINCIA DI MILANO

COMUNE DI LAZZATE PROVINCIA DI MILANO DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA (ex regime concessorio) ai sensi dell art. 41 della Legge Regionale 12/05 Il/ La sottoscritto/a Cod. fiscale/partita IVA residente /con sede in via n. CAP tel. in qualità proprietario

Dettagli

Tel.. fax.. e-mail.. con sede a.. (Prov.. ) Via... n... CAP... eventuale altro recapito completo...

Tel.. fax.. e-mail.. con sede a.. (Prov.. ) Via... n... CAP... eventuale altro recapito completo... 16,00 Protocollo Responsabile del procedimento Al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per Venezia e Laguna San Marco, 1 Palazzo Ducale 30124

Dettagli

SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO)

SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO) Al Comune di BRUINO SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO) OGGETTO: SCIA di subingresso nell'esercizio dell'attività di commercio su aree pubbliche ai sensi dell art. 28, comma 12, del D.Lgs. n. 114/1998

Dettagli

DOMANDA PER EDIFICI COSTRUITI DOPO 11 AGOSTO 1989, IN REGIME DI ADATTABILITA

DOMANDA PER EDIFICI COSTRUITI DOPO 11 AGOSTO 1989, IN REGIME DI ADATTABILITA DOMANDA PER EDIFICI COSTRUITI DOPO 11 AGOSTO 1989, IN REGIME DI ADATTABILITA (IN MARCA DA BOLLO DI VALORE SECONDO LA LEGGE VIGENTE) DOMANDA di concessione di contributo per il superamento e l eliminazione

Dettagli

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE MODULO DOMANDA / NUOVO CAS-SISMA MAGGIO 2012 DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE (Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà resa ai sensi degli artt. 46 e 47

Dettagli

EDILIZIA PRIVATA SICUREZZA CANTIERI MOBILI DOCUMENTAZIONE PREVISTA DAL D.LGS. 81/2008 RELATIVA ALL IMPRESA/DITTA CHE ESEGUE I LAVORI

EDILIZIA PRIVATA SICUREZZA CANTIERI MOBILI DOCUMENTAZIONE PREVISTA DAL D.LGS. 81/2008 RELATIVA ALL IMPRESA/DITTA CHE ESEGUE I LAVORI EDILIZIA PRIVATA SICUREZZA CANTIERI MOBILI DOCUMENTAZIONE PREVISTA DAL D.LGS. 81/2008 RELATIVA ALL IMPRESA/DITTA CHE ESEGUE I LAVORI L articolo 90 sopracitato, dunque, pone a carico del soggetto richiedente

Dettagli

Al Comune di Scandiano Sportello per l edilizia

Al Comune di Scandiano Sportello per l edilizia Al Comune di Scandiano Sportello per l edilizia agg. gen. 2014 DICHIARAZIONE DEL COMMITTENTE O DEL RESPONSABILE DEI LAVORI (D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81, art. 90 aggiornato con D.L. 3 agosto 2009 n.106 e

Dettagli

COMUNE DI PIENZA PROVINCIA DI SIENA

COMUNE DI PIENZA PROVINCIA DI SIENA COMUNE DI PIENZA PROVINCIA DI SIENA Prot. gen. Riservato all Ufficio Tecnico COMUNICAZIONE INTERVENTI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA art. 80 comma 2, lettere a) Legge Regione Toscana n. 1/2005 (di cui è

Dettagli

1/A p DATI ANAGRAFICI Compili gli spazi. Il/la Sottoscritto/a, *Cognome *Nome nato a * il

1/A p DATI ANAGRAFICI Compili gli spazi. Il/la Sottoscritto/a, *Cognome *Nome nato a * il CMUNE DI CARPENEDL Settore Controlli Protocollo n. CMUNICAZINE DI INTERVENTI DI MANUTENZINE STRARDINARIA ex art. 6 comma 2 lett. a) DPR 380/2001 - LEGGE 22 maggio 2010, n. 73 * la compilazione dei campi

Dettagli

CONDIZIONI PER L OTTENIMENTO DEL BONUS TELERISCALDAMENTO E MISURA DEL CONTRIBUTO

CONDIZIONI PER L OTTENIMENTO DEL BONUS TELERISCALDAMENTO E MISURA DEL CONTRIBUTO Allegato 2 Scheda Esplicativa. HERA SpA nel Comitato di Coordinamento SOT del 21 marzo 2012 ha determinato di riconoscere alle famiglie economicamente svantaggiate un bonus a compensazione della spesa

Dettagli

Il Sottoscritto nato a prov. il / /, residente in prov. Via n. int. C.F. Tel fax

Il Sottoscritto nato a prov. il / /, residente in prov. Via n. int. C.F. Tel fax Al Comune di FORNOVO DI TARO Servizio Attività Produttive Piazza Libertà 11 43045 FORNOVO DI TARO ZIONE DI INIZIO ATTIVITA' PER L'ESERCIZIO DI ATTIVITA' DI (di cui all art. 19 L. 7 agosto 1990, n. 241

Dettagli

PROCURA SPECIALE PER L INVIO DI PRATICHE ON LINE ai sensi dell art. 1387 e seguenti del Codice Civile

PROCURA SPECIALE PER L INVIO DI PRATICHE ON LINE ai sensi dell art. 1387 e seguenti del Codice Civile PROCURA SPECIALE PER L INVIO DI PRATICHE ON LINE ai sensi dell art. 1387 e seguenti del Codice Civile 1 - Il/La sottoscritto/a (intestatario della pratica) COGNOME E NOME CODICE FISCALE Luogo e data di

Dettagli

AL COMUNE DI MONSANO Servizio Urbanistica Sportello Unico Edilizia

AL COMUNE DI MONSANO Servizio Urbanistica Sportello Unico Edilizia Protocollo Pratica edilizia SCIA. n anno AL COMUNE DI MONSANO Servizio Urbanistica Sportello Unico Edilizia Oggetto: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' (SCIA) (ART. 19 LEGGE n. 241/1990, MODIFICATA

Dettagli

Con la presente si forniscono pertanto disposizioni attuative della norma richiamata.

Con la presente si forniscono pertanto disposizioni attuative della norma richiamata. IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Agli enti attuatori degli interventi finanziati con

Dettagli