Piattaforma Canopy MOTOWi4 Portfolio 10/20-30/60 & 150/300 Mbps Presentazione generale. 31 Marzo 2006 Page 1 of 52

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Piattaforma Canopy MOTOWi4 Portfolio 10/20-30/60 & 150/300 Mbps Presentazione generale. www.canopywireless.info. 31 Marzo 2006 Page 1 of 52"

Transcript

1 Piattaforma Canopy MOTOWi4 Portfolio 10/20-30/60 & 150/300 Mbps Presentazione generale The contents of this Sales Guide are subject to change without notice MOTOROLA, the stylized M Logo and all other trademarks indicated as such herein are trademarks of Motorola, Inc. Reg. US Pat & Tm. Office. Canopy is a trademark of Motorola, Inc. All other product or service names are the property of their respective owners Motorola, Inc. All rights reserved Page 1 of 52

2 Indice della sezione 1 Descrizione Generale del Sistema Il sistema Canopy di Motorola Le caratteristiche principali del Sistema Canopy Tolleranza alle interferenze Scalabilità Ritorno dell investimento Sicurezza Collegamenti Point-to-Point e Point-to-Multipoint Collegamenti Point-to-Point Collegamenti Point-to-Point a 10 e 20 Mbps Elementi di base collegamenti Point-to-Point a 10 e 20 Mbps Prestazioni raggiungibili con collegamenti Point-to-Point a 10 e 20 Mbps Emulazione di circuito E1 su collegamenti Point-to-Point a 10 e 20 Mbps Collegamenti Point-to-Point a 30/60 Mbps Informazioni di rete - Point-to-Point a 30/60 Mbps Impiego per trasportare traffico TDM su Point-to-Point a 30/60 Mbps Collegamenti Point-to-Multipoint Mbps Sistema di Gestione 16 2 Dettagli tecnici Dettagli tecnici Backhaul 10 e 20 Mbps Introduzione Specifiche Tecniche Emulazione di circuito E Introduzione Multiplexer Canopy Caratteristiche fisiche Multiplexer Canopy Caratteristiche porte E1 Multiplexer Canopy Caratteristiche E1 Multiplexer Canopy Altri tipi di multiplexer Dettagli tecnici Backhaul 30/60 Mbps

3 2.2.1 Introduzione Architettura del prodotto Pianificazione dello spettro radio utilizzabile Sicurezza e confidenzialità delle comunicazioni Specifiche tecniche Canopy Backhaul 30/60 Mbps Modulazione e guadagno di sistema Canopy Backhaul 30/60 Mbps Antenne Canopy Backhaul 30/60 Mbps Gestione Canopy Backhaul 30/60 Mbps Caratteristiche fisiche Canopy Backhaul 30/60 Mbps Alimentazione Canopy Backhaul 30/60 Mbps Caratteristiche ambientali Canopy Backhaul 30/60 Mbps Canopy point to multipoint Access Point (AP) Cluster Management Module Subscriber Module (SM) Impiego misto di apparati Canopy e Canopy Advantage Modalità implementative Installazione Canopy 10 e 20 Mbps Installazione Canopy 30/60 Mbps Punto punto 46 4 PROVISIONING Analizzatore di spettro moduli Canopy 10 e 20 Mbps Puntamento moduli Canopy 10 e 20 Mbps Programmazione moduli Canopy 10 e 20 Mbps Analizzatore di spettro moduli Canopy Backhaul 30/60 Mbps Puntamento moduli Canopy Backhaul 30/60 Mbps Programmazione moduli Canopy Backhaul 30/60 Mbps

4 1 Descrizione Generale del Sistema 1.1 Il sistema Canopy di Motorola Motorola Canopy è un sistema completo per realizzare l accesso senza fili a banda larga e costituisce una delle soluzioni broadband più affidabili ed economiche disponibili attualmente sul mercato. Un numero rapidamente crescente di provider, in più di 100 Paesi in sei continenti, ha basato le proprie infrastrutture sull impiego dei prodotti Motorola Canopy, avendo considerato i ridotti costi delle attrezzature, i tempi ridotti di installazione ed attivazione, la elevata affidabilità degli elementi di rete e la eccezionale flessibilità negli ampliamenti che consentono di servire in tempi brevissimi la nuova utenza. Il sistema Canopy di Motorola fornisce ai carrier e agli operatori di reti private un nutrito portafoglio di prodotti che mettono a disposizione il throughput necessario per competere con le alternative via cavo e ADSL. Con il sistema Motorola Canopy è possibile realizzare una connessione Ethernet wireless utilizzabile per il trasporto di voce, video, o dati. Sono disponibili dispositivi per realizzare collegamenti point-to point LoS (Line of Sight), point-to point NLoS (Non-Line of Sight) e apparati per realizzare reti di accesso point-to-multipoint LoS (Line of Sight). Grazie ad una vasta gamma di moduli Backhaul (BH), Access Point (AP) e Subscriber Module (SM) il sistema è adatto a soddisfare le esigenze attuali e future delle utenze aziendali e residenziali. 1.2 Le caratteristiche principali del Sistema Canopy Tolleranza alle interferenze Grazie alla esclusiva tecnica di sincronizzazione del segnale, il sistema Canopy offre un livello molto elevato di tolleranza alle interferenze auto-generate che consente di garantire un servizio affidabile anche quando gli Access Point sono posizionati a distanze ravvicinate. 4-52

5 Grazie alla tecnica di modulazione impiegata, il sistema Canopy è in grado di garantire il funzionamento della tratta radio anche con un livello di segnale utile rispetto al segnale interferente estremamente ridotto, in assoluto il migliore sul mercato. Con il sistema Canopy è infatti possibile realizzare collegamenti garantendo affidabilità di servizio con valori dell ordine di 3 db di rapporto Carrier to Interference (C/I) per apparati radio da 10 Mbps e valori dell ordine di 8 db di C/I per apparati radio da 20 Mbps. Gli apparati sono conformi a quanto previsto dalla normativa ETSI EN ed EN I moduli del sistema Canopy 10 e 20 Mbps rispondono ai requisiti delle norme Dynamic Frequency Selection (DFS) EN893 v Gli elementi della rete Canopy abbandonano la frequenza quando sono rilevate trasmissioni radar dei sistema di difesa militari. I moduli del sistema Canopy Backhaul 30/60 Mbps impiegano una tecnica denominata i_dfs. L apparato effettua 4 misure di spettro, per ciclo TDD e per canale. Le misure sono suddivise in misure di picco con risoluzione di 100 ns e misure della media su un periodo di 40 µs. Sulla base di queste misure il sistema è in grado di valutare continuamente se proseguire ad operare sulle medesime frequenze utilizzate in precedenza o meno con particolare riferimento al valore del rapporto tra segnale utile e interferenze. E possibile configurare la soglia per il valore di C/I oltrepassata la quale effettuare la commutazione e anche il periodo di tempo trascorso il quale permettere il cambio di frequenze di lavoro Scalabilità La scalabilità del sistema Canopy per reti di accesso point-to-multipoint consente di gestire efficacemente le esigenze di crescita della rete e garantisce un throughput costante anche in seguito all'aggiunta di nuovi utenti. L impiego della sincronizzazione GPS consente agli operatori di riutilizzare le frequenze ed espandere la rete senza influire sulla qualità di servizio dei clienti esistenti. Quando si rende necessario aumentare la capacità ed ingrandire la rete, la scalabilità della soluzione Canopy può soddisfare le nuove esigenze consentendo di raggiungere aree geografiche più vaste, maggiore numero di utenti e volumi di traffico maggiori senza alcuna difficoltà. Grazie alla elevata tolleranza all interferenza e alle antenne direzionali, si possono aggiungere al sistema nuovi moduli senza doversi minimamente preoccupare di generare interferenze all interno della propria rete o dei propri siti. 5-52

6 Il sistema Canopy è per sua natura intrinseca scalabile e flessibile, grazie ai protocolli utilizzati e alla sincronizzazione dei segnali via GPS. Grazie a quest ultima è possibile partire da una piccola rete di qualche elemento e potere farla crescere fino ad enormi dimensioni senza problemi di degrado del servizio o di autointerferenza. Con ciascun AP coprente un settore di 60, un cluster (da 2 a 6 AP) completo di 6 AP copre un settore a 360 Ogni AP può gestire fino a 200 SM in modalità normale, o fino a 100 SM in modalità Advantage. Un cluster completo può quindi gestire fino a 1200 SM. In aree densamente popolate o al crescere dell utenza si può successivamente dividere il sistema in multipli piccoli cluster. Al fine di predisporre il sistema iniziale, anche se piccolo, ad eventuali estensioni, si pianificano tutti i cluster Access Point con lo stesso layout di tre frequenze (scelte tra quelle disponibili nella banda utilizzata e con la corretta separazione di almeno 20 MHz) e si direzionano le frequenze uguali a 180 una dall altra. Per esempio nel layout di seguito la stessa frequenza è puntata a nord e a sud: 5,745 5,785 5,765 5,765 5,785 5,745 Si mantiene poi lo stesso layout delle frequenze su tutti i cluster che si andranno eventualmente ad aggiungere alla rete, ottenendo così un sistema completamente scalabile senza alcun problema di capacità o auto-interferenza Direzione dell AP Nord (0 0 ) Nordest (60 0 ) Frequenza 5,745 GHz 5,765 GHz Simbolo A B C B A A B C C B C A A A B C B C B A A B C Sudest (120 0 ) Sud (180 0 ) Sudovest (240 0 ) 5,785 GHz 5,745 GHz 5,765 GHz C A B C B A A B C B C A A C B C B A A B C Nordovest (300 0 ) 5,785 GHz C B A C Nelle zone di overlap viene utilizzato anche il color code per distribuire uniformemente gli SM nei cluster disponibili. 6-52

7 1.2.3 Ritorno dell investimento I ridotti costi di infrastruttura necessari e l impiego della tecnologia con accesso wireless consentono di ottenere un recupero del capitale investito in tempi brevi, tenendo presente che Canopy non richiede investimenti importanti per lavori di costruzione o licenze operative. La installazione, configurazione e la attivazione degli apparati è in realtà un operazione estremamente semplice che richiede pochissimo tempo abbattendo cosi non solo i costi di investimento della tecnologia ma anche costi vivi di manodopera ed attivazione. Inoltre la possibilità di effettuare il collegamento in cascata con apparati Line of Sight deve essere tenuta presente in quanto si tratta di una soluzione economica e nel contempo molto efficiente. Si sottolinea che la MTBF (Minimum Time Before Failure) dei prodotti Canopy è di 40 anni, per cui la probabilità di guasto è davvero trascurabile, riducendo ulteriormente anche costi di manutenzione ed assistenza. Trattandosi di apparecchiature di potenza inferiore a 5 W ERP e di libero uso, non esistono particolari problemi relativi ad ARPA e le limitatissime dimensioni delle apparecchiature non generano problematiche relative a licenze edilizie per quanto riguarda gli impianti di utente, praticamente ulteriore di riduzione di costi anche burocratici Sicurezza L unicità della tecnica di Canopy per la sincronizzazione e modulazione del segnale implementa livelli multipli di cifratura e autenticazione per impedire l accesso agli utenti non autorizzati. Gli elementi costitutivi del sistema Canopy integrano internamente la cifratura BRAID standardizzata dalla TIA statunitense; inoltre sono dotati di cifratura DES (Data Encryption Standard) a 56 bit e sono disponibili con cifratura opzionale AES (Advanced Encryption Standard) a 128 bit. Canopy è l unico sistema broadband wireless ad aver ricevuto la certificazione U.S. National Institute of Standards and Technology (NIST) Federal Information Processing Standards (FIPS) 197. Impiegando la cifratura AES, la sicurezza contro gli accessi non autorizzati è garantita dall impiego delle a 128 bit che consentono un elevatissimo numero di combinazioni ( ), oltre alla necessità di conoscere la struttura interna del prodotto. La sicurezza può essere ulteriormente incrementata utilizzando la autenticazione tramite il Bandwidth and Authentication Manager (BAM). La seguente figura illustra gli ostacoli esistenti in un sistema Canopy contro i tentativi di accesso non autorizzato. 7-52

8 1.3 Collegamenti Point-to-Point e Point-to-Multipoint Il sistema Canopy offre svariate opzioni di configurazione in grado di soddisfare pienamente le esigenze e le aspettative dei provider e dei loro clienti. Come sistema point-to-multipoint, la piattaforma Canopy è una soluzione straordinariamente efficiente ed economica per fornire servizio a collettività e aziende di ogni dimensione. Come applicazione point-to-point, è un potente e dedicato data link. Il sistema possiede anche interfacce che consentono la integrazione con strumenti standard di gestione della rete e sistemi di billing, oltre alle capacità diagnostiche necessarie per monitorare la rete a distanza Collegamenti Point-to-Point I moduli Backhaul (BH) Canopy mettono a disposizione apparati per realizzare collegamenti Ethernet wireless a bassa e media capacità. Gli apparati a bassa capacità consentono di realizzare collegamenti a 10 Mbps e 20 Mbps, mentre gli apparati a media capacità consentono di realizzare collegamenti a 30 e 60 Mbps. Esistono anche apparati ad alta capacità da 300 Mbps ma non sono ancora disponibili per la banda 5,4 GHz Collegamenti Point-to-Point a 10 e 20 Mbps I moduli backhaul Canopy 10 e 20 Mbps sono progettati per applicazioni Line-of- Sight (LoS) con bassa latenza (inferiore ai 5ms), sono di facile configurazione e l installazione completa dei collegamenti può, in molti casi, essere portata a termine in poche ore, con un notevole risparmio di tempo e costi. Non è necessario risolvere problemi di collegamento o ricorrere a costosi interventi sulla rete. I moduli backhaul sono anche disponibili con riflettori passivi che ne estendono la portata. I moduli BH del sistema Canopy supportano servizi canalizzati o non canalizzati. Se si impiega il multiplatore Canopy E1 Multiplexer unitamente ad un BH a 10 o 20 Mbps, è possibile aggregare dati LAN e voce per offrire servizi canalizzati E1 ed estensioni LAN a uffici remoti tramite il vettore radio Canopy. Questa applicazione è di semplice implementazione grazie alle configurazioni preimpostate per la maggior parte delle applicazioni. 8-52

9 Elementi di base collegamenti Point-to-Point a 10 e 20 Mbps Gli elementi costitutivi dei collegamenti point to point a 10 e 20 Mbps sono i moduli Backhaul (BH) che possono essere impiegati per realizzare un semplice collegamento stand alone, un collegamento in cascata o un collegamento tra un punto di accesso alla rete cablata e un cluster Access Point (AP). L unità Backhaul da 10 e 20 Mbps è di dimensioni ridotte ed è stata realizzata per essere esposta direttamente alle intemperie. Il collegamento tra i moduli e le apparecchiature poste all interno degli edifici è realizzato con semplice cavo Ethernet schermato CAT 5 classificato UV per applicazioni esterne. La installazione dei moduli e la attivazione del collegamento sono estremamente semplificate e non richiedono attrezzature complesse o costose. I moduli Backhaul Canopy da 10 e 20 Mbps possono essere dotati di riflettore passivo per aumentarne la portata. 9-52

10 Prestazioni raggiungibili con collegamenti Point-to-Point a 10 e 20 Mbps Collegamenti point-to-point 10 Mbps BH (backhaul) 10 Mbps BH (backhaul) con riflettori 20 Mbps BH (backhaul) Velocità segnale 10 Mbps 10 Mbps 20 Mbps 20 Mbps Throughput complessivo Portata LoS tipica a 1 W EIRP 7,5 Mbps 7,5 Mbps 14 Mbps 14 Mbps 3,2 Km 16 Km 1.6 Km 8 Km 20 Mbps BH (backhaul) con riflettori Emulazione di circuito E1 su collegamenti Point-to-Point a 10 e 20 Mbps. La emulazione di circuito è una applicazione disponibile per qualsiasi infrastruttura basata sulla commutazione di pacchetto che richiede che le caratteristiche degli elementi di rete siano particolarmente curate per rendere affidabile questo servizio. Nel caso particolare dell emulazione di circuito su sistemi wireless a 5,4 GHz, il progetto degli elementi di rete deve essere appositamente realizzato per garantire il funzionamento corretto considerando che a livello hardware si utilizzano tecniche TDD (Time Division Duplex) le quali sono in realtà half duplex. Il Sistema Canopy supporta le applicazioni di emulazione di circuito tramite l impiego di multiplexer esterni da utilizzare ad entrambi gli estremi del collegamento, come indicato dalla seguente figura Collegamenti Point-to-Point a 30/60 Mbps I moduli backhaul OFDM 30/60 Mbps sono i migliori prodotti attualmente disponibili sul mercato e offrono prestazioni eccezionali con caratteristiche normalmente disponibili solo sugli apparati destinati a frequenze sottoposte a licenza. I moduli backhaul BH OFDM 30/60 Mbps sono progettati per applicazioni LoS, nlos e NLoS con bassa latenza (inferiore a 7ms) e, come per le altre soluzioni Canopy, di semplice e rapida implementazione

11 Sono particolarmente indicati per i collegamenti difficili e possono lavorare per anni in condizioni meteorologiche estreme (da -40 a +60 C), offrendo una eccezionale performance anche in ambienti ad alta interferenza grazie alle tecnologie utilizzate, tra cui DFS, Adaptive Modulation e Transmit Diversity. Collegamento Line of sight Collegamento near line of sight Collegamento Non Line of Sight 11-52

12 Le caratteristiche generali sono le seguenti: Trasmissione contemporanea Multi-beam Space Time Coding (MBSTC) Modulazione adattiva (da BPSK a 256QAM) Elevatissimo guadagno di sistema Diversità di spazio Correzione di errore ARQ Selezione automatica intelligente di frequenza I-DFS / a banda stretta I-OFDM SW aggiornabile SNMP/SMTP web managed Tecnologie integrate: - intelligent Dynamic Frequency Selection - Modulazione adattiva - Sicurezza e cifratura built-in - Due trasmettitori e due ricevitori integrati - Transmit Diversity - Orthogonal Frequency Division Multiplexing (OFDM) - Alimentazione ridondata opzionale (CA e -48V supportati) 12-52

13 Canopy BH 30 Mbps: Throughput fino a 21 Mbps Canale 12 MHz Modulazione adattiva con 8 step da BPSK a 64QAM Upgrade S/W per passare a 60 Mbps Canopy BH 60 Mbps: Throughput fino a 43 Mbps Canale 12 MHz Modulazione adattiva con 8 step da BPSK a 64QAM La modulazione I-OFDM consente la generazione di 1024 portanti per burst, in assoluto la migliore sul mercato Informazioni di rete - Point-to-Point a 30/60 Mbps La tratta realizzata con un Backhaul Canopy 30/60 Mbps opera come un bridge Ethernet trasparente tra i due segmenti di rete cui è collegato. Ogni unità richiede un indirizzo IP al solo scopo di gestire gli apparati. La tratta può essere considerata come una connessione cablata tra i due estremi del collegamento; inoltre i dispositivi Backhaul 30/60 Mbps effettuano il forward dei pacchetti destinati all altro estremo del collegamento mentre filtrano i pacchetto che non necessita di forward. Il sistema è trasparente ai livelli alti di gestione come le VLAN Impiego per trasportare traffico TDM su Point-to-Point a 30/60 Mbps Il sistema è trasparente all impiego con multiplexer esterni per gestire traffico E1 (e multipli), esistono dei settaggi suggeriti per migliorare la latenza; in particolare, esiste nel menù di configurazione dei dispostivi una voce denominata IP traffic o TDM traffic. Se il sistema è configurato per gestire IP traffic, si utilizzanno al massimo tutte le caratteristiche di autoadattamento delle frequenze e della modulazione. La configurazione per gestire TDM traffic, ha lo scopo di mantenere il più possibile schemi di modulazione ad alta velocità anche in presenza di un certo numero di errori; è inoltre consigliabile in questo caso ridurre l intervento del sistema automatico intelligente di ricerca delle frequenze per evitare di dover compensare gli eventuali ritardi introdotti da continue variazioni della frequenza di lavoro

14 1.3.3 Collegamenti Point-to-Multipoint Mbps Il sistema Canopy point to multi point comprende tutti gli elementi necessari per realizzare l accesso a banda larga via radio e grazie alla flessibilità di configurazione è adatto a servire sia limitate comunità di abbonati che la grande utenza. La rete di accesso è composta dagli elementi Access Point (AP) e Subscriber Module (SM). I Subscriber Modules (SM) sono i dispositivi CPE da installare presso l utente (Customer Premises Equipment). I moduli Access Point e i moduli Subscriber Module hanno le medesime caratteristiche fisiche e possono essere installati all aperto senza nessun particolare accorgimento. Gli Access point sono dedicati alla distribuzione del segnale verso l utenza e sono in grado di gestire 200 utenti con una ampiezza di fascio di 60. Throughput = fino a 14 Mbps 5.4 GHz AP 3,2 km 14-52

15 Solitamente si mettono in opera dei siti Access Point Cluster per coprire una arco di 360 installando 6 AP su uno stesso supporto come indicato dalla seguente immagine. Per il controllo del cluster viene impiegata una unità Cluster Management Module (CMM) che provvede alla sincronizzazione degli Access Point e alla gestione deglii utenti. Il numero massimo di utenti gestibili è 1200 per cluster. Il sistema è estremamente flessibile in quanto è possibile ad esempio estendere la copertura ai bordi installando un Access Point collegato ad un Subscriber module ovviamente ricercando la posizione che consente di ottenere la migliore copertura, come nell esempio riportato nella seguente figura. L installazione presso l utente è semplicissima, l unità Subscriber Module è dotata di interfaccia Ethernet e il cavo di connessione provvede ad alimentare l unità esterna a bassa tensione. Sistema Wireless Canopy a 5 GHz Motorola

16 1.3.4 Sistema di Gestione Il Motorola Canopy PrizmEMS Element Management System (EMS) è un concentratore di informazioni inerenti gli elementi del Canopy e consente auto analisi, monitoraggio della rete, gestione guasti e capacità di gestione degli elementi della rete Canopy. Progettato per mantenere la rete Canopy in funzione al massimo dell efficienza, PrizmEMS può operare come sistema indipendente o integrato in modo trasparente con altri Network Management System (NMS). PrizmEMS gira in ambiente Java 2 Runtime Environment (versione o più recente). La attuale capacità del sistema PrizmEMS è di gestire 5000 elementi. Le funzioni principali di PrizmEMS sono le seguenti Reporting di Allarmi ed Eventi Monitoring e Report di Performance Gestione Configurazioni L applicazione PrizmEMS è una soluzione specifica per le reti Canopy e si integra completamente con i sistemi di supporto del cliente tramite interfacce aperte. Fornisce dati per supportare le funzioni di business management, quali Custome Care, Customer Provisioning, Billing e Work Flow Management

17 L applicazione PrizmEMS contribuisce inoltre a fornire un affidabile mantenimento e service della rete, aumentare il livello di soddisfazione dei clienti finali e migliorare efficienza e tempistiche dell assistenza. Può integrarsi con la rete via interfacce aperte standard o operare come Management System stand alone. Billing Provisioning Care Maintenance Business Mgmt OS Copper EMS T1 EMS Fiber EMS Canopy PrizmEMS copper Channelized svcs Fiber wireless La sicurezza è garantita anche da vari livelli di permission per differenti user cui vi accedono, garantendo un ottimo bilancio tra efficienza e sicurezza nel management delle reti. Il PrizmEMS raccoglie automaticamente, riporta e visualizza al system supervisor le informazioni attraverso una interfaccia grafica. L intera rete può essere ripartita in sottolivelli stabiliti da criteri del cliente, che possono poi essere monitorati e gestiti indipendentemente. L applicazione rileva eventuali problemi dagli elementi Canopy e genera un avviso di evento per ciascuno di essi. L operatore personalizza e stabilisce i criteri per cui generare avvisi personalizzati e notifiche . Le visualizzazioni di monitoring predefinite sono problemi di connessione, sovraccarichi di rete, e i valori soglia dell RF. Per ciascun elemento selezionato dall operatore l applicazione fornisce testi e visualizzazione grafiche sui relativi parametri di configurazione, statistiche sulla performance, eventi ed avvisi

18 Al fine di poter gestire più reti, il Canopy PrizmEMS consente di definire e configurare i sistemi basandosi sugli indirizzi IP. I network manager possono quindi facilmente segmentare le reti per la gestione amministrativa e di mantenimento

19 Si possono definire quali sono gli avvisi che causano la registrazione di un evento che in un secondo momento si vuole controllare, per eventuali azioni. Questi avvisi verranno visualizzati nella cartella Event Viewer. Si può anche specificare se essere automaticamente notificati dell evento occorso. Per ciascun evento viene specificato : tipo di evento l ora in cui è avvenuto descrizione dell evento se l evento comporta un avviso se l evento richiede un acknowledgement origine dell evento ogni elemento di rete cui è associato Simbolo Significato Descrizione Info Successo Attenzione Grave Associato Avviso Informazioni sull evento o sull avviso Tipicamente un operazione con esito positive, sia per eventi che per avvisi Attenzione circa evento o avviso Grave od errore, per eventi e avvisi Parte di un set di eventi Evento che costituisce un avviso 19-52

20 Tutti i dati visualizzati possono anche essere esportati in vari formati (XML, PDF, Excel), per produrre report esterni o per essere gestiti o manipolati da altre applicazioni. Il server PrizmEMS lavora su: Sistema operativo Red Hat Enterprise Linux Version 3 o Version 4 (ES o WS) Sistema operativo Windows 2000, Windows 2003, o Windows XP Database supportati MySQL PostgreSQL MSSQL Server desktop engine MS-SQL Server Enterprise I seguenti web browser sono stati testate ed approvati per l uso con il PrizmEMS: MS-Internet Explorer Netscape Mozilla Firefox Il PrizmEMS è progettato per supportare interfacce aperte di modo che le informazioni della rete Canopy possano essere condivise con i i Network Management System del cliente. PrizmEMS Components Architecture Client PC Prizm Server Client GUI (Web Browser) (Web Start) NO PROPRIETARY SOFTWARE Web Server Tomcat (JSP, Servlet) [+ IIS] [+ Apache] Prizm Prizm Server Server (RMI) (RMI) JDBC FlexLM API NMS I/F Database License Server Client GUI (Application) Network Elements 20-52

21 2 Dettagli tecnici 2.1 Dettagli tecnici Backhaul 10 e 20 Mbps Introduzione I moduli Backhaul Canopy richiedono una configurazione molto semplice e l installazione completa del collegamento può, nella maggior parte dei casi, essere portata a termine in poche ore, con un notevole risparmio di tempo e costi. La seguente figura illustra un modulo Canopy Backhaul (BH) con il guscio inferiore rimosso per l inserimento dei connettori. I LED presenti danno un idea immediata dello stato dell apparato, come evidenziato dalla seguente tabella: Etichetta Colore Informazione Note LNK/5 verde Ethernet link Acceso fisso quando il link è presente. ACT/4 arancio Presenza di attività dati su Ethernet Lampeggia durante lo scambio dei dati GPS/3 rosso Sincronismo Acceso fisso quando il BH riceve il sincronismo SES/2 verde Non utlizzato Spento SYN/1 Arancio Presenza sincronismo Acceso indica il funzionamento corretto PWR rosso Alimentazione Acceso indica il funzionamento corretto 21-52

22 La seguente figura illustra un modulo Canopy Backhaul installato. Non è necessario risolvere complessi problemi di collegamento o ricorrere a costosi interventi sulla rete. I moduli Backhaul sono anche disponibili con riflettori passivi che ne estendono la portata. Si riportano di seguito le caratteristiche dei collegamenti BH disponibili. Collegamenti 10 Mbps BH 10 Mbps BH 20 Mbps BH 20 Mbps BH point-to-point (backhaul) (backhaul) con (backhaul) (backhaul) con riflettori riflettori Velocità segnale 10 Mbps 10 Mbps 20 Mbps 20 Mbps Throughput 7,5 Mbps 7,5 Mbps 14 Mbps 14 Mbps complessivo Portata LoS tipica a 1 W EIRP 3,2 Km 16 Km 1,6 Km 8 Km 22-52

23 Specifiche Tecniche Le caratteristiche tecniche sono riportate nella seguente tabella Specifiche tecniche Categoria Dati Banda di frequenze U-NII MHz Larghezza di canale 20 MHz Intervallo canali Il sistema Canopy usa canali larghi 20 MHz assegnabili nello spettro permesso con incrementi di 5 MHz Tipo di modulazione AP, SM e BH (backhaul) a 10 Mbps: Frequency Shift Keying (FSK) a 2 livelli ad alto indice di modulazione ottimizzata per ridurre gli effetti delle interferenze. AP, SM e BH (backhaul) a 20 Mbps di Advantage: Frequency Shift Keying (FSK) a 4 livelli ad alto indice di modulazione ottimizzata per ridurre gli effetti delle interferenze. Cifratura DES, AES certificata FIPS 197 opzionale Rapporto Carrier to Interference (C/I) AP, SM e BH (backhaul) a 10 Mbps: <3 BH (backhaul) a 20 Mbps: <8 Larghezza fascio antenna SM/AP/BH (backhaul): a 3 db larghezza fascio antenna 60 gradi, sia azimut che e altezza SM/BH (backhaul) con riflettore: a 3 db larghezza fascio antenna 6 gradi, sia azimut che altezza Peso 0,45 kg, 3,0 kg con riflettore passivo Interfaccia 10/100 Base T, half/full duplex. Negoziazione automatica di velocità (conforme a 802.3) Protocollo usato IPV4, UDP, TCP, ICMP, Telnet, HTTP, FTP, SNMP Protocolli supportati Iltrasport a livello 2 supporta tutti I protocolli Ethernet comunemente usati, tra cui IPv6, NetBIOS, DHCP, IPX Aggiornamento software Locale o remoto con memorizzazione su flash memory Gestione rete HTTP, TELNET, FTP, SNMP versione 2c Dimensioni Modulo 29.9 cm H x 8.6 cm W x 8.6 cm D Dimensioni eventuale riflettore passivo 45 cm H x 60 cm W Temperatura di funzionamento -40 C + 55 C Guadagno di antenna integrata 7 db (senza riflettore passivo) Rapporto fronte retro 15 db (senza riflettore passivo) MTBF 40 anni Potenza assorbita < 8 W alla massima potenza RF Utilizzando un multiplatore esterno, ad esempio il multiplatore Canopy E1 Multiplexer, unitamente ad un BH a 10 o 20 Mbps, è possibile aggregare dati LAN e voce per offrire servizi su E1 ed estensioni LAN a uffici remoti. Questa applicazione è di semplice e rapida impostazione grazie alle configurazioni preimpostate per la maggior parte delle applicazioni

24 2.1.2 Emulazione di circuito E Introduzione La emulazione di circuito è una applicazione disponibile per qualsiasi infrastruttura basata sulla commutazione di pacchetto che richiede che le caratteristiche degli elementi di rete siano particolarmente curate per rendere affidabile questo servizio. Nel caso particolare dell emulazione di circuito su sistemi wireless a 5,4 GHz, il progetto degli elementi di rete deve essere appositamente realizzato per garantire il funzionamento corretto considerando che a livello hardware si utilizzano tecniche TDD (Time Division Duplex) le quali sono in realtà half duplex. Il Sistema Canopy supporta le applicazioni di emulazione di circuito tramite l impiego di multiplexer esterni da utilizzare ad entrambi gli estremi del collegamento, come indicato dalla seguente figura. Ogni multiplexer converte il circuito formato da un flusso di dati a bit rate constante in un flusso formato da sequenze di pacchetti

Access point wireless Cisco Small Business serie 500

Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Scheda tecnica Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Connettività Wireless-N, prestazioni elevate, implementazione semplice e affidabilità di livello aziendale Caratteristiche principali

Dettagli

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof.

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof. Interfacce di Comunicazione Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre 03/04 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ 2 Trasmissione

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA Fondamenti Segnali e Trasmissione Trasmissione dati su rete telefonica rete telefonica analogica ISP (Internet Service Provider) connesso alla WWW (World Wide Web)

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

GSM: Global System for Mobile communications

GSM: Global System for Mobile communications GSM: Global System for Mobile communications Sommario Introduzione Architettura di rete Tecnologia radio Canali GSM Procedure Introduzione Introduzione GSM è il primo standard di comunicazione cellulare

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

FAQ. 1 Quali sono le differenze con un accesso telefonico?

FAQ. 1 Quali sono le differenze con un accesso telefonico? FAQ 1. Quali sono le differenze con un accesso telefonico? 2. Quali sono le differenze con un collegamento DSL? 3. Funziona come un collegamento Satellitare? 4. Fastalp utilizza la tecnologia wifi (802.11)?

Dettagli

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione WWW.FUHR.DE Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione Le presenti istruzioni dovranno essere trasmesse dall addetto al montaggio all utente MBW24-IT/11.14-8

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

Peltor DECT-Com II. The Sound Solution. User s manual for DECT-Com II

Peltor DECT-Com II. The Sound Solution. User s manual for DECT-Com II Peltor DECT-Com II The Sound Solution User s manual for DECT-Com II DECT 1.8 GHz GUIDA RAPIDA Peltor DECT-Com II Pulsante Funzione [M] [+] [ ] [M] e [+] [M] e [ ] Accende/spegne l unità DECT-Com II Seleziona

Dettagli

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version Sistemi di Rivelazione Incendio FAS-420-TM rivelatori di fumo ad FAS-420-TM rivelatori di fumo ad Per il collegamento alle centrali di rivelazione incendio FPA 5000 ed FPA 1200 con tecnologia LSN improved

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it

Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it Corso di laurea magistrale in Ingegneria delle Telecomunicazioni Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it Trasmettitore

Dettagli

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Contenuto Sunny Central Communication Controller è un componente integrale dell inverter centrale che stabilisce il collegamento tra l inverter

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it izticket Il programma izticket permette la gestione delle chiamate di intervento tecnico. E un applicazione web, basata su un potente application server java, testata con i più diffusi browser (quali Firefox,

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace:

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Overview tecnica Introduzione E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Introduce un architettura ESB nella realtà del cliente Si basa su standard aperti Utilizza un qualsiasi Application

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

Simplex Gestione Hotel

Simplex Gestione Hotel Simplex Gestione Hotel Revisione documento 01-2012 Questo documento contiene le istruzioni per l'utilizzo del software Simplex Gestione Hotel. E' consentita la riproduzione e la distribuzione da parte

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Introduzione alle reti radiomobili. Meglio wireless o wired???

Introduzione alle reti radiomobili. Meglio wireless o wired??? GSM - GPRS Introduzione alle reti radiomobili Wireless Vs Wired L unica differenza sembra consistere nel mezzo trasmissivo radio, eppure: Le particolari caratteristiche del mezzo trasmissivo hanno un grosso

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO VIDEO SMA : I SISTEMI OFF GRID LE SOLUZIONI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA Sistema per impianti off grid: La soluzione per impianti non connessi alla rete Sistema

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31 Serie - nterruttore orario 16 A SERE Caratteristiche.01.11.31 nterruttore orario elettromeccanico - Giornaliero * - Settimanale ** Tipo.01-1 contatto in scambio 16 A larghezza 35.8 mm Tipo.11-1 contatto

Dettagli

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA Dell Smart-UPS 100 000 VA 0 V Protezione interattiva avanzata dell'alimentazione per server e apparecchiature di rete Affidabile. Razionale. Efficiente. Gestibile. Dell Smart-UPS, è l'ups progettato da

Dettagli

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio 2 Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Il vostro sistema per la comunicazione al pubblico di facile

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Sistemi digitali per l ufficio sempre più efficienti e facili da usare Ottenere massima efficienza ed elevata professionalità, pur mantenendo

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

Elementi di rete che permettono lo scambio dei messaggi di segnalazione

Elementi di rete che permettono lo scambio dei messaggi di segnalazione SEGNALAZIONE Segnalazione e sistemi di segnalazione Segnalazione Messaggi tra elementi di una rete a commutazione di circuito (apparecchi di utente e centrali o fra le varie centrali) che permettono la

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI GUIDA D INSTALLAZIONE E USO Contenuto della Confezione La confezione Alice Business Gate 2 plus Wi-Fi contiene il seguente

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Zabbix 4 Dummies. Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it

Zabbix 4 Dummies. Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it Zabbix 4 Dummies Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it Relatore Nome: Biografia: Dimitri Bellini Decennale esperienza su sistemi operativi UX based, Storage Area Network, Array Management e tutto

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Mediatrix 2102 ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL MEDIATRIX 2102...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

Integrazione. Ecad. Mcad. Ecad - MENTOR GRAPHICS

Integrazione. Ecad. Mcad. Ecad - MENTOR GRAPHICS Integrazione Ecad Mcad Ecad - MENTOR GRAPHICS MENTOR GRAPHICS - PADS La crescente complessità del mercato della progettazione elettronica impone l esigenza di realizzare prodotti di dimensioni sempre più

Dettagli

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione 2013. 12 (Revisione 2.6.) Esclusione di responsabilità legale SAMSUNG ELECTRONICS SI RISERVA IL DIRITTO DI MODIFICARE I PRODOTTI, LE INFORMAZIONI

Dettagli

Adattatore telefonico Cisco SPA 112 a due porte

Adattatore telefonico Cisco SPA 112 a due porte Data Sheet Adattatore telefonico Cisco SPA 112 a due porte VoIP (Voice over IP) conveniente e ricco di funzionalità Caratteristiche Qualità vocale e funzionalità telefoniche e fax associate al servizio

Dettagli

TURBINE MP ROTATOR STATICI VALVOLE PROGRAMMATORI SENSORI SISTEMI CENTRALIZZATI MICRO. Sistema di controllo centrale

TURBINE MP ROTATOR STATICI VALVOLE PROGRAMMATORI SENSORI SISTEMI CENTRALIZZATI MICRO. Sistema di controllo centrale IMMS 3.0 TURBINE MP ROTATOR STATICI VALVOLE PROGRAMMATORI SENSORI SISTEMI CENTRALIZZATI MICRO Sistema di controllo centrale Aprite la finestra sul vostro mondo Il software di monitoraggio e gestione dell

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM 1 Stato del combinatore direttamente sul display della Consolle XM Interrogazione credito residuo tramite SMS e inoltro SMS ricevuti Messaggi di allarme pre-registrati Completa integrazione con centrali

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

PROVE POWERLINE. Cablaggio di rete:

PROVE POWERLINE. Cablaggio di rete: Di Simone Zanardi Cablaggio di rete: offre la casa La tecnologia Powerline consente di sfruttare l impianto elettrico domestico per collegamenti Ethernet; un alternativa alla posa dei cavi Utp e alle soluzioni

Dettagli

Stazione Meteorologica PCE-FWS 20

Stazione Meteorologica PCE-FWS 20 www.pce-italia.it Istruzioni d uso Stazione Meteorologica PCE-FWS 20 1 Istruzioni d uso www.pce-italia.it Indice dei contenuti Titolo 1. Visione generale... 3 2. Contenuto della spedizione... 3 3. Informazione

Dettagli

Web Conferencing and Collaboration tool

Web Conferencing and Collaboration tool Web Conferencing and Collaboration tool La piattaforma Meetecho Piattaforma di Web Conferencing e Collaborazione on line in tempo reale Caratteristiche generali Soluzione client-server progettata per essere

Dettagli

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web Attenzione!! Rif. Rev. 2.2 www.cws32.it Questa presentazione non sostituisce il manuale operativo del prodotto, in quanto

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 03/2014

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 03/2014 SIMATIC WinCC Runtime Professional V13 ARCHITETTURE Ronald Lange (Inventor 2011) TIA Portal: Automation Software that Fits Together As Perfectly As Lego Blocks Versione 1.0 03/2014 - Architetture Novità

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 04/2013

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 04/2013 SIMATIC WinCC Runtime Professional V12 ARCHITETTURE Ronald Lange (Inventor 2011) TIA Portal: Automation Software that Fits Together As Perfectly As Lego Blocks Versione 1.0 04/2013 - Architetture Novità

Dettagli