Architettura di una rete di Telecomunicazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Architettura di una rete di Telecomunicazione"

Transcript

1 Marco Listanti Architettura di una rete di Telecomunicazione

2 Struttura di una rete Rete di accesso Connette gli utenti terminali ai Nodi di Accesso (Access Node - AN) e fornisce la connettività necessaria per il supporto dei servizi agli utenti Rete Regionale/Metropolitana Raccoglie i flussi di traffico generato da utenti localizzati in un area geografica (es. grandi città, regione) Forma flussi ad alta capacità che sono diretti verso il backbone di rete per la commutazione a lunga distanza (Traffic Grooming) Capacità crescente Backbone I nodi di frontiera con il backbone sono detti Point of Presence (PoP) E la parte centrale della rete che ha lo scopo realizzare l interconnessione delle aree regionali e la commutazione dei flussi ad alta capacità provenienti da queste

3 Struttura di una rete AN AN PoP AN PoP BACKBONE PoP AN RETE REGIONALE METROPOLITANA AN AN: Access Node PoP: Point of Presence RETE D ACCESSO

4 Esempio: la rete di Telecom Italia Rete Regionale/Metropolitana CPE FTTB ADSL2+ ( 10Mbit/s) // // // // IP-DSLAM (4.000) BBAN - CN OPTICAL PACKET BACKBONE Backbone GPON RAN - CN STORAGE // IP- MSAN FTTC (ONU) VDSL2 ( 50Mbit/s ) OPTICAL PACKET METRO MULTISERVICE EDGE NODE (POP) CRM SERVICE DELIVERY DATA WAREHOUSE SERVICE ASSURANCE BILLING TRAFFIC & USAGE ERP NETWORK MANAGEMENT CPE FTTH / B ( 100Mbit/s ) Rete di accesso CUSTOMER DATA BASE WORK FORCE MANAGEMENT NETWORK NEUTRAL EM NETWORK DATA BASE OPERATION SUPPORT SYSTEM (OSS)

5 Esempio: la rete di Telecom Italia // Rete di Distribuzione In rame // STADI DI LINEA (SL) # Permutatore SL DSLAM HDSL Sistema Trasmissione STADI DI GRUPPO URBANO (SGU) # 630 Sistema Trasmissione MSC/RNC/ SGSN SGU / BBN PE / NAS CDN Stadi di Gruppo di transito (SGT) POP # 24 OPTICAL PACKET BACKBONE SDH / ATM Rete di Accesso BTS / Node B Sala OLO MSC #100 Backbone Rete Regionale CPE Fibra ottica accesso

6 Esempio: la rete telefonica di TI Struttura gerarchica a tre livelli Primo livello (Backbone) Stadi di Gruppo di Transito SGT 3 Gateway internazionali (Roma, Milano, Palermo) Primo livello SGT Gateway Internazionale Backbone SGT 65 SGT (divisi in 32 aree gateway) Secondo livello (Rete regionale) Stadi di Gruppo Urbani SGU 628 SGU (50-60 mila utenti per SGU) Terzo livello (Rete Metropolitana) Secondo livello SGU Rete Regionale/Metropolitana SGU Stadi di Linea SL Stadi di Linea (SL) (che coprono ~ 8100 comuni) Terzo livello SL Rete di accesso SL

7 Overview delle soluzioni per la rete di accesso

8 Rete di accesso Interconnette le postazioni d utente alla centrale locale E progettata per fornire agli utenti il supporto alla gamma di servizi richiesta Area coperta di raggio 1-5 km E tradizionalmente composta di risorse dedicate Tecnologie realizzative Rame (doppino) xdsl Fibra ottica Punto-punto, PON Radio Sistemi radio 2G e 3G, WiFi (802.11), WiMax (802.16)

9 Rete di accesso Requisiti Banda sufficiente agli utenti per le esigenze dei servizi Connessione rapida all utenza presente e prevedibile in un area Minimizzazione dei Strategia Tempi di fornitura del servizio Costo di realizzazione Posare risorse trasmissive necessarie a soddisfare esigenze dell utenza prevedibili in un arco temporale a lungo termine (decina di anni)

10 Rete di accesso in rame La distanza coperta dalla rete di accesso dipende dalla tipologia del territorio nazionale e dalla distribuzione della popolazione Esempio: In Italia per il 50% degli utenti la distanza è inferiore a 2 Km Negli USA per il 50% degli utenti la distanza è inferiore a 4 Km

11 Esempio: la rete in rame di TI E costituita da Portanti fisici Attestazioni e terminazioni Apparati trasmissivi Si suddivide in Rete Primaria dalla Centrale all Armadio di Distribuzione (~ 1 km) Rete Secondaria dall Armadio al Distributore (~ 200 m) Raccordo all interno dell edificio (~ 50 m)

12 Rete di accesso in rame

13 Rete di accesso in rame Area Cavo Distributore SL Area di Armadio Armadio

14 Struttura della rete di accesso in rame Fonte: Telecom Italia 2007

15 Rete di accesso Le esigenze di servizio e di banda degli utenti si sono evolute nel tempo WEB service VoIP Streaming Audio e Video IPTV Obiettivo: evoluzione della rete con minimizzazione dei costi e riutilizzo, per quanto possibile, della rete in rame Soluzione a breve-medio termine: Tecnologia xdsl

16 Scenario servizi per utenza residenziale

17 Scenario servizi per utenza business

18 Tecnologia xdsl Banda in accesso su rete in rame ~ Mbps ~10 20 Mbps ADSL2+ VDSL2 Ultra Broadband Broadband ~2 6Mbps ADSL 2 VOIP ~ kbps ADSL 1 WEB ~64 kbps Dial Up 2009 Tempo

19 Configurazione sistemi ADSL

20 Tecnologia xdsl La capacità fornita dai sistemi xdsl dipende dalla lunghezza del collegamento in rame Soglie critiche 100 Mbit/s 0,2 Km 50 Mbit/s 0,8 Km 20 Mbit/s 2 Km 8 Mibit/s 3 Km La fornitura di una connettività con banda >50 Mbit/s è critica nella rete in rame attuale

21 Architetture FTTx (Fiber To The X)

22 Architetture FTTx Sostituzione del doppino in rame con la fibra ottica aumentare la banda fornita agli utenti mantenere il costo di impianto il più basso possibile Esempio di breakdown dei costi di impianto in uno scenario green field 85% per lavori civili (scavi e posa del cavo) 10% per l hardware per le terminazioni e relative attività di istallazione 5% per la fibra e i componenti ottici Evitare per quanto possibile la posa di nuovi cavi

23 Architetture FTTx FTTE (Fiber to the Exchange) FTTN (Fiber to the Node) I collegamenti in fibra ottica si estendono fino alla Centrale Locale Il collegamento dalla centrale locale all utente è realizzato con cavi in rame FTTC (Fiber to the Curb) FTTCab (Fiber to the Cabinet) I collegamenti in fibra ottica si estendono fino ad un dispositivo detto Optical Network Unit (ONU) collocato in un punto intermedio della rete di accesso tra centrale e utente Il collegamento dall ONU all utente finale è realizzato su cavo in rame

24 Architetture FTTx

25 Architetture FTTx FTTP (Fiber to the Premises) Il collegamento in fibra ottica arriva direttamente nell ambiente dell utente (casa o ufficio) o nelle immediate vicinanze FTTB (Fiber to the Building) Il collegamento in fibra arriva all edificio dove si trova l utente e l utente è raggiunto tramite cavo in rame o per mezzo di tecnologia wireless FTTH (Fiber to the Home) la fibra arriva direttamente a casa dell utente

26 Architetture FTTx

27 Configurazioni di accesso in fibra

28 Strutture FFTx

29 Architetture di reti di accesso ottiche

30 Problema Come realizzare i collegamenti in fibra nelle architetture FTTx? FFTC FTTCab FTTB FTTH Quali sono le architetture disponibili?

31 Architettura Punto-Punto Ogni utente è raggiunto da una fibra dedicata Cons Pros Approccio simile a quello della rete in rame Elevato costo di impianto Elevata complessità lato centrale Elevate prestazioni e massima flessibilità

32 Architettura a stella attiva (AON) Caratteristiche Fibra singola dalla centrale ad un nodo intermedio Fibre dedicate per utente dal nodo intermedio Il nodo intermedio effettua la funzione di mux/demux Posizionamento nodo attivo Pros Cons Cabinet (FTTCab/FTTC) Building (FTTB) Costi minori rispetto alla soluzione puntopunto Esercizio e manutenzione del nodo attivo

33 Architettura a stella passiva (PON) Caratteristiche Pros Utilizzo esclusivo di componenti ottici passivi (splitter/combiner) Fibra singola dalla centrale al punto di splitting/combining Fibre dedicate per utente Costi di impianto e di manutenzione minori rispetto alla soluzione attiva Alimentazione non necessaria

34 Configurazione generale di un accesso in fibra Racc. ITU-T G OLT (Optical Line Terminator) Unità di interfaccia lato rete E interna alla centrale e esegue le funzioni trasmissive per il collegamento con le ONU ONU (Optical Network Unit) Unità di interfaccia lato utente Esegue le funzioni di terminazione della PON lato utente OLT e ONU hanno lo scopo di fornire un servizio di trasporto trasparente agli strati protocollari superiori (es. ATM, GbE)

35 Esempio Ultra Broadband Coverage 65% Street Cabinet FTTC VDSL2 ( 50Mbit/s ) IP- MSAN (ONU) MULTISERVICE EDGE NODE (POP) FTTH / B ( 100 Mbit/s ) GPON BBAN - CN Broadband: 3Play/20 M Coverage 100% CPE FTTH / B ( 100 Mbit/s ) OPTICAL PACKET METRO RAN - CN STORAGE Local Exchange ADSL2+ ( ~10Mbit/s) IP-DSLAM (~8.200 COs) CPE FTTB

36 Accesso per utenza affari Esigenza di elevata capacità Tecnologia Gigabit Ethernet (GbE) Accesso con banda fino a 1 Gbit/s Allocazione flessibile della banda Basso costo Connettività fibra ottica bonding uso in parallelo di doppini in rame con trasmissione SHDSL

37 Reti di accesso radio

38 Architettura Rete Radiomobile 2G e 3G HLR HLR HLR VLR MSC 463 BSC Iu (CS) BSC MSC GGSN Gn SGSN 70 RNC Iu (PS) Node B RNC Iu (CS) Iub Iur BSC macro BTS micro BTS macro Node B 50 micro Node B Uu MS (ME+USIM) cell RNC area

39 Rete Radiomobile GSM

40 Rete Radiomobile 3G

41 Rete di accesso radio Banda in accesso (condivisa) ~14 Mbps ~7 Mbps HSPA 2 HSPA 2 + MOBILE INTERNET ~ 3 Mbps HSPA 1 MOBILE TV ~100 kbps ~300 kbps EDGE UMTS ~10 kbps GSM 2009 Time

42 Backhauling Consiste nell insieme dei collegamenti tra i nodi del backbone di rete e le sottoreti di accesso Collegamento tra Stazioni Radio Base (BTS) e BSC Collegamento tra Node B e RNC Collegamento tra DSLAM e Nodo di rete Collegamento tra Access Point WiFi e Nodo di rete Supportano il trasporto di flussi multiplati che possono essere gestiti da altri operatori La capacità dei collegamenti di Backhauling deve essere dimensionata in relazione al traffico proveniente dalle aree di accesso

43 Eterogeneità della rete di accesso

44 Metro/Regional Network

45 Servizi supportati Una Metro/Regional Network deve essere in grado si supportare la seguente gamma di servizi Servizi per utenti finali residenziali Accesso ad internet Voice over IP (VoIP) IPTV Telefonia tradizionale Servizi per utenza affari Circuiti diretti Accesso GbE e reti private virtuali di livello 2 (VLAN) Accesso internet e reti private virtuali di livello 3 (IP/MPLS)

46 Servizi supportati Servizi infrastrutturali (Backhauling) DSLAM Flussi Gigabit Ethernet di DSLAM IP Traffico proveniente da accessi radio GSM e UMTS GbE Flussi n x 2 Mbit/s tra Node B e RNC Interfaccia Gb (BSC-SGSN) Interfaccia Iu a pacchetto (RNC-SGSN) Interfaccia Iu a circuito (RNC-MGW) Interfacce A (BSC-MSC) e Abis (BTS-BSC) UMTS GSM Metro Regional Network Flussi SDH STM 1 (155 Mbit/s) per circuiti TDM (telefonia tradizionale) WLL Supporto di collegamenti ad alta capacità per accessi Wireless Local Loop (WLL) (es. WiFi, WiMax) TDM

47 Requisiti per una Metro/Regional Network Ottimizzazione dei costi infrastrutturali Infrastruttura unica a pacchetto Integrazione dei servizi Semplificazione architetturale (delayering) Qualità del servizio (QoS) controllo dei ritardi e del jitter tecniche di bandwidth allocation e congestion control tecniche di policing e di shaping Scalabilità supporto di link a capacità crescente supporto di VLAN configurabili Affidabilità/Disponibilità bassa probabilità di fuori servizio ridondanza degli apparati meccanismi di riconfigurazione in caso di guasti Flessibilità Facilità di provisioning di nuovi collegamenti Esercizio e manutenzione (O&M) meccanismi di monitoraggio dei guasti e delle prestazioni Circuit emulation per supporto flussi TDM Uniformità tecnologica con il backbone

48 Tecnologie Multi Protocol Label Switching (MPLS) Layer 3 Asynchronous Transfer Mode (ATM) Gigabit Ethernet (GbE) Layer 2 Synchronous Digital Hierarchy (SDH) Wavelength Division Multplexing (WDM) Layer 1

49 Esempio Optical Packet Metro (OPM) di Telecom Italia Due livelli di nodi con funzionalità di switching a layer 2 (Ethernet) Un livello di nodi con funzionalità di switching a Layer 3 (IP/MPLS) Caratteristiche Sostituzione della tecnologia SDH con Ethernet Automatic Protection Switching (APS) in caso di guasto Strato fisico basato su WDM

50 Traffic Grooming I mezzi trasmissivi forniscono la possibilità di trasmettere flussi ad elevata capacità Sistemi WDM su fibra ottica: 100 lunghezze d onda ciascuna a 10 Gbit/s 1 Tbit/s I flussi generati dalla rete di accesso sono normalmente a capacità notevolmente inferiore Sistemi TDM a 2, 34, 155 Mbit/s Flussi GbE a 1 Gbit/s E indispensabile multiplare (groom) flussi a bassa capacità per formare flussi ad alta capacità La funzione di Grooming ha come obiettivo l ottimizzazione dell utilizzazione della capacità e la minimizzazione del costo della rete

51 Traffic Grooming Definizione del Grooming Problem dato l insieme R dei flussi a bassa capacità che rappresentano le richieste di servizio che possono essere multiplati (groomed) per formare flussi (path) ad alta capacità posto che una richiesta può essere instradata su un insieme di path individuare la configurazione dei path e l allocazione delle richieste sui path stessi e in modo da minimizzare il numero totale M di path

52 Traffic Grooming Per attuare il grooming del traffico si possono usare varie forme di multiplazione SDM (Space Division Multiplexing) usare più mezzi trasmissivi in un link tra due nodi WDM (Wavelength Division Multiplexing) usare più lunghezze d onda sullo stesso mezzo trasmissivo TDM (Time Division Multiplexing) usare più time slot sulla stessa lunghezza d onda

53 Traffic Grooming Esempio rete a 4 nodi {1,2,3,4} 7 flussi in ingresso (richieste) grooming factor C max = 3 su un singolo path possono essere multiplati fino a 3 flussi 1 2 C=2 C=2 C=3 Path C=3 Richiesta 4 3

54 Backbone

55 Caratteristiche Backbone Rete orientata al trasferimento a lunga distanza di flussi ad elevata capacità provenienti dalla rete Metro/Regionale Integrazione del traffico (voce, dati, video) Basso ritardo Elevata affidabilità Meccanismi di Ingegneria del traffico Meccanismi per il supporto della QoS

56 Tecnologie Multi Protocol Label Switching (MPLS) Layer 3 Wavelength Division Multplexing (WDM) Layer 1

57 Esempio Optical Packet Backbone (OPB) di Telecom Italia 32 PoP Topologia logica a doppia stella Inner Core: 4 PoP (2 a Roma, 2 a Milano) Outer Core: 28 PoP Collegamento dual homing degli Outer PoPsui PoPdell InnerCore Rete fisica costituita dalle rete di trasporto ottica Collegamenti Inner Core: circuiti a 10 Gbit/s (STM- 64) Outer Core: circuiti a 10 (STM-64), 2,5 Gbit/s (STM-16) e 155 Mbit/s (STM-1) Carico massimo sui link 50%

58 Esempio Inner Core 4 nodi Topologia a Doppio quadrilatero Collegamenti a 10 Gbit/s (STM-64) tra i 4 nodi Collegamenti a 2,5 Gbit/s (STM-16) in dual-homing verso i PoP Outer

59 Rete trasmissiva o di trasporto Costituisce la parte fisica del backbone di una rete di telecomunicazioni La topologia logica (link IP) è ricavata attraverso la creazione di cammini (path) sulla rete fisica Viene utilizzata in modo praticamente esclusivo la tecnologia ottica WDM con flussi ad alta capacità (es. 2,5-10 Gbit/s) Progressiva sostituzione della tecnologia SDH Topologia a maglia con nodi di interconnessione (Optical Digital Cross Connect ODXC) Riconfigurabilità dei cammini ottici in modo che la topologia logica rimanga invariata in caso di guasto di un link fisico

60 Esempio Rete Phoenix di Telecom Italia Tecnologia WDM Topologia a maglia link tra i nodi a 2,5 e 10 Gbit/s node degree uguale a 3 protezione in caso di doppio guasto Fast restoration percorsi di riserva precalcolati e condivisi Piano di controllo semi distribuito calcolo dei percorsi centralizzato segnalazione distribuita

61 Esempio: Topologia logica e fisica

62 Esempio: Topologia Fisica Inner Core Milano 1 Milano 2 Roma 1 Roma 2

63 Logical Topology Design (LTD) Date la topologia fisica di una rete (insieme dei nodi e dei rami) la matrice di traffico R che rappresenta i flussi tra i nodi della rete Determinare la topologia logica della rete insieme dei collegamenti logici (lighpath) tra i nodi in modo da massimizzare le prestazioni della rete (Ritardo) A B Topologia 2 Fisica 1 3 C A a b 4 D B D c Topologia Logica C A d a Matrice di traffico B c D b d C

64 Routing & Wavelength Assignment (RWA) Data una rete di trasporto ottica con specificata topologia logica e dato un insieme R di richieste di connessione Definizione del routing dei path ottici (lightpath) e assegnazione delle lunghezze d onda ai lightpath in modo da minimizzare il costo e/o massimizzare l efficienza di utilizzo delle risorse assenza di convertitori di lunghezza d onda presenza di convertitori di lunghezza d onda Richieste di conenssione statiche e note a priori (Static Lighpath Establishment SLE) incrementali (successione di richieste nel tempo) con durata infinita di ciascuna connessione dinamiche (successione di richieste nel tempo) con durata finita di ciascuna connessione (Dynamic Lighpath Establishment DLE)

65 Summary Tecnologie Multi Protocol Label Switching (MPLS) Asynchronous Transfer Mode (ATM) Gigabit Ethernet (GbE) Synchronous Digital Hierarchy (SDH) Wavelength Division Multiplexing (WDM) Problemi Grooming Multiplazione ottima dei flussi Logical Topology Design (LTD) Individuazione della topologia logica data la topologia fisica Routing & Wavelength Assignment (RWA) definizione dell instradamento di una connessione e assegnazione della/e lunghezza/e d onda alla connessione

66 Materiale didattico e di approfondimento P. Impiglia et alii: La rete in rame di Telecom Italia: caratteristiche e potenzialità per lo sviluppo delle tecnologie xdsl. Notiziario Tecnico Telecom Italia, anno 13, n. 1, Giugno 2004 F. Effemberger et alii: An Introduction to PON Technologies. IEEE Communication Magazine, Marzo 2007 T. Koonen: Fiber to the Home/Fiber to the Premises:What, Where, and When?. Proceeding IEEE Vol. 94, n. 5, May 2006 M. De Bortoli et alii: Tecnologie ottiche per l accesso: le soluzioni Passive Optical Network. Notiziario Tecnico Telecom Italia, anno 13, n. 1, Giugno 2004

67 Materiale didattico e di approfondimento A. Ciarniello et alii: OPM, la nuova rete metro regional di Telecom Italia. Notiziario Tecnico Telecom Italia, anno 14, n. 5, Dicembre 2005 A. M. Langellotti et alii: Il Backbone IP di Telecom Italia Wireline. Notiziario Tecnico Telecom Italia, anno 13, n. 2, Dicembre 2004 P. Pagnan: Phoenix la nuova rete di trasporto nazionale. Notiziario Tecnico Telecom Italia, anno 13, n. 2, Dicembre 2004

NGN2 e scorporo della rete

NGN2 e scorporo della rete NGN2 e scorporo della rete Il piano NGN2: driver principali Stato della rete Saturazione fisica: il rapporto tra il n delle linee broadband ed il n dei doppini in rame si sta approssimando al suo limite

Dettagli

La TV nelle Reti di Nuova Generazione (NGN)

La TV nelle Reti di Nuova Generazione (NGN) La TV nelle Reti di Nuova Generazione (NGN) Francesco Matera Responsabile Area Tecnologie per Reti NGN mat@fub.it ; +39 06 5480 2215 Fondazione Ugo Bordoni Wireless Multicast TV Urbino, 5 maggio 2010 Sommario

Dettagli

Fondazione Ugo Bordoni

Fondazione Ugo Bordoni La Reti Ottiche nella Fondazione Ugo Bordoni Francesco Matera Responsabile Area Tecnologie per Reti NGN Fondazione Ugo Bordoni mat@fub.it Fondazione Ugo Bordoni Tecnologie fotoniche per le comunicazioni

Dettagli

Le soluzioni per l accesso alle reti ad alta velocità

Le soluzioni per l accesso alle reti ad alta velocità Giornata di studio: Infrastrutture avanzate per reti ad alta velocità Modena, 5 Aprile 2006 Università di Modena e Reggio Emilia, Facoltà di Ingegneria Le soluzioni per l accesso alle reti ad alta velocità

Dettagli

LE RETI OTTICHE PASSIVE

LE RETI OTTICHE PASSIVE LE RETI OTTICHE PASSIVE Prof. Ing. Maurizio Casoni Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia INDICE La rete di accesso Le reti ottiche passive Gli Standard

Dettagli

Pianificazione e progetto di reti geografiche

Pianificazione e progetto di reti geografiche Pianificazione e progetto di reti geografiche 1 Architettura delle reti di telecomunicazioni e contesto infrastrutturale regionale 1 Indice Architettura delle reti di Telecomunicazioni Banda Larga nella

Dettagli

Cenni sulle principali tecnologie di rete. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it

Cenni sulle principali tecnologie di rete. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it Cenni sulle principali tecnologie di rete IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it Oltre la LAN Perché uscire? connessione di più edifici geograficamente lontani della stessa società connessione

Dettagli

Banda larga per dare soluzione al Digital Divide e innovare il Paese

Banda larga per dare soluzione al Digital Divide e innovare il Paese Banda larga per dare soluzione al Digital Divide e innovare il Paese 14/02/2011 Fondamenti di informatica - Prof. Gregorio Cosentino 1 Servizio universale Acqua potabile Energia elettrica Telefono Servizio

Dettagli

Reti di accesso ottiche di nuova generazione (NGAN) Introduzione alle architetture e alle strategie di evoluzione

Reti di accesso ottiche di nuova generazione (NGAN) Introduzione alle architetture e alle strategie di evoluzione Reti di accesso ottiche di nuova generazione (NGAN) Introduzione alle architetture e alle strategie di evoluzione Politecnico di Milano Dip. di Elettronica e Informazione P.za Leonardo da Vinci 32, 20133

Dettagli

Pianificazione e progetto di reti geografiche

Pianificazione e progetto di reti geografiche Pianificazione e progetto di reti geografiche 1 e contesto infrastrutturale regionale 1 2 Modello della rete Architettura delle reti ditelecomunicazioni 3 4 Principali segmenti di rete Rete di accesso

Dettagli

Corso di Sistemi di Telecomunicazione Ottici A. A. 2009/2010. Reti di accesso. Architettura di rete HFC FTTx

Corso di Sistemi di Telecomunicazione Ottici A. A. 2009/2010. Reti di accesso. Architettura di rete HFC FTTx Corso di Sistemi di Telecomunicazione Ottici Reti di accesso Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni A.A. 2009/2010 Reti di accesso (1) Reti di accesso Architettura di rete

Dettagli

Soluzioni di replicabilità dei servizi legacy su rete NGN FTTH

Soluzioni di replicabilità dei servizi legacy su rete NGN FTTH GRUPPO TELECOM ITALIA Soluzioni di replicabilità dei servizi legacy su rete NGN FTTH Giovanni Picciano Wireline Access Engineering Total Replacement NGN e migrazione dei servizi legacy Nel caso di Total

Dettagli

RETE DI TRASPORTO OTTICA

RETE DI TRASPORTO OTTICA RETE DI TRASPORTO OTTICA I sistemi di trasmissione WDM furono introdotti inizialmente per aumentare la capacità dei collegamenti punto-punto; con l introduzione di altri dispositivi come l Optical Add

Dettagli

Perché le reti di calcolatori. Terminologia e classificazione delle reti. Reti aziendali Reti domestiche Reti Mobili

Perché le reti di calcolatori. Terminologia e classificazione delle reti. Reti aziendali Reti domestiche Reti Mobili Perché le reti di calcolatori Reti aziendali Reti domestiche Reti Mobili Terminologia e classificazione delle reti Tecnologia di trasmissione Scala della rete 2 Diffusione della tecnologia digitale Distribuzione,

Dettagli

L Aquila La nuova rete di TIM

L Aquila La nuova rete di TIM GRUPPO TELECOM ITALIA L Aquila, 22-23 Marzo 2016 Auditorium del Parco L Aquila La nuova rete di TIM Responsabile Creation Abruzzo e Molise La Nuova Rete de L Aquila Razionalizzazione dei Servizi Il progetto

Dettagli

OFFERTA DI RIFERIMENTO DI TELECOM ITALIA. Servizi Bitstream NGA, servizio VULA e relativi servizi accessori (MERCATO 5)

OFFERTA DI RIFERIMENTO DI TELECOM ITALIA. Servizi Bitstream NGA, servizio VULA e relativi servizi accessori (MERCATO 5) OFFERTA DI RIFERIMENTO DI TELECOM ITALIA 2013 Servizi Bitstream NGA, servizio VULA e relativi servizi accessori (MERCATO 5) (sottoposta ad approvazione di AGCom) 23 Novembre 2012 Pagina Intenzionalmente

Dettagli

Convergenza. 2013 anno della svolta decisiva. Giuseppe Tetti

Convergenza. 2013 anno della svolta decisiva. Giuseppe Tetti Convergenza 2013 anno della svolta decisiva Giuseppe Tetti Si sapeva già dal 2011 AGCOM Delibera 229/11/CONS Art. 4 Disposizioni finali e processo di migrazione all interconnessione IP 4...A partire dal

Dettagli

Lo sviluppo della rete di accesso

Lo sviluppo della rete di accesso Modena, 16 maggio 2011 Università di Modena e Reggio Emilia, Facoltà di Ingegneria S.p.A. Obiettivo dell intervento Panoramica sullo stato dell arte delle tecnologie utilizzate in rete di accesso Presentare

Dettagli

WDM & Metro Optical Networking

WDM & Metro Optical Networking Il logo del Convegno WDM & Metro Optical Networking che si é tenuto a Cannes (Francia). WDM & Metro Optical Networking Cannes (Canada) 29 Giugno - 2 Luglio 2004 Gastone Bonaventura, Piergiorgio Pagnan.

Dettagli

Indice. Parte prima Evoluzione della struttura di rete e driver economici. Parte seconda Segnalazione. Parte terza. Nuova architettura di rete

Indice. Parte prima Evoluzione della struttura di rete e driver economici. Parte seconda Segnalazione. Parte terza. Nuova architettura di rete Indice Parte prima Evoluzione della struttura di rete e driver economici Parte seconda Segnalazione Parte terza ADSL Nuova architettura di rete APT Parte prima Evoluzione della struttura di rete e driver

Dettagli

Finalità delle Reti di calcolatori. Le Reti Informatiche. Una definizione di Rete di calcolatori. Schema di una Rete

Finalità delle Reti di calcolatori. Le Reti Informatiche. Una definizione di Rete di calcolatori. Schema di una Rete Finalità delle Reti di calcolatori Le Reti Informatiche Un calcolatore isolato, anche se multiutente ha a disposizione solo le risorse locali potrà elaborare unicamente i dati dei propri utenti 2 / 44

Dettagli

Programmazione in Rete

Programmazione in Rete Programmazione in Rete a.a. 2005/2006 http://www.di.uniba.it/~lisi/courses/prog-rete/prog-rete0506.htm dott.ssa Francesca A. Lisi lisi@di.uniba.it Orario di ricevimento: mercoledì ore 10-12 Sommario della

Dettagli

Architettura, tecnologie e servizi della rete Telecom Italia Una prospettiva sistemistica

Architettura, tecnologie e servizi della rete Telecom Italia Una prospettiva sistemistica GRUPPO TELECOM ITALIA Corso di Tecnologie di Infrastrutture di Reti Modena, 13/05/2015 Architettura, tecnologie e servizi della rete Telecom Italia Una prospettiva sistemistica Massimo Giuliani, PMP, CBAP

Dettagli

Connettività Domenica 19 Dicembre 2010 17:32 - Ultimo aggiornamento Lunedì 24 Novembre 2014 19:34

Connettività Domenica 19 Dicembre 2010 17:32 - Ultimo aggiornamento Lunedì 24 Novembre 2014 19:34 La Suite di servizi Origine.net può essere erogata su reti di telecomunicazioni in tecnolgia Wired e/o Wireless. In base alle esigenze del cliente ed alla disponibilità di risorse tecnologiche, Origine.net

Dettagli

Mezzi trasmissivi e livello fisico. Reti di Accesso. Reti di accesso

Mezzi trasmissivi e livello fisico. Reti di Accesso. Reti di accesso Reti di Accesso Reti di accesso Per arrivare all utenza residenziale ( ultimo miglio ), l ultima tratta di rete viene detta rete d accesso ( local loop in inglese) Tecnologie nelle reti di accesso: Plain

Dettagli

Progettazione Reti IP. Corso Progetto di Impianti

Progettazione Reti IP. Corso Progetto di Impianti Progettazione Reti IP Corso Rete Pubblica IP Driver della progettazione della rete pubblica IP Piano di sviluppo elaborato sulla base dei programmi commerciali definiti dalle forze di Vendita; Stato di

Dettagli

Reti di Calcolatori:

Reti di Calcolatori: Reti di Calcolatori: Internet, Intranet e Mobile Computing a.a. 2007/2008 http://www.di.uniba.it/~lisi/courses/reti/reti0708.htm dott.ssa Francesca A. Lisi lisi@di.uniba.it Orario di ricevimento: mercoledì

Dettagli

Capitolo 15 Reti di calcolatori e sistemi distribuiti

Capitolo 15 Reti di calcolatori e sistemi distribuiti Capitolo 15 Reti di calcolatori e sistemi distribuiti Indice Mezzi e tecniche di trasmissione dati Cavi in rame Fibre ottiche Onde radio e sistemi wireless Modulazione e demodulazione Reti di calcolatori

Dettagli

Quale rotta verso il Cloud? Le scelte per una adozione su misura Stefano Pileri, AD Italtel

Quale rotta verso il Cloud? Le scelte per una adozione su misura Stefano Pileri, AD Italtel Quale rotta verso il Cloud? Le scelte per una adozione su misura Stefano Pileri, AD Italtel I nuovi device, il trend BYOD, cambiano l IT 2 There will be 5B mobile devices and 2B M2M nodes Global mobile

Dettagli

Le reti e i servizi: il passato, il presente e il futuro. a cura HR Services (Gruppo Telecom Italia)

Le reti e i servizi: il passato, il presente e il futuro. a cura HR Services (Gruppo Telecom Italia) GRUPPO TELECOM ITALIA Il Digitale per lo sviluppo della mia Impresa Torino, 26 Novembre 2013 Le reti e i servizi: il passato, il presente e il futuro a cura HR Services (Gruppo Telecom Italia) Agenda Rete

Dettagli

b.dataline INTERCONNETTI LE SEDI DELLA TUA AZIENDA

b.dataline INTERCONNETTI LE SEDI DELLA TUA AZIENDA b.dataline INTERCONNETTI LE SEDI DELLA TUA AZIENDA DESCRIZIONE DEL SERVIZIO CARATTERISTICHE TECNICHE 2015 PAGINA 2 DI 10 DATA PRIVATE NETWORK INTRODUZIONE GENERALE Brennercom Data Private Network costituisce

Dettagli

Reti di Trasporto. Ing. Stefano Salsano. AA2006/07 - Blocco 5. Programma del corso

Reti di Trasporto. Ing. Stefano Salsano. AA2006/07 - Blocco 5. Programma del corso Reti di Trasporto Ing. Stefano Salsano AA2006/07 - Blocco 5 1 Programma del corso Rete di accesso e rete di trasporto Tecniche di multiplazione, PCM, PDH SDH Evoluzione tecnologie per reti per dati ATM

Dettagli

Il progetto METRO-CORE Stefano Giordano Gruppo di Ricerca Reti di Telecomunicazioni Dipartimento di Ingegneria della Informazione Università di Pisa

Il progetto METRO-CORE Stefano Giordano Gruppo di Ricerca Reti di Telecomunicazioni Dipartimento di Ingegneria della Informazione Università di Pisa Il progetto METRO-CORE Stefano Giordano Gruppo di Ricerca Reti di Telecomunicazioni Dipartimento di Ingegneria della Informazione Università di Pisa 27 Marzo 2001 Auditorium Centro Studi Cassa di Risparmio

Dettagli

Capitolo 1 - parte 2. Corso Reti ed Applicazioni Mauro Campanella

Capitolo 1 - parte 2. Corso Reti ed Applicazioni Mauro Campanella Capitolo 1 - parte 2 Corso Reti ed Applicazioni Mauro Campanella Modello a strati 5 4 applicazione trasporto Il modello che useremo prevede 5 strati che svolgono servizi per gli altri strati attraverso

Dettagli

NGN le reti per i servizi multimediali del futuro, dalle tecnologie di accesso al Data Center. Alberto Vetuli

NGN le reti per i servizi multimediali del futuro, dalle tecnologie di accesso al Data Center. Alberto Vetuli NGN le reti per i servizi multimediali del futuro, dalle tecnologie di accesso al Data Center Alberto Vetuli AZIENDE SANITARIE AO - ASL TELEMEDICINA PRIVATE CLOUD SCENARIO DI SERVIZI E RETI IN ITALIA

Dettagli

Reti di calcolatori: Introduzione

Reti di calcolatori: Introduzione Reti di calcolatori: Introduzione Vittorio Maniezzo Università di Bologna Reti di computer e Internet Rete: sistema di collegamento di più computer mediante una singola tecnologia di trasmissione Internet:

Dettagli

Inoltre si è detto che le reti vengono tradizionalmente classificate in base alla distanza:

Inoltre si è detto che le reti vengono tradizionalmente classificate in base alla distanza: Pagina 1 di 5 Topologie WAN Reti di reti Nel modulo 5 si è discusso delle topologie di rete e si è affermato che una rete di telecomunicazioni può essere rappresentata con un grafo, ossia una struttura

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15. Pietro Frasca. Parte II Lezione 3

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15. Pietro Frasca. Parte II Lezione 3 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15 Parte II Lezione 3 Giovedì 12-03-2015 Reti a commutazione di pacchetto datagram Le reti a commutazione

Dettagli

Sperimentazione di tecniche Fiber to the Curb-Building-Home per il traguardo dell Agenda Digitale Europea 2020

Sperimentazione di tecniche Fiber to the Curb-Building-Home per il traguardo dell Agenda Digitale Europea 2020 147 Donato Del Buono Vincenzo Attanasio (MiSE ISCOM) Francesco Matera Alessandro Valenti (FUB) Sperimentazione di tecniche Fiber to the Curb-Building-Home per il traguardo dell Agenda Digitale Europea

Dettagli

TELECOM ITALIA CONVEGNO NGN Pula

TELECOM ITALIA CONVEGNO NGN Pula TELECOM ITALIA CONVEGNO NGN Pula Pula, 27 giugno 2008 Referente Progetti Strategici di Technology & Operations Agenda Scenario di mercato Trend di mercato, rischi ed opportunità Bandwidth budget nel prossimo

Dettagli

NGN2: la parte Metro

NGN2: la parte Metro NGN2 NGN2: la parte Metro MARIO BIANCHETTI GIOVANNI PICCIANO LUCIANO VENUTO L articolo descrive le architetture, i protocolli ed i servizi presenti oggi sulla rete OPM (Optical Packet Metro) e quelli previsti

Dettagli

Velocità su una linea ADSL

Velocità su una linea ADSL Cosa è l ADSL? ADSL (Asymmetric Digital Subscriber Line) è una tecnologia per la trasmissione digitale di informazioni ad alta velocità sulle linee telefoniche esistenti (in Italia monopolio di Telecom

Dettagli

La virtualizzazione dell infrastruttura di rete

La virtualizzazione dell infrastruttura di rete La virtualizzazione dell infrastruttura di rete La rete: la visione tradizionale La rete è un componente passivo del processo che trasporta i dati meglio che può L attenzione è sulla disponibilità di banda

Dettagli

SISTEMI DI TELECOMUNICAZIONI

SISTEMI DI TELECOMUNICAZIONI SISTEMI DI TELECOMUNICAZIONI RETI TELEFONICHE Generalità Nessuna dipendenza dall estensione della rete Copertura locale Interconnessione a lunga distanza Trasporto della voce a commutazione di circuito

Dettagli

OPM, la nuova rete metro regional di Telecom Italia

OPM, la nuova rete metro regional di Telecom Italia PIATTAFORME OPM, la nuova rete metro regional di Telecom Italia ALBERTO CIARNIELLO MASSIMO MONACELLI GUIDO MOSSOTTO GIOVANNI PICCIANO MARIO ULLIO DARIO UNIA La necessità di infrastrutture più scalabili

Dettagli

VueTel Italia. The new global voice and data carrier

VueTel Italia. The new global voice and data carrier VueTel Italia. The new global voice and data carrier Africa and Mediterranean area are now more connected to the rest of the world SERVIZI DI TELECOMUNICAZIONE WHOLESALE voce dati internet A wholesale

Dettagli

Reti ottiche di accesso

Reti ottiche di accesso Reti in Fibra Ottica Reti ottiche di accesso (ultimi aggiornamenti: Giugno 2012) By R. Gaudino Roberto Gaudino 1.1 Situazione ad oggi (2012) delle reti di accesso Si intende per rete di accesso la parte

Dettagli

Rete di accesso. Reti di accesso

Rete di accesso. Reti di accesso Rete di accesso Gruppo Reti TLC nome.cognome@polito.it http://www.telematica.polito.it/ INTRODUZIONE ALLE RETI TELEMATICHE - 1 Reti di accesso Per arrivare all utenza residenziale ( ultimo miglio ), l

Dettagli

Introduzione alle reti di calcolatori

Introduzione alle reti di calcolatori Introduzione alle reti di calcolatori Definizioni base. Collegamenti diretti e indiretti Strategie di multiplazione Commutazione di circuito e di pacchetto Caratterizzazione delle reti in base alla dimensione

Dettagli

Offerta Wholesale Easy Fibra 5 Ottobre 2012

Offerta Wholesale Easy Fibra 5 Ottobre 2012 Offerta Wholesale Easy Fibra 5 Ottobre 2012 INDICE 1 Premessa...3 2 Profili di raccolta...4 3 Profilo di raccolta al NAS: Easy IP Fibra...5 3.1 Caratteristiche principali... 5 3.2 Apparati in sede cliente

Dettagli

Press release 22 febbraio 2016

Press release 22 febbraio 2016 La tecnologia e tutte le novità di prodotto AVM al Mobile World Congress 2016 FRITZ!Box per qualsiasi tipo di connessione ad alta velocità: DSL, cavo, fibra ottica e 4G (LTE) WiFi intelligente e un ambiente

Dettagli

Scopi e classificazioni

Scopi e classificazioni Reti di calcolatori Scopi e classificazioni Samuel Rota Bulò DAIS Università Ca Foscari di Venezia Classificazione reti R1.1 Reti Nozione di rete, molto diffusa in diversi contesti Ogni rete corrisponde

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

Il Piano di Sviluppo di Telecom Italia

Il Piano di Sviluppo di Telecom Italia GRUPPO TELECOM ITALIA Il Piano di Sviluppo di Telecom Italia Focus sulla Qualità per il Cliente Finale Roma, 12 Giugno 2013 Telecom Italia/Technology GIUSEPPE ROBERTO OPILIO Sommario 1. Introduzione 2.

Dettagli

Lo sviluppo della rete di accesso

Lo sviluppo della rete di accesso Modena, 14 maggio 2014 Università di Modena e Reggio Emilia, Facoltà di Ingegneria S.p.A. Ringraziamenti Un particolare ringraziamento all Ing. Sandro Pileri (HRS-SUF) per il materiale che ha gentilmente

Dettagli

Servizi di Connettività

Servizi di Connettività Servizi di Connettività IPnext Perchè i Servizi di Connettività IPnext I nostri Servizi di Connettività comprendono tutte le tecnologie attualmente presenti sul mercato e spaziano, pertanto, dalle connessioni

Dettagli

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008 Reti di computer Telematica : termine che evidenzia l integrazione tra tecnologie informatiche e tecnologie delle comunicazioni. Rete (network) : insieme di sistemi per l elaborazione delle informazioni

Dettagli

GPRS: General Packet Radio Service

GPRS: General Packet Radio Service GPRS: General Packet Radio Service Sommario Introduzione Architettura di rete Tecnologia radio Procedure Introduzione Introduzione Internet: trasmissione dati rappresenta una grossa parte del traffico

Dettagli

Topologia generica di rete a commutazione di circuito. Il livello fisico. Gerarchia della rete telefonica

Topologia generica di rete a commutazione di circuito. Il livello fisico. Gerarchia della rete telefonica Novembre 2003 Reti e Sistemi Telematici - 2 Topologia generica di rete a commutazione di circuito Il livello fisico Gruppo Reti TLC giancarlopirani@telecomitaliait http://wwwtelematicapolitoit/ A B X C

Dettagli

Anno Accademico 2013-2014. Lucidi del corso di Reti di Calcolatori e Comunicazione Digitale. Introduzione ( parte II) Topologie di rete

Anno Accademico 2013-2014. Lucidi del corso di Reti di Calcolatori e Comunicazione Digitale. Introduzione ( parte II) Topologie di rete INFORMATICA e COMUNICAZIONE DIGITALE Anno Accademico 2013-2014 Lucidi del corso di Reti di Calcolatori e Comunicazione Digitale Introduzione ( parte II) Prof. Sebastiano Pizzutilo Dipartimento di Informatica

Dettagli

Ordinanza sulla sorveglianza della corrispondenza postale e del traffico delle telecomunicazioni (OSCPT)

Ordinanza sulla sorveglianza della corrispondenza postale e del traffico delle telecomunicazioni (OSCPT) Ordinanza sulla sorveglianza della corrispondenza postale e del traffico delle telecomunicazioni (OSCPT) Modifica del 2012 Il Consiglio federale svizzero ordina: I L ordinanza del 31 ottobre 2001 1 sulla

Dettagli

ALLEGATO 2 SOLUZIONI PER LA REPLICABILITÀ SU RETE NGAN DEI SERVIZI ATTUALMENTE OFFERTI TRAMITE RETE DI ACCESO LEGACY IN RAME 1 / 21

ALLEGATO 2 SOLUZIONI PER LA REPLICABILITÀ SU RETE NGAN DEI SERVIZI ATTUALMENTE OFFERTI TRAMITE RETE DI ACCESO LEGACY IN RAME 1 / 21 ALLEGATO 2 SOLUZIONI PER LA REPLICABILITÀ SU RETE NGAN DEI SERVIZI ATTUALMENTE OFFERTI TRAMITE RETE DI ACCESO LEGACY IN RAME 1 / 21 INDICE DEGLI ARGOMENTI 1 INTRODUZIONE... 3 2 SCENARIO DI TOTAL REPLACEMENT

Dettagli

3.3 - GPRS-EDGE. Architetture e Protocolli per Reti Wireless - R. Bolla 1. Università di Genova Facoltà di Ingegneria. dist. Prof.

3.3 - GPRS-EDGE. Architetture e Protocolli per Reti Wireless - R. Bolla 1. Università di Genova Facoltà di Ingegneria. dist. Prof. Università di Genova Facoltà di Ingegneria 3. Reti Radio-mobili Cellulari 3.3 GPRS-EDGE Prof. Raffaele Bolla Architetture e Protocolli per Reti Wireless dist La trasmissione dati su reti radio mobili cellulari

Dettagli

Ritardi e perdite di pacchetti Caso di studio: la rete FastWeb

Ritardi e perdite di pacchetti Caso di studio: la rete FastWeb Ritardi e perdite di pacchetti Caso di studio: la rete FastWeb Contenuti del corso La progettazione delle reti Il routing nelle reti IP Il collegamento agli Internet Service Provider e problematiche di

Dettagli

Sistemi Wireless in Area Locale. SisWir.08.1 Luca Simone Ronga

Sistemi Wireless in Area Locale. SisWir.08.1 Luca Simone Ronga Sistemi Wireless in Area Locale SisWir.08.1 Luca Simone Ronga Obiettivo del Corso Principali standard per reti di telecomunicazione dati wireless Tecniche e Soluzioni Tecnologiche dei sistemi presenti

Dettagli

ADSL fino a? Clausola indicata in quasi tutti i contratti dei maggiori operatori

ADSL fino a? Clausola indicata in quasi tutti i contratti dei maggiori operatori ADSL fino a? Clausola indicata in quasi tutti i contratti dei maggiori operatori TELECOM - ALICE 20 MEGA INTERNET H24 FINO A 20 MEGA Internet H24 fino a 20 Mega ADSL veloce, indispensabile per condividere

Dettagli

TELECOM ITALIA L EVOLUZIONE DELLA RETI DI TELECOM ITALIA VERSO LA NGN

TELECOM ITALIA L EVOLUZIONE DELLA RETI DI TELECOM ITALIA VERSO LA NGN TELECOM ITALIA L EVOLUZIONE DELLA RETI DI TELECOM ITALIA VERSO LA NGN Milano, 6 novembre 2007 Telecom Italia Senior TLC Architect Agenda Scenario di mercato e driver di evoluzione Bandwidth budget nel

Dettagli

Le componenti dell accesso

Le componenti dell accesso Le telecomunicazioni verso l anno 2020 Le componenti dell accesso Ing. Franco Grimaldi Giornata di approfondimento e di ricordi IN NOME DI FRANCESCO VALDONI Pontecchio Marconi 4 Dicembre 2012 Miliardi

Dettagli

Come NGN-A e concorrenza possono coesistere

Come NGN-A e concorrenza possono coesistere Come NGN-A e concorrenza possono coesistere Contributo per il Workshop NGN'08 su Next Generation Networks: Architetture e Servizi Polaris, Giugno 2008 La NGN. La NGN e stata una opportunità per tutti gli

Dettagli

IL FUTURO DELLA RETE FISSA HA UN CUORE ANTICO

IL FUTURO DELLA RETE FISSA HA UN CUORE ANTICO 4 NETWORK IL FUTURO DELLA RETE FISSA HA UN CUORE ANTICO Giancarlo Lepidi, Roberto Giuseppe Opilio 5 La rete di Telecom Italia ha un cuore antico e il suo futuro, con la sua capacità di innovarsi e di rimanere

Dettagli

Indice. Capitolo 1 Introduzione 1. Capitolo 2 Le reti Ethernet e IEEE 802.3 5. Capitolo 3 Ethernet ad alta velocità 33

Indice. Capitolo 1 Introduzione 1. Capitolo 2 Le reti Ethernet e IEEE 802.3 5. Capitolo 3 Ethernet ad alta velocità 33 .ind g/p.vii-xii 26-06-2002 12:18 Pagina VII Indice Capitolo 1 Introduzione 1 Capitolo 2 Le reti Ethernet e IEEE 802.3 5 2.1 Il progetto IEEE 802 6 2.2 Protocolli di livello MAC 7 2.3 Indirizzi 8 2.4 Ethernet

Dettagli

2 - Canali e Multiplazione

2 - Canali e Multiplazione Università degli studi di Bergamo Università degli studi di Bergamo Dipartimento di Ingegneria dell Informazione e Metodi Matematici Reti di Calcolatori prof. F. Martignon 2 - Canali e Multiplazione 1

Dettagli

Quale rotta verso il Cloud? Le scelte per una adozione su misura Stefano Pileri, AD Italtel

Quale rotta verso il Cloud? Le scelte per una adozione su misura Stefano Pileri, AD Italtel Quale rotta verso il Cloud? Le scelte per una adozione su misura Stefano Pileri, AD Italtel Cosa sta cambiando nel mondo ICT? I nuovi device, il trend BYOD, e le APPS cambiano l ICT 3 There will be 5B

Dettagli

Principi fondamentali

Principi fondamentali Principi fondamentali Elementi di base Definizione di rete di calcolatori Tipologia di connessioni Architettura di rete Prestazioni di una rete di calcolatori Conclusioni 1 1 Bit e Byte BIT = BInary digit

Dettagli

Progetto Esecutivo. Convenzione. Telefonia Fissa e Connettività IP 4. Provincia di Foggia. Progetto MyCluster

Progetto Esecutivo. Convenzione. Telefonia Fissa e Connettività IP 4. Provincia di Foggia. Progetto MyCluster Progetto Esecutivo Convenzione Telefonia Fissa e Connettività IP 4 Provincia di Foggia Progetto MyCluster Fastweb S.p.A. Convenzione Telefonia Fissa e Connettività IP 4 1 di 11 INDICE 1 INTRODUZIONE 3

Dettagli

NEW GENERATION NETWORK

NEW GENERATION NETWORK NEW GENERATION NETWORK STRATEGIE DI ACCESSO Nel campo delle telecomunicazioni è alle porte la rivoluzione NGN, ossia una nuova rete basata sempre più su sistemi informatici e ispirata totalmente alla filosofia

Dettagli

RETI DI TELECOMUNICAZIONI

RETI DI TELECOMUNICAZIONI Corso di Studi in Ing. delle Telecomunicazioni LAUREA in INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI RETI DI TELECOMUNICAZIONI Stefano Giordano Lezione n.17n Reti a collegamento diretto: soluzioni xdsl,, HFC, FTTB

Dettagli

Reti Locali. Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato

Reti Locali. Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato Reti Locali Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato Reti di Calcolatori una rete di calcolatori è costituita da due o più calcolatori autonomi

Dettagli

Switch di Livello 2 (L2 Switch) Tecniche di Ethernet Switching Tipologie di Switch. Switch di Livello 3 (L3 Switch)

Switch di Livello 2 (L2 Switch) Tecniche di Ethernet Switching Tipologie di Switch. Switch di Livello 3 (L3 Switch) Reti di Telecomunicazioni R. Bolla, L. Caviglione, F. Davoli Switch di Livello 2 (L2 Switch) Tecniche di Ethernet Switching Tipologie di Switch Switch di Livello 3 (L3 Switch) Virtual LAN (VLAN) 23.2 Inizialmente

Dettagli

Realizzazioni, progetti e strategie di Infratel sul territorio della regione Marche. Paolo Corda Responsabile Pianificazione Tecnica Infratel SpA

Realizzazioni, progetti e strategie di Infratel sul territorio della regione Marche. Paolo Corda Responsabile Pianificazione Tecnica Infratel SpA Realizzazioni, progetti e strategie di Infratel sul territorio della regione Marche Paolo Corda Responsabile Pianificazione Tecnica Infratel SpA La missione di Infratel Infratel Italia SpA Estendere le

Dettagli

ORDINE D ACQUISTO BENI e/o SERVIZI (OdA)

ORDINE D ACQUISTO BENI e/o SERVIZI (OdA) ORDINE D ACQUISTO BENI e/o SERVIZI (OdA) Spett.le - Codificazione Ordine d acquisto Num. Ordine CUP CIG Dati da riportare, obbligatoriamente, in fattura Descrizione fornitura Importo totale fornitura (al

Dettagli

Reti locali LAN (Local Area Networks)

Reti locali LAN (Local Area Networks) Reti locali LAN (Local Area Networks) Una LAN è un sistema di comunicazione che permette ad apparecchiature indipendenti di comunicare tra di loro, entro un'area delimitata, utilizzando un canale fisico

Dettagli

5. Internetworking L2/L3

5. Internetworking L2/L3 Università di Genova Facoltà di Ingegneria Reti di Telecomunicazioni e Telemedicina 1 5. Internetworking L2/L3 Prof. Raffaele Bolla dist! Sia l esistenza (almeno nella fase iniziale) di tecnologie diverse,

Dettagli

Infrastrutture per la banda larga

Infrastrutture per la banda larga Infrastrutture per la banda larga Pier Luca Montessoro Dip. di Ingegneria Elettrica Gestionale e Meccanica Università degli Studi di Udine 2009 - DIEGM - Università di Udine 1 Servizi di rete Cos è la

Dettagli

Si tratta dell offerta di accesso ad Internet in FIBRA OTTICA di Rete-Tel costituita da circuiti portati fino alla sede del cliente.

Si tratta dell offerta di accesso ad Internet in FIBRA OTTICA di Rete-Tel costituita da circuiti portati fino alla sede del cliente. Servizio di accesso ad internet in FIBRA OTTICA - Informazioni Tecniche Si tratta dell offerta di accesso ad Internet in FIBRA OTTICA di Rete-Tel costituita da circuiti portati fino alla sede del cliente.

Dettagli

Prof.ssa Sara Michelangeli. Computer network

Prof.ssa Sara Michelangeli. Computer network Prof.ssa Sara Michelangeli Computer network Possiamo definire rete di computer (Computer network) un sistema in cui siano presenti due o più elaboratori elettronici ed i mezzi per connetterli e che consenta

Dettagli

Affrontare il Digital Divide con successo: soluzioni wireless e approccio Alcatel-Lucent

Affrontare il Digital Divide con successo: soluzioni wireless e approccio Alcatel-Lucent Affrontare il Digital Divide con successo: soluzioni wireless e approccio Alcatel-Lucent Roma 12 Maggio 2008 Giuseppe.Brevi@Alcatel-Lucent.it Alcatel Lucent in Italia Alcatel-Lucent Italia ItaliaS.p.A.

Dettagli

Elementi di Reti per Telecomunicazioni

Elementi di Reti per Telecomunicazioni Elementi di Reti per Telecomunicazioni (Parte II) Topologie ed Interfacciamento di Reti Corso di Telecomunicazioni Anno Accademico 2004/2005 Contenuti Introduzione alle reti di TLC. Topologie di Reti per

Dettagli

Le tecnologie ed i componenti di Ethernet

Le tecnologie ed i componenti di Ethernet Le tecnologie ed i componenti di Ethernet Hub, Bridge, Switch Ethernet Tecnologia LAN dominante: Economica:

Dettagli

Dispensa del Corso Comunicazioni Wireless

Dispensa del Corso Comunicazioni Wireless UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA ELETTRICA, GESTIONALE E MECCANICA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA ELETTRICA, GESTIONALE E MECCANICA Dispensa del Corso

Dettagli

Una panoramica su GSM, GPRS, EDGE e UMTS

Una panoramica su GSM, GPRS, EDGE e UMTS Una panoramica su GSM, GPRS, EDGE e UMTS Luca D Antonio Roma, 7/12/2006 0 Sistemi radiomobili Connettono utenti mobili ad utenti mobili e/o fissi utilizzando la risorsa radio, indipendentemente dalla posizione

Dettagli

18 NOTIZIARIO TECNICO LA PROGETTAZIONE INFRASTRUTTURALE PER EXPO

18 NOTIZIARIO TECNICO LA PROGETTAZIONE INFRASTRUTTURALE PER EXPO 18 NOTIZIARIO TECNICO LA PROGETTAZIONE INFRASTRUTTURALE PER EXPO Armando Annunziato, Sandro Dionisi 1/2015 19 Expo Milano 2015 vuole rendere il sito espositivo un esempio di Digital Smart City del futuro

Dettagli

DigitalSubscriberLine(DSL)

DigitalSubscriberLine(DSL) DigitalSubscriberLine(DSL) 1 La famiglia di tecnologie, nota come DSL (DigitalSubscriberLine), è stata introdotta allo scopo di aumentare il ritmo binario sulle ordinarie linee d utente fino a valori dell

Dettagli

Componenti della rete

Componenti della rete Componenti della rete Nodi, Link e adattatori di rete (NIC) Modulazione e Multiplexing Tipologia di cavi - wireless Correzione d errore - rete affidabile Ethernet - reti ad anello - reti wireless - reti

Dettagli

Rete a Larga Banda GRANDE MANTOVA Il progetto GRANDE MANTOVA Obbiettivi : affrontare insieme problematiche comuni per il bene del territorio e dei cittadini Temi : viabilità e mobilità, sicurezza, piani

Dettagli

Le Reti Private. Cristina Vistoli INFN-CNAF. 25 giugno 2002 C.Vistoli Incontri GARR-B

Le Reti Private. Cristina Vistoli INFN-CNAF. 25 giugno 2002 C.Vistoli Incontri GARR-B Le eti Private Cristina Vistoli INFN-CNAF contenuto introduzione reti tradizionali e reti ottiche MPLS/Virtual outer VPN L2 VPN L3 ATM e Managed Bandwitdth GA-B basato su PVC ATM Prestazioni predefinite

Dettagli

Indirizzi in Internet

Indirizzi in Internet Contenuti Architettura di Internet Principi di interconnessione e trasmissione World Wide Web Posta elettronica Motori di ricerca Tecnologie delle reti di calcolatori Servizi Internet (come funzionano

Dettagli

Introduzione a Internet

Introduzione a Internet Contenuti Architettura di Internet Principi di interconnessione e trasmissione World Wide Web Posta elettronica Motori di ricerca Tecnologie delle reti di calcolatori Servizi Internet (come funzionano

Dettagli

INTERNET WIRELESS VELOCE

INTERNET WIRELESS VELOCE INTERNET WIRELESS VELOCE EOLO porta internet a banda ultra-larga ovunque, senza fili né contratto telefonico, anche dove gli altri non arrivano. Con EOLO navighi veloce, senza complicazioni e senza sorprese.

Dettagli