Architettura di una rete di Telecomunicazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Architettura di una rete di Telecomunicazione"

Transcript

1 Marco Listanti Architettura di una rete di Telecomunicazione

2 Struttura di una rete Rete di accesso Connette gli utenti terminali ai Nodi di Accesso (Access Node - AN) e fornisce la connettività necessaria per il supporto dei servizi agli utenti Rete Regionale/Metropolitana Raccoglie i flussi di traffico generato da utenti localizzati in un area geografica (es. grandi città, regione) Forma flussi ad alta capacità che sono diretti verso il backbone di rete per la commutazione a lunga distanza (Traffic Grooming) Capacità crescente Backbone I nodi di frontiera con il backbone sono detti Point of Presence (PoP) E la parte centrale della rete che ha lo scopo realizzare l interconnessione delle aree regionali e la commutazione dei flussi ad alta capacità provenienti da queste

3 Struttura di una rete AN AN PoP AN PoP BACKBONE PoP AN RETE REGIONALE METROPOLITANA AN AN: Access Node PoP: Point of Presence RETE D ACCESSO

4 Esempio: la rete di Telecom Italia Rete Regionale/Metropolitana CPE FTTB ADSL2+ ( 10Mbit/s) // // // // IP-DSLAM (4.000) BBAN - CN OPTICAL PACKET BACKBONE Backbone GPON RAN - CN STORAGE // IP- MSAN FTTC (ONU) VDSL2 ( 50Mbit/s ) OPTICAL PACKET METRO MULTISERVICE EDGE NODE (POP) CRM SERVICE DELIVERY DATA WAREHOUSE SERVICE ASSURANCE BILLING TRAFFIC & USAGE ERP NETWORK MANAGEMENT CPE FTTH / B ( 100Mbit/s ) Rete di accesso CUSTOMER DATA BASE WORK FORCE MANAGEMENT NETWORK NEUTRAL EM NETWORK DATA BASE OPERATION SUPPORT SYSTEM (OSS)

5 Esempio: la rete di Telecom Italia // Rete di Distribuzione In rame // STADI DI LINEA (SL) # Permutatore SL DSLAM HDSL Sistema Trasmissione STADI DI GRUPPO URBANO (SGU) # 630 Sistema Trasmissione MSC/RNC/ SGSN SGU / BBN PE / NAS CDN Stadi di Gruppo di transito (SGT) POP # 24 OPTICAL PACKET BACKBONE SDH / ATM Rete di Accesso BTS / Node B Sala OLO MSC #100 Backbone Rete Regionale CPE Fibra ottica accesso

6 Esempio: la rete telefonica di TI Struttura gerarchica a tre livelli Primo livello (Backbone) Stadi di Gruppo di Transito SGT 3 Gateway internazionali (Roma, Milano, Palermo) Primo livello SGT Gateway Internazionale Backbone SGT 65 SGT (divisi in 32 aree gateway) Secondo livello (Rete regionale) Stadi di Gruppo Urbani SGU 628 SGU (50-60 mila utenti per SGU) Terzo livello (Rete Metropolitana) Secondo livello SGU Rete Regionale/Metropolitana SGU Stadi di Linea SL Stadi di Linea (SL) (che coprono ~ 8100 comuni) Terzo livello SL Rete di accesso SL

7 Overview delle soluzioni per la rete di accesso

8 Rete di accesso Interconnette le postazioni d utente alla centrale locale E progettata per fornire agli utenti il supporto alla gamma di servizi richiesta Area coperta di raggio 1-5 km E tradizionalmente composta di risorse dedicate Tecnologie realizzative Rame (doppino) xdsl Fibra ottica Punto-punto, PON Radio Sistemi radio 2G e 3G, WiFi (802.11), WiMax (802.16)

9 Rete di accesso Requisiti Banda sufficiente agli utenti per le esigenze dei servizi Connessione rapida all utenza presente e prevedibile in un area Minimizzazione dei Strategia Tempi di fornitura del servizio Costo di realizzazione Posare risorse trasmissive necessarie a soddisfare esigenze dell utenza prevedibili in un arco temporale a lungo termine (decina di anni)

10 Rete di accesso in rame La distanza coperta dalla rete di accesso dipende dalla tipologia del territorio nazionale e dalla distribuzione della popolazione Esempio: In Italia per il 50% degli utenti la distanza è inferiore a 2 Km Negli USA per il 50% degli utenti la distanza è inferiore a 4 Km

11 Esempio: la rete in rame di TI E costituita da Portanti fisici Attestazioni e terminazioni Apparati trasmissivi Si suddivide in Rete Primaria dalla Centrale all Armadio di Distribuzione (~ 1 km) Rete Secondaria dall Armadio al Distributore (~ 200 m) Raccordo all interno dell edificio (~ 50 m)

12 Rete di accesso in rame

13 Rete di accesso in rame Area Cavo Distributore SL Area di Armadio Armadio

14 Struttura della rete di accesso in rame Fonte: Telecom Italia 2007

15 Rete di accesso Le esigenze di servizio e di banda degli utenti si sono evolute nel tempo WEB service VoIP Streaming Audio e Video IPTV Obiettivo: evoluzione della rete con minimizzazione dei costi e riutilizzo, per quanto possibile, della rete in rame Soluzione a breve-medio termine: Tecnologia xdsl

16 Scenario servizi per utenza residenziale

17 Scenario servizi per utenza business

18 Tecnologia xdsl Banda in accesso su rete in rame ~ Mbps ~10 20 Mbps ADSL2+ VDSL2 Ultra Broadband Broadband ~2 6Mbps ADSL 2 VOIP ~ kbps ADSL 1 WEB ~64 kbps Dial Up 2009 Tempo

19 Configurazione sistemi ADSL

20 Tecnologia xdsl La capacità fornita dai sistemi xdsl dipende dalla lunghezza del collegamento in rame Soglie critiche 100 Mbit/s 0,2 Km 50 Mbit/s 0,8 Km 20 Mbit/s 2 Km 8 Mibit/s 3 Km La fornitura di una connettività con banda >50 Mbit/s è critica nella rete in rame attuale

21 Architetture FTTx (Fiber To The X)

22 Architetture FTTx Sostituzione del doppino in rame con la fibra ottica aumentare la banda fornita agli utenti mantenere il costo di impianto il più basso possibile Esempio di breakdown dei costi di impianto in uno scenario green field 85% per lavori civili (scavi e posa del cavo) 10% per l hardware per le terminazioni e relative attività di istallazione 5% per la fibra e i componenti ottici Evitare per quanto possibile la posa di nuovi cavi

23 Architetture FTTx FTTE (Fiber to the Exchange) FTTN (Fiber to the Node) I collegamenti in fibra ottica si estendono fino alla Centrale Locale Il collegamento dalla centrale locale all utente è realizzato con cavi in rame FTTC (Fiber to the Curb) FTTCab (Fiber to the Cabinet) I collegamenti in fibra ottica si estendono fino ad un dispositivo detto Optical Network Unit (ONU) collocato in un punto intermedio della rete di accesso tra centrale e utente Il collegamento dall ONU all utente finale è realizzato su cavo in rame

24 Architetture FTTx

25 Architetture FTTx FTTP (Fiber to the Premises) Il collegamento in fibra ottica arriva direttamente nell ambiente dell utente (casa o ufficio) o nelle immediate vicinanze FTTB (Fiber to the Building) Il collegamento in fibra arriva all edificio dove si trova l utente e l utente è raggiunto tramite cavo in rame o per mezzo di tecnologia wireless FTTH (Fiber to the Home) la fibra arriva direttamente a casa dell utente

26 Architetture FTTx

27 Configurazioni di accesso in fibra

28 Strutture FFTx

29 Architetture di reti di accesso ottiche

30 Problema Come realizzare i collegamenti in fibra nelle architetture FTTx? FFTC FTTCab FTTB FTTH Quali sono le architetture disponibili?

31 Architettura Punto-Punto Ogni utente è raggiunto da una fibra dedicata Cons Pros Approccio simile a quello della rete in rame Elevato costo di impianto Elevata complessità lato centrale Elevate prestazioni e massima flessibilità

32 Architettura a stella attiva (AON) Caratteristiche Fibra singola dalla centrale ad un nodo intermedio Fibre dedicate per utente dal nodo intermedio Il nodo intermedio effettua la funzione di mux/demux Posizionamento nodo attivo Pros Cons Cabinet (FTTCab/FTTC) Building (FTTB) Costi minori rispetto alla soluzione puntopunto Esercizio e manutenzione del nodo attivo

33 Architettura a stella passiva (PON) Caratteristiche Pros Utilizzo esclusivo di componenti ottici passivi (splitter/combiner) Fibra singola dalla centrale al punto di splitting/combining Fibre dedicate per utente Costi di impianto e di manutenzione minori rispetto alla soluzione attiva Alimentazione non necessaria

34 Configurazione generale di un accesso in fibra Racc. ITU-T G OLT (Optical Line Terminator) Unità di interfaccia lato rete E interna alla centrale e esegue le funzioni trasmissive per il collegamento con le ONU ONU (Optical Network Unit) Unità di interfaccia lato utente Esegue le funzioni di terminazione della PON lato utente OLT e ONU hanno lo scopo di fornire un servizio di trasporto trasparente agli strati protocollari superiori (es. ATM, GbE)

35 Esempio Ultra Broadband Coverage 65% Street Cabinet FTTC VDSL2 ( 50Mbit/s ) IP- MSAN (ONU) MULTISERVICE EDGE NODE (POP) FTTH / B ( 100 Mbit/s ) GPON BBAN - CN Broadband: 3Play/20 M Coverage 100% CPE FTTH / B ( 100 Mbit/s ) OPTICAL PACKET METRO RAN - CN STORAGE Local Exchange ADSL2+ ( ~10Mbit/s) IP-DSLAM (~8.200 COs) CPE FTTB

36 Accesso per utenza affari Esigenza di elevata capacità Tecnologia Gigabit Ethernet (GbE) Accesso con banda fino a 1 Gbit/s Allocazione flessibile della banda Basso costo Connettività fibra ottica bonding uso in parallelo di doppini in rame con trasmissione SHDSL

37 Reti di accesso radio

38 Architettura Rete Radiomobile 2G e 3G HLR HLR HLR VLR MSC 463 BSC Iu (CS) BSC MSC GGSN Gn SGSN 70 RNC Iu (PS) Node B RNC Iu (CS) Iub Iur BSC macro BTS micro BTS macro Node B 50 micro Node B Uu MS (ME+USIM) cell RNC area

39 Rete Radiomobile GSM

40 Rete Radiomobile 3G

41 Rete di accesso radio Banda in accesso (condivisa) ~14 Mbps ~7 Mbps HSPA 2 HSPA 2 + MOBILE INTERNET ~ 3 Mbps HSPA 1 MOBILE TV ~100 kbps ~300 kbps EDGE UMTS ~10 kbps GSM 2009 Time

42 Backhauling Consiste nell insieme dei collegamenti tra i nodi del backbone di rete e le sottoreti di accesso Collegamento tra Stazioni Radio Base (BTS) e BSC Collegamento tra Node B e RNC Collegamento tra DSLAM e Nodo di rete Collegamento tra Access Point WiFi e Nodo di rete Supportano il trasporto di flussi multiplati che possono essere gestiti da altri operatori La capacità dei collegamenti di Backhauling deve essere dimensionata in relazione al traffico proveniente dalle aree di accesso

43 Eterogeneità della rete di accesso

44 Metro/Regional Network

45 Servizi supportati Una Metro/Regional Network deve essere in grado si supportare la seguente gamma di servizi Servizi per utenti finali residenziali Accesso ad internet Voice over IP (VoIP) IPTV Telefonia tradizionale Servizi per utenza affari Circuiti diretti Accesso GbE e reti private virtuali di livello 2 (VLAN) Accesso internet e reti private virtuali di livello 3 (IP/MPLS)

46 Servizi supportati Servizi infrastrutturali (Backhauling) DSLAM Flussi Gigabit Ethernet di DSLAM IP Traffico proveniente da accessi radio GSM e UMTS GbE Flussi n x 2 Mbit/s tra Node B e RNC Interfaccia Gb (BSC-SGSN) Interfaccia Iu a pacchetto (RNC-SGSN) Interfaccia Iu a circuito (RNC-MGW) Interfacce A (BSC-MSC) e Abis (BTS-BSC) UMTS GSM Metro Regional Network Flussi SDH STM 1 (155 Mbit/s) per circuiti TDM (telefonia tradizionale) WLL Supporto di collegamenti ad alta capacità per accessi Wireless Local Loop (WLL) (es. WiFi, WiMax) TDM

47 Requisiti per una Metro/Regional Network Ottimizzazione dei costi infrastrutturali Infrastruttura unica a pacchetto Integrazione dei servizi Semplificazione architetturale (delayering) Qualità del servizio (QoS) controllo dei ritardi e del jitter tecniche di bandwidth allocation e congestion control tecniche di policing e di shaping Scalabilità supporto di link a capacità crescente supporto di VLAN configurabili Affidabilità/Disponibilità bassa probabilità di fuori servizio ridondanza degli apparati meccanismi di riconfigurazione in caso di guasti Flessibilità Facilità di provisioning di nuovi collegamenti Esercizio e manutenzione (O&M) meccanismi di monitoraggio dei guasti e delle prestazioni Circuit emulation per supporto flussi TDM Uniformità tecnologica con il backbone

48 Tecnologie Multi Protocol Label Switching (MPLS) Layer 3 Asynchronous Transfer Mode (ATM) Gigabit Ethernet (GbE) Layer 2 Synchronous Digital Hierarchy (SDH) Wavelength Division Multplexing (WDM) Layer 1

49 Esempio Optical Packet Metro (OPM) di Telecom Italia Due livelli di nodi con funzionalità di switching a layer 2 (Ethernet) Un livello di nodi con funzionalità di switching a Layer 3 (IP/MPLS) Caratteristiche Sostituzione della tecnologia SDH con Ethernet Automatic Protection Switching (APS) in caso di guasto Strato fisico basato su WDM

50 Traffic Grooming I mezzi trasmissivi forniscono la possibilità di trasmettere flussi ad elevata capacità Sistemi WDM su fibra ottica: 100 lunghezze d onda ciascuna a 10 Gbit/s 1 Tbit/s I flussi generati dalla rete di accesso sono normalmente a capacità notevolmente inferiore Sistemi TDM a 2, 34, 155 Mbit/s Flussi GbE a 1 Gbit/s E indispensabile multiplare (groom) flussi a bassa capacità per formare flussi ad alta capacità La funzione di Grooming ha come obiettivo l ottimizzazione dell utilizzazione della capacità e la minimizzazione del costo della rete

51 Traffic Grooming Definizione del Grooming Problem dato l insieme R dei flussi a bassa capacità che rappresentano le richieste di servizio che possono essere multiplati (groomed) per formare flussi (path) ad alta capacità posto che una richiesta può essere instradata su un insieme di path individuare la configurazione dei path e l allocazione delle richieste sui path stessi e in modo da minimizzare il numero totale M di path

52 Traffic Grooming Per attuare il grooming del traffico si possono usare varie forme di multiplazione SDM (Space Division Multiplexing) usare più mezzi trasmissivi in un link tra due nodi WDM (Wavelength Division Multiplexing) usare più lunghezze d onda sullo stesso mezzo trasmissivo TDM (Time Division Multiplexing) usare più time slot sulla stessa lunghezza d onda

53 Traffic Grooming Esempio rete a 4 nodi {1,2,3,4} 7 flussi in ingresso (richieste) grooming factor C max = 3 su un singolo path possono essere multiplati fino a 3 flussi 1 2 C=2 C=2 C=3 Path C=3 Richiesta 4 3

54 Backbone

55 Caratteristiche Backbone Rete orientata al trasferimento a lunga distanza di flussi ad elevata capacità provenienti dalla rete Metro/Regionale Integrazione del traffico (voce, dati, video) Basso ritardo Elevata affidabilità Meccanismi di Ingegneria del traffico Meccanismi per il supporto della QoS

56 Tecnologie Multi Protocol Label Switching (MPLS) Layer 3 Wavelength Division Multplexing (WDM) Layer 1

57 Esempio Optical Packet Backbone (OPB) di Telecom Italia 32 PoP Topologia logica a doppia stella Inner Core: 4 PoP (2 a Roma, 2 a Milano) Outer Core: 28 PoP Collegamento dual homing degli Outer PoPsui PoPdell InnerCore Rete fisica costituita dalle rete di trasporto ottica Collegamenti Inner Core: circuiti a 10 Gbit/s (STM- 64) Outer Core: circuiti a 10 (STM-64), 2,5 Gbit/s (STM-16) e 155 Mbit/s (STM-1) Carico massimo sui link 50%

58 Esempio Inner Core 4 nodi Topologia a Doppio quadrilatero Collegamenti a 10 Gbit/s (STM-64) tra i 4 nodi Collegamenti a 2,5 Gbit/s (STM-16) in dual-homing verso i PoP Outer

59 Rete trasmissiva o di trasporto Costituisce la parte fisica del backbone di una rete di telecomunicazioni La topologia logica (link IP) è ricavata attraverso la creazione di cammini (path) sulla rete fisica Viene utilizzata in modo praticamente esclusivo la tecnologia ottica WDM con flussi ad alta capacità (es. 2,5-10 Gbit/s) Progressiva sostituzione della tecnologia SDH Topologia a maglia con nodi di interconnessione (Optical Digital Cross Connect ODXC) Riconfigurabilità dei cammini ottici in modo che la topologia logica rimanga invariata in caso di guasto di un link fisico

60 Esempio Rete Phoenix di Telecom Italia Tecnologia WDM Topologia a maglia link tra i nodi a 2,5 e 10 Gbit/s node degree uguale a 3 protezione in caso di doppio guasto Fast restoration percorsi di riserva precalcolati e condivisi Piano di controllo semi distribuito calcolo dei percorsi centralizzato segnalazione distribuita

61 Esempio: Topologia logica e fisica

62 Esempio: Topologia Fisica Inner Core Milano 1 Milano 2 Roma 1 Roma 2

63 Logical Topology Design (LTD) Date la topologia fisica di una rete (insieme dei nodi e dei rami) la matrice di traffico R che rappresenta i flussi tra i nodi della rete Determinare la topologia logica della rete insieme dei collegamenti logici (lighpath) tra i nodi in modo da massimizzare le prestazioni della rete (Ritardo) A B Topologia 2 Fisica 1 3 C A a b 4 D B D c Topologia Logica C A d a Matrice di traffico B c D b d C

64 Routing & Wavelength Assignment (RWA) Data una rete di trasporto ottica con specificata topologia logica e dato un insieme R di richieste di connessione Definizione del routing dei path ottici (lightpath) e assegnazione delle lunghezze d onda ai lightpath in modo da minimizzare il costo e/o massimizzare l efficienza di utilizzo delle risorse assenza di convertitori di lunghezza d onda presenza di convertitori di lunghezza d onda Richieste di conenssione statiche e note a priori (Static Lighpath Establishment SLE) incrementali (successione di richieste nel tempo) con durata infinita di ciascuna connessione dinamiche (successione di richieste nel tempo) con durata finita di ciascuna connessione (Dynamic Lighpath Establishment DLE)

65 Summary Tecnologie Multi Protocol Label Switching (MPLS) Asynchronous Transfer Mode (ATM) Gigabit Ethernet (GbE) Synchronous Digital Hierarchy (SDH) Wavelength Division Multiplexing (WDM) Problemi Grooming Multiplazione ottima dei flussi Logical Topology Design (LTD) Individuazione della topologia logica data la topologia fisica Routing & Wavelength Assignment (RWA) definizione dell instradamento di una connessione e assegnazione della/e lunghezza/e d onda alla connessione

66 Materiale didattico e di approfondimento P. Impiglia et alii: La rete in rame di Telecom Italia: caratteristiche e potenzialità per lo sviluppo delle tecnologie xdsl. Notiziario Tecnico Telecom Italia, anno 13, n. 1, Giugno 2004 F. Effemberger et alii: An Introduction to PON Technologies. IEEE Communication Magazine, Marzo 2007 T. Koonen: Fiber to the Home/Fiber to the Premises:What, Where, and When?. Proceeding IEEE Vol. 94, n. 5, May 2006 M. De Bortoli et alii: Tecnologie ottiche per l accesso: le soluzioni Passive Optical Network. Notiziario Tecnico Telecom Italia, anno 13, n. 1, Giugno 2004

67 Materiale didattico e di approfondimento A. Ciarniello et alii: OPM, la nuova rete metro regional di Telecom Italia. Notiziario Tecnico Telecom Italia, anno 14, n. 5, Dicembre 2005 A. M. Langellotti et alii: Il Backbone IP di Telecom Italia Wireline. Notiziario Tecnico Telecom Italia, anno 13, n. 2, Dicembre 2004 P. Pagnan: Phoenix la nuova rete di trasporto nazionale. Notiziario Tecnico Telecom Italia, anno 13, n. 2, Dicembre 2004

IL FUTURO DELLA RETE FISSA HA UN CUORE ANTICO

IL FUTURO DELLA RETE FISSA HA UN CUORE ANTICO 4 NETWORK IL FUTURO DELLA RETE FISSA HA UN CUORE ANTICO Giancarlo Lepidi, Roberto Giuseppe Opilio 5 La rete di Telecom Italia ha un cuore antico e il suo futuro, con la sua capacità di innovarsi e di rimanere

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Elementi di rete che permettono lo scambio dei messaggi di segnalazione

Elementi di rete che permettono lo scambio dei messaggi di segnalazione SEGNALAZIONE Segnalazione e sistemi di segnalazione Segnalazione Messaggi tra elementi di una rete a commutazione di circuito (apparecchi di utente e centrali o fra le varie centrali) che permettono la

Dettagli

ALLEGATO 6 CAPITOLATO TECNICO SERVIZI DI TELEFONIA MOBILE AI SENSI DELL ART. 26 LEGGE N. 488/1999 E DELL ART. 58 LEGGE N.

ALLEGATO 6 CAPITOLATO TECNICO SERVIZI DI TELEFONIA MOBILE AI SENSI DELL ART. 26 LEGGE N. 488/1999 E DELL ART. 58 LEGGE N. ALLEGATO 6 CAPITOLATO TECNICO SERVIZI DI TELEFONIA MOBILE AI SENSI DELL ART. 26 LEGGE N. 488/1999 E DELL ART. 58 LEGGE N. 388/2000 LOTTO 1 Allegato 6 Capitolato Tecnico Lotto 1 pag. 1 di 100 INDICE 1 PREMESSA...

Dettagli

ALLEGATO 1. Prodotti/ Servizi presenti in Convenzione

ALLEGATO 1. Prodotti/ Servizi presenti in Convenzione ALLEGATO 1 Prodotti/ Servizi presenti in Convenzione SOMMARIO 1 PRODOTTI E SERVIZI PRESENTI IN CONVENZIONE...3 1.1 SERVIZI TEMPORANEI DI RETE E COPERTURE AD HOC...3 1.1.1 Servizi di copertura temporanei...

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

Le funzioni di una rete (parte 1)

Le funzioni di una rete (parte 1) Marco Listanti Le funzioni di una rete (parte 1) Copertura cellulare e funzioni i di base di una rete mobile Strategia cellulare Lo sviluppo delle comunicazioni mobili è stato per lungo tempo frenato da

Dettagli

Introduzione alle reti radiomobili. Meglio wireless o wired???

Introduzione alle reti radiomobili. Meglio wireless o wired??? GSM - GPRS Introduzione alle reti radiomobili Wireless Vs Wired L unica differenza sembra consistere nel mezzo trasmissivo radio, eppure: Le particolari caratteristiche del mezzo trasmissivo hanno un grosso

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE...

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... GUIDA ALLE RETI INDICE 1 BENVENUTI... 4 2 GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... 5 2.1 COMPONENTI BASE DELLA RETE... 5 2.2 TOPOLOGIA ETHERNET... 6 2.2.1 Tabella riassuntiva... 7 2.3 CLIENT E

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione L Impresa Estesa come motore dell Innovazione VOIP e RFID Andrea Costa Responsabile Marketing Clienti Enterprise 0 1. Innovazione: un circolo virtuoso per l Impresa Profondità e latitudine (l azienda approfondisce

Dettagli

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 NB: alcune domande hanno risposta multipla: si richiede di identificare TUTTE le risposte corrette.

Dettagli

Dati GSM e GPRS: sistema e servizi

Dati GSM e GPRS: sistema e servizi Torino, novembre 2003 Reti e sistemi telematici - 2 Dati GSM e GPRS: sistema e servizi Gruppo Reti TLC giancarlo.pirani@telecomitalia.it http://www.telematica.polito.it/ GIANCARLO PIRANI TELECOM ITALIA

Dettagli

GSM: Global System for Mobile communications

GSM: Global System for Mobile communications GSM: Global System for Mobile communications Sommario Introduzione Architettura di rete Tecnologia radio Canali GSM Procedure Introduzione Introduzione GSM è il primo standard di comunicazione cellulare

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA Fondamenti Segnali e Trasmissione Trasmissione dati su rete telefonica rete telefonica analogica ISP (Internet Service Provider) connesso alla WWW (World Wide Web)

Dettagli

Access point wireless Cisco Small Business serie 500

Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Scheda tecnica Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Connettività Wireless-N, prestazioni elevate, implementazione semplice e affidabilità di livello aziendale Caratteristiche principali

Dettagli

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori COME NON CADERE NELLA RETE Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori Come non cadere nella rete guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

Architettura SPC e porta di dominio per le PA

Architettura SPC e porta di dominio per le PA Libro bianco sulla SOA v.1.0 Allegato 2_1 Architettura SPC e porta di dominio per le PA vs 02 marzo 2008 Gruppo di Lavoro SOA del ClubTI di Milano Premessa L architettura SPC e la relativa porta di dominio

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

Considerazioni generali nella progettazione di una rete

Considerazioni generali nella progettazione di una rete Considerazioni generali nella progettazione di una rete La tecnologia che ormai costituisce lo standard per le reti LAN è l Ethernet per cui si sceglie di realizzare una LAN Ethernet 100BASE-TX (FastEhernet)

Dettagli

COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA

COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA Pagina 1 di 5 COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA AREA DISCIPLINARE : Indirizzo Informatica e Telecomunicazioni, articolazione Informatica.

Dettagli

PROVE POWERLINE. Cablaggio di rete:

PROVE POWERLINE. Cablaggio di rete: Di Simone Zanardi Cablaggio di rete: offre la casa La tecnologia Powerline consente di sfruttare l impianto elettrico domestico per collegamenti Ethernet; un alternativa alla posa dei cavi Utp e alle soluzioni

Dettagli

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof.

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof. Interfacce di Comunicazione Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre 03/04 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ 2 Trasmissione

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

LA CORE NETWORK MOBILE A PACCHETTO: DAL 3G AL 4G

LA CORE NETWORK MOBILE A PACCHETTO: DAL 3G AL 4G 32 Usa il tuo smartphone per visualizzare approfondimenti multimediali LA CORE NETWORK MOBILE A PACCHETTO: DAL 3G AL 4G Alessandro Betti, Stefano Di Mino, Ivano Guardini 33 Se si volesse sintetizzare con

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI DI TELECOMITALIA INDICE

LA CARTA DEI SERVIZI DI TELECOMITALIA INDICE LA CARTA DEI SERVIZI DI TELECOMITALIA INDICE 1. Telecom Italia e la Carta dei Servizi 2. Chi siamo 3. I nostri principi 4. I nostri impegni 5. I nostri standard di qualità 6. Gestione reclami 7. Come contattarci

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI DI NOWIRE SPA

LA CARTA DEI SERVIZI DI NOWIRE SPA LA CARTA DEI SERVIZI DI NOWIRE SPA INDICE 1. CARTA DEI SERVIZI...2 2. L OPERATORE...2 3. I PRINCIPI FONDAMENTALI...2 3.1 EGUAGLIANZA ED IMPARZIALITÀ DI TRATTAMENTO...3 3.2 CONTINUITÀ...3 3.3 PARTECIPAZIONE,

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

STRUMENTAZIONE INNOVATIVA E NUOVE METODOLOGIE PER LA VALUTAZIONE DELL ESPOSIZIONE A CAMPI ELETTROMAGNETICI

STRUMENTAZIONE INNOVATIVA E NUOVE METODOLOGIE PER LA VALUTAZIONE DELL ESPOSIZIONE A CAMPI ELETTROMAGNETICI STRUMENTAZIONE INNOVATIVA E NUOVE METODOLOGIE PER LA VALUTAZIONE DELL ESPOSIZIONE A CAMPI ELETTROMAGNETICI Gaetano Licitra, Fabio Francia Italia - Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Toscana

Dettagli

Qualità di Servizio - Tutorial - Mauro Campanella INFN-GARR Mauro.Campanella@garr.it

Qualità di Servizio - Tutorial - Mauro Campanella INFN-GARR Mauro.Campanella@garr.it Qualità di Servizio - Tutorial - Mauro Campanella INFN-GARR Mauro.Campanella@garr.it Agenda - Introduzione alla Qualità di Servizio - Definizione quantitativa della QoS - Architetture di QoS - QoS : compiti

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato 2a alla lettera d invito QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE GARA A LICITAZIONE PRIVATA PER L APPALTO DEI SERVIZI DI

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi:

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Routing (instradamento) in Internet Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Stub AS: istituzione piccola Multihomed AS: grande istituzione (nessun ( transito Transit AS: provider

Dettagli

SOHO IP-PBX - ETERNITY NE La nuova generazione di IP-PBX per le piccole imprese

SOHO IP-PBX - ETERNITY NE La nuova generazione di IP-PBX per le piccole imprese SOHO IP-PBX - NE 1 NE Oggi, per competere, anche le piccole imprese devono dotarsi di sistemi di telecomunicazione evoluti, che riducano i costi telefonici, accrescano produttività e qualità del servizio.

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Bergamo più europea con il nuovo Bergamo WiFi

Bergamo più europea con il nuovo Bergamo WiFi 19 maggio 2015 Bergamo più europea con il nuovo Bergamo WiFi 62 punti d accesso in tutta la città, una copertura di quasi 1,3 milioni di metri quadrati, con una tecnologia all avanguardia e una potenza

Dettagli

Imola Prontuario di configurazioni di base

Imola Prontuario di configurazioni di base Imola Prontuario di configurazioni di base vers. 1.3 1.0 24/01/2011 MDG: Primo rilascio 1.1. 31/01/2011 VLL: Fix su peso rotte 1.2 07/02/2011 VLL: snmp, radius, banner 1.3 20/04/2011 VLL: Autenticazione

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Trapa L., IBN Editore, a cui si può fare riferimento per maggiori approfondimenti. Altri argomenti correlati

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

EVOLUZIONE DEI SERVIZI DI TELEFONIA SU RETE MOBILE

EVOLUZIONE DEI SERVIZI DI TELEFONIA SU RETE MOBILE 52 Usa il tuo smartphone per visualizzare approfondimenti multimediali EVOLUZIONE DEI SERVIZI DI TELEFONIA SU RETE MOBILE Fabio Mazzoli, Roberto Procopio, Alberto Zaccagnini 53 Le reti mobili evolveranno

Dettagli

Il Wi-Fi e il suo uso per reti pubbliche

Il Wi-Fi e il suo uso per reti pubbliche Il Wi-Fi e il suo uso per reti pubbliche Francesco Vatalaro Dipartimento di Ingegneria dell Impresa Mario Lucertini Università di Roma Tor Vergata Padova, Orto Botanico - Aula Emiciclo, 27 Marzo 2015 Contenuti

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com Redatto da Product Manager info@e4company.com Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com 2 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 4 2 SOLUTION OVERVIEW... 5 3 SOLUTION ARCHITECTURE... 6 MICRO25... 6 MICRO50...

Dettagli

Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015

Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015 Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015 Definizione Mentre una LAN è una rete locale costituita da un certo numero di pc connessi ad uno switch, una VLAN è una LAN VIRTUALE (Virtual

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Web Conferencing and Collaboration tool

Web Conferencing and Collaboration tool Web Conferencing and Collaboration tool La piattaforma Meetecho Piattaforma di Web Conferencing e Collaborazione on line in tempo reale Caratteristiche generali Soluzione client-server progettata per essere

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

EPICENTRO. Software Manual

EPICENTRO. Software Manual EPICENTRO Software Manual Copyright 2013 ADB Broadband S.p.A. Tutti i diritti riservati. Questo documento contiene informazioni confidenziali e di proprietà di ADB. Nessuna parte di questo documento può

Dettagli

Comunicazioni video Avaya

Comunicazioni video Avaya Comunicazioni video Avaya Video ad alta definizione per singoli e gruppi a livello aziendale. Facile utilizzo. Ampiezza di banda ridotta. Scelta di endpoint e funzionalità. Le soluzioni video Avaya sfatano

Dettagli

Figura 1 - Schermata principale di Login

Figura 1 - Schermata principale di Login MONITOR ON LINE Infracom Italia ha realizzato uno strumento a disposizione dei Clienti che permette a questi di avere sotto controllo in maniera semplice e veloce tutti i dati relativi alla spesa del traffico

Dettagli

SOHO IP-PBX - ETERNITY GE IP-PBX per mobilità senza confini e connettività universale

SOHO IP-PBX - ETERNITY GE IP-PBX per mobilità senza confini e connettività universale SOHO IP-PBX - ETERNITY GE 1 ETERNITY GE è un sistema di comunicazione avanzato e flessibile, che offre servizi e funzionalità utili alle grandi imprese, in linea con le loro richieste. La sua affidabile

Dettagli

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA Allegato 1 al bando di gara SCUOLA TELECOMUNICAZIONI FF.AA. CHIAVARI REQUISITO TECNICO OPERATIVO MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA MASTER DI 2 LIVELLO 1. DIFESA

Dettagli

Provincia di Padova. Capitolato d'oneri SERVIZI DI TELEFONIA MOBILE PER LA PROVINCIA DI PADOVA CIG 4642088433 SETTORE SISTEMI INFORMATIVI

Provincia di Padova. Capitolato d'oneri SERVIZI DI TELEFONIA MOBILE PER LA PROVINCIA DI PADOVA CIG 4642088433 SETTORE SISTEMI INFORMATIVI SETTORE SISTEMI INFORMATIVI SERVIZI DI TELEFONIA MOBILE PER LA PROVINCIA DI PADOVA Capitolato d'oneri Indice generale 1. Premessa...4 2. Definizioni ed acronimi...4 3. Oggetto dell appalto...5 4. Servizi

Dettagli

CONDIZIONI DI CONTRATTO

CONDIZIONI DI CONTRATTO CONDIZIONI DI CONTRATTO 1. Oggetto del Contratto 1.1 WIND Telecomunicazioni S.p.A. con sede legale in Roma, Via Cesare Giulio Viola 48, (di seguito Wind ), offre Servizi di comunicazione al pubblico e

Dettagli

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI GUIDA D INSTALLAZIONE E USO Contenuto della Confezione La confezione Alice Business Gate 2 plus Wi-Fi contiene il seguente

Dettagli

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito RISOLUZIONE N. 69/E Roma, 16 ottobre 2013 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Consulenza giuridica Art. 2, comma 5, d.l. 25 giugno 2008, n. 112 IVA - Aliquota agevolata - Opere di urbanizzazione primaria

Dettagli

minor costo delle chiamate, su nazionali e internazionali

minor costo delle chiamate, su nazionali e internazionali Il Voice Over IP è una tecnologia che permette di effettuare una conversazione telefonica sfruttando la connessione ad internet piuttosto che la rete telefonica tradizionale. Con le soluzioni VOIP potete

Dettagli

Integrazione. Ecad. Mcad. Ecad - MENTOR GRAPHICS

Integrazione. Ecad. Mcad. Ecad - MENTOR GRAPHICS Integrazione Ecad Mcad Ecad - MENTOR GRAPHICS MENTOR GRAPHICS - PADS La crescente complessità del mercato della progettazione elettronica impone l esigenza di realizzare prodotti di dimensioni sempre più

Dettagli

Capitolo 1. Voce su IP: i concetti fondamentali

Capitolo 1. Voce su IP: i concetti fondamentali Pag Capitolo 1. Voce su IP: i concetti fondamentali 1.1. Introduzione L'argomento Voce su IP è, sicuramente, uno dei più gettonati dell'intero mondo del networking. Tecnicamente, con questa tecnologia

Dettagli

OGGETTO: Richiesta di migrazione ad Alice Business

OGGETTO: Richiesta di migrazione ad Alice Business (Copia per Telecom Italia S.p.A.) DATI DEL RICHIEDENTE OGGETTO: Richiesta di migrazione ad Alice Business ADSL BUS_Del.274/07/CONS_07_08_v1 La/il sottoscritta/o (Ragione sociale/nome e cognome)..... partita

Dettagli

[HOSTING] Shared (S) Entry (S) Professional (S) VPS (S) [CF] Cold Fusion9 9,00 39,00 79,00

[HOSTING] Shared (S) Entry (S) Professional (S) VPS (S) [CF] Cold Fusion9 9,00 39,00 79,00 [HOSTING] Shared (S) Entry (S) Professional (S) VPS (S) [CF] Cold Fusion9 9,00 39,00 79,00 [CF] Domain & Space - Dominio di 2 Liv. (.IT,.COM) 1 1 1 - Dominio di 3 Liv. (mapping IIS/Apache) 1 10 100 - Disk

Dettagli

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web Attenzione!! Rif. Rev. 2.2 www.cws32.it Questa presentazione non sostituisce il manuale operativo del prodotto, in quanto

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DI UNO COMMUNICATIONS S.p.A.

CARTA DEI SERVIZI DI UNO COMMUNICATIONS S.p.A. CARTA DEI SERVIZI DI UNO COMMUNICATIONS S.p.A. Indice INTRODUZIONE 1- PRINCIPI FONDAMENTALI... 1 2- IMPEGNI... 3 3- I SERVIZI DI UNO COMMUNICATIONS... 3 4- STANDARD DI QUALITÀ... 5 5- RAPPORTO CONTRATTUALE

Dettagli

Appunti di Antonio Bernardo

Appunti di Antonio Bernardo Internet Appunti di Antonio Bernardo Cos è Internet Internet può essere vista come una rete logica di enorme complessità, appoggiata a strutture fisiche e collegamenti di vario tipo (fibre ottiche, cavi

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Adattatore telefonico Cisco SPA 112 a due porte

Adattatore telefonico Cisco SPA 112 a due porte Data Sheet Adattatore telefonico Cisco SPA 112 a due porte VoIP (Voice over IP) conveniente e ricco di funzionalità Caratteristiche Qualità vocale e funzionalità telefoniche e fax associate al servizio

Dettagli

TURBINE MP ROTATOR STATICI VALVOLE PROGRAMMATORI SENSORI SISTEMI CENTRALIZZATI MICRO. Sistema di controllo centrale

TURBINE MP ROTATOR STATICI VALVOLE PROGRAMMATORI SENSORI SISTEMI CENTRALIZZATI MICRO. Sistema di controllo centrale IMMS 3.0 TURBINE MP ROTATOR STATICI VALVOLE PROGRAMMATORI SENSORI SISTEMI CENTRALIZZATI MICRO Sistema di controllo centrale Aprite la finestra sul vostro mondo Il software di monitoraggio e gestione dell

Dettagli

www.energystrategy.it 1

www.energystrategy.it 1 www.energystrategy.it 1 C è ancora un mercato italiano del fotovoltaico? Quanto è importante la gestione degli asset? Cosa vuol dire fare gestione degli asset e chi la fa oggi in Italia? www.energystrategy.it

Dettagli