REGIONE TRE VALLI CASSE MALATI Prestazioni di cura a domicilio riconosciute ai sensi della LAMal.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGIONE TRE VALLI. 11000 CASSE MALATI Prestazioni di cura a domicilio riconosciute ai sensi della LAMal."

Transcript

1 REGIONE TRE VALLI DESCRIZIONE DEL PIANO CONTABILE Il presente documento è stato creato alfine di fornire informazioni dettagliate in merito alle singole voci utilizzate dall Associazione nella stesura dei propri rendiconti contabili. Il medesimo è stato redatto partendo dal piano contabile valido per i SACD di interesse pubblico del Cantone Ticino, che a sua volta è stato definito tenendo conto delle indicazioni contenute nel Manuel des finances dell'assacd (Associazione svizzera dei Servizi di assistenza e cura a domicilio di interesse pubblico), di cui la Regione Tre Valli è membro. Per semplicità di lettura viene utilizzata la forma maschile anche quando è inteso il personale femminile. 1 ATTIVI 10 SOSTANZA CIRCOLANTE Gli attivi circolanti inglobano tutti i valori sotto forma di liquidità a breve termine o che si rinnova nel corso dell anno CASSA Si tratta della liquidità tenuta in sede (e nelle sotto sedi) per il pagamento di spese correnti di poco conto BANCA Conti correnti utilizzati per far fronte agli impegni dell Associazione (pagamento dei salari, fatture diverse, oneri sociali AVS/AI/IPG/AD, ) e incasso delle fatture da Casse malati e utenti. Sempre tramite questi conti vengono ricevuti i sussidi per l attività del Servizio DEPOSITI VINCOLATI Capitali vincolati presso Istituti bancari per periodi medio-brevi al fine di ottenere migliori tassi d interesse TITOLI Eventuali titoli acquistati o, come nel caso del Segretariato RTV, acquisiti in seguito alla modifica statutaria di SwissLife. 11 DEBITORI Comprende tutti i crediti a corto termine che il Servizio vanta nei confronti degli utenti, delle casse malati e degli enti sussidianti CASSE MALATI Prestazioni di cura a domicilio riconosciute ai sensi della LAMal UTENTI Prestazioni di economia domestica e sostegno alla persona non riconosciute ai sensi della LAMal ALTRI DEBITORI In questo conto vengono inseriti crediti che l Associazione vanta nei confronti di terzi. Solitamente l importo più consistente è quello dei Servizi del Bellinzonese (ABAD) e del Locarnese e Vallemaggia (ALVAD) per le prestazioni del Caposervizio amministrativo ENTI PUBBLICI Si tratta di crediti vantati nei confronti dell AFC (Imposta preventiva, IVA) e di altre imposte anticipate in base a diverse leggi e ordinanze (per conguagli di sussidi vedi gruppo 13) CONTO CORRENTE RTV Abbiamo le spese comuni (affitto, energia elettrica, ecc.) tra SACD e Segretariato della RTV che vengono anticipate da una delle due entità a favore dell altra e che vengono poi restituite l anno successivo (vedi anche conto 20340). 13 TRANSITORI ATTIVI TRANSITORI ATTIVI Costi sostenuti durante l'anno in corso, ma di competenza contabile di quello successivo (assicurazioni diverse), oppure di ricavi attesi per l anno corrente che verranno però incassati solo in quello successivo (indennità attese da Istituti assicurativi per perdita di guadagno in seguito a malattia o infortunio) SUSSIDI ATTESI In questa voce vengono inseriti eventuali conguagli a favore del Servizio per contributi attesi dall'istanza cantonale di compensazione, riconosciuti secondo quanto previsto dal contratto

2 di prestazione (in caso di saldo a favore del Cantone invece la posta viene inserita nel conto 20500). 14 SOSTANZA FISSA Questo gruppo comprende i beni di cui l'associazione può disporre a più lungo termine, ossia per un periodo superiore ai 12 mesi. Si tratta essenzialmente di attrezzature quali: mobilio, macchine, autoveicoli, apparecchiature informatiche e stabili. In linea generale vengono attivati solo gli oggetti che superano i 3'000 franchi. In questo caso l ammortamento viene effettuato su più esercizi contabili, secondo quanto previsto dalle direttive dell AFC. Acquisti inferiori ai 3'000 franchi vengono messi a carico di un solo esercizio contabile e registrati nei conti del gruppo APPARECCHIATURE INFORMATICHE (HARDWARE) Computer, stampanti e altri apparecchi legati all informatica SOTWARE INFORMATICO Programmi informatici legati alla gestione operativa del Servizio (programma per la pianificazione degli interventi, cartella sanitaria elettronica, fatturazione elettronica, ) MACCHINE D UFFICIO E APPARECCHIATURE Si tratta essenzialmente di apparecchiature utilizzate per lo svolgimento di attività amministrative in sede (fotocopiatrici, fax, calcolatrici, ) VEICOLI PROPRI Autoveicoli e eventuali altri mezzi di trasporto (per es. biciclette o scooter) di proprietà dell Associazione APPARECCHIATURE SANITARIE Apparecchi per la sterilizzazione, bilance ed altre apparecchiature sanitarie quali misuratori della pressione arteriosa, glucometri, ecc MOBILI Mobilio di proprietà della RTV per l arredamento delle varie sotto sedi. 2 PASSIVI 20 CAPITALE DEI TERZI A BREVE TERMINE È comprensivo di tutti gli impegni finanziari a corto termine (creditori, prestiti a breve termine, ) nei confronti di terzi CREDITORI Fatture già emesse a carico dell esercizio contabile corrente ma non ancora pagate. Contrariamente ai transitori passivi l importo e la scadenza dei debiti sono già noti CARTA PROFESSIONALE Contributi prelevati dai salari del personale non sindacalizzato, che vengono versati solitamente all inizio dell anno successivo sul conto della Commissione Paritetica Consultiva e Conciliativa (CPCC). Il fondo è destinato a iniziative a favore del personale: contributi per la formazione, aiuti straordinari a favore di collaboratori in caso di bisogno, ) CONTO CORRENTE RTV Come detto sopra si tratta del conto di collegamento tra la contabilità del SACD e del Segretariato RTV per spese anticipate da parte di una delle due entità, il conto analogo (utilizzato in caso di credito) risulta essere ACCONTI ISTANZA DI COMPENSAZIONE Qualora il conguaglio riguardante il contributo riconosciuto per l esercizio precedente fosse a favore dell ente finanziatore, il relativo importo viene inserito in questa voce. In caso contrario lo stesso si troverebbe nel conto Sussidi attesi ACCONTI UTENTI Costituiti da importi versati in eccesso o in anticipo da parte di utenti o casse malati, che vengono accreditati su fatture future o rimborsati. 23 TRANSITORI PASSIVI Si tratta di costi riguardanti l'esercizio in corso, che vengono tuttavia sostenuti solo nell esercizio successivo TRANSITORI PASSIVI

3 Principalmente è costituito dai salari per personale impiegato a ore e da indennità diverse (spese per le trasferte, per il picchetto festivo, serale, ) dovute ai dipendenti a fine anno e che vengono pagate con il primo stipendio dell esercizio successivo. 26 ACCANTONAMENTI Si tratta di stime di investimenti o di spese particolari future, dei quali non si conoscono ancora l'effettiva entità e scadenza. La costituzione di tali riserve deve essere approvata dall UACD ACCANTONAMENTO PER SPESE INORMATICHE Nel caso in cui l Associazione avesse intenzione di procedere ad importanti investimenti per l infrastruttura informatica (software o hardware) e l andamento della gestione lo permettesse, è possibile procedere a degli accantonamenti al fine di caricare di parte della spesa anche l esercizio in corso ACCANTONAMENTO PER RETTIFICHE BUDGET Il meccanismo del contratto di prestazione, che sta alla base del finanziamento dell attività dell Associazione, prevede - in sede di consuntivo - un conguaglio eseguito dall UACD. Ciò è dovuto al fatto che non essendo possibile stabilire con esattezza a inizio anno l andamento generale dell attività, il contributo concesso dall Ente pubblico viene corretto solo a esercizio contabile concluso. I principali parametri che possono subire delle variazioni sono le ore erogate, i ricavi medi da prestazioni, le indennità per reperibilità,. Nel conto viene quindi inserita la stima di quanto ci si può attendere dall UACD (con il segno meno) oppure di quanto si pensa di dovergli restituire (la contropartita si trova nel conto Differenza sussidi attesi) ACCANTONAMENTO PER ASSICURAZIONI SOCIALI NORMATICHE In questo conto abbiamo la quota parte del datore di lavoro ricevuta quale partecipazione alle eccedenza della polizza assicurativa per perdita di guadagno in caso di malattia. La stessa è stata considerata quale sicurezza in caso di una consistente modifica dell aliquota applicata da parte dell assicurazione in seguito ad un andamento negativo della polizza. Sulla base delle ore di vacanza non ancora godute da parte del personale, si stima il rispettivo ammontare dei salari non ancora versati, ma che di fatto spetta ai dipendenti. 28 CAPITALE PROPRIO Il gruppo comprende il capitale proprio dell'associazione (quote sociali o altro), le riserve vincolate e libere RISERVE VINCOLATE Con l introduzione del finanziamento basato sul contratto di prestazione, l UACD ha imposto la creazione di questo fondo, che può essere utilizzato unicamente dietro sua preventiva autorizzazione, per garantire l equilibrio finanziario a medio-lungo termine. Il fondo si ritiene adeguatamente finanziato nella misura in cui raggiunge il 20% dei costi di esercizio. Una volta raggiunto questo limite, eventuali ulteriori avanzi di esercizio, dopo deduzione del 25% che va riversato nelle riserve libere, vengono restituiti all Ente finanziatore RISERVE LIBERE Sono costituite dal 25% degli avanzi di esercizio annui e possono essere impiegate dal Servizio per la promozione e lo sviluppo di nuove prestazioni o attività orientate al soddisfacimento di bisogni emergenti e all autofinanziamento, per incentivi al personale e per il mantenimento e il miglioramento della qualità delle prestazioni e delle infrastrutture RISULTATO D ESERCIZIO Il risultato di esercizio definitivo viene determinato solo dopo la revisione formale eseguita da parte dell UACD, che può tuttavia avvenire unicamente dopo che i conti sono stati approvati da un ufficio di revisione esterno. Nel conto Accantonamenti per rettifiche budget viene inserita una stima prudenziale della possibile variazione del risultato. Solo dopo la revisione dell UACD si conosce il risultato effettivo che viene riportato correttamente a bilancio nell esercizio successivo e ripartito secondo quanto spiegato sopra a favore delle riserve libere e vincolate ACCANTONAMENTO PER IMMOBILI Essendo in procinto di terminare la fase di progettazione della ristrutturazione degli spazi ceduti dall'ente Ospedaliero Cantonale (EOC) alla Fondazione Casa anziani "La Quercia" di Acquarossa, presso cui si insedierà pure l'équipe operativa della Valle di Blenio. Questo accantonamento è stato effettuato allo scopo di partecipare al finanziamento dell'opera ACCANTONAMENTO PER VACANZE NON GODUTE 3 COSTI DEL PERSONALE

4 La classe 3 è riservata alla contabilizzazione di tutti i costi diretti e indiretti del personale occupato. 31 SALARI DEL PERSONALE CURANTE Il gruppo 31 è completamente riservato agli oneri salariali riguardanti il personale operativo. Gli stessi vengono registrati in funzione delle diverse specializzazioni. Sempre in queste voci vengono inserite le indennità riguardanti il salario (lavoro notturno, festivo, picchetto, gratifiche, gratifiche anzianità) e il recupero delle indennità per perdita di guadagno ( malattia, maternità, infortuni, militare, ) PERSONALE INFERMIERISTICO CON POST FORMAZIONE Si tratta di collaboratori che dopo l ottenimento del diploma di infermiere generale (livello I o II) ha ottenuto il diploma di una delle specializzazioni riconosciute e richieste dal Servizio PERSONALE INFERMIERISTICO DIPLOMATO Concerne il personale con diploma di infermiere generale (livello I o II), senza una postformazione (specializzazione) AIUTO FAMILIARI E OPERATORI SOCIOSANITARI Si tratta di aiuto familiari con formazione biennale e operatori sociosanitari (OSS). Sono pure inclusi gli assistenti geriatrici ASSISTENTI DI CURA Con la separazione all interno del contratto di prestazione di questa figura professionale, si è proceduto allo scorporo della stessa anche a livello contabile AUSILIARIE Concerne il personale che si occupa della cura della casa (economia domestica) con o senza una qualifica particolare. In questa categoria è pure inserito il personale che ha seguito il corso della Croce Rossa Svizzera (CRS) PERSONALE IN FORMAZIONE Vengono registrati gli stipendi di tutto il personale in formazione assunto direttamente dal SACD (apprendisti OSS, assistenti di cura, ecc.) INDENNITÀ SOTTOPOSTE AVS Si tratta di indennità per perdita di guadagno versate al personale in congedo maternità, che svolge il servizio militare o i corsi di protezione civile, riconosciute ai sensi del COSACD. Le stesse vengono in seguito recuperate presso gli uffici competenti VACANZE NON GODUTE Si tratta di vacanze maturate durante l anno da parte del personale, ma che non hanno ancora potuto essere effettuate. 31 SALARI DIREZIONE E AMMINISTRAZIONE Vengono registrati i salari dei quadri direttivi, del personale impiegato nel settore amministrativo, nonché le indennità riconosciute ai membri di Comitato SALARI DEI QUADRI DIRETTIVI E AMMINISTRAZIONE Comprende i salari del Direttore amministrativo, di quello sanitario e dei capi-équipe, così come quello di tutto l apparato amministrativo SALARI E INDENNITÀ COMITATO Sono inserite le indennità di seduta versate ai membri di Comitato SALARI SERVIZI AUSILIARI (DONNE PULIZIA SEDI) Si tratta dei salari versati al personale ausiliario che si occupa della pulizia all interno delle sedi del SACD. 37 PRESTAZIONI SOCIALI Vengono registrati tutti gli oneri sociali legati agli stipendi soggetti all AVS. Di seguito viene illustrata la situazione (aliquote applicate e misure particolari) in vigore dall AVS/AD/IPG/AF La Cassa Cantonale di Compensazione provvede all incasso di: Assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS), Assicurazione invalidità (AI) e Indennità perdita di guadagno (IPG), calcolata in base al salario percepito con quota paritetica datore di lavoro-dipendente pari al 5.15%. Assicurazione disoccupazione (AD), pure calcolata in base al salario percepito, ritenuto un massimo di 126'000 franchi annui, con una quota paritetica dell 1.10%. Oltre i 126'000 e fino a 315'000 franchi è dovuto un contributo, sempre paritetico, dello 0.50%. Assegni familiari (AF): a carico esclusivo del datore di lavoro con una quota del 2.10% della massa salariale.

5 Assegni familiari integrativi (AFI): introdotti dallo a sostegno di persone in particolari situazioni di disagio. Il contributo dello 0.15% è a carico esclusivo del datore di lavoro. Contributo sull orientamento scolastico e professionale e sulla formazione professionale continua. Si tratta di un'altra modifica introdotta dallo ; è data dal versamento da parte del datore di lavoro di una quota dello 0.09% della massa salariale AVS a favore della formazione ASSEGNI FAMIGLIA Rappresenta l assegno di economia domestica che viene versato, secondo i disposti contrattuali in vigore e analogamente a quanto riconosciuto da parte dello Stato, ai dipendenti con figli al di sotto dei 12 anni CASSA PENSIONE L istituto di previdenza professionale è quello dei dipendenti dello Stato. I premi vengono calcolati sul salario assicurato (salario lordo dedotta la quota di coordinamento, che varia in base al grado di occupazione e alla data di affiliazione). Le quote sono infatti differenziate per chi è entrato prima del 1995 e vengono regolarmente adeguate. Segnaliamo l introduzione dall di una nuova misura di risanamento a carico del datore di lavoro, che aumenta di altri due punti percentuali l aliquota relativa alla Cassa pensione. Ciò porta ad un aumento complessivo di sei punti percentuali della quota a carico del datore di lavoro (in totale al 17.6%) e di un punto quella a carico del dipendente (in totale 11.5%) ASSICURAZIONE INFORTUNI PROFESSIONALI E NON Calcolata in base al salario percepito, ritenuto un massimo di franchi 126'000 annui. I premi relativi alla copertura degli infortuni professionali sono presi interamente a carico dal datore di lavoro, quelli non professionali, eccezion fatta per alcune categorie (per es. apprendisti OSS), vengono pagati dal collaboratore ASSICURAZIONE INDENNITÀ GIORNALIERA MALATTIA La quota è suddivisa pariteticamente fra dipendente e datore di lavoro. La copertura assicurativa è stata conclusa anche per il personale impiegato con contratto a ore. 38 PRESTAZIONI ESEGUITE DA TERZI Questo gruppo comprende le indennità, gli onorari, ecc., riguardanti le prestazioni fornite da terzi e che non sono soggette al pagamento diretto dell AVS da parte del Servizio MANDATI A SPECIALISTI ESTERNI Si tratta in particolare del costo per la revisione annuale dei conti, eseguita dalla fiduciaria incaricata dall Assemblea generale COSTI PER PRESTAZIONI ESEGUITE DA PRATICANTI Contrariamente a quanto succede per gli apprendisti assunti direttamente dal Servizio, i costi relativi ai salari e alle prestazioni sociali vengono inseriti in questo conto in quanto il Servizio riceve una fattura direttamente dalle scuole da cui provengono gli allievi o gli stagiaires. 39 ALTRE SPESE PER IL PERSONALE In questa categoria vengono registrate tutte le spese direttamente collegate alla formazione, eccezion fatta di quelle relative alle ore lavorative per la frequenza ai corsi riconosciute al personale. Le medesime sono contenute nei gruppi 31 e FORMAZIONE DEL PERSONALE Si tratta di spese legate alla formazione permanente e di perfezionamento professionale, di spese per seminari e congressi (comprese le spese per il materiale scolastico, di tasse di iscrizione a formazioni esterne, di onorari di insegnanti in occasione di formazioni interne o legati alla supervisione dei collaboratori RICERCA DEL PERSONALE Comprende prevalentemente le spese per la pubblicazione di annunci di ricerca di personale tramite internet, sui quotidiani e sul Foglio Ufficiale GIORNALI E DOCUMENTAZIONE Include le spese per l acquisto di riviste, abbonamenti, libri e altra documentazione a carattere professionale ALTRE SPESE PROFESSIONALI Comprende materiale e abiti di lavoro (ad esempio grembiuli). Vengono pure conteggiate le spese per manifestazioni, gite, cene, feste oppure regali (ad esempio al termine dell attività professionale, in occasione di giubilei, ) a favore del personale. Sono altresì inserite le spese legate alla medicina del personale (vaccinazioni, visite mediche, ).

6 4 COSTI DI MATERIALE E TRASFERTE In questa classe vengono inserite le spese relative al materiale e agli strumenti di utilizzo corrente per garantire le prestazioni agli utenti, nonché i costi di trasferta necessari per recarsi a casa di quest'ultimi. 40 MATERIALE SANITARIO MATERIALE SANITARIO E MEDICAMENTI Concerne il materiale di utilizzo corrente (guanti, disinfettante, piccolo materiale per le medicazioni, ) fornito al personale operativo MATERIALE SANITARIO DA VENDERE Nel caso in cui viene seguita dell utenza in zone discoste in caso di bisogno si fornisce pure il materiale sanitario di prima necessità, che viene poi fatturato direttamente all utente ELIMINAZIONE RIFIUTI INFETTI Si tratta di spese derivanti dall eliminazione dei rifiuti infetti. 43 TRASPORTI E TRASFERTE BENZINA E OLIO VEICOLI PROPRI Sono le spese per il carburante e l'olio motore per i veicoli di proprietà del Servizio MANUTENZIONE E RIPARAZIONE VEICOLI PROPRI Comprende le spese di riparazione, revisione, servizi, pulizia, che contribuiscono al funzionamento e al mantenimento del valore dei veicoli del Servizio ASSICURAZIONI E TASSE VEICOLI Comprende i premi di assicurazione dei veicoli del Servizio e l assicurazione casco totale collettiva stipulata a favore dei dipendenti in caso di incidenti durante l attività professionale AMMORTAMENTO VEICOLI PROPRI Prevede la quota di ammortamento dei veicoli del Servizio, secondo quanto previsto dalle direttive dell AFC. Il valore ammortizzato dei veicoli viene riportato a bilancio nella voce Veicoli propri INDENNITÀ CHILOMETRICHE VEICOLI PRIVATI Sulla base del regolamento interno, al personale viene riconosciuto un indennità per ogni chilometro percorso a scopo professionale secondo quanto previsto dalle direttive cantonali. Eventuali costi derivanti dall utilizzo di mezzi pubblici vengono pure inseriti in questo conto INDENNITÀ PASTI Concerne le indennità per pasti riconosciute nell ambito dello svolgimento dell attività, secondo quanto riconosciuto dal COSACD. 5 ALTRI COSTI D ESERCIZIO Questa classe ingloba tutte le altre spese di esercizio necessarie per garantire l erogazione delle prestazioni in generale. 53 MANUTENZIONE E RIPARAZIONE Contiene l insieme dei costi derivanti da riparazioni e dal mantenimento dell infrastruttura, degli impianti e delle istallazioni (eccezion fatta per i veicoli) MANUTENZIONE E RIPARAZIONE MOBILI Costi per la manutenzione e la riparazione di mobilio MANUTENZIONE E RIPARAZIONE MACCHINE Costi per la manutenzione e la riparazione di apparecchiature e macchinari (abbonamenti, costi per calibrare le bilance delle consulenti materne pediatriche, ) MANUTENZIONE E RIPARAZIONE APP. INFORMATICHE Costi per la manutenzione, la riparazione o il funzionamento di apparecchiature informatiche MANUTENZIONE E RIPARAZIONE SEDI Sono i costi per la manutenzione e la riparazione dei locali in cui il servizio ha le proprie sotto sedi 54 UTILIZZO IMPIANTI E ISTALLAZIONI Di principio gli investimenti devono essere attivati (a bilancio) e ammortizzati secondo i parametri previsti dall AFC. Per acquisti di minore entità, fino a concorrenza di un importo di CHF, si procede invece alla contabilizzazione diretta a carico dell esercizio in corso nei conti 540.

7 540 ACQUISTI Costi relativi a piccoli acquisti di mobili o apparecchiature per l ufficio, informatiche o sanitarie. 541 AMMORTAMENTI Gli investimenti di valore superiore ai 3'000 CHF devono essere attivati (a bilancio) e ammortizzati secondo le direttive emanate dall AFC. Le raccomandazioni dell ASSACD a questo proposito prevedono una suddivisione dettagliata tra mobili, macchine di ufficio, apparecchiature, tutto quanto concerne l informatica e gli immobili. La contropartita degli ammortamenti effettuati si trova nei relativi conti del gruppo attivo 14 Sostanza fissa. 544 AFFITTI In questo gruppo di conti figurano le spese per affitti o locazione di macchine e apparecchiature informatiche o di ufficio, affitto sedi o locali, ad esempio in occasione di formazioni per gruppi numerosi, manifestazioni o per lo svolgimento dell attività all esterno del Servizio. 55 SPESE UTILIZZO LOCALI In questa voce vengono registrate le spese che scaturiscono dall utilizzo dei locali necessari al funzionamento del Servizio ELETTRICITÀ, GAS Comprende le fatture relative al costo per la fornitura di energia elettrica e di olio combustibile per il riscaldamento delle sedi ACQUA, RACCOLTA RIFIUTI Vengono registrate le fatture per i costi riguardanti la fornitura di acqua potabile, dello smaltimento dei rifiuti e le acque luride PRODOTTI PER LA PULIZIA DEGLI UFFICI Si tratta dei costi per l acquisto di prodotti per la pulizia delle sedi. 57 COSTI AMMINISTRATIVI Concerne i costi legati alla gestione amministrativa, così come quelli per la gestione informatizzata del Servizio CANCELLERIA E STAMPATI Si tratta dei costi inerenti il materiale di cancelleria (buste, carta da lettera e per la fatturazione, ) utilizzato negli uffici TELEFONI, FAX, INTERNET Figurano in questo conto le spese telefoniche (anche di quelle riconosciute al personale), del fax e del collegamento a internet PORTI Figurano in questo conto le spese di spedizione MATERIALE E SPESE PER L INFORMATICA In questo conto vengono registrate le spese per il materiale di consumo legato all informatica (per es. toner per stampanti) LICENZE E SOFTWARE INFORMATICO Concerne l acquisto di licenze informatiche o software di costo contenuto MANUTENZIONE E ABBONAMENTI SOFTWARE Si tratta di spese relative agli abbonamenti per l assistenza informatica PUBBLICITÀ E RELAZIONI PUBBLICHE Si riferiscono alle spese per la promozione del Servizio, articoli pubblicitari e costi derivanti dalle relazioni pubbliche QUOTE ASSOCIATIVE E PARTECIPAZIONI Concernono le quote pagate ad altre associazioni o enti di cui il SACD della RTV fa parte (ASSASD, Conferenza cantonale SACD di interesse pubblico o altre). 58 PREMI ASSICURATIVI, TASSE, COSTI FINANZIARI ASSICURAZIONE COSE Si riferisce ai premi e alle franchigie per le assicurazioni cose mobili di proprietà del Servizio ASSICURAZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE

8 Sono i costi per premi e franchigie riguardanti l assicurazione responsabilità civile di impresa stipulata contro i danni causati dai dipendenti INTERESSI PASSIVI Si tratta dei costi finanziari (banca e posta) per interessi passivi COSTI BANCARI E POSTALI Sono inserite le spese ordinarie, commissioni e altre tasse addebitate dalla banca, prevalentemente per la gestione dei pagamenti ricevuti. 59 COSTI DIVERSI COSTI DIVERSI Costi di varia natura, solitamente di importo limitato, che non hanno una voce contabile specifica. 6 RICAVI D ESERCIZIO Nella classe 6 figurano l insieme dei ricavi realizzati attraverso l erogazione di prestazioni, i contributi dell Ente pubblico e altre entrate. 60 RICAVI PER PRESTAZIONI EROGATE È riservato ai ricavi per prestazioni di assistenza e cure a domicilio, sia di economia domestica, sia per prestazioni secondo l OPre. La struttura è determinata in funzione delle prestazioni offerte dall Associazione CONSIGLI E ISTRUZIONI Concerne le prestazioni secondo l art. 7.a., OPre: - valutazione dei bisogni dei pazienti e dell ambiente in cui vive e piano dei provvedimenti necessari; - consigli al paziente ed eventualmente agli ausiliari non professionisti; - coordinamento dei provvedimenti, nonché interventi di infermieri specializzati in caso di complicazioni in situazioni di cura complesse o instabili ESAMI E CURE Concerne le prestazioni secondo l art.7.b., OPre. Si tratta di una serie di atti medico-tecnici svolti in accordo e su mandato di un medico. Ad esempio: controllo dei segni vitali, test semplice dello zucchero nel sangue o nell urina, prelievi per esami da laboratorio, preparazione e somministrazione di medicamenti CURE DI BASE Concerne le prestazioni secondo l art. 7.c., OPre. Si tratta principalmente di: - cure di base generali per i pazienti dipendenti, quali: bendare le gambe, infilare le calze compressive, igiene corporale e della bocca, vestire, svestire il paziente e nutrirlo; - provvedimenti volti a sorvegliare e assistere persone malate psichicamente nel quadro delle attività fondamentali quotidiane (strutturare la giornata in maniera adeguata, creazione e incoraggiamento al mantenimento di contatti sociali, ) PRESTAZIONI DI ECONOMIA DOMESTICA Vengono inseriti i ricavi relativi all attività di economia domestica, o altrimenti chiamata cura della casa o dell ambiente di vita. Queste prestazioni non sono riconosciute dalla LAMal e vengono fatturate secondo il tariffario cantonale basato sul reddito degli utenti. I medesimi possono in seguito richiedere il rimborso alla propria cassa malati nel caso in cui hanno stipulato una copertura complementare. Le persone che beneficiano delle Prestazioni Complementari dell AVS/AI possono chiederne il rimborso entro il limite massimo annuale riconosciuto PERDITE SU DEBITORI I crediti non più esigibili vengono inseriti in questa voce. Le spese derivanti dalle procedure esecutive o di incasso sono pure inserite in questo conto. 62 RICAVI DA ALTRE PRESTAZIONI AD ALTRE ORGANIZZAZIONI PRESTAZIONI AMMINISTRATIVE AD ALTRI ENTI Questa voce contempla principalmente il contributo pagato dagli altri SACD del Sopraceneri per le prestazioni del Caposervizio amministrativo. Troviamo inoltre il recupero di costo messo a carico della CPCC, per il prelievo della carta professionale sui salari del personale non affiliato ad un sindacato. 66 RICAVI FINANZIARI Il gruppo 66 ingloba gli interessi maturati sul capitale relativi a conti correnti bancari o postali.

9 66000 INTERESSI ATTIVI SU CAPITALE E SPESE DI MORA Sono le registrazioni degli interessi attivi ricevuti. 69 SUSSIDI, CONTRIBUTI E DONAZIONI Nel gruppo 69 figurano i contributi versati in base al contratto di prestazione stipulato con l Ente pubblico DIFFERENZA SUSSIDI ATTESI Questo conto permette di stimare eventuali rettifiche di budget applicate dall UACD in sede di consuntivo (vedi voce Accantonamenti per rettifiche budget) SUSSIDI COMUNALI E CANTONALI Si tratta del contributo stabilito con l UACD sulla base del contratto di prestazione sottoscritto con la nostra Associazione all inizio di ogni anno. ELENCO DELLE ABBREVIAZIONI ASSACD Associazione Svizzera dei Servizi di Assistenza e Cura a Domicilio di interesse pubblico AFC Amministrazione federale delle contribuzioni CPCC Commissione Paritetica Consultiva e Conciliativa LAMal Legge Assicurazione Malattia OPre Ordinanza del DFI, sulle prestazioni dell assicurazione obbligatoria delle cure medico sanitarie SACD Servizio Assistenza e Cure a Domicilio (di interesse pubblico) UACD Ufficio degli anziani e delle cure a domicilio Biasca, novembre RICAVI STRAORDINARI Nella classe 8 figurano i ricavi straordinari che non possono essere collocati nelle voci precedenti. 80 RICAVI STRAORDINARI RICAVI STRAORDINARI Analogamente al conto costi diversi, comprende ricavi che non hanno una voce contabile specifica

ÖKK ASSICURAZIONE CONTRO LA PER- DITA DI GUADAGNO (LCA)

ÖKK ASSICURAZIONE CONTRO LA PER- DITA DI GUADAGNO (LCA) ÖKK ASSICURAZIONE CONTRO LA PER- DITA DI GUADAGNO (LCA) Direttiva concernente il salario soggetto a premi In vigore dal 1.1.2008 1. Obbligo di pagare premi e contributi I contributi ed i premi di principio

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE DEL BILANCIO FINANZIARIO

ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE DEL BILANCIO FINANZIARIO ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE DEL BILANCIO FINANZIARIO Modalità di classificazione 1 Quote associative 2 Contributi per progetti e attività Analisi delle entrate Le macrovoci le entrate vanno classificate

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE DEL RENDICONTO ECONOMICO

ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE DEL RENDICONTO ECONOMICO ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE DEL RENDICONTO ECONOMICO Modalità di classificazione 1 Quote associative 2 Contributi per progetti e attività Analisi delle entrate Le macrovoci le entrate vanno classificate

Dettagli

BILANCIO CONSUNTIVO 2013 Approvato dall'assemblea dei Soci del 28/04/2014

BILANCIO CONSUNTIVO 2013 Approvato dall'assemblea dei Soci del 28/04/2014 STATO PATRIMONIALE ATTIVO B) IMMOBILIZZAZIONI BILANCIO CONSUNTIVO 2013 Approvato dall'assemblea dei Soci del 28/04/2014 I - Immobilizzazioni immateriali 3) Software 5) Spese su immobili di terzi Fondo

Dettagli

Preventivo OTR 2016 PREVENTIVO PREVENTIVO DIFFERENZA 2015 2016 Osservazioni

Preventivo OTR 2016 PREVENTIVO PREVENTIVO DIFFERENZA 2015 2016 Osservazioni 3 30 Costi Marketing e promozione 30000 inserzioni e comunicazione 23'100 22'648 30010 attività di promozione e marketing con ATT 8'000 16'552 30020 attività di promozione e marketing con terzi 12'700

Dettagli

1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi

1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi 2.09 Stato al 1 gennaio 2010 Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere In generale 1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Candidata/o: Cognome e nome:.. Dipartimento dell educazione, della cultura e dello sport Cantone Ticino Direzione dei Corsi per Adulti

Candidata/o: Cognome e nome:.. Dipartimento dell educazione, della cultura e dello sport Cantone Ticino Direzione dei Corsi per Adulti Candidata/o: Cognome e nome:.. Dipartimento dell educazione, della cultura e dello sport Cantone Ticino Direzione dei Corsi per Adulti ESAME CANTONALE DI CONTABILITÀ II CORSO (Sabato, 17 maggio 2008) TEMPO

Dettagli

REGOLAMENTO concernente L APPLICAZIONE DELLE TASSE PER GLI OSPITI DEL CENTRO DIURNO PER ANZIANI 2015

REGOLAMENTO concernente L APPLICAZIONE DELLE TASSE PER GLI OSPITI DEL CENTRO DIURNO PER ANZIANI 2015 Regolamento d applicazione delle tasse REGOLAMENTO concernente L APPLICAZIONE DELLE TASSE PER GLI OSPITI DEL CENTRO DIURNO PER ANZIANI 2015 Nome del file: DIRETTIVA - Regolamento d applicazione delle tasse

Dettagli

2.09 Stato al 1 gennaio 2013

2.09 Stato al 1 gennaio 2013 2.09 Stato al 1 gennaio 2013 Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere In generale 1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Fondi di compensazione dell assicurazione vecchiaia e superstiti, dell assicurazione invalidità e del regime delle indennità per perdita di guadagno

Fondi di compensazione dell assicurazione vecchiaia e superstiti, dell assicurazione invalidità e del regime delle indennità per perdita di guadagno Fondi di compensazione dell assicurazione vecchiaia e superstiti, dell assicurazione invalidità e del regime delle indennità per perdita di guadagno Approvati dal Consiglio federale il 10 giugno 2015 Bilancio

Dettagli

INFORMAZIONE SUL PIANO DI RISANAMENTO DELL ISTITUTO DI PREVIDENZA DEL CANTONE TICINO CHE ENTRERÀ IN VIGORE IL 1 GENNAIO 2013

INFORMAZIONE SUL PIANO DI RISANAMENTO DELL ISTITUTO DI PREVIDENZA DEL CANTONE TICINO CHE ENTRERÀ IN VIGORE IL 1 GENNAIO 2013 dicembre 2012 Agli Assicurati dell Istituto di previdenza del Cantone Ticino INFORMAZIONE SUL PIANO DI RISANAMENTO DELL ISTITUTO DI PREVIDENZA DEL CANTONE TICINO CHE ENTRERÀ IN VIGORE IL 1 GENNAIO 2013

Dettagli

Contributi degli indipendenti all AVS, all AI e alle IPG

Contributi degli indipendenti all AVS, all AI e alle IPG 2.02 Contributi Contributi degli indipendenti all AVS, all AI e alle IPG Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve L assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti (AVS), l assicurazione invalidità (AI) e

Dettagli

L'importo annuo della prestazione complementare corrisponde alla differenza fra le spese riconosciute (fabbisogno) ed i redditi computabili.

L'importo annuo della prestazione complementare corrisponde alla differenza fra le spese riconosciute (fabbisogno) ed i redditi computabili. Prestazioni complementari cantonali (PC) alle rendite AVS e AI 1. Diritto alle prestazioni Hanno diritto alle prestazioni complementari i cittadini svizzeri, domiciliati nel Cantone Ticino, ai quali spetta

Dettagli

COMUNE DI CAPRIASCA Municipio Piazza Motta, CP 165, 6950 Tesserete

COMUNE DI CAPRIASCA Municipio Piazza Motta, CP 165, 6950 Tesserete 144 COMUNE DI CAPRIASCA Municipio Piazza Motta, CP 165, 6950 Tesserete MESSAGGIO MUNICIPALE NO. 20c/2015 accompagnante il conto consuntivo 2014 dell Azienda Casa Capriasca Tesserete, 29 aprile 2015 All

Dettagli

Portrait. Contributi e prestazioni. Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni

Portrait. Contributi e prestazioni. Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni Portrait Contributi e prestazioni Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni Sono determinanti le disposizioni del Regolamento Berna, febbraio 2008 I nostri Piani delle

Dettagli

Codice fiscale 97219890155. Bilancio 2014. Bilancio di esercizio al 31/12/2014 Pagina 1 di 15

Codice fiscale 97219890155. Bilancio 2014. Bilancio di esercizio al 31/12/2014 Pagina 1 di 15 Bilancio 2014 Bilancio di esercizio al 31/12/2014 Pagina 1 di 15 AITR ASSOCIAZIONE ITALIANA TURISMO RESPONSABILE Codice fiscale 97219890155 Partita iva 08693820964 VIA TOMMASO DA CAZZANIGA SNC - 20144

Dettagli

ELENCO DELLE PREVISIONI E DEI RISULTATI DI COMPETENZA E DI CASSA SECONDO LA STRUTTURA DEL PIANO DEI CONTI. DENOMINAZIONE VOCE del PIANO DEI CONTI

ELENCO DELLE PREVISIONI E DEI RISULTATI DI COMPETENZA E DI CASSA SECONDO LA STRUTTURA DEL PIANO DEI CONTI. DENOMINAZIONE VOCE del PIANO DEI CONTI ELENCO DELLE PREVISIONI E DEI RISULTATI DI E DI SECONDO LA STRUTTURA DEL PIANO DEI ENTRATE E.01.00.00.00.000 Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 68.267.980,00 68.267.980,00

Dettagli

PIANO DEI CONTI Conto economico 2014 Situazione al 31/12/2014 Situazione al 31/12/2013 4 RICAVI DI ESERCIZIO 4.414.285

PIANO DEI CONTI Conto economico 2014 Situazione al 31/12/2014 Situazione al 31/12/2013 4 RICAVI DI ESERCIZIO 4.414.285 A.R.T.E. Imperia Prospetto Conto Economico 2014 4 RICAVI DI ESERCIZIO 4.414.285 5.233.762 41 A) Valore della produzione 4.236.580 3.522.864 41.1 1) Ricavi delle vendite e delle prestazioni 2.866.596 2.669.004

Dettagli

Relazione del Tesoriere

Relazione del Tesoriere Relazione del Tesoriere Il bilancio chiuso al 31 dicembre 2009 evidenzia un disavanzo di gestione pari a 64.366. Il bilancio consuntivo relativo al 2008 si era invece chiuso con un risultato di gestione

Dettagli

Cognome * Indirizzo / N. * Telefono. Nome * Casella postale Cellulare. Data di nascita (gg.mm.aaaa) NPA * / Luogo * Indirizzo elettronico

Cognome * Indirizzo / N. * Telefono. Nome * Casella postale Cellulare. Data di nascita (gg.mm.aaaa) NPA * / Luogo * Indirizzo elettronico Rekurskommission EDK/GDK Commission de recours CDIP/CDS Commissione di ricorso CDPE/CDS Istanza di gratuito patrocinio 1 Parte richiedente Cognome * Indirizzo / N. * Telefono me * Casella postale Cellulare

Dettagli

Ordinanza sulla diffusione della formazione svizzera all estero

Ordinanza sulla diffusione della formazione svizzera all estero Ordinanza sulla diffusione della formazione svizzera all estero (Ordinanza sulle scuole svizzere all estero, OSSE) 418.01 del 28 novembre 2014 (Stato 1 gennaio 2015) Il Consiglio federale svizzero, visti

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Ciclo di formazione per PMI Contabilità aziendale

Ciclo di formazione per PMI Contabilità aziendale Ciclo di formazione per PMI Contabilità aziendale Desiderate aggiornarvi sul mondo delle PMI? Ulteriori dettagli sui cicli di formazione PMI e sui Business Tools sono disponibili su www.bancacoop.ch/business

Dettagli

ORDINE ASSISTENTI SOCIALI Consiglio Regionale del Lazio Roma, 31 marzo 2009 NOTA INTEGRATIVA E RELAZIONE SULLA GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2008

ORDINE ASSISTENTI SOCIALI Consiglio Regionale del Lazio Roma, 31 marzo 2009 NOTA INTEGRATIVA E RELAZIONE SULLA GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2008 Roma, 31 marzo 2009 NOTA INTEGRATIVA E RELAZIONE SULLA GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2008 PREMESSA Il Rendiconto Generale che viene presentato al dell Ordine degli Assistenti Sociali per l esercizio finanziario

Dettagli

il rendiconto di gestione 2014, sottoposto alla Vostra visione per l approvazione, evidenzia un

il rendiconto di gestione 2014, sottoposto alla Vostra visione per l approvazione, evidenzia un ORDINE DEI FARMACISTI DELLE PROVINCE DI MILANO, LODI, MONZA E BRIANZA Milano 20129 Viale Piceno 18 NOTA INTEGRATIVA AL RENDICONTO GESTIONALE DELL ESERCIZIO 2014 Gentili Colleghe, Egregi Colleghe, il rendiconto

Dettagli

6.01 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità di perdita di guadagno

6.01 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità di perdita di guadagno 6.01 Prestazioni dell'ipg ( e maternità) perdita di guadagno Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le persone che prestano nell esercito svizzero, nel di protezione civile, nel civile, nel della Croce Rossa

Dettagli

ASSEMBLEA ORDINARIA 2014 Bilancio consuntivo 2013 Bilancio preventivo 2014

ASSEMBLEA ORDINARIA 2014 Bilancio consuntivo 2013 Bilancio preventivo 2014 ASSEMBLEA ORDINARIA 2014 Bilancio consuntivo 2013 Bilancio preventivo 2014 BILANCIO CONSUNTIVO 2013 RELAZIONE ANNUALE E BILANCI 2014 E N T R A T E 1.111.420,34 Quote iscritti (n. 2375 al 31/12/2013) 455.283,00

Dettagli

COMUNE DI CAPRIASCA Municipio Piazza Motta, CP 165, 6950 Tesserete

COMUNE DI CAPRIASCA Municipio Piazza Motta, CP 165, 6950 Tesserete COMUNE DI CAPRIASCA Municipio Piazza Motta, CP 165, 6950 Tesserete MESSAGGIO MUNICIPALE NO. 16c/2014 ACCOMPAGNANTE IL CONTO PREVENTIVO 2015 DELLA CASA CAPRIASCA Tesserete, 28 ottobre 2014 All esame della

Dettagli

Il personale dipendente

Il personale dipendente Il personale dipendente Tra i fattori della produzione di una azienda vanno ricompresi i costi sostenuti per le prestazioni lavorative di soggetti dipendenti e di lavoratori autonomi. Il costo del lavoro

Dettagli

B. Finanziamento I. Finanziamento per l acquisto di terreni, la costruzione, la ristrutturazione e l ampliamento 1. Principio Art.

B. Finanziamento I. Finanziamento per l acquisto di terreni, la costruzione, la ristrutturazione e l ampliamento 1. Principio Art. Legge concernente il promovimento, il coordinamento e il finanziamento delle attività a favore delle persone anziane (LAnz) (del 30 novembre 2010) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO 6.4.5.1

Dettagli

Repubblica e Cantone Ticino. Preventivo. Consiglio di Stato

Repubblica e Cantone Ticino. Preventivo. Consiglio di Stato Repubblica e Cantone Ticino Preventivo Consiglio di Stato 2014 Pagina 18 10 GRAN CONSIGLIO 3 SPESE CORRENTI 4,974,410 4,830,730 5,199,922.10 300003 ONORARI E INDENNITA' AI MEMBRI DEL GRAN CONSIGLIO 2,000,000

Dettagli

Associazione Svizzera Infermiere e. Infermieri

Associazione Svizzera Infermiere e. Infermieri la voce infermieristica! Associazione Svizzera Infermiere e ASI - SBK Choisystrasse 1 Casella postale 8124 3001 Berna Tel: 031 388 36 36 E-mail: info@sbk-asi.ch Web: www.sbk-asi.ch BELLINZONA 02.05.2011

Dettagli

INDICE ALFABETICO. DOSSIER 2011 Keiser Verlag Lucerna

INDICE ALFABETICO. DOSSIER 2011 Keiser Verlag Lucerna INDICE ALFABETICO DOSSIER 2011 Keiser Verlag Lucerna 153 153 2 pilastro 126 3 O Pilastro 126 Assicurazione militare 124 Assicurazione obbligatorie 2 Assicurazioni complementari 76 Abitazione familiare

Dettagli

1 pilastro, AVS / AI Garanzia del minimo esistenziale

1 pilastro, AVS / AI Garanzia del minimo esistenziale 1 pilastro, AVS / AI Garanzia del minimo esistenziale La previdenza statale, nell ambito dell AVS/ AI, garantisce il minimo di sussistenza a tutta la popolazione. 1. Contesto In Svizzera la previdenza

Dettagli

Ingresso e soggiorno in Europa

Ingresso e soggiorno in Europa Ingresso e soggiorno in Europa CH-4501 Soletta Dornacherstrasse 28A Casella postale 246 Telefono 032 346 18 18 Telefax 032 346 18 02 info@ch-go.ch www.ch-go.ch Indice Introduzione... 3 1. Entrata in Europa...

Dettagli

Legge federale sull assicurazione per la maternità

Legge federale sull assicurazione per la maternità Termine di referendum: 9 aprile 1999 Legge federale sull assicurazione per la maternità (LAMat) del 18 dicembre 1998 L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto l articolo 34 quinquies capoverso

Dettagli

NOTE ILLUSTRATIVE AL BILANCIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2008. Valori espressi in unità di Euro

NOTE ILLUSTRATIVE AL BILANCIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2008. Valori espressi in unità di Euro NOTE ILLUSTRATIVE AL BILANCIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 28 Valori espressi in unità di Euro Premesse Ai sensi degli artt. 1 e 4 dello Statuto l Istituto Italiano della Donazione ( di seguito denominato Istituto

Dettagli

Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro Facoltà di Medicina, Chirurgia e Scienze della Salute Via Solaroli, 17 28100 Novara

Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro Facoltà di Medicina, Chirurgia e Scienze della Salute Via Solaroli, 17 28100 Novara RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2010 La Facoltà di Medicina adotta un bilancio annuale di previsione per l anno finanziario 2010 redatto in conformità a quanto previsto dal Regolamento di Ateneo

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2015

BILANCIO DI PREVISIONE 2015 BILANCIO DI PREVISIONE 2015 Organismo per la gestione degli elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi Il Direttore Generale Federico Luchetti Il Presidente Maurizio Manetti

Dettagli

Prestazioni complementari cantonali (PC) alle rendite AVS e AI. 1. Diritto alle prestazioni

Prestazioni complementari cantonali (PC) alle rendite AVS e AI. 1. Diritto alle prestazioni Prestazioni complementari cantonali (PC) alle rendite AVS e AI 1. Diritto alle prestazioni Le prestazioni complementari sono delle prestazioni subordinate alla situazione economica del richiedente o dei

Dettagli

Ordinanza sulla diffusione della formazione svizzera all estero (Ordinanza sulle scuole svizzere all estero, OSSE)

Ordinanza sulla diffusione della formazione svizzera all estero (Ordinanza sulle scuole svizzere all estero, OSSE) Ordinanza sulla diffusione della formazione svizzera all estero (Ordinanza sulle scuole svizzere all estero, OSSE) del Il Consiglio federale svizzero, visti gli articoli 7 capoverso 3, secondo periodo,

Dettagli

Bilancio al 31 dicembre 2013

Bilancio al 31 dicembre 2013 ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI MILANO Sede in Milano Via Pergolesi 25 Bilancio al 31 dicembre 2013 ATTIVO: B) IMMOBILIZZAZIONI I - Immateriali 2) Costi di utilizzo software: - Software 734 1.238

Dettagli

Guida alla compilazione del questionario della statistica dell'assistenza e cura a domicilio

Guida alla compilazione del questionario della statistica dell'assistenza e cura a domicilio Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale di statistica UST 14 Sanità versione marzo 2015 Guida alla compilazione del questionario della statistica dell'assistenza e cura a domicilio 1 INTRODUZIONE...

Dettagli

126.926.088,47 126.926.088,47 1111 Competenze fisse al personale docente e ai ricercatori a tempo

126.926.088,47 126.926.088,47 1111 Competenze fisse al personale docente e ai ricercatori a tempo Ente Codice 000061130000000 Ente Descrizione UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA (ATENEO) Categoria Universita' Sotto Categoria UNIVERSITA Periodo ANNUALE 2014 Prospetto PAGAMENTI PER CODICI GESTIONALI Importi

Dettagli

ANNO 2010: Programma di attività e Preventivi

ANNO 2010: Programma di attività e Preventivi ANNO 2010: Programma di attività e Preventivi PROGRAMMA DI ATTIVITA' 2010 (Richiesta risorse al Co.Ge) p. 1 SCHEDE DI DETTAGLIO Oneri generali di funzionamento della struttura p. 2 Oneri dettagliati delle

Dettagli

Indicazioni per l attività di infermiere/i indipendenti secondo la LAMal 1

Indicazioni per l attività di infermiere/i indipendenti secondo la LAMal 1 07-2011 Cure infermieristiche indipendenti Indicazioni per l attività di infermiere/i indipendenti secondo la LAMal 1 Contratti e prestazioni secondo l asicurazione malattia 2011 l Associazione svizzera

Dettagli

REGOLAMENTO concernente L APPLICAZIONE DELLE TASSE PER GLI OSPITI 2016

REGOLAMENTO concernente L APPLICAZIONE DELLE TASSE PER GLI OSPITI 2016 REGOLAMENTO concernente L APPLICAZIONE DELLE TASSE PER GLI OSPITI 2016 Nome del file: DIRETTIVA - Regolamento d applicazione delle tasse - Autore: Approvazione: Pagina 1/10 Data/Nome: 20.12.2015/G. Badilatti

Dettagli

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico per la classe 4 a Istituti tecnici e Istituti professionali 01. Crediti verso soci per versamenti

Dettagli

UN ESEMPIO DA VALUTARE: LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI E DEI BENI DELLA SVIZZERA

UN ESEMPIO DA VALUTARE: LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI E DEI BENI DELLA SVIZZERA UN ESEMPIO DA VALUTARE: LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI E DEI BENI DELLA SVIZZERA Nel n. 118, 1977 di questa rivista, avevamo riprodotto il modulo utilizzato nel Canton Ticino per la dichiarazione non solo

Dettagli

6. CONTABILITA GENERALE

6. CONTABILITA GENERALE 6. CONTABILITA GENERALE SCRITTURE DI GESTIONE SCRITTURE RELATIVE AL LAVORO DIPENDENTE 1 E. Scritture relative al lavoro dipendente Definizione Il lavoro rappresenta un fattore della produzione che contabilmente

Dettagli

1. Primo conto d esercizio della previdenza professionale. 2. Sintesi. 2.1 Volume delle attività nel settore della previdenza professionale

1. Primo conto d esercizio della previdenza professionale. 2. Sintesi. 2.1 Volume delle attività nel settore della previdenza professionale Rapporto dell UFAP sul rilevamento dei dati e sulla pubblicazione dei conti d esercizio 2005 della previdenza professionale delle imprese svizzere di assicurazione sulla vita 1. Primo conto d esercizio

Dettagli

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico Biblioteca di Economia aziendale PIANO DEI CONTI DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI Documento Piano dei conti BILANCIO DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI STATO

Dettagli

Categoria. Pagina 1 SIOPE. DlSPONIBILITA' LIQUIDE

Categoria. Pagina 1 SIOPE. DlSPONIBILITA' LIQUIDE DlSPONIBILITA' LIQUIDE SIOPE Pagina 1 Ente Codice Ente Descrizione Categoria Sotto Categoria Periodo Prospetto Tipo Report Data ultimo aggiornamento Data stampa Importi in EURO 000715784000000 UN]VERSlTA'

Dettagli

PROSPETTO GENERALE DEI LIMITI DI DELEGA Allegato 2 DELEGATI CAPITOLI

PROSPETTO GENERALE DEI LIMITI DI DELEGA Allegato 2 DELEGATI CAPITOLI Cap. 110 - Compensi al Presidente ed ai Nei limiti previsti dalla legge. Membri dell'autorità Cap. 111 - Oneri previdenziali ed assistenziali a carico dell'autorità Cap. 112 - Rimborso spese di missione

Dettagli

Regolamento sulla liquidazione parziale delle casse di previdenza della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale

Regolamento sulla liquidazione parziale delle casse di previdenza della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale Regolamento sulla liquidazione parziale delle casse di previdenza della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale (Edizione dicembre 2009) La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Regolamento

Dettagli

Un opuscolo per i disoccupati Indennità per insolvenza

Un opuscolo per i disoccupati Indennità per insolvenza Dipartimento federale dell'economia DFE Edizione 2011 Un opuscolo per i disoccupati Indennità per insolvenza 2 OSSERVAZIONI Il presente opuscolo si basa sulle disposizioni della legge sull'assicurazione

Dettagli

PREVENTIVO FINANZIARIO GESTIONALE PARTE I - ENTRATA ANNO FINANZIARIO 2016 ANNO FINANZIARIO N - 1

PREVENTIVO FINANZIARIO GESTIONALE PARTE I - ENTRATA ANNO FINANZIARIO 2016 ANNO FINANZIARIO N - 1 PARTE I - ENTRATA ANNO FINANZIARIO 2016 ANNO FINANZIARIO N - 1 fine dell'anno in corso (iniziali anno N) cassa cassa Avanzo di amministrazione presunto 10.000,00 Fondo iniziale di cassa presunto 1 CENTRO

Dettagli

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (Ordinanza sul libero passaggio, OLP) 831.425 del 3 ottobre 1994 (Stato 1 gennaio 2013) Il Consiglio

Dettagli

STRUTTURE SANITARIE - CODICI GESTIONALI INCASSI

STRUTTURE SANITARIE - CODICI GESTIONALI INCASSI INCASSI Allegato "A" DESCRIZIONE VOCI ENTRATE DERIVANTI DALLA PRESTAZIONE DI SERVIZI E DALLA VENDITA DI BENI DI CONSUMO 1100 Compartecipazione alla spesa per prestazioni sanitarie (ticket) 11.351.328,12

Dettagli

Ordinanza concernente il promovimento dell istruzione dei giovani Svizzeri all estero

Ordinanza concernente il promovimento dell istruzione dei giovani Svizzeri all estero Ordinanza concernente il promovimento dell istruzione dei giovani Svizzeri all estero (Ordinanza sull istruzione degli Svizzeri all estero, OISE) 418.01 del 29 giugno 1988 (Stato 1 gennaio 2008) Il Consiglio

Dettagli

IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO

IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO ... Legge sull Università della Svizzera italiana, sulla Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana e sugli Istituti di ricerca (del ottobre 99) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE

Dettagli

Cassa Disoccupazione CRISTIANO SOCIALE. Informazioni generali

Cassa Disoccupazione CRISTIANO SOCIALE. Informazioni generali Cassa Disoccupazione CRISTIANO SOCIALE Informazioni generali sull assicurazione contro la disoccupazione 1. Disdetta del rapporto di lavoro 2. Annuncio 3. Diritto alle indennità 4. Informazioni varie 1.

Dettagli

1.2011 Stato al 1 gennaio 2011

1.2011 Stato al 1 gennaio 2011 1.2011 Stato al 1 gennaio 2011 Modifiche concernenti contributi e prestazioni in vigore dal 1 gennaio 2011 Indice Cifra Contributi 1-5 Prestazioni dell AVS 6-7 Prestazioni dell AI 8-9 Prestazioni complementari

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 6 II) SCRITTURE DI GESTIONE E) SCRITTURE RELATIVE AL LAVORO DIPENDENTE 14 novembre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 E. Scritture relative

Dettagli

RELAZIONE CONTO CONSUNTIVO 2013

RELAZIONE CONTO CONSUNTIVO 2013 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, UNIVERSITA E RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIA ARISTIDE LEONORI 74 Via Aristide Leonori,74-00142 Roma C.M. RMIC8FF00E - C.F.

Dettagli

COLLEGIO GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DI MONZA E BRIANZA. Sede legale: Via G. Ferrari 39 20052 MONZA (MI) C.F. 94606270158

COLLEGIO GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DI MONZA E BRIANZA. Sede legale: Via G. Ferrari 39 20052 MONZA (MI) C.F. 94606270158 COLLEGIO GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DI MONZA E BRIANZA Sede legale: Via G. Ferrari 39 20052 MONZA (MI) C.F. 94606270158 NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 Premessa Il Bilancio che

Dettagli

ORDINE ASSISTENTI SOCIALI Consiglio Regionale del Lazio Roma, 31 marzo 2010 NOTA INTEGRATIVA E RELAZIONE SULLA GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2009

ORDINE ASSISTENTI SOCIALI Consiglio Regionale del Lazio Roma, 31 marzo 2010 NOTA INTEGRATIVA E RELAZIONE SULLA GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2009 Roma, 31 marzo 2010 NOTA INTEGRATIVA E RELAZIONE SULLA GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2009 PREMESSA Il Rendiconto Generale che viene presentato al Consiglio Regionale dell Ordine degli Assistenti Sociali

Dettagli

XVIII Congresso AIV, 17-18 Aprile 2015, Genova

XVIII Congresso AIV, 17-18 Aprile 2015, Genova XVIII Congresso AIV, 17-18 Aprile 2015, Genova Relazione allegata al bilancio consuntivo 2014 e note sul bilancio preventivo 2015 Nel bilancio di previsione 2014, era stato previsto un avanzo di bilancio

Dettagli

Il certificato di previdenza. Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale.

Il certificato di previdenza. Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale. Il certificato di previdenza. Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale. Il certificato di previdenza, allestito e spedito dal vostro istituto di previdenza del personale (fondazione) ogni

Dettagli

Tabella per il calcolo del minimo di esistenza agli effetti del diritto esecutivo

Tabella per il calcolo del minimo di esistenza agli effetti del diritto esecutivo Tabella per il calcolo del minimo di esistenza agli effetti del diritto esecutivo (art. 93 LEF), estratto dal Foglio ufficiale 68/2009 La Camera di esecuzione e fallimenti del Tribunale d'appello, quale

Dettagli

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (Ordinanza sul libero passaggio, OLP) 831.425 del 3 ottobre 1994 (Stato 1 gennaio 2012) Il Consiglio

Dettagli

ANALISI ILLUSTRATIVA DELLO SCHEMA DI CONTO ECONOMICO DEL BILANCIO PREVISIONALE PER L ANNO 2015

ANALISI ILLUSTRATIVA DELLO SCHEMA DI CONTO ECONOMICO DEL BILANCIO PREVISIONALE PER L ANNO 2015 ANALISI ILLUSTRATIVA DELLO SCHEMA DI CONTO ECONOMICO DEL BILANCIO PREVISIONALE PER L ANNO 2015 Lo schema di conto economico 2015, redatto nelle modalità indicate dalla delibera regionale n. 279 del 12.03.2007,

Dettagli

Variazione delle rimanenze del prodotti In corso di lavorazione, e finiti (Euro 2.956.15)

Variazione delle rimanenze del prodotti In corso di lavorazione, e finiti (Euro 2.956.15) Senato della Repubblica - 545 - Camera dei deputati Variazione delle rimanenze del prodotti In corso di lavorazione, e finiti (Euro 2.956.15) semilavorati L'importo si riferisce per la sua totalità alla

Dettagli

Stampa Bilancio Dal 01/01/2013 Al 31/12/2013 (Artt. 2424 e 2424-bis)

Stampa Bilancio Dal 01/01/2013 Al 31/12/2013 (Artt. 2424 e 2424-bis) Pag. 1 CONTO ECONOMICO A) Valore della produzione 2.337.018,68 2.304.701,40 RICAVI DA VENDITE E PRESTAZIONI 2.260.952,32 2.245.293,22 RICAVI R.S.A. - CASA DI SOGGIORNO 2.090.612,80 2.096.274,38 RICAVI

Dettagli

All UFFICIO SERVIZI SOCIALI del Comune di 35020 PONTE SAN NICOLO

All UFFICIO SERVIZI SOCIALI del Comune di 35020 PONTE SAN NICOLO All UFFICIO SERVIZI SOCIALI del Comune di 35020 PONTE SAN NICOLO Oggetto: RICHIESTA CONTRIBUTO DA PARTE DI ASSOCIAZIONI, GRUPPI, COMITATI PER L ATTIVITÀ COMPLESSIVA SVOLTA NEL DELL ANNO Il sottoscritto...

Dettagli

Università degli Studi della BASILICATA USCITE (Consolidato d'ateneo)

Università degli Studi della BASILICATA USCITE (Consolidato d'ateneo) DAAP Disavanzo di amministrazione accertato nell'esercizio precedente S100 RISORSE UMANE 40.310.842 39.090.605 39.051.810 37.875.948 1.464.520 1.259.032 S110 PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO 27.614.282

Dettagli

LIBERA ASSOCIAZIONI NOMI E NUMERI CONTRO LE MAFIE

LIBERA ASSOCIAZIONI NOMI E NUMERI CONTRO LE MAFIE LIBERA ASSOCIAZIONI NOMI E NUMERI CONTRO LE MAFIE ----------------------- NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO D'ESERCIZIO 2013 PREMESSA Il Bilancio che viene sottoposto alla vostra approvazione è costituito dallo

Dettagli

Università degli Studi di BARI USCITE (Amministrazione centrale - Interventi diritto allo studio)

Università degli Studi di BARI USCITE (Amministrazione centrale - Interventi diritto allo studio) S100 RISORSE UMANE S110 PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO S111 Competenze fisse personale a tempo in 1111 Competenze fisse al personale docente e ai ricercatori a tempo in 1112 Competenze fisse ai dirigenti

Dettagli

ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI MILANO BILANCIO CONSUNTIVO

ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI MILANO BILANCIO CONSUNTIVO ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI MILANO BILANCIO CONSUNTIVO AL 31 DICEMBRE 2009 ORDINE ARCHITETTI P. P. C. DI MILANO 31.12.2009 31.12.2008 ATTIVO B)

Dettagli

Istanza di gratuito patrocinio in virtù dell articolo 119 CPC

Istanza di gratuito patrocinio in virtù dell articolo 119 CPC Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento delle istituzioni Divisione della Giustizia Istanza di gratuito patrocinio in virtù dell articolo 119 CPC Incarto (se la causa è già pendente) Numero Autorità di

Dettagli

SIOPE Pagina 1 PAGAMENTI PER CODICI GESTIONALI. Ente Codice 000141639000000 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI GENOVA (ATENEO) Periodo ANNUALE 2013

SIOPE Pagina 1 PAGAMENTI PER CODICI GESTIONALI. Ente Codice 000141639000000 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI GENOVA (ATENEO) Periodo ANNUALE 2013 SIOPE Pagina 1 Ente Codice 000141639000000 Ente Descrizione UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI GENOVA (ATENEO) Categoria Universita' Sotto Categoria UNIVERSITA Periodo ANNUALE 2013 Prospetto PAGAMENTI PER CODICI

Dettagli

Previdenza professionale delle persone disoccupate secondo la LADI e la LPP

Previdenza professionale delle persone disoccupate secondo la LADI e la LPP Dipartimento federale dell'economia DFE EDIZIONE 2009 716.201 i Informazione complementare all Info-Service Disoccupazione Un opuscolo per i disoccupati Previdenza professionale delle persone disoccupate

Dettagli

Allegato B PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA FSE 2007-2013 PROGRAMMA ORDINARIO CONVERGENZA (POC) CALABRIA

Allegato B PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA FSE 2007-2013 PROGRAMMA ORDINARIO CONVERGENZA (POC) CALABRIA Allegato B DIPARTIMENTO 10 REGIONE CALABRIA PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA FSE 2007-2013 PROGRAMMA ORDINARIO CONVERGENZA (POC) CALABRIA REGOLAMENTO FONDO ROTATIVO ED INDIVIDUAZIONE DELLE SPESE PER

Dettagli

COMUNE DI MONTECENERI. Messaggio Municipale No. 115. Risoluzione municipale No. 690. 26 ottobre 2015

COMUNE DI MONTECENERI. Messaggio Municipale No. 115. Risoluzione municipale No. 690. 26 ottobre 2015 COMUNE DI MONTECENERI Messaggio Municipale No. 115 Risoluzione municipale No. 690 26 ottobre 2015 Approvazione dei conti preventivi 2016 del Comune di Monteceneri Egregio Signor Presidente, Gentili signore,

Dettagli

ORDINE DEI GIORNALISTI Consiglio Regionale delle Marche Via G. Leopardi, 2-60122 Ancona - tel 071/57237 fax 071/2083065

ORDINE DEI GIORNALISTI Consiglio Regionale delle Marche Via G. Leopardi, 2-60122 Ancona - tel 071/57237 fax 071/2083065 ORDINE DEI GIORNALISTI Consiglio Regionale delle Marche Via G. Leopardi, 2-60122 Ancona - tel 071/57237 fax 071/2083065 Bilancio consuntivo chiuso il 31/12/2014 A) STATO PATRIMONIALE ATTIVITA' 2014 2013

Dettagli

Università per Stranieri di PERUGIA USCITE (Consolidato d'ateneo)

Università per Stranieri di PERUGIA USCITE (Consolidato d'ateneo) S100 RISORSE UMANE 14.640.006 14.617.877 S110 PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO 9.986.116 9.988.904 S111 Competenze fisse personale a tempo in 9.298.732 9.301.895 1111 Competenze fisse al personale docente

Dettagli

Guida all assicurazione sociale per i dipendenti. Edizione 2015

Guida all assicurazione sociale per i dipendenti. Edizione 2015 Guida all assicurazione sociale per i dipendenti Edizione 2015 Indice Introduzione...3 Cambiamento di impiego...4 Disoccupazione...6 Congedo non pagato, perfezionamento professionale, soggiorni linguistici,

Dettagli

XVI Congresso AIV, 10-11 Aprile2014, Napoli. Relazione allegata al bilancio consuntivo 2013 e note sul bilancio preventivo 2014

XVI Congresso AIV, 10-11 Aprile2014, Napoli. Relazione allegata al bilancio consuntivo 2013 e note sul bilancio preventivo 2014 XVI Congresso AIV, 10-11 Aprile2014, Napoli Relazione allegata al bilancio consuntivo 2013 e note sul bilancio preventivo 2014 Nel bilancio di previsione 2013, il precedente direttivo aveva previsto un

Dettagli

INCASSI PER CODICI GESTIONALI SIOPE Pagina 1

INCASSI PER CODICI GESTIONALI SIOPE Pagina 1 INCASSI PER CODICI GESTIONALI SIOPE Pagina 1 Ente Codice 025616978 Ente Descrizione AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI MONZA E DELLA BRIANZA Categoria Province - Comuni - Citta' metropolitane - Unioni di Comuni

Dettagli

TEMI SPECIALI DI BILANCIO. Il rendiconto finanziario OIC 10

TEMI SPECIALI DI BILANCIO. Il rendiconto finanziario OIC 10 TEMI SPECIALI DI BILANCIO Il rendiconto finanziario OIC 10 Parma, 1 Ottobre 2014 1 Indice 1. Finalità del principio 3 2. Ambito di applicazione 4 3. Definizioni 5 4. Contenuto e struttura 6 5. Classificazione

Dettagli

Ordinanza sull assicurazione diretta sulla vita

Ordinanza sull assicurazione diretta sulla vita Ordinanza sull assicurazione diretta sulla vita (Ordinanza sull assicurazione vita, OAssV) Modifica del 24 marzo 2004 Il Consiglio federale svizzero ordina: I L ordinanza sull assicurazione vita del 29

Dettagli

Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza

Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza Informativa - ONB Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza INDICE 1 Premessa... 2 2 Sintesi delle principali novità in materia di lavoro e previdenza...

Dettagli

FONDAZIONE PIERO E LUCILLE CORTI - ONLUS SITUAZIONE PATRIMONIALE ED ECONOMICA AL 30/06/2013. - Programmi software 355,05 710,00 355,05 710,00

FONDAZIONE PIERO E LUCILLE CORTI - ONLUS SITUAZIONE PATRIMONIALE ED ECONOMICA AL 30/06/2013. - Programmi software 355,05 710,00 355,05 710,00 FONDAZIONE PIERO E LUCILLE CORTI - ONLUS SITUAZIONE PATRIMONIALE ED ECONOMICA AL 30/06/2013 STATO PATRIMONIALE 30/06/2013 30/06/2012 ATTIVITA' Immobilizzazioni immateriali - Programmi software 355,05 710,00

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MEDICINA TRASLAZIONALE VIA SOLAROLI, 17 - NO BILANCIO DI PREVISIONE 2012

DIPARTIMENTO DI MEDICINA TRASLAZIONALE VIA SOLAROLI, 17 - NO BILANCIO DI PREVISIONE 2012 PARTE SPESE Codice Denominazione Previsioni definitive anno 2011 Dipartimento Medicina VARIAZIONI IN AUMENTO VARIAZIONI IN DIMINUZIONE previsione anno 2012 01 RISORSE UMANE 145.005,26 15.175,01 129.830,25

Dettagli

Fondazione Accademia di Belle Arti di Verona STATO PATRIMONIALE

Fondazione Accademia di Belle Arti di Verona STATO PATRIMONIALE Totale 31.12.2014 A B C I II III II CREDITI V/ SOCI PER VERSAMENTI ANCORA DOVUTI Totale crediti verso soci per versamenti ancora dovuti IMMOBILIZZAZIONI IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 7) Altre Programmi

Dettagli

Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale

Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale Il tema assegnato per la seconda prova di Economia aziendale nell'indirizzo I.G.E.A. è incentrato sulla differenza tra reddito

Dettagli

ANALISI ILLUSTRATIVA DELLO SCHEMA DI CONTO ECONOMICO DEL BILANCIO PREVISIONALE PER L ANNO 2014

ANALISI ILLUSTRATIVA DELLO SCHEMA DI CONTO ECONOMICO DEL BILANCIO PREVISIONALE PER L ANNO 2014 ANALISI ILLUSTRATIVA DELLO SCHEMA DI CONTO ECONOMICO DEL BILANCIO PREVISIONALE PER L ANNO 2014 Lo schema di conto economico 2014, redatto nelle modalità indicate dalla delibera regionale n. 279 del 12.03.2007,

Dettagli

STRUTTURE SANITARIE - CODICI GESTIONALI INCASSI

STRUTTURE SANITARIE - CODICI GESTIONALI INCASSI INCASSI Allegato "A" DESCRIZIONE VOCI ENTRATE DERIVANTI DALLA PRESTAZIONE DI SERVIZI E DALLA VENDITA DI BENI DI CONSUMO 1100 Compartecipazione alla spesa per prestazioni sanitarie (ticket) 10.991.738,42

Dettagli

L inquadramento teorico

L inquadramento teorico I preventivi economicofinanziari L inquadramento teorico Università di Pisa Le previsioni economiche: i ricavi di vendita Solitamente la prima variabile ad essere stimata corrisponde ai ricavi di vendita

Dettagli

BILANCIO CONSUNTIVO al 31 dicembre 2014

BILANCIO CONSUNTIVO al 31 dicembre 2014 BILANCIO CONSUNTIVO al 31 dicembre 2014 NOTA INTEGRATIVA Premessa generale Il bilancio consuntivo dell Associazione, relativo all esercizio finanziario chiuso al 31 dicembre 2014, è redatto in base alle

Dettagli