COMUNE DI TRECASE ELENCO RESIDUI ATTIVI AL 31/12/2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI TRECASE ELENCO RESIDUI ATTIVI AL 31/12/2013"

Transcript

1 Pag. 1 1 ENTRATE TRIBUTARIE 1.01 IMPOSTE IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI DC 51 31/10/2012 DIVERSI ,77 RISCOSSIONI SALDO IMU PER RIDETERMINAZIONE PREVISIONI MEF LS DIVERSI , ,03 RISCOSSIONI ACCONTO IMU LS DIVERSI 1,76 RISCOSSIONI SALDO IMU DS /12/2005 DIVERSI ,85 636,75 APPROVAZIONE RUOLO COATTIVO ICI LS EQUITALIA SPA , ,82 RUOLI COATTIVI ANNI PREGRESSI LS DIVERSI 76,44 RECUPERO IMPOSTA COMUNALE IMMOBILI DA ACCERTAMENTI LS DIVERSI ,48 RECUPERO IMPOSTA COMUNALE IMMOBILI ANNI PREGRESSI LS DIVERSI ,00 RECUPERO ICI PER ACCERTAMENTI E LIQUIDAZIONI ANNI PREGRESSI LS DIVERSI ,34 RISCOSSIONI IMU DC 51 31/10/2012 DIVERSI ,00 AUMENTI ALIQUOTE IMU LS DIVERSI , ,07 RISCOSSIONI SALDO IMU ADDIZIONALE IRPEF * Totale RISORSA , , LS DIVERSI , ,32 RISCOSSIONI ADDIZIONALE COMUNALE ALL'IRPEF

2 Pag LS DIVERSI ,00 ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF LS DIVERSI ,00 ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF * Totale RISORSA , ,32 *** Totale CATEGORIA , , TASSE TASSA PER L'OCCUPAZIONE DI SPAZI ED AREE PUBBLICHE LS DIVERSI 160,00 OCCUP.TEMPORANEA SUOLO PUBBLICO LUGLIO/SETTEMBRE C SO.GE.S SPA 2.159, ,08 OCCUP.TEMPORANEA SUOLO PUBBLICO IV TRIMESTRE TASSA PER LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI * Totale RISORSA , , LS EQUITALIA SPA ,55 RISCOSSIONI RUOLI ORDINARI TARSU ANNO EQUITALIA SPA ,20 RISCOSSIONI RUOLI ORDINARI TARSU DS /12/2005 EQUITALIA SPA ,55 RISCOSSIONI RUOLI ORDINARI TARSU LS EQUITALIA SPA ,92 RISCOSSIONI RUOLI ORDINARI TARSU LS EQUITALIA SPA ,87 RISCOSSIONI RUOLI ORDINARI TARSU ANNO EQUITALIA SPA ,16 RISCOSSIONI RUOLI ORDINARI TARSU LS EQUITALIA SPA ,30 16,29 RISCOSSIONI RUOLI ORDINARI TARSU 2009

3 Pag LS EQUITALIA SPA ,60 ACCERTAMENTO RUOLI TARSU LS EQUITALIA SPA 434,26 ACCERTAMENTO RUOLO SUPPLETIVO LS EQUITALIA SPA , ,76 ACCERTAMENTO RUOLI TARSU LS EQUITALIA SPA , ,75 ACCERTAMENTO RUOLO TARSU LS DIVERSI , ,00 ACCERTAMENTO ACCONTO TARES LS DIVERSI ,30 ACCERTAMENTI TARES-TARSU A SALDO DS /12/2005 EQUITALIA SPA ,80 RUOLO COATTIVO TARSU LS DIVERSI ,17 ACCERTAMENTI TARSU ANNI PREGRESSI LS DIVERSI ,12 RECUPERO TARSU ANNI PREGRESSI ADDIZIONALE ERARIALE SU TASSA SMALTIMENTO RIFIUTI * Totale RISORSA , , LS DIVERSI ,90 ADDIZIONALE A FAVORE PROVINCIA *** Totale CATEGORIA , , TRIBUTI SPECIALI ED ALTRE ENTRATE TRIBUTARIE PROPRIE DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI LS MINISTERO INTERNO ,48 FONDO SPERIMENTALE RIEQUILIBRIO LS MINISTERO INTERNO , ,84 SALDO FONDO DI SOLIDARIETA' COMUNALE ANNO 2013

4 Pag C SO.GE.S SPA 771,07 771,07 DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI ONERI DI URBANIZZAZIONE PER FINANZIARE SPESE CORRENTI * Totale RISORSA , , LS DIVERSI 6.548,52 ONERI CONCESSORI PER CONDONO EDILIZIO LGLIO/SETTEMBRE LS DIVERSI 2.940,57 ONERI CONCESSORI PER CONDONO EDILIZIO * Totale RISORSA ,09 *** Totale CATEGORIA , ,91 **** Totale TITOLO , ,78

5 Pag. 5 2 ENTRATE DERIVANTI DA CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI DELLO STATO, DELLA REGIONE E DI ALTRI ENTI PUBBLICI ANCHE IN RAPPORTO ALL'ESERCIZIO DI FUNZIONI DELEGATE DALLA REGIONE 2.01 CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI DELLO STATO TRASFERIMENTI CORRENTI DELLO STATO A CARATTERE GENERALE LS MINISTERO INTERNO ,33 RIDETERMINAZIONE CONTRIBUTO ORDINARIO DALLO STATO LS MINISTERO INTERNO 8.104, ,72 REINTEGRO RIDUZIONE * Totale RISORSA , ,72 *** Totale CATEGORIA , , CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI DELLA REGIONE FINANZIAMENTO DELLA REGIONE PER SPESE ATTINENTI FUNZIONI DI INTERESSE LOCALE LS DIVERSI 2.459,18 RIMBORSO SOMME DA PROVINCIA E REGIONE PER CONTRIBUTI FIGLI RICONOSCIUTI DA UN SOLO GENITORE LS DIVERSI 2.113,53 RIMBORSO ASSISTENZA MINORI RICONOSCIUTI DA UN SOLO GENITORE LS DIVERSI 739,82 RIMBORSO ASSISTENZA MINORI RICONOSCIUTI DA UN SOLO GENITORE DS /12/2011 REGIONE CAMPANIA ,00 CONTRIBUTO REGIONALE BORSE DI STUDIO LS REGIONE CAMPANIA ,00 CONTRIBUTO REGIONALE PER BUONI LIBRO LS REGIONE CAMPANIA ,00 CONTRIBUTO REGIONALE PER FUNZIONI INTERESSE SCOLASTICO LS REGIONE CAMPANIA ,00 TRASFERIMENTO FONDI ACQUISTO LIBRI SCUOLE OBBLIGATORIE * Totale RISORSA ,53

6 Pag CONTRIBUTO REGIONALE PER INTERVENTI ASSISTENZIALI LS REGIONE CAMPANIA 4.960,00 CONTRIBUTO REGIONALE PER INTEGRAZIONE CANONI LOCAZIONE LS REGIONE CAMPANIA ,11 CONTRIBUTI PER INTERVENTI SOCIO-SANITARI LS REGIONE CAMPANIA ,11 CONTRIBUTI INTERVENTI SOCIOSANITARI LS COMUNE DI TORRE ANNUNZIATA 9.007,13 TRASFERIMENTO FONDI DALL'AMBITO * Totale RISORSA ,35 *** Totale CATEGORIA ,88 **** Totale TITOLO , ,72

7 Pag. 7 3 ENTRATE EXTRATRIBUTARIE 3.01 PROVENTI DEI SERVIZI PUBBLICI DIRITTI SUGLI ATTI DELLO STATO CIVILE, ANAGRAFE,ELETTORALE LS ECONOMO COMUNALE ADAMO ANNA 598,56 598,56 DIRITTI RILASCIO C.I LS DIVERSI 3.560,00 DIRITTI DI SEGRETERIA PER IL RILASCIO CERTIFICATI UTC LUGLIO*/SETTEMBRE LS DIVERSI 1.450,00 DIRITTI PER IL RILASCIO CERTIFICATI UFF.TECNICO LS DIVERSI 1.060,00 DIRITTI DI SEGRETERIA PER IL RILASCIO CERTIFICATI UTC LS DIVERSI 1.730,00 DIRITTI DI SEGRETERIA PER IL RILASCIO CERTIFICATI UFF.TECNICO LS ECONOMO COMUNALE ADAMO ANNA 91,00 91,00 DIRITTI DI SEGRETERIA PER IL RILASCIO CERTIFICATI UFF.ANAGRAFE PROVENTI PER SANZIONI AMMINISTRATIVE * Totale RISORSA ,56 689, LS DIVERSI ,00 SANZIONI AMMINISTRATIVE CODICE DELLA STRADA E REGOLAMENTI COMUNALI LS DIVERSI 5.786,08 318,58 RUOLO COATTIVO SANZIONI AMMINISTRATIVE ANNI PREGRESSI DIVERSI ,47 RUOLI SANZIONI AMMINISTRATIVE LS DIVERSI ,30 ACCERTAMENTO RUOLO COATTIVO SANZIONI AMMINISTRATIVE LS DIVERSI 2.201, ,99 PROVENTI PARCOMETRI LS DIVERSI 7.000,00 PROVENTI PARCOMETRI

8 Pag LS DIVERSI ,00 PROVENTI VERBALI PARCOMETRI LS DIVERSI 1.073,00 SANZIONI AMMINISTRATIVE URBANISTICA PROVENTI PER SERVIZI ASSISTENZA SCOLASTICA * Totale RISORSA , , LS DIVERSI 7.381,20 PROVENTI MENSA SCOLASTICA LS DIVERSI 6.030,20 PROVENTI MENSA SCOLASTICA LS DIVERSI 4.378,70 PROVENTI MENSA SCOLASTICA PROVENTI PER COINTERESSENZA ACQUEDOTTO * Totale RISORSA , ACQUEDOTTO VESUVIANO SPA ,71 COINTERESSENZA DALL'ACQUEDOTTO VESUVIANO C ACQUEDOTTO VESUVIANO SPA ,62 COINTERESSENZA DALL'ACQUEDOTTO VESUVIANO C ACQUEDOTTO VESUVIANO SPA ,62 COINTERESSENZA DALL'ACQUEDOTTO VESUVIANO C ACQUEDOTTO VESUVIANO SPA ,62 COINTERESSENZA DALL'ACQUEDOTTO VESUVIANO C ACQUEDOTTO VESUVIANO SPA ,62 COINTERESSENZA DALL'ACQUEDOTTO VESUVIANO C ACQUEDOTTO VESUVIANO SPA ,62 COINTERESSENZA DALL'ACQUEDOTTO VESUVIANO C ACQUEDOTTO VESUVIANO SPA ,62 COINTERESSENZA DALL'ACQUEDOTTO VESUVIANO C ACQUEDOTTO VESUVIANO SPA ,00 COINTERESSENZA DALL'ACQUEDOTTO VESUVIANO

9 Pag C GORI SPA ,00 LIQUIDAZIONE COINTERESSENZA PROVENTI PER SERVIZIO CIMITERIALE * Totale RISORSA , C DIVERSI ,00 PROVENTI ILLUMINAZIONE VOTIVA LS DIVERSI ,08 PROVENTI CANONE PER MANUTENZIONE E DECORO CIMITERO LS DIVERSI 3.753,71 PROVENTI DECORO CIVICO CIMITERO LS DIVERSI 630,78 PROVENTI DECORO CIMITERO LS DIVERSI ,00 PROVENTI SERVIZI CIMITERIALI DIVERSI LS DIVERSI 4.850,00 PROVENTI SERVIZI CIMITERIALI LS DIVERSI 3.620,00 PROVENTI SERVIZI CIMITERIALI DIVERSI LS DIVERSI 3.450,00 PROVENTI SERVIZI CIMITERIALI MESE DI DICEMBRE * Totale RISORSA ,57 *** Totale CATEGORIA , , PROVENTI DEI BENI DELL'ENTE GESTIONE FABBRICATI C ONTE SALVATORE 1.233,00 CANONE CONCESSIONE CAMPETTO SPORTIVO SALDO C PREFETTURA DI NAPOLI , ,11 FITTO CASERMA CARABINIERI II SEMESTRE

10 Pag LS DIVERSI 500,00 PROVENTI CONCESSIONE VILLETTA COMUNALE MATRIMONI * Totale RISORSA , ,11 *** Totale CATEGORIA , , INTERESSI SU ANTICIPAZIONI E CREDITI INTERESSI ATTIVI SU CONTO CORRENTE LS POSTE ITALIANE 19,23 LIQUIDAZIONE INTERESSI C/C POSTALI C POSTE ITALIANE 50,00 INTERESSI SU C/C POSTALI C TESORERIA PROVINCIALE DELLO STATO 100,00 97,12 INTERESSI TESORERIA PROVINCIALE * Totale RISORSA ,23 97,12 *** Totale CATEGORIA ,23 97, PROVENTI DIVERSI INTROITI E RIMBORSI LS DIVERSI ,00 RIMBORSO BUONI PASTO DOCENTI ANNI LS GORI SPA ,64 RIMBORSO RATE MUTUI OPERE IDRICHE LS GORI SPA ,76 RISCOSSIONE RATE MUTUI DA GORI C GORI SPA ,76 RIMBORSO RATE MUTUI OPERE IDRICHE LS GORI SPA ,76 RIMBORSO RATE MUTUI OPERE IDRICHE E FOGNARIE LS GORI SPA ,76 RIMBORSO RATE MUTUI OPERE IDRICHE

11 Pag C GORI SPA ,76 RIMBORSO RATE MUTUI OPERE IDRICHE LS GORI SPA ,76 RIMBORSO RATE MUTUI SERVIZIO IDRICO C GORI SPA ,76 RIMBORSO RATE MUTUI OPERE ACQUEDOTTISTICHE LS TRINCONE COSTRUZIONI ,74 RIMBORSO SPESE GIUDIZIO DA TRINCONE C BANCO DI NAPOLI SPA 2.000,00 RISCOSSIONE CONTRIBUTO SPONSORIZZAZIONE ANNO 2013 * Totale RISORSA ,70 *** Totale CATEGORIA ,70 **** Totale TITOLO , ,36

12 Pag ENTRATE DERIVANTI DA ALIENAZIONI, DA TRASFERIMENTI DI CAPITALE E DA RISCOSSIONE DI CREDITI 4.03 TRASFERIMENTI DI CAPITALE DALLA REGIONE TRASFERIMENTI STRAORDINARI DI CAPITALE DALLA REGIONE DS /12/2011 DIVERSI 2.000,00 CONTRIBUTO PROVINCIALE PER APPARECCHIATURE INFORMAGIOVANNI DI /12/2006 CASSA DD.PP ,82 CONCESSIONE MUTUO PER RIQUALIFICAZIONE IMMOBILE * Totale RISORSA ,82 *** Totale CATEGORIA , TRASFERIMENTI DI CAPITALE DA ALTRI ENTI DEL SETTORE PUBBLICO TRASFERIMENTI STRAORDINARI DI CAPITALE ALTRI ENTI PUBBLICI DI /08/2005 DIVERSI ,78 RECUPERO CENTRO STORICO FONDI PIT *** Totale CATEGORIA , TRASFERIMENTI DI CAPITALE DA ALTRI SOGGETTI PROVENTI DELLE CONCESSIONI EDILIZIE E SANZIONI URBANISTICHE LS DIVERSI ,00 PROVENTI CONCESSIONE LOCULI CIMITERIALI *** Totale CATEGORIA ,00 **** Totale TITOLO ,60

13 Pag ENTRATE DERIVANTI DA ACCENSIONI DI PRESTITI 5.03 ASSUNZIONI DI MUTUI E PRESTITI MUTUI PASSIVI DALLA CASSA DD.PP CASSA DD.PP ,79 RISCOSSIONI MUTUI VARI C CASSA DD.PP ,46 DEVOLUZIONE MUTUO PER ASCENSORE SCUOLA ELEMENTARE C CASSA DD.PP ,19 CONCESSIONE MUTUO PER MARCIAPIEDI VIA CAP. G. REA LS CASSA DD.PP ,51 DEVOLUZIONE MUTUI PER IMPIANTI IDRICI LS CASSA DD.PP ,06 DEVOLUZIONE MUTUI PER IMPIANTI IDRICI C CASSA DD.PP ,67 ASSUNZIONE MUTUO CASSA DDPP C CASSA DD.PP ,10 ASSUNZIONE MUTUO CASSA DDPP C CASSA DD.PP ,07 ASSUNZIONE MUTUO CASSA DDPP C CASSA DD.PP ,31 ASSUNZIONE MUTUO CASSA DDPP DI 50 03/09/2012 CASSA DD.PP ,00 CONCESSIONE MUTUO PER MESSA IN SICEUREZZA SCUOLE C CASSA DD.PP ,33 CONCESSIONE MUTUO PER LAVORI STRADALI C CASSA DD.PP ,00 CONCESSIONE MUTUO PER LAVORI RETE IDRICA CASSA DD.PP ,05 CONCESSIONE MUTUO PER SISTEMAZIONE VIA DANTE

14 Pag C CASSA DD.PP ,25 CONCESSIONE MUTUO PER RETE FOGNARIA C CASSA DD.PP ,32 CONCESSIONE MUTUO PER LAVORI VIE DI /12/2006 CASSA DD.PP ,44 CONCESSIONE MUTUO PER AMPLIAMENTO TRATTO VIA R.M. E ANNESSO PARCHEGGIO C CASSA DD.PP ,08 CONCESSIONE MUTUO PER STRUTTURA GEODETICA C CASSA DD.PP ,11 CONCESSIONE MUTUO PER SISTEMAZIONE MARCIAPIEDI * Totale RISORSA ,74 *** Totale CATEGORIA ,74 **** Totale TITOLO ,74

15 Pag ENTRATE DA SERVIZI PER CONTO DI TERZI 6.02 RITENUTE FISCALI IRPEF LS ERARIO STATO 1.765, DEPOSITI CAUZIONALI RESTITUZIONE SOMME ERRONEAMENTE VERSATE ALL'ERARIO CASSA DD.PP ,37 RESTITUZIONE DEPOSITO LS CONSERVATORIA REGISTRI IMMOBILIARI 1.549,37 RESTITUZIONE DEPOSITO LS DIVERSI 153,29 RIMBORSO DEPOSITO CAUZIONALE 6.05 RIMBORSO SPESE PER SERVIZI IN CONTO TERZI * Totale RISORSA , LS DIREZIONE PROVINCIALE DEL TESORO 7.674,75 RIMBORSO STIPENDI E CONTRIBUTI BIDELLO BRANCACCIO VITTORIO LS UFFICIO NAZIONALE SERVIZIO SOSTITU 1.943,76 RIMBORSO PAGA AGLI OBIETTORI DI COSCIENZA REGIONE CAMPANIA 1.008,00 RIMBORSO DALLA REGIONE CAMPANIA LS UFFICIO NAZIONALE SERVIZIO SOSTITU 2.639,70 RIMBORSO PAGA AGLI OBIETTORI DI COSCIENZA DICEMBRE 2004-LUGLIO LS MINISTERO INTERNO 1.518,75 RIMBORSO SPESE ELETTORALI DALLO STATO PER RILIQUIDAZIONE LAVORO STRAORDINARIO LS REGIONE CAMPANIA ,00 INTERVENTO AGGIUNTIVO BUONI LIBRO LS TRINCONE COSTRUZIONI 2.439,49 RESTITUZIONE SOMME DA TRINCONE PER TASSE POSSESSO LS REGIONE CAMPANIA ,54 RIMBORSO SPESE ELETTORALI DALLA REGIONE

16 Pag LS DIVERSI 592,64 RIMBORSO CONTRIBUTO DA COMMERCIANTI PM 3 11/05/2011 DIVERSI 1.110,00 COMPENSO PER RILEVAZIONE CENSIMENTO POPOLAZIONE LS PREFETTURA DI NAPOLI 104,44 RIMBORSO SPESE ELETTORALI REFERENDUM LS DIVERSI 9.548,30 RIMBORSO ATTIVAZIONE PROCEDURA DEMOLIZIONE ABITAZIONI ABUSIVE LS MINISTERO GRAZIA E GIUSTIZIA ,94 RIMBORSO ANTICIPAZIONE CONTRIBUTI CPDEL E FONDO PREVIDENZA LS MINISTERO INTERNO 2.220,59 RIMBORSO SPESE ELEZIONI POLITICHE FEBBRAIO DI 93 09/12/2011 CASSA DD.PP ,00 ACCESSO FONDO CASSA PER DEMOLIZIONE OPERE ABUSIVE LS DIVERSI 99,80 FONDO DEMOLIZIONI DI 45 30/07/2012 CASSA DD.PP ,08 ASSUNZIONE ANT6ICIPAZIONE FONDO DEMOLIZIONI OPERE ABUSIVE LS DIVERSI 5.164,24 RECUPERO SOMME CONSULENZA TECNICA ABUSIVISMO 6.06 RIMBORSO ANTICIPAZIONE DI FONDI PER IL SERVIZIO ECONOMATO * Totale RISORSA , LS ECONOMO COMUNALE ADAMO ANNA 5.164, ,57 RIMBORSO FONDO SERVIZIO ECONOMATO **** Totale TITOLO , ,57 ***** Totale complessivo ENTRATE , ,43

17 Data stampa 04/04/2014 ora Funzione: Stampe_Residui attivi/passivi_elenco accertamenti MOVIMENTI SELEZIONATI: - Tipo stampa 2 Residui da riportare - Tipo stampa Dettaglio movimenti

BILANCIO DI PREVISIONE PROSPETTO DELLE ENTRATE DI BILANCIO PER TITOLI, TIPOLOGIE E CATEGORIE PREVISIONI DI COMPETENZA

BILANCIO DI PREVISIONE PROSPETTO DELLE ENTRATE DI BILANCIO PER TITOLI, TIPOLOGIE E CATEGORIE PREVISIONI DI COMPETENZA Pag.1 ENTRATE CORRENTI DI NATURA TRIBUTARIA CONTRIBUTIVA PEREQU 1010100 Tipologia 101: Imposte, tasse e proventi assimilati 1010106 Imposta municipale propria 2.019.505,00 2.019.505,00 2.019.505,00 1010108

Dettagli

3. Determinazione dei servizi a domanda individuale e relativi costi di gestione

3. Determinazione dei servizi a domanda individuale e relativi costi di gestione 1. Approvazione addendum al contratto di concessione della progettazione, realizzazione e gestione di impianti fotovoltaici asserviti ad immobili di proprietà del Comune di Casapinta 2. Verifica quantità

Dettagli

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA Prospetto di cui all'art. 8, comma 1,D.L. 66/2014 (enti in contabilità finanziaria) Bilancio di Previsione 2015 E I Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 0 0 E II Tributi 0

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2013

CONTO DEL BILANCIO 2013 CONTO DEL BILANCIO 03 IMPEGNI PER SPESE CORRENTI I N T E R V E N T I C O R R E N T I Personale Acquisto di beni di Consumo e/o di Materie Prime Prestazioni di servizi Utilizzo di Beni di terzi Trasferimenti

Dettagli

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0 Numer o Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 Previsione 2012 Previsione 2013 1 16/08/2011 E 1011060 E 75-0 1011060: ADDIZIONALE COMUNALE ALL'IRPEF

Dettagli

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI»

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Avellino a cura del dr. Pasquale Trocchia Dirigente del Ministero dell Interno Responsabile delle

Dettagli

RELAZIONE AL RENDICONTO DELLA GESTIONE 2012

RELAZIONE AL RENDICONTO DELLA GESTIONE 2012 Comune di Villafranca Padovana Provincia di Padova RELAZIONE AL RENDICONTO DELLA GESTIONE 2012 a cura della Giunta Comunale art. 151, comma 6 e art. 231 D.Lgs.267/2000 Pag. 1 1. IL CONTESTO PREMESSA Il

Dettagli

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 1010203 240/21 SPESE MANUTENZIONE IMMOBILI ED 17.424,61 17.424,61 17.424,61 IMPIANTI UFFICI COMUNALI 1010203 400/10 SPESE PER

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 Funzion 9 0 3 Servizio. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0 Segreteria

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI di Luigi Cenicola 1. Premessa. A decorrere dall anno 2014, per il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e per i servizi indivisibili comunali, si pagheranno

Dettagli

IMMOBILI. Art.1. Art.2

IMMOBILI. Art.1. Art.2 Comune di Marta Provincia di Viterbo Piazza Umberto I n.1 010100 Marta (VT) Tel. 0769187381 Fax 0761873828 Sito web www..comune.marta.vt.it REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2007

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2007 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 007 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 9 0 3 5.00 7.00.00 Servizio

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2012

CONTO DEL BILANCIO 2012 CONTO DEL BILANCIO 0 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 7.640,44 750,00 8.66,48 5.343,90

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO

OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO Numero circolare 3 Data 16/03/2011 Abstract: OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO Entrano a regime le modalità per la compensazione delle somme iscritte a ruolo per debiti erariali,

Dettagli

ANALISI DEL DISEQUILIBRIO FINANZIARIO E PIANO DI RIENTRO DI ROMA CAPITALE

ANALISI DEL DISEQUILIBRIO FINANZIARIO E PIANO DI RIENTRO DI ROMA CAPITALE ANALISI DEL DISEQUILIBRIO FINANZIARIO E PIANO DI RIENTRO DI ROMA CAPITALE 3 luglio 2014 Sommario Premessa... 5 Sintesi dei risultati e conclusioni... 6 I risultati principali... 7 Conclusioni... 10 Il

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 0 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 38.83,47.000,00 75.86,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 04 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0,00 980,00 9.007,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 6.40,57.44,00 38.640,43

Dettagli

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale MODELLO 730/204 redditi 203 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale Mod. N. Gli importi devono essere indicati in unità di Euro CONFORME AL PROVVEDIMENTO AGENZIA

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2013

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2013 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 203 Funzion Servizi. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo Servizi 0. 02 Segreteria generale,personale e organizzazione Servizi 0. 03

Dettagli

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA ai sensi degli articoli 41 e 42 L.R. 11.03.2005 n.12 e successive modifiche ed integrazioni

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

I.U.C. Imposta Unica Comunale

I.U.C. Imposta Unica Comunale COMUNE DI MARCON I.U.C. Imposta Unica Comunale Con la Legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014) è stata istituita a decorrere dal 01/01/2014 l Imposta Unica Comunale (IUC). L imposta unica comunale (IUC)

Dettagli

Gli oneri concessori

Gli oneri concessori Laboratorio di di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo Integrazione al costo di produzione: gli oneri concessori Proff. Coll. Renato Da Re Federica Di Piazza Gli oneri concessori

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

Rag.Soc. Des.Mand. Nr.Fatt. Data Fatt. Imp.Fatt. Data RegFatt. TipAtto Resp. Uff. AttoLiq. DataLiq. DataRegLiq. ImpLiq.

Rag.Soc. Des.Mand. Nr.Fatt. Data Fatt. Imp.Fatt. Data RegFatt. TipAtto Resp. Uff. AttoLiq. DataLiq. DataRegLiq. ImpLiq. Rag.Soc. Des.Mand. Nr.Fatt. Data Fatt. Imp.Fatt. Data RegFatt. TipAtto Resp. Uff. AttoLiq. DataLiq. DataRegLiq. ImpLiq. PAGAMENTO FATTURA NR. 169678-2013 DEL 10/12/2013 PUBBLICA ILLUMINAZIONE NOVEMBRE

Dettagli

L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI. Slides a cura del dott. Paolo Longoni

L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI. Slides a cura del dott. Paolo Longoni L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI 1 Slides a cura del dott. Paolo Longoni!1 PARLARE DI CONTABILITÀ NEGLI ENTI LOCALI.. Significa adottare un punto di vista diverso da quello in uso

Dettagli

Roma, 28 aprile 2015

Roma, 28 aprile 2015 Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti RISOLUZIONE N. 42/E Roma, 28 aprile 2015 Oggetto: Estensione alla modalità di versamento F24 Enti pubblici dei codici tributo utilizzati con il modello F24 per

Dettagli

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO ATTIVO A) CREDITI VS STATO E ALTRI AA.PP. PARTECIPAZIONE FONDO DI DOTAZIONE B) IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 Costi di impianto ed ampliamento 2 Costi

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA L Amministrazione Città metropolitana di Roma Capitale, con sede in Roma,

Dettagli

SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE AAAA/AAAA DELL AMMINISTRAZIONE QUADRO DELLE RISORSE DISPONIBILI

SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE AAAA/AAAA DELL AMMINISTRAZIONE QUADRO DELLE RISORSE DISPONIBILI SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE AAAA/AAAA QUADRO DELLE RISORSE DISPONIBILI TIPOLOGIE RISORSE Entrate aventi destinazione vincolata per legge Entrate acquisite mediante contrazione di

Dettagli

CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, N. 322 RELATIVA ALL'ANNO 2012

CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, N. 322 RELATIVA ALL'ANNO 2012 CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. LUGLIO 998, N. 3 RELATIVA ALL'ANNO 0 Pagina AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D'IMPOSTA Codice fiscale Cognome

Dettagli

IL SISTEMA TRIBUTARIO INTRODUZIONE

IL SISTEMA TRIBUTARIO INTRODUZIONE IL SISTEMA TRIBUTARIO INTRODUZIONE Sistema tributario Insieme di tributi intesi come prestazioni di denaro obbligatorie (art. 53 Costituzione) L obbligatorietà vs. la contribuzione volontaria dovrebbe

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI DIGNANO Provincia di UDINE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO *** Testo coordinato Allegato alla deliberazione C.C. n 10 del 21-02-2011 SOMMARIO Art. 1 - Istituzione del servizio Art. 2

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

CANONI PATRIMONIALI RICOGNITORI E NON RICOGNITORI

CANONI PATRIMONIALI RICOGNITORI E NON RICOGNITORI CANONI PATRIMONIALI RICOGNITORI E NON RICOGNITORI Il canone RICOGNITORIO rappresenta esclusivamente la somma dovuta a titolo di riconoscimento del diritto di proprietà del Comune sul bene oggetto della

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES)

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... 3 I REQUISITI... 3 I SOGGETTI PASSIVI.....4 LA PROPORZIONALITÀ

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

CIRCOLARE N. 2/DF. Ai Comuni

CIRCOLARE N. 2/DF. Ai Comuni CIRCOLARE N. 2/DF MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLE FINANZE Roma, 11 maggio 2010 DIREZIONE FEDERALISMO FISCALE PROT. 10968/2010 Ai Comuni Alle Regioni Friuli-Venezia Giulia e Valle

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel 730: Reddito lavoro dipendente Punto

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 13 maggio 2013 - Delibera n. 35 INDICE: Articolo

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DEI SERVIZI PUBBLICI

CLASSIFICAZIONE DEI SERVIZI PUBBLICI CLASSIFICAZIONE DEI SERVIZI PUBBLICI Il presente documento contiene la classificazione dei servizi pubblici adottata per l iniziativa Mettiamoci la faccia. Si tratta di una classificazione e non di una

Dettagli

PARTENARIATO PUBBLICO PRIVATO

PARTENARIATO PUBBLICO PRIVATO 10 ANNI DI PARTENARIATO PUBBLICO PRIVATO IN ITALIA INDICE DEI CONTENUTI 1 INDICE Introduzione Definizioni e procedure di PPP PARTE PRIMA 1. IL MERCATO DELLE OPERE PUBBLICHE 2. IL MERCATO DEL PARTENARIATO

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

COMUNE DI MACCAGNO con PINO e VEDDASCA

COMUNE DI MACCAGNO con PINO e VEDDASCA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N 26 del 30/09/2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI DELL'IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) - ANNO 2014 L'anno 2014, addì trenta

Dettagli

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE GRECO GIUSEPPE Dirigente DIREZIONE/SEGRETERIA (INGGRECO), EDILIZIA SCOLASTICA, MAN.PATRIMONIO ABITATIVO, MANUTENZIONE IMPIANTI ELETTRICI, PUBBLICA ILLUMINAZIONE UOPI ASSENZA ASSENZA/ PRESENZA PRESENZA/

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969).

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969). Il commento 1. Premessa La sospensione feriale dei termini è prevista dall art. 1, co. 1, della L. 07/10/1969, n. 742 1, il quale dispone che: Il decorso dei termini processuali relativi alle giurisdizioni

Dettagli

Comune di Sant'Agata sul Santerno

Comune di Sant'Agata sul Santerno CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA SERVIZI GENERALI RESPONSABILE: RAMBELLI STEFANO 100 Miglioramento e razionalizzazione attività ordinarie Area Servizi Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

BILANCIO PLURIENNALE PER GLI ANNI FINANZIARI 2015-2017

BILANCIO PLURIENNALE PER GLI ANNI FINANZIARI 2015-2017 Allegato B Assessorato Bilancio e Finanze Direzione Risorse finanziarie Settore Bilancio BILANCIO PLURIENNALE PER GLI ANNI FINANZIARI - Ripartizione in Unità Previsionali di Base STATO DI PREVISIONE DELL

Dettagli

COMUNE DI RAGUSA REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC)

COMUNE DI RAGUSA REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) COMUNE DI RAGUSA REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) Approvato con Delibera del Consiglio Comunale n. 53 del 22/7/2014 1 Sommario Sommario... 2 CAPO I - IMPOSTA UNICA COMUNALE

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 Disposizioni di carattere finanziario indifferibili, finalizzate a garantire la funzionalità di enti locali, la realizzazione di misure in tema di infrastrutture, trasporti

Dettagli

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 COMUNE DI VIGONZA UNITA OPERATIVA TRIBUTI GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 Il decreto legge 21 maggio 2013 n 54 ha sospeso il versamento dell'acconto IMU per alcuni

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE: GIANGRANDI TIZIANA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC)

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) COMUNE DI PRADAMANO (Provincia di UDINE) Approvato con Delibera del Consiglio Comunale n. 47 Del 27/11/2014 REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) 1 CAPO I L IMPOSTA UNICA COMUNALE

Dettagli

GUIDA FISCALE PER GLI STRANIERI 2009

GUIDA FISCALE PER GLI STRANIERI 2009 GUIDA FISCALE PER GLI STRANIERI 2009 CODICE FISCALE/TESSERA SANITARIA/PARTITA IVA CONTRATTI DI LOCAZIONE ACQUISTO PRIMA CASA SUCCESSIONI RIMBORSI COMUNICAZIONI DI IRREGOLARITÀ E CARTELLE DI PAGAMENTO GUIDA

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Aliquota ordinaria rurali LE ALIQUOTE Aliquota ordinaria I casa Aliquota ordinaria altri 2 per mille 4 per

Dettagli

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012 CIRCOLARE N.3/E Direzione Centrale Normativa Roma, 28 febbraio 2012 OGGETTO: Articolo 24, comma 31, del decreto-legge 6 dicembre 2011 n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011,

Dettagli

COMUNE DI MORGONGIORI. I.M.U. anno 2012

COMUNE DI MORGONGIORI. I.M.U. anno 2012 COMUNE DI MORGONGIORI PROVINCIA DI ORISTANO IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA I.M.U. anno 2012 VADEMECUM ILLUSTRATIVO Con l art. 13 del D.L. 6 dicembre 2011, n. 201, convertito in Legge 22 dicembre 2011, n. 214

Dettagli

Articolo 1 Oggetto del regolamento

Articolo 1 Oggetto del regolamento ALLEGATO A) REGOLAMENTO IN MATERIA DI IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC), COMPRENSIVO DELLE DISPOSIZIONI CHE DISCIPLINANO L IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) E IL TRIBUTO SUI SERVIZI INDIVISIBILI (TASI). Articolo

Dettagli

COMUNE DI NE Provincia di Genova

COMUNE DI NE Provincia di Genova COMUNE DI NE Provincia di Genova COPIA Deliberazione del Consiglio Comunale Adunanza del 28.04.2014 Reg. Verb. N. 5 OGGETTO: GESTIONE COMPONENTE TASI (TRIBUTO SERVIZI INDIVISIBILI) ANNO 2014. L anno duemilaquattordici

Dettagli

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012 ROMA SOLIDALE ONLUS Codice fiscale 08060901009 Partita iva 09559981007 BORGO PIO 10-00193 ROMA RM Numero R.E.A. 1176430 Fondo di dotazione Euro 350.000 Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C.

Dettagli

Piano esecutivo di gestione PREVENTIVO Esercizio 2013. Deliberazione della Giunta Comunale n. del

Piano esecutivo di gestione PREVENTIVO Esercizio 2013. Deliberazione della Giunta Comunale n. del Piano esecutivo di gestione PREVENTIVO Esercizio 2013 Deliberazione della Giunta Comunale n. del INDICE Indirizzi generali per il Peg Linee guida e criteri seguiti per la redazione del Peg Indirizzi generali

Dettagli

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 Nuovo Piano Casa Regione Lazio Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 AMBITO DI APPLICAZIONE (Art. 2) La Legge si applica agli edifici: Legittimamente realizzati

Dettagli

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE CICLO DI LEZIONI SPERIMENTALI PER GLI STUDENTI DEGLI ITC IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE A cura del prof. Santino Furlan Castellanza, 2 marzo 2001 Il costo del lavoro dipendente Le voci che compongono il

Dettagli

B I L A NC I O DI PR E V I SI ONE 2008

B I L A NC I O DI PR E V I SI ONE 2008 T itolo 1 Spese correnti 01 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo 01. 04 Gestione delle entrate tributarie e servizi fiscali 01. 01. 04. 01 Personale 01. 01. 04. 03 Prestazioni

Dettagli

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it COMUNE DI CELLE LIGURE PROVINCIA DI SAVONA VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it Ufficio Entrate Tributarie e Tariffarie A decorrere

Dettagli

Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali

Regolamento per l assegnazione dei contributi per edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi e per centri civici e sociali Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali attrezzature culturali e sanitarie." (Deliberazioni del Consiglio

Dettagli

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE In relazione all attività di gestione svolta nell anno 2011, si riportano i dati riguardanti le undici aree cimiteriali di Roma Capitale: Verano, Flaminio, Laurentino,

Dettagli

Modello 730/2015. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO 01 INTRODUZIONE ASPETTI GENERALI

Modello 730/2015. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO 01 INTRODUZIONE ASPETTI GENERALI Modello 730/2015 PERIODO D IMPOSTA 2014 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE 01 INTRODUZIONE 1. Perché conviene il Modello 730 2 2. Modello 730 precompilato 2 3. Modello 730 ordinario (non precompilato) 4 4.

Dettagli

IL NUOVO ISEE. Innovazioni principali: un quadro di sintesi Impatti per enti erogatori e utenti

IL NUOVO ISEE. Innovazioni principali: un quadro di sintesi Impatti per enti erogatori e utenti IL NUOVO ISEE Innovazioni principali: un quadro di sintesi Impatti per enti erogatori e utenti Consorzio MIPA 2 Indice IL NUOVO ISEE: UN QUADRO D'INSIEME Riferimenti del nuovo Isee e ambiti di applicazione

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

Comune di Cotignola ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - PROGETTO RPP: RESPONSABILE: UFFICIO URP - SPORTELLO POLIFUNZIONALE BARBERINI GIOVANNI

Comune di Cotignola ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - PROGETTO RPP: RESPONSABILE: UFFICIO URP - SPORTELLO POLIFUNZIONALE BARBERINI GIOVANNI CdC ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - CDR005 PROGETTO RPP: RESPONSABILE: RESP. COMUNICAZIONE UFFICIO URP - SPORTELLO POLIFUNZIONALE BARBERINI GIOVANNI 100 Miglioramento e razionalizzazione attività ordinarie

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA DISPONE Prot. n. 2012/74461 Approvazione del modello di versamento F24 Semplificato per l esecuzione dei versamenti unitari di cui all articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997 n. 241 e successive modificazioni

Dettagli

La cedolare secca. Chi, cosa, come, quando e perché

La cedolare secca. Chi, cosa, come, quando e perché La cedolare secca Chi, cosa, come, quando e perché La cedolare secca è una novità di quest anno. Osserviamola più da vicino e scopriamo in cosa consiste. Partiamo dal principio Le regole generali E per

Dettagli

COMUNE DI MONTE PORZIO Provincia di Pesaro Urbino

COMUNE DI MONTE PORZIO Provincia di Pesaro Urbino COMUNE DI MONTE PORZIO Provincia di Pesaro Urbino REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA UNICA COMUNALE I.U.C. - Imposta Unica Comunale (IUC) PREMESSA L imposta Unica Comunale, di seguito denominata

Dettagli

DIREZIONE PROVINCIALE INPS DI TERAMO PRESTAZIONI CREDITIZIE INPS GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI

DIREZIONE PROVINCIALE INPS DI TERAMO PRESTAZIONI CREDITIZIE INPS GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI DIREZIONE PROVINCIALE INPS DI TERAMO PRESTAZIONI CREDITIZIE INPS GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI Marzo 2014 Con il presente riepilogo si forniscono indicazioni di dettaglio sulle prestazioni creditizie erogate

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti

IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti Premessa L IMU comporta un forte aumento del prelievo patrimoniale sugli immobili (pari al 233% dell ICI) gran parte del quale va a beneficio

Dettagli

ISTANZA DI RIMBORSO ANNI:

ISTANZA DI RIMBORSO ANNI: Data / / 2 0 Protocollo n. Comune di SAN VITO AL TAGLIAMENTO DATI DEL CONTRIBUENTE Persone fisiche Cod. Fiscale Il/la sottoscritto/a: Cognome 20 ISTANZA DI RIMBORSO ANNI: 20 20 20 20 Nome Nato/a In data

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi della Certificazione Unica (CU) che DEVONO essere inseriti

Dettagli

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito RISOLUZIONE N. 69/E Roma, 16 ottobre 2013 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Consulenza giuridica Art. 2, comma 5, d.l. 25 giugno 2008, n. 112 IVA - Aliquota agevolata - Opere di urbanizzazione primaria

Dettagli

GUIDA AL VERSAMENTO DELLA TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI

GUIDA AL VERSAMENTO DELLA TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI GUIDA AL VERSAMENTO DELLA TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI Chi deve pagare la Tassa Smaltimento Rifiuti Solidi Urbani? Tutti coloro che occupano,utilizzano o dispongono di locali e di aree scoperte a qualsiasi

Dettagli

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo.

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo. 17875 LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27 Disposizioni urgenti in materia di prevenzione del rischio e sicurezza delle costruzioni Istituzione del fascicolo del fabbricato. IL CONSIGLIO REGIONALE HA

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 14 marzo 2011, n. 23 Disposizioni in materia di federalismo Fiscale Municipale. (11G0066)

DECRETO LEGISLATIVO 14 marzo 2011, n. 23 Disposizioni in materia di federalismo Fiscale Municipale. (11G0066) DECRETO LEGISLATIVO 14 marzo 2011, n. 23 Disposizioni in materia di federalismo Fiscale Municipale. (11G0066) IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visti gli articoli 76, 87, quinto comma, 117 e 119 della Costituzione;

Dettagli

PARTE SPESA. Comune di Fano Esercizio: 2011 PEG PER VOCE E SERVIZIO ASSEGNATARIO Data: 13-04-2011 Pag. 1

PARTE SPESA. Comune di Fano Esercizio: 2011 PEG PER VOCE E SERVIZIO ASSEGNATARIO Data: 13-04-2011 Pag. 1 Comune di Fano Esercizio: 2011 PEG PER VOCE E SERVIZIO ASSEGNATARIO Data: 13-04-2011 Pag. 1 ASSEGNATARIO 15 50 10 00 U.O. GABINETTO DEL SINDACO Dott. Giuseppe De Leo 1010102 1011.203.01 SPESE PER IL FUNZIONAMENTO

Dettagli

C O M U N E D I S P I L A M B E R T O (Provincia di Modena) =================================

C O M U N E D I S P I L A M B E R T O (Provincia di Modena) ================================= C O M U N E D I S P I L A M B E R T O (Provincia di Modena) ================================= I Risultati di gestione dell esercizio Valutazioni politico amministrative della Giunta comunale: 1. Relazione

Dettagli