Comune di San Michele Salentino Provincia di Brindisi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comune di San Michele Salentino Provincia di Brindisi"

Transcript

1 Comune di San Michele Salentino Provincia di Brindisi Prot. n lì, DECRETO SINDACALE N. 07/2015 OGGETTO: Nomina Responsabile del Settore Affari Generali Titolare di posizione organizzativa. PREMESSO CHE: - nel Settore Affari Generali risulta temporaneamente vacante il posto di Responsabile del Settore e che si ritiene necessario provvedere alla copertura temporanea dello stesso mediante la stipula di convenzione ex art. 14 del CCNL del ; - con deliberazione di G.C. n. 39 del veniva stipulata convenzione tra il Comune di San Michele Salentino e l A.I.P. Autorità Idrica Pugliese per l utilizzazione di un dipendente della suddetta Autorità; - con la medesima deliberazione il dipendente suddetto veniva individuato nella persona del Dott. Michele ABBATICCHIO, Funzionario Amministrativo cat. D, posizione economica D3 del Settore Affari Generali e Legali dell A.I.P. Autorità Idrica Pugliese; - è stabilito in n. 18 ore (sulle 36 ore settimanali complessive) il tempo di utilizzo da parte del Comune di San Michele Salentino del dipendente dell A.I.P. Autorità Idrica Pugliese Dott. Michele ABBATICCHIO, da effettuarsi come da calendario stabilito con il dipendente, nell ambito dell orario d obbligo settimanale contrattuale, secondo accordi con l ente utilizzatore, in relazione alle specifiche esigenze di ciascuno; VISTO l art. 50, comma 10, del D.Lgs. n 267/00 che attribuisce, tra l altro, al Sindaco la competenza alla nomina dei responsabili degli uffici e dei servizi, nel rispetto dei rispettivi statuti e regolamenti comunali; VISTO l art. 58 dello Statuto Comunale, approvato con delibera consiliare n. 23 in data 15/07/2002 e successivamente modificato con delibera consiliare n. 16 del 27/06/2008, il quale prevede che il Sindaco può nominare i responsabili degli uffici e dei servizi in caso di vacanza o per sostituzione del posto di responsabilità delle massime strutture organizzative dell Ente; VISTO il combinato disposto emergente dagli artt. 8, 9 e 11 del CCNL Enti Locali del 31/03/1999 i quali hanno introdotto l istituto delle posizioni organizzative; RILEVATO che, al titolare dell incarico nell area delle posizioni organizzative è corrisposto un trattamento economico accessorio costituito per una parte più consistente dalla retribuzione di posizione e per un altra parte dalla retribuzione di risultato;

2 PRESO ATTO della convenzione sottoscritta fra il Comune di San Michele Salentino e l Autorità Idrica Pugliese la quale stabilisce che: - il dipendente Dott. Michele ABBATICCHIO, a norma dell art. 14, comma 5, godrà della retribuzione di posizione quantificata in ,00 annue, rapportate all orario di lavoro; - la retribuzione di risultato sarà pari al 25% della retribuzione di posizione e verrà corrisposta da ciascun ente per la quota di propria competenza; RILEVATO, altresì, come la retribuzione di risultato sia in dipendenza della valutazione positiva dei risultati delle attività svolte ed è, quindi, eventualmente corrisposta a consuntivo; VISTO l assetto funzionale e strutturale del Comune di San Michele Salentino che si articola, quali strutture di massima dimensione, in Settori prevedendo i seguenti: - Settore I Affari Generali; - Settore II Economico Finanziario; - Settore III Tecnico; - Settore IV Polizia Municipale; VERIFICATO che risulta vacante la titolarità dell attuale Settore I Affari Generali; RILEVATO, quindi, che occorre prevedere una situazione di titolarità per il suddetto Settore; RITENUTO di dover procedere alla nomina del Responsabile del Settore I Affari Generali a decorrere dal 20 maggio 2015 e sino al 31 dicembre 2015, al fine di dare piena attuazione al principio della ripartizione delle competenze politico-gestionali e di attribuire, conseguentemente, le funzioni e la responsabilità di cui agli articoli 58 e 59 dello Statuto Comunale, dell art. 107 del D. Lgs. n. 267/2000 e dell art. 13 del vigente regolamento comunale sull ordinamento degli uffici e dei servizi; PRESO ATTO della necessità di attribuire la responsabilità del predetto settore a persona con ampie e spiccate caratteristiche di professionalità, specializzazione, esperienza e disponibilità nei confronti delle attese dell Amministrazione Comunale e della collettività locale di cui il Comune è ente esponenziale; RITENUTO, allo scopo, di dover determinare l indennità di posizione in ,00 annue rapportate all orario di lavoro; Visto l art. 14 del CCNL del ; Visto il D. Lgs. n. 165/2001; Visto il TUEL n. 267/2000; Visto il vigente Statuto Comunale; Visto il vigente regolamento comunale sull ordinamento degli uffici e dei servizi; DECRETA Di nominare, per quanto in premessa meglio esposto e qui integralmente richiamato, con decorrenza dal 20 maggio 2015 e sino al 31 dicembre 2015, Responsabile del I Settore Affari Generali titolare di posizione organizzativa, il Dott. Michele ABBATICCHIO, Funzionario Amministrativo cat. D, posizione economica D3 del Settore Affari Generali e Legali dell A.I.P. Autorità Idrica Pugliese;

3 Di attribuire al suddetto responsabile una retribuzione di posizione di ,00 su base annua, rapportata al numero di mensilità e all orario di lavoro, giusta convenzione di cui alla deliberazione di G.C. n. 39 del ; Di attribuire, altresì, al sopra citato Responsabile del I Settore una retribuzione di risultato nella misura lorda pari al 25% della retribuzione di posizione, da corrispondersi al termine dell esercizio finanziario di riferimento, subordinatamente alla positiva valutazione del risultato delle attività e del conseguimento degli obiettivi assegnati, da effettuarsi da parte del Nucleo di valutazione, sulla base dei criteri approvati con delibera di G.C. n. 09 del 05/02/2014; Di stabilire che le indennità di cui ai precedenti punti sono omnicomprensivi ed assorbono tutte le competenze accessorie e le indennità previste dal CCNL, compreso il compenso per il lavoro straordinario ed ogni altro ulteriore emolumento, con la sola ed unica eccezione di quanto previsto ed ammesso specificatamente dal contratto collettivo nazionale di lavoro; Di stabilire inoltre quanto segue: - Il responsabile del Settore dovrà effettuare, nel rispetto di quanto stabilito dal CCNL e dalle norme vigenti, prestazioni di lavoro straordinario nella misura necessaria a garantire il raggiungimento degli obiettivi stabiliti dal PEG; - Il responsabile del Settore dovrà rendersi disponibile a partecipare, a richiesta dell Amministrazione Comunale e del Segretario Generale del Comune, a riunioni od assemblee pubbliche che si dovessero svolgere al di fuori del normale orario di lavoro; Di dare atto che il presente incarico di conferimento di responsabilità del settore, nonché le retribuzioni ad esso correlate, potrà essere revocato prima della scadenza con atto scritto e motivato, in relazione a intervenuti mutamenti organizzativi o in conseguenza di specifico accertamento di risultati negativi, nel rispetto delle procedure stabilite dal vigente CCNL enti locali; Di stabilire che, per quanto non previsto dal presente decreto, si rinvia alle norme legislative, regolamentari e contrattuali vigenti. Il presente decreto sarà consegnato all interessato per l accettazione dell incarico, alle RSU per informazione, agli Assessori Comunali, all Ufficio del Personale, nonché pubblicato all Albo Pretorio on-line. San Michele Salentino, lì F.to * Avv. Pietro EPIFANI *Firma autografa omessa ai sensi dell art. 3 del D. Lgs. 39/93

4 Comune di San Michele Salentino Provincia di Brindisi Prot. n lì, DECRETO SINDACALE N. 07/2015 OGGETTO: Nomina Responsabile del Settore Affari Generali Titolare di posizione organizzativa. PREMESSO CHE: - nel Settore Affari Generali risulta temporaneamente vacante il posto di Responsabile del Settore e che si ritiene necessario provvedere alla copertura temporanea dello stesso mediante la stipula di convenzione ex art. 14 del CCNL del ; - con deliberazione di G.C. n. 39 del veniva stipulata convenzione tra il Comune di San Michele Salentino e l A.I.P. Autorità Idrica Pugliese per l utilizzazione di un dipendente della suddetta Autorità; - con la medesima deliberazione il dipendente suddetto veniva individuato nella persona del Dott. Michele ABBATICCHIO, Funzionario Amministrativo cat. D, posizione economica D3 del Settore Affari Generali e Legali dell A.I.P. Autorità Idrica Pugliese; - è stabilito in n. 18 ore (sulle 36 ore settimanali complessive) il tempo di utilizzo da parte del Comune di San Michele Salentino del dipendente dell A.I.P. Autorità Idrica Pugliese Dott. Michele ABBATICCHIO, da effettuarsi come da calendario stabilito con il dipendente, nell ambito dell orario d obbligo settimanale contrattuale, secondo accordi con l ente utilizzatore, in relazione alle specifiche esigenze di ciascuno; VISTO l art. 50, comma 10, del D.Lgs. n 267/00 che attribuisce, tra l altro, al Sindaco la competenza alla nomina dei responsabili degli uffici e dei servizi, nel rispetto dei rispettivi statuti e regolamenti comunali; VISTO l art. 58 dello Statuto Comunale, approvato con delibera consiliare n. 23 in data 15/07/2002 e successivamente modificato con delibera consiliare n. 16 del 27/06/2008, il quale prevede che il Sindaco può nominare i responsabili degli uffici e dei servizi in caso di vacanza o per sostituzione del posto di responsabilità delle massime strutture organizzative dell Ente; VISTO il combinato disposto emergente dagli artt. 8, 9 e 11 del CCNL Enti Locali del 31/03/1999 i quali hanno introdotto l istituto delle posizioni organizzative; RILEVATO che, al titolare dell incarico nell area delle posizioni organizzative è corrisposto un trattamento economico accessorio costituito per una parte più consistente dalla retribuzione di posizione e per un altra parte dalla retribuzione di risultato;

5 PRESO ATTO della convenzione sottoscritta fra il Comune di San Michele Salentino e l Autorità Idrica Pugliese la quale stabilisce che: - il dipendente Dott. Michele ABBATICCHIO, a norma dell art. 14, comma 5, godrà della retribuzione di posizione quantificata in ,00 annue, rapportate all orario di lavoro; - la retribuzione di risultato sarà pari al 25% della retribuzione di posizione e verrà corrisposta da ciascun ente per la quota di propria competenza; RILEVATO, altresì, come la retribuzione di risultato sia in dipendenza della valutazione positiva dei risultati delle attività svolte ed è, quindi, eventualmente corrisposta a consuntivo; VISTO l assetto funzionale e strutturale del Comune di San Michele Salentino che si articola, quali strutture di massima dimensione, in Settori prevedendo i seguenti: - Settore I Affari Generali; - Settore II Economico Finanziario; - Settore III Tecnico; - Settore IV Polizia Municipale; VERIFICATO che risulta vacante la titolarità dell attuale Settore I Affari Generali; RILEVATO, quindi, che occorre prevedere una situazione di titolarità per il suddetto Settore; RITENUTO di dover procedere alla nomina del Responsabile del Settore I Affari Generali a decorrere dal 20 maggio 2015 e sino al 31 dicembre 2015, al fine di dare piena attuazione al principio della ripartizione delle competenze politico-gestionali e di attribuire, conseguentemente, le funzioni e la responsabilità di cui agli articoli 58 e 59 dello Statuto Comunale, dell art. 107 del D. Lgs. n. 267/2000 e dell art. 13 del vigente regolamento comunale sull ordinamento degli uffici e dei servizi; PRESO ATTO della necessità di attribuire la responsabilità del predetto settore a persona con ampie e spiccate caratteristiche di professionalità, specializzazione, esperienza e disponibilità nei confronti delle attese dell Amministrazione Comunale e della collettività locale di cui il Comune è ente esponenziale; RITENUTO, allo scopo, di dover determinare l indennità di posizione in ,00 annue rapportate all orario di lavoro; Visto l art. 14 del CCNL del ; Visto il D. Lgs. n. 165/2001; Visto il TUEL n. 267/2000; Visto il vigente Statuto Comunale; Visto il vigente regolamento comunale sull ordinamento degli uffici e dei servizi; DECRETA Di nominare, per quanto in premessa meglio esposto e qui integralmente richiamato, con decorrenza dal 20 maggio 2015 e sino al 31 dicembre 2015, Responsabile del I Settore Affari Generali titolare di posizione organizzativa, il Dott. Michele ABBATICCHIO, Funzionario Amministrativo cat. D, posizione economica D3 del Settore Affari Generali e Legali dell A.I.P. Autorità Idrica Pugliese;

6 Di attribuire al suddetto responsabile una retribuzione di posizione di ,00 su base annua, rapportata al numero di mensilità e all orario di lavoro, giusta convenzione di cui alla deliberazione di G.C. n. 39 del ; Di attribuire, altresì, al sopra citato Responsabile del I Settore una retribuzione di risultato nella misura lorda pari al 25% della retribuzione di posizione, da corrispondersi al termine dell esercizio finanziario di riferimento, subordinatamente alla positiva valutazione del risultato delle attività e del conseguimento degli obiettivi assegnati, da effettuarsi da parte del Nucleo di valutazione, sulla base dei criteri approvati con delibera di G.C. n. 09 del 05/02/2014; Di stabilire che le indennità di cui ai precedenti punti sono omnicomprensivi ed assorbono tutte le competenze accessorie e le indennità previste dal CCNL, compreso il compenso per il lavoro straordinario ed ogni altro ulteriore emolumento, con la sola ed unica eccezione di quanto previsto ed ammesso specificatamente dal contratto collettivo nazionale di lavoro; Di stabilire inoltre quanto segue: - Il responsabile del Settore dovrà effettuare, nel rispetto di quanto stabilito dal CCNL e dalle norme vigenti, prestazioni di lavoro straordinario nella misura necessaria a garantire il raggiungimento degli obiettivi stabiliti dal PEG; - Il responsabile del Settore dovrà rendersi disponibile a partecipare, a richiesta dell Amministrazione Comunale e del Segretario Generale del Comune, a riunioni od assemblee pubbliche che si dovessero svolgere al di fuori del normale orario di lavoro; Di dare atto che il presente incarico di conferimento di responsabilità del settore, nonché le retribuzioni ad esso correlate, potrà essere revocato prima della scadenza con atto scritto e motivato, in relazione a intervenuti mutamenti organizzativi o in conseguenza di specifico accertamento di risultati negativi, nel rispetto delle procedure stabilite dal vigente CCNL enti locali; Di stabilire che, per quanto non previsto dal presente decreto, si rinvia alle norme legislative, regolamentari e contrattuali vigenti. Il presente decreto sarà consegnato all interessato per l accettazione dell incarico, alle RSU per informazione, agli Assessori Comunali, all Ufficio del Personale, nonché pubblicato all Albo Pretorio on-line. San Michele Salentino, lì F.to * Avv. Pietro EPIFANI *Firma autografa omessa ai sensi dell art. 3 del D. Lgs. 39/93

7 Comune di San Michele Salentino Provincia di Brindisi Prot. n lì, DECRETO SINDACALE N. 07/2015 OGGETTO: Nomina Responsabile del Settore Affari Generali Titolare di posizione organizzativa. PREMESSO CHE: - nel Settore Affari Generali risulta temporaneamente vacante il posto di Responsabile del Settore e che si ritiene necessario provvedere alla copertura temporanea dello stesso mediante la stipula di convenzione ex art. 14 del CCNL del ; - con deliberazione di G.C. n. 39 del veniva stipulata convenzione tra il Comune di San Michele Salentino e l A.I.P. Autorità Idrica Pugliese per l utilizzazione di un dipendente della suddetta Autorità; - con la medesima deliberazione il dipendente suddetto veniva individuato nella persona del Dott. Michele ABBATICCHIO, Funzionario Amministrativo cat. D, posizione economica D3 del Settore Affari Generali e Legali dell A.I.P. Autorità Idrica Pugliese; - è stabilito in n. 18 ore (sulle 36 ore settimanali complessive) il tempo di utilizzo da parte del Comune di San Michele Salentino del dipendente dell A.I.P. Autorità Idrica Pugliese Dott. Michele ABBATICCHIO, da effettuarsi come da calendario stabilito con il dipendente, nell ambito dell orario d obbligo settimanale contrattuale, secondo accordi con l ente utilizzatore, in relazione alle specifiche esigenze di ciascuno; VISTO l art. 50, comma 10, del D.Lgs. n 267/00 che attribuisce, tra l altro, al Sindaco la competenza alla nomina dei responsabili degli uffici e dei servizi, nel rispetto dei rispettivi statuti e regolamenti comunali; VISTO l art. 58 dello Statuto Comunale, approvato con delibera consiliare n. 23 in data 15/07/2002 e successivamente modificato con delibera consiliare n. 16 del 27/06/2008, il quale prevede che il Sindaco può nominare i responsabili degli uffici e dei servizi in caso di vacanza o per sostituzione del posto di responsabilità delle massime strutture organizzative dell Ente; VISTO il combinato disposto emergente dagli artt. 8, 9 e 11 del CCNL Enti Locali del 31/03/1999 i quali hanno introdotto l istituto delle posizioni organizzative; RILEVATO che, al titolare dell incarico nell area delle posizioni organizzative è corrisposto un trattamento economico accessorio costituito per una parte più consistente dalla retribuzione di posizione e per un altra parte dalla retribuzione di risultato;

8 PRESO ATTO della convenzione sottoscritta fra il Comune di San Michele Salentino e l Autorità Idrica Pugliese la quale stabilisce che: - il dipendente Dott. Michele ABBATICCHIO, a norma dell art. 14, comma 5, godrà della retribuzione di posizione quantificata in ,00 annue, rapportate all orario di lavoro; - la retribuzione di risultato sarà pari al 25% della retribuzione di posizione e verrà corrisposta da ciascun ente per la quota di propria competenza; RILEVATO, altresì, come la retribuzione di risultato sia in dipendenza della valutazione positiva dei risultati delle attività svolte ed è, quindi, eventualmente corrisposta a consuntivo; VISTO l assetto funzionale e strutturale del Comune di San Michele Salentino che si articola, quali strutture di massima dimensione, in Settori prevedendo i seguenti: - Settore I Affari Generali; - Settore II Economico Finanziario; - Settore III Tecnico; - Settore IV Polizia Municipale; VERIFICATO che risulta vacante la titolarità dell attuale Settore I Affari Generali; RILEVATO, quindi, che occorre prevedere una situazione di titolarità per il suddetto Settore; RITENUTO di dover procedere alla nomina del Responsabile del Settore I Affari Generali a decorrere dal 20 maggio 2015 e sino al 31 dicembre 2015, al fine di dare piena attuazione al principio della ripartizione delle competenze politico-gestionali e di attribuire, conseguentemente, le funzioni e la responsabilità di cui agli articoli 58 e 59 dello Statuto Comunale, dell art. 107 del D. Lgs. n. 267/2000 e dell art. 13 del vigente regolamento comunale sull ordinamento degli uffici e dei servizi; PRESO ATTO della necessità di attribuire la responsabilità del predetto settore a persona con ampie e spiccate caratteristiche di professionalità, specializzazione, esperienza e disponibilità nei confronti delle attese dell Amministrazione Comunale e della collettività locale di cui il Comune è ente esponenziale; RITENUTO, allo scopo, di dover determinare l indennità di posizione in ,00 annue rapportate all orario di lavoro; Visto l art. 14 del CCNL del ; Visto il D. Lgs. n. 165/2001; Visto il TUEL n. 267/2000; Visto il vigente Statuto Comunale; Visto il vigente regolamento comunale sull ordinamento degli uffici e dei servizi; DECRETA Di nominare, per quanto in premessa meglio esposto e qui integralmente richiamato, con decorrenza dal 20 maggio 2015 e sino al 31 dicembre 2015, Responsabile del I Settore Affari Generali titolare di posizione organizzativa, il Dott. Michele ABBATICCHIO, Funzionario Amministrativo cat. D, posizione economica D3 del Settore Affari Generali e Legali dell A.I.P. Autorità Idrica Pugliese;

9 Di attribuire al suddetto responsabile una retribuzione di posizione di ,00 su base annua, rapportata al numero di mensilità e all orario di lavoro, giusta convenzione di cui alla deliberazione di G.C. n. 39 del ; Di attribuire, altresì, al sopra citato Responsabile del I Settore una retribuzione di risultato nella misura lorda pari al 25% della retribuzione di posizione, da corrispondersi al termine dell esercizio finanziario di riferimento, subordinatamente alla positiva valutazione del risultato delle attività e del conseguimento degli obiettivi assegnati, da effettuarsi da parte del Nucleo di valutazione, sulla base dei criteri approvati con delibera di G.C. n. 09 del 05/02/2014; Di stabilire che le indennità di cui ai precedenti punti sono omnicomprensivi ed assorbono tutte le competenze accessorie e le indennità previste dal CCNL, compreso il compenso per il lavoro straordinario ed ogni altro ulteriore emolumento, con la sola ed unica eccezione di quanto previsto ed ammesso specificatamente dal contratto collettivo nazionale di lavoro; Di stabilire inoltre quanto segue: - Il responsabile del Settore dovrà effettuare, nel rispetto di quanto stabilito dal CCNL e dalle norme vigenti, prestazioni di lavoro straordinario nella misura necessaria a garantire il raggiungimento degli obiettivi stabiliti dal PEG; - Il responsabile del Settore dovrà rendersi disponibile a partecipare, a richiesta dell Amministrazione Comunale e del Segretario Generale del Comune, a riunioni od assemblee pubbliche che si dovessero svolgere al di fuori del normale orario di lavoro; Di dare atto che il presente incarico di conferimento di responsabilità del settore, nonché le retribuzioni ad esso correlate, potrà essere revocato prima della scadenza con atto scritto e motivato, in relazione a intervenuti mutamenti organizzativi o in conseguenza di specifico accertamento di risultati negativi, nel rispetto delle procedure stabilite dal vigente CCNL enti locali; Di stabilire che, per quanto non previsto dal presente decreto, si rinvia alle norme legislative, regolamentari e contrattuali vigenti. Il presente decreto sarà consegnato all interessato per l accettazione dell incarico, alle RSU per informazione, agli Assessori Comunali, all Ufficio del Personale, nonché pubblicato all Albo Pretorio on-line. San Michele Salentino, lì F.to * Avv. Pietro EPIFANI *Firma autografa omessa ai sensi dell art. 3 del D. Lgs. 39/93

Il COMMISSARIO STRAORDINARIO E LIQUIDATORE

Il COMMISSARIO STRAORDINARIO E LIQUIDATORE DETEMINAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO E LIQUIDATORE N. 003 del Registro Enna, 27/01/2016 OGGETTO: Nomina incarico di Posizione organizzativa al Responsabile del Servizio Economico e Finanziario rag.

Dettagli

COMUNE DI SAN MICHELE SALENTINO Provincia di Brindisi

COMUNE DI SAN MICHELE SALENTINO Provincia di Brindisi Copia Reg. Gen. n. 480 del 12/11/2015 Reg. n.244 del 11/11/2015 COMUNE DI SAN MICHELE SALENTINO Provincia di Brindisi DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE SETTORE AFFARI GENERALI SERVIZIO RISORSE

Dettagli

COMUNE DI BARDONECCHIA

COMUNE DI BARDONECCHIA COMUNE DI BARDONECCHIA PROVINCIA DI TORINO DETERMINAZIONE SERVIZIO RAGIONERIA E TRIBUTI N. 21 DEL 01 MARZO 2013 OGGETTO: UTILIZZO PERSONALE ALTRA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE AI SENSI ART.1 C. 557 DELLA L.

Dettagli

Comune di Torremaggiore PROVINCIA DI FOGGIA

Comune di Torremaggiore PROVINCIA DI FOGGIA SETTORE II Ufficio RAG. TRIB. CED DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 83 del 28/07/2015 OGGETTO: Costituzione del fondo per il finanziamento della retribuzione di posizione e di risultato anno 2015 Area Dirigenti.

Dettagli

COMUNE DI ROGLIANO (PROVINCIA DI COSENZA)

COMUNE DI ROGLIANO (PROVINCIA DI COSENZA) COMUNE DI ROGLIANO (PROVINCIA DI COSENZA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE SETTORE 1^-AMMINISTRATIVO-TRIBUTI-PATRIMONIO N.77 /Reg.SETTORE N.206 /Reg.GENERALE del 10 giugno 2013 del 10 giugno 2013 --- *

Dettagli

COMUNE DI QUARTO PROVINCIA DI NAPOLI _

COMUNE DI QUARTO PROVINCIA DI NAPOLI _ COMUNE DI QUARTO PROVINCIA DI NAPOLI _ SEZIONE RISORSE UMANE DETERMINAZIONE N. 111 DEL 29/10/2015 REPERTORIO GENERALE N. 792 DEL 03/11/2015 OGGETTO: Selezione per due posti ex legge 68/99, un posto di

Dettagli

CONTRATTO INTEGRATIVO DEI DIRIGENTI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA Sottoscritto in data 14.7.2011

CONTRATTO INTEGRATIVO DEI DIRIGENTI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA Sottoscritto in data 14.7.2011 CONTRATTO INTEGRATIVO DEI DIRIGENTI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA Sottoscritto in data 14.7.2011 Il giorno 14 luglio dell anno 2011, alle ore 9,00, presso una sala del Rettorato, le

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

Servizio Gestione e Sviluppo Risorse Umane Interaziendale

Servizio Gestione e Sviluppo Risorse Umane Interaziendale Servizio Gestione e Sviluppo Risorse Umane Interaziendale OGGETTO: Attivazione di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa per la realizzazione del Progetto Pianificazione e attuazione di

Dettagli

SCHEDA SINTETICA RELATIVA AL TRATTAMENTO ACCESSORIO DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO ANNO 2013 Art. 20, comma 1 e comma 2 del D. Lgs. n.

SCHEDA SINTETICA RELATIVA AL TRATTAMENTO ACCESSORIO DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO ANNO 2013 Art. 20, comma 1 e comma 2 del D. Lgs. n. SCHEDA SINTETICA RELATIVA AL TRATTAMENTO ACCESSORIO DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO ANNO 2013 Art. 20, comma 1 e comma 2 del D. Lgs. n. 33/2013 L Università per Stranieri di Perugia ha destinato per

Dettagli

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N : CS893 DEL : 18/10/2013 STRUTTURA PROPONENTE : DIREZIONE GENERALE OGGETTO : GIACOMINA POLIMANTI L'estensore : RINNOVO

Dettagli

Pubblicità/Pubblicazione: Atto soggetto a pubblicazione integrale (sito internet)

Pubblicità/Pubblicazione: Atto soggetto a pubblicazione integrale (sito internet) Decreto del Direttore generale nr. 64 del 13/04/2015 Proponente: Alessandra Bini Carrara Gestione Risorse Umane Pubblicità/Pubblicazione: Atto soggetto a pubblicazione integrale (sito internet) Visto per

Dettagli

Dato atto che il presente atto diventerà esecutivo con l apposizione del visto di regolarità contabile; DETERMINA

Dato atto che il presente atto diventerà esecutivo con l apposizione del visto di regolarità contabile; DETERMINA Comune di Nocciano Provincia di Pescara Via San Rocco 24 65010 Nocciano 085-847135 fax 085 847602 C.F. e P.I. 00221360688 Determina n. 22 Del 18.03.2014 Originale Copia X DETERMINAZIONI DEL SETTORE TECNICO

Dettagli

COMUNE DI SERIATE CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO AREA DIRIGENZA ANNO 2010

COMUNE DI SERIATE CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO AREA DIRIGENZA ANNO 2010 COMUNE DI SERIATE CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO AREA DIRIGENZA ANNO 2010 TRA Il Direttore Generale, dottor Michele Luccisano, presidente di parte pubblica della Delegazione Trattante; I rappresentanti

Dettagli

Conferimento incarico di coordinamento dell UO Amministrazione del Personale fino al 30 giugno 2015. Il Direttore Generale

Conferimento incarico di coordinamento dell UO Amministrazione del Personale fino al 30 giugno 2015. Il Direttore Generale Oggetto: Conferimento incarico di coordinamento dell UO Amministrazione del Personale fino al 30 giugno 2015. Il Direttore Generale la legge regionale 8 agosto 2006 n.13 di Riforma degli enti agricoli

Dettagli

COMUNE DI VOLPIANO Provincia di Torino

COMUNE DI VOLPIANO Provincia di Torino COMUNE DI VOLPIANO Provincia di Torino COPIA Determinazione del Responsabile Servizio LL.PP. e Patrimonio N. 544 del 3/12/2012 OGGETTO : Interventi di manutenzione ordinaria su impianto ascensore installato

Dettagli

COMUNE DI PIMENTEL PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI PIMENTEL PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI PIMENTEL COPIA PROVINCIA DI CAGLIARI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 59 Del 25/08/2015 Oggetto: PERSONALE NON DIRIGENTE. FONDO RISORSE DECENTRATE PER L'ANNO 2015. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

COMUNE DI (PROVINCIA DI NUORO) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI (PROVINCIA DI NUORO) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE CGIL FP CGIL FUNZIONE PUBBLICA FEDERAZIONE PROVINCIALE DI NUORO Via Oggiano, 15 08100 N U O R O - Tel. 0784/37639 Fax 0784/35853 COMUNE DI (PROVINCIA DI NUORO) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. di

Dettagli

Comune di Galatina Provincia di Lecce. DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Numero 8 del 09-01-2014 REGISTRO GENERALE DELLE DETERMINAZIONI

Comune di Galatina Provincia di Lecce. DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Numero 8 del 09-01-2014 REGISTRO GENERALE DELLE DETERMINAZIONI Comune di Galatina Provincia di Lecce DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Numero 8 del 09-01-2014 REGISTRO GENERALE DELLE DETERMINAZIONI PRATICA N. DT - 8-2014 del 09-01-2014 L ESTENSORE DOTT. OREFICE ANTONIO

Dettagli

COMUNE DI RAGUSA SETTORE 2 GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE

COMUNE DI RAGUSA SETTORE 2 GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE COMUNE DI RAGUSA SETTORE 2 GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE LINEE GUIDA PER LA DISCIPLINA DELLA STIPULA DEI CONTRATTI DI DIRITTO PRIVATO QUINQUENNALI PART-TIME CON I LAVORATORI UTILIZZATI IN ATTIVITA

Dettagli

CITTA DI CONSELVE PROVINCIA DI PADOVA

CITTA DI CONSELVE PROVINCIA DI PADOVA CITTA DI CONSELVE PROVINCIA DI PADOVA DETERMINAZIONE N. 253 DEL 30/09/2013 ORIGINALE DETERMINAZIONE DEL SETTORE AFFARI GENERALI - SETTORE AFFARI GENERALI OGGETTO: NOLEGGIO TRIENNALE 2013-2016 FOTOCOPIATORE

Dettagli

Allegato alla delibera CC/35/2014 Del 20/10/2014 IL SEGRETARIO COMUNALE F.to BACCHETTA Dott. Carmelo Mario CONVENZIONE

Allegato alla delibera CC/35/2014 Del 20/10/2014 IL SEGRETARIO COMUNALE F.to BACCHETTA Dott. Carmelo Mario CONVENZIONE Allegato alla delibera CC/35/2014 Del 20/10/2014 IL SEGRETARIO COMUNALE F.to BACCHETTA Dott. Carmelo Mario CONVENZIONE TRA I COMUNI DI CARDE, TORRE SAN GIORGIO, CAVALLERLEONE, RUFFIA E MONASTEROLO DI SAVIGLIANO

Dettagli

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena)

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Determinazione nr. 217 Del 09/04/2015 Risorse Umane OGGETTO: Avviso di mobilitã volontaria esterna per la copertura di n. 1 posto vacante a tempo

Dettagli

REG. GEN. N 71 DEL 18/01/2013

REG. GEN. N 71 DEL 18/01/2013 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO E DEL PROCEDIMENTO AREA TECNICA n 022 del 16/01/2013 REG. GEN. N 71 DEL 18/01/2013 Oggetto: GRANDE PROGETTO RISANAMENTO AMBIENTALE DEI CORPI IDRICI SUPERFICIALI

Dettagli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli Comune di Marigliano Provincia di Napoli DETERMINAZIONE II SETTORE RESPONSABILE DEL SETTORE : I.D. Angelo Buonincontri Registro Generale n. 223 del 23/02/2016 Registro Settore n. 72 del 18/02/2016 OGGETTO:

Dettagli

CAPO I PROGETTAZIONE DI OPERE E LAVORI PUBBLICI

CAPO I PROGETTAZIONE DI OPERE E LAVORI PUBBLICI DISCIPLINA PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO PER LA PROGETTAZIONE O PER LA REDAZIONE DI ATTI DI PIANIFICAZIONE EX. ART. 18 LEGGE 109/94 E SUCCESSIVE INTEGRAZIONI AGGIORNATO ALLA LEGGE 415/98 e s.m.i.

Dettagli

COMUNE DI LIMONE PIEMONTE REGOLAMENTO RELATIVO ALLA

COMUNE DI LIMONE PIEMONTE REGOLAMENTO RELATIVO ALLA COMUNE DI LIMONE PIEMONTE REGOLAMENTO RELATIVO ALLA VALUTAZIONE DEL PERSONALE E FUNZIONAMENTO DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE Approvato con deliberazione G.C. n. 45 del 27-02-2007 Modificato con deliberazione

Dettagli

del 26 gennaio 2012 Agevolazioni fiscali e contributive per i premi di produttività - Proroga per il 2012 INDICE

del 26 gennaio 2012 Agevolazioni fiscali e contributive per i premi di produttività - Proroga per il 2012 INDICE Circolare n. 5 del 26 gennaio 2012 Agevolazioni fiscali e contributive per i premi di produttività - Proroga per il 2012 INDICE 1 Premessa... 2 2 Detassazione dei premi di produttività... 2 2.1 Regime

Dettagli

CITTÀ DI VENTIMIGLIA (PROVINCIA DI IMPERIA) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

CITTÀ DI VENTIMIGLIA (PROVINCIA DI IMPERIA) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE CITTÀ DI VENTIMIGLIA (PROVINCIA DI IMPERIA) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA n. 188 del 19/08/2015 OGGETTO: ISTITUZIONE UFFICIO STAFF SINDACO AI SENSI DELL'ART. 90 DEL D.LGS. 267/2000

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE COMUNE DI ANCONA DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE del 29/01/2013 N. 150 SETTORE ORGANIZZAZIONE E PERSONALE Oggetto : Atto di impegno di spesa. COSTITUZIONE PROVVISORIA DEL FONDO DELE RISORSE DECENTRATE DEL

Dettagli

IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO UNIVERSITA PER IL BIENNIO ECONOMICO 2008-2009

IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO UNIVERSITA PER IL BIENNIO ECONOMICO 2008-2009 IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO UNIVERSITA PER IL BIENNIO ECONOMICO 2008-2009 Art. 1 Campo di applicazione, durata e decorrenza del contratto

Dettagli

Presiede la seduta il sig. Dott. Donato GENTILE nella sua qualità di Sindaco e sono presenti i seguenti sigg.ri:

Presiede la seduta il sig. Dott. Donato GENTILE nella sua qualità di Sindaco e sono presenti i seguenti sigg.ri: C I T T À DI B I E L L A ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 392 DEL 30.09.2013 OGGETTO: PERSONALE COSTITUZIONE FONDO RETRIBUZIONE DI POSIZIONE E DI RISULTATO PERSONALE DIRIGENTE ANNO 2013

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

CITTA DI CONSELVE PROVINCIA DI PADOVA

CITTA DI CONSELVE PROVINCIA DI PADOVA CITTA DI CONSELVE PROVINCIA DI PADOVA DETERMINAZIONE N. 438 DEL 12/12/2013 ORIGINALE DETERMINAZIONE DEL SETTORE AFFARI GENERALI - SETTORE AFFARI GENERALI OGGETTO: IMPEGNO DI SPESA PER IL CANONE DI MANUTENZIONE

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE 36016 Thiene (VI VI) N. 27/2014 di reg. DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Con l'assistenza dei signori: In data: 16/01/2014 Direttore Amministrativo Direttore Sanitario Direttore dei Servizi Sociali

Dettagli

COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA. Ufficio Segreteria. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile COPIA

COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA. Ufficio Segreteria. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile COPIA COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA Ufficio Segreteria Codice Ente 10332 ANNO 2012 DELIBERAZIONE N.41 del 30/06/2012 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile

Dettagli

DIRIGENZA PROFESSIONALE, TECNICA ED AMMINISTRATIVA ACCORDO SULL UTILIZZO DEI FONDI CONTRATTUALI PER GLI ANNI 2008, 2009 E 2010

DIRIGENZA PROFESSIONALE, TECNICA ED AMMINISTRATIVA ACCORDO SULL UTILIZZO DEI FONDI CONTRATTUALI PER GLI ANNI 2008, 2009 E 2010 DIRIGENZA PROFESSIONALE, TECNICA ED AMMINISTRATIVA ACCORDO SULL UTILIZZO DEI FONDI CONTRATTUALI PER GLI ANNI 2008, 2009 E 2010 In data 21 Dicembre 2009, alle ore 10.30, presso la Sala Riunioni dell A.S.L.

Dettagli

COMUNE DI PIERANICA PROVINCIA di CREMONA ============================================================================== AREA TECNICA

COMUNE DI PIERANICA PROVINCIA di CREMONA ============================================================================== AREA TECNICA COMUNE DI PIERANICA PROVINCIA di CREMONA ============================================================================== AREA TECNICA D E T E R M I N A n 94 del 23.12.2013 ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO, SCOLASTICO CULTURALE, COMMERCIO

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO, SCOLASTICO CULTURALE, COMMERCIO COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO, SCOLASTICO CULTURALE, COMMERCIO DETERMINAZIONE N. 53 DEL 30.03.2012 OGGETTO: Conferimento incarico di reggenza a scavalco della Segreteria

Dettagli

D E T E R M I N A Z I O N E D E L R E S P O N S A B I L E

D E T E R M I N A Z I O N E D E L R E S P O N S A B I L E {rima} D E T E R M I N A Z I O N E D E L R E S P O N S A B I L E A. ASSETTO DEL TERRITORIO N. 63 del Reg. Generale in data 16/01/2015 Oggetto: Nomina commissione intercomunale ai sensi all'art. 5, lett.b)

Dettagli

COMUNE DI CINQUEFRONDI PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA

COMUNE DI CINQUEFRONDI PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA COMUNE DI CINQUEFRONDI PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 Reg. Delib. OGGETTO: ADESIONE AL NUCLEO DI VALUTAZIONE IN FORMA ASSOCIATA PROPOSTO DA COIM IDEA. APPROVAZIONE

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 359 del 29-5-2015 O G G E T T O

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 359 del 29-5-2015 O G G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n. 359 del 29-5-2015 O G G E T T O Saldo fondo per la ponderazione qualitativa delle quote capitarie di cui all'art. 59,

Dettagli

OGGETTO: Proroga contratto lavoratore socialmente utile fino al 03.09.2014 al sig. Orizio Eligio IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO PERSONALE

OGGETTO: Proroga contratto lavoratore socialmente utile fino al 03.09.2014 al sig. Orizio Eligio IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO PERSONALE DETERMINAZIONE N.13 DEL 19.02.2014 OGGETTO: Proroga contratto lavoratore socialmente utile fino al 03.09.2014 al sig. Orizio Eligio IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO PERSONALE Dott. De Paolo Francesco RICHIAMATO

Dettagli

COMUNE DI BITONTO Provincia di Bari

COMUNE DI BITONTO Provincia di Bari COMUNE DI BITONTO Provincia di Bari COPIA DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE N 191 del 20/06/2014 OGGETTO APPROVAZIONE PIANO TRIENNALE DELLE AZIONI POSITIVE GIUGNO 2014 - MAGGIO 2016 AI SENSI DELL' ART.48 DEL

Dettagli

REGOLAMENTO SAN PANCRAZIO SALENTINO

REGOLAMENTO SAN PANCRAZIO SALENTINO REGOLAMENTO SULLA MOBILITA INTERNA DEL C O M U N E DI SAN PANCRAZIO SALENTINO (Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 95 del 26 luglio 2007) 1 INDICE SISTEMATICO Art. 1 Individuazione e definizione

Dettagli

SETTORE N. 3 GESTIONE E ORGANIZZAZIONE RISORSE UMANE D E T E R M I N A Z I O N E

SETTORE N. 3 GESTIONE E ORGANIZZAZIONE RISORSE UMANE D E T E R M I N A Z I O N E AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA EX PROVINCIA OLBIA TEMPIO Legge Regionale 12 marzo 2015, n. 7 Delibera Giunta Regionale n.14/8 del 8.4.2015 SETTORE N. 3 GESTIONE E ORGANIZZAZIONE RISORSE UMANE D E T E R

Dettagli

SISTEMA METODOLOGICO DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMACE

SISTEMA METODOLOGICO DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMACE AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE CATANZARO *** SISTEMA METODOLOGICO DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMACE INDICE 1) Sistema degli incentivi 2) Sistema di valutazione 3) Misurazione della performance

Dettagli

I. CRITERI DI INDIVIDUAZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE PER GESTIONI ASSOCIATE

I. CRITERI DI INDIVIDUAZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE PER GESTIONI ASSOCIATE Allegato A I. CRITERI DI INDIVIDUAZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE PER GESTIONI ASSOCIATE Riferimenti normativi: Artt. 40, 41, 42, 43 e 44 del CCRL 07/12/2006 Artt. 97, comma 4, let. d), 109, comma

Dettagli

DECRETA. Articolo 1 Indizione e descrizione dei profili

DECRETA. Articolo 1 Indizione e descrizione dei profili Il Dirigente Decreto n. 892 Anno 2015 Prot. n. 68445 AVVISO DI SELEZIONE INTERNA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI RESPONSABILE DELLA SEGUENTE UNITÀ DI PROCESSO PER L AREA RISORSE

Dettagli

ESTRATTO DEL REGISTRO DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL REGISTRO DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE ESTRATTO DEL REGISTRO DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE L anno duemilaquattordici (2014), il giorno uno (01) del mese di luglio, alle ore 9,30, in una sala del Palazzo Comunale, convocata dal Sindaco,

Dettagli

COMUNE DI GORLA MINORE

COMUNE DI GORLA MINORE COMUNE DI GORLA MINORE PROVINCIA DI VARESE DETERMINAZIONE Area Affari Generali e Demografici C O P I A DETERMINAZIONE NR. 566 DEL 19/12/2013 AREA: SERVIZIO: Personale Affari Generali e Demografici NUMERO:

Dettagli

ATTI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. Deliberazione n. 8

ATTI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. Deliberazione n. 8 O P E R A R O M A N I (Azienda Pubblica di Servizi alla Persona) Via Roma, 21 38060 - NOMI (TN) Costituita ai sensi della L.R. 21 settembre 2005, n. 7. ATTI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Deliberazione

Dettagli

COMUNE DI VILLACIDRO PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO

COMUNE DI VILLACIDRO PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO DELIBERAZIONE N 113 COMUNE DI VILLACIDRO PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: Rettifica programmazione fabbisogno del personale a tempo indeterminato e

Dettagli

Servizio del Personale

Servizio del Personale Servizio del Personale Progetto di Screening del tumore della Mammella INTERPELLO finalizzato all utilizzo temporaneo presso altra struttura di personale dipendente, ai sensi dell art. 7 del Regolamento

Dettagli

COMUNE DI MONASTEROLO DI SAVIGLIANO

COMUNE DI MONASTEROLO DI SAVIGLIANO COMUNE DI MONASTEROLO DI SAVIGLIANO PROVINCIA DI CUNEO A R E A A M M I N IS T R A T IV A Determinazione n. 034 OGGETTO: FONDO PER LE POLITICHE DI SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE ANNO 2015. APPROVAZIONE PROSPETTO

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO DELL'AREA DELLA DIRIGENZA MEDICO VETERINARIA DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO DELL'AREA DELLA DIRIGENZA MEDICO VETERINARIA DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO DELL'AREA DELLA DIRIGENZA MEDICO VETERINARIA DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE SECONDO BIENNIO ECONOMICO 2008-2009 TITOLO I CAPO I Disposizioni generali Art. 1 Campo

Dettagli

COMUNE DI VALLARSA (PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO)

COMUNE DI VALLARSA (PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO) COMUNE DI VALLARSA (PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO) Verbale di deliberazione della Giunta Comunale N. 392 del registro delibere Data 14.10.2015 OGGETTO Assunzione del sig. ARLANCH Renaud di Vallarsa Frazione

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 12 DEL 6 FEBBRAIO 2015 O G G E T T O

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 12 DEL 6 FEBBRAIO 2015 O G G E T T O DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 12 DEL 6 FEBBRAIO 2015 O G G E T T O APPROVAZIONE PROGETTI PER L INCLUSIONE SOCIALE E DI SOSTEGNO AL REDDITO DI CITTADINI IN CONDIZIONI DI TEMPORANEA FRAGILITA ECONOMICA

Dettagli

CITTA` DI GRAVINA IN PUGLIA PROVINCIA DI BARI COPIA

CITTA` DI GRAVINA IN PUGLIA PROVINCIA DI BARI COPIA N 167 del Registro CITTA` DI GRAVINA IN PUGLIA PROVINCIA DI BARI COPIA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Modificazioni al Regolamento degli Uffici e Servizi ed istituzione

Dettagli

Documento scaricato dal sito internet del Comune di Santa Maria di Licodia (CT)

Documento scaricato dal sito internet del Comune di Santa Maria di Licodia (CT) DETERMINAZIONE SINDACALE N. 02 DEL 15-01-2013 OGGETTO: Incarico di consulenza a titolo gratuito al dott. David Mascali.- IL SINDACO Considerato che tra gli obiettivi di questa Amministrazione rientra quello

Dettagli

OGGETTO: Applicazione Legge n. 190 del 23/12/2014 legge di stabilità 2015. Adeguamento indennità di esclusività Dott.ssa Daniela Soro.

OGGETTO: Applicazione Legge n. 190 del 23/12/2014 legge di stabilità 2015. Adeguamento indennità di esclusività Dott.ssa Daniela Soro. AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 386 DEL 16/09/2015 OGGETTO: Applicazione Legge n. 190

Dettagli

D E T E R M I N A Z I O N E D E L D I R E T T O R E N. 3 8 D E L 2 1 A G O S T O 2 0 1 5

D E T E R M I N A Z I O N E D E L D I R E T T O R E N. 3 8 D E L 2 1 A G O S T O 2 0 1 5 D E T E R M I N A Z I O N E D E L D I R E T T O R E N. 3 8 D E L 2 1 A G O S T O 2 0 1 5 OGGETTO: INCARICO A TEMPO DETERMINATO ALLA SIG.RA DURANTE ALESSANDRA PER SVOLGERE LE MANSIONI DI OPERATORE SOCIO

Dettagli

COMUNE DI QUARTO PROVINCIA DI NAPOLI _

COMUNE DI QUARTO PROVINCIA DI NAPOLI _ COMUNE DI QUARTO PROVINCIA DI NAPOLI _ SEZIONE RISORSE UMANE DETERMINAZIONE N. 8 DEL 14/01/2016 REPERTORIO GENERALE N. 35 DEL 25/01/2016 OGGETTO: Selezione ex legge 68/99, per un posto di cat.b, ingresso

Dettagli

Comune di Villamar Prazza de Corti, 1 09020 Villamar Prov. Medio Campidano Tel. 070/9306901 Fax 070/9306017

Comune di Villamar Prazza de Corti, 1 09020 Villamar Prov. Medio Campidano Tel. 070/9306901 Fax 070/9306017 Comune di Villamar Prazza de Corti, 1 09020 Villamar Prov. Medio Campidano Tel. 070/9306901 Fax 070/9306017 DECRETO DEL SINDACO ai sensi dell art. 50, comma 10, del D. Lgs. n. 267/2000 N 02 del 05/04/2013

Dettagli

Città Metropolitana di Torino COMUNE DI FOGLIZZO DETERMINAZIONE : UFFICIO RAGIONERIA REGISTRO GENERALE N. : 290

Città Metropolitana di Torino COMUNE DI FOGLIZZO DETERMINAZIONE : UFFICIO RAGIONERIA REGISTRO GENERALE N. : 290 ESTRATTO Città Metropolitana di Torino COMUNE DI FOGLIZZO DETERMINAZIONE : UFFICIO RAGIONERIA REGISTRO GENERALE N. : 290 Responsabile del Servizio : DOTT.SSA CLELIA PAOLA VIGORITO N. 180 OGGETTO : IMPEGNO

Dettagli

AZIENDA U.L.SS "Alto Vicentino"

AZIENDA U.L.SS Alto Vicentino AZIENDA U.L.SS SS. n. 4 "Alto Vicentino" Via Rasa, 9-36016 Thiene (VI) N. 898/2013 di reg. DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Con l'assistenza dei signori: In data: 31/10/2013 Direttore Amministrativo

Dettagli

COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE

COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE DATA 02.09.2014 OGGETTO: Programmazione triennale del fabbisogno di personale Triennio 2014-2015-2016. Piano delle N. 82 L anno duemilaquattordici il giorno

Dettagli

AREA DI COORDINAMENTO ORGANIZZAZIONE. PERSONALE. SISTEMI INFORMATIVI SETTORE AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE GALEOTTI UGO

AREA DI COORDINAMENTO ORGANIZZAZIONE. PERSONALE. SISTEMI INFORMATIVI SETTORE AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE GALEOTTI UGO REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE ORGANIZZAZIONE AREA DI COORDINAMENTO ORGANIZZAZIONE. PERSONALE. SISTEMI INFORMATIVI SETTORE AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE Il Dirigente Responsabile: GALEOTTI UGO Decreto

Dettagli

Comune di Galatina. Provincia di Lecce. L estensore. Il responsabile del procedimento. Data. Il responsabile di servizio. Data Data Il Dirigente

Comune di Galatina. Provincia di Lecce. L estensore. Il responsabile del procedimento. Data. Il responsabile di servizio. Data Data Il Dirigente Provincia di Lecce REGISTRO DETERMINAZIONE Numero GENERALE 794 DELLE del DEL 30-05-2014 DETERMINAZIONI DIRIGENTE Comune di Galatina PRATICA FIORE del 27-05-2014 N. DT - 811-2014 DATA MARIA LUCIA DIREZIONE

Dettagli

COMUNE DI VILLAREGGIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI VILLAREGGIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA ALBO COMUNE DI VILLAREGGIA Provincia di Torino VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 24 OGGETTO : PROGRAMMAZIONE TRIENNALE DEL FABBISOGNO DI PERSONALE PER IL TRIENNIO 2014-2016 L anno

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ASSISI 1 Via S.Antonio n. 1 06081 Assisi (PG) Tel. 075812360 - Fax 075812159 @-mail certificata: pgic83500t@pec.

ISTITUTO COMPRENSIVO ASSISI 1 Via S.Antonio n. 1 06081 Assisi (PG) Tel. 075812360 - Fax 075812159 @-mail certificata: pgic83500t@pec. ISTITUTO COMPRENSIVO ASSISI 1 Via S.Antonio n. 1 06081 Assisi (PG) Tel. 075812360 - Fax 075812159 @-mail certificata: pgic83500t@pec.it Contratto Integrativo d Istituto sui criteri generali per la ripartizione

Dettagli

COMUNE DI CASTELLO-MOLINA DI FIEMME Provincia di Trento Sede Municipale: Via Roma, 38 38030 Castello di Fiemme

COMUNE DI CASTELLO-MOLINA DI FIEMME Provincia di Trento Sede Municipale: Via Roma, 38 38030 Castello di Fiemme Originale / Copia COMUNE DI CASTELLO-MOLINA DI FIEMME Provincia di Trento Sede Municipale: Via Roma, 38 38030 Castello di Fiemme Tel. 0462 340013 0462 340019 Fax 0462 231187 Indirizzo e-mail segreteria@comune.castellomolina.tn.it

Dettagli

REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI.

REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI. CONSORZIO PER LA SCUOLA MOSAICISTI DEL FRIULI REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI. Approvato con decreto del Presidente n. 12 del 10 dicembre 2013; adeguato ai sensi dell art. 18 della

Dettagli

Servizio risorse umane

Servizio risorse umane DETERMINAZIONE N. 1701 DEL 09/07/2014 Proponente: Servizio risorse umane U.O. proponente: Organizzazione Proposta di determinazione: N. 2014/190 del 08/07/2014 OGGETTO: FONDO DELLE RISORSE PER IL FINANZIAMENTO

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 72 DEL 8 APRILE 2014

DETERMINAZIONE N. 72 DEL 8 APRILE 2014 Azienda Pubblica di servizi alla persona Montedomini Sant Ambrogio Fuligno Bigallo A.S.P. Firenze Montedomini Via de Malcontenti, 6 50122 FIRENZE DETERMINAZIONE N. 72 DEL 8 APRILE 2014 Oggetto: INCARICO

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 28 DEL 16/01/2012

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 28 DEL 16/01/2012 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 28 DEL 16/01/2012 OGGETTO: Applicazione dell art. 6, comma 4,

Dettagli

COMUNE DI SAN VITO PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI SAN VITO PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI SAN VITO PROVINCIA DI CAGLIARI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA N. 30 del 21.04.2015 OGGETTO: Sistema di misurazione e valutazione delle performance dei Responsabili di unità organizzativa

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE C.I.S.A.P. CONSORZIO INTERCOMUNALE DEI SERVIZI ALLA PERSONA Comuni di Collegno e Grugliasco DETERMINAZIONE N 27/2015 DEL 13/03/2015 ORIGINALE Oggetto: Assunzione a tempo determinato per sostituzione dipendente

Dettagli

ART. 1 (finalità ed ambito applicativo)

ART. 1 (finalità ed ambito applicativo) OGGETTO: Approvazione Regolamento recante disciplina per il conferimento di incarichi di collaborazione, di studio di ricerca, di consulenze, ovvero ogni altra tipologia di collaborazione autonoma, a soggetti

Dettagli

AREA POLITICHE SOCIO EDUCATIVE SERVIZIO PUBBLICA ISTRUZIONE. Determinazione n. 833 Del 04/12/2015

AREA POLITICHE SOCIO EDUCATIVE SERVIZIO PUBBLICA ISTRUZIONE. Determinazione n. 833 Del 04/12/2015 ORIGINALE AREA POLITICHE SOCIO EDUCATIVE SERVIZIO PUBBLICA ISTRUZIONE Determinazione n. 833 Del 04/12/2015 OGGETTO: SERVIZIO DI SUPPORTO EDUCATIVO E PRE E POST SCUOLA DI CUI ALLA DETERMINAZIONE N. 503

Dettagli

ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 42 DATA 21/09/2015 - OGGETTO: Approvazione del Regolamento per la disciplina del servizio sostitutivo di mensa in favore del personale dipendente. L

Dettagli

COMUNE DI MESE Provincia di Sondrio

COMUNE DI MESE Provincia di Sondrio COPIA COMUNE DI MESE Provincia di Sondrio N 38 registro delibere DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Oggetto: Servizio di segreteria comunale. Approvazione del nuovo schema di Convenzione fra i Comuni

Dettagli

Area Amministrativa Contabile 5 SETTORE 5 SETTORE RISORSE UMANE E COMMERCIO. N. 461/A.G. del 03-08-2015

Area Amministrativa Contabile 5 SETTORE 5 SETTORE RISORSE UMANE E COMMERCIO. N. 461/A.G. del 03-08-2015 Reg. di Settore n. 42 Area Amministrativa Contabile 5 SETTORE 5 SETTORE RISORSE UMANE E COMMERCIO Copia N. 461/A.G. del 03-08-2015 DETERMINAZIONE OGGETTO: Art. 31 C.C.N.L. 22/01/2004 - "Disciplina delle

Dettagli

Deliberazione N.: 1090 del: 16/11/2015

Deliberazione N.: 1090 del: 16/11/2015 Deliberazione N.: 1090 del: 16/11/2015 Oggetto : VALUTAZIONE E STIPULA DI CONTRATTO DI COLLABORAZIONE LIBERO PROFESSIONALE PER ATTIVITA DI CONSULENZA FISCALE E TRIBUTARIA A SUPPORTO DEL SERVIZIO ECONOMICO

Dettagli

REGOLAMENTO SULL ISTITUZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE

REGOLAMENTO SULL ISTITUZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE COMUNE DI GHISALBA (Provincia di Bergamo) Approvato con Delibera di Giunta Comunale n. 111 del 13/10/2014 REGOLAMENTO SULL ISTITUZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE 1 Sommario Art. 1 -

Dettagli

Provincia di Bari ORIGINALE

Provincia di Bari ORIGINALE C i t t à di M o l f e t t a Provincia di Bari U.A. Servizi Informatici N _561 di Generale Determinazione Dirigenziale ORIGINALE Iscritta al n 5 del Registro Determinazioni in data _28/04/2010 _ Oggetto:

Dettagli

Prot. n. 332/C1a Ancona, 8 gennaio 2013 IL DIRETTORE GENERALE

Prot. n. 332/C1a Ancona, 8 gennaio 2013 IL DIRETTORE GENERALE Registrato dalla Corte dei Conti il 28/02/2013, registro n. P.I., foglio n. 118 Prot. n. 332/C1a Ancona, 8 gennaio 2013 IL DIRETTORE GENERALE VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, concernente

Dettagli

COMUNE DI VERRONE P R O V I N C I A D I B I E L L A

COMUNE DI VERRONE P R O V I N C I A D I B I E L L A COMUNE DI VERRONE P R O V I N C I A D I B I E L L A O r i g i n a l e DETERMINA IMPEGNO NUMERO 152 DEL 24/09/2014 OGGETTO: INDENNITA' DI FUNZIONE AMMINISTRATORI COMUNALI 2014/2016 GETTONI DI PRESENZA CONSIGLIERI

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 212 DEL 18/03/2013

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 212 DEL 18/03/2013 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 212 DEL 18/03/2013 OGGETTO: Affidamento al Dott. Francesco Farace

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI SEGRETERIA TRA I COMUNI DI ESINE, CIVIDATE CAMUNO, BERZO INFERIORE, OSSIMO E LOZIO.

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI SEGRETERIA TRA I COMUNI DI ESINE, CIVIDATE CAMUNO, BERZO INFERIORE, OSSIMO E LOZIO. SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI SEGRETERIA TRA I COMUNI DI ESINE, CIVIDATE CAMUNO, BERZO INFERIORE, OSSIMO E LOZIO. P R E M E S S O - che l art.17, comma 77, della Legge 15.05.1997

Dettagli

COMUNE DI SERAVEZZA Provincia di Lucca

COMUNE DI SERAVEZZA Provincia di Lucca COMUNE DI SERAVEZZA Provincia di Lucca DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 10 del 26-01-11 -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

COMUNE DI SERDIANA Provincia di Cagliari

COMUNE DI SERDIANA Provincia di Cagliari COMUNE DI SERDIANA Provincia di Cagliari VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE N. 14 DEL OGGETTO: Approvazione piano fabbisogno del personale triennio 2015-2017 e approvazione piano

Dettagli

COMUNE DI POLIZZI GENEROSA Provincia di Palermo

COMUNE DI POLIZZI GENEROSA Provincia di Palermo COMUNE DI POLIZZI GENEROSA Provincia di Palermo Via Garibaldi n. 13 C.A.P. 90028 tel. 0921-551643 fax 0921-551612 E-mail: s.ficile@comune.polizzi.pa.it PEC : ragioneria.polizzigenerosa@anutel.it Determinazione

Dettagli

Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico di diritto pubblico (D.I. 31/07/1990 e 18/01/2005) OGGETTO

Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico di diritto pubblico (D.I. 31/07/1990 e 18/01/2005) OGGETTO SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA 33081 - Aviano (PN) - Italy Via Franco Gallini 2 C.F. - P.IVA 00623340932 Tel. 0434/6591 Fax 0434/652182 CRO A V I A N O Istituto di ricovero

Dettagli

COMUNE DI ALLISTE Provincia di Lecce

COMUNE DI ALLISTE Provincia di Lecce COMUNE DI ALLISTE Provincia di Lecce Piazza Terra 73040 0833.902711 www.comune.alliste.le.it DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 1 DEL 19/01/2015 OGGETTO: CONFERIMENTO INCARICO LEGALE PER RECUPERO CREDITI

Dettagli

COMUNE di ARTEGNA Provincia di Udine VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE di ARTEGNA Provincia di Udine VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ANNO 2013 N. 74 del Reg. Delibere ORIGINALE COMUNE di ARTEGNA Provincia di Udine VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: INCARICO AL REVISORE DEI CONTI DOTT.SSA FOSCA PETRIS DI ORGANISMO

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Comunicazione Prefettura ex art. 135 D.Lgs. 267/2000 COPIA WEB Deliberazione N. 206 in data 30/12/2014 Prot. N. 230 COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione

Dettagli

Ministero dell istruzione dell università e della ricerca Dipartimento per l istruzione Direzione Generale per il personale scolastico

Ministero dell istruzione dell università e della ricerca Dipartimento per l istruzione Direzione Generale per il personale scolastico ACCORDO NAZIONALE tra il Ministero dell istruzione, della e dell università e le Organizzazioni sindacali concernente l attuazione dell articolo 2 della sequenza contrattuale (ex art. 62 ccnl/2007) sottoscritta

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE. Decreto n. 146 del 1 settembre 2011

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE. Decreto n. 146 del 1 settembre 2011 ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE Decreto n. 146 del 1 settembre 2011 Oggetto: Personale con qualifica dirigenziale: determinazione dell'ammontare

Dettagli

C I T T A D I C A M O G L I ( P R O V I N C I A D I G E N O V A )

C I T T A D I C A M O G L I ( P R O V I N C I A D I G E N O V A ) C I T T A D I C A M O G L I ( P R O V I N C I A D I G E N O V A ) REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL ART. 208 DEL D.LGS. 285/1992 (NUOVO CODICE DELLA STRADA). NORME PER L ISTITUZIONE E LA GESTIONE DEL

Dettagli