Matrice storica delle emissioni del documento

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Matrice storica delle emissioni del documento"

Transcript

1 (Rdatto dal Consiglio Dirttivo ai snsi pr gli fftti dll articolo 23. punto 6) dllo STATUTO dll Associazion ONLUS IL BRUCO, approvato dall Assmbla di Soci firmato dal Prsidnt dlla stssa. Ragion Social Sd Lgal Oprativa ASSOCIAZIONE ONLUS GENITORI BAMBINI PREMATURI VIA EGIZIACA A FORCELLA, NAPOLI Codic Fiscal Matric storica dll missioni dl documnto 1 10/03/2007 Rvision Consiglio Dirttivo Assmbla Soci 0 10/01/ Emission Consiglio Dirttivo Assmbla Soci rv. Data di Emission Causal di Emission Vrifica Autorizzazion alla mission Rgolamnto Associazion Onlus rv. 1 dl Pagina 1 di 12

2 INDICE...2 CAPITOLO I: REGOLAMENTO...3 ARTICOLO 1 Scopo...3 ARTICOLO 2 Modalità pr l approvazion...3 ARTICOLO 3 Gstion...3 CAPITOLO II: ATTIVITÀ STATUTARIE E RELATIVE COMPETENZE...3 ARTICOLO 4 Attività di comptnza dlla Associazion...3 ARTICOLO 5 Classi di attività...3 SOCI...4 ARTICOLO 6 Ammission di nuovi Soci...4 ARTICOLO 7 Rinnovo iscrizioni di Soci...4 ARTICOLO 8 Dimissioni dl Socio...4 ARTICOLO 9 Soci Morosi...4 ARTICOLO 10 Informativa al Consiglio Dirttivo...5 ARTICOLO 11 Radiazion Soci...5 ARTICOLO 12 Soci Collttivi...5 ARTICOLO 13 Aggrgati...5 ARTICOLO 14 Sostnitori...6 ARTICOLO 15 Soci Onorari Bnmriti...6 ARTICOLO 16 Tssramnto - Gstion Soci...6 ARTICOLO 17 Dfinizion dlla Quota Social...7 CAPITOLO III: ASSEMBLEA...7 ARTICOLO 18 Votazioni dll Assmbla di Soci...7 ARTICOLO 19 Schd di votazion...7 ARTICOLO 20 Commission Elttoral: scrutinio risultati dll votazioni...7 ARTICOLO 21 Vrbali dll Assmbla...8 CAPITOLO IV: INDICE CAPITOLO V: CONSIGLIO DIRETTIVO...8 ARTICOLO 22 Composizion dl Consiglio Dirttivo...8 ARTICOLO 23 Elzioni di Consigliri...9 ARTICOLO 24 Attività dl Consiglio Dirttivo...9 CAPITOLO VI: LA PRESIDENZA...10 ARTICOLO 25 Il Prsidnt...10 ARTICOLO 26 Vic Prsidnt...10 ARTICOLO 27 Il Sgrtario...10 ARTICOLO 28 Ultriori compiti dl Prsidnt dl Sgrtario...10 CAPITOLO VII: GRUPPI DI LAVORO...11 ARTICOLO 29 Composizion di Gruppi di Lavoro...11 CAPITOLO VIII: ASPETTI COMPORTAMENTALI E DEONTOLOGICI...11 ARTICOLO 30 Prsnza di Titolari di carich Sociali...11 ARTICOLO 31 Immagin dlla Associazion...11 ARTICOLO 32 Rapporti con Organizzazioni Non Profit Socità Rgolamnto Associazion Onlus rv. 1 dl Pagina 2 di 12

3 Capitolo I: Rgolamnto ARTICOLO 1 Scopo Il prsnt Rgolamnto disciplina l modalità oprativ pr lo svolgimnto dll attività dlla Associazion, in applicazion dllo Statuto d in conformità dll prscrizioni in sso contnut. Il Rgolamnto acctta i contnuti di documnti dll Associazion Onlus IL BRUCO : Statuto, Rgolamnto, Codic Dontologico d vntuali Procdur. ARTICOLO 2 Modalità pr l approvazion Il Consiglio Dirttivo, su proposta dl Prsidnt, approva l intgrazioni l modifich al tsto dl Rgolamnto con una maggioranza di 2/3 di Consigliri, in carica. L approvazion può ssr ffttuata sclusivamnt sduta stant. L modifich agli articoli vignti dl Rgolamnto dvono ssr motivat. ARTICOLO 3 Gstion Il Sgrtario dlla Associazion cura la mission ufficial dl Rgolamnto con indic di rvision numrico con la mmorizzazion dll varianti di motivi ch l hanno originat. Capitolo II: Attività Statutari rlativ comptnz ARTICOLO 4 Attività di comptnza dlla Associazion L attività statutari di comptnza dll Associazion sono svolt in conformità allo Statuto. L principali di ss sono: la rapprsntanza dlla Associazion; la tnuta dll lnco Soci; la gstion di Soci rlativa informativa; la programmazion di vnti, manifstazioni incontri pr fini di solidarità socio - sanitaria; la programmazion di progtti di bnficnza solidarità social; il supporto logistico d organizzativo a Comitati; la tnuta di rapporti con gli organismi strni all Associazion; ARTICOLO 5 Classi di attività Pr ottnr l finalità statutari dll ASSOCIAZIONE si configurano l sgunti classi di attività: attività di rapprsntanza di gstion dl Consiglio Dirttivo: di comptnza dl Prsidnt; attività di gstion ordinaria straordinaria: di comptnza dl Consiglio Dirttivo; attività di coordinamnto di suprvision: di comptnza dl Prsidnt coadiuvato dal Consiglio Dirttivo; attività oprativ: di comptnza dl Sgrtario. Rgolamnto Associazion Onlus rv. 1 dl Pagina 3 di 12

4 attività nl sttor dll assistnza socio sanitaria: di comptnza di comitati ch rispondono al Consiglio Dirttivo attività collatrali compatibili con lo scopo social: di comptnza di comitati ch rispondono al Consiglio Dirttivo Capitolo III: Soci ARTICOLO 6 Ammission di nuovi Soci Ogni nuovo Socio, con la sottoscrizion dlla domanda di iscrizion, acctta implicitamnt i dovri di associato prscritti dallo Statuto. Lo stato di Socio ffttivo, con i diritti di cui allo Statuto, vin acquisito attravrso il vrsamnto dlla quota associativa annual, comprovato dalla ricvuta /o tssra nominativa dll Associazion con la ratifica da part dl Consiglio Dirttivo. A ratifica avvnuta il Sgrtario procd all'iscrizion di nuovi soci nl rlativo libro. A cura dl Sgrtario il libro soci vin archiviato nll'archivio soci. Il Sgrtario è rsponsabil dlla corrtta consrvazion dl libro soci di tutt la documntazion rlativa quali schd di iscrizion, ricvut di pagamnto dll quot. ARTICOLO 7 Rinnovo iscrizioni di Soci I Soci ffttivi sono tnuti a rinnovar ntro il 28 Fbbraio la quota associativa rlativa all anno solar in corso. La domanda di iscrizion dv ssr ricompilata. ARTICOLO 8 Dimissioni dl Socio Il Socio ch intnd risolvr la propria adsion all Associazion dv prsntar l propri dimissioni pr iscritto ntro il 1 Ottobr. La risoluzion dal rapporto con l Associazion la cssazion dallo stato di Socio, avranno fftto a partir dal 1 Gnnaio dll anno succssivo. Da tal data vin sospso l invio dll informazioni sull attività dll ASSOCIAZIONE. La cssazion dlla qualifica di Socio pr dimissioni può ssr rsa oprant dal Prsidnt sulla bas di lnchi prdisposti dal Sgrtario. Nl libro soci vin annotata la data di cancllazion. ARTICOLO 9 Soci Morosi Il Socio ch non abbia ottmprato al vrsamnto dlla quota ntro il 28 Fbbraio è dichiarato da qulla data moroso vin sollcitato pr iscritto (via fax, via -mail o via posta ordinaria) al rinnovo. Trascorsi ultriori 15 giorni snza l'avvnuto rinnovo, il Sgrtario procd alla cancllazion dall lnco di Soci riportando nl libro soci la data di cancllazion. Il Sgrtario comunica all'associazione la cancllazion dl socio pr sospndr l'invio di matrial informativo la partcipazion dl socio da tutt l iniziativ. Rgolamnto Associazion Onlus rv. 1 dl Pagina 4 di 12

5 ARTICOLO 10 Informativa al Consiglio Dirttivo Gli lnchi di Soci da ratificar qulli da cancllar, di cui agli art. 6, 8, 9 dl Rgolamnto sono prdisposti dal Prsidnt portati in Consiglio Dirttivo in occasion dll su Riunioni. ARTICOLO 11 Radiazion Soci La radiazion di un Socio, ai snsi dllo Statuto, con sclusion di qulla pr morosità, dv ssr originata dalla dnuncia di un altro Socio al Prsidnt vin proposta dal Prsidnt al Consiglio Dirttivo sulla bas di una apposita rlazion, rdatta dal Prsidnt, ch vidnzi la gravità dlla infrazion; Il Consiglio Dirttivo dlibra quindi di consgunza. I motivi ch danno luogo alla proposta di radiazion vngono contstati pr iscritto a mzzo raccomandata A.R. al Socio trasgrssor. Qusti ha facoltà di prsntar, ntro 30 giorni dalla notifica, un ricorso con l propri giustificazioni; ov qust ultim non siano ritnut valid, il Consiglio Dirttivo, ntro 30 gg, dlibra, con la maggioranza di 2/3, la radiazion dl Socio dalla Associazion. Il Socio radiato cssa dallo stato di Socio a partir dalla data dlla dlibra adottata dal Consiglio Dirttivo, snza alcun diritto di rimborso dlla quota associativa vrsata. ARTICOLO 12 Soci Collttivi I Soci Collttivi, Socità o Enti, pr ogni quota associativa, hanno diritto a dsignar uno o più rapprsntanti a sconda dlla loro tipologia (o class), com apprsso spcificato: Class - n. Rapprsntanti Ent no profit: 2 Socità con mno di 30 dipndnti: 1 Socità da 31a 1000 dipndnti: 2 Socità con più di 1000 dipndnti: 5 Il Socio Collttivo sprim il diritto di voto tramit uno di Rapprsntanti dnominato Rfrnt. I Soci Collttivi possono dsignar, proporr pr l approvazion al Consiglio Dirttivo, altri dipndnti fino ad un massimo di 5 prson appartnnti allo stssa organizzazion, con il pagamnto di una quota social addizional. I Rapprsntanti dsignati dai Soci Collttivi, hanno gli stssi bnfici di Soci Individuali snza il diritto di voto. I Soci Collttivi hanno il diritto di far partcipar i loro dipndnti a tutt l manifstazioni organizzat dalla Associazion, gratuit ovvro a pagamnto. ARTICOLO 13 Aggrgati Sono dfiniti Aggrgati coloro ch vogliono mttr a disposizion dll Associazion l propri comptnz profssionali, pr scopi di solidarità assistnza socio sanitaria, snza avr la qualifica di soci. Rgolamnto Associazion Onlus rv. 1 dl Pagina 5 di 12

6 Gli aggrgati possono partcipar all Assmbl, sia ordinari ch straordinari, snza avr il diritto di voto. Pr acquisir la condizion di Aggrgato è ncssario compilar l apposito modulo prdisposto dall Associazion consgnarlo al Prsidnt ch lo proporrà al Consiglio Dirttivo pr la ratifica. Non è prvisto alcun vrsamnto in danaro pr acquisir lo stato di Aggrgato ffttivo. L Associazion, tuttavia, si risrva di dtrminar in futuro, pr gli Aggrgati, associativa agvolata. un vntual quota L aggrgato ch ha svolto attività profssionali, o di qualsiasi altra tipologia, pr conto dll Associazion non ha diritto ad alcun tipo di rtribuzion, in ottmpranza agli articoli dllo Statuto, dl Codic Dontologico dl prsnt Rgolamnto ch è tnuto ad accttar. ARTICOLO 14 Sostnitori Sono dfiniti Sostnitori dll Associazion coloro ch vogliono contribuir conomicamnt alla crscita allo sviluppo dll Associazion, nonché a dtrminati progtti da ssa intraprsi, nl risptto dgli scopi associativi. I Sostnitori possono partcipar all Assmbl, sia ordinari ch straordinari, snza avr il diritto di voto, solo su invito dl Prsidnt con l approvazion dl Consiglio Dirttivo. Pr acquisir la condizion di Sostnitor dll Associazion è ncssario compilar l apposito modulo prdisposto dall Associazion, con l indicazion dlla cifra ch intnd dvolvr all Associazion, consgnarlo al Prsidnt ch lo proporrà al Consiglio Dirttivo pr la ratifica. I Sostnitori dll Associazion hanno il diritto di partcipar a tutt l manifstazioni organizzat dall Associazion, gratuit ovvro a pagamnto di usufruir di srvizi mssi a disposizion dalla stssa. Il Sostnitor ha il solo obbligo di du vrsamnti annui non infriori a 100,00. Nl caso trattasi di azind, pubblich o privat, studi profssionali o Enti, gli stssi hanno diritto di ssr citati, ni modi opportuni, quali sostnitori dll Associazion, durat gli vnti l manifstazioni organizzat. ARTICOLO 15 Soci Onorari Bnmriti La nomina a Socio Onorario ha luogo su proposta motivata dl Prsidnt di almno quattro Consigliri vin approvata all unanimità dal Consiglio Dirttivo. La nomina a Socio Bnmrito ha luogo su proposta motivata dl Prsidnt di almno quattro Consigliri vin approvata con la maggioranza di 2/3; la nomina dcad dopo un priodo di 3 anni, salvo rinnovo dlibrato dal Consiglio con la maggioranza di 2/3. ARTICOLO 16 Tssramnto - Gstion Soci L Associazion tin un lnco di tutti gli iscritti, con l vidnza dlla tipologia di adsion di rlativi dati prsonali. Rgolamnto Associazion Onlus rv. 1 dl Pagina 6 di 12

7 L Associazion mtt annualmnt la ricvuta /o tssra nominativa dl Socio, d all atto dlla sua prima iscrizion la invia/consgna all intrssato assim allo Statuto, al Rgolamnto d al Codic Dontologico. Anch pr gli Aggrgati d i Sostnitori è prvista una tssra nominativa. Anch ssa vin consgnata assim allo Statuto, al Rgolamnto d al Codic Dontologico. Altri asptti rlativi la gstion soci sono sviluppati al capitolo IX. ARTICOLO 17 Dfinizion dlla Quota Social Il Consiglio Dirttivo sulla bas dll indicazioni dll Assmbla dll Associazion stabilisc di norma ntro il ms di ottobr di ogni anno l quot associativ annuali di Soci Individuali, Collttivi, nonché gli vntuali contributi pr gli adrnti all Associazion com Aggrgati Sostnitori. Capitolo IV: Assmbla ARTICOLO 18 Votazioni dll Assmbla di Soci I critri pr l votazioni sia pr l Assmbla ordinaria ch pr qulla straordinaria (vdi Statuto) sono dfiniti dal Consiglio Dirttivo Il Consiglio Dirttivo dfinisc l modalità di votazion, dirtta in Assmbla - pals o a scrutinio sgrto pr tutti gli argomnti di comptnza dll Assmbla (vdi Statuto). ARTICOLO 19 Schd di votazion Nll votazioni ch prvdono schd, l stss dvono ssr consgnat tutti i Soci dvono riportar gli argomnti oggtto dlla votazion con la chiara indicazion dl voto favorvol, contrario o astnsion. Inoltr dv ssr provvista di un talloncino, con il numro di iscrizion dl Socio, dstinato alla firma dllo stsso, da asportar prima dllo scrutinio o altro sistma quivalnt. Il Socio può utilizzar la schda pr la votazion dirtta prsso la Sd dll Assmbla, di prsona o tramit dlga ad altro Socio. ARTICOLO 20 Commission Elttoral: scrutinio risultati dll votazioni Lo spoglio dll schd vin fatto da una Commission Elttoral nominata dal Consiglio Dirttivo, costituita da 3 mmbri ffttivi 2 supplnti; la Commission Elttoral (CE) nomina al suo intrno il Prsidnt d il Sgrtario. I componnti dlla Commission non dvono ssr Consigliri in carica, né candidati alla lzion pr il Consiglio Dirttivo nll lzioni in corso. La CE dv: curar tutt l oprazioni rlativ all lzioni, in strtto collgamnto con la Sgrtria; ricvr l candidatur all Carich Sociali, sprss dai Soci, vrificarn la corrttzza (v. art. 23 dl Rg.) sgnalarl al Consiglio Dirttivo; Rgolamnto Associazion Onlus rv. 1 dl Pagina 7 di 12

8 inviar ai Soci l lnco dll candidatur con i curricula, prdisposto dal Consiglio Dirttivo l schd pr l votazioni; prdisporr validar l schd, gli lnchi tc. fornir istruzioni ai Soci pr l votazioni; raccoglir l schd prvnut consrvarl fino alla data dllo spoglio; vrificar la rgolarità dll bust dll schd, individuar qull non valid (sono null l schd sprovvist di firma dl Socio non accttat qull prvnut dopo un vntual trmin fissato); consrvar l schd l bust pr vntuali vrifich. Tutti i Soci possono assistr allo spoglio dll schd. L dlibrazioni dll Assmbla si ottngono considrando l somm di voti favorvoli di Soci Rfrnti prsnti, di qulli rapprsntati pr dlga, nl caso di votazion in Assmbla. L dlibrazioni sono valid solo s: siano stat rispttat tutt l formalità statutari; siano stat adottat con la formazion dll prscritt maggioranz. La Commission Elttoral ffttua lo spoglio dll schd indicando qull valid qull null, prsnta al Prsidnt dlla Assmbla un Vrbal, sottoscritto dai mmbri dlla Commission stssa, con i risultati dlla votazion; il Prsidnt comunica all Assmbla i risultati dll votazioni, nl caso di rinnovo dl Consiglio Dirttivo, proclama gli ltti. Evntuali impugnazioni sollvat dai Soci avnti diritto saranno saminat dalla CE ch darà una risposta scritta. Il ricorso potrà ssr ritrato dal Socio con nota aggiuntiva ch motivi la non accttazion dlla risposta dlla CE, d inviato al Consiglio Dirttivo in carica ch darà un suo parr scritto assim ad una indicazion oprativa. ARTICOLO 21 Vrbali dll Assmbla Ogni dlibrazion dlla Assmbla è riportata in un vrbal ch vin trascritto nl Rgistro di vrbali firmato dal Prsidnt dal Sgrtario dll Assmbla; il vrbal dv ssr approvato nlla Assmbla succssiva. Il vrbal dll Assmbla vin pubblicato sul sito ufficial dll Associazion. Capitolo V: Consiglio Dirttivo ARTICOLO 22 Composizion dl Consiglio Dirttivo Il Consiglio Dirttivo sovrintnd alla gstion ordinaria straordinaria dll Associazion scondo quanto stabilito dallo Statuto. Il numro di mmbri di un Consiglio Dirttivo è stabilito dal Consiglio Dirttivo uscnt, ogni tr anni, ntro i limiti prvisti dallo Statuto in manira di avr la massima rapprsntatività dll vari catgori di Soci. Rgolamnto Associazion Onlus rv. 1 dl Pagina 8 di 12

9 All riunioni dl Consiglio Dirttivo partcipano di diritto gli ultimi du Pastprsidnt con diritto di voto. Il quorum prvisto pr la dcadnza dl Consiglio non comprnd i mmbri di diritto. ARTICOLO 23 Elzioni di Consigliri Il Consiglio Dirttivo è ltto pr voto dirtto (v. art. 18 dl Rg.) dall Assmbla di Soci, scondo i sgunti critri: possono prsntarsi com candidati i Soci avnti diritto (scondo Statuto) ch si siano iscritti alla Associazion ntro il 31 Ottobr dll anno prcdnt l lzion; l candidatur da part di singoli Soci, dvono prvnir ntro il trmin prscritto, pna la non accttazion; un lnco di candidati prdisposti dal Consiglio Dirttivo uscnt, almno 30 giorni prima dlla scadnza dl proprio mandato; votazion a schda sgrta; ciascun Socio srcita il voto contrassgnando sulla schda i nominativi di cui all lnco di candidati, in un numro non suprior a qullo massimo prvisti pr il Consiglio; l oprazioni lttorali sono assolt da una Commission Elttoral. (v. art. 20 dl Rg.) nl caso ch il Socio sprima un numro di voti maggiori di qullo indicato nlla schda, qusta non é valida; sono ltti mmbri dl Consiglio Dirttivo coloro ch hanno ottnuto il maggior numro di voti; a parità di voto, prval il candidato con maggior anzianità di iscrizion all ASSOCIAZIONE d in caso di ultrior parità prval la maggior tà. ARTICOLO 24 Attività dl Consiglio Dirttivo Il Consiglio Dirttivo si dv riunir ntro 30 giorni dalla sua proclamazion pr l nomin statutari pr gli admpimnti connssi. Il Sgrtario dll ASSOCIAZIONE svolg la funzion di Sgrtario dl Consiglio rdig il Vrbal di sduta, da trascrivr nll apposito libro, controfirmato dal Prsidnt. I vrbali, da approvar nlla succssiva Riunion, sono inviati ai Consigliri, al Prsidnt uscnt d agli invitati. Particolari dlibr dl Consiglio, prvist nll ordin dl giorno da trascrivr nl vrbal, possono ssr approvat sduta stant prvia lttura ratificat con la vrifica dlla maggioranza prscritta. Rgolamnto Associazion Onlus rv. 1 dl Pagina 9 di 12

10 Capitolo VI: La Prsidnza ARTICOLO 25 Il Prsidnt Il Prsidnt, nl risptto dllo Statuto dll dirttiv manat dal Consiglio Dirttivo, ha il compito di dirigr la Associazion, di rapprsntarla lgalmnt di srcitar il controllo sui suoi organi istituzionali. Il Prsidnt comunica al Consiglio Dirttivo l insdiamnto di un nuovo Consiglir, nl caso ch un suo mmbro ltto sia dimissionario, scondo la graduatoria di non ltti. Propon, inoltr, al Consiglio Dirttivo la partcipazion, snza diritto di voto, di un invitato il cui nominativo è sgnalato da un Consiglir impdito a partcipar all riunioni dl Consiglio Dirttivo. Il Prsidnt rsta in carica pr il trinnio dl mandato dl Consiglio Dirttivo, a mno ch non sia dimissionario o impdito, a qualunqu titolo, pr un priodo suprior a 6 msi. ARTICOLO 26 Vic Prsidnt Il Vic Prsidnt coadiuva il Prsidnt nll srcizio dll su funzioni, srcita gli incarichi sprssamnt affidati dal Consiglio, su proposta dl Prsidnt, coordina pr quanto di sua comptnza, i gruppi di lavoro costituiti dal Consiglio Dirttivo pr i compiti spcifici ad ssi assgnati. Il Vic Prsidnt sostituisc il Prsidnt nl caso ch gli sia dimissionario, assnt o impdito pr un priodo massimo di 6 msi, in attsa ch il Consiglio, da lui convocato, lgga il succssor. ARTICOLO 27 Il Sgrtario Il Sgrtario sovrintnd alla gstion di Soci, alla attuazion dll attività culturali, alla logistica dlla Associazion d all signz di Gruppi di lavoro; ha la rsponsabilità oprativa dl funzionamnto dlla Sgrtria dl prsonal oprativo. Dà attuazion all dirttiv impartit dal Prsidnt da coloro sprssamnt da lui dlgati, nl risptto dll procdur prdispost nlla salvaguardia dl quadro conomico d oprativo approvato dal Consiglio. ARTICOLO 28 Ultriori compiti dl Prsidnt dl Sgrtario Il Prsidnt, coadiuvato dal Sgrtario, attnd alla gstion conomica finanziaria dlla Associazion. In particolar: aggiorna i rndiconti mnsili; prpara il bilancio consuntivo annual d ffttua i confronti con il bilancio prvntivo dll anno in corso; prdispon il bilancio prvntivo sulla bas dl piano di attività pr l anno succssivo. La situazion contabil, il bilancio consuntivo qullo prvntivo dvono ssr rdatti scondo la normativa vignt d in particolar scondo quanto stabilito pr l ONLUS. Rgolamnto Associazion Onlus rv. 1 dl Pagina 10 di 12

11 Apposit procdur rgolamntano l attività amministrativ, tra cui i codici di attività pr l imputazioni contabili, l autorizzazioni ai pagamnti, i rapporti con i trzi. Capitolo VII: Gruppi di lavoro ARTICOLO 29 Composizion di Gruppi di Lavoro Allo scopo di sguir sviluppar l attività in ssr possono ssr attivati in Associazion struttur prmannti, o tmporan rlativ a dtrminati progtti socio-sanitari, dnominat Gruppi di Lavoro, coordinat dal Prsidnt. Qust ultimo propon al Consiglio Dirttivo il nominativo di colui ch dovrà svolgr l funzioni di rsponsabil dl Gruppo di Lavoro /o rsponsabil di Progtto. La costituzion di un Gruppo di Lavoro può ssr proposta dal Prsidnt, dai Soci intrssati, o dai Consigliri; la sua istituzion avvin con dlibra dl Consiglio Dirttivo. Ogni Gruppo di Lavoro nomina al proprio intrno un Coordinator comunica al Prsidnt tal nomina la costituzion di vntuali altri Gruppi di Lavoro. Il Consiglio Dirttivo può costituir, su bas tmporana o prmannt, Gruppi di studio su argomnti spcialistici Commissioni pr compiti spcifici; i loro rsponsabili vngono nominati dal Consiglio Dirttivo su proposta dl Prsidnt. Capitolo VIII: Asptti Comportamntali Dontologici ARTICOLO 30 Prsnza di Titolari di carich Sociali Nll accttar carich con rsponsabilità oprativ di rapprsntanza di immagin, quali Prsidnt, Vicprsidnt, sgrtario Consigliri, il Socio si impgna ad onorar il ruolo assunto. Alla fin dl primo anno, nl corso dl mandato, il Prsidnt rlazionrà al Consiglio sulla situazion dll assnz di Consigliri d in accordo con quanto prvisto dallo Statuto il CD dlibrrà di consgunza. ARTICOLO 31 Immagin dlla Associazion L immagin dlla Associazion è un bn primario dlla stssa va smpr tutlata. Il Codic Dontologico è vincolant pr tutti i Soci ch n ricvono copia al momnto dlla iscrizion. Al Prsidnt spttano i potri di vrifica di ogni situazion suscttibil di compromttr la immagin dlla Associazion, pr la opportuna sgnalazion al Consiglio Dirttivo. ARTICOLO 32 Rapporti con Organizzazioni Non Profit Socità. Sono apprzzati d auspicati rapporti con organizzazioni Non Profit, ch favoriscono l immagin d il prstigio dll Associazion, purché nl risptto dgli scopi associativi. Rgolamnto Associazion Onlus rv. 1 dl Pagina 11 di 12

12 Possono praltro avr luogo iniziativ con Socità a scopo di lucro, nll ambito dll attività istituzionali, purché abbiano carattr non sclusivo, saltuario non continuativo, nl risptto dgli scopi associativi. Edizion 1. dl 10 marzo 2007 Assmbla Associazion Onlus Il Bruco Rgolamnto Associazion Onlus rv. 1 dl Pagina 12 di 12

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n.

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n. Lcco Sp ciale congdi parntali Lgg 8 marzo2000 n. 53 Lgg sui congdi parntali La lgg rcntmnt approvata non si limita ad manar disposizioni spcifich pr il sostgno dlla matrnità dlla patrnità, pr il diritto

Dettagli

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB In rlazion a quanto prvisto dall art.2120 C.C., dall norm di lgg dagli accordi collttivi vignti, convngono ch, in aggiunta alla casistica sprssamnt prvista, il dipndnt possa chidr la anticipazion dl proprio

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città COMUNE DI BOLOGNA Dipartimnto Economia Promozion dlla Città Allgato C all Avviso pubblico pr la prsntazion di progtti di sviluppo alla Agnda Digital di Bologna Modllo di dichiarazion sul posssso di rquisiti

Dettagli

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr la Programmazion la gstion dll risors uman, finanziari strumntali Dirzion Gnral pr intrvnti in matria di dilizia scolastica, pr la gstion

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

dossier a cura di Alessandro Massari

dossier a cura di Alessandro Massari I REFERENDUM REGIONALI ABROGATIVI, CONSULTIVI, PROPOSITIVI dossir a cura di Alssandro Massari PREMESSA... 2 1. RIMBORSI SPESE... 2 2. REFERENDUM PREVISTI NELLE DISPOSIZIONI STATUTARIE DELLE REGIONI A STATUTO

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA il sgunt bando pr la coprtura di insgnamnti dl Dipartimnto di ECONOMIA, SCIENZE E DIRITTO mdiant contratti di diritto privato

Dettagli

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT 1 Prima Stsura Data: 14-08-2014 Rdattori: Gasbarri, Rizzo SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT Indic 1 SCOPO... 2 2 CAMPO D APPLICAZIONE... 2 3 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 4

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO REGIONE LAZIO Dirzion Rgional: Ara: SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE N. G09834 dl 08/07/2014 Proposta n. 11437 dl 01/07/2014 Oggtto: Attuazion

Dettagli

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Accordo quadro-oprativo ICE - Agnzia pr la promozion all stro l intrnazionalizzazion dll imprs italian RtImprsa, Agnzia Confdral pr l Rti di Imprsa L ICE - Agnzia pr la promozion all stro intrnazionalizzazion

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA Esnt dall imposta di bollo ai snsi dll art. 16 dlla tablla allgato B) al D.P.R. 26/10/1972 N. 642 succ. modif. COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO)

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) 10.11.2010 IT Gazztta ufficial dll'union uropa C 304 A/1 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) BANDO DI CONCORSI GENERALI EPSO/AST/109-110/10 CORRETTORI

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI VERONA, L UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA, L UNIVERSITA CA FOSCARI E L AZIENDA REGIONALE PER

Dettagli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INRICHI DIDATTICI NEI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE PER L ANNO ACDEMICO

Dettagli

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 CANTON z j J COMUNE DI CASLANO CONFEDERAZIONE SVIZZERA - TICINO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 Modifica parzial dii art. 56 di Rgolamnto organico i dipndnti comunali (ROD) con l insrimnto di nuov funzioni

Dettagli

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE a. STRATEGIE PER IL RECUPERO DESTINATARI Il Rcupro sarà rivolto agli alunni ch prsntano ancora difficoltà nll adozion di

Dettagli

PRAMAC S.P.A. in liquidazione

PRAMAC S.P.A. in liquidazione PRAMAC S.P.A. in liquidazion RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE 2012 Rdatta ai snsi dll art. 123-tr dl D. Lgs. 24 fbbraio 1998 n. 58 (TUF), dll art. 84 quatr dl Rgolamnto Emittnti d in conformità allo schma

Dettagli

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM Corso di Alta Formazion/Spcialist Lad Auditor Sistmi di Gstion pr la Sicurzza (ISO 19011:2012 - ) (40 or) ISTUM ISTITUTO DI STUDI DI MANAGEMENT Corso riconosciuto 40 or Augusto di Prima Porta (particolar

Dettagli

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Componenti interni Laura Marchegiani P Roberto Perna

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Componenti interni Laura Marchegiani P Roberto Perna Oggtto: Convnzion intratno pr la ralizzazion dl mastr di I livllo in Global managmnt for China (GMC) dizion anno accadmico 2015/2016 N. o.d.g.: 05.1 C.d.A. 30.10.2015 Vrbal n. 9/2015 UOR: Ara affari gnrali

Dettagli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DIDATTICI NEI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE PER L ANNO ACCADEMICO

Dettagli

Modello UNICO MENSA Comuni di Val della Torre e Caselette agg-to 29.05.2015

Modello UNICO MENSA Comuni di Val della Torre e Caselette agg-to 29.05.2015 COMUNE di VAL DELLA TORRE COMUNE di CASELETTE Ufficio Srvizi Scolastici Associati pr il srvizio di rfzion scolastica la riscossion informatizzata dll rtt rfzion, trasporto scuolabus d assistnza mnsa Piazza

Dettagli

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Rvision n 3 25/06/2012 SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Cognom Nom Unità Oprativa Valutator Data valutazion Da compilar s noassunto: Data inizio priodo di prova Data valutazion

Dettagli

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml Class di abilitazion (o class di concorso) La class di concorso è una sigla alfa numrica con la qual si indica l insim di matri ch possono ssr insgnat da un docnt. Indica una particolar cattdra di insgnamnto,

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Rprtorio n. 712/2014 Prot. n. 39292/X/4 dl 19.12.2014 Oggtto: dtrminazioni in ordin al subntro dll Univrsità di Brgamo, mdiant la cssion dl contratto disciplinata dal cod.civ. artt. 1406 sgg., ni contratti

Dettagli

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO LUCE 3 - Critri sostnibilità 1. Oggtto dll iniziativa La Convnzion ha com oggtto l attività acquisto dll nrgia lttrica, srcizio manutnzion dgli impianti illuminazion pubblica, nonché gli intrvnti

Dettagli

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

CHECK LIST per i Controlli di Sicurezza sul lavoro

CHECK LIST per i Controlli di Sicurezza sul lavoro AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA (D.Lgs. n. 517/1999 - Art. 3 L.R.Vnto n. 18/2009) SERVIZIO PREVENZIONE PROTEZIONE Dirttor: Ing. Maurizio Lornzi Sd di Borgo Roma P.l L.A. Scuro, 10-37134

Dettagli

Il Rgistro E-PRTR (Europan Pollutant Rlas and Transfr Rgistr) Attuazion dl Rgolamnto (CE) n. 166/06 LA DICHIARAZIONE PRTR Dlgs 46/2014 (rcpimnto IED), con l art. 30 introduc pr la prima volta l sanzioni

Dettagli

Tra. di seguito le Parti

Tra. di seguito le Parti Protocollo di intsa SERVIRE CON LODE Tra il Politcnico di Torino C.F. n. 00518460019, con sd lgal in Torino, Corso Duca dgli Abruzzi, 24, rapprsntato dal Vic Rttor pr la Didattica Prof.ssa Anita Tabacco

Dettagli

CONTRATTO DI FORNITURA DI SERVIZIO. tra

CONTRATTO DI FORNITURA DI SERVIZIO. tra CONTRATTO DI FORNITURA DI SERVIZIO tra L Ent Circolo Didattico Statal con sd in Campi Bisnzio, Cod. Fisc. n. 80045390483, nlla prsona dl suo lgal rapprsntant pro-tmpor dott.ssa Ornlla Mrcuri l A.S.D. Polisportiva

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A AREA PERSONALE Ufficio Prsonal tcnico amministrativo Macrata, li 30.10.2008 Prot. N. 11694 IPP/29 d Ai Magnifici Rttori dll Univrsità Ai Dirttori

Dettagli

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014 Dlibrazion n. 246 dl 10 april Dirttor Gnral Dr. Robrto Bollina Coadiuvato da: Giancarlo Bortolotti Dirttor Amministrativo Carlo Albrto Trsalvi Dirttor Sanitario Giuspp Giorgio Inì Dirttor Social Il prsnt

Dettagli

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE ANALISI PROGRAMMA ANNUALE VERBALE N. 2015/001 Prsso l'istituto I.I.S. "CASSATA - GATTAPONE" di GUBBIO, l'anno 2015 il giorno 12, dl ms di marzo, all or 11:00, si sono riuniti i Rvisori di Conti dll'ambito

Dettagli

COMUNE di SOLAROLO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE di SOLAROLO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE di SOLAROLO Vrbal Numro 8 OGGETTO: DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI SOLAROLO E L'ASSOCIAZIONE VOLONTARI SOLAROLO "MONS.G.BABINI". Priodo 1.1.2010-31.12.2014. MODIFICA

Dettagli

emercato Telefonia e controversie: regolamento Agcom Argomenti Chiara Faracchio

emercato Telefonia e controversie: regolamento Agcom Argomenti Chiara Faracchio Argomnti Tlfonia controvrsi: rgolamnto Agcom Chiara Faracchio Controvrsi in matria di comunicazioni lttronich: l Autorità pr l garanzi nll comunicazioni ha introdotto nuovi critri di calcolo pr la dtrminazion

Dettagli

Repubblica di Malta - Legge sull identità di genere Traduzione italiana di Roberto De Felice per ARTICOLO29

Repubblica di Malta - Legge sull identità di genere Traduzione italiana di Roberto De Felice per ARTICOLO29 - Rpubblica di Malta - Rpubblika ta' Malta - Rpublic of Malta - LEGGE pr il riconoscimnto la rgistrazion dl gnr di una prsona pr rgolar gli fftti di tal cambiamnto, nonché il riconoscimnto la tutla dll

Dettagli

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione Committnt /o Rsponsabil di lavori Imprsa affidataria, Imprs scutrici Lavoratori autonomi 1 Committnt CHI E : soggtto pr conto dl qual l intra opra vin ralizzata, indipndntmnt da vntuali frazionamnti dlla

Dettagli

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani;

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani; CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI CASTEL MAGGIORE, L UNIONE RENO GALLIERA E I COMUNI DI ARGELATO, BENTIVOGLIO, SAN GIORGIO DI PIANO, SAN PIETRO IN CASALE, CASTELLO D ARGILE, PIEVE DI CENTO, GALLIERA, PER LA

Dettagli

IL TESTO UNICO. Decreto Legislativo del 9 Aprile 2008 n 81. Modificato dal. Decreto Legislativo del 3 Agosto 2009 n 106. Obiettivi principali

IL TESTO UNICO. Decreto Legislativo del 9 Aprile 2008 n 81. Modificato dal. Decreto Legislativo del 3 Agosto 2009 n 106. Obiettivi principali Dcrto Lgislativo n. 81/08 Miglioramnto sut sicurzza di lavoratori Dvrto Lgislativo N 106/09 Attuazion dll articolo 1 lgg 3 agosto 2007 n 123 in matria di tutla sut sicurzzani luoghi di lavoro Dirttiva

Dettagli

PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE

PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE CADUTA NEVE-FORMAZIONE DI GHIACCIO E ONDATE DI GRANDE FREDDO Roma, 02/2015 Rv.06/annual Pagina 1 di 6 Sd lgal Circonvallazion Gianicolns 87-00152 Roma A.Orlli. Tl. 3387 PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

termine intercorso tra l'inizio e la fine del procedimento (F) D.P.R. 483/1997 - D.P.R. 220/2001, entro 6 mesi dalla prova scritta

termine intercorso tra l'inizio e la fine del procedimento (F) D.P.R. 483/1997 - D.P.R. 220/2001, entro 6 mesi dalla prova scritta N procdimnto: brv dscizion (A) unità organizzativa rsponsabil dll'istruttoria (B) rsponsabil dl procdimnto -tl mail, (C) art. 35 Obblighi di pubblicazion rlativi ai procdimnti amministrativi ai controlli

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17 Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 17 Lasing Lasing Finalità SOMMARIO Paragrafi 1 Ambito di applicazion 2-3 Dfinizioni 4-6 Classificazion dll oprazioni

Dettagli

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO.

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pag. 1/10 REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pr form azion/ addst ram nt o cont inui si intnd la attività di addstramnto, vrbal / o pratico,

Dettagli

COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 5 SUD - OVEST

COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 5 SUD - OVEST COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 5 SUD - OVEST DELIBERAZIONE DELL ESECUTIVO CIRCOSCRIZIONALE N. 5 SUD - OVEST N. 19 di Rg.Original (quartir) Sduta dl 22.11.2010 N. di Rg.Spcial (Uff.coord.) L anno 2010, il

Dettagli

Documento tratto da La banca dati del Commercialista

Documento tratto da La banca dati del Commercialista Documnto tratto da La banca dati dl Commrcialista Intrnational Accounting Standards Board Intrnational Accounting Standards, n. 17 SCOPO E CONTENUTO DEL DOCUMENTO Lasing Il prsnt Principio sostituisc lo

Dettagli

VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE

VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UN IVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Rgional Vill Vnt VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE PROTOCOLLO D'INTESA TRA l'ufficio Scolastico Rgional pr il Vnto l' A~sociazion pr l

Dettagli

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA prot2581_14.pdf http://www.istruzion.it/allgatì/2014/prot2581 M1URAOODGOS prot. 2581 Roma, 09/04/2014 isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA MATERNA ELftfctfTArtE H MEDIA «WALETTO (CTl Ai Dirttori Gnrali dgli

Dettagli

COMUNE DI VALDASTICO

COMUNE DI VALDASTICO COPIA COMUNE DI VALDASTICO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 27 Ltto, confrmato sottoscritto IL PRESIDENTE F.to GUGLIELMI CLAUDIO IL SEGRETARIO COMUNALE F.to DOTT. LAVEDINI GIUSEPPE REFERTO

Dettagli

Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale

Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Univrsità dgli Studi di Firnz Dipartimnto di Inggnria Civil d Ambintal TARIFFARIO DELLE PRESTAZIONI IN CONTO TERZI (Approvato dal Consiglio di Dipartimnto dl 24/01/2002) ATTIVITÀ E SERVIZI OFFERTI PROVE

Dettagli

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE ANALISI PROGRAMMA ANNUALE VERBALE N. 2014/002 Prsso l'istituto I.I.S. "CASSATA - GATTAPONE" di GUBBIO, l'anno 2014 il giorno 16, dl ms di ottobr, all or 10:00, si sono riuniti i Rvisori di Conti dll'ambito

Dettagli

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Una Esprinza di Trattamnto ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Rmo ANGELINO Dirttor SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO, Antonio POTOSNJAK I.P. SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO Prmssa La rlazion

Dettagli

Regolamento per il controllo della pubblicità

Regolamento per il controllo della pubblicità Rgolamnto pr il controllo dlla Rgolamnto pr il controllo dlla pu bbliciià. Introduzion: Qusto Rgolamnto vin applicato pr il controllo dlla pubbliciti su: Indumnti d quipaggiamnto di ginnasti, giudici diuignti;

Dettagli

L ESECUTIVO CIRCOSCRIZIONALE

L ESECUTIVO CIRCOSCRIZIONALE COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 5 SUD - OVEST DELIBERAZIONE DELL ESECUTIVO CIRCOSCRIZIONALE N. 5 SUD - OVEST N. 3 di Rg.Original (quartir) Sduta dl 12.03.2014 N. di Rg.Spcial (Uff. coord.) OGGETTO: CONTRIBUTI

Dettagli

RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE

RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE AVVISO PER LA RACCOLTA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ASSEGNAZIONE TEMPORANEA AI SENSI DELL ART. 39 C. 1 LR 31/1998 PRESSO L ENTE FORESTE DELLA SARDEGNA RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE

Dettagli

una associazione norninata sportiva. CORREGGIO medesimane conservalo stessoanno di costituzione. potràaffiliarsi espressione di interessi

una associazione norninata sportiva. CORREGGIO medesimane conservalo stessoanno di costituzione. potràaffiliarsi espressione di interessi \ L LETTERAA (statutotipo nuovassociazioni) Statutodi sportivadilttantisticanon riconosciuta Articolo1 - Dnominazion 36 sguntidl CodicCivildnominata E' costituita una sportiva,ai snsidglia,rticoli norninata

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

Regolamento per la certificazione dei Sistemi di Gestione e/o Prodotto Integrati secondo lo schema Food Expo Excellence

Regolamento per la certificazione dei Sistemi di Gestione e/o Prodotto Integrati secondo lo schema Food Expo Excellence Rgolamnto pr la crtificazion di Sistmi di Gstion /o Prodotto Intgrati scondo lo schma Food Expo Excllnc In vigor dal 04/03/2014 Agroqualità S.p.A. Vial Csar Pavs, 305-00144 Roma - Italia Tl. +39 06 54228675

Dettagli

MAGAZZINO EX GUALA VIA S. GIOVANNI BOSCO, - ALESSANDRIA PROCEDURA DI CONTROLLO DEGLI ACCESSI ALL INTERNO DELL AREA

MAGAZZINO EX GUALA VIA S. GIOVANNI BOSCO, - ALESSANDRIA PROCEDURA DI CONTROLLO DEGLI ACCESSI ALL INTERNO DELL AREA CITTÀ DI ALESSANDRIA SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE PIAZZA DELLA LIBERTÀ n. 1 MAGAZZINO EX VIA S. GIOVANNI BOSCO, - ALESSANDRIA PROCEDURA DI CONTROLLO DEGLI ACCESSI ALL INTERNO DELL AREA FILE: procdura

Dettagli

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

( iii \ IDf\4jE1 \ Patrirnont, dcii

( iii \ IDf\4jE1 \ Patrirnont, dcii SETTORE ( iii \ IDf\4jE1 \ Patrirnont, dcii I )I I \\l( rtanit (tttà d art I Affari Gnrali Finanziari DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Sttor I Affari Gnrali Finanziari Proposta di dtrminazion dl Dirignt prot.

Dettagli

IV. CENTRO INTERUNIVERSITARIO DI RICERCHE PER LA STORIA FINANZIARIA ITALIANA (CIRSFI)

IV. CENTRO INTERUNIVERSITARIO DI RICERCHE PER LA STORIA FINANZIARIA ITALIANA (CIRSFI) IV. CENTRO INTERUNIVERSITARIO DI RICERCHE PER LA STORIA FINANZIARIA ITALIANA (CIRSFI) CONVENZIONE PER L'ISTITUZIONE DEL CENTRO INTERUNIVERSITARIO DI RICERCA PER LA STORIA FINANZIARIA ITALIANA (CIRSFI)

Dettagli

Si comunica che verrà attivato un corso coni figc, al raggiungimento del numero minimo di 35 iscritti, presso la delegazione di Milano.

Si comunica che verrà attivato un corso coni figc, al raggiungimento del numero minimo di 35 iscritti, presso la delegazione di Milano. 1) CORSI CONI FIGC STAGIONE 2011 2012 Bando Corso CONI FIGC MILANO Si comunica ch vrrà attivato un corso coni figc, al raggiungimnto dl numro minimo di 35 iscritti, prsso la dlgazion di Milano. Potranno

Dettagli

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I Comun di Forlì COMUNE DI RAVENNA Convnzion pr la promozion dlla lgalità fiscal abitativa dgli studnti dll Univrsità di Bologna Poli Romagna pr il rilascio

Dettagli

Deliberazione della Giunta Comunale

Deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI GEMMANO 47855 Provincia di Rimini Sd: Piazza Roma n. 1 Tl. (0541) 854060 854080 Fax (0541) 854012 Partita I.V.A. n. 01188110405 Codic Fiscal n. 82005670409 Dlibrazion dlla Giunta Comunal N. 44

Dettagli

Grazie per aver scelto un telecomando Meliconi.

Grazie per aver scelto un telecomando Meliconi. IT I Grazi pr avr sclto un tlcomando Mliconi. Consrvar il prsnt librtto pr futur consultazioni. Il tlcomando Facil 1 è stato studiato pr comandar un tlvisor. Grazi alla sua ampia banca dati è in grado

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

IL PRESIDENTE DELLA SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II UIVERSITÀ DEGLI STUDI DI APOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICIA E CHIRURGIA BADO DI SELEZIOE PER L AFFIDAMETO DI ICARICHI DIDATTICI EI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIOI SAITARIE PER L AO ACCADEMICO 2015-2016

Dettagli

Linee guida. Eventi di formazione di primo livello per le specialità di Simulazione e Trucco

Linee guida. Eventi di formazione di primo livello per le specialità di Simulazione e Trucco CROCE ROSSA ITALIANA ISPETTORATO NAZIONALE PIONIERI Lin guida Evnti di formazion di primo livllo pr l spcialità di Simulazion Trucco Mod. TS I livllo Rv. 0 dl giugno 2007 ISPETTORATO NAZIONALE PIONIERI

Dettagli

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro 1 Task Forc dlgh al trritorio Scondo incontro Roma 03 novmbr 2008 2 Immobili acquisti Esignz rilvat Strumnti gstionali Stratgia intrvnto Attività di gruppi lavoro trritoriali Prossimi Ambiti Analisi: S&S

Dettagli

L Agenda del DS. di Dario Cillo

L Agenda del DS. di Dario Cillo 2015 2016 L Agnda dl DS di Dario Cillo Indic 2 Anno Scolastico 2015-2016 Calndario Scolastico Nazional 2015-2016 Calndario Scolastico Rgional 2015-2016 Admpimnti Sttmbr 2015 Ottobr 2015 Novmbr 2015 Dicmbr

Dettagli

SCHEDA ELENCO TIPOLOGIE DI CONTROLLO SULLE IMPRESE Art. 25 D.Lgs. n. 33/2013

SCHEDA ELENCO TIPOLOGIE DI CONTROLLO SULLE IMPRESE Art. 25 D.Lgs. n. 33/2013 SCHEDA ELENCO TIPOLOGIE DI CONTROLLO SULLE IMPRESE Art. 25 D.Lgs. n. 33/2013 TRASPORTI Tipo procdimnto Normativa Tipologia imprs Tipologia controllo Organismo di controllo Critri di controllo Modalità

Dettagli

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali L Rti Imprsa: asptti oprativi commrciali Stfano COCCHIERI Had of Soft Loans Contributions & Subsis Prugia, 21 Novmbr 2012 IL CONTRATTO DI RETE ll Contratto rapprsnta una forma aggrgativa ibrida aggiuntiva

Dettagli

Il Codice di deontologia in tema di crediti al consumo

Il Codice di deontologia in tema di crediti al consumo Il Codic di dontologia in tma di crditi al consumo Fabio Picciolini La rfrnza crditizia riguarda tutti i cittadini l imprs poiché, a front di ogni richista di aprtura di un rapporto crditizio, gli opratori

Dettagli

ENTE PARCO NATURALE REGIONALE DEI MONTI LUCRETILI

ENTE PARCO NATURALE REGIONALE DEI MONTI LUCRETILI ENTE PARCO NATURALE REGIONALE DEI MONTI LUCRETILI DEL IBERAZIONE DEL COMM ISSA IUO STRAORDINARIO N. J. i DEL,1.1, I 06 / ~A Ù OGGETTO: POR FESR LAZIO 2007-2013 INTERVENTO DENOMINATO " DA r.'tonte r.'iat

Dettagli

Fornitura di energia elettrica e clausole vessatorie

Fornitura di energia elettrica e clausole vessatorie Argomnti Fornitura di nrgia lttrica clausol vssatori Eliana Romano 1 La rcnt libralizzazion dl mrcato dll nrgia lttrica pr gli utnti domstici dl luglio 2007 impon all socità fornitrici dl srvizio particolar

Dettagli

Prot. 16996 Vigonza, lì 26.06.2014. Risposte ai quesiti in merito alla gara d appalto per l asilo nido comunale 2014-2017.

Prot. 16996 Vigonza, lì 26.06.2014. Risposte ai quesiti in merito alla gara d appalto per l asilo nido comunale 2014-2017. COMUNE DI VIGONZA PROVINCIA DI PADOVA Via Cavour n. 16 - C.F. 800100280 Tl. 0498090211 - Fax 0498090200 www.comun.vigonza.pd.it I AREA AMMINISTRATIVA SETTORE SOCIALE Prot. 16996 Vigonza, lì 26.06.2014

Dettagli

COMUNE DI PALERMO. c.a.p. 90133 c.f. 80016350821. la quale - seppure la scrivente continui a ritenere strategico il potenziamento

COMUNE DI PALERMO. c.a.p. 90133 c.f. 80016350821. la quale - seppure la scrivente continui a ritenere strategico il potenziamento COMUNE DI PALERMO Ara dll Politich di Sviluppo Fondi Strutturali Palazzo Calltti - Piazza Marìna, n.46-90133 PALERMO Tl.0917406363 Sito inlrnt h h h.comun.!alrmo it c.a.p. 90133 c.f. 80016350821 Al Sig.

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

Programma triennale per la trasparenza e l'integrità 2015-2017

Programma triennale per la trasparenza e l'integrità 2015-2017 Programma trinnal pr la trasparnza l'intgrità 2015-2017 Sommario Art. 1 - Introduzion...pag. 2 Art. 2 - Accsso Civico..pag. 4 Art. 3 - Garanzia di pubblicazion..pag. 4 Art. 4 - Organizzazion dll Ent.pag.

Dettagli

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 5 SUD OVEST Armistizio - Savonarola. DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO CIRCOSCRIZIONALE N. 5 Sud - Ovest

COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 5 SUD OVEST Armistizio - Savonarola. DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO CIRCOSCRIZIONALE N. 5 Sud - Ovest COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 5 SUD OVEST Armistizio - Savonarola DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO CIRCOSCRIZIONALE N. 5 Sud - Ovst N. 104 di Rg.Original (quartir) Sduta 29.11.2005 N. di Rg.Spcial (Uff.coord.)

Dettagli

CONVENZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO PRESTITO DELLA SPERANZA PROMOSSO DALLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

CONVENZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO PRESTITO DELLA SPERANZA PROMOSSO DALLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA CONVENZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO PRESTITO DELLA SPERANZA PROMOSSO DALLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA Confrnza Episcopal Italiana (di sguito anch CEI ) con sd in Roma, Circonvallazion Aurlia

Dettagli

ASSISTENZA SANITARIA: CHI/COME ASSICURA

ASSISTENZA SANITARIA: CHI/COME ASSICURA Gnnaio 2011 94 VISITA IL NOSTRO PORTALE! www.fiba.it il sito dlla Fiba in D.B. www.fibadb.tk FOGLIO INFORMATIVO dlla Sgrt. Org. di Coordinam. RR.SS.AA. in Dutsch Bank INFORMATIVA SUL RINNOVO PER IL PERIODO

Dettagli

Prot. n. 9912 C/37 CIG:5402810BD8 CONTRATTO PER VIAGGIO A LONDRA (UK) 13/16 MARZO 2014 Con il presente contratto tra

Prot. n. 9912 C/37 CIG:5402810BD8 CONTRATTO PER VIAGGIO A LONDRA (UK) 13/16 MARZO 2014 Con il presente contratto tra Istituto Profssional pr i Srvizi pr l Enogastronomia l Ospitalità Albrghira Istituto Profssional pr i Srvizi Commrciali Strada dll March, 1 61122 Psaro Tl. 0721/37221 Fax 0721/31924 C.F. n. 80005210416

Dettagli

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A.

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A. I SGSL il Modllo Organizzativo L lin guida INAIL la OHSAS 18001: carattristich spcificità 17 sttmbr 2008 Palazzo dlla Cultura di Congrssi di Bologna Dott. Fabrizio Zcchin SCS Azioninnova S.p.A. OBIETTIVO

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE

CRITERI DI VALUTAZIONE CRITERI DI VALUTAZIONE Poiché nl nostro prcorso si darà ampio spazio all mtodologi finalizzat a sviluppar l comptnz dgli allivi ( attravrso la dattica laboratorio, l sprinz in contsti applicativi, l analisi

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

IL PRESIDENTE DELLA SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DIDATTICI NEI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE PER L ANNO ACCADEMICO

Dettagli

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci Consumatori in cifr Tariff dll prstazioni sanitari nll divrs rgioni italian Laura Filippucci La rcnt proposta dl Govrno di aggiornar il tariffario dll prstazioni sanitari di laboratorio ha sollvato un

Dettagli

UTILIZZO TASTI E FUNZIONI

UTILIZZO TASTI E FUNZIONI wb Grazi pr avr sclto un tlcomando Mliconi. Consrvar il prsnt librtto pr futur consultazioni. Il tlcomando Facil wb è stato studiato pr comandar un tlvisor. Grazi alla sua ampia banca dati è in grado di

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA: L ORGANIZZAZIONE AZIENDALE I PRINCIPI 1. L Azinda Ospdalira S. Maria dgli Angli di Pordnon 1.1 Dnominazion, natura giuridica, sdi pag. 5 1.2 Logo azindal pag. 6 1.3 Mission pag. 6 1.4

Dettagli

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO 132 13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO La prparazion complta dl calciator si ralizza sottoponndo il suo organismo, la sua prsonalità la sua potnzialità motoria, ad una gran quantità di stimoli ch

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr il sistma ducativo di istruzion formazion Dirzion Gnral pr gli ordinamnti scolastici la valutazion dl sistma nazional di istruzion Circolar

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 Stu sttor Pillol aggiornamnto N. 39 27.06.2014 Il prosptto Dati bilancio in Unico2014 ENC. La riconciliazion dati dllo Stato Patrimonial nl prosptto Dati bilancio. Catgoria: Dichiarazion

Dettagli

APPROFONDIMENTO MANAGEMENT

APPROFONDIMENTO MANAGEMENT APPROFONDIMENTO MANAGEMENT Iniziativa Comunitaria Equal II Fas IT G2 CAM - 017 Futuro Rmoto Approfondimnto LIQUIDAZIONI E VERSAMENTI IVA ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA LIQUIDAZIONE

Dettagli