PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL DIPARTIMENTO DI GRAFICA ANNO SCOLASTICO 2015/2016

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL DIPARTIMENTO DI GRAFICA ANNO SCOLASTICO 2015/2016"

Transcript

1 Istituto Superiore Statale Vincenzo Cardarelli - Istituto Tecnico CAT- Liceo Artistico Liceo Musicale Cod. Istituto: SPIS C.F: Sede: Via Carducci, La Spezia - Tel. 0187/ Fax: 0187/ Succursale: Via Montepertico, La Spezia - Tel. 0187/ Fax: 0187/ URL: PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL DIPARTIMENTO DI GRAFICA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 PREMESSA

2 Il piano annuale del Dipartimento di grafica, deve tenere presente quanto definito dalla normativa in atto e in particolare dal regolamento recante Revisione dell assetto ordinamentale, organizzativo e didattico dei licei e dello schema di Regolamento recante norme concernenti il riordino degli Istituti tecnici A conclusione del percorso di studi, in relazione all area grafica, gli studenti devono: La programmazione rispecchia le linee generali riportate nelle Linee guida e nelle Indicazioni Nazionali e quindi, al termine del percorso di studi, gli studenti dovranno: desumere gli obiettivi in uscita dalle Indicazioni Nazionali per i LICEI; desumere gli obiettivi in uscita dalle linee guida per l Istituto Tecnico Si ricorda infine che la distribuzione oraria settimanale per l anno scolastico 2015/2016 sarà la seguente: DISCIPLINA I II III IV V / / 6 ore 6 ore 6 ore DISCIPLINE GRAFICHE LABORATORIO / / 6 ore 6 ore 8 ore OBIETTIVI TRASVERSALI E GENERALI Nella seguente sezione verranno riportate dapprima le competenze trasversali, successivamente gli esiti formativi generali e infine, come scritto nel Documento Tecnico del 22 Agosto 2007, verranno riportate le competenze base a conclusione dell obbligo dell istruzione, in relazione agli assi dei linguaggi. Imparare ad imparare COMPETENZE TRASVERSALI Progettare Comunicare Collaborare e partecipare Agire in modo autonomo e responsabile Risolvere problemi Individuare collegamenti e relazioni Acquisire ed interpretare l'informazione NB: si rimanda alle competenze chiave e i diritti di cittadinanza della scuola ESITI FORMATIVI GENERALI 1) Al termine del percorso liceale lo studente conoscerà e saprà gestire, in maniera autonoma, i processi progettuali e operativi inerenti alla grafica o al graphic design (tradizionale e digitale, editoriale, di tipo

3 informativo e comunicativo - pubblicitario, sociale, etc.), individuando, sia nell analisi, sia nella propria produzione, gli aspetti comunicativi, estetici, concettuali, espressivi, commerciali e funzionali che interagiscono e caratterizzano la comunicazione visiva; pertanto, conoscerà e sarà in grado di impiegare in modo appropriato le diverse tecniche e tecnologie, gli strumenti, i materiali, le strumentazioni fotografiche, informatiche e multimediali più diffusi; comprenderà e applicherà i principi e le regole della composizione e le teorie essenziali della percezione visiva. Lo studente avrà inoltre la consapevolezza dei fondamenti culturali, sociali, commerciali e storico-stilistici che interagiscono con il proprio processo creativo. Sarà altresì capace di analizzare la principale produzione grafico-visiva del passato e della contemporaneità, e di cogliere le interazioni tra quest ultima e i linguaggi artistici. In funzione delle esigenze progettuali, espositive e di comunicazione del proprio operato, lo studente possiederà altresì le competenze adeguate nell uso del disegno a mano libera e geometrico-descrittivo, dei software grafici e multimediali e delle nuove tecnologie, e sarà in grado di individuare e utilizzare le relazioni tra il linguaggio grafico (graphic design) ed il prodotto o ente da pubblicizzare o valorizzare, il testo da strutturare o illustrare, ed il pubblico destinatario. La concentrazione sull esercizio continuo delle attività tecniche ed intellettuali e della loro interazione intesa come progettualità è fondamentale per il raggiungimento di una piena autonomia creativa; e attraverso la progettualità, ricercando le necessità della società e analizzando la realtà in tutti gli aspetti in cui si manifesta, lo studente coglierà il ruolo ed il valore culturale e sociale della produzione graficovisiva. 2) Sarà in grado, infine, di padroneggiare le tecniche informatiche (disegno vettoriale, fotoritocco, impaginazione, web publishing, etc.), di gestire l iter progettuale di un prodotto grafico-visivo cartaceo, digitale o web, dalla individuazione del prodotto o testo di riferimento alla realizzazione del prodotto di divulgazione, passando dagli schizzi preliminari, dai bozzetti grafici, dai layout, dalla composizione del testo, dalla elaborazione digitale, dai metodi di pubblicazione, etc, coordinando i periodi di produzione scanditi dal rapporto sinergico tra la disciplina ed il laboratorio. Poiché, come detto, alla fine del primo biennio è necessario produrre la certificazione delle competenze, la programmazione di dipartimento deve tener conto di quanto riportato nel Documento Tecnico menzionato; in particolare bisogna porre l attenzione sulle competenze riportate in merito all asse dei linguaggi. COMPETENZE DI BASE A CONCLUSIONE DELL OBBLIGO DELL ISTRUZIONE (Asse dei linguaggi) 1) Durante il secondo biennio si amplierà la conoscenza e l uso delle tecniche, delle tecnologie, degli strumenti, dei materiali e delle strumentazioni tradizionali e contemporanee; si svilupperà l elaborazione della produzione grafico-visiva - individuando il concetto, gli elementi comunicativi, estetici, la funzione - attraverso l analisi e la gestione dello spazio visivo, delle strutture geometriche, del colore, dei caratteri tipografici, dei moduli, delle texture, etc. E opportuno che l alunno tenga conto della necessità di coniugare le esigenze estetiche con le richieste comunicative (commerciali o culturali) del committente. Lo studente analizzerà e applicherà una metodologia progettuale finalizzata alla realizzazione di prodotti

4 grafico-visivi ideati su tema assegnato: cartacei, digitali, web, segnaletica e packaging ; sarà pertanto indispensabile proseguire lo studio delle tecniche informatiche, fotografiche e grafiche, in particolare quelle geometriche e descrittive finalizzate all elaborazione progettuale, individuando i supporti, i materiali, gli strumenti, le applicazioni informatiche, i mezzi multimediali e le modalità di presentazione del progetto più adeguati. E necessario che lo studente acquisisca la capacità di analizzare e rielaborare prodotti grafico-visivi moderni e contemporanei, dall invenzione della stampa al web design; e che riesca ad individuare nuove soluzioni formali applicando in maniera adeguata le teorie della percezione visiva per fini comunicativi. 2) Il laboratorio di grafica ha la funzione di contribuire, in sinergia con le discipline grafiche, all acquisizione e all approfondimento delle tecniche e delle procedure specifiche. Inteso come fase di riflessione sollecitata da una operatività più diretta, il laboratorio rappresenta il momento di confronto, verifica o sperimentazione, in itinere e finale, del processo in atto sulle ipotesi e le sequenze di realizzazione del proprio lavoro. Attraverso questa disciplina lo studente applicherà i metodi, le tecnologie e i processi di lavorazione dirette di prodotti grafico-visivi utilizzando mezzi manuali, meccanici e digitali. I marchi, i logotipi, gli annunci, i depliant, le locandine e manifesti, il web design, gli elaborati per l'editoria, i sistemi segnaletici e il packaging, sono i principali prodotti che lo studente produrrà nella fase operativa del laboratorio. CONTENUTI E OBIETTIVI DI GRAFICA PER CIASCUN ANNO In questa sezione vengono riportate le indicazioni riguardanti le abilità e le conoscenze che concorrono all acquisizione delle competenze disciplinari di base. Si è tenuto conto, nelle tabelle che seguono, delle Linee guida e delle Indicazioni Nazionali già citate. Gli obiettivi didattici e la scansione annuale dei contenuti Discipline grafiche e di laboratorio sono riportati nelle seguenti tabelle. È bene ricordare che sono solo delle indicazioni, quindi orientative, pertanto esse vanno contestualizzate nelle varie classi e spesso non è possibile seguirle pienamente. Disciplina: Discipline grafiche Primo anno del secondo biennio Competenze C1: Saper leggere e decodificare messaggi visivi individuando le caratteristiche strutturali e cromatiche C2: Utilizzare il lettering a fini comunicativi ed espressivi C3: Progettare un visual con una specifica funzione comunicativa C4: Progettare prodotti comunicativi in funzione di contesti e di richieste diverse

5 UD ABILITÀ/CONOSCENZE 1) Saper leggere e decodificare messaggi visivi individuando le caratteristiche strutturali e cromatiche Padroneggiare il campo visivi e le regole che lo governano/acquisire il concetto e il significato di campo secondo i vari ambiti di applicazione Saper posizionare forma, segni in equilibrio statico o dinamico all interno del campo/ Conoscere e comprendere informazioni visive e procedimenti visivi legati ai singoli segni della grammatica visiva. Saper utilizzare i colori combinati tra loro al fine di realizzare contrasti ed armonie a seconda degli effetti cromatici espressivi che si vogliono ottenere/conoscere le leggi e le relazioni che legano i diversi colori, le sintesi e i loro contenuti comunicativi simbolici. 2)Utilizzare il lettering a fini comunicativi ed espressivi Saper utilizzare i caratteri di stampa in contesti diversi in funzione delle loro caratteristiche storiche e morfologiche/conoscere la storia dei caratteri per meglio capire come impegnarli oggi nel campo grafico Saper elaborare un immagine con segni alfabetici/conoscere l evoluzione della stampa Disegnare, rielaborare e abbinare i diversi caratteri giungendo a soluzioni funzionali e flessibili./conoscere la morfologia dei caratteri, i diversi stili e le regole degli accostamenti di questi ultimi 3)Progettare un visual con una specifica funzione comunicativa Applicare le varie tipologie delle immagini secondo criteri funzionali specifici e mirati./ Conoscere, classificare e distinguere le diverse tipologie di immagini Applicare la stilizzazione utilizzando e finalizzando il tipo di segno al tipo di soggetto scelto./conoscere il significato di stilizzazione e lo sviluppo metodologico per ottenerla Inserire i diversi elementi visuali all interno di uno spazio formato secondo criteri progettuali precisi e determinati./conoscere e riconoscere le interconnessioni esistenti tra linguaggio verbale e iconico. Elaborare visual partendo da prodotti digitali e utilizzando i software appropiati./conoscere le diverse fasi operative legate alla progettazione e la sua terminologia tecnica, sia manuale che computerizzata 4)Progettare prodotti comunicativi in Progettare oggetti grafici ( monogramma, logotipo, marchio,

6 funzione di contesti e di richieste diverse locandina, pagina pubblicitaria) per l informazione e la comunicazione usando un appropriato metodo progettuale./conoscere le varie fasi progettuali.conoscere le principali figure del panorama grafico sia italiano che internazionale, sia dal punto di vista storico che contemporaneo. Conoscere la definizione di monogramma, logotipo e marchio, le sue caratteristiche dal punto di vista storico e iconografico e i metodi della sua progettazione Produrre e presentare un lavoro finale che soddisfi le richieste del brief/ Conoscere e comprendere la struttura comunicativa di una locandina e di una pagina pubblicitaria Utilizzare tecniche grafiche manuali e computerizzate in sinergia con la disciplina di Laboratorio Grafico/Conoscere le diverse fasi operative legate alla progettazione e la sua terminologia tecnica Secondo anno del secondo biennio Competenze C1 Saper leggere e decodificare messaggi visivi individuando le caratteristiche strutturali e cromatiche C2 Progettare prodotti di affissione a fini comunicativi ed espressivi sia commerciali che sociali C3 Progettare il marchio e l immagine coordinata C4 Progettare il packaging e le sue varianti comunicative UD ABILITÀ/CONOSCENZE 1) Saper leggere e decodificare messaggi visivi individuando le caratteristiche strutturali e cromatiche Padroneggiare il campo visivi e le regole che lo governano/acquisire il concetto e il significato di campo secondo i vari ambiti di applicazione Saper posizionare forma, segni in equilibrio statico o dinamico all interno del campo/conoscere e comprendere informazioni visive e procedimenti visivi legati ai singoli segni della grammatica visiva. Saper utilizzare i colori combinati tra loro al fine di realizzare contrasti ed armonie a seconda degli effetti cromatici espressivi che si vogliono ottenere/conoscere le leggi e le relazioni che legano i diversi colori, le sintesi e i loro contenuti comunicativi simbolici. 2) Progettare prodotti di affissione a fini comunicativi ed espressivi sia commerciali che sociali Saper progettare un prodotto per l'affissione in funzione del messaggio richiesto/conoscere funzione del messaggio del manifesto e della locandina Saper elaborare un immagine tecniche appropriate e software specifici/conoscere i metodi e la progettazione in grandi format Comporre la comunicazione in funzione commerciale e sociale./conoscere le differenze tra comunnicazione commerciale e sociale

7 3) Progettare il marchio e l immagine coordinata Progettare oggetti grafici come monogrammi, logotipi, marchi, per l informazione e la comunicazione usando un appropriato metodo progettuale/ Conoscere le varie fasi progettuali Produrre e presentare un lavoro finale che soddisfi le richieste del brief/conoscere la definizione di monogramma, logotipo e marchio, le sue caratteristiche dal punto di vista storico e iconografico e i metodi della sua progettazione Utilizzare il quoziente informativo del marchio per produrre una corporate image/ Conoscere il significato di corporate identity e di corporate image e gli elementi grafici che la compongono Utilizzare tecniche grafiche manuali e computerizzate in sinergia con la disciplina di Laboratorio Grafico manuali e computerizzate in sinergia con la disciplina di Laboratorio Grafico 4)Progettare il packaging e le sue varianti comunicative Progettare oggetti tridimensionali per la comunicazione, come packaging e totem/conoscere le varie fasi progettuali Usare la fustella e i materiali idonei per la costruzione di oggetti tridimensionali/conoscere il packaging e i suoi modelli, la fustella e la costruzione di contenitori cartotecnici Utilizzare tecniche grafiche manuali e computerizzate in sinergia con la disciplina di Laboratorio Grafico/Conoscere il sistema di imaballo per il trasporto di beni di consumo Quinto anno discipline grafiche Competenze C1: Saper decodificare messaggi visivi individuando le caratteristiche strutturali e cromatiche di prodotti grafici contemporanei C2: Progettare prodotti a fini comunicativi ed espressivi sia commerciali che sociali C3:Comunicare l'organizzazione visiva di un'azienda anche con l'uso di tecniche contemporanee C4: Progettare un prodotto editoriale C5: Applicare il metodo progettuale alla grafica postgutemberghiana UD 1) Saper decodificare messaggi visivi individuando le caratteristiche strutturali e ABILITÀ/CONOSCENZE Padroneggiare il campo visivi e le regole che lo governano/acquisire il concetto e il significato di campo secondo i vari ambiti di applicazione Saper posizionare forma, segni in equilibrio statico o dinamico all interno del campo seguendo l'esempio di prodotti grafici

8 cromatiche di prodotti grafici contemporanei contemporanei/conoscere e comprendere informazioni visive e procedimenti visivi legati ai singoli segni della grammatica visiva. Saper utilizzare i colori combinati tra loro al fine di realizzare contrasti ed armonie a seconda degli effetti cromatici espressivi che si vogliono ottenere in funzione delle richieste del committente/conoscere le leggi e le relazioni che legano i diversi colori, le sintesi e i loro contenuti comunicativi simbolici al fine di produrre un prodotto finito. 2) Progettare prodotti a fini comunicativi ed espressivi sia commerciali che sociali Saper progettare un prodotto per una campagna pubblicitaria di carattere commeciale, sociale e istituzionale in funzione del messaggio richiesto/conoscere le dinamiche del marketing e i principali elementi che lo definiscono Saper elaborare una campagna in funzione dell'obbiettivo di comunicazione fornito e scegliere i veicoli in funzione del target richiesto/conoscere i metodi e la progettazione che i mass media richiedono Saper elaborare immagini con tecniche appropriate e software specifici/conoscere le differenze tra comunicazione commerciale, sociale e isituzionale 3) Comunicare l'organizzazione visiva di un'azienda anche con l'uso di tecniche contemporanee 4) Progettare un prodotto editoriale Essere in grado di progettare marchi e logotipi / Conoscere il significato e l'uso del marchio e del logotipo Essere in grado di decodificare le mission aziendali al fine di ottenere un prodotto grafico/conoscere la metodologia progettuale del marchio e al logotipo Essere in grado di comunicare i valori di un'azienda o di un ente atttraverso la progettazione di una corporate identity e di una corporate image/ Conoscere il significato di corporate image e corporate identity Saper elaborare marchi e logotipi con tecniche appropriate e software specifici/conoscere il significato di infografica e il suo uso Progettare prodotti editoriali ( riviste, cataloghi, libri) usando un appropriato metodo progettuale/conoscere la progettazione editoriale e i metodi di impaginazione Produrre e presentare un lavoro finale che tenga conto anche delle moderne tecnologie digitali (epub, pdf)/ Conoscere le principali definizioni e le caratteristiche di un prodotto editoriale Utilizzare tecniche grafiche manuali e computerizzate tipiche del mondo dell'editoria/ Conoscere i principali formati e il significato di timone 5) Applicare il Progettare la comunicazione di prodotti del settore web, come siti

9 metodo progettuale alla grafica postgutemberghiana e blog/ conoscere i principali elementi di comunicazione del web Produrre e presentare un lavoro finale che soddisfi le richieste del brief/ Conoscere la differenza tra sito e blog Utilizzare tecniche grafiche manuali e computerizzate per comunicare un prodotto on line / Conoscere le diverse fasi operative legate alla progettazione web e multimediale e la sua terminologia tecnica Disciplina : Laboratorio Primo anno del secondo biennio Competenze C1: Utilizzare i materiali e le tecniche proprie del settore grafico, sia manuali che computerizzate al fine di produrre oggetti grafici comunicativi C2:Saper elaborare messaggi visivi individuando le caratteristiche strutturali e cromatiche C3:Progettare prodotti comunicativi in funzione di contesti e di richieste diverse UD ABILITÀ/CONOSCENZE 1) Utilizzare i materiali e le tecniche proprie del settore grafico, sia manuali che computerizzate al fine di produrre oggetti grafici comunicativi Individuare le strumentazioni e le tecniche adatte alla produzione dei singoli prodotti grafici per ottimizzare tempi e risultati / Conoscere gli strumenti e le tecniche proprie del disegno manuale Utilizzare gli strumenti più idonei per la produzione di oggetti grafici / Conoscere il computer e il suo utilizzo nel settore grafico Padroneggiare le tecniche informatiche nella produzione del disegno vettoriale e bitmap /Conoscere e utilizzare i software per la produzione ed elaborazione di immagini bitmap e vettoriali 2) Saper elaborare messaggi visivi individuando le caratteristiche strutturali e cromatiche Applicare le regole che governano il campo visivo/acquisire il concetto e il significato di campo secondo i vari ambiti di applicazione Saper posizionare forma e all interno del campo/conoscere le leggi e le relazioni che legano i diversi colori, le sintesi e i loro contenuti comunicativi simbolici. Saper utilizzare i colori combinati tra loro in funzione di richieste comunicative

10 3)Progettare prodotti comunicativi in funzione di contesti e di richieste diverse Declinare le fasi progettuali utilizzando la specifica terminologia tecnica/ Conoscere le varie fasi progettuali e la sua terminologia Progettare oggetti grafici ( monogramma, logotipo, marchio, locandina, pagina pubblicitaria) per l informazione e la comunicazione usando un appropriato metodo progettuale e i software specifici/ Conoscere i software per l elaborazione digitale delle immagini. Conoscere i software per l elaborazione digitale delle illustrazioni vettoriali Produrre e presentare un lavoro finale che soddisfi le richieste del brief/conoscere le diverse fasi operative legate alla specifica progettazione dei prodotti e la loro terminologia tecnica Secondo anno del secondo biennio Competenze C1 Utilizzare i materiali e le tecniche proprie del settore grafico, sia manuali che computerizzate al fine di produrre oggetti grafici comunicativi C2 Utilizzare in funzione dei prodotti richiesti le immagini bitmap e le immagini vettoriali in modo consapevole C3 Saper risolvere in modo autonomo le varie problematiche relative all uso dei programmi vettoriali e bitmap C4 Progettare prodotti tridimensionali in funzione comunicativa C5 Progettare prodotti per il web e la multimedialità UD 1) Utilizzare i materiali e le tecniche proprie del settore grafico, sia manuali che computerizzate al fine di produrre oggetti grafici comunicativi 2) Utilizzare in funzione dei prodotti richiesti le immagini bitmap e le immagini vettoriali in modo consapevole ABILITÀ/CONOSCENZE Individuare le strumentazioni e le tecniche adatte alla produzione dei singoli prodotti grafici per ottimizzare tempi e risultati/conoscere gli strumenti e le tecniche proprie del disegno manuale Utilizzare gli strumenti più idonei per la produzione di oggetti grafici/conoscere il computer e il suo utilizzo nel settore grafico Individuare le strumentazioni e le tecniche adatte alla produzione dei singoli prodotti grafici per ottimizzare tempi e risultati/conoscere gli strumenti e le tecniche proprie del desktop publishing Utilizzare le immagini bitmap in funzione di richieste specifiche/conoscere la differenza tra immagine bitmap e immagine vettoriale Padroneggiare le tecniche informatiche nella produzione del disegno vettoriale/conoscere e utilizzare i software per la produzione ed elaborazione di

11 3) Saper risolvere in modo autonomo le varie problematiche relative all uso dei programmi vettoriali e bitmap immagini bitmap e vettoriali Essere in grado di manipolare l immagine attraverso il programma Photoshop anche in modo avanzato/conoscere i sofware per il trattamento bitmap e vettoriali. Conoscere gli strumenti avanzati e le metodologie complesse del software Photoshop Essere in grado di eseguire operazioni semplici e complesse attraverso il programma Illustrator/Conoscere gli strumenti avanzati e le metodologie complesse del software Illustrator Applicare le conoscenze avanzate dei sofware bitmap e vettoriali per la produzione di prodotti finiti 4) Progettare prodotti tridimensionali in funzione comunicativa Declinare le fasi progettuali utilizzando la specifica terminologia tecnica per produrre oggetti tridimensionali/coscere le varie fasi progettuali e la sua terminologia. Conoscere i software per l elaborazione digitale Progettare prodotti grafici tridimensionali per l informazione e la comunicazione (packaging, display, dispenser)/conoscere le metodologie di sviluppo di solidi tridimensionali Produrre e presentare un lavoro finale che soddisfi le richieste del brief/conoscere le diverse fasi operative legate alla specifica progettazione dei prodotti 5) Progettare prodotti per il web e la multimedialità Conoscere i principali elementi di comunicazione del web Quinto anno laboratorio Competenze 1) Utilizzare i materiali e le tecniche proprie del settore grafico, sia manuali che computerizzate al fine di produrre oggetti grafici comunicativi 2) Saper risolvere in modo autonomo le varie problematiche relative all uso dei programmi vettoriali e bitmap 3) Saper presentare i prodotti finiti 4) Elaborare e produrre oggetti editoriali e strutture per il web /in funzione comunicativa UD 1) Utilizzare i materiali e le ABILITÀ/CONOSCENZE Individuare le strumentazioni e le tecniche adatte alla produzione dei singoli prodotti grafici per ottimizzare tempi e risultati/conoscere gli strumenti e le

12 tecniche proprie del settore grafico, sia manuali che computerizzate al fine di produrre oggetti grafici comunicativi 2) Saper risolvere in modo autonomo le varie problematiche relative all uso dei programmi vettoriali e bitmap tecniche proprie del disegno manuale Utilizzare gli strumenti più idonei per la produzione di oggetti grafici/conoscere il computer e il suo utilizzo nel settore grafico Analizzare e utilizzare la sperimentazione delle tecniche e dei materiali tradizionali e contemporanei Essere in grado di manipolare l immagine attraverso il programma Photoshop anche in modo avanzato/conoscere i sofware per il trattamento bitmap e vettoriali. Conoscere gli strumenti avanzati e le metodologie complesse del software Photoshop Essere in grado di eseguire operazioni semplici e complesse attraverso il programma Illustrator/Conoscere gli strumenti avanzati e le metodologie complesse del software Illustrator Applicare le conoscenze avanzate dei sofware bitmap e vettoriali per la produzione di prodotti finiti 3) Saper presentare i prodotti finiti 4) Elaborare e produrre oggetti editoriali e strutture per il web /in funzione comunicativa Saper utilizzare in modo consapevole le varie metodologie di presentazione del prodotto finito/conoscere le varie metodologie di presentazione (taccuino, roughs moodboard, book cartaceo e digitale,visualizzazioni 2D e 3D, slideshow, relazioni scritte e verbali). Saper utilizzare tutte le tecniche apprese, sia manuale che digitali, al fine di elaborare una presentazione in sintonia con il tema proposto./conoscere le varie caratteristiche di ogni metodi di presentazione Utilizzare software per l'impaginazione cartacea e digitale (Adobe InDesign) per produrre comunicazioni cartacee e digitali/conoscere le varie fasi progettuali e la sua terminologia tipici del progetto editoriale. Conoscere i software per l elaborazione digitale di prodotti cartacei (Adobe Indesign) Declinare le fasi progettuali utilizzando la specifica terminologia tecnica per produrre una comunicazione web oriented/conoscere le diverse fasi operative legate alla specifica progettazione dei prodotti Progettare prodotti grafici per il web (siti, blog, banner)/conoscere le metodologie di sviluppo per il web (Flowchart) Produrre e presentare un lavoro finale che soddisfi le richieste del brief METODOLOGIA DIDATTICA - lezione frontale - lezione interattiva

13 - attività di produzione (progetti ricerche) - esercitazioni pratiche - discussione casi - soluzione di problemi - lavori di gruppo INTERVENTI DI RECUPERO Programma concordato per il recupero dei debiti formativi materia:discipline grafiche III anno Blocchi tematici concordati: - Introduzione alle problematiche della comunicazione visiva. - Il lettering. - Elementi di psicologia della forma. - Progettazione di monogrammi e ideogrammi IV anno Blocchi tematici concordati: - Introduzione alle problematiche della metodologia progettuale (raccolta dati, analisi, sintesi, ipotesi e verifica) - Il marchio, il logotipo - Il manifesto / la locandina - L'etichetta - Il packaging materia: Laboratorio III anno Blocchi tematici concordati: - Materiali, strumenti e tecniche grafiche manuali - Le tecniche di stampa - Introduzione alle problematiche della computer grafica. - Strumenti e dispositivi di base - Nozioni di base del programma Photoshop relative all'uso degli strumenti e al trattamento dei testi IV anno

14 Blocchi tematici concordati: - Approfondimenti del programma Photoshop relative al ritocco e alla manipolazione dell'immagine - Differenze tra immagini bitmap ed immagini vettoriali - Caratteristiche principali del programma vettoriale IlIustrator - Metodologie manuali di manipolazione della carta Facsimile prova scritto/grafica materia: discipline grafiche III anno Il candidato, con libera scelta dei materiali e delle tecniche, sulla base delle metodologie acquisite durante il corso, sviluppi il tema di seguito indicato mediante gli elaborati che ritiene più utili ai fini di una coerente presentazione del proprio iter progettuale. "Progettare un ideogramma di un'azienda nota a libera scelta". IV anno Sulla base delle metodologie e delle esperienze tecnico-progettuali acquisite nel corso, il candidato sviluppi una personale proposta sul tema di seguito indicato e ne fornisca una rappresentazione efficace e completa mediante gli elaborati che ritiene più utili ai fini di una coerente presentazione del proprio iter progettuale. "Progettare una locandina di formato A3 destinata alla comunicazione di uno spettacolo teatrale materia: Laboratorio III anno Elabora l'immagine fotografica che ti è stata consegnata attraverso una tecnica grafica manuale (matite, pennarelli, acquerelli, tempera ecc.) IV anno Utilizzando il programma Adobe IIlustrator trasforma in vettori l'immagine bitmap che ti è stata consegnata. MATERIALI DIDATTICI Durante le lezioni verranno utilizzati i seguenti materiali didattici: libro di testo LIM dispense software didattici vari materiali reperiti in Internet applet java video relazioni VERIFICHE E VALUTAZIONI Quello della valutazione è il momento in cui il docente verifica i processi di insegnamento/apprendimento. L obiettivo sarà quello di porre l attenzione sui progressi dell allievo e sulla validità dell azione didattica, consentendo al docente di modificare eventualmente le strategie e metodologie di insegnamento, dando spazio ad altre più efficaci. Alla valutazione verranno assegnate le seguenti quattro funzioni:

15 Diagnostica Formativa Sommativa Finale Viene condotta collettivamente all inizio o durante lo svolgimento del processo educativo e permette di controllare immediatamente l adeguatezza degli interventi volti al conseguimento dei traguardi formativi. In caso di insuccesso il docente dovrà eventualmente operare modifiche mirate alla propria programmazione didattica Viene condotta individualmente all inizio o durante il processo educativo e consente di controllare, frequentemente e rapidamente, il conseguimento di obiettivi limitati e circoscritti nel corso dello svolgimento dell attività didattica Viene condotta alla fine del processo e ha lo scopo di fornire informazioni sull esito globale del processo di apprendimento di ogni alunno Viene condotta alla fine del processo e permette di esprimere un giudizio sulla qualità dell istruzione e quindi sulla validità complessiva dei percorsi attuati Si utilizzeranno le seguenti tipologie di prove: o Prove grafiche n_ minimo annuale 6 o Prove informatiche n_ minimo annuale 6 o Prove pratiche n_ minimo annuale 6 Le verifiche scritto/grafiche saranno almeno 3 a quadrimestre per tutte le classi. Esse saranno valutate tramite i descrittori della valutazione riportati nel P.O.F. In generale verranno presi in considerazione i seguenti fattori: fattore 1; fattore 2; Nel processo di valutazione quadrimestrale e finale per ogni alunno verranno presi in esame i fattori interagenti: il livello di partenza e il progresso evidenziato in relazione ad esso (valutazione di tempi e qualità del recupero, dello scarto tra conoscenza-competenza-abilità in ingresso ed in uscita), i risultati della prove e i lavori prodotti, le osservazioni relative alle competenze trasversali, il livello di raggiungimento delle competenze specifiche prefissate, l interesse e la partecipazione al dialogo educativo in classe, l impegno e la costanza nello studio, l autonomia, l ordine, la cura, le capacità organizzative, quant altro il consiglio di classe riterrà che possa concorrere a stabilire una valutazione oggettiva. Città, data La Spezia 14 Ottobre 2015 F.to Il Segretario (Prof. Milazzo Brigida) F.to Il Responsabile (Prof. Milazzo Brigida)

COMPETENZE (eventualmente associare le capacità ed abilità richieste) CONOSCENZE (moduli o unità didattiche o contenuti) NOTE OBIETTIVI MINIMI

COMPETENZE (eventualmente associare le capacità ed abilità richieste) CONOSCENZE (moduli o unità didattiche o contenuti) NOTE OBIETTIVI MINIMI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 SECONDO BIENNIO DISCIPLINA: Laboratorio grafico Prof. Milena Manigrasso Prof. Cristina Cingi A. Modigliani Giussano Mod.: dir.14 Rev.: 2,0 Data 01/10/2014

Dettagli

Programmazione annuale del Dipartimento di GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA DELL AMBIENTE DI LAVORO

Programmazione annuale del Dipartimento di GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA DELL AMBIENTE DI LAVORO Istituto Superiore Statale Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico CAT- Liceo Artistico Liceo Musicale Cod. Istituto: SPIS002004 - C.F: 80011000116 Sede: Via Carducci, 120-19126 La Spezia - Tel. 0187/510534-510408

Dettagli

DISCIPLINE GRAFICHE e LABORATORIO DI GRAFICA

DISCIPLINE GRAFICHE e LABORATORIO DI GRAFICA Anno Scolastico 2014/2015 LICEO ARTISTICO INDIRIZZO: GRAFICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA A DISCIPLINE GRAFICHE e LABORATORIO DI GRAFICA SECONDO BIENNIO/QUINTO ANNO OBIETTIVI GENERALI/ FINALITÀ Conoscere

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 SECONDO BIENNIO DISCIPLINA: DISCIPLINE GRAFICHE Prof. Paolo Maria Arosio Prof. Lorenzo Cazzaniga A. Modigliani Giussano Mod.: dir.14 Rev.: 2,0 Data 10/10/2014

Dettagli

LICEO ARTISTICO STATALE DI VENEZIA INDIRIZZO GRAFICA DISCIPLINE GRAFICHE. Secondo Biennio 3 e 4 anno (6 ore settimanali)

LICEO ARTISTICO STATALE DI VENEZIA INDIRIZZO GRAFICA DISCIPLINE GRAFICHE. Secondo Biennio 3 e 4 anno (6 ore settimanali) LICEO ARTISTICO STATALE DI VENEZIA INDIRIZZO GRAFICA DISCIPLINE GRAFICHE Secondo Biennio 3 e 4 anno (6 ore settimanali) La materia propone una formazione progettuale, nell ambito del communication design,

Dettagli

È ORA di diventare GRANdI. MASTER IN GRAPHIC E WEb design 328 ore 76 lezioni da 4 ore 2 Volte a settimana + 6 WorKshop. MASTER IN GRAPHIC design

È ORA di diventare GRANdI. MASTER IN GRAPHIC E WEb design 328 ore 76 lezioni da 4 ore 2 Volte a settimana + 6 WorKshop. MASTER IN GRAPHIC design MASTER IN GRAPHIC E WEb design 328 ore 76 lezioni da 4 ore 2 Volte a settimana + 6 WorKshop È ORA di diventare GRANdI MASTER IN GRAPHIC design CERTIFIED ASSOCIATE AbC formazione PROfESSIONALE Via Pisanelli,

Dettagli

DISCIPLINE GRAFICHE Secondo Biennio

DISCIPLINE GRAFICHE Secondo Biennio DISCIPLINE GRAFICHE Secondo Biennio COMPETENZE PECUP COMPETENZE DISCIPLINA CONOSCENZE CONTENUTI TEMPI 1 Conoscere e saper applicare i principi della percezione e della composizione Sviluppare le capacità

Dettagli

LABORATORIO GRAFICA. U.D.A. n.1 Regole compositive con software digitali per la grafica

LABORATORIO GRAFICA. U.D.A. n.1 Regole compositive con software digitali per la grafica Secondo biennio LABORATORIO GRAFICA U.D.A. n.1 Regole compositive con software digitali per la grafica PECUP Conoscere e saper applicare i principi della percezione visiva e della composizione della forma

Dettagli

Progettista della comunicazione web

Progettista della comunicazione web UDA Progettista della comunicazione web Responsabile grafico della comunicazione on-line Discipline Grafiche e Laboratorio Grafico CLASSE 3a GRAFICA A.S. 2015/16 UNITA DI APPRENDIMENTO Denominazione Responsabile

Dettagli

TECNICHE PROFESSIONALI PER IL COMMERCIO E LA GRAFICA PUBBLICITARIA

TECNICHE PROFESSIONALI PER IL COMMERCIO E LA GRAFICA PUBBLICITARIA TECNICHE PROFESSIONALI PER IL COMMERCIO E LA GRAFICA PUBBLICITARIA TERZO ANNO U.D.A.: 01 LA MULTIMEDIALITÀ Individuare ed utilizzare le moderne forme di comunicazione visiva e multimediale, anche con riferimento

Dettagli

Programmazione Attività del Consiglio di Classe (2 Biennio e 5 anno) Anno Scolastico 2015/2016. Docenti: Disciplina: Firma: 1. Analisi della Classe:

Programmazione Attività del Consiglio di Classe (2 Biennio e 5 anno) Anno Scolastico 2015/2016. Docenti: Disciplina: Firma: 1. Analisi della Classe: Programmazione Attività del Consiglio di Classe (2 Biennio e 5 anno) Anno Scolastico 2015/2016 Consiglio della Classe Sez. Indirizzo Scenografia Coordinatore: Data di approvazione: Docenti: Disciplina:

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE GRAFICO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RELATIVA ALLA DISCIPLINA: PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DEL PRODOTTO

ISTITUTO PROFESSIONALE GRAFICO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RELATIVA ALLA DISCIPLINA: PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DEL PRODOTTO Istituto Istruzione Superiore A. Venturi Modena Liceo artistico - Istituto Professionale Grafica Via Rainusso, 66-41124 MODENA Sede di riferimento (Via de Servi, 21-41121 MODENA) tel. 059-222156 / 245330

Dettagli

Pianificazione pubblicitaria Classe: 5^ Settore: Grafica pubblicitaria

Pianificazione pubblicitaria Classe: 5^ Settore: Grafica pubblicitaria Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto d Istruzione Statale CATERINA CANIANA Via Polaresco 19 24129 Bergamo Tel: 035 250547 035 253492 Fax: 035 4328401 http://www.istitutocaniana.it

Dettagli

DISCIPLINE PITTORICHE

DISCIPLINE PITTORICHE Anno Scolastico 2014-15 LICEO ARTISTICO INDIRIZZO: ARTI FIGURATIVE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA A DISCIPLINE PITTORICHE SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO OBIETTIVI GENERALI/ FINALITA' - Educazione all

Dettagli

Linee guida Secondo ciclo di istruzione

Linee guida Secondo ciclo di istruzione Istituti Tecnici - Settore tecnologico Indirizzo Grafica e comunicazione Quadro orario generale 1 biennio 2 biennio 5 anno 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ Teoria della comunicazione 60 89 Progettazione multimediale 119

Dettagli

Competenze di riferimento: osservare, descrivere, conoscere, analizzare ed

Competenze di riferimento: osservare, descrivere, conoscere, analizzare ed PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE A.S. 2014.2015 Arte della Tipografia e della Grafica Pubblicitaria_D613 Classe 5D Prof.ssa Moira Piemonte 1. Obiettivi. Obiettivi disciplinari. Acquisire le competenze/conoscenze

Dettagli

Scuola di fotografia, arti multimediali e comunicazione visiva, Firenze

Scuola di fotografia, arti multimediali e comunicazione visiva, Firenze THEDARKROOM FIRENZE Scuola di fotografia, arti multimediali e comunicazione visiva, Firenze CORSO ACCADEMICO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE IN GRAFICA PUBBLICITARIA IN ITALIANO 192 ore totali durata: 6 mesi

Dettagli

UNITÀ DIDATTICA di APPRENDIMENTO RIF.Competenza: 4 A.S. 2015/2016. TITOLO: Tecniche di Confezione nell abbigliamento COD. UDA N 4 A PRESENTAZIONE

UNITÀ DIDATTICA di APPRENDIMENTO RIF.Competenza: 4 A.S. 2015/2016. TITOLO: Tecniche di Confezione nell abbigliamento COD. UDA N 4 A PRESENTAZIONE UDA N 4 Tecniche di Confezione nell abbigliamento UNITÀ DIDATTICA di APPRENDIMENTO RIF.Competenza: 4 A.S. 2015/2016 TITOLO: Tecniche di Confezione nell abbigliamento COD. UDA N 4 A PRESENTAZIONE Destinatari

Dettagli

STRUTTURA UDA U.D.A. 2. Classe III A PRESENTAZIONE

STRUTTURA UDA U.D.A. 2. Classe III A PRESENTAZIONE STRUTTURA UDA UNITÀ DIDATTICA di APPRENDIMENTO di TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE E APPLICAZIONI U.D.A. 2 Classe III A.S. 2015/2016 TITOLO: Energia, potenza e rendimento. Campo elettrico e condensatori.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ISTITUTO ANNO SCOLASTICO INDIRIZZO CLASSE PRIMA SEZIONE DISCIPLINA DOCENTE QUADRO ORARIO (N. ore settimanali nella classe) 1. FINALITA DELLA DISCIPLINA L asse

Dettagli

STRUTTURA UDA U.D.A. 4. Classe III A PRESENTAZIONE

STRUTTURA UDA U.D.A. 4. Classe III A PRESENTAZIONE STRUTTURA UDA UNITÀ DIDATTICA di APPRENDIMENTO di TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE E APPLICAZIONI U.D.A. 4 Classe III A.S. 2015/2016 TITOLO: Componenti fondamentali di un impianto Strumenti di misura

Dettagli

Operatore Grafico 2 anno UC 1.01

Operatore Grafico 2 anno UC 1.01 Operatore Grafico 2 anno UC 1.01 Rappresentazione prodotto grafico CONOSCENZE Riconoscere le caratteristiche e specifiche tecniche definite nel progetto grafico, tenendo conto del supporto attraverso cui

Dettagli

SCEGLI CON IL CUORE. GRAFICA E COMUNICAZIONE VISIVA corso triennale post diploma

SCEGLI CON IL CUORE. GRAFICA E COMUNICAZIONE VISIVA corso triennale post diploma SCEGLI CON IL CUORE pag. 2 Il corso, di durata triennale, permette di conseguire un alta formazione nel campo del design della comunicazione visiva. Il percorso formativo è strutturato in modo da trasmettere

Dettagli

STRUTTURA UDA RIFERIMENTO: PRIMO BIENNIO CLASSE SECONDA UNITÀ DIDATTICA APPRENDIMENTO DI TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA

STRUTTURA UDA RIFERIMENTO: PRIMO BIENNIO CLASSE SECONDA UNITÀ DIDATTICA APPRENDIMENTO DI TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA STRUTTURA UDA UNITÀ DIDATTICA APPRENDIMENTO DI TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA RIFERIMENTO: PRIMO BIENNIO CLASSE SECONDA A.S. 2015/2016 TITOLO Prove meccaniche distruttive e non distruttive

Dettagli

Discipline pittoriche, Discipline plastiche e scultoree Laboratorio della figurazione (pittura/scultura)

Discipline pittoriche, Discipline plastiche e scultoree Laboratorio della figurazione (pittura/scultura) Discipline pittoriche, Discipline plastiche e scultoree Laboratorio della figurazione (pittura/scultura) PROFILO GENERALE E COMPETENZE Pittura Al termine del percorso liceale lo studente conoscerà e saprà

Dettagli

PROGRAMMAZIONE D ISTITUTO ARTE E IMMAGINE ANNO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE D ISTITUTO ARTE E IMMAGINE ANNO 2013/2014 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ALESSANDRO ANTONELLI TORINO PROGRAMMAZIONE D ISTITUTO ARTE E IMMAGINE ANNO 2013/2014 Tenendo conto dei programmi ministeriali, delle indicazioni metodologiche, degli obiettivi

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE F E R M I-GALILEI Via S. G. Bosco, 17-10073 C I R I E (TO) - tel. 011.9214575 011.9210546 fax 011.9214267- e-mail: fermi@icip.com - sito internet: www.istitutofermicirie.it

Dettagli

DISCIPLINE PROGETTUALI E LABORATORIO ( MODELLISTICA E CAD )

DISCIPLINE PROGETTUALI E LABORATORIO ( MODELLISTICA E CAD ) Anno Scolastico 2014/15 LICEO ARTISTICO INDIRIZZO: DESIGN ARREDAMENTO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA A: DISCIPLINE PROGETTUALI E LABORATORIO ( MODELLISTICA E CAD ) SECONDO BIENNIO CLASSI : TERZE E QUARTE

Dettagli

COMPETENZE DISCIPLINARI Arte e immagine

COMPETENZE DISCIPLINARI Arte e immagine COMPETENZE DISCIPLINARI Arte e immagine AL TERMINE DEL PRIMO BIENNIO COMPETENZA ABILITÀ CONOSCENZE L alunno è in grado di L alunno conosce Riconoscere gli elementi fondamentali del linguaggio visuale e

Dettagli

TITOLO: Realizzazione di una protesi totale mobile in resina A PRESENTAZIONE ACQUISIRE ED INTERPRETARE L INFORMAZIONE

TITOLO: Realizzazione di una protesi totale mobile in resina A PRESENTAZIONE ACQUISIRE ED INTERPRETARE L INFORMAZIONE UNITÀ DIDATTICA di APPRENDIMENTO Esercitazioni pratiche di odontotecnica RIF. UDA 1 A.S. 2015/ 2016 TITOLO: Realizzazione di una protesi totale mobile in resina COD. A PRESENTAZIONE Destinatari Alunni

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE

PROGRAMMAZIONE ANNUALE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto d Istruzione Superiore CATERINA CANIANA Via Polaresco 19 24129 Bergamo Tel: 035 250547 035 253492 Fax: 035 4328401 http://www.istitutocaniana.it

Dettagli

I STITUTO P ROFESSIONALE DI STATO GAETANO SALVEMINI - Palermo

I STITUTO P ROFESSIONALE DI STATO GAETANO SALVEMINI - Palermo Programmazione primo anno: Le basi della grafica tratta tutti gli elementi della progettazione grafica singolarmente presi; scopo di tale programmazione è fare comprendere come sia possibile unire i vari

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 Prof. M. C. Cassanmagnago Prof. V. Cazzaniga Prof. P. Cinelli Prof. R. Colombo SECONDO BIENNIO DISCIPLINA: DISCIPLINE PROGETTUALI di DESIGN legno e arredamento

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RELATIVA ALLA DISCIPLINA: LABORATORI TECNOLOGICI ED ESERCITAZIONI (LABORATORIO FOTOGRAFIA E COMPUTER GRAFICA)

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RELATIVA ALLA DISCIPLINA: LABORATORI TECNOLOGICI ED ESERCITAZIONI (LABORATORIO FOTOGRAFIA E COMPUTER GRAFICA) Anno Scolastico 2014-2015 Istituto PROFESSIONALE GRAFICO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RELATIVA ALLA DISCIPLINA: LABORATORI TECNOLOGICI ED ESERCITAZIONI (LABORATORIO FOTOGRAFIA E COMPUTER GRAFICA) CLASSI PRIME

Dettagli

STRUTTURA UDA A PRESENTAZIONE. Alunni della classe quarta (secondo biennio) del settore Manutenzione e Assistenza Tecnica. U.D.A. 1.

STRUTTURA UDA A PRESENTAZIONE. Alunni della classe quarta (secondo biennio) del settore Manutenzione e Assistenza Tecnica. U.D.A. 1. STRUTTURA UDA TITOLO: Macchine elettriche. COD. TEEA IV 05/05 Destinatari A PRESENTAZIONE Alunni della classe quarta (secondo biennio) del settore Manutenzione e Assistenza Tecnica. Periodo Terzo Trimestre

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CATERINA CANIANA Via Polaresco 9 49 Bergamo Tel: 035 50547 035 5349 Fax: 035 43840 http://www.istitutocaniana.it

Dettagli

UNITA FORMATIVA TECNICO GRAFICO Denominazione figura professionale Indirizzo della figura Processo di lavoro caratterizzante la figura

UNITA FORMATIVA TECNICO GRAFICO Denominazione figura professionale Indirizzo della figura Processo di lavoro caratterizzante la figura Modulo di lavoro Pagina 1 di 10 UNITA FORMATIVA TECNICO GRAFICO Denominazione figura professionale Indirizzo della figura Processo di lavoro caratterizzante la figura REALIZZAZIONI DI PRODOTTI GRAFICI

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI CLASSE

PROGRAMMAZIONE DI CLASSE I.I.S. Federico II di Svevia PROGRAMMAZIONE DI CLASSE a. s. 2013-2014 classe VB docente coordinatore Prof.ssa Teresa CARUSO La programmazione educativa e didattica per l a. s. in corso è elaborata dal

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE GRAFICO

ISTITUTO PROFESSIONALE GRAFICO Istituto Istruzione Superiore A. Venturi Modena Liceo artistico - Istituto Professionale Grafica Via Rainusso, 66-41124 MODENA Sede di riferimento (Via de Servi, 21-41121 MODENA) tel. 059-222156 / 245330

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE. Anno scolastico 2013 / 2014. INSEGNAMENTO DELLA DISCIPLINA DI Disegno professionale CLASSE V SEZ.

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE. Anno scolastico 2013 / 2014. INSEGNAMENTO DELLA DISCIPLINA DI Disegno professionale CLASSE V SEZ. Liceo Artistico Statale di Crema e Cremona Bruno Munari PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE Cod. Doc.: M 7.3 A-1 Rev. 2 del : 08/10/2013 Anno scolastico 2013 / 2014 INSEGNAMENTO DELLA DISCIPLINA DI Disegno

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2015-2016

PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2015-2016 PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2015-2016 SECONDO BIENNIO DISCIPLINA: Laboratorio Multimediale Prof. Natalia Mazzoleni Prof. Daniela Giussani A. Modigliani Giussano Mod.: dir.14 Rev.: 2,0 Data 10/10/2014

Dettagli

PROGRAMMAZIONE COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA

PROGRAMMAZIONE COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA PROGRAMMAZIONE COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA COMPETENZA 1 IMPARARE AD IMPARARE Abilità/ Capacità Organizzare il proprio lavoro autonomamente - Rispettare le consegne - Mettere in atto strategie appropriate

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE : TECNOLOGIA

PIANO DI LAVORO ANNUALE : TECNOLOGIA Scuola Media Statale "Nievo-Matteotti" - Torino PIANO DI LAVORO ANNUALE : TECNOLOGIA FINALITA DELLA DISCIPLINA Compito della Tecnologia è di far comprendere agli allievi con quali mezzi e con quali tecniche

Dettagli

Unità d apprendimento /Competenza

Unità d apprendimento /Competenza Titolo dell Unità di Apprendimento/Competenza: Moltiplichiamo Unità d apprendimento /Competenza Denominazione Classe Competenza/e da sviluppare Prova di accertamento finale Prerequisiti in termini di competenze,

Dettagli

AREA DI INDIRIZZO INDIRIZZO GRAFICA

AREA DI INDIRIZZO INDIRIZZO GRAFICA 1 Competenze chiave AREA DI INDIRIZZO Quinto anno Competenze Abilità/Capacità Conoscenze Discipline IMPARARE AD IMPARARE CONSAPEVO LEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE I1 Conoscere la storia della produzione

Dettagli

CORSO WEB GRAPHIC DESIGN

CORSO WEB GRAPHIC DESIGN CORSO WEB GRAPHIC DESIGN WHO csp La nostra azienda, con sedi operative dislocate in tutta Italia, è leader nella formazione di figure professionali altamente specializzate operanti nel settore della moda,

Dettagli

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE a.s. 2015/16 CLASSE 1A Indirizzo di studio Scientifico Docente Monti Gabriella Silvana Disciplina Monte

Dettagli

UDA N 1 LA COLLEZIONE MODA

UDA N 1 LA COLLEZIONE MODA UDA N 1 LA COLLEZIONE MODA UNITÀ DIDATTICA DI APPRENDIMENTO PROGETTAZIONE TESSILE- ABBIGLIAMENTO, MODA E COSTUME CLASSE: V A PTS RIF. COMPETENZA:1 A.S. 2015-2016 TITOLO: LA COLLEZIONE MODA COD. 01 A PRESENTAZIONE

Dettagli

I.I.S. Federico II di Svevia Melfi. Progettazione della classe I BS classe a. s. 2015-16

I.I.S. Federico II di Svevia Melfi. Progettazione della classe I BS classe a. s. 2015-16 I.I.S. Federico II di Svevia Melfi Progettazione della classe I BS classe a. s. 2015-16 La programmazione educativa e didattica per l a. s. in corso è elaborata dal Consiglio di classe con la sola presenza

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013-2014 PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI ARTE E IMMAGINE DOCENTE: NOVERO MARIA TERESA

ANNO SCOLASTICO 2013-2014 PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI ARTE E IMMAGINE DOCENTE: NOVERO MARIA TERESA ISTITUTO COMPRENSIVO CIRIE II SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO DI SAN CARLO C. ANNO SCOLASTICO 2013-2014 PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI ARTE E IMMAGINE DOCENTE: NOVERO MARIA TERESA Premessa Lo studio della disciplina

Dettagli

POF 2013-2014 - COMPETENZE

POF 2013-2014 - COMPETENZE POF 2013-2014 - COMPETENZE Seguendo le indicazioni della normativa, La Scuola anche per il SECONDO BIENNIO riconosce l importanza dei quattro assi culturali sulla base dei quali gestire la formulazione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CEPAGATTI a. s. 2014-2015. DIPARTIMENTI per AREE DISCIPLINARI e/o per ASSI CULTURALI

ISTITUTO COMPRENSIVO CEPAGATTI a. s. 2014-2015. DIPARTIMENTI per AREE DISCIPLINARI e/o per ASSI CULTURALI ISTITUTO COMPRENSIVO CEPAGATTI a. s. 2014-2015 DIPARTIMENTI per AREE DISCIPLINARI e/o per ASSI CULTURALI Composizione I Dipartimenti sono composti dai docenti, raggruppati per aree disciplinari e/o per

Dettagli

Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore. " U. Foscolo " Teano - Sparanise. Disciplina : Economia Aziendale

Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore.  U. Foscolo  Teano - Sparanise. Disciplina : Economia Aziendale Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore " U. Foscolo " Teano - Sparanise Disciplina : Economia Aziendale ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Classe quinta/sez. A A.F.M. Il Docente Prof. Montanaro Raffaele

Dettagli

DISCIPLINE PROGETTUALI E LABORATORIO ( MODELLISTICA E CAD )

DISCIPLINE PROGETTUALI E LABORATORIO ( MODELLISTICA E CAD ) Anno Scolastico 2014/15 LICEO ARTISTICO INDIRIZZO: ARCHITETTURA E AMBIENTE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA A: DISCIPLINE PROGETTUALI E LABORATORIO ( MODELLISTICA E CAD ) SECONDO BIENNIO CLASSI : TERZE

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA Anno Scolastico 2015/2016

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA Anno Scolastico 2015/2016 ! Istituto d Istruzione Superiore G. Veronese Chioggia (Ve) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA Anno Scolastico 2015/2016 Classe 1 B Indirizzo: Scienze Umane Coordinatrice: Agatea Valeria SITUAZIONE INIZIALE

Dettagli

Liceo Artistico Statale Aldo Passoni

Liceo Artistico Statale Aldo Passoni Liceo Artistico Statale Liceo Artistico Statale Aldo Passoni Via della Rocca,7-10123 Torino - Tel.: 011.8177377 - Fax: 011.8127290 Mail: istpassoni@tin.it - sito web: http://www.lapassoni.it 1 2 Liceo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE. Anno scolastico 2013/14 INSEGNAMENTO DELLA DISCIPLINA DI LABORATORIO PROF. GARGIONI LUCIA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE. Anno scolastico 2013/14 INSEGNAMENTO DELLA DISCIPLINA DI LABORATORIO PROF. GARGIONI LUCIA Liceo Artistico Statale di Crema e Cremona Bruno Munari PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE Cod. Doc.: M 7.3 A-1 Rev. 1 del : 12/06/03 Anno scolastico 2013/14 INSEGNAMENTO DELLA DISCIPLINA DI LABORATORIO

Dettagli

STRUTTURA UDA A PRESENTAZIONE

STRUTTURA UDA A PRESENTAZIONE STRUTTURA UDA UNITÀ DIDATTICA APPRENDIMENTO DI LABORATORI TECNOLOGICI ED ESERCITAZIONI PRATICHE RIFERIMENTO: PRIMO BIENNIO CLASSE SECONDA A.S. 2015/2016 TITOLO Manufatti metallici con l utilizzo delle

Dettagli

1. Competenze trasversali

1. Competenze trasversali 1 ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G. CENA SEZIONE TECNICA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI MATEMATICA DOCENTI: PROF. ANGERA GIANFRANCO CLASSE V U TUR Secondo le linee guida, il corso

Dettagli

A PRESENTAZIONE ACQUISIRE ED INTERPRETARE L INFORMAZIONE COLLABORARE E PARTECIPARE COMUNICARE

A PRESENTAZIONE ACQUISIRE ED INTERPRETARE L INFORMAZIONE COLLABORARE E PARTECIPARE COMUNICARE UNITÀ DIDATTICA di APPRENDIMENTO Esercitazioni pratiche di odontotecnica RIF. UDA 3 A.S. 2015/ 2016 TITOLO: REALIZZAZIONE DI UNA PROTESI PARZIALE MOILE IN RESINA CON GANCI A FILO, REALIZZAZIONE DI UN ELEMENTO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Anno Scolastico 2014-2015 Istituto PROFESSIONALE grafico PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :LINGUA E LETTERATURA ITALIANA PRIMO BIENNIO OBIETTIVI GENERALI/ FINALITA' OBIETTIVI EDUCATIVI

Dettagli

LABORATORIO DI INFORMATICA

LABORATORIO DI INFORMATICA - PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO - anno scolastico 2015-2016 Corso: Liceo Linguistico Quadro orario Classe I II Laboratorio di 2 2 LABORATORIO DI INFORMATICA L insegnamento dell informatica nel liceo linguistici

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Federico II di Svevia Indirizzi: Liceo Scientifico Classico Linguistico Artistico e Scienze Applicate

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Federico II di Svevia Indirizzi: Liceo Scientifico Classico Linguistico Artistico e Scienze Applicate ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Federico II di Svevia Indirizzi: Liceo Scientifico Classico Linguistico Artistico e Scienze Applicate PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE MATEMATICA CLASSE 3 AS ANNO SCOLASTICO 2013/2014

Dettagli

N.B. A CORREDO DEL MODELLO NELLA CARTE VIENE RIPORTATA LA DOCUMENTAZIONE UTILE PER LA PREDISPOSIZIONE DELLA PROGRAMMAZIONE

N.B. A CORREDO DEL MODELLO NELLA CARTE VIENE RIPORTATA LA DOCUMENTAZIONE UTILE PER LA PREDISPOSIZIONE DELLA PROGRAMMAZIONE N.B. A CORREDO DEL MODELLO NELLA CARTE VIENE RIPORTATA LA DOCUMENTAZIONE UTILE PER LA PREDISPOSIZIONE DELLA PROGRAMMAZIONE Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca ISTITUTO ISTRUZIONE

Dettagli

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO Via dei Carpani 19/B 31033 Castelfranco V. ( TV ) Pag. 1 di 10 Anno Scolastico 2015-2016 PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO Disciplina ITALIANO Classe PRIMA DATI IN EVIDENZA IN PREMESSA (richiami al

Dettagli

TECNOLOGIA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DIDATTICA CLASSI PRIME OBIETTIVI FORMATIVI

TECNOLOGIA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DIDATTICA CLASSI PRIME OBIETTIVI FORMATIVI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DIDATTICA CLASSI PRIME OBIETTIVI FORMATIVI TECNOLOGIA 1. Esprimersi e comunicare mediante l uso del linguaggio specifico della tecnologia ( disegno, grafica, schemi, tabelle, metodi

Dettagli

Istituto Superiore d Istruzione Statale Margherita di Savoia

Istituto Superiore d Istruzione Statale Margherita di Savoia Anno scolastico 2013/2014 Istituto Superiore d Istruzione Statale Margherita di Savoia Napoli Dipartimento di Disegno e Storia dell Arte Obiettivi Gli alunni saranno guidati a rafforzare la conoscenza

Dettagli

DIPARTIMENTO ITALIANO E STORIA. Introduzione

DIPARTIMENTO ITALIANO E STORIA. Introduzione SETTORE TECNOLOGICO CHIMICA, MATERIALI E BIOTECNOLOGIE ARTICOLAZIONI BIOTECNOLOGIE AMBIENTALI, BIOTECNOLOGIE SANITARIE SETTORE ECONOMICO DIRIGENTI DI COMUNITÀ SEDE CENTRALE: Via Cantù 39-41-43-34134 Trieste

Dettagli

DIPARTIMENTO DI FISICA -Esercitazioni Lenti oftalmiche- UNITÀ DIDATTICA di DI APPRENDIMENTO A.S. 2015/2016 A PRESENTAZIONE. CLASSE 2^ Indirizzo OTTICO

DIPARTIMENTO DI FISICA -Esercitazioni Lenti oftalmiche- UNITÀ DIDATTICA di DI APPRENDIMENTO A.S. 2015/2016 A PRESENTAZIONE. CLASSE 2^ Indirizzo OTTICO UNITÀ DIDATTICA di DI APPRENDIMENTO DIPARTIMENTO DI FISICA -Esercitazioni Lenti oftalmiche- A.S. 2015/2016 TITOLO: INTERPRETAZIONE DI UNA RICETTA OPTOMETRICA COD. n 2 Destinatari CL 2^ Indirizzo OTTICO

Dettagli

SCHEDA PROGETTAZIONE UDA

SCHEDA PROGETTAZIONE UDA SCHEDA PROGETTAZIONE UDA UNITA DI APPRENDIMENTO Denominazione Descrizione sintetica del progetto Prodotti Competenze mirate Comuni/cittadinanza professionali BISOGNI, BENI, CONSUMI DEGLI ADOLESCENTI Il

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi)

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-mail: mail@itcgfermi.it PIANO DI LAVORO Prof. Michele

Dettagli

PROGRAMMI CORSI TRIENNALI. I anno CORSI DIPARTIMENTO COMUNICAZIONE. CORSO DI GRAPHIC-DESIGN (progettazione grafica) e

PROGRAMMI CORSI TRIENNALI. I anno CORSI DIPARTIMENTO COMUNICAZIONE. CORSO DI GRAPHIC-DESIGN (progettazione grafica) e PROGRAMMI CORSI TRIENNALI CORSI DIPARTIMENTO COMUNICAZIONE CORSO DI GRAPHIC-DESIGN (progettazione grafica) e COMPUTER-LAB ( laboratorio di computer grafica) Il laboratorio di computer grafica si affianca

Dettagli

PROGETTO MULTIMEDIALITA LE NUOVE TECNOLOGIE APPLICATE ALLA DIDATTICA

PROGETTO MULTIMEDIALITA LE NUOVE TECNOLOGIE APPLICATE ALLA DIDATTICA Scuola primaria di Ponchiera Istituto Comprensivo Paesi Retici Sondrio PREMESSA : CORPO - CUORE contemporanea MENTE PROGETTO MULTIMEDIALITA LE NUOVE TECNOLOGIE APPLICATE ALLA DIDATTICA Lo sviluppo delle

Dettagli

Estratto del POF (Piano dell Offerta Formativa) dell Istituto Statale D Arte G. de Chirico - Torre Annunziata Corso Liceo Artistico

Estratto del POF (Piano dell Offerta Formativa) dell Istituto Statale D Arte G. de Chirico - Torre Annunziata Corso Liceo Artistico ISTITUTO STATALE D ARTE GIORGIO de CHIRICO DIS. SCOL. N.37 C. S. NASDO4000B C. F. 82008380634 Sede: TORRE ANNUNZIATA (NA) Via Vittorio Veneto, 514 Tel.0815362838- Fax 081.862.89.41-sito:www.isadechirico.it

Dettagli

Sculture dinamiche - classe 3^ Meccanica-meccatronica

Sculture dinamiche - classe 3^ Meccanica-meccatronica UNITA DI APPRENDIMENTO Denominazione Sculture dinamiche - classe 3^ Meccanica-meccatronica Prodotti Progetto e prototipo di scultura dinamica 1 A - Utilizzare le reti e gli strumenti informatici nelle

Dettagli

PIANO DI LAVORO: Disegno e storia dell arte

PIANO DI LAVORO: Disegno e storia dell arte Obiettivi educativi e didattici PIANO DI LAVORO: Disegno e storia dell arte Obiettivi formativi generali: Formazione di un metodo di studio flessibile. Inquadramento e schematizzazione degli argomenti.

Dettagli

GRAFICA. Grafica pubblicitaria ed editoriale - Photoshop - Illustrator - Indesign - Progettazione del verde. Grafica pubblicitaria ed editoriale

GRAFICA. Grafica pubblicitaria ed editoriale - Photoshop - Illustrator - Indesign - Progettazione del verde. Grafica pubblicitaria ed editoriale GRAFICA Grafica pubblicitaria ed editoriale - Photoshop - Illustrator - Indesign - Progettazione del verde Grafica pubblicitaria ed editoriale Il corso ha l'obiettivo di formare gli studenti nella professione

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 SECONDO BIENNIO DISCIPLINA: Discipline Audiovisive-Multimediali Prof.ssa Luisa SORRENTINO Prof.ssa Ornella SANVITO A. Modigliani Giussano Mod.: dir.14 Rev.:

Dettagli

PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO di PALAZZOLO S/O via Zanardelli n.34 Anno scolastico 2014/2015

PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO di PALAZZOLO S/O via Zanardelli n.34 Anno scolastico 2014/2015 PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO di PALAZZOLO S/O via Zanardelli n.34 Anno scolastico 2014/2015 CURRICOLI DISCIPLINARI SCUOLA DELL INFANZIA e PRIMO CICLO di ISTRUZIONE Percorso delle singole discipline sulla

Dettagli

Programmazione del dipartimento di Diritto e Economia. Biennio del Liceo delle Scienze Umane e del Liceo Economico Sociale. a.s.

Programmazione del dipartimento di Diritto e Economia. Biennio del Liceo delle Scienze Umane e del Liceo Economico Sociale. a.s. Programmazione del dipartimento di Diritto e Economia Biennio del Liceo delle Scienze Umane e del Liceo Economico Sociale a.s. 2015-2016 Premessa La seguente programmazione è stata sviluppata a partire

Dettagli

Specialization Grafica pubblicitaria. Dal design all editoria

Specialization Grafica pubblicitaria. Dal design all editoria Specialization Grafica pubblicitaria Dal design all editoria MODULO 1: La grafica vettoriale e gli strumenti di Illustrator Concetto di grafica vettoriale Differenze con la grafica bitmap Elementi fondamentali

Dettagli

Liceo Scientifico " C. CATTANEO " PIANO DI LAVORO DI INFORMATICA CLASSE 3 LSA SEZ. H

Liceo Scientifico  C. CATTANEO  PIANO DI LAVORO DI INFORMATICA CLASSE 3 LSA SEZ. H Liceo Scientifico " C. CATTANEO " PIANO DI LAVORO DI INFORMATICA CLASSE 3 LSA SEZ. H Sommario PIANO DI LAVORO DI INFORMATICA... 1 INDICAZIONI GENERALI... 2 PREREQUISITI... 2 CONOSCENZE, COMPETENZE E CAPACITA...

Dettagli

OBBLIGO FORMATIVO. Corso operatore grafico

OBBLIGO FORMATIVO. Corso operatore grafico OBBLIGO FORMATIVO Corso operatore grafico Corso operatore grafico La figura professionale Descrizione sintetica della figura: L Operatore grafico, interviene, a livello esecutivo, nel processo di produzione

Dettagli

CLASSE PRIMA LICEO LINGUISTICO

CLASSE PRIMA LICEO LINGUISTICO www.scientificoatripalda.gov.it PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO DIDATTICA DI MATEMATICA CLASSE PRIMA LICEO LINGUISTICO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 PARTE PRIMA PREMESSA La riforma del secondo ciclo d istruzione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI VARALLO ORDINE DI SCUOLA: SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: ARTE E IMMAGINE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI VARALLO ORDINE DI SCUOLA: SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: ARTE E IMMAGINE ISTITUTO COMPRENSIVO DI VARALLO ORDINE DI SCUOLA: SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: ARTE E IMMAGINE Competenze attese al termine delle classi: Prima/Seconda/Terza -Seguire con attenzione spettacoli di vario

Dettagli

Indirizzo Grafica e Comunicazione

Indirizzo Grafica e Comunicazione Istituti tecnici Settore tecnologico Indirizzo Grafica e Comunicazione L indirizzo Grafica e Comunicazione ha lo scopo di far acquisire allo studente, a conclusione del percorso quinquennale, le competenze

Dettagli

PROGETTAZIONE DISCIPLINARE DI DIPARTIMENTO

PROGETTAZIONE DISCIPLINARE DI DIPARTIMENTO Progettazione disciplinare di dipartimento Pag. 1 di 5 ANNO SCOLASTICO 2013-2014 PROGETTAZIONE DISCIPLINARE DI DIPARTIMENTO TECNOLOGIA classe prima FINALITA OBIETTIVI GENERALI Le finalità educative (obiettivi

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VERONESE - MARCONI LICEO: SCIENTIFICO P.N.I. SCIENZE APPLICATE CLASSICO - SCIENZE UMANE

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VERONESE - MARCONI LICEO: SCIENTIFICO P.N.I. SCIENZE APPLICATE CLASSICO - SCIENZE UMANE ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VERONESE - MARCONI LICEO: SCIENTIFICO P.N.I. SCIENZE APPLICATE CLASSICO - SCIENZE UMANE Via Togliatti 30015 - CHIOGGIA (VE) - Tel. 041/5542997-5543371 - FAX 5544315 e-mail:gveronese@legalmail.it

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE IIS F E R M I GALILEI Via S. G. Bosco, 17-10073 C I R I E (TO) - tel. 011.9214575 011.9210546 fax 011.9214267- e-mail: fermi@icip.com - sito internet: www.istitutofermicirie.it Codice Fiscale 83003590011

Dettagli

Obiettivi di apprendimento

Obiettivi di apprendimento classe Prima Primaria 1.PERCEZIONE VISIVA 1.1 Usare la linea grafica consapevolmente 1.2 Riconoscere i colori primari secondari 1.3 Riconoscere le diverse tonalità di colore 1.4 Usare materiale plastico.

Dettagli

ISTRUZIONE PROFESSIONALE Pecup comune Profilo culturale, educativo e professionale (PECUP) comune a tutti i percorsi dell Istruzione professionale

ISTRUZIONE PROFESSIONALE Pecup comune Profilo culturale, educativo e professionale (PECUP) comune a tutti i percorsi dell Istruzione professionale ISTRUZIONE PROFESSIONALE Pecup comune Profilo culturale, educativo e professionale (PECUP) comune a tutti i percorsi dell Istruzione professionale A conclusione dei percorsi degli istituti professionali,

Dettagli

Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore. " U. Foscolo " - Teano. Disciplina : Economia Aziendale

Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore.  U. Foscolo  - Teano. Disciplina : Economia Aziendale Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore " U. Foscolo " - Teano Disciplina : Economia Aziendale ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Classe seconda/sez. AT Prof. Basilone Alfonso COMPOSIZIONE DELLA CLASSE

Dettagli

Liceo Scientifico " C. CATTANEO " PIANO DI LAVORO DI INFORMATICA. CLASSE 4 LSA SEZ. C e E

Liceo Scientifico  C. CATTANEO  PIANO DI LAVORO DI INFORMATICA. CLASSE 4 LSA SEZ. C e E Liceo Scientifico " C. CATTANEO " PIANO DI LAVORO DI INFORMATICA CLASSE 4 LSA SEZ. C e E Sommario PIANO DI LAVORO DI INFORMATICA... 1 INDICAZIONI GENERALI... 2 PREREQUISITI... 2 CONOSCENZE, COMPETENZE

Dettagli

CORSO VISUAL DESIGN ANNUALE

CORSO VISUAL DESIGN ANNUALE CORSO VISUAL DESIGN ANNUALE Comunicare attraverso le immagini VISUAL DESIGN - ANNUALE Un anno di studio dedicato al Visual Design Obiettivi del corso Il Corso Visual Design annuale, attraverso un percorso

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale D. Alighieri Scuola dell'infanzia/primaria/secondaria di primo grado Via per Duno, 10-21030 CUVEGLIO (VA) tel. 0332.650200/650152

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO A.s 2015-2016 Classe VB

UNITA DI APPRENDIMENTO A.s 2015-2016 Classe VB UNITA DI APPRENDIMENTO A.s 2015-2016 Classe VB Alternanza scuola-lavoro triennale Indirizzo: grafica UDA CONSEGNA STUDENTI PIANO DI LAVORO UDA UNITA DI APPRENDIMENTO Denominazione Progettista dell immagine

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO. - Docenti coordinatori del progetto - Docenti di Italiano, Inglese, Disegno e Storia dell Arte, Matematica -Informatica

UNITA DI APPRENDIMENTO. - Docenti coordinatori del progetto - Docenti di Italiano, Inglese, Disegno e Storia dell Arte, Matematica -Informatica UNITA DI APPRENDIMENTO Denominazione IFS in Fiera Compito prodotto - Organizzazione evento (compiti, ruoli, mezzi) - Materiali pubblicitari (sito web, logo dell azienda, video, pieghevole, biglietti da

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 Prof. M. C. Cassanmagnago Prof. V. Cazzaniga Prof. P. Cinelli Prof. R. Colombo SECONDO BIENNIO DISCIPLINA: LABORATORIO di DESIGN legno e arredamento Prof.

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012-2013 ARTE E IMMAGINE. Traguardi per lo sviluppo delle competenze OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

PROGETTAZIONE DIDATTICA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012-2013 ARTE E IMMAGINE. Traguardi per lo sviluppo delle competenze OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PROGETTAZIONE DIDATTICA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012-2013 ARTE E IMMAGINE Arte e immagine ha la finalità di sviluppare nell alunno le capacità di osservare, esprimersi e comunicare, di leggere e comprendere

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA di MATEMATICA Classi QUINTE PROFESSIONALI A.S. 2015/2016

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA di MATEMATICA Classi QUINTE PROFESSIONALI A.S. 2015/2016 Note Il presente documento va inviato in formato elettronico all indirizzo piani.lavoro@majorana.org a cura del Coordinatore della Riunione Disciplinare. Il Registro Elettronico SigmaSchool è il canale

Dettagli