Manuale del Ganz DVR Client

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Manuale del Ganz DVR Client"

Transcript

1 Manuale del Ganz DVR Client ZR-DH1621NP / ZR-DH921NP

2 Sommario 1. Programma Client Funzioni del programma Client Specifiche del sistema di base Organizazzione del programma Client Utilizzo del programma Client Come utilizzare il programma Client Avviare il programma Login/Logout Gestione dispositivi/siti Gestione dispositivi Gestione sito Connessione al DVR Connessione del video live Connessione al sito Connessione del dispositivo Visualizza LOG Configurazione remota Impostazione camere/audio ~ Impostazione Allarmi ~ Impostazione canali coperti Impostazione visualizzazione Gestione HDD Notifica ~ Info sistema Controllo Telemetria Impostazione data ed ora Impostazioni Backup Connessione PB Playback nell area allarmi Connessione dello schermo ~ Riproduzione di file scaricati ~31 2

3 Sommario 2.6 Altre funzioni Stampa immagine Salva immagine Crea Video Clip Ripetizione automatica Impostazione stampante Cartella di Download Guardare i backup Ridimensionare la finestra Formato di visualizzazione della data Download remoto Gestione utenti e sicurezza Permessi Utente Aggiungere un utente Cambia password Analisi e archiviazione su hard disk Hard disk di backup Analisi dell HDD di backup dalla scheda Media ~ Watermark Realizzare un file Watermark ~ Verificare un file Watermark ~ File AVI

4 Programma Client 1. Programma Client Il programma Client è un programma in rete per le unità ZR-DH1621NP e ZR-DH921NP. Ganz DVR Client è in grado di collegarsi ai DVR sia a 9 sia a 16 canali. Questo manuale fa riferimento al modello a 16 canali. Le istruzioni per la versione a 9 canali sono similari. 1.1 Funzioni del programma Client Programma Client Visualizzazione multipla (fino a 64 riquadri) delle immagini provenienti dalla rete di DVR (videoregistratore digitale) Backup su PC Possibilità di effettuare il backup dei segnali live o in playback del DVR sull hard disk del computer client. Controllo Multi-DVR Possibilità di controllare fino a 128 DVR Ricerca eventi Ricerca di eventi, quali allarmi, ora/data o movimento dal DVR remoto Visualizzazione eventi Visualizzazione immediata di eventi (allarme, movimento, errori di sistema, ecc.), in automatico. Conversione immagini Conversione delle immagini scaricate sull hard disk del client in formato JPG, MPG o AVI. Stampa Stampa delle immagini scaricate, archiviate sull hard disk del client. Multi password Possibilità di assegnare una password a ciascun utente per specificarne i diritti. Viste personalizzate Personalizzazione della vista a matrice trascinando le immagini dai siti designati. Playback dall HDD del DVR Riproduzione del contenuto dell hard disk o del CD registrato sul DVR host. Configurazione gruppi Controllo dei vari DVR presenti nei i vari siti. Ambiente intuitivo Lo stato corrente di ciascun DVR e canale è facilmente monitorabile tramite la struttura ad albero del sito. E possibile selezionare e controllare i vari DVR utilizzando semplici funzioni drag and drop. Cattura schermo Questa funzione salva l immagine visualizzata in un file JPEG. Converte inoltre i file 602, 603 in formato AVI con la funzione Crea Video Clip. 4

5 Programma Client 1.2 Specifiche del sistema di base Sistema operativo : Microsoft Windows 98, ME, 2000, XP CPU : Intel Pentium III 800 MHz o più veloce RAM : 256 MB o superiore Scheda grafica : AGP 4X, RAM 8MB o superiore 1.3 Organizzazione del programma Client Barra dei menu Pannello canali Pannello di visualizzazione Area di controllo velocità riproduzione e eventi Area di controllo Pan/Tilt e schermi Barra dei menu Contiene i comandi del programma suddivisi in menu a tendina. Pannello canali Visualizza i canali del DVR collegato o una lista delle immagini archiviate su un PC. Pannello di visualizzazione Area in cui vengono visualizzate le immagini, organizzate in riquadri (schermi). Area di controllo velocità playback e eventi Controlla la velocità di riproduzione e monitorizza gli eventi. Area di controllo Pan/Tilt e schermo Imposta il numero di canali visualizzati nell area del pannello di visualizzazione e controlla la posizione pan/tilt della telecamera del DVR tramite il programma Client. 5

6 Programma Client 1.4 Utilizzo del programma Client Con il programma Client, è possibile collegare simultaneamente più DVR. Controllare più DVR con il programma Client Con il programma Client è possibile monitorare fino a 64 immagini (schermi) su un computer. Pratico controllo a distanza Possibilità di monitoraggio in tempo reale da qualsiasi computer collegato ad Internet. Funzione utile per evitare incidenti di qualsiasi tipo. 6

7 2. Come utilizzare il programma Client 2.1 Avviare il programma Log in 2.2 Login/Logout Il programma è attivo solo dopo aver effettuato l accesso. Per accedere selezionate il menu File Log In. Inserite il vostro nome utente. Inserite la password L account di amministrazione predefinito è: nome utente (admin) e password (1111). Per disconnettersi, selezionate Menu File Log Out. 7

8 2.3 Gestione dispositivi/siti Collegando più DVR simultaneamente, è necessario registrare e raggruppare le informazioni di rete di ciascun DVR. Informazioni sul dispositivo e sul sito - Dispositivo: DVR. - Registrazione dispositivo: Immissione dei dati del DVR al quale collegarsi con il programma Client. - Sito: Gruppo di dispositivi. Il programma Client può collegarsi a più DVR. Per questa ragione, è necessario compilare una lista dei DVR ai cui collegarsi simultaneamente. Tale lista costituisce un Sito. - Un sito può includere fino a 8 dispositivi e il programma client può gestire fino a 16 siti. Un dispositivo DVR può fare parte di più siti Gestione dispositivi Selezionate il menu Impostazioni(S) Dispositivo(U). Inserite una descrizione del DVR. Inserite l indirizzo del DVR, preceduto da http : // o l indirizzo IP. Specificate le opzioni di connessione del dispositivo Monitora : Imposta automaticamente questo dispositivo in modalità di monitoraggio quando l utente effettua il log in. Connetti : Collega automaticamente questo dispositivo quando l utente effettua il log in. Connessione d allarme : Si connette automaticamente in presenza di un allarme, anche se non collegato ad un DVR. Si attiva solo se è attiva la modalità monitora. (Vedi anche pag. 12.) Inserite le informazioni opzionali. Per configurare l ID e la PW degli utenti registrati è possibile utilizzare la password Web. Per collegare questo DVR, come ID e password dispositivo è necessario impostare l account DVR web password. Indice sito corrente : Passa al dispositivo successivo. : Passa all ultimo dispositivo. *: Nuova voce. :Passa al dispositivo precedente. :Passa al primo dispositivo. Fate clic su Cancella per eliminare il sito corrente. Fate clic su Aggiorna per applicare le modifiche 8

9 Le modifiche vengono salvate con un clic sul pulsante Chiudi. Il dispositivo viene eliminato con un clic sul pulsante Cancella. Procedete con la massima cautela nell eliminazione di un dispositivo. E possibile leggere o registrare il dispositivo con un clic sui pulsanti in basso a sinistra. Richiedete al vostro amministratore di rete maggiori informazioni sul dominio o sull indirizzo IP Gestione sito Il programma Client si collega al DVR sulla base del sito. E necessario impostare il sito al quale collegarsi immediatamente dopo la registrazione di ciascun DVR. Selezionate menu Impostazioni(S) Sito(S)... 1 Inserite una descrizione del sito. Lista dei dispositivi del sito corrente. Lista dei dispositivi del sito selezionati. 2 3 Selezionate un utente con diritti di access per questo sito. (Consultate Aggiungere un utente se desiderate aggiungere un utente). 4 Fate clic su Cancella per eliminare il dispositivo. Fate clic su Aggiorna per salvare le modifiche. 6 5 Indice sito corrente : Passa al sito successivo. : Passa all ultimo sito. *: Nuova voce. : Passa al sito precedente. : Passa al primo sito. Per aggiungere un sito al gruppo corrente, fate doppio clic sul suo nome nella lista dei siti disponibili. Per eliminare un sito dal gruppo corrente, fate doppio clic sul suo nome nella lista dei siti selezionati. Per selezionare più siti, premete il tasto Ctrl o Maiuscole, seguito dal tasto Invio. 9

10 2.4 Connessione al DVR Dopo aver configurato dispositivo e sito, collegatevi al DVR Connessione del video live Impostazioni sito consente di collegare più DVR. Visualizza il dispositivo e il sito. Fate clic su Connetti. Video live, PB (Riproduzione), RD (Lettura). Per monitorare il DVR, collegate il sito Video live. Fate clic su Connetti per visualizzare l immagine. Se l indirizzo IP è errato, compare un messaggio di errore. Se nella lista del siti Siti viene compreso un DVR non collegato e la relativa rete, sarà possibile collegare tutti gli altri DVR, eccetto quello non collegato. Le immagini vengono archiviate nella cartella del programma Client. 10

11 Connessione al sito Quando il sito è collegato, viene automaticamente attivata la modalità Monitora. Visualizza il dispositivo e il sito Fate un clic destro sul sito per visualizzare il menu illustrato nella immagine seguente. Selezionate Connetti. Il display passa automaticamente in modalità Connetti & Monitora. In modalità Monitora nella parte inferiore sinistra dello schermo appare il log mostrato sopra. 11

12 Connessione del dispositivo Fate un clic destro sull icona del dispositivo per visualizzare le opzioni del menu contestuale. Connetti/Disconnetti Termina la connessione. Monitora(W) Attiva e disattiva la modalità Monitora. Quando la modalità Monitora è attiva, le informazioni eventi dei dispositivi saranno visualizzate nella lista eventi in basso a sinistra dello schermo. Vedi a pag. 8 Connessione d allarme. Visualizza LOG Visualizza LOG è la lista degli eventi di sistema. Include le operazioni di sistema e il log, ad esempio il contenuto della configurazione quando il DVR acceso. (Per la ricerca è possibile impostare un filtro o ricercare per data). Impostazioni Remote Registrare eventi Opzione comune: Imposta il tempo di pre e post evento. Rilevazione movimento: Imposta l area di movimento e la sensibilità. Uscita allarmi Controlla lo stato dei sensori e degli eventi e disabilita gli allarmi. 12

13 2.4.2 Visualizza LOG Configurare il Visualizza LOG Facendo clic sulla data iniziale nell angolo in basso a sinistra del Visualizza LOG compare una finestra come quella mostrata sopra. Selezionate anno/mese/giorno con il tasto sinistro/destro, poi cambiate il numero dell anno/mese/giorno con il mouse. Fate clic su Ricerca per visualizzare la lista log. Ricerca log I dati registrati possono essere ricercati per evento. 1) Come mostrato sopra, compare la lista log. 2) Ricerca nel log Selezionate gli eventi da verificare con il mouse o la tastiera. Fate clic su Riproduci per riprodurre. 13

14 Backup del log su hard disk Salva l intero log del DVR. Facendo clic sul pulsante Salva Log il log viene salvato come file di testo sul computer dell utente. Il salvataggio richiede circa minuti ogni voci di rapporto, a seconda delle prestazioni della rete. La finestra di salvataggio in Visualizza LOG. 14

15 2.4.3 Configurazione remota Impostazione camere/audio Utilizzate questa scheda per selezionare il canale video da cui registrare l audio. I valori ammessi sono compresi tra 1 e 16. (ZR-DH921NP : da 1 a 9) (1) Canale/Regolazioni Questa funzione imposta luminosità, contrasto, saturazione e tinta per ciascun canale. Nome Crea un nome per ciascun canale telecamera. Come configurare Per modificare le impostazioni delle opzioni, trascinate il cursore con il mouse. 1) Luminosità: controlla la luminosità. 2) Contrasto: controlla il contrasto. 3) Saturazione: controlla la saturazione. 4) Tinta: controlla la tinta. La luminosità, il contrasto e la saturazione consentono valori compresi tra 0 e 100. La Tinta può essere espressa con valori tra -50 e +50. Spostando il cursore a sinistra o a destra, potrete verificare il risultato della nuova impostazione nell immagine live del canale. 15

16 (2) Audio 1) Guadagno audio Controlla il volume dell audio, con valori compresi tra 0 e 5, impostabile tramite il cursore della barra di regolazione. 2) Bypass Selezionate la casella Bypass per controllare l uscita audio. 3) Canale Video Associato Utilizzate questa opzione per selezionare il canale video da cui registrare l audio. I valori ammessi sono compresi tra 1 e 16. 4) Frequenza di campionamento I valori ammessi sono compresi tra 8 e 12 KB. E possibile registrare l audio proveniente da un solo canale. Canale Video Associato : L audio viene registrato dal canale selezionato in questa opzione. 16

17 Impostazione Allarmi Questa scheda specifica le opzioni di registrazione. Unità ZR-DH1621NP Unità ZR-DH921NP (1) Eventi allarme Opzioni comuni Imposta il tempo di pre e post evento. 1) Tempo di Pre-Allarme: 1-20 sec 2) Tempo di Post-Allarme: 1-99 sec Rilevazione Movimento 1) Schermo intero : La registrazione avrà inizio non appena viene rilevato del movimento in qualsiasi parte dello schermo. Area : La registrazione avrà inizio non appena viene rilevato del movimento nell area selezionata. 2) Per impostare l area di rilevazione selezionate i riquadri con un clic del mouse. 3) Sensibilità : Accetta valori tra 1 e 30. Il movimento viene rilevato se supera la soglia di sensibilità impostata. Nome Allarme Consente di assegnare un nome all allarme. 17

18 Unità ZR-DH1621NP Unità ZR-DH921NP (2) Uscite di Allarme Questa finestra consente di impostare le condizioni per ciascuna uscita allarme. Sono presenti 16 EA (ZR-DH921NP : 9 EA) per gli ingressi sensore e 4 EA per le uscite allarme, selezionabili in accoppiamento. Configurare le uscite allarme 1) Selezionate un numero di uscita allarme con i pulsanti di canale (canali 1-4). (L esempio sopra imposta l uscita allarme 1.) 2) Selezionate con un clic del mouse le condizioni, quali i sensori allarme, la disattivazione dell allarme o gli eventi. (In base agli eventi selezionati tramite le caselle dell area Eventi, l allarme viene collegato al numero di uscita allarme selezionato.)3) Al termine, fate clic su Aggiorna per tornare alla finestra precedente. Allarme : Selezionate la casella corrispondente al sensore allarme da utilizzare (1-16). (ZR-DH921NP : 1-9) Eventi : Selezionate gli eventi da monitorare nella sezione Eventi. 1) Disco pieno : L hard disk è pieno. 2) Video Loss : Assenza di segnale video (è possibile impostare Tutti o un numero di canale). 3) Movimento : Rilevazione di movimento (è possibile impostare Tutti o un numero di canale). 4) PW Ammin. Cambiata : Rileva le modifiche alla password amministratore. 5) Errore di rete : La rete non funziona. 6) Partizione di allarme piena : La partizione eventi dell hard disk è piena. Allarme Off : Impostate le condizioni per disabilitare l allarme. 1) Manuale : L allarme va disattivato manualmente. 2) Auto : L allarme viene disattivato automaticamente, trascorso un dato periodo di tempo. 3) Cicalino : Selezionate la casella di spunta per utilizzare il cicalino e impostate la durata della segnalazione acustica. 18

19 Impostazione canali coperti In questa scheda è possibile impostare i canali da utilizzare in abbinamento ad una password. Unità ZR-DH1621NP Unità ZR-DH921NP (1) Movimento/Riproduzione Il canale selezionato può essere utilizzato solo per la registrazione. Lo schermo live o di playback viene visualizzato con V-loss. Per vedere lo schermo di riproduzione, è necessario inserire la password amministratore. (2) Web Il canale selezionato nella sezione Web non può essere utilizzato per la visualizzazione dello schermo live o di playback. 19

20 Impostazione Visualizzazione Utilizzate questa scheda per configurare lo Schermo personalizzato, il Monitor spot e la Trasparenza. Unità ZR-DH1621NP Unità ZR-DH921NP (1) Schermi personalizzati Per impostare gli Schermi personalizzati fate clic sui pulsanti Utente 1-8.(ZR-DH921NP : 1-6.) Unità ZR-DH1621NP Unità ZR-DH921NP (2) Sequenza Configurazione 1) L opzione Selezione automatica commuta automaticamente sullo schermo Monitor. 2) Il ritardo per la commutazione automatica è configurabile tra 1 e 300 sec. 3) Al primo avvio sono attivi tutti i canali. Selezionando Salta canale, il canale viene saltato. 4) L opzione Selezione automatica commuta automaticamente le modalità su Schermi personalizzati. L impostazione predefinita è On. (3) Monitor di spot Configurare il monitor spot 1) Selezionando Uscita monitor, la porta Uscita Spot corrisponderà alla Uscita monitor. 2) Selezionando il canale d ingresso, compare il canale selezionato. 3) Selezionando Selezione automatica, il sistema attiva automaticamente i canali selezionati. (4) Trasparenza 1) Stato : Controlla la trasparenza del nome canale schermo di stato, stato di registrazione, orologio, hard disk, ecc. (0-80%) 2) Menu : Controlla la trasparenza del menu (0-80%). 20

21 Gestione HDD (1) Sovrascrivi a disco pieno : Se lo spazio di registrazione sull hard disk si esaurisce, verranno automaticamente sovrascritti i dati meno recenti. (2) E possibile specificare la percentuale della capacità dell hard disk che deve essere utilizzata prima che venga generato un messaggio. 21

22 Notifica Alla rilevazione di un evento, il sistema è preconfigurato per inviare un messaggio . In presenza di un evento, il sistema invia regolarmente un messaggio in accordo con le Condizioni specificate. 22

23 (1) Evento: Condizioni da soddisfare per l invio di un . Marcando Nessun Evento e Ogni xx Ora xx Min, il sistema invia in assenza di eventi, a patto che l opzione Ogni XX Eventi non sia marcata, nella sezione Condizioni. 1) Allarme On: imposta l allarme 2) Movimento 3) Disco Pieno: L HDD non ha più spazio libero. 4) PW Ammin. Cambiata : La password è stata modificata 5) Video Loss: Perdita segnale 6) Modifica al Menu: Il menu è stato modificato 7) Alimentazione On/Off 8) Nessun evento (2) Condizioni: Il sistema invia agli orari di Avvio e Fine impostati. 1) Avvio/Fine: Impostando 10ore00m (inizio) e 18ore00m (fine), il sistema invierà dalle 10:00 alle 18:00. Se gli orari di Avvio (00ore00m)/ Fine (00ore00m) non vengono impostati, le non verranno inviate. 2) Ogni (Intervallo di tempo): Selezionando Ogni (Intervallo di tempo), il sistema invia ad intervalli regolari, in base a quanto impostato. P.e.: 01ora 00m: viene inviata una ogni ora. 3) Ogni (Eventi): Selezionando Ogni (Eventi), il sistema invia una raggiunto il numero di eventi specificato. P.e.: 10 Eventi: Il sistema invia una quando un evento viene rilevato 10 volte. Perché le vengano inviate, è necessario che siano impostate entrambe le caselle Ogni ad eccezione delle seguenti condizioni: Ogni n (Eventi) è limitato a 100 unità, quindi impostando Ogni n (Eventi) a 100, il sistema invia quando vengono rilevati 100 eventi, indifferentemente dall intervallo di tempo specificato. (Ogni (Intervallo di tempo)) Opzioni Ogni (Intervallo di tempo) e Ogni n (eventi) entrambi selezionate: - In presenza di eventi che soddisfano l impostazione Ogni n (Evento) entro l intervallo Ogni (Intervallo di tempo), l viene inviata Selezionata solo l opzione Ogni (Intervallo di tempo) : - L viene inviata Ogni (Intervallo di tempo). Selezionata solo l opzione Ogni n (Eventi) : - L viene inviata quando viene soddisfatta l impostazione Ogni n (Eventi). Nessuna selezione: - L non viene inviata. 23

24 Info Sistema Questa finestra riporta le versioni del sistema operativo e del BIOS Controllo Telemetria Questa scheda è dedicata al controllo remoto del sistema. (1) Controllo Indirizzo Dispositivo: 1-99 Baud Rate dispositivo: controlla la baud rate. (L impostazione predefinita è 9600 bps). 24

25 Impostazione data ed ora (1) Orario sistema Inserite manualmente la data e l ora corrette. (2) Visualizzazione data Selezionate il formato data corretto, in base alla convenzione locale. (3) Impostazione time server Utilizza time server Marcate questa casella per sincronizzare l ora in modo automatico attraverso la rete TCP/IP con un server di riferimento dell ora (SNTP). Master Selezionate questa opzione se il DVR deve operare come server di riferimento dell ora per tutti gli altri DVR nella rete TCP/IP. Regola orologio Selezionate questa opzione per sincronizzare l ora in modo automatico attraverso la porta PORT A (RS-422). Poi specificate se questo DVR deve operare come Master o come Slave. (4) Time Server Selezionate un server privato o pubblico. Nella maggioranza dei casi pubblico è l impostazione preferita. Il DVR otterrà un orario mediato tra 5 server pubblici (time.nist.gov, time-a.nist.gov, time-b.nist.gov, ntp.nasa.gov e clock.isc.org). Poi specificate la frequenza per la sincronizzazione dell ora, in minuti.se è disponibile un server di riferimento dell ora specifico, selezionate privato ed inserite il suo nome host od indirizzo IP. Fuso orario Selezionate il fuso orario locale (5) Ora solare Specificate se attivare l ora legale ed il periodo di validità. 25

26 Impostazioni Backup ZR-DH1621NP ZR-DH921NP (1) Orario Impostate la data/ora di avvio e fine. (2) Selezione canale Selezionate i canali da archiviare. (3) Solo partizione allarmi Selezionate di recuperare i dati di backup solo dalla partizione eventi. (4) Usa Mark Selezionate di recuperare i dati tra Mark In e Mark Out. (5) Operazione di Backup Backup HDD Le informazioni specificate vengono copiate sull unità HDD di backup definita nella Gestione HDD Backup USB Le informazioni specificate vengono copiate sul dispositivo USB definito nella gestione HDD. Backup CD Le informazioni specificate vengono copiate sull unità CDR/RW. Cancella CD-RW Marcate questa opzione per cancellare il media CD-RW. 26

27 2.4.4 Connessione PB (Playback-riproduzione) Selezionate nella scheda Riproduci il dispositivo dal quale riprodurre e fate un clic destro. Compare l immagine seguente. Selezionate la data ed ora da ricercare. Premete il pulsante Connetti o trascinate per visualizzare il dispositivo quando è connesso. Se un DVR del sito non è collegato, è possibile tuttavia collegarsi agli altri DVR. Verranno riprodotte le immagini alla data ed ora selezionate Playback nell area allarmi E possibile riprodurre dalla partizione ALLARMI come mostrato nell immagine a sinistra. 27

28 2.4.5 Connessione dello schermo Immagine DVR. Visualizza il nome del DVR e lo stato del canale. Imposta il numero di schermi visualizzati. Al momento l area di visualizzazione è suddivisa in 16 schermi.(zr-dh921np : 9 schermi) Lista log. Controlla la velocità di replay. Controlla la telecamera pan/tilt. Facendo clic sulle icone, il numero dei canali visualizzati cambia di conseguenza. Selezionate tra 1(1*1) e 64(8*8). 28

29 Facendo clic sul + l albero si espande, come mostrato sotto Descrizione del sito. Nome del DVR collegato. 3 3 Stato del canale. L icona a lato indica lo stato del canale corrente. - Visualizzazione e salvataggio. - Solo visualizzazione. - Solo salvataggio. - Nessuno. ZR-DH1621NP ZR-DH921NP Nell albero, il canale selezionato appare per primo e può essere selezionato con un doppio clic. Il numero di canale viene visualizzato come aiuto. Se viene configurata una telecamera pan/tilt, è possibile controllarla tramite il pulsante Area controllo telecamera Pan/Tilt, dopo aver selezionato il canale. Se viene configurata una telecamera pan/tilt, è possibile controllarla tramite il pulsante Area controllo telecamera Pan/Tilt, dopo aver selezionato il canale. 29

30 2.5 Riproduzione di file scaricati Se il sistema è collegato al DVR in questo caso non sarà possibile visualizzare le immagini di backup. Scollegate quindi il DVR. Selezionate il menu File Apri... Lista dei file in formato Wavelet (*.603) Immagine riprodotta. Lista dei file video Wavelet nella cartella corrente. Può essere utilizzata per cambiare la matrice di visualizzazione. Il cursore indica la posizione corrente nel file. Controlla lo stato del playback con i tasti. Facendo clic sulle icone, il numero dei canali visualizzati cambia di conseguenza. Selezionate tra 1(1*1) e 64(8*8). 30

31 , Playback a velocità standard. stop, pausa. Modificate la velocità di riproduzione con un clic su un numero. Per chiudere, selezionate il menu File Chiudi. 31

32 2.6 Altre funzioni Stampa immagine Stampa l immagine corrente. Selezionate il menu File Stampa Immagine Salva immagine Per salvare l immagine corrente in un file *.jpg. Selezionate il menu File Salva immagine... poi fate clic su Salva con nome. Digitate il nome del file, poi fate clic sul pulsante Salva Crea Video Clip Questa funzione consente di convertire i file Wavelet in formato standard (MPEG2, MPEG4, ecc.) Selezionate la dimensione del video e il canale da convertire. Selezionate la risoluzione video. Selezionate il canale da convertire. Selezionate il menu File Crea Video Clip... Selezionate la risoluzione video e un canale. Digitate il nome file. 32

33 Fate clic su Salva. La conversione ha inizio. Il file convertito può essere riprodotto con lettori quali Windows Media Player Ripetizione automatica Specifica il numero di volte che verrà ripetuta la riproduzione del file. Selezionate il menu Impostazioni(S) Ripetizione automatica(r) Quando la voce di menu è marcata, i dati archiviati vengono riprodotti in continuo. Se la voce non è marcata, verranno riprodotti una volta sola Impostazione stampante Selezionate il menu Impostazioni(S) Stampante(P)... Specificate il numero di copie e la dimensione dell immagine in pixel. Controlla il numero e la dimensione dell immagine stampata. Fate clic su Impostazione pagina per configurare i parametri di stampa. Fate clic su OK per chiudere la finestra. E possibile personalizzare il formato di stampa, specificando larghezza e altezza in pixel. 33

34 2.6.6 Cartella di Download Questa finestra propone la posizione predefinita dei file Wavelet da scaricare. Selezionate il menu Impostazioni(S) Cartella di Download(L)... Fate clic sul pulsante Cerca per specificare il percorso e la cartella. Fate clic su OK per avviare il download. E possibile creare una nuova cartella sotto a Cartella. Se la cartella dati Wavelet non esiste, i dati Wavelet vengono archiviati nel programma Client. 34

35 2.6.7 Guardare i backup Alla rilevazione di un evento, fate un clic destro sull evento per visualizzare il menu contestuale, mostrato a sinistra. Fate clic su Salva lista. Selezionando Salva lista, è possibile visualizzare il file di testo, come mostrato sopra. Viene salvato in questo formato. 35

36 2.6.8 Ridimensionare la finestra E possibile ridimensionare la finestra e ingrandirla a schermo intero. Quando il puntatore del mouse assume la forma mostrata sopra, la finestra può essere ridimensionata. Selezionate F per visualizzare la finestra in modalità schermo intero. Per tornare alla visualizzazione precedente, premete il tasto Esc. 36

37 2.6.9 Formato di visualizzazione della data E possibile modificare il formato di visualizzazione della data durante la riproduzione di un media. Selezionate il menu Impostazioni(S) Modalità Visualizzazione Data. Compare la seguente finestra. Selezionate uno dei seguenti formati. yyyy/mm/dd: Anno/Mese/Giorno mm/dd/yyyy: Mese/Giorno/Anno dd/mm/yyyy: Giorno/Mese/Anno 37

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

ivms-4200 Client Software Manuale Utente Hangzhou Hikvision Digital Technology Co., Ltd.

ivms-4200 Client Software Manuale Utente Hangzhou Hikvision Digital Technology Co., Ltd. ivms-4200 Client Software Manuale Utente Hangzhou Hikvision Digital Technology Co., Ltd. Manuale utente del Client software ivms-4200 Informazioni Le informazioni contenute in questo documento sono soggette

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad Attraverso questo applicativo è possibile visualizzare tutti gli ingressi del DVR attraverso il cellulare. Per poter visionare le immagini

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

ipod shuffle Manuale Utente

ipod shuffle Manuale Utente ipod shuffle Manuale Utente 1 Indice Capitolo 1 3 Informazioni su ipod shuffle Capitolo 2 5 Nozioni di base di ipod shuffle 5 Panoramica su ipod shuffle 6 Utilizzare i controlli di ipod shuffle 7 Collegare

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

ipod nano Guida alle funzionalità

ipod nano Guida alle funzionalità ipod nano Guida alle funzionalità 1 Indice Capitolo 1 4 Nozioni di base di ipod nano 5 Panoramica su ipod nano 5 Utilizzare i controlli di ipod nano 7 Disabilitare i controlli di ipod nano 8 Utilizzare

Dettagli

ADOBE PREMIERE ELEMENTS. Guida ed esercitazioni

ADOBE PREMIERE ELEMENTS. Guida ed esercitazioni ADOBE PREMIERE ELEMENTS Guida ed esercitazioni Novità Novità di Adobe Premiere Elements 13 Adobe Premiere Elements 13 offre nuove funzioni e miglioramenti che facilitano la creazione di filmati d impatto.

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

3.0 DATA CENTER. PER TOPLINE 2009/2012, SERIE ROX e orologi. www.sigmasport.com

3.0 DATA CENTER. PER TOPLINE 2009/2012, SERIE ROX e orologi. www.sigmasport.com DATA CENTER PER TOPLINE 2009/2012, SERIE ROX e orologi 3.0 Indice 1 Premessa...3 2 DATA CENTER 3...4 2.1 Utilizzo dei dispositivi SIGMA con DATA CENTER 3....4 2.2 Requisiti di sistema....4 2.2.1 Computer

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

per Scanner Serie 4800/2400

per Scanner Serie 4800/2400 Agosto, 2003 Guida d installazione e guida utente per Scanner Serie 4800/2400 Copyright 2003 Visioneer. Tutti i diritti riservati. La protezione reclamata per il copyright include tutte le forme, gli aspetti

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0. Sottotitolo

Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0. Sottotitolo Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0 Sottotitolo Pagina 2 di 14 Un doppio clic sull icona per avviare il programma. DiKe Pagina 3 di 14 Questa è la pagina principale del programma DiKe,

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer,

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Guida Introduttiva Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Heike Schilling. Data di rilascio:

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

Manuale - TeamViewer 6.0

Manuale - TeamViewer 6.0 Manuale - TeamViewer 6.0 Revision TeamViewer 6.0 9947c Indice Indice 1 Ambito di applicazione... 1 1.1 Informazioni su TeamViewer... 1 1.2 Le nuove funzionalità della Versione 6.0... 1 1.3 Funzioni delle

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT PMS SYSTEM PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT Giovanni Serpelloni 1), Massimo Margiotta 2) 1. Centro di Medicina Preventiva e Comunitaria Azienda

Dettagli

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Nitro Reader 3 Guida per l' utente

Nitro Reader 3 Guida per l' utente Nitro Reader 3 Guida per l' utente In questa Guida per l'utente Benvenuti in Nitro Reader 3 1 Come usare questa guida 1 Trovare rapidamente le informazioni giuste 1 Per eseguire una ricerca basata su parole

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

1. FileZilla: installazione

1. FileZilla: installazione 1. FileZilla: installazione Dopo aver scaricato e salvato (sezione Download >Software Open Source > Internet/Reti > FileZilla_3.0.4.1_win32- setup.exe) l installer del nostro client FTP sul proprio computer

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto!

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Manuale d uso Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Giacchè noi costantemente aggiorniamo e miglioriamo il Tuo e-tab, potrebbero

Dettagli

Guida alla migrazione da Windows XP a Linux

Guida alla migrazione da Windows XP a Linux 2014/04/13 20:48 1/12 Guida alla migrazione da Windows XP a Linux Guida alla migrazione da Windows XP a Linux Introduzione Il prossimo 8 aprile, Microsoft cesserà il supporto e gli aggiornamenti per Windows

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Guida per l'utente. Xperia L C2105/C2104

Guida per l'utente. Xperia L C2105/C2104 Guida per l'utente Xperia L C2105/C2104 Indice Xperia L Guida per l'utente...6 Introduzione...7 Informazioni sulla presente guida per l'utente...7 Cos'è Android?...7 Panoramica del telefono...7 Montaggio...8

Dettagli