ROTARACT CLUB DISTRETTO ITALIA Lombardia Sud - Provincia di Piacenza Patrocinato dal Distretto Rotary 2050 DG Anna Spalla

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ROTARACT CLUB DISTRETTO 2050 - ITALIA Lombardia Sud - Provincia di Piacenza Patrocinato dal Distretto Rotary 2050 DG Anna Spalla"

Transcript

1 Service Distrettuale Distretto Rotaract ITALIA Requisiti e modalità di presentazione delle candidature Dott.ssa - Cell

2 Alla C.A. dei Presidenti dei Rotaract Club - Distretto Rotaract 2050 E p.c.: Esecutivo Distrettuale - Distretto Rotaract 2050 Delegato Rotary per il Rotaract - Distretto Rotary 2050 Segretari Rotaract Club - Distretto Rotaract 2050 Milano, 12 Agosto 2013 Carissimi Presidenti, a nome della Commissione Service del Distretto Rotaract 2050, sono a ricordarvi l apertura del bando del Service Distrettuale per l anno sociale 2013/2014. Come è ormai assodata tradizione, anche quest anno il Distretto Rotaract 2050 si renderà promotore e sostenitore di un'idea di Service proposta da un singolo Club, previa votazione favorevole espressa dalla maggioranza Club del Distretto in occasione della II Assemblea Distrettuale che si terrà il 16 Novembre Il Service Distrettuale costituisce per tutti i Club una preziosa occasione per la realizzazione di un'idea di service brillante e dalla portata ambiziosa in termini di risorse ed energie necessarie per la buona riuscita, incrementandone l'impatto ed il valore aggiunto attraverso l'estensione del relativo raggio d'azione su un'area territoriale più estesa ed il coinvolgimento di un numero maggiore di beneficiari. L iniziativa sarà, altresì, un valido strumento per intensificare la coesione e l'affiatamento tra i Club del nostro Distretto e per far convergere le energie e le risorse di questi ultimi verso l'attuazione di un progetto comune e condiviso al servizio dei bisogni della nostra comunità. Dott.ssa - Cell

3 Per incentivare sempre di più quest'ultimo aspetto, è nostro desiderio allontanarci dalla visione di Service Distrettuale quale progetto di un singolo Club realizzato mediante il sostegno economico da parte del Distretto ed abbracciare l'idea di Service realizzato su proposta di un singolo Club ma attraverso il coinvolgimento attivo e concreto di tutti i Club del Distretto con estensione dei relativi benefici a favore di tutto il territorio del Distretto stesso. La chiave del successo del Service Distrettuale 2013/2014 sarà pertanto la possibilità di divenire progetto condiviso ed accolto da ogni singolo Club del distretto con un livello di partecipazione e coinvolgimento comparabile a quello di un Service di Club. La concezione di Service Distrettuale quale macro progetto declinabile in tanti micro-progetti realizzabili sui diversi contesti territoriali dei singoli Club sarà pertanto la linea guida principale su cui, Voi Presidenti, dovrete basarvi nella progettazione della Vostra idea di Service Distrettuale e nella presentazione delle Vostra candidatura. Se è vero che la forza di un Distretto è l'entusiasmo, la partecipazione ed il talento dei singoli soci di cui è composto, lo è ancor più vero nel caso del Service Distrettuale: cari Presidenti, siete tutti caldamente invitati a farvi promotori di questa iniziativa all'interno dei vostri Club e a presentare le Vostre candidature nelle modalità e nei tempi di seguito indicati. Il Distretto Rotaract 2050 sarà lieto di lasciarsi ispirare dalle vostre brillanti idee e tradurle in un Service comune e condiviso a livello distrettuale in cui i valori rotaractiani e lo spirito del servizio da cui noi tutti siamo animati possano trovare concreta manifestazione a beneficio della comunità in cui viviamo. Dott.ssa - Cell

4 REQUISITI E LINEE GUIDA PER LE CANDIDATURE Prima di essere sottoposte alla votazione indetta in occasione della II Assemblea Distrettuale, le proposte di Service Distrettuale pervenute nei tempi e nelle modalità di seguito indicate saranno oggetto di una preliminare attenta valutazione di legittimità condotta dalla Commissione Service sulla base dell aderenza a determinati requisiti e linee-guida. Requisito primario per l ammissione alla votazione sarà, come anticipato poc anzi, la possibilità di declinare l idea di Service proposta in tanti micro-progetti realizzabili entro l a.s. 2013/2014 a livello dei singoli Club del nostro Distretto da realizzarsi attraverso il coinvolgimento concreto ed attivo degli stessi ed il sostegno economico diretto del Distretto Rotaract 2050 nella misura della quota stanziata a tale voce nel bilancio preventivo e dei proventi derivanti da eventuali attività di fund raising organizzate ad hoc. Accanto a tale requisito, in sede di valutazione sarà considerato criterio preferenziale per l ammissione al processo di votazione l aderenza alle linee-guida di seguito elencate: Collaborazione tra i Soci Il progetto dovrà prevedere e garantire una consistente partecipazione ed un sentito coinvolgimento da parte di tutti i Soci, soprattutto in un ottica di valorizzazione delle attitudini ed abilità specifiche individuali e di gruppo. Pertinenza alle 6 Aree di Intervento definite dal Rotary International In quanto programma del Rotary International, l allineamento dei progetti dei Rotaract Club alle linee guida definite a livello centrale costituisce il modo più efficace per garantire il continuo avanzamento della missione del Rotary a livello globale. Tali linee guida sono il riflesso delle problematiche umanitarie e dei bisogni cruciali che i Rotariani stanno affrontando in tutto il mondo e trovano espressione nelle seguenti aree di intervento: Dott.ssa - Cell

5 1. Pace e prevenzione/risoluzione dei conflitti 2. Prevenzione e cura delle malattie 3. Acqua e strutture igienico-sanitarie 4. Salute materna e infantile 5. Alfabetizzazione e educazione di base 6. Sviluppo economico e comunitario Centralità del Club nella realizzazione del progetto Obiettivo primario del Club sarà quello di agire da protagonista, sfruttando le risorse insite all interno o nel proprio network per conseguire gli obiettivi preposti al progetto. Fare Service non significa ricorrere a donazioni di terze parti, ma porre al servizio dei bisogni della comunità le abilità individuali e di gruppo insite nel Club. Partnership con istituzioni, enti e associazioni locali La capacità di collaborare con associazioni, enti e istituzioni locali dovrà assumere un ruolo centrale nella realizzazione degli obiettivi prefissati, anche e soprattutto in un ottica di estensione del proprio network a livello locale e di visibilità dell Associazione. Dott.ssa - Cell

6 TERMINI E MODALITA DI PRESENTAZIONE DELLE CANDIDATURE Saranno considerate valide ed ammesse alla votazione solo ed esclusivamente le candidature per le quali sia stata presentata nei tempi e nelle modalità sotto indicati copia elettronica della seguente documentazione: Lettera accompagnatoria del Presidente del Club Rotaract che presenta la candidatura. Dettagliata descrizione dell oggetto del Service con rispettive finalità e modalità di realizzazione. Budget preventivo dettagliato. Descrizione delle modalità di coinvolgimento dei soci Rotaract nel progetto. Qualora il progetto prevedesse la partecipazione o qualsivoglia relazione con Associazioni esterne sarà altresì richiesto: Descrizione del ruolo dell Associazione nel progetto. Relazione del Legale Rappresentante dell Associazione sul progetto. Statuto e Bilancio dell anno sociale Dott.ssa - Cell

7 La suddetta documentazione dovrà pervenire mediante entro e non oltre il giorno 15 ottobre 2013 ai seguenti destinatari: Patrizia Volonghi Rappresentante Distrettuale: Presidente Commissione Service: Benedetta Morandi e Luigi Congi - Segreteria Distrettuale: La corretta ricezione della documentazione sarà notificata mediante di conferma. Certa che l iniziativa possa costituire per Voi tutti uno stimolo per divenire ancora una volta promotori di quello spirito di servizio che sta alla base del Rotaract, vi ringrazio di cuore della vostra collaborazione e rimango a vostra completa disposizione per ulteriori delucidazioni ed informazioni. Un caro saluto, Presidente Commissione Service Distretto Rotaract a.s. 2013/2014 Dott.ssa - Cell

Assemblea di Formazione Distrettuale - 2014-15. Pietro BELLI Presidente Sottocommissione Gestione Sovvenzioni

Assemblea di Formazione Distrettuale - 2014-15. Pietro BELLI Presidente Sottocommissione Gestione Sovvenzioni Assemblea di Formazione Distrettuale - 2014-15 Pietro BELLI Presidente Sottocommissione Gestione Sovvenzioni Pietro Belli Presidente Sottocommissione Gestione Sovvenzioni - Distretto 2071 ASDI - 12 aprile

Dettagli

Distretto 2072 Rotaract Club Lugo Rotary Club Padrino: Rotary Club Lugo A.R. 2014/2015 www.rotaractlugo.org

Distretto 2072 Rotaract Club Lugo Rotary Club Padrino: Rotary Club Lugo A.R. 2014/2015 www.rotaractlugo.org Presidente Jonni Sangiorgi Segreteria Simone Facchini (facchini.sim@gmail.com) Via Medici 10, Lugo (Ra) Sara Savioli (sarinasavio89@yahoo.it) Viale Oriani 30, Lugo (Ra) Email Club: rotaractclublugo@libero.it

Dettagli

OTTIENI CONNETTITI PER FARE DEL BENE. DI PIÙ DALL AFFILIAZIONE. UNISCITI AI LEADER SCAMBIA IDEE AGISCI www.rotary.org

OTTIENI CONNETTITI PER FARE DEL BENE. DI PIÙ DALL AFFILIAZIONE. UNISCITI AI LEADER SCAMBIA IDEE AGISCI www.rotary.org OTTIENI DI PIÙ DALL AFFILIAZIONE. CONNETTITI PER FARE DEL BENE. UNISCITI AI LEADER SCAMBIA IDEE AGISCI www.rotary.org La tua affiliazione al Rotary comincia nel tuo club. Il coinvolgimento migliorerà le

Dettagli

GUIDA ALLA PIANIFICAZIONE DI CLUB EFFICIENTI

GUIDA ALLA PIANIFICAZIONE DI CLUB EFFICIENTI GUIDA ALLA PIANIFICAZIONE DI CLUB EFFICIENTI La Guida alla pianificazione di club efficienti è uno strumento per aiutare i club a valutare la propria attuale situazione e determinare gli obiettivi per

Dettagli

Se siete interessati a costituire un associazione per il vostro distretto, contattate il vostro rappresentante di supporto per club e distretti.

Se siete interessati a costituire un associazione per il vostro distretto, contattate il vostro rappresentante di supporto per club e distretti. omississ Costituzione del distretto in associazione Quando un gruppo o un organizzazione si costituiscono formano un associazione. Il bene cio primario della costituzione in associazione è la protezione

Dettagli

Distretto 2072 Rotaract Club Lugo Rotary Club Padrino: Rotary Club Lugo A.R. 2014/2015 www.rotaractlugo.org

Distretto 2072 Rotaract Club Lugo Rotary Club Padrino: Rotary Club Lugo A.R. 2014/2015 www.rotaractlugo.org Presidente Jonni Sangiorgi Segreteria Simone Facchini (facchini.sim@gmail.com) Via Medici 10, Lugo (Ra) Sara Savioli (sarinasavio89@yahoo.it) Viale Oriani 30, Lugo (Ra) Email Club: rotaractclublugo@libero.it

Dettagli

BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO

BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO PER L INDIVIDUAZIONE DI PROGETTI DI UTILITÀ SOCIALE DA FINANZIARSI DALLA FONDAZIONE CON IL CONCORSO DI ALTRI SOGGETTI

Dettagli

Associazione SEMI Onlus. STATUTO DELL ASSOCIAZIONE SEMI Onlus. Denominazione Sede Durata

Associazione SEMI Onlus. STATUTO DELL ASSOCIAZIONE SEMI Onlus. Denominazione Sede Durata STATUTO DELL ASSOCIAZIONE SEMI Onlus Denominazione Sede Durata Art. 1 E costituita l Associazione SEMI Onlus secondo gli art. 11 e seguenti del c.c. e nello spirito della Costituzione repubblicana. Art.2

Dettagli

Statuto per un Associazione locale

Statuto per un Associazione locale Statuto per un Associazione locale FACSIMILE ART.1 COSTITUZIONE E' costituita l Associazione Genitori AGe di.. L'Associazione aderisce all Associazione Italiana Genitori AGe Onlus di cui accetta quanto

Dettagli

Last SIPE - 2014-15 Riccardo G. GHERI Membro Commissione Distrettuale Formazione A.R. 2014-15

Last SIPE - 2014-15 Riccardo G. GHERI Membro Commissione Distrettuale Formazione A.R. 2014-15 Last SIPE - 2014-15 Riccardo G. GHERI Membro Commissione Distrettuale Formazione A.R. 2014-15 Sapere, fare, far sapere Riccardo Gionata Gheri p.p. Rotary Club Firenze Est Commissione Distrettuale della

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE Comunico Art. 1 - Denominazione sociale È costituita, nel rispetto delle disposizioni previste dal codice civile e dalla Legge n. 383/2000, l Associazione

Dettagli

1 Bando 2015 (finestra I )

1 Bando 2015 (finestra I ) 1 Bando 2015 (finestra I ) Tutela e valorizzazione del patrimonio storico-artistico e culturale Premessa La missione della Fondazione della Comunità del Novarese onlus si articola in tre punti: 1. diffondere

Dettagli

IL TESORIERE. Jean-Luc Bussa Tesoriere Distrettuale A.S. 2013/2014

IL TESORIERE. Jean-Luc Bussa Tesoriere Distrettuale A.S. 2013/2014 IL TESORIERE Jean-Luc Bussa Tesoriere Distrettuale A.S. 2013/2014 Il Tesoriere Distrettuale Il Tesoriere Distrettuale, T.D., gestisce le finanze del Distretto Rotaract 2080, amministrando insieme al R.D.,

Dettagli

PREMIO UNIVERSITA 2015 III Edizione Bando di Concorso

PREMIO UNIVERSITA 2015 III Edizione Bando di Concorso DISTRETTO ROTARACT 2041 - DISTRETTO ROTARACT 2042 - DISTRETTO ROTARACT 2050 PREMIO UNIVERSITA 2015 III Edizione Bando di Concorso INTRODUZIONE Il Rotaract è un Programma formativo del Rotary International.

Dettagli

Impossibile visualizzare l'immagine. ROTARY CLUB PISA GALILEI PRESIDENTE INTERNAZIONALE KALYAN BANERJEE

Impossibile visualizzare l'immagine. ROTARY CLUB PISA GALILEI PRESIDENTE INTERNAZIONALE KALYAN BANERJEE PRESIDENTE INTERNAZIONALE KALYAN BANERJEE INDIRIZZI DEL GOVERNATORE LUIGI PAGLIARANI CHE CI VISITERA GIOVEDI 19 GENNAIO 2012: 1) Sostenere e rafforzare il Club 2) Incremento dell azione umanitaria 3) Migliorare

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO

ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE AOSTA IACTA EST ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO ART. 1. Denominazione e sede È costituita l organizzazione di volontariato denominata Aosta Iacta Est, che assume la forma giuridica

Dettagli

Statuto tipo del Club Rotaract

Statuto tipo del Club Rotaract Statuto tipo del Club Rotaract Obiettivi Sponsorizzazíone di un Rotary Club Qualificazione Effettivo ART. 1 Costituzione e denominazione È costituita l associazione Rotaract Club di [inserire il nome].

Dettagli

bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016

bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016 bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016 rivolto a soggetti istituzionali rappresentativi del sistema delle scuole dell infanzia della provincia di Trento budget disponibile:

Dettagli

Prontuario illustrativo

Prontuario illustrativo Prontuario illustrativo Introduzione Ai Presidenti ed ai Delegati Giovani dei Il documento che Vi evidenziamo, qui di seguito, e stato ideato e messo a punto per agevolarvi e stimolarvi nel tradizionale

Dettagli

SERVIZI LIONS A FAVORE DEI BAMBINI VALUTAZIONE DEI BISOGNI COMUNITARI

SERVIZI LIONS A FAVORE DEI BAMBINI VALUTAZIONE DEI BISOGNI COMUNITARI SERVIZI LIONS A FAVORE DEI BAMBINI VALUTAZIONE DEI BISOGNI COMUNITARI Le statistiche attuali mostrano un numero impressionante di bambini che, in tutto il mondo, vivono in condizioni di vita precarie e,

Dettagli

bando per progetti di inserimento lavorativo in campo sociale

bando per progetti di inserimento lavorativo in campo sociale bando per progetti di inserimento lavorativo in campo sociale programmati e realizzati con logiche di rete e di collaborazione tra più realtà per fronteggiare situazioni di disagio o esclusione sociale

Dettagli

Rotaract Club Bologna

Rotaract Club Bologna B O L L E T T I N O Rotaract Club Bologna distretto 2072 Emilia Romagna Repubblica di S. Marino N O V E M B R E ' 1 4 AI SOCI E AMICI DEL ROTARACT CLUB BOLOGNA E PER CONOSCENZA al Presidente del Rotary

Dettagli

FORUM DI APERTURA SANREMO 21 SETTEMBRE

FORUM DI APERTURA SANREMO 21 SETTEMBRE SANREMO 21 SETTEMBRE Ai Presidenti dei Rotaract Club Distretti 2031 e 2032 A tutti i Soci dei Rotaract Club Distretti 2031 e 2032 E, p.c.: Ai Rappresentanti Distrettuali Rotaract dei Distretti d Italia

Dettagli

1 BANDO 2014 (finestra I)

1 BANDO 2014 (finestra I) PREMESSA La missione della Fondazione della Comunità del Novarese ONLUS si articola in tre punti: 1) perseguire l affermarsi di una cultura complessiva del dono, garantendo la definizione di servizi che

Dettagli

ROTARACT CLUB PALERMO MEDITERRANEA Distretto 20110 Rotary International e-mail: racpalermomediterranea@gmail.com. Presidente : Pasquale Pillitteri

ROTARACT CLUB PALERMO MEDITERRANEA Distretto 20110 Rotary International e-mail: racpalermomediterranea@gmail.com. Presidente : Pasquale Pillitteri ROTARACT CLUB PALERMO MEDITERRANEA Distretto 20110 Rotary International Presidente : Circolare n 2 anno sociale 2015/2016 Palermo, 06 Agosto 2015 Ai Signori Soci del Rotaract Club Palermo Mediterranea

Dettagli

The. Rotary. Foundation Distretto 2031 12 ottobre 2015 R.C. TORINO CASTELLO R.C. TORINO LAMARMORA R.C. TORINO SUD EST R.C.

The. Rotary. Foundation Distretto 2031 12 ottobre 2015 R.C. TORINO CASTELLO R.C. TORINO LAMARMORA R.C. TORINO SUD EST R.C. The Rotary Foundation Distretto 2031 12 ottobre 2015 R.C. TORINO CASTELLO R.C. TORINO LAMARMORA R.C. TORINO SUD EST R.C. TORINO SUPERGA Rotary The Rotary Foundation 2031DRFC District Rotary Foundation

Dettagli

BANDO 2016.3 ASSISTENZA SOCIALE

BANDO 2016.3 ASSISTENZA SOCIALE BANDO 2016.3 ASSISTENZA SOCIALE PER L INDIVIDUAZIONE DI PROGETTI DI UTILITÀ SOCIALE DA FINANZIARSI DALLA FONDAZIONE CON IL CONCORSO DI ALTRI SOGGETTI 1. FINALITÀ DEL BANDO La Fondazione della Comunità

Dettagli

DISTRETTO 2120 ROTARY CLUB LECCE SUD

DISTRETTO 2120 ROTARY CLUB LECCE SUD DISTRETTO 2120 ROTARY CLUB LECCE SUD REGOLAMENTO DEL ROTARY CLUB LECCE SUD tratto dal Manuale di Procedura 2007 ed approvato dall assemblea dei soci il 19 novembre 2009 Articolo 1 - Definizioni 1. Consiglio:

Dettagli

BANDO PER IL SOSTEGNO DEI PROGETTI SOCIALI PROPOSTI DALLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO

BANDO PER IL SOSTEGNO DEI PROGETTI SOCIALI PROPOSTI DALLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO Pagina 1 di 6 BANDO PER IL SOSTEGNO DEI PROGETTI SOCIALI PROPOSTI DALLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO Premessa Il Centro di Servizio al volontariato CESAVO emana il presente bando finalizzato al sostegno

Dettagli

ROTARIADI C.C.R. La nuova versione del regolamento

ROTARIADI C.C.R. La nuova versione del regolamento GRUPPO BRIANZA NORD RRUPPO DEI PARCHI RRUPPO MONZA BRIANZA ROTARIADI C.C.R. La nuova versione del regolamento REGOLAMENTO 2012/2013 1) I SOGGETTI a) I R.C. del Distretto 2040, rappresentati dai Presidenti

Dettagli

AMICO SENEGAL MONZA 20052 (MI) Via C. Amati, 6

AMICO SENEGAL MONZA 20052 (MI) Via C. Amati, 6 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE AMICO SENEGAL MONZA 20052 (MI) Via C. Amati, 6 Costituzione, denominazione, sede e durata Art. 1 E costituita in Monza l Associazione non lucrativa di utilità sociale denominata:

Dettagli

STATUTO ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO ASSOCIAZIONE PER LA DECRESCITA

STATUTO ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO ASSOCIAZIONE PER LA DECRESCITA STATUTO ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO ASSOCIAZIONE PER LA DECRESCITA ART. 1 (Denominazione e sede) 1. E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della L. 382/2000 e della normativa in materia, l organizzazione

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE AMICI DELLE SCUOLE IN RETE ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE

STATUTO ASSOCIAZIONE AMICI DELLE SCUOLE IN RETE ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE STATUTO ASSOCIAZIONE AMICI DELLE SCUOLE IN RETE ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE 1 ART. 1 Denominazione e sede 1. E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della Legge 383/2000 e della normativa

Dettagli

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE CULTURALE PICCOLI CANTORI DI TORRESPACCATA STATUTO

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE CULTURALE PICCOLI CANTORI DI TORRESPACCATA STATUTO STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE CULTURALE PICCOLI CANTORI DI TORRESPACCATA STATUTO ART. l DENOMINAZIONE E SEDE È costituita l Associazione culturale denominata ASSOCIAZIONE PICCOLI CANTORI DI TORRESPACCATA,

Dettagli

STATUTO FEDERAZIONE COORDINAMENTI DI VOLONTARIATO SICILIANO (VOL.SI.)

STATUTO FEDERAZIONE COORDINAMENTI DI VOLONTARIATO SICILIANO (VOL.SI.) STATUTO FEDERAZIONE COORDINAMENTI DI VOLONTARIATO SICILIANO (VOL.SI.) Articolo 1 (Costituzione Denominazione Sede) 1. È costituita la Federazione Coordinamenti di Volontariato Siciliano, in breve VOL.SI.,

Dettagli

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE Carissime amiche, nel ringraziare ancora per avermi eletta nel ruolo di vice Presidente del Distretto Sud Est, vi saluto augurandovi un Anno Sociale all insegna dell impegno e dell amicizia vera. Il mio

Dettagli

OTTIENI CONNETTITI PER FARE DEL BENE. DI PIÙ DALL AFFILIAZIONE. UNISCITI AI LEADER SCAMBIA IDEE AGISCI www.rotary.org/it

OTTIENI CONNETTITI PER FARE DEL BENE. DI PIÙ DALL AFFILIAZIONE. UNISCITI AI LEADER SCAMBIA IDEE AGISCI www.rotary.org/it OTTIENI DI PIÙ DALL AFFILIAZIONE. CONNETTITI PER FARE DEL BENE. UNISCITI AI LEADER SCAMBIA IDEE AGISCI www.rotary.org/it La tua affiliazione al Rotary comincia nel tuo club. Il tuo coinvolgimento migliorerà

Dettagli

3 BANDO 2014 (finestra II)

3 BANDO 2014 (finestra II) PREMESSA La missione della Fondazione della Comunità del Novarese ONLUS si articola in tre punti: 1) perseguire l affermarsi di una cultura complessiva del dono, garantendo la definizione di servizi che

Dettagli

Fondamenti del Rotary

Fondamenti del Rotary Fondamenti del Rotary www.rotary.org/it/rotarybasics Come farsi coinvolgere nel Rotary Benvenuto al Rotary! Adesso fai parte di una rete globale di imprenditori, professionisti e volontari della comunità.

Dettagli

S T A T U T O della Fondazione IFEL Campania Istituto per la Finanza e l Economia Locale della Campania

S T A T U T O della Fondazione IFEL Campania Istituto per la Finanza e l Economia Locale della Campania S T A T U T O della Fondazione IFEL Campania Istituto per la Finanza e l Economia Locale della Campania TITOLO I (Costituzione, denominazione, scopo, durata) Art. 1 Costituzione e denominazione 1. E' costituita

Dettagli

6.2.4 REGOLAMENTO DELL ATTIVITA EROGATIVA SU BANDI 1

6.2.4 REGOLAMENTO DELL ATTIVITA EROGATIVA SU BANDI 1 6.2.4 REGOLAMENTO DELL ATTIVITA EROGATIVA SU BANDI 1 Articolo 1 Ambito di applicazione Il presente Regolamento disciplina, in attuazione di quanto previsto all articolo 13, lettera g), dello Statuto della

Dettagli

Statuto Art. 1 Art. 2. Art. 3.

Statuto Art. 1 Art. 2. Art. 3. Statuto Art. 1. - È costituita in Napoli l associazione politico-culturale denominata CAMPO LIBERO PER I DIRITTI E LE LIBERTA, con sede in Napoli. Trattasi di libera associazione senza scopo di lucro,

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE MALATI REUMATICI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA ONLUS. Titolo I Disposizioni generali

STATUTO ASSOCIAZIONE MALATI REUMATICI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA ONLUS. Titolo I Disposizioni generali STATUTO ASSOCIAZIONE MALATI REUMATICI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA ONLUS Titolo I Disposizioni generali Articolo 1 1. È costituita l Associazione di volontariato denominata Associazione Malati Reumatici del

Dettagli

RELAZIONE PROGRAMMATICA

RELAZIONE PROGRAMMATICA RELAZIONE PROGRAMMATICA Autorità rotariane, Autorità civili, Soci, gentili ospiti, come da protocollo siamo qui stasera per la mia relazione programmatica dell anno rotariano 2015 2016. Prima di tutto

Dettagli

Renken, Chi siamo? migliorare la qualità di vita delle popolazioni Renken Senegal sull'ʹautofinanziamento

Renken, Chi siamo? migliorare la qualità di vita delle popolazioni Renken Senegal sull'ʹautofinanziamento ASSOCIAZIONE RENKEN Renken, Chi siamo? Renken nasce nell estate del 2006 quando Lara e Claudia, le due co- fondatrici, decisero di riunire in un progetto associativo le loro esperienze e relazioni costruite

Dettagli

Il Club. Direttivo A.R. 2014/2015. Presidente: Riccardo Lasagni Manghi. Vice Presidente: Guglielmo Del Sante. Segretario: Veronica Volpi

Il Club. Direttivo A.R. 2014/2015. Presidente: Riccardo Lasagni Manghi. Vice Presidente: Guglielmo Del Sante. Segretario: Veronica Volpi Club News Bollettino del mese di giugno 2014 Ai soci e aspiranti del Rotaract Club Reggio Emilia Al Presidente del Rotary Club Reggio Emilia Al Presidente della Commissione Progetti per i Giovani del Rotary

Dettagli

Percorso Executive Leadership Situazionale e Riflessiva

Percorso Executive Leadership Situazionale e Riflessiva Percorso Executive Leadership Situazionale e Riflessiva Gestire e motivare i gruppi di lavoro INTERAMENTE FINANZIATO DA: Nell ambito delle opportunità formative messe a disposizione da Fondirigenti, La

Dettagli

Bando per la concessione di contributi

Bando per la concessione di contributi Allegato A 2015 Bando per la concessione di contributi L Assessorato alle Politiche scolastiche e giovani intende promuovere la realizzazione di iniziative a favore del protagonismo giovanile attraverso

Dettagli

Piano Strategico 2013 2016 del Rotary Club Bari (aggiornato al 31 gennaio 2014)

Piano Strategico 2013 2016 del Rotary Club Bari (aggiornato al 31 gennaio 2014) Piano Strategico 2013 2016 del (aggiornato al 31 gennaio 2014) Introduzione Il Rotary è una rete globale di persone motivate che si impegnano con entusiasmo nelle cause sociali al fine di migliorare la

Dettagli

Regolamento Premio ROTARY STARTUP Edizione 2014-15

Regolamento Premio ROTARY STARTUP Edizione 2014-15 Regolamento Premio ROTARY STARTUP Edizione 2014-15 Il Premio ROTARY STARTUP è promosso dal Rotary Club Distretto 2072 Emilia Romagna e San Marino. Il Premio ROTARY STARTUP Edizione 2014-15 (d ora in poi

Dettagli

Regolamento del Rotary Club di Chivasso

Regolamento del Rotary Club di Chivasso Regolamento del Rotary Club di Chivasso Art. 1 Consiglio direttivo L organo amministrativo di questo club è il Consiglio Direttivo, composto da soci del club, e cioè consiglieri eletti ai sensi dell art.

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICO ALBERO DISPOSIZIONI TITOLO GENERALI ART. 1. (Denominazione e Sede)

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICO ALBERO DISPOSIZIONI TITOLO GENERALI ART. 1. (Denominazione e Sede) STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICO ALBERO DISPOSIZIONI TITOLO GENERALI ART. 1 (Denominazione e Sede) - E costituita l associazione di volontariato denominata Amico Albero, in seguito definita

Dettagli

CARTA GIOVANI PROGETTO BANDO ALLE CIANCE

CARTA GIOVANI PROGETTO BANDO ALLE CIANCE CARTA GIOVANI Su iniziativa dei comuni di Sommacampagna (capofila), Pescantina, Bussolengo, Sona, Pastrengo, Villafranca, Povegliano, Peschiera, Castelnuovo, Lazise, Bardolino ALLEGATO A) PROGETTO BANDO

Dettagli

Supplemento Borse di studio con Sovvenzioni globali

Supplemento Borse di studio con Sovvenzioni globali Supplemento Borse di studio con Sovvenzioni globali La Fondazione Rotary elargisce borse di studio attraverso sovvenzioni globali e sovvenzioni distrettuali. Questo documento si incentra sulle borse di

Dettagli

BANDO FAMIGLIE INSIEME AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI

BANDO FAMIGLIE INSIEME AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI BANDO FAMIGLIE INSIEME AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI November 4, 2015 Autore: Centro per le Famiglie (Allegato alla DD n. 2969 del 14/12/2015) SOMMARIO 1. INTRODUZIONE...2 A. FINALITA...2

Dettagli

ALLEGATO "A" STATUTO DI ASSOCIAZIONE RAGGI DI VITA - ONLUS Art. 1 - Costituzione, denominazione e sede 1.1 E costituita per iniziativa del Rotary

ALLEGATO A STATUTO DI ASSOCIAZIONE RAGGI DI VITA - ONLUS Art. 1 - Costituzione, denominazione e sede 1.1 E costituita per iniziativa del Rotary ALLEGATO "A" STATUTO DI ASSOCIAZIONE RAGGI DI VITA - ONLUS Art. 1 - Costituzione, denominazione e sede 1.1 E costituita per iniziativa del Rotary Club Torino Stupinigi e del Rotaract Club Torino Stupinigi

Dettagli

AVETE PROGETTI PER IL FUTURO?

AVETE PROGETTI PER IL FUTURO? AVETE PROGETTI PER IL FUTURO? BANDO PER PROGETTI EM BLEM ATICI M INORI BANDO ANNO 2013 FINALITÀ Gli interventi emblematici provinciali si riferiscono a progetti diretti a perseguire obiettivi coerenti

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE EROGAZIONI EMBLEMATICHE DELLA FONDAZIONE CARIPLO

REGOLAMENTO PER LE EROGAZIONI EMBLEMATICHE DELLA FONDAZIONE CARIPLO REGOLAMENTO PER LE EROGAZIONI EMBLEMATICHE DELLA FONDAZIONE CARIPLO 1. Finalità degli interventi emblematici 2 2. Ammontare delle assegnazioni e soggetti destinatari 2 3. Aree filantropiche di pertinenza

Dettagli

Corso in Progettazione socio-culturale per Banche del tempo

Corso in Progettazione socio-culturale per Banche del tempo Corso in Progettazione socio-culturale per Banche del tempo Modulo 2 Principi e Tecniche di Fund Raising d.ssa Marta Buzzatti Fonte: Manuale di fund raising F. Ambrogetti, M.Coen Cagli, R. Milano FUND

Dettagli

S T A T U T O. ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE DI TUTTI I COLORI Occhiobello (RO) ART. 1 (Denominazione e sede)

S T A T U T O. ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE DI TUTTI I COLORI Occhiobello (RO) ART. 1 (Denominazione e sede) S T A T U T O ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE DI TUTTI I COLORI Occhiobello (RO) ART. 1 (Denominazione e sede) 1. E costituita, nel rispetto del Codice Civile e della normativa in materia, l associazione

Dettagli

Chi siamo Associazione PerMicroLab Onlus non ha scopo di lucro finalità solidarietà sociale

Chi siamo Associazione PerMicroLab Onlus non ha scopo di lucro finalità solidarietà sociale Indice Chi siamo La nostra mission La nostra storia I soci Con chi collaboriamo Il programma Youth Business Italy Il Mentoring I Mentor volontari Contatti Chi siamo L Associazione PerMicroLab Onlus, già

Dettagli

Manuale per la Gestione delle sovvenzioni

Manuale per la Gestione delle sovvenzioni Manuale per la Gestione delle sovvenzioni Versione integrale disponibile online 1000-IT (313) Manuale per la Gestione delle sovvenzioni Indice Introduzione Capitolo 1 Pianificazione di un progetto con

Dettagli

I.D.I.R. - 2014-15. Michele CAPECCHI. Presidente S.Commissione Distrettuale Scambio Giovani - A.R. 2014-15

I.D.I.R. - 2014-15. Michele CAPECCHI. Presidente S.Commissione Distrettuale Scambio Giovani - A.R. 2014-15 I.D.I.R. - 2014-15 Michele CAPECCHI Presidente S.Commissione Distrettuale Scambio Giovani - A.R. 2014-15 I.D.I.R. Istituto Distrettuale di Informazione Rotariana - 7 febbraio 2015 - Vignale Riotorto (LI)

Dettagli

Sessione Tesorieri. Tesoriere distrettuale Niccolò Fiorini. ! Tesoriere distrettuale incoming Luca Sbranti

Sessione Tesorieri. Tesoriere distrettuale Niccolò Fiorini. ! Tesoriere distrettuale incoming Luca Sbranti Tesoriere distrettuale Niccolò Fiorini Tesoriere distrettuale incoming Luca Sbranti Rappresentante Rotary 2071 Frediano Moretti Gli Organi Distrettuali (OO.DD.) normali sono: a) Il Presidente della Sottocommissione

Dettagli

BANDO 2016.5 SALUTE MENTALE E DISAGIO PSICHICO

BANDO 2016.5 SALUTE MENTALE E DISAGIO PSICHICO BANDO 2016.5 SALUTE MENTALE E DISAGIO PSICHICO PER L INDIVIDUAZIONE DI PROGETTI DI UTILITÀ SOCIALE DA FINANZIARSI DALLA FONDAZIONE CON IL CONCORSO DI ALTRI SOGGETTI 1. FINALITÀ DEL BANDO La Fondazione

Dettagli

METTI IN CIRCOLO L ENERGIA

METTI IN CIRCOLO L ENERGIA BANDO 2015 METTI IN CIRCOLO L ENERGIA Diamo energia ai migliori progetti non profit per il sociale La Fondazione di Comunità ONLUS è un ente no profit che nasce per una scelta dei 28 Comuni e dell Azienda

Dettagli

CARTA D IDENTITA V.I.D.E.S.

CARTA D IDENTITA V.I.D.E.S. Volontariato Internazionale Donna Educazione Sviluppo Volontariat International Femme Education Développement International Volunteerism Organization for Women, Education, Development ONG con Statuto Consultivo

Dettagli

AVETE PROGETTI PER IL FUTURO? BANDO PER PROGETTI EMBLEMATICI MINORI BANDO ANNO 2013

AVETE PROGETTI PER IL FUTURO? BANDO PER PROGETTI EMBLEMATICI MINORI BANDO ANNO 2013 AVETE PROGETTI PER IL FUTURO? BANDO PER PROGETTI EMBLEMATICI MINORI BANDO ANNO 2013 FINALITÀ Gli interventi emblematici provinciali si riferiscono a progetti diretti a perseguire obiettivi coerenti con

Dettagli

FONDAZIONE COMUNITARIA DELLA VALLE D AOSTA - Onlus

FONDAZIONE COMUNITARIA DELLA VALLE D AOSTA - Onlus FONDAZIONE COMUNITARIA DELLA VALLE D AOSTA - Onlus 1 Bando 2012 PER L'INDIVIDUAZIONE DI PROGETTI DI UTILITÀ SOCIALE SETTORE DI INTERVENTO INVECCHIAMENTO ATTIVO E SOLIDARIETA TRA LE GENERAZIONI 1 OBIETTIVI

Dettagli

ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO ampelos S T A T U T O. Art. 1 - Costituzione, denominazione, sede e durata.

ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO ampelos S T A T U T O. Art. 1 - Costituzione, denominazione, sede e durata. ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO ampelos S T A T U T O Art. 1 - Costituzione, denominazione, sede e durata. a - E costituita in Neive l Associazione di Volontariato denominata associazione per il miglioramento

Dettagli

Convocazione di Assemblea Generale Free Hardware Foundation

Convocazione di Assemblea Generale Free Hardware Foundation Cari membri della fondazione, dopo un'ampia discussione sia all'interno del Consiglio che all'interno dell'esecutivo, siamo giunti alla conclusione, pacifica e condivisa, che la Fondazione abbia raggiunto

Dettagli

Piano Strategico 2012-13, 2013-14, 2014-15

Piano Strategico 2012-13, 2013-14, 2014-15 Piano Strategico 2012-13, 2013-14, 2014-15 (reso noto dal DG Lo Cicero nella seduta amministrativa della XXXV Assemblea Distrettuale, tenutasi a Favignana il 25 maggio 2012) Il Distretto è un territorio

Dettagli

e p.c.: Circolare n. 8 2015 27 Gennaio 2015 Ai Signori Soci del Rotary Club Palermo Nord

e p.c.: Circolare n. 8 2015 27 Gennaio 2015 Ai Signori Soci del Rotary Club Palermo Nord Circolare n. 8 2015 27 Gennaio 2015 e p.c.: Ai Signori Soci del Rotary Club Palermo Nord Al Sig. Governatore del Distretto 2110 Al Sig. Governatore Incoming del Distretto 2110 Al Sig. Governatore Eletto

Dettagli

per donare il tuo 5xMille allo scaip usa il codice Fiscale: 98 00 99 00 170

per donare il tuo 5xMille allo scaip usa il codice Fiscale: 98 00 99 00 170 Ogni cittadino ha il diritto di scegliere a chi devolvere la preziosa quota d imposta del 5xmille e tempo di dichiarazione dei redditi: leggi cosa abbiamo realizzato con il 5xMille donato allo scaip! Ogni

Dettagli

LA FONDAZIONE PER IL SUD

LA FONDAZIONE PER IL SUD LA FONDAZIONE PER IL SUD Sostiene la costituzione di Fondazioni di Comunità nelle Regioni del Sud Italia che rientrano nelle regioni ammissibili all obiettivo prioritario 1 come da regolamento CE n. 1260

Dettagli

con il contributo della Rotary Foundation Regolamento del concorso Incubatore di idee imprenditoriali

con il contributo della Rotary Foundation Regolamento del concorso Incubatore di idee imprenditoriali RotaryClub Follonica RotaryClub Massa Marittima con il contributo della Rotary Foundation Regolamento del concorso Incubatore di idee imprenditoriali Premessa Il Rotary promotore di questa iniziativa,

Dettagli

RELAZIONE DEL TESORIERE

RELAZIONE DEL TESORIERE RELAZIONE DEL TESORIERE Carissimi colleghi, nel bilancio preventivo che vi abbiamo presentato nel marzo dello scorso anno, abbiamo ipotizzato che il bilancio che ci accingiamo ad approvare, relativo al

Dettagli

Corso di Formazione Professionale per Animatore Culturale ed Artistico con Bambini e Ragazzi

Corso di Formazione Professionale per Animatore Culturale ed Artistico con Bambini e Ragazzi I Pensieri di Bo, In collaborazione con l Associazione Ulisse, Agenzia Formativa Organizza una Selezione per Corso di Formazione Professionale per Animatore Culturale ed Artistico con Bambini e Ragazzi

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE PESCHIERA BENE COMUNE

STATUTO ASSOCIAZIONE PESCHIERA BENE COMUNE STATUTO ASSOCIAZIONE PESCHIERA BENE COMUNE ARTICOLO 1 - DENOMINAZIONE E costituita l associazione culturale apartitica denominata PESCHIERA BENE COMUNE, associazione di fatto, libera, non riconosciuta

Dettagli

ESENTE DA IMPOSTA DI BOLLO IN MODO ASSOLUTO COME PRECISATO DA ART. 17D.LGS. 460/97. STATUTO della Associazione Karibu Afrika - ONLUS

ESENTE DA IMPOSTA DI BOLLO IN MODO ASSOLUTO COME PRECISATO DA ART. 17D.LGS. 460/97. STATUTO della Associazione Karibu Afrika - ONLUS STATUTO della Associazione Karibu Afrika - ONLUS DENOMINAZIONE art.1 - È costituita l Associazione denominata Karibu Afrika - Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale (Onlus), in breve nominabile

Dettagli

STATUTO "Movimento politico SVILUPPO AUTONOMIA e LAVORO in sigla SAL" associazione senza scopo di lucro" SAL Sviluppo Autonomia e lavoro Articolo 1

STATUTO Movimento politico SVILUPPO AUTONOMIA e LAVORO in sigla SAL associazione senza scopo di lucro SAL Sviluppo Autonomia e lavoro Articolo 1 STATUTO "Movimento politico SVILUPPO AUTONOMIA e LAVORO in sigla SAL" associazione senza scopo di lucro" SAL Sviluppo Autonomia e lavoro Articolo 1 DENOMINAZIONE E' costituita in Siracusa l'associazione

Dettagli

STATUTO DEL COMITATO DEI GENITORI

STATUTO DEL COMITATO DEI GENITORI Statuto del Comitato Genitori I.C. Da Rosciate 2009 1 Istituto Comprensivo A. Da Rosciate STATUTO DEL COMITATO DEI GENITORI Il Comitato dei Genitori è uno degli organi che consente la partecipazione dei

Dettagli

La costituzione degli Organismi della Partecipazione della SdS di Firenze

La costituzione degli Organismi della Partecipazione della SdS di Firenze SOCIETA DELLA SALUTE DI FIRENZE La costituzione degli Organismi della Partecipazione della SdS di Firenze Gruppo di lavoro: Andrea Aleardi Assessorato alla Partecipazione Comune di Firenze Roberto Bocchieri

Dettagli

MASTER : ESPERTO IN PROGETTAZIONE PER LO SVILUPPO LOCALE E LA COOPERAZIONE INTERNAZI NALE

MASTER : ESPERTO IN PROGETTAZIONE PER LO SVILUPPO LOCALE E LA COOPERAZIONE INTERNAZI NALE C O N S O R Z I O P E R I L L A V O R O E L E A T T I V I T A I N N O V A T I V E E F O R M A T I V E MASTER : ESPERTO IN PROGETTAZIONE PER LO SVILUPPO LOCALE E LA COOPERAZIONE INTERNAZI NALE Con il patrocinio

Dettagli

EMENDAMENTI ALLE PROPOSTE GIA PRESENTATE DA ESAMINARE ALL ASSEMBLEA TRIENNALE CHE SI TERRA A COPENHAGEN, DANIMARCA, GIOVEDI 7 MAGGIO 2015

EMENDAMENTI ALLE PROPOSTE GIA PRESENTATE DA ESAMINARE ALL ASSEMBLEA TRIENNALE CHE SI TERRA A COPENHAGEN, DANIMARCA, GIOVEDI 7 MAGGIO 2015 Theme 2014/2015 Light the Path EMENDAMENTI ALLE PROPOSTE GIA PRESENTATE DA ESAMINARE ALL ASSEMBLEA TRIENNALE CHE SI TERRA A COPENHAGEN, DANIMARCA, GIOVEDI 7 MAGGIO 2015 EMENDAMENTO ALLA PROPOSTA 2 Proposto

Dettagli

Guida per consiglieri didattici di club Interact

Guida per consiglieri didattici di club Interact Guida per consiglieri didattici di club Interact I consiglieri rotariani e quelli didattici svolgono un ruolo fondamentale di sostegno al programma Interact. Nel caso di un club a base scolastica, il consigliere

Dettagli

STATUTO DELLA FONDAZIONE CULTURALE D ARTE TROSSI UBERTI

STATUTO DELLA FONDAZIONE CULTURALE D ARTE TROSSI UBERTI STATUTO DELLA FONDAZIONE CULTURALE D ARTE TROSSI UBERTI (Approvato quale All. n. 3 parte integrante della delibera della Giunta Comunale n. 250 del 28 Giugno 2012) Art.1) Denominazione e sede È costituita

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA DON BOSCO RIVOLI TITOLO I NATURA, SCOPI E FINALITÀ

STATUTO ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA DON BOSCO RIVOLI TITOLO I NATURA, SCOPI E FINALITÀ STATUTO ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA DON BOSCO RIVOLI TITOLO I NATURA, SCOPI E FINALITÀ Art.1 Costituzione E costituita l Associazione sportiva dilettantistica, ai sensi degli articoli 36 e seguenti

Dettagli

UMANITA IMPARZIALITA NEUTRALITA INDIPENDENZA VOLONTARIETA UNITA UNIVERSALITA

UMANITA IMPARZIALITA NEUTRALITA INDIPENDENZA VOLONTARIETA UNITA UNIVERSALITA UMANITA IMPARZIALITA NEUTRALITA INDIPENDENZA VOLONTARIETA UNITA UNIVERSALITA PROGRAMMA STRATEGICO PER LA CANDIDATURA DEGLI ORGANI DEI COMITATI LOCALI DELL ASSOCIAZIONE COMITATO DI POMEZIA ELEZIONI DEL

Dettagli

CIRCOLO LEGAMBIENTE REGIONE VALLE D AOSTA ADERENTE ALLA FEDERAZIONE LEGAMBIENTE VOLONTARIATO STATUTO

CIRCOLO LEGAMBIENTE REGIONE VALLE D AOSTA ADERENTE ALLA FEDERAZIONE LEGAMBIENTE VOLONTARIATO STATUTO CIRCOLO LEGAMBIENTE REGIONE VALLE D AOSTA ADERENTE ALLA FEDERAZIONE LEGAMBIENTE VOLONTARIATO Art. 1 STATUTO Il circolo Legambiente della Valle d Aosta è costituito ad Aosta, con sede in via delle Betulle

Dettagli

Statuto Regolamento. del Gruppo Comunale di Volontariato di Protezione Civile.

Statuto Regolamento. del Gruppo Comunale di Volontariato di Protezione Civile. Statuto Regolamento del Gruppo Comunale di Volontariato di Protezione Civile. approvato con delibera della Giunta Comunale n. 29 del 18.03.2004 modificato con delibera della Giunta Comunale n. 216 del

Dettagli

RISORSE MEMORANDUM D INTESA DI CLUB Guida all implementazione del Memorandum d intesa di club

RISORSE MEMORANDUM D INTESA DI CLUB Guida all implementazione del Memorandum d intesa di club ITALIANO (IT) RISORSE MEMORANDUM D INTESA DI CLUB Guida all implementazione del Memorandum d intesa di club La presentazione della domanda di sovvenzione globale del tuo club dimostra il suo impegno ad

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO IO ARRIVO PRIMA. Art. 1 DENOMINAZIONE E SCOPI

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO IO ARRIVO PRIMA. Art. 1 DENOMINAZIONE E SCOPI STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO IO ARRIVO PRIMA Art. 1 DENOMINAZIONE E SCOPI L Associazione di volontariato IO ARRIVO PRIMA, più avanti chiamata per brevità Associazione, si uniforma ai principi

Dettagli

SVILUPPO ITALIA S.p.A BANDO PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA FERTILITA. Art. 1) Premessa. 1. Sviluppo Italia S.p.A. con sede in Roma, Via

SVILUPPO ITALIA S.p.A BANDO PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA FERTILITA. Art. 1) Premessa. 1. Sviluppo Italia S.p.A. con sede in Roma, Via SVILUPPO ITALIA S.p.A BANDO PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA FERTILITA Art. 1) Premessa. 1. Sviluppo Italia S.p.A. con sede in Roma, Via Calabria, 46, C.A.P. 00187, Tel.: 06.421601 Telefax: 06.42160063,

Dettagli

Indicazioni sul Fund Raising. 20 novembre 2009

Indicazioni sul Fund Raising. 20 novembre 2009 . Indicazioni sul Fund Raising 20 novembre 2009 PREMESSA Questo breve documento è finalizzato a tracciare un quadro indicativo delle opportunità di finanziamento a disposizione delle odv, tenendo presente

Dettagli

ARTICOLO 1. Denominazione e sede. Luce Organizzazione non Lucrativa di Utilità Sociale più. brevemente Associazione FARFALLE di LUCE ONLUS avente le

ARTICOLO 1. Denominazione e sede. Luce Organizzazione non Lucrativa di Utilità Sociale più. brevemente Associazione FARFALLE di LUCE ONLUS avente le ARTICOLO 1 Denominazione e sede È costituita l Associazione denominata Associazione Farfalle di Luce Organizzazione non Lucrativa di Utilità Sociale più brevemente Associazione FARFALLE di LUCE ONLUS avente

Dettagli

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE MEDICI IN AFRICA - ONLUS

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE MEDICI IN AFRICA - ONLUS STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE MEDICI IN AFRICA - ONLUS Art. 1 (Costituzione) 1. E costituita l Associazione denominata MEDICI IN AFRICA, organizzazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS). L Associazione

Dettagli

Tutte le cariche sociali sono assunte e assolte a totale titolo gratuito.

Tutte le cariche sociali sono assunte e assolte a totale titolo gratuito. ALLEGATO A STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE E CULTURALE CARPE DIEM. Art. 1 - DENOMINAZIONE E' costituita nel rispetto del codice civile e della L 383/2000 l'associazione di promozione sociale

Dettagli

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE 1. PREMESSA Viviamo in un territorio ricco di cultura, con elevata potenzialità produttiva materiale e immateriale dove molti giovani trovano modo di esprimere la loro creatività

Dettagli

Accogliere e trattenere i volontari in associazione. Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile

Accogliere e trattenere i volontari in associazione. Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile Accogliere e trattenere i volontari in associazione Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile Accoglienza Ogni volontario dovrebbe fin dal primo incontro con l associazione, potersi sentire accolto e a proprio

Dettagli