Il Controllo dell Allenamento: Strumenti per l Allenatore

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Controllo dell Allenamento: Strumenti per l Allenatore"

Transcript

1

2 Scuola Regionale dello Sport delle Mache, CONI, Ancona 4 Marzo 2009 Il Controllo dell Allenamento: Strumenti per l Allenatore Carlo Castagna Corso di Laurea in Scienze Motorie Università di Roma Tor Vergata, Roma Carlo Castagna

3 Premessa Premessa Allenamento? Esperienza Evidenza Scientifica Aneddoti ARTE OGGETTIVA

4 Premessa Premessa Evidenza Scientifica

5 Sommario Sommario Allenamento? Scienza & Tecnica Prassi Prescrizione Controllo

6 Cosa intendiamo? Allenamento Progressione di Adattamenti Acuti & Cronici

7 Carico di Allenamento Sommario Caretteristiche: Volume Intensità Frequenza

8 Carico di Allenamento Sommario Volume Intensità Carico= Volume x Intensità

9 Carico di Allenamento Allenamento Magnitudo: Debole Stimolante Allenante Eccessivo

10 Carico di Allenamento Sommario Eccessivo: Overreaching Overtraining

11 Carico di Allenamento Ottimizzazione Tipologia: Interno Esterno

12 Obiettivo Allenamento Ottimizzazione Miglioramento Performance Gara

13 Periodizzazione Ottimizzazione Max Peformance Semplice Sequenziale

14 Periodizzazione Ottimizzazione Peaking

15 Peaking Ottimizzazione Max Peformance Giochi Sportivi Sport Individuali

16 Periodizzazione Ottimizzazione Microciclo Mesociclo Macrociclo

17 eoria dell Allenamento Tempo Allenamento Adattamento Prestazione Intervallo Ottimale tra 2 Carichi

18 Periodizzazione Week 1 Week 2 Week 3 Week 4

19 Periodizzazione Week 1 Week 2 Week 3 Week 4

20 Periodizzazione Week 1 Week 2 Week 3

21 Periodizzazione 1 Micro 2 Micro 3 Micro 4 Micro

22 Periodizzazione 1 Meso 2 Meso 3 Meso 4 Meso Transizione Fondamentale Pre-Ago Agonistico Macrociclo

23 Periodizzazione

24 Periodizzazione

25 Periodizzazione

26 Valutazione Neuromuscolare Metabolica Pscicologica Sensibilità Test

27 Ripetibilità Misura Research Design N=70 CMJ CV=3.9% ICC= m CV=2.3% ICC=0.96 YYIET CV=5.7% ICC=0.99 Del et al. 2009

28 arico vs Prestazione Prestazione sui 10 km (mins) Così, più ci alleniamo e più andiamo Forte VERO? Training Load

29 roblematiche del Sovraccarico Forma Fisica (% aumento potenziale) Maggiore è il livello Maggiore è lo sforzo per Migliorare Più ti Alleni e Maggiore diviene il Rischio di Infortunio % Probabilità di Infortuni Training Stress

30 restazione Scarsa 140 Relazione tra Carico & Prestazione Tempo di Maratona (minuti) Non Sufficiente Ottimale!! Troppo! restazione Buona Carico Allenamento (km/sett.)

31 Extraneous Activity + Σ + Diet Smoking Alcohol Drugs Skill Training Physical Capabilities + - Σ Integrator Performance Performance = Fitness Fatigue Daily Routine + Σ + Fatigue Psychology Bannister et al. (1975) Σ + + Σ + Emotional Factors

32 Risposta Allenante Affaticamento Performance Unità Livello Arbitrarie Prestazione Performance = Fitness Fatica Fitness timolo llenante Periodo di Allenamento (Giorni)

33 Tapering

34 Tapering

35 Tapering

36 Pianificazione del Recupero nel Ciclo Settimanale di Allenamento Recovery Weights Or Short Field Session Hard Field Session Weights Mod-Hard Field Session Rest Or Weights GAME Sun Mon Tues Wed Thu Fri Sat

37 Controllo Periodizzazione 1400 Preparazione Generale Competizione Training Load (AU) Training Load (AU) Monday Tuesday Wednesday Thursday Friday Saturday Sunday 0 Monday Tuesday Wednesday Thursday Friday Saturday Sunday

38 Frequenza Cardiaca Controllo dell allenamento HR Zones 90-95% HRmax Helgerud et al 2001, Impellizzeri et al 2006

39 Carico Interno: Edwards HR Method [bpm] HR [bpm] % % % 60-70% % Training Load = Σ Scores for each zone bpm 0 0:00:00 0:20:00 0:40:00 1:00:00 1:20:00 1:40:00 Cursor values: Time: 0:36:45 HR: 162 bpm Tim

40 Carico Interno: Lucia 3 Zone HR Method R [bpm] HR [bpm] >RCP Between VT and RCP <VT Complicato? Training Load = Σ Scores for each zone bpm 0 0:00:00 0:20:00 0:40:00 1:00:00 1:20:00 1:40:00 Cursor values: Time: 0:35:55 HR: 154 bpm Calorie rate: 1131 kcal/60min Time

41 Metodiche per la Monitorizzazione del Carico di Allenamento Carico = Volume (min) x Intensità Volume Allenamento Tempo (min) Distanza (km) Intensità Allenamento Frequenza Cardiaca Consumo di Ossigeno Concentrazione Lattato Rating of Perceived Exertion Qual è il più pratico?

42 Coutts, A. J. (2001). Monitoring training in team sports. Sports Coach, 24(3), The Session-RPE method Determinazione Session-RPE: Chiedere Come è Esempio: stato il tuo lavoro? 30 min dopo la seduta RPE = 5 Calcolare: Durata = 40 min RPE = Intensità Globale Carico = 5 X 40 = 200 AU` Carico di Allenamento = durata x RPE Monotonia = carico sett. / DS carico sett. (variazione) Sollecitazione = monotonia x carico (overreaching) Punto Descrittore 0 Riposo 1 Molto, Molto Facile 2 Facile 3 Moderato 4 Quasi Duro 5 Duro 6 7 Molto Duro Massimale

43 Profilo Settimanale Preparation Playing Season Training Load (AU) Monday Tuesday Wednesday Thursday Friday Game Day

44 Carico Annuale Training Loads (AU) Weeks

45 Esempi Pratici di Session-RPE Applicazioni della Session-RPE: Monitorare la Periodizzazione & Feedback sull Allenamento Affaticamento Atleta? Profili Settimanali del Carico Periodizazione Annuale Programmazione Recupero Analisi Percezione Allenatore vs. Atleta

46 Percezione Allenatori vs. Atleti Allenatori Atleti * 500 Training Load (AU) * * Easy Moderate Hard

47 Controllo Allenamento Controllo Allenamento Session RPE TRIMPS HR Zones Impellizzeri e coll Banister 1986 Edwards 1993

48 Banister TRIMP Controllo Allenamento TRIMP Banister 1986 n t = D n i i = 1 i = 1 ( HR r ) i y i HR r = HR HR i max HR HR rest rest y i = B C e ( HR r ) i

49 Training Load Table 1. Manzi et al 2009 JSCR. Training Activity Day No Game 1 Game 2 Games Monday Technical/Tattical Rest Rest Tuesday Strength training + Technical Strength training + Technical Explosive weights + Technical Wednesday Technical/Tactical Technical/Tactical Tactical Thursday Explosive weights + Technical Explosive weights + Technical Game Friday Technical/Tactical Technical/Tactical Tactical Saturday Tactical Tactical Technical/Tactical Sunday Rest Game Game Weekly load Monotony (mean weekly load / SD) 1,70 1,59 1,62 Strain (load x monotony)

50 Training Load Session-RPE (AU) Session RPE Edwards Edward's TL (AU) Training days Manzi et al 2009 JSCR

51 Training Load Edwards' TL vs Session-RPE TL r CI (95%) Upper - Lower P < Effect size 0.85 (0,93-0,68) Session-RPE (AU) Edwards' TL (AU) Manzi et al 2009 JSCR

52 Training Load *** 4000 ** ns Weekly load No Match 1 Match 2 Match Manzi et al 2009 JSCR

53 Training Load Manzi et al 2009 JSCR MON TUE WED TUR FRI SAT SUN MON TUE WED TUR FRI SAT MATCH Session-RPE (AU) Championship Session-RPE (AU) Euroleague Championship Session-RPE (AU) MON TUE WED MATCH FRI SAT MATCH

54 Training Load Manzi et al 2009 JSCR y = -0,199x + 865,2 r² = 0.45 P = 0.06 Session-RPE (AU) Yo-Yo IR1 performance (m)

55 Training Load Castagna et al % Increment in Speed at 2 mmol l Time in the High-Intensity Heart-Rate Zone (min)

56 Training Load Castagna et al % Increment in Speed at 4 mmol l Time in the High-Intensity Heart-Rate Zone (min)

57 Controllo Allenamento Controllo Allenamento

58 Controllo Allenamento Profiling %HR Zones Low Medium High Sci Fondo Fondo Calcio Seiler et al 2006 Esteve-Lanao et al 2004 Castagna et al 2008

59 Carico vs Performance Profiling Allenamento Polarizzato Calcio Intensità Endurance Volume

60 Scuola Regionale dello Sport delle Mache, CONI, Ancona 4 Marzo 2009 Il Controllo dell Allenamento: Strumenti per l Allenatore Carlo Castagna Corso di Laurea in Scienze Motorie Università di Roma Tor Vergata, Roma Carlo Castagna

61

CONTROLLO DELL ALLENAMENTO NELLA PALLACANESTRO MODERNA

CONTROLLO DELL ALLENAMENTO NELLA PALLACANESTRO MODERNA CONTROLLO DELL ALLENAMENTO NELLA PALLACANESTRO MODERNA QUALE CARICO? COME ALLENARE? Per definire il modello di allenamento è necessario conoscere i fenomeni fisiologici che si verificano in risposta allo

Dettagli

l Allenamento ad Alta Intensità: Nuove Acquisizioni

l Allenamento ad Alta Intensità: Nuove Acquisizioni l Allenamento ad Alta Intensità: Nuove Acquisizioni Carlo Castagna Corso di Laurea in Scienze Motorie Università di Roma Tor Vergata, Rome, Italy Carlo Castagna castagnac@libero.it www.carlocastagna.com

Dettagli

Allenamento individualizzato di potenza-aerobica di un giovane calciatore d elite poco allenato

Allenamento individualizzato di potenza-aerobica di un giovane calciatore d elite poco allenato Traduzione F. Sassi Allenamento individualizzato di potenza-aerobica di un giovane calciatore d elite poco allenato Iñigo Mujika, Juanma Santisteban, Paco Angulo, Sabino Padilla Il normale allenamento

Dettagli

Al Cuore dell Allenamento Firstbeat - Un Software nato dalla ricerca universitaria

Al Cuore dell Allenamento Firstbeat - Un Software nato dalla ricerca universitaria Al Cuore dell Allenamento Firstbeat - Un Software nato dalla ricerca universitaria di Enzo Piccinni Variabilità cardiaca, Training Effect (TE), EPOC. Sono alcuni dei termini destinati a diventare (in breve)

Dettagli

Il ruolo e lo Sviluppo dello Sprinting speed nel calcio

Il ruolo e lo Sviluppo dello Sprinting speed nel calcio Il ruolo e lo Sviluppo dello Sprinting speed nel calcio Time Motions Analysis dimostano a sufficienza che corti\brevi sprints avvengono in incontri di soccer. Sprints lineari sono presenti before un goal

Dettagli

0 8 c h o o s e a h e a d

0 8 c h o o s e a h e a d 0 8 choose ahead 25 26 27 28 29 01 02 48 03 04 05 06 07 08 09 49 10 11 12 13 14 15 16 50 17 18 19 20 21 22 23 51 24 25 26 27 28 29 30 52 LuneDi martedì mercoledì giovedì venerdì sabato Domenica Monday

Dettagli

Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dello Sport (LM 68) T. Met. All. degli Sport di Squadra

Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dello Sport (LM 68) T. Met. All. degli Sport di Squadra Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dello Sport (LM 68) T. Met. All. degli Sport di Squadra Definizioni di Resistenza La capacità dell organismo di resistere in esercitazioni di durata Capacità di

Dettagli

Micro-Ciclo MODULARE di ALLENAMENTO di CAMPIONATO PER ARBITRI

Micro-Ciclo MODULARE di ALLENAMENTO di CAMPIONATO PER ARBITRI Settore-Tecnico AIA Stagione Agonistica 2014-2015 Micro-Ciclo MODULARE di ALLENAMENTO di CAMPIONATO PER ARBITRI STAGIONE AGONISTICA 2014-15 Settore-Tecnico AIA Stagione Agonistica 2014-2015 Programma di

Dettagli

LAVORO INTERVALLATO STRUMENTI PER LA MISURA DEL RECUPERO. Maurizio Fanchini PhD

LAVORO INTERVALLATO STRUMENTI PER LA MISURA DEL RECUPERO. Maurizio Fanchini PhD LAVORO INTERVALLATO STRUMENTI PER LA MISURA DEL RECUPERO Maurizio Fanchini PhD Introduzione generale HIGH INTENSITY INTERVAL TRAINING (Buchheit 2013) CARICO INTERNO ADATTAMENTI Introduzione generale HIGH

Dettagli

RIASSUNTO DELL ARTICOLO IN CORSO DI PUBBLICAZIONE SUL N. 1/2005 DELLA RIVISTA DEL CENTRO STUDI & RICERCHE FIDAL ATLETICA STUDI

RIASSUNTO DELL ARTICOLO IN CORSO DI PUBBLICAZIONE SUL N. 1/2005 DELLA RIVISTA DEL CENTRO STUDI & RICERCHE FIDAL ATLETICA STUDI L allenamento di Ivano Brugnetti per la 20 km di Atene Antonio La Torre Professore Associato - Metodi e Didattiche delle Attività Sportive - Facoltà di Scienze Motorie Università degli Studi di Milano,

Dettagli

Firstbeat SPORTS. Un software professionale basato sull analisi della frequenza cardiaca per la valutazione dei carichi di lavoro e del recupero

Firstbeat SPORTS. Un software professionale basato sull analisi della frequenza cardiaca per la valutazione dei carichi di lavoro e del recupero Firstbeat SPORTS Un software professionale basato sull analisi della frequenza cardiaca per la valutazione dei carichi di lavoro e del recupero Carico di lavoro ottimizzato Migliori decisioni critiche

Dettagli

PROGRAMMA PRE-CAMPIONATO DI ALLENAMENTO PER ARBITRI

PROGRAMMA PRE-CAMPIONATO DI ALLENAMENTO PER ARBITRI PROGRAMMA PRE-CAMPIONATO DI ALLENAMENTO PER ARBITRI STAGIONE AGONISTICA 2014-15 Programma Pre-Campionato Arbitri CRA Caro Arbitro, Il programma di allenamento che trovi in questo allegato ha come obiettivo

Dettagli

Principi base dell allenamento

Principi base dell allenamento ALLENAMENTO DELLA FORZA (ACSM Resource Manual) A cura di: dr Luciano Bissolotti Definizione: rottura della fisiologica omeostasi dell organismo cui consegue un recupero ed un incremento delle capacità

Dettagli

La scienza dell allenamento al servizio del podismo amatoriale (ultime ricerche)

La scienza dell allenamento al servizio del podismo amatoriale (ultime ricerche) I documenti di www.mistermanager.it La scienza dell allenamento al servizio del podismo amatoriale (ultime ricerche) Ricerca N 1: l allenamento di speed endurance e miglioramento in gare di 10 Km I ricercatori

Dettagli

PROGRAMMA SPORT E SALUTE STAGIONE 2015-2016

PROGRAMMA SPORT E SALUTE STAGIONE 2015-2016 PROGRAMMA SPORT E SALUTE STAGIONE 2015-2016 Professional test propone un contributo concreto alle società sportive, attraverso un controllo ed un monitoraggio certificato. Un valore aggiunto per le società

Dettagli

Dall analisi delle gare all elaborazione di un percorso di allenamento per giocatori U15

Dall analisi delle gare all elaborazione di un percorso di allenamento per giocatori U15 Dall analisi delle gare all elaborazione di un percorso di allenamento per giocatori U15 D Ottavio S. 12, Ponzetti F. 1, Briotti G. 1,Tozzo N. 1 1 Università di Tor Vergata Roma, Corso di Studi in Scienze

Dettagli

Che cosa è l allenamento?

Che cosa è l allenamento? Che cosa è l allenamento? Appunti, pensieri e spunti sull argomento di Francesco Perondi e liberamente tratti dal relativo capitolo del libro L Allenamento Fisico nel Calcio, concetti e principi metodologici

Dettagli

AIA Stagione agonistica 2015-2016 Programma Pre-Campionato Arbitri CRA:

AIA Stagione agonistica 2015-2016 Programma Pre-Campionato Arbitri CRA: AIA Stagione agonistica 2015-2016 Programma Pre-Campionato Arbitri CRA: Caro Arbitro, in quanto segue ti viene proposto un programma di massima utile per permetterti di affrontare con successo le sollecitazioni

Dettagli

Abstract. Introduzione

Abstract. Introduzione Titolo: Match analysis e sport di squadra Sottotitolo: Controllo delle relazioni tra qualità fisiche di giovani calciatori U14 valutate tramite test da campo e la prestazione fisica espressa in gara Autori:

Dettagli

Settore-Tecnico AIA Stagione Agonistica 2013-2014

Settore-Tecnico AIA Stagione Agonistica 2013-2014 Settore-Tecnico AIA Stagione Agonistica 2013-2014 Settore-Tecnico AIA Stagione Agonistica 2013-2014 Programma Modulare Allenamento Arbitri Caro Arbitro, in allegato trovi alcune proposte di massima per

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO AREA SVILUPPO E FORMAZIONE SETTORE TECNICO FIPAV AREA SVILUPPO E FORMAZIONE

FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO AREA SVILUPPO E FORMAZIONE SETTORE TECNICO FIPAV AREA SVILUPPO E FORMAZIONE FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO AREA SVILUPPO E FORMAZIONE SETTORE TECNICO LE PRINCIPALI DIFFERENZE METODOLOGICHE TRA L'ALLENAMENTO DEI GIOVANI E QUELLO DEGLI ATLETI DI MEDIO/ALTO LIVELLO" 22 settembre

Dettagli

Programma allenamento precampionato

Programma allenamento precampionato FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Associazione Italiana Arbitri SETTORE TECNICO ARBITRALE Programma allenamento precampionato Caro Arbitro, in quanto segue ti viene proposto un programma di massima utile

Dettagli

ESERCIZI IN SPAZI RIDOTTI: GLI EFFETTI TECNICI E FISIOLOGICI MODIFICANDO LA GRANDEZZA DEL CAMPO E IL NUMERO DEI GIOCATORI.

ESERCIZI IN SPAZI RIDOTTI: GLI EFFETTI TECNICI E FISIOLOGICI MODIFICANDO LA GRANDEZZA DEL CAMPO E IL NUMERO DEI GIOCATORI. Traduzione articolo: Prof.ri Gabaglio Leonardo, Piero Congedo ESERCIZI IN SPAZI RIDOTTI: GLI EFFETTI TECNICI E FISIOLOGICI MODIFICANDO LA GRANDEZZA DEL CAMPO E IL NUMERO DEI GIOCATORI. Adam Owen, Craig

Dettagli

Zhepyr BioHarness 3.0

Zhepyr BioHarness 3.0 Zhepyr BioHarness 3.0 CHE COSA È BIOHARNESS 3.0 CHE COSA È Body Sensor Network Sensore indossabile Non invasivo Multiparametrico Algoritmi di calcolo Fornisce Carico dell atleta Stato psicofisico Preparazione

Dettagli

PARTE PRIMA: PRINCIPI FONDAMENTALI DELL ALLENAMENTO DELLA FORZA CAPITOLO 1 FORZA, RESISTENZA MUSCOLARE E POTENZA NELLO SPORT

PARTE PRIMA: PRINCIPI FONDAMENTALI DELL ALLENAMENTO DELLA FORZA CAPITOLO 1 FORZA, RESISTENZA MUSCOLARE E POTENZA NELLO SPORT INDICE PARTE PRIMA: PRINCIPI FONDAMENTALI DELL ALLENAMENTO DELLA FORZA CAPITOLO 1 FORZA, RESISTENZA MUSCOLARE E POTENZA NELLO SPORT Principali teorie che influenzano l allenamento della forza nello sport:

Dettagli

SUUNTO ON. How Not. Rely on Luck WHEN OPTIMIZING YOUR TRAINING EFFECT. GUIDA ALL ALLENAMENTO

SUUNTO ON. How Not. Rely on Luck WHEN OPTIMIZING YOUR TRAINING EFFECT. GUIDA ALL ALLENAMENTO SUUNTO ON How Not to Rely on Luck WHEN OPTIMIZING YOUR TRAINING EFFECT. GUIDA ALL ALLENAMENTO SUUNTO IN Come non lasciare al caso L'OTTIMIZZAZIONE DELL'EFFETTO DI ALLENAMENTO. INDICE 5 INTRODUZIONE 6 PROGRAMMAZIONE

Dettagli

AIA Stagione agonistica 2015-2016 Programma Pre-Campionato Assistenti Arbitri CRA:

AIA Stagione agonistica 2015-2016 Programma Pre-Campionato Assistenti Arbitri CRA: AIA Stagione agonistica 2015-2016 Programma Pre-Campionato Assistenti Arbitri CRA: Caro Assistente Arbitro, in quanto segue ti viene proposto un programma di massima utile per permetterti di affrontare

Dettagli

Proposte di Programmazione e Controllo dell Allenamento del Calciatore

Proposte di Programmazione e Controllo dell Allenamento del Calciatore A.I.A.C. Arezzo.. Seminario Proposte di Programmazione e Controllo dell Allenamento del Calciatore Alessandro Scaia LUNEDI 03 FEBBRAIO 2014 Sansepolcro (AR) Com è possibile oggi allenare un calciatore

Dettagli

Sci di fondo. La valutazione degli aspetti energetici. Barbara Pellegrini. barbara.pellegrini@univr.it

Sci di fondo. La valutazione degli aspetti energetici. Barbara Pellegrini. barbara.pellegrini@univr.it La valutazione degli aspetti energetici Sci di fondo Barbara Pellegrini barbara.pellegrini@univr.it Department of Neurological, Neuropsychological, Morphological and Movement Sciences University of Verona,

Dettagli

ALLENAMENTO A LUNGO TERMINE. di base o giovanile

ALLENAMENTO A LUNGO TERMINE. di base o giovanile ALLENAMENTO A LUNGO TERMINE di base o giovanile di alto livello PERIODIZZAZIONE DELL ALLENAMENTO PIANIFICAZIONE momento generale di formulazione della strategia delle grandi variazioni di struttura dell

Dettagli

COSA C E DI NUOVO A PROPOSITO DI VELOCITA GENOVA, 6 MAGGIO 20014. M.d.S. CARLO VIVIO Preparatore atletico squadre nazionali 1996-2003

COSA C E DI NUOVO A PROPOSITO DI VELOCITA GENOVA, 6 MAGGIO 20014. M.d.S. CARLO VIVIO Preparatore atletico squadre nazionali 1996-2003 COSA C E DI NUOVO A PROPOSITO DI VELOCITA GENOVA, 6 MAGGIO 20014 M.d.S. CARLO VIVIO Preparatore atletico squadre nazionali 1996-2003 L allenamento della velocità pura nel nuoto Riflessioni e applicazioni

Dettagli

SPORT di SQUADRA OVER 40:

SPORT di SQUADRA OVER 40: SPORT di SQUADRA OVER 40: Tempi e metodi Relatore: prof. MODESTO BONAN Sabato 3 dicembre 2011 Centro Congressi Belluno - Sala Teatro Centro Giovanni XXIII Componenti esterni Struttura delle componenti

Dettagli

Principi dell allenamento nella patologia cronica FtR Giuseppe Gaudiello

Principi dell allenamento nella patologia cronica FtR Giuseppe Gaudiello Giornata ARIR Falsi miti in Riabilitazione Respiratoria 25 ottobre 2014 Principi dell allenamento nella patologia cronica FtR Giuseppe Gaudiello Il 31% della popolazione conduce una vita sedentaria L'inattività

Dettagli

LE CAPACITA CONDIZIONALI E L ALLENAMENTO NEI GIOVANI

LE CAPACITA CONDIZIONALI E L ALLENAMENTO NEI GIOVANI LE CAPACITA CONDIZIONALI E L ALLENAMENTO NEI GIOVANI CORSO CONI PER FEDERAZIONE ORIENTEERING 24.04.2010 Ivan Zadro, PhD PRIMA PARTE Le capacità condizionali LE CAPACITÀ CONDIZIONALI LA FORZA FORZA RAPIDA

Dettagli

Zhepyr BioHarness 3.0

Zhepyr BioHarness 3.0 Zhepyr BioHarness 3.0 CHE COSA È BIOHARNESS 3.0 CHE COSA È Body Sensor Network Sensore indossabile Non invasivo Multiparametrico Algoritmi di calcolo Fornisce Carico dell atleta Stato psicofisico Preparazione

Dettagli

PROGRAMMA TRAINING ÉTAPE DU TOUR 2014

PROGRAMMA TRAINING ÉTAPE DU TOUR 2014 PROGRAMMA TRAINING ÉTAPE DU TOUR 2014 PAU HAUTACAM (145 KM) Poche settimane ci separano dal primo tornante del mitico Col du Tourmalet, protagonista indiscusso dell Etape du Tour 2014. Il percorso di 145

Dettagli

HRV il controllo dell allenamento

HRV il controllo dell allenamento HRV il controllo dell allenamento L HRV è la naturale variabilità della frequenza cardiaca in risposta a fattori interni o esterni come: frequenza respiratoria, stress, rilassamento, riposo, allenamento.

Dettagli

Importanza della Riabilitazione Cardiologica

Importanza della Riabilitazione Cardiologica Prevenire lo scompenso e le sue recidive Sessione II - Prevenzione, Terapia e Riabilitazione dello Scompenso Cardiaco Importanza della Riabilitazione Cardiologica Prevenire lo scompenso e le sue recidive

Dettagli

ESERCIZIO FISICO - DECLINAZIONI

ESERCIZIO FISICO - DECLINAZIONI ESERCIZIO FISICO - DECLINAZIONI Si definisce capacità aerobica la capacità dell individuo di svolgere un lavoro di intensità moderata utilizzando il meccanismo aerobico, che sfrutta i grassi e i carboidrati

Dettagli

AIA CAN-D Stagione agonistica 2013-2014 Programma Pre-Raduno Assistenti-Arbitri:

AIA CAN-D Stagione agonistica 2013-2014 Programma Pre-Raduno Assistenti-Arbitri: AIA CAN-D Stagione agonistica 2013-2014 Programma Pre-Raduno Assistenti-Arbitri: Caro Assistente Arbitro, in quanto segue ti viene proposto un programma di massima utile per permetterti di affrontare con

Dettagli

Face to Face: Battle reviews Uomo Hard Gainer: una scheda per aumento massa muscolare IN CORPORE SANO. Bologna 21/02/2015

Face to Face: Battle reviews Uomo Hard Gainer: una scheda per aumento massa muscolare IN CORPORE SANO. Bologna 21/02/2015 Face to Face: Battle reviews Uomo Hard Gainer: una scheda per aumento massa muscolare IN CORPORE SANO Bologna 21/02/2015 Dott Marco Neri: Comitato scientifico Federazione Italiana Fitness Segreteria Associazione

Dettagli

PROGRAMMAZIONE E STESURA DEL PROGRAMMA D ALLENAMENTO CON I SOVRACCARICHI. dott. Alessandro Ganzini

PROGRAMMAZIONE E STESURA DEL PROGRAMMA D ALLENAMENTO CON I SOVRACCARICHI. dott. Alessandro Ganzini PROGRAMMAZIONE E STESURA DEL PROGRAMMA D ALLENAMENTO CON I SOVRACCARICHI dott. Alessandro Ganzini Principi generali dell allenamento Specificità Es. Gli schemi di movimento devono essere simili allo sport

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DELL ATTIVITA ATTIVITA PER I GIOVANI MARCIATORI E L ATLETA EVOLUTO. Antonio La Torre

PROGRAMMAZIONE DELL ATTIVITA ATTIVITA PER I GIOVANI MARCIATORI E L ATLETA EVOLUTO. Antonio La Torre PROGRAMMAZIONE DELL ATTIVITA ATTIVITA PER I GIOVANI MARCIATORI E L ATLETA EVOLUTO QUALI FATTORI DETERMINANO LA PRESTAZIONE Alta capacità aerobica (VO 2 max) Rapporto favorevole peso/potenza potenza (poca

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

Metodologia e protocolli di allenamento nel nuoto: ambiti di applicazione nel settore Master

Metodologia e protocolli di allenamento nel nuoto: ambiti di applicazione nel settore Master Università degli Studi di Siena Metodologia e protocolli di allenamento nel nuoto: ambiti di applicazione nel settore Master Marco Bonifazi L EVOLUZIONE DEGLI ASPETTI TECNICI, FISICI E METODOLOGICI NELL

Dettagli

FIF ANNUAL CONVENTION. Bologna 27 Ottobre 2012

FIF ANNUAL CONVENTION. Bologna 27 Ottobre 2012 FIF ANNUAL CONVENTION Bologna 27 Ottobre 2012 LA PROGRAMMAZIONE Ricordiamoci che nelle attività di fitness vi sono sostanziali differenze rispetto agli sport di prestazione dove l atleta utilizza il proprio

Dettagli

Nordic Walking: la salute cammina con i bastoncini

Nordic Walking: la salute cammina con i bastoncini Università dell età libera 2014-2015 Conferenze di informazione salute e movimento Nordic Walking: la salute cammina con i bastoncini Indice INTRODUZIONE 23 ore e mezzo L ATTIVITA FISICA IL NORDIC WALKING

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO DOTTORATO DI RICERCA IN

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO DOTTORATO DI RICERCA IN UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO DOTTORATO DI RICERCA IN Aspetti biomedici e metodologici delle attività fisiche preventive e adattate Coordinator: Prof.ssa Laura Guidetti XXIII CICLO TESI DI

Dettagli

Le basi scientifiche dell allenamento nel tiro con l arco

Le basi scientifiche dell allenamento nel tiro con l arco Le basi scientifiche dell allenamento nel tiro con l arco Autore: Caner Açikada. Hacettepe University School of Sport Science and Technology, Ankara, Turkey Titolo Originale: Scientific Foundations of

Dettagli

Programmazione fisica di un settore giovanile di Pallacanestro ORGANIZZAZIONE DELL ALLENAMENTO Prof. Claudio Mazzaufo

Programmazione fisica di un settore giovanile di Pallacanestro ORGANIZZAZIONE DELL ALLENAMENTO Prof. Claudio Mazzaufo Programmazione fisica di un settore giovanile di Pallacanestro ORGANIZZAZIONE DELL ALLENAMENTO Prof. Claudio Mazzaufo Sintesi dei 3 aspetti Tecnico/tattico Fisico Mentale UNA DEFINIZIONE di Coach Andrea

Dettagli

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO Come effettuare il monitoraggio dei nostri allenamenti? Spesso è difficile misurare il livello di sforzo di una particolare gara o sessione di allenamento. Come vi sentite?

Dettagli

VALUTAZIONE DELL IMPEGNO NELLE ATTIVITÀ SPORTIVE PER DISABILI INTELLETTIVI-RELAZIONALI, FISICI E SENSORIALI

VALUTAZIONE DELL IMPEGNO NELLE ATTIVITÀ SPORTIVE PER DISABILI INTELLETTIVI-RELAZIONALI, FISICI E SENSORIALI VALUTAZIONE DELL IMPEGNO NELLE ATTIVITÀ SPORTIVE PER DISABILI INTELLETTIVI-RELAZIONALI, FISICI E SENSORIALI Seregni Roberta (Roberta.seregni@libero.it), M Martinelli Il presente lavoro di ricerca si è

Dettagli

Tirrenia, 20-30 luglio 2010

Tirrenia, 20-30 luglio 2010 5722/SN/CF 21/6/2010 Ai COMPONENTI LA DELEGAZIONE ITALIANA e, per quanto di competenza: Al DIRETTORE TECNICO NAZIONALE GAM/GAF LORO INDIRIZZI MELZO e, per conoscenza: Ai REFERENTI CDF PER SEZ. MASCHILE

Dettagli

Tecnica e Didattica della Repeated Sprint Ability (RSA)

Tecnica e Didattica della Repeated Sprint Ability (RSA) Corso di Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dello Sport Modulo: Metodologia dell allenamento sport di squadra II Tecnica e Didattica della Repeated Sprint Ability (RSA) Roma 19/05/2014 Dott. Filippo

Dettagli

Sostituisci 1 o 2 dei tre pasti principali giornalieri con altrattanti shake FORMULA 1 PRO

Sostituisci 1 o 2 dei tre pasti principali giornalieri con altrattanti shake FORMULA 1 PRO SOSTITUTO DEL PASTO PER SPORTIVI Prima dell allenamento, scegli una nutrizione che ti dà sicurezza. Nutrizione bilanciata ricca di carboidrati, proteine, vitamine e minerali, Formula 1 Pro è un sostituto

Dettagli

Il controllo dell allenamento nel calcio tramite session RPE, frequenza cardiaca e potenza metabolica tramite Gps

Il controllo dell allenamento nel calcio tramite session RPE, frequenza cardiaca e potenza metabolica tramite Gps Università di Pisa, Università di Verona, e CTF Coverciano Facoltà di Scienze Morie Master in teoria e tecniche della preparazione atletica nel calcio Il controllo dell allenamen nel calcio tramite session

Dettagli

Risposte fisiologiche in diversi sport ciclici

Risposte fisiologiche in diversi sport ciclici Risposte fisiologiche in diversi sport ciclici Fisiologia della prestazione sportiva Università degli Studi di Verona Scienze Motorie aa 2012-1013 1 Le caratteristiche fisiologiche non sono le uniche

Dettagli

Argomenti IPERTROFIA IPERTROFIA SI O NO? 21/09/2009 MUSCOLI SINDROME GENERALE DI ADATTAMENTO

Argomenti IPERTROFIA IPERTROFIA SI O NO? 21/09/2009 MUSCOLI SINDROME GENERALE DI ADATTAMENTO ARTI MARZIALI: IPERTROFIA SI O NO? L AUMENTO DEL PESO CORPOREO E DELLE MASSE MUSCOLARI Dott. Luca Belli Biologo Nutrizionista Master in Scienze dello Sport e del Fitness Prof. ac Sorv. Nutrizionale e Val.

Dettagli

Sviluppo della Resistenza: mezzi e metodi

Sviluppo della Resistenza: mezzi e metodi Sviluppo della Resistenza: mezzi e metodi Appunti 1 Corso sulla Preparazione fisica II livello A cura di Paolo Tondina dell Organico Didattico di SdS Coni Liguria Genova, autunno/inverno 2010 http://sds.coniliguria.it

Dettagli

La forza e i suoi esercizi. L importanza della forza nella preparazione fisica generale, prima che specifica

La forza e i suoi esercizi. L importanza della forza nella preparazione fisica generale, prima che specifica La forza e i suoi esercizi. L importanza della forza nella preparazione fisica generale, prima che specifica Roberto Bianchi, CSCS Principi e adattamenti dell allenamento della forza: dalle molecole al

Dettagli

La programmazione dell allenamento

La programmazione dell allenamento TESTATINA CAPITOLO 35 La programmazione dell allenamento Come pianificare un allenamento completo di 5 mesi. Schede specifiche per gruppi muscolari e attività sportive. Siamo all ultima parte della sezione

Dettagli

Gli aminoacidi a catena ramificata nello sport

Gli aminoacidi a catena ramificata nello sport Gli aminoacidi a catena ramificata nello sport Enrico Arcelli Dipartimento di Scienze dello Sport, Nutrizione e Salute Università degli Studi di Milano BCAA nello sport Gli aminoacidi a catena ramificata

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLE ATTIVITÀ MOTORIE E SPORTIVE Anno di corso: Secondo

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLE ATTIVITÀ MOTORIE E SPORTIVE Anno di corso: Secondo UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLE ATTIVITÀ MOTORIE E SPORTIVE Anno di corso: Secondo Codice M-EDF/02 Insegnamento: Teoria dell allenamento

Dettagli

Il Fondo Lento. Analizziamo ora le singole valenze perché voglio che tu capisca bene quali benefici puoi trarre correndo correttamente il fondo lento.

Il Fondo Lento. Analizziamo ora le singole valenze perché voglio che tu capisca bene quali benefici puoi trarre correndo correttamente il fondo lento. 1 Il Fondo Lento Benvenuto, oggi voglio parlarti del FONDO LENTO, uno dei principali mezzi d'allenamento che un atleta di qualsiasi livello ha a disposizione. Il fondo lento ha molteplici valenze: 1) serve

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL LAVORO FISICO. Prof. Marco Mencarelli Vice allenatore e responsabile della preparazione fisica della Naz.Sen.Femm.

LA PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL LAVORO FISICO. Prof. Marco Mencarelli Vice allenatore e responsabile della preparazione fisica della Naz.Sen.Femm. LA PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL LAVORO FISICO Prof. Marco Mencarelli Vice allenatore e responsabile della preparazione fisica della Naz.Sen.Femm. La struttura del programma Il programma può essere strutturato

Dettagli

Corso integrato: Monitoraggio e valutazione III Dott.ssa Silvia Pogliaghi

Corso integrato: Monitoraggio e valutazione III Dott.ssa Silvia Pogliaghi Corso integrato: Monitoraggio e valutazione III Dott.ssa Silvia Pogliaghi Contenuti formativi L obiettivo del corso è l acquisizione di conoscenze e competenze di misura, monitoraggio e valutazione degli

Dettagli

Settore Tecnico A.I.A.

Settore Tecnico A.I.A. Settore Tecnico A.I.A. Corso Arbitro di Calcio Stagione Sportiva 2008/09 Associazione Italiana Arbitri: Corso Arbitro di Calcio Lezione n. 5 5.1. Proposta Routine Riscaldamento Pre-Gara 5.2. Valutazione

Dettagli

Mezzofondo Femminile: stesse metodologie di allenamento? Endrizzi Pietro

Mezzofondo Femminile: stesse metodologie di allenamento? Endrizzi Pietro Mezzofondo Femminile: stesse metodologie di allenamento? Endrizzi Pietro Convegno Tecnico Villalagarina, 11 gennaio 2014 Esistono differenze di genere? Le donne devono allenarsi più dei maschi Sfatare

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO IN PREPARAZIONE ATLETICA PER IL SANDA CHIETI, 19/21 GIUGNO 2015

CORSO DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO IN PREPARAZIONE ATLETICA PER IL SANDA CHIETI, 19/21 GIUGNO 2015 CORSO DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO IN PREPARAZIONE ATLETICA PER IL SANDA CHIETI, 19/21 GIUGNO 2015 Al fine di promuovere gli aspetti di Preparazione Atletica della disciplina del Sanda, la Federazione

Dettagli

CARDIOFREQUENZIMETRO RCX5 RUN SD BLACK/RED Polar. Cod. POL/RCX5SD

CARDIOFREQUENZIMETRO RCX5 RUN SD BLACK/RED Polar. Cod. POL/RCX5SD Contatti: FARESS.com Specialisti nello sport online Divisione Forniture Tel. 06-71.350.124 www.faress.com CARDIOFREQUENZIMETRO RCX5 RUN SD BLACK/RED Polar Cod. POL/RCX5SD CARATTERISTICHE Memoria: Impostazioni:

Dettagli

LA VALUTAZIONE DELLA POTENZA AEROBICA ( P.A.- VAM- S.A. sinonimi )

LA VALUTAZIONE DELLA POTENZA AEROBICA ( P.A.- VAM- S.A. sinonimi ) Didattica 2013\14 Teoria e metodologia dell Allenamento Docente : Balducci Francesco LA VALUTAZIONE DELLA POTENZA AEROBICA ( P.A.- VAM- S.A. sinonimi ) 1.1. Test di Gacon 1.2. e un test incrementale ad

Dettagli

Test dei 5 scatti (Dal Monte)

Test dei 5 scatti (Dal Monte) Test dei 5 scatti (Dal Monte) 5 prove di corsa alla massima velocità su di una distanza di 50 m (per gli adulti) intervallate da pause di 60 s Si registrano i tempi e le FC (anche alla fine della prova)

Dettagli

Sede. Date. Requisiti. Quota Iscrizione

Sede. Date. Requisiti. Quota Iscrizione Palestra SAVASANA SPORTING CLUB Via delle Porte Nuove, 23 Firenze Sede Date 10-11 / 24-25 Gennaio 2015 Orario 10.00/13.30 14.30/18.00 In caso d impossibilità a partecipare alle lezioni in un determinato

Dettagli

ALLENARE LA POTENZA AEROBICA IN SPAZI STRETTI. Prof. A.Di Musciano

ALLENARE LA POTENZA AEROBICA IN SPAZI STRETTI. Prof. A.Di Musciano ALLENARE LA POTENZA AEROBICA IN SPAZI STRETTI Prof. A.Di Musciano PREMESSA IL CALCIO E UN ATTIVITA INTERMITTENTE CASUALE, NEL CORSO DEL QUALE SI ALTERNANO FASI AD ALTA INTENSITA ED ALTRE DI IMPEGNO MINORE

Dettagli

CICLISMO: PRINCIPI DI METODOLOGIA DI ALLENAMENTO

CICLISMO: PRINCIPI DI METODOLOGIA DI ALLENAMENTO Allenamento ciclismo CICLISMO: PRINCIPI DI METODOLOGIA DI ALLENAMENTO Le basi della supercompensazione nel ciclista Il carico di allenamento (o sollecitazione) di un ciclista tende a sfruttare la propria

Dettagli

ALCE - Study Italian in Bologna. Eight study tour. Italian on the road

ALCE - Study Italian in Bologna. Eight study tour. Italian on the road ALCE - Study Italian in Bologna Eight study tour Eight study tour This truly unique and exclusive program combines the opportunity to see some of the most beautiful cities of Italy combined with daily

Dettagli

PROGRAMMA DI PREPARAZIONE PRE-RADUNO. ARBITRI - stagione sportiva 2011/2012

PROGRAMMA DI PREPARAZIONE PRE-RADUNO. ARBITRI - stagione sportiva 2011/2012 PROGRAMMA DI PREPARAZIONE PRE-RADUNO ARBITRI - stagione sportiva 2011/2012 Tutto il periodo di allenamento previsto dal programma di pre - raduno, rappresenta una fase fondamentale per creare i presupposti

Dettagli

Lezione di oggi (Lunedì 19 Novembre)

Lezione di oggi (Lunedì 19 Novembre) Lezione di oggi (Lunedì 19 Novembre) ADATTAMENTI METABOLICI INDOTTI DALL ALLENAMENTO Obiettivi della lezione Scoprire come l allenamento possa ottimizzare il rendimento dei sistemi energetici e sviluppare

Dettagli

La prevenzione della fragilità. Antonio Sgadari Università Cattolica del Sacro Cuore Roma

La prevenzione della fragilità. Antonio Sgadari Università Cattolica del Sacro Cuore Roma La prevenzione della fragilità Antonio Sgadari Università Cattolica del Sacro Cuore Roma FRAILTY is one of those complex terms with multiple and slippery meanings Kaufman SR. The social construction of

Dettagli

COSTO ENERGETICO NEGLI ISTRUTTORI

COSTO ENERGETICO NEGLI ISTRUTTORI COSTO ENERGETICO NEGLI ISTRUTTORI La ginnastica aerobica è praticata da soggetti di età e caratteristiche fisiche differenti, in prevalenza di sesso femminile, sia a scopo esclusivamente ludico sia per

Dettagli

SUUNTO t6c RUNNING GUIDE

SUUNTO t6c RUNNING GUIDE 1 SUUNTO t6c RUNNING GUIDE Di Eddie Fletcher Fletcher Sport Science www.fletchersportscience.co.uk Suunto Running Guide 1. 2. Introduzione Istruzioni per la consultazione 4 6 3. Come 3.1. Iniziare 7 3.2.

Dettagli

L organizzazione di un microciclo di allenamento settimanale nelle categorie Primavera e Allievi

L organizzazione di un microciclo di allenamento settimanale nelle categorie Primavera e Allievi DAL PREPARATORE ATLETICO ALL ALLENATORE FISICO LA FORMAZIONE NELL ALTA PRESTAZIONE NEI GIOVANI CALCIATORI NELLO SPORT SCIENCE NELLA RIATLETIZZAZIONE L organizzazione di un microciclo di allenamento settimanale

Dettagli

Tecniche di allenamento per la Maratona. Pietro Balbo

Tecniche di allenamento per la Maratona. Pietro Balbo Tecniche di allenamento per la Maratona Pietro Balbo 1 La suddivisione dei periodi di allenamento A = Periodo preparatorio B = Periodo fondamentale C = Periodo specifico R = Recupero G = Gara La definizione

Dettagli

LA FORZA MUSCOLARE: DALLE GENERALITÀ ALLE NUOVE PROSPETTIVE METODOLOGICHE

LA FORZA MUSCOLARE: DALLE GENERALITÀ ALLE NUOVE PROSPETTIVE METODOLOGICHE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale Ufficio IX Ambito Territoriale di Foggia Coordinamento Ed. Motoria, Fisica e Sportiva

Dettagli

LA RIPRESA DELL ATTIVITÀ AGONISTICA

LA RIPRESA DELL ATTIVITÀ AGONISTICA LA RIPRESA DELL ATTIVITÀ AGONISTICA QUALI PROCEDURE E RESPONSABILITÀ WWW.FRANCESCOCUZZOLIN.COM METODO E INTEGRAZIONE NON ESISTE UN ESERCIZIO MIGLIORE DI UN ALTRO, MA SOLO METODI DI LAVORO PIÙ EFFICACI

Dettagli

ALLENAMENTO PER AUMENTO DI MASSA MUSCOLARE

ALLENAMENTO PER AUMENTO DI MASSA MUSCOLARE ALLENAMENTO PER AUMENTO DI MASSA MUSCOLARE L obiettivo principale dell allenamento è provocare cambiamenti biochimici all interno del muscolo: ciò è necessario per lo sviluppo della massa muscolare. Sfortunatamente

Dettagli

LE CAPACITÀ FISICHE: DEFINIZIONE E LORO SVILUPPO. Tecnico Nazionale Maurizio Castagna

LE CAPACITÀ FISICHE: DEFINIZIONE E LORO SVILUPPO. Tecnico Nazionale Maurizio Castagna LE CAPACITÀ FISICHE: DEFINIZIONE E LORO SVILUPPO Tecnico Nazionale Maurizio Castagna CAPACITÀ FISICHE E SVILUPPO LE CAPACITÀ FISICHE SONO: FORZA, RESISTENZA, RAPIDITÀ. La mobilità articolare è una capacità

Dettagli

Come preparare una. Preparare al meglio una maratona. Il lunghissimo Il lunghissimo è una seduta fondamentale per il maratoneta: correre

Come preparare una. Preparare al meglio una maratona. Il lunghissimo Il lunghissimo è una seduta fondamentale per il maratoneta: correre Come preparare una Preparare al meglio una maratona richiede particolare dedizione agli allenamenti: sono necessarie alcune settimane (mediamente una decina, ma anche di più per i podisti con limitata

Dettagli

Esperienza di integrazione di preparazione fisica

Esperienza di integrazione di preparazione fisica Esperienza di integrazione di preparazione fisica 6 Corso Preparatori Fisici Pallacanestro TIRRENIA Aprile P.F. Silvio Barnabà Conclusioni Dopo aver stabilito quale è in termini di forza, controllo e coordinazione

Dettagli

Perchè Teams e Piloti si rivolgono a Formula Medicine?

Perchè Teams e Piloti si rivolgono a Formula Medicine? Perchè Teams e Piloti si rivolgono a Formula Medicine? Perché Formula Medicine è l unica struttura che fornisce assistenza a piloti e teams in F.1 da più di 20 anni. Nessun altra equipe medico-sportiva

Dettagli

LA CORSA Test e mezzi di allenamento

LA CORSA Test e mezzi di allenamento LA CORSA Test e mezzi di allenamento Tecnico FITri Raimondo Mantese 1 Introduzione Intraprendere uno sport multiforme quale il triathlon comporta la necessaria conoscenza delle proprie capacità fisiche.

Dettagli

. Massimo Consumo di Ossigeno (VO 2 max) INTENSITA DELL ESERCIZIO E CONSUMO DI OSSIGENO. Fattori limitanti il Massimo Consumo di Ossigeno

. Massimo Consumo di Ossigeno (VO 2 max) INTENSITA DELL ESERCIZIO E CONSUMO DI OSSIGENO. Fattori limitanti il Massimo Consumo di Ossigeno Massimo Consumo di Ossigeno (VO 2 max) Limite più elevato nell abilità di una persona di aumentare il consumo di ossigeno Buon indicatore della resistenza cardiorespiratoria e della fitness aerobica Può

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA PRESCRIZIONE DELL ESERCIZIO FISICO

LINEE GUIDA PER LA PRESCRIZIONE DELL ESERCIZIO FISICO LINEE GUIDA PER LA PRESCRIZIONE DELL ESERCIZIO FISICO A cura di: dr Luciano Bissolotti Prima di prescrivere un programma d allenamento è necessaria una accurata valutazione clinica. In particolare, la

Dettagli

I documenti di www.mistermanager.it. Gli ingredienti per l allenamento per la corsa LE RIPETUTE

I documenti di www.mistermanager.it. Gli ingredienti per l allenamento per la corsa LE RIPETUTE I documenti di www.mistermanager.it Gli ingredienti per l allenamento per la corsa LE RIPETUTE Le Ripetute sono una delle forme di allenamento che caratterizzano i corridori più evoluti, in quanto partono

Dettagli

Prevedere la domanda residua di energia nelle aste elettriche e strategie ottime di offerta

Prevedere la domanda residua di energia nelle aste elettriche e strategie ottime di offerta Prevedere la domanda residua di energia nelle aste elettriche e strategie ottime di offerta Matteo Pelagatti Università degli Studi di Milano-Bicocca Mercati energetici e metodi quantitativi: un ponte

Dettagli

Sistemi per la valutazione del recupero

Sistemi per la valutazione del recupero Giovani, sport e montagna - 7 convegno nazionale di Formazione - Carichi di allenamento e recupero Predazzo, 9 maggio 2015 Sistemi per la valutazione del recupero Alessandra Galmonte v Dipartimento di

Dettagli

L ALLENAMENTO DEI SISTEMI ENERGETICI SPECIFICI PER IL TENNIS. Mark S. Kovacs. (IFPA Tennis and Fitness Academy, Tampa, Florida) (Articolo apparso su

L ALLENAMENTO DEI SISTEMI ENERGETICI SPECIFICI PER IL TENNIS. Mark S. Kovacs. (IFPA Tennis and Fitness Academy, Tampa, Florida) (Articolo apparso su L ALLENAMENTO DEI SISTEMI ENERGETICI SPECIFICI PER IL TENNIS. Mark S. Kovacs. (IFPA Tennis and Fitness Academy, Tampa, Florida) (Articolo apparso su Strength and Conditioning Journal, Ott. 2004) La progettazione

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONDIN DAVIDE Indirizzo Telefono 3480913341 E-mail Via antonio maffi n.21, 20162, Milano (MI) Davide.mondin@libero.it

Dettagli

L ALLENAMENTO DELLA FORZA NELLA PALLAVOLO FEMMINILE

L ALLENAMENTO DELLA FORZA NELLA PALLAVOLO FEMMINILE L ALLENAMENTO DELLA FORZA NELLA PALLAVOLO FEMMINILE Relatore: dott.. Massimo Viganò Indice della lezione Introduzione Aspetti fisiologici Modello prestazione forza nel volley Tecniche esecutive Progettazione

Dettagli