UO di Ortopedia, Ospedale San Salvatore, ASL n 4, L Aquila, Italia 3. Dipartimento di Medicina Sperimentale, Università di L Aquila, Italia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UO di Ortopedia, Ospedale San Salvatore, ASL n 4, L Aquila, Italia 3. Dipartimento di Medicina Sperimentale, Università di L Aquila, Italia"

Transcript

1 Original article Closed surgery: autologous platelet gel for the treatment of pseudoarthrosis Anna Rughetti 1, Stefano Flamini 2, Olivo Colafarina 2, Luigi Dell Orso 1, Alessandra Filoni 2, Rita Gallo 3, Rosangela Costantini 1, Giuseppina De Michelis 1, Albina Lupo 1 1 UO di Immunoematologia e Trasfusionale, Ospedale San Salvatore, ASL n 4, L Aquila, Italia 2 UO di Ortopedia, Ospedale San Salvatore, ASL n 4, L Aquila, Italia 3 Dipartimento di Medicina Sperimentale, Università di L Aquila, Italia The aim of this study was to evaluate the efficacy of a therapeutic protocol using platelet gel rich in growth factors in the treatment of pseudoarthrosis. The platelet gel was injected into the site of the unhealed fracture during closed surgery and associated with electromagnetic shock waves. By causing microfractures in the lesion, the shock waves expose a greater surface area to subsequent stimulation by platelet growth factors, in particular osteogenic factors. We studied a group of patients who had not previously responded to treatment with a cycle of shock waves. In all cases autologous platelet gel was used. The planned treatment programme was a mean of 3 radio-guided applications at intervals of 3-4 weeks. There were no unwanted side effects in any case. Of the 16 patients treated, one was excluded from the study because he underwent further surgery, thus leaving the follow-up prematurely. One patient was treated with a single application because a rapid clinical and radiological improvement made it unnecessary to continue with further treatment. In almost all cases there were clinical and radiological improvements and it was possible to remove the synthesis aid an average of 10 weeks after the start of the therapeutic programme. Clinical and radiological evaluations 2, 4 and 6 months after the first application of platelet gel showed gradual improvement of the clinical picture and progressive formation of bone callus. Key words: platelet gel, pseudoarthrosis, shock waves Parole-chiave: gel piastrinico, pseudoartrosi, onde d'urto Received: 4 November Revision received: 23 January 2004 Correspondence: Dott.ssa Rughetti Anna Via San Benedetto in Perillis L Aquila, Italia Introduzione Nonostante le recenti e innumerevoli acquisizioni nel trattamento incruento delle pseudoartrosi, queste ancora oggi rappresentano una temibile complicanza delle fratture e sono oggetto di discussione nel mondo scientifico poiché invalidanti per il paziente e spesso causa di intervento o reintervento chirurgico. La litotripsia extracorporea a onde d urto (ESWL: Extracorporeal Shock Wave Lithotripsy) già da alcuni anni si propone come terapia innovativa, incruenta, scevra da complicanze e ben tollerata dal paziente nel trattamento delle pseudoartrosi 1,2. Scopo dello studio è stato quello di valutare l efficacia delle onde d urto elettromagnetiche nelle pseudoartrosi dei piccoli e grandi segmenti ossei in associazione con la tecnica di infiltrazione con gel piastrinico (PG) autologo; a tal fine è stato selezionato un gruppo di pazienti in cui il solo trattamento con un ciclo di 3 sedute di onde d urto non si è rivelato efficace per la guarigione. Il razionale di tale protocollo è stato quello di sfruttare l effetto osteogenico delle onde d urto per l induzione del callo osseo 1,3 : inducendo, infatti, delle microfratture e neoangiogenesi 4 a livello della lesione, questa diviene più recettiva allo stimolo dei fattori di crescita piastrinici particolarmente in senso osteogenetico. Materiali e metodi Da febbraio 2002 a settembre 2003 sono stati arruolati allo studio 16 pazienti, 11 maschi e 5 femmine, con pseudoartrosi delle ossa lunghe. Tutti i casi presentavano mancata consolidazione di una pregressa frattura dopo immobilizzazione a tempo variabile con mezzo di sintesi interno o fissatore esterno senza ottenere callo osseo 37

2 A Rughetti et al. Table I - Mean values ± standard deviation of the tested parameters in the product: platelet concentrate (PC) + cryoprecipitate (CRYO) Baseline platelet count x 10 3 /microlitre (patient s blood count) 295 ± 91 Platelet count x 10 3 /microlitre of the final product (PC + CRYO) 3,218 ± 498 Total platelet count of the final product (platelets x 10 9 ) ± 21 Baseline white cell count /microlitre x 10 3 (patient s blood count) 7.37 ± 0.94 White cell count/microlitre x 10 3 of final product (PC + CRYO) ±17.3 Fibrinogen content (mg) of final product (PC + CRYO) 406 ± 204 Introduction Despite the numerous recent improvements in noninvasive treatment of pseudoarthrosis, this condition is still a feared complication of fractures and a source of international discussion in the scientific community because it handicaps the patient and often requires surgery or repeated operations. Extracorporeal shock wave lithotripsy (ESWL) has now been proposed for several years as an innovative, noninvasive, treatment for pseudoarthrosis, which has no complications and is well tolerated by patients 1,2. The aim of this study was to evaluate the efficacy of electromagnetic shock waves in the treatment of pseudoarthrosis of small and large bones in association with infiltration of autologous platelet gel (PG). We selected a group of patients in whom 3 sessions of shock waves had not been effective. The rationale of this protocol is to exploit the osteogenic effect of shock waves in inducing callus formation 1,3 : in fact, by inducing microfractures and neoangiogenesis 4 in the lesion, this becomes more receptive to stimulation by platelet growth factors, particular the osteogenic factors. Materials and methods Between February 2002 and September 2003 we enrolled 16 patients (11 males and 5 females), with pseudoarthrosis of the long bones. In all cases a prior fracture had failed to consolidate despite immobilisation for a variable period of time with an internal method of synthesis or an external fixator and no radiologically visible callus formation had been achieved, even after treatment with a cycle of 3 sessions of electromagnetic shock waves. The PG were prepared using quadruple bags and ml of autologous whole blood 5,6. The units of blood were fractionated into: a) red cell concentrate, immediately reinfused into the patient; b) platelet concentrate (PC) in ml of plasma, in which the platelets were "hyperconcentrated"; c) platelet-poor plasma, used for the radiologicamente visibile, nemmeno dopo trattamento con un ciclo di 3 sedute di onde d urto elettromagnetiche. Per la preparazione di PG sono state utilizzate sacche quadruple e raccolti ml di sangue intero 5,6. Le unità di sangue sono state frazionate in: a) eritrociti concentrati (EC), subito dopo reinfusi al paziente; b) concentrato piastrinico (CP) in ml di plasma, dove le piastrine sono state iperconcentrate ; c) plasma povero di piastrine (PPP), avviato alla preparazione di ml di crioprecipitato (CRIO) mediante sifonamento. Successivamente il CP è stato unito al CRIO utilizzando un connettore sterile TSCD (Terumo Sterile Tubing Welder, Terumo Italia, Roma) ed il mix così ottenuto frazionato in 3 aliquote da 8-10 ml ciascuna: di queste una è stata conservata a 22 C in agitazione continua ed utilizzata fresca entro 1-2 giorni, le 2 rimanenti stoccate a 80 C ed utilizzate successivamente con modalità differite. L attivazione e l applicazione del prodotto sono state sempre effettuate presso la sala operatoria di Ortopedia per garantire la massima sterilità. Sul prodotto finale fresco (miscelato CP + CRIO) è stato eseguito un controllo di qualità (Tabella I) costituito da: - conteggio piastrinico sul prodotto finale rapportato alla conta piastrinica basale del paziente, mediante esame emocromocitometrico; - contenuto piastrinico sull intero volume di prodotto; - conteggio dei leucociti sul prodotto finale rapportato al numero basale dei leucociti del paziente, mediante esame emocromocitometrico; - dosaggio del fibrinogeno sull intero volume di prodotto. Le sedi trattate sono state: 5 di femore, 4 di tibia, 4 di omero, 2 di radio e 1 di ulna. Il range di età tra 21 e 83 anni, con una media di 48 aa e una mediana di 45. Sono state escluse dal trattamento pseudoartrosi infette, con marcata diastasi (superiore a 5-10 mm). Il PG è stato attivato aggiungendo ad ogni aliquota 0,5 ml di calcio gluconato (Monico SpA, Via Ponte di Pietra 7, Venezia/Mestre) al 10% e 0,5 ml di soluzione di batroxobina (Botropase, Ravizza Farmaceutici SpA, Via Europa 35, Muggiò - MI) del commercio. In sala operatoria, dopo aver inserito in posizione opposta sotto controllo radioscopico due aghi- 38

3 Platelet-gel for the treatment of pseudoarthrosis Figure 1 - Radioguided application of the autologous platelet gel to the edge of the fracture preparation of ml of cryoprecipitate (CRYO) by siphoning. The PC was subsequently combined with the CRYO using a TSCD sterile connector (Terumo Sterile Tubing Welder, Terumo Italia, Rome) and the mixture thus obtained divided into 3 aliquots of 8-10 ml each: of these 3 aliquots, one was stored at 22 C under continuous agitation and used fresh within 1-2 days, the other 2 were stored at 80 C and used later. The product was activated and applied in the orthopaedics operating theatre in order to safeguard its sterility. The following quality controls (Table I) were carried out on the fresh final product (PC + CRYO mixture): - platelet count of the final product as a ratio of the patient's baseline platelet count, obtained from a full blood count; - platelet count of the whole volume of the product; - white cell count of the final product as a ratio of the patient's baseline white cell count, obtained from a full blood count; - fibrinogen content of the whole volume of the product. The sites treated were femur (n=5), tibia (n=4), humerus (n=4), radius (n=2) and ulna (n=1). The patients were aged between 21 and 83 years old, with a mean of 48 and a median of 45. Patients with infected pseudoarthrosis were excluded as were those with marked diastasis (greater than 5-10 mm). Each aliquot of PG was activated by adding 0.5 ml of calcium gluconate (Monico SpA, Via Ponte di Pietra 7, Venezia/Mestre) 10% and 0.5 ml of a commercially available solution of batroxobin (Botropase, Ravizza Farmaceutici SpA, Via Europa 35, Muggiò - MI). In the operating theatre, after having positioned two 14 G needle-cannulae under radioscopic control at the border of the fracture (Figure 1), the PG was activated and immediately applied by infiltration. The gelification, which occurred within 2-7 minutes, did not hamper the infiltration: the second needle-cannula was, however, positioned in order to have a second injection route in case the first became obstructed by small lumps of platelet aggregates and/or cryoprecipitate, given the cannula 14 G in corrispondenza della rima di frattura (Figura1), il PG è stato attivato ed immediatamente applicato per infiltrazione; la gelificazione, infatti, che si è visto verificarsi in un lasso di tempo di 2-7 minuti, ne impedirebbe l infiltrazione. Il 2 ago-cannula viene posizionato appunto per disporre di una seconda via di iniezione nel caso la prima venisse ostruita da piccoli frustoli di aggregati piastrinici e/o crioprecipitato, data la densità del prodotto. Il protocollo terapeutico proposto ha previsto in media un ciclo di tre applicazioni di PG autologo ad intervalli di 3-4 settimane. Nel gruppo di pazienti trattati, nonostante la scarsa risposta ad un ciclo di sole onde d urto utilizzato in precedenza, con l intento di preparare la sede della lesione ad una maggiore recettività all azione dei fattori di crescita contenuti nelle piastrine, ogni applicazione di PG è stata preceduta da una singola seduta di onde d urto extracorporee, mediante somministrazione di colpi, applicando energie variabili da 0,4 a 0,5 mj/mm 2. Il trattamento è stato effettuato con un litotritore elettromagnetico di ultima generazione: Dornier Epos Fluoro (Dornier Med Tech Italia Srl, Via A. Cavaglieri 26, Roma) con puntamento radiografico ed ecografico 7. Il follow up proposto ha previsto un controllo radiologico mediamente a 2, a 4 e a 6 mesi dalla prima applicazione. Risultati I controlli di qualità eseguiti sul prodotto finale fresco sono riportati nella Tabella I. Come si evince dai dati riportati in tabella I si osserva una grande variabilità sia nel numero di piastrine sia, soprattutto, nel conteggio dei globuli bianchi, nonché nella concentrazione di fibrinogeno, attribuibili, a nostro parere, al metodo manuale di preparazione del concentrato piastrinico e del crioprecipitato. Per quanto riguarda i risultati clinici una paziente si è sottoposta a reintervento dopo solo un mese 39

4 A Rughetti et al. Figure 2 - Before treatment and after 3 months of treatment with a single application of autologous platelet gel, preceded by electromagnetic shock waves density of the product. The planned therapeutic protocol was a cycle of three applications of autologous PG at intervals of 3-4 weeks. Despite a previous poor response to shock waves, before every application of PG the patients were treated with a single session of extracorporeal shock waves (3,000 shocks, using an energy between 0.4 and 0.5 mj/mm 2 ) in order to prime the site for greater response to the action of the growth factors in the platelet gel. This treatment was delivered with a latest generation electromagnetic lithotriptor: Dornier Epos Fluoro (Dornier Med Tech Italia Srl, Via A. Cavaglieri 26, Roma) with radiographic and echographic targeting 7. The radiological follow-up controls were planned for 2, 4 and 6 months after the first application. Results The results of the quality control tests carried out on the fresh final product are reported in Table I. As can be seen from the data reported in table I there was a great variability in both the number of platelets and, particularly, in the white cell count, as well as in the fibrinogen content. In our opinion these variations can be attributed to the manual method of preparing the platelet concentrate and cryoprecipitate. As far as concerns the clinical results, one patient underwent further surgery only one month after the end of the treatment and was therefore excluded from the study. In all the others the planned radiological follow-ups were carried out 2, 4 and 6 months after the first application. All patients reported a clear improvement in pain symptoms, 40 dalla fine del trattamento ed è quindi stata esclusa dallo studio. In tutti gli altri il follow up ha previsto un controllo radiologico mediamente a 2, a 4 e a 6 mesi dalla prima applicazione. Tutti hanno riferito un miglioramento netto della sintomatologia dolorosa, quindi della funzionalità dell arto, già dopo qualche giorno dalla prima infiltrazione. La valutazione dei risultati ha mostrato una consolidazione completa del focolaio di pseudoartrosi a circa 4-6 mesi in 12 casi e parziale in 2; un caso non ha risposto al trattamento dopo un ciclo di 3 sedute. In un paziente di 44 anni, con pseudoartrosi per pregressa frattura di tibia, è stata sufficiente una singola applicazione per il rapido miglioramento clinico e radiologico (Figura 2). In tutti i casi, meno uno, è stata possibile la rimozione dei mezzi di sintesi dopo una media di 10 settimane dall inizio del trattamento. Il numero esiguo e l eterogeneità dei casi riportati non hanno permesso di evidenziare, mediante test di correlazione di Spearman, una significatività statistica tra risposta al trattamento ed età, sesso e sede della lesione. Tuttavia si segnala una blanda correlazione tra età e tempo di guarigione (aumentando l età aumenta il tempo di consolidazione) e tra sesso e risposta al trattamento (i pazienti di sesso maschile sembrano rispondere meglio). I casi trattati sono riportati nella tabella II. Discussione e conclusioni Le piastrine elaborano, immagazzinano e rilasciano, se attivate, numerosi fattori di crescita (GFs, Growth Factors) capaci di stimolare la replicazione delle cellule di origine

5 Platelet-gel for the treatment of pseudoarthrosis Table II - Patients with pseudoarthrosis of the long bones treated with autologous PG Patient n Age (years) Sex (M/F) Site of fracture n of session with PG Time of consolidation (days) 1 36 M Humerus M Femur M Tibia M Humerus F Humerus 3 No consolidation 6 56 M Tibia M Tibia F Femur F Humerus 3 Out of follow-up M Tibia M Ulna F Femur M Radius F Femur M Radius M Femur and thus in limb function, already only a few days after the first infiltration. An evaluation of the results showed complete consolidation of the focus of the pseudoarthrosis at about 4-6 months in 12 cases and partial consolidation in 2 other cases; one case did not respond to treatment after a cycle of 3 sessions. Finally, in one 44-year old patient with pseudoarthrosis of a previous tibial fracture, a single application was sufficient for a rapid clinical and radiological improvement (Figure 2). In all cases, except one, the synthesis aid could be removed a mean of 10 weeks after the start of the treatment. The small number and the heterogeneity of the cases reported do not allow Spearman's correlation analysis to highlight any statistical significant associations between response to treatment and age, sex or site of lesion. However, a weak correlation was noted between age and time to heal (increasing age associated with longer consolidation times) and between sex and response to treatment (the male patients seemed to respond better). The cases treated are reported in table II. Discussion and conclusions Platelets produce, store and release, if activated, numerous growth factors capable of stimulating the replication of cells of mesenchymal origin such as fibroblasts, osteoblasts and endothelial cells 8. Besides osteoprogenitor cells (fibroblasts, osteoblasts and chondrocytes) the regeneration of bone tissue requires a matrix conducive to bone formation, including osteogenic growth factors (PDGF Platelet Derived Growth Factor; mesenchimale come fibroblasti, osteoblasti e cellule endoteliali 8. La rigenerazione del tessuto osseo necessita oltre che di cellule osteoprogenitrici (fibroblasti, osteoblasti e condrociti) e di una matrice osteoconduttiva, anche di fattori di crescita osteoinduttivi (PDGF Platelet Derived Growth Factor; TGF-b Trasforming Growth Factor-b; IGF I e II Insulin Like Growth Factor I and II) di derivazione piastrinica e di proteine ad attività morfogenetica (BPMs, Bone Morphogenetic Proteins) BPMs. Le BPMS sono peptidi osteoinduttivi di derivazione piastrinica appartenenti al gruppo del TGF-b responsabile dei processi di generazione e rigenerazione dell osso 6,9. Fattori locali, citochine e fattori di crescita, sono necessari per l innesco e il mantenimento dei processi di rigenerazione tessutale. Nel tessuto osseo, inoltre, i fattori di crescita liberati localmente vengono incorporati nella matrice minerale e rilasciati lentamente durante la dissoluzione della matrice da parte degli osteoclasti o dei condroclasti 9. È stato ipotizzato che nel sito di lesione dell osso ci sia un rilascio iniziale di PDGF, TGF- b e IGF I e II per effetto della degranulazione delle piastrine presenti in loco 6,9,10. Il PDGF stimola, da un lato, la mitosi delle cellule staminali midollari presenti nell osso e dall altro ha un effetto angiogenetico inducendo e potenziando la formazione di nuovi capillari nelle sedi di lesione 9. Contemporaneamente, per effetto del TGF-b, si assiste alla proliferazione di fibroblasti e pro-osteoblasti e nella differenziazione di questi ultimi verso forme più mature (osteoblasti) che vengono stimolate a produrre matrice ossea, mentre i fibroblasti a depositare matrice di collagene per sostenere la crescita vasale 9,10. La presenza locale di piastrine veicolate dal torrente ematico rifornisce di continuo l area di rigenerazione ossea dei GFs necessari 6. Successivamente il rilascio di IGF I e II agisce sugli osteoblasti 41

6 A Rughetti et al. TGF-b Transforming Growth Factor-b; IGF I and II Insulin Like Growth Factor I and II) derived from platelets and morphogenically active proteins (bone morphogenetic proteins -BPM). The BPM are osteoinductive peptides derived from platelets and belong to the TGF-b group responsible for the processes of bone generation and regeneration 6,9. Local factors, cytokines, and growth factors are necessary to trigger and maintain tissue regeneration processes. Furthermore, growth factors released locally in bone tissue are incorporated into the mineral matrix and released slowly during the break down of the matrix by osteoclasts or chondroclasts 9. It has been hypothesised that there is an initial release of PDGF, TGF-b and IGF I and II at the site of a bone lesion due to the effect of degranulation of platelets present in the lesion 6,9,10. PDGF stimulates mitosis of bone marrow stem cells and also has an angiogenic effect, inducing and enhancing the formation of new capillaries in the site of the lesion 9. At the same time, TGF-b causes proliferation of fibroblasts and pro-osteoblasts and differentiation of these latter into more mature forms (osteoblasts) which are stimulated to produce bone matrix, while the fibroblasts deposit a collagen scaffold to support vessel growth 9,10. The local presence of platelets carried by the blood stream continuously provides the area of bone regeneration with the necessary growth factors 6. Subsequently released IGF I and II act on osteoblasts of the endosteum which starts to fill the trabeculae of the cancellous bone 10. We used repeated infiltrations of hyperconcentrated, activated autologous platelets in the form of a gel (PG) into the damaged site in order to enhance the role of platelet tissue repair mechanisms. The application of PG in adjuvant treatment of bone tissue regeneration, incorporated appropriately into the overall management and multidisciplinary care of the patient, is being shown to be effective. We found a clearly faster response as well a much higher percentage of healing than in the cases previously treated with only shock wave therapy. On the basis of our experience, we consider that it is difficult to design protocols with certain prognostic evaluations because of the small size of our series, the limited cases reported in the literature and, not least, because of the great variety of cases treated. However, the short healing times and the good results obtained lead us to consider this new method as one of the most effective and promising treatments for pseudoarthrosis. Furthermore, the method is a simple and economic strategy for managing this unpredictable pathology. dell endostio che iniziano a riempire le trabecole dell osso spugnoso 10. L infiltrazione ripetuta in situ di piastrine autologhe iperconcentrate e attivate in forma di gel (PG) è stata da noi utilizzata per esaltare il ruolo delle piastrine nei meccanismi di riparazione tessutale. L applicazione del PG nel trattamento adiuvante della rigenerazione di tessuto osseo, inserita in maniera appropriata nel quadro complessivo e pluridisciplinare della cura, sta dimostrando una evidente efficacia. Abbiamo constatato una risposta decisamente più rapida nonché una percentuale di guarigione di gran lunga superiore rispetto ai casi trattati precedentemente solo con terapia ad onde d urto. Sulla base della nostra esperienza riteniamo difficile la formulazione di protocolli con valutazioni prognostiche sicure data l esigua casistica personale, la limitata casistica reperita in letteratura e non di meno la grande varietà delle caratteristiche dei casi trattati. Tuttavia, i tempi brevi di guarigione e i buoni risultati ottenuti ci inducono a considerare questa nuova metodica come una tra le più efficaci e promettenti, nonché semplici ed economiche, nel trattamento di patologie così imprevedibili quali le pseudoartrosi. Riassunto Scopo dello studio è stato valutare l efficacia di un protocollo terapeutico con gel di piastrine, ricche di fattori di crescita, iniettato a cielo coperto in corrispondenza della lesione e associato ad onde d urto elettromagnetiche, nel trattamento delle pseudoartrosi. Le onde d urto, provocando delle microfratture sul sito della lesione, espongono una superficie maggiormente recettiva allo stimolo dei fattori di crescita piastrinici particolarmente in senso osteogenetico. È stato selezionato un gruppo di pazienti che non ha risposto precedentemente al solo trattamento con un ciclo di onde d urto. In tutti i casi è stato utilizzato gel piastrinico autologo. Il programma di trattamento ha previsto in media 3 applicazioni radioguidate differite di 3-4 settimane l una dall altra. In nessun caso vi sono stati effetti indesiderati. Dei 16 pazienti trattati uno è stato escluso dallo studio poiché sottoposto precocemente a reintervento chirurgico uscendo quindi dal follow up. Un paziente è stato trattato con una singola applicazione poiché il rapido miglioramento clinico e radiologico non ha reso necessario procedere nel trattamento. Nella quasi totalità dei casi è stato osservato miglioramento clinico e radiologico ed è stata possibile la rimozione dei mezzi di sintesi mediamente dopo10 settimane dall inizio del programma terapeutico; la valutazione clinica e radiologica a 2, 4 e 6 mesi dalla 1 a seduta ha evidenziato graduale miglioramento del quadro clinico e progressiva formazione di callo osseo. 42

7 Platelet-gel for the treatment of pseudoarthrosis Acknowledgement We thank Dr. Gaetano Caloprisco for his precious collaboration in implementing the preparation and clinical use in our Transfusion Service. Ringraziamenti Si ringrazia il Dott. Gaetano Caloprisco per la preziosa collaborazione nell'implementazione della procedura di preparazione e applicazione del gel piastrinico presso il SIT di L'Aquila. References 1) Ghisellini F, Ceffa R, et al. Extracorporeal shock wave lithotripsy in the treatment of pseudoarthrosis. GIOT 2000; 26(Suppl.1): S 17-S 20. 2) Vogel J, Hopf C, Eysel P, Rompe JD. Application of extracorporeal shock-waves in the treatment of pseudoarthrosis of the lower extremity. Preliminary results. Arch. Orthop Trauma Surg 1997; 116: ) Russo S, Canero R, D'Avena L, et al. Meccanismo d'azione delle onde d'urto sul tessuto osseo. Atti del Corso Interdisciplinare: Affezioni osteo-articolari e muscolotendinee: un nuovo campo d'applicazione delle ESWT. Parma: 1998: ) Russo S, Marlinghaus E, Amelio E, et al. Onde d'urto nel trattamento delle pseudoartrosi: valutazione clinica e sperimentale nella risposta neo-osteo-angiogenetica. 85 Congresso Nazionale SIOT, Turin October 2000: S6- S12. 5) Zimmermann R, Jakubietz R, Jakubietz M, et al. Different preparation methods to obtain platelet component as a source of growth factors for local application. Transfusion 2001; 41: ) Caloprisco G, Borean A. Raccolta multipla: preparazione e utilizzo di emocomponenti per la terapia topica. Progressi in Emaferesi, Santa Flavia (Palermo) 3-5 giugno 2003; Vol VIII: ) Bachmann CE, Gruber G, Konermann W, et al. Dornier Med Tech: Dornier Epos Ultra Operating Manual, ) Marx RE, Carlson ER, Eichstädt RM, et al. Platelet-rich plasma: Growth factor enhancement for bone grafts. Oral Surg Oral Med Oral Pathol Oral Radio Endod 1998; 85: ) Caloprisco G, Borean A, Mele A. Il gel piastrinico: come e quando. Progressi in Emaferesi, Cortona 8-9 April 2002; Vol VII: ) Slater M, Patava J, Kingham K, Mason RS. Involvement of platelets in stimulating osteogenic activity. J Orthop Res 1995; 13:

Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the

Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the 1 2 3 Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the body scientists say these cells are pluripotent.

Dettagli

Domanda. L approccio interprofessionale in sanità: razionale ed evidenze. Programma. Programma

Domanda. L approccio interprofessionale in sanità: razionale ed evidenze. Programma. Programma Domanda L approccio interprofessionale in sanità: razionale ed evidenze Perché è necessario un approccio interprofessionale in sanità? Giorgio Bedogni Unità di Epidemiologia Clinica Centro Studi Fegato

Dettagli

Report dei gruppi di lavoro >> [ Mieloma multiplo ]

Report dei gruppi di lavoro >> [ Mieloma multiplo ] Report dei gruppi di lavoro >> [ Mieloma multiplo ] Relatore: M.T. PETRUCCI 27-28 ottobre 2008 Borgo S. Luigi Monteriggioni (Siena) Mieloma multiplo - Copyright FSE 1 Gruppo di lavoro 2 [ Mieloma multiplo]

Dettagli

EVOLUZIONE IN MEDICINA ESTETICA E CHIRURGIA ESTETICA

EVOLUZIONE IN MEDICINA ESTETICA E CHIRURGIA ESTETICA 1 MEDICINA ESTETICA Terapia infiltrativa - Riempitiva - Stimolante rigenerativa (vitamine PRP) - Bloccante (Botulino) - Lipolitica Terapia Stimolante rigenerativa mediante - Laser - Radiofrequenza A sinistra:

Dettagli

Combinazioni serie IL-MIL + MOT

Combinazioni serie IL-MIL + MOT Combinazioni tra riduttori serie IL-MIL e MOT Combined series IL-MIL + MOT reduction units Combinazioni serie IL-MIL + MOT Sono disponibili varie combinazioni tra riduttori a vite senza fine con limitatore

Dettagli

Obiettivo: tutelare sempre il diritto della madre a conservare il proprio sangue del cordone ombelicale per uso autologo e al tempo stesso garantire

Obiettivo: tutelare sempre il diritto della madre a conservare il proprio sangue del cordone ombelicale per uso autologo e al tempo stesso garantire Obiettivo: tutelare sempre il diritto della madre a conservare il proprio sangue del cordone ombelicale per uso autologo e al tempo stesso garantire la possibilità di donare tale sangue per uso allogenico

Dettagli

IL NODULO ALLA MAMMELLA

IL NODULO ALLA MAMMELLA IL NODULO ALLA MAMMELLA SCUOLA REGIONALE DI FORMAZIONE SPECIFICA IN MEDICINA GENERALE 18.04.2012 Giancarlo Bisagni Dipartimento di Oncologia SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA AZIENDA OSPEDALIERA

Dettagli

Mod. 1067 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE. Sch./Ref.1067/003

Mod. 1067 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE. Sch./Ref.1067/003 Mod. 1067 DS1067-019 LBT8388 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE Sch./Ref.1067/003 ITALIANO DESCRIZIONE GENERALE L interfaccia 1067/003 consente di collegare alla Centrale 1067/032 o 1067/042 (ver. 2.00

Dettagli

MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci

MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci Choice of Initial Anticoagulant Regimen in Patients With Proximal DVT In patients with acute DVT of the leg, we

Dettagli

La malattia oligometastatica: clinica o biologia nella strategia terapeutica?

La malattia oligometastatica: clinica o biologia nella strategia terapeutica? La malattia oligometastatica: clinica o biologia nella strategia terapeutica? Lucia Del Mastro SS Sviluppo Terapie Innovative Bergamo 6 luglio 2014 IRCCS Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino IST

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

PRP E TRAPIANTO Ciro De Sio!

PRP E TRAPIANTO Ciro De Sio! Siracusa 2014 PRP E TRAPIANTO Ciro De Sio! Chirurgo Plastico MEDICINA RIGENERATIVA CELLULE STAMINALI FATTORI DI CRESCITA PRP ALOPECIA ANDROGENETICA MEDICINA RIGENERATIVA RIPARA I TESSUTI DANNEGGIATI e/o

Dettagli

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI Ai sensi dell art. 13 del Decreto Legislativo 25 luglio 2005, n. 151 "Attuazione delle Direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE,

Dettagli

I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA?

I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA? I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA? M.M. Lirici SESSIONE SIC-SICE Sistema ABC ACTIVITY BASED COSTING Gli elementi che generano il costo sono quelli che richiedono una prestazione

Dettagli

On Line Press Agency - Price List 2014

On Line Press Agency - Price List 2014 On Line Press Agency - Price List Partnerships with Il Sole 24 Ore Guida Viaggi, under the brand GVBusiness, is the official publishing contents supplier of Il Sole 24 Ore - Viaggi 24 web edition, more

Dettagli

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Studenti iscritti al I anno (immatricolati nell a.a. 2014-2015 / Students enrolled A. Y. 2014-2015) Piano di studi 17-27 Novembre 2014 (tramite web self-service)

Dettagli

Sinossi dei disegni di studio

Sinossi dei disegni di studio Sinossi dei disegni di studio di intervento osservazionali serie di casi trasversale ecologici individuali quasisperimentali sperimentali (RCT) coorte caso-controllo Studi caso-controllo Il punto di partenza

Dettagli

ELCART. Manuale di istruzioni/scheda tecnica SPECIFICATION

ELCART. Manuale di istruzioni/scheda tecnica SPECIFICATION PAGINA 1 DI 7 SPECIFICATION Customer : ELCART Applied To : Product Name : Piezo Buzzer Model Name : : Compliance with ROHS PAGINA 2 DI 7 2/7 CONTENTS 1. Scope 2. General 3. Maximum Rating 4. Electrical

Dettagli

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant UNIONE DELLA A Solar Energy Storage Pilot Power Plant DELLA Project Main Goal Implement an open pilot plant devoted to make Concentrated Solar Energy both a programmable energy source and a distribution

Dettagli

ISSN: 2279-9761 Working paper of public health [Online] Working Paper of Public Health

ISSN: 2279-9761 Working paper of public health [Online] Working Paper of Public Health ISSN: 2279-9761 Working paper of public health [Online] Working Paper of Public Health Nr. 11/2012 La serie di (WP) dell Azienda Ospedaliera di Alessandria è una pubblicazione online, progressiva e multi

Dettagli

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE CONOSCENZA Il Gruppo SCAI ha maturato una lunga esperienza nell ambito della gestione immobiliare. Il know-how acquisito nei differenti segmenti di mercato, ci ha permesso di diventare un riferimento importante

Dettagli

L accesso alla Cochrane è consentito solo dal PC collegati alla rete della struttura tramite controllo dell indirizzo IP.

L accesso alla Cochrane è consentito solo dal PC collegati alla rete della struttura tramite controllo dell indirizzo IP. La Cochrane Library è il principale prodotto della Cochrane Collaboration. Si tratta di un Database che raccoglie tutte le revisioni sitematiche (RS) prodotte dalla Cochrane Collaboration ed i protocolli

Dettagli

Prova finale di Ingegneria del software

Prova finale di Ingegneria del software Prova finale di Ingegneria del software Scaglione: Prof. San Pietro Andrea Romanoni: Francesco Visin: andrea.romanoni@polimi.it francesco.visin@polimi.it Italiano 2 Scaglioni di voto Scaglioni di voto

Dettagli

Medicazioni a pressione negativa: Proposta di un registro regionale. L. Traldi & P.L. Ipponi

Medicazioni a pressione negativa: Proposta di un registro regionale. L. Traldi & P.L. Ipponi Medicazioni a pressione negativa: Proposta di un registro regionale L. Traldi & P.L. Ipponi DO YOU SPEAK NEGATIVE PRESSURE WOUND THERAPY LANGUAGE POTENZIALITÀ DELLA NPWT IN CHIRURGIA GENERALE: TRA EVIDENZA

Dettagli

Quality Certificates

Quality Certificates Quality Certificates Le più importanti certificazioni aziendali, di processo e di prodotto, a testimonianza del nostro costante impegno ed elevato livello di competenze. Qualità * certificata * Certified

Dettagli

Radiologia Interventistica in Reumatologia

Radiologia Interventistica in Reumatologia Radiologia Interventistica in Reumatologia CARLO MASCIOCCHI Dipartimento di Diagnostica per Immagini, U.O. Radiologia II Dipartimento DISCAB Universita dell Aquila PROCEDURE INTERVENTISTICHE PERCUTANEE

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GRUPPO TELECOM ITALIA: DEFINITO IL NUOVO CALENDARIO DELLE ATTIVITA SOCIETARIE DI TELECOM ITALIA, TIM E TI MEDIA

COMUNICATO STAMPA GRUPPO TELECOM ITALIA: DEFINITO IL NUOVO CALENDARIO DELLE ATTIVITA SOCIETARIE DI TELECOM ITALIA, TIM E TI MEDIA COMUNICATO STAMPA GRUPPO TELECOM ITALIA: DEFINITO IL NUOVO CALENDARIO DELLE ATTIVITA SOCIETARIE DI TELECOM ITALIA, TIM E TI MEDIA Milano, 31 dicembre 2004 Telecom Italia, Tim e Telecom Italia Media comunicano,

Dettagli

REPORT AUDIT DI DOSE PER STERILIZZAZIONE RAGGI BETA ELECTRON BEAM STERILIZATION VALIDATION REPORT

REPORT AUDIT DI DOSE PER STERILIZZAZIONE RAGGI BETA ELECTRON BEAM STERILIZATION VALIDATION REPORT PROGRAMMA DI ASSICURAZIONE QUALITÀ QUALITY ASSURANCE PROGRAMM PROCEDURA DI QUALITÀ PQ 008 QUALITY PROCEDURE Pag. 1 di 6 REPORT AUDIT DI DOSE PER STERILIZZAZIONE RAGGI BETA ELECTRON BEAM STERILIZATION VALIDATION

Dettagli

http://www.homeaway.it/info/guida-proprietari Copyright HomeAway INC

http://www.homeaway.it/info/guida-proprietari Copyright HomeAway INC Cambiare il testo in rosso con i vostri estremi Esempi di lettere in Inglese per la restituzione o trattenuta di acconti. Restituzione Acconto, nessun danno all immobile: Vostro Indirizzo: Data

Dettagli

I geni marker sono necessari per l'isolamento di piante transgeniche (efficienza di trasf. non ottimale), ma poi non servono più.

I geni marker sono necessari per l'isolamento di piante transgeniche (efficienza di trasf. non ottimale), ma poi non servono più. Piante transgeniche prive di geni marker I geni marker sono necessari per l'isolamento di piante transgeniche (efficienza di trasf. non ottimale), ma poi non servono più. Possibili problemi una volta in

Dettagli

Innovazioni terapeutiche in Oncologia Medica Cagliari 23/24 Giugno 2005

Innovazioni terapeutiche in Oncologia Medica Cagliari 23/24 Giugno 2005 Innovazioni terapeutiche in Oncologia Medica Cagliari 23/24 Giugno 2005 Associazione Trastuzumab e chemioterapia nel carcinoma mammario metastatico e localmente avanzato. Nostra casistica. Carlo Floris

Dettagli

Panoramica Kit A - Kit B

Panoramica Kit A - Kit B DENSITY PLATELET GEL PRP/PRF DISPOSITIVO MEDICO PER L ODONTOIATRIA, MAXILLO FACCIALE, MEDICINA ESTETICA, CHIRURGIA ESTETICA, MEDICINA GENERALE, CHIRURGIA ORTOPEDICA, ORTOPEDIA, MEDICINA DELLO SPORT, DERMATOLOGIA,

Dettagli

M/S CERAMICA SCARABEO Località Pian del Trullo 01034 Fabrica di Roma (VT), ITALY. 01034 Fabrica di Roma (VT), ITALY. C. A. Sig.

M/S CERAMICA SCARABEO Località Pian del Trullo 01034 Fabrica di Roma (VT), ITALY. 01034 Fabrica di Roma (VT), ITALY. C. A. Sig. M/S C. A. Sig. Calisti Giampaolo RAPPORTO DI PROVA del LABORATORIO TECNOLOGICO N 65d/2013 in accordo con la norma UNI EN 14688 sul lavabo LUNA TECHNOLOGIAL LABORATORY TEST REPORT N 65d/2013 in compliance

Dettagli

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Prof. Alberto Portioli Staudacher www.lean-excellence.it Dipartimento Ing. Gestionale Politecnico di Milano alberto.portioli@polimi.it Lean

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO. Instructions to apply for exams ONLINE Version 01 updated on 17/11/2014

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO. Instructions to apply for exams ONLINE Version 01 updated on 17/11/2014 Instructions to apply for exams ONLINE Version 01 updated on 17/11/2014 Didactic offer Incoming students 2014/2015 can take exams of courses scheduled in the a.y. 2014/2015 and offered by the Department

Dettagli

Palliative Care in Older Patients

Palliative Care in Older Patients Palliative Care in Older Patients Perchèla cura palliativa degli anziani sta diventando una prioritàsanitaria mondiale? 1) Population Ageing Chi cura chi Proiezioni in % 2) Polipatologie croniche Cause

Dettagli

HarNoBaWi Udine, 09/03/2015

HarNoBaWi Udine, 09/03/2015 HarNoBaWi Udine, 09/03/2015 Armonizzazione del processo di notifica nell ambito dell economia dello smaltimento e recupero dei rifiuti nell Euroregione Carinzia FVG Veneto Interreg IV Italia Austria Programma

Dettagli

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015 ISO 9001:2015. Cosa cambia? Innovazioni e modifiche Ing. Massimo Tuccoli Genova, 27 Febbraio 2015 1 Il percorso di aggiornamento Le principali novità 2 1987 1994 2000 2008 2015 Dalla prima edizione all

Dettagli

NOTIZIE DALLA SCOZIA

NOTIZIE DALLA SCOZIA pag 10 English Edition PERIODICO DI INFORMAZIONE N. 22 - Giugno 2013 La IMPER ITALIA Spa ha ospitato il 6 marzo 2013 il nostro Distributore Scozzese MOY MATERIALS (NORTHERN). Rappresentato da Mr. DAVID

Dettagli

Sponsorship opportunities

Sponsorship opportunities The success of the previous two European Workshops on Focused Ultrasound Therapy, has led us to organize a third conference which will take place in London, October 15-16, 2015. The congress will take

Dettagli

Efficacia del nuovo sistema di

Efficacia del nuovo sistema di Efficacia del nuovo sistema di Il Centro TAMMEF da diversi anni studia magnetoterapia gli effetti clinici TAMMEF e terapeutici dei campi nel trattamento magnetici a bassa della frequenza spalla dolorosa

Dettagli

La gestione dell urgenza cardiologica: il punto di vista del medico d urgenza Ivo Casagranda

La gestione dell urgenza cardiologica: il punto di vista del medico d urgenza Ivo Casagranda La gestione dell urgenza cardiologica: il punto di vista del medico d urgenza Ivo Casagranda Key points: 1 Funzioni e organizzazione del PS 2 Position paper ANMCO SIMEU 3 Real world It is one thing to

Dettagli

Molle per stampi DIE SPRINGS ISO 10243

Molle per stampi DIE SPRINGS ISO 10243 Molle per stampi DIE SPRIGS ISO 10243 2 Die springs Molle per stampi Located in Colnago, Milano TIPCOCIMA S.r.l. is a joint-venture between TIPCO Inc., a global supplier of pierce punches and die buttons

Dettagli

www.gimsi.it Registro GIMSI

www.gimsi.it Registro GIMSI www.gimsi.it Registro GIMSI Registro GIMSI Board: Ammirati if Badami A Brignole M (responsabile progetto) Casagranda I De Seta F Furlan R Registro multicentrico prospettico costituito dai pazienti valutati

Dettagli

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Roberto Butinar Cristiano Dal Farra Danilo Selva 1 Agenda Panoramica sulla metodologia CRISP-DM (CRoss-Industry Standard Process

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

CODI/21 PIANOFORTE II // CODI/21 PIANO II

CODI/21 PIANOFORTE II // CODI/21 PIANO II MASTER di II livello - PIANOFORTE // 2nd level Master - PIANO ACCESSO: possesso del diploma accademico di II livello o titolo corrispondente DURATA: 2 ANNI NUMERO ESAMI: 8 (escluso l esame di ammissione)

Dettagli

E-Business Consulting S.r.l.

E-Business Consulting S.r.l. e Rovigo S.r.l. Chi siamo Scenario Chi siamo Missione Plus Offerti Mercato Missionedi riferimento Posizionamento Metodologia Operativa Strategia Comunicazione Digitale Servizi Esempidi consulenza Clienti

Dettagli

www.oktradesignal.com SANTE PELLEGRINO

www.oktradesignal.com SANTE PELLEGRINO www.oktradesignal.com SANTE PELLEGRINO Una semplice strategia per i traders intraday Simple strategy for intraday traders INTRADAY TRADER TIPI DI TRADERS TYPES OF TRADERS LAVORANO/OPERATE < 1 Day DAY TRADER

Dettagli

Medicina Rigenerativa in ambulatorio

Medicina Rigenerativa in ambulatorio Regenerate YourSelf Soluzione completa Terapie e Trattamenti Medicina Rigenerativa in ambulatorio Concentrati di Cellule Autologhe Fattori di Crescita Piastrinici (PDGF) La Medicina Rigenerativa rappresenta

Dettagli

La matrice ossea demineralizzata nei difetti ossei dell arto superiore. R. Ceffa, D. Gamberoni, F. Grassi Novara

La matrice ossea demineralizzata nei difetti ossei dell arto superiore. R. Ceffa, D. Gamberoni, F. Grassi Novara La matrice ossea demineralizzata nei difetti ossei dell arto superiore R. Ceffa, D. Gamberoni, F. Grassi Novara In questo congresso abbiamo sentito e sentiremo parlare molto di soluzioni per il riempimento

Dettagli

Posta elettronica per gli studenti Email for the students

Posta elettronica per gli studenti Email for the students http://www.uninettunouniverstiy.net Posta elettronica per gli studenti Email for the students Ver. 1.0 Ultimo aggiornamento (last update): 10/09/2008 13.47 Informazioni sul Documento / Information on the

Dettagli

INTERIOR DESIGN INTERNI

INTERIOR DESIGN INTERNI INTERNI CREDITO COOPERATIVO BANK BANCA DI CREDITO COOPERATIVO Date: Completed on 2005 Site: San Giovanni Valdarno, Italy Client: Credito Cooperativo Bank Cost: 3 525 000 Architectural, Structural and

Dettagli

Replacement of hose carrier chain

Replacement of hose carrier chain 3 1. Bring the boom in horizontal position and make the extension completely retract. 2. Remove the rear panel. 3. Remove the front guard on the boom hood. 4. In case of machine with basket pre-arrangement,

Dettagli

AIM OF THE LESSON: for the students to familiarise themselves with the language of cooking

AIM OF THE LESSON: for the students to familiarise themselves with the language of cooking Lesson 1 Gli Gnocchi Date N of students AIM OF THE LESSON: for the students to familiarise themselves with the language of cooking The following activities are based on "Communicative method" which encourages

Dettagli

AVVISO n.17252 25 Settembre 2007

AVVISO n.17252 25 Settembre 2007 AVVISO n.17252 25 Settembre 2007 Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : dell'avviso Oggetto : Modifiche alle Istruzioni al Regolamento IDEM: Theoretical Fair Value (TFV)/Amendments

Dettagli

Anno di studio all estero

Anno di studio all estero Anno di studio all estero Premessa Durante il periodo di studio all estero l alunno è regolarmente iscritto alla scuola di appartenenza e, quindi, la scuola deve mettere in atto una serie di misure di

Dettagli

SOLUZIONI PER IL FUTURO

SOLUZIONI PER IL FUTURO SOLUZIONI PER IL FUTURO Alta tecnologia al vostro servizio Alta affidabilità e Sicurezza Sede legale e operativa: Via Bologna, 9 04012 CISTERNA DI LATINA Tel. 06/96871088 Fax 06/96884109 www.mariniimpianti.it

Dettagli

OBJECT : Instructions on how to deposit the italian translation of an European Patent

OBJECT : Instructions on how to deposit the italian translation of an European Patent Ministry of Economic Development Department for enterprise and internationalisation Directorate general for the fight against counterfeiting XII Division VIA MOLISE 19 00187 ROMA OBJECT : Instructions

Dettagli

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem.

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem. CRWM CRWM (Web Content Relationship Management) has the main features for managing customer relationships from the first contact to after sales. The main functions of the application include: managing

Dettagli

Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente

Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente Università degli Studi di Palermo Prof. Gianfranco Rizzo Energy Manager dell Ateneo di Palermo Plan Do Check Act (PDCA) process. This cyclic

Dettagli

Acute Asthma in the Emergency Department: a neglected cause of Acute Respiratory Failure in the Elderly?

Acute Asthma in the Emergency Department: a neglected cause of Acute Respiratory Failure in the Elderly? Acute Asthma in the Emergency Department: a neglected cause of Acute Respiratory Failure in the Elderly? Rodolfo Ferrari, Fabrizio Giostra, Giorgio Monti, Mario Cavazza Unità Operativa di Medicina d'urgenza

Dettagli

Cellule Staminali. Arti Ahluwalia

Cellule Staminali. Arti Ahluwalia Cellule Staminali Arti Ahluwalia Le Proprietà di cellule staminali Capacita di auto rinnovarsi (self-renewal) Capacità di differenziarsi lungo almeno una linea (potency) The cell which results from the

Dettagli

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 Ingegneria del Software Testing Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 1 Definizione IEEE Software testing is the process of analyzing a software item to detect the differences between

Dettagli

English-Medium Instruction: un indagine

English-Medium Instruction: un indagine English-Medium Instruction: un indagine Marta Guarda Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL) Un indagine su EMI presso Unipd Indagine spedita a tutti i docenti dell università nella fase

Dettagli

GESTIONE EMOCOMPONENTI AD USO NON TRASFUSIONALE TRASFUSIONALE.

GESTIONE EMOCOMPONENTI AD USO NON TRASFUSIONALE TRASFUSIONALE. REDAZIONE,,VERIFICA, APPROVAZIONE, AUTORIZZAZIONE, EMISSIONE REDAZIONE APPROVAZIONE AUTORIZZAZION E EMISSIONE Dott. Gino Bernuzzi- Dirigente Medico U.O. Immunoematologia e Medicina Trasfusionale Dott Alessandro

Dettagli

AVVISO n.12437. 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.12437. 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.12437 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto dell'avviso : -- Oggetto : Modifiche al Manuale delle Corporate Actions - Amendment to the Corporate Action -

Dettagli

Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement

Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement ITALIAN Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement Female 1: Ormai manca poco al parto e devo pensare alla mia situazione economica. Ho sentito dire che il governo non sovvenziona più il Baby Bonus.

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY

NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY Il presente documento viene diffuso attraverso il sito del

Dettagli

La classificazione. - è intuitivo quindi associare la pratica della classificazione alla presenza di eterogeneità nel costo atteso tra assicurati

La classificazione. - è intuitivo quindi associare la pratica della classificazione alla presenza di eterogeneità nel costo atteso tra assicurati La classificazione - Che cosa significa fare un prezzo in un generico mercato assicurativo? Supponiamo per semplicità una situazione monopolistica; in questo mercato c è dunque una compagnia che si è impegnata

Dettagli

Diseases. Authors: Cucci M.*, Garofano G.*, A. * Istituto Superiore di Agopuntura Medical Director Istituto Geriatrico P. Redaelli of Vimodrone (Mi)

Diseases. Authors: Cucci M.*, Garofano G.*, A. * Istituto Superiore di Agopuntura Medical Director Istituto Geriatrico P. Redaelli of Vimodrone (Mi) Acupuncture and Geriatrics: Efficiency of the Treatment of the Degenerative Joint Diseases Authors: Cucci M.*, Garofano G.*, Pirino A.*, Geroldi G.*, Frustaglia A. * Istituto Superiore di Agopuntura Medical

Dettagli

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34 This week I have been walking round San Marco and surrounding areas to find things that catch my eye to take pictures of. These pictures were of various things but majority included people. The reason

Dettagli

Abstract Women Collection

Abstract Women Collection Abstract collection Head: J 271 Mod.: 3919 Body Col.: 287 Glossy White 2 Head: J 269 Body Col.: Glossy Black Mod.: 3965 3 Head: J 250 Mod.: 3966 Body Col.: 287 Glossy White 4 Head: J 248 Body Col.: 287

Dettagli

consenso informato (informed consent) processo decisionale condiviso (shared-decision making)

consenso informato (informed consent) processo decisionale condiviso (shared-decision making) consenso informato (informed consent) scelta informata (informed choice) processo decisionale condiviso (shared-decision making) Schloendorff. v. Society of NY Hospital 105 NE 92 (NY 1914) Every human

Dettagli

CHI SIAMO ABOUT US. Azienda giovane fresca e dinamica ottiene immediatamente un ottimo successo conseguendo tassi di crescita a doppia cifra

CHI SIAMO ABOUT US. Azienda giovane fresca e dinamica ottiene immediatamente un ottimo successo conseguendo tassi di crescita a doppia cifra CHI SIAMO Nel 1998 nasce AGAN, societa specializzata nei servizi di logistica a disposizione di aziende che operano nel settore food del surgelato e del fresco. Azienda giovane fresca e dinamica ottiene

Dettagli

Name on a passport, HANGTAG

Name on a passport, HANGTAG recagroup design architecture art cinema travel music food Name on a passport, HANGTAG A quick look at printing techniques for hangtags RECA GROUP The hangtag of a garment is its ID card, its passport,

Dettagli

sdforexcontest2009 Tool

sdforexcontest2009 Tool sdforexcontest2009 Tool Guida all istallazione e rimozione. Per scaricare il tool del campionato occorre visitare il sito dell organizzatore http://www.sdstudiodainesi.com e selezionare il link ForexContest

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Quindici

U Corso di italiano, Lezione Quindici 1 U Corso di italiano, Lezione Quindici U Buongiorno, anche in questa lezione iniziamo con qualche dialogo formale M Good morning, in this lesson as well, let s start with some formal dialogues U Buongiorno,

Dettagli

quali sono scambi di assicurazione sanitaria

quali sono scambi di assicurazione sanitaria quali sono scambi di assicurazione sanitaria These guides have a lot information especially advanced tips such as the optimum settings configuration for quali sono scambi di assicurazione sanitaria. QUALI

Dettagli

Direzione Generale e Sede Legale: 20121 Milano, Corso Garibaldi, 86 - Tel. 02 6378881 - Fax 02 63788850

Direzione Generale e Sede Legale: 20121 Milano, Corso Garibaldi, 86 - Tel. 02 6378881 - Fax 02 63788850 Rappresentante Generale per l Italia dei Lloyd s di Londra Direzione Generale e Sede Legale: 20121 Milano, Corso Garibaldi, 86 - Tel. 02 6378881 - Fax 02 63788850 Indirizzo telegrafico LLOYD S MILANO -

Dettagli

TRAUMI AD ALTA ENERGIA DEL RADIO DISTALE: QUATTORDICI ANNI DI ESPERIENZA CON IL SISTEMA EPIBLOC D.S. POGGI, M. MASSARELLA

TRAUMI AD ALTA ENERGIA DEL RADIO DISTALE: QUATTORDICI ANNI DI ESPERIENZA CON IL SISTEMA EPIBLOC D.S. POGGI, M. MASSARELLA Riv Chir Mano - Vol. 44 (3) 2007 TRAUMI AD ALTA ENERGIA DEL RADIO DISTALE: QUATTORDICI ANNI DI ESPERIENZA CON IL SISTEMA EPIBLOC Scuola di Specializzazione Clinica Ortopedica, Università di Perugia High

Dettagli

Esercizi Programming Contest

Esercizi Programming Contest Esercizi Programming Contest Alberto Montresor 22 maggio 2012 Alcuni degli esercizi che seguono sono associati alle rispettive soluzioni. Se il vostro lettore PDF lo consente, è possibile saltare alle

Dettagli

ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between University College London and The Scuola Normale Superiore, Pisa

ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between University College London and The Scuola Normale Superiore, Pisa ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between and The Scuola Normale Superiore, Pisa Preamble 1. The Faculty of Arts and Humanities (FAH) of (UCL) and the Scuola Normale Superiore of Pisa (SNS) have agreed

Dettagli

Plimmer Ultrapure. Specifiche Tecniche Technical Specification

Plimmer Ultrapure. Specifiche Tecniche Technical Specification Plimmer Specifiche Tecniche Technical Specification La conducibilità in uscita da un Sistema ad Osmosi Inversa spesso è troppo alta per alcune applicazioni ed inoltre tale conducibilità peggiora con il

Dettagli

Web-App con. Relatore: Leonardo Buscemi

Web-App con. Relatore: Leonardo Buscemi Web-App con Relatore: Leonardo Buscemi Presentazioni Lavoro sulla prototipazione di apparecchiature biomedicali Collaboro con diversi web developers professionisti Sviluppo algoritmi e software con diversi

Dettagli

RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT

RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT Titolo (Title): VIBRATION TEST ON FRIGOBOX T0056 Richiedente (Customer): Ente/Società (Dept./Firm): Sig. (Mr.): Indirizzo (Address): EUROENGEL S.R.L. C. SCAMARDELLA Via Ferrini,

Dettagli

Pavia, Giugno 2012. Gualtiero Palareti U.O. di Angiologia e Malattie della Coagulazione Policlinico S. Orsola-Malpighi Bologna

Pavia, Giugno 2012. Gualtiero Palareti U.O. di Angiologia e Malattie della Coagulazione Policlinico S. Orsola-Malpighi Bologna Pavia, Giugno 2012 Gualtiero Palareti U.O. di Angiologia e Malattie della Coagulazione Policlinico S. Orsola-Malpighi Bologna I principali problemi che vedo e il contributo delle ultime LG ACCP Diagnosi

Dettagli

Renzo Andrich renzo.andrich@siva.it

Renzo Andrich renzo.andrich@siva.it Gruppo di Studio SIGG La cura nella fase terminale della vita sostenuto da un contributo non condizionato della Fondazione Alitti SOSTENIBILITA DELLE CURE DI FINE VITA TRA CULTURA E ORGANIZZAZIONE Bologna

Dettagli

L impatto dei biosimilari nella pratica clinica in Oncologia ed Ematologia

L impatto dei biosimilari nella pratica clinica in Oncologia ed Ematologia L impatto dei biosimilari nella pratica clinica in Oncologia ed Ematologia Giuseppe Longo Dipartimento di Oncologia ed Ematologia Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico di Modena Milano 13 settembre

Dettagli

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi ÉTUDES - STUDIES Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi Polo Interregionale di Eccellenza Jean Monnet - Pavia Jean Monnet

Dettagli

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico WELCOME This is a Step by Step Guide that will help you to register as an Exchange for study student to the University of Palermo. Please, read carefully this guide and prepare all required data and documents.

Dettagli

DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ

DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ - 0MNSWK0082LUA - - ITALIANO - DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ Il produttore non accetta responsabilità per la perdita di dati, produttività, dispositivi o qualunque altro danno o costo associato (diretto

Dettagli

La soluzione IBM per la Busines Analytics Luca Dalla Villa

La soluzione IBM per la Busines Analytics Luca Dalla Villa La soluzione IBM per la Busines Analytics Luca Dalla Villa Cosa fa IBM Cognos Scorecards & Dashboards Reports Real Time Monitoring Supporto? Decisionale Come stiamo andando? Percezione Immediate immediata

Dettagli

Come prevenire e gestire l infezione da Clostridium difficile nelle strutture sanitarie

Come prevenire e gestire l infezione da Clostridium difficile nelle strutture sanitarie Agenzia Sanitaria Regionale Area Rischio infettivo Unità Gestione Rischio e Sicurezza Come prevenire e gestire l infezione da Clostridium difficile nelle strutture sanitarie Pietro Ragni Reggio Emilia,

Dettagli

LEEDer in Ecosustainability

LEEDer in Ecosustainability LEEDer in Ecosustainability Da oggi le cucine Ernestomeda sono conformi al rating system LEED, una certificazione internazionale che valuta e attesta la sostenibilità nell edilizia. Ernestomeda kitchens

Dettagli

UNI EN ISO 12944-6. Corrosion protection of steel structures by protective paint systems. Laboratory performance test for

UNI EN ISO 12944-6. Corrosion protection of steel structures by protective paint systems. Laboratory performance test for via di Marmiceto, 6/C-56016 Ospeetto PISA P.IVA 01115340505 CCIAA Pi 101169 Report n 2050451/5 UNI EN ISO 12944-6 Corrosion protection of steel structures by protective paint systems Laboratory performance

Dettagli

WORKSHOP INTERASSOCIATIVO. EFOMP Malaga Declaration: quale possibile applicazione in Italia? Danilo Aragno daragno@scamilloforlanini.rm.

WORKSHOP INTERASSOCIATIVO. EFOMP Malaga Declaration: quale possibile applicazione in Italia? Danilo Aragno daragno@scamilloforlanini.rm. WORKSHOP INTERASSOCIATIVO La dimensione etica della professione nella radioprotezione e nella fisica medica 19 Giugno 2015 Università degli Studi Sapienza Roma EFOMP Malaga Declaration: quale possibile

Dettagli

Daniela Poli. La gestione del paziente anziano con i farmaci anti Vitamina K

Daniela Poli. La gestione del paziente anziano con i farmaci anti Vitamina K Daniela Poli La gestione del paziente anziano con i farmaci anti Vitamina K Atrial fibrillation occurred in 1 2% of the general population. Over 6 million Europeans suffer from this arrhythmia, and its

Dettagli

Misura della radiazione solare UV nelle regioni polari: l'esperienza dell'isac-cnr

Misura della radiazione solare UV nelle regioni polari: l'esperienza dell'isac-cnr Misura della radiazione solare UV nelle regioni polari: l'esperienza dell'isac-cnr Vito VITALE e Boyan PETKOV Istituto t di Scienze dell'atmosfera e del Clima (ISAC-Bologna) Consiglio Nazionale delle Ricerche

Dettagli