Manuale d uso e manutenzione

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Manuale d uso e manutenzione"

Transcript

1 Manuale d us e manutenzine Archivi Cmpattabile TECROLL Dcument generic riferit al prdtt Tecnrll. Per dettagli specifici riferiti ad gni singl impiant persnalizzat cntattare l Uffici Tecnic de La Tecnica snc. MANUALE Us Manutenzine TECROLL Rev. 4 Data 04/2014 Pagina 1 di 10

2 Capitl 1 : Indice Capitl 1 : Indice... 2 Capitl 2 : Generalità... 2 Capitl 3 : Garanzia... 3 Capitl 4 : Istruzini d us... 4 Capitl 4 : Paragraf 1 : Generalità... 4 Capitl 4 : Paragraf 2 : Us cnfrme... 4 Capitl 5 : Prcedura di caric... 8 Capitl 6 : Manutenzine... 9 Capitl 6 : Paragraf 1 : Manutenzine rdinaria... 9 Capitl 6 : Paragraf 2 : Pulizia... 9 Capitl 6 : Paragraf 3 : Manutenzine strardinaria Capitl 2 : Generalità Il presente è da ritenersi un dcument generic riferit al prdtt Tecnrll. Per dettagli specifici riferiti ad un specific impiant persnalizzat rivlgersi all Uffici Tecnic frnend il numer d rdine. L scp del manuale d us e manutenzine è quell di frnire all peratre le pprtune istruzini per garantire un impieg sicur e cnfrme dell impiant TECROLL, ltre a dare alcune indicazini per le perazini di piccla manutenzine rdinaria Il manuale deve essere cnsiderat quale parte integrante dell impiant TECROLL e pertant deve essere a dispsizine degli peratri che ne fann us. Si raccmanda di attenersi alle dispsizini di quest manuale per garantire un utilizz sicur dell impiant TECROLL ed evitare danni a cse persne. In cas di prblemi incnvenienti si prega di vler cntattare esclusivamente il rivenditre autrizzat la nstra sede. La mancata sservanza delle istruzini d us elencate nel presente manuale, slleva la ditta LA TECNICA da qualsiasi respnsabilità per danni a cse persne. MANUALE Us Manutenzine TECROLL Rev. 4 Data 04/2014 Pagina 2 di 10

3 Capitl 3 : Garanzia La garanzia, salv diversi accrdi scritti cnvenuti nel cntratt, è reglamentata dalle seguenti clausle: La garanzia sul prdtt è cncessa per la durata minima di anni 1 a decrrere dalla data del dcument di spedizine. In dett perid La Tecnica sstituirà gratuitamente qualsiasi cmpnente ricnsciut difetts cn cmprvati difetti di cstruzine di materiale. Un particlare può essere ritenut difetts slamente se il difett è ricnsciut da La Tecnica; L eventuale richiesta di intervent tecnic da parte del Cliente, deve essere inltrata a La Tecnica per iscritt. La garanzia decade autmaticamente quand si verifican le seguenti cndizini: Mancata denuncia del difett all att della sua manifestazine; I particlari per i quali viene richiest l intervent sn stati manmessi; E stat effettuat un tip di applicazine nn autrizzata cncrdata precedentemente per iscritt cn La Tecnica; L utilizzazine dell archivi nn è cnfrme alle caratteristiche per la quale è stata realizzata; Riparazine materiali da parte di persnale nn autrizzat da La Tecnica; Mdifica di particlari nn preventivamente autrizzat da La Tecnica; Nn sn incluse nella garanzia le parti perative sggette a nrmale usura. La garanzia nn prevede risarcimenti per eventuali danni incidentali e cnsequenziali di qualsiasi natura; In nessun cas sarann ricnsciuti addebiti per riparazine eseguite in garanzia che nn sian state preventivamente autrizzate per iscritt da La Tecnica. MANUALE Us Manutenzine TECROLL Rev. 4 Data 04/2014 Pagina 3 di 10

4 Capitl 4 : Istruzini d us Capitl 4 : Paragraf 1 : Generalità L impiant di archiviazine cmpattabile TECROLL può essere realizzat per l archiviazine di diversi tipi di materiali, cn dispsizine dei ripiani in altezza cme da prgett inviat in fase d rdine. Si raccmanda di usare l impiant nei limiti specifici di prtata ed archiviazine previsti in fase di prgettazine dell stess (archiviazine cartacea) gni altr tip di us deve essere autrizzat per iscritt dall azienda prduttrice. Sn asslutamente vietate mdifiche strutturali dell impiant da parte di persnale nn autrizzat. E indispensabile che il presente manuale venga cnservat in ttime cndizini e che tutti gli peratri sian messi in cndizine di leggerl e di apprenderne il cntenut. L Archivi Cmpattabile TECROLL è inltre certificat dall Istitut per la verifica della sicurezza delle apparecchiature LGA secnd le nrme BGR 234 (ex ZH 1/428) e RAL-RG 614. Capitl 4 : Paragraf 2 : Us cnfrme L impiant deve essere utilizzat sl in perfette cndizini e da persnale debitamente istruit sulle basilari nrme di us in stretta relazine cn le vigenti nrme di sicurezza e prevenzine infrtuni. Per un crrett us dell impiant TECROLL prcedere cme segue : 1. Prima di prcedere alla mvimentazine degli scaffali mbili accertarsi che nn ci sian persne materiali all'intern dei crridi ; 2. Sblccare la chiusura centralizzata (se presente element pzinale) psta sul prim scaffale usand la chiave in dtazine; 3. Sluzine cn blcc sul vlantin : verificare che il sistema di blcc sul vlantin sia liber, in cas cntrari sblccare il sistema di blcc prima di prcedere alla mvimentazine degli scaffali 4. Sluzine cn distanziatre di sicurezza : prima di mvimentare gli scaffali verificare che il distanziatre di sicurezza sia in psizine di rips (verticale) MANUALE Us Manutenzine TECROLL Rev. 4 Data 04/2014 Pagina 4 di 10

5 5. Girare il vlantin ergnmic in sens rari per spstare l scaffale/scaffali vers destra ed in sens antirari per spstarl/li vers sinistra. L scaffale/scaffali deve iniziare e terminare il prpri mviment in md graduale per nn spstare danneggiare il materiale in ess archiviat. 6. Aprire a blcchi, anche di più scaffali, sempre in funzine del caric più men gravs. In cas di resistenza al mviment ridurre il numer di scaffali per blcc in md da evitare di danneggiare gli rgani di mviment. 7. Durante il mviment degli scaffali nn stazinare e nn mettere le mani all'intern dei crridi; 8. Sluzine cn distanziatre di sicurezza: Accedere al crridi di cnsultazine e psizinare il distanziatre di sicurezza abbassandl nella psizine di sicurezza in md da mantenere un crridi di sicurezza di 50 cm nel cas che altri utilizzatri tentasser di mvimentare gli altri scaffali; 9. Sluzine cn blcc sul vlantin : Prima di accedere al crridi di cnsultazine azinare il blcc sul vlantin, il quale impedisce ad altri peratri di mvimentare la scaffalatura. 10. Sluzine cn distanziatre di sicurezza: alla fine della cnsultazine sllevare il distanziatre di sicurezza ed uscire dal crridi; 11. Sluzine cn blcc sul vlantin: alla fine della cnsultazine uscire dal crridi e sblccare il blcc sul vlantin; 12. Cmpattare i blcchi anche di più scaffali, sempre in funzine del caric più men gravs. In cas di resistenza al mviment ridurre il numer di scaffali per blcc in md da evitare di danneggiare gli rgani di mviment. MANUALE Us Manutenzine TECROLL Rev. 4 Data 04/2014 Pagina 5 di 10

6 13. Blccare il prim element cn la chiusura centralizzata e chiudere le ante scrrevli (se presenti elementi pzinali). In quest md l 'impiant csì chius mantiene riservatezza e nn permette la cnsultazine del materiale archiviat ai nn addetti. E ASSOLUTAMENTE VIETATO ARRAMPICARSI SUI RIPIANI. APPROPRIATE SCALE CERTIFICATE A RMA DI LEGGE DEVO ESSERE USATE PER RAGGIUNGERE I RIPIANI PIU ALTI. MANUALE Us Manutenzine TECROLL Rev. 4 Data 04/2014 Pagina 6 di 10

7 L impiant deve essere utilizzat sl in perfette cndizini e da persnale debitamente istruit sulle basilari nrme di us in stretta relazine cn le vigenti nrme di sicurezza e prevenzine infrtuni. Una scaffalatura è un attrezzatura di lavr prgettata e realizzata per l archiviazine di materiale cartace e cmunque N PERICOLOSO. Qualsiasi us imprpri della scaffalatura è vietat. E severamente vietat arrampicarsi sulle scaffalature E vietat appggiare alle scaffalature scale altr materiale. Mantenere sempre tutti i crridi e le vie di fuga liberi da materiale da stccare, imballi altr Usare la massima attenzine in tutte le manvre cn i mezzi per la mvimentazine della merce. Denunciare sempre al respnsabile del magazzin eventuali urti accidentali cme anche la presenza di defrmazini lcali alle scaffalature. Nn tentare di riparare le scaffalature danneggiate, ma infrmare il respnsabile di magazzin che eventualmente richiederà un nstr intervent Il materiale stccat nn deve sbrdare dal ripian di caric me deve essere cmpletamente cntenut all intern dell stess Prima di caricare i ripiani, verificare l idneità della scaffalatura ai pesi del materiale archiviat. Tutti i pacchi stivati spra una certa altezza devn essere cnfezinati in md tale che i vari ggetti nn pssan cadere accidentalmente. Verificare quindi l integrità delle cnfezini stivate. In cas di defrmazini permanenti (scaricat il ripian quest presenta una defrmazine) il ripian risulta danneggiat. E necessaria la sstituzine. Nn sn autrizzate mdifiche all impiant senza l apprvazine scritta della ditta cstruttrice. La Tecnica nn si assume respnsabilità in cas di danni prvcati da mdiche nn esplicitamente autrizzate. Per la manutenzine strardinaria rivlgersi al rivenditre autrizzat alla sede de La Tecnica MANUALE Us Manutenzine TECROLL Rev. 4 Data 04/2014 Pagina 7 di 10

8 Capitl 5 : Prcedura di caric Nell eseguire l archiviazine del materiale all intern delle scaffalature cmpattabili è indispensabile seguire le seguenti prescrizini: 1. L archivi và caricat prima nella parte inferire (piani di base) per pi salire vers i livelli superiri. SI 2. La scaffalatura bifrnte (caricabile da due lati) deve essere sempre caricata in maniera prprzinale su entrambi i frnti. SI 3. E asslutamente vietat arrampicarsi sulle scaffalature utilizzare scale appggiate alla scaffalatura stessa. 4. Dalla scaffalatura nn deve sbrdare il materiale archiviat. Il materiale archiviat deve essere cmpletamente cntenut all intern del ripian. MANUALE Us Manutenzine TECROLL Rev. 4 Data 04/2014 Pagina 8 di 10

9 Capitl 6 : Manutenzine Capitl 6 : Paragraf 1 : Manutenzine rdinaria L impiant cmpattabile TECROLL nn necessità di particlare manutenzine. L unica perazine a caric dell peratre è di verificare peridicamente la pulizia delle rtaie di scrriment ed eliminare cn sllecitudine eventuali materiale caduti accidentalmente quant altr che pssan staclare il mviment. Si raccmanda che vengan eseguiti cicli di ispezine a perid prefissat (in base al fluss di cnsultazine delle scaffalature e del relativ lug d installazine), mirati alla verifica dei livelli di sicurezza in cui peran gli addetti. Tra le perazini da eseguire nel crs dell ispezine le più imprtanti sn: Verifica del crrett inseriment dei ripiani nei 4 ganci di supprt Verifica dell efficienza del blccaggi della scaffalatura a terra (se previst) Verifica dell efficienza dell ancraggi a parte della scaffalatura (se previst) Verifica di eventuali altri dispsitivi di sicurezza quali cancelli di prtezine, distanziatri per crridi ecc. (se previsti) Cntrll della verticalità della scaffalatura (sia lngitudinale che trasversale) Verifica della presenza di eventuali danni da urti defrmazini permanenti a piani, mntanti, traverse e altri cmpnenti della scaffalatura. Verifica dell stat di cnservazine generale della scaffalatura Verifica delle srgenti luminse all intern del lcale cme lampade lucernari ecc, affinché sian pulite ed in grad di garantire una visibilità ttimale. Capitl 6 : Paragraf 2 : Pulizia Utilizzare panni mrbidi leggermente umidi cn detergenti nn aggressivi. Nn utilizzare liquidi vapri cmpressi. Nn utilizzare sstanze acide. Rimuvere reglarmente i depsiti di plvere e sprcizia che si depsita alla base della scaffalatura e sui ripiani di caric. Mantenere pulite e leggibili le eventuali targhe di prtata di indicazine per gli peratri. MANUALE Us Manutenzine TECROLL Rev. 4 Data 04/2014 Pagina 9 di 10

10 Capitl 6 : Paragraf 3 : Manutenzine strardinaria Tutte le perazini di manutenzine strardinaria : riparazini meccaniche, interventi di sistemazine eventuale smntaggi e rimntaggi dell impiant sn da effettuarsi da parte di persnale qualificat ed autrizzat. Nn sn autrizzate mdifiche all impiant senza l apprvazine scritta della ditta cstruttrice. La Tecnica nn si assume respnsabilità in cas di danni prvcati da mdiche nn esplicitamente autrizzate. Per la manutenzine strardinaria rivlgersi al rivenditre autrizzat alla sede de La Tecnica La Tecnica di Preti Giancarl e F.lli snc Viale Degasperi, CLES (TN) Tel. 0463/ Fax 0463/ Le perazini di manutenzine strardinaria verrann quantificate e preventivate, mentre le eventuali sstituzini di pezzi danneggiati deterirati verrann valutati a cnsuntiv. CONSIDERAZIONI SULLO SMALTIMENTO Alla fine del cicl di vita della scaffalatura, questa deve essere rttamata negli appsiti centri di racclta abilitati della zna rispettand il principi della differenziazine dei materiali. Ai fini del trattament del rifiut i materiali che cstituiscn il nstr prdtt pssn essere dichiarati nn periclsi. MANUALE Us Manutenzine TECROLL Rev. 4 Data 04/2014 Pagina 10 di 10

Manuale d uso e manutenzione

Manuale d uso e manutenzione Manuale d uso e manutenzione Scaffalatura fissa TECFIX Documento generico riferito al prodotto Tecnofix. Per dettagli specifici riferiti ad ogni singolo impianto personalizzato contattare l Ufficio Tecnico

Dettagli

Manuale d uso e manutenzione

Manuale d uso e manutenzione Manuale d us e manutenzine Archivi Cmpattabile TECNOROLL Dcument generic riferit al prdtt Tecnrll. Per dettagli specifici riferiti ad gni singl impiant persnalizzat cntattare l Uffici Tecnic de La Tecnica

Dettagli

ACCESSO STABILIMENTO VISITATORI ESTERNI

ACCESSO STABILIMENTO VISITATORI ESTERNI 30/11/2015 Pagina 1 di 7 INDICE REVISIONI REV DATA MODIFICA REDATTA: VERIFICATA: EMESSA: DATORE DI LAVORO: 00 01.12.2014 Prima emissine Cialdni Maletta Ilaria RSPP Alè Giuseppe Cialdni Sante Zandò 01 12.11.2015

Dettagli

MANUALE USO E MANUTENZIONE INFISSI IN LEGNO

MANUALE USO E MANUTENZIONE INFISSI IN LEGNO MANUALE USO E MANUTENZIONE INFISSI IN LEGNO Manuale Us e Manutenzine infissi Pagina 1 di 12 F.LLI PANDOLFI INDICE Infrmazini pag. 3 Premessa. Avvertenze. Us Finestre/Prtefinestre/Prtni pag. 4 Apertura/chiusura

Dettagli

Cabina MT/BT. Prescrizioni particolari:

Cabina MT/BT. Prescrizioni particolari: Prescrizini Particlari e Verifiche Ultim aggirnament: dicembre 2008 Prescrizini particlari: Nelle cabine elettriche d'utente MT/BT ccrre installare il cmand di emergenza se l'attività alimentata dalla

Dettagli

MODULISTICA PRIVACY PAGINA 2 20 GIUGNO 2006

MODULISTICA PRIVACY PAGINA 2 20 GIUGNO 2006 LA PRIVACY MODULISTICA PAGINA 2 20 GIUGNO 2006 PREMESSA Il Cdice della Privacy prevede che, per effettuare legittimamente il trattament dei dati persnali, si attuin una serie di incmbenti frmali quali

Dettagli

Driver s Manual. Assistenza 24 h nazionale: 0800 0240 0240 Assistenza 24 h internazionale: +41 800 0240 0240

Driver s Manual. Assistenza 24 h nazionale: 0800 0240 0240 Assistenza 24 h internazionale: +41 800 0240 0240 Driver s Manual Assistenza 24 h nazinale: 0800 0240 0240 Assistenza 24 h internazinale: +41 800 0240 0240 Benvenuti Il presente manuale del cnducente cntiene infrmazini imprtanti e indirizzi di cntatt

Dettagli

Falegnameria (Scheda)

Falegnameria (Scheda) Ultim aggirnament: 1 feb. 2007 Falegnameria Sistema di alimentazine: TT, TN Nrme di riferiment: Nrma CEI 64-8 "Impianti elettrici utilizzatri a tensine nminale nn superire a 1000 V in crrente alternata

Dettagli

Distributori di carburanti liquidi per autotrazione (benzina, gasolio)

Distributori di carburanti liquidi per autotrazione (benzina, gasolio) Distributre benzina gasli Ultim aggirnament: 1 apr. 2009 Distributri di carburanti liquidi per auttrazine (benzina, gasli) Sistema di alimentazine: TT, TN-S, Nrme di riferiment: Nrma CEI 64-8 "Impianti

Dettagli

MODULO DI RICHIESTA AGGIORNAMENTO DELL ISTANZA: AGGIORNAMENTO, INSERIMENTO O CANCELLAZIONE RESPONSABILI TECNICI E AMMINISTRATIVI (PERSONE FISICHE)

MODULO DI RICHIESTA AGGIORNAMENTO DELL ISTANZA: AGGIORNAMENTO, INSERIMENTO O CANCELLAZIONE RESPONSABILI TECNICI E AMMINISTRATIVI (PERSONE FISICHE) MODULO DI RICHIESTA AGGIORNAMENTO DELL ISTANZA: AGGIORNAMENTO, INSERIMENTO O CANCELLAZIONE RESPONSABILI TECNICI E AMMINISTRATIVI (PERSONE FISICHE) ANAGRAFICA (cme da art. 5, c. 1, lett. a), del D.P.R.

Dettagli

Ascensori e montacarichi (Prescrizioni particolari e verifiche)

Ascensori e montacarichi (Prescrizioni particolari e verifiche) Ascensri e mntacarichi (Prescrizini particlari e verifiche) Ultim aggirnament: 1 apr. 2008 Prescrizini particlari Cmand di emergenza (vedi scheda "Cmand di emergenza"): In base al DM 8/3/85 il cmand di

Dettagli

Tabarelli Giulio -Ingegnere Ambientale REGIONE DEL VENETO PROVINCIA DI VERONA COMUNE DI SOMMACAMPAGNA

Tabarelli Giulio -Ingegnere Ambientale REGIONE DEL VENETO PROVINCIA DI VERONA COMUNE DI SOMMACAMPAGNA REGIONE DEL VENETO PROVINCIA DI VERONA COMUNE DI SOMMACAMPAGNA PROGETTO DI NUOVA REALIZZAZIONE IMPIANTO DI RECUPERO RIFIUTI INERTI DEL COMPARTO EDILE SCAVI MEC S.R.L. Via dell Industria, 27 Smmacampagna

Dettagli

STUDIO TECNICO A. BORGOGNI & A. PISPICO I N G E G N E R I A S S O C I A T I

STUDIO TECNICO A. BORGOGNI & A. PISPICO I N G E G N E R I A S S O C I A T I Cmmessa: ASPSIENA090915AI\PROGETTO File: RAI011015_0 Data: 27/10/2015 ASP AZIENDA PUBBLICA SERVIZI ALLA PERSONA CITTA DI SIENA STRUTTURA CAMPANSI VIA CAMPANSI N 18 - SIENA (SI) RELAZIONE TECNICA LAVORI

Dettagli

CONFERENZA EPISCOPALE LOMBARDA DIOCESI DI CREMONA

CONFERENZA EPISCOPALE LOMBARDA DIOCESI DI CREMONA CONFERENZA EPISCOPALE LOMBARDA DIOCESI DI CREMONA DISPOSIZIONI PER LA RIPRODUZIONE DI IMMAGINI DEI BENI ARTISTICI ECCLESIASTICI 1. Riprduzini di immagini 1.1 Qualsiasi ripresa, ftgrafica, vide cn altri

Dettagli

Prot. n. 6570/A23 Roma, 09/12/2015. Circolare n. 27

Prot. n. 6570/A23 Roma, 09/12/2015. Circolare n. 27 M I N I S T E R O D E L L I S T R U Z I O N E D E L L U N I V E R S I T À E D E L L A R I C E R C A U F F I C I O S C O L A S T I C O R E G I O N A L E P E R I L L A Z I O L I C E O S T A T A L E C L A

Dettagli

SCALE AEREE, PONTI SOSPESI CON ARGANO O SVILUPPABILI SU CARRO RICHIESTA DI COLLAUDO

SCALE AEREE, PONTI SOSPESI CON ARGANO O SVILUPPABILI SU CARRO RICHIESTA DI COLLAUDO INIZIATIVA SPORTELLO UNICO SI, ADERISCO NO, NON ADERISCO, PROCEDURA ORDINARIA PROCEDURA 46 REV 0 DATA 08/11/99 COMUNE DI UFFICIO TECNICO via tel fax SCALE AEREE, PONTI SOSPESI CON ARGANO O SVILUPPABILI

Dettagli

Congelatore per alcolici e prodotti surgelati

Congelatore per alcolici e prodotti surgelati Cngelatre per alclici e prdtti surgelati 700.075H V1/1209 I/CH 1. Infrmazini generali 44 1.1 Infrmazini riguardanti il manuale di utilizz 44 1.2 Spiegazine dei simbli 44 1.3 Respnsabilità del prduttre

Dettagli

Manuale di utilizzo Vetrina refrigerante Deli-Cool I

Manuale di utilizzo Vetrina refrigerante Deli-Cool I I/CH Manuale di utilizz Vetrina refrigerante Deli-Cl I 700.201G V1/0510 Il manuale di utilizz deve essere sempre accessibile! - 2 - 1. Infrmazini generali 4 1.1 Infrmazini riguardanti il manuale di utilizz

Dettagli

La gestione informatizzata del farmaco

La gestione informatizzata del farmaco Azienda Ospedaliera di Verna Dipartiment di Medicina Clinica e Sperimentale Medicina Interna B - Reumatlgia La gestine infrmatizzata del farmac Crdinatre Stefania Discnzi Reggi Emilia 11-12 XII 2008 CRITICITA

Dettagli

La tecnica FMEA di prodotto

La tecnica FMEA di prodotto ISI MANUALE PER CORSI QUALITÀ dispensa data mdifica del livell Q-052 01.01.1996 0 01.01.1996 BLU La tecnica FMEA di prdtt MANUALE DI UTILIZZO ISI La tecnica FMEA di prdtt pagina 2 di 10 1.0 Intrduzine

Dettagli

Oggetto : norme e leggi europee concernenti produzione ed istallazione di Cancelli a battente. Contenuto

Oggetto : norme e leggi europee concernenti produzione ed istallazione di Cancelli a battente. Contenuto A VV. M AURIZIO I ORIO 20122 Milan, Crs di Prta Vittria, 17 Tel. +39. 335.13.21.041 ; +39. 348.25.19.305 ; +39.02 36593383 ; Fax +39.02 36594845 : +30.0373 779119 Indirizzi e-mail : avv.maurizi.iri@fastpiu.it

Dettagli

IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE E SICUREZZA DI GALLERIE STRADALI

IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE E SICUREZZA DI GALLERIE STRADALI Illuminazine e sicurezza gallerie Ultim aggirnament: 1 nv. 2006 IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE E SICUREZZA DI GALLERIE STRADALI Sistema di alimentazine: TT, TN Nrme di riferiment: Nrma CEI 64-8 "Impianti

Dettagli

Servizi di pulizia ed altri servizi per le Scuole ed i Centri di Formazione - Criteri di sostenibilità

Servizi di pulizia ed altri servizi per le Scuole ed i Centri di Formazione - Criteri di sostenibilità Servizi di pulizia ed altri servizi per le - Criteri di sstenibilità 1. Oggett dell iniziativa La Cnvenzine prevede la frnitura del servizi di pulizia ed altri servizi tesi al manteniment del decr e della

Dettagli

Procedura per l utilizzo del Logo PRODOTTI DI PUGLIA. Procedura per utilizzo del logo PRODOTTI DI PUGLIA

Procedura per l utilizzo del Logo PRODOTTI DI PUGLIA. Procedura per utilizzo del logo PRODOTTI DI PUGLIA Prcedura per utilizz del lg 1 SOMMARIO 1. PREMESSA 2. GENERALITA. DISPOSIZIONI GENERALI PER L USO 5. CONTROLLI SULL UTILIZZO DEL LOGO 6. ALLEGATO: MANUALE GRAFICO IDENTIFICATIVO OPERATIVO DEL LOGOTIPO

Dettagli

Prot.3350/a10 Del 15/12/2015 Al Personale Docente e A.T.A. della scuola

Prot.3350/a10 Del 15/12/2015 Al Personale Docente e A.T.A. della scuola MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ORSA MAGGIORE 00144 Rma Via dell Orsa Maggire, 112 Municipi IX Sede Amministrativa

Dettagli

ISTRUZIONI D USO E MANUTENZIONE. Dispositivo di ancoraggio UNI EN 795 0302 No. Di Cat. REIT001 CLASSE B EASY-STOP

ISTRUZIONI D USO E MANUTENZIONE. Dispositivo di ancoraggio UNI EN 795 0302 No. Di Cat. REIT001 CLASSE B EASY-STOP ISTRUZIONI D USO E MANUTENZIONE Dispsitiv di ancraggi UNI EN 795 0302 N. Di Cat. REIT001 CLASSE B EASY-STOP 2 Indice INDICAZIONI GENERALI ASSEMBLAGGIO DEL DISPOSITIVO MONTAGGIO DEL DISPOSITIVO UTILIZZO

Dettagli

Impianti elettrici nelle strutture alberghiere Caratteristiche generali dell impianto elettrico (prima parte)

Impianti elettrici nelle strutture alberghiere Caratteristiche generali dell impianto elettrico (prima parte) Impianti elettrici nelle strutture alberghiere Caratteristiche generali dell impiant elettric (prima parte) Pubblicat il 21/01/2008 Aggirnat al: 21/01/2008 di Gianluigi Saveri 1 Generalità Le strutture

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE SERVIZIO DI VIDEORIPRESA E TRASMISSIONE TELEVISIVA O A MEZZO WEB DELLE RIUNIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE SERVIZIO DI VIDEORIPRESA E TRASMISSIONE TELEVISIVA O A MEZZO WEB DELLE RIUNIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE REGOLAMENTO COMUNALE SERVIZIO DI VIDEORIPRESA E TRASMISSIONE TELEVISIVA O A MEZZO WEB DELLE RIUNIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Apprvat cn deliberazine del Cnsigli cmunale n. 73 dd.28.09.2010 IL PRESIDENTE

Dettagli

ELETTRONICA GENERALE

ELETTRONICA GENERALE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE MAX PLANCK REGOLAMENTO PER L USO DEL LABORATORIO DI ELETTRONICA GENERALE A - Aspetti Generali 1) Tutti i dcenti che, a qualsiasi titl, utilizzan il labratri devn: a)

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE Software Schola Res

CONTRATTO DI LOCAZIONE Software Schola Res ISTITUTO COMPRENSIVO DI CODEVIGO Via Garubbi, 43 35020 Cdevig (PD) Tel. N. 049 5817860 Fax N. 049 5817883 C.F. 80013420288 - e-mail : pdic87000x@pec.istruzine.it Prt. n. _3335/B15 Cdevig, 20/11/2013 Reg.

Dettagli

COMUNE di IMPRUNETA Provincia di Firenze SERVIZIO GESTIONE DEL TERRITORIO UFFICIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA

COMUNE di IMPRUNETA Provincia di Firenze SERVIZIO GESTIONE DEL TERRITORIO UFFICIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA COMUNE di IMPRUNETA Prvincia di Firenze SERVIZIO GESTIONE DEL TERRITORIO UFFICIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA (spazi riservat all uffici Prtcll) (spazi riservat all uffici Edilizia Privata) Al Dirigente

Dettagli

DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE CENTRO PER LA GIUSTIZIA MINORILE PER LA CALABRIA E LA BASILICATA CATANZARO DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI

DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE CENTRO PER LA GIUSTIZIA MINORILE PER LA CALABRIA E LA BASILICATA CATANZARO DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE CENTRO PER LA GIUSTIZIA MINORILE PER LA CALABRIA E LA BASILICATA CATANZARO DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI (Art. 26, D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81) OGGETTO: Prcedura

Dettagli

Note Legali - Modalità e condizioni di utilizzo del sito web

Note Legali - Modalità e condizioni di utilizzo del sito web Nte Legali - Mdalità e cndizini di utilizz del sit web Chiunque acceda utilizzi quest sit web accetta senza restrizini di essere vinclat dalle cndizini qui specificate. Se nn le accetta nn intende essere

Dettagli

C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia

C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia ORIGINALE C O M U N E D I M I R A Prvincia di Venezia Lavri Pubblici\\Edilizia pubblica e prgettazine realizzazine Infrastrutture, D. Lgs 81/2008 DETERMINAZIONE DI IMPEGNO N 1938 Del 12/10/2012 Oggett:

Dettagli

MODULO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI RECESSO

MODULO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI RECESSO MODULO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI RECESSO Mittente Nme: Cgnme: Indirizz: CAP: Città: E-mail: Telefn: Numer d rdine: Data di cnsegna: Cp.va Venditrice: DESTINATARIO MERCE COOP ITALIA CONS.NAZ.NON ALIM.

Dettagli

TABELLA RIASSUNTIVA TARIFFE PER L UTILIZZO TEMPORANEO DELLA SALA CONFERENZE

TABELLA RIASSUNTIVA TARIFFE PER L UTILIZZO TEMPORANEO DELLA SALA CONFERENZE TABELLA RIASSUNTIVA TARIFFE PER L UTILIZZO TEMPORANEO DELLA SALA CONFERENZE Sggetti interessati 1 girnata 1/2 girnata F.S.N. e SOCIETA SPORTIVE (rimbrs spese) 160 110 ENTI, ASSOCIAZIONI e PRIVATI (tariffa

Dettagli

Microsoft Kinect for Windows Software Development Kit (SDK)

Microsoft Kinect for Windows Software Development Kit (SDK) Micrsft Kinect fr Windws Sftware Develpment Kit (SDK) Le presenti cndizini di licenza cstituiscn il cntratt tra Micrsft Crpratin (, in base al lug di residenza del licenziatari, una delle sue cnsciate)

Dettagli

Raccomandiamo di leggere attentamente il presente manuale prima di procedere all'accensione

Raccomandiamo di leggere attentamente il presente manuale prima di procedere all'accensione 4) 1. Istruzini di Sicurezza Raccmandiam di leggere attentamente il presente manuale prima di prcedere all'accensine dell'ups! 1.1 Trasprt Cntrllare che l'imball dell'ups in cartne sia integr. 1.2 Set-up

Dettagli

DA COMPILARSI A CURA DELL AZIENDA OSPITANTE ---------------------------------------------------------------------

DA COMPILARSI A CURA DELL AZIENDA OSPITANTE --------------------------------------------------------------------- ALLEGATO I DA COMPILARSI A CURA DELL AZIENDA OSPITANTE --------------------------------------------------------------------- Mlte aziende inserisc la valutazine dei rischi dell studente in alternanza scula-lavr

Dettagli

AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO - ASL AT

AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO - ASL AT Allegat B AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO - ASL AT SCHEDA INFORMATIVA PER LA NOTIFICA RELATIVA A COSTRUZIONE, AMPLIAMENTO O RISTRUTTURAZIONE DI EDIFICI O LOCALI DA ADIBIRE AD

Dettagli

Impianti per l applicazione delle vernici inpolvere

Impianti per l applicazione delle vernici inpolvere Impianti per l applicazine delle vernici inplvere Gianluigi Barni Gema Eurpa Lay ut tipic dell impiant Lay ut tipic dell impiant Per la prduzine di piccle serie spess è sufficiente una cabina per l applicazine

Dettagli

ACCORDO ENEL.SI BANCA POPOLARE DI MILANO PER IL FINANZIAMENTO DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

ACCORDO ENEL.SI BANCA POPOLARE DI MILANO PER IL FINANZIAMENTO DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI CREDITO FOTOVOLTAICO PRIVATI Privati che intendn acquistare un impiant ftvltaic a seguit di nuva cstruzine di rifaciment ttale di ptenziament di un impiant preesistente. Caratteristiche del finanziament:

Dettagli

ORGANISMO DI MEDIAZIONE DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI NOVARA

ORGANISMO DI MEDIAZIONE DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI NOVARA ORGANISMO DI MEDIAZIONE DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI NOVARA Parte istante Sede legale: Via P. Azari n. 15 28100 Nvara Partita IVA: 00529380032 iscritt al n.1026 del Registr degli rganismi deputati a gestire

Dettagli

Obiettivo. Dal problema al risultato Algoritmo. Imparare a PROGRAMMARE

Obiettivo. Dal problema al risultato Algoritmo. Imparare a PROGRAMMARE Obiettiv Imparare a PROGRAMMARE LA PROGRAMMAZIONE: Algritmi e prgrammi Imparare a cstruire PROGRAMMI che permettan, tramite l us di cmputer, di rislvere prblemi di divers tip. Prblema Dal prblema al risultat

Dettagli

IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE STRADALE

IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE STRADALE Illuminazine stradale Ultim aggirnament: 1 apr. 2009 IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE STRADALE Sistema di alimentazine: TT, TN Nrme di riferiment: Nrma CEI 64-8 "Impianti elettrici utilizzatri a tensine

Dettagli

IL RISCHIO DI CADUTA DAI TETTI PER LAVORI DI RIMOZIONE DEL MANTO DI COPERTURA e lavori di manutenzione

IL RISCHIO DI CADUTA DAI TETTI PER LAVORI DI RIMOZIONE DEL MANTO DI COPERTURA e lavori di manutenzione IL RISCHIO DI CADUTA DAI TETTI PER LAVORI DI RIMOZIONE DEL MANTO DI COPERTURA e lavri di manutenzine Le cadute dall alt determinan spess infrtuni gravi cn lesini permanenti e, in alcuni casi, la mrte.

Dettagli

Procedura operativa per l'organizzazione del servizio alternativo di fornitura gas mediante carri bombolai

Procedura operativa per l'organizzazione del servizio alternativo di fornitura gas mediante carri bombolai Prcedura perativa per l'rganizzazine del servizi alternativ di frnitura gas mediante carri bmblai La presente prcedura descrive le mdalità di attivazine e di ergazine del servizi alternativ di frnitura

Dettagli

1.2 Redazione del Piano di Intervento Personalizzato (PIP) e costruzione del gruppo classe... 3

1.2 Redazione del Piano di Intervento Personalizzato (PIP) e costruzione del gruppo classe... 3 Allegat B PROCEDURE PER LA GESTIONE DELLA DOTE LOGISTICA 1. DOTE FORMAZIONE... 2 1.1 Prentazine della dte... 2 1.2 Redazine del Pian di Intervent Persnalizzat (PIP) e cstruzine del grupp classe... 3 1.3

Dettagli

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14 Sigeim Energia srl Ftvltaic Veicli elettrici Batterie slari Scnti e agevlazini speciali in CONVENZIONE em.01 14 Negli ultimi 6 anni la Sigeim Energia si è dedicata alla prgettazine e installazine di impianti

Dettagli

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE FOTOCLUB 82 PERO ANNO 2013-2016 RICHIAMATI

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE FOTOCLUB 82 PERO ANNO 2013-2016 RICHIAMATI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE FOTOCLUB 82 PERO ANNO 2013-2016 RICHIAMATI 1. la delibera di Cnsigli cmunale n. 45 del 25/07/2012 di apprvazine delle linee prgrammatiche 2012-2017, che

Dettagli

AQUAGEL MEMORY materassi ortopedici ed ergonomici

AQUAGEL MEMORY materassi ortopedici ed ergonomici AQUAGEL MEMORY materassi rtpedici ed ergnmici Manuale d us! I.M. S.r.l. Via Carrara 11! 60030 Serra de Cnti (AN) File:man_Mat_Antid_r01_ita.dc Cd. FT ACQ_MEM/man Rev. n 1 del 13/05/11 Pag. 1 di 7 Gentile

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA Apprvat cn Deliberazine C.C. nr. 48 del 28/11/2013 Smmari Art. 1 Oggett... 3 Art. 2 Stat giuridic dei vlntari...

Dettagli

miapura E' PRODOTTA IN DUE MODELLI: a) da soprabanco b) da inserimento sotto lavello.

miapura E' PRODOTTA IN DUE MODELLI: a) da soprabanco b) da inserimento sotto lavello. 1. RACCOMANDAZIONI Prima di utilizzare il gasatre refrigeratre miapura, leggere attentamente il manuale di istruzini. E' imprtante attenersi alle dispsizini cntenute nel presente manuale per un crrett

Dettagli

Gruppo Comunale di Protezione Civile - Zenson di Piave (TV) P.O.S. (Procedure Operative Standard) Esercitazione Standard

Gruppo Comunale di Protezione Civile - Zenson di Piave (TV) P.O.S. (Procedure Operative Standard) Esercitazione Standard Grupp Cmunale di Prtezine Civile - Zensn di Piave (TV) P.O.S. (Prcedure Operative Standard) Esercitazine Standard 1 Massim Rig ver 1.0 26/10/2009 Piazza II Giugn, 6-31050 Zensn di Piave (TV) - Telefn 0421.344164

Dettagli

ASCENSORI E MONTACARICHI

ASCENSORI E MONTACARICHI Ascensri e mntacarichi Ultim aggirnament: 1 apr. 2008 ASCENSORI E MONTACARICHI Sistema di alimentazine: TT, TN Nrme di riferiment: Nrma CEI 64-8 "Impianti elettrici utilizzatri a tensine nminale nn superire

Dettagli

Verifica impianti elettrici EX. Normativa Soggetti Procedure. Certifico Srl - IT

Verifica impianti elettrici EX. Normativa Soggetti Procedure. Certifico Srl - IT Verifica impianti elettrici EX Nrmativa Sggetti Prcedure Certific Srl - IT Smmari La verifica degli impianti EX Legislazine e Nrme Tecniche Premessa... 3 1. Classificazine EX... 4 2. Sintesi legislativa

Dettagli

del 12/02/2014 LMS SRL Sede: Lonigo (VI) Ambito: ambiente ARGOMENTI AFFRONTATI ED ATTIVITÀ SVOLTA

del 12/02/2014 LMS SRL Sede: Lonigo (VI) Ambito: ambiente ARGOMENTI AFFRONTATI ED ATTIVITÀ SVOLTA ARGOMENTI AFFRONTATI ED ATTIVITÀ SVOLTA EMISSIONI IN ATMOSFERA: relativamente alle emissini in atmsfera nn è stat pssibile visinare la dcumentazine in quant nn ancra reperibile in azienda; sn state tuttavia

Dettagli

IL RISCHIO DI CADUTA DAI TETTI PER LAVORI DI RIMOZIONE DEL MANTO DI COPERTURA e lavori di manutenzione

IL RISCHIO DI CADUTA DAI TETTI PER LAVORI DI RIMOZIONE DEL MANTO DI COPERTURA e lavori di manutenzione DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO Servizi Prevenzine e Sicurezza negli Ambienti di Lavr Respnsabile: dtt. Girgi Luzzana via Brg Palazz 130 24125 Bergam Ingress 9 C, clre blu 035 2270 599 / 598 - fax 035

Dettagli

Raccomandiamo di leggere attentamente il presente manuale prima di procedere all'accensione. www.sinercom.it UPS LEOPARD 10KVA T-M

Raccomandiamo di leggere attentamente il presente manuale prima di procedere all'accensione. www.sinercom.it UPS LEOPARD 10KVA T-M 4) 1. Istruzini di Sicurezza Raccmandiam di leggere attentamente il presente manuale prima di prcedere all'accensine dell'ups! 1.1 Trasprt www.sinercm.it Cntrllare che l'imball dell'ups in cartne sia integr.

Dettagli

CITTA DI PIOVE DI SACCO

CITTA DI PIOVE DI SACCO CITTA DI PIOVE DI SACCO Prvincia di Padva Piazza Mattetti, 4 35028 Pive di Sacc Allegat alla determinazine dirigenziale n. 1428 del 06/09/2012 Oggett: Band per l ergazine di cntributi per l smaltiment

Dettagli

SOMMARIO STUDIO TECNICO CONTE & PEGORER VIA SIORA ANDRIANA DEL VESCOVO, 7 31100 TREVISO - 2 -

SOMMARIO STUDIO TECNICO CONTE & PEGORER VIA SIORA ANDRIANA DEL VESCOVO, 7 31100 TREVISO - 2 - SOMMARIO 1. PREMESSA... 3 2. DESCRIZIONE DELLE SEZIONI IMPIANTISTICHE... 3 3. RESPONSABILITÀ E COMPETENZE... 5 3.1. COMPETENZE DEL RESPONSABILE DEL... 5 4 IL MONITORAGGIO E CONTROLLO AMBIENTALI... 6 5

Dettagli

// REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI SMALTIMENTO

// REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI SMALTIMENTO AIj // REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI SMALTIMENTO DI RIFlUTI PROVENIENTI DA FOSSE BIOLOGICHE, POZZl NERI E RETI FOGNARIE COMUNALI NEGLI \ IMPIANTI DI DEPURAZIONE DI: FUSINA LIDO DI VENEZIA QUINTO DI TREVISO

Dettagli

Pacco di scambio originale BAC...

Pacco di scambio originale BAC... Baltimre Aircil Pacc di scambi riginale BAC... Esclusiv design dei fgli per una facile pulizia... è il cure della trre di raffreddament Un pacc di scambi nn idne può danneggiare le parti interne della

Dettagli

ISTITUTO TECNICO AERONAUTICO A. FERRARIN CATANIA

ISTITUTO TECNICO AERONAUTICO A. FERRARIN CATANIA ISTITUTO TECNICO AERONAUTICO A. FERRARIN CATANIA PROCEDURE D EMERGENZA PREVISTE DAL PIANO DI EVACUAZIONE La nrma relativa alla predispsizine di un pian di evacuazine dell ambiente sclastic è citata nel

Dettagli

Recupero dati da hard disk formattati o danneggiati; Assistenza sulla gestione della rete e delle sue periferiche

Recupero dati da hard disk formattati o danneggiati; Assistenza sulla gestione della rete e delle sue periferiche Prt. n. 5040 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA Istitut Cmprensiv Carl Albert dalla Chiesa Sede Legale: Via Mari Rigamnti 10 00142 Rma (Rm) Tel. e Fax. 06/5036231 Sede Uffici Amministrativi:

Dettagli

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI C O M U N E D I SABBIO CHIESE P R O V I N C I A D I B R E S C I A via Caduti 1, 25070 SABBIO CHIESE (BS) AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI ----------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI ANIMATI E INANIMATI NELLE STRUTTURE SANITARIE (OSPEDALI E CASE DI CURA)

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI ANIMATI E INANIMATI NELLE STRUTTURE SANITARIE (OSPEDALI E CASE DI CURA) MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI ANIMATI E INANIMATI NELLE STRUTTURE SANITARIE (OSPEDALI E CASE DI CURA) Applicazine del TITOLO VI e dell ALLEGATO XXXIII del D.Lgs 81/2008 (mdif. dal D.Lgs 106/09) e

Dettagli

DIPARTIMENTO 57123 LIVORNO

DIPARTIMENTO 57123 LIVORNO COMUNE DI LIVORNO DIPARTIMENTO Prgrammazine Ecnmic Finanziaria Prvveditrat Uffici Ecnmat 57123 LIVORNO P.zza del Municipi 1 Tel. 0586-820295 fax 0586 820574 e-mail: ecnmat@cmune.livrn.it Cd. Fiscale e

Dettagli

Panoramica sulla Direttiva attrezzature in pressione

Panoramica sulla Direttiva attrezzature in pressione Panramica sulla Direttiva attrezzature in pressine La Direttiva Attrezzature in pressine, cmunemente detta PED dalla denminazine inglese Pressure Equipment Directive, è una direttiva di prdtt (rif. 97/23/CE)

Dettagli

Macchine per il conferimento in cantina

Macchine per il conferimento in cantina Macchine per il cnferiment in cantina ing. Maines Fernand Fndazine E.Mach C.I.F. Premessa (0) La vendemmia può essere effettuata: a man; cn le macchine. èimprtante che durante il perid di trasprt in cantina

Dettagli

Guida pratica al diritto d accesso

Guida pratica al diritto d accesso PREMESSA Il Cmune di Perugia garantisce il diritt ai cittadini di accedere agli atti amministrativi del Cmune stess, al fine di assicurare la trasparenza e l'imparziale svlgiment dell'attività amministrativa.

Dettagli

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel)

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel) FLUSSO MONITORAGGIO INTESE Racclta dati 1 gennai 30 giugn 2009 MANUALE UTENTE (per il Mdell di rilevazine in MS Excel) Lmbardia Infrmatica S.p.A. INDICE 1 Premessa...3 2 Intrduzine...4 2.1 UdP Anagrafica

Dettagli

ICBPI S.P.A. Stipula contratto online con certificato qualificato e riconoscimento tramite bonifico bancario. ICBPI S.p.A.

ICBPI S.P.A. Stipula contratto online con certificato qualificato e riconoscimento tramite bonifico bancario. ICBPI S.p.A. ICBPI S.P.A. Stipula cntratt nline cn certificat qualificat e ricnsciment tramite bnific bancari Presentata da: ICBPI S.p.A. Stipula cntratt nline cn certificat qualificat e ricnsciment tramite bnific

Dettagli

VADEMECUM INCLUSIONE

VADEMECUM INCLUSIONE www.ictramnti.gv.it Autnmia Sclastica n. 24 Istitut Cmprensiv Statale G. Pascli Via Orsini - 84010 Plvica - Tramnti (SA) - Tel e Fax. 089876220 - C.M. SAIC81100T - C.F. 80025250657 Email :saic81100t@istruzine.it-

Dettagli

SCHEMA DI PROTOCOLLO D INTESA TRA

SCHEMA DI PROTOCOLLO D INTESA TRA ALLEGATO A) SCHEMA DI PROTOCOLLO D INTESA TRA [ ] C.F. 80017210727, cn sede in [ ], Via [ ], in persna del legale rappresentante pr tempre dtt. [ ] (di seguit, anche sl Operatre) E L Istitut di Servizi

Dettagli

CODICE ETICO E DEONTOLOGICO POLITICA SUI REGALI E SULL INTRATTENIMENTO

CODICE ETICO E DEONTOLOGICO POLITICA SUI REGALI E SULL INTRATTENIMENTO CODICE ETICO E DEONTOLOGICO POLITICA SUI REGALI E SULL INTRATTENIMENTO POLITICA SUI REGALI E SULL INTRATTENIMENTO Offrire ricevere regali aziendali e intrattenimenti è spess un md apprpriat utilizzat tra

Dettagli

Resina epossidica bicomponente per laminazione

Resina epossidica bicomponente per laminazione Scheda tecnica Edizine 07/11/2012 Resina epssidica bicmpnente per laminazine Descrizine è una resina epssidica bicmpnente ad alta viscsità. "Resina a cmpsizine epssidica a cntenut ttale di slidi in accrd

Dettagli

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo PROGETTO FORMATIVO COMUNICAZIONE EFFICACE E GESTIONE DEL CONFLITTO NEL FRONT-OFFICE PREMESSA L rientament al cliente è una prergativa indispensabile per la crescita e la cmpetitività di un rganizzazine

Dettagli

Prot. n 4918/M00 Latina, 30 novembre 2012

Prot. n 4918/M00 Latina, 30 novembre 2012 Prt. n 4918/M00 Latina, 30 nvembre 2012 Spett.le Degli Stefani srl Via Tscanini n. 22 04011 APRILIA FAX 06/92854627 Spett.le CR Uffci di Vignarli G. Via S. Francesc n. 59 FAX 0773/610768 Spett.le Cpyline

Dettagli

Veloce come un lampo. Speed Repair.

Veloce come un lampo. Speed Repair. Velce cme un lamp. Speed Repair. La sluzine più rapida per i piccli danni. Spies Hecker sempre più vicina. Un sistema ideale per chi sa valutare la cnvenienza. Il sistema Speed Repair permette di risparmiare

Dettagli

Euro7 è una agenzia di consulenza con sede a Sofia, creata nel 2005, in grado di offrire alle società

Euro7 è una agenzia di consulenza con sede a Sofia, creata nel 2005, in grado di offrire alle società Eur7 Grup per essere cstantemente presenti sul territri PRESENTAZIONE Eur7 è una agenzia di cnsulenza cn sede a Sfia, creata nel 2005, in grad di ffrire alle scietà eurpee servizi di cnsulenza per la ricerca

Dettagli

MONTAGNANESE IN FIERA FIERA DI PRIMAVERA fuori le mura 11-12 APRILE 2015

MONTAGNANESE IN FIERA FIERA DI PRIMAVERA fuori le mura 11-12 APRILE 2015 MONTAGNANESE IN FIERA FIERA DI PRIMAVERA furi le mura 11-12 APRILE 2015 SCHEDA DI ADESIONE ALLA FIERA ll presente mdul va cmpilat in stampatell ed in frma leggibile. Da presentare al Cmitat Organizzatre

Dettagli

ITALY TIPO DS D18 TIPO DS PM18. Rubinetto a maschio cilindrico a tre vie con flangetta per controllo tipo DS PM18

ITALY TIPO DS D18 TIPO DS PM18. Rubinetto a maschio cilindrico a tre vie con flangetta per controllo tipo DS PM18 DS DIESSE FLUID CONTROL Prduct rigin Design & Manufacturing rubinetti a maschi cilindric TIPO DS D12 TIPO DS D18 TIPO DS PM18 Rubinett a maschi cilindric a due vie tip DS D12 ITALY Rubinett a maschi cilindric

Dettagli

Alcatel Easy Reflexes. Alcatel OmniPCX Office ARCHITECTS OF AN INTERNET WORLD

Alcatel Easy Reflexes. Alcatel OmniPCX Office ARCHITECTS OF AN INTERNET WORLD Alcatel Easy Reflexes Alcatel OmniPCX Office ARCHITECTS OF AN INTERNET WORLD Cme utilizzare questa guida? Hw Vi dispnete di un apparecchi digitale Alcatel Easy Reflexes. Il su display, le sue funzini e

Dettagli

1 Documento 2. 2 Termini utilizzati 2. 3 Schema della rete BibliOpass 3. 4 Identità grafica 3. 5 Iscrizione presso una biblioteca ospitante 3

1 Documento 2. 2 Termini utilizzati 2. 3 Schema della rete BibliOpass 3. 4 Identità grafica 3. 5 Iscrizione presso una biblioteca ospitante 3 RETE DI PRESTITO BIBLIOPASS Prcedure per le bibliteche SOMMARIO 1 Dcument 2 2 Termini utilizzati 2 3 Schema della rete BibliOpass 3 4 Identità grafica 3 5 Iscrizine press una bibliteca spitante 3 6 Iscrizine

Dettagli

REGOLAMENTO ORGANIZZAZIONE EVENTI A FAVORE DI OIKOS ONLUS

REGOLAMENTO ORGANIZZAZIONE EVENTI A FAVORE DI OIKOS ONLUS REGOLAMENTO ORGANIZZAZIONE EVENTI A FAVORE DI OIKOS ONLUS Oiks Onlus ringrazia chiunque decida di rganizzare eventi di racclta fndi a su sstegn e incraggia a realizzarli. Tali eventi infatti, rappresentan

Dettagli

Titolo I Definizioni. ART. 1 (Campo di applicazione e definizione dei soggetti)

Titolo I Definizioni. ART. 1 (Campo di applicazione e definizione dei soggetti) Reglament per la sicurezza e la salute dei lavratri sul lug di lavr della Scula Nrmale Superire emanat cn D.D. n.168 del 29 marz 2006 e affiss all Alb Ufficiale in data 29 marz 2006 Titl I Definizini ART.

Dettagli

AUTORITA PORTUALE PORTO DI MILAZZO PROGETTO PER I LAVORI DI COMPLETAMENTO SISTEMA PORTUALE DI MESSINA E MILAZZO ELENCO ALLEGATI. o o. o o. o o.

AUTORITA PORTUALE PORTO DI MILAZZO PROGETTO PER I LAVORI DI COMPLETAMENTO SISTEMA PORTUALE DI MESSINA E MILAZZO ELENCO ALLEGATI. o o. o o. o o. AUTORITA PORTUALE SISTEMA PORTUALE DI MESSINA E MILAZZO PORTO DI MILAZZO PROGETTO PER I LAVORI DI COMPLETAMENTO DEGLI ARREDI DEL PONTILE ALISCAFI (INTERVENTO N. 22 P.O.T. 2013-2015) ELENCO ALLEGATI RELAZIONE

Dettagli

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema di Prevenzine aziendale secnd il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema SICUREZZA Rappresentante dei lavratri per la sicurezza (RLS). Datre di lavr (DL), prepsti e dirigenti. Respnsabile

Dettagli

PIANO DI EMERGENZA TRENTO

PIANO DI EMERGENZA TRENTO Pag. 1 PIANO DI EMERGENZA secnd quant previst dal D. Lgs. n. 81/2008 PER TUTTE LE SEDI DELLA FONDAZIONE BRUNO KESSLER TRENTO Data N di revisine Natura della mdifica Ottbre 1999 0 Emissine dcument Lugli

Dettagli

Comunicazione Organizzativa

Comunicazione Organizzativa N : 01/2013 Alert apprfndimenti cntrparti e beni (annulla e sstituisce la Oggett: Cmunicazine Organizzativa n. 22/2011) Firma: Amministratre Delegat Data di pubblicazine: 24/01/ 2013 Data di validità:

Dettagli

REGOLAMENTO ECONOMALE PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI

REGOLAMENTO ECONOMALE PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI l.t CENTRO SERVIZI PER IL VOLONTARIATO REGOLAMENTO ECONOMALE PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI Principi generali Il Centr Servizi VOL.TO al fine di imprntare la prpria gestine a principi di trasparenza

Dettagli

[da rendere su carta intestata della concorrente]

[da rendere su carta intestata della concorrente] Spett. Camera di Cmmerci I.A.A. di Verna Crs Prta Nuva n. 96 37122 Verna Oggett: ISTANZA DI QUALIFICAZIONE PER IL PUBBLICO INCANTO PER L ALIENAZIONE DI PARTECIPAZIONI DETENUTE DALLA CCIAA DI VERONA Il/la

Dettagli

CONTRATTO DI UTILIZZO DEI LOCALI DELLA SEDE DI POLIS NOVA SCS DI VIA DUE PALAZZI 16, PADOVA

CONTRATTO DI UTILIZZO DEI LOCALI DELLA SEDE DI POLIS NOVA SCS DI VIA DUE PALAZZI 16, PADOVA CONTRATTO DI UTILIZZO DEI LOCALI DELLA SEDE DI POLIS NOVA SCS DI VIA DUE PALAZZI 16, 35136 PADOVA Il sttscritt _ in qualità di dell ente denminat, C.F., P.IVA (di seguit Utilizzatre ) DICHIARA di aver

Dettagli

Il servizio Mobilità Elettrica Calenzano è finalizzato alla promozione della mobilità di veicoli elettrici.

Il servizio Mobilità Elettrica Calenzano è finalizzato alla promozione della mobilità di veicoli elettrici. Allegat A) DISCIPLINARE PER LA FRUIZIONE DEL SERVIZIO MOBILITA ELETTRICA CALENZANO (ACCESSO CON DISPOSITIVO CODIFICATO ALL USO DEI PUNTI DI RICARICA PER VEICOLI ELETTRICI) FINALITA DEL SERVIZIO Il servizi

Dettagli

all interno del quale la sottoscritta svolge il ruolo di mandataria o responsabile del consorzio. D I C H I A R A

all interno del quale la sottoscritta svolge il ruolo di mandataria o responsabile del consorzio. D I C H I A R A ALLEGATO 1 DICHIARAZIONE ED ISTANZA DI PARTECIPAZIONE PER CONCORRENTI SINGOLI, SOCIETA MANDATARIE (IN CASO DI R.T.I.) O SOCIETA RESPONSABILI DEL CONSORZIO resa ai sensi degli articli 38, 46 e 47 D.P.R.

Dettagli

Protocollo operativo delle macellazioni per uso familiare

Protocollo operativo delle macellazioni per uso familiare Dipartiment di Prevenzine Servizi Igiene degli Alimenti di Origine Animale Via Blgna 9 09025 SANLURI VS - tel.070/9359502 - fax 070/9359504 Direttre del Servizi: Dr. ssa Maria Givanna Pitzus Prtcll perativ

Dettagli

1. REQUISITI PER BENEFICIARE DEI VOUCHER 2. CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DEI VOUCHER SETTIMANALI

1. REQUISITI PER BENEFICIARE DEI VOUCHER 2. CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DEI VOUCHER SETTIMANALI Allegat C alla delibera di Giunta Cmunale n ----- del ------- CRITERI E MODALITA DI ASSEGNAZIONE ALLE FAMIGLIE DI 100 VOUCHER SETTIMANALI A PARZIALE COPERTURA DEL COSTO PER LA FREQUENZA AI CENTRI ESTIVI

Dettagli

Tale autocertificazione non è comunque consentita, nonostante il numero dei lavoratori,

Tale autocertificazione non è comunque consentita, nonostante il numero dei lavoratori, Sede Operativa: Viale Svezia 20 35020 Pnte San Niclò (PD) Tel. 049/8033033 Fax 049/8591204 www.idramanagement.cm inf@idramanagement.cm Oggett: dcument di valutazine dei rischi pubblicate le prcedure standardizzate

Dettagli

ALLEGATO A SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA

ALLEGATO A SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA ALLEGATO A SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE DI POTENZA NOMINALE COMPRESA TRA 20 E 50 kw p SCOPO L scp della presente specifica è quell di

Dettagli