GUIDA PERSONALIZZATA ALLA FORMA FISICA DEU/ITA A ITA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GUIDA PERSONALIZZATA ALLA FORMA FISICA 19628327.00 DEU/ITA A ITA"

Transcript

1 DEU/ITA A ITA GUIDA PERSONALIZZATA ALLA FORMA FISICA

2 SOMMARIO 1. TUTTI IN FORMA! DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI SCELTE INFINITE VERIFICA DEL LIVELLO DI FORMA FISICA PROGRAMMA PERSONALIZZATO PER LA FORMA FISICA BRUCIARE CALORIE ALLENAMENTO OWNZONE NON SOLO ATTIVITÀ FISICA! ESEMPI PRATICI...28 Copyright 2005: Polar Electro Oy ITA 1

3 1. TUTTI IN FORMA! È un fatto ormai indiscutibile. Essere in buona forma fisica è importante! I nostri corpi sono fatti per muoversi. Purtroppo lo stile di vita moderno è essenzialmente sedentario. I nostri antenati svolgevano un duro lavoro nei campi per garantirsi la sopravvivenza, mentre oggi lavorare signifi ca spesso stare seduti a una scrivania, davanti a un computer. Questo spiega perché mantenersi in forma è una scelta importante nello stile di vita di molti. L attività fi sica ci fa star bene. Ci rafforza e migliora la nostra salute. Essere in forma significa migliorare la propria qualità della vita. Ecco i principali vantaggi associati all attività fisica. Migliora la salute e la forma fi sica generale Migliora il benessere e riduce lo stress 2 ITA

4 Una buona forma fisica aumenta la capacità del corpo di assorbire e utilizzare ossigeno. I muscoli si rafforzano, le articolazioni diventano più fl essibili e la quantità di grasso corporeo diminuisce. Questi benefi ci si manifestano sia negli uomini che nelle donne, a qualsiasi età. Il corpo umano è uno strumento complesso e sensibile. È estremamente importante avere informazioni approfondite su ciò che è corretto e ciò che è meglio evitare relativamente alla forma fi sica. Questa guida illustra i principi su cui si basa una corretta attività fisica, che vi permetteranno di raggiungere i vostri obiettivi nel modo migliore. Per raggiungere gli scopi desiderati è necessario rendere il movimento parte integrante del proprio stile di vita. Per poterne avvertire i benefici, è necessario che l attività fisica sia costante. Questa è la prima regola assoluta. È inoltre importante stabilire la quantità di attività fi sica che corrisponde alle esigenze di ogni singolo individuo. La frequenza delle sessioni di allenamento, la loro durata e intensità sono fattori importanti, che verranno esaminati in questa guida. Poiché i nostri corpi sono entità psicofi siche, è necessario tenere conto anche dell aspetto psicologico. Dedicare tempo al rilassamento e al recupero è importante quanto l attività fisica stessa. Questa guida fornisce ottimi suggerimenti per restare motivati e riuscire a seguire il programma stabilito. Girate la pagina per scoprire come cambiare la vostra vita - per sempre! ITA 3

5 2. DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI Individuare obiettivi personalizzati è essenziale per la buona riuscita dell impresa. Se il percorso non è ben defi nito, è più facile perdersi lungo il cammino. Per defi nire obiettivi appropriati, occorre innanzitutto verifi care i motivi per i quali si desidera svolgere attività fi sica. Volete migliorare la vostra forma fisica o perdere peso? O migliorare le vostre condizioni psicofisiche? L obiettivo potrebbe essere quello di migliorare la vostra resistenza o semplicemente salvaguardare la vostra salute. Le ragioni che vi spingono a fare attività fisica possono essere diverse e sono tutte valide. Tuttavia, per aumentare le probabilità di raggiungere i propri obiettivi è importante sceglierli e defi nirli correttamente. 4 ITA

6 Tali obiettivi devono essere: specifi ci, non generici stimolanti, ma realistici suddivisi in obiettivi secondari a breve termine Gli obiettivi troppo generici, vaghi o non realistici sono spesso frustranti e demoralizzanti. Con obiettivi di questo genere, il rischio che il programma di allenamento venga interrotto o che l allenamento si trasformi in un attività ineffi cace e controproducente, è elevato. Verifi cate che i vantaggi di un tipo specifi co di attività fi sica siano compatibili con i vostri obiettivi personali, per essere certi di prendere la decisione giusta. Nessuno si può permettere il lusso di fare attività fi sica nel modo sbagliato. Gli obiettivi non devono essere troppo rigidi, né troppo semplici. Devono essere stimolanti e fornire uno scopo chiaro, ma deve essere possibile modifi carli o defi nirli meglio man mano che si procede. Gli obiettivi devono essere suddivisi in obiettivi secondari a breve termine, che consentono di mantenere vivo l interesse per un periodo di tempo più lungo. Anche defi nire obiettivi principali o secondari quantifi cabili è utile per mantenere alta la motivazione. ITA 5

7 Un obiettivo secondario quantificabile è qualcosa che si può misurare, ad esempio la frequenza cardiaca: Registrate la vostra frequenza cardiaca media in condizioni di carico di lavoro costante, ad esempio per minuti. Se si utilizzano attrezzature quali tapis roulant, cyclette o vogatore, è possibile impostare un carico (resistenza) e una frequenza predeterminati. Con il migliorare della vostra forma fisica, a prestazioni costanti noterete una riduzione della frequenza cardiaca media. Se non disponete delle attrezzature descritte, potete correre su una pista esterna o utilizzare le scale. Sarà suffi ciente camminare o fare jogging a una velocità predefi nita per un tempo o una distanza prefissati. Con il migliorare della forma fi sica, la frequenza cardiaca diminuisce. Analogamente, a una stessa frequenza cardiaca si ha un aumento della velocità o una riduzione del tempo di cammino/jogging. Questo manuale fornisce strumenti che aiutano a defi nire i propri obiettivi e a utilizzarli in modo ottimale. Nei capitoli seguenti troverete informazioni su diversi tipi di allenamento e sul volume di attività fi sica da svolgere. Verranno, inoltre, forniti suggerimenti sul riposo e sul recupero e su come bruciare le calorie. Potrete usare queste informazioni per impostare i vostri obiettivi di allenamento personali, quindi potrete defi nire il vostro programma e attenervi ad esso. Frequenza cardiaca media Un valore in battiti per minuto (bpm) che rappresenta la frequenza cardiaca media misurata in un determinato periodo di tempo. Resistenza La capacità del corpo di resistere alla fatica; include la resistenza cardiorespiratoria e la resistenza muscolare. 6 ITA

8 3. SCELTE INFINITE I diversi tipi di attività fisica stimolano il corpo in modo diverso e, di conseguenza, offrono benefici diversi. Alcuni sono ideali per il cuore, altri consentono di aumentare la forza muscolare, molti sono indicati per bruciare i grassi. La scelta del tipo di attività fisica dipende in gran parte dagli obiettivi personali e dalle preferenze. Per scoprire quali sono, iniziate col porvi alcune domande. Perché desidero fare attività fi sica? Mi piace allenarmi da solo o in gruppo? In luoghi chiusi o all aperto? Su quale parte del corpo desidero concentrarmi? Quali sono le mie attività preferite? Sapere quali benefici derivano dai diversi tipi di attività fi sica faciliterà un po di più la vostra scelta. In teoria, per accrescere i vantaggi dovreste combinare diversi tipi di attività fisica. ITA 7

9 In generale, l attività fisica può essere suddivisa nei seguenti tipi: Cardio È un attività aerobica che rafforza il cuore. Vi fa respirare con difficoltà e sudare. Esempi tipici sono camminata per la forma fi sica, camminata nordica, jogging, ciclismo al coperto, nuoto, allenamento di gruppo, ecc. Allenamento di forza e tonifi cazione del corpo È un attività che accresce la resistenza muscolare. Per esempio, l allenamento con pesi liberi o con macchine di resistenza, da soli o in gruppo. Flessibilità Si tratta di tipi di attività fisica che migliorano l intervallo di movimento allungando i muscoli, i tendini e i legamenti; migliorano la funzione delle articolazioni e le prestazioni muscolari e possono impedire le lesioni. Corpo e mente L attività fi sica che coinvolge la mente e il corpo è generalmente indicata come corpo e mente. Viene praticata accompagnata da concentrazione profonda e, spesso, è rivolta ai principali muscoli del corpo. Migliora l allineamento del corpo, la postura e l equilibrio. Promuove il rilassamento e il benessere a 360. Esempi tipici sono: yoga, Pilates e Taiji. 8 ITA

10 Potete, quindi, esprimere dove preferite allenarvi, aumentando maggiormente le scelte a disposizione. Palestre e centri fi tness Offrono moltissime opzioni di allenamento: tapis roulant, cyclette, classi per la forma fi sica di gruppo, come la danza, le arti marziali, le macchine di resistenza, lo yoga, ecc. Casa È sicura e comoda. Popolari attrezzature da palestra per la casa includono stairclimber, tapis roulant, cyclette e trainer ellittici. All aperto L unico limite è il cielo. Camminata per la forma fisica, camminata nordica, jogging, bicicletta o pattinaggio inline, la scelta è virtualmente infi nita. Nel complesso, il tipo di esercizio che è più probabile continuare a svolgere è quello che ci fa sentire bene. Scegliendo un attività che piace sarà più facile restare motivati e integrare l attività fi sica nella vostra vita in modo piacevole. ITA 9

11 4. VERIFICA DEL LIVELLO DI FORMA FISICA Prima di defi nire un programma di allenamento è importante valutare il livello di forma fisica attuale. Queste informazioni consentiranno di stabilire obiettivi più accurati e realistici e aiuteranno a defi nire l intera struttura del programma. Ma cosa significa essere in forma? E come è possibile valutarlo? Cos è la forma fi sica? La forma fi sica è definita in base a quattro elementi principali: capacità aerobica (cardiovascolare): la capacità di assorbire ossigeno e fornirlo al corpo capacità muscolare: resistenza e forza dei muscoli fl essibilità: capacità di muovere le articolazioni e allungare i muscoli composizione corporea: la proporzione tra massa grassa e massa magra nel corpo. 10 ITA

12 Tutti questi elementi sono importanti e devono essere presi in considerazione nell analizzare il livello di forma di una persona. Tuttavia, la capacità aerobica è un fattore essenziale. Un buon livello di capacità aerobica offre molti vantaggi per la salute e può essere raggiunto tramite forme di attività che utilizzano dinamicamente grandi fasce muscolari, come camminata nordica, jogging e ciclismo. Verifi ca del livello di capacità aerobica Vi sono diversi modi per verificare la capacità aerobica, che vanno da sofi sticati test di laboratorio a semplici prove sul campo. Tutti sono progettati in modo da misurare o stimare il consumo massimo di ossigeno. Per verifi care il proprio livello di forma fisica in modo semplice, è possibile utilizzare il Polar Fitness Test. ITA 11

13 Polar Fitness Test Il Polar Fitness Test* può essere eseguito in modo semplice ed affidabile a casa propria. Per misurare il livello di forma corrente è suffi ciente disporre di un Cardiofrequenzimetro Polar e di cinque minuti. Il test è sicuro anche per chi è fuori forma, in quanto non è necessario eseguire alcun tipo di sforzo fisico. Il test, infatti, deve essere eseguito a riposo. Il test si basa su diverse variabili: frequenza cardiaca, variabilità della frequenza cardiaca, età, peso corporeo, sesso e livello di allenamento. Il risultato del Polar Fitness Test è il valore OwnIndex. Si tratta di un valore comparabile al massimo consumo di ossigeno (VO 2max ), un indice comunemente usato per valutare la capacità aerobica. Il valore OwnIndex aumenta man mano che migliora la forma fi sica e varia da un minimo di circa 25 (per persone sedentarie fuori forma) a un massimo di 95 (per alcuni atleti olimpionici di resistenza). *Il Polar Fitness Test si trova nei modelli per il Fitness Polar F11, Polar F55 e Polar F92ti. 12 ITA

14 Il valore OwnIndex migliorerà gradualmente nel tempo. Eseguendo il test una o due volte al mese è possibile tenere traccia dei progressi, in quanto il valore OwnIndex è un ottima unità di misura del miglioramento della capacità aerobica. E sapere che si sta migliorando aiuta senza dubbio a restare motivati. Capacità aerobica (cardiovascolare) Rappresenta la quantità di ossigeno presente nel sangue, pompato dal cuore, e trasportato ai muscoli impegnati nel lavoro, nonché l efficienza nell utilizzo di tale ossigeno da parte dei muscoli. Massimo consumo di ossigeno (VO 2max ) La capacità massima di consumo di ossigeno da parte del corpo durante lo sforzo massimo. VO 2max è un indice usato comunemente per valutare la capacità aerobica. Il valore VO 2max aumenta all aumentare della capacità aerobica. Per misurare il valore VO 2max in modo accurato è necessario eseguire una prova sotto sforzo massimo in laboratorio. Variabilità della frequenza cardiaca La frequenza cardiaca varia da battito a battito. La variabilità della frequenza cardiaca (HRV, Heart Rate Variability) è la variazione dei tempi tra battiti cardiaci successivi, ovvero gli intervalli R-R. La variabilità della frequenza cardiaca è influenzata dalla capacità aerobica. In un cuore in buone condizioni, l HRV a riposo è in genere elevata. Durante l attività fisica, l HRV si riduce man mano che la frequenza cardiaca e l intensità dell allenamento aumentano. ITA 13

15 5. PROGRAMMA PERSONALIZZATO PER LA FORMA FISICA La struttura del programma di allenamento dipende dal vostro livello di forma fisica attuale e dagli obiettivi definiti. Sapete dove vi trovate e dove volete arrivare. Vi serve però un piano per raggiungere i vostri obiettivi, un piano che defi nisca modalità, tempi e strumenti. Il programma Polar Keeps U Fit serve proprio a questo. Il programma Polar Keeps U Fit è incluso nei modelli per il Fitness Polar F11 e F55. In alternativa, potete registrarvi sul sito per il servizio Web Polar Fitness Trainer, che vi garantisce l accesso al programma Polar Keeps U Fit e fornisce informazioni interessanti e utili, nonché suggerimenti sull allenamento. Programma Polar Keeps U Fit Il programma Polar Keeps U Fit fornisce indicazioni su: frequenza - il numero di sessioni di allenamento settimanali intensità - l intensità di ogni sessione di allenamento (in termini di frequenza cardiaca) durata - la durata di ogni sessione di allenamento Queste indicazioni specificano il volume dell attività fi sica. Il tipo di sport o attività deve naturalmente essere scelto in base alle preferenze individuali. 14 ITA

16 Il programma Polar Keeps U Fit consiglierà un volume di allenamento settimanale personalizzato in base al vostro livello di forma fi sica e ai vostri obiettivi. Il volume di attività fisica viene espresso in kcal da bruciare durante la settimana ed è suddiviso in un numero specifi co di sessioni di allenamento settimanali, per ciascuna delle quali sono specificate durata dell allenamento, limiti di frequenza cardiaca e obiettivo in kcal. Il programma Polar Keeps U Fit è suddiviso in tre categorie, in base all obiettivo di allenamento personale: mantenimento, miglioramento o ottimizzazione della capacità aerobica. ITA 15

17 Obiettivo del programma Mantenimento Questo programma, che consente di mantenere il livello di forma fi sica attuale, richiede un massimo di tre sessioni di allenamento settimanali. Poiché è opportuno iniziare lentamente, questo programma è adatto anche a chi è agli inizi o a chi riprende l allenamento dopo un lungo periodo di inattività. Anche coloro che hanno già raggiunto un ottimo livello di forma fisica potranno trarre benefici dal seguire un programma di mantenimento, ad esempio durante i periodi di recupero. Miglioramento Se si desidera migliorare la propria forma fi sica, sarà necessario seguire un programma di allenamento che richiede un impegno circa doppio rispetto al programma di mantenimento. A tale scopo, sarà necessario svolgere più sessioni settimanali, alcune delle quali dovranno essere più lunghe e più intense. Ottimizzazione Un programma che mira a ottimizzare il livello di forma fi sica si avvicina in parte a un allenamento a livello competitivo. Rispetto al programma di miglioramento, sarà necessario svolgere un numero maggiore di sessioni di allenamento. Questo programma dovrebbe essere seguito solo dopo settimane di allenamento regolare svolto secondo il programma di mantenimento o di miglioramento. 16 ITA

18 Livelli di intensità del programma La frequenza cardiaca misura l intensità La frequenza cardiaca è una misura accurata dell intensità dell allenamento. La frequenza cardiaca massima, FC max, è il numero massimo di battiti al minuto (bpm) raggiunti in uno sforzo deciso. Il valore FC max è uno strumento utile per definire l intensità dell allenamento, che può essere espressa come percentuale di FC max. Target zone della frequenza cardiaca Il programma Polar Keeps U Fit prevede tre diverse aree di allenamento, a cui corrispondono tre diversi livelli di intensità. Per ciascuno di questi livelli si attivano diversi meccanismi corporei di miglioramento della forma fi sica e della salute. Zone di frequenza cardiaca % FC max Elevata Moderata Leggera 80-90% FC max 70-80% FC max 60-70% FC max Il programma di mantenimento opera nella zona a intensità moderata, includendo anche alcuni esercizi ad intensità leggera. I programmi di miglioramento e ottimizzazione prevedono invece principalmente attività relative alla zona a intensità moderata, oltre ad alcuni esercizi di intensità leggera ed elevata. ITA 17

19 Se il programma di allenamento che avete defi nito include tre o più sessioni settimanali, sessioni brevi verranno alternate a sessioni lunghe. Le sessioni più lunghe avranno naturalmente un intensità minore, mentre le sessioni più brevi saranno caratterizzate da una maggiore intensità. Questo consente di evitare il rischio di iperaffaticamento e spossatezza. The Polar Body Workout Polar Body Workout* è una routine di allenamento di forza che provvede a soddisfare tutti i livelli di forma fi sica. Un allenamento comprende da una a tre sessioni di diversi movimenti di resistenza con l utilizzo di pesi liberi o attrezzature di resistenza al peso. Il programma, una volta attivato nell unità da polso, fornisce un numero consigliato di sessioni, ripetizioni e pesi. Le sessioni e i pesi possono essere ridotti o aumentati secondo le preferenze. L allenamento di forza dovrebbe essere in ogni programma per la forma fisica. Definisce i muscoli, tonifi ca il corpo e riduce il grasso corporeo. In questo modo, se il programma di allenamento è alto dal punto di vista cardiovascolare, Polar Body Workout lo modificherà per ottenere un effetto benefi co. *Polar Body Workout si trova nel modello per il cardiofrequenzimetro Polar F ITA

20 6. BRUCIARE CALORIE Le calorie sono unità di misura dell energia e l energia bruciata consente di misurare il lavoro svolto dal corpo. È quindi possibile defi nire obiettivi di allenamento giornalieri e settimanali utilizzando come unità di misura le calorie (kcal). Il numero di calorie bruciate durante la corsa mattutina, ad esempio, fornisce informazioni sull effettivo volume di attività svolto. Inoltre, tenere traccia delle calorie aiuta a mantenere alta la motivazione. È possibile ad esempio prefi ssarsi l obiettivo di bruciare chilocalorie la settimana attraverso l allenamento e verificare facilmente il raggiungimento di tale obiettivo. Sapere come e in che misura il nostro corpo brucia le calorie durante l attività fisica è utile anche per il controllo del peso. Il contatore di calorie nel cardiofrequenzimetro Polar conta le calorie bruciate durante la sessione di allenamento e salva il totale corrente per il numero di sessioni desiderato. In questo modo, è possibile confrontare i dati salvati con l obiettivo prefissato oppure, per il controllo del peso, con le calorie assunte tramite l alimentazione. ITA 19

21 Quando bruciano le calorie? La quantità di calorie bruciate durante l allenamento dipende dalla durata e dall intensità della sessione, oltre che dal peso corporeo. Il numero di calorie bruciate aumenta all aumentare della durata e dell intensità della sessione di allenamento. A parità di attività fi sica, una persona di peso maggiore consumerà un numero maggiore di calorie rispetto a una persona di peso inferiore. Gli uomini inoltre bruciano un numero maggiore di calorie rispetto alle donne per svolgere una stessa attività, perché il loro corpo è composto in percentuale maggiore da massa muscolare. Inoltre, le calorie bruciano più facilmente durante attività che utilizzano grandi fasce muscolari, come la corsa o il canottaggio. Le attività in cui il peso è sostenuto interamente dal corpo utilizzano in genere più energia delle attività che prevedono che il peso sia sostenuto da attrezzature. Che cosa brucia? Quando si bruciano calorie, il corpo utilizza grasso e carboidrati come fonte di energia. La quantità di grasso bruciato varia a seconda dell intensità dell allenamento. Anche se con un intensità di allenamento più elevata si bruciano più calorie, la proporzione di grasso utilizzata nell ambito del consumo energetico totale è inferiore a quella consumata a intensità minori. Confronto del consumo energetico kcal minuti di corsa 75-80% FC max 40 minuti di camminata 65-75% FC max Grassi Carboidrati 20 ITA

22 Ecco alcuni esempi delle chilocalorie bruciate ogni ora da una persona del peso di 70 kg: Esempi kcal Camminata Aerobica leggera Ginnastica Ciclismo Aerobica - Step Nuoto Tennis Canottaggio Corsa Sci di fondo Valore personalizzato Chilocalorie (kcal) Una misura del valore energetico degli alimenti e dell attività fisica. Chilocaloria è il termine corretto per ciò che viene comunemente definito caloria. 1 chilocaloria (kcal) = 1 Caloria (Cal) = 1000 calorie (cal) ITA 21

23 7. ALLENAMENTO OWNZONE Cos è Polar OwnZone L originale Polar OwnZone* definisce l area di attività fi sica personalizzata per l allenamento efficace e sicuro. La funzione OwnZone vi guida attraverso il riscaldamento e, tenendo in considerazione le condizioni psicofi siche del momento, determina automaticamente i limiti dell intensità di allenamento personalizzata e sicura, ovvero la OwnZone. Come utilizzare Polar OwnZone Per un allenamento efficace e versatile utilizzare l intero intervallo OwnZone svolgendo la maggior parte delle attività a intensità moderata o leggera e, se si è in buone condizioni, occasionalmente a intensità elevate. Per modifi care le zone di allenamento del programma Polar Keeps U Fit la OwnZone può essere definita per ogni sessione di allenamento, ma dovrebbe essere usata, in particolare, quando vi sono variazioni nell ambiente o nel tipo di allenamento, oppure per verifi care le condizioni psicofisiche del momento. *La funzione Polar OwnZone è inclusa nei cardiofrequenzimetri Polar F6, Polar F11, Polar F55 e Polar F92ti. 22 ITA

24 Quali vantaggi offre la Polar OwnZone durante l allenamento? Ascoltare e interpretare i segnali inviati dal corpo durante lo sforzo fi sico è molto importante per riuscire a migliorare la propria forma fi sica. Poiché il riscaldamento varia in base ai diversi tipi di allenamento e poiché le condizioni fi siche e mentali di una persona possono variare di giorno in giorno (ad esempio a causa dello stress o di una malattia), utilizzando la funzione OwnZone in tutte le sessioni si sarà certi di operare mantenendo la frequenza cardiaca entro la target zone più effi cace per quel giorno specifi co e per quel determinato tipo di esercizio. L allenamento svolto entro i limiti di frequenza cardiaca della Polar OwnZone: migliora la forma fisica generale supporta gli obiettivi di controllo del peso riduce il livello di stress migliora la salute ottimizza le prestazioni generali ITA 23

25 8. NON SOLO ATTIVITÀ FISICA! Indipendentemente dal tipo di sport scelto, riscaldamento, defaticamento e stretching sono importanti quanto l allenamento stesso. Prevedere periodi di recupero nel programma settimanale è essenziale per raggiungere una buona forma fi sica. Per ottimizzare i benefici a livello cardiaco ed evitare il rischio di lesioni, è necessario che ogni sessione di allenamento includa sempre queste tre fasi: 1. Riscaldamento 2. Allenamento con frequenza cardiaca nella target zone 3. Defaticamento e stretching Esempio di struttura di una sessione di allenamento % FC max Riposo Riscaldamento Allenamento nella target zone Defaticamento 5-10 min min 5-10 min Riposo 24 ITA

26 Riscaldamento Un riscaldamento corretto prima di una sessione di allenamento prepara il cuore e i muscoli agli sforzi che dovranno sostenere. Stimola la circolazione sanguigna e aumenta la flessibilità muscolare. È considerato un fattore essenziale per la prevenzione delle lesioni. L allenamento deve iniziare in modo lento, per consentire al corpo di riscaldarsi per 5-10 minuti con una frequenza cardiaca inferiore a quella della target zone scelta. L intensità deve poi essere aumentata gradualmente, fino a che la frequenza cardiaca non raggiunge i limiti della target zone. Allenamento nella target zone Quando la frequenza cardiaca ha raggiunto la target zone, occorre mantenere l intensità di allenamento per un periodo di tempo prestabilito (in genere 20 minuti o più), mantenendo la frequenza cardiaca entro i limiti della target zone. È importante prestare attenzione alle reazioni del proprio corpo durante l esercizio. Il respiro deve mantenersi regolare. Se si avvertono affanno o capogiri, probabilmente si sta facendo uno sforzo eccessivo, portando la frequenza cardiaca oltre i limiti della target zone, quindi è opportuno ridurre l intensità dell allenamento. Defaticamento e stretching Il defaticamento consiste nel ridurre gradualmente l intensità dell allenamento, fino a che la frequenza cardiaca non torna al di sotto dei limiti della target zone. Occorre quindi eseguire lo stretching dei muscoli principali con cui si è lavorato, per evitare di incorrere in lesioni e indolenzimento. Ad esempio, dopo una sessione di corsa è necessario eseguire lo stretching agli arti inferiori. Lo stretching deve essere eseguito tenendo presente le seguenti indicazioni: Eseguire movimenti fluidi Eseguire movimenti lenti e uniformi Mantenere i muscoli in tensione e contare lentamente fi no a dieci Non tendere i muscoli in modo eccessivo (doloroso) ITA 25

27 È importante prestare attenzione alle reazioni del proprio corpo durante l esercizio. Recupero L allenamento sottopone il corpo a uno stress positivo, forzandolo a superare i limiti della propria zona di comfort. Durante il riposo si svolge un processo di assestamento, che consente al corpo di prepararsi meglio alle sfi de dell allenamento successivo. Il processo di assestamento rafforza il corpo. Il miglioramento della forma fisica non avviene quindi durante l allenamento ma durante il riposo. Garantire al corpo un tempo suffi ciente per il recupero dall allenamento è essenziale per raggiungere una buona forma fi sica. Sottovalutare il bisogno di riposo e di recupero è un errore diffuso, che può portare a lesioni, allenamento eccessivo o spossatezza. Un riposo corretto non significa saltare le sessioni di allenamento o impigrirsi. Significa dare al corpo il tempo necessario per rafforzarsi e migliorare la propria forma. Con Polar OwnRelax, potete misurare il livello di riposo del corpo. 26 ITA

28 Polar OwnRelax Per la maggior parte di noi, un ritmo frenetico e stressante al lavoro, a scuola e a casa, è la regola piuttosto che l eccezione. A meno che non ci sforziamo di tenere lo stress a livelli gestibili, le nostre energie possono essere seriamente prosciugate lasciandoci stanchi e svogliati. Polar OwnRelax* è una funzione che vi ricorda l importanza di prendervi una pausa ogni giorno per rilassarvi e ricaricarvi. Durante una sessione di rilassamento Polar di 5 minuti, vengono effettuate le misurazioni della frequenza cardiaca e della relativa variabilità dando origine al valore OwnRelax, che corrisponde allo stato di rilassamento del corpo. Effettuate il test parecchie volte in condizioni simili per un periodo di tempo più lungo. In questo modo, è possibile calcolare il valore OwnRelax medio e monitorare le modifiche nel tempo. Come regola generale, più alto è il valore OwnRelax e più bassa è la frequenza cardiaca (bpm), più rilassato e meglio riposato è il vostro corpo. *Polar OwnRelax si trova nel modello per il cardiofrequenzimetro Polar F55. ITA 27

29 9. ESEMPI PRATICI Anna Anna è un insegnante di matematica di 40 anni, con due fi gli, che decide di riprendere a fare attività fisica dopo diversi anni di inattività. Non le dispiacerebbe inoltre perdere qualche chilo, dato che è leggermente sovrappeso. Grazie al Cardiofrequenzimetro Polar che ha ricevuto come regalo di compleanno dal marito, ha verifi cato di avere un livello di forma fi sica scarso. Anna sa che per raggiungere una buona forma fi sica è essenziale essere costanti e iniziare in modo graduale. Defi nisce i propri obiettivi e sceglie un programma di mantenimento. Il programma Polar Keeps U Fit suggerisce di svolgere una sessione di allenamento di 30 minuti, tre volte la settimana, a un livello di intensità moderato (70%-80% FC max ). Anna decide di dedicarsi al ciclismo, in quanto si tratta di un tipo di attività che le piace e, come spiegato nella Guida Personalizzata alla Forma Fisica, il livello di resistenza richiesto è indicato per aiutarla a raggiungere i propri obiettivi. 28 ITA

30 Francesco Francesco ha 30 anni ed è un project manager con pochissimo tempo libero. Per mantenersi in forma si allena con il tapis roulant ogni volta che gli è possibile, in genere non più di 4 volte la settimana. Le sessioni di Francesco sul tapis roulant sono importanti per lui, lo aiutano a liberarsi dallo stress dopo il lavoro. Ultimamente però dopo queste sessioni si è sentito spossato e non riesce a comprenderne il motivo. Francesco possiede un Cardiofrequenzimetro Polar e decide di provare a utilizzare la funzione Polar OwnZone, di cui ha letto una descrizione. In base alle istruzioni e in seguito a un riscaldamento corretto, verifi ca che la sua OwnZone per la giornata consiglia di mantenere la frequenza cardiaca in una target zone di gran lunga inferiore a quanto si aspettasse. Grazie alla funzione OwnZone, Francesco ha potuto vedere chiaramente la necessità di ridurre l intensità dell allenamento. ITA 29

19627426.00 DEU/ITA A ITA GUIDA PRATICA ALLA FORMA FISICA

19627426.00 DEU/ITA A ITA GUIDA PRATICA ALLA FORMA FISICA GUIDA PRATICA ALLA FORMA FISICA 19627426.00 DEU/ITA A ITA SOMMARIO 1. Lasciate che sia il cuore a guidarvi!... 3 2. Un mondo di scelte... 4 3. La zona personale di frequenza cardiaca... 6 4. L allenamento

Dettagli

CHE COSA SI INTENDE PER "ATTIVITÀ FISICA"?

CHE COSA SI INTENDE PER ATTIVITÀ FISICA? LA SALUTE La salute viene definita dall'o.m.s. come "uno stato di equilibrio bio-chimico, psico-fisico ed affettivo-relazionale". Quando tutte queste componenti sono in equilibrio, allora si può affermare

Dettagli

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO Come effettuare il monitoraggio dei nostri allenamenti? Spesso è difficile misurare il livello di sforzo di una particolare gara o sessione di allenamento. Come vi sentite?

Dettagli

PERCHE L ATTIVITA FISICA E SALVACUORE

PERCHE L ATTIVITA FISICA E SALVACUORE Lega Friulana per il Cuore PERCHE L ATTIVITA FISICA E SALVACUORE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico della

Dettagli

SUUNTO ON. How Not. Rely on Luck WHEN OPTIMIZING YOUR TRAINING EFFECT. GUIDA ALL ALLENAMENTO

SUUNTO ON. How Not. Rely on Luck WHEN OPTIMIZING YOUR TRAINING EFFECT. GUIDA ALL ALLENAMENTO SUUNTO ON How Not to Rely on Luck WHEN OPTIMIZING YOUR TRAINING EFFECT. GUIDA ALL ALLENAMENTO SUUNTO IN Come non lasciare al caso L'OTTIMIZZAZIONE DELL'EFFETTO DI ALLENAMENTO. INDICE 5 INTRODUZIONE 6 PROGRAMMAZIONE

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA PRESCRIZIONE DELL ESERCIZIO FISICO

LINEE GUIDA PER LA PRESCRIZIONE DELL ESERCIZIO FISICO LINEE GUIDA PER LA PRESCRIZIONE DELL ESERCIZIO FISICO A cura di: dr Luciano Bissolotti Prima di prescrivere un programma d allenamento è necessaria una accurata valutazione clinica. In particolare, la

Dettagli

Come fare attività fisica nella vita quotidiana

Come fare attività fisica nella vita quotidiana Come fare attività fisica nella vita quotidiana 1 OMS - Regional Office for Europe Cammino e bicicletta http://www.euro.who.int/eprise/main/who/progs/trt /modes/20021009_1 In Europa la maggior parte degli

Dettagli

VALUTAZIONE DELL IMPEGNO NELLE ATTIVITÀ SPORTIVE PER DISABILI INTELLETTIVI-RELAZIONALI, FISICI E SENSORIALI

VALUTAZIONE DELL IMPEGNO NELLE ATTIVITÀ SPORTIVE PER DISABILI INTELLETTIVI-RELAZIONALI, FISICI E SENSORIALI VALUTAZIONE DELL IMPEGNO NELLE ATTIVITÀ SPORTIVE PER DISABILI INTELLETTIVI-RELAZIONALI, FISICI E SENSORIALI Seregni Roberta (Roberta.seregni@libero.it), M Martinelli Il presente lavoro di ricerca si è

Dettagli

Programmi d allenamento per la maratona (da Ryffel Running)

Programmi d allenamento per la maratona (da Ryffel Running) Programmi d allenamento per la maratona (da Ryffel Running) Quale regola di base vale: per essere tra i Finisher servono 3-4 allenamenti la settimana (4-6 ore), che corrispondono a 30-50 km. Chi vuole

Dettagli

Movimento e fisioterapia

Movimento e fisioterapia Movimento e fisioterapia Spesso il primo sintomo della Malattia di Pompe è la debolezza dei muscoli utilizzati per camminare. È possibile che i bambini nel primo anno di età appaiano ipotonici o non siano

Dettagli

Esercizi per la fatigue

Esercizi per la fatigue Esercizi per la fatigue È stato dimostrato che, praticando una costante e adeguata attività fisica, la sensazione di fatigue provata dal paziente si riduce notevolmente e che di conseguenza si ottiene

Dettagli

Nordic Walking: la salute cammina con i bastoncini

Nordic Walking: la salute cammina con i bastoncini Università dell età libera 2014-2015 Conferenze di informazione salute e movimento Nordic Walking: la salute cammina con i bastoncini Indice INTRODUZIONE 23 ore e mezzo L ATTIVITA FISICA IL NORDIC WALKING

Dettagli

Preparazione fisica a cura del ComSubIn

Preparazione fisica a cura del ComSubIn Preparazione fisica a cura del ComSubIn PREMESSA Il seguente piano di allenamento è frutto dell'esperienza fatta dalla Scuola Incursori ed ha sempre dato buoni risultati. Esso è indirizzato agli individui,

Dettagli

corsi e spinning digital training dalle 6 alle 22

corsi e spinning digital training dalle 6 alle 22 corsi e spinning digital training dalle 6 alle 22 corsi lunedì YogaFit GAG TotalBody CountryFitness SuperAbdominal Basic GAG YogaFit TotalBody Basic GAG CountryFitness TotalBody Basic 1 1 GAG 1 CountryFitness

Dettagli

Al Cuore dell Allenamento Firstbeat - Un Software nato dalla ricerca universitaria

Al Cuore dell Allenamento Firstbeat - Un Software nato dalla ricerca universitaria Al Cuore dell Allenamento Firstbeat - Un Software nato dalla ricerca universitaria di Enzo Piccinni Variabilità cardiaca, Training Effect (TE), EPOC. Sono alcuni dei termini destinati a diventare (in breve)

Dettagli

FITNESS BODY TONE GINNASTICA POSTURALE FITNESS TRAINING GINNASTICA DOLCE GAG ZUMBA KIDS STRETCHING AEROBICA

FITNESS BODY TONE GINNASTICA POSTURALE FITNESS TRAINING GINNASTICA DOLCE GAG ZUMBA KIDS STRETCHING AEROBICA FITNESS BODY TONE GINNASTICA POSTURALE FITNESS TRAINING GINNASTICA DOLCE GAG ZUMBA KIDS STRETCHING AEROBICA ZUMBA FIT-DANCE PILATES E POWER PILATES TOTAL BODY WORKOUT FITBOXE KANGOOJUMP PILOXING 30 BODY

Dettagli

Preparare una maratona

Preparare una maratona Marcelloni Paolo Sezione Amatori Preparare una maratona Programma di allenamento per arrivare preparati all impegno, concluderlo - riuscendo a fornire la massima prestazione personale - e alla sera arrivare

Dettagli

SCHEDA 4. Quarto Congresso Internazionale su Attività fisica, Invecchiamento e Sport Heidelberg, Germania, agosto 1996

SCHEDA 4. Quarto Congresso Internazionale su Attività fisica, Invecchiamento e Sport Heidelberg, Germania, agosto 1996 SCHEDA 4 Le Linee guida di Heidelberg per la promozione dell attività fisica per le persone anziane (The Heidelberg Guidelines for promoting physical activity among older persons) Quarto Congresso Internazionale

Dettagli

Scrivanie regolabili in altezza

Scrivanie regolabili in altezza Scrivanie regolabili in altezza - aggiungi benessere, attività fisica e comfort alla tua giornata lavorativa LINEAR ACTUATOR TECHNOLOGY Negli ambienti di lavoro moderni l ufficio è diventato molto più

Dettagli

Attività fisica: strumenti per la

Attività fisica: strumenti per la Attività fisica: strumenti per la rilevazione Sara Grioni Unità di Epidemiologia e Prevenzione Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori "Strumenti di Sorveglianza Nutrizionale: luci ed ombre" 28

Dettagli

FOTO FONDO NATURALE DA ACQUISTARE A 300 DPI > regìa. MEdIcIna DeLLO SPORT & CHinesiTerapia

FOTO FONDO NATURALE DA ACQUISTARE A 300 DPI > regìa. MEdIcIna DeLLO SPORT & CHinesiTerapia FOTO FONDO NATURALE DA ACQUISTARE A 300 DPI > regìa MEdIcIna DeLLO SPORT & CHinesiTerapia FOTO MF_regìa 300 DPI NB.LE FOTO DELLO STUDIO CFSPORT SONO REALIZZATE DA MONICA F. VALUTATE SE MANTENERLE... centro

Dettagli

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity SALUTE: definizione Nel 1948, la World Health Assembly ha definito la salute come a state of complete physical, mental, and social well-being and not merely the absence of disease or infirmity. Nel1986

Dettagli

IL PERCORSO PER IL TUO BENESSERE PARTE DA QUI...

IL PERCORSO PER IL TUO BENESSERE PARTE DA QUI... IL PERCORSO PER IL TUO BENESSERE PARTE DA QUI... Il segreto del nostro successo? ESSERE VERAMENTE LA PALESTRA PER TUTTI Sappiamo bene quanto sia difficile l introduzione ed il mantenimento di un percorso

Dettagli

INDICE PREFAZIONE 15 PARTE I - PER INIZIARE

INDICE PREFAZIONE 15 PARTE I - PER INIZIARE INDICE PREFAZIONE 15 PARTE I - PER INIZIARE CAPITOLO 1 SPORT E SALUTE 17 Sport: come modifica il nostro corpo...........................17 Il sovrappeso............................................18 Il

Dettagli

PALINSESTO CORSI FITNESS PALESTRA

PALINSESTO CORSI FITNESS PALESTRA PALINSESTO CORSI FITNESS PALESTRA LUNEDI CIRCUIT TRAINING MARTEDI BODY MIND CARDIO& STRETCH 75 18.15 19.00 19.00 19.30 KICK BOXING (RAGAZZI) FIT BOXE 19.30 20.15 20.30 21.15 KICK BOXING MERCOLEDI 10.00

Dettagli

Paganoni Cristian. Manella Federica 5 ERRORI DA EVITARE NELLO STRETCHING

Paganoni Cristian. Manella Federica 5 ERRORI DA EVITARE NELLO STRETCHING Paganoni Cristian con la partecipazione di Manella Federica Insegnante di Fitness 5 ERRORI DA EVITARE NELLO STRETCHING Tutto quello che dovete evitare per ottenere i massimi benefici dall allungamento

Dettagli

la palestra su misura

la palestra su misura STUFO DI CODE AGLI ATTREZZI? STUFO DI AMBIENTI AFFOLLATI? STUFO DI SENTIRTI SENZA UNA GUIDA? SE NON AMI LA PALESTRA TRADIZIONALE SCEGLI la palestra su misura scopri chi siamo Siamo la prima palestra su

Dettagli

Corso Sorveglianza e prevenzione della malnutrizione nelle strutture assistenziali per anziani L ATTIVITA FISICA NELL ETA AVANZATA

Corso Sorveglianza e prevenzione della malnutrizione nelle strutture assistenziali per anziani L ATTIVITA FISICA NELL ETA AVANZATA Corso Sorveglianza e prevenzione della malnutrizione nelle strutture assistenziali per anziani L ATTIVITA FISICA NELL ETA AVANZATA GOTTIN Maurizio - Responsabile SSD Medicina Sportiva ASL TO4 Referente

Dettagli

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale SALUTE Aumenti la tua salute, CALORIE Perdi peso, AUTOSTIMA Accresci la tua autostima, LONGEVITÀ Allunghi la tua vita, EFFICIENZA Potenzi i tuoi muscoli e migliori il tuo equilibrio, LE SCALE M U S I C

Dettagli

ALLENARE LA POTENZA AEROBICA IN SPAZI STRETTI. Prof. A.Di Musciano

ALLENARE LA POTENZA AEROBICA IN SPAZI STRETTI. Prof. A.Di Musciano ALLENARE LA POTENZA AEROBICA IN SPAZI STRETTI Prof. A.Di Musciano PREMESSA IL CALCIO E UN ATTIVITA INTERMITTENTE CASUALE, NEL CORSO DEL QUALE SI ALTERNANO FASI AD ALTA INTENSITA ED ALTRE DI IMPEGNO MINORE

Dettagli

21/3/2013 EUROFIT EUROGENETICA. Personal report: NOME

21/3/2013 EUROFIT EUROGENETICA. Personal report: NOME 21/3/2013 EUROGENETICA EUROFIT Personal report: NOME EuroFIT NOME Nome Data di nascita 1/1/1987 Altezza 1,67 m Peso 52 Kg IMC 18,6 Benvenuto nel suo profilo EuroFIT! EuroFit le offrirà consigli nutrizionali

Dettagli

RUNNING. il re degli allenamenti

RUNNING. il re degli allenamenti Naturale, dimagrante, ottima per tonificare il cuore e il sistema circolatorio. E soprattutto a costo zero. La corsa è un training senza eguali e le giornate di questo periodo, tiepide e gradevoli, invitano

Dettagli

Corsa cominciare è facile. Suggerimenti per partire con il piede giusto.

Corsa cominciare è facile. Suggerimenti per partire con il piede giusto. Corsa cominciare è facile. Suggerimenti per partire con il piede giusto. Per chi pratica già un attività fisica, ma anche per chi è determinato a cominciare, la corsa è la scelta più naturale. Prima di

Dettagli

Personal Training. Istruzioni per l allenamento TAPIS ROULANT

Personal Training. Istruzioni per l allenamento TAPIS ROULANT Istruzioni per l allenamento TAPIS ROULANT Gentile Cliente, ci congratuliamo con Lei per l acquisto dell equipaggiamento fitness ENERGETICS e Le auguriamo di divertirsi e di ottenere i migliori risultati

Dettagli

ESERCIZIO FISICO - DECLINAZIONI

ESERCIZIO FISICO - DECLINAZIONI ESERCIZIO FISICO - DECLINAZIONI Si definisce capacità aerobica la capacità dell individuo di svolgere un lavoro di intensità moderata utilizzando il meccanismo aerobico, che sfrutta i grassi e i carboidrati

Dettagli

ATTIVITA FISICA E SPORT IN ETA EVOLUTIVA

ATTIVITA FISICA E SPORT IN ETA EVOLUTIVA ATTIVITA FISICA E SPORT IN ETA EVOLUTIVA Principali fattori che influiscono lo sviluppo generale FATTORI INTRINSECI Genetici: genitori, sesso, razza Neuroendocrini: : ghiandola ipofisi, tiroide, gonadi.

Dettagli

Questionario Attività fisica. Medico. Paziente. Customer ID. Data di compilazione PE522

Questionario Attività fisica. Medico. Paziente. Customer ID. Data di compilazione PE522 Medico Questionario Attività fisica Paziente Customer ID Data di compilazione PE522 Questo questionario è stato creato per valutare il vostro livello di attività fisica ed è diviso in tre diverse aree:

Dettagli

UNITà 7 Alimentazione e salute

UNITà 7 Alimentazione e salute unità Alimentazione e salute I termini e i concetti fondamentali 1 l organismo e l energia Per stabilire i fabbisogni nutrizionali dell organismo umano, bisogna conoscerne la composizione chimica. L organismo

Dettagli

Comune di Pieve Emanuele Assessorato Pubblica Istruzione

Comune di Pieve Emanuele Assessorato Pubblica Istruzione Comune di Pieve Emanuele Assessorato Pubblica Istruzione In collaborazione con il 2 Circolo Didattico Anno scolastico 2008 \ 2009 A cura del Prof. Piero Verdecchia Relazione IMC e Sport praticati. Anno

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

Un Estate in Casa Albergo tra movimento e divertimento

Un Estate in Casa Albergo tra movimento e divertimento I.S.R.A.A. Istituti per Servizi di Ricovero e Assistenza agli Anziani Casa Albergo - Mini Alloggi Un Estate in Casa Albergo tra movimento e divertimento II Edizione Maggio, Giugno, Luglio, Agosto, Settembre

Dettagli

Attività fisica nelle età più avanzate: motivazioni ed esempi di corsi (presentazione dell esperienza dell ASL CN1)

Attività fisica nelle età più avanzate: motivazioni ed esempi di corsi (presentazione dell esperienza dell ASL CN1) Attività fisica nelle età più avanzate: motivazioni ed esempi di corsi (presentazione dell esperienza dell ASL CN1) (3) Rilevazioni antropometriche nell anziano istituzionalizzato Progetto di rilevazione

Dettagli

Micro-Ciclo MODULARE di ALLENAMENTO di CAMPIONATO PER ARBITRI

Micro-Ciclo MODULARE di ALLENAMENTO di CAMPIONATO PER ARBITRI Settore-Tecnico AIA Stagione Agonistica 2014-2015 Micro-Ciclo MODULARE di ALLENAMENTO di CAMPIONATO PER ARBITRI STAGIONE AGONISTICA 2014-15 Settore-Tecnico AIA Stagione Agonistica 2014-2015 Programma di

Dettagli

Gruppo AMD Campania Diabete e Attivita Fisica Gravidanza e diabete: i benefici dell attività fisica per la madre

Gruppo AMD Campania Diabete e Attivita Fisica Gravidanza e diabete: i benefici dell attività fisica per la madre Gruppo AMD Campania Diabete e Attivita Fisica Gravidanza e diabete: i benefici dell attività fisica per la madre Dr. Marisa Conte MODIFICHE METABOLICHE DURANTE LA GRAVIDANZA Lattogeno placentare Compenso

Dettagli

INDOOR ROWING, REMARE IN PALESTRA Elena Ansuini da "SPORT E SALUTE" (Anno I, numero 2 - Novembre 2004)

INDOOR ROWING, REMARE IN PALESTRA Elena Ansuini da SPORT E SALUTE (Anno I, numero 2 - Novembre 2004) INDOOR ROWING, REMARE IN PALESTRA Elena Ansuini da "SPORT E SALUTE" (Anno I, numero 2 - Novembre 2004) È una disciplina nata dalla fusione tra canottaggio e fitness, dove il concetto di equipaggio viene

Dettagli

SUUNTO t6c RUNNING GUIDE

SUUNTO t6c RUNNING GUIDE 1 SUUNTO t6c RUNNING GUIDE Di Eddie Fletcher Fletcher Sport Science www.fletchersportscience.co.uk Suunto Running Guide 1. 2. Introduzione Istruzioni per la consultazione 4 6 3. Come 3.1. Iniziare 7 3.2.

Dettagli

WORKOUT STRONG AND FAST LIVELLO 1/2

WORKOUT STRONG AND FAST LIVELLO 1/2 WORKOUT STRONG AND FAST LIVELLO 1/2 Se vai a correre abitualmente e non cerchi la performance ma solo divertimento, questi allenamenti guidati fanno al caso Tuo. Dei veri e propri game run per runner che

Dettagli

MEZZOFONDO VELOCE : Mezzi di Allenamento. - Esercitazioni tecniche della Corsa :

MEZZOFONDO VELOCE : Mezzi di Allenamento. - Esercitazioni tecniche della Corsa : MEZZOFONDO VELOCE : Mezzi di Allenamento - Esercitazioni tecniche della Corsa : Queste rappresentano il mezzo più specifico per l apprendimento di un corretto utilizzo della corsa. Questa, infatti, dovrebbe

Dettagli

INJOY SPORTS WELLNESSCLUBS

INJOY SPORTS WELLNESSCLUBS INJOY SPORTS WELLNESSCLUBS 60127 Ancona (AN) - 6, v. Artigianato tel: 071 892252 email: info@injoi.it Il nostro centro fitness è stato aperto a Gennaio 2009 e si sviluppa su una superficie utile di 1400MQ

Dettagli

Indice 2. Introduzione 8. Operazioni preliminari 10. Configurazione dell A300 10. Configurazione rapida 11. Impostazioni di base 11.

Indice 2. Introduzione 8. Operazioni preliminari 10. Configurazione dell A300 10. Configurazione rapida 11. Impostazioni di base 11. MANUALE D USO INDICE Indice 2 Introduzione 8 Operazioni preliminari 10 Configurazione dell A300 10 Configurazione rapida 11 Impostazioni di base 11 Cinturino 11 Funzioni dei pulsanti e struttura del menu

Dettagli

AIA Stagione agonistica 2015-2016 Programma Pre-Campionato Assistenti Arbitri CRA:

AIA Stagione agonistica 2015-2016 Programma Pre-Campionato Assistenti Arbitri CRA: AIA Stagione agonistica 2015-2016 Programma Pre-Campionato Assistenti Arbitri CRA: Caro Assistente Arbitro, in quanto segue ti viene proposto un programma di massima utile per permetterti di affrontare

Dettagli

Benvenuti nel mondo FITNESS!

Benvenuti nel mondo FITNESS! Benvenuti nel mondo FITNESS! Le aree: FITNESS: Corsi, piscina e sala attrezz + queenax ACQUA: Parco acquatico tropicale e piscina semi-olimpionica Cosa portare? Scarpe da ginnastica, tuta, asciugamano

Dettagli

Alimentazione e sport

Alimentazione e sport Dietista Silvia Bernardi Trento, 5 Marzo 2010 Il movimento spontaneo e l attività fisica, se iniziati precocemente, rappresentano la misura più efficace di terapia e prevenzione delle patologie del benessere.

Dettagli

brochure:proam 19-07-2008 15:19 Pagina 1 D ove lo sport D a l 1 9 9 1

brochure:proam 19-07-2008 15:19 Pagina 1 D ove lo sport D a l 1 9 9 1 brochure:proam 19-07-2008 15:19 Pagina 1 D ove lo sport i n c o n t r a l u o m o. D a l 1 9 9 1 O R A R I O N O S TO P d a l l e 6 : 0 0 a l l e 2 2 : 3 0 e a p e r t o n e i fe s t i v i! brochure:proam

Dettagli

INTERVENTO DI PROTESI DI GINOCCHIO: VADEMECUM POST-OPERATORIO PER IL PAZIENTE

INTERVENTO DI PROTESI DI GINOCCHIO: VADEMECUM POST-OPERATORIO PER IL PAZIENTE INTERVENTO DI PROTESI DI GINOCCHIO: VADEMECUM POST-OPERATORIO PER IL PAZIENTE Francesco Albanese, 67 anni Ex titolare di una impresa edile Operato 5 anni fa di protesi alle ginocchia Sul sito web www.storiedivitainmovimento.it

Dettagli

www.coolfoodplanet.org www.efad.org coolf et.org www.eufic.org

www.coolfoodplanet.org www.efad.org coolf et.org www.eufic.org g olf or w. coo n lf o o d p l a et. g or co w w et. ww w.efa d.o.eufic.org w ww rg Ti ricordi quando hai imparato ad andare in bicicletta? La parte più importante è stata cercare il giusto equilibrio.

Dettagli

centro dimagrimento e rieducazione alimentare centro nutrizione dello sportivo

centro dimagrimento e rieducazione alimentare centro nutrizione dello sportivo centro dimagrimento e rieducazione alimentare centro nutrizione dello sportivo se fossimo in grado di fornire a ciascuno la giusta dose di nutrimento ed esercizio fisico, nè in difetto nè in eccesso, avremmo

Dettagli

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE LE ESSENZIALI DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE classe prima concentrarsi sull interiorizzazione e prendere coscienza del proprio corpo, anche in movimento svolgere attività a basso ritmo di lavoro seguire

Dettagli

La programmazione dell allenamento

La programmazione dell allenamento TESTATINA CAPITOLO 35 La programmazione dell allenamento Come pianificare un allenamento completo di 5 mesi. Schede specifiche per gruppi muscolari e attività sportive. Siamo all ultima parte della sezione

Dettagli

PROGRAMMa DEI CORSI. corsi SPINNING

PROGRAMMa DEI CORSI. corsi SPINNING PROGRAMMa DEI CORSI corsi SPINNING MOTIVANTE. VARIO. EFFICACE. CYBERTRAINING, il training virtuale sviluppato da esperti di fitness, offre corsi continuativamente (lun-ven 7: 23:, sab-dom e festivi 9:

Dettagli

ALLENAMENTO CICLISMO PER I TRIATLETI

ALLENAMENTO CICLISMO PER I TRIATLETI ALLENAMENTO CICLISMO PER I TRIATLETI Premessa L elaborazione di un programma di allenamento deve tener conto dei concetti basilari della metologia. Lo scopo di quanto andremo ad esporre è principalmente

Dettagli

CARDIOFREQUENZIMETRO SENZA FILI

CARDIOFREQUENZIMETRO SENZA FILI CARDIOFREQUENZIMETRO SENZA FILI INDICE (27612) ELEVEN TWELVE SL301 MANUAL (ITA) SIZE: W148 X H124 (mm) BY EMILY TSOI 24/07/06 FILM 28/07/06 INDICE INTRODUZIONE 3 PARTI ED ACCESSORI 3 OPERAZIONI DI BASE

Dettagli

GRUPPO SPORTIVO CAVALLASCA

GRUPPO SPORTIVO CAVALLASCA GRUPPO SPORTIVO CAVALLASCA I NOSTRI CORSI ANNO SPORTIVO 2011-2012 AEROBICA STEP - TRAMPOLINO GINNASTICA DI MANTENIMENTO E PRESCIISTICA AEROBOX KARATE MINI BASKET E MINI VOLLEY GINNASTICA DI BASE PER BIMBI

Dettagli

COME PREPARARE I 10 KM SU STRADA IN 15 GIORNI

COME PREPARARE I 10 KM SU STRADA IN 15 GIORNI COME PREPARARE I 10 KM SU STRADA IN 15 GIORNI CONSIGLI DIETETICI E ALLENAMENTO PER OTTIMIZZARE LA PRESTAZIONE! Che siate atleti già di ottimo livello in cerca del massimo risultato oppure sedentari che

Dettagli

Risposte fisiologiche in diversi sport ciclici

Risposte fisiologiche in diversi sport ciclici Risposte fisiologiche in diversi sport ciclici Fisiologia della prestazione sportiva Università degli Studi di Verona Scienze Motorie aa 2012-1013 1 Le caratteristiche fisiologiche non sono le uniche

Dettagli

PISCINE DI VICENZA S.P.A. SOCIETÀ SPORTIVA DILETTANTISTICA

PISCINE DI VICENZA S.P.A. SOCIETÀ SPORTIVA DILETTANTISTICA CALENDARIO TURNI I trimestre: ottobre - novembre - dicembre (iscrizioni entro il 30 settembre)* II trimestre: gennaio - febbraio - marzo (iscrizioni entro il 31 dicembre)* mesi singoli: settembre - aprile

Dettagli

10 KM PROGRAMMA DI ALLENAMENTO DI 8 SETTIMANE

10 KM PROGRAMMA DI ALLENAMENTO DI 8 SETTIMANE 10 KM PROGRAMMA DI ALLENAMENTO DI 8 SETTIMANE L O B I E T T I V O D I Q U E S T O P R O G R A M M A N O N È S O L O F A R T I T A G L I A R E I L T R A G U A R D O, B E N S Ì F A R C I A R R I V A R E

Dettagli

Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico

Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico Intorno al concetto del giusto peso si sono formulate tante teorie, a volte vere, altre assolutamente prive di valenza scientifica. Nella grande

Dettagli

salute! Promuovi la tua Segui le orme della salute, scopri i consigli di movimento più indicati in ogni situazione.

salute! Promuovi la tua Segui le orme della salute, scopri i consigli di movimento più indicati in ogni situazione. Promuovi la tua salute! Segui le orme della salute, scopri i consigli di movimento più indicati in ogni situazione. IN COLLABORAZIONE CON Società Italiana di Medicina Generale Apoteca Natura è una rete

Dettagli

In Sport Triathlon che sport è?

In Sport Triathlon che sport è? In Sport Triathlon che sport è? Il triathlon è uno sport che accomuna assieme tre discipline come il nuoto, il ciclismo e la corsa a piedi, unendole senza che tra di esse ci sia soluzione di continuità,

Dettagli

ASPETTI TERMODINAMICI DEI SISTEMI BIOLOGICI

ASPETTI TERMODINAMICI DEI SISTEMI BIOLOGICI ASPETTI TERMODINAMICI DEI SISTEMI BIOLOGICI Sistemi biologici: soggetti a complessi processi di trasformazione e scambio di energia; I sistemi biologici sono costituiti perlopiù da quattro elementi: H,

Dettagli

ahhhhh!!!!! il dipendente AHHHHHH WORK HAPPY BE ACTIVE I vostri dipendenti sono così?

ahhhhh!!!!! il dipendente AHHHHHH WORK HAPPY BE ACTIVE I vostri dipendenti sono così? / - Settembre 2011 il dipendente I vostri dipendenti sono così? ahhhhh!!!!! Ì AHHHHHH Se la risposta è SÌ continuate a leggere, abbiamo noi la soluzione per voi! 2 - Virgin Active Italia il dipendente

Dettagli

Il fabbisogno di energia di un individuo dipende dal suo dispendio energetico totale

Il fabbisogno di energia di un individuo dipende dal suo dispendio energetico totale Il fabbisogno di energia di un individuo dipende dal suo dispendio energetico totale L energia introdotta con gli alimenti è utilizzata dall organismo e restituita all ambiente sotto forma di calore (soprattutto)

Dettagli

Programma allenamento precampionato

Programma allenamento precampionato FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Associazione Italiana Arbitri SETTORE TECNICO ARBITRALE Programma allenamento precampionato Caro Arbitro, in quanto segue ti viene proposto un programma di massima utile

Dettagli

PROGRAMMAZIONE E STESURA DEL PROGRAMMA D ALLENAMENTO CON I SOVRACCARICHI. dott. Alessandro Ganzini

PROGRAMMAZIONE E STESURA DEL PROGRAMMA D ALLENAMENTO CON I SOVRACCARICHI. dott. Alessandro Ganzini PROGRAMMAZIONE E STESURA DEL PROGRAMMA D ALLENAMENTO CON I SOVRACCARICHI dott. Alessandro Ganzini Principi generali dell allenamento Specificità Es. Gli schemi di movimento devono essere simili allo sport

Dettagli

Cominciamo a correre. Alessandro Grainer

Cominciamo a correre. Alessandro Grainer Cominciamo a correre Alessandro Grainer Ad un certo punto della tradizionale partita scapoli ammogliati, il rag. Ugo Fantozzi vede San Pietro che, in piedi sopra la traversa, gli mostra sorridente le chiavi

Dettagli

Camminare con sicurezza. Restate autonomi e mobili

Camminare con sicurezza. Restate autonomi e mobili Camminare con sicurezza Restate autonomi e mobili Indice 3 Prefazione 4 In forma tutti i giorni 5 Allenatevi per la vostra autonomia 6 Diversificate il movimento nella vita quotidiana 7 Il mio allenamento

Dettagli

Procedi lentamente ed evita movimenti improvvisi. Presta attenzione allo stretching

Procedi lentamente ed evita movimenti improvvisi. Presta attenzione allo stretching Consigli generali Procedi lentamente ed evita movimenti improvvisi. Presta attenzione allo stretching muscolare. Quando l hai eseguito quanto più comodamente possibile, rimani così per 5-10 secondi e poi

Dettagli

Perchè Teams e Piloti si rivolgono a Formula Medicine?

Perchè Teams e Piloti si rivolgono a Formula Medicine? Perchè Teams e Piloti si rivolgono a Formula Medicine? Perché Formula Medicine è l unica struttura che fornisce assistenza a piloti e teams in F.1 da più di 20 anni. Nessun altra equipe medico-sportiva

Dettagli

LA VOSTRA MARATONA CON IL METODO GALLOWAY

LA VOSTRA MARATONA CON IL METODO GALLOWAY LA VOSTRA MARATONA CON IL METODO GALLOWAY 1. PREMESSA Le presenti note di sintesi sono state estratte dal libro di Jeff Galloway Galloway Book On Running al quale in ogni caso si rimanda per una illustrazione

Dettagli

Tecniche di allenamento per la Maratona. Pietro Balbo

Tecniche di allenamento per la Maratona. Pietro Balbo Tecniche di allenamento per la Maratona Pietro Balbo 1 La suddivisione dei periodi di allenamento A = Periodo preparatorio B = Periodo fondamentale C = Periodo specifico R = Recupero G = Gara La definizione

Dettagli

CONInforma Sport e corretti stili di vita

CONInforma Sport e corretti stili di vita Numero 2 del 17 febbraio 2014 A cura del Dott. Sergio Zita Responsabile sportello CONInforma ATTIVITA FISICA E SPORT IN ETA EVOLUTIVA L età di avviamento dei bambini alla pratica sportiva preoccupa non

Dettagli

GRUPPO SPORTIVO CAVALLASCA

GRUPPO SPORTIVO CAVALLASCA GRUPPO SPORTIVO CAVALLASCA I NOSTRI CORSI ANNO SPORTIVO 2010-2011 AEROBICA E STEP GINNASTICA DI MANTENIMENTO E PRESCIISTICA AEROBOX KARATE PALESTRA COMUNALE - CAVALLASCA - LA PALESTRA E ATTREZZATA PER

Dettagli

MAPPE DI SINTESI CAPACITÀ MOTORIE CONDIZIONALI: E COORDINATIVE FORZA RESISTENZA AEROBICA SPORT DI SQUADRA SPORT INDIVIDUALI IL GO-BACK

MAPPE DI SINTESI CAPACITÀ MOTORIE CONDIZIONALI: E COORDINATIVE FORZA RESISTENZA AEROBICA SPORT DI SQUADRA SPORT INDIVIDUALI IL GO-BACK MAPPE DI SINTESI CAPACITÀ MOTORIE CONDIZIONALI E COORDINATIVE CAPACITÀ MOTORIE CONDIZIONALI: FORZA CAPACITÀ MOTORIE CONDIZIONALI: RESISTENZA AEROBICA SPORT DI SQUADRA SPORT INDIVIDUALI IL GO-BACK STEP

Dettagli

La progressione dei carichi nello sportivo operato all arto inferiore.

La progressione dei carichi nello sportivo operato all arto inferiore. La progressione dei carichi nello sportivo operato all arto inferiore. All interno di un moderno programma di rieducazione funzionale è necessario porre particolare attenzione alla fase iniziale di recupero

Dettagli

TEST PER LA VERIFICA DELLE CAPACITÀ MOTORIE Testo e disegni di Stelvio Beraldo

TEST PER LA VERIFICA DELLE CAPACITÀ MOTORIE Testo e disegni di Stelvio Beraldo PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO: TEST PER LA VERIFICA DELLE CAPACITÀ MOTORIE Testo e disegni di Stelvio Beraldo TEST PER LA FORZA ESPLOSIVA: Salto in alto da fermo da gambe semi-piegate (Sergeant) - Salto

Dettagli

Tecnica. Capacità di Prestazione del Giocatore di pallacanestro. Condizione. Forza Velocità Resistenza Mobilità articolare

Tecnica. Capacità di Prestazione del Giocatore di pallacanestro. Condizione. Forza Velocità Resistenza Mobilità articolare 1 Le forme principali di sollecitazione motoria rappresentate dalla forza, velocità, resistenza, mobilità articolare e dalle capacità coordinative costituiscono i presupposti fondamentali per l apprendimento

Dettagli

PARACICLISMO HANDBIKE

PARACICLISMO HANDBIKE PARACICLISMO HANDBIKE Analisi di alcuni aspetti tecnici e di gara Il modello di prestazione UN GRAZIE PARTICOLARE ALL' ATLETA VITTORIO PODESTA' ED AL TECNICO FRANCESCO CHIAPPERO PER ALCUNI DATI DELLA RELAZIONE

Dettagli

In questa guida troverai 14 sistemi per massimizzare la perdita di peso nella dukan tramite la camminata

In questa guida troverai 14 sistemi per massimizzare la perdita di peso nella dukan tramite la camminata INTRODUZIONE: In questa guida troverai 14 sistemi per massimizzare la perdita di peso nella dukan tramite la camminata L'esercizio fisico è importante in tutte le fasi della dieta Dukan e camminare è un

Dettagli

L ALLENAMENTO ADATTO A TUTTI, DA FARE A CASA, PER TORNARE IN FORMA SUBITO!

L ALLENAMENTO ADATTO A TUTTI, DA FARE A CASA, PER TORNARE IN FORMA SUBITO! L ALLENAMENTO ADATTO A TUTTI, DA FARE A CASA, PER TORNARE IN FORMA SUBITO! PIANO DELL OPERA Il tuo allenatore personale Esercizi semplici e graduali Grafica e animazione sulla fascia muscolare Il tuo allenat

Dettagli

CST. Circular Strenght Training. Improved by. www.xeniosusa.com

CST. Circular Strenght Training. Improved by. www.xeniosusa.com CST Circular Strenght Training Improved by www.xeniosusa.com Divertimento e condizione fisica a volte non procedono di pari passo. Molti metodi di allenamento non riescono a coniugare varietà e coinvolgimento,

Dettagli

Occhio alle giunture La migliore prevenzione

Occhio alle giunture La migliore prevenzione Occhio alle giunture La migliore prevenzione 1 Suva Istituto nazionale svizzero di assicurazione contro gli infortuni Sicurezza nel tempo libero Casella postale, 6002 Lucerna Informazioni Telefono 041

Dettagli

SOMMARIO MONTAGGIO DEL CONTATORE E DEI SENSORI...3 LA PAROLA AL CAPO PRODOTTO...5 L ORGANIZZAZIONE DELLO SCHERMO...5 I PITTOGRAMMI UTILIZZATI...

SOMMARIO MONTAGGIO DEL CONTATORE E DEI SENSORI...3 LA PAROLA AL CAPO PRODOTTO...5 L ORGANIZZAZIONE DELLO SCHERMO...5 I PITTOGRAMMI UTILIZZATI... OMMARIO MONTAGGIO DEL CONTATORE E DEI ENORI...3 LA PAROLA AL CAPO PRODOTTO...5 L ORGANIZZAZIONE DELLO CHERMO...5 I PTOGRAMMI UTILIZZATI...5 I TATI...5 I MENU...5 PRIMA DELLA PRIMA UCA (o dopo la sostituzione

Dettagli

IN CORPORE SANO. CARLO DOLZAN Soggetto uomo 25enne con carenza nelle gambe: come proporre una scheda di specializzazione.

IN CORPORE SANO. CARLO DOLZAN Soggetto uomo 25enne con carenza nelle gambe: come proporre una scheda di specializzazione. IN CORPORE SANO FACE TO FACE: BATTLE REVIEWS Bologna 21 febbraio 2015 CARLO DOLZAN Soggetto uomo 25enne con carenza nelle gambe: come proporre una scheda di specializzazione. Premesse La carenza di sviluppo

Dettagli

Dipartimento sportivo. A.S. 2014/2015. Programmazione didattica annuale

Dipartimento sportivo. A.S. 2014/2015. Programmazione didattica annuale Dipartimento sportivo. A.S. 2014/2015 Programmazione didattica annuale La programmazione didattica annuale prevista dai docenti di Educazione Fisica può considerarsi suddivisa in tre fasi. La prima, all

Dettagli

La preparazione per le gare di 10-12 Km

La preparazione per le gare di 10-12 Km I documenti di www.mistermanager.it La preparazione per le gare di 10-12 Km Introduzione: le gare di 10-12 Km, sono le più frequenti nei calendari provinciali; la loro distanza, non impegnativa, rende

Dettagli

CHE COSA FARE DOPO UN INFARTO MIOCARDICO O UNA MALATTIA CORONARICA

CHE COSA FARE DOPO UN INFARTO MIOCARDICO O UNA MALATTIA CORONARICA Lega Friulana per il Cuore CHE COSA FARE DOPO UN INFARTO MIOCARDICO O UNA MALATTIA CORONARICA Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato

Dettagli

PILATES WELLNESS YOGA DYNAMIC GAG CARDIO COMBAT TOTAL BODY STEP COREOGRAFICO ABDOMINAL KILLER

PILATES WELLNESS YOGA DYNAMIC GAG CARDIO COMBAT TOTAL BODY STEP COREOGRAFICO ABDOMINAL KILLER Let s fitness Welcome Il successo è un viaggio non una meta e non c è posto migliore per iniziare e continuare questo percorso verso una più attiva, salutare vita di successo. Le Palme fitness & wellness

Dettagli

Settore-Tecnico AIA Stagione Agonistica 2013-2014

Settore-Tecnico AIA Stagione Agonistica 2013-2014 Settore-Tecnico AIA Stagione Agonistica 2013-2014 Settore-Tecnico AIA Stagione Agonistica 2013-2014 Programma Modulare Allenamento Arbitri Caro Arbitro, in allegato trovi alcune proposte di massima per

Dettagli

Qual è il tuo tipo? Ectomorfo (metabolismo veloce):

Qual è il tuo tipo? Ectomorfo (metabolismo veloce): Qual è il tuo tipo? Le teorie sui biotipi costituzionali affondano le loro radici nella storia dell uomo. Le prime congetture a riguardo, risalgono infatti ai libri sacri indiani dell Ayurveda, qualche

Dettagli