PROGETTO SPORT. Promozione Attività sportiva Preparazione fisica individualizzata e specifica

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGETTO SPORT. Promozione Attività sportiva Preparazione fisica individualizzata e specifica"

Transcript

1 PROGETTO SPORT Promozione Attività sportiva Preparazione fisica individualizzata e specifica OBIETTIVO: creare un punto di riferimento per favorire la pratica di attività sportiva ad atleti con disabilità visiva o fisica, sia a livello amatoriale che agonistico. Lo sport adattato a persone con disabilità fisica o visiva costituisce un mezzo privilegiato, non solo per il potenziamento della salute psico-fisica e per la prevenzione delle patologie secondarie alla disabilità; ma anche per il miglioramento dell autonomia personale nella vita quotidiana. L attività motoria, infatti, favorisce la ripresa della persona divenuta disabile, non solo attraverso la ricostruzione di un nuovo schema corporeo e la sollecitazione di tutte le potenzialità fisiche della persona; ma anche in ambito emotivo, affettivo - relazionale e nei confronti dell ambiente sociale circostante. L attività sportiva adattata ha, pertanto, numerosi vantaggi sul piano fisico, psicologico, cognitivo e socio-educativo. Da un punto di vista fisico, l organismo risponde all attività motoria con adattamenti morfofunzionali a carico dei vari apparati, che lo pongono nelle condizioni di affrontare uno stress fisico con sempre meno fatica e con maggior efficacia. Gli effetti dell allenamento, nel disabile, sono gli stessi di quelli di un normodotato. Nel disabile fisico, si differenziano solo quantitativamente, in quanto sono legati ai distretti muscolari attivi, e temporalmente. Per quanto riguarda i disabili ipo-non vedenti, avendo un deficit di tipo sensoriale, non hanno nessun impedimento neuromotorio, pertanto, sono in grado di compiere potenzialmente qualsiasi gesto atletico. Questo progetto, quindi, ha lo scopo di promuovere l attività sportiva per disabili. Innanzitutto, organizzando giornate di avvicinamento a diversi sport e aiutando la persona stessa a capire quale sia la disciplina sportiva più idonea sulla base delle proprie attitudini e motivazioni. In secondo luogo, cercando di sensibilizzare e avvicinare i normodotati allo sport disabili, attraverso progetti nelle scuole e nei camp estivi; attraverso la formazione di guide per i non

2 vedenti, al fine di raggiungere una maggiore integrazione già in età scolare diffondendo l idea che praticare sport tutti insieme sia possibile, necessario e più divertente. Un altro obiettivo, inoltre, è quello di diventare un punto di riferimento per tutti coloro che praticano sport sia a livello amatoriale che agonistico, attraverso programmi di preparazione fisica specifici e costruiti in base agli obiettivi di ciascuno. Questo per evitare l abbandono precoce dell attività sportiva con i relativi benefici, e per offrire la possibilità a giovani talenti di provare a raggiungere alti livelli. Roberta Seregni: CHI SIAMO Laureata in Scienze Motorie e dello Sport; ha conseguito nel 2009 la Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattative presso l Università Cattolica di Milano con tesi sperimentale sull impegno cardiovascolare in diverse attività sportive per disabili. Nel 2009 ha partecipato, in qualità di relatrice, al seminario Handbike: allenamento e prestazione. Membro del Centro Studi del CIP Lombardia (Comitato Italiano Paralimpico). Istruttrice di nuoto per non vedenti. Membro dell organizzazione RCS Sport durante il Giro d Italia Responsabile preparazione fisica squadra master Team Lombardia Nuoto. Ha collaborato con il consorzio Vero Volley come preparatore atletico (serie D settore maschile e femminile) e con la piscina Polì di Novate Milanese come allenatore di nuoto (settore agonistico UISP dagli esordienti B agli juniores). Membro scientifico del centro ricerche della Federazione Ciclistica Italiana (FCI) durante il Girobio 2010 (Giro d Italia dilettanti). Qualifica di esperto in Preparazione Fisica conseguita presso il Centro CONI di Preparazione Olimpica Giulio Onesti Roma. Qualifica di esperto in Preparazione Fisica per Pallavolo riconosciuta da F.I.P.A.V.

3 Silvia Parente: Diplomata al liceo linguistico Oxford Institute. Consigliere federale in qualità di rappresentante atleti nella FASI (Federazione Arrampicata Sportiva Italiana). Responsabile regionale della FISIP (Federazione Italiana Sport Invernali Paralimpici). Risultati Conseguiti Ha partecipato a 4 Paralimpiadi invernali (Alberville Francia 1992, Lillehammer Norvegia 1994, Nagano Giappone 1998, Torino Italia 2006) con i seguenti risultati: 1994 Lillehammer, medaglia di bronzo in Slalom speciale 2006 Torino, medaglia di bronzo in Discesa libera, SuperG e Slalom speciale e medaglia d oro in Slalom Gigante. Vela 2009 Bogliacco (Lago di Garda), Medaglia d oro ai campionati mondiali Homerus Arrampicata Sportiva 2012 Parigi, Medaglia d argento ai mondiali di difficoltà 2013 Chamonix, medaglia d oro agli europei di difficoltà ATTIVITA PROPOSTE L ATLETA DALLE BASI ALL AGONISMO 1. PREPARAZIONE FISICA E ALLENAMENTO SPECIFICO Preparazione fisica specifica per disciplina sportiva e allenamento degli aspetti tecnici. L obiettivo è quello di individuare la migliore metodologia di allenamento utile al raggiungimento sia della performance sportiva ottimale, sia di un buono stato di salute psico-fisica generale. Questo è possibile attraverso la somministrazione di piani annuali di allenamento personalizzati e adattati alle caratteristiche del singolo atleta agonista o amatoriale, offrendo la possibilità di praticare sport in modo regolare e continuativo nel tempo.

4 2. LAVORO INDIVIDUALE-SPECIFICO PER ATLETA, IN BASE AGLI OBIETTIVI E ALLO SPORT Lavoro individualizzato per ogni atleta in base alla tipologia di disabilità e alla disciplina sportiva praticata. Creazione di piani di allenamento specifici sulla base degli obiettivi prefissati a inizio stagione con gli atleti. La Programmazione dell allenamento potrà essere sia annuale che pluriennale in vista di obiettivi di alto livello. 3. SUPPORTO PER LE GARE Nello sport competitivo, l allenamento rappresenta la preparazione ad affrontare con successo le gare. Allenamento e gare sono un tutt uno e sono in stretto rapporto reciproco. Le gare servono alla costruzione sistematica della prestazione, allo sviluppo dello stati di allenamento dell atleta, all esame del livello di prestazione sportiva, a mettere a punto una pianificazione corretta e al controllo dell efficacia dell allenamento. Per questi motivi è importante che l atleta venga seguito dallo staff tecnico anche durante le competizioni. L obiettivo è di seguire l atleta in gara offrendogli un supporto per quanto riguarda la preparazione fisica (riscaldamento pre-gara, defaticamento, massaggi, osservazione della condizione fisica attuale); l analisi della gara da un punto di vista tecnico, valutando se sono stati raggiunti gli obiettivi prefissati ed eventuali errori commessi (in particolare nel nuoto e nell atletica leggera); un supporto di tipo motivazionale-psicologico che comprende la formazione di motivazioni, l educazione dell atleta all autonomia, la gestione dell ansia, l elaborazione e il superamento del successo o dell insuccesso. 4. LAVORO CON ATLETA DIRETTAMENTE SU CAMPO Il lavoro su campo viene svolto direttamente nel luogo in cui l atleta si allena abitualmente. Per quanto riguarda i test di valutazione funzionale e la preparazione fisica in palestra queste vengono svolte nella società sportiva dell atleta, oppure all interno della palestra dell Istituto dei Ciechi di Milano o in strutture convenzionate.

5 5. TEST DI VALUTAZIONE FUNZIONALE (PLICOMETRIA, OPTOJUMP ECC..) Possibilità di svolgere Test di Valutazione Funzionale, sia di tipo posturale e antropometrico, sia di tipo motorio-sportivo.la valutazione funzionale comprende l identificazione, la definizione e il rilevamento del livello individuale di prestazione sportiva;è alla base dello sviluppo di un programma di allenamento individuale e specifico e ne consente il monitoraggio durante l intera stagione agonistica. Lo scopo è quello di fornire piani annuali di allenamento personalizzati e adattati al singolo atleta agonista o amatoriale, verificandone l andamento sulla base di dati attendibili e oggettivi. Possibilità di monitorare l atleta anche a distanza. 6. UTILIZZO DI STRUTTURE PROPRIE Siamo dotate di attrezzature tecniche nostre e ci avvarremo di alcune palestre sportive con cui già collaboriamo. FORMAZIONE ISTRUTTORI QUALIFICATI E GUIDE VOLONTARIE 1. FORMAZIONE GUIDE E RAPPORTO GUIDA-ATLETA Nella preparazione sportiva sia agonistica che amatoriale di una persona non vedente, la guida è parte integrante di un vero e proprio team. Per questo, oltre all'allenamento specifico per ogni sport, è indispensabile una costruzione di team cieco atleta creando comandi precisi e specifici e una preparazione della guida che comprenda le esigenze tecniche e atletiche della persona con cui si allena. Proponiamo l'organizzazioni di corsi per atleti-guida volontari. PROMOZIONE E AVVICINAMENTO ALLO SPORT 1. ORGANIZZAZIONE GIORNATE DI AVVICINAMENTO AI DIVERSI SPORT Molto importante è la promozione per far conoscere l'accessibilità di parecchi sport spesso ritenuti inavvicinabili, anche a persone con disabilità. Ci proponiamo l'organizzazione di giornate di avvicinamento a varie discipline in collaborazione con le federazioni e comitati regionali, che aiutino le famiglie a comprendere l'importanza di far fare attività motoria a qualsiasi livello.

6 2. ORGANIZZAZIONE ATTIVITÀ MOTORIA ADATTATA A PERSONE CON ULTERIORI PROBLEMATICHE OLTRE ALLA DISABILITÀ SENSORIALE O FISICA Lo scopo è di promuovere il raggiungimento di un buon stato di salute e una maggiore autonomia nella vita quotidiana attraverso attività motorie adattate alle esigenze della persona. Lo sport è un ottimo strumento per poter prevenire e migliorare problematiche quali, ad esempio, obesità, difficoltà motorie ecc SCUOLE CENTRI ESTIVI 1. PROGETTO CON LE SCUOLE Importante è seguire i bambini/ragazzi nel loro ambiente e affiancarsi agli educatori/insegnanti/compagni. Scopo del nostro progetto e di arrivare a tutte le scuole ove sia presente un allievo disabile, fargli fare sport integrato con i compagni e aiutare gli insegnanti ad avere una preparazione adeguata. 2. PROGETTO CON I CENTRI ESTIVI Il nostro obiettivo è quello di organizzare delle giornate di avvicinamento allo sport integrato disabile-normodotato anche nei camp estivi. ATTUAZIONE Intendiamo muoverci sul territorio della Regione Lombardia dove cercheremo la collaborazione di enti provinciali e regionali: Comitato Italiano Paralimpico, Regione Lombardia, Società Sportive, Comitati federali. Non ci precludiamo però di aiutare e conoscere realtà vicine alla nostra, come regioni limitrofe fino ad arrivare alla Svizzera italiana.

ALLENATRICE e ALLENATORE SPORTIVO

ALLENATRICE e ALLENATORE SPORTIVO Aggiornato il 18 febbraio 2009 ALLENATRICE e ALLENATORE SPORTIVO 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie...

Dettagli

CORSO NAZIONALE di formazione ISTRUTTORE SPORTIVO per DISABILI

CORSO NAZIONALE di formazione ISTRUTTORE SPORTIVO per DISABILI Centro Sportivo Educativo Nazionale Ente di Promozione Sportiva Riconosciuto dal CONI (art. 31 D.P.R. 530/1974) Ente con Finalità Assistenziali Riconosciuto dal Ministero dell Interno (D.M. 559/C. 3206.12000.A.(101)

Dettagli

Ufficio Preparazione Paralimpica. Versione 5.0 (ottobre 2012) Approvato dalla GN del CIP nella riunione del 16 dicembre 2010 e successive modifiche

Ufficio Preparazione Paralimpica. Versione 5.0 (ottobre 2012) Approvato dalla GN del CIP nella riunione del 16 dicembre 2010 e successive modifiche PROGETTO LONDRA 2012 SOCHI 2014 Ufficio Preparazione Paralimpica Versione 5.0 (ottobre 2012) Approvato dalla GN del CIP nella riunione del 16 dicembre 2010 e successive modifiche Premessa Il Progetto Londra

Dettagli

Sardinia Basketball Coaches Clinic Durata e modalità: 16 ore, formula long weekend. Formazione per tecnici sportivi

Sardinia Basketball Coaches Clinic Durata e modalità: 16 ore, formula long weekend. Formazione per tecnici sportivi Formazione per tecnici sportivi Allenatore 2 grado FIPAV Durata e modalità: 24 moduli da 2 ore, una prima fase periodica che prevede un esame di sbarramento ed una fase residenziale di 12 moduli con esame

Dettagli

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado PREMESSA La Fib, Federazione Italiana Bocce, da sempre a sostegno della pratica motoria

Dettagli

Protocollo d intesa tra Comitato Italiano Paralimpico C.I.P. e Federazione Italiana Scherma F.I.S.

Protocollo d intesa tra Comitato Italiano Paralimpico C.I.P. e Federazione Italiana Scherma F.I.S. Protocollo d intesa tra Comitato Italiano Paralimpico C.I.P. e Federazione Italiana Scherma F.I.S. Protocollo d intesa tra il COMITATO ITALIANO PARALIMPICO e la FEDERAZIONE ITALIANA SCHERMA Il Comitato

Dettagli

Servizio di Psicologia dello sport

Servizio di Psicologia dello sport Servizio di Psicologia dello sport SCUOLE CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Ente Comitato Regionale Puglia, Federazione Italiana Giuoco Calcio, Lega Nazionale Dilettanti (Bari). Chi siamo Sportivamente

Dettagli

DIEGO MONALDINI. Diego.monaldini@virgilio.it /diego.monaldini@libero.it. 30/03/1977 Frosinone Maschile B, automunito Assolto Celibe

DIEGO MONALDINI. Diego.monaldini@virgilio.it /diego.monaldini@libero.it. 30/03/1977 Frosinone Maschile B, automunito Assolto Celibe F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E DIEGO MONALDINI INFORMAZIONI PERSONALI Nome e Cognome Indirizzo Diego Monaldini Telefono 339/7672335 E-mail Via del Carbonaro n 18 Frosinone.

Dettagli

Corsi 2010 2011. Formazione per tecnici sportivi

Corsi 2010 2011. Formazione per tecnici sportivi Corsi 2010 2011 Formazione per tecnici sportivi Allenatore 2 grado FIPAV Durata e modalità: 24 moduli da 2 ore, una prima fase periodica che prevede un esame di sbarramento ed una fase residenziale di

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GOLF

FEDERAZIONE ITALIANA GOLF Manuale Azzurro allegato D FEDERAZIONE ITALIANA GOLF Modello per la creazione e gestione di un Club dei Giovani Il modello, tratto dall esperienza maturata nei Circoli che hanno svolto con successo l Attività

Dettagli

Progetto SNaQ Scuola Magistrale

Progetto SNaQ Scuola Magistrale 1 PROGETTO SCUOLA MAGISTRALE ARGOMENTI TRATTATI Sistema Nazionale di Qualifica dei Tecnici; Qualifiche e Competenze; Crediti formativi; I Quattro Livelli di Qualifica dei Tecnici Sportivi; Formazione permanente.

Dettagli

Unified Sport for All Attività sportiva unificata

Unified Sport for All Attività sportiva unificata Unified Sport for All Attività sportiva unificata Il progetto U.S.A. Unified Sport for All vuole offrire a ragazzi in età preadolescenziale e adolescenziale con disabilità intellettiva e relazionale, un'esperienza

Dettagli

TALENTI 2020 Il progetto pilota dello sport giovanile italiano Trentino 2011-2020

TALENTI 2020 Il progetto pilota dello sport giovanile italiano Trentino 2011-2020 PROGETTO TALENTI 2020 Il progetto pilota dello sport giovanile italiano Trentino 2011-2020 FEDERICO SCHENA ANDRO FERRARI CRISTIAN SALA Roma, 12 giugno 2012 Talenti Trentini Progetto Talenti 2020 Trentino

Dettagli

Liceo Scientifico N. Copernico. Indirizzo Scienze Motorie e Sportive

Liceo Scientifico N. Copernico. Indirizzo Scienze Motorie e Sportive Liceo Scientifico N. Copernico Indirizzo Scienze Motorie e Sportive Perché candidarsi? Il liceo Copernico vanta un' ottima tradizione sportiva con eccellenti risultati raggiunti negli anni dalle rappresentative

Dettagli

CAMBIAMENTO NELLA CONTINUITA INTEGRATA

CAMBIAMENTO NELLA CONTINUITA INTEGRATA CAMBIAMENTO NELLA CONTINUITA INTEGRATA E la prima volta, in questa tornata elettorale, che il Presidente Regionale CIP non sarà eletto dalle Società sportive dei disabili, ma dalle Federazioni olimpiche

Dettagli

La Costituzione Italiana (articoli 2 e 3) riconosce che è garanzia della libertà il rispetto delle differenze di tutti e dell identità di ciascuno

La Costituzione Italiana (articoli 2 e 3) riconosce che è garanzia della libertà il rispetto delle differenze di tutti e dell identità di ciascuno Ufficio Scolastico Regionale Puglia Linee guida per la strutturazione di percorsi di Giocosport Integrato Sport Inclusion nella Scuola Primaria e Secondaria di I grado a cura del Comitato Italiano Paralimpico

Dettagli

Scienze motorie SCIENZE MOTORIE

Scienze motorie SCIENZE MOTORIE Scienze motorie SCIENZE MOTORIE SCIENZE MOTORIE CORSO DI LAUREA Scienze motorie: Educazione fisica e tecnica sportiva (sede di Voghera) Attività motoria preventiva e adattata (sede di Pavia) CORSI DI LAUREA

Dettagli

Scuola di sci Sauze d Oulx Project Piazza Assietta 4 10050 Sauze d Oulx (TO) Tel. 0122 858942 Fax 0122 857877 info@sauzeproject.it

Scuola di sci Sauze d Oulx Project Piazza Assietta 4 10050 Sauze d Oulx (TO) Tel. 0122 858942 Fax 0122 857877 info@sauzeproject.it INSEGNAMENTO DELLO SCI ALPINO E DISABILI: L ESPERIENZA DELLA SCUOLA DI SCI SAUZE D OULX PROJECT e IL PROGETTO SciiAbiille 1 Premessa Gli effetti dell attività sportiva sul benessere fisico sono noti da

Dettagli

Genova 13 Settembre 2010

Genova 13 Settembre 2010 Genova 13 Settembre 2010 Progetto Giovani Matteo Quarantelli 2 La percezione della qualità di un servizio è generato dalla corrispondenza con le aspettative (bisogni) degli utenti. I nostri utenti sono

Dettagli

PROGETTO SCUOLA SPORT E DISABILITA UN OCCASIONE DI INCONTRO E CRESCITA

PROGETTO SCUOLA SPORT E DISABILITA UN OCCASIONE DI INCONTRO E CRESCITA PROGETTO SCUOLA SPORT E DISABILITA UN OCCASIONE DI INCONTRO E CRESCITA PRESENTAZIONE Il presente progetto costituisce un iniziativa volta a promuovere un percorso di crescita dei ragazzi nel confronto,

Dettagli

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA La scuola si impegna a: PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA organizzare l orario su 5 giorni in settimana per favorire le attività di allenamento e la partecipazione alle competizioni sportive degli studenti;

Dettagli

Dagli studi universitari, alla professione di allenatore

Dagli studi universitari, alla professione di allenatore Esperienze professionali con atleti Top Level nel ciclismo Dagli studi universitari, alla professione di allenatore A cura di FABRIZIO TACCHINO dell Organico Didattico di SdS Coni Liguria Genova, autunno/inverno

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome FRANCESCON GIORGIA Indirizzo Via Piacenza 6, 15048 Valenza ( AL ) Telefono 338 6072210 E-mail Nazionalità

Dettagli

stefanomilanta@yahoo.it Università dell'insubria di Varese

stefanomilanta@yahoo.it Università dell'insubria di Varese F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail MILANTA STEFANO stefanomilanta@yahoo.it Nazionalità Italiana Data di nascita 26/02/1972 ESPERIENZA LAVORATIVA

Dettagli

TABELLA DI VALUTAZIONE DEI PROGETTI.

TABELLA DI VALUTAZIONE DEI PROGETTI. TABELLA DI VALUTAZIONE DEI PROGETTI. INDICAZIONE DEI PUNTEGGI DA ASSEGNARE ALLE SINGOLE VOCI RIPORTATE ALL INTERNO DEL QUADRO RIFERITO A CIASCUNA TIPOLOGIA DI PROGETTO SPORTIVO E ALLA RELAZIONE COLLEGATA.

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI MILANTA STEFANO ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail. Data di nascita 26/02/1972

INFORMAZIONI PERSONALI MILANTA STEFANO ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail. Data di nascita 26/02/1972 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail MILANTA STEFANO Nazionalità Italiana Data di nascita 26/02/1972 ESPERIENZA

Dettagli

14 CORSO NAZIONALE CONI PER TECNICI DI IV LIVELLO EUROPEO. Anno 2014 BANDO DI AMMISSIONE

14 CORSO NAZIONALE CONI PER TECNICI DI IV LIVELLO EUROPEO. Anno 2014 BANDO DI AMMISSIONE 14 CORSO NAZIONALE CONI PER TECNICI DI IV LIVELLO EUROPEO Anno 2014 BANDO DI AMMISSIONE Il presente Bando espone le caratteristiche fondamentali e le norme di ammissione al 14 Corso Nazionale CONI per

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Rovelli Alessandro. alerovelli@libero.it

CURRICULUM VITAE. Rovelli Alessandro. alerovelli@libero.it CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Rovelli Alessandro Indirizzo VIA CIRCONVALLAZIONE 36, CORIANO (RN) C.A.P. 47853 Telefono 0541 657230 Cellulare 347 3305727 E-mail alerovelli@libero.it P. IVA

Dettagli

IPC ALPINE SKIING WORLD CUP FINALS 2014 EUROPA CUP. IPC Paralympic ski World Cup in Friuli Venezia Giulia Aspettando i Mondiali 2017

IPC ALPINE SKIING WORLD CUP FINALS 2014 EUROPA CUP. IPC Paralympic ski World Cup in Friuli Venezia Giulia Aspettando i Mondiali 2017 IPC Paralympic ski World Cup in Friuli Venezia Giulia Aspettando i Mondiali 2017 Il 09 e 10 febbraio 2014 Piancavallo ospiterà la IPC Alpine Skiing Europa Cup - Coppa Europa di sci alpino paralimpico,

Dettagli

Curriculum Vitae di Cecilia D Angelo

Curriculum Vitae di Cecilia D Angelo Curriculum Vitae di Cecilia D Angelo DATI PERSONALI Cognome e Nome D Angelo Cecilia Indirizzo (ufficio) Stadio Olimpico - 00135 Regione Lazio Provincia ROMA Telefono (ufficio) 06 36857815 Fax (ufficio)

Dettagli

PROGETTO SALTO OSTACOLI SENIORES

PROGETTO SALTO OSTACOLI SENIORES PROGETTO SALTO OSTACOLI SENIORES Analisi della realtà attuale 1) Carenza di binomi competitivi nella fascia sportiva più alta 2) Difficoltà dell ambiente del salto ostacoli senior a programmare un attività

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO FACOLTA DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELL EDUCAZIONE TESI DI LAUREA SCI DI FONDO: SPORT E SOCIALIZZAZIONE PER NON VEDENTI Candidato : DELLA MEA

Dettagli

Attività di formazione, attività promozionale e attività scolastica. Corsi di formazione e di informazione. Fuoriclasse cup. Comunicato Ufficilale N 1

Attività di formazione, attività promozionale e attività scolastica. Corsi di formazione e di informazione. Fuoriclasse cup. Comunicato Ufficilale N 1 Stagione sportiva 2006/2007 Comunicato Ufficilale N 1 4 Attività di formazione, attività promozionale e attività scolastica Corsi di formazione e di informazione Fuoriclasse cup C. ATTIVITA PROMOZIONALE

Dettagli

Indice. Profilo associazione e Case history: Volo a Scuola

Indice. Profilo associazione e Case history: Volo a Scuola Indice Profilo associazione e Case history: Volo a Scuola ISC chi siamo ISC - Iniziative Sportive e Culturali è un associazione sportiva dilettantistica, senza scopo di lucro, che si pone come mission

Dettagli

L intervento della FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO nel mondo della SCUOLA PRIMARIA

L intervento della FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO nel mondo della SCUOLA PRIMARIA L intervento della FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO nel mondo della SCUOLA PRIMARIA La fascia di età della Scuola Primaria rappresenta un periodo fondamentale nella costruzione del patrimonio motorio nei

Dettagli

E-mail info@micheleruscello.it - micheleruscello@pec.it. http://www.micheleruscello.it

E-mail info@micheleruscello.it - micheleruscello@pec.it. http://www.micheleruscello.it F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome RUSCELLO MICHELE Indirizzo PIAZZA PIANO DI CORTE, 3-82100 BENEVENTO Telefono 082442894 3382835822 3203447753 Fax 08241711079 06233246415

Dettagli

Livelli di Formazione

Livelli di Formazione C.O.N.I. FEDERAZIONE SCACCHISTICA ITALIANA Piano di formazione dei Quadri Tecnici Livelli di Formazione degli Istruttori di Scacchi Compiti, profili di attività, competenze, conoscenze e struttura della

Dettagli

CURRICULUM VITAE DI TOMASO ORSINI

CURRICULUM VITAE DI TOMASO ORSINI CURRICULUM VITAE DI TOMASO ORSINI INFORMAZIONI PERSONALI : Cognome e nome: Orsini Tomaso Luogo e data di nascita: Trieste, 12/09/1989 Cittadinanza: italiana Indirizzo: Via Glauco Cambon n 2 Telefono: Casa:

Dettagli

Via Stella Polare, 1 20060 Mediglia(MI) milodanilo@yahoo.it

Via Stella Polare, 1 20060 Mediglia(MI) milodanilo@yahoo.it F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome CURATOLO DANILO Indirizzo Telefono 3478457666 Fax E-mail Via Stella Polare, 1 20060 Mediglia(MI) milodanilo@yahoo.it Nazionalità Italiana

Dettagli

CONVENZIONE. in tema di. Accordi per l'attuazione dei Licei scientifici con sezione ad indirizzo sportivo

CONVENZIONE. in tema di. Accordi per l'attuazione dei Licei scientifici con sezione ad indirizzo sportivo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per le Marche Direzione Generale CONVENZIONE in tema di Accordi per l'attuazione dei Licei scientifici con sezione

Dettagli

Per compiere grandi passi non dobbiamo solo agire, ma anche sognare, non solo pianificare, ma anche credere nelle nostre idee

Per compiere grandi passi non dobbiamo solo agire, ma anche sognare, non solo pianificare, ma anche credere nelle nostre idee Per compiere grandi passi non dobbiamo solo agire, ma anche sognare, non solo pianificare, ma anche credere nelle nostre idee PROGETTO VOLARE VOLLEY 2013/2014 INSIEME per VOLARE 1983-2013: 30 anni di Pallavolo

Dettagli

CORSO NAZIONALE di FORMAZIONE PER ESPERTI in PREPARAZIONE FISICA NELLA PALLAVOLO Ottava Edizione

CORSO NAZIONALE di FORMAZIONE PER ESPERTI in PREPARAZIONE FISICA NELLA PALLAVOLO Ottava Edizione AREA SVILUPPO E FORMAZIONE Settore Tecnico CORSO NAZIONALE di FORMAZIONE PER ESPERTI in PREPARAZIONE FISICA NELLA PALLAVOLO Ottava Edizione Stagione Sportiva 2011/2012 BANDO DI AMMISSIONE Il presente Bando

Dettagli

IL CALCIO È UN GIOCO PER TUTTI; IL CALCIO DEVE POTER ESSERE PRATICATO DOVUNQUE; IL CALCIO È CREATIVITÀ; IL CALCIO È DINAMICITÀ; IL CALCIO È ONESTÀ;

IL CALCIO È UN GIOCO PER TUTTI; IL CALCIO DEVE POTER ESSERE PRATICATO DOVUNQUE; IL CALCIO È CREATIVITÀ; IL CALCIO È DINAMICITÀ; IL CALCIO È ONESTÀ; IL CALCIO È UN GIOCO PER TUTTI; IL CALCIO DEVE POTER ESSERE PRATICATO DOVUNQUE; IL CALCIO È CREATIVITÀ; IL CALCIO È DINAMICITÀ; IL CALCIO È ONESTÀ; IL CALCIO È SEMPLICITÀ; IL CALCIO DEVE ESSERE SVOLTO

Dettagli

BANDO CORSO AGGIORNAMENTO E

BANDO CORSO AGGIORNAMENTO E 3/9/2015 FITET BANDO CORSO AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE TECNICI SPORTIVI FITET, DI ABILITAZIONE ALLA QUALIFICA DI TERZO LIVELLO [Digitare il sottotitolo del documento] Matteo CORSO DI FORMAZIONE ED ABILITAZIONE

Dettagli

Protocollo d intesa tra Comitato Italiano Paralimpico C.I.P. e Federazione Italiana Bocce F.I.B.

Protocollo d intesa tra Comitato Italiano Paralimpico C.I.P. e Federazione Italiana Bocce F.I.B. Protocollo d intesa tra Comitato Italiano Paralimpico C.I.P. e Federazione Italiana Bocce F.I.B. Protocollo d intesa tra il COMITATO ITALIANO PARALIMPICO e la FEDERAZIONE ITALIANA BOCCE Il Comitato Italiano

Dettagli

Delegazione Regionale FINP CALABRIA Delegato Maurizio Marrara CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI NUOTO F.I.N.P. MODALITA DI SVOLGIMENTO DEL CORSO

Delegazione Regionale FINP CALABRIA Delegato Maurizio Marrara CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI NUOTO F.I.N.P. MODALITA DI SVOLGIMENTO DEL CORSO Reggio Calabria, 1 Febbraio 2016 Ai Presidenti dei Comitati Regionali C.I.P. Ai Delegati Regionali F.I.N.P. e F.I.S.D.I.R. Ai Presidenti delle Soc. Sportive F.I.N.P. e F.I.S.D.I.R. Ai Presidenti dei Comitati

Dettagli

CASE HISTORY ed.2014 GIRO D ITALIA DI HANDBIKE

CASE HISTORY ed.2014 GIRO D ITALIA DI HANDBIKE CASE HISTORY ed.2014 GIRO D ITALIA DI HANDBIKE www.girohandbike.it flickr PREMESSA Il Comitato Organizzatore del Giro d Italia di HandBike è un Associazione Sportiva Dilettantistica non a fini di lucro

Dettagli

VALUTAZIONE DELL IMPEGNO NELLE ATTIVITÀ SPORTIVE PER DISABILI INTELLETTIVI-RELAZIONALI, FISICI E SENSORIALI

VALUTAZIONE DELL IMPEGNO NELLE ATTIVITÀ SPORTIVE PER DISABILI INTELLETTIVI-RELAZIONALI, FISICI E SENSORIALI VALUTAZIONE DELL IMPEGNO NELLE ATTIVITÀ SPORTIVE PER DISABILI INTELLETTIVI-RELAZIONALI, FISICI E SENSORIALI Seregni Roberta (Roberta.seregni@libero.it), M Martinelli Il presente lavoro di ricerca si è

Dettagli

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado triennio 2012/2013 2013/2014 2014/2015 PREMESSA La Fib, Federazione Italiana Bocce,

Dettagli

PER I CORSO DI FORMAZIONEOPERATORE PARALIMPICO TERNI 18 FEBBRAIO 11 MARZO 2014 ATTIVITA SPORTIVA PRATICATA DALLE PERSONE CON DISABILITA

PER I CORSO DI FORMAZIONEOPERATORE PARALIMPICO TERNI 18 FEBBRAIO 11 MARZO 2014 ATTIVITA SPORTIVA PRATICATA DALLE PERSONE CON DISABILITA PER I CORSO DI FORMAZIONEOPERATORE PARALIMPICO TERNI 18 FEBBRAIO 11 MARZO 2014 ATTIVITA SPORTIVA PRATICATA DALLE PERSONE CON DISABILITA LO SPORT RIVESTE UNA PARTICOLARE IMPORTANZA NEL PROCESSO EVOLUTIVO

Dettagli

A.S.D. TOTAL SPORT Stagione Sportiva 2012-2013

A.S.D. TOTAL SPORT Stagione Sportiva 2012-2013 A.S.D. TOTAL SPORT Stagione Sportiva 2012-2013 A.S.D. TOTAL SPORT Contenuti Presentazione Obiettivi pag. 3 pag. 5 A chi si rivolge pag. 6 Progetto Pilota Team Impianti pag. 7 pag. 8 pag. 9 Abbigliamento

Dettagli

CORSO NAZIONALE di FORMAZIONE PER ESPERTI in PREPARAZIONE FISICA NELLA PALLAVOLO Undicesima Edizione

CORSO NAZIONALE di FORMAZIONE PER ESPERTI in PREPARAZIONE FISICA NELLA PALLAVOLO Undicesima Edizione AREA SVILUPPO E FORMAZIONE Settore Tecnico CORSO NAZIONALE di FORMAZIONE PER ESPERTI in PREPARAZIONE FISICA NELLA PALLAVOLO Undicesima Edizione Stagione Sportiva 2014/2015 BANDO DI AMMISSIONE Il presente

Dettagli

Ufficio Preparazione Paralimpica

Ufficio Preparazione Paralimpica PROGETTO SOCHI 2014 RIO 2016 Ufficio Preparazione Paralimpica Versione 6.0 (maggio 2013) Premessa Il Progetto è nato con lo scopo di individuare le strategie ed i mezzi più funzionali ed efficaci per sostenere

Dettagli

FACOLTÀ DI SCIENZE MOTORIE

FACOLTÀ DI SCIENZE MOTORIE FACOLTÀ DI SCIENZE MOTORIE Identità La Facoltà forma professionisti capaci di operare nel mondo dello sport e in quello della promozione della salute e del benessere psico-fisico. Offerta Master I livello

Dettagli

BVS VOLLEY ROVIGO CARTA DEI SERVIZI SCUOLE FEDERALI DI PALLAVOLO FIPAV

BVS VOLLEY ROVIGO CARTA DEI SERVIZI SCUOLE FEDERALI DI PALLAVOLO FIPAV BVS VOLLEY ROVIGO CARTA DEI SERVIZI SCUOLE FEDERALI DI PALLAVOLO FIPAV PRESENTAZIONE La carta dei servizi è un documento che nasce dalla volontà della Federazione Italiana Pallavolo, Settore Scuola e Promozione,

Dettagli

1 Descrizione sintetica delle finalita' e dell'ambito di intervento del corso.. 3 1.1 Finalità... 3 1.2 Ambito di intervento...

1 Descrizione sintetica delle finalita' e dell'ambito di intervento del corso.. 3 1.1 Finalità... 3 1.2 Ambito di intervento... LO SPORT E PER TUTTI CORSO DI AGGIORNAMENTO: L OPERATORE SPORTIVO TRA DIVERSITA E DISAGIO (EDUCARE ALLO SPORT PERSONE IN SITUAZIONE DI DIFFICOLTA ) 2^ PARTE 1 INDICE 1 Descrizione sintetica delle finalita'

Dettagli

A - diploma di Istruttore di Vela di I Livello. Natura della certificazione: o Accademico Professionale X abilitazione.

A - diploma di Istruttore di Vela di I Livello. Natura della certificazione: o Accademico Professionale X abilitazione. Tipologia : Certificazione: Istruttore I Livello A - diploma di Istruttore di Vela di I Livello Natura della certificazione: o Accademico Professionale X abilitazione X formazione iniziale X formazione

Dettagli

Presentazione dei Progetti e dei Corsi di formazione realizzati per la Scuola Secondaria

Presentazione dei Progetti e dei Corsi di formazione realizzati per la Scuola Secondaria Presentazione dei Progetti e dei Corsi di formazione realizzati per la Scuola Secondaria RESPONSABILI DEI PROGETTI E DEI CORSI DI FORMAZIONE: dott.ssa Mena Caso (Psicologa, Psicoterapeuta) cell. 32081422223

Dettagli

Roberto Manzoni Fraz. Sessant n. 311-14100 Asti (AT)

Roberto Manzoni Fraz. Sessant n. 311-14100 Asti (AT) CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo E-mail Roberto Manzoni Fraz. Sessant n. 311-14100 Asti (AT) roberto.manzoni2014@gmail.com Nazionalità Italiana Data di nascita 28/01/1964 Date (da

Dettagli

PROGETTO INTEGRAZIONE ALUNNI DISABILI 2010/2011

PROGETTO INTEGRAZIONE ALUNNI DISABILI 2010/2011 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ALDA COSTA Scuola secondaria di I grado M. M. Boiardo PROGETTO INTEGRAZIONE ALUNNI DISABILI 2010/2011 Referente : prof.ssa Roberta Michelini Obiettivo generale Rispondere ai

Dettagli

Programma di Formazione per Allenatore di Apnea Sportiva Indoor

Programma di Formazione per Allenatore di Apnea Sportiva Indoor FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Programma di Formazione per Allenatore di Apnea Sportiva Indoor Federazione Italiana Pesca Sportiva e Brevetto di Allenatore di Apnea Sportiva

Dettagli

Disabilità, Scuola e Sport

Disabilità, Scuola e Sport MIUR FIDAL Perché e Come fare Atletica Leggera a Scuola Corso di formazione e aggiornamento di Atletica Leggera per gli insegnanti di educazione fisica delle scuole secondarie di 1 e 2 Disabilità, Scuola

Dettagli

Ai Dirigenti Scolastici delle Scuole Secondariedi II grado Statali e non Statali Torino e Provincia Loro Sedi

Ai Dirigenti Scolastici delle Scuole Secondariedi II grado Statali e non Statali Torino e Provincia Loro Sedi Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte Ufficio VIII Ambito territoriale per la provincia di Torino Ufficio Educazione Fisica e Sportiva di

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA IL COMITATO ITALIANO PARALIMPICO ED IL CENTRO NAZIONALE SPORTIVO FIAMMA SPORT NAZIONALE

PROTOCOLLO D INTESA TRA IL COMITATO ITALIANO PARALIMPICO ED IL CENTRO NAZIONALE SPORTIVO FIAMMA SPORT NAZIONALE PROTOCOLLO D INTESA TRA IL COMITATO ITALIANO PARALIMPICO ED IL CENTRO NAZIONALE SPORTIVO FIAMMA SPORT NAZIONALE Il Comitato Italiano Paralimpico (di seguito: CIP), con sede in Roma, Via Flaminia Nuova,

Dettagli

La Promozione della Salute e lo sport

La Promozione della Salute e lo sport La Promozione della Salute e lo sport Dott.ssa Chiara Tunini, Referente Pedagogico, Ass 2 Isontina Gorizia Festa dello Sport Monfalcone, 30 maggio 2009 1 La SALUTE è un bene di tutti! SALUTE applicare

Dettagli

Protocollo d intesa tra Comitato Italiano Paralimpico C.I.P. e Federazione Italiana Sport Equestri F.I.S.E.

Protocollo d intesa tra Comitato Italiano Paralimpico C.I.P. e Federazione Italiana Sport Equestri F.I.S.E. Protocollo d intesa tra Comitato Italiano Paralimpico C.I.P. e Federazione Italiana Sport Equestri F.I.S.E. Protocollo d intesa tra il COMITATO ITALIANO PARALIMPICO e la FEDERAZIONE ITALIANA SPORT EQUESTRI

Dettagli

LAVORARE PER GESTIRE IL SUCCESSO COMPANY PROFILE

LAVORARE PER GESTIRE IL SUCCESSO COMPANY PROFILE PER GLI LAVORARE PER GESTIRE IL SUCCESSO PROFILE LGS SportLab è una società di riferimento che opera nel mondo dello sport e dell'intrattenimento: - specializzata nel management di atleti e nel supporto

Dettagli

Il CONI attraverso l Area Sport e Preparazione Olimpica

Il CONI attraverso l Area Sport e Preparazione Olimpica 1 Il CONI attraverso l Area Sport e Preparazione Olimpica «cura la preparazione degli atleti, lo svolgimento delle manifestazioni e l approntamento dei mezzi necessari alla partecipazione della delegazione

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA BOZZA N. 938 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori DEMASI, COZZOLINO e PONTONE COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 6 DICEMBRE 2001 Disciplina dell attività di body-building

Dettagli

- Cassinetto - Scuola Addestramento Tennis

- Cassinetto - Scuola Addestramento Tennis - Cassinetto - Scuola Addestramento Tennis Il Tennis e la preparazione mentale Progetto per la Stagione sportiva 2011/2012 Agosto 2011 Project Leader: Chiara Valdata Obiettivi del Progetto: Il progetto

Dettagli

Responsabile del Progetto

Responsabile del Progetto Si propone di seguito un progetto di educazione motoria e giocosport da realizzarsi nell Istituto Comprensivo Marina di Cerveteri in orario curriculare all interno delle ore destinate alla disciplina Corpo

Dettagli

L OSS NEL SERVIZIO DI INTEGRAZIONE SCOLASTICA. L integrazione dell alunno con disabilità: l operatore socio sanitario

L OSS NEL SERVIZIO DI INTEGRAZIONE SCOLASTICA. L integrazione dell alunno con disabilità: l operatore socio sanitario L OSS NEL SERVIZIO DI INTEGRAZIONE SCOLASTICA L integrazione dell alunno con disabilità: l operatore socio sanitario L OSS NEL SERVIZIO DI INTEGRAZIONE SCOLASTICA Il Servizio di Integrazione Scolastica

Dettagli

I DIRITTI DEI BAMBINI AGENZIE EDUCATIVE DIDATTICA CONCLUSIONI RINGRAZIAMENTI

I DIRITTI DEI BAMBINI AGENZIE EDUCATIVE DIDATTICA CONCLUSIONI RINGRAZIAMENTI I DIRITTI DEI BAMBINI AGENZIE EDUCATIVE DIDATTICA CONCLUSIONI RINGRAZIAMENTI I DIRITTI DEI BAMBINI Il Table Soccer Club Black Rose 98 Roma regola l attività giovanile per quanto attiene il Subbuteo - Calcio

Dettagli

Nome ANDREA IPPOLITO Indirizzo VIA GIOVANNI DA VERAZZANO, 12 TORINO Telefono +39.011.3825681 Fax E-mail andrea.ippolito@custorino.

Nome ANDREA IPPOLITO Indirizzo VIA GIOVANNI DA VERAZZANO, 12 TORINO Telefono +39.011.3825681 Fax E-mail andrea.ippolito@custorino. F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome ANDREA IPPOLITO Indirizzo VIA GIOVANNI DA VERAZZANO, 12 TORINO Telefono +39.011.3825681 Fax E-mail andrea.ippolito@custorino.it

Dettagli

Un nuovo indirizzo dei Licei per offrire ai giovani studenti l opportunità di lavorare professionalmente nello sport

Un nuovo indirizzo dei Licei per offrire ai giovani studenti l opportunità di lavorare professionalmente nello sport Un nuovo indirizzo dei Licei per offrire ai giovani studenti l opportunità di lavorare professionalmente nello sport Attività e insegnamenti 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ Lingue e letteratura italiana 4 4 4 4 4 Lingua

Dettagli

COS E LA PSICOLOGIA DELLO SPORT? PERCHE NASCE?

COS E LA PSICOLOGIA DELLO SPORT? PERCHE NASCE? COS E LA PSICOLOGIA DELLO SPORT? Una disciplina scientifica giovane PERCHE NASCE? Perché risulta importante per la prestazione: alcuni atleti hanno risultati migliori di altri, nonostante un minor talento

Dettagli

alessandro.gozzi@ferrarispancaldo.net Mnistero Istruzione Università e Ricerca Dai primi anni novanta Federazione Italiana Pallavolo

alessandro.gozzi@ferrarispancaldo.net Mnistero Istruzione Università e Ricerca Dai primi anni novanta Federazione Italiana Pallavolo F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail GOZZI ALESSANDRO alessandro.gozzi@ferrarispancaldo.net Nazionalità Italiana Data di nascita 22/12/1966

Dettagli

Roberto Marocco. Dati personali. Esperienze professionali A. A. 2012/2013 A. A. 2011/2012 A. A. 2010/2011 A. A. 2009/2010 A. A.

Roberto Marocco. Dati personali. Esperienze professionali A. A. 2012/2013 A. A. 2011/2012 A. A. 2010/2011 A. A. 2009/2010 A. A. Roberto Marocco roberto.marocco@gmail.com Dati personali Nato il 28-08-1984 a Chieri (TO) Cittadinanza Italiana Esperienze professionali Università e insegnamento SCUOLA UNIVERSITARIA INTERFACOLTÀ IN SCIENZE

Dettagli

L alternanza scuola-lavoro e il riordino del secondo ciclo di istruzione. Dario Nicoli

L alternanza scuola-lavoro e il riordino del secondo ciclo di istruzione. Dario Nicoli L alternanza scuola-lavoro e il riordino del secondo ciclo di istruzione Dario Nicoli I Regolamenti sul Riordino Nei nuovi Regolamenti sul Riordino dei diversi istituti secondari di II grado (Istituti

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LOREDANA CAMPANARI Via Monte Pollino, 45-00015 Monterotondo (RM) CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE MOTORIE A.S.

ISTITUTO COMPRENSIVO LOREDANA CAMPANARI Via Monte Pollino, 45-00015 Monterotondo (RM) CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE MOTORIE A.S. ISTITUTO COMPRENSIVO LOREDANA CAMPANARI Via Monte Pollino, 45-00015 Monterotondo (RM) CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE MOTORIE A.S. 2012/201 87 CURRICOLO SCIENZE MOTORIE Ambito disciplinare SCIENZE MOTORIE

Dettagli

CSTF marzo/2009 REGOLAMENTO DEGLI ALLENATORI E ISTRUTTORI

CSTF marzo/2009 REGOLAMENTO DEGLI ALLENATORI E ISTRUTTORI REGOLAMENTO DEGLI ALLENATORI E ISTRUTTORI PREMESSA La FIBa si avvale di due agenti di formazione per la preparazione dei propri quadri tecnici: il settore tecnico, allenatori ed istruttori, ed il settore

Dettagli

CHI SIAMO. Viale Assunta 37 20063 Cernusco s/n Milano 02-92107970 info@cimscarl.it

CHI SIAMO. Viale Assunta 37 20063 Cernusco s/n Milano 02-92107970 info@cimscarl.it CHI SIAMO C.I.M. non è un comune consorzio ma una società consortile creata dopo approfonditi studi ed esperienze maturate da un gruppo di specialisti in grado di operare in molte aree geografiche del

Dettagli

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria. e Scuola Secondaria di 1 grado

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria. e Scuola Secondaria di 1 grado Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado 1 PREMESSA La F.I.B., Federazione Italiana Bocce, sviluppando l esperienza positiva

Dettagli

YZ Volley A.S.Dilettantistica Via Filippo De Pisis, 9 40133 Bologna P.IVA 03226041204 Progetto per la pallavolo nelle scuole di Bologna. Pag.

YZ Volley A.S.Dilettantistica Via Filippo De Pisis, 9 40133 Bologna P.IVA 03226041204 Progetto per la pallavolo nelle scuole di Bologna. Pag. Premessa... 3 Le società sportive coinvolte nel progetto... 3 Obiettivi... 4 Il progetto... 4 Obiettivi didattici nelle scuole... 5 Gli eventi... 5 La visibilità del progetto... 6 I coordinatori del progetto...

Dettagli

ORIENTAMENTO ALLO SPORT

ORIENTAMENTO ALLO SPORT ORIENTAMENTO ALLO SPORT COME INDIRIZZARE LE FAMIGLIE SULLA PRATICA SPORTIVA PER I PROPRI FIGLI. ENDAS : CHI SIAMO E COSA FACCIAMO L ENDAS (Ente Nazionale Democratico di Azione Sociale) è un Ente di Promozione

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DI UNA MANIFESTAZIONE SPORTIVA SCOLASTICA

ORGANIZZAZIONE DI UNA MANIFESTAZIONE SPORTIVA SCOLASTICA TORNEO DI MINIVOLLEY per le classi prime delle scuole secondarie di 1 grado ANNO SCOLASTICO 2011-2012 PRESENTAZIONE I Giochi Sportivi Studenteschi di PALLAVOLO della scuola secondaria di 1 grado prevedono

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE E TECNICHE DELLO SPORT LM68

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE E TECNICHE DELLO SPORT LM68 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE E TECNICHE DELLO SPORT LM68 GENERALITA : Il corso consiste di 4 semestri su due annualità che ammontano rispettivamente a 66 e 54 CFU per un totale di 120 CFU. Il

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Relazione Annuale 2015 della Commissione Paritetica Docenti Studenti

Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Relazione Annuale 2015 della Commissione Paritetica Docenti Studenti Relazione Annuale 2015 della Commissione Paritetica Docenti Studenti Facoltà di Medicina e Chirurgia Denominazione del Corso di Studio: Scienze e Tecniche dello Sport Classe: LM-68 Sede: Università degli

Dettagli

Progetto Talento: ricerca, individuazione d e sviluppo

Progetto Talento: ricerca, individuazione d e sviluppo NUOTO Progetto Talento: ricerca, individuazione d e sviluppo NUOTO CATEGORIA Maschi Femmine Totali Esordienti B (9 10 F, 10 11 11 M) Esordienti A (11 12 F, 12 13 M) Ragazzi (14 16 M, 13 14 F) Juniores

Dettagli

FAQ PSICOLOGIA DELLO SPORT

FAQ PSICOLOGIA DELLO SPORT FAQ PSICOLOGIA DELLO SPORT Che cos è la psicologia dello sport? È una branca della psicologia che si occupa di studiare il comportamento umano legato all attività sportiva, intervenendo sugli aspetti psicologici,

Dettagli

Corso congiunto istruttore di nuoto FISDIR / FINP Milano dal 12 al 15 novembre 2015 FISDIR Milano dal 20 al 22 novembre 2015 FINP

Corso congiunto istruttore di nuoto FISDIR / FINP Milano dal 12 al 15 novembre 2015 FISDIR Milano dal 20 al 22 novembre 2015 FINP Corso congiunto istruttore di nuoto FISDIR / FINP Milano dal 12 al 15 novembre 2015 FISDIR Milano dal 20 al 22 novembre 2015 FINP Il Centro di Formazione Fisdir Ice Club Como in collaborazione con il centro

Dettagli

ASILO NIDO A TEMPO CORTO LA COMETA

ASILO NIDO A TEMPO CORTO LA COMETA ASILO NIDO A TEMPO CORTO LA COMETA Progetto organizzativo - gestionale 1. Descrizione del contesto La cooperativa sociale Istituto San Giuseppe e la cooperativa sociale Sant Agostino hanno individuato

Dettagli

Guido Re. Didattica del minivolley

Guido Re. Didattica del minivolley Guido Re Didattica del minivolley Introduzione Gli sport di squadra maggiori sono il naturale stimolo per l attività motoria e sportiva dei giovanissimi: dalle discipline sportive ufficiali derivano quelle

Dettagli

LGS SPORTLAB LAVORARE PER GESTIRE IL SUCCESSO. company profile. www.lgssportlab.com

LGS SPORTLAB LAVORARE PER GESTIRE IL SUCCESSO. company profile. www.lgssportlab.com SPORTLAB LAVORARE PER GESTIRE IL SUCCESSO company profile CHI SIAMO SportLab è una società di riferimento che opera nel mondo dello sport e dell'intrattenimento: - specializzata nel management di atleti

Dettagli

GIOVANI TALENTI DAL TRENTINO A ROMA 2020 PROGETTO. Avere del talento significa capire che si può fare di meglio A. Albalat

GIOVANI TALENTI DAL TRENTINO A ROMA 2020 PROGETTO. Avere del talento significa capire che si può fare di meglio A. Albalat PROGETTO GIOVANI TALENTI DAL TRENTINO A ROMA 2020 Avere del talento significa capire che si può fare di meglio A. Albalat Il progetto Valorizzare il talento nello sport di oggi - Giovani talenti... dal

Dettagli

Scuola, Legalitàe e Rugby

Scuola, Legalitàe e Rugby Scuola, Legalitàe e Rugby Gioco a Rugby, rispetto le Regole Progetto indirizzato alle 5^ Elementari e 1^ Medie degli Istituti Scolastici della provincia di Catania Il progetto Scuola, Legalità e Rugby

Dettagli

Scuola elementare Dante Alighieri - Isola PIANO EDUCATIVO

Scuola elementare Dante Alighieri - Isola PIANO EDUCATIVO Scuola elementare Dante Alighieri - Isola PIANO EDUCATIVO Anno scolastico 2008/2009 INTRODUZIONE Il piano educativo fa parte del Piano dell offerta formativa dell Istituto ed è stato elaborato seguendo

Dettagli

CORSO DI LAUREA Architettura per il Progetto Sostenibile

CORSO DI LAUREA Architettura per il Progetto Sostenibile CORSO DI LAUREA Architettura per il Progetto Sostenibile Abstract Palestre di edifici scolastici in Torino: analisi dell esistente e riprogettazione illuminotecnica di un caso studio. Relatore Valerio

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO DI PASIAN DI PRATO Istituzione scolastica dotata di personalità giuridica Decreto del Direttore Generale dell Ufficio Scolastico Regionale del F.V.G. del 25 gennaio 2012 - prot. n.

Dettagli

SPORT IN RETE PROGETTO DI SPORT SOLIDALE NELLE SCUOLE PRIMARIE

SPORT IN RETE PROGETTO DI SPORT SOLIDALE NELLE SCUOLE PRIMARIE SPORT IN RETE PROGETTO DI SPORT SOLIDALE NELLE SCUOLE PRIMARIE Anno Scolastico 2011-2012 L idea del progetto nasce da alcune esperienze maturate nel territorio di Nova Milanese negli ultimi anni: Proposte

Dettagli