UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013"

Transcript

1 UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013

2 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici degli ultimi 5 anni e previsioni dei prossimi 2 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del mercato turistico 2.a Analisi del turismo outgoing 2.b Profilo del turista per singola tipologia 2.c Analisi SWOT della destinazione Italia 2.d Analisi della domanda organizzata 2.e Collegamenti aerei 2.f Brand Italia e analisi dei competitors 2.g Nuove tecnologie e turismo 3. Obiettivi Bibliografia 2

3 1. Analisi del quadro socio-economico Descrizione della situazione socio-economica (max 15 righe) L aumento del PIL nel 2011 e stato del 5,2%, ma le previsioni sull'andamento dell'economia ucraina nel 2012 restano condizionate dai negoziati per la riduzione del prezzo del gas dalla Russia, dalla domanda esterna e dai prezzi delle principali commodities esportate dall', e dalla tenuta della valuta nazionale. Oltre a cio', si aggiunga che per l'anno corrente sono previsti ingenti pagamenti di debito in scadenza (12,3 mld USD tra interno ed estero, incluso 3,7 mld USD al FMI), che metteranno sotto pressione le finanze dello Stato. Il Governo ha ridotto le stime di crescita del PIL dal 5% al 3,9%, mentre le previsioni di IFI e dei principali analisti oscillano tra il 2% ed il 3,5%. L'inflazione dovrebbe aumentare (stima al +7%). Altra variabile importante sara' quella legata all eventuale ritorno economico dei Campionati Europei di Calcio EURO Fondamentali saranno infine le dinamiche legate alla moneta nazionale: un cambio di politica della Banca Centrale permetterebbe una svalutazione della grivna da cui potrebbero trarre beneficio le esportazioni ucraine. L'attrazione di maggiori investimenti esteri appare invece legata ad un reale miglioramento del clima di affari e di avvicinamento agli standards europei, oltre che ad una ripresa nelle erogazioni del Fondo Monetario Internazionale, vista come garanzia di stabilita' macroeconomica dagli investitori. 1.a Principali indicatori economici (in dollari) PIL 117, ,9 156,3 197 PIL pro-capite Crescita del PIL reale (variazione %) -15,1% +4% +5,2% +3,9% 4,4% Consumi privati -14,1% +3% +5% +4,4% 4,2% Debito pubblico 33% 43,1% 45,3% 40,7% 41,8% Investimenti diretti stranieri 4,5 5 4,7 7,2 6,8 Bilancia commerciale -2,7 1,6-12, ,7 Rating OECD sul rischio Paese Fonti: Comitato Statale di Statistica ( Fondo Monetario Internazionale ( 3

4 1.b Principali indicatori sociali e demografici (anno 2011) Popolazione (in milioni) 45,8 Lingua ufficiale Ucraino Religione Cristiano ortodossi (60%) Uniati (7%) Protestanti (3,6%) Cattolici (1,2%) Struttura demografica (quota %) Età media 39,7 Tasso di crescita della popolazione (in %) 0-14 anni:14,4% anni: 70,1% over 65 anni: 15,5% -0,5% Rapporto maschi/femmine 46% - 54% Fonti: Comitato Statale di Statistica ( Fondo Monetario Internazionale ( 2. Analisi del mercato turistico 2.a Analisi del turismo outgoing - flussi turistici all estero e principali destinazioni I cittadini ucraini nel 2011, secondo i dati dell Istituto Statale della Statistica dell, hanno effettuato viaggi all estero (con un incremento del 15,1% rispetto al 2010). È importante, però, tenere presente tale indice elevato include viaggi per tutti i motivi e la gran parte degli spostamenti degli ucraini sono legati alla ricerca di lavoro all estero e al bisogno di visitare parenti o amici. Infatti, secondo i dati dello stesso Istituto, la quota del turismo organizzato sono viaggi, quindi, solo l 8,05%. Il flusso turistico è stato più alto, perché tale cifra include solo i viaggi acquistati presso un operatore turistico o un agente di viaggio. Anche se la pratica di rivolgersi a un agenzia prevale (circa 7 viaggi su 10) sul turismo privato organizzato in maniera autonoma, quest ultimo è in progressiva crescita dovuto al sempre maggior uso dell internet con la possibilità di prenotare i servizi turistici on line, la presenza di voli di linea, la vicinanza della zona occidentale del Paese ai Paesi dell Europa dell Est e, certamente, al rilascio dei visti multipli di validità di un anno per l area Shengen. Quindi, aggiungendo una media del 30% del turismo autonomo (quello organizzato direttamente dai viaggiatori senza rivolgersi a un agente professionale) si raggiunge un totale di circa viaggi. Il turismo ucraino outgoing e` stato sensibilmente colpito dalla crisi economica del 2008 che in è cominciata a farsi sentire soprattutto a partire dal L Ente Statale per il Turismo e Centri Balneari già nel 2008 ha registrato un calo del turismo nazionale outgoing del 38% e il fatturato degli operatori si è ridotto del 30%. Tuttavia, dopo due anni di costanti risultati negativi si è avuta una ripresa solida nel settore a partire dal 2010 quando la quantità dei viaggi turistici effettuati dagli ucraini all estero è ritornata ai risultati dell anno precrisi, cioè

5 Flussi turistici anno numero turisti ucraini, totale La crisi ha ripercussione sulla situazione economica e sulle spese della popolazione fino a tutt oggi; ma lo stato del mercato turistico anche se senza basi per la crescita, si rivela abbastanza stabile, anche nella scelta delle destinazioni. La tendenza degli ultimi anni si contraddistingue per la riduzione della durata del viaggio, il riorientamento del turista sui Paesi con il raggio di volo medio e la preferenza data alle destinazioni estere che offono il miglior rapporto qualità/prezzo, la vacanza del tipo all inclusive e sono la Turchia e l Egitto (quest ultimo,comunque, di meno nel 2011 a causa dell instabilità della situazione politica). Sono in progressiva crescita anche i flussi turistici dall verso i Paesi dell Europa del Est. Nel 2011, secondo i dati degli operatori turistici, sia il cliente di ceto medio che quello ricco hanno cercato fortemente di risparmiare, acquistando al prezzo minimo il servizio massimo. Si è continuato a prenotare alberghi cari, ma si sceglieva la categoria di camera più economica (la standard), e invece del solito viaggio di giorni si faceva solo una settimana. Per i clienti del segmento dei costi medio oggi il prezzo ha l importanza decisiva ed è evidente il loro riorientamento sul segmento dei costi più accessibili. La crisi economica e il calo del reddito della popolazione favorisce la crescita del turismo interno (secondo i dati statistici ufficiali è pari al 51%). Esclusi i 7 Paesi confinanti dell, l Italia si colloca come quinta meta (dopo Turchia, Germania, Egitto, Repubblica Ceca e Israele) scelta dagli ucraini per viaggiare all estero, con oltre 130 mila viaggi nel flussi turistici e spesa turistica verso l Italia, principali destinazioni turistiche italiane Secondo i dati statistici ufficiali dell, nel 2011 in Italia nella categoria del turismo organizzato si sono recati persone. Per le vacanze in Europa Occidentale l Italia nel quadro del turismo outgoing ucraino è al 3 posto dopo la Grecia e la Germania. Vale a dire che il flusso turistico organizzato ha costituito solo il 23,73% dei viaggi all estero effettuati dai cittadini ucraini, l 8,67% è stata la quota dei viaggi per affari e un altissima percentuale dei viaggi privati sono stati i soggiorni presso numerose famiglie italiane dei minori provenienti dalle zone del Paese interessate dalla catastrofe nucleare di Cernobyl. Lo dimostra 5

6 anche la statistica dei visti rilasciati dal Consolato Italiano nel 2011: dei visti turistici totali a favore dei clienti degli operatori di settore ne sono stati rilasciati solo Per quanto riguarda specificamente il prodotto turistico italiano al momento i flussi turistici principali dall (il 65%) sono concentrati sulle città d arte che formano il cosiddetto prodotto Italia classica e sono Roma, Firenze, Venezia, Milano. Il 5% di turisti sceglie i viaggi per le città d arte minore; il restante 30% si divide in proporzione uguale tra il prodotto mare (incluse le isole), laghi, terme e montagna invernale. É anche richiesto il prodotto abbinato città d arte e mare. A tutti i tipi del prodotto turistico viene sempre abbinato lo shopping abbastanza abbondante. Le regioni italiane più visitate sono: Lazio, Toscana, Veneto, Lombardia, Emilia Romagna, Sicilia, Trentino. Per quanta riguarda il tipo di viaggio, la maggior parte dei turisti ucraini raggiunge l Italia per via aerea (circa il 65%), il 10 % ci si reca con la macchina, ma rimane ancora elevata anche la percentuale dei viaggi effettuati in gruppo con il pullman (20%-25%) nei quali l Italia spesso rappresenta solo uno dei 3-4 Paesi che formano pacchetto di questi tour. La spesa media del turista ucraino in Italia e` di euro a persona. Dinamica del rilascio dei visti turistici per Italia dal Consolato d Italia a Kiev: anno Kiev () % 2011 al ,1% - posizionamento dell Italia rispetto ai principali competitors Tra i paesi preferiti dai turisti ucraini nel 2011 l Italia si è confermata all 11 posto attraendo il 2% del flusso turistico outgoing nazionale dopo Turchia (27%), Russia (15%), Egitto (13%), Polonia (7%), Romania (4%), Emirati Arabi (3%), Grecia (3%), Germania (3%), Israele (3%), Republica Ceca (3%). Attualmente i maggiori competitori del nostro Paese nell area Shengen sono i seguenti: per il prodotto Mare: la Grecia, la Spagna e la Croazia; per il prodotto Città d arte: la Repubblica Ceca e la Francia; per il prodotto Montagna invernale: l Austria che in questo settore in non ha rivali. É sempre altissima la richiesta delle destinazioni di massa e che non fanno parte della Comunità Europea: la Turchia, l Egitto (seppure a causa della sfavorevole situazione politica i flussi turistici verso questo Paese si sono notevolmente diminuiti), gli Emirati Arabi, i Paesi Asiatici. 6

7 Tra le nuove destinazioni di massa caratterizzate da una forte crescita di affluenza di turisti ucraini si rivelano l Israele e la Giordania. La Germania, anche se titolare di un elevata percentuale di visite turistiche da parte dei turisti ucraini, non può essere considerata un vero e proprio rivale dell Italia poiché molti ucraini ci si recano in un viaggio turistico per visitare i parenti e gli amici emigrati e sistematicisi negli anni precedenti. I maggiori concorrenti dell Italia nell area Scenghen sono innanzitutto la Grecia e la Spagna che nel 2011 hanno stanziato fondi per una intensa campagna pubblicitaria di massa. La destinazione italiana, pur disponendo di un prodotto turistico vario e molteplice (non a caso la campagna pubblicitaria dell ENIT degli ultimi anni si è svolta sotto lo slogan Italia Much More ), ha un forte bisogno della promozione che manca del tutto sul mercato turistico ucraino. Deve essere un sistema di promozione su tutti i livelli: pubblicità esterna, sulla stampa, TV, eventi promozionali destinati al grosso pubblico; facilitazione dell incontro dell offerta itaiana e della domanda ucraina al livello degli operatori turistici e delle agenzie di viaggio, ecc. - prospettive future relative all outgoing La tendenza degli ultimi anni che è quella verso l allargamento della geografia dei viaggi e la riduzione dei prezzi sta facendo effetto sulle scelte del turista ucraino. Seppure si mantengono ancora molto richieste le destinazioni tradizionali come la Turchia e l Egitto, dal 2010 diminuiscono almeno del 10% all anno i viaggi organizzati all estero. I Paesi verso i quali è prevedibile la crescita più intensa sono Israele, Croazia, Montenegro, Grecia, Creta, Giordania, ma soprattutto gli Emirati Arabi e la Spagna (le cui vendite sono già cresciute nel 2010 del 70%), promossi dagli operatori più grossi grazie alla notevole riduzione dei prezzi per la sistemazione alberghiera. Il turista ucraino sta diventato più individuale e tale linea di sviluppo è garantita dal sempre crescente uso dell Internet (secondo i dati dell Internet World Stats a fine giugno 2011 gli utenti internet in erano il 33,9% della popolazione e l fa parte dei primi 10 Paesi europei posizionandosi al nono posto con il 15,3% sul totale con il maggiore numero degli users) e dell acquisto dei servizi turistici on line, da una parte, e, dall altra, dal sempre maggior aumento dei Paesi che non richiedono più il visto d ingresso o facilitano al massimo il ricevimento di tale visto. Contribuisce anche al crescente distacco del turista ucraino dal turismo organizzato il progressivo aumento del rilascio dei visti Shengen multipli di validità di un anno. Tale tendenza favorisce innanzitutto il turismo autonomo verso i Paesi dell Europa, sia dell Est che quella Occidentale, raggiungibili abbastanza facilmente anche in automobile. In tale situazione l Italia necessita di un attiva campagna di promozione pubblicitaria del proprio prodotto turistico per affrontare la concorrenza e poter competere con altri operatori del mercato. 7

8 2.b Profilo del turista per singola tipologia Composizione target Altro 6 % Giovani, studenti 9,8% Seniors 3,2 % Uomini d'affari/professionisti 32,7% Famiglie con bambini 11,5 % Copie senza figli 16,8 % Singles 20 % TARGET segmento socio-economico di appartenenza Il segmento socio-economico che opta piu` frequentemente per una vacanza all estero appartiene alla classe medio-alta, di cui fanno parte imprenditori, professionisti e commercianti. livello culturale fasce di età propensione al viaggio principali motivazioni di vacanza all estero Il turista ucraino di norma è caratterizzato da un livello culturale medio-alto. L interesse culturale rappresenta una delle principali motivazioni di viaggio. La popolazione compresa tra anni e` risultata più attiva alla pratica del turismo. Cresce progressivamente il turismo giovane ispirate ad un concetto di moderata economicità. La propensione al viaggio e` molto alta, ma lo sviluppo economico attuale ancora non permette alla maggioranza di fare una vacanza all estero. Circa il 58% ha dichiarato di viaggiare per turismo (a cui si aggiunge un 27% per motivi privati incluse visite a parenti ed amici); 15 % ha dichiarato di viaggiare per motivi d affari. mezzi di trasporto preferiti Aereo 65%, pullman 25%, auto 9%, altro 1% prodotti turistici preferiti ed emergenti Attualmente i prodotti turistici maggiormente preferiti dai turisti ucraini sono i le quttro città d arte maggiori (Roma, Milano, 8

9 fattori determinanti nella scelta delle destinazioni tipo di alloggio preferito mesi preferiti per i viaggi fonti di informazione preferiti canali d acquisto utilizzati Venezia, Firenze) anche associate ad una settimana al mare (ultimamente tale prodotto abbinato è meno richiesto anche perché si è abbrevviato il periodo di vacanza in genere dai soliti giorni ai 7 giorni attuali). Tra i prodotti emergenti sono ugualmente richiesti il mare, I laghi, le terme e la montagna invernale. A tutti i tipi del prodotto turistico viene sempre abbinato lo shopping. La maturazione del turista ucraino medio pone tra i fattori determinanti nella scelta delle destinazioni il costo dei servizi organizzativi garantiti nella proporzione: il servizio massimo al prezzo minimo, sia per il turismo di massa che per quello individuale. Sono scelte con maggiore frequenza le destinazioni che offrono un contenuto culturale unito alla possibilità di ricreazione e divertimento. Per quanto riguarda il tipo di alloggio, gli ucraini scelgono piu` spesso le strutture alberghere a tre stelle, le pensioni e gli appartamenti. I mesi preferiti per la vacanza in Italia sono: vacanze estive (49,2%), sci e vacanze invernali (15,5 %), vacanze in occasione del Nuovo Anno (14,2 %), vacanze in occasione del Natale Ortodosso (7,0%), vacanze autunnali (6,4%), vacanze primaverili (6,2 %), vacanze scolastiche durante l anno (1,5%). Le fonti d informazione preferite sono spesso quelle tradizionali; in primo luogo i cataloghi pubblicati dai Touroperators e le informazioni fornite direttamente presso le agenzie di viaggio, quindi la stampa quotidiana o specializzata. Anche il Web sta diventando uno strumento di raccolta di informazioni importante per la preparazione del programma di viaggio: secondo i dati dell Internet World Stats a fine giugno 2011 gli utenti internet in erano il 33,9% della popolazione. Nonostante la crescente popolarità di internet come strumento per la ricerca e l acquisto di viaggi, molti viaggiatori ucraini continuano ad utilizzare le Agenzie. 9

10 2.c Analisi SWOT (Strengths, Weaknesses, Opportunities, Threats) della destinazione Italia Punti di forza - Vario e molteplice prodotto turistico su un territorio molto compatto; - Ricco patrimonio culturale - Presenza di risorse turistiche naturali (mare, montagna, laghi). - Fascino dell Italian life stile - L immagine storicamente confermata d Italia come una tradizionale destinazione turistica Opportunità - Collegamento aereo diretto con varie città Italiane. - Uso dei visti multipli rilasciati dai Consolati dei vari Paesi Shengen per effettuare un secondo viaggio in Italia - Relativa vicinanza dell Italia rispetto alle frontiere dell Occidentale - Maggiore assistenza in lingua ucraina o russa presso le strutture ricettive italiane. Punti di debolezza - mancanza di un adeguato sistema di promozione turistica e assenza della pubblicità sui mass-media sullo sfondo di un attiva pubblitità di massa svolta dai principali Paesi concorrenti come la Spagna e la Grecia; - concorrenza con altre destinazioni estere sul prodotto balneare e montagna invernale - infrastrutture e servizi di accoglienza non adeguati alla domanda in alcune regioni italiane. Rischi/Difficoltà Potenziali - Il regime Schengen prevede il requisito del visto di entrata. - Lievitazione del rapporto di cambio Euro/Grivna 2.d Analisi della domanda organizzata Dal 2009 il fatturato si è ridotto del 30%, perciò oggi gli operatori cercano di ottimizzare i costi e di livellare il mercato. Nell elenco dell Advisory Committee sono presenti 81 operatori turistici Ucraini che operano sull Italia. I Top-10 scelti sulla base della quantita` dei visti turistici per l Italia rilasciati a favore dei loro clienti nel 2011 sono come da tabella. La graduatoria dei visti turistici rilasciati dal Consolato d Italia a Kiev nel 2011 registra un lieve calo del flusso turistico verso l Italia, ma de facto si è registrato anche un aumento del minimo 10% 15% rispetto all anno precedente (solo del numero di turisti, non tanto del fatturato degli operatori) perché è cresciuto del circa 25% 30% anche il numero di clienti titolari già di un visto Shengen multiplo annuale rilasciato dai Consolati di vari Paesi Europei che fa il turista acquisti dall operatore solo i servizi turistici e non più tutto il pacchetto di servizi che include anche la richiesta del visto d ingresso. TO % 1 YEREMENKO E PARTNERS ,6 2 ARTEX ,0 3 VOYAGE KIEV ,3 4 FREE TIME ,5 5 INCOMATOUR ,4 10

11 6 TRAVEL PROF GROUP (TPG) ,6 7 PAN UKRAINE ,8 8 ALFAAEROTOURSERVICE ,8 9 KONTINENT ,4 10 KIEVVNESHTOUR ,1 YEREMENKO E PARTNERS Fatturato (anno 2011) Quota di mercato (anno 2011) 10 % Circa 1 milione di euro Numero pax venduti (anno 2011) pax Aumento delle vendite delle destinazioni italiane massimizzando l utilizzo delle tecnologie di comunicazione, pubblicità su google; stampa di Strategie di mercato cataloghi, partecipazione alle fiere, organizzazione di workshop, road show, educational in Italia per gli agenti di viaggio Previsioni di vendita per l anno % Tipologia operatore Touroperator Canali di vendita Agenzie di viaggio, internet I clienti vanno in Italia solo per via aerea; viaggi di gruppo, tour individuali, organizzazione di voli charter, escursionistica, stazioni sciistiche, vacanze al Tipologia pacchetti venduti mare, vacanze ai laghi, stazioni termali, viaggi di weekend, voli di linea, incentive, fiere (mobili, fitness, ecc ) viaggi enogastronomici, viaggi religiosi, Fly & drive, ecc. Giovani, famiglie con i bambini, copie senza figli, singles l eta media dei turisti anni (ma anche Tipologia clienti il pubblico <20 anni e >45 anni). Albergi da 2 a 5 stelle, ville & appartamenti, castelli e dimore storiche, agriturismo, campeggi, qualsiasi tipo Strutture ricettive proposte di alloggio Italia classica, piccole citta` d arte, laghi, mare, montagna invernale, terme, turismo religioso, eventi sportivi, viaggi enogastronomici, MICE (poco Prodotti turistici venduti richiesto) ARTEX 94 Fatturato (anno 2011) Quota di mercato (anno 2011) 8,5 % Numero pax venduti (anno 2011) Strategie di mercato Circa 1 milione di euro pax Sviluppo delle aree del turismo di massa e di quello 11

12 individuale. Aumento delle vendite delle destinazioni italiane massimizzando l utilizzo delle tecnologie di comunicazione Previsioni di vendita per l anno % Tipologia operatore Touroperator Canali di vendita Agenzie di viaggio, internet Tipologia pacchetti venduti viaggi in pullman, viaggi di gruppo, tour individuali, escursionistica, stazioni sciistici, vacanze al mare, vacanze ai laghi, stazioni termali, viaggi di weekend, voli di linea, incentive, fiere (mobili, fitness, ecc ) viaggi enogastronomici, viaggi religiosi, viaggi in treno, Fly & drive, ecc. Giovani, famiglie con i bambini, copie senza figli, Tipologia clienti singles l eta media dei turisti Albergi da 2 al 5 stelle, ville & appartamenti, castelli, Strutture ricettive proposte camping, ecc. Italia classica, le piccole citta` d arte, laghi, mare, montagna invernale, terme, turismo religioso, eventi Prodotti turistici venduti sportivi, viaggi enogastronomici, MICE VOYAGE KIEV Fatturato (anno 2011) Quota di mercato (anno 2011) 6 % Circa euro Numero pax venduti (anno 2011) 1235 pax Aumento delle vendite delle destinazioni italiane massimizzando l utilizzo delle tecnologie di Strategie di mercato comunicazione Previsioni di vendita per l anno %-20 % Tipologia operatore Touroperator Canali di vendita Agenzie di viaggio, internet viaggi di gruppo, tour individuali, escursionistica, stazioni sciistici, vacanze al mare, vacanze ai laghi, Tipologia pacchetti venduti stazioni termali, viaggi di weekend, viaggi in pullman Giovani, famiglie con i bambini, copie senza figli, Tipologia clienti singles l eta media dei turisti anni Albergi da 2 al 5 stelle, ville & appartamenti, castelli, Strutture ricettive proposte camping, bed & breakfast ecc. Italia classica, le piccole citta` d arte, laghi, mare, montagna d inverno, terme, turismo religioso, eventi Prodotti turistici venduti sportivi, viaggi enogastronomici, MICE FREE TIME Fatturato (anno 2011) Quota di mercato (anno 2011) 3 % Circa euro 12

13 Numero pax venduti (anno 2011) 880 pax Strategie di mercato Aumento delle vendite delle destinazioni italiane massimizzando l utilizzo delle tecnologie di comunicazione, Previsioni di vendita per l anno % Tipologia operatore Touroperator Canali di vendita Agenzie di viaggio, internet Tipologia pacchetti venduti viaggi di gruppo, tour individuali, organizzazione di voli charter, escursionistica, stazioni sciistici, vacanze al mare, vacanze ai laghi, stazioni termali, viaggi di weekend, voli di linea, incentive, fiere (mobili, fitness, ecc ) viaggi enogastronomici, viaggi religiosi, viaggi in pulman, viaggi in treno, Fly & drive, ecc Giovani, famiglie con i bambini, copie senza figli, singles l eta media dei turisti anni (ma anche Tipologia clienti il pubblico <20 anni e >40 anni). Albergi da 2 al 5 stelle, ville & appartamenti, castelli, Strutture ricettive proposte camping, ecc. Italia classica, Italia minore, laghi, mare, montagna invernale, terme & benessere, turismo religioso, Prodotti turistici venduti eventi sportivi, viaggi enogastronomici. INCOMATOUR Fatturato (anno 2011) Quota di mercato (anno 2011) 3 % Circa euro Numero pax venduti (anno 2011) 820 pax Aumento delle vendite delle destinazioni italiane massimizzando l utilizzo delle tecnologie di Strategie di mercato comunicazione Previsioni di vendita per l anno % Tipologia operatore Touroperator Canali di vendita Agenzie di viaggio, internet viaggi di gruppo, tour individuali, escursionistica, stazioni sciistici, vacanze al mare, vacanze ai laghi, stazioni termali, viaggi di weekend, voli di linea, incentive, viaggi religiosi, viaggi in pullman, viaggi in Tipologia pacchetti venduti treno, Fly & drive, ecc Giovani, famiglie con i bambini, copie senza figli, singles l eta media dei turisti anni (ma anche Tipologia clienti il pubblico <20 anni e >40 anni). Albergi da 2 al 5 stelle, ville & appartamenti, castelli, Strutture ricettive proposte camping, ecc. Italia classica, le piccole citta` d arte, laghi, mare, montagna d inverno, terme, turismo religioso, eventi Prodotti turistici venduti sportivi, viaggi enogastronomici, MICE 13

14 2.e Collegamenti aerei La quota principale nella struttura generale dei servizi di trasporto turistico ucraino verso l Italia appartiene al trasporto aereo (65%). Le compagnie aeree ucraine nel 2011 hanno aumentato i volumi di trasporto dei passeggeri del 22,7% rispetto al 2010 ( persone verso persone). Secondo i dati del Ministero dell Infrastruttura dell nel 2011 il flusso dei passeggeri negli aeroporti nazionali era di 12,5 milioni di persone (con un aumento del +21,7% rispetto al 2010). Il flusso dei passeggeri sulle rotte internazionali ha raggiunto persone con un aumento sempre del 21,7% rispetto agli indici del 2010 года. Il maggior numero di turisti, soprattutto per i viaggi lunghi, utilizza i servizi di trasporto aereo. Il fatto che gli ucraini spesso scelgono l estero per passare la propria vacanza e` confermato anche dall aumento del numero di voli diretti. UCRAINA ALITALIA UKRAINE INTERNATIONAL (PS) AEROSVIT (VV) WIZZAIR WIND JET AIRONE (da settembre 2012) Kiev Boryspol - Roma Kiev Boryspol Roma Kiev Boryspol Milano Kiev Boryspol - Napoli Kiev Zhulyany-Treviso Kiev Boryspol - Rimini Kiev-Milano 2.f Brand Italia e analisi dei competitors Per i cittadini ucraini, in particolare per la parte femminile l'italia in gran parte rappresenta possibilità di trovare lavoro e di integrarsi nella realtà italiana. Per il 2011 L'Italia ha previsto per i lavoratori migranti ucraini 1800 permessi di lavoro mentre la cifra totale degli emigranti ucraini in Italia raggiunge 200 mila. Per gli ucraini come anche per i russi L'Italia non è solo un Paese, è anche uno stile di vita. L`Italia per i cittadini ucraini vuole dire: spiagge bagnate dal mare caldo; la famosa cucina italiana; calcio con la folla dei tifosi urlanti; le famose auto italiane; le case di moda, conosciute in tutto il mondo; la storia millenaria.. L guarda con grande interesse all adesione all Unione Europea, che avra` fondamentale importanza per il paese. Per quel che riguarda il budget per la promozione turistica in, la maggior parte delle rappresentanze turistiche straniere utilizza il budget stanziato per la Russia. Nel 2011 hanno svolto un attiva pubblicità di massa i maggiori concorrenti europei dell Italia sul mercato turistico ucraino la Spagna e la Grecia. 2.g Nuove tecnologie e turismo L internet in diventa un segmento di comunicazione e conoscenza sempre più utilizzato (nel 2011 gli utenti internet in hanno raggiunto quasi il 40% dell intera popolazione e, quindi, persone). Sta crescendo la varietà dei prodotti che si vendono on-line. Nonostante la crescita visibile dei servizi d internet, la maggior parte di turisti ucraini preferisce ancora prenotare i servizi turistici presso le agenzie di viaggio, ma questa quota negli ultimi anni è in costante calo, soprattutto per clienti provenienti dalla Capitale e dalle città dell Occidentale. 14

15 3. Obiettivi Obiettivi da perseguire ai fini dell incremento dei flussi turistici verso l Italia - Considerato che le principali citta` d arte sono presenti nella offerta turistica tradizionale, va garantita per il mantenimento delle quote di domanda attuale, una costante assistenza nella lingua russa ai turisti ucraini presso le strutture ricettive. Inoltre e` importante attivare una campagna di comunicazione sui media ucraini tendente a rappresentare al potenziale turista alcune specificità dell offerta turistica italiana cosiddetta minore (natura, parchi, agriturismi, località termali meno conosciute). Bibliografia Indicare pubblicazioni e link di siti web da cui sono stati tratti i dati e le informazioni riportati nel Rapporto

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti PANAMA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2014 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del

Dettagli

UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 Ucraina 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2.

Dettagli

TUNISIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

TUNISIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 TUNISIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Tunisia 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2.

Dettagli

Obiettivo Russia: Quadro della domanda turistica. Russia: alcuni dati statistici CONSTAT CONSTAT. Mo sca. 600 miliardi USD RUBLO CAPITALE

Obiettivo Russia: Quadro della domanda turistica. Russia: alcuni dati statistici CONSTAT CONSTAT. Mo sca. 600 miliardi USD RUBLO CAPITALE Obiettivo Russia: Quadro della domanda turistica Russia: alcuni dati statistici CAPITALE Mo sca SUPERFICIE (kmq) 17 075 200 POPOLAZIONE 143 500 000 P.I.L. 600 miliardi USD TASSO DI INFLAZIONE 11,7 MONETA

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti PRINCIPATO DI MONACO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli

SRI LANKA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

SRI LANKA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 SRI LANKA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia BIELORUSSIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici degli ultimi 5 anni e previsioni dei prossimi 2 1.b Principali

Dettagli

UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Ucraina 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

ALGERIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

ALGERIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 ALGERIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 Algeria 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2.

Dettagli

SERBIA Rapporto congiunto 2015 Ambasciata d Italia

SERBIA Rapporto congiunto 2015 Ambasciata d Italia SERBIA Rapporto congiunto 2015 Ambasciata d Italia Serbia INDICE: 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Maggiori indicatori economici e previsioni 1.b Maggiori indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

COSTA RICA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

COSTA RICA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 COSTA RICA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti [UZBEKISTAN] Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

INDICE: 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE: 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti SERBIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE: 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2014 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del mercato

Dettagli

ECUADOR Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

ECUADOR Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 ECUADOR Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Ecuador 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia COSTA RICA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi [GABON] Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2012 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici degli ultimi 5 anni e previsioni dei prossimi 2 1.b Principali

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti EX REPUBBLICA JUGOSLAVA DI MACEDONIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2014 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali

Dettagli

NICARAGUA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

NICARAGUA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 NICARAGUA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Nicaragua 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli

EX REPUBBLICA JUGOSLAVA DI MACEDONIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

EX REPUBBLICA JUGOSLAVA DI MACEDONIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 EX REPUBBLICA JUGOSLAVA DI MACEDONIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 ex Repubblica Jugoslava di Macedonia 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici

Dettagli

ALGERIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

ALGERIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 ALGERIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Algeria 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

UZBEKISTAN Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

UZBEKISTAN Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 UZBEKISTAN Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Uzbekistan 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli

1.a Principali indicatori economici degli ultimi 5 anni e previsioni dei prossimi 2

1.a Principali indicatori economici degli ultimi 5 anni e previsioni dei prossimi 2 Siria Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2012 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici degli ultimi 5 anni e previsioni dei prossimi 2 1.b Principali

Dettagli

GERMANIA IL MERCATO TURISTICO

GERMANIA IL MERCATO TURISTICO GERMANIA IL MERCATO TURISTICO Superficie: 357.021 kmq Popolazione: 83.251. Densità: 230 ab/kmq Lingua: Tedesco Religione: Protestanti, Cattolici Capitale: Berlino Forma istituzionale: Repubblica Federale

Dettagli

ARMENIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

ARMENIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 ARMENIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Armenia 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 2. Analisi del mercato turistico 2.a Analisi del turismo outgoing 2.b Composizione target

Dettagli

PRINCIPATO DI MONACO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

PRINCIPATO DI MONACO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 PRINCIPATO DI MONACO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli

BULGARIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

BULGARIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 BULGARIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Bulgaria 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2.

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del mercato

Dettagli

PAESE COLOMBIA. A. Quadro degli indici economici, demografici, e sociali (dati relativi al primo semestre 2009)

PAESE COLOMBIA. A. Quadro degli indici economici, demografici, e sociali (dati relativi al primo semestre 2009) PAESE COLOMBIA I. Analisi del contesto sociale ed economico di riferimento A. Quadro degli indici economici, demografici, e sociali (dati relativi al primo semestre 2009) Nome ufficiale del paese: Repubblica

Dettagli

Estate 2011 Prospettive per il turismo in Toscana. Progetto Check Markets. in collaborazione con il Centro Studi Turistici.

Estate 2011 Prospettive per il turismo in Toscana. Progetto Check Markets. in collaborazione con il Centro Studi Turistici. Estate 2011 Prospettive per il turismo in Toscana Alberto Peruzzini Progetto Check Markets in collaborazione con il Centro Studi Turistici Dirigente Servizio Turismo Toscana Promozione Firenze, 20 giugno

Dettagli

ROMANIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

ROMANIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 ROMANIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Romania 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

ZIMBABWE. Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015. Zimbabwe 1

ZIMBABWE. Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015. Zimbabwe 1 ZIMBABWE Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 Zimbabwe 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali iicatori economici 1.b Principali iicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

BULGARIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

BULGARIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 BULGARIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 Bulgaria 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N N O 2 0 0 8 R A P P O R TO A N N U A L E 2 0 0 8 1. L andamento del mercato

Dettagli

Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario. Roma 22 giugno 2012

Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario. Roma 22 giugno 2012 Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario Roma 22 giugno 2012 Arrivi e spesa per viaggi internazionali nel mondo (milioni di viaggiatori

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011 OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011 Focus Provincia di Savona Maggio 2012 A cura di I flussi turistici nelle strutture ricettive Le principali dinamiche e tendenze manifestate

Dettagli

XX Edizione Italian Workshop

XX Edizione Italian Workshop XX Edizione Italian Workshop 24 Novembre 2010 Per i mercati: Svezia - Norvegia Danimarca -Finlandia Lettonia - Estonia - Lituania Scheda Paese: AREA SCANDINAVA Totale n. abitanti ca. 25.000.000 PIL/ab.

Dettagli

SENEGAL Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

SENEGAL Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 SENEGAL Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Senegal 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del mercato

Dettagli

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione GENNAIO 2015. 30 Gennaio 2015

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione GENNAIO 2015. 30 Gennaio 2015 L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione GENNAIO 2015 30 Gennaio 2015 METODOLOGIA e CAMPIONE L indagine che presentiamo è stata eseguita fra il 24 e il 28 gennaio 2015 con metodologia

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti BULGARIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2014 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti HONDURAS Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

A N A L I S I D E L L A D O M A N D A T U R I S T I C A N E G L I E S E R C I Z I A L B E R G H I E R I D I R O M A E P R O V I N C I A

A N A L I S I D E L L A D O M A N D A T U R I S T I C A N E G L I E S E R C I Z I A L B E R G H I E R I D I R O M A E P R O V I N C I A A N A L I S I D E L L A D O M A N D A T U R I S T I C A N E G L I E S E R C I Z I A L B E R G H I E R I D I R O M A E P R O V I N C I A Ma g g i o 2 0 0 3 di G i u s e p p e A i e l l o 1. L andamento

Dettagli

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N N O 2 0 0 9 R A P P O R TO A N N U A L E 2 0 0 9 1. L andamento del mercato

Dettagli

VENEZUELA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

VENEZUELA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 VENEZUELA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2012 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici degli ultimi 5 anni e previsioni dei prossimi 2 1.b Principali

Dettagli

MALESIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

MALESIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 MALESIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Malesia 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

REPUBBLICA CECA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

REPUBBLICA CECA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 REPUBBLICA CECA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 Repubblica Ceca 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. Bibliografia. Contatti KENIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del

Dettagli

FOCUS settembre 2015. Il viaggio dei pugliesi all estero, in base all indagine della Banca d Italia. Fonti: Banca d Italia Turismo internazionale

FOCUS settembre 2015. Il viaggio dei pugliesi all estero, in base all indagine della Banca d Italia. Fonti: Banca d Italia Turismo internazionale struttura. Il confronto dei dati dell Istat con le stime della Banca d Italia sembra evidenziare la presenza di altri fenomeni, oltre quello misurato dalle presenze straniere nelle strutture ricettive.

Dettagli

Turismo Veneto: il lago di Garda. Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012

Turismo Veneto: il lago di Garda. Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012 Turismo Veneto: il lago di Garda Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012 Il turismo in Italia Il turismo in Italia rappresenta il 9,5% del PIL, oltre 130 miliardi di

Dettagli

SLOVENIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

SLOVENIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 SLOVENIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Slovenia 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2.

Dettagli

PARAGUAY Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

PARAGUAY Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 PARAGUAY Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Paraguay 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2.

Dettagli

LITUANIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

LITUANIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 LITUANIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Lituania 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2.

Dettagli

SCHEDE MERCATO BRASILE

SCHEDE MERCATO BRASILE SCHEDE MERCATO BRASILE Dicembre 2011 in collaborazione con Sommario Quadro d insieme... 1 Il mercato turistico brasiliano... 3 Conclusioni... 11 Nota metodologica... 12 Quadro d insieme Caratteristiche

Dettagli

Il mercato di lingua tedesca: un bacino strategico per gli operatori turistici italiani

Il mercato di lingua tedesca: un bacino strategico per gli operatori turistici italiani Il mercato di lingua tedesca: un bacino strategico per gli operatori turistici italiani I turisti di lingua tedesca che visitano ogni anno l'italia sono una risorsa importantissima per l'industria turistica

Dettagli

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 5 bollettino mensile Maggio 2009 Giugno 2009 A cura di Storia

Dettagli

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale Dossier Ottobre 2012 A cura di Panorama competitivo del turismo internazionale nel mondo

Dettagli

MOZAMBICO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

MOZAMBICO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 MOZAMBICO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Mozambico 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli

INDAGINE SULLA CONOSCENZA E L IMMAGINE DELLA REGIONE ABRUZZO IN INGHILTERRA E GERMANIA. (aree limitrofe aeroporti Hahn e Stansted) - ESTRATTO -

INDAGINE SULLA CONOSCENZA E L IMMAGINE DELLA REGIONE ABRUZZO IN INGHILTERRA E GERMANIA. (aree limitrofe aeroporti Hahn e Stansted) - ESTRATTO - INDAGINE SULLA CONOSCENZA E L IMMAGINE DELLA REGIONE ABRUZZO IN INGHILTERRA E GERMANIA (aree limitrofe aeroporti Hahn e Stansted) - ESTRATTO - Milano, aprile 2005 CONOSCENZA DELL ITALIA COME DESTINAZIONE

Dettagli

PAESE: LIBIA Regione della Cirenaica

PAESE: LIBIA Regione della Cirenaica PAESE: LIBIA Regione della Cirenaica I. Analisi del mercato turistico A. Analisi del turismo outgoing 1. Analisi dei flussi turistici e principali destinazioni e posizionamento dell Italia rispetto ai

Dettagli

Principali risultati e criticità nella raccolta dei dati

Principali risultati e criticità nella raccolta dei dati Euro P.A. Turismo cercasi dati L ANNUARIO del TURISMO e della CULTURA 2009 Principali risultati e criticità nella raccolta dei dati Fabrizio Lucci, Centro Studi Rimini, 2 aprile 2009 INDICE DELL ANNUARIO

Dettagli

Progetto Info Point 2006*

Progetto Info Point 2006* Progetto Info Point 2006* Attività di rilevazione Attività di informazione e accoglienza OBIETTIVO Costruire un campione statistico in grado di evidenziare le informazioni riferite al complesso della domanda

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI

OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 3 bollettino mensile Marzo 2011 Aprile 2011 A cura di Storia

Dettagli

Imago Report mercato turistico

Imago Report mercato turistico Imago Report mercato turistico REPORT SULLE NUOVE TENDENZE DEL TURISTA ITALIANO ED ESTERO FOCUS SUL TURISTA ENOGASTRONOMICO 22 LUGLIO 2015 Indice: I principali trend del turismo in Italia Il turista ESTERO

Dettagli

1. Gli italiani in vacanza nel 2012

1. Gli italiani in vacanza nel 2012 1. Gli italiani in vacanza nel 2012 Nel 2012 nonostante l imperversare della crisi economica il 62,8% della popolazione ha trascorso almeno un periodo di vacanza, pari a 31,7 milioni di italiani. Un dato

Dettagli

ESTONIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

ESTONIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 ESTONIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Estonia 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

Tavola rotonda Centri benessere tra sviluppo turistico e nuova regolamentazione. Rimini Wellness, 14 Maggio 2010

Tavola rotonda Centri benessere tra sviluppo turistico e nuova regolamentazione. Rimini Wellness, 14 Maggio 2010 AICEB (Associazione Italiana Centri Benessere) IL MERCATO DEL BENESSERE: IMPRESE E SERVIZI OFFERTI* Tavola rotonda Centri benessere tra sviluppo turistico e nuova regolamentazione Rimini Wellness, 14 Maggio

Dettagli

REPORT MERCATO TURISTICO

REPORT MERCATO TURISTICO REPORT MERCATO TURISTICO Report sulle nuove tendenze del turismo italiano ed estero Focus sul turista enogastronomico 22 luglio 2015 INDICE Trend del turismo estero in Italia.. pag. 3 Trend del turismo

Dettagli

SLOVACCHIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

SLOVACCHIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 SLOVACCHIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 Slovacchia 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO STRANIERO - IL MERCATO TEDESCO -

INDAGINE SUL TURISMO STRANIERO - IL MERCATO TEDESCO - OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO INDAGINE SUL TURISMO STRANIERO - IL MERCATO TEDESCO - a cura di SOMMARIO 1. LA DOMANDA TEDESCA IN ITALIA...4 1.1 Le modalità di organizzazione della vacanza...5 1.2 Le

Dettagli

La fedeltà nella scelta della destinazione turistica

La fedeltà nella scelta della destinazione turistica 1 La fedeltà nella scelta della destinazione turistica L Italia ed il turismo internazionale Venezia 15 Dicembre 2009 PAOLO SERGARDI Contesto 2 Ad Aprile 2008 è stata inserita una nuova domanda nel questionario

Dettagli

IL TURISMO COME DRIVER DELLA CRESCITA: successi e sfide per i prossimi anni. TTG INCONTRI - Fiera di Rimini - 8 Ottobre 2015 Sala Sisto Neri

IL TURISMO COME DRIVER DELLA CRESCITA: successi e sfide per i prossimi anni. TTG INCONTRI - Fiera di Rimini - 8 Ottobre 2015 Sala Sisto Neri IL TURISMO COME DRIVER DELLA CRESCITA: successi e sfide per i prossimi anni TTG INCONTRI - Fiera di Rimini - 8 Ottobre 2015 Sala Sisto Neri IL TURISMO E CAMBIATO Il tool di Amadeus permette di fare un

Dettagli

GRECIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

GRECIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 GRECIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Grecia 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

VIETNAM Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

VIETNAM Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 VIETNAM Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

Il turismo e l immagine della Brianza

Il turismo e l immagine della Brianza Il turismo e l immagine della Brianza Sistema delle imprese, flussi turistici e percezione del territorio A cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza Luglio 2011 I numeri del

Dettagli

L estate 2007 nelle isole del golfo Indagine di valutazione dei flussi turistici (Nota Metodologica)

L estate 2007 nelle isole del golfo Indagine di valutazione dei flussi turistici (Nota Metodologica) L estate 2007 nelle isole del golfo Indagine di valutazione dei flussi turistici (Nota Metodologica) (novembre 2007) (codice prodotto OSPN04-R02-D02) Osservatorio Del Turismo della Regione Campania Via

Dettagli

Viaggio di classe I risultati dell Osservatorio sul Turismo Scolastico del Centro Studi TCI A.S. 2009/2010

Viaggio di classe I risultati dell Osservatorio sul Turismo Scolastico del Centro Studi TCI A.S. 2009/2010 Viaggio di classe I risultati dell Osservatorio sul Turismo Scolastico del Centro Studi TCI A.S. 2009/2010 L Osservatorio TCI sul Turismo Scolastico Perché? L idea di costituire un Osservatorio sul Turismo

Dettagli

FILIPPINE. Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 FILIPPINE

FILIPPINE. Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 FILIPPINE Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del mercato

Dettagli

Il turismo in Veneto nel 2015

Il turismo in Veneto nel 2015 Federico Caner Assessore all'attuazione del programma, rapporti con Consiglio regionale, programmazione fondi UE, turismo, commercio estero Palazzo Balbi Venezia, 18 febbraio 216 I numeri del turismo Veneto

Dettagli

Osservatorio Le vacanze degli italiani a Natale 2013 A cura del Centro Studi TCI Dicembre 2013

Osservatorio Le vacanze degli italiani a Natale 2013 A cura del Centro Studi TCI Dicembre 2013 Osservatorio Le vacanze degli italiani a Natale 2013 A cura del Centro Studi TCI Dicembre 2013 Per comprendere cosa succederà in queste imminenti festività natalizie, in particolare nel periodo tra metà

Dettagli

1 Rapporto dell Osservatorio Nazionale sul Turismo

1 Rapporto dell Osservatorio Nazionale sul Turismo 1 Rapporto dell Osservatorio Nazionale sul Turismo a cura di Flavia Maria Coccia Direzione Operativa Isnart Unioncamere Roma, 14 luglio 2011 www.isnart.it 1 L occupazione delle camere nelle imprese ricettive

Dettagli

IL TURISMO IN CIFRE negli esercizi alberghieri di Roma e Provincia Gennaio 2009 Ge nnai o 2009

IL TURISMO IN CIFRE negli esercizi alberghieri di Roma e Provincia Gennaio 2009 Ge nnai o 2009 Ge nnai o 2009 1. L andamento generale negli alberghi della Provincia di Roma L anno 2009 inizia con il segno negativo della domanda turistica rispetto all inizio dell anno precedente. Gli arrivi complessivi

Dettagli

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro 2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro Nel 2004 (dopo 3 anni di crescita stagnante dovuta principalmente agli effetti degli attacchi terroristici dell 11 settembre e all

Dettagli

Il peso del turismo nell economia Toscana

Il peso del turismo nell economia Toscana Turismo & Toscana Il turismo in Toscana: un modello export led alla prova della crisi Enrico Conti Firenze, 13 giugno 2014 Il peso del turismo nell economia Toscana Nel 2013 oltre 43 milioni di presenze

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA PROVINCIA DI BERGAMO

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA PROVINCIA DI BERGAMO OSSERVATORIO TURISTICO DELLA PROVINCIA DI BERGAMO Nota congiunturale sull area delle Orobie Consuntiva stagione invernale 2007-2008 Redatta in Aprile 2008 Caratteristiche e metodologia di indagine L Osservatorio

Dettagli

Marzo 2009. 1. L andamento generale negli alberghi della Provincia di Roma. 2. L'andamento generale negli alberghi di Roma

Marzo 2009. 1. L andamento generale negli alberghi della Provincia di Roma. 2. L'andamento generale negli alberghi di Roma 1. L andamento generale negli alberghi della Provincia di Roma 2. L'andamento generale negli alberghi di Roma Prosegue anche questo mese la flessione della domanda turistica rispetto allo stesso periodo

Dettagli

PAESE: COSTA RICA. INDICATORI SOCIALI: Superficie kmq 51.100. INDICATORI MACROECONOMICI 2006 2007 2008 (*) 2009 proiez.(**)

PAESE: COSTA RICA. INDICATORI SOCIALI: Superficie kmq 51.100. INDICATORI MACROECONOMICI 2006 2007 2008 (*) 2009 proiez.(**) PAESE: COSTA RICA I. Analisi del contesto sociale ed economico di riferimento A. Quadro degli indici economici, demografici, e sociali INDICATORI SOCIALI: Superficie kmq 51.100 Popolazione (2008) 4,5 milioni

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del mercato

Dettagli

Osservatorio turistico della provincia di Pistoia Anticipazione risultati sul movimento turistico del I trimestre 2015 n.

Osservatorio turistico della provincia di Pistoia Anticipazione risultati sul movimento turistico del I trimestre 2015 n. Anticipazione risultati sul movimento turistico del I trimestre 2015 1) Capacità ricettiva al 1 gennaio 2015 in aumento rispetto al 2014 01/01/14 01/01/15 Var. % TIPOLOGIA Alberghi 5 Stelle 2 482 3 630

Dettagli

Il turismo incoming: situazione attuale e prospettive. Fabrizio Guelpa Direzione Studi e Ricerche

Il turismo incoming: situazione attuale e prospettive. Fabrizio Guelpa Direzione Studi e Ricerche Il turismo incoming: situazione attuale e prospettive Fabrizio Guelpa Direzione Studi e Ricerche Milano, 10 febbraio 2016 Turismo incoming in crescita progressiva Arrivi di turisti negli esercizi ricettivi

Dettagli

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 4 bollettino mensile Aprile 2009 Maggio 2009 A cura di Storia

Dettagli

ANALISI DELLA DOMANDA TURISTICA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA

ANALISI DELLA DOMANDA TURISTICA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA ANALISI DELLA DOMANDA TURISTICA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA MARZO 2010 1. L andamento generale negli alberghi della Provincia di Roma 2.

Dettagli

PAESE: GRECIA. Quadro degli indici economici, demografici, e sociali. PIL nominale (milioni di euro) 226.437 239.141 240.150 244.

PAESE: GRECIA. Quadro degli indici economici, demografici, e sociali. PIL nominale (milioni di euro) 226.437 239.141 240.150 244. PAESE: GRECIA I. Analisi del contesto sociale ed economico di riferimento I.A. Quadro degli indici economici, demografici, e sociali PRINCIPALI INDICATORI MACROECONOMICI 2007 2008 2009 (1) 2010 (2) PIL

Dettagli

R A P P O R T O A N N U A L E 2 0 1 0

R A P P O R T O A N N U A L E 2 0 1 0 A N A L I S I D E L L A D O M A N D A T U R I S T I C A N E G L I E S E R C I Z I A L B E R G H I E R I D I R O M A E P R O V I N C I A A N N O 2 0 1 0 R A P P O R T O A N N U A L E 2 0 1 0 1. L andamento

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti ROMANIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti CROAZIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del

Dettagli

Contatti Ipsos per gli Affari Pubblici:

Contatti Ipsos per gli Affari Pubblici: Barometro Ipsos / Europ Assistance Intenzioni e preoccupazioni degli europei per le vacanze estive Sintesi Ipsos per il Gruppo Europ Assistance Giugno 2015 Contatti Ipsos per gli Affari Pubblici: Fabienne

Dettagli