Comune di Robecco sul Naviglio Provincia di Milano

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comune di Robecco sul Naviglio Provincia di Milano"

Transcript

1 Comune di Robecco sul Naviglio Provincia di Milano

2 INDICE 1 - Presentazione...pag Cenni storici...pag Segreteria...pag Servizi demografici...pag Servizi sociali...pag Servizio pubblica istruzione...pag Attestazione ISE/ISEE...pag Biblioteca, cultura, sport e tempo libero...pag Servizi finanziari...pag Servizi tecnici...pag Polizia locale...pag Commercio e pubblici servizi...pag. 139

3

4

5 Comune di Robecco sul Naviglio Provincia di Milano La carta dei servizi è strumento del cittadino al fine di poter usufruire in modo immediato e consapevole delle risorse ed iniziative offerte dal Comune. Questa è una guida chiara e di semplice consultazione, illustra in modo trasparente e dinamico i servizi a disposizione di ogni robecchese. L opuscolo entra in ogni abitazione e crea un rapporto diretto con il cittadino e l Amministrazione, un lucido legame di correttezza e disponibilità. Si vuole facilitare l accesso agli uffici comunali, sviluppando la funzione di sussiediarietà del Comune e rendendola a misura di cittadino. L emissione di tale vademecum è finalizzata alla tensione nei confronti delle esigenze particolari del singolo, con competenza, serietà e riservatezza. Il Sindaco

6

7 (Rubecc o Rubecc sül Nivirij in dialetto locale) Il territorio di Robecco è costituito dai centri di Robecco, Casterno, Carpenzago, Cascinazza e Castellazzo de Barzi con le relative cascine. Il paese di Robecco non è un luogo molto antico: i primi documenti che lo menzionano risalgono al secolo XIII. Il nome viene spiegato in tre modi diversi. Un antica leggenda popolare parla di una regina Rebecca, che pare abbia avuto questo territorio in dote. Il secondo lo fa risalire ad un Rubecco Pietraccio, che verso il 1200 possedeva in questa zona delle terre. L ultimo lo collega ad una parola di origine celtica, rebeck, che significa fortilizio, difesa. Il comune di Robecco Sul Naviglio è situato nella zona Sud-Ovest della Regione Lombardia ed è collegato alla metropoli lombarda, dalla quale dista km. 25, dalla strada n 526 Topografia: La superficie del territorio comunale di 2020 (Ha) e confina a Nord con il comune di Magenta, a Est con il comune di Corbetta, a Sud con i comuni di Cassinetta di Lugagnano ed Abbiategrasso, a Ovest con il comune di Cerano in provincia di Novara. Climatologia: La temperatura non si discosta molto da quella media della pianura Padana; i venti dominanti sfiorano da Nord a Nord-Ovest Orografia: Il territorio è generalmente pianeggiante con piccoli dislivelli e leggere ondulazioni ad Ovest in corrispondenza della Vallata del fiume Ticino; l altitudine media è di 128 metri sul livello del mare. Due corsi d acqua attraversano il territorio comunale: il fiume Ticino e le sue numerose sorgenti a Ovest e il Naviglio Grande in corrispondenza del centro abitato.

8 CHIESE Le parrocchie di Robecco sul Naviglio sono due: Parrocchia San Giovanni Battista in Robecco s/nav centro e Parrocchia Sant Andrea Apostolo in Casterno. Sul territorio vi sono altre Chiese sussidiarie: Beata Vergine Addolorata a Castellazzo de Barzi, Sant Anna a Carpenzago, San Bernardo a Cascinazza. Gli oratori presenti: San Francesco presso Villa Gromo Ternengo, l Immacolata presso Villa Gaia, San Majolo (Sacrario dei Caduti), Santa Maria delle Grazie al Lazzaretto, Beata Vergine di Loreto presso il Cimitero di Casterno, San Carlo in Castellazzo de Barzi. VILLE DI DELIZIA Robecco divide con Cassinetta di Lugagnano il titolo di paese delle ville di delizia, luogo preferito per la villeggiatura del patriziato milanese. L abitato vede affacciarsi sulla sponda destra Villa Gaia ora Gandini, originaria del secondo Trecento, e quanto resta di Palazzo Archinto, una costruzione incompiuta del Sei-Settecento, fronteggiati sulla riva sinistra dall ottocentesca Casa Sironi Marelli e dalla secentesca Villa Dugnani. Più lontana, circa un chilometro a nord, si trova inserita in un complesso moderno la Peralza o Villa Arrigoni, sorta nel Più distanti dall acqua sono invece la Villa Gromo di Ternengo ricostruita nel 1679, l ottocentesca Villa Scotti che è ora sede del Municipio e, quasi fuori dall abitato, Villa Terzaghi, fra i migliori esempi del barocchetto settecentesco lombardo. Villa Arconati a Castellazzo De Barzi che fu poi sede del Collegio Longone di Milano, dove soggiornò giovinetto Alessandro Manzoni, alunno del collegio. Infine la Bassana, che fu residenza dei Pallavicini di Persia e dei Lurani Cernuschi che specchia nella roggia Soncino un artistica cancellata in ferro battuto.

9 Assai antico è invece Casterno, dove in diverse epoche si sono scoperte tracce di necropoli romane e il cui nome deriva da castrum externum luogo fortificato. Tutte queste terre appartennero in passato agli arcivescovi milanesi, ad abbazie e monasteri come quello di Sant Ambrogio ad Nemus, infine passarono ai Visconti e agli Sforza. Le loro frequenti e lunghe visite, incentivarono nei nobili la moda del soggiorno in campagna e della caccia al cinghiale nei boschi del Ticino. Distribuirono con generosità feudi ed investiture. Un eccezionale gruppo appartenente al patriziato lombardo ebbe qui il primo luogo di delizia: i Borromeo-Visconti, i Clerici, i Litta, i Pietrasanta, i Barzi, gli Albani, i Casati, gli Archinto, i Castelbarco, i Verri, i Confalonieri e gli Arconati. IL NAVIGLIO Nel 1176 la vittoria dei liberi Comuni contro l imperatore Federico Barbarossa, che il 5 marzo 1162 aveva distrutto Milano, spinse i milanesi ad un grande fervore di attività. Nel 1179 il comune di Milano decise di iniziare un opera di idraulica grandiosa: l escavazione del Naviglio Grande. Il 5 agosto cominciarono i lavori di scavo del canale, chiamato dapprima Navigium de Gazano o Ticinello. Dieci anni dopo l opera principale era pressoché compiuta e Milano era direttamente collegata con il Lago Maggiore.

10 Nel secolo seguente il Naviglio fu ampliato notevolmente per consentirne la navigazione: divenne così il primo corso d acqua artificiale navigabile al mondo. Sulle sue rive sorsero nuovi villaggi che assunsero grande importanza per la vita economica di Milano. Nell anno 1245 il Naviglio fu chiamato in causa per la prima volta come mezzo di difesa, quando i milanesi si opposero a Federico II e riuscirono a respingere i suoi attacchi. Al 1700 risale l istituzione del barchett de Bufalora, il più antico ed il più famoso dei barchetti naviganti che per oltre due secoli hanno caratterizzato la vecchia Milano dei Navigli. Il barchetto era una grande barca che faceva servizio postale da Boffalora a Milano e viceversa, trasportando anche centinaia di passeggeri. LE BATTAGLIE Nel 1524 durante le guerre fra Francesco I e Carlo V, Robecco fu teatro di una singolare battaglia detta dell incamiciata perché gli spagnoli per riconoscersi nella notte si erano vestiti con camicie bianche sopra le corazze. Durante lo scontro fu ferito, nei pressi di Carpenzago, Pierre de Terrail detto il Bajardo, capitano francesce denominato il Cavaliere senza macchia e senza paura. Nel 1859 la battaglia che si concluse a Magenta vide violenti scontri tra Pontevecchio e Carpenzago. Robecco fu occupata da artiglierie austriache e il maresciallo Giulay costituì in una villa il quartiere generale. Presso il Cimitero, nella cappella dedicata ai caduti, sono custoditi i resti di numerosi soldati.

11 Il ponte pedonale detto degli scalini Situato nel centro storico, il ponte era utilizzato anticamente per il solo passaggio pedonale e per il passeggio. Il ponte, detto degli Scalini fu costruito nel 1842 per collegare l allora contrada di Brisa con quella di San Gerolamo. Sostituì un precedente ponte galleggiante allestito per antica consuetudine nel giorno della festa patronale di San Giovanni Battista, per consentire il passaggio della processione. Il ponte fu inizialmente dedicato a Francesco Giuseppe I d Asburgo e in seguito, dopo l indipendenza dall Austria, a Vittorio Emanuele III, nel cinquantenario della Patria. I fondi per la sua costruzione vennero dal lascito testamentario di Don Giulio Dugnani, fratello del Card. Antonio Dugnani. Il testamento così recita: Lascio alla Comunità di Robecco lire milanesi quattromila quando si facesse il ponte di comunicazione colla strada che va a Castellazzo, e ciò ad opre compiuta; intendo però lasciare questo legato per un più comodo e libero mezzo di portare il Santissimo Viatico agli infermi dell altra sponda particolarmente cari però se entro dieci anni non avesse luogo tale ponte secondo me importantissimo, allora passerà all Orfanotrofio od i S. Pietro in Gessate, o dove si troverà il suddetto legato, pel mantenimento di un orfano onde possa essere mantenuto del frutto di tale legato. Se occorresse di più si darà compimento. PARCO DEL TICINO Il territorio della Valle del Ticino di Robecco è un raro esempio di perfetto connubio tra territorio naturale ed intervento umano. La presenza di marcite nel territorio è concentrata soprattutto nelle frazioni della vallata di Robecco; ciò è dovuto all ampia fascia di fontanili rintracciabile fra l alta e la bassa pianura padana.

12 MULINI La presenza sul territorio di Robecco di una via d acqua navigabile come il Naviglio e di un complesso sistema di canali e rogge, hanno permesso lo svilupparsi di numerose attività artigianali legate allo sfruttamento delle acque, tra la quale spicca il mulino che rappresenta il precursore della civiltà industriale. Nell ambito del territorio comunale di Robecco, ritroviamo il mulino Pietrasanta e il mulino Ceriani alimentati dalla Roggia Guadate, il Mulino Grande funzionante per mezzo della Roggia Lucertolone, il mulino Marchesonia per mezzo della Roggia Remarcia; infine il mulino Albani, lungo la Roggia Verga, e Santa Marta sul cavo Monegata.

13 Abitanti censiti

14

15 Sono organi di governo del Comune il Consiglio Comunale, la Giunta Comunale ed il Sindaco. Il Consiglio Comunale è un organo collegiale con funzioni di indirizzo e controllo politico-amministrativo. E composto dal Sindaco e da 16 Consiglieri. IL SINDACO E LA GIUNTA Il Sindaco eletto direttamente dai cittadini, nomina gli Assessori e distribuisce tra loro le competenze. Puo, inoltre, assegnare deleghe o incarichi.

16

17 AREA AFFARI GENERALI Servizi: protocollo - archivio - albo - centralino - segreteria del Sindaco Via Dante, 21 Tel. 02/ Fax 02/ Orari: dalle ore 8,30 alle ore 12,30 dal Lunedi al Venerdi dalle ore 16,00 alle ore 18,00 Lunedi e Giovedi L Ufficio Protocollo è addetto alla gestione della posta in entrata ed uscita del Comune di Robecco sul Naviglio. E consigliabile presentarsi all Ufficio con una copia del-l istanza da presentare, che verrà timbrata per ricevuta e restituita al cittadino. Presso l Ufficio vengono depositati, per la consegna al cittadino, gli atti giudiziari e le cartelle esattoriali. L Albo pretorio è il luogo dove vengono esposti tutti i provvedimenti assunti dagli organi comunali nonche tutti gli atti, interni ed esterni l Amministrazione, per i quali la pubblicazione è prescritta dalla legge, dallo statuto dai regolamenti. E di libero accesso ed è situato al piano terra ed al primo piano del Palazzo Comunale in Via Dante, n.21. Prenotazione sale: Nel rispetto del vigente regolamento comunale e possibile chiedere l utilizzo della sala consiliare presso il Municipio in Via Dante, n.21, previa verifica della disponibilità. Per la prenotazione e necessario inoltrare domanda scritta al Sindaco, tramite utilizzo di apposito modello a disposizione presso l ufficio protocollo L utilizzo della sala e a pagamento. E possibile chiedere l utilizzo della sala riunioni presso il Municipio in Via Dante,n.21 previa verifica della disponibilita. Per la prenotazione è necessario inoltrare domanda scritta al Sindaco, tramite utilizzo di apposito modello a disposizione presso l ufficio protocollo. L utilizzo della sala e gratuito.

18

19 SEGRETERIA Per chiedere appuntamento con il Sindaco rivolgersi a: Segreteria del Sindaco: Via Dante 21 Tel. 02/ Orari: dalle ore 8,30 alle ore 12,30 dal Lunedi al Venerdi dalle ore 16,00 alle ore 18,00 Lunedi e Giovedi

20

21

22 Ufficio servizi demografici e Stato Civile ORARIO APERTURA UFFICI UFFICIO ANAGRAFE UFFICIO STATO CIVILE ELETTORALE dal Lunedì al Venerdì dalle 8.30 alle Lunedì e Mercoledì pomeriggio dalle alle Sabato dalle 9.00 alle (solo stato civile) Telefono : Fax UFFICIO ANAGRAFE L anagrafe della popolazione residente ha la funzione di registrare nominativamente gli abitanti residenti in un Comune, sia come singoli individui sia come componenti di una famiglia o convivenza, nonché le successive variazioni che si verifichino nella popolazione stessa. LE CERTIFICAZIONI ANAGRAFICHE L Ufficiale d anagrafe rilascia a chiunque ne faccia richiesta, fatte salve le limitazioni di legge, i certificati concernenti la residenza e lo stato di famiglia dei cittadini iscritti in anagrafe.

23 D ordine del Sindaco l Ufficiale d anagrafe può inoltre attestare ogni altra posizione desumibile dagli atti anagrafici ad eccezione delle posizioni riguardanti titolo di studio e professione. Sia le certificazioni che le attestazioni devono essere richieste all Ufficio anagrafe negli orari d apertura al pubblico, sono rilasciate immediatamente (salvo casi particolari) e soggette all imposta di bollo salvo specifiche esenzioni espressamente previste dalla legge. CERTIFICAZIONI ANAGRAFICHE STORICHE E possibile rilasciare certificazioni di stato di famiglia e di residenza relative a situazioni pregresse CERTIFICATO STORICO DI FAMIGLIA CERTIFICATO DI FAMIGLIA ORIGINARIO Il certificato storico di stato di famiglia documenta le variazioni nella composizione del nucleo familiare avvenute nel periodo di residenza nel Comune con riferimento ad una data specifica. Il certificato di stato famiglia originario documenta le variazioni nella composizione del nucleo famigliare partendo dalla data di costituzione della famiglia stessa. CERTIFICATO STORICO DI RESIDENZA Il certificato storico di residenza documenta le variazioni d abitazione del singolo cittadino. I suddetti certificati devono essere richiesti all Ufficio anagrafe che procederà al rilascio entro due o tre giorni lavorativi.

24 LE AUTENTICAZIONI DI COPIE E FIRME AUTENTICAZIONE DI COPIE CONFORMI ALL ORIGINALE L autenticazione di una copia consiste nell attestare che la copia di un documento è conforme all originale, con il quale deve essere contestualmente confrontata. Possono essere autenticate le copie d atti da presentare a Pubbliche Amministrazioni, o a privati, con relativo assolvimento dell imposta di bollo se dovuta. Qualunque cittadino maggiorenne può richiedere l autenticazione di una copia conforme all originale presentandosi ad un qualsiasi Comune italiano, indipendentemente dalla residenza. In seguito all entrata in vigore delle norme sull autocertificazione, la conformità all atto originale da consegnare a Pubbliche Amministrazioni o a gestori di pubblici servizi può essere autocertificata direttamente dall interessato. Per richiedere l autentica il cittadino deve presentarsi all Ufficio anagrafe munito di un documento di riconoscimento e del documento originale del quale chiede l autentica di copia. AUTENTICAZIONE DI FIRMA L autenticazione di firma consiste nell attestare che la firma è stata apposta alla presenza del pubblico ufficiale, previa identificazione del sottoscrittore, nei casi prescritti da specifiche norme di legge. Con l entrata in vigore delle norme sull autocertificazione per le istanze e le dichiarazioni sostitutive d atti di notorietà da produrre alle Pubbliche Amministrazioni o ai gestori di pubblici servizi, non è più richiesta l autentica della sottoscrizione, salvo che non sia espressamente prevista da norme di legge. Ad esempio, non è più richiesta sulle domande per concorsi

25 o selezioni pubbliche, ad eccezione dei concorsi per Forze Armate e Corpi di Polizia, Magistratura e Avvocatura dello Stato, carriere diplomatiche. Tutti i cittadini maggiorenni possono richiedere l autenticazione della propria firma, anche chi non è residente nel Comune. E possibile rivolgersi al Comune per l autenticazione della firma nei seguenti casi: Dichiarazioni sostitutive dell atto di notorietà da presentare a soggetti diversi dalla Pubblica amministrazione e gestori di pubblici servizi Istanze rivolte a privati Domande di riscossione di benefici economici da parte di terze persone Deleghe per la riscossione di pensioni Non è possibile richiedere l autenticazione della firma su atti contenenti dichiarazioni d impegno o negoziali. Per questi atti e necessario rivolgersi ad un notaio. AUTENTICAZIONE DELLA SOTTOSCRIZIONE DEGLI ATTI D ALIENAZIONE DEI BENI MOBILI REGISTRATI Ai sensi dell art.7 del D.L. N.223/2006 convertito in LEGGE N.248 DEL 4/8/2006 è possibile richiedere l autenticazione della sottoscrizione delle dichiarazioni per il passaggio di proprietà dei beni mobili registrati. N.B. in questo caso l Ufficio Anagrafe ha competenza esclusivamente per quanto riguarda l autenticazione della sottoscrizione.

26 LEGALIZZAZIONI DI FOTOGRAFIE La legalizzazione della fotografia in genere è richiesta per il rilascio di documenti personali (patente, porto d armi, passaporto ecc.) L interessato deve recarsi all Ufficio anagrafe munito di un documento di identità e di una fotografia formato tessera. AUTOCERTIFICAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETA AUTOCERTIFICAZIONE L autocertificazione è una semplice dichiarazione che ha lo stesso contenuto e valore delle normali certificazioni; è redatta in carta semplice e permette di sbrigare tutte le pratiche direttamente presso l Ufficio che richiede i relativi certificati. Ha la stessa validità temporale dell atto che sostituisce e va firmata dal dichiarante interessato senza bisogno che la firma sia autenticata. L autocertificazione è stata introdotta dal D.P.R. n.445 del 28/12/2002, con il fine di semplificare i rapporti tra cittadino e Pubblica Amministrazione. L autocertificazione può essere effettuata da tutti i cittadini italiani maggiorenni ed essere presentata presso tutte le Pubbliche Amministrazioni e le Imprese che gestiscono un servizio pubblico (scuole, università, ASL, Telecom Italia ecc.) i quali sono obbligati ad accettarla. La mancata accettazione dell autocertificazione da parte di tali soggetti costituisce violazione dei doveri d ufficio. Si possono autocertificare tutti i certificati anagrafici e di stato civile. Qualunque cittadino, compresi i cittadini comunitari ed extracomunitari regolarmente soggiornanti, se maggiorenne, può avvalersi dell autocertificazione nei casi previsti dalla legge.

27 L autocertificazione può essere utilizzata solo per attestare stati, qualità personali e fatti attestabili o certificabili da soggetti pubblici italiani. Inoltre si possono dichiarare le seguenti situazioni: titolo di studio o qualifica professionale esami sostenuti titolo di specializzazione, abilitazione, di formazione, di aggiornamento e di qualificazione tecnica situazione reddituale o economica assolvimento di specifici obblighi contributivi con l indicazione dell ammontare corrisposto possesso e numero del codice fiscale, della partita IVA e di qualsiasi dato presente nell archivio anagrafe tributaria ed inerente all interessato stato di disoccupazione qualità di pensionato e categoria di pensione qualità di studente o casalinga qualità di legale rappresentante di persona fisiche o giuridiche, di tutore, curatore o simili iscrizione presso associazioni o formazioni sociali di qualsiasi tipo di non aver riportato condanne penali qualità di vivenza a carico tutti i dati relativi a diretta conoscenza dell interessato contenuti nei registri dello stato civile posizione agli effetti degli obblighi militari iscrizioni in albi o elenchi tenuti dalle Pubbliche Amministrazioni Non sono sostituibili con l autocertificazione i seguenti documenti: certificati medici, sanitari, veterinari certificati di origine e conformità alle norme comunitarie brevetti e marchi

28 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETA Fatte salve le eccezioni previste per legge, tutti gli stati, qualità personali o fatti non compresi nelle dichiarazioni sostitutive di certificazione possono essere comprovati dal-l interessato mediante una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà. Le dichiarazioni sostitutive d atti di notorietà dirette a Pubbliche Amministrazioni o gestori di pubblici servizi non sono soggette ad autenticazione della sottoscrizione. Infatti, tali dichiarazioni possono essere firmate in presenza del dipendente addetto o trasmesse via fax o per posta unitamente alla fotocopia non autenticata del documento d identità del sottoscrittore. La dichiarazione sostitutiva dell atto di notorietà può riguardare anche stati, qualità personali o fatti relativi ad altri soggetti di cui il dichiarante abbia diretta conoscenza. Tale dichiarazione può riguardare anche la conformità al-l originale di pubblicazioni, titoli di studio o servizio, documenti fiscali atti o documenti conservati o rilasciati da una pubblica amministrazione. Nel caso in cui la dichiarazione sostitutiva dell atto di notorietà sia presentata a privati oppure ad una pubblica amministrazione o ad un gestore di servizi pubblici al fine della riscossione da parte di terzi di benefici economici è necessaria l autenticazione della sottoscrizione da parte di un notaio, cancelliere, segretario comunale, dipendente addetto a ricevere la documentazione o altro dipendente incaricato dal Sindaco. Non è in ogni caso possibile sostituire con dichiarazioni sostitutive d atti di notorietà gli atti che riguardano espressioni di volontà o dichiarazioni d impegno: in questi casi ci si deve obbligatoriamente rivolgere ad un notaio.

29 DOCUMENTI DI RICONOSCIMENTO CARTA D IDENTITA La carta d identità e un documento di identità personale con la finalità prevalente di dimostrare l identità del suo titolare e viene rilasciata dall Ufficio Anagrafe a tutti i cittadini residenti che abbiano compiuto il 15 anno di età. Il documento rilasciato ai fini dell espatrio, consente l ingresso nei paesi dell Unione Europea e negli Stati con i quali vigono particolari accordi internazionali. Se al contrario, sull ultima pagina

30 è apposta la dicitura: NON VALIDO AI FINI DELL ESPATRIO, il documento ha validità solo sul territorio italiano. Con le nuove disposizioni di legge, lo stato civile è indicato solo se espressamente richiesto dal cittadino. Chi non è residente nel Comune può chiedere il rilascio del documento previa autorizzazione del Comune di residenza. I cittadini stranieri possono richiedere la carta d identità, che e rilasciata valida solo per il territorio italiano, solo se regolarmente iscritti in Anagrafe ed in possesso di regolare permesso di soggiorno. La carta d identità e rilasciata contestualmente alla domanda del cittadino tutti i giorni dal lunedì al venerdì negli orari di apertura al pubblico dell Ufficio Anagrafe. Il sabato e possibile richiedere il rilascio del documento ma lo stesso sarà consegnato il primo giorno lavorativo successivo (generalmente il lunedì). Il rinnovo della carta d identità può essere richiesto a partire da 6 mesi prima della scadenza del documento. L art. 31 del D.L. 24/06/2008 N.112 stabilisce che la durata della carta d identità è di 10 anni dalla data del rilascio. La suddetta disposizione si applica anche alle carte d identità in corso di validità alla data del 26/06/2008 con la sola formaità del timbro di proroga apposto dall ufficio anagrafe del Comune alla scadenza quinquennale. Documenti occorrenti: n.3 foto tessera recenti, uguali tra loro, senza copricapo. Il copricapo e ammesso solo per i cittadini che professino culti religiosi che ne obbligano l uso, ma deve comunque lasciare il viso scoperto e ben visibile per i cittadini stranieri, e necessario presentare un documento di identità e il permesso di soggiorno rilasciato dalla Questura.

31 Modalità di rilascio e rinnovo La richiesta di rilascio o rinnovo della carta d identità deve essere presentata direttamente dal cittadino interessato e non può essere delegata ad altra persona. In caso di rinnovo occorre presentare anche la Carta d identità scaduta. Se la Carta e stata smarrita o rubata, per ottenere la nuova Carta occorre presentare denuncia di smarrimento o furto del documento effettuata presso i Carabinieri o gli Uffici della Polizia di Stato e un altro documento di identificazione valido. Se si richiede un duplicato della Carta d identità in corso di validità perché questa si è deteriorata, occorre presentarsi allo sportello con un altro documento valido che consenta il riconoscimento e la carta d identità deteriorata. Qualora non fosse possibile presentare un altro documento di riconoscimento è necessario presentarsi con due testimoni, non parenti, che attestino l identità del richiedente. Modalità di rilascio della Carta d identità per minori da 0 a 18 anni Fermo restando quanto indicato per il rilascio della carta d identità in generale, il minorenne deve presentarsi allo sportello accompagnato dai genitori, munito di un proprio documento di riconoscimento. Sia per ottenere il semplice rilascio della C.I. che per ottenere la validità all espatrio è necessaria la firma di entrambe i genitori o di chi esercita la potestà parentale. In caso d impossibilità di unodei genitori a recarsi personalmente allo sportello e sufficiente produrre una dichiarazione in carta semplice di rilascio del documento di identità e di assenso all espatrio firmato dal genitore assente, corredato da fotocopia del documento d identità in corso di validità. Nel caso di coppie divorziate o separate legalmente con figli minori occorre comunque la richiesta e l'assenso i entrambi i genitori. In mancanza del suddetto assenso è indispensabile l'autorizzazione del Giudice Tutelare

32 SERVIZIO PASSAPORTI Il cittadino che intende richiedere il rilascio o il rinnovo del passaporto può: Presentarsi all Ufficio anagrafe con la documentazione richiesta, compilare l'apposito medulo e recarsi poi al commissariato di P.S. per l'acquisizione delle impronte digitali da parte dell'autorità di P.S. OPPURE Presentarsi direttamente al Commissariato di P.S. in via Novara 199 zona S.SIRO con tutta la documentazione richiesta e compilare direttamente al commissariato l'apposito modulo. In entrambe i casi è consigliabile chiamare il Commissariato per fissare un appuntamento. (tel ) Che cosa occorre: PER IL RILASCIO DI UN NUOVO PASSAPORTO n. 2 fotografie formato 4x4 su fondo bianco una marca amministrativa da euro versamento: di euro 4250 per passaporto Mod.48 pagine da effettuarsi sul C/C n intestato al Ministero dell Economia e delle Finanze-Dipartimento del Tesoro causale del versamento: importo per il rilascio del passaporto elettronico Carta d identità Passaporto scaduto (se si è già in possesso di un passaporto)

33 PASSAPORTO PER I MINORI Il minore può viaggiare all'estero con: C.I. valida per l'espatrio (nei Paesi che accettano la C.I.) Passaporto individuale Per richiedere il passaporto per il figlio minore è necessario l assenso di entrambi i genitori (coniugati, conviventi, separati o divorziati) o di chi esercita la podestà parentale. Questi devono firmare l assenso presso l ufficio in cui si presenta la documentazione. In mancanza dell assenso è richiesto il nulla osta del giudice tutelare. Se l altro genitore è impossibilitato a presentarsi per la dichiarazione può allegare una fotocopia del documento firmato in originale e il suo assenso scritto. I minori di 14 anni che utilizzano il passaporto o la C.I. devono viaggiare con uno dei genitori o con chi ne fa le veci. Se non viaggiano accompagnati da uno dei genitori altrimenti devono essere uniti di una dichiarazione di accompagno sottoscritta da chi esercita la podestà sul minore e vistata dagli organi competenti al rilascio del passaporto (Commissariato di P.S. o Questura).

34 VARIAZIONI DI RESIDENZA ISCRIZIONE ANAGRAFICA La richiesta di residenza deve essere obbligatoriamente presentata da coloro che abitano stabilmente e continuativamente nel Comune sia che provengano da un altro Comune italiano o dall estero. Per richiedere l iscrizione anagrafica è necessario recarsi allo sportello anagrafe del Comune con la seguente documentazione: SE CITTADINO ITALIANO: Fotocopia Codice fiscale Fotocopia Patente di guida(se posseduta) Fotocopia dei Libretti di circolazione (se proprietari di autoveicoli, motoveicoli o altri veicoli targati) Carta d identità SE CITTADINO STRANIERO EXTRACOMUNITARIO: Passaporto Permesso di soggiorno in corso di validità o ricevuta attestante la richiesta di rinnovo Fotocopia Patente di guida(se italiana) Fotocopia dei Libretti di circolazione(se proprietari di autoveicoli, motoveicoli o altri veicoli targati) Oltre a quanto sopra descritto, nel caso di prima iscrizione anagrafica in Italia, sarebbe opportuno presentare la dichiarazione del Consolato del paese di provenienza attestante i dati anagrafici dell'interessato e quelli di eventuali familiari richiedenti la residenza. ISCRIZIONE ANAGRAFICA CITTADINI EXTRACOMUNITARI IN ATTESA DEL RILASCIO DEL PRIMO PERMESSO DI SOGGIORNO PER LAVORO SUBORDINATO O RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE Lo straniero extracomunitario in attesa del rilascio del primo permesso di soggiorno per motivi di lavoro subordinato o per ricongiungimento familiare ha diritto all iscrizione anagrafica se presenta unitamente al passaporto la seguente documentazione: 1. Copia del contratto di soggiorno sottoscritto presso lo Sportello Unico per l?immigrazione o, in caso di ricongiungimento familiare, il nulla osta al ricongiuntimento 2. Ricevuto rilasciata dall Ufficio Postale attenstante la richiesta di permesso di soggiorno 3. Copia della domanda di permesso di soggiorno per lavoro subordinato/per ricongiungimento familiare, presentata

35

36 ISCRIZIONE ANAGRAFICA DEI CITTADINI COMUNITARI Con l entrata in vigore del Decreto legislativo n.30 del 6/2/2007 sono state introdotte nuove norme per i cittadini Comunitari Per il cittadino comunitario che soggiorna in Italia per un periodo inferiore a 3 mesi non e richiesta alcuna condizione o formalità salvo il possesso di un documento d identità valido per l espatrio Il cittadino comunitario che intende soggiornare in Italia per un periodo superiore ai 3 mesi deve invece obbligatoriamente richiedere l iscrizione anagrafica nel Comune dove intende stabilire la propria dimora abituale.il diritto all iscrizione anagrafica è subordinato al possesso di determinati requisiti: Può richiedere l iscrizione anagrafica e soggiornare regolarmente in Italia il Cittadino comunitario che: 1.esercita un attività lavorativa subordinata o autonoma Oppure dimostra di avere le risorse economiche sufficienti al proprio mantenimento e una polizza assicurativa sanitaria oppure 2.E familiare di un cittadino comunitario già regolarmente soggiornante e dimostra il legame di parentela e di essere a suo carico Il cittadino extracomunitario familiare di un cittadino comunitario può soggiornare in Italia previa richiesta di rilascio di Carta di Soggiorno per cittadino extracomunitario familiare di un cittadino Comunitario da presentare alla Questura competente per territorio.

37 PROCEDURA PER LA RICHIESTA DI ISCRIZIONE ANAGRAFICA Per richiedere l iscrizione anagrafica prevista dal decreto legislativo n.30/2007 e necessario presentarsi all Ufficio anagrafe con la documentazione richiesta a seconda dei seguenti casi: 1) CITTADINO COMUNITARIO CHE ESERCITA UN ATTIVITA LAVORATIVA SUBORDINATA O AUTONOMA: Passaporto o altro documento d identità Codice fiscale Documentazione attestante l attività lavorativa subordinata od autonoma (ad esempio il contratto di lavoro, dichiarazione del datore di lavoro, comunicazione di assunzione al Centro per l impiego, iscrizione alla Camera di Commercio ecc) Patente di guida (se italiana) Libretti di circolazione (se proprietari di autoveicoli, motoveicoli o altri veicoli targati) 2) CITTADINO COMUNITARIO ISCRITTO AD UN CORSO DI STUDI O DI FORMAZIONE PROFESSIONALE: Passaporto o altro documento d identità Codice fiscale Documentazione attestante l iscrizione al corso di studio o formazione professionale; Polizza sanitaria Autocertificazione delle disponibilità di risorse economiche. L interessato dovrà indicare la fonte del reddito dichiarato e ogni altro elemento utile a consentire le verifiche sulla veridicità della dichiarazione resa. 3) CITTADINO COMUNITARIO PRESENTE IN ITALIA PER ALTRI MOTIVI Passaporto o altro documento d identità Codice fiscale Polizza sanitaria Autocertificazione delle disponibilità di risorse economiche. L interessato dovrà indicare la fonte del reddito dichiarato e ogni altro elemento utile a consentire le verifiche sulla veridicità della dichiarazione resa.

38

39 4) FAMILIARE COMUNITARIO DI CITTADINO COMUNITARIO GIA RESIDENTE IN ITALIA Passaporto o altro documento d identità Codice fiscale Documentazione attestante il legame di parentela Autocertificazione di essere a carico Ricevuta d iscrizione in anagrafe del familiare già residente Al momento della richiesta d iscrizione è rilasciata all interessato un attestazione contenente il nome, cognome, indirizzo del luogo di dimora abituale dichiarato e la data di presentazione dell istanza d iscrizione. L iscrizione anagrafica è subordinata, oltre che alla verifica dei requisiti sopra elencati, anche all accertamento della dimora abituale. Ad iscrizione avvenuta, su richiesta del cittadino, è possibile rilasciare l attestazione d iscrizione anagrafica. TITOLO DI SOGGIORNO PERMANENTE Dopo 5 anni di regolare presenza in Italia il cittadino comunitario può chiedere presso l Ufficio Anagrafe del Comune l Attestazione del titolo di soggiorno permanente. FAMILIARE EXTRACOMUNITARIO DI CITTADINO COMUNITARIO Prima dell iscrizione in anagrafe il cittadino extracomunitario è tenuto a chiedere la CARTA DI SOGGIORNO PER FAMILIARE DI CITTADINO COMUNITARIO presso la Questura di residenza per la titolarità del soggiorno.

40 VARIAZIONE DI INDIRIZZO NEL TERRITORIO DEL COMUNE E/ O COSTITUZIONE DI UNA NUOVA FAMIGLIA ANAGRAFICA Per cambio d indirizzo s intende il trasferimento da una via all altra nel territorio dello stesso Comune di residenza. La variazione deve essere dichiarata dopo il trasferimento effettivo al nuovo indirizzo. Per costituzione di nuova famiglia s intende la formazione di una nuova famiglia per scissione dalla famiglia originaria -cosa occorre: Fotocopia della Patente di guida (se posseduta) Fotocopia deilibretti di circolazione se proprietari di veicoli targati Il cittadino interessato dovrà ritirare la modulistica presso l Ufficio anagrafe e restituirla compilata (il personale fornirà tutte le indicazioni necessarie per la compilazione). Al momento della riconsegna della modulistica debitamente compilata all Ufficio Anagrafe, sarà rilasciata all interessato una ricevuta con la comunicazione dell avvio del procedimento. TRASFERIMENTO DI RESIDENZA ALL ESTERO E importante per il cittadino italiano che si trasferisce all estero comunicare all Ufficio anagrafe il trasferimento all estero e provvedere al più presto all iscrizione presso il Consolato italiano nel paese straniero di destinazione per la conseguente iscrizione all AIRE. Ricevuta la richiesta del cittadino,il consolato provvederà a comunicare al Comune di ultima residenza in Italia gli estremi per l iscrizione nell AIRE del Comune. L AIRE comprende tutti i cittadini italiani residenti all estero e consente di accertare i movimenti anagrafici effettuati dagli stessi, all estero e in Italia. Iscriversi all AIRE del proprio Comune e dichiarare eventuali cambi di residenza o abitazione consente :

41 di fruire dei servizi consolari di ottenere certificati dal Comune d iscrizione e dal Consolato nella cui circoscrizione si è residenti di esercitare con regolarità il diritto di voto. UFFICIO DELLO STATO CIVILE Funzione dello Stato Civile e ricevere, per mezzo di dichiarazioni verbali, riprodotte per iscritto nei registri o per mezzo di atti scritti, annotati o trascritti nei registri stessi, la documentazione essenziale che descrive il complesso di eventi determinanti lo status della persona, che possono essere indipendenti o dipendenti dalla sua volontà. Allo Stato Civile spetta di conservare tale documentazione, perché dai fatti e atti da essa rappresentati, la persona trae la titolarità di specifici particolari diritti e obblighi verso lo Stato e verso gli altri consociati e rilasciare, a chi vi abbia interesse, le relative certificazioni. CERTIFICAZIONE I certificati e gli estratti per riassunto degli atti di Stato Civile sono l attestazione da parte dell ufficiale dello Stato Civile di un avvenimento (nascita, matrimonio, morte). Con le modifiche introdotte dalle ultime leggi sulla semplificazione e con il nuovo Ordinamento per lo Stato Civile, tutti i suddetti certificati, se necessari a Pubbliche amministrazioni, sono richiesti d ufficio dall Ente interessato al procedimento. Se richiesti direttamente dal cittadino, sono rilasciati dal Comune in cui è avvenuto l evento o dal Comune di residenza dell interessato se l atto cui si riferisce è trascritto nei registri di stato civile.

42 Le copie integrali degli atti, se richieste da produrre ai Tribunali, possono essere rilasciate solo all interessato oppure ad altri soggetti solo se muniti di apposita delega scritta. Le copie integrali degli atti di nascita sono rilasciate esclusivamente all intestatario dell atto, salvo il caso in cui il richiedente possa dimostrare di avere un interesse giuridicamente rilevante. Le copie integrali degli atti di nascita riguardanti persone adottate possono essere rilasciate solo ed esclusivamente dietro presentazione di autorizzazione rilasciata dal Tribunale. DENUNCIA DI NASCITA Il momento della nascita è un evento di fondamentale importanza e la registrazione dell evento nascita deve essere effettuata al più presto. Con la dichiarazione di nascita viene comunicata e registrata la nascita di un bambino nel Comune o presso un ospedale o casa di cura di un altro Comune. La dichiarazione di nascita deve essere obbligatoriamente resa: Entro 3 giorni dall evento al Direttore sanitario della strut tura dove e avvenuta la nascita Oppure Entro 10 giorni dall evento all Ufficio di Stato Civile del Comune di nascita oppure Entro 10 giorni dall evento all Ufficiale di Stato Civile del Comune di residenza dei genitori (se i genitori risiedono in due comuni diversi, la denuncia deve essere effettuata nel comune di residenza della madre salvo diversi accordi fra i genitori) da uno solo dei genitori, o loro delegato, se coniugati; personalmente da entrambi i genitori se non coniugati. dall ostetrica, dal medico o da altra persona che ha assistito al parto La dichiarazione è resa da: Il bambino è cittadino italiano se uno dei genitori

43 è italiano altrimenti, se i genitori sono entrambi stranieri, segue la cittadinanza dei genitori secondo le leggi dello Stato di appartenenza.

44 CHE COSA OCCORRE PER LA DENUNCIA DI NASCITA: Documento d identità del genitore che presenta la dichiarazione; Documento d identità di entrambi i genitori se non coniugati; Attestazione di nascita rilasciato dall ospedale L ufficio provvede, inoltre, attraverso la procedura informatica di collegamento con l Agenzia delle Entrate, a rilasciare al genitore il codice fiscale del neonato, necessario per la scelta del pediatra. Per quanto riguarda la scelta del nome da dare al bambino, si possono imporre fino a tre nomi. Tutti i nomi imposti dovranno risultare sui certificati di stato civile e d anagrafe. Non e possibile imporre al bambino nomi ridicoli o vergognosi. RICONOSCIMENTO Il riconoscimento di un figlio naturale può essere fatto: prima della nascita, in questo caso si tratta di riconoscimento di figlio naturale nascituro, al momento della nascita da entrambi i genitori congiuntamente, successivamente alla nascita.

45 Il riconoscimento e una dichiarazione volontaria e può essere resa o davanti all Ufficiale dello Stato Civile, o dinanzi al giudice tutelare, o può essere contenuta in un testamento, o in un atto pubblico. Nel caso in cui si intenda rendere la dichiarazione di riconoscimento di un figlio naturale dinanzi all Ufficiale dello Stato Civile l interessato deve presentarsi all Ufficiale dello Stato Civile che provvederà ad acquisire la documentazione necessaria ad istruire la pratica e fisserà un appuntamento per la sottoscrizione dell atto. Per il riconoscimento di figli da parte di un genitore straniero la documentazione necessaria deve essere richiesta al Consolato competente. ADOZIONE I decreti d adozione sono normalmente trascritti d ufficio su trasmissione del tribunale di competenza. In caso d adozione avvenuta all estero è obbligo dei genitori adottivi presentare direttamente la documentazione al Tribunale per i Minorenni per regolarizzare l evento. PUBBLICAZIONI DI MATRIMONIO Le pubblicazioni di matrimonio consistono nella dichiarazione dei futuri sposi di voler contrarre matrimonio davanti all Ufficiale dello Stato Civile, nel caso di matrimonio civile, oppure davanti al Parroco o un ministro di culto, nel caso di matrimonio religioso. Le pubblicazioni di matrimonio devono essere esposte all albo per 8 giorni consecutivi. Il matrimonio non può essere celebrato prima del 4 giorno dal termine delle pubblicazioni e dopo il 180 giorno. Se il matrimonio non viene celebrato entro 180 giorni le pubblicazioni si considerano nulle.

46 I minori di 16 anni non possono contrarre matrimonio. Coloro che hanno compiuto i 16 anni ma non ancora maggiorenni, devono ottenere l autorizzazione a contrarre matrimonio dal Tribunale per i Minorenni. La pubblicazione di matrimonio va richiesta nel Comune di residenza di uno degli sposi. Di regola I documenti necessari sono richiesti d ufficio. Devono invece essere prodotti dalle parti interessate i seguenti documenti: richiesta di pubblicazione del Parroco o del Ministro di Culto (solo per matrimoni religiosi); autorizzazione del Tribunale per i Minorenni che deve essere richiesta ed ottenuta dai futuri sposi ed allegata ai documenti per la pubblicazione richiesti d'ufficio (se sposi d età compresa fra i 16 e i 18 anni) nulla osta rilasciato dal Consolato o Ambasciata del paese di origine (per sposi di cittadinanza straniera (Questi documenti devono essere tradotti in lingua italiana e a seconda dello Stato, legalizzati dalla Prefettura, se richiesto). La richiesta di pubblicazione deve essere inoltrata all Ufficio Stato Civile, possibilmente, almeno due mesi prima della data fissata per il matrimonio. Per richiedere la pubblicazione di matrimonio gli sposi devono rivolgersi al personale dell Ufficio dello Stato Civile che provvederà alla richiesta dei documenti necessari e fornirà tutte le indicazioni del caso. Al termine delle pubblicazioni sarà rilasciato un certificato

47 di eseguita pubblicazione, se si tratta di matrimonio civile, oppure un nulla osta al matrimonio, se si tratta di matrimonio religioso valido agli effetti civili. Qualora gli sposi intendano contrarre matrimonio civile in un altro Comune, gli interessati devono presentare domanda di delega al momento della pubblicazione. Dopo 11 giorni dalla pubblicazione, l Ufficio rilascerà una delega per la celebrazione del matrimonio da consegnare al Comune in cui si svolgerà la cerimonia. MATRIMONIO CIVILE Una volta eseguite le pubblicazioni si può procedere alla celebrazione del matrimonio. La prenotazione della data del matrimonio può essere effettuata con largo anticipo oppure direttamente al momento della pubblicazione. La cerimonia e celebrata, esclusivamente presso la residenza Municipale, tutti i giorni negli orari d ufficio ed il sabato dalle ore 9.00 alle ore 12,00. La richiesta di pubblicazione deve essere inoltrata all Ufficio Stato Civile almeno due mesi prima della data fissata per il matrimonio. INDIRIZZI UTILI TRIBUNALE PER I MINORENNI DI MILANO Via Leopardi Milano PREFETTURA DI MILANO Corso Monforte Milano SEPARAZIONE DEI BENI

48 La dichiarazione della scelta del regime patrimoniale fra i coniugi (separazione dei beni) può essere resa contestualmente alla celebrazione del matrimonio. Nel caso di matrimonio civile, la scelta deve essere dichiarata all Ufficiale dello Stato Civile. Nel caso di matrimonio religioso, la scelta deve essere espressa al Parroco o al Ministro di Culto. In mancanza di scelta specifica, il regime patrimoniale che s instaurerà con il matrimonio sarà quello della comunione dei beni. Se si intende cambiare successivamente il regime patrimoniale instauratosi con il matrimonio, e necessario rivolgersi ad un notaio che provvederà, una volta formato l atto, ad inviare comunicazione all Ufficiale dello Stato Civile del Comune dove e stato celebrato il matrimonio. L annotazione di separazione dei beni è riportata a margine dell atto di matrimonio e risulta su tutti gli estratti che sono richiesti indipendentemente dall uso. SEPARAZIONI E DIVORZI Le sentenze di divorzio sono annotate a margine degli atti di matrimonio e di nascita (fase terminale indispensabile per la definitività del divorzio). Tutto quanto riguarda questo tipo di pratiche avviene d ufficio con rapporti diretti fra il Tribunale Civile e Penale che emette la sentenza e l Ufficio dello Stato Civile.

49 ACQUISTO, RIACQUISTO, RICONOSCIMENTO CITTADINANZA ITALIANA L acquisto della Cittadinanza Italiana può avvenire in seguito a: Decreto ministeriale o presidenziale di concessione della cittadinanza a stranieri residenti; Dichiarazione d acquisto per cittadini stranieri tra il 18 e 19 anno d età, nati e residenti ininterrottamente in Italia; Riconoscimento d origini italiane di un cittadino straniero Riacquisto in seguito a precedente perdita Attestazione del Sindaco nei casi previsti dalla legge Informazioni dettagliate in merito alle varie casistiche ed ai documenti da presentare devono essere richieste direttamente all Ufficio dello Stato Civile telefono n DENUNCIA DI MORTE La denuncia di morte deve essere effettuata entro 24 ore dal decesso. Nella generalità dei casi, di tutti gli adempimenti necessari, compresi quelli di carattere amministrativo, si occupano le imprese di Pompe funebri incaricate dai familiari. Per la denuncia, occorre produrre all Ufficiale dello Stato Civile: denuncia di morte redatta dal medico curante scheda ISTAT certificato necroscopico nulla Osta dell Autorità giudiziaria in caso di morte accidentale o sospetta

50 Il seppellimento può avvenire trascorse 24 ore dal decesso, salva diversa disposizione dell Autorità Giudiziaria. SERVIZI CIMITERIALI L Ufficio anagrafe si occupa dell assegnazione delle tombe, dei locul e delle cellette ossario, delle autorizzazioni per esumazioni, estumulazioni, trasporto salme, cremazioni. ASSEGNAZIONI LOCULI E TOMBE La concessione in uso di colombari e subordinata alla presenza di un feretro o di un urna da tumulare. E possibile la prenotazione in vista del futuro affiancamento del coniuge o di parente di primo grado premorto. Gli interessati dovranno rivolgersi direttamente ed esclusivamente al personale dell Ufficio Anagrafe che consegnerà i moduli di richiesta di concessione cimiteriale e fornirà tutte le informazioni necessarie. Le domande ed i relativi contratti sono soggetti all imposta di bollo. ESUMAZIONI ED ESTUMULAZIONI Per l esecuzione di esumazioni ed estumulazioni e necessaria la preventiva autorizzazione rilasciata dal Comune. Gli interessati dovranno rivolgersi direttamente all Ufficio anagrafe che fornirà i modelli di richiesta e le informazioni relative al pagamento. Il costo per esumazione, estumulazione o traslazione e stabilito in euro 51,64 da versare alla tesoreria comunale con le modalità che saranno comunicate dal personale addetto.

51 Le richieste di autorizzazione e le autorizzazioni sono soggette all imposta di bollo. Il personale dell Ufficio anagrafe è a disposizione per qualsiasi ulteriore informazione e chiarimento. CREMAZIONE La cremazione di cadavere deve essere autorizzata dall Ufficiale dello Stato Civile del Comune dove e avvenuto il decesso sulla base della volontà del defunto o, in mancanza, della dichiarazione degli aventi titolo. Il personale dell Ufficio di stato civile fornirà tutte le informazioni ed i chiarimenti necessari. CIMITERO Orari di apertura: dal 1 maggio al 1 novembre dalle ore 8.00 alle ore dal 2 novembre al 30 aprile dalle ore 8.00 alle ore SERVIZIO LAMPADE VOTIVE Per le domande di allacciamento delle lampade votive rivolgersi al custode o direttamente alla ditta ZANETTI tel ELETTORALE Funzione dell Ufficio elettorale e di provvedere alla tenuta ed all aggiornamento degli elenchi degli elettori del Comune, di rilasciare ai cittadini elettori le tessere elettorali necessarie per l esercizio del diritto di voto, di assicurare l aggiornamento degli albi dei Presidenti e degli scrutatori di seggio elettorale.

52 L Ufficio provvede anche all aggiornamento degli albi dei Giudici Popolari di Corte d Assise e di Corte d Assise d Appello. Inoltre, rilascia le certificazioni di iscrizione nelle liste elettorali. In occasione delle consultazioni elettorali l ufficio mette in atto tutte le procedure necessarie per lo svolgimento delle consultazioni. CERTIFICAZIONI Il sindaco rilascia il certificato di iscrizione alle liste elettorali e il certificato di godimento dei diritti politici. ISCRIZIONE DEI CITTADINI COMUNITARI NELLE LISTE ELET- TORALI AGGIUNTE PER I CITTADINI DELL UNIONE EUROPEA I cittadini stranieri dei Paesi dell Unione Europea residenti nel Comune possono esercitare il diritto di voto per l elezione del Parlamento Europeo, del Sindaco, del Consiglio Comunale. La domanda di iscrizione nelle liste elettorali aggiunte deve essere presentata: In occasione delle Elezioni Europee, non oltre il 90 giorno antecedente la data della consultazione elettorale: In occasione delle elezioni amministrative comunali, non oltre il 5 giorno successivo all affissione del manifesto di convocazione dei comizi elettorali. L iscrizione resta valida sino alla richiesta di cancellazione da parte dell interessato. I cittadini iscritti nelle liste riceveranno la tessera elettorale.

53 CONSULTAZIONE DELLE LISTE ELETTORALI Le liste elettorali possono essere rilasciate in copia per finalità di applicazione della disciplina in materia di elettorato attivo e passivo, di studio, di ricerca statistica, scientifica o storica, o a carattere socio-assistenziale o per il perseguimento di un interesse collettivo o diffuso Art.51 D.P.R. 20 marzo 1967 n.223 come sostituito dal comma 5 dell art.177 D.Lgs.n.196 del 30/06/2003 Non e quindi più possibile la consultazione ed il rilascio di copie a chiunque ne faccia richiesta. COSTI: per copie/estratti delle liste elettorali maschili o femminili su formato cartaceo euro Per copie/estratti delle liste elettorali maschili e femminili su floppy o CD euro ALBO DEI PRESIDENTI DI SEGGIO Possono fare richiesta di iscrizione all albo dei presidenti di seggio i cittadini, tra i 18 e i 70 anni, che siano elettori del Comune ed in possesso del diploma di scuola media superiore. Alcune professioni non sono compatibili con l incarico. Sono esclusi dalle funzioni di Presidente di Seggio: i dipendenti del Ministero dell Interno, dei Trasporti, delle Poste e Telecomunicazioni gli appartenenti alle Forze Armate in servizio i medici provinciali e condotti e gli ufficiali sanitari i segretari comunali i dipendenti comunali addetti o comandati a prestare servizio presso gli Uffici elettorali comunali i candidati alle elezioni per i quali si svolge la votazione.

54 La richiesta di iscrizione deve essere consegnata, entro il 31 ottobre di ogni anno, all Ufficio Elettorale o all Ufficio Protocollo del Comune, dove è disponibile il modello di domanda. ALBO SCRUTATORI Possono fare richiesta d iscrizione all albo degli scrutatori i cittadini iscritti nelle liste elettorali del Comune in possesso del titolo di studio della scuola dell obbligo. Alcune professioni non sono compatibili con l incarico. Sono esclusi dalle funzioni di scrutatore: i dipendenti del Ministero dell Interno, Ministero dei Trasporti, Ministero delle Poste e Telecomunicazioni gli appartenenti alle Forze Armate in servizio i medici provinciali e condotti e gli ufficiali sanitari i segretari comunali i dipendenti comunali addetti o comandati a prestare servizio presso gli uffici elettorali comunali i candidati alle elezioni per i quali si svolge la votazione. L iscrizione all albo degli scrutatori permane fino a quando non è richiesta la cancellazione da parte dell interessato, oppure d ufficio in conseguenza a perdita dei requisiti sopra descritti o per aver riportato condanne per reati in materia elettorale. La richiesta deve essere consegnata, entro il 30 novembre d ogni anno, all Ufficio Elettorale o all Ufficio Protocollo del Comune, dove è disponibile il modulo d iscrizione. TESSERA ELETTORALE Ai fini dell esercizio del voto, il tradizionale certificato elettorale è stato sostituito dalla Tessera Elettorale, un documento a carattere strettamente personale, rilasciato dal Comune di residenza che deve essere conservato dall elettore con la massima cura ed utilizzato in occasione di tutte le consultazioni elettorali.

55 La tessera è valida per 18 consultazioni ed è consegnata all elettore in seguito all iscrizione nelle liste elettorali del Comune. Per coloro che sono iscritti d ufficio per il compimento del-l età elettorale la tessera è consegnata direttamente al domicilio mentre, coloro che sono iscritti per trasferimento della residenza riceveranno un invito a presentarsi all Ufficio elettorale per consegnare la tessera elettorale rilasciata dal precedente comune di residenza e ritirare la nuova tessera elettorale. La tessera è ritirata dall Ufficio Elettorale qualora il titolare perda il diritto di voto. In occasione delle elezioni si raccomanda di non attendere gli ultimi giorni per richiedere il duplicato della tessera al fine di evitare inutili code. Aggiornamento L Ufficio elettorale provvede all aggiornamento dei dati contenuti nella tessera elettorale quando: L elettore cambia residenza nell ambito del Comune e cambia sezione elettorale; I confini della sezione elettorale sono modificati La sede del seggio elettorale è trasferita In occasione dei suddetti aggiornamenti l ufficio elettorale invia al domicilio dell elettore un tagliando adesivo di colore rosa contenente i dati aggiornati, che il titolare deve applicare sulla tessera elettorale negli appositi spazi.

56 DUPLICATO In caso di deterioramento, smarrimento o furto il cittadino può richiedere un duplicato della tessera presentando domanda all Ufficio elettorale. Se si tratta di deterioramento e necessario restituire la tessera deteriorata, se si tratta di furto o smarrimento e necessario compilare e sottoscrivere una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà che sostituisce la denuncia ai Carabinieri o agli Uffici della Polizia di Stato. ELEZIONI ESERCITARE IL DIRITTO DI VOTO IN CASI PARTICOLARI Ammissione al voto su domanda dell Elettore In occasione di consultazioni elettorali, un cittadino con capacità elettorale e residente nel Comune che non risulti iscritto nelle liste elettorali può richiedere l ammissione al voto presentando la domanda all Ufficio Elettorale. Annotazione permanente del diritto di voto assistito L elettore affetto da grave infermità che non consenta l autonoma espressione del voto senza l aiuto di un accompagnatore di fiducia può rivolgere domanda all Ufficio Elettorale per l annotazione del diritto al voto assistito mediante l apposizione di uno specifico timbro sulla tessera elettorale personale. Documenti da presentare:

57 Domanda da compilare su modulo prestampato disponibile presso l Ufficio Elettorale. Documentazione medica rilasciata dal Servizio Igiene e Sanità Pubblica U.O Profilassi e medicina legale Tessera elettorale Voto in case di cura, luoghi di detenzione o comunità di recupero presso le quali si trova al momento delle consultazioni elettorali. Documenti da presentare Domanda da compilare su modulo prestampato disponibile presso la struttura stessa L Ufficio elettorale provvederà al rilascio di un attestazione che, presentata unitamente alla tessera elettorale, dà diritto ad esercitare il voto presso la struttura medesima. Voto a domicilio Possono essere ammessi al voto a domicilio (nel luogo in cui vivono) gli elettori affetti da gravi infermità, tali da impedire l allontanamento dall abitazione in cui dimorano, che si trovano in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali. Gli interessati dovranno far pervenire al Sindaco apposita domanda con la quale manifestano la volontà di votare a domicilio in cui indicano indirizzo e recapito telefonico; copia della tessera elettorale, certificato medico da cui risulti l esistenza di un infermità fisica che comporta tale dipendenza la quale impedisce all elettore di recarsi al seggio. Il certificato può essere rilasciato ESCLUSIVAMENTE DA UN FUNZIONARIO MEDICO DELL ASL.

58 LEVA MILITARE L Ufficio leva ha la funzione di gestire gli atti previsti per l incorporazione nelle forze armate dei cittadini giuridicamente capaci e fisicamente idonei; ora però recenti disposizioni normative hanno sospeso l obbligo di leva dal 1 gennaio 2005.Poiché trattasi di semplice sospensione, e non d abolizione, rimane di competenza dell ufficio leva comunale la procedura relativa alla formazione della lista di leva e la conseguente pubblicazione dell elenco delle iscrizioni dei giovani diciassettenni. Compete all Ufficio leva la consegna dei congedi trasmessi dal distretto militare e l aggiornamento dei ruoli matricolari. CERTIFICAZIONE Il Sindaco rilascia i certificati d esito di leva. Il foglio matricolare o il congedo devono essere richiesti direttamente al Distretto Militare di Milano INDIRIZZI UTILI DISTRETTO MILITARE DI MILANO Via Mascheroni Milano tel centralino tel Ufficio Leva DIREZIONE GENERALE DELLA LEVA DI ROMA Numero verde CONSIGLIO DI LEVA Via Reggimento Savoia Cavalleria Milano tel

59 UFFICIO LEVA DEL DISTRETTO MILITARE DI MILANO Via Mascheroni Milano tel centralino tel Ufficio Leva

60

61

62 UFFICIO SERVIZI SOCIALI Via Dante n.21 Tel Fax orario al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle lunedì e mercoledì pomeriggio dalle alle ASSISTENTE SOCIALE Via Dante n.21 Tel Fax orario al pubblico Mercoledì Giovedì SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE COS E / A CHI E RIVOLTO Il Servizio di Assistenza Domiciliare (SAD) è un servizio di sostegno e aiuto alla persona anziana o disabile (residente nel Comune di Robecco sul Naviglio) che si trova in condizione di difficoltà nella gestione della propria quotidianità. Il servizio è svolto presso il domicilio dell utente. Le prestazioni fornite dal SAD riguardano i seguenti interventi: igiene e cura della persona; bagno/doccia assistito; igiene ambientale.

63 Il servizio è a pagamento, con agevolazioni in base alla situazione economica reddituale e patrimoniale del nucleo familiare (ISEE). COSA FARE L ammissione al servizio avviene mediante un colloquio con l Assistente Sociale comunale che valuta la situazione in base al grado di autonomia della persona ed al carico assistenziale sostenuto dai familiari. Per accedere al servizio è necessario compilare apposita domanda firmata dalla persona o dai familiari che se ne occupano, corredata dalla dichiarazione sulla situazione economica del nucleo familiare (o attestazione ISEE se già la si possiede) per chi richiede una riduzione tariffaria. A CHI RIVOLGERSI Assistente Sociale: Via Dante, 21 Tel Orari: mercoledì giovedì PASTI A DOMICILIO COS E Il servizio consiste nel trasporto e consegna a domicilio del pranzo caldo, preparato presso la mensa comunale, dal Lunedì al Venerdì, ad esclusione delle festività infrasettimanali. Il servizio è a pagamento, con agevolazioni in base alla situazione economica reddituale e patrimoniale del nucleo familiare (ISEE). A CHI E RIVOLTO Anziani e/o disabili, residenti nel Comune di Robecco sul Naviglio, che si trovino in situazione di totale o parziale non autosufficienza, con scarse capacità organizzative rispetto alla gestione dei pasti.

64 COSA FARE La richiesta deve essere presentata all Ufficio Servizi Sociali su apposito modulo, corredata dalla dichiarazione sulla situazione economica del nucleo familiare (o attestazione ISEE se già la si possiede) per chi richiede una riduzione tariffaria. L attivazione del servizio verrà effettuata dopo visita domiciliare da parte dell Assistente Sociale comunale che valuterà l esistenza della necessità del servizio stesso. A CHI RIVOLGERSI Servizi Sociali: Via Dante, 21 Tel Orari: martedì - mercoledì - venerdì / lunedì e giovedì SOGGIORNO CLIMATICO COS E Consiste in un periodo di permanenza presso una struttura alberghiera in località marina (in genere per periodi di tre settimane), occasione di recupero psico-fisico nonché di svago. E a pagamento, con agevolazioni in base alla situazione economica reddituale e patrimoniale del nucleo familiare (ISEE). A CHI E RIVOLTO Tale iniziativa è rivolta a persone residenti nel Comune di Robecco sul Naviglio che, alla data di inizio del soggiorno, abbiano compiuto 65 anni per gli uomini e 60 per le donne. Nel caso di coniugi che intendano usufruire del servizio, basta che uno solo dei due possegga i requisiti di età richiesti. Familiari accompagnatori saranno accettati solo in presenza di posti vacanti. Ad essi non spetterà alcuna riduzione tariffaria. Tale servizio è previsto anche per persone diversamente abili e loro accompagnatori.

65 COSA FARE Le iscrizioni si raccolgono presso l Ufficio Servizi Sociali nel periodo indicato negli appositi manifesti informativi. Per richiedere la riduzione tariffaria occorre presentare l apposita dichiarazione sulla situazione economica reddituale e patrimoniale del nucleo familiare per il calcolo dell ISEE (o attestazione ISEE se già la si possiede). A CHI RIVOLGERSI Servizi Sociali: Via Dante, 21 Tel Orari: martedì - mercoledì - venerdì / lunedì e giovedì CORSI DI GINNASTICA DOLCE COS E Consistono in corsi di attività motorie, volti al recupero delle prestazioni psico-fisiche di persone con età superiore a 50 anni e/o a coloro che, non rientrando nella fascia di età prevista, presentino richiesta motivata da un medico. I corsi si svolgono presso le palestre delle Scuole Elementari di Robecco sul Naviglio e di Casterno, nel periodo Ottobre / Maggio, per due lezioni alla settimana di un ora ciascuna. Il Servizio è a pagamento. A CHI E RIVOLTO Tale iniziativa è rivolta a persone residenti nel Comune di Robecco sul Naviglio che abbiano compiuto 50 anni e/ o a coloro che, non rientrando nella fascia di età prevista, presentino richiesta motivata da un medico. COSA FARE Le iscrizioni si raccolgono presso l Ufficio Servizi Sociali nel periodo indicato negli appositi manifesti informativi.

66 A CHI RIVOLGERSI Servizi Sociali: Via Dante, 21 Tel Orari: martedì - mercoledì - venerdì / lunedì e giovedì ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA (ERP) COS E E un servizio d interesse economico generale e si fa carico del disagio abitativo dei nuclei familiari con difficoltà economiche e sociali. L assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica, gestiti dal Comune e dall ALER, avviene, in caso di disponibilità, in base ad un apposita graduatoria. A CHI E RIVOLTO L edilizia residenziale pubblica si rivolge ai nuclei familiari con disagio abitativo causato da insufficienza di reddito a cui può associarsi anche un disagio sociale. Possono partecipare al bando per l assegnazione di un alloggio di edilizia residenziale pubblica chi ha i seguenti requisiti generali: cittadinanza italiana o di uno Stato aderente all Unione Europea o di altro Stato, ovvero quando lo straniero sia titolare di carta di soggiorno o in possesso di permesso di soggiorno, come previsto dalla vigente normativa; residenza anagrafica o svolgimento dell attività lavorativa nella Regione Lombardia da almeno 5 anni alla data di pubblicazione del bando; avere un ISEE-ERP non superiore a quanto stabilito nel bando; non essere titolare del diritto di proprietà o di altri diritti reali di godimento su alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare nel territorio nazionale. Ulteriori requisiti sono indicati nel bando.

67 COSA FARE La domanda va presentata all Ufficio Servizi Sociali, su apposita modulistica, nel periodo di apertura del bando, entro i termini stabiliti per la raccolta delle domande. Le informazioni relative all apertura del bando vengono fornite mediante avviso pubblico. A CHI RIVOLGERSI Servizi Sociali: Via Dante, 21 Tel Orari: martedì - mercoledì - venerdì / lunedì e giovedì TELEASSISTENZA COS E E un servizio molto utile sia per problemi di emergenza sanitaria quali: malesseri, necessità di assistenza medica, trasporto al pronto soccorso, intervento di parenti ed amici, sia per sentirsi meno soli. Il servizio è gratuito ed è stato istituito dalla Provincia di Milano. A CHI E RIVOLTO Il servizio e rivolto a coloro che hanno più di 70 anni d età o che si trovano in condizioni di limitata autonomia personale, accertata da documentazione sanitaria o sociale. COSA FARE Il modulo per richiedere il servizio può essere ritirato presso l Ufficio Servizi Sociali. L Assistente Sociale comunale effettuerà, successivamente, una visita domiciliare per valutare l esistenza della necessità del servizio. A CHI RIVOLGERSI Servizi Sociali: Via Dante, 21 Tel Orari: martedì - mercoledì - venerdì

68 / lunedì e giovedì TRASPORTO PER SERVIZI A CARATTERE SANITARIO COS E E un servizio gratuito svolto dall associazione volontaria Croce Azzurra in convenzione con il Comune. L associazione si impegna ad effettuare con propri mezzi e con proprio personale volontario i seguenti servizi a carattere sanitario: trasporto emodializzati; trasporto di persone che necessitano di cobaltoterapia e terapie antineoplastiche; trasporto di persone per terapie riabilitative; trasporto portatori di handicap a Centri Diurni di attività formativa, Centri Professionali, Cooperative Sociali; trasporto persone bisognose di terapie continuative; trasporto per esami strumentali presso presidi ospedalieri attrezzati. COSA FARE Rivolgersi direttamente alla sede dell associazione Croce Azzurra di Robecco sul Naviglio muniti di richiesta da parte del medico curante. A CHI RIVOLGERSI Croce Azzurra: Via Papa Giovanni XXIII Tel Orario di apertura: Lunedì-Mercoledì-Venerdì SPORTELLO LAVORO COS E E un servizio gratuito, in collaborazione con Eurolavoro, rivolto alla persone in cerca di occupazione, che dà informazioni e orientamento al lavoro, effettua colloqui di preselezione e trasmette i dati ad Eurolavoro per l inserimento nella banca dati, con la prospettiva di essere segnalati ad aziende, enti ed imprese che ricercano nuovo personale.

69 A CHI E RIVOLTO Cittadini residenti nel Comune di Robecco sul Naviglio, che abbiano compiuto 18 anni. COSA FARE Rivolgersi all Ufficio Servizi Sociali o telefonare per fissare un appuntamento. A CHI RIVOLGERSI Servizi Sociali: Via Dante, 21 Tel Orari: martedì - mercoledì - venerdì / lunedì e giovedì ATTIVITÀ RICREATIVE ESTIVE DIURNE PER MINORI COS E / A CHI E RIVOLTO E un servizio che propone attività ricreative e di tempo libero per minori che frequentano la scuola dell infanzia, la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado, durante i mesi di giugno e luglio, con le modalità stabilite di anno in anno. A CHI RIVOLGERSI Oratorio San Giovanni Bosco Piazza XXI Luglio Robecco sul Naviglio Oratorio San Giuseppe Viale alla Chiesa Fraz. Casterno Scuola dell Infanzia Via San Giovanni n. 39 Robecco sul Naviglio

70 PRELIEVI AMBULATORIALI (Laboratorio Montesanto - convenzionato con l A.S.L.) A CHI E RIVOLTO Possono accedere al servizio tutti i cittadini senza limitazioni. COSA FARE Presentarsi all ambulatorio in Via San Giovanni n. 39 Robecco sul Naviglio, senza prenotazione, muniti di impegnativa medica, il martedì dalle ore 7.30 alle ore PRELIEVI DOMICILIARI (A.S.L.) A CHI E RIVOLTO Riservato agli utenti impossibilitati ad accedere alle strutture (disabili, gravide a rischio, ecc.). I prelievi si effettuano tutti i giovedì dalle ore 7.30 alle ore Gli esiti si possono ritirare presso l ufficio servizi sociali il giorno successivo dalle ore alle ore COSA FARE Presentare impegnativa medica all A.S.L., sede di Magenta in Via ai Donatori di Sangue n.50, Palazzina NES, 1 piano, sportello voucher (verificare che sull impegnativa vi siano indicati tutti i dati del paziente: data e luogo di nascita, codice fiscale e numero di telefono). ORARI DI APERTURA DELLO SPORTELLO VOUCHER: lunedì mercoledì giovedì venerdì martedì /

71 CONTRIBUTI ASSISTENZIALI COS E PRESTAZIONI ECONOMICHE Consiste in contributi straordinari tesi al superamento di un particolare stato di difficoltà della famiglia e delle persone dovuto a cause impreviste ed eccezionali. A CHI E RIVOLTO Il servizio si rivolge prioritariamente alle categorie più bisognose, in possesso di determinati requisiti e residenti nel Comune di Robecco sul Naviglio. COSA FARE E richiesto un colloquio preliminare da parte del cittadino interessato o di un suo familiare con l Assistenza Sociale comunale che valuta la situazione. A CHI RIVOLGERSI Assistente Sociale: Via Dante, 21 Tel Orari: mercoledì giovedì CONTRIBUTI PER FREQUENZA ASILO NIDO COS E E concesso un contributo economico per la frequenza di bambini residenti nel Comune di Robecco sul Naviglio, all Asilo Nido presente sul territorio. Tale contributo è determinato dalla differenza tra la retta mensile effettivamente sostenuta e la quota relativa alla fascia ISEE. di appartenenza, in attuazione al vigente Regolamento per l accesso alle prestazioni sociali agevolate ai sensi del D.Lgs. 109/1998 e s.i.

72 A CHI E RIVOLTO Alle famiglie residenti nel Comune di Robecco sul Naviglio, con risorse reddituali e patrimoniali del nucleo familiare di appartenenza inferiori al valore dell indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) stabilito con deliberazione della Giunta Comunale. COSA FARE La richiesta di contributo deve essere presentata all Ufficio Servizi Sociali, unitamente alla dichiarazione sostitutiva unica per il calcolo dell ISEE (o attestazione ISEE se già la si possiede). A CHI RIVOLGERSI Servizi Sociali: Via Dante, 21 Tel Orari: martedì mercoledì - venerdì / lunedì e giovedì INTEGRAZIONE RETTA PER ANZIANI O DIVERSAMENTE ABILI IN STRUTTURE PROTETTE COS E /A CHI E RIVOLTO Consiste in un intervento di natura economica che il Comune effettua nel caso in cui l utente, con i propri redditi e patrimoni mobiliari e immobiliari e con l intervento dei parenti obbligati per legge, non sia in grado di pagare interamente la retta di ricovero. E rivolto ai cittadini residenti nel Comune di Robecco sul Naviglio o che vi avevano la residenza alla data di ricovero nella struttura protetta. COSA FARE E richiesto un colloquio preliminare con l Assistente Sociale comunale per valutare la situazione economica reddituale e patrimoniale del nucleo familiare del ricoverato e dei parenti obbligati per legge, nel caso in cui non sia in grado di pagare interamente la retta di ricovero. Nel caso di persona sola, ove non esistano parenti obbligati per legge, l integrazione della retta è a totale carico del Comune, fatto salvo quanto segue: l utente è tenuto a pagare la retta di ricovero nella struttura protetta con:

73 l ammontare dei proventi derivanti dai trattamenti economici di qualsiasi natura e genere (compreso assegno di accompagnamento); l ammontare del patrimonio mobiliare facendo salva una franchigia di euro 5.164,57; il proprio patrimonio immobiliare mediante impegni su di esso di importo corrispondente a quanto necessario per pagare l intera retta e fino alla concorrenza del valori immobiliari; i beni mobili. A CHI RIVOLGERSI Servizi Sociali: Via Dante, 21 Tel Orari: martedì - mercoledì - venerdì / lunedì e giovedì SPORTELLO AFFITTO COS E Lo Sportello Affitto è un servizio che permette di richiedere l erogazione di un contributo economico regionale per l integrazione del canone di locazione risultante da contratti di affitto regolarmente registrati. L entità del contributo è stabilito dalla Regione Lombardia. A CHI E RIVOLTO Il servizio è rivolto ai nuclei familiari che sostengono affitti onerosi per alloggi occupati a titolo di residenza anagrafica e abitazione principale nel Comune di Robecco sul Naviglio. I requisiti per l accesso al contributo sono stabiliti nel bando regionale annuale.

74 COSA FARE La richiesta di contributo per l affitto oneroso deve essere redatta su apposita modulistica e presentata presso un Centro Autorizzato Assistenza Fiscale (CAAF). A CHI RIVOLGERSI Servizi Sociali: Via Dante, 21 Tel Orari: martedì mercoledì - venerdì / lunedì e giovedì ASSEGNO AI NUCLEI FAMILIARI CON ALMENO TRE FIGLI MINORI (art.65 legge n.448/1998) COS E L assegno è una misura di sostegno economico alle famiglie numerose, per ridurre le cause di disagio derivante da scarso reddito. L assegno è concesso dal Comune di residenza ed erogato dall INPS. A CHI E RIVOLTO L assegno è erogato ai nuclei familiari composti da cittadini italiani o dell Unione Europea con almeno tre figli minori, in possesso di risorse reddituali e patrimoniali non superiori al valore dell indicatore della situazione economica (ISE) indicato annualmente dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. COSA FARE I cittadini residenti nel Comune di Robecco sul Naviglio devono presentare la domanda all Ufficio Servizi Sociali, unitamente alla dichiarazione sostitutiva unica per il calcolo dell ISE (o attestazione ISEE se già la si possiede), entro il 31 gennaio dell anno successivo a quello per il quale viene richiesto l assegno.

75 A CHI RIVOLGERSI Servizi Sociali: Via Dante, 21 Tel Orari: martedì mercoledì - venerdì / lunedì e giovedì ASSEGNO DI MATERNITA (art.74 legge n.151/2001) COS E L assegno di maternità è un intervento economico a favore delle madri che non hanno copertura contributiva nel periodo dell astensione obbligatoria dal lavoro. L assegno è concesso dal Comune di residenza ed erogato dall INPS. A CHI E RIVOLTO L assegno spetta, per ogni figlio nato, alle donne che non beneficiano di alcun trattamento economico per la maternità o che beneficiano di un trattamento economico di importo inferiore rispetto a quello dell assegno. Il beneficio viene anche concesso per ogni minore in adozione o affidamento o affidamento preadottivo, purchè il minore non abbia superato i 6 anni di età al momento dell adozione o dell affidamento (ovvero la maggiore età in caso di adozioni o affidamenti internazionali). Possono presentare la domanda le madri residenti nel Comune di Robecco sul Naviglio che sono cittadine italiane, cittadine dell Unione Europea o cittadine extracomunitarie in possesso di carta di soggiorno, con risorse reddituali e patrimoniali del nucleo familiare di appartenenza non superiori al valore dell indicatore della situazione economica

76 (ISE) indicato annualmente dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, vigente alla data di nascita del figlio. COSA FARE La domanda deve essere presentata all Ufficio Servizi Sociali, unitamente alla dichiarazione sostitutiva unica per il calcolo dell ISE (o attestazione ISE se già la si possiede), entro 6 mesi dalla nascita del figlio o, in caso di affidamento preadottivo o di adozione senza affidamento, dal momento dell ingresso del minore nel nucleo familiare. A CHI RIVOLGERSI Servizi Sociali: Via Dante, 21 Tel Orari: martedì mercoledì - venerdì / lunedì e giovedì

77

78

79 UFFICIO PUBBLICA ISTRUZIONE Via Dante, 21 Orari di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,30 lunedì e giovedì dalle ore 16,00 alle ore 18,00 Tel Fax mail: COS E Il servizio si occupa della gestione e dello sviluppo di diversi interventi volti a favorire l accesso alle scuole del territorio, ad ampliarne l offerta formativa e ad incentivare la frequenza scolastica in generale. A CHI E RIVOLTO Ai nuclei familiari in cui sono presenti minori in età prescolare e scolare. L accesso alle scuole è garantito a tutti coloro che risiedono sul territorio italiano, compresi rom e sinti (nomadi e non) COSA FARE Le iscrizioni alle scuole si effettuano presso la direzione delle scuole nel mese di Gennaio. Elenco scuole pubbliche: Primaria Giuseppe Verdi - Via Buozzi Primaria Leonardo Da Vinci - Via XXVI Aprile Secondaria di primo grado Don Milani -Via Papa Gio vanni XXIII Elenco scuole paritarie: Scuola d Infanzia Umberto I - Via Dante, 36

80 Le iscrizioni ai servizi scolastici integrativi gestiti dall Amministrazione Comunale dovranno essere presentate nei periodi di volta in volta comunicati dagli uffici comunali, generalmente nel mese di maggio. Per ottenere eventuali riduzioni sulle tariffe, occorre presentare una dichiarazione sulla situazione economica del nucleo familiare, o per chi ne fosse già in possesso, l attestazione ISEE in corso di validità. A CHI RIVOLGERSI Ufficio Pubblica Istruzione : Via Dante,21 Tel Orari: 08,30-12,30 dal Lunedì al Venerdì 16,00-18,00 Lunedì e Giovedì SERVIZI SCOLASTICI INTEGRATIVI: INTERVENTI VOLTI A FAVORIRE L ACCESSO ALLE SCUOLE DEL TERRITORIO Servizio di trasporto scolastico Il servizio scuolabus comunale assicura il trasporto, da lunedì a venerdì, all inizio e al termine delle lezioni, a tutti i richiedenti residenti nel territorio comunale (capoluogo, frazioni, cascine). Vengono utilizzati due scuolabus rispettivamente con capienza 28 e 58 posti. Servizio di refezione scolastica Il servizio è gestito dall Amministrazione Comunale in collaborazione con la società Sodexhò Italia ed è rivolto agli alunni delle scuole primarie Leonardo da Vinci e Giuseppe Verdi e della scuola secondaria di primo grado Don Milani. La preparazione dei pasti è affidata al personale comunale ed avviene presso il centro di cottura in via Papa Giovanni XXIII.

81 Il servizio è assicurato, dal lunedì al venerdì, secondo un menù (estivo/invernale) concordato con la A.S.L., a garanzia del livello dietetico dei cibi. I controlli periodici sull igienicità dei locali e le relative verifiche sanitarie sul personale sono garantite dalla competente struttura A.S.L. di appartenenza. E istituita una commissione mensa composta da genitori degli alunni ed insegnanti di ogni scuola per svolgere funzione di vigilanza in merito al funzionamento del servizio. Per accedere al servizio occorre presentarsi presso uno qualsiasi dei punti di ricarica convenzionati con il Comune, muniti del codice individuale che viene assegnato ad ogni alunno all atto dell iscrizione al servizio, e versare la somma desiderata purché non inferiore a. 10,00. I punti di ricarica sono i seguenti: - Tabaccheria Sturaro Piazza XXI Luglio - Robecco sul Naviglio - Cartoleria Ceriani Piazza XXI Luglio - Robecco sul Naviglio - Mini Market Cairati Via del Monastero Casterno - Robecco sul Naviglio Tutti gli alunni possono accedere ai servizi di mensa con tariffe diversificate in base al livello di reddito del proprio nucleo familiare. SERVIZI SCOLASTICI INTEGRATIVI Al fine di facilitare la frequenza, anche in presenza di sentite esigenze derivanti da condizioni legate alle diverse realtà socio-lavorative delle famiglie sono attivati appositi servizi di assistenza scolastica che interessano sia le scuole dell infanzia che le scuole primarie Servizio di pre-scuola Il servizio è attivato per la Scuola dell Infanzia: dal lunedì al venerdì dalle ore 7.30 alle ore e per la Scuola Primaria (plesso di Robecco e Casterno): dal lunedì al venerdì dalle ore 7.30 alle ore Servizio di post-scuola Il servizio è attivato per la Scuola dell Infanzia: dal lunedì al venerdì dalle ore 15,45 17,30.

82 Servizio di attività integrative per la Scuola Primaria Sono attività rivolte agli alunni della scuola primaria che si svolgono nel pomeriggio non occupato dalle lezioni curricolari. Servizio di assistenza alunni diversamente abili Congiuntamente al Centro Servizi Amministrativi (ufficio scolastico della Lombardia) l Ente Locale eroga assistenza ad alunni diversamente abili o con complesse problematiche riguardanti i rapporti sociali con i coetanei e gli adulti, al fine di favorirne la frequenza scolastica. Il servizio comprende anche la fornitura di materiale didattico e ausiliario specialistico, dietro richiesta dettagliata delle istituzioni scolastiche. Servizio di integrazione scolastica per alunni stranieri Nell intento di accogliere e sostenere i minori stranieri e le loro famiglie, vengono attivati i progetti di mediazione linguistica culturale e facilitazione linguistica previsti dalla Legge Regionale nr. 23/1999. INTERVENTI VOLTI AD INCENTIVARE LA FREQUENZA SCOLASTICA Libri di testo Agli alunni delle Scuole Primarie vengono forniti gratuitamente i libri di testo così come dispone l art. 7 L.R. 31/80. Per gli alunni delle scuole secondarie di primo e secondo grado, in base alla L.R. 19/2007, Dote Scuola, è prevista la gratuità, totale o parziale, dei libri di testo in presenza di un predeterminato valore ISEE. La Regione Lombardia annualmente definisce le procedure ed i tempi per l erogazione dei contributi, il Servizio Pubblica Istruzione costituisce il tramite tra gli aventi diritto e la Regione Lombardia.

83 Premi d eccellenza Annualmente, al fine di riconoscere l impegno degli alunni più meritevoli, si procede alla pubblicazione di apposito bando per l assegnazione di premi di eccellenza. Informazioni su contributi/agevolazioni regionali e/o provinciali E possibile rivolgersi all ufficio Pubblica Istruzione del Comune per avere informazioni su contributi ed agevolazioni regionali e/o provinciali quali: Dote scuola Contributo provinciale studenti diversamente abili Contributo provinciale per studenti figli di disoccupati Contributi provinciali a favore dell integrazione scolastica Contributi provinciali contro il caro libri INTERVENTI VOLTI AD AMPLIARE L OFFERTA FORMATIVA DELLE SCUOLE DEL TERRITORIO In accordo con le dirigenze scolastiche vengono forniti progetti per il sostegno all innovazione e alla programmazione educativa.

84

85

86 COS E L attestazione ISE / ISEE è un documento che certifica, in maniera sintetica, le condizioni economiche dichiarate dalle famiglie ed il calcolo di due indicatori: ISE = Indicatore della Situazione Economica (questo parametro scaturisce dalla somma dei redditi e dal 20% del patrimonio mobiliare ed immobiliare di tutto il nucleo familiare, al netto delle franchigie previste); ISEE = Indicatore della Situazione Economica Equivalente (quest ultimo scaturisce invece dal rapporto tra l ISE ed il numero dei componenti il nucleo familiare in base ad una scala di equivalenza stabilita dalla legge). A CHI E RIVOLTO A tutti i cittadini che intendono richiedere prestazioni sociali agevolate, vale a dire prestazioni o servizi sociali, scolastici o assistenziali, collegati nella misura o nel costo a determinate situazioni economiche. A COSA SERVE A certificare la composizione e la situazione economica del proprio nucleo familiare, al fine di accedere gratuitamente o in forma ridotta alle seguenti prestazioni: asilo nido; refezione scolastica; pre e post scuola; fornitura libri di testo; soggiorni climatici per anziani; integrazione delle rette di ricovero per anziani o portatori di handicap; assistenza domiciliare; servizio erogazione pasti a domicilio; altri servizi sociali rivolti a categorie svantaggiate, complementari ai precedenti, qualora se ne ravvisasse l opportunità o fossero richiesti dalle normative statali o regionali che verranno emanate.

87 La stessa può essere utilizzata anche per l accesso a condizioni agevolate ai servizi di pubblica utilità (telefono, luce, gas), qualora sia previsto dalle autorità e dalle amministrazioni pubbliche competenti. COSA FARE Per ottenere l attestazione ISE/ISEE è necessario presentare una Dichiarazione Sostitutiva Unica contenente informazioni sul proprio nucleo familiare, sui redditi e sul patrimonio mobiliare ed immobiliare di tutti i componenti. La Dichiarazione Sostitutiva Unica va redatta esclusivamente sull apposito modulo disponibile presso gli Uffici Servizi alla Persona; ha validità annuale e può essere presentata in qualsiasi momento (per i servizi scolastici vengono stabiliti dei periodi per la consegna). La Dichiarazione Sostitutiva Unica va presentata all Assistente Sociale comunale negli orari di ricevimento (è possibile rivolgersi anche ai Centri di Assistenza Fiscale). COME SI CALCOLA Sulla base dei dati e delle notizie fornite nella predetta dichiarazione sostitutiva unica, verranno determinati i due fondamentali indicatori: l ISE e l ISEE. Questi indicatori consentiranno di valutare in maniera sintetica le condizioni economiche delle famiglie; l ISE, in particolare, riguarda la situazione economica familiare nel suo complesso, mentre l ISEE riconduce la situazione familiare ad un valore per i singoli componenti, in maniera che si possano fare confronti tra nuclei familiari diversi per numerosità ed altre caratteristiche.

88 COME SI CALCOLA L ISE

89

GUIDA AI SERVIZI DEMOGRAFICI DEL COMUNE

GUIDA AI SERVIZI DEMOGRAFICI DEL COMUNE Comune di CORTEOLONA Provincia di PAVIA 27014 Corteolona (PV) Via Garibaldi, 8 www.comune.corteolona.pv.it Tel. 0382 70024 Fax. 0382 71519 E-mail demografici@comune.corteolona.pv.it GUIDA AI SERVIZI DEMOGRAFICI

Dettagli

Comune di Robecco sul Naviglio Provincia di Milano

Comune di Robecco sul Naviglio Provincia di Milano Comune di Robecco sul Naviglio Provincia di Milano INDICE 1 - Presentazione...pag. 5 2 - Cenni storici...pag. 9 3 - Segreteria...pag. 19 4 - Servizi demografici...pag. 25 5 - Servizi sociali...pag. 63

Dettagli

Comune di Ponte San Nicolò

Comune di Ponte San Nicolò Comune di Ponte San Nicolò SERVIZI DEMOGRAFICI I Servizi Demografici si occupano dello Stato Civile, dell Anagrafe, del Servizio Elettorale e della Leva. Qui di seguito sono indicate le modalità operative

Dettagli

Moduli di autocertificazione

Moduli di autocertificazione Moduli di autocertificazione In base al D.P.R. 28.12.2000 n. 445 il cittadino può ricorrere all'autocertificazione per la sostituzione e la riduzione dell'uso dei certificati. Tale D.P.R. permette la sostituzione

Dettagli

Cambio di residenza. Presentarsi presso lo sportello, con la seguente documentazione: Variazioni Anagrafiche

Cambio di residenza. Presentarsi presso lo sportello, con la seguente documentazione: Variazioni Anagrafiche Cambio di residenza Il trasferimento a GRANZE, con provenienza da un altro Comune o dall estero, deve essere segnalato all ufficio a cura di un qualsiasi componente maggiorenne della famiglia. Presentarsi

Dettagli

Indice. 2 Devo andare all Anagrafe? No, se. 5 L Anagrafe della Quattro. 9 Per saperne di più (dettagli e documenti da portare)

Indice. 2 Devo andare all Anagrafe? No, se. 5 L Anagrafe della Quattro. 9 Per saperne di più (dettagli e documenti da portare) Indice 2 Devo andare all Anagrafe? No, se 5 L Anagrafe della Quattro 9 Per saperne di più (dettagli e documenti da portare) 16 Diritto di Soggiorno Cittadini comunitari (appendice) 17 Le Sedi Anagrafiche

Dettagli

VADEMECUM SULL AUTOCERTIFICAZIONE

VADEMECUM SULL AUTOCERTIFICAZIONE VADEMECUM SULL AUTOCERTIFICAZIONE COSA SI INTENDE PER AUTOCERTIFICAZIONE Con questo termine si intende un insieme di istituti i quali consentono al cittadino di sostituire la certificazione della pubblica

Dettagli

DIREZIONE SERVIZI AMMINISTRATIVI Area Servizi Civici SERVIZI ANAGRAFICI: Certificazioni Carte d identità Iscrizioni anagrafiche Cambi indirizzo

DIREZIONE SERVIZI AMMINISTRATIVI Area Servizi Civici SERVIZI ANAGRAFICI: Certificazioni Carte d identità Iscrizioni anagrafiche Cambi indirizzo DIREZIONE SERVIZI AMMINISTRATIVI Area Servizi Civici CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI SERVIZI ANAGRAFICI: Certificazioni Carte d identità Iscrizioni anagrafiche Cambi indirizzo www.comune.torino.it/anagrafe

Dettagli

Settore servizi demografici

Settore servizi demografici Settore servizi demografici Sede: Piazza del Municipio, 1 26832 Cervignano d Adda Responsabile del Settore: Raimondi Cominesi Renata Orario di apertura degli sportelli: dal lunedì al sabato dalle ore 8,30

Dettagli

Provvedimento finale. Avvio. Termine Finale. Termine di Legge. del. amministrativo. Procedimento. procedimento

Provvedimento finale. Avvio. Termine Finale. Termine di Legge. del. amministrativo. Procedimento. procedimento SERVIZI DEMOGRAFICI o/unità organizzativa: Responsabili del procedimento: Ufficiali di Anagrafe e di Stato civile: Sartori Daniela Dal Santo Roberta Elettorale: Sartori Daniela Recapiti: Tel. 0445/860534

Dettagli

CITTÀ di GARDONE VAL TROMPIA (Provincia di Brescia) Cod. Fis. 00304530173 - Part. IVA 00553520982 SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA E AMMINISTRATIVI

CITTÀ di GARDONE VAL TROMPIA (Provincia di Brescia) Cod. Fis. 00304530173 - Part. IVA 00553520982 SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA E AMMINISTRATIVI 1 CITTÀ di GARDONE VAL TROMPIA (Provincia di Brescia) Cod. Fis. 00304530173 - Part. IVA 00553520982 SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA E AMMINISTRATIVI Via Mazzini 2 25063 Gardone V.T. tel. 0308911583 int. fax

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Servizi Demografici

CARTA DEI SERVIZI. Servizi Demografici Città di Biella MEDAGLIA D ORO AL VALORE MILITARE MEDAGLIA D ARGENTO AL MERITO CIVILE CARTA DEI SERVIZI Carta pubblicata il 10/11/2011 COS E LA CARTA DEI SERVIZI DEMOGRAFICI La Carta dei Servizi descrive

Dettagli

IL VADEMECUM DEL CITTADINO

IL VADEMECUM DEL CITTADINO IL VADEMECUM DEL CITTADINO UN VALIDO AIUTO PER UN MIGLIORE APPROCCIO AGLI SPORTELLI ANAGRAFICI Come fare per Certificazione/autocertificazione Certificati Le Pubbliche amministrazioni ed i gestori di pubblici

Dettagli

CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI ANAGRAFE CENTRALE

CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI ANAGRAFE CENTRALE PAG. 1 DIVISIONE SERVIZI CIVICI CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI ANAGRAFE CENTRALE 2010 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO L Anagrafe raccoglie le informazioni riguardanti le caratteristiche della popolazione residente

Dettagli

ATTIVITA DEI SERVIZI DEMOGRAFICI (ANAGRAFE, STATOCIVILE ELETTORALE LEVA) E SERVIZI CIMITERIALI SERVIZI SVOLTI DIRETTAMENTE DAL COMUNE DI CAMAIRAGO

ATTIVITA DEI SERVIZI DEMOGRAFICI (ANAGRAFE, STATOCIVILE ELETTORALE LEVA) E SERVIZI CIMITERIALI SERVIZI SVOLTI DIRETTAMENTE DAL COMUNE DI CAMAIRAGO ATTIVITA DEI SERVIZI DEMOGRAFICI (ANAGRAFE, STATOCIVILE ELETTORALE LEVA) E SERVIZI CIMITERIALI SERVIZI SVOLTI DIRETTAMENTE DAL COMUNE DI CAMAIRAGO ATTIVITA ANAGRAFICA DI STATO CIVILE ELETTORALE LEVA SERVIZI

Dettagli

Grati dell attenzione che vorrà riservare alla lettura di questa pubblicazione, cogliamo l occasione per porgerle i nostri saluti.

Grati dell attenzione che vorrà riservare alla lettura di questa pubblicazione, cogliamo l occasione per porgerle i nostri saluti. Il Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa (D.P.R. 28 dicembre 2000, n 445 e successive modificazioni e integrazioni) raccoglie ed integra

Dettagli

Gli uffici e gli enti pubblici sono obbligati ad accettare l'autocertificazione, mentre per i privati l'accettazione è facoltativa.

Gli uffici e gli enti pubblici sono obbligati ad accettare l'autocertificazione, mentre per i privati l'accettazione è facoltativa. AUTOCERTIFICAZIONE Autocertificazione: un modo per risparmiare tempo L'autocertificazione è una dichiarazione resa e firmata dall interessato che sostituisce a tutti gli effetti e in modo definitivo le

Dettagli

D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa

D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa IL TESTO UNICO SULLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa AUTOCERTIFICAZIONI

Dettagli

ANAGRAFE ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO (AIRE) - INFORMAZIONI E RICHIESTA DI ISCRIZIONE

ANAGRAFE ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO (AIRE) - INFORMAZIONI E RICHIESTA DI ISCRIZIONE ANAGRAFE ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO (AIRE) - INFORMAZIONI E RICHIESTA DI ISCRIZIONE Deve iscriversi all AIRE e negli schedari consolari: - ogni cittadino italiano che risiede stabilmente all estero

Dettagli

Orari: Dal lunedì al venerdì 9.00-12.30 martedì pomeriggio 16.00-17.30 sabato 10.00-11.30

Orari: Dal lunedì al venerdì 9.00-12.30 martedì pomeriggio 16.00-17.30 sabato 10.00-11.30 -Area 6 Settore 1 Servizi Demografici Orari: Dal lunedì al venerdì 9.00-12.30 martedì pomeriggio 16.00-17.30 sabato 10.00-11.30 Email: anagrafe@comune.montagnana.pd.it pec : montagnana.pd@cert.ip-veneto.net

Dettagli

COMUNE DI SAN DANIELE DEL FRIULI Carta dei Servizi demografici

COMUNE DI SAN DANIELE DEL FRIULI Carta dei Servizi demografici COMUNE DI SAN DANIELE DEL FRIULI Carta dei Servizi demografici Introduzione - La Carta dei Servizi è uno strumento di fondamentale importanza nella costruzione di un rapporto positivo e trasparente tra

Dettagli

SETTORE NOTARILE. Il settore riceve il pubblico esclusivamente per appuntamento.

SETTORE NOTARILE. Il settore riceve il pubblico esclusivamente per appuntamento. SETTORE NOTARILE L Ufficio Notarile del Consolato è deputato a ricevere gli atti tra vivi e quelli di ultima volontà, a curare il loro deposito ed a rilasciarne copie ed estratti. Il servizio notarile

Dettagli

Responsabile del PROVVEDIMENTO. Responsabile del PROCEDIMENTO. Orietta Barbaresch biondi@comunecampione.ch. Orietta Barbaresch

Responsabile del PROVVEDIMENTO. Responsabile del PROCEDIMENTO. Orietta Barbaresch biondi@comunecampione.ch. Orietta Barbaresch Pubblicazione dei dati relativi alle tipologie di procedimento di propria competenza (ai sensi dell'art. 35, Dlgs 33 del 14-3-2013) AREA SERVIZI AL CITTADINO -SERVIZI DEMOGRAFICI Nr o Descrizione del PROCEDIMENTO

Dettagli

Carta dei Servizi Demografici UFFICI DI CORSO TORINO Anno 2011

Carta dei Servizi Demografici UFFICI DI CORSO TORINO Anno 2011 Delibera n. 45/2011 Carta dei Servizi Demografici UFFICI DI CORSO TORINO Anno 2011 PREMESSE GENERALI Servizi Demografici Corso Torino 11 16129 GENOVA Segreteria tel. 0105576888 Si occupano: - dello stato

Dettagli

Carta dei servizi demografici

Carta dei servizi demografici Approvata con deliberazione Giunta Comunale n. 19 del 21/03/2013 Carta dei servizi demografici INDICE 1. Finalità della carta dei servizi 2. I servizi demografici (breve descrizione) 3. Accesso al servizio:

Dettagli

1.01.01 Rilascio carta d identità

1.01.01 Rilascio carta d identità 1.01 Anagrafe L Ufficio Anagrafe si occupa della raccolta e dell aggiornamento del Registro della popolazione residente, suddiviso in schede individuali ed in schede di famiglia. L'anagrafe della popolazione

Dettagli

COMUNE DI VILLACIDRO SERVIZIO CONTRATTI SISTEMI INFORMATIVI DEMOGRAFICI PROCEDIMENTI UFFICIO DEMOGRAFICI, ELETTORALE

COMUNE DI VILLACIDRO SERVIZIO CONTRATTI SISTEMI INFORMATIVI DEMOGRAFICI PROCEDIMENTI UFFICIO DEMOGRAFICI, ELETTORALE COMUNE DI VILLACIDRO SERVIZIO CONTRATTI SISTEMI INFORMATIVI DEMOGRAFICI PROCEDIMENTI UFFICIO DEMOGRAFICI, ELETTORALE n. Procedimento Tempi previsti Responsabile procedimento Uffici ai quali rivolgersi

Dettagli

SETTORE AMMINISTRAZIONE GENERALE. protocollo@pec.comune.ghilarza.or.it. Rag.Rita Cogotzi 0785 561034. Gianfranca Deriu

SETTORE AMMINISTRAZIONE GENERALE. protocollo@pec.comune.ghilarza.or.it. Rag.Rita Cogotzi 0785 561034. Gianfranca Deriu SETTORE AMMINISTRAZIONE GENERALE protocollo@pec.comune.ghilarza.or.it responsabile del settore e Rag.Rita Cogotzi 0785 561034 responsabile del provvedimento finale Ufficio segreteria: Ufficio dei servizi

Dettagli

Certificato di residenza

Certificato di residenza SERVII UFFICI DEGRAFICI Certificato di residenza Ufficio di riferimento: Anagrafe Il certificato di residenza attesta l'effettiva dimora nel Comune di un singolo cittadino o di una famiglia. Alle persone

Dettagli

CHIEDE. Proroga passaporto (5) Rinnovo del libretto (3) Applicazione timbro bilingue RISERVATO ALL UFFICIO ACCERTANTE DATA RILASCIO DATA RILASCIO

CHIEDE. Proroga passaporto (5) Rinnovo del libretto (3) Applicazione timbro bilingue RISERVATO ALL UFFICIO ACCERTANTE DATA RILASCIO DATA RILASCIO (Mod. 308) ALLA QUESTURA DI DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE DELLE ORDINARIE CERTIFICAZIONI (D.P.R. 445/2000) COGNOME COGNOME CONIUGE NOME NOME CONIUGE PROTOCOLLO COMUNE DI NASCITA (PROVINCIA O NAZIONE) DI NASCITA

Dettagli

CITTÀ di GARDONE VAL TROMPIA (Provincia di Brescia) Cod. Fis. 00304530173 - Part. IVA 00553520982 SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA E AMMINISTRATIVI

CITTÀ di GARDONE VAL TROMPIA (Provincia di Brescia) Cod. Fis. 00304530173 - Part. IVA 00553520982 SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA E AMMINISTRATIVI CITTÀ di GARDONE VAL TROMPIA (Provincia di Brescia) Cod. Fis. 00304530173 - Part. IVA 00553520982 SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA E AMMINISTRATIVI Via Mazzini 2 25063 Gardone V.T. tel. 0308911583 int.119-129-144-145

Dettagli

Polizia Municipale. Pratiche artigianato

Polizia Municipale. Pratiche artigianato Polizia Municipale L unità operativa Polizia Municipale si occupa di tutte le varie problematiche, inerenti alla vigilanza in materia stradale, edilizia e rurale, circoscritte nell ambito del territorio

Dettagli

DICHIARAZIONE DI TRASFERIMENTO DI RESIDENZA DI CITTADINI EXTRACOMUNITARI - DA ALTRO COMUNE O - DALL ESTERO (prima iscrizione in Italia)

DICHIARAZIONE DI TRASFERIMENTO DI RESIDENZA DI CITTADINI EXTRACOMUNITARI - DA ALTRO COMUNE O - DALL ESTERO (prima iscrizione in Italia) DICHIARAZIONE DI TRASFERIMENTO DI RESIDENZA DI CITTADINI EXTRACOMUNITARI - DA ALTRO COMUNE O - DALL ESTERO (prima iscrizione in Italia) PRINCIPIO GENERALE Quando l'interessato/famiglia va ad abitare in

Dettagli

Guida all uso dell autocertificazione COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI

Guida all uso dell autocertificazione COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI Guida all uso dell autocertificazione COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI 4 edizione febbraio 2005 La guida è stata elaborata sulla base dell opuscolo informativo predisposto dalla Presidenza del Consiglio

Dettagli

ELENCO DEI PROCEDIMENTI DEGLI UFFICI STATO CIVILE, ANAGRAFE ED ELETTORALE UFFICIO STATO CIVILE

ELENCO DEI PROCEDIMENTI DEGLI UFFICI STATO CIVILE, ANAGRAFE ED ELETTORALE UFFICIO STATO CIVILE ELENCO DEI PROCEDIMENTI DEGLI UFFICI STATO CIVILE, ANAGRAFE ED ELETTORALE UFFICIO STATO CIVILE Oggetto del Fasi del Termini del DENUNCIA DI NASCITA La denuncia di nascita è la comunicazione obbligatoria

Dettagli

COMUNE DI COGOLETO Prov. di Genova UFFICIO ANAGRAFE

COMUNE DI COGOLETO Prov. di Genova UFFICIO ANAGRAFE COMUNE DI COGOLETO Prov. di Genova UFFICIO ANAGRAFE Presso l'ufficio Anagrafe si ricevono: Richieste d'iscrizione anagrafica (residenza) Occorre presentarsi allo sportello muniti dei documenti d'identità,

Dettagli

Luca Tavani. Il Testo Unico sulla Documentazione Amministrativa. Autenticazione di sottoscrizioni e di copie Dichiarazioni sostitutive

Luca Tavani. Il Testo Unico sulla Documentazione Amministrativa. Autenticazione di sottoscrizioni e di copie Dichiarazioni sostitutive Luca Tavani Il Testo Unico sulla Documentazione Amministrativa Autenticazione di sottoscrizioni e di copie Dichiarazioni sostitutive Il quadro normativo Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre

Dettagli

1) Qual è la normativa di riferimento? 2) Chi può richiedere il ricongiungimento familiare? 3) Per quali familiari si può richiedere?

1) Qual è la normativa di riferimento? 2) Chi può richiedere il ricongiungimento familiare? 3) Per quali familiari si può richiedere? LA PROCEDURA DI RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE PER I CITTADINI STRANIERI RESIDENTI IN PROVINCIA DI VARESE - Risposte a domande frequenti - A cura del Coordinamento della Rete territoriale di sportelli per

Dettagli

COMUNE DI CANNARA ELENCO PRINCIPALI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI E ATTIVITA

COMUNE DI CANNARA ELENCO PRINCIPALI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI E ATTIVITA COMUNE DI CANNARA ELENCO RINCIALI ROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI E ATTIVITA SETTORE AMMINISTRATIVO DEMOGRAFICO Uffici Segreteria Affari generali - Servizi Demografici - Scuola - Servizi Sociali Responsabile

Dettagli

Città di Albisola Superiore

Città di Albisola Superiore SERVIZI DEMOGRAFICI ANAGRAFE Carta di identità L art. 10 del Decreto Legge 13.05.2011 n. 70 Semestre Europeo - Prime disposizioni urgenti per l economia ha rinnovato la normativa relativa al rilascio della

Dettagli

Carta dei Servizi Demografici UFFICI DI CORSO TORINO Anno 2012

Carta dei Servizi Demografici UFFICI DI CORSO TORINO Anno 2012 Delibera n. 3/2012 Carta dei Servizi Demografici UFFICI DI CORSO TORINO Anno 2012 PREMESSE GENERALI Servizi Demografici Corso Torino 11 16129 GENOVA Segreteria tel. 0105576888 Si occupano: - dello stato

Dettagli

Servizio: DEMOGRAFICI

Servizio: DEMOGRAFICI UNITA ORGANIZZATIVA COMPETENTE : SETTORE AMMINISTRATIVO Servizio: DEMOGRAFICI N. PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO di inizio 1 Dichiarazione di nascita figlio legittimo - naturale Codice Civile; art. 30, L.

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DEL COMUNE DI REGGIOLO. Nascita NASCITA - ANAGRAFE E STATO CIVILE

CARTA DEI SERVIZI DEL COMUNE DI REGGIOLO. Nascita NASCITA - ANAGRAFE E STATO CIVILE Nascita NASCITA - ANAGRAFE E STATO CIVILE CERTIFICATO ANGRAFICO DI NASCITA È il documento che viene rilasciato a tutte quelle persone residenti nel Comune, che sono nate in un differente Comune italiano.

Dettagli

Comune di Empoli. Provincia di Firenze. Attività e competenze dei servizi del Settore Affari Generali e Istituzionali

Comune di Empoli. Provincia di Firenze. Attività e competenze dei servizi del Settore Affari Generali e Istituzionali Comune di Empoli Provincia di Firenze Settore V Affarii Generallii e Istiituziionallii Attività e competenze dei servizi del Settore Affari Generali e Istituzionali Servizio URP e Ufficio Stranieri Ufficio

Dettagli

Breve guida all autocertificazione

Breve guida all autocertificazione Breve guida all autocertificazione Cos'è Si può utilizzare per Non si può utilizzare se Come si fa Costi Validità temporale Cittadini non italiani Copie autentiche Documenti di identità Dichiarazioni non

Dettagli

CAMBIO DI RESIDENZA ED INDIRIZZO

CAMBIO DI RESIDENZA ED INDIRIZZO CAMBIO DI RESIDENZA ED INDIRIZZO Iscrizione Anagrafica cittadini italiani La necessità di iscrizione anagrafica deriva dall'obbligo di dichiarare la propria residenza per chi porta la dimora abituale in

Dettagli

COMUNE DI SCHIO Provincia di Vicenza SERVIZI DEMOGRAFICI CARTA DEI SERVIZI

COMUNE DI SCHIO Provincia di Vicenza SERVIZI DEMOGRAFICI CARTA DEI SERVIZI COMUNE DI SCHIO Provincia di Vicenza SERVIZI DEMOGRAFICI CARTA DEI SERVIZI Q Euando ci siamo proposti per amministrare la nostra città, ci siamo assunti delle responsabilità e degli impegni. E, in testa,

Dettagli

L Ufficio Demografico è situato al Piano Terra del Palazzo Comunale in P.zza del Comune n. 1 SERVIZIO ANAGRAFE

L Ufficio Demografico è situato al Piano Terra del Palazzo Comunale in P.zza del Comune n. 1 SERVIZIO ANAGRAFE L Ufficio Demografico è situato al Piano Terra del Palazzo Comunale in P.zza del Comune n. 1 Orari Apertura al Pubblico dal lunedì al sabato dalle ore 09,00 alle ore 11,30 martedì dalle ore 15,00 alle

Dettagli

ORARI DI APERTURA E RECAPITI DEGLI UFFICI DEMOGRAFICI...12 SEDE MUNICIPALE DI SONA...12 SEDE STACCATA DI LUGAGNANO...12

ORARI DI APERTURA E RECAPITI DEGLI UFFICI DEMOGRAFICI...12 SEDE MUNICIPALE DI SONA...12 SEDE STACCATA DI LUGAGNANO...12 ANAGRAFE...2 COSA SI PUÒ AUTOCERTIFICARE...2 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETÀ...3 LEGALIZZAZIONE DI FOTOGRAFIE...3 AUTENTICAZIONE DI COPIE DI DOCUMENTI...3 AUTENTICAZIONE DI FIRME...4 DICHIARAZIONI

Dettagli

Bovicelli Patrizia. Dr.ssa Giovacchini Giancarla e-mail: segretario@comune.verghereto.fc.it RIFERIMENTI NORMATIVI. L. n.

Bovicelli Patrizia. Dr.ssa Giovacchini Giancarla e-mail: segretario@comune.verghereto.fc.it RIFERIMENTI NORMATIVI. L. n. SETTORE AMMINISTRATIVO FINANZIARIO Ufficio: ANAGRAFE E SERVIZI DEMOGRAFICI UFFICIALE D'ANAGRAFE UFFICIALE DI STATO CIVILE RESPONSABILE DELL'UFFICIO ELETTORALE Bovicelli Patrizia; Rossi Antonella Tel. 0543

Dettagli

Carta dei Servizi Settore Demografici

Carta dei Servizi Settore Demografici COMUNE DI TONARA Provincia di Nuoro Viale della Regione, 8 0784/63823 0784/63246 - P.IVA 00162960918 SERVIZIO AFFARI GENERALI SOCIO-CULTURALE E SCOLASTICO protocollo@comunetonara.it anagrafe@comunetonara.it

Dettagli

ORARI DI APERTURA DAL 05.01.2015

ORARI DI APERTURA DAL 05.01.2015 ORARI DI APERTURA DAL 05.01.2015 MATTINO: Dal Lunedì al Venerdì dalle 10.30 alle 12.30 POMERIGGIO: Lunedì Giovedì Venerdì dalle 15.00 alle 16.15 Martedì dalle 15.00 alle 18.00 Sabato dalle 09.30 alle 12.00

Dettagli

Stato Civile. Per contatti tel. 0109170212 Mail: demografici@comune.cogoleto.ge.it

Stato Civile. Per contatti tel. 0109170212 Mail: demografici@comune.cogoleto.ge.it Stato Civile Per contatti tel. 0109170212 Mail: demografici@comune.cogoleto.ge.it L'ufficio conserva gli atti dello Stato Civile relativi a nascita, matrimonio, morte e cittadinanza dall'anno 1866 Lo stato

Dettagli

AVVISO. Elenco dei principali documenti in esenzione dall'imposta di bollo D.P.R. 26/10/1972 n. 642 e successive modificazioni.

AVVISO. Elenco dei principali documenti in esenzione dall'imposta di bollo D.P.R. 26/10/1972 n. 642 e successive modificazioni. AVVISO E necessario fare presente, onde evitare spiacevoli contestazioni allo sportello, che le certificazioni emesse dall Ordine sono, di norma, soggette all imposta di bollo (Euro 16,00) sin dall origine,

Dettagli

DICHIARAZIONE DI AUTOCERTIFICAZIONE

DICHIARAZIONE DI AUTOCERTIFICAZIONE DICHIARAZIONE DI AUTOCERTIFICAZIONE 1 Dal 1 gennaio 2012, le Amministrazioni Pubbliche - cioè le Amministrazioni dello Stato (esclusi i Tribunali), gli istituti e le scuole di ogni ordine e grado, le istituzioni

Dettagli

CITTA DI STRESA (Provincia del Verbano-Cusio-Ossola)

CITTA DI STRESA (Provincia del Verbano-Cusio-Ossola) CITTA DI STRESA (Provincia del Verbano-Cusio-Ossola) SERVIZI DEMOGRAFICI E CIMITERIALI SPOSARSI A STRESA SPOSARSI CON RITO CIVILE Per poter celebrare un matrimonio civile, gli sposi devono presentarsi

Dettagli

Certificati anagrafici

Certificati anagrafici Certificati anagrafici L'Ufficio Anagrafe provvede al rilascio dei seguenti certificati: esistenza in vita, residenza, anagrafico di nascita, stato di famiglia, stato libero (solo per i cittadini italiani),

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Semplificazione amministrativa. L autocertificazione: istruzioni per l uso

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Semplificazione amministrativa. L autocertificazione: istruzioni per l uso PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Semplificazione amministrativa L autocertificazione: istruzioni per l uso Cos è l autocertificazione? L autocertificazione è uno strumento di semplificazione amministrativa

Dettagli

Iscrizione anagrafica cittadini comunitari

Iscrizione anagrafica cittadini comunitari Municipio Roma VIII Iscrizione anagrafica cittadini comunitari Direttore: Daniele D Andrea mail: direzione.mun08@comune.roma.it Tel. 06.69.611.302\3\4 Responsabile del servizio: Giuseppina Cocucci mail:

Dettagli

Il cittadino può inoltre dichiarare che una copia è conforme all'originale.

Il cittadino può inoltre dichiarare che una copia è conforme all'originale. AUTOCERTIFICAZIONE Che cos è l autocertificazione? L'autocertificazione e la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà semplificano i rapporti che il cittadino ha con la pubblica amministrazione

Dettagli

I Settore AFFARI GENERALI Servizi demografici, elettorali, culturali e personale Responsabile Russi Marcello Dipendenti Assegnati: Vivoli Pietro -

I Settore AFFARI GENERALI Servizi demografici, elettorali, culturali e personale Responsabile Russi Marcello Dipendenti Assegnati: Vivoli Pietro - I Settore AFFARI GENERALI Servizi demografici, elettorali, culturali e personale Responsabile Russi Marcello Dipendenti Assegnati: Vivoli Pietro - tel.: 0884.900828 Simone Michele tel. 0884 900828 Indirizzo:

Dettagli

3 SETTORE TRIBUTARIO TIPOLOGIA DI PROCEDIMENTI

3 SETTORE TRIBUTARIO TIPOLOGIA DI PROCEDIMENTI 3 SETTORE TRIBUTARIO TIPOLOGIA DI PROCEDIMENTI Responsabile Telefono Posta Elettronica ACQUEDOTTO 0942 5780387 ufficioacquedotto@comune.giardini-naxos.me.it 0942 5780368 ufficioacquedotto1@comune.giardini-naxos.me.it

Dettagli

Il permesso di soggiorno per motivi familiari viene rilasciato, nel caso di soggiorno di durata superiore a tre mesi:

Il permesso di soggiorno per motivi familiari viene rilasciato, nel caso di soggiorno di durata superiore a tre mesi: PERMESSO DI SOGGIORNO PER MOTIVI FAMILIARI Il permesso di soggiorno per motivi familiari viene rilasciato, nel caso di soggiorno di durata superiore a tre mesi: allo straniero in possesso del visto per

Dettagli

Può presentare la pratica (allegati 1, 2 e 3 scaricabili dal sito compilati, datati e firmati da entrambi i nubendi):

Può presentare la pratica (allegati 1, 2 e 3 scaricabili dal sito compilati, datati e firmati da entrambi i nubendi): Per sposarsi v Per sposarsi con rito civile v Per sposarsi con rito religioso (con effetti civili) v Notizie utili sul matrimonio v Documenti per il matrimonio: casi particolari v Allegati Per sspossarssii

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. I servizi demografici

CARTA DEI SERVIZI. I servizi demografici CARTA DEI SERVIZI I servizi demografici LA CARTA DEI SERVIZI La Carta dei Servizi è uno strumento di fondamentale importanza nella costruzione di un rapporto positivo tra il Comune ed il cittadino: attraverso

Dettagli

Modulistica e schede informative

Modulistica e schede informative Modulistica e schede informative CITTADINANZA ITALIANA: ACQUISTO A SEGUITO DI MATRIMONIO (ART.5 LEGGE 91/1992) Informazioni La domanda va presentata al Ministero dell'interno per il tramite dell'ufficio

Dettagli

COMUNE DI PADERNO DUGNANO

COMUNE DI PADERNO DUGNANO COMMISSARIATO DI PUBBLICA SICUREZZA - CINISELLO BALSAMO COMUNE DI PADERNO DUGNANO SPAZIO RISERVATO ALL UFFICIO accettazione AA Passaporto Numero Prot. numero II titolare del presente passaporto rimane

Dettagli

COMUNE DI ZELO BUON PERSICO Provincia di Lodi

COMUNE DI ZELO BUON PERSICO Provincia di Lodi COMUNE DI ZELO BUON PERSICO Provincia di Lodi Carta dei Servizi del Comune di Zelo Buon Persico La Carta dei Servizi: che cos è, come funziona La Carta dei Servizi rappresenta il percorso del Comune di

Dettagli

Giù le carte! COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE

Giù le carte! COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Dipartimento della Funzione Pubblica Giù le carte! COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE Certificati addio: dal 7 marzo le amministrazioni

Dettagli

AUTENTICA DI FIRMA O DI COPIA

AUTENTICA DI FIRMA O DI COPIA SETTORE AMMINISTRATIVO SERVIZI DEMOGRAFICI AUTENTICA DI FIRMA O DI COPIA L autentica di firma consiste nell attestazione, da parte di un pubblico ufficiale, che la sottoscrizione e stata apposta in sua

Dettagli

Procedimenti Affari Generali : Dr.Luigi Calza tel. 089-8122516 Email: affari generali@comune.positano.sa.it

Procedimenti Affari Generali : Dr.Luigi Calza tel. 089-8122516 Email: affari generali@comune.positano.sa.it : Dr.Luigi Calza tel. 089-8122516 Email: affari generali@comune.positano.sa.it i del 45 Iscrizione anagrafica dei senza fissa dimora delegato 90 gg 46 47 Variazioni di residenza all'interno del Comune

Dettagli

Nome Responsabile Procedimento Telefono Posta Elettronica. Termine di conclusione. Procedimento TIPOLOGIA DI PROCEDIMENTI. Servizi Demografici

Nome Responsabile Procedimento Telefono Posta Elettronica. Termine di conclusione. Procedimento TIPOLOGIA DI PROCEDIMENTI. Servizi Demografici TIPOLOGIA DI PROCEDIMENTI Servizi Demografici Procedimento Iscrizioni anagrafiche per cambio di residenza Iscrizioni anagrafiche d'ufficio Cambio di abitazione Nome Responsabile Procedimento Telefono Posta

Dettagli

P.A.S.S. - Porta di Accesso ai Servizi Sociali

P.A.S.S. - Porta di Accesso ai Servizi Sociali Documenti richiesti per il RINNOVO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO PER LAVORO SUBORDINATO Fotocopia dell ultimo CUD (oppure 730 o Mod. Unico) e delle ultime due busta paga; Per chi è stato assunto prima del

Dettagli

REQUISITI PER IL RILASCIO DEL PASSAPORTO

REQUISITI PER IL RILASCIO DEL PASSAPORTO PASSAPORTI Per ottenere il rilascio o il rinnovo del passaporto ordinario, ci si può rivolgere direttamente all Ufficio Passaporti della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale, sito a Chieti, Piazza

Dettagli

Servizio Associato dell Ufficio demografici

Servizio Associato dell Ufficio demografici Servizio Associato dell Ufficio demografici Comuni di Boissano Toirano Responsabile Sig. Giovanna Paola Danesi tel. 0182989909 e-mail servizigenerali@comune.toirano.sv.it Indice Presentazione della carta

Dettagli

ALL. A) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE (Art. 46 D.P.R. 445 del 28/12/2000 e s.m.i.) Il/la sottoscritto/a.

ALL. A) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE (Art. 46 D.P.R. 445 del 28/12/2000 e s.m.i.) Il/la sottoscritto/a. ALL. A) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE (Art. 46 D.P.R. 445 del 28/12/2000 e s.m.i.) consapevole delle sanzioni penali, nel caso di dichiarazioni non veritiere e falsità negli atti, richiamate

Dettagli

Quale è la differenza tra Amministrazione procedente e Amministrazione certificante?

Quale è la differenza tra Amministrazione procedente e Amministrazione certificante? INDICE INDICE...1 Aspetti generali...2 Quale è la differenza tra Amministrazione procedente e Amministrazione certificante?...2 Dichiarazioni sostitutive di certificazione e di atti di notorietà...2 Quale

Dettagli

Informazioni generali

Informazioni generali Modulo S : Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare ai sensi dell'art. 29 del D.Lgs. n. 286 /98 e art. 6 DPR. n. 394/99 e successive modifiche ed integrazioni per congiunti non

Dettagli

PUBBLICAZIONI DI MATRIMONIO

PUBBLICAZIONI DI MATRIMONIO PUBBLICAZIONI DI MATRIMONIO Coloro che hanno deciso di sposarsi, con rito civile o concordatario o con uno dei culti ammessi debbono richiedere le pubblicazioni del matrimonio nel comune di residenza di

Dettagli

Richiesta nominativa di nulla osta per. ricongiungimento familiare ai sensi. dell art. 29 del D.LG.VO n.286/98

Richiesta nominativa di nulla osta per. ricongiungimento familiare ai sensi. dell art. 29 del D.LG.VO n.286/98 Richiesta nominativa di nulla osta per Allo Sportello Unico per ricongiungimento familiare ai sensi l Immigrazione dell art. 29 del D.LG.VO n.286/98 di come modificato dalla legge n.189/02 sigla provincia

Dettagli

Autocertificazione Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà

Autocertificazione Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà Autocertificazione Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà L'AUTOCERTIFICAZIONE Cos'è E una dichiarazione che l interessato redige e sottoscrive, sotto la propria ed esclusiva responsabilità,

Dettagli

Comune di Castel di Lucio Provincia di Messina

Comune di Castel di Lucio Provincia di Messina Comune di Castel di Lucio Provincia di Messina CARTA DI IDENTITÀ CARTACEA La carta di identità è rilasciata ai cittadini di età superiore ai 15 anni, ha validità di dieci anni dalla data di rilascio ed

Dettagli

STATO CIVILE ANAGRAFE ELETTORALE

STATO CIVILE ANAGRAFE ELETTORALE STATO CIVILE ANAGRAFE ELETTORALE INDICE Presentazione 1 - INTRODUZIONE. Cos è la Carta dei servizi La struttura della Carta dei servizi 2 - I SERVIZI ANAGRAFE, STATO CIVILE, ELETTORALE E LEVA Cenni storici

Dettagli

Comune di Bucciano Provincia di Benevento Tel: 0823-712742 Fax: 0823-714312

Comune di Bucciano Provincia di Benevento Tel: 0823-712742 Fax: 0823-714312 Comune di Bucciano Provincia di Benevento Tel: 0823-712742 Fax: 0823-714312 Via Paoli,1 82010 Bucciano (BN) C.F. 80005280625 C.C.P. 12653820 P.IVA 00840560627 Sito Istituzionale www.comune.bucciano.bn.it

Dettagli

GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE

GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE COMUNE DI SAN PIETRO IN CASALE Provincia di Bologna GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE come eliminare i certificati inutili (D.P.R. 445 del 28/12/2000) Dal 7 marzo 01, con l entrata in vigore del testo unico

Dettagli

DIPARTIMENTO 3 IL COMUNE IN CIFRE

DIPARTIMENTO 3 IL COMUNE IN CIFRE DIPARTIMENTO 3 DATI ED INFORMAZIONI DAL SERVIZIO ANAGRAFE,STATO CIVILE, STATISTICA, LEVA ED ELETTORALE IL COMUNE IN CIFRE Superficie del territorio comunale kmq 4,6 Altitudine slm mt 270 Distanze da Roma

Dettagli

Principi e regole fondamentali

Principi e regole fondamentali CITTÀ DI SANT AGATA DE GOTI (PROVINCIA DI BENEVENTO) III SETTORE SERVIZI DEMOGRAFICI UFFICIO AUTENTICHE Autocertificazione Più facile il rapporto con la Pubblica Amministrazione La vita amministrativa

Dettagli

Cambio di residenza in tempo reale

Cambio di residenza in tempo reale Cambio di residenza in tempo reale Dal 9 maggio entrano in vigore le novità in materia di residenza introdotte dall articolo 5 del decreto legge 9 febbraio 2012 n. 5, convertito in legge. La principale

Dettagli

Coloro che hanno deciso di sposarsi, con rito civile o religioso, devono richiedere la pubblicazione di

Coloro che hanno deciso di sposarsi, con rito civile o religioso, devono richiedere la pubblicazione di MATRIMONIO Pubblicazioni di matrimonio Matrimonio con rito civile Matrimonio con rito religioso Regime patrimoniale dei coniugi Certificati Pubblicazioni di matrimonio Descrizione Coloro che hanno deciso

Dettagli

ATTESTATO DI ISCRIZIONE ANAGRAFICA A LA LOGGIA (regolarità del soggiorno)

ATTESTATO DI ISCRIZIONE ANAGRAFICA A LA LOGGIA (regolarità del soggiorno) DICHIARAZIONE DI ISCRIZIONE ANAGRAFICA DEI CITTADINI DELL UNIONE EUROPEA per - TRASFERIMENTO DI RESIDENZA DALL ESTERO: PRIMA ISCRIZIONE ANAGRAFICA IN ITALIA - RICOMPARSA DOPO LA CANCELLAZIONE PER IRREPERIBILITA

Dettagli

Tabella contenuti procedimenti ad istanza di parte ex art. 35 D. Lgs 14.03.2013 n. 33

Tabella contenuti procedimenti ad istanza di parte ex art. 35 D. Lgs 14.03.2013 n. 33 Tabella contenuti procedimenti ad istanza di parte ex art. 35 D. Lgs 14.03.2013 n. 33 Ufficio Servizi Demografici e Stato Civile - Comune di Modigliana C.so Garibaldi, 63 - Tel. 0546/949520 - Fax 0546/949514

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI SERVIZI DEMOGRAFICI

CARTA DEI SERVIZI SERVIZI DEMOGRAFICI 1 Città di Martina Franca CARTA DEI SERVIZI SERVIZI DEMOGRAFICI 2 3 La redazione di questa Carta dei Servizi rappresenta, per l Amministrazione Comunale di Martina Franca, una svolta importante nei rapporti

Dettagli

SERVIZI DEMOGRAFICI. VERSIONE SPERIMENTALE Iscrizione anagrafica cittadini comunitari

SERVIZI DEMOGRAFICI. VERSIONE SPERIMENTALE Iscrizione anagrafica cittadini comunitari Iscrizione anagrafica cittadini comunitari Dirigente: Emilia D Alisera Responsabile del servizio: P.O. Laura Scarpellini Responsabile del procedimento: L ufficiale d anagrafe che riceve la richiesta di

Dettagli

C) ASILO POLITICO(PROTEZIONE INTERNAZIONALE

C) ASILO POLITICO(PROTEZIONE INTERNAZIONALE DOCUMENTI PER IL RINNOVO/AGGIORNAMENTO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO ELETTRONICO TRAMITE PROCEDURA CON KIT POSTALE da allegare in fotocopia nella busta con cui si spedisce il kit postale ed esibire in originale

Dettagli

Procedura per il ricongiungimento familiare

Procedura per il ricongiungimento familiare Associazione Amici della Casa di Accoglienza Casa di Betania ONLUS Via Carducci 4, 20089 Rozzano (MI) Tel. 02-30910226 www.casadibetania.org - accoglienza@casadibetania.org Procedura per il ricongiungimento

Dettagli

Informazioni generali

Informazioni generali Modulo S : Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare ai sensi dell'art. 29 del D.Lgs. n. 286 /98 e art. 6 DPR. n. 394/99 e successive modifiche ed integrazioni per congiunti non

Dettagli

IL VADEMECUM DEL CITTADINO

IL VADEMECUM DEL CITTADINO IL VADEMECUM DEL CITTADINO UN VALIDO AIUTO PER UN MIGLIORE APPROCCIO AGLI SPORTELLI ANAGRAFICI RESIDENZE Iscrizioni di residenza e Cambi di abitazione RESIDENZE Iscrizioni di residenza e Cambi di abitazione

Dettagli

Se le date disponibili online sono terminate potete rivolgervi direttamente alla vostra Questura o commissariato, tenendo conto dei tempi di attesa.

Se le date disponibili online sono terminate potete rivolgervi direttamente alla vostra Questura o commissariato, tenendo conto dei tempi di attesa. Passaporto per i minori e espatrio L'iscrizione del minore sul passaporto del genitore non è più valida dal 27.06.2012. Infatti da questa data il minore può viaggiare in Europa e all'estero solo con un

Dettagli

P.A.S.S. - Porta di Accesso ai Servizi Sociali

P.A.S.S. - Porta di Accesso ai Servizi Sociali Documenti richiesti per il RINNOVO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO PER LAVORO SUBORDINATO Fotocopia dell ultimo CUD e delle ultime due busta paga; Per chi è stato assunto prima del 15/11/2011: fotocopia del

Dettagli