Seduta n. 79 del 12 settembre 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Seduta n. 79 del 12 settembre 2014"

Transcript

1 Seduta n. 79 del 12 settembre 2014 La Giunta regionale della Lombardia si è riunita oggi alle ore a Palazzo Lombardia sotto la presidenza del Presidente Roberto Maroni. Di seguito i provvedimenti in evidenza Salute / Prime indicazioni in materia di fecondazione eterologa assistita DETERMINAZIONI IN ORDINE ALL APPLICAZIONE DELLE TECNICHE DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DI TIPO ETEROLOGO In seguito alla sentenza della Corte Costituzionale in materia di fecondazione eterologa e in attesa di una norma nazionale, la delibera autorizza a effettuare questa pratica solo i centri già autorizzati e accreditati a svolgere attività di Procreazione medicalmente assistita omologa. Si stabilisce, in conformità con quanto deciso dalla Consulta, che la condizione per accedere a tale tecnica è la diagnosi di sterilità o infertilità assolute e irreversibili per uno dei componenti della coppia. La prestazione, in attesa di determinazioni del Governo nazionale sull inserimento nei LEA, è a carico del ricevente. La delibera prende atto del Documento sulle problematiche relative alla fecondazione eterologa a seguito della sentenza della Corte Costituzionale n. 162/2014 della Conferenza delle Regioni del 4 settembre scorso. Vedi slide Fecondazione eterologa Sostegno all impresa / 2,1 milioni di euro per una nuova linea di intervento DETERMINAZIONI IN ORDINE AL SETTORE MODA-DESIGN E DELL IMPRENDITORIA FEMMINILE. ISTITUZIONE DELLA LINEA DI INTERVENTO MODA DESIGN: SOSTEGNO ALLE IMPRESE DEL SETTORE CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALL IMPRENDITORIA FEMMINILE Con la delibera si istituisce una linea di azione per sostenere l imprenditoria, soprattutto femminile, del settore moda e design con una dotazione finanziaria di 2,1 milioni di euro. L iniziativa ha l obiettivo di promuovere e sostenere lo sviluppo e il consolidamento sia delle imprese esistenti sia delle nuove imprese del settore moda e design con titolarità femminile e individuare e valorizzare sul territorio lombardo talenti in questo settore. Vedi slide Regione Lombardia per le imprenditrici della moda 1

2 Gli altri provvedimenti approvati Filiere agroalimentari / Piano annuale per il comparto apistico PIANO ANNUALE DELLE MISURE PER MIGLIORARE LA PRODUZIONE E LA COMMERCIALIZZAZIONE DEI PRODOTTI DELL APICOLTURA IN ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA APICOLO REGIONALE TRIENNALE APPROVATO CON DGR N. 4848/2013 La delibera approva il Piano annuale di attuazione delle misure per migliorare la produzione e la commercializzazione dei prodotti dell apicoltura Non sono previsti oneri a carico del bilancio regionale. Calamità naturali / Contributi ai Comuni e individuazione dei territori danneggiati CONTRIBUTI AGLI ENTI LOCALI INTERESSATI DAGLI EVENTI CALAMITOSI NATURALI DI LIVELLO B), DI CUI ALL ART. 2, COMMA 1 LETT. B), DELLA L. 225/1992, VERIFICATISI NEL PERIODO COMPRESO TRA IL 25 DICEMBRE 2013 E IL 14 MARZO 2014 SUL TERRITORIO REGIONALE, PER IL RISTORO DEI DANNI RELATIVI AL DISSESTO IDROGEOLOGICO CHE HA INTERESSATO LE STRADE DI COMPETENZA PROVINCIALE (D.G.R. 8755/2008 E D.G.R. 1732/2014) La delibera stanzia 1 milione di euro per i Comuni di Agnosine, Serle, Pertica Alta (BS) e Rocca de Giorgi (PV) a seguito dei danni di natura idrogeologica sulle strade di competenza provinciale causati dagli eventi calamitosi verificatisi tra il 31 dicembre 2013 e il 14 marzo DELIMITAZIONE DEI TERRITORI DANNEGGIATI E SPECIFICAZIONE DELLE PROVVIDENZE DA APPLICARSI A SEGUITO DELLE "PIOGGE ALLUVIONALI DEL 21 E 26 LUGLIO 2014" NELLA PROVINCIA DI MANTOVA. PROPOSTA AL MINISTERO PER LE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI DI DECLARATORIA DELL'ECCEZIONALITÀ DELL EVENTO AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 29 MARZO 2004 N La delibera individua la zona territoriale in cui possono essere applicate le provvidenze previste dal decreto legislativo n. 102/2004, per i danni alle strutture aziendali connesse all attività agricola. I comuni della provincia di Mantova interessati sono: Cavriana, Ceresara, Gazoldo degli Ippoliti, Goito, Guidizzolo, Rodigo, Volta Mantovana. Ritenuto che sussistano i presupposti necessari per il ripristino dei danni causati da eventi climatici eccezionali, si inoltra richiesta di risarcimento al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. Educazione ambientale / Collaborazione con l Ufficio Scolastico Regionale APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI PROTOCOLLO DI INTESA DA STIPULARSI TRA REGIONE LOMBARDIA - DIREZIONE GENERALE AMBIENTE, ENERGIA E SVILUPPO SOSTENIBILE E UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DELLA LOMBARDIA DISCIPLINANTE IL RAPPORTO DI COLLABORAZIONE TRA REGIONE LOMBARDIA E UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE SUI TEMI DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE IN VISTA DI EXPO 2015 La delibera approva lo schema di protocollo d intesa tra Regione Lombardia e Ufficio Scolastico Regionale per l organizzazione di alcune iniziative in tema di educazione ambientale e sviluppo sostenibile, anche in vista di Expo Milano 2015 e in particolare dell evento Expo Scuolambiente 2015 per la valorizzazione dei progetti scolastici sui temi Expo Milano 2015 e la 18esima edizione del Programma Didattico Sistema Parchi. 2

3 Strutture Sanitarie / Proposta di indicazioni per l utilizzo dei beni mobili dismessi DETERMINAZIONI IN ORDINE A: PROMOZIONE E COORDINAMENTO DELL UTILIZZO DEL PATRIMONIO MOBILIARE DISMESSO DALLE STRUTTURE SANITARIE E SOCIOSANITARIE ART. 19 TER, LR 33/ INDICAZIONI OPERATIVE (RICHIESTA DI PARERE ALLA III COMMMISSIONE CONSILIARE) (DI CONCERTO CON L ASSESSORE CANTU ) Con la delibera si chiede alla Commissione III del Consiglio Regionale di esprimere un parere sulla proposta formulata dalla Giunta circa il riuso per fini senza scopo di lucro del patrimonio mobiliare dismesso dalle strutture sanitarie e sociosanitarie lombarde. Le novità introdotte riguardano la possibilità di dismettere i beni, di riutilizzarli anche sul territorio nazionale e regionale e non soltanto in Paesi in via di sviluppo. Edilizia Residenziale Pubblica / Autorizzazioni DETERMINAZIONI IN ORDINE AL PROGRAMMA DI VALORIZZAZIONE E RAZIONALIZZAZIONE DEL PATRIMONIO ERP DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI SAN BASSANO (CR) ED AL RELATIVO PIANO DI REINVESTIMENTO DEI PROVENTI - (TITOLO IV - CAPO I L.R. 27/2009) Con la delibera si autorizza il Comune di San Bassano (CR) a procedere alla vendita di 2 alloggi liberi e a utilizzare i proventi (circa euro) per opere di recupero e/o ristrutturazione dei restanti 7 alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica (ERP) comunali. DETERMINAZIONI IN ORDINE AL PROGRAMMA DI VALORIZZAZIONE E RAZIONALIZZAZIONE DEL PATRIMONIO ERP DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI CASTELCOVATI (BS) ED AL RELATIVO PIANO DI REINVESTIMENTO DEI PROVENTI - (TITOLO IV - CAPO I L.R. 27/2009) Con la delibera si autorizza il Comune di Castelcovati (BS) a procedere alla vendita di 26 alloggi liberi, di cui 24 situati in condomini da demolire, e a utilizzare i proventi (circa euro) alla manutenzione straordinaria e alla nuova costruzione di 12 alloggi Erp. DETERMINAZIONI IN ORDINE AL SECONDO PROGRAMMA DI VALORIZZAZIONE E RAZIONALIZZAZIONE DEL PATRIMONIO ERP DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI TREVIGLIO (BG) ED AL RELATIVO PIANO DI REINVESTIMENTO DEI PROVENTI - (TITOLO IV - CAPO I L.R. 27/2009) Con la delibera si autorizza il Comune di Treviglio a procedere alla vendita di 22 alloggi, di cui 8 liberi e dichiarati inagibili e 14 occupati, e a utilizzare i proventi (circa euro) al recupero e/o alla ristrutturazione di 43 alloggi di Erp comunali. AUTORIZZAZIONE ALL ESCLUSIONE DALL APPLICAZIONE DELLA DISCIPLINA DELL ERP DI N.2 ALLOGGI DEL COMUNE DI LAINATE (MI) (ART.26,C.1, R.R. N.1/2004 E S.M.I.) Con la delibera si autorizza il Comune di Lainate a procedere all esclusione dall ERP di 2 alloggi, per l attuazione di un progetto di welfare-community in collaborazione con altri 8 comuni del Rhodense, per rispondere al bisogno temporaneo (massimo 3 anni) di persone in difficoltà a causa di momentanea fragilità economica e sociale. La welfare community ha l obiettivo di creare un modello abitativo che serva da strumento per innescare processi di coesione sociale. Infrastrutture ferroviarie / Approvazione progetto esecutivo per la linea Arcisate-Stabio ESPRESSIONE DEL PARERE REGIONALE AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELL ART. 169, COMMI 3 E 5, DEL D.LGS. N. 163/2006 E S.M.I. - PROGETTO ESECUTIVO RELATIVO AL NUOVO COLLEGAMENTO FERROVIARIO ARCISATE-STABIO SISTEMAZIONE AMBIENTALE MEDIANTE CONFERIMENTO DELLE TERRE DI SCAVO NEI SITI, AREA CSFB03 E EX CAVA FEMAR, REVISIONE 3

4 D DEL PIANO DI GESTIONE DELLE TERRE E PIANO DI GESTIONE E DI RECUPERO DELLO SMARINO DI GALLERIA Si esprime parere favorevole al progetto esecutivo relativo al collegamento ferroviario Arcisate-Stabio per la sistemazione ambientale mediante conferimento delle terre di scavo nei siti denominati Area CSFB02 nel Comune di Arcisate (VA) e Ex Cava Femar nel Comune di Viggiù (VA), e conseguente revisione del Piano di Gestione delle Terre da scavo e del Piano di Gestione Recupero dello smarino di galleria. Risorse idriche / Presa d atto programmazione interventi su alcuni fiumi lombardi PRESA D ATTO DEL PROGRAMMA DELLE AZIONI APPROVATO IL 25 MARZO 2014 DAL COMITATO DI COORDINAMENTO DELL A.Q.S.T. CONTRATTO DI FIUME OLONA BOZZENTE LURA. AGGIORNAMENTO E INTEGRAZIONE DELLO STESSO Con la delibera si aggiorna il Programma d Azione dell Accordo Quadro di Sviluppo Territoriale Contratto di fiume Olona Bozzente Lura che interessa il territorio di 77 comuni delle Province di Varese, Como e Milano prevedendo alcuni interventi di carattere infrastrutturale e ambientale, tra cui: il miglioramento delle acque del bacino, la riqualificazione fluviale e mitigazione del rischio idraulico e il progetto del sottobacino Torrente Lura. PRESA D ATTO DEL PROGRAMMA DELLE AZIONI APPROVATO IL 25 MARZO 2014 DAL COMITATO DI COORDINAMENTO DELL A.Q.S.T. CONTRATTO DI FIUME SEVESO. AGGIORNAMENTO E INTEGRAZIONE DELLO STESSO Con la delibera si aggiorna il Programma d Azione dell Accordo Quadro di Sviluppo Territoriale Contratto di fiume Seveso che interessa il territorio di 46 Comuni delle Province di Como, Monza e della Brianza, Milano prevedendo alcuni interventi di carattere infrastrutturale e ambientale, tra cui: il miglioramento delle acque del bacino, la riqualificazione fluviale e mitigazione del rischio idraulico e il progetto di sottobacino Fiume Seveso. Attività estrattiva / Proposta di progetto di Legge PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE "ADEMPIMENTI DERIVANTI DAGLI OBBLIGHI NEI CONFRONTI DELL'UNIONE EUROPEA RELATIVI ALLE ATTIVITÀ ESTRATTIVE DI CAVA" La delibera approva un progetto di legge in tema di adempimenti derivanti dagli obblighi nei confronti dell Unione Europea nelle attività estrattive di cava, che disciplina l efficacia dei Piani Cave approvati senza essere stati sottoposti alla procedura di Valutazione Ambientale Strategica (VAS) prevista dalla Direttiva europea 2001/42/CE. Attività estrattiva / Modifica Piano cave della provincia di Milano OTTEMPERANZA AL DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 6 FEBBRAIO MODIFICA, AI SENSI DELL'ART. 9 COMMA 2 BIS, DEL PIANO CAVE PROVINCIALE DI MILANO APPROVATO CON D.C.R. N. VIII/166 DEL 16 MAGGIO MODIFICA DELL ATEG17 E STRALCIO DEL GIACIMENTO G17 NEI COMUNI DI LIMBIATE (MB) E SENAGO (MI) La delibera approva alcune modifiche al Piano Cave della Provincia di Milano, nello specifico l ATE G17 (Ambito Territoriale Estrattivo) e lo stralcio del giacimento G17, che interessano i Comuni di Limbiate (MI) e Senago (MI). 4

5 Energia / Trasformazione di uno stabilimento di Tamoil Spa in deposito di oli minerali FAVOREVOLE VOLONTÀ D INTESA STATO REGIONE IN MERITO ALL ISTANZA DI DISMISSIONE DELLO STABILIMENTO DI LAVORAZIONE DI OLI MINERALI CON TRASFORMAZIONE IN DEPOSITO DI OLI MINERALI DI TAMOIL RAFFINAZIONE S.P.A. IN COMUNE DI CREMONA La delibera esprime favorevole intesa affinchè il Ministero dello Sviluppo Economico rilasci alla società Tamoil Raffinazione S.p.A. l autorizzazione alla dismissione dello stabilimento di lavorazione di oli minerali di Cremona per la sua trasformazione in deposito di oli minerali. La società è tenuta all adempimento delle prescrizioni formulate in sede di Conferenza dei Servizi e di tavolo tecnico regionale, tra cui la messa in sicurezza della falda e il proseguimento dell attività di monitoraggio ambientale. Difesa del suolo / Interventi in Comune di Anfo (BS) INTERVENTO DI MESSA IN SICUREZZA DI UN'AREA DEL COMPENDIO DELLA ROCCA D'ANFO IN COMUNE DI ANFO (BS) La delibera approva il finanziamento per la progettazione e realizzazione dell intervento di messa di sicurezza di un area ricompresa nel compendio della Rocca d Anfo in Comune di Anfo (BS), sulla base dello studio di fattibilità predisposto dalla Comunità Montana Valle Sabbia. L impegno finanziario di Regione Lombardia è di circa euro. Piano di Governo del Territorio/ Comune di Mazzo di Valtellina (SO) COMUNE DI MAZZO DI VALTELLINA (SO) - DETERMINAZIONI IN ORDINE AL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO (ART. 13, COMMA 8, L.R. N. 12/2005) La delibera approva il parere di verifica regionale del PGT del Comune di Mazzo di Valtellina (SO) in quanto il territorio è interessato dall obiettivo prioritario Area della Media e Alta Valtellina. Ente Regione / Adempimenti istituzionali ADEMPIMENTI IN MATERIA DI ADESIONI DI REGIONE LOMBARDIA AD ASSOCIAZIONI, COMITATI E PERSONE GIURIDICHE A CARATTERE ASSOCIATIVO, AI SENSI DELLA L.R. 12 SETTEMBRE 1986, N. 50 Con la delibera Regione Lombardia recede (dal 1º gennaio 2015) dalle seguenti Associazioni: Associazione Italiana per la Documentazione Avanzata, Associazione Italiana di Cartografia, Associazione Italiana di Telerilevamento. Si dispone inoltre di aderire all Associazione "The Climate Change Organisation che ha come principale obiettivo quello di ispirare e supportare i decisori politici, le imprese e le parti sociali verso scelte che puntino alla riduzione delle emissioni di carbonio e alla transizione verso un economia verde. L impegno finanziario di Regione Lombardia è di euro. _ Nomine di competenza regionale NOMINA DI DUE COMPONENTI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA IL GIRASOLE CON SEDE LEGALE NEL COMUNE DI SOMMA LOMBARDO (VA) Con la delibera si procede alla nomina di Silvio Pezzotta e di Daniele Marco Consonni quali componenti del Consiglio di Amministrazione dell Azienda di Servizi alla Persona (ASP) Il Girasole di Somma Lombardo (VA). 5

6 Avvocatura / Provvedimenti vari COSTITUZIONE IN DUE GIUDIZI PROMOSSI AVANTI IL CONSIGLIO DI STATO AVVERSO LA SENTENZA TAR LOMBARDIA N. 386/2014 CONCERNENTE LA REALIZZAZIONE E L'ESERCIZIO DI UN NUOVO IMPIANTO DI GESTIONE RIFIUTI SPECIALI IN COMUNE DI LOMELLO (PV). Si autorizza Regione Lombardia a costituirsi nel giudizio pendente avanti al Consiglio di Stato avente ad oggetto la sentenza resa dal TAR Lombardia in merito alla realizzazione e l esercizio di un nuovo impianto di gestione rifiuti speciali nel Comune di Lomello. IMPUGNATIVA AVANTI LA CORTE DI CASSAZIONE DELLE SENTENZE NN /2014 RESE DAL TRIBUNALE SUPERIORE DELLE ACQUE PUBBLICHE CONCERNENTI CONCESSIONI PER DERIVAZIONE ACQUA PUBBLICA DAI TORRENTI POSCHIAVINO IN COMUNE DI VILLA DI TIRANO (SO) E BOALZO IN COMUNE DI TEGLIO (SO). La delibera autorizza Regione Lombardia ad impugnare due sentenze rese dal Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche in tema di canoni demaniali. INTERVENTO AD OPPONENDUM DI REGIONE LOMBARDIA NELLA DOMANDA GIUDIZIALE INTRODOTTA CON IL RICORSO PROMOSSO AVANTI IL TRIBUNALE DI LODI RIGUARDANTE L'EROGAZIONE DI SPECIALITA' MEDICINALI AGLI UTENTI DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE DA PARTE DELLE FARMACIE PUBBLICHE E PRIVATE. Si autorizza la proposizione da parte di Regione Lombardia di un intervento ad opponendum nel giudizio pendente avanti al Tribunale di Lodi in tema di erogazione di specialità medicinali agli utenti del servizio sanitario nazionale da parte delle farmacie pubbliche e private. COSTITUZIONE IN QUATTRO GIUDIZI PROMOSSI AVANTI IL TAR LOMBARDIA PER L'OTTEMPERANZA DI ALTRETTANTE SENTENZE IN MATERIA DI RETTA DI DEGENZA RELATIVA AGLI ANNI Si autorizza l Ente a costituirsi in quattro giudizi avanti al TAR Lombardia aventi ad oggetto l esecuzione di alcune sentenze del medesimo TAR in tema di retta di degenza per le annualità 1989, 1990, IMPUGNATIVA AVANTI LA CORTE DI APPELLO DI BRESCIA DELLA SENTENZA N. 1780/2014 RESA DAL TRIBUNALE DI BRESCIA, IN MATERIA DI DANNI DA EMOTRASFUSIONE. Si autorizza Regione Lombardia ad appellare una sentenza resa dal Tribunale di Brescia in tema di responsabilità per danni derivati da emotrasfusione. COSTITUZIONE DI PARTE CIVILE NEL PROC. PEN. N /14 PROMOSSO DALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO. Si autorizza l Ente a costituirsi parte civile nel procedimento penale (n /2014) avviato dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano. Di seguito le comunicazioni presentate PROTOCOLLO CON LA PROVINCIA DI SONDRIO PER L AVVIO DEL TAVOLO DI RILANCIO DEGLI IMPIANTI DI RISALITA SEGUITO DELLA GIUNTA A SONDRIO La comunicazione dà atto della proposta di adesione, pervenuta dalla Provincia di Sondrio, ad un protocollo per il rilancio del sistema degli impianti di risalita del territorio 6

7 provinciale. Nello specifico, il Protocollo prevede la costituzione di un gruppo di lavoro tra Regione Lombardia, Provincia di Sondrio, Sistema Bancario locale e stakeholder, finalizzato a formulare, entro 4 mesi, una proposta sperimentale, replicabile in altri contesti regionali, che consenta di trovare modalità innovative di rilancio delle società degli impianti. PROTOCOLLO DI INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA, UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA E ASSOLOMBARDA PER LA REALIZZAZIONE DI INIZIATIVE CONGIUNTE IN MATERIA DI DIGITAL EDUCATION La comunicazione dà conto della sottoscrizione, avvenuta lo scorso 31 luglio, di un protocollo d intesa, tra Regione Lombardia, Ufficio Scolastico Regionale e Assolombarda, che formalizza l impegno reciproco nella realizzazione di un progetto educativo sperimentale per le Province di Milano, Lodi e Monza e Brianza nell anno scolastico 2014/2015. Il progetto, finalizzato alla formazione dei cittadini non nativi digitali, coinvolgerà le scuole che hanno partecipato al progetto Generazione Web Lombardia. La seduta ha avuto termine alle ore

Seduta n. 115 del 14 maggio 2015

Seduta n. 115 del 14 maggio 2015 Seduta n. 115 del 14 maggio 2015 La Giunta regionale della Lombardia si è riunita oggi alle ore 13.20 a Palazzo Lombardia sotto la presidenza del Presidente Roberto Maroni. Di seguito i provvedimenti approvati

Dettagli

Seduta n. 133 del 2 ottobre 2015

Seduta n. 133 del 2 ottobre 2015 Seduta n. 133 del 2 ottobre 2015 La Giunta regionale della Lombardia si è riunita oggi alle ore 13.10 a Palazzo Lombardia sotto la presidenza del Vicepresidente Mario Mantovani Di seguito i provvedimenti

Dettagli

Seduta n. 104 del 18 febbraio 2015

Seduta n. 104 del 18 febbraio 2015 Seduta n. 104 del 18 febbraio 2015 La Giunta regionale della Lombardia si è riunita oggi alle ore 14.10 a Palazzo Lombardia sotto la presidenza del Presidente Roberto Maroni. Di seguito i provvedimenti

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 2411 Seduta del 26/09/2014

DELIBERAZIONE N X / 2411 Seduta del 26/09/2014 DELIBERAZIONE N X / 2411 Seduta del 26/09/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

VERSO IL CONTRATTO DI FIUME

VERSO IL CONTRATTO DI FIUME ACCORDO OPERATIVO TRA Parco del Mincio (Soggetto Promotore) Regione Lombardia - STER Mantova Regione Veneto ERSAF ARPA Lombardia AIPo Provincia di Mantova, Provincia di Brescia, Provincia di Verona Amministrazioni

Dettagli

ing. Flavio Verzotti: - l attività di POLIZIA IDRAULICA e la disciplina amministrativa nei regolamenti comunali - i Contratti di Fiume

ing. Flavio Verzotti: - l attività di POLIZIA IDRAULICA e la disciplina amministrativa nei regolamenti comunali - i Contratti di Fiume Corso sulla: Riqualificazione dei corsi d acqua e tecniche di ingegneria naturalistica Milano, 16 Novembre 2005 ing. Flavio Verzotti: - l attività di POLIZIA IDRAULICA e la disciplina amministrativa nei

Dettagli

Seduta n. 122 del 3 luglio 2015

Seduta n. 122 del 3 luglio 2015 Seduta n. 122 del 3 luglio 2015 La Giunta regionale della Lombardia si è riunita oggi alle ore 10.35 a Palazzo Lombardia sotto la presidenza del Presidente Roberto Maroni. Di seguito i provvedimenti in

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 2591 Seduta del 31/10/2014

DELIBERAZIONE N X / 2591 Seduta del 31/10/2014 DELIBERAZIONE N X / 2591 Seduta del 31/10/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

Seduta n. 55 del 20 marzo 2014

Seduta n. 55 del 20 marzo 2014 Seduta n. 55 del 20 marzo 2014 La Giunta regionale della Lombardia si è riunita oggi alle ore 11.45 a Palazzo Lombardia sotto la presidenza del Presidente Roberto Maroni. Di seguito i provvedimenti approvati

Dettagli

Seduta n. 105 del 26 febbraio 2015

Seduta n. 105 del 26 febbraio 2015 Seduta n. 105 del 26 febbraio 2015 La Giunta regionale della Lombardia si è riunita oggi alle ore 15.40 a Palazzo Lombardia sotto la presidenza del Presidente Roberto Maroni. Di seguito i provvedimenti

Dettagli

Legge Regionale 11 dicembre 1998, n. 91. Titolo I - FINALITÀ. Art. 01 - Finalità

Legge Regionale 11 dicembre 1998, n. 91. Titolo I - FINALITÀ. Art. 01 - Finalità Norme per la difesa del suolo. (1) Bollettino Ufficiale n. 43, parte prima, del 21.12.1998 Legge Regionale 11 dicembre 1998, n. 91 Titolo I - FINALITÀ Art. 01 - Finalità 1. La Regione Toscana, per soddisfare

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 2344 Seduta del 12/09/2014

DELIBERAZIONE N X / 2344 Seduta del 12/09/2014 DELIBERAZIONE N X / 2344 Seduta del 12/09/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

ECOMONDO. Quali indicazioni dall esperienza Lombarda Petroli. Nicola Di Nuzzo

ECOMONDO. Quali indicazioni dall esperienza Lombarda Petroli. Nicola Di Nuzzo ECOMONDO Quali indicazioni dall esperienza Lombarda Petroli Nicola Di Nuzzo Workshop Pronto intervento ambientale: le professionalità per gestire l inaspettato 7 novembre 2013 Emergenza fiume Lambro

Dettagli

Seduta n. 88 del 7 novembre 2014

Seduta n. 88 del 7 novembre 2014 Seduta n. 88 del 7 novembre 2014 La Giunta regionale della Lombardia si è riunita oggi alle ore 13.35 a Palazzo Lombardia sotto la presidenza del Presidente Roberto Maroni. Di seguito i provvedimenti in

Dettagli

PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE

PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE ASSESSORATO TERRITORIO E AMBIENTE DIPARTIMENTO TERRITORIO E AMBIENTE SERVIZIO VALUTAZIONE AMBIENTALE PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE OGGETTO : DICHIARAZIONE DI NON ASSOGGETTABILITÀ A PROCEDURA DI VAS E A PROCEDURA

Dettagli

STRUMENTI PER LA SOSTENIBILITÀ

STRUMENTI PER LA SOSTENIBILITÀ RAPPORTO SULLO STATO 2011 DELL IN AMBIENTE LOMBARDIA 2012 STRUMENTI PER LA SOSTENIBILITÀ VALUTAZIONE AMBIENTALE INNOVAZIONE PER LA SOSTENIBILITÀ EDUCAZIONE AMBIENTALE VALUTAZIONE AMBIENTALE In tema di

Dettagli

IX LEGISLATURA DELIBERAZIONI. Seduta n. 12 del 08 luglio 2010. ODG: Seduta n. 12 del 08 luglio 2010 Pag. 1

IX LEGISLATURA DELIBERAZIONI. Seduta n. 12 del 08 luglio 2010. ODG: Seduta n. 12 del 08 luglio 2010 Pag. 1 IX LEGISLATURA DELIBERAZIONI Seduta n. 12 del 08 luglio 2010 ODG: Seduta n. 12 del 08 luglio 2010 Pag. 1 Seduta n. 12 del 08 luglio 2010 Ore 10.05 Presiede il Presidente: Roberto FORMIGONI Assiste il Segretario:

Dettagli

Competitività e ricambio generazionale: descrizione delle misure

Competitività e ricambio generazionale: descrizione delle misure Competitività e ricambio generazionale: descrizione delle misure Misura 5 - Ripristino del potenziale produttivo agricolo danneggiato da calamità naturali e da eventi catastrofici e introduzione di adeguate

Dettagli

Integrazione a seguito di parere espresso dalla Provincia di Milano in data 17/3/2008 (Atti n. 64984/5.2/2003/10848)

Integrazione a seguito di parere espresso dalla Provincia di Milano in data 17/3/2008 (Atti n. 64984/5.2/2003/10848) COMUNE DI BARLASSINA Provincia di MILANO COMPONENTE GEOLOGICA, IDROGEOLOGICA E SISMICA DEL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO AI SENSI DELLA L.R. 12/2005 E SECONDO I CRITERI DELLA D.G.R. n. 8/1566/05 Integrazione

Dettagli

La politica regionale per la sicurezza idraulica e la riqualificazione paesaggistico - ambientale dei corsi d acqua del nord milano

La politica regionale per la sicurezza idraulica e la riqualificazione paesaggistico - ambientale dei corsi d acqua del nord milano La politica regionale per la sicurezza idraulica e la riqualificazione paesaggistico - ambientale dei corsi d acqua del nord milano D. Fossati U.O. Difesa del suolo Dalle esondazioni alla sicurezza idraulica

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Ministro per la pubblica amministrazione e l innovazione e il Ministro della Giustizia. per

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Ministro per la pubblica amministrazione e l innovazione e il Ministro della Giustizia. per PROTOCOLLO DI INTESA tra Il Ministro per la pubblica amministrazione e l innovazione e il Ministro della Giustizia per l innovazione digitale nella Giustizia Roma, 26 novembre 2008 Finalità Realizzare

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 1394 Seduta del 21/02/2014

DELIBERAZIONE N X / 1394 Seduta del 21/02/2014 DELIBERAZIONE N X / 1394 Seduta del 21/02/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

Settore Decentrato Opere Pubbliche e Difesa Assetto Idrogeologico di Cuneo

Settore Decentrato Opere Pubbliche e Difesa Assetto Idrogeologico di Cuneo Settore Decentrato Opere Pubbliche e Difesa Assetto Idrogeologico di Cuneo Convegno formativo sulla protezione civile per gli Enti Locali 2 Luglio 2010 Centro Incontri Provincia di Cuneo IL RISCHIO IDROGEOLOGICO

Dettagli

IX LEGISLATURA DELIBERAZIONI. Seduta n. 39 del 16 febbraio 2011. ODG: Seduta n. 39 del 16 febbraio 2011 Pag. 1

IX LEGISLATURA DELIBERAZIONI. Seduta n. 39 del 16 febbraio 2011. ODG: Seduta n. 39 del 16 febbraio 2011 Pag. 1 IX LEGISLATURA DELIBERAZIONI Seduta n. 39 del 16 febbraio 2011 ODG: Seduta n. 39 del 16 febbraio 2011 Pag. 1 Seduta n. 39 del 16 febbraio 2011 Ore 10.15 Presiede il Presidente: Assiste il Segretario: Roberto

Dettagli

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 10 - Mercoledì 06 marzo 2013

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 10 - Mercoledì 06 marzo 2013 111 D.G. Protezione civile, polizia locale e sicurezza D.d.s. 1 marzo 2013 - n. 1734 Esito della ricognizione delle pianificazioni provinciali vigenti in materia di protezione civile IL DIRIGENTE DELLA

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Unità Organizzative di Staff. Avvocatura e Affari Legali

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Unità Organizzative di Staff. Avvocatura e Affari Legali Registro generale n. 4342 del 2011 Determina con Impegno di spesa DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Unità Organizzative di Staff Avvocatura e Affari Legali Oggetto SERVIZIO AFFARI LEGALI - Patrocinio

Dettagli

Di disporre la pubblicazione del presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, ai sensi della L.R. n. 13/1994.

Di disporre la pubblicazione del presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, ai sensi della L.R. n. 13/1994. 4941 Di disporre la pubblicazione del presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, ai sensi della L.R. n. 13/1994. Il Segretario della Giunta Dott.ssa Antonella Bisceglia Il Presidente

Dettagli

MILANO - MARTEDÌ, 5 MAGGIO 2009. Sommario

MILANO - MARTEDÌ, 5 MAGGIO 2009. Sommario REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO UFFICIALE MILANO - MARTEDÌ, 5 MAGGIO 2009 1º SUPPLEMENTO ORDINARIO Sommario Anno XXXIX - N. 89 - Poste Italiane - Spedizione in abb. postale - 45% - art. 2, comma 20/b -

Dettagli

1. Nota istituzionale

1. Nota istituzionale Allegato parte integrante ALLEGATO A) 1. Nota istituzionale Prima del D.P.R. 115/73 la titolarità del demanio idrico in Provincia di Trento era esclusivamente statale. Con l entrata in vigore del suddetto

Dettagli

Ordinanza n. 72 del 4 novembre 2014

Ordinanza n. 72 del 4 novembre 2014 IL COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DEL DPCM DEL 25/8/2014 Ordinanza n. 72 del 4 novembre 2014 Proroga dell accordo tra la Regione Emilia-Romagna e la Regione Piemonte per la realizzazione e gestione delle

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 681 Seduta del 13/09/2013

DELIBERAZIONE N X / 681 Seduta del 13/09/2013 DELIBERAZIONE N X / 681 Seduta del 13/09/2013 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

Legge regionale 6/2012 Un nuovo sistema dei trasporti pubblici

Legge regionale 6/2012 Un nuovo sistema dei trasporti pubblici Legge regionale 6/2012 Un nuovo sistema dei trasporti pubblici EPF Conference 2014 Milan March 15th 2014 DG Infrastrutture e Mobilità www.trasporti.regione.lombardia.it 1 Legge regionale 6/2012 Con la

Dettagli

ALLEGATO _A_ Dgr n. del pag. 1/6

ALLEGATO _A_ Dgr n. del pag. 1/6 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO _A_ Dgr n. del pag. 1/6 SCHEMA DI ACCORDO Tra la PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE, l AGENZIA INTERREGIONALE PER IL FIUME

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 3006 Seduta del 09/01/2015

DELIBERAZIONE N X / 3006 Seduta del 09/01/2015 DELIBERAZIONE N X / 3006 Seduta del 09/01/2015 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI MARIA CRISTINA CANTU' CRISTINA

Dettagli

ALBO REGIONALE DELLE IMPRESE BOSCHIVE E PERCORSI FORMATIVI Direzione Generale Sistemi Verdi e Paesaggio Dario Curti - Luisa Cagelli

ALBO REGIONALE DELLE IMPRESE BOSCHIVE E PERCORSI FORMATIVI Direzione Generale Sistemi Verdi e Paesaggio Dario Curti - Luisa Cagelli ALBO REGIONALE DELLE IMPRESE BOSCHIVE E PERCORSI FORMATIVI Direzione Generale Sistemi Verdi e Paesaggio Dario Curti - Luisa Cagelli Barzio 6 ottobre 2011 Quanto legname possono fornirci? Incremento corrente

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 993 Seduta del 29/11/2013

DELIBERAZIONE N X / 993 Seduta del 29/11/2013 DELIBERAZIONE N X / 993 Seduta del 29/11/2013 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 35 del 4 maggio 2012 15

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 35 del 4 maggio 2012 15 Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 35 del 4 maggio 2012 15 LEGGE REGIONALE 27 aprile 2012, n. 17 Disposizioni in materia di risorse idriche. Il Consiglio regionale ha approvato Il Presidente

Dettagli

Studio geologico del territorio comunale (L.R. n. 41 / 1997)

Studio geologico del territorio comunale (L.R. n. 41 / 1997) R e g i o n e L o m b a r d i a Provincia di Milano COMUNE DI NERVIANO Studio geologico del territorio comunale (L.R. n. 41 / 1997) Marzo 2003 PRESCRIZIONI GEOLOGICHE PER LE N.T.A. Studio Associato di

Dettagli

La Città di Milano al centro delle Valli dei Lamber

La Città di Milano al centro delle Valli dei Lamber Comune di Milano La Città di Milano al centro delle Valli dei Lamber Dott.ssa Annalisa Gussoni Settore Attuazione Politiche Ambientali Comune di Milano Necessità di passare da politiche di tutela delle

Dettagli

Proposta di legge concernente Norme in materia di difesa del suolo, tutela delle risorse idriche e tutela della costa e degli abitati costieri

Proposta di legge concernente Norme in materia di difesa del suolo, tutela delle risorse idriche e tutela della costa e degli abitati costieri Proposta di legge concernente Norme in materia di difesa del suolo, tutela delle risorse idriche e tutela della costa e degli abitati costieri RELAZIONE ILLUSTRATIVA Premessa La presente proposta di legge,

Dettagli

COMUNE DI CASOREZZO PROVINCIA DI MILANO RELAZIONE TECNICA INDIVIDUAZIONE DEL RETICOLO IDROGRAFICO

COMUNE DI CASOREZZO PROVINCIA DI MILANO RELAZIONE TECNICA INDIVIDUAZIONE DEL RETICOLO IDROGRAFICO COMUNE DI CASOREZZO PROVINCIA DI MILANO INDIVIDUAZIONE DEL RETICOLO IDROGRAFICO D.G.R. 22 dicembre n. IX/2762, SEMPLIFICAZIONE DEI CANONI DI POLIZIA IDRAULICA E RIORDINO DEI RETICOLI IDRICI agosto 2012

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

Il sistema di gestione delle emergenze della Provincia di Roma

Il sistema di gestione delle emergenze della Provincia di Roma Il sistema di gestione delle emergenze della Provincia di Roma Alessio Argentieri Dirigente Servizio 1 Difesa del suolo - Dipartimento IV Servizi di tutela e valorizzazione dell ambiente PROVINCIA DI ROMA

Dettagli

Milano, Al Signor Raffaele MANGANIELLO Via P. Borsellino, 19 27020 Tromello (PV) tramite raccomandata A/R

Milano, Al Signor Raffaele MANGANIELLO Via P. Borsellino, 19 27020 Tromello (PV) tramite raccomandata A/R Milano, Protocollo: R.U. Al Signor Raffaele MANGANIELLO Via P. Borsellino, 19 27020 Tromello (PV) Rif.: Allegati: Alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Palazzo Chigi - Piazza Colonna, 370 00187 ROMA

Dettagli

Rapporto sullo stato dell Ambiente 2010-2011

Rapporto sullo stato dell Ambiente 2010-2011 Rapporto sullo stato dell Ambiente 2010-2011 Il contesto socio-economico Alberto Brugnoli Direttore Generale Éupolis Lombardia Rapporto sullo Stato dell Ambiente 2010-2011 Venerdì 11 Maggio 2012, Palazzo

Dettagli

Progetto Definitivo Rev. Novembre 2013

Progetto Definitivo Rev. Novembre 2013 Accordo di Programma tra Ministero della Tutela del Territorio e del Mare e Regione Lombardia per la mitigazione del rischio idrogeologico Convenzione per la progettazione e realizzazione dell intervento

Dettagli

REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale

REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale O GG E TTO : Art. 57 LR 36/97 e art. 8 LR 18/99 : Schema di Accordo di Pianificazione per variante PTC della Provincia di Genova in recepimento del Piano Stralcio per l'assetto Idrogeologico del Bacino

Dettagli

Dario Sciunnach. Struttura Autorizzazioni e innovazione in materia di rifiuti

Dario Sciunnach. Struttura Autorizzazioni e innovazione in materia di rifiuti Dario Sciunnach Struttura Autorizzazioni e innovazione in materia di rifiuti 1 Indice della presentazione e delle criticità! (Incertezze censimento ASL Quanto? nelle telerilevamento ARPA stime) stato bonifica

Dettagli

ha pronunciato la presente

ha pronunciato la presente N. 02271/2015 REG.PROV.COLL. N. 03246/2014 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia (Sezione Terza) ha pronunciato

Dettagli

SISTEMA REGIONALE DI PRESIDIO TERRITORIALE IDROGEOLOGICO E IDRAULICO A SUPPORTO DELLA PIANIFICAZIONE DI PROTEZIONE CIVILE

SISTEMA REGIONALE DI PRESIDIO TERRITORIALE IDROGEOLOGICO E IDRAULICO A SUPPORTO DELLA PIANIFICAZIONE DI PROTEZIONE CIVILE SISTEMA REGIONALE DI PRESIDIO TERRITORIALE IDROGEOLOGICO E IDRAULICO A SUPPORTO DELLA PIANIFICAZIONE DI PROTEZIONE CIVILE SCHEMA DI PROTOCOLLO DI INTESA TRA REGIONE CAMPANIA E L ORDINE REGIONALE DEI GEOLOGI

Dettagli

COMUNE DI MALNATE Provincia di Varese

COMUNE DI MALNATE Provincia di Varese Provincia di Varese DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A N. 2 Reg. Deliberazioni OGGETTO: BANDO REGIONE LOMBARDIA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER IL FINANZIAMENTO DELLA PROGETTAZIONE DI INTERVENTI

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE - A.S.L. DELLA PROVINCIA DI VARESE D.P.G.R. N. 70640 DEL 22.12.1997

AZIENDA SANITARIA LOCALE - A.S.L. DELLA PROVINCIA DI VARESE D.P.G.R. N. 70640 DEL 22.12.1997 AZIENDA SANITARIA LOCALE - A.S.L. DELLA PROVINCIA DI VARESE D.P.G.R. N. 70640 DEL 22.12.1997 Verbale delle deliberazioni dell'anno 2014 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE IN DATA 18/06/2014 N. 339 OGGETTO:

Dettagli

PIANO REGIONALE ATTIVITA ESTRATTIVE (P.R.A.E.)

PIANO REGIONALE ATTIVITA ESTRATTIVE (P.R.A.E.) REGIONE MARCHE Giunta Regionale PIANO REGIONALE ATTIVITA ESTRATTIVE (P.R.A.E.) DIRETTIVA PER LE CAVE DI PRESTITO (articolo 6, comma 2, lettera e) della L.R. 1 dicembre 1997, n. 71) Art. 1 Definizioni e

Dettagli

Protocollo T1.2011.0004632 del 24/02/2011 Firmato digitalmente da FILIPPO DADONE. Alla

Protocollo T1.2011.0004632 del 24/02/2011 Firmato digitalmente da FILIPPO DADONE. Alla Giunta Regionale DIREZIONE GENERALE AMBIENTE, ENERGIA E RETI TUTELA AMBIENTALE VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE Protocollo T1.2011.0004632 del 24/02/2011 Firmato digitalmente da FILIPPO DADONE Alla PROVINCIA

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome BONACCORSI Indirizzo ARPA della LOMBARDIA Via Pola, 12 MILANO Telefono +39 02 69666-460 Fax E-mail e.bonaccorsi@arpalombardia.it

Dettagli

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 25 DEL 22.10.2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 25 DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

DIREZIONE GENERALE ARTIGIANATO E SERVIZI

DIREZIONE GENERALE ARTIGIANATO E SERVIZI 10462 15/10/2009 Identificativo Atto n. 170 DIREZIONE GENERALE ARTIGIANATO E SERVIZI APPROVAZIONE DELLE GRADUATORIE DEL BANDO "CONTRIBUTI ALLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE (MPMI) PER IL SOSTEGNO DELL'INNOVAZIONE

Dettagli

RETICOLO IDRICO MINORE

RETICOLO IDRICO MINORE RETICOLO IDRICO MINORE Fondazione Idra ha ottenuto l affidamento per il continuo dei lavori del progetto FESTO, iniziato ormai da più di un anno e che ha visto l individuazione del reticolo principale,

Dettagli

Seduta n. 46 del 30 gennaio 2014

Seduta n. 46 del 30 gennaio 2014 Seduta n. 46 del 30 gennaio 2014 La Giunta regionale della Lombardia si è riunita oggi alle ore 14.15 a Palazzo Lombardia sotto la presidenza del Presidente della Regione, Roberto Maroni. Di seguito i

Dettagli

Fondo Sostegno Affitti in Lombardia e nuovi interventi per edilizia residenziale pubblica verso il tracollo?!

Fondo Sostegno Affitti in Lombardia e nuovi interventi per edilizia residenziale pubblica verso il tracollo?! Unione Inquilini Conferenza Stampa Fondo Sostegno Affitti in Lombardia e nuovi interventi per edilizia residenziale pubblica verso il tracollo?! Scheda 1: Andamento della spesa destinata al fondo affitti

Dettagli

Capitolo 9 PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 9 PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI

Capitolo 9 PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 9 PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 9 Il Piano per l assetto idrogeologico ha lo scopo di assicurare, attraverso vincoli, direttive e la programmazione di opere strutturali, la difesa del suolo - in coerenza con le finalità generali indicate

Dettagli

AUTORITÀ DI BACINO REGIONALE COMITATO ISTITUZIONALE DELIBERAZIONE N. 2 DEL 16.06.2015

AUTORITÀ DI BACINO REGIONALE COMITATO ISTITUZIONALE DELIBERAZIONE N. 2 DEL 16.06.2015 REGIONALE COMITATO ISTITUZIONALE DELIBERAZIONE N. 2 Oggetto: Comune di Olbia - Proposta di variante al P.A.I. ai sensi dell art. 37, comma 3 lett. B delle N.A. del P.A.I., per le aree di pericolosità idraulica

Dettagli

ORDINANZA N. 2 DEL 18.06.2012

ORDINANZA N. 2 DEL 18.06.2012 COMMISSARIO DELEGATO PER L EMERGENZA AMBIENTALE DELLE AREE MINERARIE DEL SULCIS IGLESIENTE E DEL GUSPINESE ORDINANZA N. 2 DEL 18.06.2012 Oggetto: Convenzione tra Commissario, Regione Sardegna e società

Dettagli

GIUNTA PROVINCIALE DI CREMONA

GIUNTA PROVINCIALE DI CREMONA N. d'ord.11 reg deliberazioni GIUNTA PROVINCIALE DI CREMONA Estratto dal verbale delle deliberazioni assunte nell'adunanza del 21/01/2014 L'anno duemilaquattordici, questo giorno ventuno del mese di gennaio

Dettagli

PIANO PROVINCIALE DELLE ATTIVITÀ ESTRATTIVE della Provincia di Torino

PIANO PROVINCIALE DELLE ATTIVITÀ ESTRATTIVE della Provincia di Torino PIANO TERRITORIALE DI COORDINAMENTO PROVINCIALE PIANO PROVINCIALE DELLE ATTIVITÀ ESTRATTIVE della Provincia di Torino Allegato 1 Analisi dei corsi d'acqua provinciali e delle Attività Estrattive nelle

Dettagli

PIANO REGIONALE ATTIVITA ESTRATTIVE (P.R.A.E.)

PIANO REGIONALE ATTIVITA ESTRATTIVE (P.R.A.E.) REGIONE MARCHE Giunta Regionale PIANO REGIONALE ATTIVITA ESTRATTIVE (P.R.A.E.) DIRETTIVA PER I CASI IN CUI DALLA REALIZZAZIONE DI OPERE PUBBLICHE (articolo 6, comma 2, lettera f) della L.R. 1 dicembre

Dettagli

OGGETTO : Art. 91, c. 1bis l.r. n.18/1999 riordino del reticolo idrografico regionale. Indizione inchiesta pubblica. LA GIUNTA REGIONALE

OGGETTO : Art. 91, c. 1bis l.r. n.18/1999 riordino del reticolo idrografico regionale. Indizione inchiesta pubblica. LA GIUNTA REGIONALE OGGETTO : Art. 91, c. 1bis l.r. n.18/1999 riordino del idrografico regionale. Indizione inchiesta pubblica. N. 1449 IN 30/11/2012 LA GIUNTA REGIONALE del REGISTRO ATTI DELLA GIUNTA DATA RICHIAMATI: il

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE Deliberazione del Consiglio Comunale N. 00 del 00/00/014 Area: AREA TECNICA Oggetto: CONTRODEDUZIONE ALLE RISERVE FORMULATE DALLA GIUNTA PROVINCIALE E ALLE OSSERVAZIONI PERVENUTE E APPROVAZIONE DELLA VARIANTE

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA REALIZZAZIONE NELLA REGIONE SICILIANA DEI PROGRAMMI INNOVATIVI IN AMBITO URBANO DENOMINATI CONTRATTI DI QUARTIERE II ART.

BANDO DI GARA PER LA REALIZZAZIONE NELLA REGIONE SICILIANA DEI PROGRAMMI INNOVATIVI IN AMBITO URBANO DENOMINATI CONTRATTI DI QUARTIERE II ART. BANDO DI GARA PER LA REALIZZAZIONE NELLA REGIONE SICILIANA DEI PROGRAMMI INNOVATIVI IN AMBITO URBANO DENOMINATI CONTRATTI DI QUARTIERE II ART. 1 Finanziamento 1. Al finanziamento degli interventi di edilizia

Dettagli

Organismo di Sorveglianza. Milano, 25giugno 2014

Organismo di Sorveglianza. Milano, 25giugno 2014 Organismo di Sorveglianza Milano, 25giugno 2014 PAR-FSC 2007-2013 Linea di azione 1.4.1 Infrastrutture e tecnologie per la sicurezza idraulica (priorità per la messa in sicurezza dell area Expo, con valorizzazione

Dettagli

La fissazione dei criteri soggettivi d accesso alla P.M.A. tra Stato e Regioni

La fissazione dei criteri soggettivi d accesso alla P.M.A. tra Stato e Regioni O S S E R V A T O R I O D I D I R I T T O S A N I T A R I O 5 A G O S T O 2015 La fissazione dei criteri soggettivi d accesso alla P.M.A. tra Stato e Regioni La fissazione dei criteri soggettivi d accesso

Dettagli

Piano di Gestione del Distretto Idrografico dell Appennino Centrale - I aggiornamento

Piano di Gestione del Distretto Idrografico dell Appennino Centrale - I aggiornamento DIREZIONE LL. PP., CICLO IDRICO INTEGRATO, DIFESA DEL SUOLO E DELLA COSTA, PROTEZIONE CIVILE Piano di Gestione del Distretto Idrografico dell Appennino Centrale - I aggiornamento Le attività della Regione

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 3834 Seduta del 14/07/2015

DELIBERAZIONE N X / 3834 Seduta del 14/07/2015 DELIBERAZIONE N X / 3834 Seduta del 14/07/2015 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI MARIA CRISTINA CANTU' CRISTINA

Dettagli

Provincia di Bergamo Via Gavazzeni, 1 24020 Ranica - 035/479015 Fax 035/511214 e-mail: tecnico@comune.ranica.bg.it

Provincia di Bergamo Via Gavazzeni, 1 24020 Ranica - 035/479015 Fax 035/511214 e-mail: tecnico@comune.ranica.bg.it Comune di Ranica Provincia di Bergamo Via Gavazzeni, 1 24020 Ranica - 035/479015 Fax 035/511214 e-mail: tecnico@comune.ranica.bg.it Settore Gestione Territorio e sue Risorse VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA

Dettagli

1. La prevenzione dei rischi naturali e la salvaguardia delle risorse nella regione toscana

1. La prevenzione dei rischi naturali e la salvaguardia delle risorse nella regione toscana IL PIANO STRALCIO PER L ASSETTO IDROGEOLOGICO PAI Relazione introduttiva 1. La prevenzione dei rischi naturali e la salvaguardia delle risorse nella regione toscana 1.1 La disciplina La difesa del suolo

Dettagli

Il modello di pronto intervento di ARPA Lombardia per la valutazione ed il monitoraggio degli eventi di crisi

Il modello di pronto intervento di ARPA Lombardia per la valutazione ed il monitoraggio degli eventi di crisi Il modello di pronto intervento di ARPA Lombardia per la valutazione ed il monitoraggio degli eventi di crisi Organizzazione regionale e dipartimentale Elisa Galimberti Sede Centrale Settore Attività Industriali,

Dettagli

Consiglio regionale della Toscana

Consiglio regionale della Toscana Consiglio regionale della Toscana LEGGE REGIONALE N. 17/2007 (Atti del Consiglio) Norme per l emergenza idrica per l anno 2007. Modifiche alla legge regionale 21 luglio 1995, n. 81 (Norme di attuazione

Dettagli

Studio Rosina e Associati

Studio Rosina e Associati ALLEGATO CAPO I - Misura per la riapertura dei cantieri Articolo 1 Disposizioni urgenti per sbloccare gli interventi sugli assi ferroviari Napoli-Bari e Palermo- Catania-Messina ed altre misure urgenti

Dettagli

Agricoltura Sociale in Lombardia

Agricoltura Sociale in Lombardia Agricoltura Sociale in Lombardia - SEMINIAMO IL FUTURO - Marinella Bonomelli 6 solchi tracciati Aziende agricole Orti e giardini collettivi Strutture socio-sanitarie Fattorie didattiche Strutture socio

Dettagli

CONSORZIO DI BONIFICA UFFICIO DEI FIUMI E FOSSI - PISA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI PIENA

CONSORZIO DI BONIFICA UFFICIO DEI FIUMI E FOSSI - PISA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI PIENA CONSORZIO DI BONIFICA UFFICIO DEI FIUMI E FOSSI - PISA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI PIENA V1 1990 1 i n d i c e 1. premessa pag. 1.1 quadro di riferimento generale 2 1.2 scopi del servizio di piena 2 2.

Dettagli

Il divieto di fecondazione eterologa e il problema delle antinomie tra diritto interno e Convenzione europea dei diritti dell uomo di M.

Il divieto di fecondazione eterologa e il problema delle antinomie tra diritto interno e Convenzione europea dei diritti dell uomo di M. INDICE-SOMMARIO DEL FASCICOLO 1 o (gennaio 2011) Parte prima - Sentenze commentate Cass. civ., III sez., 7.7.2010, n. 15986 [Comodato-Comodato precario-mancanza di un termine di efficacia del vinculum

Dettagli

DECRETO N. 3257 Del 23/04/2015

DECRETO N. 3257 Del 23/04/2015 DECRETO N. 3257 Del 23/04/2015 Identificativo Atto n. 274 DIREZIONE GENERALE AMBIENTE, ENERGIA E SVILUPPO SOSTENIBILE Oggetto RIGETTO DELL'ISTANZA DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (IPPC) PRESENTATA

Dettagli

'&(&) '*%%&$'%&'+&!$&#,$'%$

'&(&) '*%%&$'%&'+&!$&#,$'%$ !"#$! %&%' '&(&) '*%%&$'%&'+&!$&#,$'%$ Visti: - la Legge 19 febbraio 2004, n. 40 recante Norme in materia di procreazione medicalmente assistita; - la Direttiva 2004/23/CE del Parlamento Europeo e del

Dettagli

PROVINCIA DI LECCO COMUNE DI NIBIONNO

PROVINCIA DI LECCO COMUNE DI NIBIONNO PROVINCIA DI LECCO COMUNE DI NIBIONNO Valutazione Ambientale Strategica del Piano di Governo del Territorio - 28 luglio 2010 - La VAS nel processo di pianificazione Accompagna il processo della formazione

Dettagli

sul ricorso numero di registro generale 1686 del 2015, proposto da:

sul ricorso numero di registro generale 1686 del 2015, proposto da: N. 01486/2015 REG.PROV.CAU. N. 01686/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Terza) ha pronunciato la presente ORDINANZA sul ricorso numero di registro

Dettagli

Alla C.A. Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Bergamo Email: oappc.bergamo@archiworldpec.

Alla C.A. Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Bergamo Email: oappc.bergamo@archiworldpec. Giunta Regionale DIREZIONE GENERALE AMBIENTE, ENERGIA E SVILUPPO SOSTENIBILE QUALITÀ DELL'ARIA, EMISSIONI INDUSTRIALI E RUMORE Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano www.regione.lombardia.it ambiente@pec.regione.lombardia.it

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 3373 Seduta del 10/04/2015

DELIBERAZIONE N X / 3373 Seduta del 10/04/2015 DELIBERAZIONE N X / 3373 Seduta del 10/04/2015 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI MARIA CRISTINA CANTU' CRISTINA

Dettagli

VIII ROBERTO FORMIGONI LUCA DANIEL FERRAZZI

VIII ROBERTO FORMIGONI LUCA DANIEL FERRAZZI VIII ROBERTO FORMIGONI GIOVANNI ROSSONI Vice Presidente DAVIDE BONI GIULIO BOSCAGLI LUCIANO BRESCIANI MASSIMO BUSCEMI RAFFAELE CATTANEO ROMANO COLOZZI LUCA DANIEL FERRAZZI ROMANO LA RUSSA STEFANO MAULLU

Dettagli

NORMATIVA DI RIFERIMENTO. L.R. 8 Agosto 1998 n. 14 Nuove norme per la disciplina della coltivazione di sostanze minerali di cava ;

NORMATIVA DI RIFERIMENTO. L.R. 8 Agosto 1998 n. 14 Nuove norme per la disciplina della coltivazione di sostanze minerali di cava ; CRITERI PER LA PREDISPOSIZIONE DEI PROGETTI DI GESTIONE PRODUTTIVA DEGLI AMBITI TERRITORIALI ESTRATTIVI (Art. 11 della L.R. 8 Agosto 1998, N. 14 Nuove norme per la disciplina della coltivazione di sostanze

Dettagli

http://www.sanita.regione.lombardia.it/shared/ccurl/556/961/dgr2012_4490_celiachia.pdf

http://www.sanita.regione.lombardia.it/shared/ccurl/556/961/dgr2012_4490_celiachia.pdf APPROVAZIONE DEL PROGETTO NUOVA CELIACHIA DELLO SCHEMA TIPO DI CONVENZIONE ACCORDO REGIONALE CON LE SIGLE DELLA GRANDE DISTRIBUZIONE ORGANIZZATA PER L EROGAZIONE DI PRODOTTI DIETETICI SENZA GLUTINE PER

Dettagli

I Titoli sociali nel sistema dei Piani di Zona della Lombardia. Regione Lombardia D.G. Famiglia e Solidarietà Sociale

I Titoli sociali nel sistema dei Piani di Zona della Lombardia. Regione Lombardia D.G. Famiglia e Solidarietà Sociale I Titoli sociali nel sistema dei Piani di Zona della Lombardia Regione Lombardia D.G. Famiglia e Solidarietà Sociale Fruitori dei titoli sociali Buoni Voucher 2003 2004 10.501 12.155 860 2050 Regione Lombardia

Dettagli

CONSORZIO DI BONIFICA DELLA VERSILIA V I A R E G G I O * * *

CONSORZIO DI BONIFICA DELLA VERSILIA V I A R E G G I O * * * 1 CONSORZIO DI BONIFICA DELLA VERSILIA V I A R E G G I O * * * REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI PIENA 2 INDICE 1. Premessa 1.1 quadro di riferimento generale pag. 3 1.2 scopi del servizio di piena pag. 3 2.

Dettagli

LEGGE 27 DICEMBRE 2013, N. 147 DISPOSIZIONI PER LA FORMAZIONE DEL BILANCIO ANNUALE E PLURIENNALE DELLO STATO (LEGGE DI STABILITÀ 2014)

LEGGE 27 DICEMBRE 2013, N. 147 DISPOSIZIONI PER LA FORMAZIONE DEL BILANCIO ANNUALE E PLURIENNALE DELLO STATO (LEGGE DI STABILITÀ 2014) ISTITUTO PER L INNOVAZIONE E TRASPARENZA DEGLI APPALTI E LA COMPATIBILITA AMBIENTALE LEGGE 27 DICEMBRE 2013, N. 147 DISPOSIZIONI PER LA FORMAZIONE DEL BILANCIO ANNUALE E PLURIENNALE DELLO STATO (LEGGE

Dettagli

DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA' SOCIALE E VOLONTARIATO

DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA' SOCIALE E VOLONTARIATO 10405 10/11/2014 Identificativo Atto n. 552 DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA' SOCIALE E VOLONTARIATO DETERMINAZIONI RELATIVE ALL ATTUAZIONE DELLA DGR 2513 DEL 17/10/2014 PRIMA ATTUA- ZIONE DELLA

Dettagli

Regione Lombardia. Valutazione di massima dell impatto generato dal. Progetto di legge regionale per il rilancio edilizio

Regione Lombardia. Valutazione di massima dell impatto generato dal. Progetto di legge regionale per il rilancio edilizio Regione Lombardia Valutazione di massima dell impatto dal Progetto di legge regionale per il rilancio edilizio (giugno 2009) VALUTAZIONE COMPLESSIVA DELL IMPATTO ECONOMICO milioni di 1) utilizzo patrimonio

Dettagli

Il Programma di Sviluppo Rurale (PSR) FEASR 2014 2020

Il Programma di Sviluppo Rurale (PSR) FEASR 2014 2020 PROGRAMMAZIONE 2014 2020 Valutazione Ambientale Strategica Programma Operativo Regionale FESR Programma di Sviluppo Rurale FEASR Forum Pubblico e prima Conferenza di Valutazione Il Programma di Sviluppo

Dettagli

PROVINCIA DI COMO SERVIZIO PROTEZIONE CIVILE FONDAZIONE PROVINCIALE DELLA COMUNITA COMASCA - ONLUS

PROVINCIA DI COMO SERVIZIO PROTEZIONE CIVILE FONDAZIONE PROVINCIALE DELLA COMUNITA COMASCA - ONLUS PROVINCIA DI COMO SERVIZIO PROTEZIONE CIVILE FONDAZIONE PROVINCIALE DELLA COMUNITA COMASCA - ONLUS BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI A COMUNI PER INTERVENTI FINALIZZATI ALLA RIDUZIONE DEL RISCHIO

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE SOMMARIO REPUBBLICA ITALIANA. Serie Ordinaria - Venerdì 10 febbraio 2012 C) GIUNTA REGIONALE E ASSESSORI

BOLLETTINO UFFICIALE SOMMARIO REPUBBLICA ITALIANA. Serie Ordinaria - Venerdì 10 febbraio 2012 C) GIUNTA REGIONALE E ASSESSORI Anno XLI N. 036 Iscritto nel registro Stampa del Tribunale di Milano (n. 656 del 21 dicembre 2010) Proprietario: Giunta Regionale della Lombardia Sede Direzione e redazione: p.zza Città di Lombardia, 1

Dettagli

Bacino scolante nella Laguna di Venezia

Bacino scolante nella Laguna di Venezia Bacino scolante nella Laguna di Venezia QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO L. 18 maggio 1989, n. 183 Norme per il riassetto organizzativo e funzionale della difesa del suolo Definisce il Bacino scolante in

Dettagli

Seduta n. 141 del 20 novembre 2015. La Giunta regionale della Lombardia si è riunita oggi alle ore 10.10 a Palazzo Lombardia.

Seduta n. 141 del 20 novembre 2015. La Giunta regionale della Lombardia si è riunita oggi alle ore 10.10 a Palazzo Lombardia. Seduta n. 141 del 20 novembre 2015 La Giunta regionale della Lombardia si è riunita oggi alle ore 10.10 a Palazzo Lombardia. Di seguito i provvedimenti in evidenza Infrastrutture per il fiume Po / 21 milioni

Dettagli