lavoro un tuffo gelido nell ignoto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "lavoro un tuffo gelido nell ignoto"

Transcript

1 Rivista ANNO della Pro Civitate Christiana Assisi periodico quindicinale Poste Italiane S.p.A. Sped. Abb. Post. dl 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Perugia ottobre 2014 bioetica i nodi della fecondazione eterologa Medioriente dietro le bombe sblocca Italia? Matteo2 el grinta lavoro un tuffo gelido nell ignoto il debito con la terra economia digitale anche la rete è in crisi la cultura che ci fa abitare il mondo energia e ambiente trivellare l Adriatico? TAXE PERCUE BUREAU DE POSTE ASSISI ITALIE ISSN X teologia maschio e femmina li creò

2 Rocca sommario 1 ottobre Ci scrivono i lettori 6 Anna Portoghese Primi Piani Attualità 10 Giovanni Sabato Notizie dalla scienza 11 Vignette Il meglio della quindicina 13 Maurizio Salvi Medioriente Dietro le bombe 15 Romolo Menighetti Oltre la cronaca La difficile sfida alla deflazione 16 Ritanna Armeni Politica italiana Matteo2, el grinta 19 Tonio Dell Olio Camineiro Chiediti perché 20 Fiorella Farinelli Lavoro Un tuffo gelido nell ignoto 23 Roberta Carlini Economia italiana Sblocca Italia? 25 Oliviero Motta Terre di vetro Nel frullatore dell «emergenza profughi» 26 Rosella De Leonibus I volti del disagio «Non dirlo a nessuno!» 30 Daniele Doglio Economia digitale Distruzione creativa o disoccupazione strutturale? 33 Stefano Cazzato Lezione spezzata Estate in Africa! 34 Pietro Greco Energia e ambiente Trivellare l Adriatico? 37 Ugo Leone Ecologia Il debito con la Terra 40 Cristiana Pulcinelli Epidemie Capire Ebola 43 Enrico Peyretti Fatti e segni Fai il contrario 44 Giannino Piana Bioetica I nodi della fecondazione eterologa 47 Marco Gallizioli Antropologia La cultura che ci fa abitare il mondo 50 Giuseppe Moscati Maestri del nostro tempo Colin Ward Quella disperazione creativa che si chiama anarchia 52 Ilenia Beatrice Protopapa Nuova Antologia Alessandro D Avenia Un cuore a forma di orecchio 54 Carlo Molari Teologia Maschio e femmina li creò 56 Lidia Maggi Qohelet Alla fiera della vanità 57 Paolo Vecchi Cinema Mud 58 Roberto Carusi Teatro Fortuna e destino 58 Renzo Salvi Rf&Tv DiciannovEquaranta 59 Mariano Apa Arte Sassoferrato 59 Michele De Luca Fotografia Il capitale umano 60 Alberto Pellegrino Fumetti Il ritorno del western 60 Giovanni Ruggeri Siti Internet Governance della rete 61 Libri 62 Carlo Timio Rocca Schede Paesi in primo piano Sudan del Sud 63 Luigina Morsolin Fraternità Tra gli oromo: Dodola

3 BIOETICA i nodi della fecondazione eterologa ROCCA 1 OTTOBRE Giannino Piana La pubblicazione delle motivazioni della sentenza 162 del 9 aprile u.s., con la quale la Corte costituzionale dichiarava illegittima la norma della legge 40 sulla procreazione medicalmente assistita (Pma) che vietava la fecondazione eterologa, consente di formulare una valutazione più completa e più corretta della questione. L intervento della Corte è stato determinato come si sa dalla sollecitazione a pronunciarsi sulla costituzionalità o meno della norma da parte di tre tribunali (Firenze, Milano e Catania), ai quali si erano rivolte tre coppie sterili per vedersi riconosciuto il diritto del ricorso a tale pratica in centri italiani. La dichiarazione di incostituzionalità del dispositivo della legge, peraltro confermata dal successivo referendum sia pure per il mancato raggiungimento del quorum necessario, ha suscitato reazioni contrastanti. Vi è chi ha esultato per il risultato ottenuto, definito con enfasi come una vera conquista di civiltà, e chi lo ha, invece, apertamente contestato, considerandolo una deriva inaccettabile, un atto di indulgenza nei confronti delle logiche individualiste e consumistiche dominanti. un diritto incoercibile? Che dire allora? Quale giudizio morale esprimere? Per rispondere è anzitutto necessario prendere seriamente in considerazione le motivazioni addotte a supporto della sentenza; è doveroso, in altri termini, interrogarsi sulla consistenza delle ragioni che hanno indotto la Corte a ritenere inaccettabile il divieto imposto a coppie totalmente sterili di ricorrere a cellule uovo o a spermatozoi donati da una terza persona. Il concetto di «coppie totalmente sterili» merita di essere sottolineato, poiché è giusto rilevarlo la sentenza non apre la via ad un uso indiscriminato della fecondazione eterologa, ma ne limita l esercizio esclusivamente al caso in cui «sia stata accertata l esistenza di una patologia che sia causa irreversibile di sterilità o di infertilità assolute». I presupposti ai quali la Corte si è ispirata per argomentare il proprio intervento sono di varia natura. Tra questi un peso rilevante va senz altro assegnato alla considerazione che in molti paesi europei la fecondazione eterologa è consentita e praticata, e che questo, oltre a determinare una situazione di pesante discriminazione tra chi può permettersi economicamente di andare in tali paesi e chi non lo può con la conseguente lesione del principio di uguaglianza, rende anomala la posizione del nostro paese rispetto al quadro normativo europeo, che è il referente al quale la legislazione dei diversi stati dell Unione deve sempre più uniformarsi. Ma, al di là di queste motivazioni di carattere contingente, che rivestono tuttavia, sul terreno legislativo, una importanza tutt altro che secondaria, il presupposto invocato come decisivo a livello dottrinale è il principio di autodeterminazione che viene strettamente collegato al diritto della coppia al figlio proprio. Nel testo che motiva il «sì» all eterologa si afferma infatti che la scelta di diventare genitori è «espressione della fondamentale libertà di autodeterminarsi», e si aggiunge che «la determinazione di avere o meno un figlio, anche per la coppia assolutamente sterile o infertile, concernendo la sfera più intima ed intangibile della persona umana, non può che essere incoercibile, qualora non vulneri altri valori istituzionali». Queste affermazioni, piuttosto perentorie, meritano qualche considerazione. Esiste senza dubbio un legittimo desiderio della coppia di avere un figlio, ma è discutibile che questo possa ritenersi come un vero e proprio diritto. Rivendicare il figlio come un diritto (e non come un dono della natura, e per chi crede un dono di Dio) significa infatti ipotecare, in qualche modo, il rapporto con lui in termini di possesso proprietario l insistenza sul figlio «proprio» conferma la persistenza di questo pericolo e pone le premesse per non rispettarlo nella sua libertà e autonomia personale. La motivazione della sentenza non si limita, d altronde, a ritenerlo un «diritto», ma sottolinea che si tratta di una sorta di dirit-

4 to «incoercibile». Comunque vada inteso questo aggettivo, sia che venga direttamente riferito alla coppia per indicare un diritto assoluto, che si presenta come non soggetto ad alcuna possibilità di controllo e di regolamentazione, sia che riguardi, invece ed è questa l interpretazione più probabile la legislazione, intendendo che essa non può sottoporlo ad alcuna limitazione, non è difficile intravedere qui una applicazione unilaterale del principio di autodeterminazione, che sembra assorbire in sé qualsiasi altro principio ed escludere, di conseguenza, ogni istanza di ordine sociale. La fecondazione eterologa diventa, in questa ottica, la via obbligata per dare concretamente corso alla soddisfazione di un diritto che dovrebbe, secondo la logica soggiacente alle motivazioni della Corte, essere perseguito senza riserve e a qualsiasi condizione. Ma è proprio questa assolutezza che va sottoposta al vaglio critico. Infatti, anche ammesso e non concesso (per le ragioni precedentemente avanzate), che si possa parlare del desiderio del figlio come di un diritto, esso deve in ogni caso confrontarsi con altri diritti, in particolare con il diritto prioritario di chi è già venuto al mondo ad avere una famiglia entro la quale acquisire la propria identità e sviluppare le proprie potenzialità personali. Il principio di autodeterminazione deve pertanto confrontarsi qui con il principio di giustizia o di equità sociale, non dimenticando che esistono altre forme di espressione della fecondità di coppia si pensi soltanto a quelle legate agli istituti dell adozione e dell affidamento e non restringendone comunque l ambito alla sola procreatività biologica, con il conseguente ridimensionamento del suo stesso significato. Questo, che vale per ogni coppia, vale a maggior ragione nel caso del ricorso obbligato alla fecondazione eterologa, dove il figlio ricercato come «proprio» dalla coppia non è di fatto nemmeno biologicamente proprio, essendo, almeno uno dei due elementi vitali, fornito da un donatore esterno. Non è (forse) legittimo chiedersi se non sia, in questo caso, più eticamente corretto fare spazio all adozione e all affidamento o a qualsiasi altra forma di servizio sociale impegnato a promuovere la vita di persone già esistenti? i diritti del bambino Non mancano poi (e non vanno del tutto accantonate come irrilevanti) obiezioni che riguardano il diritto di chi nasce all identità genetica; o che sottolineano il rischio di relazioni atipiche tra i componenti la coppia; o che rilevano, infine, la possibilità (laddove non si procede a severi ed efficienti controlli) di commercializzazione del corpo umano (in particolare per l acquisizione delle cellule uovo). La prima questione quella del diritto di chi nasce a conoscere l identità genetica non ha soltanto implicazioni di carattere sanitario, per quanto importanti, ma attiene a una legittima istanza della persona a conoscere le proprie origini e la rete parentale più prossima (fratelli e sorelle); istanza che implica tuttavia, per essere esaudita, il superamento dell anonimato del donatore; il che ingenera come si sa altri delicati problemi e comporta in particolare lo confermano i paesi (pochi) dove l anonimato è stato bandito 45 ROCCA 1 OTTOBRE 2014

5 ROCCA 1 OTTOBRE BIOETICA dello stesso Autore ETICA SCIENZA E SOCIETÀ i nodi critici emergenti pp ,00 POLITICA ETICA ECONOMIA logiche della convivenza pp ,00 (vedi Indici in RoccaLibri una drastica riduzione delle donazioni. Più delicata è poi la questione relativa alla disparità nel rapporto con il figlio che finisce per crearsi tra i membri della coppia per il fatto che, a livello biologico, solo uno dei due è realmente genitore. È vero e va sottolineato con forza che la genitorialità non è riducibile soltanto (e neppure primariamente) al dato biologico, che essa è soprattutto una realtà di carattere psicologico e spirituale; ma non si può sottovalutare del tutto la portata del dato biologico non è questa del resto la ragione del ricorso da parte della coppia sterile o infertile alle tecniche artificiali? e il pericolo che, nel caso di non perfetta armonia tra i due, specialmente a riguardo degli indirizzi educativi, possano manifestarsi stati di conflitto, destinati ad alterare gli equilibri di coppia con ricadute negative sullo stesso processo di crescita del figlio. Da ultimo, va affrontata con serietà la questione della commercializzazione. È infatti risaputo che in alcuni paesi (anche europei, in particolare dell Europa dell est, ai quali peraltro si sono rivolte negli ultimi anni come risulta dalle indagini molte coppie italiane) esiste un fiorente commercio soprattutto di cellule uovo (che va di pari passo con quello degli organi) e che coinvolge un numero consistente di donne che vivono in condizione di povertà e che si vedono costrette, per far fronte alle esigenze della propria famiglia, a ricorrere a tali prestazioni, magari sottoponendosi a stimolazioni multiovulari, che ledono i diritti della persona. Non è questa certo (e non lo diventerà, almeno si spera) la situazione del nostro paese, ma è, in ogni caso, doveroso vigilare perché l eventuale numero ridotto dei donatori (in particolare di cellule uovo) non rischi di venire compensato da forme di commercio clandestino, che violerebbero gravemente il rispetto della dignità personale, in particolare dei soggetti appartenenti alle fasce più deboli della popolazione. il criterio dell efficacia e quello del giusto La complessità del problema, che la Corte costituzionale si è trovata ad affrontare, rende senza dubbio difficile la formulazio- ne di un giudizio di merito sulla soluzione adottata a livello strettamente giuridico-istituzionale. L esistenza in Europa di un orien- per i lettori di Rocca 15,00 ciascuno tamento di massima favorevole al ricorso spedizione compresa alla fecondazione eterologa, la presenza richiedere a anche nel nostro paese di un numero consistente di coppie che la richiedono e la Rocca - Cittadella Assisi possibilità per molte di esse quelle con maggiore disponibilità economica di sod- disfare tale esigenza andando in altri paesi, con un evidente forma di discriminazione nei confronti di chi non ha tale possibilità, sono altrettanto ragioni (per quanto non apodittiche) che godono di una certa plausibilità, soprattutto se si tiene conto che il diritto, pur non potendo prescindere da un riferimento di fondo all etica, gode di una propria autonomia, in quanto deve fare i conti, oltre che con il criterio del giusto, con quello imprescindibile dell efficacia. Meno plausibili, perché in definitiva ideologiche, ci sembrano le motivazioni addotte, in particolare quella sulla quale ci si è particolarmente soffermati, che fa riferimento al principio di autodeterminazione e al diritto incoercibile al figlio. Qui la considerazione non è puramente sociologica o comunque dettata dall esigenza di dare un assetto normativo a una situazione di fatto, perseguendo il bene possibile o il male minore; in gioco vi è una precisa scelta di campo di carattere etico (e prima ancora antropologico), che si ispira a una visione individualista del soggetto umano, e dunque a una logica autoreferenziale, che esclude in partenza qualsiasi prospettiva di carattere relazionale e sociale: il riferimento, in senso esclusivo, al principio di autodeterminazione è la conferma dell adozione di questa visione e dell adeguamento a questa logica. una nuova idea di fecondità Ora l acquisizione di un concetto allargato di fecondità, che va oltre il mero livello biologico per includere tutte le forme di apertura e di servizio agli altri la stessa fecondità biologica, se correttamente intesa, ha questo significato, in quanto servizio alla vita (e perciò alla espansione della società) e lo stato di sempre più stretta interdipendenza tra gli uomini e tra i popoli, con la conseguente esigenza di corresponsabilizzazione nei confronti delle situazioni di emergenza si pensi soltanto al numero assai nutrito di bambini senza famiglia pongono il problema di individuare ciò che è prioritario in ordine all esercizio concreto della fecondità. La valenza sociale, dunque, che appartiene costitutivamente alla valutazione della moralità di ogni decisione umana, anche di quelle apparentemente più private, non solo non può essere elusa, ma acquista una rilevanza del tutto particolare. Non si tratta di rinunciare alle proprie esigenze ma di avere come metro di misura l attenzione alla situazione generale del mondo, scegliendo, di volta in volta, ciò che è giusto in rapporto alla propria vocazione e ai bisogni dell intera famiglia umana. Giannino Piana

selezione degli embrioni

selezione degli embrioni Rivista della Pro Civitate Christiana Assisi periodico quindicinale Poste Italiane S.p.A. Sped. Abb. Post. dl 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Perugia e 2.70 01 1 gennaio 2016

Dettagli

natura e cultura del capitalismo italiano

natura e cultura del capitalismo italiano Rivista 71 ANNO della Pro Civitate Christiana Assisi periodico quindicinale Poste Italiane S.p.A. Sped. Abb. Post. dl 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Perugia e 2.70 18 15 settembre

Dettagli

CONSIDERAZIONI TECNICHE DI SINTESI SULLA SENTENZA 162/14

CONSIDERAZIONI TECNICHE DI SINTESI SULLA SENTENZA 162/14 CONSIDERAZIONI TECNICHE DI SINTESI SULLA SENTENZA 162/14 A cura degli avvocati Gianni Baldini e Filomena Gallo entrambi difensori incidente di costituzionalità Tribunale di Firenze e rispettivamente Segretario

Dettagli

questi adolescenti del 3 millennio

questi adolescenti del 3 millennio Rivista della Pro Civitate Christiana Assisi periodico quindicinale Poste Italiane S.p.A. Sped. Abb. Post. dl 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Perugia e 2.70 23 1 dicembre 2015

Dettagli

Renzi alla prova del «fare»

Renzi alla prova del «fare» Rivista 72 73 ANNO della Pro Civitate Christiana Assisi 01 periodico quindicinale Poste Italiane S.p.A. Sped. Abb. Post. dl 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Perugia 2.70 1 gennaio

Dettagli

la marijuana rende stupidi?

la marijuana rende stupidi? Rivista della Pro Civitate Christiana Assisi 72 13 ANNO periodico quindicinale Poste Italiane S.p.A. Sped. Abb. Post. dl 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Perugia 2.70 1 luglio

Dettagli

la paura che è dentro di noi

la paura che è dentro di noi Rivista 71 ANNO della Pro Civitate Christiana Assisi periodico quindicinale Poste Italiane S.p.A. Sped. Abb. Post. dl 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Perugia 2.70 01 1 gennaio

Dettagli

politica italiana Renzi ha vinto, ma...

politica italiana Renzi ha vinto, ma... 73 Rivista 72 ANNO della Pro Civitate Christiana Assisi periodico quindicinale Poste Italiane S.p.A. Sped. Abb. Post. dl 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Perugia e 2.70 20 15

Dettagli

Daniela Turato, Università degli Studi di Padova

Daniela Turato, Università degli Studi di Padova Riccardo Ferrigato, Il terzo incomodo. Critica della fecondazione eterologa, San Paolo, 2015, pp. 160, 14.00, ISBN 9788821595035 Daniela Turato, Università degli Studi di Padova Il terzo incomodo. Critica

Dettagli

scuola battaglie vinte e battaglie perse

scuola battaglie vinte e battaglie perse Rivista 71 ANNO della Pro Civitate Christiana Assisi periodico quindicinale Poste Italiane S.p.A. Sped. Abb. Post. dl 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Perugia 2.70 03 1 febbraio

Dettagli

L INSEMINAZIONE E LA FECONDAZIONE ARTIFICIALI: SONO ACCETTABILI MORALMENTE?

L INSEMINAZIONE E LA FECONDAZIONE ARTIFICIALI: SONO ACCETTABILI MORALMENTE? L INSEMINAZIONE E LA FECONDAZIONE ARTIFICIALI: SONO ACCETTABILI MORALMENTE? Quando si ha l inseminazione e la fecondazione artificiali omologhe? Quando lo spermatozoo e l ovulo provengono dalla stessa

Dettagli

INDICE - SOMMARIO ANDREA BARENGHI CONSIDERAZIONI INTRODUTTIVE

INDICE - SOMMARIO ANDREA BARENGHI CONSIDERAZIONI INTRODUTTIVE Prefazione di GUIDO ALPA... pag. XI ANDREA BARENGHI CONSIDERAZIONI INTRODUTTIVE 1. Premessa... pag. 1 2. Compiti e obiettivi del legislatore del 2004...» 2 3. Su alcune caratteristiche dell impianto legislativo...»

Dettagli

Ragionevolezza del divieto di procreazione assistita eterologa, fra ordinamento italiano e CEDU

Ragionevolezza del divieto di procreazione assistita eterologa, fra ordinamento italiano e CEDU Ragionevolezza del divieto di procreazione assistita eterologa, fra ordinamento italiano e CEDU di Stefano Catalano, ricercatore di Diritto costituzionale nell Università degli Studi di Milano Sommario:

Dettagli

come cambia la democrazia TAXE PERCUE BUREAU DE POSTE 06081 ASSISI ITALIE

come cambia la democrazia TAXE PERCUE BUREAU DE POSTE 06081 ASSISI ITALIE Rivista della Pro Civitate Christiana Assisi periodico quindicinale Poste Italiane S.p.A. Sped. Abb. Post. dl 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Perugia e 2.70 02 15 gennaio 2016

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 29 aprile 2015, n. 880

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 29 aprile 2015, n. 880 21232 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 29 aprile 2015, n. 880 Deliberazione di Giunta Regionale n.2831 del 30/12/2014 Determinazioni in materia di prestazioni di Procreazione Medicalmente Assistita

Dettagli

PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA. Legge 19 Febbraio 2004 n 40

PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA. Legge 19 Febbraio 2004 n 40 PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA Legge 19 Febbraio 2004 n 40 Finalità Art. 1: Al fine di favorire la soluzione di problemi riproduttivi derivanti dalla sterilità o dalla fertilità umana è consentito

Dettagli

inserto le tecnologie le attività intellettuali la conoscenza

inserto le tecnologie le attività intellettuali la conoscenza Rivista 71 ANNO della Pro Civitate Christiana Assisi periodico quindicinale Poste Italiane S.p.A. Sped. Abb. Post. dl 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Perugia e 2.70 06 15 marzo

Dettagli

CHE COSA SI INTENDE PER PROCREAZIONE ASSISTITA?

CHE COSA SI INTENDE PER PROCREAZIONE ASSISTITA? CHE COSA SI INTENDE PER PROCREAZIONE ASSISTITA? Oggi la scienza può interferire coi processi riproduttivi, e modificarli in vitro al di fuori delle loro modalità naturali. Preliminarmente dobbiamo allora

Dettagli

cinguettii nell universo

cinguettii nell universo 05 Rivista periodico quindicinale Poste Italiane S.p.A. Sped. Abb. Post. della dl 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) Pro Civitate Christiana art. 1, comma 1, DCB Perugia Assisi e 2.70 1 marzo 2016

Dettagli

Sanità e bioetica, la rassegna delle massime in materia di procreazione materialmente assistita

Sanità e bioetica, la rassegna delle massime in materia di procreazione materialmente assistita Sanità e bioetica, la rassegna delle massime in materia di procreazione materialmente assistita A cura della Redazione "PubblicaAmministrazione24 Sanità e bioetica - Fecondazione medicalmente assistita

Dettagli

questioni aperte bioetica laica e bioetica cattolica diverse e inconciliabili?

questioni aperte bioetica laica e bioetica cattolica diverse e inconciliabili? Rivista della Pro Civitate Christiana Assisi 72 03 ANNO periodico quindicinale Poste Italiane S.p.A. Sped. Abb. Post. dl 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Perugia e 2.70 1 febbraio

Dettagli

Di disporre la pubblicazione del presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, ai sensi della L.R. n. 13/1994.

Di disporre la pubblicazione del presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, ai sensi della L.R. n. 13/1994. 4941 Di disporre la pubblicazione del presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, ai sensi della L.R. n. 13/1994. Il Segretario della Giunta Dott.ssa Antonella Bisceglia Il Presidente

Dettagli

CONSENSO INFORMATO. Il sottoscritto: Sig.ra. nato a il residente in via tel C.F. PREMESSO CHE

CONSENSO INFORMATO. Il sottoscritto: Sig.ra. nato a il residente in via tel C.F. PREMESSO CHE Pag. 1/7 DICHIARAZIONE DI RELATIVO ALLA DONAZIONE VOLONTARIA DI SEME FINALIZZATO A TRATTAMENTO DI Il sottoscritto: Sig.ra. nato a il residente in via tel C.F. PREMESSO CHE Nel rispetto dei principi e delle

Dettagli

DIVENTARE GENITORI OGGI

DIVENTARE GENITORI OGGI In collaborazione con DIVENTARE GENITORI OGGI Indagine sulla fertilità/infertilità in Italia Sintesi della ricerca Roma, 1 ottobre 2014 La genitorialità come dimensione individuale L esperienza della genitorialità

Dettagli

televisione nuovi scenari Rai e dintorni

televisione nuovi scenari Rai e dintorni 73 Rivista 72 ANNO della Pro Civitate Christiana Assisi 15 periodico quindicinale Poste Italiane S.p.A. Sped. Abb. Post. dl 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Perugia e 2.70 1

Dettagli

La decisione della Corte Europea dei Diritti dell Uomo e il giudice comune italiano: la non manifesta infondatezza della questione.

La decisione della Corte Europea dei Diritti dell Uomo e il giudice comune italiano: la non manifesta infondatezza della questione. La decisione della Corte Europea dei Diritti dell Uomo e il giudice comune italiano: la non manifesta infondatezza della questione. di Benedetta Liberali, dottoranda di ricerca in diritto costituzionale

Dettagli

periodico quindicinale Poste Italiane S.p.A. Sped. Abb. Post. dl 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Perugia e 2.

periodico quindicinale Poste Italiane S.p.A. Sped. Abb. Post. dl 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Perugia e 2. Rivista della Pro Civitate Christiana Assisi 71 ANNO periodico quindicinale Poste Italiane S.p.A. Sped. Abb. Post. dl 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Perugia e 2.70 16/17 15

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2592 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI MARZANO, CAPUA, FASSINA, GALGANO, GRIBAUDO, GIUSEPPE GUERINI, LA MARCA, LAFORGIA, LAVAGNO,

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Sabato, 06 giugno 2015. Il Sole 24 Ore. Il Secolo XIX - Ed. Levante

RASSEGNA STAMPA. Sabato, 06 giugno 2015. Il Sole 24 Ore. Il Secolo XIX - Ed. Levante RASSEGNA STAMPA Sabato, 06 giugno 2015 Il Sole 24 Ore 1 Procreazione assistita: generare figli sani è un diritto inviolabile 2 Niente doppia sanzione sugli incarichi Il Secolo XIX - Ed. Levante 1 La Cassazione:

Dettagli

La medicina della riproduzione: alcuni spunti etici e politici Alberto Bondolfi Université de Genève Un ricordo del 1987 Mi ricordo il primo intervento su queste tematiche, tenuto quando il centro locarnese

Dettagli

ITALIA NUOVE NORME SULLA PROCREAZIONE ASSISTITA: VIETATA LA FECONDAZIONE ETEROLOGA DI 2003

ITALIA NUOVE NORME SULLA PROCREAZIONE ASSISTITA: VIETATA LA FECONDAZIONE ETEROLOGA DI 2003 727 NUOVE NORME SULLA PROCREAZIONE ASSISTITA: VIETATA LA FECONDAZIONE ETEROLOGA DI 2003 (Progetto di legge, definitivamente approvato il 10.02.2004 num. 47). Nella seduta del 10 febbraio la Camera dei

Dettagli

Città di Cinisello Balsamo ---------------- Provincia di Milano ------ DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Città di Cinisello Balsamo ---------------- Provincia di Milano ------ DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Città di Cinisello Balsamo ---------------- Provincia di Milano ------ COPIA CONFORME Codice n. 10965 Data: 31/05/2005 CC N. 35 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO

Dettagli

E Monica Soldano, presidente di una delle associazioni promotrici del ricorso, Madre Provetta, a darne notizia.

E Monica Soldano, presidente di una delle associazioni promotrici del ricorso, Madre Provetta, a darne notizia. {mosimage}il TAR del Lazio ha giudicato illegittime le linee guida della Legge 40, la legge che regolamenta in Italia la fecondazione artificiale. La parte contestata sulla quale si è pronunciato il Tar

Dettagli

Roma, 15 gennaio 2015

Roma, 15 gennaio 2015 Roma, 15 gennaio 2015 Forum delle associazioni familiari Audizione presso la Commissione Giustizia del Senato nel dibattito sulla regolamentazione delle unioni civili Il Forum ringrazia il Presidente e

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato BOCCIARDO

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato BOCCIARDO Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 4800 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato BOCCIARDO Norme in materia di adozione degli embrioni crioconservati in stato di oggettivo

Dettagli

Legge 40, il no della Consulta al divieto di eterologa

Legge 40, il no della Consulta al divieto di eterologa Legge 40, il no della Consulta al divieto di eterologa aggiornamento di mercoledì 9 aprile Il divieto di fecondazione eterologa è incostituzionale. Lo ha stabilito la Corte Costituzionale che ha dichiarato

Dettagli

3. Tribunale Cagliari 16 luglio 2005. Viene sollevata la questione di

3. Tribunale Cagliari 16 luglio 2005. Viene sollevata la questione di Indice delle pronunce sulla legge 40 del 2004 (aggiornato al 15 febbraio 2013 a cura dell Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica) 1. Ordinanza del Tribunale di Catania 3 maggio

Dettagli

Legge 40/2004 sulla Fecondazione Assistita

Legge 40/2004 sulla Fecondazione Assistita Legge 40/2004 sulla Fecondazione Assistita Sandra Santucci Medico Genetista Dipartimento di Cure Primarie Azienda Usl Modena Embrioni crioconservati Presente e futuro Modena 11 maggio 20013 Nel febbraio

Dettagli

Il lungo cammino della fecondazione eterologa tra legislatore e Corte costituzionale

Il lungo cammino della fecondazione eterologa tra legislatore e Corte costituzionale Il lungo cammino della fecondazione eterologa tra legislatore e Corte costituzionale Workshop Dottorale 23.Ottobre.2014 Aula Baratto, Università Ca Foscari di Venezia Procreazione Medicalmente Assistita

Dettagli

TAR Milano, Sez. III, sentenza n. 2271 del 2015

TAR Milano, Sez. III, sentenza n. 2271 del 2015 La fecondazione eterologa è parte del diritto costituzionale alla salute e, come tale, non può essere discriminata dal Servizio sanitario rispetto a quella omologa. Con la sentenza sotto riprodotta il

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE LABRIOLA, RAMPI, ROSTAN. Modifiche alla legge 19 febbraio 2004, n. 40, recante norme

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE LABRIOLA, RAMPI, ROSTAN. Modifiche alla legge 19 febbraio 2004, n. 40, recante norme Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2337 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI LABRIOLA, RAMPI, ROSTAN Modifiche alla legge 19 febbraio 2004, n. 40, recante norme in materia

Dettagli

Medicina della Riproduzione

Medicina della Riproduzione Pagina 1 di 6 Dichiarazione di consenso informato per Procreazione Medicalmente Assistita ai sensi legge 19 febbraio 2004, n 40 ai sensi del Decreto Ministeriale n 336 16 dicembre 2004 Ministeri Salute

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE FARINA COSCIONI, MAURIZIO TURCO, BELTRANDI, BERNARDINI, MECACCI, ZAMPARUTTI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE FARINA COSCIONI, MAURIZIO TURCO, BELTRANDI, BERNARDINI, MECACCI, ZAMPARUTTI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 5122 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI FARINA COSCIONI, MAURIZIO TURCO, BELTRANDI, BERNARDINI, MECACCI, ZAMPARUTTI Disciplina della

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 2344 Seduta del 12/09/2014

DELIBERAZIONE N X / 2344 Seduta del 12/09/2014 DELIBERAZIONE N X / 2344 Seduta del 12/09/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

Nuovi poteri e/o nuove responsabilità?

Nuovi poteri e/o nuove responsabilità? Nuovi poteri e/o nuove responsabilità? Antinomie degli effetti del movimentismo femminile sulla bioetica Liana M. Daher Dipartimento di Scienze della Formazione Università degli Studi di Catania daher@unict.it

Dettagli

PMA eterologa ed età limite per la donna. Tar Veneto, sez. III, sentenza 8 maggio 2015, n. 501 (Pres. Settesoldi, est. Farina)

PMA eterologa ed età limite per la donna. Tar Veneto, sez. III, sentenza 8 maggio 2015, n. 501 (Pres. Settesoldi, est. Farina) PMA eterologa ed età limite per la donna Tar Veneto, sez. III, sentenza 8 maggio 2015, n. 501 (Pres. Settesoldi, est. Farina) PMA Fecondazione eterologa Limite di età della donna per l accesso Età diversa

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE FARINA COSCIONI, MAURIZIO TURCO, BELTRANDI, BER- NARDINI, MECACCI, ZAMPARUTTI, MURER, SBROLLINI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE FARINA COSCIONI, MAURIZIO TURCO, BELTRANDI, BER- NARDINI, MECACCI, ZAMPARUTTI, MURER, SBROLLINI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 4308 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI FARINA COSCIONI, MAURIZIO TURCO, BELTRANDI, BER- NARDINI, MECACCI, ZAMPARUTTI, MURER, SBROLLINI

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 12

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 12 Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 12 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori BIANCONI e CARRARA COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 29 APRILE 2008 Modifiche alla legge 20 maggio 1985, n. 222, in

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE GAMBALE, NOVELLI, DIVELLA, GIACCO, LUMIA, MANGIACAVALLO, SAONARA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE GAMBALE, NOVELLI, DIVELLA, GIACCO, LUMIA, MANGIACAVALLO, SAONARA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati N. 1365 CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI GAMBALE, NOVELLI, DIVELLA, GIACCO, LUMIA, MANGIACAVALLO, SAONARA Norme in materia di tutela

Dettagli

Non desiderare i figli d altri? * (nota a Tribunale Civile di Roma, ordinanza 8 agosto 2014, Giud. S. Albano). di Luigi D Angelo**

Non desiderare i figli d altri? * (nota a Tribunale Civile di Roma, ordinanza 8 agosto 2014, Giud. S. Albano). di Luigi D Angelo** Non desiderare i figli d altri? * (nota a Tribunale Civile di Roma, ordinanza 8 agosto 2014, Giud. S. Albano). di Luigi D Angelo** Sommario: 1) Premessa: 2) Spunti di riflessione: principio di autodeterminazione

Dettagli

INDICE. Prefazione... v Introduzione... 1. Parte prima BIOETICA GENERALE

INDICE. Prefazione... v Introduzione... 1. Parte prima BIOETICA GENERALE Prefazione...................................... v Introduzione..................................... 1 Parte prima BIOETICA GENERALE Capitolo I CHE COSA È LA BIOETICA 1. Definizione di bioetica e suo statuto

Dettagli

1. L illegittimità costituzionale della legge numero 40 del 2004 e parametri costituzionali.

1. L illegittimità costituzionale della legge numero 40 del 2004 e parametri costituzionali. Sentenza 162/14 Corte Costituzionale: incostituzionalità divieto di eterologa di cui alla legge 40 del 2014. a cura di Filomena Gallo, avvocato patrocinante le giurisdizioni superiori, docente ac Legislazione

Dettagli

1. L adozione in casi particolari può rappresentare uno strumento di elusione della legge n. 40/2004?

1. L adozione in casi particolari può rappresentare uno strumento di elusione della legge n. 40/2004? E pur vero che la legge n. 40 si era preoccupata di tutelare comunque il minore concepito mediante ricorso alla fecondazione eterologa (art. 9), sanando la situazione che si fosse venuta a creare con il

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA N. 725 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori RIPAMONTI, PALERMI, SILVESTRI e TIBALDI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 30 GIUGNO 2006 Modifiche alla legge 19 febbraio

Dettagli

Senato della Repubblica XVII Legislatura. Fascicolo Iter DDL S. 1888

Senato della Repubblica XVII Legislatura. Fascicolo Iter DDL S. 1888 Senato della Repubblica Fascicolo Iter DDL S. 1888 Modifiche alla legge 19 febbraio 2004, n. 40, in materia di procreazione medicalmente assistita 13/10/2015-08:13 Indice 1. DDL S. 1888 - XVII Leg. 1 1.1.

Dettagli

Indice delle pronunce sulla Legge 19 febbraio 2004, n. 40 "Norme in materia di procreazione medicalmente assistita 1.

Indice delle pronunce sulla Legge 19 febbraio 2004, n. 40 Norme in materia di procreazione medicalmente assistita 1. Indice delle pronunce sulla Legge 19 febbraio 2004, n. 40 "Norme in materia di procreazione medicalmente assistita 1. 1. Ordinanza del Tribunale di Catania 3 maggio 2004 Negato il diritto ad eseguire la

Dettagli

Requisiti soggettivi

Requisiti soggettivi Legge 40 e diritti della donna un'analisi critica della disciplina sulla PMA A. Schuster Requisiti soggettivi Italia - coppie maggiorenni - di sesso diverso - coniugate o conviventi - in età fertile -

Dettagli

CONVEGNO ASEAP Facsimile del Depliant originale (in questa pagina la 4^ e 1^ facciata; nella pagina seguente la 2^ e 3^ facciata)

CONVEGNO ASEAP Facsimile del Depliant originale (in questa pagina la 4^ e 1^ facciata; nella pagina seguente la 2^ e 3^ facciata) CONVEGNO ASEAP Facsimile del Depliant originale (in questa pagina la 4^ e 1^ facciata; nella pagina seguente la 2^ e 3^ facciata) più giù.: quattro pagine di relazione sul Convegno con foto L embrione

Dettagli

FORUM ETICO ANNO 2004

FORUM ETICO ANNO 2004 GRUPPO MINISTERIALE CENTRO CRISTIANO IL BUON SAMARITANO FORUM ETICO ANNO 2004 1. Premessa 2. Patologie e Tecniche della PMA 3. Quadro della nuova legge 4. Opinioni della stampa e della cultura 5. Spunti

Dettagli

QUADERNI DI BIODIRITTO

QUADERNI DI BIODIRITTO QUADERNI DI BIODIRITTO 3 Direttore Giuseppe Cricenti Tribunale Ordinario di Roma Comitato scientifico Guido Alpa Sapienza Università di Roma Giovanni Arcudi Università degli Studi di Roma Tor Vergata Angelo

Dettagli

Lezione 20 marzo 2013

Lezione 20 marzo 2013 Università degli Studi di Pavia Dipartimento di Giurisprudenza Anno Accademico 2012-13 Corso Diritto, scienza, nuove tecnologie Lezione 20 marzo 2013 NTR (a) La stampa e l'utilizzo di lucidi e di materiali

Dettagli

RASSEGNA DI MASSIME. Rassegna di massime ufficiali a cura del Servizio Studi e massimario della Corte Costituzionale. www.lex24.ilsole24ore.

RASSEGNA DI MASSIME. Rassegna di massime ufficiali a cura del Servizio Studi e massimario della Corte Costituzionale. www.lex24.ilsole24ore. RASSEGNA DI MASSIME Rassegna di massime ufficiali a cura del Servizio Studi e massimario della Corte Costituzionale Procreazione medicalmente assistita - Divieto assoluto delle tecniche di procreazione

Dettagli

OSSERVATORIO LEGISLATIVO INTERREGIONALE

OSSERVATORIO LEGISLATIVO INTERREGIONALE OSSERVATORIO LEGISLATIVO INTERREGIONALE LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA: normativa nazionale, compiti delle Regioni ed esperienze legislative straniere A cura di: Luigia Alessandrelli e Sabrina

Dettagli

La fissazione dei criteri soggettivi d accesso alla P.M.A. tra Stato e Regioni

La fissazione dei criteri soggettivi d accesso alla P.M.A. tra Stato e Regioni O S S E R V A T O R I O D I D I R I T T O S A N I T A R I O 5 A G O S T O 2015 La fissazione dei criteri soggettivi d accesso alla P.M.A. tra Stato e Regioni La fissazione dei criteri soggettivi d accesso

Dettagli

I DIRITTI DELLE DONNE DAL 1900 AD OGGI

I DIRITTI DELLE DONNE DAL 1900 AD OGGI I DIRITTI DELLE DONNE DAL 1900 AD OGGI TUTELA DELLA DONNA E DEL FANCIULLO: LEGGE 242/1902 CARCANO Riveste un importanza notevole per aver introdotto il congedo di maternità di un mese dopo il parto, riducibile

Dettagli

ha pronunciato la presente

ha pronunciato la presente N. 02271/2015 REG.PROV.COLL. N. 03246/2014 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia (Sezione Terza) ha pronunciato

Dettagli

Città nuova n 3/2005. Antonio Maria Baggio

Città nuova n 3/2005. Antonio Maria Baggio Città nuova n 3/2005 Antonio Maria Baggio Per la democrazia e la vita I referendum che vogliono modificare la legge sulla procreazione medicalmente assistita attaccano fondamentali diritti della persona

Dettagli

CODICE ETICO DEI CENTRI CECOS

CODICE ETICO DEI CENTRI CECOS CODICE ETICO DEI CENTRI CECOS L associazione Cecos Italia raccoglie Centri che si interessano di assistenza alle coppie infertili sin dal 1984. Nel 1992, molto prima dell introduzione di una legge nazionale,

Dettagli

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 28-07-2014 (punto N 35 ) Delibera N 650 del 28-07-2014 Proponente LUIGI MARRONI DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE

Dettagli

LA FECONDAZIONE ARTIFICIALE

LA FECONDAZIONE ARTIFICIALE LA FECONDAZIONE ARTIFICIALE Bioeticista, Presidente Movimento PER Politica Etica Responsabilità, Vice Presidente della Commissione Cultura della Regione Lazio, Presidente WWALF World Women s Alliance for

Dettagli

2014 I DIRITTI DELLA PERSONA

2014 I DIRITTI DELLA PERSONA Cendon / Book Collana diretta da Bruno de Filippis I DIRITTI DEL PRIMO LIBRO DEL CODICE CIVILE 02 2014 I DIRITTI DELLA PERSONA LEGISLAZIONE E PROSPETTIVE Bruno de Filippis Edizione NOVEMBRE 2014 Copyright

Dettagli

Indice delle pronunce sulla Legge 19 febbraio 2004, n. 40 "Norme in materia di procreazione medicalmente assistita 1.

Indice delle pronunce sulla Legge 19 febbraio 2004, n. 40 Norme in materia di procreazione medicalmente assistita 1. Indice delle pronunce sulla Legge 19 febbraio 2004, n. 40 "Norme in materia di procreazione medicalmente assistita 1. 1. Ordinanza del Tribunale di Catania 3 maggio 2004 Negato il diritto ad eseguire la

Dettagli

Associazione Sportiva Dilettantistica

Associazione Sportiva Dilettantistica Ispirato al codice etico del CONI SOCIETA NAUTICA GRIGNANO Associazione Sportiva Dilettantistica Rev. Oggetto Approvazione Data 00 01 Modello Organizzativo ai sensi del SOMMARIO INTRODUZIONE...3 1. Destinatari...4

Dettagli

Area Preconcezionale

Area Preconcezionale Pagina 1 di 6 Dichiarazione di consenso informato per Procreazione Medicalmente Assistita ai sensi della legge 19 febbraio 2004, n 40 ai sensi del Decreto Ministeriale n 336 16 dicembre 2004 Ministeri

Dettagli

Corso di Alta Formazione

Corso di Alta Formazione Corso di Alta Formazione Dottrina Sociale della Chiesa e Costituzione Italiana: laici e cattolici a servizio del Paese reale MODULO 3 ETICA E POLITICA: DIRITTI, VALORI, CULTURA ED EDUCAZIONE IN TERRA DI

Dettagli

Indagine sulla fertilità/infertilità in Italia

Indagine sulla fertilità/infertilità in Italia In collaborazione con DIVENTARE GENITORI OGGI: IL PUNTO DI VISTA DELLE COPPIE IN PMA Indagine sulla fertilità/infertilità in Italia SINTESI DEI RISULTATI Roma, 18 maggio 2016 A otto anni di distanza dalla

Dettagli

L. 19 febbraio 2004, n. 40 (1). Norme in materia di procreazione medicalmente assistita (2). (1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 24 febbraio 2004, n. 45.

L. 19 febbraio 2004, n. 40 (1). Norme in materia di procreazione medicalmente assistita (2). (1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 24 febbraio 2004, n. 45. L. 19-2-2004 n. 40 Norme in materia di procreazione medicalmente assistita. Pubblicata nella Gazz. Uff. 24 febbraio 2004, n. 45. L. 19 febbraio 2004, n. 40 (1). Norme in materia di procreazione medicalmente

Dettagli

TRIBUNALE DI BOLOGNA SEZIONE I

TRIBUNALE DI BOLOGNA SEZIONE I TRIBUNALE DI BOLOGNA SEZIONE I Il Giudice, nel procedimento a seguito di ricorso ex art. 700 c.p.c. depositato l 1 luglio 2008 e di cui al n. 11489/2008, rileva: B.G. e B.B. hanno esposto: di essere coniugati

Dettagli

Il costo dei figli Quale welfare per le famiglie?

Il costo dei figli Quale welfare per le famiglie? Il costo dei figli Quale welfare per le famiglie? Rapporto famiglia Cisf 2009 A cura di Pierpaolo Donati Con questo volume inizia la nuova serie del Rapporto Cisf sulla famiglia in Italia che presenta

Dettagli

Genitori genetici, genitori biologici, genitori sociali: di nuovo il mito dell'interesse del minore

Genitori genetici, genitori biologici, genitori sociali: di nuovo il mito dell'interesse del minore Genitori genetici, genitori biologici, genitori sociali: di nuovo il mito dell'interesse del minore CORTE COST., 10 GIUGNO 2014, N. 162 TRIB. ROMA, 8 AGOSTO 2014 LEGGE 19 FEBBRAIO 2004, N. 40 I. Corte

Dettagli

DICHIARAZIONE ETEROLOGA. da parte di. Società Scientifiche su PMA Eterologa

DICHIARAZIONE ETEROLOGA. da parte di. Società Scientifiche su PMA Eterologa DICHIARAZIONE ETEROLOGA da parte di Società Scientifiche su PMA Eterologa "La sentenza della Corte costituzionale del 9 aprile 2014 sulla legge 40 del 2004 ha dichiarato l'illegittimita' del divieto della

Dettagli

Diritto alla genitorialità e sua concretizzazione attraverso la la PMA di tipo eterologo (ad una prima lettura di Corte cost., sent. n. 162/2014).

Diritto alla genitorialità e sua concretizzazione attraverso la la PMA di tipo eterologo (ad una prima lettura di Corte cost., sent. n. 162/2014). Data pubblicazione 15.09.2014 Diritto alla genitorialità e sua concretizzazione attraverso la la PMA di tipo eterologo (ad una prima lettura di Corte cost., sent. n. 162/2014). di Vincenzo Baldini 1. Il

Dettagli

Diagnosi e intervento su embrioni. Ramón Lucas Lucas lucas@unigre.it www.ramonlucas.org

Diagnosi e intervento su embrioni. Ramón Lucas Lucas lucas@unigre.it www.ramonlucas.org 1 Diagnosi e intervento su embrioni Ramón Lucas Lucas lucas@unigre.it www.ramonlucas.org Diagnosi prenatale 2 3 4 DIAGNOSI PRENATALE É l insieme di esami compiuti sull embrione stesso, per accertare se

Dettagli

La fecondazione eterologa Aspetti etici Presa di posizione del Comitato etico provinciale

La fecondazione eterologa Aspetti etici Presa di posizione del Comitato etico provinciale La fecondazione eterologa Aspetti etici Presa di posizione del Comitato etico provinciale L inseminazione artificiale in generale e la forma eterologa in particolare provocano varie questioni etiche, mediche,

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA LOMBARDIA/730/2009/REG REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Antonio Caruso dott. Giuliano Sala dott. Giancarlo Penco dott.

Dettagli

Il ruolo della crioconservazione di embrioni dopo la sentenza n. 151/2009 della Corte costituzionale.

Il ruolo della crioconservazione di embrioni dopo la sentenza n. 151/2009 della Corte costituzionale. CONGRESSO - III SESSIONE Un analisi delle sentenze intercorse CRIOCONSERVAZIONE E ADOTTABILITÁ DEGLI EMBRIONI di Luciano Eusebi * Il ruolo della crioconservazione di embrioni dopo la sentenza n. 151/2009

Dettagli

LA CORTE EUROPEA AGISCE, IN MATERIA DI FECONDAZIONE ASSISTITA, COME GARANTE DELLA RAZIONALITÀ DELLA LEGISLAZIONE, ANZICHÉ DEI DIRITTI DEGLI INDIVIDUI.

LA CORTE EUROPEA AGISCE, IN MATERIA DI FECONDAZIONE ASSISTITA, COME GARANTE DELLA RAZIONALITÀ DELLA LEGISLAZIONE, ANZICHÉ DEI DIRITTI DEGLI INDIVIDUI. RIVISTA N : 1/2011 DATA PUBBLICAZIONE: 08/02/2011 Stefano Anitori Dottorando in Diritto costituzionale, Università degli Studi di Milano LA CORTE EUROPEA AGISCE, IN MATERIA DI FECONDAZIONE ASSISTITA, COME

Dettagli

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est approva la fecondazione assistita

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est approva la fecondazione assistita OSSERVATORIO NORD EST Il Nord Est approva la fecondazione assistita Il Gazzettino, 11.12.2012 NOTA INFORMATIVA L'Osservatorio sul Nord Est è curato da Demos & Pi per Il Gazzettino. Il sondaggio è stato

Dettagli

Violazione dei diritti umani

Violazione dei diritti umani La Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità Violazione dei diritti umani Tratto dal preambolo della Convenzione ONU adottata il 13 dicembre 2006 Gli Stati Parti alla presente

Dettagli

Lettori: 2.540.000 Diffusione: 477.910. Dir. Resp.: Ferruccio de Bortoli. 09-GEN-2015 da pag. 25

Lettori: 2.540.000 Diffusione: 477.910. Dir. Resp.: Ferruccio de Bortoli. 09-GEN-2015 da pag. 25 Lettori: 2.540.000 Diffusione: 477.910 Dir. Resp.: Ferruccio de Bortoli 09-GEN-2015 da pag. 25 Lettori: 1.971.000 Diffusione: 291.489 Dir. Resp.: Luigi Vicinanza 15-GEN-2015 da pag. 87 Crisi e sanità.

Dettagli

BIOETHICA Collana di Studi e testi 6

BIOETHICA Collana di Studi e testi 6 BIOETHICA Collana di Studi e testi 6 Ai miei genitori e ai miei fratelli e sorelle, con grande affetto José María Antón, L.C. LA FECONDAZIONE IN VITRO, CONTRO NATURA? Alcune riflessioni etiche IF PRESS

Dettagli

LEGGE FINANZIARIA 2005: NORME PER PERSONALE

LEGGE FINANZIARIA 2005: NORME PER PERSONALE LEGGE FINANZIARIA 2005: NORME PER PERSONALE Le disposizioni dettate dalla legge finanziaria 2005, legge n. 311/2004, in tema di personale, di assunzioni e di organizzazione delle Pubbliche Amministrazioni

Dettagli

tipologie: 1 Ogni prestazione ha una tariffa omnicomprensiva e predeterminata. Ne esistono, normativamente, tre

tipologie: 1 Ogni prestazione ha una tariffa omnicomprensiva e predeterminata. Ne esistono, normativamente, tre La procreazione medicalmente assistita nei Livelli essenziali di assistenza per garantire prestazioni uniformi e trasparenti nel servizio sanitario nazionale a cura dell avv. Maria Paola Costantini (referente

Dettagli

"Nuove tecnologie riproduttive alla luce del diritto interno ed internazionale. Quali linee guida per l'interprete?"

Nuove tecnologie riproduttive alla luce del diritto interno ed internazionale. Quali linee guida per l'interprete? "Nuove tecnologie riproduttive alla luce del diritto interno ed internazionale. Quali linee guida per l'interprete?" Le nuove tecnologie riproduttive consentono alle coppie, naturalmente sterili o infertili,

Dettagli

CAPITOLO I GLI STATUS PERSONAE E FAMILIAE NELLA GIURISPRUDENZA DELLE CORTI SOVRANAZIONALI

CAPITOLO I GLI STATUS PERSONAE E FAMILIAE NELLA GIURISPRUDENZA DELLE CORTI SOVRANAZIONALI INDICE - SOMMARIO Presentazione di PIETRO PERLINGIERI 3 CAPITOLO I GLI STATUS PERSONAE E FAMILIAE NELLA GIURISPRUDENZA DELLE CORTI SOVRANAZIONALI Gli status personae e familiae nella giurisprudenza delle

Dettagli

Corso di sterilità: approccio aggiornato alla gestione della. Gli aspetti legislativi

Corso di sterilità: approccio aggiornato alla gestione della. Gli aspetti legislativi Corso di sterilità: approccio aggiornato alla gestione della diagnosi e terapia dell infertilità. Gli aspetti legislativi E. Feliciani; A.P. Ferraretti; L. Gianaroli S.I.S.Me.R. Bologna Modena, 25 Marzo

Dettagli

ISSN 2284-3531 Ordine internazionale e diritti umani, (2014), pp. 390-395.

ISSN 2284-3531 Ordine internazionale e diritti umani, (2014), pp. 390-395. OSSERVATORIO SULLA CORTE DI GIUSTIZIA DELL UNIONE EUROPEA N. 2/2014 2. MATERNITÀ SURROGATA: LA NORMATIVA DELL UNIONE EUROPEA NON CONTEMPLA IL DIRITTO DI UNA MADRE COMMITTENTE AD OTTENERE UN CONGEDO RETRIBUITO

Dettagli

Diritto in diretta ogni venerdì alle ore 9,00

Diritto in diretta ogni venerdì alle ore 9,00 Diritto in diretta l'avv. Daniela Bardoni risponderà ai quesiti degli ascoltatori. Per aiutarvi nelle controversie grandi e piccole della vita quotidiana Partecipa in diretta 06 899291 Sms/Wapp 393 8992913

Dettagli