TITOLO I - PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TITOLO I - PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA"

Transcript

1 - PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA Edizione 2002 (in corso di aggiornamento per variazioni 2005) PASSAGGIO DALLA LEGGE 675/96, COSIDDETTA LEGGE SULLA PRIVACY AL DECRETO LEGISLATIVO 196/2003, CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI PER TUTTE LE OPZIONI eliminazione franchigia per i Grandi Interventi PER LE OPZIONI O P P SPECIAL introduzione delle seguenti franchigie - Euro 750 ricoveri con / senza intervento - Euro 750 day hospital - Euro 250 interventi ambulatoriali - Euro per parto naturale e cesareo limite massimo di risarcimento per retta di degenza: Euro 100 al giorno per parto cesareo, come per parto naturale. 1

2 - PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA...1 ART. 1 - SOGGETTI AMMISSIBILI...3 ART. 2 - NUCLEO FAMILIARE...3 ART. 3 - FINALITÀ...5 ART. 4 - MODALITÀ D'ISCRIZIONE, DI DIMISSIONI E DI VARIAZIONI...6 a) iscrizione...6 b) dimissioni...6 c) variazioni...7 ART. 5 - MODALITÀ E TERMINI PER RINNOVO PRESTAZIONI E CONTRIBUZIONI...8 ART. 6 - PARTICOLARITÀ DELLE SINGOLE PRESTAZIONI...8 SEZ. I - EVENTI COPERTI...8 SEZ. II - EVENTI ESCLUSI...8 SEZ. III - PERSONE NON ASSOGGETTABILI ALLE PRESTAZIONI...9 SEZ. IV - MASSIMALI DI COPERTURA...9 SEZ. V - MASSIMALI INTEGRATIVI...10 SEZ. VI - DEFINIZIONI E PRECISAZIONI SULLE PRESTAZIONI...11 SEZ. VII - OPZIONI...13 A, B, C, D (autonome) - (cessano di validità il 31/12/2002)...13 E, F (integrative)...15 L (autonoma)...17 I (integrativa) e M (autonoma)...18 N (autonoma)...20 O (autonoma) e S (integrativa)...22 P (autonoma) e T (integrativa)...25 P Special (autonoma) e T Special (integrativa)...28 X (autonoma)...31 Y (autonoma)...34 Z (autonoma, a valere per il solo dipendente)...36 Variazione delle opzioni...38 ART. 7 - CONTRIBUTI...39 ART. 8 - MODALITÀ E TERMINI PER PRESENTAZIONE E LIQUIDAZIONE RICHIESTE DI RIMBORSO...39 ART. 9 INTERATTIVITA...41 MODULISTICA...42 TABELLE

3 ART. 1 - SOGGETTI AMMISSIBILI Le Associate ad ASSlDlM possono chiedere l'assistenza SANITARIA INTEGRATI- VA per i seguenti soggetti e per i componenti dei relativi nuclei familiari definiti come indicato al successivo Art. 2: a. i dipendenti delle organizzazioni associate ad ASSIDIM ASSISTENZA, i quali abbiano diritto per contratto o per accordi aziendali o per regolamenti aziendali a fruire di prestazioni assistenziali; b. i titolari di pensione e i pensionandi contributori volontari purché all atto del pensionamento o del differimento dello stesso, risultino alle dipendenze di organizzazioni di cui all art. 4 dello Statuto; c. i familiari dei dipendenti deceduti mentre si trovavano nelle condizioni di cui ai punti a. e b. finché conservino il diritto di pensione ai superstiti o di reversibilità e sempreché i Titoli del Regolamento relativi alle coperture in atto, lo consentano. Su richiesta delle organizzazioni di cui all art. 4 dello Statuto e con delibera del Consiglio Direttivo, possono altresì beneficiare delle prestazioni di ASSIDIM ASSISTENZA: d. i loro titolari e i loro legali rappresentanti, nonché gli altri soggetti ritenuti idonei, sempreché i Titoli del Regolamento relativi alle coperture in atto lo consentano. ART. 2 - NUCLEO FAMILIARE Per le opzioni A, B, C, D (si veda art. 6, sez. VII) - (CESSERANNO DI VALIDITÀ IL 31/12/2002), E, F il nucleo familiare del dipendente iscritto è composto dai familiari verso i quali il dipendente ha obblighi di mantenimento secondo la normativa vigente in Italia e che rientrino in una delle seguenti categorie: a. coniuge del dipendente, coniuge legalmente separato o divorziato, purché abbia diritto agli assegni alimentari da parte del dipendente; b. figli minori sino ai 18 anni; c. figli fino al 26 anno di età purché esistano le seguenti condizioni: - siano studenti iscritti a scuole/università statali o legalmente riconosciute (incluse scuole all estero); - frequentino corsi di studio diurni; - non dispongano di redditi propri da dichiarare secondo la normativa fiscale (escluse eventuali borse di studio e similari); d. figli senza alcun limite di età se invalidi al lavoro proficuo. I figli comprendono anche: - i figli naturali legalmente riconosciuti; - i figli nati da precedente matrimonio del coniuge; - i minori legalmente affidati o adottati; e. genitori del dipendente che risultino a carico secondo la normativa fiscale. 3

4 Per le opzioni (si veda art. 6, sez. VII) I, L, M, N, O, P, P SPECIAL, S, T, T SPECIAL, X, Y il nucleo familiare del dipendente iscritto è composto dai familiari conviventi risultanti dallo stato di famiglia, con l avvertenza che: 1. è comunque sempre incluso il coniuge del dipendente; 2. è equiparato al coniuge il convivente more-uxorio, purché risultante dallo stato di famiglia o da apposita autocertificazione. E inoltre possibile garantire le prestazioni anche al coniuge legalmente separato o divorziato purché, nei confronti dello stesso, vi sia obbligo di copertura assicurativa (con sentenza del giudice); in tale circostanza non è ammessa la copertura anche nei confronti del convivente; 3. sono inclusi i figli anche non conviventi purché fiscalmente a carico o se vi è, rispetto a loro, l obbligo di mantenimento; nel caso di Opzioni Integrative (I, S, T, T Special) tutti i familiari assistiti dal Fondo integrato rientrano in garanzia. I soggetti che non rispondono ai requisiti previsti dalle regole sopraenunciate, sono definiti NAC ( familiari non a carico ) per le opzioni A, B, C, D (CESSERANNO DI VALIDITÀ IL 31/12/2002) e NAF ( familiari non assistiti F.A.S.I., F.A.S.D.A.C. e similari) per le opzioni E, F e come tali sono identificati per le norme di cui all art. 7 Contributi. Qualora si verifichino circostanze che comportano la modifica di status da familiare a carico a familiare non a carico, l assistito deve darne tempestiva comunicazione alla propria azienda, compilando il Modulo SN02/1. La copertura nel nuovo status ha inizio dalla data di comunicazione, a seguito della quale l azienda avrà provveduto alla variazione tramite la procedura di INTERATTIVITA informatica. In considerazione della cessazione di validità delle opzioni A, B,C,D, che non saranno più in vigore dal 1/1/2003, i titolari di dette opzioni effettueranno una scelta di migrazione ad altre ritenute idonee, che saranno però tutte a stato di famiglia. Non sarà più possibile perciò, con il 1/1/2003, continuare le coperture sotto la definizione NAC, non essendoci più in vigore l opzione che ne prevede il caso; i classificati NAC potranno quindi trovare copertura con il resto del nucleo familiare, a condizione però che risultino componenti dello stesso stato di famiglia. Per quanto riguarda le coperture dei classificati NAF, Assidim produce con i documenti di rinnovo coperture per l anno n+1, una situazione per le Associate, dalla quale è possibile rilevare le persone che in base alla data di nascita sono diventate NAF nel corso dell anno n, poiché hanno superato il 26 anno di età, ma non è pervenuta ad ASSIDIM una richiesta di continuazione della copertura con qualifica NAF. Per queste persone, nel documento di rinnovo per l anno n+1, appare a fianco del nominativo e della sigla NAF, la data di decorrenza dal 1/1/n+1 e il relativo contributo per l annualità; le Associate provvederanno a confermare (o rifiutare) questa proposta di copertura. Avvertenza: nel caso di richiesta copertura per soggetto NAF, coincidente con l iscrizione alla copertura del nucleo familiare cui appartiene, non si fa luogo a carenze temporali; nel caso di richiesta copertura NON coincidente con la data di iscrizione del nucleo di appartenenza, la copertura assicurativa è concessa soltanto a partire dal 1 gennaio successivo alla richiesta, e con le seguenti carenze: 4

5 60 giorni per cure mediche, domiciliari o ambulatoriali e ricoveri ospedalieri non conseguenti ad infortunio 300 giorni per prestazioni connesse alla gravidanza ed al parto Nel caso di soggetto già in copertura unitamente al nucleo di appartenenza e divenuto NAF nel corso della stessa copertura, non si fa parimenti luogo a carenze temporali se si richiede la continuazione senza soluzione di continuità della copertura tramite invio da parte del dipendente del modulo SN02/1 al datore di lavoro, che provvederà alla variazione tramite la procedura di INTERATTIVITA informatica. Al contrario, se la richiesta di continuazione copertura, per il caso in parola, avviene differita nel tempo, rispetto alla data di acquisizione della classifica NAF, si farà luogo all applicazione del vincolo di inizio anno successivo e all applicazione delle sopradescritte carenze. Entro il 31 dicembre di ciascun anno, gli Assistiti che non desiderano rinnovare l iscrizione di familiari NAF per l anno successivo, devono comunicare tale volontà con l invio del mod. SN02/1, compilato e sottoscritto, al datore di lavoro, che procederà alla variazione mediante la procedura di INTERATTIVITA informatica. In mancanza di tale richiesta l iscrizione dei familiari NAF viene rinnovata automaticamente. L opzione Z ha valore solo ed unicamente per il Dipendente ART. 3 - FINALITÀ In applicazione dell art.3 dello Statuto, i soggetti per i quali le aziende hanno chiesto l assistenza sanitaria integrativa dell ASSIDIM, possono ottenere il rimborso delle spese da essi sostenute per le cure di malattie e di postumi da infortuni ad integrazione totale o parziale delle prestazioni erogate dal S.S.N. nei limiti precisati nel successivo art.6. L attuazione operativa di questa finalità è realizzata per mezzo di uno strumento assicurativo che ASSIDIM ha stipulato e mantiene attivo a beneficio dei soggetti di cui sopra. I termini e le modalità secondo le quali opera tale strumento sono riassunte nel seguente art. 8. Per semplicità operativa, i rimborsi vengono corrisposti agli interessati direttamente dall assicuratore per conto di ASSIDIM con le modalità illustrate nel seguente art. 8. ASSIDIM come previsto dall art. 8, lettera b, del suo Statuto si riserva eventualmente di erogare le prestazioni integrative. ASSIDIM aiuta gli Assistiti per la verifica e l'eventuale completamento delle richieste di rimborso, provvede al trattamento preliminare di tali richieste e al calcolo delle liquidazioni spettanti. ASSIDIM, infine, elabora per suo esclusivo uso dati statistici relativi agli eventi di malattia e infortunio trattati ed utilizza tali dati per programmare le azioni più opportune intese a garantire la continuità delle sue prestazioni alle migliori condizioni. ASSIDIM, comunque, tratta con il massimo riserbo tutte le informazioni relative agli eventi di malattia o infortunio che sono portate a sua conoscenza. Inoltre ASSIDIM provvede ad attuare, per mezzo di una Società di Servizi specializzata (FILO DIRETTO), una vasta gamma di accordi con Case di Cura, Medici, Centri diagnostici ecc. che garantiscono agli assistiti ASSIDIM prestazioni a condizioni privilegiate. 5

6 Per l'utilizzo di tale servizio viene assegnata al dipendente una card valida per se e per tutto il nucleo familiare. E indispensabile che la richiesta di prestazioni venga sempre inoltrata tramite la linea verde della Centrale Operativa Filo diretto funzionante 24 ore su 24 per tutti i giorni dell'anno. Nella Tabella 4 sono elencati tutti i servizi previsti dall'accordo ASSIDIM - FILO DI- RETTO per gli assistiti ASSIDIM che ne hanno diritto. ART. 4 - MODALITÀ D'ISCRIZIONE, DI DIMISSIONI E DI VARIAZIONI Le Aziende che intendono associarsi ad ASSIDIM e usufruire dell'assistenza sanitaria o che sono già Associate e intendono usufruire anche dell Assistenza Sanitaria, devono: a) iscrizione 1. compilare e trasmettere ad ASSlDlM il Modulo GEN per chiedere di associarsi e/o attivare la copertura; 2. compilare e trasmettere ad ASSlDlM il Modulo SN01 per comunicare i nominativi, le qualifiche e le opzioni scelte, relativi ai capi nucleo ai quali è destinata l assistenza richiesta (riferimento art. 3 dello Statuto e Titolo I, art. 1 del Regolamento); 3. raccogliere dagli stessi capi nucleo i Moduli SN02 (riguardanti la composizione del proprio nucleo familiare, i dati anagrafici e le coordinate bancarie per l accredito degli eventuali rimborsi) compilati e firmati e trasmetterli, come previsto, ad ASSI- DIM ASSISTENZA in allegato al modulo SN01. L iscrizione degli aventi diritto avrà effetto dalle ore 24 del primo giorno lavorativo successivo a quello in cui i Moduli GEN, SN01 e SN02 con i relativi dati, saranno pervenuti ad ASSIDIM, oppure dalla data richiesta, se successiva. b) dimissioni L'iscrizione durerà fino alle ore del 31 dicembre dell'anno in cui è stata ottenuta, a meno che l'associata richieda esplicitamente di farla cessare ad una specifica data precedente. La cancellazione anticipata dei dipendenti non dà diritto ad alcun rimborso del rateo di contributo non utilizzato. Le Associate che desiderino recedere da ASSlDlM devono comunicare la loro decisione con lettera raccomandata entro il 31 ottobre dell'anno in corso compilando il Modulo GEN e la dimissione avrà effetto dalle ore 24 del 31 dicembre dello stesso anno, altrimenti l'adesione ad ASSlDlM si intende automaticamente prorogata e i rinnovi delle coperture per l'anno successivo si intendono confermati. Analoga comunicazione deve essere fatta, entro lo stesso termine di tempo, anche dalle Associate che, pur rimanendo iscritte ad ASSlDlM desiderino sospendere la copertura per tutti i propri beneficiari - compilando sempre il Modulo GEN. In quest ultimo caso le Associate interessate conservano il diritto a rientrare nella convenzione sanitaria di ASSlDlM, ma nei loro confronti si applicheranno all'atto del rientro, le seguenti carenze: - le cure mediche specialistiche non conseguenti ad infortunio, non sono coperte durante i primi 30 giorni dall'iscrizione; 6

7 - i ricoveri ospedalieri non conseguenti ad infortunio, non sono coperti durante i primi 60 giorni dall'iscrizione; - le prestazioni connesse alla gravidanza e al parto non sono coperte durante i primi 300 giorni dall'iscrizione. c) variazioni Per le variazioni da apportare successivamente all adesione iniziale all Assistenza Sanitaria, in appresso elencate, deve essere utilizzato il Sistema Informatico di INTE- RATTIVITA di cui all art. 9 del presente Regolamento: 1. modificare i propri dati fondamentali, ad eccezione del cambio di ragione sociale per il quale è necessario compilare e trasmettere ad ASSlDlM il Modulo GEN; 2. (*) inserire nuovi nuclei; 3. escludere nuclei già iscritti; 4. (*) inserire/escludere familiari di nuclei già iscritti; 5. (*) modificare indirizzi e/o coordinate bancarie di nuclei già iscritti; 6. modificare l opzione solo per l anno successivo di nuclei già iscritti, scegliendola tra quelle già autorizzate all Associata. Nota: per la richiesta di opzioni in aggiunta a quelle già autorizzate, procedere con l inoltro del modulo SN02/3. (*) I moduli SN02, SN02/1 e SN02/2 vanno conservati presso l Associata. Applicazione di carenze Per le iscrizioni di nuclei e/o familiari successive alla prima richiesta (vedi 4-a.), si applicano le seguenti norme speciali: - le cure mediche specialistiche non conseguenti ad infortunio, non sono coperte durante i primi 30 giorni dall'iscrizione; - i ricoveri ospedalieri non conseguenti ad infortunio, non sono coperti durante i primi 60 giorni dall'iscrizione; - le prestazioni connesse alla gravidanza e al parto non sono coperte durante i primi 300 giorni dall'iscrizione. Fanno eccezione i seguenti soggetti, per quali non si applicano le carenze: - dirigenti e/o dipendenti di nuova nomina o di nuova assunzione purché iscritti entro un mese dalla data di nomina o di assunzione; - coniuge del dirigente e/o dipendente purché iscritto entro un mese dal matrimonio; - neonati di dirigenti e/o dipendenti che già usufruiscono delle prestazioni di ASSlDlM, purché iscritti entro un mese dalla nascita. 7

8 ART. 5 - MODALITÀ E TERMINI PER RINNOVO PRESTAZIONI E CONTRIBUZIONI Nel dicembre di ogni anno, ASSIDIM provvede a richiedere alle Associate i contributi per l'anno successivo, determinandone l'importo sulla base dei dati che risultano nello stato di rischio alla data del 30 novembre. Entro il 31 dicembre, le Associate devono versare detti contributi a titolo di anticipo per l'anno di rinnovo; le Associate che non provvedessero entro il mese di dicembre al pagamento dell anticipo contributo, si troverebbero in sospensione di prestazioni. In tali casi, ASSIDIM non assume alcuna responsabilità per le conseguenze nei riguardi delle Associate e/o loro iscritti. ASSIDIM si riserva di riconsiderare la posizione di quelle Associate che non abbiano versato i contributi di rinnovo entro il limite previsto e di deciderne eventualmente la dimissione d'ufficio, fermo il diritto a riscuotere i contributi dovuti. Entro il 31 gennaio dell anno successivo le Associate devono confermare o aggiornare (confermando) lo stato di rischio non valorizzato, definito da convalidare, presente sul sito internet Assidim Assistenza (entrando nell Area Riservata alle Aziende Associate e seguendo le brevi e facili indicazioni). Per l operatività, si veda art. 9 INTERATTIVITA, del presente Regolamento. Non sono ammesse deroghe ai limiti di tempo anzidetti per il pagamento dei contributi di rinnovo. ART. 6 - PARTICOLARITÀ DELLE SINGOLE PRESTAZIONI SEZ. I - EVENTI COPERTI Cure per malattie e/o per lesioni derivanti da infortunio, che si siano rese necessarie nel corso dell'anno d'iscrizione e che abbiano richiesto le prestazioni elencate nella seguente Sez. VI. (Anche se impropriamente, nelle malattie si considerano incluse: gravidanza, parto, puerperio e aborto terapeutico. Sono incluse anche le menomazioni fisiche che possono essere compensate con l'uso di protesi dentarie e protesi ortopediche. Inoltre, s'intendono incluse le malattie che sono espressione o conseguenza diretta di situazioni patologiche insorte anteriormente alla data di iscrizione, ma non riconoscibili come tali in quell'epoca). La copertura degli eventi anzidetti cessa, comunque, al termine della iscrizione anche se gli eventi stessi continuano il loro decorso. SEZ. II - EVENTI ESCLUSI - Malattie e infortuni accaduti durante il servizio militare ad eccezione del richiamo in tempo di pace per addestramento. - Infortuni sofferti in stato di ubriachezza. - Infortuni conseguenti a proprie azioni delittuose. - Infortuni derivanti da guerre, insurrezioni, tumulti, aggressioni, e/o atti violenti con movente politico, cui l'iscritto abbia preso parte volontariamente. 8

9 - Malattie e infortuni derivanti direttamente o indirettamente da trasmutazioni del nucleo dell atomo o dalle radiazioni dovute all'accelerazione artificiale di particelle a- tomiche. - Infortuni derivanti da partecipazioni a gare professionistiche e relativi allenamenti. - Malattie mentali (incluse nevrosi o psiconevrosi). - Infortuni derivanti da movimenti tellurici, eruzioni vulcaniche, inondazioni o alluvioni. - Intossicazioni da alcool, stupefacenti, psicofarmaci o da abuso di allucinogeni e simili. - Cure dentarie e di paradontopatie, protesi ortodontiche e dentarie e interventi chirurgici preprotesici e di implantologia, ad eccezione di quelle opzioni che prevedono esplicitamente la garanzia cure dentarie. E molto importante notare che tutte le prestazioni ammesse al rimborso presuppongono l'esistenza degli stati di malattia e/o di infortunio menzionati nella Sez. I. Se mancano tali presupposti, ovviamente, le prestazioni non possono considerarsi rimborsabili. In particolare, quindi, non sono rimborsabili: - tutte le prestazioni mediche intese ad eliminare o correggere malformazioni oppure difetti fisici. Per malformazioni e difetti fisici deve intendersi l alterazione organica, congenita o acquisita durante lo sviluppo fisiologico, che sia evidente o sia clinicamente (con visita medica) o strumentalmente (con accertamenti diagnostici di tipo strumentale) diagnosticabile prima dell iscrizione; - cure e interventi di carattere estetico; - check-up; - visite per abilitazioni sportive, per patenti e simili. SEZ. III - PERSONE NON ASSOGGETTABILI ALLE PRESTAZIONI Non possono beneficiare delle prestazioni sanitarie, salvo patto speciale da concordare, le persone colpite da apoplessia o affette da epilessia, paralisi, infermità mentali, delirium tremens, alcoolismo, tossicomania. Se una delle suddette patologie si manifesta successivamente all iscrizione del soggetto interessato, le prestazioni cessano nei modi e nei termini previsti dall articolo 1898 del Codice Civile e possono essere rinnovate con patto speciale. SEZ. IV - MASSIMALI DI COPERTURA Il massimale generale di nucleo è il tetto massimo di rimborso per l'intero nucleo, compresi i familiari NAC (per le opzioni A-B-C-D - CHE CESSERANNO AL 31/12/2002) o NAF (per le opzioni E e F), per tutte le spese sostenute durante il periodo annuale d'iscrizione. Sono previste: opzioni autonome Tabella 1, per coloro che non usufruiscono di altre forme di integrazione sanitaria; opzioni integrative (Tabella 2), per coloro che sono già iscritti ad un altro ente di assistenza sanitaria integrativa (FASI, FASDAC e similari). 9

10 Le Associate possono scegliere all'inizio di ogni anno tra le diverse opzioni e- lencate nella Tabella 1 e nella Tabella 2 e definiscono così i massimali di copertura a favore dei soggetti che per loro tramite beneficiano delle prestazioni di ASSIDIM. Questa decisione è vincolante per l'intero anno. SEZ. V - MASSIMALI INTEGRATIVI Per tutte le opzioni sono disponibili, a discrezione dell'associata, i seguenti massimali integrativi: - medicinali, fisioterapiche, occhiali 774,69; - specialistiche 774,69; - dentarie 774,69 o 1.549,37. Tali massimali potranno essere attivati a richiesta dell'associata e comporteranno il pagamento di un contributo calcolato come segue: 1. 60% del massimale integrativo scelto, più 2. 10% del punto 1. per spese di gestione della Compagnia, più 3. 2,5% sul totale dei punti 1 e 2. per imposte sul premio assicurativo, più 4. 1% sul totale dei punti per spese di gestione Assidim. Sulla base dei conteggi definitivi di ciascun anno solare ASSIDIM provvederà ad effettuare i conguagli riguardanti ciascuna Associata, pari alla differenza fra quanto anticipato e quanto effettivamente liquidato, tenendo conto di quanto segue: - se l utilizzo del massimale risulterà superiore all anticipato, Assidim provvederà alla richiesta del saldo; - il 10% di spese di gestione della Compagnia sarà sempre calcolato sull effettivo utilizzo dei massimali integrativi; pertanto verrà restituito totalmente in caso di utilizzo nullo o proporzionalmente se l utilizzo risulterà inferiore all anticipo; qualora l utilizzo risulti superiore all anticipo, Assidim provvederà alla richiesta del saldo; - il 2,5% di imposte verrà sempre calcolato sull anticipo versato, e sul conguaglio quando l utilizzo effettivo dei massimali è superiore all anticipo. Non è possibile la restituzione in nessun caso; - l 1% di spese di gestione Assidim verrà sempre calcolato sull anticipo versato, e sul conguaglio quando l utilizzo dei massimali è superiore all anticipo. a) L'eventuale attivazione dei massimali integrativi decorre dal 1 gennaio e deve essere richiesta all inizio di ogni anno mediante sottoscrizione e invio del Modulo SN03. Per le specialistiche e le dentarie valgono gli scoperti previsti dalle rispettive opzioni base. b) Le richieste di variazione di opzione, devono essere inoltrate all'inizio di ogni anno mediante la compilazione del Modulo SN02/3. 10

11 SEZ. VI - DEFINIZIONI E PRECISAZIONI SULLE PRESTAZIONI Definizioni: - Ricovero ospedaliero: degenza in Istituto di cura comportante almeno un pernottamento. - Infortunio: l evento dovuto a causa fortuita, violenta ed esterna che produca lesioni corporali obiettivamente constatabili, le quali abbiano per conseguenza la morte, un invalidità permanente o un inabilità temporanea. - Malattia: ogni alterazione dello stato di salute non dipendente da Infortunio. - Istituto di cura: l ospedale pubblico, la clinica e la casa di cura sia convenzionati con il S.S.N. che privati, regolarmente autorizzati al ricovero dei malati, esclusi comunque stabilimenti termali, case di convalescenza e di soggiorno. - Day Hospital: degenza in istituto di cura in esclusivo regime diurno, riconosciuta come tale solo dietro presentazione di cartella clinica. - Medicinali: sono considerati tali quelli che risultano descritti suli Annuario Italiano dei Medicamenti. Quindi, non sono tali i prodotti parafarmaceutici, omeopatici, cosmetici, dietetici, galenici ecc., anche se prescritti da un medico. - Assistenza infermieristica: è quella prestata da personale fornito di specifico diploma. - Intervento chirurgico ambulatoriale: I'intervento effettuato senza ricovero, comportante suture, diatermocoagulazione, crioterapia, biopsia, endoscopia (esami invasivi). - Grandi interventi chirurgici: quelli elencati nella Tabella 5. - Extraospedaliere tabellate: quelle elencate nella Tabella 3. - Visite specialistiche: quelle effettuate da medico fornito di specializzazione. - Protesi ortopediche: la sostituzione di arti o segmenti d'arto mancanti mediante speciali dispositivi artificiali. - Massimale per nucleo familiare: la disponibilità unica, ovvero la spesa massima rimborsabile per tutti i componenti del nucleo familiare che fa capo al titolare della copertura, per una o più malattie e/o infortuni che danno diritto al rimborso nell anno solare. - Scoperto: percentuale che, in alcune opzioni, non viene rimborsata suli'importo di alcuni tipi di prestazioni. - Franchigia: cifra fissa che, in alcune opzioni, per talune prestazioni e secondo modalità precisate, riduce l'entità del rimborso. 11

12 Precisazioni: - Non verranno rimborsati gli importi equivalenti agli sconti che le strutture sanitarie convenzionate praticano ad ASSIDIM quando l'assistito, non essendosi rivolto preventivamente alla Centrale Operativa di Filo diretto, non ne abbia ottenuta l'applicazione. - Validità territoriale: le coperture sono valide nel mondo intero. Per le spese sostenute all'estero i rimborsi verranno effettuati in Italia, in valuta italiana al cambio medio U.l.C. della settimana in cui la spesa è stata sostenuta. Controversie: in caso di disaccordo sulla natura e sulle conseguenze di una malattia o di un infortunio, o di un intervento chirurgico, l interessato dovrà presentare il suo reclamo ad Assidim che interverrà presso la Compagnia di Assicurazioni per tentare una composizione amichevole della vertenza. Nel caso l azione di ASSIDIM non desse i risultati sperati, l interessato dovrà ricorrere ad un Collegio Arbitrale composto da tre medici, nominati uno per parte ed il terzo dalle parti di comune accordo o, in caso contrario, dal Consiglio dell Ordine dei Medici di Milano. Ciascuna delle parti sostiene le proprie spese e remunera il medico da essa designato, contribuendo per la metà delle spese e competenze del terzo medico. Le decisioni del Collegio Medico sono prese a maggioranza di voti, con dispensa da ogni formalità di legge e sono obbligatorie per le parti anche se uno dei medici si rifiuti di firmare il relativo verbale. Limite di presentazione delle richieste di rimborso: non possono essere ammesse al rimborso le richieste che pervengano ad ASSIDIM dopo un anno dalla data della relativa documentazione di spesa, a meno che sia possibile dimostrare che la ritardata presentazione sia stata causata da altro Ente assistenziale. Tempificazione della liquidazione rimborsi: i rimborsi vengono effettuati da ASSI- DIM, di norma entro 45 giorni dal ricevimento delle relative richieste. Unica eccezione è costituita dai tempi necessari alle liquidazioni delle richieste presentate nel primo trimestre, a causa della necessaria riemissione delle polizze a conferma delle coperture rinnovate per la nuova annualità. 12

13 SEZ. VII - OPZIONI A, B, C, D (autonome) - (cessano di validità il 31/12/2002) E previsto il rimborso delle spese, alle condizioni precisate nella Tabella 1 per le seguenti prestazioni: 1. IN CASO Dl INTERVENTO CHIRURGICO EFFETTUATO IN ISTITUTO Dl CURA: - per gli accertamenti diagnostici (compresi i relativi onorari medici) effettuati nei 90 giorni precedenti e relativi all'intervento stesso; - per gli onorari del chirurgo, dell'aiuto, dell'assistente, dell'anestesista e di ogni altro soggetto partecipante all'intervento chirurgico, per i diritti di sala operatoria e per il materiale di intervento; - per l'assistenza medica, per le cure, per i trattamenti fisioterapici e rieducativi, per medicinali e per esami post-intervento riguardanti il periodo di ricovero; - per le rette di degenza; - per il trasporto dell'assistito all istituto di cura o in ambulatorio col limite di 1.550,00 per persona e per evento; - rese necessarie dall'intervento o sostenute dopo la cessazione del ricovero: per esami, per acquisto di medicinali, per prestazioni mediche chirurgiche ed infermieristiche, per trattamenti fisioterapici e rieducativi e per cure termali effettuate nei 90 giorni successivi al ricovero stesso (escluse le spese di natura alberghiera). 2. IN CASO Dl INTERVENTO CHIRURGICO AMBULATORIALE: - per gli accertamenti diagnostici (compresi i relativi onorari medici) effettuati nei 90 giorni precedenti e relativi all'intervento stesso; - per gli onorari del chirurgo, dell'aiuto, dell'assistente, dell'anestesista e di ogni altro soggetto partecipante all'intervento chirurgico, per i diritti di sala operatoria e per il materiale di intervento; - per il trasporto dell'assistito all istituto di cura o in ambulatorio col limite di 1.550,00 per persona e per evento; - rese necessarie dall'intervento o sostenute nei 90 giorni successivi: per esami, per acquisto di medicinali, per prestazioni mediche chirurgiche ed infermieristiche, per trattamenti fisioterapici e rieducativi e per cure termali (escluse le spese di natura alberghiera). 3. IN CASO Dl RICOVERO CHE NON COMPORTI INTERVENTO CHIRURGICO: - per gli accertamenti diagnostici, I'assistenza medica, le cure, i medicinali e le rette di degenza, riguardanti il periodo di ricovero; - per il trasporto dell'assistito all istituto di cura o in ambulatorio col limite di 1.550,00 per persona e per evento; - per cure termali effettuate nei 90 giorni successivi al ricovero e rese necessarie dall'evento che ha causato il ricovero stesso (escluse le spese di natura alberghiera). 13

Elenco provvidenze nuova mutualità

Elenco provvidenze nuova mutualità Elenco provvidenze nuova mutualità Tipologia sussidio Importo erogato Periodicità del sussidio Documentazione da allegare Ricovero 15,00 al giorno (per massimo 20 giorni all anno) Ogni anno Certificato

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

GENERALI SEI IN SALUTE

GENERALI SEI IN SALUTE Generali Italia S.p.A. GENERALI SEI IN SALUTE Contratto di Assicurazione per la copertura dei rischi Malattie ed Assistenza Il presente Fascicolo informativo, contenente - Nota informativa, comprensiva

Dettagli

TECNICA ASSICURATIVA LE POLIZZE CONTRO I DANNI ALLE PERSONE. Docente: Giovanni Canali

TECNICA ASSICURATIVA LE POLIZZE CONTRO I DANNI ALLE PERSONE. Docente: Giovanni Canali LE POLIZZE CONTRO I DANNI ALLE PERSONE Docente: Giovanni Canali IL CODICE CIVILE E LE POLIZZE CONTRO I DANNI ALLE PERSONE ART. 1882 cod.civ.: L assicurazione è il contratto con il quale l assicuratore

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO F.I.N.

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO F.I.N. FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO F.I.N. RIEPILOGO CONDIZIONI PER L ASSICURAZIONE CONVENZIONE MULTIRISCHI PER L ASSICURAZIONE INFORTUNI, LESIONI MORTE, MALATTIA, RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI, VERSO PRESTATORI

Dettagli

l inabilità temporanea, l invalidità permanente

l inabilità temporanea, l invalidità permanente Inabilità temporanea e invalidità permanente Quali sono le tutele che intervengono in questi casi? Ecco il primo articolo di approfondimento sul tema degli eventi da esorcizzare Con questo primo articolo

Dettagli

LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI)

LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI) LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI) La pensione di reversibilità (introdotta in Italia nel 1939 con il Rdl. n. 636) spetta ai: Superstiti del pensionato per invalidità, vecchiaia o anzianità,

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008)

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008) NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008) N O T A I N F O R M A T I V A INFORMAZIONI RELATIVE ALLE IMPRESE Cardif Assurance Vie

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

DOCTOR PIÙ EVOLUTION. Contratto di Assicurazione Malattia e Assistenza

DOCTOR PIÙ EVOLUTION. Contratto di Assicurazione Malattia e Assistenza DOCTOR PIÙ EVOLUTION Contratto di Assicurazione Malattia e Assistenza Il presente Fascicolo Informativo contenente: Nota Informativa e Glossario Condizioni di Assicurazione deve essere consegnato al Contraente

Dettagli

Piano Completo Redazione Dicembre 2013

Piano Completo Redazione Dicembre 2013 Fascicolo Informativo Contratto di assicurazione sanitaria Redazione Dicembre 2013 Il presente Fascicolo Informativo contenente a) Nota Informativa comprensiva del Glossario; b) Condizioni di assicurazione;

Dettagli

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI COS E A CHI E RIVOLTA COSA OFFRE RC PROFESSIONALE È un programma assicurativo studiato per offrire una copertura completa e personalizzabile in base alle specifiche esigenze. Sono previste garanzie in

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

GUIDA ALLE PRESTAZIONI SANITARIE - REGIME DI ASSISTENZA DIRETTA E REGIME RIMBORSUALE

GUIDA ALLE PRESTAZIONI SANITARIE - REGIME DI ASSISTENZA DIRETTA E REGIME RIMBORSUALE GUIDA ALLE PRESTAZIONI SANITARIE - REGIME DI ASSISTENZA DIRETTA E REGIME RIMBORSUALE La presente guida descrive le procedure operative che gli Assistiti dovranno seguire per accedere alle prestazioni garantite

Dettagli

COMPASS S.p.A. Personal Protection

COMPASS S.p.A. Personal Protection COMPASS S.p.A. Personal Protection CONDIZIONI GENERALI DI POLIZZA Mod. 07143 Ed. 12/2013 INFORMATIVA PRIVACY Ai sensi dell articolo 13 - Decreto Legislativo 30 Giugno 2003 n 196 in materia di protezione

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al giugno 2014

Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al giugno 2014 Prescrizione e decadenza in materia di contributi e prestazioni INPS Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità Hand 6 - COD.SR64 coniuge disabile in situazione di gravità (art. 42 comma 5 T.U. sulla maternità e paternità - decreto legislativo n. 151/2001, come modificato dalla legge n. 350/2003) Per ottenere i

Dettagli

GUIDA AL PIANO SANITARIO CASSA SANITARIA BNL

GUIDA AL PIANO SANITARIO CASSA SANITARIA BNL GUIDA AL PIANO SANITARIO CASSA SANITARIA BNL 2012 Dipendenti appartenenti alle Aree Professionali e ai Quadri Direttivi BNL Cassa Sanitaria BNL per il personale appartenente alle Aree Professionali ed

Dettagli

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO A. LA NUOVA MODALITA 3 B. RILASCIO DELL ATTESTATO DI ESENZIONE 5 C. REQUISITI PER L ESENZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

Come utilizzare le prestazioni della polizza UNISALUTE

Come utilizzare le prestazioni della polizza UNISALUTE Come utilizzare le prestazioni della polizza UNISALUTE 1 Richiesta informazioni Contattare la Centrale Operativa di Unisalute dalle ore 8,30 alle 19,30 dal lunedì al venerdì 800.822.472 051.63.89.046 dall

Dettagli

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015 La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015 All'interno: Importo pensioni base; Bonus di 154,94; Quattordicesima sulle pensioni basse; Integrazione al trattamento minimo e integrazione

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF A cura di Adelmo Mattioli Direttore regionale Inca-Cgil Emilia Romagna Silverio Ghetti Segretario regionale Spi-Cgil Romagna L ASSEGNO

Dettagli

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti 2 Questo opuscolo La informa sulla Sua situazione assicurativa spiegandole se e in che misura Lei è coperto

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

Creditor Protection Insurance

Creditor Protection Insurance CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE N. 5038/01 e 5343/02 Creditor Protection Insurance (data dell ultimo aggiornamento: 31.05.2012) IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, in assenza di provvedimenti sul punto da parte della L.

Dettagli

Differenze tra il trattamento di mobilità in deroga annualità 2012 e annualità 2013

Differenze tra il trattamento di mobilità in deroga annualità 2012 e annualità 2013 Vademecum per la gestione del trattamento di mobilità in deroga Annualità 2013 Istruzioni per la compilazione della domanda di mobilità in deroga e informazioni generali sul trattamento. Differenze tra

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

DISABILITÀ E INVALIDITÀ NEL PUBBLICO IMPIEGO. guida alla richiesta di benefici e agevolazioni

DISABILITÀ E INVALIDITÀ NEL PUBBLICO IMPIEGO. guida alla richiesta di benefici e agevolazioni DISABILITÀ E INVALIDITÀ NEL PUBBLICO IMPIEGO guida alla richiesta di benefici e agevolazioni Disabilità e invalidità guida alla richiesta di benefici e agevolazioni ultimi decenni il mondo della disabilità

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO PART-TIME INDICE Art. 1 Finalità Art. 2 Campo di applicazione Art. 3 Contingente che può essere destinato al tempo

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

MGM WELFARE CASSA DI ASSISTENZA E SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO. MGM BROKER Investement and advisor. www.mgmbroker.com

MGM WELFARE CASSA DI ASSISTENZA E SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO. MGM BROKER Investement and advisor. www.mgmbroker.com www.mgmbroker.com MGM WELFARE CASSA DI ASSISTENZA E SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO Le Casse di MGM WELFARE nascono con l obiettivo di offrire le migliori prestazioni assicurative presenti sul mercato, insieme

Dettagli

Coperture Infortuni e Responsabilità civile terzi CICLISTI

Coperture Infortuni e Responsabilità civile terzi CICLISTI SDM BROKER S.r.l. Via Arbia, 70 00199 ROMA Tel. 06.97270759 06.64521565 Fax 06.97270748 Coperture Infortuni e Responsabilità civile terzi CICLISTI Polizza infortuni IAH0006453: Garanzie prestate: Morte:

Dettagli

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata STRALCIO DI ALTRE LEGGI IN CUI, SEMPRE INGRASSETTO, SONO EVIDENZIATI ALTRI BENEFICI VIGENTI A FAVORE DELLE VITTIME DEL TERRORISMO.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo

Dettagli

Fascicolo informativo

Fascicolo informativo Polizza Infortuni e Malattia Piani di Accumulo Eurizon Capital Fascicolo informativo Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa, il Glossario e le Condizioni di Assicurazione. POLIZZA

Dettagli

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente E.P.A.P. Ente di Previdenza ed Assistenza Pluricategoriale Via Vicenza, 7-00185 Roma Tel: 06 69.64.51 - Fax: 06 69.64.555 E-mail: info@epap.it - Sito web: www.epap.it Codice fiscale: 97149120582 Regolamento

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Fondamenti giuridici delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento Numerosi sono i fondamenti normativi e di principio che stanno alla base del diritto

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

GUIDA OPERATIVA. Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti

GUIDA OPERATIVA. Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti GUIDA OPERATIVA Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti Dicembre 2014 INDICE INTRODUZIONE... 2 PERMESSI PER CONCORSI, ESAMI, AGGIORNAMENTO... 3

Dettagli

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità 6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le donne che esercitano un attività lucrativa hanno diritto all indennità di maternità

Dettagli

.. OMISSIS. Art. 2. (Armonizzazione)

.. OMISSIS. Art. 2. (Armonizzazione) Legge 8 agosto 1995, n. 335. Riforma del sistema pensionistico obbligatorio e complementare... OMISSIS Art. 2. (Armonizzazione).. OMISSIS 26. A decorrere dal 1 gennaio 1996, sono tenuti all'iscrizione

Dettagli

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego Il decreto spiega tutte le possibilità e i limiti dell'eventuale cumulo Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego (Dm Funzione pubblica 331 del 29.7.1997) da CittadinoLex del 12/9/2002

Dettagli

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE DELLE POLIZZE COLLETTIVE 5249/02 E 5336/03 NOTA INFORMATIVA

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE DELLE POLIZZE COLLETTIVE 5249/02 E 5336/03 NOTA INFORMATIVA NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE DELLE POLIZZE COLLETTIVE 5249/02 E 5336/03 NOTA INFORMATIVA INFORMAZIONI RELATIVE ALLE IMPRESE CARDIF ASSICURAZIONI S.p.A., con sede legale al n 1 di Largo

Dettagli

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 19 OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 2 Prefazione IL CAMMINO DELLA QUALITÀ Inps, come le altre pubbliche Amministrazioni

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

1.03 Stato al 1 gennaio 2012

1.03 Stato al 1 gennaio 2012 1.03 Stato al 1 gennaio 2012 Accrediti per compiti assistenziali Base legale 1 Le disposizioni legali prevedono che, per il calcolo delle rendite, possano essere conteggiati anche accrediti per compiti

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

ESENZIONI PER CONDIZIONE ECONOMICA ED ETA

ESENZIONI PER CONDIZIONE ECONOMICA ED ETA Esenzione dalla spesa farmaceutica Tabella Riepilogativa - Modalità di compilazione della a partire dal 1 luglio 2011 ESENZIONI PER CONDIZIONE ECONOMICA ED ETA a carico Esenzione Totale e quota E03 E04

Dettagli

assicurazioni Assicuratrice ufficiale dell Automobile Club d Italia sicuri in viaggio

assicurazioni Assicuratrice ufficiale dell Automobile Club d Italia sicuri in viaggio assicurazioni Assicuratrice ufficiale dell Automobile Club d Italia sicuri in viaggio Operiamo in tutti i rami e siamo presenti sull intero territorio nazionale con oltre 400 punti di vendita e di consulenza

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs 3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l'età ordinaria

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO

D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO TITOLO I DISCIPLINA GENERALE DELLE PRESTAZIONI E DEI CONTRIBUTI CAPO I -

Dettagli

Speciale rinnovo 2014 pensioni erogate dall'inps

Speciale rinnovo 2014 pensioni erogate dall'inps Numero 75 Gennaio 2014 Testi a cura di Salvatore Martorelli e Paolo Zani Speciale rinnovo 2014 pensioni erogate dall'inps L'INPS ha pubblicato, con propria circolare n^7 del 17/01/2014, le tabelle per

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE

INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE AREA LAVORO E PREVIDENZA INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE (a cura di Ernesto Murolo) Indice QUANDO SI MANIFESTA UN INFORTUNIO SUL LAVORO...5 1. Se l infortunio ha prognosi fino a 3 giorni...5

Dettagli

DRG e SDO. Prof. Mistretta

DRG e SDO. Prof. Mistretta DRG e SDO Prof. Mistretta Il sistema è stato creato dal Prof. Fetter dell'università Yale ed introdotto dalla Medicare nel 1983; oggi è diffuso anche in Italia. Il sistema DRG viene applicato a tutte le

Dettagli

SJ. /.;j.,/!1f l.9-,ç; Prot. D.3Wledel

SJ. /.;j.,/!1f l.9-,ç; Prot. D.3Wledel SJ. '. :! I. l i,... ". ' ~i"ne 'Cumj'oniu f/$eddén&e Prot. D.3Wledel /.;j.,/!1f l.9-,ç; Ai Commissari Straordinari delle Aziende Sanitarie Locali Ai Direttori Generali delle Aziende Ospedaliere Ai Direttori

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa Le parti, nel ritenere che il rapporto di lavoro a tempo parziale possa essere mezzo idoneo ad agevolare l incontro fra domanda e offerta di lavoro, ne confermano

Dettagli

CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE 5043/01 e 5349/02

CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE 5043/01 e 5349/02 CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE 5043/01 e 5349/02 ALTER EGO (data dell ultimo aggiornamento: 31.12.2012) IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTIENE: -

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO AD INTEGRAZIONE DEL CCNL PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DEGLI ENTI PUBBLICI NON ECONOMICI STIPULATO IL

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO AD INTEGRAZIONE DEL CCNL PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DEGLI ENTI PUBBLICI NON ECONOMICI STIPULATO IL CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO AD INTEGRAZIONE DEL CCNL PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DEGLI ENTI PUBBLICI NON ECONOMICI STIPULATO IL 16.2.1999 A seguito del parere favorevole espresso in data

Dettagli

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Nozione Finalità Ambito soggettivo di applicazione Legenda Contenuto Precisazioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione Forma Durata Trattamento economico

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

Circolare n. 1 del 20/01/2015

Circolare n. 1 del 20/01/2015 Circolare n. 1 del 20/01/2015 Inviato da adminweb il 19 Gennaio 2015 SERVIZIO ENTRATE CONTRIBUTIVE Circolare n. 1 del 20/01/2015 e p.c. A TUTTE LE AZIENDE E LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI ISCRITTE Loro Sedi

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

Con te & per te Assicurazione Infortuni. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. Tutela persona.

Con te & per te Assicurazione Infortuni. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. Tutela persona. Tutela persona Per la famiglia Con te & per te Assicurazione Infortuni Il presente Fascicolo informativo contenente Nota Informativa e Glossario Condizioni Generali di Assicurazione Informativa resa all

Dettagli

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 5.2.4 DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI Bellinzona, gennaio 2009 CIRCOLARE N. 4/2008 Abroga la circolare n. 4/2007 del gennaio 2008 DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 2. Scuole

Dettagli

5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai

5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai 5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le prestazioni complementari (PC) all'avs e all'ai sono d'ausilio quando le rendite e gli altri

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Gas-acqua - Rinnovo del c.c.n.l.

Gas-acqua - Rinnovo del c.c.n.l. Gas-acqua - Rinnovo del c.c.n.l. Con l'ipotesi di accordo 14 gennaio 2014 le Parti stipulanti (Anfida, Anigas, Assogas, Confindustria Energia, Federestrattiva, Federutility con Filctem-Cgil, Femca-Cisl,

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

Linee di indirizzo per l attività libero professionale intramuraria

Linee di indirizzo per l attività libero professionale intramuraria Linee di indirizzo per l attività libero professionale intramuraria 1/24 NORMATIVA DI RIFERIMENTO Decreto Legislativo 30.12.1992, n. 502 (e successive modificazioni ed integrazioni); Legge 23 dicembre

Dettagli

Norme per la costituzione dei rapporti di lavoro a tempo parziale

Norme per la costituzione dei rapporti di lavoro a tempo parziale Norme per la costituzione dei rapporti di lavoro a tempo parziale 1 - Individuazione qualifiche e numero di rapporti di lavoro a tempo parziale Il rapporto di lavoro a tempo parziale, anche se a tempo

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP Relazione Generale A cura degli Uffici URP

Dettagli

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni.

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni. AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ Le polizze più complete per i tuoi veicoli Condizioni di assicurazione www.toroassicurazioni.it Indice Pagina AUTOSYSTEM PIÙ - DRIVERSYSTEM PIÙ - MOTOSYSTEM

Dettagli

protezione su misura salute contratto di assicurazione infortuni e malattia IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE:

protezione su misura salute contratto di assicurazione infortuni e malattia IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: salute protezione su misura IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Nota Informativa comprensiva del Glossario Condizioni Generali di Assicurazione comprensive dell Informativa sulla Privacy Deve

Dettagli

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE COPERTO PRESTITI PERSONALI FINO A 51000 EURO delle Polizze Collettive n. 5285e n.

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE COPERTO PRESTITI PERSONALI FINO A 51000 EURO delle Polizze Collettive n. 5285e n. NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE COPERTO PRESTITI PERSONALI FINO A 51000 EURO delle Polizze Collettive n. 5285e n. 5185 NOTA INFORMATIVA INFORMAZIONI RELATIVE ALLE IMPRESE - Cardif Assicurazioni

Dettagli

PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO

PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO Convenzione assicurativa n. FI/12/791 Proxilia Credit Standard stipulata da Fiditalia S.p.A. per l assicurazione dei rischi: vita caso morte, invalidità permanente

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. VISTI gli articoli 76, 87, quinto comma, e 117, terzo comma, della Costituzione;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. VISTI gli articoli 76, 87, quinto comma, e 117, terzo comma, della Costituzione; SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI PER IL RIORDINO DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI AMMORTIZZATORI SOCIALI IN CASO DI DISOCCUPAZIONE INVOLONTARIA E DI RICOLLOCAZIONE DEI LAVORATORI DISOCCUPATI,

Dettagli

MATERNITA E CONGEDI PARENTALI. Indice

MATERNITA E CONGEDI PARENTALI. Indice MATERNITA E CONGEDI PARENTALI Indice Interdizione.pag. 2 Interruzione della gravidanza.pag. 3 Astensione obbligatoria..pag. 4 Astensione obbligatoria della madre....pag. 4 Astensione obbligatoria del padre....pag.

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO ANZIANITÀ DI SERVIZIO QUESITO (posto in data 11 luglio 2013) Sono Dirigente Medico di primo livello dal marzo del 2006 e di ruolo, senza interruzioni di servizio, dal luglio 2007. Mi hanno già

Dettagli

MODULARE. Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman.

MODULARE. Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman. La nuova PENSIONE MODULARE per gli Avvocati Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman Edizione 2012 1 LA NUOVA PENSIONE MODULARE PER

Dettagli