Modulo di richiesta Autorizzazione alla procedura di transito semplificata SWISS-corridor T2

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Modulo di richiesta Autorizzazione alla procedura di transito semplificata SWISS-corridor T2"

Transcript

1 Regime di transito comunitario/comune T2 Modulo di richiesta Autorizzazione alla procedura di transito semplificata SWISS-corridor T2 1. Richiedente (trasportatore contrattuale) (Nome, indirizzo postale, tel./fax dell azienda): 2. Trasportatori supplenti a) (Nome, indirizzo postale, tel./fax dell azienda): b) (Nome, indirizzo postale, tel./fax dell azienda): c) (Nome, indirizzo postale, tel./fax dell azienda): 1

2 3. Dettagli dell operazione di trasporto 1 : 3.1. Stazione ferroviaria di partenza / Paese: 3.2. Stazione ferroviaria di destinazione / Paese: 3.3. Inizio previsto dell operazione di trasporto in base a questa procedura: 3.4. Documento di trasporto: (allegare un modello se diverso dalla lettera di vettura CIM) 3.5. Descrizione dell operazione di trasporto 2 : Rotta Treno no. Trasportatore Da: A: supplente 3.6. Percorso (incl. fermate previste in Svizzera) 2 : Stazione /Fermata (Paese): Giorno Ora di arrivo: Ora di partenza: 1 Se questa richiesta è applicabile a più operazioni di trasporto, per ciascuna di esse si dovrà usare un foglio aggiuntivo contenente le informazioni di cui ai punti Invece della descrizione dell operazione di trasporto in questa tabella, alla richiesta può essere allegato un documento contenente le medesime informazioni richieste. 2

3 3.7. Punti di contatto locali (es. in caso di controlli doganali): Stazione ferroviaria di partenza nella Comunità Europea: Punto di contatto del trasportatore (Luogo, nome, numero di telefono/fax) Punto di entrata in Svizzera: Punto di uscita dalla Svizzera: Punto di rientro nella Comunità Europea: Stazione ferroviaria di destinazione nella Comunità Europea: 3

4 4. Dichiarazione (Trasportatore contrattuale) In quanto trasportatore contrattuale: - fornirà le informazioni richiesto sulle merci all Ufficio doganale al punto di entrata in Svizzera, al più tardi al momento della partenza dalla stazione ferroviaria di partenza 3 ; - adotterà tutte le misure necessarie per assicurare che le norme sulle merci soggette a divieto o restrizioni nel transito attraverso la Svizzera siano osservate ed è responsabile della presentazione del documento di trasporto e dei relativi allegati all Ufficio doganale al punto di entrata in Svizzera prima della partenza del treno 4 ; - trasmetterà dati statistici sul transito in base ai requisiti della Direzione Generale delle dogane svizzera in formato elettronico, al più tardi entro il decimo giorno del mese successivo 5 ; - sarà responsabile della notifica di modifiche alla(e) operazione(i) di trasporto, incluse quelle impreviste e improvvise dovute a motivi tecnici, che possono ripercuotersi sul contenuto dell autorizzazione o sulla supervisione o sul controllo da parte delle autorità doganali; - informerà l Ufficio doganale di partenza di eventuali lettere di vettura CIM o documenti di trasporto alternativi approvati, rispetto a cui non è stato possibile determinare se la spedizione è giunta correttamente alla stazione di destinazione. (Trasportatore contrattuale) è responsabile: a. che i trasportatori coinvolti nella(e) operazione(i) di trasporto descritta in questa richiesta: - adottino le misure necessarie per assicurare l identificazione, per fini doganali, delle merci trasportate in grandi container, carri coperti o altri mezzi di trasporto chiudibili a chiave; - non si impegnino in alcuna forma di frode o manipolazione delle merci durante la spedizione; - non carichino o scarichino merci durante la spedizione attraverso la Svizzera; - conservino le registrazioni delle spedizioni in base alle istruzioni degli Uffici doganali competenti e vi consentano l accesso all Ufficio di autorizzazione ed agli altri Uffici doganali responsabili della corretta applicazione della procedura semplificata. b. che il trasportatore che trasporta le merci in Svizzera: notifichi senza indugio all Ufficio doganale designato eventuali incidenti verificatisi durante l operazione(i) di trasporto (es. trasferimento del carico o smistamento di vagoni, ecc.). Trasportatore contrattuale. 3 L elenco dei punti di notifica sarà fornito con l autorizzazione. La notifica può avvenire mediante un elenco dei treni o analogo documento approvato dalla Dogana svizzera, contenente almeno le seguenti informazioni: numero del treno, numero del vagone, descrizione delle merci (con codice di tariffa, numero NHM), peso lordo, numero della lettera di vettura o del documento di trasporto approvato di cui al punto 3.4 di questa richiesta, stazioni ferroviarie di partenza e destinazione. 4 L elenco delle merci soggette a divieto o restrizioni sarà inviato con l autorizzazione. Esso può essere anche richiesto alla Direzione Generale delle Dogane, Sezione esenzioni daziarie e transito, Monbijoustr. 40, CH-3003 Berna (Tel ). 5 Una tabella EXCEL corrispondente sarà inviata dopo il rilascio dell autorizzazione. 4

5 (Luogo, data, timbro e firma giuridicamente vincolante con nome completo) Nota: Un estratto del registro commerciale pubblico relativo al trasportatore contrattuale ed un esempio del documento di trasporto che sarà utilizzato (v. punto 3.4) dovranno essere allegati alla richiesta. La richiesta sarà presentata ai Paesi interessati a scopo consultivo. L Ufficio di autorizzazione deciderà sulla richiesta entro 60 giorni dal ricevimento della richiesta stessa o fornirà una spiegazione del motivo di rigetto. 5

Roma, 25 agosto 2004. Alle Direzioni Regionali dell Agenzia delle Dogane TUTTE. e, per conoscenza:

Roma, 25 agosto 2004. Alle Direzioni Regionali dell Agenzia delle Dogane TUTTE. e, per conoscenza: , 25 agosto 2004 Protocollo: 5322/3412 Rif.: Vs. Alle Direzioni Regionali dell Agenzia delle Dogane TUTTE Allegati: 1 e, per conoscenza: Alla Associazione dei Porti Italiani Corso Rinascimento, 24 00186

Dettagli

Accordo concernente le aviolinee tra la Svizzera e l Austria

Accordo concernente le aviolinee tra la Svizzera e l Austria Traduzione 1 Accordo concernente le aviolinee tra la Svizzera e l Austria 0.748.127.191.63 Conchiuso a Vienna il 19 dicembre 1949 Approvata dall Assemblea federale il 26 aprile 1951 2 in vigore: 19 dicembre

Dettagli

OPERAZIONI TRIANGOLARI E PROVA DELL USCITA DEI BENI DAL TERRITORIO DELLO STATO

OPERAZIONI TRIANGOLARI E PROVA DELL USCITA DEI BENI DAL TERRITORIO DELLO STATO OPERAZIONI TRIANGOLARI E PROVA DELL USCITA DEI BENI DAL TERRITORIO DELLO STATO Stefano Battaglia Stefano Carpaneto Umberto Terzuolo Torino, martedì 29 aprile 2014 Triangolazioni intracomunitarie Operazioni

Dettagli

INVITO A PARTECIPARE ALLA PROCEDURA DI GARA. 1. L Istituto Universitario Europeo (IUE), intende aggiudicare l appalto pubblico in oggetto.

INVITO A PARTECIPARE ALLA PROCEDURA DI GARA. 1. L Istituto Universitario Europeo (IUE), intende aggiudicare l appalto pubblico in oggetto. Il testo italiano è una traduzione da quello originale in lingua inglese per consentire una maggiore fruibilità dello stesso da parte dei concorrenti interessati. In caso di dubbio, disputa o involontario

Dettagli

VADEMECUM NORMATIVO PER L ESPORTATORE SUL MERCATO SVIZZERO

VADEMECUM NORMATIVO PER L ESPORTATORE SUL MERCATO SVIZZERO SUL MERCATO SVIZZERO 4 ordini di limitazioni alle transazioni economiche A) Limitazioni alle importazioni Dogana B) Limitazioni alle importazioni di carattere normativo/sanitario C) Limitazioni alle importazioni

Dettagli

IL MINISTRO DELLE FINANZE. di concerto con IL MINISTRO DELL'INTERNO

IL MINISTRO DELLE FINANZE. di concerto con IL MINISTRO DELL'INTERNO D.M. 24 novembre 1978 (1). Modalità per assicurare l'effettiva uscita dal territorio dello Stato delle armi destinate all'esportazione nonché per disciplinare l'esportazione temporanea, da parte di persone

Dettagli

IL DEPOSITO DOGANALE. Prato 23 novembre 2006

IL DEPOSITO DOGANALE. Prato 23 novembre 2006 IL DEPOSITO DOGANALE Prato 23 novembre 2006 LA DISCIPLINA Articoli da 84 a 90 (disposizioni comuni ai regimi doganali economici) e da 98 a 113 del Reg.CEE 2913/92 Articoli da 496 a 523 (disposizioni di

Dettagli

Domanda di autorizzazione ad usare procedure semplificate. 1.a. Numero di identificazione dell'operatore 1.b. Numero di riferimento

Domanda di autorizzazione ad usare procedure semplificate. 1.a. Numero di identificazione dell'operatore 1.b. Numero di riferimento ALLEGATO B 1. Richiedente Riservato all'ufficio doganale 1.a. Numero di identificazione dell'operatore 1.b. Numero di riferimento 1.c. Contatto 1.d. Dichiarazioni presentate 2. Procedura semplificata in

Dettagli

Seminario durata: 1 giorno

Seminario durata: 1 giorno Seminario durata: 1 giorno iso 50001:2011 Sistemi di gestione dell energia L interpretazione pratica QUALICON Consulenze SA Centro Monda 4 6528 Camorino (Switzerland) Tel +41 91 857 81 33 Fax +41 91 857

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto per il Trasporto delle Merci per Ferrovia LISTINO PREZZI

Condizioni Generali di Contratto per il Trasporto delle Merci per Ferrovia LISTINO PREZZI Condizioni Generali di Contratto per il Trasporto delle Merci per Ferrovia LISTINO PREZZI Edizione In vigore dal Ordine di Servizio Registrazione 1 01/03/2010 n. 2 del 28/01/2010 Serie 3 n.4630 del 26/02/2010

Dettagli

Nuova legislazione: Emendamenti al regolamento INN e al relativo regolamento di applicazione

Nuova legislazione: Emendamenti al regolamento INN e al relativo regolamento di applicazione ADDENDUM AL MANUALE DI APPLICAZIONE PRATICA DEL REGOLAMENTO INN Il presente documento costituisce un addendum alla prima edizione del «Manuale di applicazione pratica del regolamento (CE) n. 1005/2008

Dettagli

Gazzetta ufficiale dell'unione europea. (Atti non legislativi) REGOLAMENTI

Gazzetta ufficiale dell'unione europea. (Atti non legislativi) REGOLAMENTI 15.3.2016 L 69/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO DELEGATO (UE) 2016/341 DELLA COMMISSIONE del 17 dicembre 2015 che integra il regolamento (UE) n. 952/2013 del Parlamento europeo e del

Dettagli

Documenti di accompagnamento dei prodotti vitivinicoli. (nuove regole dal 1 agosto 2013)

Documenti di accompagnamento dei prodotti vitivinicoli. (nuove regole dal 1 agosto 2013) Documenti di accompagnamento dei prodotti vitivinicoli (nuove regole dal 1 agosto 2013) 1 Regolamento CE 314/2012 del 12/04/2012 (è una modifica del Reg. CE 436/2009 sui documenti di accompagnamento del

Dettagli

Il Regolamento Ce 18 dicembre 2006 n. 1875 e la prova di avvenuta esportazione

Il Regolamento Ce 18 dicembre 2006 n. 1875 e la prova di avvenuta esportazione ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 3 18 GENNAIO 2008 Il Regolamento Ce 18 dicembre 2006 n. 1875 e la prova di avvenuta esportazione

Dettagli

1 01/03/2010 n. 2 del 28/01/2010 Serie 3 n.4630 del 26/02/2010. 2 01/03/2012 n. 3 del 23/02/2012 Serie 3 n. 1358 del 27/02/2012

1 01/03/2010 n. 2 del 28/01/2010 Serie 3 n.4630 del 26/02/2010. 2 01/03/2012 n. 3 del 23/02/2012 Serie 3 n. 1358 del 27/02/2012 Divisione Cargo Edizione In vigore dal Ordine di Servizio Registrazione 1 01/03/2010 n. 2 del 28/01/2010 Serie 3 n.4630 del 26/02/2010 2 01/03/2012 n. 3 del 23/02/2012 Serie 3 n. 1358 del 27/02/2012 2

Dettagli

Ordinanza concernente la costituzione di scorte obbligatorie di gas naturale

Ordinanza concernente la costituzione di scorte obbligatorie di gas naturale Ordinanza concernente la costituzione di scorte obbligatorie di gas naturale del 20 maggio 2015 Il Consiglio federale svizzero, visti gli articoli 8, 52 e 55 della legge dell 8 ottobre 1982 1 sull approvvigionamento

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE

DOMANDA DI ISCRIZIONE DOMANDA DI ISCRIZIONE Denominazione Partita IVA / C.F. Indirizzo CAP Località PR Telefono Fax Indirizzo Sede legale (se diversa) CAP Località PR email email PEC N iscrizione R.E.A. CCIAA di Data presentazione

Dettagli

Titolare del diritto Rappresentante titolare del diritto (*) Persona autorizzata ad usare il diritto (*)

Titolare del diritto Rappresentante titolare del diritto (*) Persona autorizzata ad usare il diritto (*) DOMANDA DI INTERVENTO NAZIONALE 1. Data di ricevimento della domanda di intervento da parte del servizio doganale competente {ai sensi dell'articolo 5, paragrafo 2, del regolamento (CE) n. 1383/2003}:

Dettagli

A.S.L. TO2 Azienda Sanitaria Locale Torino nord

A.S.L. TO2 Azienda Sanitaria Locale Torino nord A.S.L. TO2 Azienda Sanitaria Locale Torino nord riservato all A.S.L. TO 2 struttura presso cui si esercita l accesso: struttura:. SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PIEMONTE Azienda Sanitaria Locale

Dettagli

g) il personale accompagnatore assume l obbligo di un attenta ed assidua vigilanza; ad esso fanno carico le responsabilità di cui all art.

g) il personale accompagnatore assume l obbligo di un attenta ed assidua vigilanza; ad esso fanno carico le responsabilità di cui all art. Istituto Comprensivo Rovereto Nord REGOLAMENTO VISITE GUIDATE, VIAGGI DI ISTRUZIONE E ATTIVITA DIDATTICHE E FORMATIVE SVOLTE IN AMBIENTE EXTRA-SCOLASTICO Art.1 Finalità e tipologia 1. Tutte le iniziative

Dettagli

Gara a procedura aperta per la fornitura di servizi di stampa gestiti presso l Istituto Universitario Europeo

Gara a procedura aperta per la fornitura di servizi di stampa gestiti presso l Istituto Universitario Europeo Lettera d invito a presentare offerte Busta 1 Gentili signori e signore, Oggetto: Riferimento: Gara a procedura aperta per la fornitura di servizi di stampa gestiti presso l Istituto Universitario Europeo

Dettagli

Istruzione - concernente l uso proprio di veicoli aziendali esteri da parte di lavoratori domiciliati all interno del territorio doganale

Istruzione - concernente l uso proprio di veicoli aziendali esteri da parte di lavoratori domiciliati all interno del territorio doganale Dipartimento federale delle finanze DFF Amministrazione federale delle dogane AFD Direzione generale delle dogane Form. 15.48 / Edizione 2013 Istruzione - concernente l uso proprio di veicoli aziendali

Dettagli

6.10 Compensazione import/export

6.10 Compensazione import/export 6.10 Compensazione import/export Da inviare a: CONAI Consorzio Nazionale Imballaggi Via posta (raccomandata A.R.): Via P. Litta 5, 20122 Milano Via fax: 02.54122656 / 02.54122680 On line: https://dichiarazioni.conai.org

Dettagli

Regolamento recante norme concernenti le modalità di prestazione della garanzia finanziaria per il trasporto transfrontaliero di rifiuti

Regolamento recante norme concernenti le modalità di prestazione della garanzia finanziaria per il trasporto transfrontaliero di rifiuti Decreto Ministeriale n. 370/1998 (garanzia finanziaria per trasporto transfrontaliero rifiuti) Decreto 3 settembre 1998, n. 370 (Gazzetta ufficiale 26 ottobre 1998 n. 250) Regolamento recante norme concernenti

Dettagli

PUGLIA FLAI CGIL REGIONALE FEDERAZIONE LAVORATORI DELL AGROINDUSTRIA Via Calace, 4 70123 Bari tel. 080/5736233 - fax 080/5791819 e-mail: flai@puglia.cgil.it TABELLA PAGA MENSILE IMPIEGATI IDRAULICO FORESTALI

Dettagli

UNIONE EUROPEA ESPORTAZIONE DI ARMI DA FUOCO [regolamento (UE) n. 258/2012]

UNIONE EUROPEA ESPORTAZIONE DI ARMI DA FUOCO [regolamento (UE) n. 258/2012] UNIONE EUROPEA ESPORTAZIONE DI ARMI DA FUOCO [regolamento (UE) n. 58/0] Tipo di autorizzazione Singola Multipla Globale. Esportatore N. (se del caso, numero EORI). Numero identificativo dell autorizzazione

Dettagli

Ordinanza sul traffico di rifiuti (OTRif)

Ordinanza sul traffico di rifiuti (OTRif) Ordinanza sul traffico di rifiuti (OTRif) Modifica del Il Consiglio federale svizzero ordina: I L ordinanza del 22 giugno 2005 sul traffico di rifiuti è modificata come segue: Art. 2 cpv. 1, 2 lett. b

Dettagli

TRASPORTI ECCEZIONALI Allegato B del Regolamento dei Trasporti Eccezionali

TRASPORTI ECCEZIONALI Allegato B del Regolamento dei Trasporti Eccezionali TRASPORTI ECCEZIONALI Allegato B del Regolamento dei Trasporti Eccezionali MARCA DA BOLLO DA 16,00 Se presentata via PEC la marca da bollo non va applicata ma assolta in modo virtuale aggiungendo 16,00

Dettagli

Circolare n. 37/D. Roma, 29 settembre 2005. Alle Direzioni Regionali Loro Sedi. Alle Direzioni Circoscrizionali dell Agenzia delle Dogane Loro Sedi

Circolare n. 37/D. Roma, 29 settembre 2005. Alle Direzioni Regionali Loro Sedi. Alle Direzioni Circoscrizionali dell Agenzia delle Dogane Loro Sedi Roma, 29 settembre 2005 Protocollo: 2074/5201 Rif.: Allegati: 1 Circolare n. 37/D Alle Direzioni Regionali Loro Sedi Alle Direzioni Circoscrizionali dell Agenzia delle Dogane Loro Sedi Agli Uffici delle

Dettagli

Dogana Svizzera. Disposizioni doganali. Camera di commercio di Ancona - 23 marzo 2012 P. Prada Direzione delle dogane Lugano

Dogana Svizzera. Disposizioni doganali. Camera di commercio di Ancona - 23 marzo 2012 P. Prada Direzione delle dogane Lugano Dogana Svizzera Disposizioni doganali Camera di commercio di Ancona - 23 marzo 2012 P. Prada Direzione delle dogane Lugano Compiti La riscossione dei tributi (dazi, IVA, imposta sugli oli minerali, sugli

Dettagli

Roma, 18 febbraio 2009. Alle Direzioni regionali LORO SEDI. Agli Uffici delle Dogane LORO SEDI OGGETTO:

Roma, 18 febbraio 2009. Alle Direzioni regionali LORO SEDI. Agli Uffici delle Dogane LORO SEDI OGGETTO: Roma, 18 febbraio 2009 Protocollo: 17619/RU Rif.: Allegati: Alle Direzioni regionali LORO SEDI Agli Uffici delle Dogane LORO SEDI OGGETTO: Chiarimenti in merito all applicazione della deroga di cui all

Dettagli

Reg. CE 648/2005 Modifiche al codice doganale. Reg CE 1875/2006 Modifiche alle DAC. Reg. CE 273/2009 Modifiche alle DAC

Reg. CE 648/2005 Modifiche al codice doganale. Reg CE 1875/2006 Modifiche alle DAC. Reg. CE 273/2009 Modifiche alle DAC ENTRATA ED USCITA DELLA MERCE DAL TERRITORIO DOGANALE DELLA COMUNITA COSA CAMBIA DAL 1 gennaio 2011 Dr.ssa Rosanna Lanuzza Roma, 27 ottobre 2010 Regolamenti di modifica al CDC e alle DAC. Emendamenti sicurezza

Dettagli

GESTIONE DEI RAPPORTI

GESTIONE DEI RAPPORTI 07/02/2011 Pag. 1 di 8 GESTIONE DEI RAPPORTI TRA SIDEM E I SUOI CLIENTI 1. SCOPO... 2 2. APPLICABILITÀ... 2 3. DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 3.1. Norme... 2 3.2. Moduli / Istruzioni... 2 4. RESPONSABILITÀ...

Dettagli

CONCORSO GRAFICO DI IDEE NAZIONALE

CONCORSO GRAFICO DI IDEE NAZIONALE CONCORSO GRAFICO DI IDEE NAZIONALE PER LA CREAZIONE DEGLI ELABORATI SEZIONE PORTFOLIO SITO DEDICATO AL PROGETTO ITALIA CREATIVA ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE COMUNI ITALIANI Premessa: Il presente Concorso

Dettagli

Seminario. iso 14001 Edizione 2015. durata: 1 giorno

Seminario. iso 14001 Edizione 2015. durata: 1 giorno Seminario durata: 1 giorno iso 14001 Edizione 2015 SISTEMI DI gestione ambientale QUALICON Consulenze SA Centro Monda 4 6528 Camorino (Switzerland) Tel +41 91 857 81 33 Fax +41 91 857 81 34 formazione@qualiconsulenze.ch

Dettagli

Comunicazione. Attivazione funzionale della prima fase del progetto AES

Comunicazione. Attivazione funzionale della prima fase del progetto AES Comunicazione Attivazione funzionale della prima fase del progetto AES Generalità Il progetto AES (Automated Export System), sul modello del progetto NCTS (New Computerized Transit System), attualmente

Dettagli

IL CONTROLLO DI POLIZIA STRADALE NELL AUTOTRASPORTO

IL CONTROLLO DI POLIZIA STRADALE NELL AUTOTRASPORTO IL CONTROLLO DI POLIZIA STRADALE NELL AUTOTRASPORTO TRASPORTO PER CONTO TERZI NAZIONALE Documenti conducente: Documento di identità; Patente di guida; Cqc; Documento rapporto di lavoro; Fogli di registrazione;

Dettagli

Legge federale sulla protezione dei marchi e delle indicazioni di provenienza

Legge federale sulla protezione dei marchi e delle indicazioni di provenienza Legge federale sulla protezione dei marchi e delle indicazioni di provenienza (Legge sulla protezione dei marchi, LPM) Avamprogetto Modifica del... L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto

Dettagli

0.748.127.193.45 Accordo tra la Svizzera e la Finlandia concernente i trasporti aerei

0.748.127.193.45 Accordo tra la Svizzera e la Finlandia concernente i trasporti aerei Traduzione 1 0.748.127.193.45 Accordo tra la Svizzera e la Finlandia concernente i trasporti aerei Conchiuso a Berna il 7 gennaio 1959 Approvato dall Assemblea federale il 21 giugno 1961 2 Entrato in vigore

Dettagli

Accordo concernente i servizi aerei tra la Svizzera e l Italia

Accordo concernente i servizi aerei tra la Svizzera e l Italia Traduzione 1 Accordo concernente i servizi aerei tra la Svizzera e l Italia 0.748.127.194.541 Conchiuso a Roma il 4 giugno 1956 Approvato dall Assemblea federale il 4 marzo 1957 2 Entrato in vigore il

Dettagli

814.610. Ordinanza sul traffico di rifiuti. (OTRif) Capitolo 1: Disposizioni generali. del 22 giugno 2005 (Stato 1 maggio 2014)

814.610. Ordinanza sul traffico di rifiuti. (OTRif) Capitolo 1: Disposizioni generali. del 22 giugno 2005 (Stato 1 maggio 2014) Ordinanza sul traffico di rifiuti (OTRif) 814.610 del 22 giugno 2005 (Stato 1 maggio 2014) Il Consiglio federale svizzero, visti gli articoli 30b capoverso 1, 30f capoversi 1 3, 30g capoverso 1, 39 capoverso

Dettagli

Art. 1. (Oggetto) Art. 2. (Requisiti generali di iscrizione)

Art. 1. (Oggetto) Art. 2. (Requisiti generali di iscrizione) Regolamento regionale recante Registro regionale delle associazioni di promozione sociale e elezione dei rappresentanti presso l Osservatorio regionale (Legge regionale 7 febbraio 2006, n. 7) Art. 1. (Oggetto)

Dettagli

Il/la sottoscritto 1 nato a ( ), il / /, residente in comune di ( ), CAP, Codice Fiscale telefono, tel. cell., e-mail

Il/la sottoscritto 1 nato a ( ), il / /, residente in comune di ( ), CAP, Codice Fiscale telefono, tel. cell., e-mail Istanza di Mediazione ai sensi dell'articolo 4 del D.Lgs. 28/2010 e dell'articolo 2.2 del Regolamento di Mediazione Italmedia Il/la sottoscritto 1 legale rappresentante di:, con sede in comune di ( ),

Dettagli

Documentazione illustrativa

Documentazione illustrativa Documentazione illustrativa 1. INTRODUZIONE... 3 2. DESCRIZIONE SOMMARIA DEL SOFTWARE... 3 2.1 Tabelle per semplificare l inserimento dei dati... 3 2.2 Gestione delle bolle di importazione / esportazione...

Dettagli

COMUNICAZIONE. Progetto CARGO: Sdoganamento in mare e Trasferimenti di magazzino

COMUNICAZIONE. Progetto CARGO: Sdoganamento in mare e Trasferimenti di magazzino Roma 12.09.2014 COMUNICAZIONE Progetto CARGO: Sdoganamento in mare e Trasferimenti di magazzino Si comunica che il 15 settembre 2014, alle ore 14:00, avrà inizio la sperimentazione delle nuove funzionalità

Dettagli

Legge federale sull organizzazione della Posta Svizzera

Legge federale sull organizzazione della Posta Svizzera Legge federale sull organizzazione della Posta Svizzera (Legge sull organizzazione della Posta, LOP) 783.1 del 17 dicembre 2010 (Stato 1 ottobre 2012) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera,

Dettagli

O L L A T V I D I M A Z I O N E. Normativa di riferimento. Ufficio competente. Tasse di concessione governativa

O L L A T V I D I M A Z I O N E. Normativa di riferimento. Ufficio competente. Tasse di concessione governativa BOLLATURAB DI LIBRI E REGISTRI O L L A T D.P.R. 26/10/1972, n. 641 art. 23 d.lgs. 18/08/2000, n. 267 U Circ. Min. 03/05/1996, n. 108/E R Risoluzione del Ministero delle Finanze 31/05/1975, n. 402149 A

Dettagli

CIRCOLARE N. 16/D. e p.c.

CIRCOLARE N. 16/D. e p.c. CIRCOLARE N. 16/D Roma, 11 maggio 2011 Protocollo: Rif.: Allegati: 26922 / RU Alle Direzioni Regionali, Interregionali e Provinciali Agli Uffici delle Dogane Alle Sezioni Operative Territoriali e p.c.

Dettagli

Ordinanza sul registro delle carte per l odocronografo

Ordinanza sul registro delle carte per l odocronografo Ordinanza sul registro delle carte per l odocronografo (ORECO) 822.223 del 29 marzo 2006 (Stato 9 maggio 2006) Il Consiglio federale svizzero, visti gli articoli 56 e 106 della legge federale del 19 dicembre

Dettagli

Promemoria relativo alle notifiche di licenziamenti collettivi o cessazione dell attività per motivi economici

Promemoria relativo alle notifiche di licenziamenti collettivi o cessazione dell attività per motivi economici telefono fax e-mail Ufficio giuridico Residenza governativa Piazza Governo 6501 Bellinzona 091 814 31 03 091 814 44 96 dfe-ug@ti.ch Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento delle finanze e dell'economia

Dettagli

COMMISSIONE EUROPEA DIREZIONE GENERALE FISCALITÀ E UNIONE DOGANALE Politica doganale, legislazione, tariffa doganale Normativa doganale

COMMISSIONE EUROPEA DIREZIONE GENERALE FISCALITÀ E UNIONE DOGANALE Politica doganale, legislazione, tariffa doganale Normativa doganale COMMISSIONE EUROPEA DIREZIONE GENERALE FISCALITÀ E UNIONE DOGANALE Politica doganale, legislazione, tariffa doganale Normativa doganale Bruxelles, 1 febbraio 2012 TAXUD/A3/017/2011 Final IT Ares(2012)

Dettagli

Registrazione di veicoli ferroviari

Registrazione di veicoli ferroviari Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni DATEC Ufficio federale dei trasporti UFT Registrazione di veicoli ferroviari Berna/Ittigen, 7 febbraio 2008 Perché

Dettagli

Cenni fiscali delle compravendite internazionali di opere d arte

Cenni fiscali delle compravendite internazionali di opere d arte A cura di Cenni fiscali delle compravendite internazionali di opere d arte Marco Bodo Commissione Nazionale UNGDCEC Economia della Cultura LE NORMATIVE APPLICABILI - Codice Civile (art. 1510 e seg.) vendita

Dettagli

INDICE. Istituto Tecnico F. Viganò PROCEDURA PR 01. Rev. 2 Data 20 Maggio 2009. Pagina 1 di 9 TENUTA SOTTO CONTROLLO DEI DOCUMENTI

INDICE. Istituto Tecnico F. Viganò PROCEDURA PR 01. Rev. 2 Data 20 Maggio 2009. Pagina 1 di 9 TENUTA SOTTO CONTROLLO DEI DOCUMENTI INDICE 1 di 9 1. SCOPO 2. CAMPO DI APPLICAZIONE 3. TERMINOLOGIA E ABBREVIAZIONI 4. RESPONSABILITÀ 5. MODALITÀ OPERATIVE 5.1. Redazione e identificazione 5.2. Controllo e verifica 5.3. Approvazione 5.4.

Dettagli

Ordinare codici a barre ed etichette di spedizione Istruzioni. Ottobre 2015

Ordinare codici a barre ed etichette di spedizione Istruzioni. Ottobre 2015 Ordinare codici a barre ed etichette di spedizione Istruzioni Ottobre 2015 1 Sommario 1 Prime fasi 3 1.1 Login 3 1.2 Modificare la password 3 1.3 Validità 3 2 Codici a barre 4 2.1 Aspetti generali sul

Dettagli

FONDAZIONE Fratelli Camerano O.N.L.U.S. Riconosciuta con Decreto della Repubblica Italiana - Regione Sicilia D. D. G. n. 1831/VIII del 19 ottobre 2009

FONDAZIONE Fratelli Camerano O.N.L.U.S. Riconosciuta con Decreto della Repubblica Italiana - Regione Sicilia D. D. G. n. 1831/VIII del 19 ottobre 2009 RICHIESTA DI BORSA DI STUDIO BANDO STRAORDINARIO ANNO ACCADEMICO 2011/2012 PRIMA DI COMPILARE, LEGGERE ATTENTAMENTE IL BANDO DI SELEZIONE. SCRIVERE IN NERO ED IN STAMPATELLO LEGGIBILE. ALLEGARE A PENA

Dettagli

Interventi in materia di Comitati nazionali per le celebrazioni, le ricorrenze o le manifestazioni culturali ed edizioni nazionali.

Interventi in materia di Comitati nazionali per le celebrazioni, le ricorrenze o le manifestazioni culturali ed edizioni nazionali. Circolare 10 febbraio 2016 n. 101 Interventi in materia di Comitati nazionali per le celebrazioni, le ricorrenze o le manifestazioni culturali ed edizioni nazionali. (G.U. 18 febbraio 2016, n. 40) Emanata

Dettagli

7.11.2006 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 306/3

7.11.2006 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 306/3 7.11.2006 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 306/3 REGOLAMENTO (CE) N. 1635/2006 DELLA COMMISSIONE del 6 novembre 2006 che determina le modalità di applicazione del regolamento (CEE) n. 737/90 del

Dettagli

COMUNE DI UDINE Dipartimento Gestione del Territorio, delle Infrastrutture e dell Ambiente Servizio Edilizia Privata e Ambiente

COMUNE DI UDINE Dipartimento Gestione del Territorio, delle Infrastrutture e dell Ambiente Servizio Edilizia Privata e Ambiente Allegato 1 Udine, COMUNE DI UDINE Dipartimento Gestione del Territorio, delle Infrastrutture e dell Ambiente Servizio Edilizia Privata e Ambiente REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DI

Dettagli

Genova, 14 dicembre 2015. All Ufficio delle dogane di La Spezia dogane.laspezia@pce.agenziadogane.it

Genova, 14 dicembre 2015. All Ufficio delle dogane di La Spezia dogane.laspezia@pce.agenziadogane.it Genova, 14 dicembre 2015 Protocollo: Rif.: Allegati:1 53900/Ru All Ufficio delle dogane di La Spezia dogane.laspezia@pce.agenziadogane.it All Ufficio delle dogane di Rivalta Scrivia- Retroporto di Genova

Dettagli

741.622 Ordinanza sugli addetti alla sicurezza per il trasporto di merci pericolose su strada, per ferrovia e per via navigabile

741.622 Ordinanza sugli addetti alla sicurezza per il trasporto di merci pericolose su strada, per ferrovia e per via navigabile Ordinanza sugli addetti alla sicurezza per il trasporto di merci pericolose su strada, per ferrovia e per via navigabile (Ordinanza sugli addetti alla sicurezza, OSAS) del 15 giugno 2001 (Stato 1 gennaio

Dettagli

DELIBERA N. 664/06/CONS

DELIBERA N. 664/06/CONS DELIBERA N. 664/06/CONS Regolamento recante disposizioni a tutela dell utenza in materia di fornitura di servizi di comunicazione elettronica mediante contratti a distanza (Proposta di modifiche) Articolo

Dettagli

Norme di viaggio per i passeggeri

Norme di viaggio per i passeggeri Norme di viaggio per i passeggeri Condizioni di fornitura dei servizi di trasporto di passeggeri, bagagli a mano e altri bagagli sui treni Aeroexpress. 1. Disposizioni generali 1. Le presenti Norme sono

Dettagli

Ordinanza relativa alla legge federale sulla Banca nazionale svizzera

Ordinanza relativa alla legge federale sulla Banca nazionale svizzera Ordinanza relativa alla legge federale sulla Banca nazionale svizzera (Ordinanza sulla Banca nazionale, OBN) Modifica del 23 giugno 2011 La Banca nazionale svizzera ordina: I L allegato all ordinanza del

Dettagli

CARTA DELLA QUALITÀ E DEI SERVIZI DI POSTE BIP

CARTA DELLA QUALITÀ E DEI SERVIZI DI POSTE BIP Poste Bip di Micucci Giuseppe è titolare di Licenza Individuale n. 1674/2012 Rilasciata dal Ministero delle Comunicazioni il 03/08/2012 ed ha lo stesso riconoscimento giuridico di Poste Italiane. CARTA

Dettagli

Ordinanza del DFGP sugli atti pubblici in forma elettronica

Ordinanza del DFGP sugli atti pubblici in forma elettronica Ordinanza del DFGP sugli atti pubblici in forma elettronica (OAPuE-DFGP) 943.033.1 del 25 giugno 2013 (Stato 1 agosto 2013) Il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP), visti gli articoli 3

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia di Olbia-Tempio

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia di Olbia-Tempio COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia di Olbia-Tempio SERVIZIO FINANZIARIO, AMMINISTRATIVO E DEMOGRAFICO AVVISO INDAGINE DI MERCATO OGGETTO: AFFIDAMENTO DELL INCARICO PER LA GESTIONE DELL UFFICIO POSTALE DI

Dettagli

Istruzioni agli organi d esecuzione del servizio civile sull attestazione del numero di giorni di servizio

Istruzioni agli organi d esecuzione del servizio civile sull attestazione del numero di giorni di servizio Ufficio federale delle assicurazioni sociali Indennità di perdita di guadagno Istruzioni agli organi d esecuzione del servizio civile sull attestazione del numero di giorni di servizio Valide dal 1 o gennaio

Dettagli

DECISIONE DELLA COMMISSIONE

DECISIONE DELLA COMMISSIONE 21.4.2007 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 104/37 COMMISSIONE DECISIONE DELLA COMMISSIONE del 16 aprile 2007 che istituisce nuovi certificati veterinari per l introduzione nella Comunità di animali

Dettagli

PROGETTO ANGELI ANTIBUROCRAZIA F.A.Q.

PROGETTO ANGELI ANTIBUROCRAZIA F.A.Q. Definizione e Utilità del Certificato di Origine F.A.Q. 1. Cosa si intende per Paese di origine della merce? Per Paese di origine della merce si intende il Paese nel quale la merce è stata interamente

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA ISTITUZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO PRETORIO INFORMATICO

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA ISTITUZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO PRETORIO INFORMATICO Comune di VALSINNI Provincia di MATERA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA ISTITUZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO PRETORIO INFORMATICO S O M M A R I O Art. D E S C R I Z I O N E Art. D E S C R I Z I O N E 1 2 3 4

Dettagli

MUDE Piemonte. Modalità operative generazione Procura speciale

MUDE Piemonte. Modalità operative generazione Procura speciale MUDE Piemonte Modalità operative generazione Procura speciale STATO DELLE VARIAZIONI Versione Paragrafo o Pagina Descrizione della variazione V01 Tutto il documento Versione iniziale del documento Sommario

Dettagli

Abbiamo il piacere di comunicarvi che da oggi, su internet, è presente TrovaLocali.it, un portale virtuale sia per chi opera nell ambito del

Abbiamo il piacere di comunicarvi che da oggi, su internet, è presente TrovaLocali.it, un portale virtuale sia per chi opera nell ambito del Abbiamo il piacere di comunicarvi che da oggi, su internet, è presente TrovaLocali.it, un portale virtuale sia per chi opera nell ambito del divertimento e della ristorazione, sia per chi vuole cercare

Dettagli

PRODUTTORI AGRICOLI Segnalazione Certificata di Inizio Attività S.C.I.A. (Articolo 4 D.Lgs. 228/2001)

PRODUTTORI AGRICOLI Segnalazione Certificata di Inizio Attività S.C.I.A. (Articolo 4 D.Lgs. 228/2001) PRODUTTORI AGRICOLI Segnalazione Certificata di Inizio Attività S.C.I.A. Presentare in duplice copia (Articolo 4 D.Lgs. 228/2001) Al Comune di FERRARA Ai sensi del D.Lgs. n. 228 del 18/05/2001 e s.m.i.

Dettagli

Accordo Provvisorio concernente le aviolinee tra la Svizzera e la Grecia

Accordo Provvisorio concernente le aviolinee tra la Svizzera e la Grecia Traduzione 1 Accordo Provvisorio concernente le aviolinee tra la Svizzera e la Grecia 0.748.127.193.72 Conchiuso il 26 maggio 1948 Approvato dall Assemblea federale il 26 aprile 1951 2 Entrata in vigore

Dettagli

741.622 Ordinanza sugli addetti alla sicurezza per il trasporto di merci pericolose su strada, per ferrovia e per via navigabile

741.622 Ordinanza sugli addetti alla sicurezza per il trasporto di merci pericolose su strada, per ferrovia e per via navigabile Ordinanza sugli addetti alla sicurezza per il trasporto di merci pericolose su strada, per ferrovia e per via navigabile (Ordinanza sugli addetti alla sicurezza, OSAS) del 15 giugno 2001 (Stato 19 dicembre

Dettagli

Indirizzo di posta elettronica Telefono Cellulare

Indirizzo di posta elettronica Telefono Cellulare Sede legale: Via Monte di Pietà, 32 10122 TORINO Tel. 011 555.62.39 Fax. 011 555.35.31 Cod. Fisc.: 97717360016 web: www.associazionevobis.it E-mail: segreterianazionale@associazionevobis.it MODULO DI ADESIONE

Dettagli

USMAF Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera

USMAF Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera USMAF Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera APPLICATIVO NSIS USMAF: Gestione cruscotti di ricerca DGPRE Ufficio III Roma, 21 FEBBRAIO 2013 GESTIONE CRUSCOTTI NSIS-USMAF CRUSCOTTO REGISTRO CERTIFICATI;

Dettagli

Condizioni generali di vendita Soap

Condizioni generali di vendita Soap Condizioni generali di vendita Soap A. Definizioni Soap si intende Soap di Marco Borsani, con sede in Corso Roma 122, Cesano Maderno MB, tel. +39 347 5087246, P.Iva 07815570960, società proprietaria del

Dettagli

Direttiva sul trasporto di merci pericolose

Direttiva sul trasporto di merci pericolose Direttiva sul trasporto di merci pericolose Merci pericolose a destinazione con la massima sicurezza. Valida dal 1 /05/2015 Indice 1. Premessa 2. Campo di applicazione della direttiva e condizioni 3. Merci

Dettagli

REGOLAMENTO SUI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI E SUL DIRITTO D ACCESSO

REGOLAMENTO SUI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI E SUL DIRITTO D ACCESSO REGOLAMENTO SUI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI E SUL DIRITTO D ACCESSO Emanato con D.R. n. 650 del 31 dicembre 2013 INDICE TITOLO I PRINCIPI... 2 Art. 1 Oggetto e finalità... 2 TITOLO II PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO...

Dettagli

Provincia di Bologna

Provincia di Bologna Provincia di Bologna Bando per il conferimento del Premio Maurizio Cevenini Cittadinanza attiva dei giovani 2014 Il Consiglio provinciale, con delibera n. 24 del 18 giugno 2012, ha istituito il Premio

Dettagli

Modulo di Adesione alla copertura assicurativa per Mutuo BancoPosta POSTEPROTEZIONE MUTUO

Modulo di Adesione alla copertura assicurativa per Mutuo BancoPosta POSTEPROTEZIONE MUTUO Modulo di Adesione alla copertura assicurativa per Mutuo BancoPosta POSTEPROTEZIONE MUTUO Ufficio Postale/Frazionario...Filiale......... Numero telefono/fax... Dati dei Richiedenti (compilare in stampatello)

Dettagli

Istanza di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n 59

Istanza di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n 59 Istanza di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n 59 Al SUAP territorialmente competente Marca da bollo 1 Solo nel caso in cui l istanza al SUAP riguardi esclusivamente

Dettagli

COMUNE DI ITRI (Provincia di Latina)

COMUNE DI ITRI (Provincia di Latina) COMUNE DI ITRI (Provincia di Latina) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E RIMBORSO SPESE VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI (Regolamento a latere del Regolamento sull Ordinamento Uffici e Servizi)

Dettagli

CARTA DELLA QUALITÀ E DEI SERVIZI DI

CARTA DELLA QUALITÀ E DEI SERVIZI DI Bonatti&Comunicazione è titolare di Autorizzazione Generale n. 2273/2010 e Licenza Individuale n. 1016/2010 rilasciata dal Ministero delle Comunicazioni, ed ha lo stesso riconoscimento giuridico di Poste

Dettagli

GRUPPO DASSAULT SYSTÈMES POLITICA DI TUTELA DEI DATI PERSONALI DEI CANDIDATI

GRUPPO DASSAULT SYSTÈMES POLITICA DI TUTELA DEI DATI PERSONALI DEI CANDIDATI GRUPPO DASSAULT SYSTÈMES POLITICA DI TUTELA DEI DATI PERSONALI DEI CANDIDATI Nello svolgimento delle proprie attività, Dassault Systèmes e le sue controllate (collettivamente 3DS ) raccolgono i Dati Personali

Dettagli

CAPO II VIAGGI CON TRENITALIA DEGLI ELETTORI RESIDENTI NEL TERRITORIO NAZIONALE

CAPO II VIAGGI CON TRENITALIA DEGLI ELETTORI RESIDENTI NEL TERRITORIO NAZIONALE CAPO II VIAGGI CON TRENITALIA DEGLI ELETTORI RESIDENTI NEL TERRITORIO NAZIONALE Per i viaggi degli elettori residenti nel territorio nazionale si rilasciano biglietti nominativi per viaggi di andata e

Dettagli

Nozioni TRASPORTO INTERNAZIONALE

Nozioni TRASPORTO INTERNAZIONALE Nozioni TRASPORTO INTERNAZIONALE Fanno parte dell Unione Europea 25 Stati Austria, Belgio, Cipro, Danimarca,Estonia, Finlandia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia,Lituania, Luxemburgo, Malta,Paesi

Dettagli

AVVISO ESPLORATIVO DI MOBILITA PER IL PROFILO PROFESSIONALE DI AGENTE DI POLIZIA LOCALE - CAT. C AREA POLIZIA LOCALE

AVVISO ESPLORATIVO DI MOBILITA PER IL PROFILO PROFESSIONALE DI AGENTE DI POLIZIA LOCALE - CAT. C AREA POLIZIA LOCALE AVVISO ESPLORATIVO DI MOBILITA PER IL PROFILO PROFESSIONALE DI AGENTE DI POLIZIA LOCALE - CAT. C AREA POLIZIA LOCALE IL SEGRETARIO COMUNALE RENDE NOTO che l Amministrazione comunale di Mazzano intende

Dettagli

SERVIZIO DI PRESTITO INTERBIBLIOTECARIO FRA LE BIBLIOTECHE DELLA PROVINCIA DI PIACENZA. Modalità attuative

SERVIZIO DI PRESTITO INTERBIBLIOTECARIO FRA LE BIBLIOTECHE DELLA PROVINCIA DI PIACENZA. Modalità attuative SERVIZIO DI PRESTITO INTERBIBLIOTECARIO FRA LE BIBLIOTECHE DELLA PROVINCIA DI PIACENZA Parte generale Modalità attuative 1) Il servizio di prestito interbibliotecario è predisposto per l effettuazione

Dettagli

GUIDA PRATICA. Scopo. Iscrizione nel registro. per l iscrizione nel registro degli intermediari assicurativi. Edizione del 21 febbraio 2014

GUIDA PRATICA. Scopo. Iscrizione nel registro. per l iscrizione nel registro degli intermediari assicurativi. Edizione del 21 febbraio 2014 GUIDA PRATICA per l iscrizione nel registro degli intermediari assicurativi Edizione del 21 febbraio 2014 Scopo La presente guida pratica è uno strumento di lavoro che, senza alcuna pretesa legale, si

Dettagli

Guida Rapida di riferimento sugli standard riguardanti i dati per le fatture

Guida Rapida di riferimento sugli standard riguardanti i dati per le fatture Nome del venditore Indirizzo del venditore Indirizzo e-mail del venditore Partita IVA del venditore Indirizzo di rimessa ed informazioni riguardanti la Banca Ente giuridico Colgate/Hill s Il nome del venditore

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE A SOCIO

DOMANDA DI AMMISSIONE A SOCIO Spettabile Consiglio di Amministrazione del CREDITO VALTELLINESE s.c. Piazza Quadrivio, 8 23100 SONDRIO DOMANDA DI AMMISSIONE A SOCIO Il/La sottoscritto/a (1) nato/a il a provincia nazionalità residente/con

Dettagli

Condizioni generali di contratto

Condizioni generali di contratto Condizioni generali di contratto 1 Ambito di applicazione 1. Le presenti Condizioni generali di contratto si applicano a tutti gli ordini effettuati in Europa e in Svizzera tramite lo shop online sulle

Dettagli

documento di specifiche tecniche pubblicate sul sito Internet del Ministero all indirizzo www.nsis.salute.gov.it. ;

documento di specifiche tecniche pubblicate sul sito Internet del Ministero all indirizzo www.nsis.salute.gov.it. ; documento di specifiche tecniche pubblicate sul sito Internet del Ministero all indirizzo www.nsis.salute.gov.it. ; g) al paragrafo 3.1. Alimentazione del Sistema informativo, la tabella 2: alimentazione

Dettagli

Intesa amministrativa sulla stampa dell elenco degli articoli nel sistema ECS. Distinta di carico al posto dell elenco degli articoli.

Intesa amministrativa sulla stampa dell elenco degli articoli nel sistema ECS. Distinta di carico al posto dell elenco degli articoli. Roma, 04/06/2010 Protocollo: R.U. 42248 Rif.: Allegati: 1 Alle Direzioni regionali e interregionali delle Dogane Loro Sedi Agli Uffici delle Dogane Loro Sedi e, per conoscenza Alla Direzione centrale accertamenti

Dettagli

COMUNICATO TOP URGENT. Oggetto: Iva 2010 Prestazione di servizi (modalità di fatturazione dei trasporti di merce).

COMUNICATO TOP URGENT. Oggetto: Iva 2010 Prestazione di servizi (modalità di fatturazione dei trasporti di merce). COMUNICATO TOP URGENT Oggetto: Iva 2010 Prestazione di servizi (modalità di fatturazione dei trasporti di merce). In attesa del recepimento nell ordinamento italiano delle modifiche apportate dalla direttiva

Dettagli

TRASFERIMENTO DI TITOLARITA DI FARMACIA A SOCIETA CAMPO DI APPLICAZIONE

TRASFERIMENTO DI TITOLARITA DI FARMACIA A SOCIETA CAMPO DI APPLICAZIONE TRASFERIMENTO DI TITOLARITA DI FARMACIA A SOCIETA CAMPO DI APPLICAZIONE Questa procedura si applica al trasferimento della titolarità di una farmacia a società di persone. SCOPO Scopo della procedura è

Dettagli