Servizio Civile Regionale una opportunità di impegno civile

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Servizio Civile Regionale una opportunità di impegno civile"

Transcript

1 Servizio Civile Regionale una opportunità di impegno civile Il Comitato d Intesa tra le associazioni volontaristiche della provincia di Belluno ha ottenuto dalla Regione del Veneto l approvazione del progetto di Servizio Civile Regionale Quarta edizione Promotori di solidarietà nella provincia di Belluno, presentato per l accoglienza di 9 civilini (operatori di servizio civile), che verranno impiegati nei settori dell assistenza e servizio sociale, nonché nella promozione ed organizzazione di attività educative e culturali dell'economia solidale sul territorio della provincia di Belluno. Il Servizio Civile Regionale (SCR) è rivolto a giovani di cittadinanza italiana, maschi o femmine, dai 18 anni ai 28 compiuti. Cos è il Servizio Civile Regionale? Il Servizio Civile è un'esperienza finalizzata a "costruire insieme comunità", è un momento di crescita e di passaggio verso una partecipazione attiva alla vita sociale e civile. Per comprendere bene di cosa si tratti, si può pensare al fatto che presenta elementi di affinità e di contiguità con il volontariato, con il lavoro e con l obiezione di coscienza, ma non è nessuna di queste tre cose! Con il volontariato condivide lo spirito di solidarietà e anche uno stile di attenzione agli altri e all'interesse collettivo; con il lavoro condivide alcuni aspetti di retribuzione dell'attività che viene svolta e di formazione professionale garantita ai ai giovani civilini; all'obiezione di coscienza il Servizio Civile è debitore per la sua origine, e ad esso deve anche l'impianto organizzativo e gestionale. Proprio per queste caratteristiche, il Servizio Civile Regionale si propone come opportunità interessante per tutti quei giovani che vogliano rendersi utili alla loro comunità e al contempo vivere un esperienza formativa, che non solo consenta loro di arricchire il Curriculum personale, ma garantisca anche l acquisizione di competenze da spendere poi in campo professionale. Oltre all apprendimento progressivo maturabile lavorando a stretto contatto con chi già opera in un determinato settore, il civilino si vedrà garantita anche una formazione teorica generale (sull'educazione civica, i diritti umani, la pace, il dialogo interculturale, ) e una formazione specifica, relativa alle tematiche proprie dell'ente e del progetto che sarà chiamato a svolgere. I progetti del Comitato d Intesa Azione 1 SERVIZIO DI TRASPORTO E NAVETTE della solidarietà nella provincia di Belluno Assistenza e servizio sociale provincia di Belluno 03 operatori in servizio civile (civilini) 19/4/13

2 Provincia di Belluno, Conferenza dei Sindaci Ulss n. 1 di Belluno, Conferenza dei Sindaci Ulss n. 2 di Feltre Azione 1 Consolidare il progetto più ampio di Servizio di Trasporto a Chiamata per persone con disabilità e anziani con problemi motori realizzato nell'intero territorio provinciale; lettura dei bisogni del territorio e cercandone le concrete azioni di risposta; promozione di manifestazioni culturali legate alle tradizioni storiche-ambientali coinvolgendo la popolazione e in particolare gli anziani e i disabili; implementazione di luoghi e centri aggregativi sociali dove gli anziani e i disabili si sentano accolti, considerati e protagonisti della vita quotidiana paesana e collegamenti alle case di riposo ed ai centri diurni; elaborazione di questionari e raccolta dati, analisi, verifiche e ricerca; attività di digitalizzazione della documentazione relativa al progetto e alle attività del Comitato d'intesa e a supporto della direzione e della segreteria; conduzione dei mezzi di trasporto speciali, conoscenza di attrezzature e ausili di cui essi sono dotati con formazione specifica e introduzione degli elementi di innovatività; trasferimento degli utenti dall abitazione ai veicoli attrezzati, con formazione specifica; accompagnamento e trasporto di anziani e disabili; confronto, dialogo e sostegno alla persona, mediante un attività motivazionale; affrontare con nuove idee e studi le indicazioni riguardanti la domiciliarità. Azione 2 VISIBILITA' DEL VOLONTARIATO E PROMOZIONE DELLA SOLIDARIETA Assistenza e servizio sociale Belluno 02 operatori in servizio civile (civilini) Azione 2 Provincia di Belluno, Conferenza dei Sindaci Ulss n. 1 di Belluno, Conferenza dei Sindaci Ulss n.2 di Feltre Dare visibilità ai valori della cittadinanza attiva e della solidarietà, con un attenzione specifica alle esperienze concrete delle singole organizzazioni di volontariato ed in particolare quelle effettuate all interno del mondo della scuola e dell impegno giovanile. Favorire il consolidamento delle iniziative di promozione dell impegno

3 già esistenti, interagendo maggiormente con i mezzi di comunicazione e con le stesse organizzazioni di volontariato, nonché favorire nelle organizzazioni di volontariato la consapevolezza della necessità di dare visibilità costante al proprio operato quale esempio concreto per l impegno delle persone. A seguito di percorsi di formazione specifici operare con il laboratorio Inquadrati (attraverso video, spot, videoclip, corti, reportage), e l'ufficio stampa (mediante comunicati stampa, articoli, ecc.) del Comitato d'intesa Csv di Belluno per dare visibilità alle diverse realtà che nel territorio bellunese sono impegnate per il bene comune. Azione 3 AGGREGAZIONE INTERGENERAZIONALE ANZIANI E GIOVANI Promozione ed organizzazione di attività educative e culturali, dell'economia solidale e di protezione civile Belluno 03 operatori in servizio civile (civilini) Azione 3 Provincia di Belluno, Conferenza dei Sindaci dell'ulss n. 1 di Belluno e n. 2 di Feltre Nella programmazione e nella realizzazione di microprogettualità aggregative intergenerazionali nel territorio della provincia di Belluno, attraverso i precedenti progetti l'azione che si andrà a sviluppare riguarda iniziative indirizzate alle categorie fragili quali gli anziani e i giovani. Nell ambito degli anziani opereranno all'interno delle iniziative dello sportello Amministratore di Sostegno del Comitato d'intesa, ossia a favore di interventi coordinati sul territorio provinciale per consolidare la diffusione della figura dell'ads di protezione giuridica, attraverso attività di orientamento, accompagnamento, segreteria tecnico amministrativa; analisi di documenti ed archiviazione; attività di monitoraggio, di analisi e ricerca Nell'ambito delle giovani generazioni, presteranno la loro opera nel programma Csv...Volontario anche tu, accompagnando nei svariati progetti volti alla promozione del contatto con i giovani attraverso interventi nelle scuole e incontri con le organizzazioni di volontariato, i gruppi giovanili, le istituzioni scolastiche ed enti locali presenti nelle aree interessate dal progetto; strutturazione di tavoli di confronto intergenerazionali costituiti da rappresentanti di gruppi giovanili (formali e informali), realtà associative e di volontariato e adulti significativi, aventi funzione di gruppi regia; costruzione di percorsi di partecipazione giovanile condivisi con le amministrazioni locali

4 Azione 4 SUPPORTO AL VOLONTARIATO E ALLE INIZIATIVE RIVOLTE A SPECIFICHE CATEGORIE SVANTAGGIATE (CONSUMATORI DI SOSTANZE) Promozione ed organizzazione di attività educative e culturali Landris a Sedico 01 operatore in servizio civile (civilino) Fine servizio 31/05/13 Azione 4 Conferenze dei Sindaci dell'ulss n. 1 di Belluno e Ulss n. 2 di Feltre In questa azione il servizio verrà svolto all'interno delle iniziative promosse dalla Comunità Fraternità di Landris tramite lo studio delle opportunità che si possono costruire sul territorio per promuovere l integrazione degli ospiti della comunità terapeutica: elaborazione di mini-progetti di integrazione; supporto all organizzazione di momenti animativi-ricreativi; esperienze di accompagnamento degli ospiti (opportunamente selezionate dall equipe educativa), anche mediante la guida di mezzi di trasporto dell Associazione; supporto allo studio e all analisi di dati relativi al fenomeno del consumo di sostanze stupefacenti; collaborazione alle attività dei volontari dell Associazione attraverso momenti animativi, di studio e di formazione; utilizzazione dell'informatica (internet, ecc.) ed elaborazione contenuti di promozione/comunicazione a scopo socio-culturale. Requisiti preferenziali: Buona volontà e desiderio di mettersi in gioco; capacità di relazione e desiderio di intraprendere percorsi innovativi ed autonomi; conoscenza dell uso del computer; patente di guida B; possesso di laurea attinente ai settori di impiego (studi sociali, scienze politiche, scienze dell educazione, sociologia, psicologia; management, scienza della comunicazione, ecc.) La domanda di partecipazione, firmata in originale, va redatta esclusivamente compilando entrambi i moduli (domanda di ammissione 1, allegato C Dgr. N. 865/2008 Regione del Veneto e domanda di ammissione 2, allegato D Dgr. N. 865/2008 Regione del Veneto), scaricabili da Internet o ritirabili ai diversi sportelli o presso la sede centrale del Csv di Belluno, via del Piave 5 e dovrà essere corredata di Curriculum Vitae.

5 Occorre inoltre presentare: fotocopia documento di identità; fotocopia Codice Fiscale; curriculum vitae firmato (con attestati di esperienze lavorative, titoli di studio o altri titoli che si ritengono utili, esperienze eventuali di volontariato attivo). N.B.: sono motivi di annullamento della domanda presentata e di conseguente esclusione dalla successiva selezione i seguenti casi: presentare più per il medesimo bando, anche ad enti diversi e in regioni diverse; non sottoscrivere la domanda con firma autografa; presentare la domanda fuori dai tempi indicati; non allegare fotocopia dei documenti richiesti (carta di identità e codice fiscale); aver già svolto il servizio civile regionale; avere in corso con l ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo. Le dovranno pervenire entro le ore 14 di venerdì 19 aprile 2013 esclusivamente al seguente indirizzo: Comitato d Intesa Via del Piave, Belluno Il Comitato d Intesa convocherà i candidati per un colloquio e per la valutazione del curriculum presentato, redigendo apposita graduatoria che dovrà essere inviata in Regione entro il giorno di giovedì 23 maggio L avvio al servizio dei candidati risultati idonei avverrà il giorno di lunedì 3 giugno Per maggiori informazioni sul Servizio Civile Regionale presso il Comitato d Intesa o presso altri Enti della Regione del Veneto, basterà rivolgersi alla sede centrale del Csv di Belluno (telefono: , oppure Orari di apertura: dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12 o dalle 15 alle 18).

Una nuova IMPRONTA da realizzare

Una nuova IMPRONTA da realizzare Sintesi del progetto di finanziato dalla Regione Lombardia da realizzarsi in 2 mesi (5 ottobre 2009 4 ottobre 200) Scadenza presentazione domande: 27 luglio 2009 L IMPRONTA Associazione Onlus Ente accreditato

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Assistenza Anziani 01 Disabili 06 voce 5

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Assistenza Anziani 01 Disabili 06 voce 5 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Partecipi e solidali voce 4 SETTORE e Area di Intervento: Assistenza Anziani 01 Disabili 06 voce 5 OBIETTIVI DEL PROGETTO voce7 Obiettivi

Dettagli

Centro Nazionale del Volontariato. Ideare - IDEare, Agire, Riflettere e capire, cambiare Progetto n. LLP-LDV-PLM-11-IT-301

Centro Nazionale del Volontariato. Ideare - IDEare, Agire, Riflettere e capire, cambiare Progetto n. LLP-LDV-PLM-11-IT-301 Centro Nazionale del Volontariato nell ambito del Lifelong Learning Programme - Leonardo da Vinci promuove Ideare - IDEare, Agire, Riflettere e capire, cambiare Progetto n. LLP-LDV-PLM-11-IT-301 Il percorso

Dettagli

SINTESI FATTI NON FOSTE 5 Prov. ANCONA

SINTESI FATTI NON FOSTE 5 Prov. ANCONA SINTESI FATTI NON FOSTE 5 Prov. ANCONA CARATTERISTICHE PROGETTO 1) Titolo del progetto: FATTI NON FOSTE 5 Prov. Ancona 2) Descrizione dell area di intervento: Il progetto nasce da un accordo di partnerariato

Dettagli

Nome del Progetto: Volontario Volentieri: interventi a favore del volontariato giovanile. Comune Capofila: Albino (Bg)

Nome del Progetto: Volontario Volentieri: interventi a favore del volontariato giovanile. Comune Capofila: Albino (Bg) ALLEGATO B PROGETTO ESECUTIVO Nome del Progetto: Volontario Volentieri: interventi a favore del volontariato giovanile Comune Capofila: Albino (Bg) 1 1. DATI PROGETTO Nome del Progetto: Volontario Volentieri:

Dettagli

BANDO FAMIGLIE INSIEME AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI

BANDO FAMIGLIE INSIEME AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI BANDO FAMIGLIE INSIEME AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI November 4, 2015 Autore: Centro per le Famiglie (Allegato alla DD n. 2969 del 14/12/2015) SOMMARIO 1. INTRODUZIONE...2 A. FINALITA...2

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: SFUMATURE EDUCATIVE ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO SETTORE e Area di Intervento: Settore: E Educazione e Promozione culturale Area: 01Centri di aggregazione (bambini,

Dettagli

SERVIZIO CIVILE NAZIONALE TOTALE POSTI DISPONIBILI PRESSO LA PROVINCIA DI LECCE: N. 15

SERVIZIO CIVILE NAZIONALE TOTALE POSTI DISPONIBILI PRESSO LA PROVINCIA DI LECCE: N. 15 SERVIZIO CIVILE NAZIONALE BANDO 2011 - Regione Puglia TOTALE POSTI DISPONIBILI PRESSO LA PROVINCIA DI LECCE: N. 15 PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE I candidati potranno presentare 1 sola domanda

Dettagli

COLLEGIO UNIVERSITARIO DI BRESCIA 1 BANDO DI AMMISSIONE PER L ANNO ACCADEMICO 2013 2014

COLLEGIO UNIVERSITARIO DI BRESCIA 1 BANDO DI AMMISSIONE PER L ANNO ACCADEMICO 2013 2014 COLLEGIO UNIVERSITARIO DI BRESCIA 1 BANDO DI AMMISSIONE PER L ANNO ACCADEMICO 2013 2014 Introduzione Il Collegio Universitario di Brescia si propone come Centro di eccellenza per la formazione dei migliori

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: COMUNE DI TORTONA 2) Codice di accreditamento: NZ01098 3) Albo e classe di iscrizione: ALBO

Dettagli

Progetto: EU GIVES YOU WINGS BANDO DI SELEZIONE MOBILITÀ STUDENTI

Progetto: EU GIVES YOU WINGS BANDO DI SELEZIONE MOBILITÀ STUDENTI Progetto: EU GIVES YOU WINGS Proj Ref. 2015-1-IT01-KA102-004352 BANDO DI SELEZIONE MOBILITÀ STUDENTI Programma ERASMUS + - Azione KA1 Mobilità Individuale ai fini dell apprendimento Ambito VET OGGETTO:

Dettagli

SCHEDA RIEPILOGATIVA DEL PROGETTO DI SERVIZIO CIVILE GIOVANI AL SERVIZIO SOCIALE 2

SCHEDA RIEPILOGATIVA DEL PROGETTO DI SERVIZIO CIVILE GIOVANI AL SERVIZIO SOCIALE 2 (Allegato 1) SCHEDA RIEPILOGATIVA DEL PROGETTO DI SERVIZIO CIVILE GIOVANI AL SERVIZIO SOCIALE ENTE Ente proponente il progetto: COMUNE DI ITTIRI CARATTERISTICHE PROGETTO Titolo del progetto: GIOVANI AL

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. Educazione e Promozione culturale. Interventi di animazione nel territorio

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. Educazione e Promozione culturale. Interventi di animazione nel territorio ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: GlocalzzAzione SETTORE e Area di Intervento: ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO Educazione e Promozione culturale. Interventi di animazione nel territorio OBIETTIVI DEL PROGETTO

Dettagli

(Approvato con determinazione del Segretario Generale n. 169 del 15/05/2013) DATA DI SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE: 10/06/2013

(Approvato con determinazione del Segretario Generale n. 169 del 15/05/2013) DATA DI SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE: 10/06/2013 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. 30.03.2001 N. 165, PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI CATEGORIA B -POSIZIONE ECONOMICA B1 O B2- A TEMPO PIENO E INDETERMINATO, PROFILO

Dettagli

1 BANDO DI AMMISSIONE PER L ANNO ACCADEMICO 2014 2015 Termine iscrizioni: 24 luglio 2014

1 BANDO DI AMMISSIONE PER L ANNO ACCADEMICO 2014 2015 Termine iscrizioni: 24 luglio 2014 1 BANDO DI AMMISSIONE PER L ANNO ACCADEMICO 2014 2015 Termine iscrizioni: 24 luglio 2014 Introduzione Il Collegio Universitario Luigi Lucchini di Brescia si propone come Centro di eccellenza per la formazione

Dettagli

Note per la compilazione della domanda.

Note per la compilazione della domanda. ANNO ANNO Note per la compilazione della domanda. IL PRESENTE DOCUMENTO NON HA VALORE LEGALE E NON PRESCINDE DA UN ATTENTA LETTURA DEL: "BANDO PER LA SELEZIONE DI 166 VOLONTARI DA IMPIEGARE IN PROGETTI

Dettagli

Piano di Intervento CIPE/IFTS Ricerca L'istruzione e la formazione tecnica superiore per lo sviluppo della ricerca nel Mezzogiorno

Piano di Intervento CIPE/IFTS Ricerca L'istruzione e la formazione tecnica superiore per lo sviluppo della ricerca nel Mezzogiorno Piano di Intervento CIPE/IFTS Ricerca L'istruzione e la formazione tecnica superiore per lo sviluppo della ricerca nel Mezzogiorno Indicazioni per le attività relative alla fase di selezione 1 1. Introduzione

Dettagli

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA COMUNE DI CISTERNA DI LATINA MEDAGLIA D ARGENTO AL VALOR CIVILE REGOLAMENTO CENTRO DIURNO PER MINORI LA TARTARUGA INDICE CAP 1 - Principi generali Art. 1 Definizione del servizio Art. 2 Finalità e obiettivi

Dettagli

METTI IN CIRCOLO L ENERGIA

METTI IN CIRCOLO L ENERGIA BANDO 2015 METTI IN CIRCOLO L ENERGIA Diamo energia ai migliori progetti non profit per il sociale La Fondazione di Comunità ONLUS è un ente no profit che nasce per una scelta dei 28 Comuni e dell Azienda

Dettagli

BANDO PER IL SOSTEGNO DEI PROGETTI SOCIALI PROPOSTI DALLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO

BANDO PER IL SOSTEGNO DEI PROGETTI SOCIALI PROPOSTI DALLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO Pagina 1 di 6 BANDO PER IL SOSTEGNO DEI PROGETTI SOCIALI PROPOSTI DALLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO Premessa Il Centro di Servizio al volontariato CESAVO emana il presente bando finalizzato al sostegno

Dettagli

Ulss n.6 Vicenza Dipartimento/progetto dei Servizi per il Territorio VERSO UN DISTRETTO FORTE

Ulss n.6 Vicenza Dipartimento/progetto dei Servizi per il Territorio VERSO UN DISTRETTO FORTE FORUMPA SANITA' 2001 Ulss n.6 Vicenza Dipartimento/progetto dei Servizi per il Territorio VERSO UN DISTRETTO FORTE Parte 1: Anagrafica Titolo del Progetto: VERSO UN DISTRETTO FORTE Amministrazione proponente:

Dettagli

BANDO. Selezione pubblica per l affidamento del servizio Centro diurno per disabili psichici.

BANDO. Selezione pubblica per l affidamento del servizio Centro diurno per disabili psichici. BANDO Selezione pubblica per l affidamento del servizio Centro diurno per disabili psichici. Si rende noto che, in attuazione del Piano di Zona triennio 2013/2015, il Comitato dei Sindaci con Delibera

Dettagli

Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis

Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI PER LA FORMAZIONE DEL PIANO OPERATIVO GIOVANI (POG) Anno 2015 PREMESSA:

Dettagli

COMUNE DI CAMPODORO Provincia di Padova

COMUNE DI CAMPODORO Provincia di Padova COMUNE DI CAMPODORO Provincia di Padova Prot. n. 2067 --------------------------------- AVVISO PUBBLICO PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L INDIVIDUAZIONE DI 1 GIOVANE VOLONTARIO DA INSERIRE NEL

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI SERVIZIO POLITICHE SOCIALI ANNO 2008 PREMESSO CHE

BANDO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI SERVIZIO POLITICHE SOCIALI ANNO 2008 PREMESSO CHE BANDO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI SERVIZIO POLITICHE SOCIALI ANNO 2008 PREMESSO CHE Nell ambito del convegno nazionale La figura del tutor all

Dettagli

PROGETTO DI SERVIZIO CIVILE

PROGETTO DI SERVIZIO CIVILE PROGETTO DI SERVIZIO CIVILE I.D.E.E BUONE PRASSI Idee Diritti Ecosostenibilità E Buone Prassi Ente proponente il progetto: Comune di Adelfia Sede dell Ente proponente: Corso Vittorio Veneto, 122 70010

Dettagli

Il Servizio Socio-Occupazionale Ce.Se.A. La Carta dei Servizi. Gli orientamenti culturali di riferimento

Il Servizio Socio-Occupazionale Ce.Se.A. La Carta dei Servizi. Gli orientamenti culturali di riferimento Il Servizio Socio-Occupazionale Ce.Se.A. Ce.Se.A. nasce nel 1999, presso il Centro Servizi Formativi del Comune di Lecco e sullo stimolo dell allora Centro Servizio Adulti (da cui l acronimo Ce.Se.A.)

Dettagli

ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. TITOLO DEL PROGETTO: Giovani e Europa: rete a sostegno della mobilità internazionale

ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. TITOLO DEL PROGETTO: Giovani e Europa: rete a sostegno della mobilità internazionale ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Giovani e Europa: rete a sostegno della mobilità internazionale SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e promozione culturale

Dettagli

Target Persone straniere vittime di tratta e sfruttamento sessuale, lavativo, accattonaggio

Target Persone straniere vittime di tratta e sfruttamento sessuale, lavativo, accattonaggio Titolo DIVENTARE PROTAGONISTI DELLA PROPRIA STORIA Servizi di riferimento 1. Sportello Accoglienza vittime di tratta SEDE TORINO CORSO TRAPANI 91 B Il Servizio prevede l accoglienza delle persone in un

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI ANIMATORI VOLONTARI PER SOGGIORNI CLIMATICI PER ANZIANI MEDIANTE VALUTAZIONE DI TITOLI

AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI ANIMATORI VOLONTARI PER SOGGIORNI CLIMATICI PER ANZIANI MEDIANTE VALUTAZIONE DI TITOLI AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI ANIMATORI VOLONTARI PER SOGGIORNI CLIMATICI PER ANZIANI MEDIANTE VALUTAZIONE DI TITOLI Il Comune di Vigodarzere intende formare una graduatoria di personale animatore

Dettagli

BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DA PARTE DELLE ASSOCIAZIONI DI IMMIGRATI ISCRITTE AL REGISTRO REGIONALE (L.R.

BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DA PARTE DELLE ASSOCIAZIONI DI IMMIGRATI ISCRITTE AL REGISTRO REGIONALE (L.R. BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DA PARTE DELLE ASSOCIAZIONI DI IMMIGRATI ISCRITTE AL REGISTRO REGIONALE (L.R. 9/90) Annualità 2014 (anno scolastico 2015-2016) 1 Premessa Con deliberazione n. 86/2013

Dettagli

Comune di Castiglione del Lago (Provincia di Perugia) REGOLAMENTO PER L ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI ED ISTITUZIONE DELLE CONSULTE.

Comune di Castiglione del Lago (Provincia di Perugia) REGOLAMENTO PER L ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI ED ISTITUZIONE DELLE CONSULTE. Comune di Castiglione del Lago (Provincia di Perugia) REGOLAMENTO PER L ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI ED ISTITUZIONE DELLE CONSULTE. INDICE TITOLO I ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI art. 1 Finalità

Dettagli

COMUNE DI ZEVIO Provincia di Verona VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI ZEVIO Provincia di Verona VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA COMUNE DI ZEVIO Provincia di Verona N. 182 Reg. Delibere VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: PROPOSTA, AL CONSIGLIO COMUNALE, DI LEGGE REGIONALE "ISTITUZIONE DEL SERVIZIO DI PSICOLOGIA

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO TITOLO DEL PROGETTO: A ZIGO ZAGO ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO E EDUCAZIONE E PROMOZIONE CULTURALE 02 ANIMAZIONE CULTURALE VERSO MINORI 08 - LOTTA ALL'EVASIONE SCOLASTICA E ALL ABBANDONO SCOLASTICO

Dettagli

SELEZIONE DI UN PROJECT MANAGER

SELEZIONE DI UN PROJECT MANAGER SELEZIONE DI UN PROJECT MANAGER 1. PREMESSA La Fondazione Carispezia, persona giuridica privata senza fine di lucro, dotata di piena capacità e piena autonomia statutaria e gestionale, in conformità al

Dettagli

ANIMATORE di COMUNITÁ

ANIMATORE di COMUNITÁ M.I.U.R. ISTITUTO PROFESSIONALE di STATO per i SERVIZI SOCIO SANITARI Giuseppe Moscati Via Urbano II - Salerno - Tel. 089253151 Fax 089253794 Codice Fiscale: 80023220652 Codice Meccanografico: SARF04000N

Dettagli

FARE IMPRESA CREATIVA

FARE IMPRESA CREATIVA FARE IMPRESA CREATIVA FINALITA DEL BANDO Lo scopo dell iniziativa è valorizzare lo sviluppo creativo di giovani professioniste/professionisti nelle professioni dello spettacolo dal vivo, del multimediale

Dettagli

CENTRI DI PROMOZIONE GIOVANILE AUTOGESTITI

CENTRI DI PROMOZIONE GIOVANILE AUTOGESTITI All. B10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO SICUREZZA E SOLIDARIETA SOCIALE R.Gio/CPA AMBITO ZONALE ALTO AGRI CENTRI DI PROMOZIONE GIOVANILE AUTOGESTITI Art.1 Definizione Il centro di aggregazione giovanile

Dettagli

Sostegno alla Genitorialità: Scuole dell Infanzia

Sostegno alla Genitorialità: Scuole dell Infanzia comunità Sostegno alla Genitorialità: Scuole dell Infanzia 01 Il Servizio prevede incontri di formazione rivolti ad insegnanti e genitori delle Scuole dell Infanzia di Caselle, Sommacampagna e Custoza.

Dettagli

TIONE Dl TRENTO REGOLAMENTO

TIONE Dl TRENTO REGOLAMENTO ISTITUTO DI ISTRUZIONE LORENZO GUETTI TIONE Dl TRENTO REGOLAMENTO LEZIONI ITINERANTI VISITE GUIDATE VIAGGI DI ISTRUZIONE SETTIMANE LINGUISTICHE SCAMBI ED ALTRE ATTIVITA DIDATTICHE E FORMATIVE SVOLTE IN

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: LEGA NAZIONALE DELLE COOPERATIVE E MUTUE Via A. Guattani, 9 00161 Roma Tel. 06/84439386-327

Dettagli

ELEMENTI DI SINTESI DEL PROGETTO

ELEMENTI DI SINTESI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO ALTINATE SETTANTUNO SETTORE E AREA DI INTERVENTO ELEMENTI DI SINTESI DEL PROGETTO E 03 Educazione e promozione culturale/animazione culturale verso i giovani OBIETTIVI DEL PROGETTO

Dettagli

Art. 1 Finalità. Art. 2 Quadro normativo di riferimento. Art. 3 Destinatari

Art. 1 Finalità. Art. 2 Quadro normativo di riferimento. Art. 3 Destinatari Allegato al decreto del direttore centrale 6 agosto 2012 n. 1087/ISTR Bando per il finanziamento delle Sezioni Primavera anno scolastico 2012/2013 Art. 1 Finalità 1. Il presente bando viene emanato al

Dettagli

LINDBERGH Associazione Professionale Via Respighi, 13 45100 Rovigo www.abilidendi.it P.IVA 01115900290

LINDBERGH Associazione Professionale Via Respighi, 13 45100 Rovigo www.abilidendi.it P.IVA 01115900290 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome DANIELE PAVARIN Indirizzo 13, Via Respighi, 45100, Rovigo Telefono 3280086845 Fax E-mail danielepavarin@alice.it

Dettagli

Progetto Volontariato e professionalità

Progetto Volontariato e professionalità Progetto Volontariato e professionalità Unione Nazionale Associazioni Immigrati ed Emigrati www.unaie.it - info@unaie.it ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE CULTURA AMBIENTALE E LAVORO SOLIDALE www.aikal.eu -

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE RISERVATO AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO PROGETTO 2015 AMBASCIATORI DEL TEATRO MASSIMO

BANDO DI SELEZIONE RISERVATO AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO PROGETTO 2015 AMBASCIATORI DEL TEATRO MASSIMO BANDO DI SELEZIONE RISERVATO AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO PROGETTO 2015 AMBASCIATORI DEL TEATRO MASSIMO ART. 1: Oggetto e finalità generali Nel quadro di un sempre maggiore coinvolgimento

Dettagli

Bando per il finanziamento delle Sezioni Primavera anno scolastico 2014/2015

Bando per il finanziamento delle Sezioni Primavera anno scolastico 2014/2015 Allegato al decreto del Direttore centrale n. 5271/LAVFOR.ISTR dd. 19-08-2014 Bando per il finanziamento delle Sezioni Primavera anno scolastico 2014/2015 Art. 1 Finalità 1. Il presente bando viene emanato

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI DIDATTICO-CULTURALI PER I SERVIZI EDUCATIVI DEL COMUNE DI BELLUNO

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI DIDATTICO-CULTURALI PER I SERVIZI EDUCATIVI DEL COMUNE DI BELLUNO Comune di Belluno AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI DIDATTICO-CULTURALI PER I SERVIZI EDUCATIVI DEL COMUNE DI BELLUNO (Approvato con Determina dirigenziale n. 40

Dettagli

Titolo del progetto: IN.DI.A. Inclusion and Dialogue through Action. Area d invento: : Educazione e Promozione Culturale/ Ambiente

Titolo del progetto: IN.DI.A. Inclusion and Dialogue through Action. Area d invento: : Educazione e Promozione Culturale/ Ambiente Titolo del progetto: IN.DI.A Inclusion and Dialogue through Action Area d invento: : Educazione e Promozione Culturale/ Ambiente Sedi di attuazione del progetto : Bhubaneshwar, Stato di Orissa, India.

Dettagli

Enti e Territorio. Classe III AN anno scolastico 2012/2013 Referente: Prof.ssa Angela Mancini

Enti e Territorio. Classe III AN anno scolastico 2012/2013 Referente: Prof.ssa Angela Mancini Enti e Territorio Classe III AN anno scolastico 2012/2013 Referente: Prof.ssa Angela Mancini Progetto di alternanza scuola lavoro realizzato dagli alunni di una classe terza del Liceo economico sociale

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: TEMPO PER CRESCERE : bambini, bisogni, diritti SETTORE e Area di Intervento: SETTORE Settore E: Educazione e promozione culturale AREA 02

Dettagli

La costituzione degli Organismi della Partecipazione della SdS di Firenze

La costituzione degli Organismi della Partecipazione della SdS di Firenze SOCIETA DELLA SALUTE DI FIRENZE La costituzione degli Organismi della Partecipazione della SdS di Firenze Gruppo di lavoro: Andrea Aleardi Assessorato alla Partecipazione Comune di Firenze Roberto Bocchieri

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: E01 (Settore Educazione e Promozione culturale; Area Centro di aggregazione giovani)

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: E01 (Settore Educazione e Promozione culturale; Area Centro di aggregazione giovani) ALLEGATO 5 TITOLO DEL PROGETTO: Giovani Energie Alternative Garanzia Giovani ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO SETTORE e Area di Intervento: E01 (Settore Educazione e Promozione culturale; Area Centro di

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: IO NON HO PAURA: PROGETTO DI ACCOGLIENZA PER MINORI ADOLESCENTI 2014-2015 SETTORE e Area di intervento: A-02 MINORI Equality Cooperativa Sociale gestisce

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA (Allegato 1) SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: Comune di Priolo Gargallo 2) Codice di accreditamento: NZ05439 3) Albo e classe

Dettagli

Programma di sviluppo della partecipazione comunitaria alla definizione del PlUS 2016/2018

Programma di sviluppo della partecipazione comunitaria alla definizione del PlUS 2016/2018 Tavoli TemaTiCi 2015 Programma di sviluppo della partecipazione comunitaria alla definizione del PlUS 2016/2018 Comunità solidale, welfare di tutti: costruiamo insieme il piano dei servizi alla persona

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BORSE DI STUDIO A CITTADINI STRANIERI LỆ QUYÊN NGÔ ÐÌNH

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BORSE DI STUDIO A CITTADINI STRANIERI LỆ QUYÊN NGÔ ÐÌNH BANDO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BORSE DI STUDIO A CITTADINI STRANIERI LỆ QUYÊN NGÔ ÐÌNH TERZA EDIZIONE ANNO ACCADEMICO 2015/2016 La Caritas di Roma bandisce il concorso Borse di Studio Lệ Quyên Ngô Ðình

Dettagli

FARE IMPRESA CREATIVA

FARE IMPRESA CREATIVA FARE IMPRESA CREATIVA FINALITA DEL BANDO Lo scopo dell iniziativa è valorizzare lo sviluppo creativo di giovani professioniste/professionisti nelle professioni dello spettacolo dal vivo, del multimediale

Dettagli

Manager d'impresa Locale per lo Sviluppo Globale

Manager d'impresa Locale per lo Sviluppo Globale Dal MASTER dei TALENTI al CORSO di ALTA FORMAZIONE per: Manager d'impresa Locale per lo Sviluppo Globale Edizione 2014/ 2015 Bando per l'assegnazione di borse per tirocini di 6 e 9 mesi presso aziende

Dettagli

SERVIZIO CIVILE NAZIONALE

SERVIZIO CIVILE NAZIONALE SERVIZIO CIVILE NAZIONALE Criteri e modalità di selezione Criteri autonomi di selezione dell ente presentati ed approvati unitamente al progetto Le procedure di selezione proposti in progetto e con esso

Dettagli

Banca Dati Rete Consortile. Questionario raccolta dati cooperative di tipo A

Banca Dati Rete Consortile. Questionario raccolta dati cooperative di tipo A Pagina 1 di 14 Questionario raccolta dati cooperative di tipo A Il presente questionario intende promuovere un indagine finalizzata a rilevare le informazioni necessarie per la redazione del bilancio sociale

Dettagli

COMUNE DI CASTEGNATO Provincia di Brescia

COMUNE DI CASTEGNATO Provincia di Brescia COMUNE DI CASTEGNATO Provincia di Brescia Via Pietro Trebeschi, 8 25045 CASTEGNATO (BS) Tel. 030/2146811 Fax: 030/2140319 Cod. fiscale e P.IVA 00841500176 www.comunecastegnato.org AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA

Dettagli

Unità Operativa di Psicologia Clinica dell Ospedale Generalizio S. Giovanni Calibita Fatebenefratelli con sede in Roma, via Ponte Quattro Capi 2

Unità Operativa di Psicologia Clinica dell Ospedale Generalizio S. Giovanni Calibita Fatebenefratelli con sede in Roma, via Ponte Quattro Capi 2 Fondazione Internazionale Fatebenefratelli, in seguito denominata FIF, con sede in Roma, via della Luce, n. 15 Partita IVA 01555541000 cod. fisc. 06466230585 Ente di Formazione dell Ordine Ospedaliero

Dettagli

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti www.trevisovolontariato.org Il Laboratorio Scuola & Volontariato è un iniziativa del Coordinamento delle associazioni di volontariato della Provincia

Dettagli

Bando di Accreditamento di Soggetti professionali per l erogazione di:

Bando di Accreditamento di Soggetti professionali per l erogazione di: Bando di Accreditamento di Soggetti professionali per l erogazione di: 1. Interventi socio educativi finalizzati al sostegno di minori in affido e/o famiglie affidatarie; 2. Interventi socio educativi

Dettagli

Unità di offerta. che possono essere incluse nel Piano Socio Sanitario della. Regione Veneto

Unità di offerta. che possono essere incluse nel Piano Socio Sanitario della. Regione Veneto giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATOB alla Dgr n. 84 del 16 gennaio 2007 pag. 0/44 Allegato B) Dgr n. del 4444 Pagine Unità di offerta che possono essere incluse nel Piano Socio Sanitario della Regione

Dettagli

PROGETTO Edizione 2015-2016

PROGETTO Edizione 2015-2016 in collaborazione con PROGETTO Edizione 2015-2016 Pag. 1 di 5 Introduzione La Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo (di seguito abbreviata in Fondazione), persona giuridica privata senza fini di lucro

Dettagli

Addetto amministrativo e al controllo qualità PROGETTO COFINANZIATO DALL UNIONE EUROPEA BANDO REGOLAMENTO

Addetto amministrativo e al controllo qualità PROGETTO COFINANZIATO DALL UNIONE EUROPEA BANDO REGOLAMENTO Regione del Veneto Direzione Regionale Formazione POR FSE 2007-2013 Ob. Competitività Regionale e Occupazione - Reg. 1081/2006 e Reg. 1083/2006. Asse II Occupabilità - Direttiva per la realizzazione di

Dettagli

Bando di selezione per il Corso di Specializzazione in Management dei Beni Museali e successiva gestione del Museo di Arte Contemporanea Villa Croce

Bando di selezione per il Corso di Specializzazione in Management dei Beni Museali e successiva gestione del Museo di Arte Contemporanea Villa Croce Bando di selezione per il Corso di Specializzazione in Management dei Beni Museali e successiva gestione del Museo di Arte Contemporanea Villa Croce PUNTO 1 Norme generali Il Comune di Genova e Palazzo

Dettagli

ASSOCIAZIONE MANI TESE ONG ONLUS SEDE NAZIONALE: PIAZZA V.GAMBARA 7/9 MILANO

ASSOCIAZIONE MANI TESE ONG ONLUS SEDE NAZIONALE: PIAZZA V.GAMBARA 7/9 MILANO Ente: ASSOCIAZIONE MANI TESE ONG ONLUS SEDE NAZIONALE: PIAZZA V.GAMBARA 7/9 MILANO serviziocivile@manitese.it www.manitese.it tel. 02 4075165 Titolo del Progetto: LA NUOVA SFIDA DEGLI OBIETTIVI DELLO SVILUPPO

Dettagli

CRITERI DI SELEZIONE PUNTEGGIO

CRITERI DI SELEZIONE PUNTEGGIO In linea generale la selezione dei volontari per questo progetto sarà effettuata dal Responsabile della Selezione che avvalendosi di un esperto della materia e di un segretario (nominata Commissione con

Dettagli

COMUNE DI LAVENA PONTE TRESA Provincia di Varese - BANDO DI MOBILITÀ VOLONTARIA ai sensi dell art. 30, commi 1 e 2 bis del D.Lgs. n. 165/2001 e s.m.i.

COMUNE DI LAVENA PONTE TRESA Provincia di Varese - BANDO DI MOBILITÀ VOLONTARIA ai sensi dell art. 30, commi 1 e 2 bis del D.Lgs. n. 165/2001 e s.m.i. COMUNE DI LAVENA PONTE TRESA Provincia di Varese - BANDO DI MOBILITÀ VOLONTARIA ai sensi dell art. 30, commi 1 e 2 bis del D.Lgs. n. 165/2001 e s.m.i. PER LA COPERTURA DI N. 1. POSTO, A TEMPO PIENO ED

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA Ente proponente il progetto: CONGREGAZIONE SUORE ORSOLINE DEL SACRO CUORE DI MARIA Codice di accreditamento: NZ00039 Albo e classe

Dettagli

ORGANIZZAZIONI di VOLONTARIATO

ORGANIZZAZIONI di VOLONTARIATO ALLEGATO B Direzione Generale Famiglia e Solidarietà Sociale Bandi 2006/2007 ORGANIZZAZIONI di VOLONTARIATO (Legge regionale n. 22/93) SCHEMA DI PRESENTAZIONE DEI PROGETTI N progetto (spazio riservato

Dettagli

COMUNE DI BIBIANA Provincia di Torino Via Cavour, 2 10060 Tel 0121 55723 / 559197 - Fax 0121 55888

COMUNE DI BIBIANA Provincia di Torino Via Cavour, 2 10060 Tel 0121 55723 / 559197 - Fax 0121 55888 COMUNE DI BIBIANA Provincia di Torino Via Cavour, 2 10060 Tel 0121 55723 / 559197 - Fax 0121 55888 Approvato con determinazione del Responsabile del Personale n. 4 (Reg. Gen. 77) del 01/04/2015 Tel. 0121

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome RILEI TIZIANO Indirizzo Telefono 059 7705260 Fax 059 7705200 E-mail VIA F. PETRARCA, 284-41058 VIGNOLA (MO)

Dettagli

CHE COS È IL DOSSIER DEL VOLONTARIATO?

CHE COS È IL DOSSIER DEL VOLONTARIATO? VOLONTARIATO GIOVANE: ENERGIA RINNOVABILE PER I VOLONTARI Il dossier del volontariato si inserisce nel quadro delle attività previste nell ambito del progetto provinciale «Mosaico Giovani». In qualità

Dettagli

ALLEGATO A Dgr n. del pag. 1/5

ALLEGATO A Dgr n. del pag. 1/5 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO A Dgr n. del pag. 1/5 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PLURIENNALI DI RICERCA SANITARIA FINALIZZATA PER L ANNO 2012. ART. 1 La Ricerca

Dettagli

Formulario Allegato 2. 1. Dati sul soggetto richiedente

Formulario Allegato 2. 1. Dati sul soggetto richiedente Formulario Allegato 2 1. Dati sul soggetto richiedente - Denominazione Associazione Rimettere le ali Onlus - Data costituzione 14 Aprile 2011 - Codice Fiscale 97650020585 - P.IVA _12112461004 (se in possesso)

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA ULSS N. 19 DI ADRIA BANDO DI AVVISO PUBBLICO PER CONFERIMENTO DI N 1 INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

REGIONE DEL VENETO AZIENDA ULSS N. 19 DI ADRIA BANDO DI AVVISO PUBBLICO PER CONFERIMENTO DI N 1 INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PUBBLICATO ALL ALBO DELL AZIENDA ULSS N 19 DI ADRIA IN DATA 07 APRILE 2009 SCADE ALLE ORE 12,00 DEL GIORNO: 14 APRILE 2009. Prot. n 12210 REGIONE DEL VENETO AZIENDA ULSS N. 19 DI ADRIA BANDO DI AVVISO

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: UNA CITTA A COLORI ENTE Comune di SETTIMO TORINESE SETTORE e Area di Intervento: Educazione e promozione culturale: attività interculturali

Dettagli

REGOLAMENTO. 1. Il concorso. 2. Obiettivi. 3. Soggetti ammissibili

REGOLAMENTO. 1. Il concorso. 2. Obiettivi. 3. Soggetti ammissibili REGOLAMENTO 1. Il concorso Il Concorso La casa ideale si situa nell ambito delle azioni di Leroy Merlin Italia a beneficio della comunità, per riaffermare l impegno dell azienda nel promuovere e sostenere

Dettagli

A - ASSEGNAZIONE BORSE DI STUDIO

A - ASSEGNAZIONE BORSE DI STUDIO "Creare occasioni di accesso all arte e al sapere attraverso la messa a sistema di istruzione, cultura e arte contemporanea al fine di sviluppare una società della Conoscenza e della Bellezza" Bimed e

Dettagli

IL RETTORE R E N D E N O T O. Generalità

IL RETTORE R E N D E N O T O. Generalità Comune di Taormina Associazione di Solidarietà Familiare e Promozione Sociale AMICIS Avviso per la selezione di numero 43 volontari da impiegare nel progetto di servizio civile denominato Progetto in rete_alfa

Dettagli

FORUM P.A. SANITA' 2001

FORUM P.A. SANITA' 2001 FORUM P.A. SANITA' 2001 AZIENDA ULSS 21 RIPARTIZIONE ETA ADULTA E ANZIANI / SERVIZIO INTEGRAZIONE LAVORATIVA (S.I.L.) Il Servizio di integrazione lavorativa (S.I.L.): Percorsi formativi finalizzati al

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 5 TITOLO DEL PROGETTO: BIO-logica-MENTE ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO SETTORE e Area di Intervento: SETTORE: Educazione e Promozione Culturale [E] 04- Educazione al cibo OBIETTIVI DEL PROGETTO

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE E DI FORMAZIONE EDUCATRICI MADRELINGUA INGLESE

BANDO DI SELEZIONE E DI FORMAZIONE EDUCATRICI MADRELINGUA INGLESE BANDO DI SELEZIONE E DI FORMAZIONE EDUCATRICI MADRELINGUA INGLESE PREMESSA Mom&Woman Onlus, organizzazione indipendente e senza fini di lucro, da sempre impegnata nella conciliazione dei carichi famiglia

Dettagli

Scheda sintetica del progetto di servizio civile La vita è bella insieme è bellissima!

Scheda sintetica del progetto di servizio civile La vita è bella insieme è bellissima! Scheda sintetica del progetto di servizio civile La vita è bella insieme è bellissima! Ente a cui indirizzare o consegnare la candidatura: SPES Associazione Promozione e Solidarietà Via Liberiana, 17 00185

Dettagli

LUNEDI 17 NOVEMBRE 2014

LUNEDI 17 NOVEMBRE 2014 BANDO DI SELEZIONE INTERNA PER L ATTRIBUZIONE DELLA POSIZIONE ORGANIZZATIVA PROFESSIONALE DI COORDINATORE CORSI OSS FORMAZIONE AL LAVORO, NELL AMBITO DELLO STAFF DELLA DIREZIONE GENERALE UOC FORMAZIONE

Dettagli

BANDO-SCHEDA INFORMATIVA DEL PROGETTO PILOTA IFTS TECNICO ANIMATORE SOCIO-EDUCATIVO

BANDO-SCHEDA INFORMATIVA DEL PROGETTO PILOTA IFTS TECNICO ANIMATORE SOCIO-EDUCATIVO BANDO-SCHEDA INFORMATIVA DEL PROGETTO PILOTA IFTS TECNICO ANIMATORE SOCIO-EDUCATIVO INFORMAZIONI GENERALI ATTESTATO CHE IL CORSO RILASCIA Al termine del corso teorico i partecipanti saranno valutati sul

Dettagli

Centro Attività Diurne. 18 Piano. Carta del Servizio Referente: Roberto Vendrame

Centro Attività Diurne. 18 Piano. Carta del Servizio Referente: Roberto Vendrame Centro Attività Diurne 18 Piano Carta del Servizio Referente: Roberto Vendrame Presentazione della struttura 18 PIANO è un CENTRO ATTIVITA DIURNE (d ora in avanti CAD) dedicato alla costruzione di strumenti

Dettagli

Progetto R.A.D.A.R. Rete Abruzzese per il Dopo di noi e l Autonomia Residenziale

Progetto R.A.D.A.R. Rete Abruzzese per il Dopo di noi e l Autonomia Residenziale per comunità Dopo di noi 1 Giunta Regionale Direzione Politiche Attive del Lavoro, Istruzione e formazione, Politiche Sociali Soggetto Gestore Unico Progetto R.A.D.A.R. Rete Abruzzese per il Dopo di noi

Dettagli

PROGETTO INNEC LAB - INVESTIRE NELLA COMPETITIVITÀ

PROGETTO INNEC LAB - INVESTIRE NELLA COMPETITIVITÀ PROGETTO INNEC LAB - INVESTIRE NELLA COMPETITIVITÀ Bando per l'attivazione di percorsi integrati di formazione, orientamento, tirocinio o supporto allo start up di impresa rivolti a 25 giovani inoccupati/disoccupati

Dettagli

OPEN CAFE 12/12/2015. Percorso di comunità per il nuovo modello di welfare dell Unione Colline Matildiche. www.formattiva.net

OPEN CAFE 12/12/2015. Percorso di comunità per il nuovo modello di welfare dell Unione Colline Matildiche. www.formattiva.net OPEN CAFE 12/12/2015 Percorso di comunità per il nuovo modello di welfare dell Unione Colline Matildiche Il percorso l Unione Colline Matildiche ha attivato un percorso di progettazione partecipata finalizzato

Dettagli

Competenze-chiave, futuro chiavi in mano: protagonismo giovanile e cittadinanza attiva in provincia di Modena

Competenze-chiave, futuro chiavi in mano: protagonismo giovanile e cittadinanza attiva in provincia di Modena SCHEDA-PROGETTO PER LE ATTIVITÀ DI SPESA CORRENTE PROMOSSE DA EE.LL. (PUNTO 2.2, LETTERE A. E B. DELL ALLEGATO A) FINALIZZATE AD INTERVENTI RIVOLTI AD ADOLESCENTI E GIOVANI. (L.R. 14/08 "NORME IN MATERIA

Dettagli

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Art.1 Oggetto del bando 1. Il Bando APQ 2010 è promosso dalla Provincia di Novara, Assessorato alle Politiche Giovanili (di seguito Provincia) su finanziamento

Dettagli

Comune di Nave. TITOLO BANDO: Fondazione della Comunità bresciana: 1 bando 2014 Area Sociale (ASSOCIAZIONI-ENTI) - Scadenza 31/03/14.

Comune di Nave. TITOLO BANDO: Fondazione della Comunità bresciana: 1 bando 2014 Area Sociale (ASSOCIAZIONI-ENTI) - Scadenza 31/03/14. Comune di Nave CONTRIBUTI ALLE IMPRESE/ENTI/ASSOCIAZIONI AGGIORNAMENTO TERZO AGGIORNAMENTO FEBBRAIO 2014 Consulta l archivio completo sul sito del Comune: http://www.comune.nave.bs.it nella home page in

Dettagli

PIANO PROVINCIALE ASSE A TALENTI AL LAVORO 2012-2014 CUP J42B12000070002

PIANO PROVINCIALE ASSE A TALENTI AL LAVORO 2012-2014 CUP J42B12000070002 AVVISO PUBBLICO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER IL FINANZIAMENTO DI ATTIVITA DI VOLONTARIATO SVOLTE DA STUDENTI CHE STANNO TERMINANDO CON SUCCESSO PERCORSI DI IFP PIANO PROVINCIALE ASSE A TALENTI AL

Dettagli

CAPP. Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche. elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE

CAPP. Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche. elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE CAPP Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE Iniziativa co-finanziata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento

Dettagli