Misure di incentivazione per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Misure di incentivazione per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili"

Transcript

1 Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Elettronica e delle Telecomunicazioni Università degli Studi di Palermo Misure di incentivazione per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili Ing. Salvatore Favuzza 1

2 2

3 3

4 ! "! Sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Cause Depauperamento delle risorse tradizionali per la produzione di energia elettrica; instabilità politica dei maggiori Paesi produttori di risorse tradizionali; abbattimento delle emissioni in atmosfera di gas serra. Effetti Promozione della ricerca e dello sviluppo di nuove tecnologie; sviluppo dell occupazione nei settori interessati. Necessità di meccanismi di supporto a causa dell elevato costo del kwh prodotto da FER 4

5 ! "! Delibera CIP n.6n.6/92 Prezzo agevolato, differenziato per tipo di fonte e di tecnologia, per la vendita dell energia prodotta da FER o ad esse assimilabili Effetti diffusione delle FER; benefici maggiori per le fonti assimilabili alle FER (es. cogenerazione); rapida riduzione dei finanziamenti disponibili con il conseguente blocco del provvedimento; aumento del costo della bolletta elettrica del consumatore in quanto i costi sono addebitati mediante maggiorazioni tariffarie. 5

6 ! "! D. Lgs.. n.79n.79/99 (Decreto( Bersani liberalizzazione mercato dell energia elettrica) priorità di dispacciamento dell energia prodotta da FER (artt.3 e 11); obbligo per produttori e/o importatori di energia elettrica da fonti non rinnovabili di immettere in rete una quota di energia prodotta da FER pari al 2% dell energia prodotta nell anno precedente ed eccedente i 100 GWh al netto della cogenerazione, degli autoconsumi di centrale e delle esportazioni (art.11); obbligo adempiuto anche acquistando, in tutto o in parte, l'equivalente quota da altri produttori o dal gestore della rete di trasmissione nazionale (certificati verdi) (art.11); incremento dello 0,35% annuo (D. Lgs. n. 387/2003, art.4). 6

7 7

8 #$ %&"! ## Normativa di riferimento Decreto Legislativo 29/12/2003, n Attuazione della Direttiva 2001/77/CE relativa alla promozione dell energia elettrica prodotta da fonti energetiche rinnovabili nel mercato interno dell elettricità Legge 23 agosto 2004, n Riordino del settore energetico (incentivazione anche agli impianti di cogenerazione abbinati al teleriscaldamento, a celle a combustibile, a idrogeno) Decreto Ministeriale 24/10/2005 (A) - Aggiornamento delle direttive per l incentivazione dell energia elettrica prodotta da Fonti Rinnovabili ai sensi dell articolo 11, comma 5, del d.lgs 16/3/99 n 79 Decreto Ministeriale 24/10/2005 (B) - Direttive per la regolamentazione dell emissione dei Certificati Verdi alle produzioni di energia di cui all articolo 1, comma 71, della legge 23 agosto 2004, n 239 Decreto Legislativo 03/04/2006, n. 152 Normativa in materia ambientale 8

9 #$ %&"! ## Normativa di riferimento Delibera AEEG n. 34/05 del 23/02/ Modalità e condizioni economiche per il ritiro dell energia elettrica di cui all articolo 13, commi 3 e 4, del decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387, e al comma 41 della legge 23 agosto 2004, n. 239 Delibera AEEG n. 28/06 del 13/02/ Condizioni tecnico-economiche del servizio di scambio sul posto dell energia elettrica prodotta da impianti alimentati da fonti rinnovabili di potenza nominale non superiore a 20 kw 9

10 #$ %&"! ## Tipologie di incentivazione Utilizzazione prioritaria e diritto alla precedenza nel dispacciamento dell energia prodotta Cessione dell energia al gestore di rete cui l impianto è connesso Certificati verdi Scambio sul posto (solo per impianti con potenza non superiore a 20 kw) Conto capitale previsto da bandi nazionali e/o regionali Conto energia (tariffe incentivanti solo per impianti fotovoltaici) 10

11 #$ %&"! ## Utilizzazione prioritaria e diritto alla precedenza nel dispacciamento dell energia energia prodotta Condizioni previste dagli artt. 3 e 11 D.Lgs. n.79/99 e dall art. 13 D. Lgs. n.387/2003 Cessione dell energia energia al gestore di rete cui l impianto l è connesso Cessione consentita alle condizioni tecnicoeconomiche fissate dall AEEG (art. 13 D. Lgs. n.387/2003) Delibera AEEG n.34/05 Gli impianti con P 20 kw, ai sensi del D. Lgs.n.504/95, sono considerati Officine Elettriche per la produzione industriale di energia e sono soggetti ad apposito regime normativo e fiscale 11

12 #$ %&"! ## Cessione dell energia energia al gestore di rete cui l impianto l è connesso Prezzi minimi (art.5 Delibera AEEG n.34/05) - 95 /MWh fino a 500 MWh/anno; - 80 /MWh da 500 a 1000 MWh/anno; - 70 /MWh da 1000 a 2000 MWh/anno. - il prezzo di cessione dall Acquirente Unico alle Imprese Distributrici per la vendita al mercato vincolato, sopra i 2000 MWh/anno. Aggiornamento annuale applicando, ai valori in vigore nell anno precedente, il 40% del tasso di variazione annuale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati rilevato dall ISTAT. 12

13 #$ %&"! ## Certificati verdi Emessi dal Gestore dei Servizi Elettrici (GSE) 1 CV per ogni 50 MWh prodotti da FER Riconosciuti agli impianti entrati in servizio o ripotenziati dal 1 aprile 1999, solamente per i primi dodici anni di esercizio, qualora la produzione di energia elettrica annua superi 25 MWh Valore attuale di mercato: circa 109 /MWh 13

14 #$ %&"! ## Certificati Verdi emessi nel secondo fonte energetica Fonte n GWh Idrica Geotermica ,0% 5,7% 7,0% 3,3% 38,4% Eolica Biogas Biomasse Rifiuti urbani Solare 21 1 Totale ,8% 12,7% Fonte GSE 14

15 #$ %&"! ## Domanda CV TWh Offerta CV ,3 3, ,9 4,3 TWh ,4 0,9 2,0 1,5 0,9 3,0 0,03 4, CV GSE di titolarità del GSE da impianti Cip6 a fonti rinnovabili entrati in servizio dopo il 1 aprile 1999 CV GSE CV IAFR Fonte GSE CV IAFR da impianti a fonti rinnovabili degli operatori privati il GSE ha emesso a favore dei produttori qualificati IAFR una quantità di CV corrispondente a circa 10 TWh di nuova produzione da fonte rinnovabile. Il controvalore di tali Certificati Verdi ammonta a circa 1 miliardo di Euro. 15

16 #$ %&"! ## Scambio sul posto (solo per impianti con potenza non superiore a 20 kw) servizio di scambio sul posto dell energia prodotta da FER con Pn 20 kw, alle condizioni tecnico-economiche disciplinate dall AEEG (D. Lgs. n.387/2003, art.6) Delibera AEEG n.28/06 Lo scambio sul posto (net metering) servizio erogato dall impresa distributrice, competente nell ambito territoriale in cui è ubicato l impianto, consistente nell operare un saldo annuo tra l energia elettrica immessa in rete dall impianto medesimo e l energia elettrica prelevata dalla rete. 16

17 #$ %&"! ## Condizioni per lo scambio sul posto presenza di un contratto di fornitura di energia elettrica non è consentita la vendita di energia elettrica (solo autoconsumo e cessione) esenzione dal pagamento dei corrispettivi per i servizi di trasmissione, dispacciamento e misura coincidenza del punto di prelievo dell energia elettrica dalla rete e il punto di immissione in rete il saldo positivo di energia in un dato anno può essere usato a compensazione di eventuali saldi negativi nei 3 anni successivi a quello di maturazione (credito di energia e non credito economico) per i clienti finali liberi: possibilità di scelta tra saldo annuo e saldo annuo per fasce in funzione del tipo di misuratori per i clienti finali vincolati: saldo annuo e saldo annuo per fasce in funzione del tipo di misuratori 17

18 #$ %&"! ## Schemi consentiti per lo scambio sul posto In derivazione a monte del contatore In derivazione a valle del contatore 18

19 #$ %&"! ## Vantaggi dello scambio sul posto Acquisto evitato dell energia elettrica (le componenti tariffarie fisse o proporzionali alla potenza impegnata devono essere pagate anche quando il prelievo è nullo e il saldo è positivo) Scelta conveniente se su base triennale i consumi di energia sono superiori alla produzione 19

20 #$ %&"! ## Conto capitale: Bandi nazionali e regionali Sistema di incentivazione che sovvenziona con un contributo pubblico a fondo perduto la realizzazione degli impianti di produzione da FER Bando per la promozione delle fonti rinnovabili per la produzione di energia elettrica e/o termica tramite agevolazioni alle PMI Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (GURI n. 12 del 16 gennaio 2007) Impianti eolici connessi alla rete con 20 kwppn100 kwp (max 30 %) Impianti FV connessi alla rete con 20 kwppn50 kwp (max 50%-60%) Impianti solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria, riscaldamento, etc. (max 30%) Impianti termici a cippato o pellets da biomasse per la produzione di calore con 150 kwpn1000 kw (max 30%) 20

21 21

22 Dal Conto capitale Conto capitale: Contributo pubblico a fondo perduto per la realizzazione di impianti FV Programma tetti fotovoltaici ( ) 2001) entità massima del contributo per la progettazione e la realizzazione dell impianto in misura non superiore al 75% del costo di impianto Eccessivo carico burocratico-amministrativo per il soggetto richiedente Procedure istruttorie difformi Budget stanziato insufficiente a favorire adeguate economie di scala 22

23 al conto energia Conto energia: (feed in tariff) incentivazione tariffaria dell energia prodotta da impianti FV di durata tale da garantire un equa remunerazione dei costi di investimento e di esercizio dell impianto (art. 7 del D. Lgs. n.387/2003) 23

24 Ancora conto capitale Bando per la promozione delle fonti rinnovabili per la produzione di energia elettrica e/o termica tramie agevolazioni alle PMI Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (GURI n. 12 del 16 gennaio 2007) Impianti eolici connessi alla rete con 20 kwppn100 kwp (max 30 %) Impianti fotovoltaici connessi alla rete con 20 kwp Pn 50 kwp (max 50%- 60%) Impianti solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria, riscaldamento, etc. (max 30%) Impianti termici a cippato o pellets da biomasse per la produzione di calore con 150 kwpn1000 kw (max 30%) 24

25 Normativa di riferimento Decreto Legislativo 29/12/2003, n Attuazione della Direttiva 2001/77/CE relativa alla promozione dell energia elettrica prodotta da fonti energetiche rinnovabili nel mercato interno dell elettricità Decreto Ministeriale 28/07/2005 Criteri per l incentivazione della produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare Delibera AEEG n.188 del 14/09/2005 Definizione del soggetto attuatore e delle modalità per l erogazione delle tariffe incentivanti degli impianti fotovoltaici Decreto Ministeriale 06/02/2006 Criteri per l incentivazione della produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare 25

26 Normativa di riferimento Delibera AEEG n.28 del 13/02/2006 condizioni tecnico-economiche del servizio di scambio sul posto dell energia elettrica prodotta da impianti alimentati da fonti rinnovabili di potenza nominale non superiore a 20 kw Delibera AEEG n.40 del 24/02/2006 modificazione ed integrazione della deliberazione AEEG n. 188/05, in materia di modalità per l erogazione delle tariffe incentivanti degli impianti fotovoltaici 26

27 LA SITUAZIONE NORMATIVA ITALIANA D. Lgs.. 20/12/2003 n. 387, art.7 Emanazione di un decreto Criteri per l incentivazione del FV Requisiti dei beneficiari Requisiti tecnici di componenti e impianti Determinazione entità incentivi (equa remunerazione dei costi di investimento ed esercizio) Cumulabilità con altri incentivi D.M. 28 luglio 2005 D.M. 6 febbraio

28 I capisaldi del conto energia erogazione di un corrispettivo commisurato all energia prodotta dagli impianti, sulla base di tariffe incentivanti che variano a seconda della taglia. Le risorse per l'erogazione delle tariffe incentivanti trovano copertura nel gettito della componente tariffaria A3 (max 0,0014 per ogni kwh); Impianti fotovoltaici della potenza da 1 kw sino a kw, collegati alla rete elettrica, entrati in esercizio dopo il 30/09/2005 a seguito di nuova costruzione, potenziamento (impianti esistenti da almeno 2 anni), o rifacimento totale (impianti esistenti da almeno 20 anni); Beneficiari: persone fisiche, persone giuridiche, soggetti pubblici e i condomini di edifici, responsabili dei medesimi impianti, progettati, realizzati ed eserciti in conformità alle disposizioni del decreto; 28

29 Per gli anni 2005 e 2006 i valori delle tariffe sono i seguenti: Taglia di potenza degli impianti (kw) 1 P 20 I capisaldi del conto energia Tariffe incentivanti ( / kwh) 0,445 (se si sceglie lo scambio sul posto ) 0,460 (se si sceglie la cessione alla rete) 20 < P 50 0, < P Valore soggetto a gara con un tetto massimo di 0,490 tariffe riconosciute rimangono invariate per i 20 anni di incentivazione; dal 2007 le tariffe diminuiscono del 5% all anno (+ tasso di variazione ISTAT)*; incremento del 10% qualora i moduli fotovoltaici siano integrati architettonicamente in edifici di nuova costruzione ovvero in edifici esistenti oggetto di ristrutturazione (tariffe costanti sino al 2012). * Sentenza TAR Lombardia n.2125/2006 del 18/10/2006: variazione ISTAT riconosciuta anche alle tariffe applicate nell anno 2006 (+1,7%). 29

30 I capisaldi del conto energia L energia elettrica a cui viene riconosciuto l incentivo è : - tutta l energia prodotta, se si sceglie la cessione in rete - l energia prodotta e autoconsumata, se si opta per lo scambio sul posto Ulteriori benefici i ricavi dell energia immessa in rete in caso di cessione i risparmi sulla bolletta elettrica in caso di scambio sul posto IVA al 10 % per la realizzazione dell impianto 30

31 Riduzioni dell incentivo I capisaldi del conto energia le tariffe sono ridotte del 30% qualora il soggetto che realizza l'impianto benefici della detrazione fiscale (41%) di cui alla legge 27 dicembre 2002, n Divieti di cumulo dell incentivo Le tariffe non sono cumulabili con: incentivi pubblici in conto capitale, in misura superiore al 20% del costo dell'investimento; incentivi programma Tetti Fotovoltaici; certificati verdi; titoli di efficienza energetica. 31

32 Per i piccoli impianti (fino a 20 kw) sono possibili due opzioni Chiedere al distributore locale di usufruire dello scambio sul posto dell energia (Delibera AEEG 28/06); Cedere energia alla rete (alle stesse condizioni degli impianti con potenza maggiore di 20 kw - Delibera AEEG 34/05) Energia ritirata annualmente dal distributore (MWh) Prezzi garantiti (2006 ) ( /MWh) E , < E , < E ,48 32

33 Obiettivi e limiti previsti obiettivo nazionale di potenza nominale cumulata da installare entro il 2015: 1000 MW limite potenza nominale cumulativa incentivabile: 500 MW così suddivisi: MW destinati agli impianti fino a 50 kwp MW destinati agli impianti da 50 kwp a 1 MWp limite potenza nominale cumulativa annua dal 2006 al MW annui per impianti fino a 50 kwp - 25 MW per impianti da 50 kwp a 1 MWp 33

34 Modalità per l erogazione l dell incentivazione DM 28/07/2005, art.9 Delibera AEEG n.188 del 14/09/2005 Delibera AEEG n.40 del 24/02/2006 Soggetto Attuatore = Gestore del Sistema Elettrico GRTN S.p.A. GRTN Gestore del Sistema Elettrico dal 1 ottobre 2006 GSE Gestore dei Servizi Elettrici 34

35 Presentazione delle domande al GSE (schema riportato nell Allegato A alla Delibera AEEG n 188/05) Documentazione I T E R progetto preliminare 1-31 marzo 1-30 giugno 1-30 settembre 1-31 dicembre scheda tecnica con indicazione dell ubicazione e dei dati tecnici dell impianto solo per impianti tra 50 kw e 1000 kw impegno a costituire e far pervenire al soggetto attuatore la cauzione definitiva di /kw mediante fideiussione bancaria o polizza assicurativa (non richiesta per gli Enti Locali); il valore della tariffa incentivante richiesta 35

36 T E M P I S T I C A I T E R Graduatoria entro 60 giorni dal termine per la presentazione delle domande sulla base: - dell ordine di ricevimento per impianti con P 50kW - della tariffa richiesta per impianti con P > 50kW Comunicazione dell esito e del valore della tariffa: entro 90 giorni dal termine per la presentazione delle domande Costituzione della cauzione (solo per gli impianti con P > 50kW): entro 30 giorni dalla comunicazione dell esito Invio del progetto preliminare al gestore di rete e della richiesta di connessione: entro 30 giorni dalla comunicazione dell esito 36

37 T E M P I S T I C A I T E R Comunicazione del punto di consegna da parte del gestore di rete: entro 30 giorni dall invio del progetto preliminare Inizio lavori e relativa comunicazione: entro 6 mesi (12 mesi per impianti sopra i 20 kw) successivi al ricevimento della comunicazione dell esito Fine lavori e trasmissione della comunicazione di fine lavori: entro 12 mesi (24 mesi per impianti sopra i 20 kw) successivi al ricevimento della comunicazione dell esito Connessione alla rete elettrica: entro 30 giorni dalla comunicazione di fine lavori al gestore di rete Comunicazione entrata in esercizio: entro 6 mesi dalla data di fine lavori 37

38 Modalità per l erogazione l dell incentivazione (Delibere AEEG n.188/05 e n. 40/06) Impianti con P 20kW e con scambio sul posto il pagamento avviene bimestralmente in acconto con conguaglio a fine anno; il pagamento è effettuato nel mese successivo a quello in cui l ammontare bimestrale cumulato di tale corrispettivo supera 250. impianti fino a 20 kw: il pagamento è effettuato nel mese successivo a quello in cui il corrispettivo supera 250; Negli altri casi impianti sopra 20 kw: il pagamento è effettuato nel mese successivo a quello in cui il corrispettivo supera 500; per corrispettivi superiori a /kw il GSE esegue verifiche avvalendosi anche di soggetti terzi abilitati, enti di ricerca, istituti universitari qualificati nel settore. 38

39 Il ruolo del GSE Verifica le domande di ammissione all incentivazione Comunica gli esiti delle valutazioni Eroga gli incentivi ventennali Effettua verifiche sugli impianti in costruzione e in esercizio 39

40 Fonte GSE 40

41 La situazione delle domande esaminate Classe di potenza 1 < P = 20 kw 20 < P = 50 kw NUMEROSITA' POTENZA (MW) Domande Domande Presentate Ammesse Domande Domande idonee Respinte non ammesse Domande Domande Domande Domande idonee Presentate Ammesse Respinte non ammesse ,3 51,4 37,6 21, ,7 237,2 239,2 51,3 totale parziale 1 < P = 50 kw ,0 288,6 276,8 72,7 50 < P = kw ,6 99,1 806,5 109,1 TOTALE ,7 387, ,2 181,8 Numero e potenza domande ammesse Fonte GSE Classi di potenza numero MW 41,1% 1,2% 1 kw P 20 kw ,4 20 kw < P 50 kw ,2 25,6% 13,3% 50 kw < P kw , ,7% 387, ,2%

42 Numero complessivo degli impianti ammessi Numero Domande AMMESSE kw Domande AMMESSE kw Domande AMMESSE 1-20 kw PUGLIA SICILIA LOMBARDIA Fonte GSE EMILIA ROMAGNA BASILICATA VENETO SARDEGNA LAZIO TOSCANA MARCHE CAMPANIA UMBRIA PIEMONTE TRENTINO ALTO ADIGE CALABRIA FRIULI VENEZIA GIULIA ABRUZZO LIGURIA MOLISE VALLE D'AOSTA 42

43 Potenza complessiva degli impianti ammessi (kw) MW ,4 7,2 Domande AMMESSE kw Domande AMMESSE kw Domande AMMESSE 1-20 kw 35 19,0 9, ,4 4,8 39,2 1,4 21,5 29,2 4,8 1,5 5,8 2,7 5,0 7,0 4,5 5,5 13,5 14,2 12,4 8,4 9,8 6,1 4,2 3,8 2,7 1,7 1,6 3,7 0,4 9,7 5,2 0,6 3,9 12,1 8,5 2,8 2,1 3,5 2,6 2,0 6,9 6,4 4,7 1,9 3,4 2,3 2,5 1,7 0,5 1,3 0,3 1,5 1,0 1,1 0,4 0,0 PUGLIA BASILICATA Fonte GSE SICILIA SARDEGNA VENETO EMILIA ROMAGNA CAMPANIA CALABRIA TRENTINO ALTO ADIGE TOSCANA LOMBARDIA MARCHE UMBRIA LAZIO PIEMONTE ABRUZZO FRIULI VENEZIA GIULIA LIGURIA MOLISE VALLE D'AOSTA 43

44 Sviluppi normativi Il nuovo conto energia A breve prevista l emanazione un nuovo decreto di incentivazione del fotovoltaico: C A U S E Complessità gestionale del meccanismo; eccessivo squilibrio a favore della realizzazione di grandi impianti al suolo; introdurre correttivi volti alla semplificazione ed alla stabilità del meccanismo; orientare il processo di diffusione del fotovoltaico verso applicazioni più promettenti e con minor utilizzo del territorio; promuovere l uso efficiente dell energia. 44

45 Sviluppi normativi Il nuovo conto energia innalzamento a 2000 MW dell obiettivo nazionale di potenza nominale fotovoltaica cumulata da installare entro il 2015; ampliamento a 1200 MW della quota di potenza cumulativa incentivabile ed eliminazione dei limiti annuali di potenza; distinzione tra impianti fotovoltaici non integrati, parzialmente integrati ed integrati; eliminazione del limite superiore di potenza nominale di 1000 kw; semplificazione delle procedure; 45

46 Sviluppi normativi Il nuovo conto energia richiesta di ammissibilità alle tariffe incentivanti solo dopo l entrata in esercizio dell impianto; previsione di un premio per gli impianti che operano in regime di scambio sul posto, a seguito di interventi di riduzione dei consumi di energia primaria; possibilità di cedere sul mercato l energia prodotta da impianti che non beneficiano della disciplina dello scambio sul posto. 46

47 Sviluppi normativi Il nuovo conto energia Beneficiari: persone fisiche, persone giuridiche, soggetti pubblici e i condomini di unità abitative e/o di edifici; Requisiti impianti fotovoltaici; P 1 kw, conformi alle norme tecniche richiamate nell allegato 1, collegati alla rete elettrica o a piccole reti isolate, entrati in esercizio in data successiva alla data di entrata in vigore del provvedimento dell AEEG di cui all art.10 e comunque in data successiva al 31/12/2006 a seguito di nuova costruzione, potenziamento (impianti esistenti da almeno 2 anni), o rifacimento totale (impianti esistenti da almeno 20 anni); gli impianti devono ricadere tra le seguenti tipologie: non integrati, parzialmente integrati ed integrati 47

48 Sviluppi normativi Il nuovo conto energia Impianti con parzialmente integrazione architettonica 48

49 Sviluppi normativi Il nuovo conto energia Impianti con integrazione architettonica 49

50 Sviluppi normativi Il nuovo conto energia Per l anno 2007 i valori delle tariffe incnetivanti sono i seguenti: TAGLIA TIPOLOGIA IMPIANTO Potenza nominale (kw) Non integrati Parzialmente integrati Integrazione architettonica 1 P3 0,40 0,44 0,49 3 <P 20 0,38 0,42 0,46 P > 20 0,36 0,40 0,44 per i soli impianti con P > 20 kw non integrati i cui soggetti responsabili si configurano come autoproduttori, la tariffa assume il valore di 0,40 /kwh tariffe riconosciute rimangono invariate per i 20 anni di incentivazione; dal 2008 al 2010 le tariffe diminuiscono del 2% all anno; dal 2009 ridefinizione delle tariffe con cadenza biennale a mezzo di DM. 50

51 Sviluppi normativi Il nuovo conto energia Gli impianti FV operanti in regime di scambio sul posto e destinati ad alimentare anche parzialmente utenze ubicate all interno o comunque asservite a unità immobiliari o edifici possono beneficiare di un premio aggiuntivo se: il soggetto responsabile esegua o abbia eseguito la certificazione energetica dell edificio o dell unità immobiliare ai sensi del D. Lgs. 19/08/2005, n.192; successivamente alla data di entrata in esercizio dell impianto, effettui interventi tra quelli individuati nella medesima certificazione energetica che conseguano, al netto dei miglioramenti conseguenti all installazione dell impianto FV, una riduzione di almeno il 10% del fabbisogno di energia primaria di calcolo dell edificio o unità immobiliare rispetto al medesimo fabbisogno come individuato nella certificazione energetica; nuova certificazione energetica. premio = maggiorazione percentuale della tariffa riconosciuta pari alla metà della percentuale di riduzione del fabbisogno di energia primaria conseguita, con un massimo del 30 % 51

52 Sviluppi normativi Il nuovo conto energia L energia elettrica a cui viene riconosciuto l incentivo è : - tutta l energia prodotta Ulteriori benefici i ricavi dell energia immessa in rete in caso di cessione; i risparmi sulla bolletta elettrica in caso di scambio sul posto; IVA al 10 % per la realizzazione dell impianto. 52

53 Sviluppi normativi Il nuovo conto energia Divieti di cumulo dell incentivo Le tariffe ed il premio non sono cumulabili con: incentivi pubblici in conto capitale, in misura superiore al 20% del costo dell'investimento (fanno eccezione le scuole e le strutture sanitarie); certificati verdi; titoli di efficienza energetica; detrazione fiscale di cui alla legge 27 dicembre 2002, n

54 I T E R Invio del progetto preliminare e della richiesta di connessione al gestore di rete T E M P I S T I C A L AEEG definirà le modalità e le tempistiche con le quali il gestore di rete esegue la connessione, nonché le modalità di erogazione delle tariffe incentivanti e del premio A impianto ultimato il soggetto responsabile trasmette al gestore di rete la comunicazione di ultimazione dei lavori Richiesta di concessione della tariffa incentivante al GSE: entro 60 giorni dalla data di entrata in esercizio Comunicazione della tariffa riconosciuta: entro 60 giorni dalla data di ricevimento della richiesta 54

55 Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Elettronica e delle Telecomunicazioni Università degli Studi di Palermo '() * +,-*..-/00- * 123 (( 55

Misure di incentivazione per la produzione di energia elettrica da impianti fotovoltaici

Misure di incentivazione per la produzione di energia elettrica da impianti fotovoltaici Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Elettronica e delle Telecomunicazioni Università degli Studi di Palermo Misure di incentivazione per la produzione di energia elettrica da impianti fotovoltaici Ing.

Dettagli

L incentivazione del Fotovoltaico e il ruolo del GSE. www.gsel.it

L incentivazione del Fotovoltaico e il ruolo del GSE. www.gsel.it L incentivazione del Fotovoltaico e il ruolo del GSE www.gsel.it 2 Indice II GSE Gestore dei Servizi Elettrici L incentivazione del Fotovoltaico: : il conto energia Il Decreto 19 febbraio 2007 3 Il GSE

Dettagli

Forme di incentivazione e finanziamento degli impianti fotovoltaici

Forme di incentivazione e finanziamento degli impianti fotovoltaici Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Elettronica e delle Telecomunicazioni Università degli Studi di Palermo Forme di incentivazione e finanziamento degli impianti fotovoltaici Ing. Salvatore Favuzza

Dettagli

Conto Energia per il fotovoltaico: Il ruolo del GSE e modalità per l accesso agli incentivi

Conto Energia per il fotovoltaico: Il ruolo del GSE e modalità per l accesso agli incentivi Conto Energia per il fotovoltaico: Il ruolo del GSE e modalità per l accesso agli incentivi Francesco Trezza GSE - Direzione Operativa - Unità Ingegneria Seminario Assolombarda Milano, 20-02- 2007 www.gsel.it

Dettagli

incentivi alla produzione di energia da fonti rinnovabili

incentivi alla produzione di energia da fonti rinnovabili incentivi alla produzione di energia da fonti rinnovabili Incentivi alla produzione di energia da fonti rinnovabili incentivi Sommario Incentivi alla Produzione di energia elettrica e termica da impianti

Dettagli

La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte III

La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte III Corso di Formazione ESTATE La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte III Daniele Cocco Dipartimento di Ingegneria Meccanica Università degli Studi di

Dettagli

Evoluzione del sistema degli incentivi delle energie rinnovabili

Evoluzione del sistema degli incentivi delle energie rinnovabili Evoluzione del sistema degli incentivi delle energie rinnovabili Gerardo Montanino Direttore Divisione Operativa Convegno FederUtility Fonti rinnovabili ed efficienza energetica Le prospettive per le Aziende

Dettagli

Criteri e modalità per incentivare la produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica dell energia solare. Francesco De Mango

Criteri e modalità per incentivare la produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica dell energia solare. Francesco De Mango Criteri e modalità per incentivare la produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica dell energia solare Francesco De Mango Direzione operativa Trento, 17 aprile 2008 www.gsel.it 2 Il

Dettagli

Verona 15 Maggio 2008 SOLAREXPO. Luisa Calleri. APER Associazione Produttori di Energia da Fonti Rinnovabili

Verona 15 Maggio 2008 SOLAREXPO. Luisa Calleri. APER Associazione Produttori di Energia da Fonti Rinnovabili Verona 15 Maggio 2008 SOLAREXPO Workshop FIRE APER Fonti rinnovabili: guida per i decisori pubblici e i manager Luisa Calleri APER Associazione Produttori di Energia da Fonti Rinnovabili L Associazione

Dettagli

ENERGIA FOTOVOLTAICA. Quarto Conto Energia Decreto Ministeriale del 05.05.2011 - G.U. n. 109 del 12.05.2011

ENERGIA FOTOVOLTAICA. Quarto Conto Energia Decreto Ministeriale del 05.05.2011 - G.U. n. 109 del 12.05.2011 ENERGIA FOTOVOLTAICA Quarto Conto Energia Decreto Ministeriale del 05.05.2011 - G.U. n. 109 del 12.05.2011 3 Meccanismo di finanziamento per il fotovoltaico Collana prodotta dal Servizio Pianificazione

Dettagli

FAQ. Si precisa che nel seguito non vengono fornite risposte alle domande che riguardano i criteri per la valutazione delle domande di ammissione.

FAQ. Si precisa che nel seguito non vengono fornite risposte alle domande che riguardano i criteri per la valutazione delle domande di ammissione. Studio RUSSORESEARCH FAQ QUESITI FREQUENTI SULLA PROCEDURA DI AMMISSIONE ALLE TARIFFE INCENTIVANTI PER GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI CUI AL DM 28.7.2005 E ALLA DELIBERA AEEG N. 188/05 Aggiornamento al 23

Dettagli

Contenuto del decreto ministeriale 28 luglio 2005 e della delibera n.188/05 dell Autorità per l Energia

Contenuto del decreto ministeriale 28 luglio 2005 e della delibera n.188/05 dell Autorità per l Energia Contenuto del decreto ministeriale 28 luglio 2005 e della delibera n.188/05 dell Autorità per l Energia In sintesi i contenuti del decreto e della delibera dell Autority L incentivazione per la produzione

Dettagli

Legge 244/07 (finanziaria 2008) e Legge 222/07

Legge 244/07 (finanziaria 2008) e Legge 222/07 1 Legge 244/07 (finanziaria 2008) e Legge 222/07 PICCOLI impianti IAFR Sistema incentivante con tariffa fissa onnicomprensiva (incentivo + ricavo vendita energia) (Incentivata solo all energia immessa

Dettagli

Impianti Fotovoltaici. Opportunità offerte dal Conto Energia. ing. Piergabriele Andreoli ing Gian Carlo Picotti

Impianti Fotovoltaici. Opportunità offerte dal Conto Energia. ing. Piergabriele Andreoli ing Gian Carlo Picotti Impianti Fotovoltaici Opportunità offerte dal Conto Energia ing. Piergabriele Andreoli ing Gian Carlo Picotti Il Conto Energia Viene introdotto dal Dm 28/07/2005 (Ministero dell'ambiente e delle Attività

Dettagli

Fotovoltaico: analisi economica

Fotovoltaico: analisi economica Fotovoltaico: analisi economica ing. Fabio Minchio Ph.D. in energetica Studio 3F engineering f.minchio@3f-engineering.it 349-0713843 1 Impianto fotovoltaico: non solo un impianto Nel momento in cui si

Dettagli

QUADRO LEGISLATIVO E NORMATIVO INVESTIMENTO E RITORNO ECONOMICO ATTESO

QUADRO LEGISLATIVO E NORMATIVO INVESTIMENTO E RITORNO ECONOMICO ATTESO Seminario Tecnico GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Novità legislative (nuovo conto energia), problematiche tecniche, problematiche di installazione, rapporti con gli Enti QUADRO LEGISLATIVO E NORMATIVO INVESTIMENTO

Dettagli

Testo integrato delle modalità e delle condizioni tecnico-economiche per lo scambio sul posto (TISP) L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Testo integrato delle modalità e delle condizioni tecnico-economiche per lo scambio sul posto (TISP) L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Deliberazione 3 giugno 2008 - ARG/elt 74/08 Testo integrato delle modalità e delle condizioni tecnico-economiche per lo scambio sul posto (TISP) L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Nella riunione

Dettagli

Conto Energia (D.M. 28 luglio 2005)

Conto Energia (D.M. 28 luglio 2005) Conto Energia (D.M. 28 luglio 2005) lo sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la capacità delle future generazioni di soddisfare i loro propri

Dettagli

Parzialmente integrati Integrati A 1 kw < P < 3 kw 0,40 0,44 0,49 B 3 kw < P < 20 kw 0,38 0,42 0,46 C P > 20 kw 0,36 0,40 0,44

Parzialmente integrati Integrati A 1 kw < P < 3 kw 0,40 0,44 0,49 B 3 kw < P < 20 kw 0,38 0,42 0,46 C P > 20 kw 0,36 0,40 0,44 Incentivi: il Conto Energia Il Conto energia arriva in Italia attraverso la Direttiva comunitaria per le fonti rinnovabili (Direttiva 2001/77/CE), che viene recepita con l'approvazione da parte del Parlamento

Dettagli

17/07/2008. Seminario sui Sistemi Fotovoltaici. Il Nuovo Conto Energia

17/07/2008. Seminario sui Sistemi Fotovoltaici. Il Nuovo Conto Energia Impianti Fotovoltaici dopo 1 anno di applicazione Seminario sui Sistemi Fotovoltaici CNA Bologna 17 luglio 20 Claudio Lambertini - Emilia Romagna Dal 13 aprile 2007 gli impianti fotovoltaici possono godere

Dettagli

La situazione delle energie rinnovabili. Il bilancio del Conto Energia. MEF (Ministero dell Economia e delle Finanze)

La situazione delle energie rinnovabili. Il bilancio del Conto Energia. MEF (Ministero dell Economia e delle Finanze) Il gruppo GSE MSE (Ministero dello Sviluppo Economico) Direttive MEF (Ministero dell Economia e delle Finanze) Proprietà 100% AEEG (Autorità per l Energial Elettrica ed il Gas ) Delibere Fiera di Verona,

Dettagli

3 INCONTRO FORMATIVO Terzo Conto energia e vantaggi economici

3 INCONTRO FORMATIVO Terzo Conto energia e vantaggi economici Aosta, 09 Dicembre 2010 3 INCONTRO FORMATIVO Terzo Conto energia e vantaggi economici Rosalia Guglielminotti Parleremo di : IL TERZO CONTO ENERGIA COME FUNZIONA E PRINCIPALI NOVITA INSTALLARE UN IMPIANTO

Dettagli

Cosa è il Conto energia? Come funziona il quarto Conto energia? Cosa devo fare per ottenere la tariffa incentivante del Conto energia?

Cosa è il Conto energia? Come funziona il quarto Conto energia? Cosa devo fare per ottenere la tariffa incentivante del Conto energia? FAQ Cosa è il Conto energia? Con il Decreto Ministeriale del 05 Maggio 2011 è stato introdotto il nuovo Quarto Conto Energia per il riconoscimento degli incentivi Statali ai proprietari di impianti fotovoltaici.

Dettagli

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende il fotovoltaico quanto costa e quanto rende gli incentivi /1 In Italia, da settembre 2005, è attivo un meccanismo di incentivazione, definito Conto Energia, per la produzione di energia elettrica mediante

Dettagli

IL NUOVO CONTO ENERGIA Presentazione del 27/02/2007

IL NUOVO CONTO ENERGIA Presentazione del 27/02/2007 IL NUOVO CONTO ENERGIA Presentazione del 27/02/2007 AUTOMAZIONE 2000 Prendi il controllo! www.automazione2000.it 1 Chi può beneficiare del Conto Energia? Persone fisiche Persone giuridiche Soggetti pubblici

Dettagli

Il Quinto Conto Energia

Il Quinto Conto Energia Nota di approfondimento Il Quinto Conto Energia E stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 10 luglio 2012, n. 159, il decreto 5 luglio 2012, cosiddetto Quinto Conto Energia, che ridefinisce le modalità

Dettagli

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende il fotovoltaico quanto costa e quanto rende gli incentivi /1 In Italia, da settembre 2005, è attivo un meccanismo di incentivazione, definito Conto Energia, per la produzione di energia elettrica da fonte

Dettagli

CONTO ENERGIA LE TRENTA DOMANDE PIU CALDE (Fonte FV n. 6 anno V, novembre-dicembre 2008)

CONTO ENERGIA LE TRENTA DOMANDE PIU CALDE (Fonte FV n. 6 anno V, novembre-dicembre 2008) CONTO ENERGIA LE TRENTA DOMANDE PIU CALDE (Fonte FV n. 6 anno V, novembre-dicembre 2008) 1) Che cosa s intende per meccanismo d incentivazione in conto energia? Il Conto Energia è un incentivo per l installazione

Dettagli

Incentivazione degli impianti fotovoltaici

Incentivazione degli impianti fotovoltaici Incentivazione degli impianti fotovoltaici Relazione delle attività settembre 2007 agosto 2008 1 1. Premessa 4 2. L incentivazione degli impianti fotovoltaici con il Conto Energia 5 2.1 Il primo Conto

Dettagli

www.provincia.bologna.it/opportunita_ambientale

www.provincia.bologna.it/opportunita_ambientale 1 CERTIFICATI VERDI, CONTO ENERGIA E TARIFFA ONNICOMPRENSIVA Legge Finanziaria 2008 (legge 24 Dicembre 2007, n. 244), art. 2, commi da 143 a 157, articolo 2, commi da 136 a 140 D.M 18/12/2008 (decreto

Dettagli

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende il fotovoltaico quanto costa e quanto rende gli incentivi /1 In Italia, da settembre 2005, è attivo un meccanismo di incentivazione, definito Conto Energia, per la produzione di energia elettrica mediante

Dettagli

Il Conto Energia in Italia

Il Conto Energia in Italia Il Conto Energia in Italia Maurizio Cuppone Direzione operativa www.gsel.it 2 Indice Il primo Conto Energia Il nuovo Conto Energia Sistema informativo per il Fotovoltaico 3 Il primo Conto Energia I capisaldi

Dettagli

Ing. Michele Lauritano

Ing. Michele Lauritano Ing. Michele Lauritano Prima Conto Capitale Programma Tetti fotovoltaici (2001) Oggi Conto Energia Vecchio Conto Energia (DM 28/07/2005 e integrazione con DM 6/02/2006) Nuovo Conto Energia (DM 19/02/2007)

Dettagli

Impianti fotovoltaici in esercizio grazie alle agevolazioni tariffarie

Impianti fotovoltaici in esercizio grazie alle agevolazioni tariffarie Impianti fotovoltaici in esercizio grazie alle agevolazioni tariffarie 1. Premessa Il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Dettagli

IL CONTO ENERGIA IL REGIME FISCALE DEL FOTOVOLTAICO

IL CONTO ENERGIA IL REGIME FISCALE DEL FOTOVOLTAICO convegno nazionale & question time IL CONTO ENERGIA IL REGIME FISCALE DEL FOTOVOLTAICO Evoluzione del Conto Energia. Risultati e prospettive Gerardo Montanino, Direttore Divisione Operativa, GSE Fiera

Dettagli

Il contributo di CEV al bilancio dell Ente Socio. Ing. Luigi Corona

Il contributo di CEV al bilancio dell Ente Socio. Ing. Luigi Corona Il contributo di CEV al bilancio dell Ente Socio Ing. Luigi Corona 1 PRODUZIONE DA FONTI RINNOVABILI: PROGETTO 1000 TETTI FOTOVOLTAICI SU 1000 SCUOLE Nel 2008 CEV ha promosso il Progetto 1000 tetti fotovoltaici

Dettagli

ENERGIA FOTOVOLTAICA

ENERGIA FOTOVOLTAICA ENERGIA FOTOVOLTAICA Quinto Conto Energia Decreto Ministeriale del 05.07.2012 - G.U. 10.07.2012 Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici 3 Meccanismo di finanziamento

Dettagli

SISTEMI DI ACCUMULO Soluzioni per l autoconsumo Residential Energy Storage Systems (RESS)

SISTEMI DI ACCUMULO Soluzioni per l autoconsumo Residential Energy Storage Systems (RESS) SISTEMI DI ACCUMULO Soluzioni per l autoconsumo Residential Energy Storage Systems (RESS) Presentata da: Ing. Alan Sabia Cesena Venerdì 04 Aprile 2014 NUOVO SCENARIO FOTOVOLTAICO 6/7/13 - Fine Tariffe

Dettagli

Misure e incentivi per l efficienza energetica

Misure e incentivi per l efficienza energetica Misure e incentivi per l efficienza energetica Docente incaricato in Economia e Gestione delle Imprese Dipartimento B.E.S.T. - Politecnico di Milano Indice 1. Finanziaria 2007. Agevolazioni per il risparmio

Dettagli

UNIONE ITALIANA DEL LAVORO SEDE NAZIONALE SEDE EUROPEA SEGRETERIA CONFEDERALE 00187 ROMA VIA LUCULLO 6 R. DU GOVERNEMENT PROVISOIRE 34

UNIONE ITALIANA DEL LAVORO SEDE NAZIONALE SEDE EUROPEA SEGRETERIA CONFEDERALE 00187 ROMA VIA LUCULLO 6 R. DU GOVERNEMENT PROVISOIRE 34 UNIONE ITALIANA DEL LAVORO SEDE NAZIONALE SEDE EUROPEA SEGRETERIA CONFEDERALE 00187 ROMA VIA LUCULLO 6 R. DU GOVERNEMENT PROVISOIRE 34 TELEFONO 47531 1000 BRUXELLES TELEX 622425 TELEFONO 00322 / 2178838

Dettagli

Decreto-Legge 24 giugno 2014, n. 91

Decreto-Legge 24 giugno 2014, n. 91 Decreto-Legge 24 giugno 2014, n. 91 Audizione del Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. Nando Pasquali Presidente e Amministratore Delegato Roma, 3 luglio 2014 Indice Il Gruppo GSE Decreto-Legge 24

Dettagli

Incentivazione degli impianti fotovoltaici

Incentivazione degli impianti fotovoltaici Incentivazione degli impianti fotovoltaici Relazione delle attività 2013 1 Premessa... 3 2 L incentivazione degli impianti fotovoltaici con il Conto Energia... 4 2.1 Il primo Conto Energia... 5 2.2 Il

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas - Direzione energia elettrica MANUALE OPERATIVO DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO

Autorità per l energia elettrica e il gas - Direzione energia elettrica MANUALE OPERATIVO DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO MANUALE OPERATIVO DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO Autorità per l energia elettrica e il gas Direzione energia elettrica Milano, 12 aprile 2006 1 Sommario 1. Introduzione...3 2. Il quadro normativo di

Dettagli

Incentivazione degli impianti fotovoltaici

Incentivazione degli impianti fotovoltaici Incentivazione degli impianti fotovoltaici Relazione delle attività settembre 2008 agosto 2009 2 1. Premessa 4 2. L incentivazione degli impianti fotovoltaici con il Conto Energia 5 2.1 Il primo Conto

Dettagli

Conto energia e certificazione energetica

Conto energia e certificazione energetica Conto energia e certificazione energetica Francesca Tilli Divisione Operativa Unità Conto Energia SOLAREXPO Verona, 6 Maggio 2010 www.gse.it 2 Agenda Il ruolo del GSE Il conto energia e l efficienza energetica

Dettagli

VISTA la proposta formulata dal GSE in data 10 luglio 2014; VISTA la legge 7 agosto 1990, n. 241 e, in particolare, l articolo 1;

VISTA la proposta formulata dal GSE in data 10 luglio 2014; VISTA la legge 7 agosto 1990, n. 241 e, in particolare, l articolo 1; Il Ministro dello Sviluppo Economico VISTO l articolo 26, comma 2, del decreto-legge n. 91 del 2014, convertito dalla legge 11 agosto 2014, n. 116, (di seguito: decreto-legge n. 91 del 2014) il quale dispone

Dettagli

Incentivi e Agevolazioni Solare. Fotovoltaico

Incentivi e Agevolazioni Solare. Fotovoltaico Incentivi e Agevolazioni Solare Fotovoltaico Conto Energia 2007 Il Decreto Tariffe Incentivanti Procedure e documentazione IL DECRETO Decreto Ministeriale 19 Febbraio 2007 - G.U. n n 43-21/02/07. Ministero

Dettagli

ARTICOLATO DELLA DELIBERAZIONE N. 34/05, COME MODIFICATO E INTEGRATO DALLE DELIBERAZIONI N. 49/05, N. 64/05, N. 165/05, N. 256/05 E N.

ARTICOLATO DELLA DELIBERAZIONE N. 34/05, COME MODIFICATO E INTEGRATO DALLE DELIBERAZIONI N. 49/05, N. 64/05, N. 165/05, N. 256/05 E N. ARTICOLATO DELLA DELIBERAZIONE N. 34/05, COME MODIFICATO E INTEGRATO DALLE DELIBERAZIONI N. 49/05, N. 64/05, N. 165/05, N. 256/05 E N. 300/05 Articolo 1 Definizioni 1.1. Ai fini dell applicazione delle

Dettagli

L IMPIANTO FOTOVOLTAICO, L ENERGIA PRODOTTA E LA SUA REMUNERAZIONE

L IMPIANTO FOTOVOLTAICO, L ENERGIA PRODOTTA E LA SUA REMUNERAZIONE L IMPIANTO FOTOVOLTAICO, L ENERGIA PRODOTTA E LA SUA REMUNERAZIONE L impianto fotovoltaico è un impianto che consente di generare energia elettrica direttamente dalla radiazione del sole. L impianto fotovoltaico

Dettagli

Impianti fotovoltaici: tecnologia e forme di incentivazione statale

Impianti fotovoltaici: tecnologia e forme di incentivazione statale Impianti fotovoltaici: tecnologia e forme di incentivazione statale Giovanni Pisu pisu@sardegnaricerche.it 1 1 Come è fatto un Impianto Fotovoltaico? 2 2 DECRETO 19 FEBBRAIO 2007. Che cosa è il Nuovo Conto

Dettagli

I contratti con il GSE: aspetti gestionali ed economici

I contratti con il GSE: aspetti gestionali ed economici IL FOTOVOLTAICO PER LE IMPRESE I contratti con il GSE: aspetti gestionali ed economici Workshop CERSAA 18 dicembre 2009 INDICE Il Conto Energia: incentivi per gli impianti fotovoltaici Modalità di cessione

Dettagli

Chiarimenti in merito alle modalità di transizione dalla delibera n. 224/00 alla delibera n. 28/06 Comunicato stampa

Chiarimenti in merito alle modalità di transizione dalla delibera n. 224/00 alla delibera n. 28/06 Comunicato stampa Pagina 1 di 13 Documenti collegati Chiarimenti in merito alle modalità di transizione dalla delibera n. 224/00 alla delibera n. 28/06 Comunicato stampa Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data

Dettagli

L opportunità del Conto Energia per il solare fotovoltaico

L opportunità del Conto Energia per il solare fotovoltaico Provincia di Firenze P.E.A.P. Piano Energetico Ambientale Provinciale Allegato B 3.3.1 L opportunità del Conto Energia per il solare fotovoltaico Università degli Studi di Siena INDICE 1. Introduzione...3

Dettagli

LINEE GUIDA SUL CONTO ENERGIA PER IMPIANTI SOLARI -FOTOVOLTAICI -

LINEE GUIDA SUL CONTO ENERGIA PER IMPIANTI SOLARI -FOTOVOLTAICI - SOCIETA PROGETTAZIONE COSTRUZIONE MONTAGGI IMPIANTI ELETTRICI MT/BT E TECNOLOGICI SISTEMI ENERGIA RINNOVABILI SEDE LEGALE - OFFICINA - UFFICI AMMINISTRATIVI 03100 FROSINONE - Via Armando Fabi, 327 Tel.

Dettagli

il mini eolico quanto costa e quanto rende

il mini eolico quanto costa e quanto rende il mini eolico quanto costa e quanto rende quanto costa e quanto rende Il costo di un sistema mini eolico installato chiavi in mano (IVA esclusa) per taglie comprese fra 5 kw e 20 kw è compreso fra 3.000

Dettagli

Versione integrata e modificata dalla deliberazione 493/2012/R/efr

Versione integrata e modificata dalla deliberazione 493/2012/R/efr Versione integrata e modificata dalla deliberazione 493/2012/R/efr Definizione delle modalità per il ritiro, da parte del Gestore dei Servizi Energetici S.p.A. - GSE, dell energia elettrica immessa in

Dettagli

Incentivazione degli impianti fotovoltaici

Incentivazione degli impianti fotovoltaici Incentivazione degli fotovoltaici Relazione delle attività ottobre 2006 settembre 2007 1. Premessa 2 2. L incentivazione degli fotovoltaici con il Conto Energia 3 2.1 Il primo Conto Energia (DM 28/07/05

Dettagli

1. Cenni sul Nuovo Conto Energia. Incentivazione. Premi incentivanti

1. Cenni sul Nuovo Conto Energia. Incentivazione. Premi incentivanti Impianti fotovoltaici su immobili pubblici e risparmio energetico nella pubblica amministrazione: Un opportunità per il riequilibrio dei conti (A cura dell Ing. Gianluca Toso) 1. Cenni sul Nuovo Conto

Dettagli

LE NUOVE TARIFFE INCENTIVANTI (C.D. CONTO ENERGIA ) PER GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

LE NUOVE TARIFFE INCENTIVANTI (C.D. CONTO ENERGIA ) PER GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI LE NUOVE TARIFFE INCENTIVANTI (C.D. CONTO ENERGIA ) PER GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Il Ministero dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministero dell Ambiente e della Tutela del territorio e del mare

Dettagli

Delibera n. 28/06 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Documenti collegati

Delibera n. 28/06 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Documenti collegati Documenti collegati Comunicato stampa Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 13 febbraio 2006 Delibera n. 28/06 CONDIZIONI TECNICO-ECONOMICHE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO DELL ENERGIA

Dettagli

ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 2, COMMA 153, DELLA LEGGE N

ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 2, COMMA 153, DELLA LEGGE N ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 2, COMMA 153, DELLA LEGGE N. 244/07 E DELL ARTICOLO 20 DEL DECRETO MINISTERIALE 18 DICEMBRE 2008, IN MATERIA DI INCENTIVAZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA FONTI RINNOVABILI

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA (1)

EFFICIENZA ENERGETICA (1) Tutti gli incentivi per i cittadini come da: - Finanziaria 2008 (e modifiche del Gennaio 2009) - Nuovo Conto Energia per il Fotovoltaico (Febbraio 07) Indice: pagina 3: le diverse possibilità di intervento

Dettagli

Conto Energia. Il GSE è il soggetto attuatore che qualifica gli impianti fotovoltaici, eroga gli incentivi ed effettua attività di verifica.

Conto Energia. Il GSE è il soggetto attuatore che qualifica gli impianti fotovoltaici, eroga gli incentivi ed effettua attività di verifica. The sole responsibility for the content of this presentation lies with the authors. it does not necessarily reflect the opinion of the European Communities. The European Commission is not responsible for

Dettagli

Incentivazione degli impianti fotovoltaici. Relazione delle attività 2010

Incentivazione degli impianti fotovoltaici. Relazione delle attività 2010 Incentivazione degli impianti fotovoltaici Relazione delle attività 2010 Marzo 2011 INDICE 1. Premessa 3 2. L incentivazione degli impianti fotovoltaici con il Conto Energia 4 2.1 Il primo Conto Energia

Dettagli

Incentivazione degli impianti fotovoltaici. Relazione delle attività 2011

Incentivazione degli impianti fotovoltaici. Relazione delle attività 2011 Incentivazione degli impianti fotovoltaici Relazione delle attività 2011 Marzo 2012 2 1. Premessa... 4 2. L incentivazione degli impianti fotovoltaici con il Conto Energia... 5 2.1 Il primo Conto Energia...

Dettagli

COMMENTARIO V CONTO ENERGIA

COMMENTARIO V CONTO ENERGIA COMMENTARIO V CONTO ENERGIA Premesse a) Incremento del costo indicativo cumulato annuo a 6.700 milioni di euro (il V C.E. termina 30 gg dopo il raggiungimento); b) Il V C.E. parte dopo 45 giorni dalla

Dettagli

Il fotovoltaico e la generazione dell energia elettrica: le possibilità del Conto Energia

Il fotovoltaico e la generazione dell energia elettrica: le possibilità del Conto Energia Il fotovoltaico e la generazione dell energia elettrica: le possibilità del Conto Energia Ing. Giulio Lo Re - Cooperativa T.E.R.R.E. Roma 19-12-2007 I componenti di un impianto connesso alla rete BT in

Dettagli

Efficienza Energetica: la soluzione 55%

Efficienza Energetica: la soluzione 55% Efficienza Energetica: la soluzione 55% Ing. GIAMPAOLO VALENTINI Coordinatore Gruppo di Lavoro Efficienza Energetica La Villa, 29 marzo 2009 L OBIETTIVO 20-20 20-20 La proposta della Commissione Europea

Dettagli

Lo scambio sul posto (SSP)

Lo scambio sul posto (SSP) Lo scambio sul posto (SSP) Il modulo approfondisce le caratteristiche e le condizioni relative al regime di "Scambio su posto", presentandone definizioni, procedure, modalità e regole tecniche. Il meccanismo

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA (1)

EFFICIENZA ENERGETICA (1) Tutti gli incentivi per i cittadini: - La detrazione fiscale del 55% per rinnovabili e risparmio energetico nelle abitazioni - Il Conto Energia per il Fotovoltaico - La tariffa omnicomprensiva e i certificati

Dettagli

INCENTIVI ALLE FONTI RINNOVABILI ELETTRICHE: COSA CAMBIA CON IL NUOVO DECRETO?

INCENTIVI ALLE FONTI RINNOVABILI ELETTRICHE: COSA CAMBIA CON IL NUOVO DECRETO? Rinnovabili: I nuovi incentivi per il settore elettrico Bolzano, 25 luglio 2012 INCENTIVI ALLE FONTI RINNOVABILI ELETTRICHE: COSA CAMBIA CON IL NUOVO DECRETO? Andrea Zaghi Centro Studi L Associazione Aper

Dettagli

Tutti gli incentivi per i cittadini come da:

Tutti gli incentivi per i cittadini come da: - Finanziaria 2008 Tutti gli incentivi per i cittadini come da: - Nuovo Conto Energia per il Fotovoltaico (Febbraio 07) - Certificati Verdi e le nuove incentivazioni per la produzione di energia elettrica

Dettagli

TECNOLOGIA FOTOVOLTAICA

TECNOLOGIA FOTOVOLTAICA TECNOLOGIA FOTOVOLTAICA - Che cosa è un impianto fotovoltaico? Un impianto fotovoltaico trasforma direttamente l energia solare in energia elettrica. Esso è composto essenzialmente da: moduli o pannelli

Dettagli

Potenza efficiente Produzione lorda di lorda energia elettrica. Figura 1: situazione degli impianti di cogenerazione nel 2005 (fonti GSE e Terna).

Potenza efficiente Produzione lorda di lorda energia elettrica. Figura 1: situazione degli impianti di cogenerazione nel 2005 (fonti GSE e Terna). Scheda D Analisi e valutazioni relative al decreto legislativo 8 febbraio 2007, n. 20 di attuazione della Direttiva 2004/8/CE del Parlamento europeo e del Consiglio e altre norme in materia di cogenerazione

Dettagli

DECRETO MINISTERIALE V CONTO ENERGIA NOTA SINTETICA

DECRETO MINISTERIALE V CONTO ENERGIA NOTA SINTETICA DECRETO MINISTERIALE V CONTO ENERGIA NOTA SINTETICA Entrata in vigore: Il nuovo regime di incentivazione previsto dal V conto energia entrerà in vigore 45 giorni dopo il raggiungimento di un costo indicativo

Dettagli

INFORMATIVA 02/2010. Il terzo Conto Energia: 2011-2013

INFORMATIVA 02/2010. Il terzo Conto Energia: 2011-2013 INFORMATIVA 02/2010 Il terzo Conto Energia: 2011-2013 Realizzato da: TIS Area Energia & Ambiente Data: Bolzano, 08/10/2010 TIS AREA ENERGIA & AMBIENTE 2 Indice 1 L attuale Conto Energia... 4 1.1 Introduzione...

Dettagli

Incentivi e contributi nel fotovoltaico

Incentivi e contributi nel fotovoltaico Incentivi e contributi nel fotovoltaico Fabrizio Tomada Direttore Rapporti Istituzionali e Comunicazione Workshop Animambiente per PMI Agevolazioni per l utilizzo di energie rinnovabili e l efficienza

Dettagli

La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte II

La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte II Corso di Formazione ESTATE La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte II Daniele Cocco Dipartimento di Ingegneria Meccanica Università degli Studi di

Dettagli

Obbiettivi regionali nell Ambito del Piano Energetico Nazionale. Dott.ssa Rita Montagni

Obbiettivi regionali nell Ambito del Piano Energetico Nazionale. Dott.ssa Rita Montagni Obbiettivi regionali nell Ambito del Piano Energetico Nazionale Dott.ssa Rita Montagni Direttiva 2009/28/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio OBBIETTIVO 2020: ITALIA del 23 aprile 2009 17% del consumo

Dettagli

TERZO CONTO ENERGIA: www.riabitalia.it. infonord@riabitalia.it 02 47950601 infocentro@riabitalia.it 06 91712093 infosud@riabitalia.

TERZO CONTO ENERGIA: www.riabitalia.it. infonord@riabitalia.it 02 47950601 infocentro@riabitalia.it 06 91712093 infosud@riabitalia. TERZO CONTO ENERGIA: Possono usufruire degli incentivi definiti nel Decreto tutti gli impianti che entrano in esercizio dopo il 31/12/2010 a seguito di interventi di nuova costruzione, rifacimento totale

Dettagli

IL NUOVO CONTO ENERGIA PRESENTA IL NUOVO CONTO ENERGIA

IL NUOVO CONTO ENERGIA PRESENTA IL NUOVO CONTO ENERGIA PRESENTA IL NUOVO CONTO ENERGIA 1 PREMESSA MGS SOLAR TECHNOLOGY ha costruito questo opuscolo estrapolando il contenuto da varie fonti d informazioni del settore fotovoltaico, ritenendole affidabili e comprensibili.

Dettagli

Installazione di un impianto fotovoltaico oggi in Italia: dall autorizzazione al conto economico

Installazione di un impianto fotovoltaico oggi in Italia: dall autorizzazione al conto economico Installazione di un impianto fotovoltaico oggi in Italia: dall autorizzazione al conto economico Stefano Ristuccia Ravenna, 8 Ottobre 2008 Percorso 3 Energia Lab meeting M: Conto Energia e dintorni Prospettive

Dettagli

L ENERGIA: QUANTI E QUALI FALSI MITI DA SFATARE Non è vero che il fotovoltaico costa troppo

L ENERGIA: QUANTI E QUALI FALSI MITI DA SFATARE Non è vero che il fotovoltaico costa troppo Festival della Soft Economy - Symbola Università degli Studi di Camerino 25 Giugno 2014 L ENERGIA: QUANTI E QUALI FALSI MITI DA SFATARE Non è vero che il fotovoltaico costa troppo Andrea Zaghi Responsabile

Dettagli

Energia Decreto 19 Febbraio 2007

Energia Decreto 19 Febbraio 2007 Guida al Conto Energia Decreto 19 Febbraio 2007 Aenergy S.r.l. Via G. Porzio N.4 Isola E3 Centro Direzionale 80143 Napoli P.IVA 05582431219 Tel 0828-1962327 Fax 0828-1962415 E-Mail info@aenergy.it Web

Dettagli

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA)

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) (aggiornamento al 31 DICEMBRE 2014) REGIONE PUGLIA 11.310 31.758 22.145 168.396 2.866 208.465 1.819 1.566.140 55 172.237

Dettagli

MICRO COGENERAZIONE CAR e INCENTIVI

MICRO COGENERAZIONE CAR e INCENTIVI Technical Day MICRO COGENERAZIONE CAR e INCENTIVI FAENZA 26 MARZO 2015 Ing. Michele Balducci michele.balducci@studioseta.it COGENERAZIONE AD ALTO RENDIMENTO Fonte: Rapporto statistico sulla cogenerazione,

Dettagli

Fotovoltaico: aspetti economici e nuovo Conto Energia

Fotovoltaico: aspetti economici e nuovo Conto Energia Il costo di un impianto fotovoltaico Un impianto fotovoltaico è costituito da differenti componenti che determinano il valore complessivo dell investimento e della spesa. In generale, per impianti di piccole,

Dettagli

DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 488/2013/R/EFR

DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 488/2013/R/EFR DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 488/213/R/EFR SCAMBIO SUL POSTO: AGGIORNAMENTO DEL LIMITE MASSIMO PER LA RESTITUZIONE DEGLI ONERI GENERALI DI SISTEMA NEL CASO DI IMPIANTI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI Conto Energia

IMPIANTI FOTOVOLTAICI Conto Energia IMPIANTI FOTOVOLTAICI Conto Energia Bergamo 8 novembre 2007 INCENTIVI E LA CONNESSIONE ALLA RETE a cura di Raul Ruggeri ARGOMENTI FORMA DI INCENTIVAZIONE CONNESSIONE ALLA RETE RICONOSCIMENTO INCENTIVO

Dettagli

IL MERCATO FOTOVOLTAICO IN ITALIA GIORNATA ENERGIA PULITA FIERA DEL LEVANTE BARI 18 SETTEMBRE 2008 + 117%! PRIMA.

IL MERCATO FOTOVOLTAICO IN ITALIA GIORNATA ENERGIA PULITA FIERA DEL LEVANTE BARI 18 SETTEMBRE 2008 + 117%! PRIMA. IL MERCATO FOTOVOLTAICO IN ITALIA Il mercato fotovoltaico italiano, rimasto per molto tempo al palo rispetto ad altri Paesi (come Germania, Giappone, Stati Uniti e Spagna), sta oggi finalmente emergendo

Dettagli

I sistemi di incentivazione: finalità, funzionamento, efficacia, proposte

I sistemi di incentivazione: finalità, funzionamento, efficacia, proposte I sistemi di incentivazione: finalità, funzionamento, efficacia, proposte Daniela Vazio (RIE) I dati contenuti nella presentazione si riferiscono a metà novembre 2009 1 Introduzione Alcuni spunti di riflessione

Dettagli

PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA

PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA Tariffazione dell energia elettrica Classificazione dei costi dell energia elettrica Costi di generazione (oneri finanziari, costi di smantellamento, costi d esercizio,

Dettagli

La normativa è regolamentata dal Decreto Ministeriale del 19 febbraio 2007 e dalla Delibera AEEG del 13 aprile 2007.

La normativa è regolamentata dal Decreto Ministeriale del 19 febbraio 2007 e dalla Delibera AEEG del 13 aprile 2007. 1. GENERALITA Tariffe incentivanti e periodo di diritto (DM 19/02/207 art.6) La normativa è regolamentata dal Decreto Ministeriale del 19 febbraio 2007 e dalla Delibera AEEG del 13 aprile 2007. L impianto

Dettagli

Regime IVA del conto energia sugli impianti fotovoltaici

Regime IVA del conto energia sugli impianti fotovoltaici IRPEF/IRES Regime IVA del conto energia sugli impianti fotovoltaici di Carlo Corradin (*) LA NOVITA Incentivi agli impianti fotovoltaici L art. 7 del D.Lgs. 29 dicembre 2003 n. 387, emanato in attuazione

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 19 DICEMBRE 2013 614/2013/R/EFR AGGIORNAMENTO DEL LIMITE MASSIMO PER LA RESTITUZIONE DEGLI ONERI GENERALI DI SISTEMA NEL CASO DI IMPIANTI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI CHE ACCEDONO ALLO

Dettagli

In allegato trovi il numero di Ottobre di MyNews, la newsletter periodica di Myenergy con informazioni sulle energie rinnovabili.

In allegato trovi il numero di Ottobre di MyNews, la newsletter periodica di Myenergy con informazioni sulle energie rinnovabili. Mynews Ottobre 2008 In questo numero Gentile lettore, In allegato trovi il numero di Ottobre di MyNews, la newsletter periodica di Myenergy con informazioni sulle energie rinnovabili. Ecco le ultime novità:

Dettagli

Aggiornamenti normativi in materia di fonti rinnovabili

Aggiornamenti normativi in materia di fonti rinnovabili Aggiornamenti normativi in materia di fonti rinnovabili Gerardo Montanino Direttore Divisione Operativa Convegno Cooperative Elettriche Italiane Storiche Pozza di Fassa (TN), 7 e 8 giugno 2013 Il ruolo

Dettagli

Incentivazione degli impianti fotovoltaici. Relazione delle attività 2012

Incentivazione degli impianti fotovoltaici. Relazione delle attività 2012 Incentivazione degli impianti fotovoltaici Relazione delle attività 2012 Giugno 2013 1 1 Premessa... 3 2 L incentivazione degli impianti fotovoltaici con il Conto Energia... 4 2.1 Il primo Conto Energia...

Dettagli

INFORMATIVA 01/2010. La disciplina dello scambio sul posto

INFORMATIVA 01/2010. La disciplina dello scambio sul posto INFORMATIVA 01/2010 La disciplina dello scambio sul posto Realizzato da: TIS Area Energia & Ambiente Data: Bolzano, 01/04/2010 TIS AREA ENERGIA & AMBIENTE 2 Indice 1 La disciplina dello scambio sul posto...

Dettagli

FINANZIAMENTI AMBIENTALI INCENTIVI DELLO STATO PER L UTILIZZO DI FONTI RINNOVABILI * * *

FINANZIAMENTI AMBIENTALI INCENTIVI DELLO STATO PER L UTILIZZO DI FONTI RINNOVABILI * * * FINANZIAMENTI AMBIENTALI INCENTIVI DELLO STATO PER L UTILIZZO DI FONTI RINNOVABILI * * * Da oltre un ventennio ormai uno dei traguardi a cui punta la politica energetica dell Unione Europea riguarda lo

Dettagli