AGEVOLAZIONI ECONOMICHE PER PERSONE ANZIANE. Ambito ULSS n. 1 Belluno

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AGEVOLAZIONI ECONOMICHE PER PERSONE ANZIANE. Ambito ULSS n. 1 Belluno"

Transcript

1 AGEVOLAZIONI ECONOMICHE PER PERSONE ANZIANE Ambito ULSS n. 1 Belluno

2 Istituto Nazionale Prevvidenza Sociale La presente pubblicazione è stata curata dal Servizio di Assistenza Domiciliare di Ser.S.A Servizi Sociali Assistenziali S.p.A. gestito da Le Valli Società Cooperativa Sociale con il patrocinio di A. ULSS n. 1 e Conferenza dei Sindaci dell ULSS n. 1 nell ambito del Progetto di Assistenza Domiciliare Home Care Premium INPS Gestione Dipendenti Pubblici. Stampato ad Ottobre 2014

3 INDICE BONUS ENERGIA (IN PRESENZA DI DISAGIO FISICO) 4 BONUS ENERGIA (IN PRESENZA DI DISAGIO ECONOMICO) 5 BONUS GAS 6 BONUS ACQUA 7 CARTA ACQUISTI (SOCIAL CARD) 8 CURE ODONTOIATRICHE A TARIFFE AGEVOLATE 9 TARIFFA AGEVOLATA PER IL TRASPORTO 10 BARRIERE ARCHITETTONICHE 11 AGEVOLAZIONI ECONOMICHE LINEA TELEFONICA FISSA 12 ABOLIZIONE CANONE TELEVISIVO 14 INVALIDITA CIVILE CON DIRITTO ALL INDENNITA DI ACCOMPAGNAMENTO 15 HOME CARE PREMIUM ASSISTENZA DOMICILIARE AI NON AUTOSUFFICIENTI 16 FONDO NAZIONALE PER IL SOSTEGNO ALL ACCESSO ALLE ABITAZIONI IN LOCAZIONE 17 IMPEGNATIVA DI CURA DOMICILIARE (ICD) 18 TELESOCCORSO E TELECONTROLLO 20 PROGETTO DI MICROCREDITO 21 ESENZIONE PER PRESTAZIONI SANITARIE 22 ESENZIONE DAL TICKET 7R2 7R4 7R5 23 ESENZIONE DAL TICKET PER PATOLOGIE CRONICHE 25 ESENZIONE PER FARMACI 26 INTERVENTI ECONOMICI DEL COMUNE 27 3

4 BONUS ENERGIA (IN PRESENZA DI DISAGIO FISICO) E uno sconto applicato sulle bollette dell energia elettrica. Non ha scadenza. Il bonus varia in base al numero di apparecchiature medico-terapeutiche salvavita utilizzate e al tempo giornaliero del loro utilizzo. Può arrivare a 150,00 l anno. Essere privati intestatari di un contratto di fornitura elettrica per la sola abitazione di residenza. Essere malati gravi costretti ad utilizzare apparecchiature elettromedicali per il mantenimento in vita. Non c è limite d ISEE né di kw impiegati. Al CAAF Copia documento d identità. Certificazione Ulss (modulo D) o autocertificazione (modulo C) che attesti la necessità di utilizzare tali apparecchiature, il tipo d apparecchiatura utilizzata, l indirizzo dove è installata e la data a partire dalla quale il cittadino utilizza l apparecchiatura. Bolletta fornitura energia elettrica. 4

5 BONUS ENERGIA (IN PRESENZA DI DISAGIO ECONOMICO) E uno sconto applicato sulle bollette dell energia elettrica per 12 mesi (il rinnovo va richiesto 2 mesi prima della scadenza). Per il 2014 il bonus varia da 72,00 a 156,00. Essere privati intestatari di un contratto di fornitura elettrica per la sola abitazione di residenza con potenza fino a 3 kw (se il nucleo è composto fino a 4 persone). ISEE non superiore a 7.500,00. Al CAAF Copia documento d identità Attestazione ISEE Bolletta fornitura energia elettrica Apposito modulo prestampato (modulo A) it/it/bonus sociale.htm 5

6 BONUS GAS E uno sconto applicato sulle bollette del gas metano per 12 mesi (il rinnovo va richiesto 2 mesi prima della scadenza). Il bonus varia a seconda del tipo di utilizzo (riscaldamento, cottura cibo, acqua calda), dal numero di persone residenti e dalla zona climatica. Essere utenti privati intestatari di un contratto di fornitura di gas metano ISEE non superiore a 7.500,00 Al CAAF Attestazione ISEE Copia documento d identità Bolletta del gas 6

7 BONUS ACQUA L.R. 17/2012 Contributo pari a 30,00 l anno. La domanda scade il 31 maggio di ogni anno. Il reddito ISEE per l anno 2013 deve essere uguale o inferiore a 7.500,00 ll reddito ISEE per l anno 2013 deve essere uguale o inferiore a ,00 se è presente uno stato di disoccupazione, mobilità o cassa integrazione straordinaria incorsi nel Ai servizi sociali del proprio Comune di residenza. attestazione ISEE copia di un documento di identità valido copia di una bolletta dell acqua domanda di contributo in apposito modulo ev. dichiarazione attestante lo stato di disoccupazione, mobilità, cassa integrazione stra ord ina r ia r ife r ita a ll a nno p re ce d e nte e d i a ve re un IS EE infe r iore o ugua le a ,00. 7

8 CARTA ACQUISTI (SOCIAL CARD) L. 133/2008 E una carta magnetica utilizzabile per il pagamento della spesa alimentare e farmaceutica, le bollette elettriche e di fornitura gas. Lo stato vi carica 80,00 ogni bimestre per una spesa di 40,00 al mese. Se si h a nno d a i 6 5 a i 70 a nni l IS EE e i re d d iti pe rce p iti d e vono e sse re infe r iore a 6.781,76; oltre i 70 anni l ISEE deve essere inferiore a 6.781,76 e i redditi percepiti inferiori a 9.042,34 Avere intestata non più di una utenza del gas ed elettrica Non possedere più di una autovettura Non possedere una quota superiore al 25% dell abitazione principale Non possedere una quota superiore al 10% di immobili non ad uso abitativo o di categoria catastale C7 Non avere un patrimonio mobiliare maggiore di ,00 Non trovarsi in centri di lunga degenza o essere detenuti Agli uffici postali Per informazioni si può chiamare il numero verde Attestazione ISEE Copia di un documento di identità valido Apposito modulo prestampato (Modulo A008/14 Beneficiario con 65 anni o più) 8

9 CURE ODONTOIATRICHE A TARIFFE AGEVOLATE Consiste in alcune prestazione odontoiatriche con onorario concordato. Queste prestazioni sono: visita odontoiatrica ablazione tartaro sigillatura dei solchi dei molari e premolari estrazioni di denti protesi parziale in resina con ganci a filo protesi totale con resina Deve esserci almeno 1 requisito fra: ISEE inferiore a 8.000,00 Titolari della social card Persone esenti dai ticket sanitari per motivi di età, per patologie croniche e invalidanti e inabili al lavoro con invalidità del 100% o con handicap gravi che abbiano un ISEE inferiore a ,00 Per prenotare una visita bisogna chiamare direttamente gli studi dentistici aderenti. Per sapere il nome dei dentisti aderenti si può chiamare il numero verde attestazione ISEE o social card e dichiarazione compilata su apposito prestampato codice fiscale Home > News e media > Sala stampa > Comunicati stampa) 9

10 TARIFFA AGEVOLATA PER IL TRASPORTO L.R. 19/1996 E uno sconto applicato sulle tariffe dell abbonamento per il trasporto pubblico urbano ed extraurbano. Tale agevolazione varia dall 80% al 95% del prezzo dell abbonamento. Ha 10 anni di validità (purché ne permangano i requisiti). Agli invalidi civili e portatori di handicap riconosciuti dalla Commissioni Medica Superiore con un grado di invalidità superiore al 67% Invalidi del Lavoro con grado d invalidità dal 67% al 79% Ciechi civili assoluti o parziali in possesso di residuo visivo fino al 1/10 in entrambi gli occhi Sordomuti NB: le categorie dalla a alla d hanno diritto ad agevolazione solo se il trattamento d invalidità riconosciuto non sia superiore ad ,82 per il Cavalieri di Vittorio Veneto Invalidi di Guerra e per Servizio dalla 1 alla 8 categoria Invalidi del lavoro con invalidità non inferiore all 80% NB: le categorie dalla e alla g hanno diritto indipendentemente dall ammontare del trattamento economico Pensionati ultra 60enni con trattamento economico non superiore al minimo INPS Agli Uffici della Provincia (servizio mobilità e trasporti) per i Comuni convenzionati o presso il proprio Comune se non convenzionato e poi il Comune trasmette i documenti alla Provincia. Successivamente la tessera rilasciata dagli uffici della Provincia va portata alla biglietteria della società che gestisce il Trasporto Pubblico Locale per ottenere l abbonamento a tariffa agevolata. N. 2 fototessere Verbale della commissione medica provinciale dal quale risulta il riconoscimento dell invalidità o documentazione tributaria che attesta il possesso dei requisiti che danno diritto all agevolazione Tessera rilasciata dalla Provincia (Home Page > La Provincia > Guida agli uffici e ai servizi > Settori, Servizi e Attività > Settore Tecnico > Trasporti) (servizi erogati > eliminazione delle barriere architettoniche) 10

11 BARRIERE ARCHITETTONICHE L.R. 16/2007 Contributo economico per interventi che mirano a garantire l accesso e l utilizzo di edifici a persone con disabilità. Ogni anno la Regione decide se erogare i contributi e in che misura. Essere persona con disabilità, con menomazioni o limitazioni funzionali permanenti di carattere motorio, essere non vedente o loro familiare che vuole: rendere fruibili edifici e spazi privati aperti al pubblico rendere fruibili edifici privati (opere murarie e di ristrutturazione) acquistare e porre in opera facilitatori della vita di relazione (ascensori, pedane mobili ecc) Al Comune dove ha sede l immobile PRIMA dell inizio dei lavori. Per consulenza ci si può rivolgere all ufficio provinciale UICAA (Ufficio Informazioni e Consulenza su Accessibilità e Ausili) in via Sant Andrea, n. 5 Belluno. Tel Certificato d invalidità totale con difficoltà di deambulazione o un certificato medico in carta semplice che attesta l handicap del richiedente e le sue difficoltà alla mobilità Autocertificazione nella quale è indicata l ubicazione dell immobile e il tipo d intervento programmato, gli ostacoli alla mobilità correlati all esistenza di barriere Dichiarazione che attesti che gli interventi per cui si richiede il contributo non sono già stati realizzati Descrizione sommaria delle opere e della spesa prevista Copia di documento d identità e codice fiscale del richiedente N. 1 marca da bollo da 16,00 eliminazione-barriere-architettoniche 11

12 AGEVOLAZIONI ECONOMICHE LINEA TELEFONICA FISSA Esistono 3 tipi di agevolazioni per la telefonia fissa: 1 Riduzione del 50% sul canone mensile di abbonamento di linea telefonica dell abitazione dove risiede abitualmente il nucleo familiare. La durata della riduzione è di 1 anno. L ISEE del nucleo familiare non deve essere superiore a 6.713,94 Inoltre deve esserci almeno 1 persona che possiede almeno 1 requisito fra essere: Titolare di pensione di invalidità civile Titolare di pensione sociale Anziano di età superiore ai 75 anni Capofamiglia disoccupato. Inviare l apposito modulo insieme a tutta la documentazione al numero verde FAX di Telecom Italia o in alternativa a: Telecom Italia Servizio Clienti Residenziali Casella Postale Asti Attestazione ISEE Copia di documento d identità del titolare del contratto (ed ev. del titolare del diritto) Apposito modulo prestampato Fotocopia del documento attestante la pensione sociale o la pensione di invalidità civile Certificato di iscrizione rilasciato dall Ufficio di Collocamento (nel caso in cui il capofamiglia sia disoccupato o in cerca di prima occupazione) 2 Esenzione totale del pagamento dell abbonamento mensile. Non ha scadenza Presenza nel nucleo familiare di persona sorda 12

13 Inviare l apposito modulo insieme a tutta la documentazione al numero verde FAX di Telecom Italia o in alternativa a: Telecom Italia Servizio Clienti Residenziali Casella Postale Asti copia di un documento di riconoscimento del titolare del contratto di abbonamento relativo alla linea telefonica in relazione alla quale si chiede l esenzione e, qualora diversa dal titolare, anche della persona con disabilità fotocopia della certificazione medica comprovante la sordità, rilasciato dalla commissione medica certificato di stato di famiglia, solo se la persona con disabilità è diversa dal titolare della linea telefonica per la quale si richiede l agevolazione apposito modulo prestampato 3 Agevolazione Social Card che congela il costo dell abbonamento alla cifra di 14,81/mese La durata della riduzione è di 1 anno Essere titolari di una linea base Essere Titolari/Beneficiari della Carta Acquisti La Carta Acquisti deve essere già attiva nel momento in cui si richiede l Agevolazione Social Card. Inviare l apposito modulo insieme a tutta la documentazione al numero verde FAX di Telecom Italia o in alternativa a: Telecom Italia Servizio Clienti Residenziali Casella Postale Asti fotocopia del Modulo A008/14 Beneficiario con 65 anni o più opportunamente compilato in tutte le sue parti e con Timbro e Firma dell addetto di Poste Italiane s.p.a. fotocopia della Carta Acquisti con il numero della Carta ben visibile. 13

14 ABOLIZIONE CANONE TELEVISIVO Abolizione del canone televisivo. Avere più di 75 anni Non convivere con altri soggetti diversi dal coniuge Possedere un reddito familiare non superiore a 6.713,98 annui La domanda deve essere spedita tramite raccomandata a: Agenzia delle Entrate Direzione Provinciale I di Torino Ufficio territoriale di Torino 1 Sportello S.A.T. Casella postale Torino (To) Dichiarazione compilata su apposito prestampato 14

15 INVALIDITA CIVILE CON DIRITTO ALL INDENNITA DI ACCOMPAGNAMENTO E un beneficio economico che viene erogato alle persone non autosufficienti. Per l anno 2014 ammonta a 504,07 mensili Non essere in grado di deambulare senza accompagnatore o Essere nell impossibilità di compiere autonomamente gli atti della vita quotidiana Al medico per il rilascio del certificato medico Al CAAF per l invio della domanda (se si sceglie di non compilare la domanda on line autonomamente) Certificato medico inoltrato on line da medico abilitato (Home > Informazioni > Schede > Invalidità civile) 15

16 HOME CARE PREMIUM ASSISTENZA DOMICILIARE AI NON AUTOSUFFICIENTI Consiste in una serie di prestazioni socio sanitarie (economiche e/o di servizio) di supporto alla non autosufficienza e allo stato di fragilità. La domanda può essere presentata nei tempi stabiliti dal bando annuale. essere dipendente o pensionato pubblico essere coniuge, figlio o genitore di dipendente o pensionato pubblico Sportello Home Care Premium c/o Cooperativa Le Valli Loc. Villanova Centro Servizi La Vela - Longarone dal lunedì al giovedì dalle alle 17.30, il sabato dalle 9.00 alle o Servizi sociali del proprio Comune o presentando autonomamente domanda sul sito o Numero verde Attestazione ISEE Pin on line Se il beneficiario è il genitore, il figlio o il coniuge deve essere richiesta l iscrizione presso l anagrafe di INPS Gestione Dipendenti Pubblici (Home > Informazioni> Gestione Dipendenti Pubblici > Attività Sociali > Famiglia > Assistenza domiciliare (HCP) 16

17 FONDO NAZIONALE PER IL SOSTEGNO ALL ACCESSO ALLE ABITAZIONI IN LOCAZIONE (L. 431/98) E un contributo a sostegno del pagamento del canone di affitto dell abitazione principale. La domanda può essere presentata nei tempi stabiliti dal bando annuale. L alloggio deve essere nel comune ed essere occupato a titolo di residenza esclusiva Avere un ISEE-fsa non superiore a ,00 L alloggio per cui si richiede il contributo non deve essere di edilizia residenziale pubblica Al CAAF convenzionato Dichiarazione ISEE Estremi della registrazione del contratto d affitto Documenti comprovanti: Ammontare del canone per l anno preso in esame Categoria catastale e superficie dell alloggio Ammontare delle spese di riscaldamento e delle spese condominiali 17

18 IMPEGNATIVA DI CURA DOMICILIARE (ICD) D.G.R. 1338/2003 E un contributo erogato per l assistenza alle persone non autosufficienti al proprio domicilio. Ci sono 5 tipologie di ICD di cui 3 rivolte agli anziani: 1 ICD-b: utenti con basso bisogno assistenziale con contributo mensile di 120,00 ISEE inferiore a ,71 Servizi sociali dell Area Anziani del proprio Comune Attestazione ISEE Scheda SVAMA semplificata Documento d identità di chi presenta la domanda 2 ICD-m: utenti con medio bisogno assistenziale con contributo mensile di 400,00 ISEE inferiore a ,71 Presenza di demenza accompagnata da gravi disturbi comportamentali Servizi sociali dell Area Anziani del proprio Comune Attestazione ISEE Scheda SVAMA Documento d identità di chi presenta la domanda 18

19 3 ICD-a: utenti con alto bisogno assistenziale ISEE inferiore a ,00 Persona con disabilità gravissima in condizione di dipendenza vitale che necessita di assistenza continua sulle 24 ore Servizi sociali del proprio Comune o Al Distretto Socio-Sanitario Attestazione ISEE Scheda SVAMA Documento d identità di chi presenta la domanda 19

20 TELESOCCORSO E TELECONTROLLO Il servizio è finalizzato a fronteggiare situazioni di emergenza e a monitorare gli utenti che ne usufruiscono. Possono richiedere l attivazione: gli anziani che vivono da soli o in coppia gli anziani bisognosi di cure e controlli sanitari coloro che sono a rischio sanitario Per avere il servizio in forma gratuita bisogna avere un Isee inferiore a ,50 Per avere il servizio alla tariffa agevolata di 0,28 + iva 22% al giorno bisogna avere un ISEE fra ,51 e ,41 Con Isee superiore a ,42 si paga il servizio interamente ( 0, iva 22%) Ai Servizi Sociali del Comune Attestazione ISEE Domanda compilata su apposito prestampato Ev. certificato medico (solo per l attivazione urgente) 20

21 PROGETTO DI MICROCREDITO Consiste in un piccolo credito di massimo 3.000,00 da restituire in 36 mesi Essere in un momento di difficoltà economica Essere in grado di restituire il credito (quindi di non essere segnalato alla Centrale Rischi come insolvente) Al Ce.I.S. di Belluno Via Rugo, 21 Belluno Tel Relazione sociale dell assistente sociale Altra documentazione verrà richiesta al momento della domanda 21

22 ESENZIONE PER PRESTAZIONI SANITARIE Esenzione dal pagamento del ticket. Le categorie esenti sono: Invalidi civili dal 67% al 100% Ciechi e sordomuti Invalidi di guerra Grandi invalidi del lavoro Invalidi per servizio di 1 categoria All Ufficio Convenzioni dell Ulss n Documentazione idonea a dimostrare di appartenere alle categorie elencate 22

23 ESENZIONE DEL TICKET 7R2-7R4-7R5 (L. 537/1993) 1 Esenzione dal pagamento del ticket 7R2. Ultra 65enne Reddito complessivo familiare lordo (risultante da mod. 730 e 740) non superiore a ,98 All Ufficio Convenzioni dell Ulss n. 1 di Belluno tel Dichiarazione compilata su apposito prestampato Documento d identità 2 Esenzione dal pagamento del ticket 7R4 Ultra 65enne Essere titolari di pensione sociale e loro familiari a carico All Ufficio Convenzioni dell Ulss n. 1 di Belluno tel Autocertificazione della condizione di percettore di pensione sociale Documento d identità 23

24 3 Esenzione dal pagamento del ticket 7R5 Ultra 60enne Essere titolari di pensione al minimo purché appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo lordo riferito all anno precedente non superiore a 8.263,31 aumentato a ,05 in presenza del coniuge e ulteriormente incrementato di 516,46 per ogni figlio a carico All Ufficio Convenzioni dell Ulss n. 1 di Belluno tel Autocertificazione della condizione di percettore di pensione minima Documento d identità 24

25 ESENZIONE DEL TICKET PER PATOLOGIE CRONICHE (D.M. 329/1999 e successive modifiche) Esenzione dal pagamento del ticket per persone affette da determinate patologie e solo relativamente alle prestazioni inerenti alla patologia. Essere affetto da una patologia inserita nell apposito elenco predisposto dal Ministero della Salute. Bisogna rivolgersi al proprio Medico che prescrive al paziente visite specialistiche. Poi il certificato dello specialista va portato all Ufficio Convenzione dell ulss n. 1 di Belluno che provvede ad annotare l esenzione sul tesserino sanitario dell utente. Tessera sanitaria Codice fiscale Documentazione medica, specialistica o ospedaliera, che attesti la malattia (Home > Temi e professioni > Assistenza, ospedale e territorio > Esenzioni dal ticket > Patologie croniche > Guida all esenzione per patologie croniche) 25

26 ESENZIONE PER FARMACI Consiste nell esenzione dal pagamento della quota fissa di 2,00 per confezione di farmaco. Bisogna appartenere ad una delle seguenti categorie: Invalido civile al 100% Invalidi di guerra titolari di pensioni vitalizie Invalidi di servizio di 1 categoria Grandi invalidi del lavoro Ciechi ex art. 6 della L. 482/68 Sordomuti ex art. 7 della L. 482/68 Soggetti in possesso di esenzione per patologia in base al D.M. 329/99 solo per i medicinali correlati alla patologia Soggetti appartenenti a nuclei familiari con reddito complessivo ai fini IRPEF determinato da apposita tabella (per il singolo il tetto è fissato a 8.000,00) All Ufficio Convenzioni dell Ulss n. 1 di Belluno - tel Apposita autocertificazione 26

27 INTERVENTI ECONOMICI DEL COMUNE Sono contributi erogati in situazione di grave disagio socio-economico. Ogni Comune applica il proprio regolamento Servizi sociali del Comune Quelli richiesti dal comune 27

28 Istituto Nazionale Prevvidenza Sociale

AGEVOLAZIONI ECONOMICHE IN BASE ALL ISEE

AGEVOLAZIONI ECONOMICHE IN BASE ALL ISEE AGEVOLAZIONI ECONOMICHE IN BASE ALL ISEE SANITA ESENZIONE TIKET ASSEGNO DI CURA PER NON AUTOSUFFICIENTI CURE ODONTOIATRICHE Esenzione dal pagamento della quota ricetta di 2 Euro Misura a favore dei non

Dettagli

Comune di Ponte San Nicolò

Comune di Ponte San Nicolò Comune di Ponte San Nicolò SERVIZI SOCIALI Presentazione I Servizi Sociali sono impegnati ad assicurare alle persone ed alle famiglie interventi che consentano di godere di un adeguata qualità della vita.

Dettagli

Contributi e agevolazioni per anziani

Contributi e agevolazioni per anziani Contributi e agevolazioni per anziani Opuscolo realizzato dall Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Signa aggiornato Febbraio 2014 Bonus sociale tariffe energetiche: luce e gas Il valore del

Dettagli

Agevolazioni sui veicoli

Agevolazioni sui veicoli Agevolazioni sui veicoli I soggetti portatori di handicap di cui all art. 3 della L.104/92 con ridotte o impedite capacità motorie permanenti, nonché, come ha inteso estendere l art. 30, comma 7, della

Dettagli

Contributi e agevolazioni per famiglie

Contributi e agevolazioni per famiglie Contributi e agevolazioni per famiglie Opuscolo realizzato dall Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Signa Febbraio 2014 Bonus sociale tariffe energetiche: luce e gas Il valore del Bonus è differenziato

Dettagli

Sostegno Progetti di Vita Indipendente (L. 162/98) lia persone disabili e al nucleo familiare che li assiste

Sostegno Progetti di Vita Indipendente (L. 162/98) lia persone disabili e al nucleo familiare che li assiste famiglia Assegno di Maternità e Assegno per il Nucleo Famigliare 01 Tali sostegni economici sono volti a favorire il benessere di nuclei familiari con figli. L assegno di maternità è un contributo economico

Dettagli

IL RICONOSCIMENTO DELL INVALIDITA E DELLA L. 104/92

IL RICONOSCIMENTO DELL INVALIDITA E DELLA L. 104/92 IL RICONOSCIMENTO DELL INVALIDITA E DELLA L. 104/92 L'invalidità è la difficoltà a svolgere alcune funzioni tipiche della vita quotidiana o di relazione a causa di una menomazione o di un deficit fisico,

Dettagli

CONTRIBUTI E BENEFICI DIVERSI RIVOLTI ALLE FAMIGLIE (esclusi quelli comunali ordinari, straord. e natalità)

CONTRIBUTI E BENEFICI DIVERSI RIVOLTI ALLE FAMIGLIE (esclusi quelli comunali ordinari, straord. e natalità) CONTRIBUTI E BENEFICI DIVERSI RIVOLTI ALLE FAMIGLIE (esclusi quelli comunali ordinari, straord. e natalità) Tipo contributo NUCLEO FAMILIARE NUMEROSO MATERNITA AFFITTI Chi finanzia Pagamento tramite INPS

Dettagli

CURE ODONTOIATRICHE GRATUITE

CURE ODONTOIATRICHE GRATUITE TITOLO: CURE ODONTOIATRICHE GRATUITE SOMMARIO: Lo scopo di questa dispensa è di fornire una visione semplificata sul mondo delle cure odontoiatriche gratuite. Speriamo di fornire un valido strumento per

Dettagli

AGEVOLAZIONI FISCALI E CONTRIBUTI (aggiornamento al 9 gennaio 2007)

AGEVOLAZIONI FISCALI E CONTRIBUTI (aggiornamento al 9 gennaio 2007) AGEVOLAZIONI FISCALI E CONTRIBUTI (aggiornamento al 9 gennaio 2007) Via Guido Rossa, 8-50019 Sesto Fiorentino (FI) Tel. 055.366500 - Fax. 055.360009 info@prismascensori.it www.prismascensori.it p.iva 04929480483

Dettagli

3.CONTRIBUTI ECONOMICI E BENEFICI STRAORDINARI

3.CONTRIBUTI ECONOMICI E BENEFICI STRAORDINARI 3.CONTRIBUTI ECONOMICI E BENEFICI STRAORDINARI I benefici che seguono sono agevolazioni straordinarie, introdotte per contenere una situazione di diffusa crisi economica; in quanto tali non sono benefici

Dettagli

Misure anticrisi (REALIZZATE A LIVELLO LOCALE)

Misure anticrisi (REALIZZATE A LIVELLO LOCALE) Misure anticrisi (REALIZZATE A LIVELLO LOCALE) Il Comitato di Distretto nella seduta del 13 febbraio 2009 delibera l adozione l a livello distrettuale di misure straordinarie a favore delle famiglie per

Dettagli

CONTRIBUTI PER L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI

CONTRIBUTI PER L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI CONTRIBUTI PER L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI Legge n. 13 del 09/01/1989 e circolare ministeriale Ministero dei Lavori Pubblici n. 1669 del 22/06/1989 La Legge n. 13

Dettagli

LE MINORAZIONI CIVILI INVALIDITÀ, CECITÀ, SORDITÀ CIVILI E LEGGE 104/92

LE MINORAZIONI CIVILI INVALIDITÀ, CECITÀ, SORDITÀ CIVILI E LEGGE 104/92 LE MINORAZIONI CIVILI INVALIDITÀ, CECITÀ, SORDITÀ CIVILI E LEGGE 104/92 1 Le minorazioni civili L invalidità è la difficoltà a svolgere alcune funzioni tipiche della vita quotidiana o di relazione a causa

Dettagli

Elenco documenti isee inps e universita

Elenco documenti isee inps e universita M0303_05_01 Rev. 12 del 23/01/2015 Azienda con Sistema Qualità Certificato Iso 9001:2008 Pg. 1 di 8 Elenco documenti isee inps e universita Isee ordinario o standard È valevole per la generalità delle

Dettagli

LEGGE 104/1992 TUTTO QUELLO CHE C E DA SAPERE (ISTRUZIONI PER L USO)

LEGGE 104/1992 TUTTO QUELLO CHE C E DA SAPERE (ISTRUZIONI PER L USO) LEGGE 104/1992 TUTTO QUELLO CHE C E DA SAPERE (ISTRUZIONI PER L USO) Questo documento vuole essere una sorta di guida pratica per districarsi tra le spire della burocrazia degli enti pubblici. INDICE CERTIFICAZIONE

Dettagli

PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI RISORSE DISPONIBILI PER IL SOSTEGNO SOCIO ECONOMICO DELLE FAMIGLIE

PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI RISORSE DISPONIBILI PER IL SOSTEGNO SOCIO ECONOMICO DELLE FAMIGLIE PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI RISORSE DISPONIBILI PER IL SOSTEGNO SOCIO ECONOMICO DELLE FAMIGLIE Contributi, agevolazioni e servizi rivolti al sostegno dei nuclei familiari e singoli soggetti in difficoltà

Dettagli

INTERVENTI VARI. Come si richiede? Presentendosi personalmente o inoltrando richiesta scritta indirizzata al Sindaco.

INTERVENTI VARI. Come si richiede? Presentendosi personalmente o inoltrando richiesta scritta indirizzata al Sindaco. INTERVENTI VARI SEGRETARIATO SOCIALE Che cos è? Il segretariato è un servizio che mette la professionalità degli assistenti sociali a disposizione dei cittadini, fornendo informazioni sulle risorse sociali

Dettagli

Comune di Villanova di Camposampiero UFFICIO SERVIZI SOCIALI. Contributi per le famiglie in difficoltà economiche

Comune di Villanova di Camposampiero UFFICIO SERVIZI SOCIALI. Contributi per le famiglie in difficoltà economiche Comune di Villanova di Camposampiero UFFICIO SERVIZI SOCIALI Informafamiglie Contributi per le famiglie in difficoltà economiche attraverso il tuo Comune di residenza FIGLI UTENZE BANDI ASSISTENTE SOCIALE

Dettagli

Capitolo Secondo. LE AGEVOLAZIONI PER IL SETTORE AUTO 1.CHI NE HA DIRITTO 2. PER QUALI VEICOLI?

Capitolo Secondo. LE AGEVOLAZIONI PER IL SETTORE AUTO 1.CHI NE HA DIRITTO 2. PER QUALI VEICOLI? Capitolo Secondo. LE AGEVOLAZIONI PER IL SETTORE AUTO 1.CHI NE HA DIRITTO Sono ammesse alle agevolazioni le seguenti categorie di disabili: 1. non vedenti e sordomuti; 2. disabili con handicap psichico

Dettagli

Oggetto: Domanda di intervento economico di natura socio-assistenziale

Oggetto: Domanda di intervento economico di natura socio-assistenziale CITTA DI MONTECCHIO MAGGIORE - Provincia di Vicenza - 36075 via Roma, 5 CF e P. IVA 00163690241 AL SIG. SINDACO del Comune di MONTECCHIO MAGGIORE Oggetto: Domanda di intervento economico di natura socio-assistenziale

Dettagli

FONDO GRAVE DISAGIO ECONOMICO 2015 MODULO DI DOMANDA

FONDO GRAVE DISAGIO ECONOMICO 2015 MODULO DI DOMANDA FONDO GRAVE DISAGIO ECONOMICO 2015 MODULO DI DOMANDA Il sottoscritto/a - sesso M F - codice fiscale - data di nascita - comune di nascita.. - provincia di nascita - stato estero di nascita.. - comune di

Dettagli

ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI E AI CONTRIBUTI PER I CITTADINI

ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI E AI CONTRIBUTI PER I CITTADINI ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI E AI CONTRIBUTI PER I CITTADINI OPUSCOLO INFORMATIVO ANNO 2011/2012 PRESENTAZIONE Vademecum informativo dei diritti. Spesso i diritti e le agevolazioni

Dettagli

Settore Socio-Educativo. Assistenza domiciliare. Fattori della qualità. Competenza Professionalità degli operatori. Indicatori di qualità

Settore Socio-Educativo. Assistenza domiciliare. Fattori della qualità. Competenza Professionalità degli operatori. Indicatori di qualità Settore Socio-Educativo Fattori della qualità Indicatori di qualità Competenza Professionalità degli operatori Grado di soddisfazione degli utenti: 70% di soddisfazione del campione esaminato. Monitoraggio

Dettagli

COME SI CALCOLA L ISEE

COME SI CALCOLA L ISEE Introdotto dal decreto legislativo 31 marzo 1998, n.109, successivamente modificato dal decreto legislativo n.130 del 3 maggio 2000 è lo strumento necessario per poter accedere ad una serie di prestazioni

Dettagli

Le agevolazioni per le persone disabili:

Le agevolazioni per le persone disabili: Le agevolazioni per le persone disabili: percorso attraverso le principali normative ed i servizi per le persone con disabilità. Come accedere: per accedere ai servizi ed alle agevolazioni legate alla

Dettagli

Nuove modalitàdi di presentazione delle domande di InvaliditàCivile e per il riconoscimento dei benefici delle leggi n. 104/1992 e n.

Nuove modalitàdi di presentazione delle domande di InvaliditàCivile e per il riconoscimento dei benefici delle leggi n. 104/1992 e n. Nuove modalitàdi di presentazione delle domande di InvaliditàCivile e per il riconoscimento dei benefici delle leggi n. 104/1992 e n. 68/1999 A decorrere dall 1.1.2010 le domande per il riconoscimento

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

Comune di Bogliasco INFORMA. Che esistono delle agevolazioni sul canone TELECOM

Comune di Bogliasco INFORMA. Che esistono delle agevolazioni sul canone TELECOM Comune di Bogliasco INFORMA Che esistono delle agevolazioni sul canone TELECOM Requisiti per la RIDUZIONE del 50% dell'abbonamento MENSILE La riduzione del 50% dell importo mensile di abbonamento può essere

Dettagli

Scopri le nuove esenzioni dal ticket sui farmaci: un diritto per molti.

Scopri le nuove esenzioni dal ticket sui farmaci: un diritto per molti. ok folder es.ticket 14-04-2008 16:56 Pagina 1 Iniziativa di comunicazione della Regione Piemonte. Scopri le nuove esenzioni dal ticket sui farmaci: un diritto per molti. www.regione.piemonte.it/sanita

Dettagli

CRITERI DI RIFERIMENTO PER L ACCESSO AL BUONO SOCIALE 2015 PER PERSONE CON DISABILITÀ GRAVE O NON AUTOSUFFICIENTI

CRITERI DI RIFERIMENTO PER L ACCESSO AL BUONO SOCIALE 2015 PER PERSONE CON DISABILITÀ GRAVE O NON AUTOSUFFICIENTI CRITERI DI RIFERIMENTO PER L ACCESSO AL BUONO SOCIALE 2015 PER PERSONE CON DISABILITÀ GRAVE O NON AUTOSUFFICIENTI 1. PRINCIPI GENERALI I seguenti criteri disciplinano, all interno di un sistema integrato

Dettagli

REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE AL BANDO ASSEGNAZIONE ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA COMUNE DI SERIATE

REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE AL BANDO ASSEGNAZIONE ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA COMUNE DI SERIATE REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE AL BANDO ASSEGNAZIONE ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA (Regolamento Regionale n. 1/2004 e s.m.i.- LL.RR.27/2009) COMUNE DI SERIATE Dal 5 ottobre al 14 dicembre

Dettagli

LE MINORAZIONI CIVILI INVALIDITÀ, CECITÀ, SORDITÀ CIVILI E LEGGE 104/92

LE MINORAZIONI CIVILI INVALIDITÀ, CECITÀ, SORDITÀ CIVILI E LEGGE 104/92 LE MINORAZIONI CIVILI INVALIDITÀ, CECITÀ, SORDITÀ CIVILI E LEGGE 104/92 1 Le minorazioni civili L invalidità è la difficoltà a svolgere alcune funzioni tipiche della vita quotidiana o di relazione a causa

Dettagli

VADEMECUM INVALIDITA CIVILE a cura dell ANMIC Associazione Nazionale Mutilati Invalidi Civili Sede Provinciale di Grosseto Via Trento, 15/A Tel.

VADEMECUM INVALIDITA CIVILE a cura dell ANMIC Associazione Nazionale Mutilati Invalidi Civili Sede Provinciale di Grosseto Via Trento, 15/A Tel. VADEMECUM INVALIDITA CIVILE a cura dell ANMIC Associazione Nazionale Mutilati Invalidi Civili Sede Provinciale di Grosseto Via Trento, 15/A Tel. 0564/23505 Fax 0564/429222 1) PERCENTUALE DI INVALIDITA

Dettagli

Allegato 2. Appendice

Allegato 2. Appendice Allegato 2 Appendice Le informazioni riportate di seguito sono riferite alla normativa vigente in materia di ISEE (decreto legislativo n. 109/1998 e successive modifiche). 1. Documenti necessari per ISEE

Dettagli

3.BENEFICI IN AMBITO SANITARIO

3.BENEFICI IN AMBITO SANITARIO 3.BENEFICI IN AMBITO SANITARIO c ESENZIONE TICKET. CONDIZIONI GENERALI Soggetti esenti dalla partecipazione alla spesa sanitaria Beneficiari Totalmente esenti CITTADINI DI ETÀ INFERIORE A SEI ANNI e appartenenti

Dettagli

COMUNE DI SOVIZZO Provincia di Vicenza Via Cavalieri di Vittorio Veneto, 21

COMUNE DI SOVIZZO Provincia di Vicenza Via Cavalieri di Vittorio Veneto, 21 COMUNE DI SOVIZZO Provincia di Vicenza Via Cavalieri di Vittorio Veneto, 21 Sistema di qualità certificato UNI EN ISO 9001:2008 Certificato n. 9159.SOVZ SCS 7.5.50 Rev 05 del 19/12/2012 INTERVENTI ECONOMICI

Dettagli

COMUNE DI GAMBARA PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE DI GAMBARA PROVINCIA DI BRESCIA VERBALE DI ACCORDO TRA I SINDACATI DEI PENSIONATI ED AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI GAMBARA ANNO 2014 Tra l Amministrazione Comunale di Gambara, nella persona del Sindaco Sig.Lorenzetti Ferdinando, dell Assessore

Dettagli

di essere cittadino italiano o di uno stato aderente all Unione Europea;

di essere cittadino italiano o di uno stato aderente all Unione Europea; Al Sig. Sindaco del Comune di Altopascio P.zza Vittorio Emanuele, 24 55011 Altopascio (LU) DOMANDA CONTRIBUTO AFFITTO ANNO 2014 in esenzione da bollo ai sensi del D.P.R. 642/72 tab. B art. 8 comma 3 Il

Dettagli

COMUNE DI OSPEDALETTO LODIGIANO PROVINCIA DI LODI LA CARTA DEI SERVIZI SOCIALI

COMUNE DI OSPEDALETTO LODIGIANO PROVINCIA DI LODI LA CARTA DEI SERVIZI SOCIALI COMUNE DI OSPEDALETTO LODIGIANO PROVINCIA DI LODI LA CARTA DEI SERVIZI SOCIALI PRESENTAZIONE La Carta dei Servizi Sociali del Comune di Ospedaletto Lodigiano nasce come strumento di cittadinanza attiva,

Dettagli

SPI Informa 2013 LE PENSIONI NEL 2013

SPI Informa 2013 LE PENSIONI NEL 2013 SPI Informa 2013 Spi Cgil Brescia - pag. 1 SPI CGIL BRESCIA Via Fratelli Folonari, 20 - tel. 030 3729370 - fax 030 3729371 spi@cgil.brescia.it - www.cgil.brescia.it/spi ==================================================================================

Dettagli

Relazione a cura di Paolo Zani Aprile 2010

Relazione a cura di Paolo Zani Aprile 2010 Relazione a cura di Paolo Zani Aprile 2010 Ogni diritto non conosciuto è un diritto negato Premessa fondamentale L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro e.. sulle domande!!!!! Perché

Dettagli

GUIDA ALLA SOCIAL CARD

GUIDA ALLA SOCIAL CARD GUIDA ALLA SOCIAL CARD 14 GENNAIO 2009 a cura del settore Tecnico-Normativo La Carta acquisti (o Social Card) è una carta elettronica di pagamento, emessa da Poste Italiane S.P.A. per conto del Ministero

Dettagli

COMUNE DI OPERA PROVINCIA DI MILANO REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA COMUNALE PER ADULTI IN DIFFICOLTA

COMUNE DI OPERA PROVINCIA DI MILANO REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA COMUNALE PER ADULTI IN DIFFICOLTA COMUNE DI OPERA PROVINCIA DI MILANO REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA COMUNALE PER ADULTI IN DIFFICOLTA APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 68 DEL 18 NOVEMBRE 1997 INDICE Art. 1 Modalità di

Dettagli

Comune di Terni - Protocollo Generale - ACTRA01 Prot. 0166801 del 27/11/2014 - Interno Firmatari: Virili Danila (IT:VRLDNL52C68L117J) Impronta

Comune di Terni - Protocollo Generale - ACTRA01 Prot. 0166801 del 27/11/2014 - Interno Firmatari: Virili Danila (IT:VRLDNL52C68L117J) Impronta essere percettore di reddito nell anno di riferimento (2013), e aver percepito nel medesimo anno, un reddito imponibile complessivo del nucleo familiare anagrafico, pari e, comunque non superiore, ad 13.035,88

Dettagli

Per fruire dell Assegno di Incollocamento devono essere rispettati i seguenti requisiti:

Per fruire dell Assegno di Incollocamento devono essere rispettati i seguenti requisiti: 1 2 Il Comune di Boville Ernica eroga il servizio di assistenza specialistica in favore degli alunni con disabilità frequentanti le scuole primarie e secondarie di primo grado. Tale servizio si realizza

Dettagli

CRITERI DI COMPARTECIPAZIONE DEGLI UTENTI AI COSTI DEI SERVIZI SOCIALI

CRITERI DI COMPARTECIPAZIONE DEGLI UTENTI AI COSTI DEI SERVIZI SOCIALI CRITERI DI COMPARTECIPAZIONE DEGLI UTENTI AI COSTI DEI SERVIZI SOCIALI In conformità alla L. 328/2000 e al D. Lgs 109/1998, come modificato dal D. Lgs 130/2000, visto il D.P.C.M. 242/2001 ed i principi

Dettagli

SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE

SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE - Attività e Servizi - I Servizi Sociali del Comune di Cinto Caomaggiore operano nel territorio offrendo ai cittadini informazione e sponsorizzazione dei servizi presenti e si

Dettagli

Il/La sottoscritto/a.. nato/a a... il. residente nel Comune di. Via... tel...

Il/La sottoscritto/a.. nato/a a... il. residente nel Comune di. Via... tel... AL COMUNE DI MORBEGNO C/O ALER SONDRIO 23100 SONDRIO Il/La sottoscritto/a.. nato/a a... il. residente nel Comune di. Via......... tel......... Consapevole delle responsabilità penali cui potrebbe andare

Dettagli

C O M U N E D I M O N T O N E

C O M U N E D I M O N T O N E C O M U N E D I M O N T O N E BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI A INTEGRAZIONE DEI CANONI DI LOCAZIONE PAGATI NELL ANNO 2012 IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO VISTO l art. 11 della legge 09.12.1998,

Dettagli

Documenti necessari per ISEE Per il calcolo dell ISEE è indispensabile presentarsi ai CAAF con i seguenti documenti Dati del dichiarante

Documenti necessari per ISEE Per il calcolo dell ISEE è indispensabile presentarsi ai CAAF con i seguenti documenti Dati del dichiarante APPENDICE Documenti necessari per ISEE Per il calcolo dell ISEE è indispensabile presentarsi ai CAAF con i seguenti documenti Dati del dichiarante Dati anagrafici del dichiarante Documento di identità

Dettagli

Contrassegnare le caselle e compilare la domanda con le informazioni richieste DICHIARO

Contrassegnare le caselle e compilare la domanda con le informazioni richieste DICHIARO Regione Umbria Giunta Regionale Direzione Programmazione Innovazione e competitività dell Umbria Protocollo comunale Marca da Bollo Legge 9 dicembre 1998, n.431, art. 11 FONDO NAZIONALE PER LA LOCAZIONE

Dettagli

Assegno di cura. Descrizione. Requisiti. Documentazione da presentare. Tempi

Assegno di cura. Descrizione. Requisiti. Documentazione da presentare. Tempi Assegno di cura Contributo che sostituisce i precedenti: per persone non auto assistite a domicilio; per famiglie che assistono persone non autosufficienti con assistenti familiari; per famiglie che assistono

Dettagli

PIANO STRAORDINARIO ANTICRISI

PIANO STRAORDINARIO ANTICRISI Prot.Gen.n.6829 Del 14/02/2014 PIANO STRAORDINARIO ANTICRISI BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI TITOLI SOCIALI PER IL SOSTEGNO AL REDDITO ALLE FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI SOCIO-ECONOMICA Delibera

Dettagli

Comune di Azzano San Paolo

Comune di Azzano San Paolo Comune di Azzano San Paolo Provincia di Bergamo Piazza IV novembre Tel. 035/532230 Fax 035/530073 C.F./IVA n. 00681530168 Email: servizio.istruzione@comuneazzanosanpaolo.gov.it ATTESTAZIONE ISEE Normativa:

Dettagli

(LU) DOMANDA CONTRIBUTO AFFITTO ANNO

(LU) DOMANDA CONTRIBUTO AFFITTO ANNO Al Sig. Sindaco del Comune di Altopascio P.zza Vittorio Emanuele, 24 55011 Altopascio (LU) DOMANDA CONTRIBUTO AFFITTO ANNO 2015 in esenzione da bollo ai sensi del D.P.R. 642/72 tab. B art. 8 comma 3 Il

Dettagli

OPPORTUNITA PER FAMIGLIE -BONUS ENERGIA/ GAS:

OPPORTUNITA PER FAMIGLIE -BONUS ENERGIA/ GAS: OPPORTUNITA PER FAMIGLIE -BONUS ENERGIA/ GAS: Requisiti: per i nuclei familiari residenti a Trezzo, con dichiarazione isee che non superi i 7500 euro oppure per utilizzo di apparecchiature elettromedicali.

Dettagli

TICKET PRESTAZIONI TERMALI (aggiornamento aprile 2012)

TICKET PRESTAZIONI TERMALI (aggiornamento aprile 2012) TICKET PRESTAZIONI TERMALI (aggiornamento aprile 2012) Ciascun assistito ha diritto ad usufruire, con oneri a carico del Servizio Sanitario Nazionale, di un solo ciclo di cure (12 sedute) nell'anno legale

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PRESTAZIONE DI SERVIZI IN CAMPO SOCIALE

REGOLAMENTO PER LA PRESTAZIONE DI SERVIZI IN CAMPO SOCIALE REGOLAMENTO PER LA PRESTAZIONE DI SERVIZI IN CAMPO SOCIALE 1 INDICE CAPO I FINALITA E AMBITO DI APPLICAZIONE Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Ambito di applicazione CAPO II INDICATORE DELLA SITUAZIONE

Dettagli

Esenzione Ticket dei Medicinali e Canone Telefonico Agevolato ili alla popolazione residente Esenzione Ticket isa Canone telefonico agevolato

Esenzione Ticket dei Medicinali e Canone Telefonico Agevolato ili alla popolazione residente Esenzione Ticket isa Canone telefonico agevolato anziani anziani e disabili Assistenza Domiciliare 01 È un servizio di assistenza effettuato a domicilio in orario diurno. Tale servizio ha come scopo quello di sostenere la persona anziana, non più totalmente

Dettagli

Procedimento Assegni al nucleo familiare numeroso Dove E' un contributo economico annuale a sostegno dei nuclei familiari in cui sono presenti almeno

Procedimento Assegni al nucleo familiare numeroso Dove E' un contributo economico annuale a sostegno dei nuclei familiari in cui sono presenti almeno Procedimento Assegni al nucleo familiare numeroso Dove E' un contributo economico annuale a sostegno dei nuclei familiari in cui sono presenti almeno tre figli minori di 18 anni. L'importo massimo dell'assegno

Dettagli

PRIORITA AI FINI DELL ASSEGNAZIONE

PRIORITA AI FINI DELL ASSEGNAZIONE AVVISO PUBBLICO Premesso che - La delibera della Giunta Comunale n. 32. del 09/10/2013 prevede l istituzione di un fondo per il prestito d onore sociale, anche al fine di contrastare fenomeni di usura,

Dettagli

Comune di Eupilio PROVINCIA DI COMO

Comune di Eupilio PROVINCIA DI COMO Comune di Eupilio PROVINCIA DI COMO COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 38 OGGETTO: ISTITUZIONE SPORTELLO AFFITTO 2009 PER IL SOSTEGNO FINANZIARIO ALL'ACCESSO ALLE ABITAZIONI IN LOCAZIONE

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI A FAVORE DI FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DISAGIO SOCIO-ECONOMICO

BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI A FAVORE DI FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DISAGIO SOCIO-ECONOMICO BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI A FAVORE DI FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DISAGIO SOCIO-ECONOMICO PREMESSA A seguito della direttiva prot. n. 108191/10/com del 9.1.01, il Commissario

Dettagli

Regione Umbria Giunta Regionale Direzione Programmazione Innovazione e competitività dell Umbria

Regione Umbria Giunta Regionale Direzione Programmazione Innovazione e competitività dell Umbria Regione Umbria Giunta Regionale Direzione Programmazione Innovazione e competitività dell Umbria Protocollo comunale Marca da Bollo Legge 9 dicembre 1998, n.431, art. 11 FONDO NAZIONALE PER LA LOCAZIONE

Dettagli

Regione Lombardia ti aiuta ad acquistare o a ristrutturare il tuo primo alloggio

Regione Lombardia ti aiuta ad acquistare o a ristrutturare il tuo primo alloggio Hai voglia di casa? Regione Lombardia ti aiuta ad acquistare o a ristrutturare il tuo primo alloggio Regione Lombardia presenta il bando per l erogazione del contributo per agevolare l accesso alla proprietà

Dettagli

COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia REGOLAMENTO PER L INSERIMENTO DI ANZIANI E DISABILI PRESSO STRUTTURE PROTETTE

COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia REGOLAMENTO PER L INSERIMENTO DI ANZIANI E DISABILI PRESSO STRUTTURE PROTETTE COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia REGOLAMENTO PER L INSERIMENTO DI ANZIANI E DISABILI PRESSO STRUTTURE PROTETTE Approvato con delibera di Consiglio Comunale n.63 del 21.12.2010 ART. 1 OGGETTO Il presente

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA DEL GRAN SASSO Zona O TOSSICIA ( TERAMO ) Servizi Sociali

COMUNITÀ MONTANA DEL GRAN SASSO Zona O TOSSICIA ( TERAMO ) Servizi Sociali Prot. n. 402 Progetto finanziato da: Tossicia,lì 09.03.2012 Gent.mo Sig./ra Ai pensionati INPDAP residenti nel territorio della Comunità Montana Gran Sasso OGGETTO: Presentazione progetto TUTELA ANZIANI

Dettagli

CITTÀ DI CARPI GUIDA AI BENEFICI A N Z I A N I NEMO SPORTELLO SOCIALE

CITTÀ DI CARPI GUIDA AI BENEFICI A N Z I A N I NEMO SPORTELLO SOCIALE CITTÀ DI CARPI GUIDA AI BENEFICI A N Z I A N I NEMO SPORTELLO SOCIALE A CURA DI Assessorato alle Politiche Sociali, Sanità, Casa, Volontariato, Immigrazione del Comune di Carpi con la collaborazione di:

Dettagli

SERVIZI PER LA NON AUTOSUFFICIENZA

SERVIZI PER LA NON AUTOSUFFICIENZA SERVIZI PER LA NON AUTOSUFFICIENZA Certificazioni di invalidità civile e handicap La certificazione di invalidità civile e la certificazione di handicap non sono la stessa cosa e danno diritto a benefici

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Comune di Occhiobello Provincia di Rovigo 6,00 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA AI SENSI DELLA L.R. 0.04.996, N. 0, PUBBLICATO

Dettagli

Regione Umbria Giunta Regionale Direzione Ambiente Territorio e Infrastrutture

Regione Umbria Giunta Regionale Direzione Ambiente Territorio e Infrastrutture Regione Umbria Giunta Regionale Direzione Ambiente Territorio e Infrastrutture Protocollo comunale Marca da Bollo Legge 9 dicembre 1998, n.431, art. 11 FONDO NAZIONALE PER LA LOCAZIONE Richiesta di assegnazione

Dettagli

SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA: INFORMAZIONI UTILI A CURA DI

SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA: INFORMAZIONI UTILI A CURA DI SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA: INFORMAZIONI UTILI A CURA DI CLINICA NEUROLOGICA DI PADOVA CENTRO SPECIALIZZATO PER LE MALATTIE NEUROMUSCOLARI E PER LA SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA È un Centro specializzato

Dettagli

La Carta Acquisti o Social Card

La Carta Acquisti o Social Card 1 La Carta Acquisti o Social Card La legge 6 agosto 2008 n.133 ha istituito la Carta acquisti finalizzata all acquisto di taluni beni e servizi, con onere a carico dello Stato. Si tratta di una carta di

Dettagli

Ecco i benefici a seconda della percentuale di invalidità: Meno di 33%: NON INVALIDO

Ecco i benefici a seconda della percentuale di invalidità: Meno di 33%: NON INVALIDO Invalidità civile le percentuali di invalidità Il requisito minimo è essere affetti da malattie e menomazioni permanenti e croniche, sia di natura fisica che psichica ed intellettiva che riducono la capacità

Dettagli

ALLEGATO A) alla d.g.r. n. 4154 del 8 ottobre 2015

ALLEGATO A) alla d.g.r. n. 4154 del 8 ottobre 2015 ALLEGATO A) alla d.g.r. n. 4154 del 8 ottobre 2015 Reddito di autonomia. Sostegno alle famiglie residenti nei Comuni ad elevata tensione abitativa (Delibera CIPE 87/2003 e PRERP 2014-2016) per il mantenimento

Dettagli

PLUS Distretto socio-sanitario di Iglesias ( Comuni di Buggerru, Domusnovas, Fluminimaggiore, Gonnesa, Iglesias, Musei, Villamassargia).

PLUS Distretto socio-sanitario di Iglesias ( Comuni di Buggerru, Domusnovas, Fluminimaggiore, Gonnesa, Iglesias, Musei, Villamassargia). PLUS Distretto socio-sanitario di Iglesias ( Comuni di Buggerru, Domusnovas, Fluminimaggiore, Gonnesa, Iglesias, Musei, Villamassargia). Home Care Premium gestione ex I gestione ex INPDAP- ha promosso

Dettagli

Guida sul tema dell abitare e delle soluzioni domotiche

Guida sul tema dell abitare e delle soluzioni domotiche Guida sul tema dell abitare e delle soluzioni domotiche La TIC al servizio della disabilità P.O. F.E.S.R. SICILIA 2007/2013 ASSE VI Sviluppo Urbano Sostenibile, ASSE IV Diffusione della Ricerca, dell Innovazione

Dettagli

Lo sportello Unico Socio Sanitario MEDICINA LEGALE

Lo sportello Unico Socio Sanitario MEDICINA LEGALE Lo sportello Unico Socio Sanitario MEDICINA LEGALE INVALIDITA - CIVILE - DI SERVIZIO - DI LAVORO - DI GUERRA INVALIDI CIVILI Sono considerati invalidi civili secondo la Legge 118/1971: Cittadini di età

Dettagli

Art. 1 Finalità. Art. 2 Soggetti beneficiari

Art. 1 Finalità. Art. 2 Soggetti beneficiari ISTITUZIONE SPORTELLO REDDITO DI AUTONOMIA. SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE RESIDENTI NEI COMUNI AD ELEVATA TENSIONE ABITATIVA PER IL MANTENIMENTO DELL ABITAZIONE IN LOCAZIONE (Approvato con Deliberazione di Giunta

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO BANDO DI CONCORSO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO BANDO DI CONCORSO BANDO DI CONCORSO P E R L A P A R T E C I P A Z I O N E A L F O N D O P E R I L S O S T E G N O A L L A C C E S S O A L L E A B I T A Z I O N I I N L O C A Z I O N E F. S. A. L. A N N O 2 0 1 4 ( r e l

Dettagli

DA PRESENTARSI IMPROROGABILMENTE ENTRO IL 20/07/2015. Il/la sottoscritto/a nato/a il. a Prov. e residente a SAN ROMANO IN G.NA. in Via n.

DA PRESENTARSI IMPROROGABILMENTE ENTRO IL 20/07/2015. Il/la sottoscritto/a nato/a il. a Prov. e residente a SAN ROMANO IN G.NA. in Via n. Domanda per la concessione del contributo integrativo per il pagamento del canone di affitto (esente da bollo art. 8 - comma 3 - della Tabella, Allegato B, DPR n. 642/1972) DA PRESENTARSI IMPROROGABILMENTE

Dettagli

DATI DA DICHIARARE AL FINE DELLA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA E DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA (AUTOCERTIFICAZIONE) Il RICHIEDENTE:

DATI DA DICHIARARE AL FINE DELLA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA E DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA (AUTOCERTIFICAZIONE) Il RICHIEDENTE: Il presente modulo N sostituisce la domanda di assegnazione che dovrà essere inserita nel sistema informatico appositamente predisposto dalla Regione Lombardia e sottoscritta esclusivamente presso la sede

Dettagli

Relazione a cura di Paolo Zani Marzo 2012

Relazione a cura di Paolo Zani Marzo 2012 Relazione a cura di Paolo Zani Marzo 2012 G.I.L.S. XXIII Giornata italiana per la lotta alla sclerodermia Milano 24 marzo 2012 Ogni diritto non conosciuto è un diritto negato Premessa fondamentale L'Italia

Dettagli

In particolare dall imposta lorda a carico del contribuente è possibile detrarre:

In particolare dall imposta lorda a carico del contribuente è possibile detrarre: Introduzione L acquisto di ausili quale servoscale (es.montascale OtoLift), piattaforme elevatrici per l utilizzo in abitazioni private, in quanto considerati mezzi finalizzati all abbattimento delle barriere

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEGLI INTERVENTI ASSISTENZIALI RESIDENZIALI A FAVORE DI ANZIANI E DISABILI

REGOLAMENTO COMUNALE DEGLI INTERVENTI ASSISTENZIALI RESIDENZIALI A FAVORE DI ANZIANI E DISABILI REGOLAMENTO COMUNALE DEGLI INTERVENTI ASSISTENZIALI RESIDENZIALI A FAVORE DI ANZIANI E DISABILI Adottato con deliberazione del Consiglio comunale n. 25 del 9 giugno 2003, modificato con deliberazione del

Dettagli

PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA AL 1 APRILE 2015

PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA AL 1 APRILE 2015 PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA AL 1 APRILE 2015 INDICE 1. Il ticket per assistenza farmaceutica a. ESENZIONI parziali totali 2. Ticket per prestazioni in PRONTO SOCCORSO 3. Ticket per prestazioni

Dettagli

Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Per i dipendenti che chiedono assistenza alla compilazione:

Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Per i dipendenti che chiedono assistenza alla compilazione: Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Il mod. 730/2010 deve essere presentato e compilato in ogni sua parte e debitamente firmato; si ricorda che permane l obbligo della consegna

Dettagli

4. BENEFICI CONTINUATIVI IN AMBITO SANITARIO PER INVALIDITÀ

4. BENEFICI CONTINUATIVI IN AMBITO SANITARIO PER INVALIDITÀ 4. BENEFICI CONTINUATIVI IN AMBITO SANITARIO PER INVALIDITÀ I benefici che seguono sono continuativi. Potrebbero però modificarsi di anno in anno parte dei requisiti di accesso, periodo di raccolta delle

Dettagli

F E D E R A Z I O N E A U T O N O M A B A N C A R I I T A L I A N I

F E D E R A Z I O N E A U T O N O M A B A N C A R I I T A L I A N I F E D E R A Z I O N E A U T O N O M A B A N C A R I I T A L I A N I Segreteria Provinciale Piazza Tolomei, 5-53100 SIENA - Tel. 0577 / 288406-288301 (fax) W e b : w w w. f a b i s i e n a. i t e - m a

Dettagli

Valle Imagna Villa d Almè Azienda Territoriale per i Servizi alla Persona

Valle Imagna Villa d Almè Azienda Territoriale per i Servizi alla Persona Valle Imagna Villa d Almè Azienda Territoriale per i Servizi alla Persona Azienda Speciale Consortile BUONO SOCIALE A SOSTEGNO DEI MINORI E DELLE LORO FAMIGLIE ANNO 2009 I Comuni dell Ambito Territoriale

Dettagli

COMUNE DI MONZAMBANO Provincia di Mantova

COMUNE DI MONZAMBANO Provincia di Mantova COMUNE DI MONZAMBANO Provincia di Mantova Piazza Vittorio Emanuele 46040 Monzambano tel. 0376800502 fax 0376809348 REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI AI FINI SOCIO-ASSISTENZIALI

Dettagli

Ticket ed esenzioni in Veneto

Ticket ed esenzioni in Veneto Sanità, quantocicosti... Ticket ed esenzioni in Veneto Il ticket è il costo che la legge prevede a carico del cittadino per usufruire di prestazioni, quale contributo o partecipazione alla spesa sanitaria.

Dettagli